FACOLTÀ TEOLOGICA DEL TRIVENETO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FACOLTÀ TEOLOGICA DEL TRIVENETO"

Transcript

1 FACOLTÀ TEOLOGICA DEL TRIVENETO

2

3 STUDIO TEOLOGICO INTERDIOCESANO TREVISO - VITTORIO VENETO Facoltà Teologica del Triveneto Annuario Accademico

4 4

5 5

6 PRESENTAZIONE Lo Studio Teologico Interdiocesano di Treviso e Vittorio Veneto sorge nel 1970 per rispondere alla necessità di riorganizzare la formazione teologica dei candidati al Sacerdozio ministeriale disposta dal Concilio Vaticano II (cf. decreto Optatam totius, nn ). Con questa intenzione, su indicazione dei Vescovi delle due Diocesi, venne eleborata la Ratio Studiorum comune che porta a fondere in un unico Studio Teologico Interdiocesano le due Scuole di Teologia, tenendo conto sia delle tradizioni che delle esigenze locali circa la formazione teologica. Fin dall inizio sono stati espressi il desiderio e la volontà che dall unione delle due Scuole di Teologia, mentre risultava arricchito il corpo dei docenti, non venissero ridotti il numero e la presenza, nelle rispettive diocesi, di esperti di discipline teologico-pastorali, sia per la formazione permanente del clero locale, sia per l istituzione di corsi e di scuole di formazione teologica per i laici. la primitiva Programmazione generale, attivata in fase di sperimetnazione negli anni scolastici fino al , è stata successivamente rivista e aggiornata in coincidenza con il rinnovo dell affiliazione alla Facoltà Teologica dell Italia Settentrionale, dalla quale era stata approvata la precedente Programmazione generale. Tale affiliazione è poi continuata fino al 2006, quando nel piano del riordino degli studi teologici in Italia promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana, è stata eretta la Facoltà Teologica del Triveneto. Attualmente lo Studio Teologico Interdiocesano di Treviso - Vittorio Veneto è affiliato alla Facoltà Teologica del Triveneto dal 15 marzo del 2006 con decreto della Congregazione per l educazione cattolica (prot. n. 358/2006). 6

7 AUTORITA ACCADEMICHE E OFFICIALI Facoltà Teologica del Triveneto Gran Cancelliere S.E.Rev.ma Mons. Francesco Moraglia, Patriarca di Venezia Vice Gran Cancelliere S.E.Rev.ma Mons. Antonio Mattiazzo, Vescovo di Padova Preside Prof. Dott. don Roberto Tommasi Vice Preside Prof. Dott. don Giuseppe Mazzocato Segretario generale Prof. Dott. don Gaudenzio Zambon Istituto Teologico Interdiocesano di Treviso e Vittorio Veneto Moderatore S.E.Rev.ma Mons. Gianfranco Agostino Gardin, Vescovo di Treviso Rettori Mons. Paolo Carnio (Seminario di Treviso) Sac. Bruno Daniel (Seminario di Vittorio Veneto) Pro - Direttore Prof. Dott. don Michele Marcato Vice Direttore Prof. don Alberto Sartori Segretario Prof. don Alessio Magoga 7

8 SEDE Seminario Vescovile di Treviso P.tta Benedetto XI, TREVISO Tel. 0422/ Fax 0422/ Sede di Vittorio Veneto Largo del Seminario, VITTORIO VENETO (TV) Tel Fax ELENCO DEI DOCENTI BIAGI prof. LORENZO - Via S. Fosca, S. Cristina di Quinto (Tv) BISCONTIN don CHINO - Seminario Vescovile,Via del Seminario, Pordenone BONOMO mons. FERRUCCIO LUCIO - Via Longhin, Treviso BRUGNOTTO mons. GIULIANO - Piazzetta Benedetto XI, Treviso / CHIOATTO mons. STEFANO - Piazzetta Benedetto XI, Treviso CONTESSOTTO prof. FRANCIS - Via Eraclea, Treviso CRIVELLER prof. PAOLO - Via Peschiere, Casale sul Sile (Tv)

9 DAL CIN don ANDREA - Seminario Vescovile - Largo del Seminario, Vittorio Veneto (TV) DALLE FRATTE don SANDRO - Via Stradelle, Treviso DIDONÉ don STEFANO - Piazzetta Benedetto XI, Treviso FAVRET don MICHELE - via Monte Piana 21/a Cordignano (TV) FIETTA mons. PIETRO - Via Borgo Trento Trieste, Camposampiero (PD) FRANCHETTO don FABIO - Piazzetta Benedetto XI, Treviso GALLINA don MASSIMO - via Roma, Scorzè (VE) GAROFALO don FRANCESCO - Piazzetta Benedetto XI, Treviso GIACOMETTI don GERARDO - Borgo Cavour, Treviso GIUFFRIDA don GIOVANNI - Via Longhin, Treviso MAGOGA don ALESSIO - via Castello di Regenza, 1 - Loc. Castello Roganzuolo San Fior (TV) MARCATO don MICHELE - Piazzetta Benedetto XI, Treviso MASCHIO don GIORGIO - piazza Vittorio Emanuele II, Portobuffolè (TV)

10 MAZZOCATO don GIUSEPPE - Via Santa Bona Nuova, Treviso MORATO prof. DANILO - Via Botteniga, Treviso MORESCHINI mons. GIANNI - Piazzetta Benedetto XI, Treviso PAPA don GIANLUIGI - Largo del Seminario, Vittorio Veneto (TV) PAVONE don DONATO - Piazza Sant Andrea, Treviso PIZZATO don LUCA - Piazzetta Benedetto XI, Treviso POZZOBON prof. MICHELE - Via Sant Ambrogio, Treviso SARTORI don ALBERTO - Seminario Vescovile - largo del Seminario, Vittorio Veneto (TV) SOTTANA don VIRGILIO - Piazzetta Benedetto XI, Treviso SOVERNIGO don GIUSEPPE - Vicolo del Cristo, Castelfranco V. (TV)

11 STUDENTI ORDINARI Anno Propedeutico Seminario di Treviso 1. BRAVIN Matteo 2. MORO Samuele 3. RISATO Andrea Seminario di V. Veneto 4. SOLIGON Claudio I Teologia Seminario di Treviso 5. ANTONELLO Mauro 6. BIASINI Luca 7. CRESPI Davide 8. CRESPI Giacomo 9. REDIGOLO Enrico 10. STOCCO Nicola 11. TASSETTO Mattia Seminario di V. Veneto 12. SOLDAN Luca II Teologia Seminario di Treviso 13. ANDREATTA Giuseppe 14. BERTOLIN Tommaso 15. GIOVANNINI Giulio Seminario di V. Veneto 16. SANTORIO Andrea 11

12 III Teologia Seminario di Treviso 17. BELLATO Francesco 18. DE BIASI Riccardo 19. GALLO Marco 20. PASTRO Oscar 21. PISANO Jacopo 22. POLO Giovanni Battista 23. SBRISSA Emanuele Seminario di V. Veneto 24. SALATIN Paolo IV Teologia Seminario di Treviso 25. ANDRETTO Matteo 26. PAROLIN Giovanni 27. TAMAI Samuele 28. VEDOATO Denis Seminario di V. Veneto 29. MASCHIO Carlo 30. POLESELLO Mauro V Teologia Seminario di Treviso 31. CAMELIN RICCARDO 32. DAL MAS ANGELO 33. FUSARO ENRICO 34. GRESPAN STEFANO 35. MARCON GIOVANNI 36. TOSO ANDREA 12

13 VI Teologia Seminario di Treviso 37. ADAMI ANDREA 38. BASSO FILIPPO 39. BIAGINI FABRIZIO 40. GALLINA LORIS 41. SCHIAVON LUCA 42. TEMPESTA STEFANO 43. TRENTIN DANIELE Seminario di V. Veneto 44. CONTE MATTEO 45. REBULI FRANCESCO Cooperatrici Pastorali Diocesane 46. NIERO DEBORA 13

14 PIANO GENERALE DEI CORSI Alcuni corsi sono proposti con ciclicità biennale (**) o triennale (***) (ECTS = European Credit Transfer and Accumulation System; CE = Crediti ecclesiastici). Discipline introduttive Codice ECTS CE Metodologia della ricerca teologica STCP Storia della filosofia (propedeutico) STCP Ebraico biblico** STCP Greco biblico STCP Lingua latina STCP Storia della civiltà occidentale STCP Letture filosofiche STCP Arte sacra STCP Area Filosofico - Antropologica Antropologia filosofica STFA Filosofia morale - Etica STFA Metafisica STFA Psicologia della religione** STFA Psicologia generale** STFA Sociologia generale** STFA Storia della filosofia STFA Teologia filosofica - Teodicea STFA Storia della filosofia contemporanea STFA Area Teologico - Positiva Introduzione alla Bibbia I STTP Introduzione alla Bibbia II STTP AT I: Pentateuco e storici** STTP

15 AT II: Profeti** STTP AT III: Sapienziali*** STTP AT IV: Salmi*** STTP NT I: Vangeli sinottici e Atti*** STTP NT II: Letteratura paolina*** STTP NT II: Letteratura giovannea*** STTP Patrologia I** STTP Patrologia II** STTP Storia della Chiesa I** STTP Storia della Chiesa II** STTP Storia della Spiritualità** STTP Area Teologico - Sistematica Teologia fondamentale I STTS Teologia fondamentale II STTS Cristologia STTS Mariologia STTS Mistero di Dio - Trinitaria STTS Teologia delle religioni STTS Antrop. teologica ed escatologia** STTS Ecclesiologia** STTS Teologia contemporanea*** STTS Introduzione ai Sacramenti** STTS Sacramenti Iniziazione Cristiana** STTS Sacramento dell Ordine** STTS Sacramenti Penitenza e Unzione** STTS Liturgia fondamentale STTS Liturgia II rituali*** STTS Liturgia III anno liturgico*** STTS

16 Liturgia delle Ore*** STTS Morale fondamentale*** STTS Morale sociale*** STTS Morale sessuale e familiare*** STTS Morale della vita fisica - bioetica*** STTS Teologia spirituale I*** STTS Diritto Canonico I*** STTS Diritto Canonico II*** STTS Pastorali e complementari Teologia pastorale I*** STC Teologia pastorale II STC Catechetica STC Teologia spirituale II STC Comunicazioni sociali** STC Ecumenismo STC Grandi Religioni*** STC Arte sacra e tutela beni cult. ed eccl.*** STC Musica sacra STC Pedagogia pastorale STC Diritto canonico III STC Omiletica STC Liturgia pastorale STC Pedagogia generale** ISMC Didattica generale** ISMC Teoria della Scuola e legisl. scol.** ISMD Programmazione didattica IRC** ISMD Tirocinio (laboratorio con Tutor) ISMD

17 Seminari Seminario STS13a 3 2 Seminario STS13b 3 2 Seminario STS13c 3 2 Seminario STS13d 3 2 Seminario STS13e 3 2 Nuova Intesa MIUR - CEI Lo Studio Teologico Interdiocesano, in seguito alla nuova Intesa MIUR- CEI per l insegnamento della religione cattolica nelle scuole pubbliche del 28 giugno 2012 firmata dal Ministro dell Istruzione e dal Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, concernente i profili di qualificazione professionale degli insegnanti di Religione Cattolica e con riferimento alla lettera di S. Ecc. Rev.ma Mons. Mariano Crociata, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana, del 20 luglio 2012, prot. n. 563/2012, già a partire dall Anno Accademico 2012/2013, offre agli studenti la possibilità di frequentare alcune importanti discipline di indirizzo dell IRC. Detti corsi saranno tenuti in collaborazione con l ISSR di Treviso-Vittorio Veneto. 17

18 CORSI PER L ANNO ACCADEMICO ANNO PROPEDEUTICO 1 Q. (ore) 2 Q. (ore) Docente Arte sacra 2 2 Contessotto Francis 0 Greco biblico I - II 2 2 Marcato don Michele 6 Lingua latina 2 2 Morato Danilo 0 Storia della civiltà occ. 2 2 Criveller Paolo 0 Letture filosofiche - 2 Biagi Lorenzo 0 Storia della filosofia (prop.) 3 3 Sartori don Alberto 0 Totale ore settimanali Totale crediti 6 ECTS CFU I ANNO 1 Q. (ore) 2 Q. (ore) Docente Antropologia filosofica - 3 Pavone don Donato 5 Greco biblico I 2 - Marcato don Michele 3 Introduz. alla Bibbia I 3 - Favret don Michele 5 Metodologia teologica 2 - Chioatto mons. Stefano 3 Musica sacra - 2 Pozzobon Michele 3 Patrologia I - 3 Maschio don Giorgio 5 Sacra Scritt. AT: Profeti 3 2 Pizzato don Luca 8 Storia della Chiesa II 3 3 Chioatto mons. Stefano 9 Storia della filosofia 3 3 Sartori don Alberto 9 Storia della spiritualità 2 2 Dalle Fratte don Sandro 6 Teologia fondamentale I 2 2 Didonè don Stefano 6 ECTS CFU Totale ore settimanali Totale crediti 62 18

19 1 Q. 2 Q. ECTS II ANNO Docente (ore) (ore) CFU Filosofia morale (Etica) 3 - Biagi Lorenzo 5 Introduz. alla Bibbia II - 3 Favret don Michele 5 Metafisica 2 - Biagi Lorenzo 3 Patrologia I - 3 Maschio don Giorgio 5 Sacra Scrittura AT: Profeti 3 2 Pizzato don Luca 8 Storia della Chiesa II 3 3 Chioatto mons. Stefano 9 Seminario Storia della filosofia cont. 3 3 Sartori don Alberto 9 Storia della spiritualità 2 2 Dalle Fratte don Sandro 6 Teologia fil. (Teodicea) - 2 Biagi Lorenzo 3 Teologia fondamentale II 2 2 Didoné don Stefano 6 Totale ore settimanali Totale crediti 62 1 Q. 2 Q. ECTS III ANNO Docente (ore) (ore) CFU Cristologia 2 3 Magoga don Alessio 8 Diritto Canonico II 2 2 Franchetto don Fabio 6 Liturgia fondamentale 2 - Bonomo mons. Lucio 3 Liturgia delle ore 1 - Bonomo mons. Lucio 2 Liturgia (rituali) - 2 Bonomo mons. Lucio 3 Mariologia 1 - Magoga don Alessio 2 Mistero di Dio (Trinitaria) 3 2 Sottana don Virgilio 8 Morale sessuale 3 3 Moreschini mons. Gianni 10 S. Scritt. NT: Lett. paolina 3 3 Marcato don Michele 10 Seminario Teologia contemporanea - 2 Didoné don Stefano 3 Teologia delle religioni - 1 Sottana don Virgilio 2 Totale ore settimanali Totale crediti 60 19

20 IV ANNO 1 Q. (ore) 2 Q. (ore) Docente ECTS CFU Antropologia teologica 3 3 Garofalo don Francesco 10 Diritto Canonico II 2 2 Franchetto don Fabio 6 Ecclesiologia 3 3 Fietta mons. Pietro 10 Liturgia delle ore 1 - Bonomo mons. Lucio 2 Liturgia (rituali) - 2 Bonomo mons. Lucio 3 Morale sessuale 3 3 Moreschini mons. Gianni 10 S. Scritt. NT: lett. paolina 3 3 Marcato don Michele 10 Seminario Comunicazioni sociali 2 - Giuffrida don Giovanni 3 Teologia contemporanea - 2 Didoné don Stefano 3 Totale ore settimanali Totale crediti 60 1 Q. 2 Q. ECTS V ANNO Docente (ore) (ore) CFU Antropologia teologica 3 3 Garofalo don Francesco 10 Diritto Canonico II 2 2 Franchetto don Fabio 6 Ecclesiologia 3 3 Fietta mons. Pietro 10 Liturgia delle ore 1 - Bonomo mons. Lucio 2 Liturgia (rituali) - 2 Bonomo mons. Lucio 3 Morale sessuale 3 3 Moreschini mons. Gianni 10 S. Scritt. NT: lett. paolina 3 3 Marcato don Michele 10 Seminario Comunicazioni sociali 2 - Giuffrida don Giovanni 3 Teologia contemporanea - 2 Didoné don Stefano 3 Totale ore settimanali Totale crediti 60 20

21 VI ANNO (Pastorale) Q. U. (ore) Docente ECTS CFU Catechetica 30 Giacometti don Gerardo 4 Diritto Canonico III 24 Brugnotto don Giuliano 3 Ecumenismo 24 Fietta mons. Pietro 3 Liturgia Pastorale 18 Bonomo mons. Lucio 2 Omiletica 18 Biscontin don Chino 2 Pedagogia pastorale 24 Sovernigo don Giuseppe 3 Teologia pastorale II 24 Giuffrida don Giovanni 3 Teologia Spirituale 24 Dalle Fratte don Sandro 3 Totale ore per quadrimestre unico 234 Totale crediti 29 Seminari Q. U. (ore) Docente ECTS CFU 2 Dal Cin don Andrea 3 2 Franchetto don Fabio 3 2 Mazzocato don Giuseppe 3 2 Moreschini don Gianni 3 2 Papa don Gianluigi 3 Totale ore settimanali 2 Totale crediti Opzionali e Complementari 1 Q. (ore) 2 Q. (ore) Docente Didattica generale 3 - Miatto Mariangela 4 Progr. didattica IRC 3 - Bellio Patrizia 4 Tirocinio (lab. con Tutor) 1 1 Bellio Patrizia 3 ECTS CFU Totale ore settimanali 7 1 Totale crediti 11 21

22 Discipline introduttive PROGRAMMA DEI CORSI STCP00 - METODOLOGIA DELLA RICERCA TEOLOGICA (24 ore 3 CFU) - I quadrimestre, 2 ore settimanali (Prof. Chioatto mons. Stefano) Obiettivi Il corso di metodologia teologica introduce lo studente al metodo scientifico di studio e ricerca, partendo dall esperienza dello studio accademico, passando per lo studio personale, con l aiuto dei nuovi strumenti di lavoro: biblioteca, ricerca bibliografica, ricerca in rete attraverso l uso di cataloghi bibliografici (opac e meta-opac) e delle altre risorse digitali o in internet, per arrivare alla stesura di un proprio testo seguendo le norme tipografiche in uso nel campo del sapere teologico, in modo particolare per ciò che riguarda le norme bibliografiche della Facoltà. Contenuti IL LAVORO TEOLOGICO: 1. Istituzioni e percorsi accademici. 2. Lo studio personale e i metodi di apprendimento. 3. I lavori di gruppo e i seminari. LE FONTI DEL SAPERE TEOLOGICO 1. Fonti e strumenti riguardanti la Sacra Scrittura 2. Fonti e strumenti riguardanti la Tradizione: Padri, scrittori cristiani, Concili, Magistero. 3. Dizionari, opere generali, collane, riviste delle discipline teologiche. 4. La ricerca attraverso internet. IN BIBLIOTECA 1. Le chiavi di accesso per una proficua ricerca. 2. La consultazione dello schedario cartaceo, di repertori, di cataloghi a stampa. 3. La consultazione degli schedari on-line (OPAC). LA RACCOLTA DEL MATERIALE DI RICERCA 1. Schede bibliografiche. 2. Schede di citazione. 22

23 LA BIBLIOGRAFIA E LE CITAZIONI. 1. L elenco bibliografico. 2. Le differenti tipologie di citazione e i differenti livelli bibliografici. 3. L area della responsabilità (autore). 4. L area del titolo. 5. Le note editoriali. 6. La paginazione. LA STESURA DI UN TESTO 1. Lavoro preparatorio. 2. Indicazioni tipografiche per la stesura. 3. Tipologie di elaborati scritti. 4. Composizione dei testi. Metodo Le lezioni si svolgeranno di norma in biblioteca, luogo dove sono presenti i principali strumenti della ricerca. Ciò faciliterà le esemplificazioni, la familiarizzazione dello studente con i materiali e gli strumenti, la ricerca in campo. Lo studente sarà condotto attraverso ricerche personalizzate guidate, alla corretta citazione di un testo dalle fonti originali, bibliche, magisteriali, storiche e teologiche, alla stesura di un elenco bibliografico, a produrre risultati di una ricerca via internet, a localizzare il materiale in biblioteca, a consultare i cataloghi cartaceo e a stampa presenti e quello dei periodici. Bibliografia Fanton, A., Metodologia per lo studio della teologia, Messaggero - FTTr, Padova Lorizio, G. Galantino, N. (edd.), Metodologia teologica. Avviamento allo studio e alla ricerca pluridisciplinare, Ed. San Paolo, Cinisello Balsamo

24 STCP01 - STORIA DELLA FILOSOFIA (propedeutico) (72 ore 10 CFU) - Corso annuale, 3 ore settimanali (Prof. Sartori don Alberto) Obiettivi Il corso ha carattere introduttivo alle principali scuole della filosofia occidentale, a partire dai suoi inizi fino a Kant. Lo scopo è quello di introdurre progressivamente alla comprensione dei passaggi chiave e degli autori più significativi di tale storia. Contenuti 1. LA FILOSOFA ANTICA La fondazione del pensiero filosofico: i naturalisti, gli Eleati, i fisici pluralisti ed eclettici. La ricerca intorno all uomo: i sofisti e Socrate. La scoperta della metafisica: Platone e Aristotele. Le scuole filosofiche dell età ellenistica. Il neoplatonismo. 2. LA FILOSOFIA MEDIOEVALE Dalla Patristica alla Scolastica. Sul rapporto ragione e fede: Anselmo d Aosta, Pietro Abelardo. La grande Scolastica: Tommaso. La dissoluzione della scolastica: Guglielmo d Ockham. 3. UMANESIMO E RINASCIMENTO (cenni) 4. LA FILOSOFIA MODERNA La rivoluzione scientifica: Bacone e Galilei. Cartesio, fondatore della filosofia moderna. I grandi sistemi razionalistici: Spinoza e Leibnitz. Empirismo inglese: Hobbes, Locke, Hume. Kant e la fondazione della filosofia trascendentale. Metodo Il metodo è quello della lezione frontale con un uso sistematico del manuale e, ove possibile, la lettura di testi degli autori studiati. Bibliografia Reale, G., Antiseri, D., Il pensiero Occidentale dalle origini ad oggi, voll. I e II, La Scuola, Brescia

25 STCP02 - GRECO BIBLICO (48 ore 6 CFU) Corso annuale, 2 ore settimanali (Prof. Marcato don Michele) Obiettivi Il corso si propone di far acquistare allo studente la capacità di leggere il testo del Nuovo Testamento, riconoscere le forme nominali e le loro principali funzioni sintattiche, riconoscere le forme verbali e il loro valore per una corretta comprensione ed interpretazione del testo neotestamentario. Contenuti Alfabeto e pronuncia. Declinazione del nome, dell aggettivo e dei pronomi, con essenziali indicazioni sul significato e sull uso sintattico dei casi. Le coniugazioni verbali. Alcune caratteristiche della lingua greca del Nuovo Testamento. Metodo Le lezioni si suddivideranno sempre in una prima parte di spiegazione ed in un secondo momento di esercizio di lettura e traduzione, guidato dal docente, da parte di ciascuno studente. Alle lezioni frontali si richiederà di aggiungere un lavoro personale costante di lettura e traduzione di numerosi testi neotestamentari. Bibliografia Buzzetti, C., Dizionario base del Nuovo Testamento, Roma Corsani, B., Guida allo studio del greco del Nuovo Testamento, Società Biblica Britannica, Roma Nestle, E. Aland, K., Novum Testamentum Graece, Deutsche Bibelgesellschaft, Stuttgart Poggi, F. Serafini, F., Esercizi per il Corso di Greco del Nuovo Testamento, San Paolo, Cinisello Balsamo (MI) Ravarotto, E., Grammatica elementare greca, Pontificio Ateneo Antonianum, Roma Rusconi, C., Vocabolario del greco del Nuovo Testamento, EDB, Bologna Serafini, F., Corso di Greco del Nuovo Testamento, San Paolo, Cinisello Balsamo (MI)

26 STCP04 - CORSO DI LINGUA LATINA (48 ore 7 CFU) Corso annuale, 2 ore settimanali (Prof. Morato Danilo) Obiettivi Il Corso si propone di portare lo studente alla lettura e ad una prima comprensione del testo in latino e di dare gli strumenti per una traduzione autonoma attraverso la conoscenza delle strutture di base della lingua latina. Metodo Si affronterà soprattutto la lettura del testo per ricavare e verificare gli elementi di volta in volta considerati. Contenuti - Lettura. - Morfologia: declinazioni sostantivi e aggettivi, pronomi, coniugazioni verbali. - Complementi. - Sintassi: proposizioni finali, consecutive, temporali, infinitive, causali; perifrastica attiva e passiva; ablativo assoluto. - Lettura di brani del Vangelo. Bibliografia Raimondi, T. Tantucci, V., Latino per il biennio, Ed. Poseidonia. STCP05 - STORIA DELLA CIVILTÀ OCCIDENTALE (48 ore 6 CFU) Corso annuale, 2 ore settimanali (Prof. Criveller Paolo) Obiettivi Approfondire alcuni passaggi significativi della storia del mondo occidentale, a partire dall inizio del Secondo Millennio, evidenziando, in particolare, la nascita e lo sviluppo dell idea e della realtà Europa (inevitabilmente pertanto sarà necessario riprendere alcuni percorsi storici a partire dalla fine dell Impero Romano d Occidente). Lungo il percorso ci si soffermerà su aspetti relativi alla cultura e alle espressioni artistiche e letterarie. 26

27 Contenuti 0. QUADRO INTRODUTTIVO E DI RICHIAMO DEI PERCORSI DELLA CIVILTA OCCIDENTALE DAL V SECOLO AL X SECOLO. 1. LA CIVILTA OCCIDENTALE DOPO IL MILLE - L avvio dell Europa, secoli X-XIV: le ragioni che giustificano questa affermazione. - Quadro politico: papato, impero e nuove potenze nazionali. - La crescita della tensione tra Occidente e Oriente: rapporti tra chiesa latina e chiesa greca, tra mondo cristiano e mondo islamico. - La città occidentale: a. la ripresa della vita urbana b. la città e l economia c. la città e la politica: le istituzioni comunali d. la città e la cultura: le università e. la città e la religiosità, nuovi ordini religiosi, movimenti laicali, movimenti ereticali f. la città e le espressioni artistiche e letterarie; la formazione della lingua e della letteratura italiana; Dante Alighieri. 2. DAL MEDIOEVO ALL EPOCA MODERNA. MEDIOEVO UMANESIMO RINASCIMENTO E RIFORMA Contenuti e significato di questa scansione storico-culturale. Considerazioni critiche su tale scansione e sul passaggio tra medioevo ed epoca moderna. IL CINQUECENTO, secolo decisivo per la formazione dell Europa moderna Le Riforme religiose in Europa. Il consolidamento degli stati nazionali. 3. SETTECENTO E OTTOCENTO L ILLUMINISMO e le grandi rivoluzioni del Settecento e dell Ottocento (economiche, sociali e politiche); LA RIVOLUZIONE FRANCESE Vicende e esiti. Significato della Rivoluzione francese per la società e per la politica moderna. La chiesa e la fine dell ancien regime. Rivoluzione, dichiarazione dei diritti dell uomo e chiesa. CHIESA E SOCIETÁ nell Italia della Seconda metà dell Ottocento. La Questione romana, la Questione sociale, la Questione politica. 27

28 4. IL NOVECENTO. Il Novecento in Italia, in Europa e nel mondo. L ITALIA, L EUROPA E IL MONDO nella prima metà del Novecento durante l età della catastrofe. La Prima guerra mondiale. Le dittature in Europa: fascismo e nazismo (con particolare attenzione all antisemitismo). La Seconda guerra mondiale. L ITALIA, L EUROPA e IL MONDO DAL 1945 AL 1989 L Italia dal Fascismo alla Repubblica. La Costituzione italiana e l avvio della vita della repubblica. L Europa e il mondo dal 1945 al Il quadro geopolitico disegnato dalla Seconda guerra mondiale e la Guerra fredda. IL 1989 E IL MONDO ATTUALE Uno sguardo sul mondo attuale e sulle grandi questioni aperte (politiche, demografiche, umanitarie, economiche, ecologiche, energetiche). Metodo Lezioni frontali con l utilizzo di dispense predisposte del docente, confronto in aula sui temi affrontati, indicazioni per lo studio personale, in particolare per approfondire una delle tematiche accostate durante il corso, mediante la lettura di uno dei testi indicati in bibliografia, con la produzione di una breve relazione scritta, seguendo indicazioni date, da presentare in sede in uno dei due appelli. Bibliografia È necessario riferirsi ad un manuale di storia in uso nel triennio delle scuole superiori (a titolo indicativo sono validi quelli di De Rosa, Traniello- Cracco-Prandi, Salvadori-Comba-Ricuperati). È inoltre utile potersi riferire a qualche manuale o testo di storia dell arte e di letteratura. Gli studenti approfondiranno la conoscenza dei contenuti proposti con lo studio di uno dei seguenti testi: Bobbio, N., Profilo ideologico del Novecento, Garzanti, Milano 1990 (1968). Brown, P., La formazione dell Europa cristiana. Universalismo e diversità, Laterza, Bari Cardini, F., Europa e Islam. Storia di un malinteso, Laterza, Roma-Bari 2003 (1999). 28

29 Chabod, F., L Italia contemporanea, ( ), Einaudi, Torino1961., Storia dell idea d Europa, Laterza, Roma-Bari 1995 (1961). Geremek, B., Le radici comuni dell Europa, Il Saggiatore, Milano Ginsborg, P., Storia d Italia dal dopoguerra a oggi, società e politica , Einaudi, Torino Heer, F., Il medioevo ( ), Mondadori, Milano Hobsbawm, E., Il secolo breve, , BUR, Milano Lanaro, S., Storia dell Italia repubblicana, Marsilio, Venezia Le Goff, J., (ed.), L uomo medievale, Laterza, Roma-Bari 1994., Gli intellettuali nel medioevo, Mondadori, Milano 1992 (1957)., La civiltà dell Occidente medievale, Einaudi, Torino 1981(1964). Lopez, R.S., La nascita dell Europa (sec. V-XIV), Einaudi, Torino 1995 (1966). Mack Smith, D., Storia d Italia, Laterza, Roma-Bari 2000 (1997). Malgeri, F. Preziosi, E. (edd.), Chiesa e azione cattolica alle origini della costituzione repubblicana, AVE, Roma Mezzadri, L., La Chiesa e la Rivoluzione francese, Edizione Paoline, Milano Morghen, R., Medioevo cristiano, Laterza, Roma-Bari 1994 (1957). Mosse, G.L., Le guerre mondiali, dalla tragedia al mito dei caduti, Laterza, Roma-Bari Ratzinger, J., Europa, San Paolo, Cinisello Balsamo (MI) Ritter, G., La formazione dell Europa moderna, Laterza, Roma-Bari Tilly, C., Le rivoluzioni europee, , Laterza, Roma-Bari Verger, J., Il Rinascimento del XII secolo, Jaka Book, Milano Altra bibliografia utile verrà indicata nel corso delle lezioni. STCP06 - LETTURE E CONTESTI DI FILOSOFIA (24 ore 3 CFU) II quadrimestre, 2 ore settimanali (Prof. Biagi Lorenzo) Obiettivi Si tratta di introdurre gli studenti alla conoscenza delle tematiche e degli autori principali del pensiero filosofico dall antichità alla prima modernità, sostanzialmente fino al periodo pre-kantiano. L introduzione al linguaggio, alle categorie e ai concetti, alla metodologia dell indagine filosofica, è quindi fondamentale. 29

30 Contenuti 1. LA FILOSOFIA ANTICA Le origini della filosofia occidentale: poesia, religione, mitologia, legge e morale, politica, sapienza e logos. La specificità della domanda e dell indagine filosofica (letture dai presocratici). La domanda sull intero e l approccio socratico. Letture dai dialoghi platonici sulla figura e il pensiero di Socrate. I temi principali della filosofia di Platone, in particolare: antropologia (il problema dell anima, il corpo, la morte ), metafisica (le idee, teoria della partecipazione, ) ed etica (al di là dell essere: il bene, giustizia e leggi). Scegliere alcuni brani fondamentali dai dialoghi platonici: es. Repubblica, Teeteto..., si può anche leggere e seguire l interpretazione di alcuni dei miti principali. Aristotele e le tre ragioni: teoretica, pratica e poietica. Letture scelte dalla Metafisica (essere, sostanza, analogia, sillogismo ) e dall Etica a Nicomaco (endoxa, fronesis, saggezza pratica, virtù, l amicizia ). Metafisica ed etica nell ellenismo. Letture da Epicuro, Stoicismo Cristianesimo ed ellenismo. 2. DAL CRISTIANESIMO ALLA NUOVA SCIENZA La letteratura cristiana delle origini: fede e ragione. S. Agostino, in particolare le Confessioni. S. Benedetto, la regola e il monachesimo. S. Francesco, la regola e il movimento francescano. Il Medioevo: l impianto culturale ed antropologico, le grandi scuole filosofiche e teologiche. S. Tommaso: antropologia, filosofia teoretica, teologia, etica, teologia spirituale. Umanesimo e Rinascimento: Macchiavelli, Tommaso Moro, Erasmo. Lutero e il movimento protestante. Galileo e la nascita della scienza moderna. La questione epistemologica moderna. Cartesio: antropologia, metafisica, etica. Razionalismo ed empirismo. Illuminismo e rivoluzioni. Metodo Accanto all insegnamento di Storia della civiltà, che svolge le linee fondamentali dello sviluppo della civiltà occidentale nei suoi scenari e sfondi, si tratta di porre le conoscenze essenziali ma basilari per cogliere la nascita, gli sviluppi e le successive diramazioni delle grandi questioni filosofiche. Queste ultime per brevità possono essere sintetizzate attorno alle aree antropologica, metafisica ed etica, con l accortezza di partire dai testi fondamentali dei rispettivi pensatori per poi interpretarli e contestualizzarli teoreticamente, non solo sincronicamente ma anche in forma diacronica. 30

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ ANNO SCOLASTICO 2015/2016 www.ic2sassuolonord.gov.it CURRICOLO IRC 6 11 anni Diocesi di Reggio Emilia

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 PROFILO GENERALE L insegnamento della religione cattolica (IRC)

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB.

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 DISCIPLINA: Religione CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ELENCO MODULI 1 Vivere secondo la Bibbia 2 Gesù,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Scuola Teologica di Base S. Antonio di Padova

Scuola Teologica di Base S. Antonio di Padova DIOCESI DI ACIREALE Scuola Teologica di Base S. Antonio di Padova FINALITÀ La Scuola Teologica di Base intende offrire, a tutti coloro che lo desiderano, la possibilità di approfondire la propria fede,

Dettagli

PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012

PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012 PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012 CURRICOLO DI BASE PER IL PRIMO BIENNIO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE ABILITA Scoprire che gli altri sono importanti per la vita. Saper

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015

RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015 Natura e finalità RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015 L insegnamento della religione cattolica si inserisce nel quadro delle finalità della scuola e contribuisce alla

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015 Le insegnanti Ferraris Paola Lupo Rosalia Merino Alessia RELIGIONE CLASSE PRIMA

Dettagli

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE

INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE INDICAZIONI DIDATTICHE PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEL SECONDO CICLO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE N. 1 INDICAZIONI PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NEI LICEI (in riferimento

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO: LINGUISTICO CLASSE: V MATERIA: FILOSOFIA Modulo n 1 KANT E LA FILOFOFIA CRITICA Il significato del criticismo come filosofia del limite. La Critica

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015 TEOLOGIA ECUMENICA RIFORMA DELLA CHIESA E CONVERSIONE Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici S. Bernardino Venezia Anno accademico 2014-2015 1 ISTITUZIONE L Istituto di Studi

Dettagli

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente L' amico del cuore Nuova edizione I testi base Studente Studente 1 a -2 a -3 a Cultura ed educazione insieme Nell elaborazione del testo si è voluto coniugare l aspetto culturale con l aspetto educativo,

Dettagli

PIL ANNO PROPEDEUTICO. 1º semestre. Pro Seminario. 95558 Ricerca scientifica 3 ECTS P. Gunter (responsabile) - P.A. Muroni - O.M.

PIL ANNO PROPEDEUTICO. 1º semestre. Pro Seminario. 95558 Ricerca scientifica 3 ECTS P. Gunter (responsabile) - P.A. Muroni - O.M. ANNO PROPEDEUTICO ANNO PROPEDEUTICO 293 1º semestre Pro Seminario 95558 Ricerca scientifica 3 ECTS P. Gunter (responsabile) - P.A. Muroni - O.M. Sarr Obiettivi: Al termine del corso lo studente: Gli studenti

Dettagli

Classe 3B-3C Prof. Alpi Alessia Libro di testo adottato:percorsi di filosofia-storia e temi-di N.Abbagnano-G.Fornero. Piano di lavoro di FILOSOFIA

Classe 3B-3C Prof. Alpi Alessia Libro di testo adottato:percorsi di filosofia-storia e temi-di N.Abbagnano-G.Fornero. Piano di lavoro di FILOSOFIA Liceo delle Scienze Umane Alessandro da Imola /Imola Anno scolastico 2013/14 Classe 3B-3C Prof. Alpi Alessia Libro di testo adottato:percorsi di filosofia-storia e temi-di N.Abbagnano-G.Fornero Piano di

Dettagli

Riconosce nella bellezza del mondo e della vita umana un dono gratuito di Dio Padre. Ascoltare alcuni brani del testo biblico.

Riconosce nella bellezza del mondo e della vita umana un dono gratuito di Dio Padre. Ascoltare alcuni brani del testo biblico. Classe prima L alunno riflette su Dio Creatore e Padre e sa collegare i contenuti principali del suo insegnamento alle tradizioni dell ambiente in cui vive. Riconosce nella bellezza del mondo e della vita

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO

DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO INSEGNANTI: CATERINA PIRROTTA ANTONELLA BORDONARO CLASSE I OBIETTIVI GENERALI Portare il bambino alla scoperta di se stesso in rapporto con gli altri. Far scoprire

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

STORIA (secondo biennio e quinto anno) Finalità disciplinari generali

STORIA (secondo biennio e quinto anno) Finalità disciplinari generali STORIA E FILOSOFIA I programmi delle nostre discipline si ispirano alla scansione individuata dalle indicazioni provinciali per la definizione dei curricoli della scuola secondaria di secondo grado in

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/16 INSEGNANTI: Chirico Cecilia Calì Angela Bevilacqua Marianna CLASSE PRIMA Competenze Disciplinari Competenze

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno riflette su Dio Creatore e Padre significato cristiano del Natale L alunno riflette sui dati fondamentali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE DATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE Scoprire che per la religione cristiana Dio è creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. Comunicazione

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg CURRICOLO DI RELIGIONE hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw CATTOLICA ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

CLASSI PIANO DI LAVORO PER L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA INSEGNANTI. Proff.: Silvana Giacchè, Francesca Canestrari, Francesca Cecchini,.

CLASSI PIANO DI LAVORO PER L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA INSEGNANTI. Proff.: Silvana Giacchè, Francesca Canestrari, Francesca Cecchini,. PIANO DI LAVORO PER L'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 4 e INSEGNANTI Proff.: Silvana Giacchè, Francesca Canestrari, Francesca Cecchini,. FINALITÀ GENERALI DELL I.R.C. Anno scolastico 2012/13

Dettagli

Programma di Filosofia della classe 4 A a.s. 2012/13

Programma di Filosofia della classe 4 A a.s. 2012/13 Liceo Scientifico di Stato G. BATTAGLINI 74100 TARANTO C.so Umberto I,106 Programma di Filosofia della classe 4 A a.s. 2012/13 Testo in adozione: Abbagnano Fornero La ricerca del pensiero, 2B, Paravia

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA Liceo Artistico E. Catalano Palermo PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2010/2011 Palermo, settembre 2010 Programmazione dipartimento Religione Cattolica a.s. 2010-2011

Dettagli

Classe prima,seconda,terza,quarta, quinta.

Classe prima,seconda,terza,quarta, quinta. DIREZIONE DIDATTICA 1 CIRCOLO MARSCIANO Piazza della Vittoria,1 06055- MARSCIANO (PG)- C.F.800005660545 Centralino/Fax 0758742353 Dirigente Scolastico 0758742251 E.mail:pgee41007@istruzione.it Sito Web:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA 1. DIO E L UOMO CLASSE PRIMA 1.1 Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre 1.2 Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele, testimoniato

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA a.s 2014/2015 classe 3 DISCIPLINA : Religione Cattolica

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA a.s 2014/2015 classe 3 DISCIPLINA : Religione Cattolica PROGRAMMAZIONE DIDATTICA a.s 2014/2015 classe 3 DISCIPLINA : Religione Cattolica Obiettivi formativi Obiettivi specifici Attività Metodi Verifiche Riflessione guidata. Dio e l uomo operative.. 1. Comprendere

Dettagli

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo.

La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La BIBBIA è il libro più diffuso nel mondo. La parola BIBBIA deriva da una parola greca (biblia) che vuol dire I LIBRI. Possiamo dire, infatti che la Bibbia è una BIBLIOTECA perché raccoglie 73 libri.

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

Programma di Filosofia

Programma di Filosofia Programma di Filosofia Anno Scolastico 2013/2014 Sede Liceo scientifico Fabio Besta, Orte Docente Antonella Bassanelli Classe IV B Umanesimo e Rinascimento Capitolo 1: Coordinate storico sociali e concetti

Dettagli

Programmazione pedagogico-didattica per. l insegnamento della Religione Cattolica. Secondo Biennio e Quinto Anno

Programmazione pedagogico-didattica per. l insegnamento della Religione Cattolica. Secondo Biennio e Quinto Anno Programmazione pedagogico-didattica per l insegnamento della Religione Cattolica Secondo Biennio e Quinto Anno Anno scolastico 2012/2013 Docente referente: Prof.ssa A. Graziella Lobina PROGRAMMAZIONE DI

Dettagli

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 339 del 21 luglio 1987)

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 339 del 21 luglio 1987) Programma di Insegnamento della Religione Cattolica nella Scuola Secondaria Superiore (Decreto del Presidente della Repubblica n. 339 del 21 luglio 1987) 1. Natura e finalità. 1. L'insegnamento della religione

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA ELABORATO DAI DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA DIREZIONE DIDATTICA 5 CIRCOLO anno scolastico 2012-2013 RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo Bassa Anaunia Denno AREA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale Anno scolastico 2012/13 Docenti: SP BORGHESI PATRIZIA GRANDI MARISA LEONARDI VIOLA ZUECH GIUDITTA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE COMUNE DEL DIPARTIMENTO: IRC

PROGRAMMAZIONE COMUNE DEL DIPARTIMENTO: IRC INDIRIZZO: TUTTI GLI INDIRIZZI MODULI o UNITA DIDATTICHE: 1. LA RELIGIONE A SCUOLA (Introduzione all IRC) Riconoscere l universalità della esperienza religiosa come componente importante nella storia e

Dettagli

Conoscere l ambiente geografico, storico, culturale della Palestina al tempo di Gesù.

Conoscere l ambiente geografico, storico, culturale della Palestina al tempo di Gesù. RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I U A OBIETTIVI GENERALI OBIETTIVI SPECIFICI CONTENUTI/ ATTIVIT À COMPETENZE PERIODO UA n 1 Unici e speciali Cogliere la diversità tra compagni ed amici come valore e ricchezza.

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A LICEO SCIENTIFICO STATALE "Donato Bramante" Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) MPI: MIPS25000Q - Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97290566 Sito: www.liceobramante.gov.it - E-mail: mips25000qistruzione.it

Dettagli

STORIA. CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO indicazioni ministeriali e curricolo di Istituto

STORIA. CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO indicazioni ministeriali e curricolo di Istituto CURRICOLO VERTICALE PRIMO CICLO e curricolo di Istituto TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA. L alunno/a conosce elementi significativi del passato del suo ambiente

Dettagli

IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO

IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO L alunno si confronta con l esperienza religiosa e distingue la specificità della proposta di salvezza del cristianesimo. Riconosce che la Bibbia è il

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA 1 QUADRIMESTRE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITÀ 1. L alunno riflette su Dio creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9

Istituto Comprensivo Perugia 9 Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 Programmazione delle attività educativo didattiche SCUOLA PRIMARIA Disciplina RELIGIONE CLASSE: PRIMA L'alunno: - Riflette sul significato dell

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

CURRICOLA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola Primaria CLASSE 1 ^ COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA

CURRICOLA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola Primaria CLASSE 1 ^ COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA CURRICOLA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola Primaria CLASSE 1 ^ COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA COGLIERE I VALORI ETICI E RELIGIOSI PRESENTI NELL ESPERIENZA DI VITA E RELIGIOSA DELL UOMO - Prendere coscienza

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

DIPARTIMENTO ITALIANO E STORIA. Introduzione

DIPARTIMENTO ITALIANO E STORIA. Introduzione SETTORE TECNOLOGICO CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE ARTICOLAZIONI BIOTECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOTECNOLOGIE SANITARIE SETTORE ECONOMICO DIRIGENTI DI COMUNITÀ SEDE CENTRALE: Via Cantù 39-41-43-34134 Trieste

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO S.ALLENDE Via ITALIA 13-20037 Paderno Dugnano (MI)

ISTITUTO COMPRENSIVO S.ALLENDE Via ITALIA 13-20037 Paderno Dugnano (MI) Finalità della disciplina ISTITUTO COMPRENSIVO S.ALLENDE Via ITALIA 13-20037 Paderno Dugnano (MI) Linee progettuali disciplinari a.s. 2014/2015 classi prime IRC (= Insegnamento della religione cattolica)

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO

ISTITUTO COMPRENSIVO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA ASIGLIANO VERCELLESE Scuola primaria Antonelli VIA VEZZOLANO, 20 - TORINO Anno scolastico 2009/2010 RELIGIONE CATTOLICA classe 1^ Scoprire la grandezza dell

Dettagli

SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015. 2 Anno. L uomo in Cristo

SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015. 2 Anno. L uomo in Cristo SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015 2 Anno L uomo in Cristo DIOCESI DI MILANO Zona Pastorale IV Decanato di Bollate INTRODUZIONE La rivelazione cristiana, oltre a comunicarci il volto di

Dettagli

MASTER DI SECONDO LIVELLO PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA

MASTER DI SECONDO LIVELLO PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA MASTER DI SECONDO LIVELLO PER L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA approvato dalla CEI ai sensi del punto 4.2.2. dell Intesa tra l Autorità Scolastica e la Conferenza Episcopale Italiana per l Insegnamento

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 Obiettivi formativi Verranno valutati: il comportamento, la partecipazione e l interesse, la responsabilità nei confronti dei

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 I. C. di San Cipirello SCUOLA PRIMARIA C. A. Dalla Chiesa DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA CLASSI PRIME

PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 I. C. di San Cipirello SCUOLA PRIMARIA C. A. Dalla Chiesa DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA CLASSI PRIME PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 I. C. di San Cipirello SCUOLA PRIMARIA C. A. Dalla Chiesa DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA CLASSI PRIME OBIETTIVI: Scoprire che per la religione cristiana

Dettagli

LICEO CLASSICO ORDINAMENTALE

LICEO CLASSICO ORDINAMENTALE LICEO CLASSICO ORDINAMENTALE LETTERE AL GINNASIO Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno: aver raggiunto una conoscenza adeguata

Dettagli

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013 DIREZIONE DIDATTICA STATALE LEONARDO DA VINCI Via Virgilio, 1 Mestre (VE) Tel. 041/614863 Fax 041/5346917 Cod. Fisc. 82011580279 * * * * * PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI CIRCOLO L. DA VINCI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

Bibliografia di Mons. Luigi Mistò 1

Bibliografia di Mons. Luigi Mistò 1 Bibliografia di Mons. Luigi Mistò 1 1982 Libertà religiosa e libertà della Chiesa. Il fondamento della relazione Chiesa - comunità politica nel quadro del dibattito postconciliare in Italia, Morcelliana,

Dettagli

PROGRAMMA DI FILOSOFIA

PROGRAMMA DI FILOSOFIA PROGRAMMA DI FILOSOFIA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Docente: Marino Giannamaria Disciplina: Filosofia Classe: IVª Sez.: A Liceo Linguistico Libro di testo: Agorà, a cura di Fabio Cioffi, Giorgio Luppi, Amedeo

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE di STORIA CLASSE PRIMA

CURRICOLO DISCIPLINARE di STORIA CLASSE PRIMA CURRICOLO DISCIPLINARE di STORIA CLASSE PRIMA AREA COMPETENZE DISCIPLINARI ABILITÀ CONOSCENZE 1 METODO L alunno: L alunno: Imparare ad imparare Progettare A. applicando le indicazioni, cerca informazioni

Dettagli

Allegato n. 9 UNITA DI APPRENDIMENTO 1 DATI IDENTIFICATIVI

Allegato n. 9 UNITA DI APPRENDIMENTO 1 DATI IDENTIFICATIVI UNITA DI 1 gli alunni delle classi prime Riconoscere l importanza dello stare insieme e del conoscere se stessi e gli altri. Riconoscere l importanza dell imparare legata alla nuova esperienza scolastica.

Dettagli

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA Ricavare da fonti di tipo diverso informazioni e conoscenze su aspetti del passato. CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA Individuazione delle parole del tempo (prima, dopo, poi, infine, mentre ). Individuazione

Dettagli

Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia

Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia Anno scolastico 2013/2014 Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia Napoli Dipartimento di Disegno e Storia dell Arte Obiettivi Gli alunni saranno guidati a rafforzare la conoscenza

Dettagli

POF 2013-2014 - COMPETENZE

POF 2013-2014 - COMPETENZE POF 2013-2014 - COMPETENZE Seguendo le indicazioni della normativa, La Scuola anche per il SECONDO BIENNIO riconosce l importanza dei quattro assi culturali sulla base dei quali gestire la formulazione

Dettagli

LICEO STATALE S.PERTINI

LICEO STATALE S.PERTINI LICEO STATALE S.PERTINI LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO - SOCIALE PROGRAMMAZIONE DI FILOSOFIA PER IL SECONDO BIENNIO Ore settimanali di lezione: 2 (annuali 66) Sulla base delle Indicazioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO MAFFI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA Ins. Marina Striolo Marianna Chieppa Cinzia Di Folco ANNO SCOLASTICO 2015/2016 L IRC, come le altre discipline scolastiche della

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2010/2011. Programmazione didattica

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2010/2011. Programmazione didattica ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE Anno scolastico 2010/2011 Programmazione didattica Materia d insegnamento: Psicologia

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE GEOMETRI -TURISMO P. BRANCHINA - A D R A N O -

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE GEOMETRI -TURISMO P. BRANCHINA - A D R A N O - ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE GEOMETRI -TURISMO P. BRANCHINA - A D R A N O - ALL. A RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE MATERIA RELIGIONE CATTOLICA Prof. DORIA MARIA DOLORES classe e indirizzo V B GEOMETRA

Dettagli

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE -Scoprire un mondo intorno a sé; un dono stupendo il creato -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre -L alunno/a sa: -riflettere su Dio

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO - MONDOVI Insegnanti: CRAVERO ELENA FIORENTINO STEFANIA SALVAGNO MARIA ANNO SCOLASTICO 20-20 Traguardi per lo sviluppo delle competenze

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum TEOLOGIA ECUMENICA MATRIMONIO E FAMIGLIA Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum Venezia Anno accademico

Dettagli

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA RELIGIONE CATTOLICA L insegnamento della religione cattolica (Irc) risponde all esigenza di riconoscere nei percorsi scolastici il valore della cultura religiosa e il contributo che i principi del cattolicesimo

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum DIALOGO INTERRELIGIOSO DIDATTICA E METODOLOGIA DELLE RELIGIONI Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum Venezia

Dettagli

Langella, Frare, Gresti, Motta, Letteratura.it, ed. Bruno Mondadori, voll. 1 e 2; Dante,Divina Commedia, ed varie

Langella, Frare, Gresti, Motta, Letteratura.it, ed. Bruno Mondadori, voll. 1 e 2; Dante,Divina Commedia, ed varie ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 4 SEZ.F INDIRIZZO scientifico PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE DOCENTE MATERIA TESTI Prof. Marina Lugetti Italiano Langella, Frare, Gresti, Motta, Letteratura.it, ed. Bruno

Dettagli

Istituto Comprensivo

Istituto Comprensivo CLASSE I - SCUOLA PRIMARIA Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore, Padre e che fin dalle origini ha stabilito un'alleanza con l'uomo. Affinare capacità di osservazione dell ambiente circostante

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^ CLASSE 1^ Dio e l uomo Classe 1^ Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore. Gesù di Nazareth. La Bibbia e le, leggere e saper riferire circa alcune pagine bibliche fondamentali i segni cristiani

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casal Bianco Cod. Mec.RMIC82200R - C.F. 97198300580 - Municipio V Via Casal

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte

CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte BIBBIA E CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte Master universitario di primo livello Facoltà di Lettere e Filosofia in collaborazione

Dettagli

Verbale della riunione del Dipartimento di Religione Cattolica del Liceo Scientifico Statale Vito Volterra di Ciampino.

Verbale della riunione del Dipartimento di Religione Cattolica del Liceo Scientifico Statale Vito Volterra di Ciampino. 1 Ciampino, 10 settembre 2013 Verbale della riunione del Dipartimento di Religione Cattolica del Liceo Scientifico Statale Vito Volterra di Ciampino. Si è riunito in data odierna alle ore 9,00 nella sala

Dettagli

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 350 del 21 luglio 1987)

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 350 del 21 luglio 1987) Programma di Insegnamento della Religione Cattolica nella Scuola Media (Decreto del Presidente della Repubblica n. 350 del 21 luglio 1987) 1. Natura e finalità. 1. L'insegnamento della religione cattolica

Dettagli

Istituto Comprensivo n. 15 Bologna Scuola primaria statale Casaralta e Succursale Casaralta. Programmazione annuale IRC a.s.

Istituto Comprensivo n. 15 Bologna Scuola primaria statale Casaralta e Succursale Casaralta. Programmazione annuale IRC a.s. Classi 1^B-1^C- 2^A-2^B- 3^A-3^B- 4^A-4^B-4^C-5^A-5^B Insegnante Londino Irene Natura e finalità dell insegnamento della religione cattolica L insegnamento della religione cattolica si inserisce nel quadro

Dettagli

UNITA FORMATIVA: IL CRISTIANESIMO LE CONFESSIONI CRISTIANE: ORTODOSSI E RIFORMATI

UNITA FORMATIVA: IL CRISTIANESIMO LE CONFESSIONI CRISTIANE: ORTODOSSI E RIFORMATI UNITA FORMATIVA: IL CRISTIANESIMO LE CONFESSIONI CRISTIANE: ORTODOSSI E RIFORMATI TSC: L alunno si confronta con l esperienza religiosa e distinge la specificità di salvezza del Cristianesimo; identifica

Dettagli

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC A.S. 2008-2009 IRC (Insegnamento della Religione Cattolica) PREMESSA Il percorso didattico

Dettagli

La costituzione aggiunge:

La costituzione aggiunge: B.5: Offerta accademica Introduzione La preparazione dell offerta accademica del Pontificio Ateneo S. Anselmo, nella sua globalità, ha avuto come linee guida nella sua storia recente la ricerca sulle fonti,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARBONERA PER LA SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARBONERA PER LA SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARBONERA PER LA SCUOLA PRIMARIA DI RELIGIONE CATTOLICA Tenuto conto dei traguardi per lo sviluppo delle competenze e degli obiettivi di apprendimento al termine

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 10 Anno Scolastico 2015-2016 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina ITALIANO Classe PRIMA DATI IN EVIDENZA IN PREMESSA (richiami al

Dettagli