RASSEGNA WEB DEL 6 MARZO 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RASSEGNA WEB DEL 6 MARZO 2013"

Transcript

1 RASSEGNA WEB DEL 6 MARZO 2013 NEWSLOT E VLT... 3 NEW SLOT E OMOLOGAZIONI: CHIONNA (ACMI), VERSO UN NUOVO MODELLO INDUSTRIALE... 3 SCOMMESSE, POKER E ONLINE... 3 BANDO 2000 NEGOZI DI GIOCO. PREVISTA PER IL 12 MARZO L APERTURA DELLE BUSTE: 108 LE SOCIETÀ AMMESSE.. 3 POKER ONLINE, IN ITALIA COMPIE 5 ANNI... 5 D'ALOIA SI DIMETTE DA PRESIDENTE MICROGAME, AD INTERIM SALE LEHMAN MA L'EX NUMERO UNO ANNUNCIA RICORSI... 5 PADDY POWER. NEL 2012 PROFITTI IN CRESCITA DEL 31%... 6 TAR LAZIO, RINVIATI I RICORSI STANLEYBET SULLA PROROGA DELLE STORICHE E SULL AZZERAMENTO DELLA RETE... 6 AZZERAMENTO RETE, OGGI STANLEY AL TAR... 6 TAR LAZIO, IN DISCUSSIONE RICORSO POKER&BET SU SANZIONI TOTEM... 6 CRONACA... 6 ENADA PRIMAVERA, GIOCO E BUSINESS SICURO... 6 CASINÒ CAMPIONE, PRIMO BIMESTRE 2013 INCASSI IN CRESCITA DEL 4,7%... 7 REGIONI. ANCORA IN STAND BY AGGIORNAMENTO DEI LEA E MISURE DI CONTRASTO ALLA LUDOPATIA... 7 EMILIA ROMAGNA. ANGELINI (IDV): CRESCE LA CONSAPEVOLEZZA DEGLI EFFETTI DEVASTANTI DEL GIOCO D AZZARDO... 7 BOLZANO. SONO BEN 54 LE LICENZE PER SALE GIOCHI RILASCIATE DALLA PROVINCIA... 8 SALERNO. SEQUESTRATI DALLE FIAMME GIALLE APPARECCHI DA GIOCO ILLEGALI... 8 GENOVA, CONSIGLIO COMUNALE: "STOP A SLOT MACHINE E MINICASINÒ"... 8 LUCCA: IL 7 MARZO SI PARLA DI GIOCO CON I DATI DI AZZARDOPOLI MONDO... 9 GIOCO D AZZARDO E MINORI. LA COMMISSIONE EU: OGNI STATO MEMBRO RESPONSABILE DELLA REGOLAMENTAZIONE... 9 BOZKURT (EU): SERVE UN APPROCCIO GLOBALE PER CONTRASTARE GLI INTERESSI DELLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA NELLO SPORT EUROPEO SLOT. IN GERMANIA MODIFICA DELLE NORME: NUOVE OMOLOGHE E CORSI DI FORMAZIONE PER GLI ESERCENTI GERMANIA. A RISCHIO POSTI DI LAVORO E RITIRO DI APPARECCHI A CURA DELL UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE DI GAMENET S.P.A.

2 Rassegna WEB di mercoledì 6 marzo 2013 Pag. 2

3 NEWSLOT E VLT NEW SLOT E OMOLOGAZIONI: CHIONNA (ACMI), VERSO UN NUOVO MODELLO INDUSTRIALE (GIOCONEWS 06/03/2013) La notizia divulgata da GiocoNews.it riguardo alla 'stretta' da parte dei Monopoli nel rilascio dei nulla osta di distribuzione con particolare attenzione allo strumento dei 'kit' - ha suscitato grande attenzione nel settore. Per questo abbiamo approfondito il tema con il presidente di Acmi, l'associazione di costruttori di apparecchi da gioco, in un'intervista che sarà pubblicata in versione integrale nei prossimi giorni (nella quale si spazia anche sul campo delle cosiddette 'new slot 3') di cui anticipiamo un estratto. Un tema centrale in questo passaggio generazionale del comparto slot è quello dei cosiddetti 'kit', che dovrebbero scomparire dal futuro del settore, in qualunque forma e modalità, anche attraverso una attribuzione di maggiore responsabilità ai produttori. Cosa ne pensa di questo aspetto? I produttori la responsabilità la hanno da sempre, la norma infatti attribuisce a questa figura la responsabilità dell apparecchio sino alla definitiva dismissione. In tal senso, per il futuro, si è giustamente pensato di delineare con maggiore precisione ruoli e responsabilità prevedendo, per gli organi preposti ai controlli, degli strumenti e delle procedure che consentiranno agli stessi di identificare in modo inconfutabile i responsabili di eventuali manomissioni o di interventi non autorizzati. Per quanto concerne l attualità, riteniamo la circolare recentemente inviata da Aams ai propri uffici territoriali sufficientemente chiara rispetto alla posizione dei Monopoli sull argomento. L intervento di aggiornamento del modello industriale, alla studio di Acmi in questo momento, interviene anche su questo annoso argomento, prevedendo un nuovo sistema di distribuzione e assistenza che, a nostro avviso, porterà notevoli benefici all intero comparto andando incontro in particolare, alle esigenze dei gestori. Secondo l'associazione dei costruttori, in effetti, la nuova normativa sugli apparecchi predisposta da Aams e in attesa di adozione, comporterebbe un cambiamento del settore dal punto di vista industriale e, quindi, nella sua strutturazione. Con maggiori oneri per gli operatori ma anche, e soprattutto, maggiori certezze. Questo decreto (di nuove regole tecniche, Ndr) ha da subito fatto capire la volontà del Legislatore di cambiare la modalità di produzione, distribuzione e gestione del prodotto Awp e nel contempo, la volontà di determinare con estrema chiarezza le responsabilità di ogni attore della filiera. Appare quindi evidente la necessità, per la parte produttiva, di aggiornare l attuale modello industriale in funzione della trasformazione in atto. Le nuove macchine richiederanno una qualità di assemblaggio e di scelta della componentistica molto superiore all attuale, sarà fondamentale garantire all operatore una minor necessità di manutenzione e quindi tutto il modello industriale dovrà subire un cambiamento rispetto all attuale. Acmi sta lavorando da tempo ad una possibile certificazione di qualità della filiera, che preveda la valutazione preventiva dei prodotti da immettere sul mercato, certificandone la qualità secondo i canoni richiesti. SCOMMESSE, POKER E ONLINE BANDO 2000 NEGOZI DI GIOCO. PREVISTA PER IL 12 MARZO L APERTURA DELLE BUSTE: 108 LE SOCIETÀ AMMESSE (JAMMA 06/03/2013) L Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha pubblicato la lista delle società ammesse all apertura delle buste B contenenti l offerta economica per il bando delle 2000 agenzie. 108 le società ammesse alla seduta pubblica che si terrà il 12 marzo prossimo alle ore 9,30, presso la sede della Direzione Generale dell Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, via Carucci 71, Roma. Per ciascun candidato potrà assistere alla seduta il legale rappresentante ovvero un suo incaricato munito di delega specifica. Di seguito delle società ammesse: Rassegna WEB di mercoledì 6 marzo 2013 Pag. 3

4 Num. Plico Società Num. Prog. 1 REGINA SRL 1 2 MC SRL 2 3 GECH GECH SRL 3 4 A.I. DI MELONI SIMONETTA S.r.l. 4 5 A.I. DI MELONI ATTILIO S.r.l. 5 7 MERKUR INTERACTIVE ITALIA SPA 6 8 FERRERO E TOPPINO SRL 7 9 LA MIRAVALLE A.I. SRL 8 10 LADY-N AG.IPPICA SRL 9 11 PRODIGIO BET SRL A.I. FALETRA SALVATORE BARDI BET SRL REPLATZ SRL ADDA GESTIONI SPA ANGELO SONVICO S.r.l AGENZIA ITALIA MARSON DI ANGELO SONVICO S.r.l SCALISE ORLANDO SRL COSENZA SCOMMESSE SRL IPPOBET SRL TRE ESSE SCOMMESSE SRL TOTOTEAM SRL CAMA SRL SKS365 GROUP GMBH RIBOT S.R.L ROMAR SRL GIUSEPPE MARIA D ANNUCCI SRL QUALITY NETWORK SRL CECCA CELESTINA SRL AG. M3 SRL LA SCOMMESSA VINCENTE GI.LU.PI. SRL AG. IPPICA DI LUCIANO GIOVE NINEANDNINE S.r.l ASCOT S.r.l MINNIE SRL THREE OLD BET SRL DI.GI. SRL RIFA SRL MEGARIS BINGO SRL GB ORETO SCOMMESSE SEVENBET SRL AG. IPPICA PARMENSE DI BASSI CARLA SRL TOTALBET SRL AYCONS SRL GIADABET SRL CORSAL SRL PARMABET SRL EMA SRL ITAPROINVEST SRL DITTA INDIVIDUALE ROSOLIO FRANCO BLACK MAGIC SRL SOCIETA COST TRA FRATELLI ACANFORA SRL E RAFFAELLA CASILLO ADMIRAL BET ITALIA SRL COSTITUENDA PLANET GROUP SRL ESPOSITO MARIO AGENZIA DOTT. DOMENICO SEMERARO SRL BASTA SRL SISAL MATCH POINT DOMUS BET SRL TOTORICEVITORIA ESPOSITO DI ABBRUZZESE CHIARA E C. SAS KING BET SRL EURAC SRL EUROBET ITALIA SRL UNIPERSONALE ZILLY S.r.l TELEBINGO S.r.l CIEMME BETTING SRL GI & EM SRL FLASH BET SRL RIBOT SRL DIMENSIONE GIOCO SRL SNAI SPA AGENZIA SALVO D ACQUISTO SRL VICENZA SCOMMESSE SRL SERVIZI E GESTIONI SRL LA COMPAGNIA DEI GIOCHI SRL SOC COSTITUENDA DI MARTINO 2000 DI ORIGGI C DITTA IND BRAMANTE SRL LUDIKA FLY SRL ARTEMIDE SRL SCOMMETENDO SRL SOCIETA ITALIANA BETTING SRL S.A.I.T.A. SPA GALASSIA GAME SRL MONDIAL BETTING SRL BINGOBON SRL HBG ON LINE GAMING SRL NOVA SERVICE SRL GAMENET SCOMMESSE SPA SE.DI.L.SRL COGETECH GAMING SRL RO.MA. SRL SOC. COSTITUENDA A.I. COLOGNO MONZESE E LAINATI STEFANO DOUBLE VINS SRL XBET SRL SUN BET SRL PERUGIA GIOCHI SRL SECONBET SRL LOTTOMATICA SCOMMESSE NEW GIOCO SRL SOC. COST. GOLDBET ITALIA.IT 100 Rassegna WEB di mercoledì 6 marzo 2013 Pag. 4

5 110 SOCIETA COSTITUENDA GROUP SERVICE SRL M & C SRL DI MASSIMO CAVANNA NUOVA GENOVA BET SRL TUTTO SCOMMESSE SRL SOC. COSTITUENDA ALARIO AZZURRA E LABARBERA ROSALIA SOC. COSTITUENDA AG PONTI ROSSI E NAPOLI SCOMMESSE SOCIETA COSTITUENDA BET FOR BET AZETA GAMES SRL SOCIETA COSTITUENDA SCOMMETTENDO S.R.L. e TRE EMME SRL 108 POKER ONLINE, IN ITALIA COMPIE 5 ANNI (AGICOS 06/03/2013) Dal Texas Hold'Em allo Stud, dal Razz al Draw: le varianti del poker oggi spopolano online. E sono 4 milioni gli italiani che hanno giocato almeno una volta una mano di poker online, mentre sono 500 mila quelli che giocano regolarmente almeno una volta al mese. I due terzi di essi spendono mensilmente meno di 50 euro e in prevalenza i giocatori sono uomini (65%) residenti al Centro-Sud (68%). É il profilo tracciato da NetBetPoker.it, portale leader in Italia per il poker online, in collaborazione con LivePartners, società che promuove e gestisce a livello mondiale alcuni dei più grandi marchi nel settore dei giochi online e che offre ai webmasters di tutto il mondo programmi di affiliazione per promuovere i migliori casinò online e le migliori poker room. Sono trascorsi ormai 5 anni da quando, nel 2008, si disputarono le prime partite di poker virtuale sui siti web degli operatori che già allora avevano aperto le prime poker room. All'inizio era possibile giocare solo in modalità "for fun", senza quote d'iscrizione né premi in denaro, poi dal 2 settembre 2008 iniziarono le prime partite online con soldi veri al poker in modalità a torneo, mentre bisognerà invece attendere il 18 luglio 2011 per le prime partite di poker cash. «Con il poker in modalità a torneo ciascun giocatore versa la stessa quota d'iscrizione e inizia a giocare nello stesso momento con l'obiettivo di arrivare primo o comunque nella zona "in the money", quella che permette di aggiudicarsi un premio: una sessione di gioco quindi può durare anche molte ore, mentre nel poker cash il giocatore può sedersi a un tavolo anche per una singola mano, l'esito della quale comporta l'immediata vincita o perdita della puntata» spiegano i responsabili del portale NetBetPoker.it. In questi 5 anni il poker online nelle sue varie versioni ha attratto un numero sempre maggiore di giocatori. Il successo fu immediato: nel 2009, il primo anno di piena attività, il poker a torneo attrasse giocate per 2,3 miliardi di euro (secondo i dati AAMS sulla raccolta complessiva), per superare i 3,1 miliardi nell'esercizio successivo, sempre secondo i dati AAMS sulla raccolta complessiva. Così come pure fu immediato il successo del poker cash che nel 2011, partendo il 18 luglio, totalizzò giocate che secondo i dati AAMS sulla raccolta complessiva hanno toccato i 6,9 miliardi di euro. D'ALOIA SI DIMETTE DA PRESIDENTE MICROGAME, AD INTERIM SALE LEHMAN MA L'EX NUMERO UNO ANNUNCIA RICORSI (GIOCONEWS 06/03/2013) Un Consiglio d'amministrazione che si annunciava turbolento e, purtroppo, sembra aver rispettato le attese. Ieri il presidente di Microgame/People's Fabrizio D'Aloia si è dimesso dalla carica di numero uno del gruppo e da consigliere insieme al consigliere Cucilovo. Da fonti vicine a Microgame si apprende che potrebbero partire presto ricorsi alle autorità giudiziarie che rischierebbero di portare alla completa paralisi della società di Benevento. I due dimissionari avrebbero motivato le dimissioni per aver riscontrato gravi illeggitimità nella gestione dell'azienda. Dall'azienda fanno sapere che svolge la funzione di Presidente ad interim il Vice Presidente Dott. Stephen A. Lehman. Intanto Consiglio ha convocato una Assemblea Generale dei Soci per il rinnovo dell intero Consiglio di Amministrazione. Nelle more della prossima Assemblea rimane in carica il CDA attuale. Confermata la nomina di Francesca Artioli come amministratore unico e quella di qualche settimana fa di Massimiliano Casella come amministratore delegato. Rassegna WEB di mercoledì 6 marzo 2013 Pag. 5

6 PADDY POWER. NEL 2012 PROFITTI IN CRESCITA DEL 31% (JAMMA 06/03/2013) Paddy Power chiude il 2012 con una raccolta in crescita del 25% (5,7 miliardi di euro circa), e profitti netti in aumento del 31% (654 milioni di euro). E quanto emerge dal bilancio preliminare pubblicato oggi. In positivo anche l Ebitda (168,2 milioni, +15%). In termini di profitti netti, tutte le divisioni della compagnia registrano un andamento positivo, in particolare le operazioni in Australia (156 milioni, +34%) e il canale online (che escluse le attività in Australia mette a segno una crescita del 27%, raggiungendo i 263 milioni). Le reti a terra in Irlanda e in Gran Bretagna assicurano rispettivamente profitti netti per 110 e 101 milioni, in crescita del 7 e del 31%. Le giocate via telefono infine beneficiano di una crescita del 22% (22 milioni). Proposto un dividendo di 81 centesimi per azione, il 16% in più del TAR LAZIO, RINVIATI I RICORSI STANLEYBET SULLA PROROGA DELLE STORICHE E SULL AZZERAMENTO DELLA RETE (JAMMA 06/03/2013) Tar Lazio, sono stati rinviati entrambi i ricorsi StanleyBet sulla rete di raccolta delle scommesse che avrebbero dovuto essere discussi oggi in camera di consiglio presso la Seconda Sezione. Con il primo ricorso, il bookmaker anglo-maltese aveva impugnato il silenzio rifiuto dei Monopoli sulla domanda di azzerare la rete di raccolta. Il ricorso è stato rinviato al 10 luglio prossimo. con il secondo ricorso, invece era stata impugnata la proroga delle concessioni storiche. In questo caso, per fissare la nuova udienza si attende che il Consiglio di Stato si pronunci in secondo grado a febbraio il Tar ha respinto le istanze di Stanley sul ricorso intentato contro il bando di gara per le 2mila agenzie di scommesse. AZZERAMENTO RETE, OGGI STANLEY AL TAR (AGICOS 06/03/2013) Revocare tutte le concessioni per la raccolta delle scommesse, e indire una nuova gara per rimettere in palio l'intero pacchetto di diritti. È la richiesta di Stanleybet ai giudici della seconda Sezione del Tar del Lazio, dove oggi si terrà l'udienza in Camera di Consiglio relativa al ricorso del bookmaker anglomaltese contro il silenzio rifiuto da parte dei Monopoli di Stato di azzerare l'intera rete delle scommesse. Il ricorso - che il Collegio, con un'ordinanza dello scorso ottobre, aveva disposto venisse notificato a ogni concessionario delle scommesse attraverso pubblico proclami, e con la pubblicazione di un sunto del ricorso in Gazzetta Ufficiale e su quotidiani di rilievo nazionale - verrà discusso congiuntamente a quello relativo alla proroga delle concessioni storiche per la raccolta delle scommesse, scadute lo scorso 30 giugno. TAR LAZIO, IN DISCUSSIONE RICORSO POKER&BET SU SANZIONI TOTEM (AGIMEG - 06/03/2013) Va in discussione il ricorso, presentato dalla società Poker&Bet, contro la sanzione disposta da AAMS relativamente alla vicenda dei totem per il gioco on-line. Lo ha stabilito la seconda sezione del Tar del Lazio. La sanzione in questione ammonta a circa euro. CRONACA ENADA PRIMAVERA, GIOCO E BUSINESS SICURO (AGICOS 06/03/2013) E' in programma dal 12 al 15 marzo a Rimini Fiera la 25esima edizione di Enada Primavera, la manifestazione di riferimento del settore, a cui parteciperanno 400 aziende, disposte su 40mila metri quadri del quartiere fieristico riminese, che proporranno tecnologie, prodotti e servizi per la filiera del gioco. La manifestazione, organizzata da Rimini Fiera e SAPAR, ribadirà ancora una volta, e con forza, l'impegno per un gioco responsabile e legale, controllato e sicuro. Già lo scorso anno SAPAR (Associazione nazionale sezione apparecchi per le pubbliche attrazioni ricreative) aveva lanciato la campagna di prevenzione 'Affinché il gioco rimanga un gioco' a tutela dei minori e per il contrasto delle ludopatie. La campagna, attraverso una stretta sinergia fra i gestori degli apparecchi e gli esercenti, si pone l'obiettivo di diffondere capillarmente sul territorio, ed in particolare negli esercizi pubblici e commerciali in cui tali apparecchi sono installati, la cultura del gioco responsabile, al fine di prevenire qualsiasi forma di disagio individuale e sociale che possa derivare dal non corretto utilizzo degli apparecchi medesimi. Rassegna WEB di mercoledì 6 marzo 2013 Pag. 6

7 Particolare attenzione viene dedicata ai minori, che tra le cosiddette "fasce a rischio" è certamente la più esposta. Fermo restando che la legge vieta l'utilizzo delle macchine da gioco da parte degli Under18, si richiede, da parte degli operatori, una partecipazione coerente e consapevole a questa opera di prevenzione, per far sì che la campagna in oggetto non rimanga una pura e semplice "operazione di immagine", ma abbia contenuti ed obiettivi concreti. CASINÒ CAMPIONE, PRIMO BIMESTRE 2013 INCASSI IN CRESCITA DEL 4,7% (AGIMEG - 06/03/2013) Alla prova del terzo mese, dopo dicembre 2012 e gennaio 2013, la tenuta del Casinò Campione d Italia è confermata dagli incrementi registrati a febbraio in termini sia di incassi sia di ingressi. I dati segnano un aumento rispettivamente del 5,4 e del 2,3 per cento. Rispetto al primo bimestre del 2012, quest anno il bilancio ha una crescita dei proventi pari al 4,7 per cento e una precisa parità di accessi alle sale. Il segnale è evidentemente positivo, anche se per Carlo Pagan, amministratore delegato del Casinò campionese, la situazione resta difficilissima, tanto più sotto la pressione del recente apprezzamento del franco svizzero sull euro con effetti particolarmente gravosi per la casa da gioco che incassa più che altro euro, ma i cui costi sono esclusivamente in franchi. Eppure la costante lieve crescita dell andamento attesta l efficacia di iniziative come quella che consente di giocare in euro su tavoli dove si batte per tradizione la divisa svizzera, ma anche la rinnovata architettura interna delle sale, nonché la azioni promozionali (il mass market legato al mondo della grande distribuzione organizzata ha oltrepassato di recente quota ingressi) stanno producendo i primi, tanto auspicati risultati. lp/agimeg REGIONI. ANCORA IN STAND BY AGGIORNAMENTO DEI LEA E MISURE DI CONTRASTO ALLA LUDOPATIA (JAMMA 06/03/2013) Secondo quanto emerso da un documento elaborato dalla segreteria della Conferenza delle Regioni, le tre leggi più significative del Governo Monti in materia sanitaria: legge di stabilità, spending review e legge Balduzzi, rischiano di rimanere incompiute, visto il complesso scenario politico uscito dalle urne elettorali. All appello mancano infatti diversi decreti attuativi per applicare del tutto le tre leggi. Tra le questioni ancora aperte ritroviamo anche l aggiornamento dei Lea. A fine anno il ministero della Salute ha emanato un decreto che aggiorna i Lea per le malattie rare, che prevede alcune nuove cronicità, e introduce misure di contrasto alla ludopatia. Senza però i necessari provvedimenti, che dovranno essere emanati in sede di Conferenza Stato-Regioni e Conferenza Unificata, le norme rimarranno al palo. EMILIA ROMAGNA. ANGELINI (IDV): CRESCE LA CONSAPEVOLEZZA DEGLI EFFETTI DEVASTANTI DEL GIOCO D AZZARDO (JAMMA 06/03/2013) Durante la campagna elettorale ho portato in ogni sede la mia personale battaglia contro il gioco d azzardo patologico. Così Liana Angelini dell Italia dei Valori in Emilia Romagna. L incoraggiamento ricevuto da parte di molti cittadini, spiega ma anche di alcuni amministratori della nostra regione sensibili al tema, mi convince dell importanza di questo impegno, già affrontato anche dall Italia dei Valori con due convegni del 2012, e dai nostri parlamentari nella scorsa legislatura. Sono convinta che stia aumentando la consapevolezza circa gli effetti devastanti del gioco d azzardo patologico (GAP), ormai ognuno di noi conosce qualcuno sfiorato da questa problematica, e rimanere indifferenti davanti a vite che vanno in rovina è impossibile. Va ricordato che il gioco in sè non è cattivo, tanto che che molte persone riescono ad avere un approccio unicamente ludico senza sviluppare dipendenze; tuttavia non si può nemmeno negare che le cifre relative alla dipendenza, o alla fase che la precede, sono allarmanti. Inoltre va messo in evidenza che attorno al gioco d azzardo legale si sviluppa un sottobosco di attività illegali, quali l usura e la criminalità organizzata. Lo Stato allora non può rimanere indifferente alle ricadute negative di questo fenomeno, in questo bailamme post-elezioni è bene non perdere di vista che i problemi non sono risolti, ma anzi nell incertezza e nella precarietà si fanno, se possibile, più acuti. Rassegna WEB di mercoledì 6 marzo 2013 Pag. 7

8 BOLZANO. SONO BEN 54 LE LICENZE PER SALE GIOCHI RILASCIATE DALLA PROVINCIA (JAMMA 06/03/2013) Sono esattamente 54 le sale giochi per le quali la Provincia ha concesso una licenza, di cui 22 per sale dedicate. Lo si desume dalla risposta del governatore altoatesino Luis Durnwalder ad un interrogazione del consigliere provinciale Donato Seppi. «Si tratta sottolinea Seppi di un numero spaventoso: vuol dire che abbiamo una sala giochi ogni residenti. A cui si aggiungono tutte le slot machine presenti in migliaia di bar, con licenza comunale». Come aveva denunciato nei giorni scorsi Mirco Benetello di Confesercenti si è avuta anche la conferma che ci sono diverse sale giochi che al loro interno somministrano cibi e bevande. Queste ultime hanno sottratto così l indotto ai tanti bar che sono stati costretti a togliere le slot machine a seguito dell ordinanza comunale. «Dall elenco fornitoci dalla Provincia sottolinea Seppi risulta che ci sono un paio di iscritti al registro dei preposti in diversi esercizi. E ciò la dice lunga sulla qualità del servizio offerto e sulla facilità con cui sono state rilasciate le licenze». Unitalia, che spiega di aver fatto diversi sopralluoghi in sale dedicate e non di Bolzano e dintorni, ritiene che «diversi locali con servizio bar non siano assolutamente in regola». È giallo anche sugli orari di apertura e chiusura dei singoli esercizi. Nella risposta all interrogazione il governatore altoatesino Luis Durnwalder spiega che i locali possono aprire alle 6 della mattina e chiudere all una di notte. «Peccato che in zona industriale denuncia il consigliere provinciale Seppi la sala giochi gestita da una nota catena risulti aperta tutta la notte. Anche per questo abbiamo già denunciato questa incongruenza alle autorità competenti. Gli orari delle licenze vanno rispettati». SALERNO. SEQUESTRATI DALLE FIAMME GIALLE APPARECCHI DA GIOCO ILLEGALI (JAMMA 06/03/2013) I baschi verdi del Gruppo di Salerno hanno eseguito un ulteriore operazione di controllo in provincia, che ha portato al sequestro di tre apparecchi Totem, un Videopoker e una Slot Machine illegale, denunciando a piede libero il responsabile. I terminali Totem, dell aspetto molto simile ai comuni apparecchi da intrattenimento, sono in realtà dei terminali collegati ad internet che consentono l accesso da remoto alla raccolta a distanza di giochi presenti sulla rete. Essi differiscono dagli apparecchi regolari per la presenza di un lettore ottico di banconote e di una card munita di microprocessore. Gli avventori potevano cimentarsi in una vasta platea di giochi vietati, tra i quali videopoker classici, roulette, baccarat, black jack e slot machine con rulli virtuali che riproducevano fedelmente le modalità di gioco degli apparecchi regolari. La fase di gioco aveva inizio mediante l inserimento delle sole banconote, riconosciute attraverso il lettore ottico installato al di sotto del monitor. Mediante tale dispositivo le macchine erano in grado di riconoscere ed accettare anche banconote da 500 euro. Durante il controllo è stato rinvenuto e sottoposto a sequestro anche un videopoker classico, apparecchio divenuto illegale sin dal gennaio 2004, quando la legge Finanziaria sancì il divieto assoluto di riproduzione delle regole del poker nei videogiochi, stante l elevata pericolosità sociale di questa tipologia di intrattenimento. Sequestrata, infine, una slot machine illegale in quanto non allacciata alla rete telematica dei Monopoli di Stato e priva del nulla osta di distribuzione. Al controllo seguiranno idonei accertamenti per la determinazione ed il recupero delle imposte non versate, atteso che l imposta è comunque dovuta, ancorchè la raccolta del gioco avvenga in assenza di concessione A.A.M.S. GENOVA, CONSIGLIO COMUNALE: "STOP A SLOT MACHINE E MINICASINÒ" (GIOCONEWS 06/03/2013) "Cosa intende fare il Comune per fermare il dilagare delle sale giochi?": a chiederlo sono stati Franco De Benedictis (Gruppo Misto) e Lilli Lauro (PDL), nel corso della seduta del consiglio comunale tenutasi martedì pomeriggio al palazzo Tirsi di Genova. Sul tavolo, anche una richiesta di chiarimenti sull iter che ha portato la Giunta a fermare l inaugurazione (non la presunta apertura)della Slot House ex Bailamme di Pegli, al centro della manifestazione 'CasiNo' promossa da Don Gallo venerdì scorso. Rassegna WEB di mercoledì 6 marzo 2013 Pag. 8

9 L'intervento della Giunta, secondo l assessore allo Sviluppo economico Francesco Oddone, è stato un atto dovuto: il titolare della sala slot "aveva chiesto e ottenuto l autorizzazione questorile, ma ha iniziato a fare operazioni che non poteva, senza richiedere l'autorizzazione comunale. Così, "di fronte a questa sbandierata inaugurazione, abbiamo posto la determinazione giudiziale per i mancati passaggi e verificato che è ancora in atto una procedura sanatoria relativa a abusi non conclusa. Per quanto concerne l'azione di contrasto agli effetti negativi del gioco portata avanti dall'amministrazione locale, Oddone ha promesso "un regolamento comunale, basato sulla legge regionale, che consenta di frapporre ostacoli all apertura di nuove sale". Ma sono necessari, continua, "una campagna sociale per giovani e fasce deboli, e un azione in sede di Anci per fare fronte comune per un cambiamento della normativa nazionale, se non cambia quella, noi abbiamo limitatissimi poteri aldilà della legge regionale e del Tar Liguria. Sulla stessa linea l'assessore alla Legalità Elena Fiorini, che ha fatto chiarezza sul proliferare delle sale e degli apparecchi da gioco nel comune genovese: "Nel nostro territorio esistono due tipi di sale da gioco, quelle pubbliche (una si trova alla Fiumara) e quelle con video lottery. Su queste ultime il Comune non ha voce in capitolo per quanto riguarda le autorizzazioni, ma può intervenire a protezione delle fasce deboli dei consumatori e per ragioni di pubblica sicurezza". La legge regionale emanata nell aprile scorso, ha proseguito la Fiorini, dapprima non distingueva fra le due tipologie quindi non aveva ambiti applicativi chiari. A questo si deve aggiungere una giurisprudenza dei Tar che hanno limitato i poteri di interferenza comunale, sulla base delle norme comunali e regionali, rispetto al Puc e alla tutela fasce deboli. Ma dopo la sentenza del 24 gennaio scorso del Tar Liguria, che ha legittimato l inibitoria del Comune di Recco nei confronti di una sala giochi, per le amministrazioni locali sembra esserci più libertà di intervento. "Siamo di fronte", ha concluso la Fiorini, "a una materia fluida con giurisprudenza contrastante, è su questo che si va a innescare l iniziativa comunale per fronteggiare e combattere la diffusione delle sale gioco e il fenomeno della ludopatia. LUCCA: IL 7 MARZO SI PARLA DI GIOCO CON I DATI DI AZZARDOPOLI 2012 (GIOCONEWS 06/03/2013) Giovedì 7 marzo, a Lucca, Daniele Poto giornalista, curatore per l associazione Libera del dossier I costi sociali del gioco d azzardo - Azzardopoli 2012, interverrà nell incontro organizzato dalla Scuola per la Pace della Provincia e dal Comune di Lucca, in occasione della XVIII giornata della memoria e dell impegno in ricordo delle vittime delle mafie, 100 passi verso il 21 marzo. "Un paese dove si spendono circa 1450 euro pro capite, neonati compresi euro pro capite considerando solo i maggiorenni - per tentare la fortuna che possa cambiare la vita tra videopoker, slot machine, gratta e vinci, sale bingo. E dove si stimano 800mila persone dipendenti dal gioco d'azzardo e quasi due milioni di giocatori a rischio. Un fatturato legale valutato in 79,9 miliardi di euro nel 2011, a cui si devono aggiungere, mantenendoci prudenti, i dieci miliardi di quello illegale", si legge nel dossier. MONDO GIOCO D AZZARDO E MINORI. LA COMMISSIONE EU: OGNI STATO MEMBRO RESPONSABILE DELLA REGOLAMENTAZIONE (JAMMA 06/03/2013) Gli Stati membri sono i soli responsabili per la regolamentazione dei limiti minimi di età e la loro applicazione. E quanto ricorda la Commissione Europea rispondendo ad una interrogazione dell europarlamentare Borg. Per quanto riguarda il gioco d azzardo, gli Stati membri fissno limiti per impedire il gioco d azzardo tra i minorenni, nonché le procedure di verifica da seguire. Come annunciato nella comunicazione per quanto riguarda il gioco d azzardo on-line, la Commissione intende adottare due raccomandazioni, con l obiettivo di fornire un elevato livello di tutela dei consumatori di servizi di gioco d azzardo. Per quanto riguarda i videogiochi, l autoregolamentazione Pan European Game Information Rassegna WEB di mercoledì 6 marzo 2013 Pag. 9

10 (PEGI) è un sistema di valutazione età ed è utilizzato in quasi tutta Europa e alcuni Stati membri lo hanno reso giuridicamente vincolante. BOZKURT (EU): SERVE UN APPROCCIO GLOBALE PER CONTRASTARE GLI INTERESSI DELLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA NELLO SPORT EUROPEO (AGIMEG - 06/03/2013) La Commissione europea è a conoscenza del coinvolgimento della criminalità organizzata nel calcio professionistico europeo? A chiederlo Emine Bozkurt e Petra Kammerevert, del gruppo S&D in una interrogazione presentata in questi giorni in Commissione. Lunedì 4 febbraio 2013 hanno dichiarato gli europarlamentari Europol ha dichiarato di aver scoperto una vasta rete criminale coinvolta nelle partite di calcio truccate, in tutta Europa. Stando alle indagini di Europol, 380 partite svoltesi in Europa possono essere considerate sospette. Europol ha inoltre rivelato che 425 fra arbitri, giocatori, dirigenti di club e responsabili di gravi reati sono sotto inchiesta e che finora 50 persone sono state arrestate. Stando a Europol si tratta solo della punta dell iceberg. Si sospetta che dietro tale rete criminale vi sia un organizzazione di criminalità con sede in Asia. L incapacità degli Stati membri di lottare contro l intrusione della criminalità organizzata nello sport minaccia di rovinare l onestà dello sport in Europa. La Commissione hanno continuato attende che il Consiglio d Europa costituisca una convenzione sulla lotta contro le partite truccate. Tuttavia, la convenzione sarà ultimata solo nella seconda metà del 2014 e non è ancora chiaro se tutti gli Stati membri dell Unione europea decideranno di firmarla. Le partite truccate sono atti collegati con attività criminali transfrontaliere, come il riciclaggio di denaro sporco, la tratta di esseri umani e il traffico di stupefacenti, l estorsione e l intimidazione, e pertanto urge un approccio a livello europeo. Bozkurt e Kammerevert hanno quindi chiesto: La Commissione sta affrontando l aspetto sport delle partite truccate tramite le attività dell unità sport. Può tuttavia spiegare come affronta gli aspetti giuridici delle partite truccate? Intende adottare un approccio globale per lottare contro il coinvolgimento della criminalità organizzata nello sport europeo?. SLOT. IN GERMANIA MODIFICA DELLE NORME: NUOVE OMOLOGHE E CORSI DI FORMAZIONE PER GLI ESERCENTI (JAMMA 06/03/2013) Corsi di formazione sui rischi del gioco, nuove procedure di omologa per gli apparecchi e più trasparenza sui processi di gioco. Sono queste le linee guida del progetto di decreto messo a punto dal Ministero delle Finanze e che presto verrà comunicato alla Commissione Europea. Il governo tedesco è quanto mai deciso a imporre delle limitazioni alla offerta di gioco di sale giochi e ristoranti e detta le nuove regole su produzione e gestione degli apparecchi da gioco. Le motivazioni alla base di questo provvedimento sono state annunciate come un intervento per limitare i rischi derivanti dal gioco ai danni di giovani e persone vulnerabili. La misure, fa sapere il Ministero, determinerà la riduzione di circa delle macchine da gioco presenti sul territorio, ma per gli operatori del settore si tratta di almeno slot che spariranno dal mercato con l introduzione del limite del numero delle slot per ristorante, da tre a uno. Divieto ai minori I minori non potranno più accedere alle slot. La norma prevede infatti l introduzione di dispositivi che impediscono l accesso al gioco da parte dei minori. Macchine più sicure Verranno rafforzate tutte le misure che garantiscono la sicurezza degli apparecchi contro le manomissioni. I dispositivi di gioco saranno sottoposti ad una prima procedure di omologa e quindi ad una successiva verifica tecnica in fase di funzionamento. Corsi di formazione Rassegna WEB di mercoledì 6 marzo 2013 Pag. 10

11 I dipendenti delle società di gestione degli apparecchi così come i loro addetti dovranno frequentare un corso di formazione sui rischi del gioco eccessivo e sulla normativa della durata di 6 lezioni di almeno 45 minuti ciascuna. Alla fine del corso verrà consegnato un attestato. Riduzione del costo giocate Viene ridotto il costo della giocata e previsto lo spegnimento della macchina dopo una serie interrotta di giocate. La perdita media oraria viene ridotta da 33 euro, attuali, a 20 euro. Divieto gioco su più dispositivi Non sarà più possibile per il giocatore giocare contemporaneamente su più slot e la somma massima di denaro introducibile passa da 25 a 10 euro per volta. Il titolare della sala giochi o del ristorante non può caricare punti sulla macchine da gioco. Le nuove norme in vigore dal 2014 Le varie disposizioni previste dal decreto entreranno in vigore, progressivamente, a partire dal 1 gennaio 2014 fino al Entro questa data tutte le nuove norme dovranno esser rispettate. Secondo quanto viene riportato nella relazione tecnica che accompagna il decreto le nuove disposizioni sono determinate dalla necessità di garantire una maggior tutela dei giocavi. Con le recenti modifiche infatti lo Stato ha scongiurato il rischio di illegalità ma non ha fornito risposte adeguate in materia di contrasto del gioco minorile. Qualche preoccupazione invece sul fronte di pratiche di pagamento delle vincite non proprio ortodosse. Il ministero ritiene infatti che tale fenomeno sia praticamente nullo nelle sale giochi ma, seppur raro, presente nei ristoranti. GERMANIA. A RISCHIO POSTI DI LAVORO E RITIRO DI APPARECCHI (JAMMA 06/03/2013) Gauselmann AG si prepara al contrattacco in Germania. I progetti del Governo per gli apparecchi da intrattenimento sarebbero una catastrofe per il settore, ha dichiarato Paul Gauselmann e toglierebbero lavoro a più di addetti del settore. La reazione arriva dopo l annuncio delle restrizioni volute dal Governo per limitare gli effetti negativi legati a questa tipologia di gioco. Una bozza del progetto che potrebbe modificare l attuale normativa, include infatti una serie di interventi attraverso i quali limitare la possibilità di manipolare le macchine da gioco. Si prevede anche l introduzione di una carta del giocatore e la promozione di una cultura del gioco responsabile. Tra le novità l introduzione del limite di una macchine per esercizio pubblico (nel caso specifico i ristoranti). Fonti del Governo hanno fatto sapere che l introduzione di queste limitazioni porterà inevitabilmente al ritiro dal mercato di almeno macchine da gioco. Rassegna WEB di mercoledì 6 marzo 2013 Pag. 11

Cod. Conc. provvisori 1 di 5 CODICE CONCESSIONE ASSEGNATO PROVVISORIAMENTE CODICE CONCESSIONE PREESISTENTE TIPO CONCESSIONE PREESISTENTE

Cod. Conc. provvisori 1 di 5 CODICE CONCESSIONE ASSEGNATO PROVVISORIAMENTE CODICE CONCESSIONE PREESISTENTE TIPO CONCESSIONE PREESISTENTE Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato Codici concessione per l'esercizio dei giochi pubblici a distanza assegnati provvisoriamente a seguito delle istanze di atto integrativo ai sensi dell'articolo

Dettagli

AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA

AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SUL FENOMENO DELLE MAFIE E SULLE ALTRE ASSOCIAZIONI CRIMINALI ANCHE STRANIERE AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA ROMA 08 LUGLIO 2015 PALAZZO SAN

Dettagli

RISULTATI DELLA RICERCA

RISULTATI DELLA RICERCA RISULTATI DELLA RICERCA 2011 Ricerca nazionale sul gioco d'azzardo 2011- Ricerca nazionale sulle abitudini di gioco degli italiani - curata dall Associazione Centro Sociale Papa Giovanni XXIII, e coordinata

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 MARZO 2013. ANALISI DEI DATI.

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 MARZO 2013. ANALISI DEI DATI. Agenzia delle dogane dei monopoli Area Monopoli UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 MARZO 2013. ANALISI DEI DATI. Presentiamo in queste pagine i dati aggiornati al 31 marzo 2013.

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA SULL ADOZIONE DEL CODICE ETICO PER LA PREVENZIONE ALLA LUDOPATIA

PROTOCOLLO D'INTESA SULL ADOZIONE DEL CODICE ETICO PER LA PREVENZIONE ALLA LUDOPATIA PROTOCOLLO D'INTESA SULL ADOZIONE DEL CODICE ETICO PER LA PREVENZIONE ALLA LUDOPATIA Tra Risorsa Sociale Gera d Adda in rappresentanza dei 18 Comuni dell Ambito di Treviglio ASL della provincia di Bergamo

Dettagli

ADOLESCENTI E GIOCO D AZZARDO

ADOLESCENTI E GIOCO D AZZARDO ADOLESCENTI E GIOCO D AZZARDO Un fenomeno in crescita: qualche dato Il rapporto Eurispes 2007 conferma le preoccupazioni sulla diffusione delle conseguenze del gioco sui giovani e riporta dati allarmanti

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO IN MERITO ALLE ATTIVITÀ E POLITICHE DI SENSIBILIZZAZIONE RISPETTO AI RISCHI PATOLOGICI CONNESSI AL FENOMENO DEL GIOCO D AZZARDO

ORDINE DEL GIORNO IN MERITO ALLE ATTIVITÀ E POLITICHE DI SENSIBILIZZAZIONE RISPETTO AI RISCHI PATOLOGICI CONNESSI AL FENOMENO DEL GIOCO D AZZARDO ORDINE DEL GIORNO IN MERITO ALLE ATTIVITÀ E POLITICHE DI SENSIBILIZZAZIONE RISPETTO AI RISCHI PATOLOGICI CONNESSI AL FENOMENO DEL GIOCO D AZZARDO approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 17

Dettagli

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ELABORAZIONE DATI A CURA DEL CENTRO STUDI AUTOMAT INDICE DEL DOCUMENTO AUDIZIONE DR. MAGISTRO ALLA COMMISSIONE FINANZE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI...2 SCENARIO

Dettagli

IL MERCATO DEL GIOCO IN ITALIA (elaborazioni AGICOS su dati Aams) The Italian Gaming Sect or (prepared by Agicos with data released by AAMS)

IL MERCATO DEL GIOCO IN ITALIA (elaborazioni AGICOS su dati Aams) The Italian Gaming Sect or (prepared by Agicos with data released by AAMS) IL MERCATO DEL GIOCO IN ITALIA (elaborazioni AGICOS su dati Aams) The Italian Gaming Sect or (prepared by Agicos with data released by AAMS) GIOCHI 2006 2007 2008 2009 2010 Var. % 10/09 Lotto 6.588 6.177

Dettagli

Risoluzione del Parlamento europeo del 14 marzo 2013 sulle partite truccate e la corruzione nello sport (2013/2567(RSP))

Risoluzione del Parlamento europeo del 14 marzo 2013 sulle partite truccate e la corruzione nello sport (2013/2567(RSP)) P7_TA-PROV(2013)0098 Partite truccate e corruzione nello sport Risoluzione del Parlamento europeo del 14 marzo 2013 sulle partite truccate e la corruzione nello sport (2013/2567(RSP)) Il Parlamento europeo,

Dettagli

Il costi sociali del gioco d azzardo

Il costi sociali del gioco d azzardo Il costi sociali del gioco d azzardo Roma, 4 dicembre 212 Matteo Iori CONAGGA «Coordinamento Nazionale Gruppi per Giocatori d Azzardo» Italia fra i primi paesi al mondo per spesa procapite Nel 211 il mercato

Dettagli

Anche gli anziani. L azzardoinsidia glianziani Giocano7sudieci 16,4% il caso MARIA TERESA MARTINENGO. Slot e videopoker minacciano le pensioni

Anche gli anziani. L azzardoinsidia glianziani Giocano7sudieci 16,4% il caso MARIA TERESA MARTINENGO. Slot e videopoker minacciano le pensioni il caso MARIA TERESA MARTINENGO Anche gli anziani sono a rischio di dipendenza dal gioco d azzardo. E non importa se la pensione è modesta, anzi. La speranza di potersi permettere un «piccolo lusso», la

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO

COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO Invito alla Conferenza Stampa per il giorno venerdì 01 marzo 2013, alle ore 12, presso la sala giunta, al primo piano di Villa Rana, in via Roma 6 a

Dettagli

Proposte per una legge di regolamentazione del gioco d azzardo

Proposte per una legge di regolamentazione del gioco d azzardo Proposte per una legge di regolamentazione del gioco d azzardo 1. Definizione di gioco d azzardo La presente legge ha per oggetto interventi normativi in materia di gioco d'azzardo e della patologia che

Dettagli

Delibera Numero 36 del 31/03/2016

Delibera Numero 36 del 31/03/2016 COMUNE DI FIORANO MODENESE Provincia di Modena Delibera Numero 36 del 31/03/2016 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto : ISTITUZIONE DEL TAVOLO TECNICO PER LA PROGETTAZIONE DI AZIONI PER

Dettagli

GIOCO D'AZZARDO concetti numeri casi {04/10/2013} CentroStudi

GIOCO D'AZZARDO concetti numeri casi {04/10/2013} CentroStudi GIOCO D'AZZARDO concetti numeri casi {04/10/2013} CentroStudi UN'INDUSTRIA CHE NON CONOSCE CRISI? I DATI DI AAMS RACCOLTA GIOCHI GENNAIO OTTOBRE 2012 70 262 MILIONI DI EURO 38 404 MILIONI DI EURO (APPARECCHI)

Dettagli

Mettiamoci in Gioco Confindustria Sistema Gioco Italia. Protocollo di intesa. 1. Premessa terminologica

Mettiamoci in Gioco Confindustria Sistema Gioco Italia. Protocollo di intesa. 1. Premessa terminologica Mettiamoci in Gioco Confindustria Sistema Gioco Italia Protocollo di intesa 1. Premessa terminologica Premesso: a) Che nel dibattito pubblico si è nel tempo consolidata la prassi di utilizzare la dizione

Dettagli

MOZIONE ai sensi dell articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell articolo 102 del Regolamento interno. trattazione in Aula trattazione in Commissione

MOZIONE ai sensi dell articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell articolo 102 del Regolamento interno. trattazione in Aula trattazione in Commissione BOZZA Versione Al Presidente del Consiglio regionale del Piemonte MOZIONE ai sensi dell articolo 18, comma 4, dello Statuto e dell articolo 102 del Regolamento interno trattazione in Aula trattazione in

Dettagli

C9902 - LOTTOMATICA SCOMMESSE/NEWCO Provvedimento n. 19433

C9902 - LOTTOMATICA SCOMMESSE/NEWCO Provvedimento n. 19433 BOLLETTINO N. 2 DEL 2 FEBBRAIO 2009 45 C9902 - LOTTOMATICA SCOMMESSE/NEWCO Provvedimento n. 19433 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 15 gennaio 2009; SENTITO il Relatore

Dettagli

Presentazione del Report In Breve n. 11/2012 alla IV Commissione consiliare 16 maggio 2013

Presentazione del Report In Breve n. 11/2012 alla IV Commissione consiliare 16 maggio 2013 Gioco d azzardo d e dipendenzad Presentazione del Report In Breve n. 11/2012 alla IV Commissione consiliare Lo scopo di una Informativa Breve La collana In Breve fornisce ai Consiglieri regionali informazioni

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE ALLE CAMERE

PROPOSTA DI LEGGE ALLE CAMERE PROPOSTA DI LEGGE ALLE CAMERE AI SENSI DELL ARTICOLO 121 DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA E DELLA LETTERA N), COMMA 4), ART. 26 DELLO STATUTO DELLA REGIONE CAMPANIA concernente DISPOSIZIONI

Dettagli

Lotta al dilagante fenomeno sociale della Ludopatia

Lotta al dilagante fenomeno sociale della Ludopatia Città di Cologno Monzese ORDINE DEL GIORNO APPROVATO NELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 30 MARZO Lotta al dilagante fenomeno sociale della Ludopatia IL CONSIGLIO COMUNALE DI COLOGNO MONZESE PREMESSO CHE da oltre

Dettagli

Epidemiologia del gioco d azzardo in Campania ed indirizzi regionali. Dott. Biagio Zanfardino (Funzionario regionale) 24 gennaio 2015

Epidemiologia del gioco d azzardo in Campania ed indirizzi regionali. Dott. Biagio Zanfardino (Funzionario regionale) 24 gennaio 2015 Formazione sul GAP ed indirizzi regionali Dott. Biagio Zanfardino (Funzionario regionale) 24 gennaio 2015 Direzione Generale per la Tutela della Salute U.O.D. «Interventi sociosanitari» 1 NORMATIVA STATALE

Dettagli

Gioco d azzardo pdl 283 d iniziativa di Claudio Sinigaglia e altri

Gioco d azzardo pdl 283 d iniziativa di Claudio Sinigaglia e altri d iniziativa di Claudio Sinigaglia e altri Piano socio sanitario 2012/16 Rappresentano obiettivi di salute prioritari nell arco di vigenza del presente PSSR: a) nell area della prevenzione e promozione

Dettagli

COMUNE DI RUBIERA (Provincia di Reggio Emilia) C O P I A

COMUNE DI RUBIERA (Provincia di Reggio Emilia) C O P I A (Provincia di Reggio Emilia) C O P I A DELIBERAZIONE DELLA N. 67 DEL 26/05/2015. OGGETTO: PIANO REGIONALE PER IL CONTRASTO, LA PREVENZIONE, LA RIDUZIONE DEL RISCHIO DI DIPENDENZA DAL GIOCO PATOLOGICO 2014-2016.

Dettagli

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani Simone Feder 2004: Fabio Fabio, un ragazzo di 15 anni chiedeva un consiglio per aiutare suo padre, caduto da alcuni mesi in una rete sconosciuta che catturava

Dettagli

proposta di legge n. 348

proposta di legge n. 348 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 348 a iniziativa del Consigliere Sciapichetti presentata in data 11 luglio 2013 DISCIPLINA DELLE SALE DA GIOCO, LOTTA ALLE SCOMMESSE E AL GIOCO

Dettagli

THE ITALIAN GAMING MARKET. (AGICOS processing AAMS data)

THE ITALIAN GAMING MARKET. (AGICOS processing AAMS data) THE ITALIAN GAMING MARKET (AGICOS processing AAMS data) 2006 2007 2008 2009 2010 Var. % 10/09 Lotto 6.588 6.177 5.852 5.664 5.231-7,64 SuperEnalotto e Giochi 2.509 3.776 3.524 Numerici ** 2.000 1.940-6,67

Dettagli

POLIZIA DI STATO Questura di Udine. Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e dell Immigrazione

POLIZIA DI STATO Questura di Udine. Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e dell Immigrazione POLIZIA DI STATO Questura di Udine Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e dell Immigrazione Norme principali di riferimento in materia di scommesse e gioco Testo Unico delle Leggi di Pubblica

Dettagli

Tavola rotonda: Gioco, intrattenimenti e Criminalità. Vice Questore Aggiunto MARTINO Marco Centro Congressi Torino Incontra 21 maggio 2009

Tavola rotonda: Gioco, intrattenimenti e Criminalità. Vice Questore Aggiunto MARTINO Marco Centro Congressi Torino Incontra 21 maggio 2009 Tavola rotonda: Gioco, intrattenimenti e Criminalità Vice Questore Aggiunto MARTINO Marco Centro Congressi Torino Incontra 21 maggio 2009 UNICO FINE: PROFITTO Situazione attuale: Il contrasto al crimine

Dettagli

OGGETTO: apparecchi per la raccolta a distanza dei giochi pubblici (Totem).

OGGETTO: apparecchi per la raccolta a distanza dei giochi pubblici (Totem). Roma, 3 maggio 2010 Agli Uffici Regionali e loro Sezioni distaccate Loro sedi Agli Uffici della Direzione per i giochi Sede Prot. n1325 /Strategie/UCA Al Responsabile per le attività normative, legali

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia. (Sezione Quarta) SENTENZA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia. (Sezione Quarta) SENTENZA N. 01766/2014 REG.PROV.COLL. N. 01153/2013 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia (Sezione Quarta) ha pronunciato

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 574 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BASSO, SPERANZA, MARIASTELLA BIANCHI, BONAFÈ, BORGHI, BRAGA, CARBONE, CAROCCI, CARRESCIA,

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Prot. 2010/ 43745 /Giochi Ltt INDIZIONE E MODALITÀ TECNICHE DI SVOLGIMENTO DELLA LOTTERIA AD ESTRAZIONE ISTANTANEA CON PARTECIPAZIONE A DISTANZA DENOMINATA RISULTATO FINALE ON LINE IL DIRETTORE GENERALE

Dettagli

NOTIZIE CONTRASTANTI. Cordialità E.Bernardi. La Provincia di Como. il caso

NOTIZIE CONTRASTANTI. Cordialità E.Bernardi. La Provincia di Como. il caso NOTIZIE CONTRASTANTI Da un lato i Casinò che si premuniscono, con annessa fregola politica verso le sorti dei medesimi, dall altro le amministrazioni comunali di ogni colore politico stanno cercando di

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA Provincia di Bologna

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA Provincia di Bologna COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA Provincia di Bologna ORDINANZA DEL SINDACO ORDINANZA N. 9 Del 29/01/2016 OGGETTO: DISCIPLINA DEGLI ORARI DI FUNZIONAMENTO DEGLI APPARECCHI E CONGEGNI AUTOMATICI CON VINCITA

Dettagli

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SETTORE SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 93 Operativa OGGETTO: Polizia Giudiziaria e di Sicurezza.. Pubblica sicurezza e ordine pubblico

Dettagli

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo 2011 2012 fonte: AAMS Raccolta Vincite Spesa giocatori 2 Entrate «nette» Totale 79,9 61,3 18,5 8,8 scommesse

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 201 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa della senatrice BURANI PROCACCINI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 4 MAGGIO 2006 (*) Modifica all articolo 110 del testo unico delle

Dettagli

BlackJack. regole del gioco

BlackJack. regole del gioco BlackJack regole del gioco Il gioco viene aperto dalle parole del croupier Fate il vostro gioco. I giocatori devono effettuare le proprie puntate sui vari Box. Il croupier annuncia Nulla va più, dopo questo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 29 FEBBRAIO 2012. ANALISI DEI DATI.

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 29 FEBBRAIO 2012. ANALISI DEI DATI. Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 29 FEBBRAIO 12. ANALISI DEI DATI. Presentiamo in queste pagine

Dettagli

Ing.%Giovanni%Carboni% %3%ottobre%2013%% 1%

Ing.%Giovanni%Carboni% %3%ottobre%2013%% 1% STORIA%E%ATTUALITÀ%DEL%GIOCO%A%DISTANZA%ITALIANO% Abstract( La presente scheda fornisce una sintesi della storia del gioco a distanza con vincita in denaro in Italia,interminidinormativaedidimensionietrenddelmercato.

Dettagli

Il mercato dei giochi e delle scommesse. Assemblea Azionisti 30 aprile 2010

Il mercato dei giochi e delle scommesse. Assemblea Azionisti 30 aprile 2010 Il mercato dei giochi e delle scommesse Assemblea Azionisti 30 aprile 2010 Uno sguardo all Europa Il mercato dei Giochi&Scommesse in Italia rappresenta il 3% del PIL (2008) In 5 anni l incidenza sul PIL

Dettagli

Proposta di legge Norme per la prevenzione, il contrasto e il trattamento della dipendenza dal gioco

Proposta di legge Norme per la prevenzione, il contrasto e il trattamento della dipendenza dal gioco Proposta di legge Norme per la prevenzione, il contrasto e il trattamento della dipendenza dal gioco d azzardo patologico, nonché delle problematiche e delle patologie correlate Il progetto di legge regionale

Dettagli

Alcune proposte per combattere l azzardo. Luigino Bruni (Lumsa) 18 maggio 2015

Alcune proposte per combattere l azzardo. Luigino Bruni (Lumsa) 18 maggio 2015 Alcune proposte per combattere l azzardo Luigino Bruni (Lumsa) 18 maggio 2015 Alcune premesse Prima di arrivare al tavolo della regolazione, sono necessarie alcune premesse sull azzardo e sull azzardo

Dettagli

New Slot e sistemi di gioco VLT a Brescia

New Slot e sistemi di gioco VLT a Brescia COMUNE DI BRESCIA Settore Statistica, audit, programmazione e controllo di gestione Servizio Statistica New Slot e sistemi di gioco VLT a Brescia Documentazione per la Commissione Consiliare Commercio,

Dettagli

ORDINANZA N 247 DEL 07-07-2015

ORDINANZA N 247 DEL 07-07-2015 ORDINANZA N 247 DEL 07-07-2015 Oggetto: DETERMINAZIONE DELL ORARIO DI ESERCIZIO PER LE ATTIVITA DI COMMERCIO IN SEDE FISSA, COMMERCIO SU AREA PUBBLICA, SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE

Dettagli

RASSEGNA WEB DEL 26 aprile 2013

RASSEGNA WEB DEL 26 aprile 2013 RASSEGNA WEB DEL 26 aprile 2013 POLITICA E ISTITUZIONI... 3 PRENDE VITA IL GOVERNO LETTA CON L'IPOTESI SACCOMANNI ALL'ECONOMIA E LA CONFERMA DI BALDUZZI ALLA SALUTE... 3 ADDIO A TEODORO BUONTEMPO: SUL

Dettagli

NORME PER LA PREVENZIONE DEI DANNI CAUSATI DALLA LUDOPATIA E LA REGOLARIZZAZIONE DEL GIOCO

NORME PER LA PREVENZIONE DEI DANNI CAUSATI DALLA LUDOPATIA E LA REGOLARIZZAZIONE DEL GIOCO PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE NORME PER LA PREVENZIONE DEI DANNI CAUSATI DALLA LUDOPATIA E LA REGOLARIZZAZIONE DEL GIOCO Gian Luca VIGNALE (primo firmatario) Relazione Con la presente proposta di legge,

Dettagli

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA ORDINANZA DEL SINDACO ORDINANZA SINDACO / 11 Del 14/10/2015 OGGETTO: DISCIPLINA DEGLI ORARI PER L'ESERCIZIO DELLE ATTIVITA' DI GIOCO LECITO SUL TERRITORIO COMUNALE.

Dettagli

Realizzato nell ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Lazio con l utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

Realizzato nell ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Lazio con l utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico Realizzato nell ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Lazio con l utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico Ludopatia Per ludopatia (o gioco d azzardo patologico)

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 MARZO 2009. ANALISI DEI DATI

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 MARZO 2009. ANALISI DEI DATI Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 MARZO 29. ANALISI DEI DATI Presentiamo in queste pagine

Dettagli

Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8

Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8 Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8 Normalmente azzardo perché il gioco d azzardo è anch esso una forma di gioco normale, ma anche perché possiamo dire che in qualche

Dettagli

Il gioco online in Italia. Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia

Il gioco online in Italia. Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia Il gioco online in Italia Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia Titolo, Le nuove Capri frontiere 8-9 ottobre del mercato consumer, Capri 8 ottobre 2009 Il gioco

Dettagli

Scommesse e concorsi a pronostico

Scommesse e concorsi a pronostico Scommesse singole ippiche e sportive Scommesse e concorsi a pronostico La percentuale di probabilità di vincita si ricava dal rapporto tra il singolo esito e il numero di esiti possibili, ovvero: (Singolo

Dettagli

Città di Albino. Città del Moroni Provincia di Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERA N.

Città di Albino. Città del Moroni Provincia di Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERA N. Città di Albino Città del Moroni Provincia di Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERA N. 21 DEL 20/04/2015 OGGETTO: ATTO DI INDIRIZZO PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI PER L'ESERCIZIO

Dettagli

LE SCOMMESSE SPORTIVE A NOVEMBRE 2011. ANALISI DEI DATI.

LE SCOMMESSE SPORTIVE A NOVEMBRE 2011. ANALISI DEI DATI. Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato DIREZIONE GENERALE Direzione per i Giochi Ufficio15 Scommesse sportive ed ippiche a quota fissa e scommesse ippiche

Dettagli

Commento /Illustrazione. Rimandi /Riferimenti. Massima / keywords

Commento /Illustrazione. Rimandi /Riferimenti. Massima / keywords LR(9) 57_13 Pag. I LEGGE REGIONALE TOSCANA n. 57 del 18 ottobre 2013. Disposizioni per il gioco consapevole e per la prevenzione della ludopatia. Commento /Illustrazione in B.U.R.T. n. 50 PARTE PRIMA del

Dettagli

INSTALLAZIONE ED USO DI APPARECCHI DA GIOCO E CONGEGNI DA DIVERTIMENTO ED INTRATTENIMENTO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

INSTALLAZIONE ED USO DI APPARECCHI DA GIOCO E CONGEGNI DA DIVERTIMENTO ED INTRATTENIMENTO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA !!""!""!#$" INSTALLAZIONE ED USO DI APPARECCHI DA GIOCO E CONGEGNI DA DIVERTIMENTO ED INTRATTENIMENTO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Installazione di New Slot e apparecchi da divertimento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 OTTOBRE 2009. ANALISI DEI DATI

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 OTTOBRE 2009. ANALISI DEI DATI Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 OTTOBRE 29. ANALISI DEI DATI Presentiamo in queste pagine

Dettagli

PARTE LA RIVOLUZIONE SANITÀ LE NOVITÀ PER MEDICI, ASL E FAMIGLIE

PARTE LA RIVOLUZIONE SANITÀ LE NOVITÀ PER MEDICI, ASL E FAMIGLIE PARTE LA RIVOLUZIONE SANITÀ LE NOVITÀ PER MEDICI, ASL E FAMIGLIE 06 Scommesse e fumo 06 SCOMMESSE E FUMO Dipendenza da gioco, cure garantite per legge di Matteo Iori Con la legge sulla Sanità il Governo

Dettagli

gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso

gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso IL GIOCO D AZZARDO Il gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso cresce giorno per giorno, portando molte persone a bruciarsi il proprio stipendio in 10 minuti, guadagnato

Dettagli

Le conseguenze della legge regionale ligure n.17/2012 e del regolamento comunale di Genova sul gioco legale

Le conseguenze della legge regionale ligure n.17/2012 e del regolamento comunale di Genova sul gioco legale CONFINDUSTRIA SISTEMA GIOCO ITALIA FIEPeT Federazione Italiana Esercenti Pubblici e Turistici di Genova, aderente a Confesercenti Federazione Italiana Tabaccai della provincia di Genova CONFERENZA STAMPA

Dettagli

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 1353

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 1353 Senato della Repubblica XVII Legislatura Fascicolo Iter DDL S. 1353 Misure di contrasto al fenomeno della ludopatia e razionalizzazione dei punti di rivendita di gioco pubblico 17/08/2015-14:05 Indice

Dettagli

Delib. n. 190-9.12.2013 N. 115043 P.G.

Delib. n. 190-9.12.2013 N. 115043 P.G. Delib. n. 190-9.12.2013 N. 115043 P.G. OGGETTO: Mozione presentata dai gruppi consiliari PD- Partito Democratico Del Bono Sindaco, Civica per Del Bono Sindaco, Al Lavoro con Brescia, Brescia per Passione,

Dettagli

Il contrasto al gioco illegale online RISULTATI AL 31 DICEMBRE 2008

Il contrasto al gioco illegale online RISULTATI AL 31 DICEMBRE 2008 AAMS Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato RISULTATI AL 31 DICEMBRE 2008 SOMMARIO 3 LA REALTÀ VIRTUALE 4 IL QUADRO NORMATIVO 5 IL PANORAMA INTERNAZIONALE 7 LE AZIONI DI AAMS 11 RISULTATI OTTENUTI

Dettagli

L Austria segue la via italiana

L Austria segue la via italiana L Austria segue la via italiana U n paio d anni di lavoro a ritmi serrati sono serviti al governo austriaco per rinnovare, in maniera sostanziale, la legge del 1989. e il risultato finale è in linea con

Dettagli

Rischi di riciclaggio nell e gaming Avv. Maurizio Arena,Avv. Marcello Presilla

Rischi di riciclaggio nell e gaming Avv. Maurizio Arena,Avv. Marcello Presilla Rischi di riciclaggio nell e gaming Avv. Maurizio Arena,Avv. Marcello Presilla Filodiritto.it [estratto dal libro Giochi, scommesse e normativa antiriciclaggio, Filodiritto Editore, Bologna 2012] Nella

Dettagli

Telematico: e' partito il sito HappyBet.it. Al debutto la rete degli HappyBet Point Ultimo aggiornamento Venerdì 10 Settembre 2010 20:27

Telematico: e' partito il sito HappyBet.it. Al debutto la rete degli HappyBet Point Ultimo aggiornamento Venerdì 10 Settembre 2010 20:27 Il Gruppo HappySoft si attiva definitivamente sul telematico: è già on line il nuovo sito per le scommesse ed il gioco a distanza, realizzato in collaborazione con RePlatz, HappyBet.it. Destinati a pubblicizzare

Dettagli

NOTE INFORMATIVE SULLE PROBABILITA DI VINCITA DEI GIOCHI PUBBLICI CON VINCITE IN DENARO OFFERTI DALLA RETE LOTTOMATICA

NOTE INFORMATIVE SULLE PROBABILITA DI VINCITA DEI GIOCHI PUBBLICI CON VINCITE IN DENARO OFFERTI DALLA RETE LOTTOMATICA DEI GIOCHI PUBBLICI CON VINCITE IN DENARO OFFERTI DALLA RETE LOTTOMATICA PROBABILITA DI VINCITA La probabilità di vincita è qui definita, gioco per gioco, in funzione delle singole specificità. Per i giochi

Dettagli

Registro Ufficiale n. 0019453 del 6 3 2014. e, p.c. Alle Direzioni centrali

Registro Ufficiale n. 0019453 del 6 3 2014. e, p.c. Alle Direzioni centrali Direzione Centrale Accertamento e Riscossione Area Monopoli Registro Ufficiale n. 0019453 del 6 3 2014 Alle Direzioni Territoriali e Sezioni distaccate Area Monopoli e, p.c. Alle Direzioni centrali - Coordinamento

Dettagli

L esperienza del Comune di Bolzano

L esperienza del Comune di Bolzano Seminario nazionale: La diffusione del gioco d azzardo nei territori urbani. Riflessioni sulle competenze amministrative e sociali degli enti locali L esperienza del Comune di Bolzano Mauro Randi Assessore

Dettagli

I giovani e il gioco d azzardo in Ticino

I giovani e il gioco d azzardo in Ticino 1 I giovani e il gioco d azzardo in Ticino Analisi delle abitudini di gioco dei giovani tra 14 e 25 anni a livello cantonale Emiliano Soldini 2 Obiettivi dell indagine (1) I risultati emersi dallo studio

Dettagli

SCANDALO SLOT MACHINE: LA CASSAZIONE DA TORTO ALLE CONCESSIONARIE CHE DEVONO 90 MILIARDI AL FISCO

SCANDALO SLOT MACHINE: LA CASSAZIONE DA TORTO ALLE CONCESSIONARIE CHE DEVONO 90 MILIARDI AL FISCO SCANDALO SLOT MACHINE: LA CASSAZIONE DA TORTO ALLE CONCESSIONARIE CHE DEVONO 90 MILIARDI AL FISCO Partiamo da un estratto della trasmissione Prima pagina della Rai Radio3 (clicca qui per sentire il sonoro)

Dettagli

MOZIONE ex Art. 109 Misure di prevenzione del gioco d azzardo patologico L ASSEMBLEA CAPITOLINA. Premesso che

MOZIONE ex Art. 109 Misure di prevenzione del gioco d azzardo patologico L ASSEMBLEA CAPITOLINA. Premesso che MOZIONE ex Art. 109 Misure di prevenzione del gioco d azzardo patologico L ASSEMBLEA CAPITOLINA Premesso che - dalla Legge n. 220 del 13 dicembre 2010, emerge la necessità che il Ministero dell Economia

Dettagli

La classe 1 A Liceo Musicale Grosseto polo L. Bianciardi presenta

La classe 1 A Liceo Musicale Grosseto polo L. Bianciardi presenta La classe 1 A Liceo Musicale Grosseto polo L. Bianciardi presenta Il business del gioco in Italia è enorme e in rapida crescita: nel 2001 la raccolta annua era pari a 14 miliardi di euro. Oggi ammonta

Dettagli

RASSEGNA WEB DEL 18 FEBBRAIO 2013

RASSEGNA WEB DEL 18 FEBBRAIO 2013 RASSEGNA WEB DEL 18 FEBBRAIO 2013 POLITICA E ISTITUZIONI... 3 INGROIA: MENO SPRECHI IN SANITÀ, PIÙ FONDI PER CURARE GIOCO PATOLOGICO... 3 GIORGIO GORI SCENDE IN CAMPO CONTRO IL GIOCO: LA LUDOPATIA IN ITALIA?

Dettagli

MOZIONE. Il Senato, considerato che:

MOZIONE. Il Senato, considerato che: MOZIONE Il Senato, considerato che: in questi ultimi anni il mercato dei giochi nel nostro Paese è cresciuto a livelli esponenziali. Non c'è angolo delle nostre città dove non siano sorti game point ad

Dettagli

slot machines come giocare

slot machines come giocare slot machines come giocare Indice Le slot machine al Casinò di Lugano 4 Come si gioca alle slot machine? 7 Cos è il mystery jackpot? 8 Cos è il bonus jackpot? 8 Cos è un jackpot progressivo? 9 I punti

Dettagli

CAMPAGNA DI ACQUISIZIONE/AGGIORNAMENTO BANCA DATI STS 2014

CAMPAGNA DI ACQUISIZIONE/AGGIORNAMENTO BANCA DATI STS 2014 CAMPAGNA DI ACQUISIZIONE/AGGIORNAMENTO BANCA DATI STS 2014 Vademecum per la compilazione del Questionario STS Prima della compilazione, può essere utile sapere che: La compilazione del Questionario per

Dettagli

GIOCHI ONLINE: DIVIETO PUBBLICITÀ RADIOTELEVISIVA. EVIDENZE PER L ESCLUSIONE DEL DIVIETO ASSOLUTO. PREMESSA

GIOCHI ONLINE: DIVIETO PUBBLICITÀ RADIOTELEVISIVA. EVIDENZE PER L ESCLUSIONE DEL DIVIETO ASSOLUTO. PREMESSA CAMERA DEI DEPUTATI VI COMMISSIONE FINANZE SEMINARIO ISTITUZIONALE Sulle tematiche relative al settore dei giochi pubblici Lunedì 23/11/2015 ore 17:30 Sala del Mappamondo GIOCHI ONLINE: DIVIETO PUBBLICITÀ

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI. Mercoledì 11 giugno 2014. Finanze (VI)

CAMERA DEI DEPUTATI. Mercoledì 11 giugno 2014. Finanze (VI) INTERROGAZIONI A RISPOSTA IMMEDIATA CAMERA DEI DEPUTATI Mercoledì 11 giugno 2014 Finanze (VI) Mercoledì 11 giugno 2014. Presidenza del vicepresidente Michele PELILLO. Interviene il Sottosegretario di Stato

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA DEL GIOCO D AZZARDO

EPIDEMIOLOGIA DEL GIOCO D AZZARDO EPIDEMIOLOGIA DEL GIOCO D AZZARDO Fabio Voller Alice Berti Settore Sociale Osservatorio di Epidemiologia Presentazione del volume GAP - Il gioco d azzardo patologico Orientamenti per la prevenzione e la

Dettagli

più alibi per i clandestini»

più alibi per i clandestini» articolo di martedì 05 gennaio 2010 0HGiochi, operazione pulizia: «Nel 2010 non ci saranno più alibi per i clandestini» di Filippo Grassia La promessa: «Chi opera in maniera illegale va colpito in maniera

Dettagli

C O M U N E D I B R I N D I S I SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE UFFICIO ESERCIZI PUBBLICI

C O M U N E D I B R I N D I S I SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE UFFICIO ESERCIZI PUBBLICI C O M U N E D I B R I N D I S I SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE UFFICIO ESERCIZI PUBBLICI OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA, AI SENSI DELL ART.19 DELLA L. N.241/90, DI INIZIO ATTIVITA DI SALA PUBBLICA PER

Dettagli

Varato il sodalizio. A cura di Marco Cerigioni

Varato il sodalizio. A cura di Marco Cerigioni Per promuovere il gioco responsabile e favorire un omogenea applicazione delle norme sul territorio, la Sapar ha realizzato un importante sinergia con l Associazione dei Comuni, stipulando un protocollo

Dettagli

RISULTATI DEL SECONDO TRIMESTRE 2012. Principali dati economici e finanziari consolidati

RISULTATI DEL SECONDO TRIMESTRE 2012. Principali dati economici e finanziari consolidati COMUNICATO STAMPA RISULTATI DEL SECONDO TRIMESTRE 2012 Principali dati economici e finanziari consolidati Ricavi e EBITDA + 6% Ricavi same store di GTECH + 7% EBITDA delle Attività Italiane +2% nonostante

Dettagli

Il lavoro del nuovo esecutivo in materia di giochi e scommesse. Di Stefano Sbordoni

Il lavoro del nuovo esecutivo in materia di giochi e scommesse. Di Stefano Sbordoni Dl fiscale. Versamento Preu con F24, tassa sulla vincite e requisiti antimafia. Tutte le modifiche per il settore giochi In: Politica, Primopiano 4 aprile 2012-16:47 Le peculiarietà del sistema concessorio.

Dettagli

Rassegna Web del 10.06.2014

Rassegna Web del 10.06.2014 Rassegna Web del 10.06.2014 NEWSLOT E VLT... 3 VIDEOLOTTERY, LA TASSA SULLA FORTUNA ARRIVA DI FRONTE ALLA CORTE COSTITUZIONALE. OGGI L UDIENZA... 3 TASSA SULLE VINCITE: MODALITÀ DI APPLICAZIONE... 3 MAXIPENALI

Dettagli

ISTITUTO DI CERTIFICAZIONE DEI DATI STATISTICI FIERISTICI spa ISF

ISTITUTO DI CERTIFICAZIONE DEI DATI STATISTICI FIERISTICI spa ISF Allegato sub A PROTOCOLLO PER LA RILEVAZIONE E CERTIFICAZIONE DEI DATI ATTINENTI AGLI ESPOSITORI ED AI VISITATORI DELLE MANIFESTAZIONI FIERISTICHE ISTITUTO DI CERTIFICAZIONE DEI DATI STATISTICI FIERISTICI

Dettagli

Caso n. COMP/M.4114 - LOTTOMATICA / GTECH. REGOLAMENTO (CE) n. 139/2004 SULLE CONCENTRAZIONI

Caso n. COMP/M.4114 - LOTTOMATICA / GTECH. REGOLAMENTO (CE) n. 139/2004 SULLE CONCENTRAZIONI IT Caso n. COMP/M.4114 - LOTTOMATICA / GTECH Il testo in lingua italiana è il solo disponibile e facente fede. REGOLAMENTO (CE) n. 139/2004 SULLE CONCENTRAZIONI Articolo 6, paragrafo 1, lettera b) NON

Dettagli

Negli ultimi decenni la

Negli ultimi decenni la Ilgioco nonvale lacandela Un progetto dell associazione Arciragazzi di Roma ha l obiettivo di intervenire sulle problematiche legate al gioco d azzardo soprattutto quello che coinvolge i più giovani di

Dettagli

Prot. 2011/ 9351 /Giochi Ltt

Prot. 2011/ 9351 /Giochi Ltt Prot. 2011/ 9351 /Giochi Ltt INDIZIONE E MODALITÀ TECNICHE DI SVOLGIMENTO DELLA LOTTERIA AD ESTRAZIONE ISTANTANEA CON PARTECIPAZIONE A DISTANZA DENOMINATA LE CARTE GIAPPONESI ON LINE IL DIRETTORE GENERALE

Dettagli

Circolare N.134 del 13 ottobre 2011. SISTRI e SCIA. Cosa è cambiato dopo la manovra di ferragosto

Circolare N.134 del 13 ottobre 2011. SISTRI e SCIA. Cosa è cambiato dopo la manovra di ferragosto Circolare N.134 del 13 ottobre 2011 SISTRI e SCIA. Cosa è cambiato dopo la manovra di ferragosto SISTRI e SCIA: cosa è cambiato dopo la manovra di ferragosto Gentile cliente, con la presente, desideriamo

Dettagli