COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE TRASPARENZA RASSEGNA STAMPA DEL 30 MAGGIO 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE TRASPARENZA RASSEGNA STAMPA DEL 30 MAGGIO 2014"

Transcript

1 COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE TRASPARENZA RASSEGNA STAMPA DEL 30 MAGGIO 2014 via Miglietta, Lecce tel. - fax Dirigente Responsabile Sonia Giausa

2 Vanerdi 30 maggio 2014 OGIORNO TEST.;-;-A INDIPENDENTE CHE NON PERCEPISCE l CONTRIBUTI PUBBLICI PREVISTI DA~LA celcl>e ' ~'il' '10 La Gazzetta del Mezzogiorno 1.20 la GAZZETIA DI PUGLIA - CORRIERE DELLE PuGLIE Quotidiano fondato nal1887 LECCE.,--- 9~~~J41lllt,lliVìol : WIZblgiOi ì:l-ba.i fest~jt)-k.n 54702l:9jpokti-.,._,._ol) """"""'-~ ""'"""""'5471l J !i01 zogpoo.itl-s.,.ndi fsegrHii.r~.ft! Cnnc:IIIS.54104:J}431 '{c::rorca~-r..rndii icicnlea.~li-ealranll tcullsa.e.~ogioml.lt)-~ \lnllliltmi.~ill-$prlt f~-1ti-V..CaAAIIS4702:11ialtln.e.~-ìt~ Abb. Pott.- 4S'Io- Art. 2 C 20/B L. &12/96- filiale Bar1- tissi pagata- promozioni valide solo in Pugili 1 Basiliuta Anno 127" Numero 147 TARAJIJO ADRO VEmCE ENTRO IL 30 GIUGNO. 11SITUAZIONE DRAMMATICA ll premier spinge: all'uva subito un cambio di passo Vendo la: va bene se è stop al commissariamento Bondi, Marcegaglia, Riva e gli indiani al ministero COWCCI CON ALTRI SERVIZI A PAGINA 8» EFFOTO VOTO IL GOVERIO ACCWRA SUW RIFORME. SOUINlJ: FORTE MANDATO POPOlARE. ORA l FATTI. l SINDACATI : TROPPO ORGOGUO DEGU IMPRENDIIORI LA SENTENZA DOPO IL CASO DI AVIGLIANO Ue e:lavoro, le sfide di Renzi «P?stenonp~ò Il tr. tr prem1er: uacc1are una nuova sua d a, 1 a VI n ona. CI. d,.. a responsa b , a chiudere tutti Caos MSS: spunta l'analisi segreta sul vqto. ira di Grillo e Casaleggio l piccoli uffici» PIÙ EUROPA CHE MASANIELLO MA GUARDA QUESTO SUD di UNO PATRUNO a li avevano già fatto barba e capelli, al Sud. Vedrete cosa verrà fuori dalle elezioni, roba alla Masaniello. Roba da briganti. Siccome quella è la vocazione, ci sarà un plebiscito per Grillo alle Europee, ribellismo. e disperazione, un terzo del Paese perduto e inconcludente come sempre. Facendo fmta dì non sapere che invece iiì 150 anni col suo voto il Sud ha sempre assicurato stabilità nonostante tutto, di fronte ai socialismi rivoluzionari, ai fascismi. ai terrorismi, alle tangentopoli nati tutti al Nord. Compreso Ìl grillismo, per chi ha memoria corta. Sud serbatoio dì consenso governativo in cambio di attenzione, poi quasi sempre mancata. Su questo patto (violato) è nata e cresciuta l'italia, ma non è cresciuto il Sud. SEGUE A PAGINA 25» IL DOPO MORml"''' Il pugliese Elia amministratore delegato delle F$_ A PAGINA 21» SANITÀ IN SALUTE, Nuove.assunzioni nelle Asl pugliesi per altri 91 O posti In Forza Italia il Cav riapre la partita delle alleanze: sì ai referendum della Lega, ma manda avanti Brunetta e Toti e Matteo Renzi accelera sull'europa e sullawro: 1\La vittoria ci dà più responsabilità>'. Scontro tra i grillini: spunta un'analisi segreta del voto e scoppia l'ira dì Grillo e dì Casaleggio. In Forza Italia tensione per leprimarie e Berlusconi dice sì ai referendmn della Lega COZZI E ALTRI SERVIZI DA Z A 5» '. j ~.~.. ; ' :.. ' 'NEWSP~Lin:J a.~(FotoTuri] G~~coac:eJ'ilaonJacti~Òe.iertseraa,l Teetroteam di IJari.;per Ja trediceeima edizione del Newspaperpme~ n coaoono Ol"IIUÙZZilto dalla GGzzeita de( MezzQBioJRQ per.u i!tudeatl che voclicmo avvicidanl alla profesaioue.dl eiordalista. Quest'aùno hau.no pa.rteclpato cin:a ao.oqo ra&&zzt.. appartenenti a 500 classi, e doct!dtl. ~ serata" è'.itata allietata dalle cadzoj1l d1 Laura Bono e VeroJUca, D.e ~e e.dalla_ )H!I'fonnaw:e della 44Conturbànd» dl TarL': ~~~J~I8ti,IMU19»,.:-~. q, ROMA Il premiar Ranzllascia la sede del Pd POTENZA Una protesta di sindaci a ciltadini contro la chiusura dagli uffici postali in diveni centri lucani l piano di,... JII1Mida chiuaunlo orari ridalli per '=~?in :.';: Badicàla e Non basta che un ufficio postale sia in perdita perché Poste ne po$ disporre la chiusura: il Consiglio dì Stato bloccit il taglio delle sedi. SCAGUARINI A PAGINA 9» "" J tiiaua CHE CAMBIA PlAUSO TRASVERSALE. IRA DEIUTTOUCI. ORA IL PROWEDIMENTO VA AL SEUlO Dalla Camera sì al divorzio breve E la Cassazione taglia le pene per spaccio: lomila in libertà BASTANO 6 MESI PER DIRSI ADDIO S di MICHELE COZZI i avvertiva proprio la necessità dì uno scontro ideologico tra modernisti e conservatori, tra i fautori della libertà individuale e i sostenitori del patto eterno della coppia. Eppure, dopo l'approvazione da parte della Camera del cos\ddetto divorzio breve, si sono ricreati i classici schieramenti da crociata. Uno contro l'altro armati. I laici da una parte e ilforum delle associazioni familiari, d'ispirazione cattolica, dall'altra. Stop, abbiamo già dato. Anzi, appare un fùm già visto perché altri tentativi dì ridurre il limbo dei tre anni, previsti dalla legge in vigore, sono naufragati. In nome dell'istinto della crociata. SEGUE A PAGINA 25».,~.,.~ e Con una schiacciante maggioranza la Camera ha approvato il disegno dì legge che accorcia a sei mesi i tempi del divorzio consensuale. Dure critiche dal mondo cattolico. La Cassazione, invece, in applicazione delle ultime sentenze della Consulta ha tagliato le pene ai detenuti per spaccio: si calcola che in circa lomila usciranno presto dal carcere. Criticala Lega: un indulto vergognoso. SERVIZI ALLE PAGINE 13 E 15» CALCIO STASERA ULTIMA PARmA. Cl SARANNO 55MILA TIFOSI Al S. Nicola il Bari si gioca la possibilità della Serie A 'S. NICOLA Vano il record RAIMONDO NELLO SPORT» ÈSTIJPENDO GIOCARSElA COSÌ di FRANCESCO.COSTANTINI Tutti in rosso per una JlOtte che stringe lo stomaco in una morsa È una giornata campale per il Bari SEGUE A PAGINA 31»

3 iiotidiiiio Venerdì 30magglo 2014 AMo XIV N 147 1,20" 9~~~111~ Primo passo verso la chiusura. Si anticipa di alcune ore il blocco delle 22. Oggi il piano Auto in centro, stop di sera TI "Guerra" alle auto nel centro storico di Lecce. L'amministrazione comunale ha deciso di antici~ (dalle 22 alle 20) la chiusura dei sette varchi attualmente esistenti, dotati di telecamera che rileva le targhe degli autoveicoli in modo da sanzionare chi non è autorizzato. Il divieto scatte-. rebbe quindi dalle 20 alle 6, mentre la domenica e i festivi partirà dalle 15. L'ordinanza verrà presentata oggi. È un ulteriore passo in avanti verso la totale chiusura alle auto del centro storico. A pag. 9 La decisione del Cda: a Ecotekne solo tre livelli Università a secco Zara "taglia" la torre di 14 piani La torre a Ecotekne non verrà costruita: "salta" il grattacielo a 14 piani che era destinato a cambiare lo skyline della zona universitaria (e non solo). Lo ha deciso il Cda dell'università del Salento nella seduta di ieri. «Non ci sono i soldi e i tagli di Roma ci costringono ad un drastico ridimensionamento»: questo il messaggio consegnato dal rettore Vincenzo Zara su cui si è pronunciato il Consiglio di amministrazione. filtii'imdj. «Falesia caos ora serve una sola regia» Falesia a rischio nel Salento, oggi il pool di esperti presenterà i risultati del confronto svol-. tosi nella giornata di ieri. Auspicata «una sola regia» per affrontare l'emergenza sulle coste. MONGIÒ a pag. 17 NATALE alle pagg. 10 e 11 W eekend dei rosati a Otranto e al Must Da pag. 25 a pag. 36 l VOTO. C811DIS CATilll8 ~-~W4-fPIIUIIP Alunna senza buono, pasto negato scatta la denuncia: il caso in Procura Arriva in Procura il caso di una bimba che in una scuola elementare di Lecce s'è vista escludere dalla mensa perché non aveva con sé il buono pasto. La bimba ha potuto mangiare l'avanzo del suo panino dopo due ore e mezzo. VALENTE a pag. 15 Il progetto del resort da realizzare sul lungomare _di San Cataldo Falsa delega, indagato Martella RIFLESSIONI Lauree in Italia,... ::1ave:r:gogna.<li essere ultimi <!i AldoDio ERRICO ltimi veniamo noi. Dopo la Romania e la Ma U cedonia. v~niamo noi. Ulti : mi. Con un tasso di laureati fra i trenta e i trentaquattro anni immobile al 22,4%. La Germania si attesta al 33,l,la Francia al44, il Regno Unito al 47,6, la Spagna al 40,7, il Portogallo al 29,2. La media europea è del 36,8%. Ultimi veniamo noi. Continua a pag. 8 -~ - CORSO d1 FORMAZIONE m MEDIAZIONE PENALE MINORILE e GIUSTIZIA RIPARATIVA. la dev1anza mmonle e gli strumenti d1 mtervento, ~t ~ t l t ' t ti! h! J ~ r l,1 r l f 1 t, 'l't lt 1,11 J-:l t't Il' 1 r 11 r 1 J ljl!t -::i )[ j l l id l 1 ì l f f j l l id.._,ull u dl ;rt~ 1 1 un 1 r t! 11' t 1 r n r HJ:.ato d l t 1 :1 f ì H l l ' ll l tr 1 r ~ d Il d ~ 1 J ~ it:l!lld Jlt ~~~=:~~~ p=~~: le e mediatori familiari. l corsi sono a numero chiuso. Sede del coni: Hotel President - via Salandra, 6 - Lecce ~ lnfo: contattare la segreteria organizzativa al oppure ln~daput~lla.lt MARINAZZO a pag. 13 LA LETTERA BENVENUTO CARO VASCO LA "NOTIE" INCANTERÀ di Sergio BLASI C aro Vasco, ti aspettiamo a Melpignano questa estate, pronti ad accoglierti per farti ascoltare e vedere in tutta tranquillità il Concertane della Notte della Taranta e per farti conoscere più in profondità la tradizione musicale del Salento. Non preoccuparti delle grandi folle: in questo piccolo angolo di mondo siamo abituati da anni ad essere "invasi" pacificamente da centinaia di migliaia di giovani, ad ospitare artisti e concerti di grande popolarità. E tra la gente di Melpignano non potrai che trovare una accoglienza degna delle aslfettative. Approfitto per ringraziarti per gli apprezzamenti che hai voluto rivolgere alla Notte della Taranta. Li consideriamo un riconoscimento ulteriore del lavoro che in questa terra si è fatto e si fa ogni anno per mettere a frutto la nostra cultura e per creare lavoro ed economia oltre che conservare un patrimonio di suoni, danze, storie quale quello che offre la pizzica salentina. Per noi la tradizione non è stata mai qualcosa da confmare in un museo ma, al contrario, qualcosa di vivo e vitale, in grado di prestarsi a mille interpretazioni, anche per esorcizzare il "rimorso" sempre uguale a sé stesso di un Sud che non cambia mai. Continua a pag. 8.,~tDMIIIDIID:<., )iift:z~.. ~~... ~~.- : Bottino in tasca presi i rapinatori Quando ha visto i carabinieri che bussavano alla porta ha tentato la fuga. ma è finito nelle braccia degli altri militari che nel frattempo avevano bloccato la strada. Francesco Coletta, 22 anni, di Casarano, è stato arrestato dai carabinieri insieme con un complice diciassettenne. Entrambi sono accusati di aver assaltato il supermercato Conad di via Amalfi, tra l'altro non nuovo ai raid malavitosi. Quando è stato bloccato dai carabinieri, Coletta aveva con ancora con sè il passamontagna e cinquecento euro, in pratica la metà del bottino. Il giovane, condotto in caserma, ha confessato alla presenza del suo difensore. Ora si trova nel-carcere di Borgo San Nicola. Il 17enne è invece nella casa di prima accoglienza di Monteroni. SCHIAVANO a pag. 21

4 .,.._ 16 ""CwiiBBIEBE- DELLA SE-~m..: \filano. \'ia Solf rlno 28- Tel. O'l62821 Fondato nel1876 mai!: servwocuenti~comere.it Roma. Pialla \'en tia 3 T l l Alli ' ~--.~ ~---J IL PRIMATO DEllA POUTICA di DARIO DI VICO -L a politica ha recuperato il suo primato. L'assemblea conllndustrlale di Ieri ne è stata una prova evidente. ll presidente Giorgio Squlnzi non solo ha riconosciuto la forza del mandato popolare affidato a Matteo Renzl ma ha aggiunto che dò testimonia la voglia di cambiamento che c'è nel Paese. A dirlo è la stessa Confindustria che aveva contribuito, con qualche sbalzo d'wnore, ad azzerare Il capitale di reputazione del governo ~lontl e a mettere a nudo la fragilità dell'esecutivo Letta. Ora la più potente delle forze organizzate riconosce alla politica di essersi mossa meglio e con maggior velocità e soprattutto di aver Infranto il tabù secondo il quale la coesione sociale si ottiene coltivando all'inflnlto \'eli e liturgie. È chiaro che l rapporti di forza sono cambiati. Renzl non aspira a essere un pedagogo, è un uomo politico abile nella comunicazione e capace di rivolgersi direttamente al Paese saltando gli Intermediari. Il premier Ieri non ha partecipato all'assemblea confindustriale romana ma ha fatto sapere che andrà a quelle di Vicenza-Verona e Treviso. Il messaggio è lnequivocabile: non solo azzero la concertazione, vado anche nel territori a confrontarmi con i vostri Iscritti. Non è una dichiara Giannelll Gal Emmanuelle Seigner: non amo la donna docile oreferisc:o le Drag Queen Domani ~ t;} ~ Su lo Donncl La felicità e la fatica :-s} Alli La nuova passione! due volti della vita aij: _ Il di Elizabeth Gil~rt, In campagna di AlesAndro Cannn6. ~,_.. :rrredlcota con il Cor;tere Domani il magaziné l - Dopo la sentenza sulle droghe legger~-~~in!e_~a ~~~~Ee~~~ti Migliaia-di PiccO ii spacciatori potrebbero tornare in libertà zione di guerra - come per la Cgil- ; si tratta però di un'iniziativa che serve a ribadire il primato della politica (che sarà chiamata, però, a rendere conto delle promesse fatte). Per dirla tutta. la no\'ltà non è solo figlia della spavalderia del premler, è anche Il risultato di una lunga serie di ritardi che le forze sociali hanno accumulato. l riti hanno Ingessato le soluzioni e la concertazione ha perso contatto con il mutamento so- «Ricalcolare le pene per spaccio». 1 Mlgilaladipiccolispacciatort.po~b- LA SUI)PLENZA DEI GIUDICI bero, a questo punto, tornare m liber-, 1 tà grazie alla decisione presa ieri dalla Cassazione. 1 giudici hanno accolto di GIOVANNI BIANCONI unrlcorsodellaprocuradinapoli,ag-, giungendo nelle considerazioni an- Quando la legge Ffni-Giovanardi introd~se che la recente sentenza della Consul- inasprimenti di pene tal! da decretare ti carcere ta. che ha rivisto un'altra norma della, senza alternative a. c~i trafficava in s~pefacen~,. legge Flni-Giovanardi, ripristinando cancellando ogni dtstinzione tra ~ahta e quanttta la distinzione fta droghe pesanti e. delle sostanu,jece una scelta politica. Con un metodo leggere e quindi le relatfve tabelle del- sbaglfato, infilando 1 le modifiche in un decreto legge la precedente legge sugli stupefacen- che parlava di tutt'altra. La Corte costituzionale è ti ossia la lervouno-vassalil intervenuta e ha dichiarato illegittimo l'intervento, un 1 dale. Basterebbe compilare una ALLE PAGINE z E J «tc_~~~o ~i.eotere>~ da parte dijo~!_t!io e _:l'arla_lll!n!~ mappa del conditti di oggi (an- : 1 Anlchl, F- ' A PAGINA J zlanl-glovanl, uomini-donne, la- 1 1 _ ~ J voro garantito-outsider) per rendersi conto di come le tensioni della società non vengano più r. ~~:~~!~~~r~~~! ~~~~rm~~ Documento dello staff di Grillo: troppi errori, abbiamo spaventato. L'ira del leader menti di espressione come la ~:fir!:~:~~~~ibe~~ 1 cenllo che le forze sociali debba- '1 Accuse e SOSpetti tra l. 5 Stelle no farsi da parte e promettere di non disturbare Il manovratore? ~:~~:r~:~~!~~~~~~s~~e:e~ farla vivere i protagonisti sono chiamati a un sovrapplù di elaborazione e di coerenza. D lobbismo spicciolo alternato agli ultimatum non è una ricetta all'altezza del tempi. Non sarebbe male, Invece, che si recuperasse un'analisi più ricca di ciò che è successo In sei anni di Grande Crisi: la polarizzazione tra imprese esportatrici e non, la ristrutturazione Ininterrotta dell'industria. lo stato di salute del-, le filiere dove sono presenti esperienze di eccellenza (la!ornltura) ed elementi di degrado (la logistlca), la contaminazione tra manifattura e servizio. SI contribuisce alla rigenerazione dj una classe dirigente con una maggiore conoscenza del mutamento e con una robusta iniezione di coscienza civile. È giusto, ad esempio, chiedere alla politica di tagliare la burocrazia, bisogna però essere conseguentl e porre mano alla semplificazione e alla trasparenza dei corpi intermedi. La Confindustria ha deciso- dopo lunga gestazione - di procedere alla riforma Pesenti. Non sarebbe male che lo stesso percorso venisse seguito dalle altre organizzazioni imprenditoriali e dai sindacati. Renzi alla Direzione pd: cambiamo l'italia e l'europa La storta La bimba disabile e il cane che accende la luce difeuce CAVAU.ARO rancesca, 11 F anni, vive a çartnl (Palermo). B in cmozzina e Light, nuvola bianca " di trenta chili, il Golden Retrlever addeslrlltodawio scolaro disabile, è n compagno delle sue giornate. Ligbt sa accendere la luce, lo smeo e la tv. Ma sa anche sostmere n braccio della piccola se ne penle n controllo. APIIGINA:IIi llgrande equivoco sulla figura di Berlinguer di GOFFREDO BUCCINI A PAGINA 58 L'E SAlVIE A SE STESSA CHE Lt\ CONSOB NO~ FA CNADO:'i:'\.\ AL QriRl~AlE? Sì, E li?\ Ùi\liTE DA RI\l~DERE «Renzi ha saputo 11i VEli: ANZIO trasmettere serenità POSTIGUONE costruttiva, mentre noi, abbiamo trasmesso ' Cinquant'anni. energia sì, ma distrut- Sembrava poco. Ora tlva»: è caos nel Movl- appare tanto. Forse mento 5 Stelle per un ' troppo. La fonte è la documento interno ' Costituzione, articolo 84: che analizza i risultati «Può essere eletto del voto di domenica. presidente della Ira di Grillo e Casaleg- Repubblica ogni cittadino glo. Renzi alla Dlrezio- che abbia compiuto ne del Pd: cambiamo cinquant'anni d'età...». 11talia e l'europa. Diciamolo subito: è una DA PAGINA 8 A PAGINA 1J norma che si dovrebbe, cambiare. Magari in fretta. Abbassando la soglia. : Per una serle di ragioni. Perché la società italiana, chiede una scossa, anche, anagrafica; il voto di :~~!~::~';,:co. :<:~l~~= 1 0~~~tando cìi DANIELE MANCA l risparmio degli italiani vale 3 mila miliardi. rituali, scontati e pure I Un patrimonio che spesso viene ricordato o i retorici: meglio sancire il per tassarlo, o nei convegni e dalla politica per cambio di passo con una contrapporlo a quell'altra cifra enorme che è il norma simbolica (e debito pubblico: miliardi. Come a dire: ci concreta). E perché, siamo indebitati molto, siamo stati però anche soprattutto perché, è capaci di risparmiare tanto. Ma finisce qui giusto che le donne siano l'attenzione a chi investe sul futuro mettendo a In partita Aspirando [':t_.l_!!_o_q_u_!lnlo ~~~~~Jl~nd~:-. ~~ca~iù_al~ CONTINUA A PAGINA 58 CONTINUA A PAGINA 58 -\ ~\ 1 l ~ l ~ Dialoghi Lo scrittore, il maresciallo e i duecento anni dell'arma ~ ~- L'Italia (fedele) di un carabiniere J J lffiffiln 111\ R ~ ll Torino in Europa ma Immobile Ya al Borussia di r\rzlli.i. BO;-.;SlG:-o;ORE,. \1. COLO:'\IIlO l-:. diclo\udiomagris l padre di un mio amico, che era stato ufliciale I di complemento nei lagunari, disse una volta.. parlando dei carabinieri, che era rarissimo Incontrare un capitano, la cui vista faceva impressione perché signlllcava che poteva essere accaduto qualcosa di molto serio, e che un colonnello nessuno l'aveva neanche mai veduto. L'aneddoto non vuole cer!ts'évocare una lontananza kalkiana dei grndi superiori, quanto sottolineare che, forse più che negli altri corpi deu'esercito e di polizia, nei cardbinleri già i primi gradi costituiscono un'autorità e un punto di riferimento più che sufficiente; bastano con la loro p resenza a incutere sicurezza e protezione. CO"Jlllk.li.'.U ~:..l,i'lt 54 i 55 On ore in India Due ragazzine stuprate e hnpiccate di ALI-:SSA\DR.\ :'\H'CI.I.\

5 R2/IA 'I'I'.OfOLOGIA L'app con la polizia fai~a-te in trappola ladri di bici e cellulari JAIMED'AI.fSSANDRO "Così abbiamo peiso" i SStelle contro Grillo Renzi: cambierò il Pd > Dassiersegreto accusa l'ex comico, polemica su Farage > ll premier attacca la Ue: le rispa;t:esòno insufficienti AREPIDEEDINAPOU DIALOGOSCALFARJ..BENIGNI PROGRAMMA E PRENOTAZIONI SUREPUBBUCA.ll' IU/LOSPOKI' VENEROl30 MAGGIO 2014 Il Coni boccia il sogno del Panna Toro prom()s')() in Europaleague MATIEOPINCI... lll5elffie51 Il divorzio diventa breve Primo sì alla Camera Se non è consensuale TOMMASO CIRIACO I L VIRUS della disgregazione si è impossessato del Movimento cinque stelle. Non è più un duello tra falchi e colombe, ormai è una guerra tra bande. Undossiermoltocriticocon i vertici dei Cinquestelle travolge lo staff della comunicazione della Camera, mentre gli ortodossi si spaccano in assemblea. E la furia di Gianroberto Casaleggio è incontenibile: «OFabastaconisabotatori.Ora basta con queste follie». E cosi tutto torna in discussione, dall'unitàdeigruppiall'intesacon l'ukip. SEGUEAPAGINA2 ILII.EJ.'IlOSCEIU Sei e Scelta civica nella rete di Matteo FRANCESCO BEI GIOVANNA CASADIO S CELTA civica si scioglie. Dentro Sei scatta la resa dei conti. Per entrambi sembra esserci un esodo in una sola direzione: il Pd Sono ore drammatiche per il partito che volle Monti ridottoalloo, 7%. Martedipartiràil conto alla rovescia che stabilisce il percorso dello scioglimento. SEGUEAPAGINA4 L'ANA.USI Perché va studiata la destra europea NADIA URBINATI L ' IDEOLOGIA nazionalista ha convinto. ~alti. a vo~ per paruu anu~uropelsti. È stata la vincitrice, effettiva o simbolica, di queste elezioni. In Italia, il M5S, che non aveva pilotato le critiche alla Ue verso il nazionalismo, dopo l'esito d&!udente ha deciso di sterzare a destra SEGUEAPAGINA32 AIIJ11AODINVESIT..SQmNZIALCìOVERNO:OilASEilVONOIFATD Imprese, pronto lo sconto fiscale Scajola ammette "Ho coperto la latitanza di Matacena" E trovò alla moglie lavoro in Forza Italia SERVIZJAPAGINA23 GiorgioSquinzi ROBERTO MANIA O RA tocca a noi», dice Mario Moretti Polegato, patron della Geox, uscendo dall'auditoriumdelparcodella musica di Roma dove Giorgio Squinzi ha appena concluso la sua telazione all'assemblea annualedellaconfindustriacfo~ tunatamente ora abbiamo una politica più stabile. IASEN'IENZA Droghe leggere migliaia in libertà dopo il verdetto della Cassazione UANA MU..EU.A D ECISIONE "storica" della Cassazione sui condannati definitivi per droghe leggere. Potranno chiedere ai giudicidiricalcolarela pena Una sentenza destinata a cambiare anche le carceri, perché potrebbero uscire dicellatra3e4miladetenuti. APAGINA14 CON INTERVISTE DI SALA E VINCENZI SEGUE A PAGINA 10 CON UN ARTICOLO DIVALENTINACONTE Un altro dramma durante la gita Sangue e terrore sul bus dei ragazzi Giovanni Berneschi, ex Carlge, scortato fuori dalla sua abitazione a Genova La cupola dei banchieri che ricattava Genova GADLERNER GENOVA GJAMO di prenderlo per buono, l'argomento che ti senti ripetere dai potenti della Superba che ora si ritrova con le pezze sul Rdidietro, dato che la sua Fondazione Carige s'è mangiata quasi per intero il patrimonio: diconochequestogiovanni Berneschi, senza il cui beneplacito a chiedere un prestito in banca perdevi tempo, era troppo genovese perché i genovesi si accorgessero che rubava SELVAAPAGINA24 82/IA. COPERTilVA Blaire compagni la seconda vita dalobpisti dei leader politici P MAURIZIO RICCI ER onorare il suo stipendio come presidente di Nord Stream, ecco Gerhard Schroeder. ex cancelliere tedesco, abbracciare Putin.Nonèl'unicograndeex della politica ad essersi fatto una seconda vita Ci sono Blair, Gonzalez o Aznar. ALLEPAGINE34E35 CON UN'INTERVISTA DI ENRICO FRANCESCHINI SEGUE A PAGINA 20 S ono quarant'anni che in Italia è possibile sciogliere giuridicamente il vincolo Illitrimoniale.Èsoloora, però,chela Cameradeideputatièriuscitaad approvare una legge sul divorzio breve. Dopo anni di polemiche e resistenze, anche il Parlamento italiano si è pronunciato quasiall'unanimitàinfavorediprocedure più flessibili e meno complicate. Certo,c'èstatoinAulachinon ha potuto evitare di evocare gli stessi argomenti sollevati quarant' anni fa daglianti-òivorzisti. csaranno le donne a pagare in quanto soggetti più deboli, ha detto qualcuno. ce ai figli chi ci pensa? ha aggiunto qualcun altro, condannando il trionfo contemporaneo dell'amore usa-egetta". Ma ovviamente lo scopo della legge non è né quello di banalizzare il matrimonio, né quello di contribuire alla distruzione delle famiglie. Anzi, con questa nuovaleggesitrattasolodiprendere atto delle contraddizioni e delle difficoltà della realtà SEGUEAPAGINA33 DE LUCA, SCHIAV AZZI E VECCHIO ALLE PAGINE 12E 13 FABIOGEDA SELA VITA CHE SALVI È LA TUA SEDE:OOI47 ROMA. VIA CRISTOFORO COlOMBO. 90 TEL. 06/ FAX SPED. ABB. POST. ART. I,LEGGE46/04 DEL27 FEBBRAIO ROMA.IICONCESSIONARIA DI PUBBUCITA: A. MANZONI & C. MILANO. VIA NERVESA. 21 TEL. 02/ PREZZI DI VENDITA: AUSTRIA. BELGIO. FRANCIA GERMANIA. GRECIA IRLANDA.LUSSEMBURGO. MAL T A. MONACO P OLANDA. PORTOGALLO. SLOVENIA. SPAGNA CROAZIA KN 15. REGNO-UNITO LST REPUBBLICA CECA CZK 64. SLOVACCHIA SKK 80/ 2,66. SVIZZERA FR UNGHERIA FT 6SO. U.S.A S I,SO

6 la GAZZElTA DR MEZZOGIORNO " Venerdì 30 maggio 2014 'j ---- :.;~,;;.::_:.;...= j CUTROFIANO INIZIATIVA DI LELE RULLI I sindaci chiedono alla Asl un servizio ambulanza per i malati oncologici e CUTROFIANO. Sei sindaci del comprensorio sanitario di Galatina fanno fronte comune per chiedere l'attivazione del servizio ambtùanza per i malati oncologici. La lettera con in calce le firme dei primi cittadini di Galatina, Aradeo, Neviano, Soleto, Sogliano Cavour e Cutrofiano è stata spedita da palazzo di Città per iniziativa del sindaco della stessa cittadina grika Oriele Rolli, indirizzata al direttore generale dell'asl leccese Aldo Vallone. «Sottoponiamo alla vostra attenzione - scrivono i sei sindaci ai vertici dell'azienda sanitaria provinciale - la situazione di grave disagio cui versano alcune famiglie residenti nell'ambito territoriale di Galatina che hanno necessità di garantire apposita terapia chemioterapica o radioterapica ai propri familiari». A disposizione dei pazienti interessati, nei giorni di terapia, l'asl attualmente mette a disposizione solo un'autovettura, dal momento che la ditta di trasporti convenzionata non dispone di autoambtùanze. La situazione è diventata ormai insostenibile, anche perché per alcuni pazienti, come da certificato medico, non potrebbero viaggiare con normali mezzi di trasporto. «Considerato il grave disagio subito dagli utenti,! disagio sia di natura sociale che economica - specificano ancora i sindaci Galatina, Aradeo, Neviano, Soleto, Sogliano Cavour e Cutrofiano - chiediamo di estendere il servizio di trasporto autoambtùanza attualmente a favore dei soli dializzati anche ai soggetti aventi diritto con patologia oncologica». [d.g.]

7 iiotidiiiio \ llrijhii.j, lecce,,..._,. J "" LOdissea di un paziente "rimpallato" fra Cup e ospedali vari. La Asl: «Verificheremo» «Ticket pagato, ma piente ecografia» Venerdì 30 maggio 2014 ~ Q La sede della direzione della Asl di Lecce: la denuncia di un paziente riguarda un'ecografia rimpallata" fra vari ospedali nonostante il ticket pagato e Una visita medica prenotata, poi rimandata, infine saltata. Nonostante il ticket pagato. È la denuncia fatta da Antonio Rizzo, 72 anni, leccese, dopo l' odissea vissuta due giorni fa. «Lo scorso 2 aprile - racconta - ho chiamato il Cup per fissare la data di un'ecografia ai tronchi cavi sovraortici, necessaria per periodici controlli dopo un incidente in bicicletta avuto due anni fa. L'appuntamento è stato fissato per il 15 maggio. Pochi giorni prima, mi hanno telefonato per comunicarmi lo slittamento dell'esame diagnostico al 28 maggio, alle 16, presso l'ospedale Galateo di San Cesario. Ho pagato il ticket la mattina presso il Centro unico di prenotazione del Vito Pazzi. Nel pomeriggio, però, il medico, mortificato, mi ha detto che non avrebbe potuto garantirmi che la prestazione sarebbe stata eseguita: aveva già in lista diversi pazienti, almeno una decina. In quel momento, in attesa con me c'erano tre persone. n medico mi ha riferito che non avrebbe effettuato la mia ecografia in cinque minuti ~--~he.avrei potuto aspettare fino alle w sena la certezza che avrebbe eseguito l'esame». Alla fine, l'ecografia è saltata. Nonostante sia stata la stessa Asl a ricontattare il paziente per chiedere di presentarsi in quel pomeriggio. «lo devo pagare le conseguenze di una disfunzione del Cup? Ora, ad esempio, con il ticket già versato, dovrei rimettermi in coda e ricominciare l'iter, prenotando daccapo? A me non sembra giusto - incalza Rizzo - anche perché è già la seconda volta che mi succede. Sei mesi fa, mi hanno dirottato al San Pio di Campi Salentina per un'ecografia alla mano. Ll mi hanno detto che quel tipo di esame non si poteva effettuare. Mi sono recato a Lecce per andare a battere i pugni sul tavolo della direzione sanitaria del Vito Pazzi e ottenere la prenotazione per il giorno successivo. Ecco, quando si parla di liste d' attesa abbattute, non si vede il disagio che c'è dietro per i cittadini. Voglio denunciarlo pubblicamente». Dalla direzione generale della Asl di Lecce, al momento, nessuna spiegazione: «Mi pare alquanto strano- dice il manager V aldo M elione - che il medico abbia potuto dare quel tipo di risposta. Ad ogni modo, avvierò subito un monitoraggio per capire che cosa è successo e quale risposta poter dare al paziente». T.Col. Cl

8 ... NUOJt d ~ Q! ~ tano, 120 ~- _ a.finfla(.'-.~ \ LECCE P~VINCIA. Venerdì30ma~g;~l.:>'!$ CASTRIGNANO G. Trovati animali feriti e al limite della soprawivenza r -~~~~it~)i!ijfiitahm:> -~t:»»'i TV:tP~~.. ~ Blitz nel ''canile-lager'' per salvare 27 bestiole di Maurizio TARANTINO Cani in condizioni al limite della sopravvivenza. Ritorna ancora una volta agli onori delle cronache il canile abusivo, costruito con materiali di fortuna, nelle campagne di Castrignano de' Greci, al confine tra i feudi di Cursi e Carpignano Salentino. La stessa visione del 2012 si è presentata 8i volontari giunti sul posto insieme agli uomini della Forestale e agli operatori della Asl per effettuare un vero e proprio blitz: all' epoca, nel lager degli orrori, si contarono 30 cani ammassati in spazi angusti, sotto il sole torrido e senza acqua e cibo a sufficienza. A cambiare, questa volta, sono soltanto gli animali, 27 quelli trovati, stipati negli stessi cantoni e costretti a sopravvivere in condizioni al confine con la decenza: ci sono cuccioli rinchiusi in un'auto ormai da rottamare, adulti con ferite e zampe rotte che si contendono con altri uno spazio sempre meno vitale, animali ormai impauriti e ridotti ad uno stato semi brado. Acqua putrida, ricoveri senza tettoie, feci sparpagliate dappertutto raccontano una storia conosciuta anche fuori dai confini nazionali. La mobilitazione contro lo pseudo canile parte da lontano: già nel l'opera della cittadina di Cursi "'amante" degli animali faceva il giro del web, arrivando oltre confine. Dalla Svizzera i volontari animalisti gridavano sui soeia! lo sdegno per quanto accadeva nel Salento, terra che si fregia dell'essere accogliente, ma che non si vergogna di non porre rimedio a situazioni poco edificanti. La proprietaria del fondo, arrivata proprio mentre era in f.", l..,~, ' ;. ;, -r "'~ J'i'T ~ ;. ~ -.,;._1- - ~~~ 1"_, t-~ ~ ~'.'N.\a.. J#~ , _,;. :.lì~ ~ ~.. ;IY -~ ~- ~- f '' \... :..... :~-.' -~ :... ~-' ~ A ' ~~ ~-. ~~.~-~-l"p7~, '. ~~~...--~., ~\ c..ia._.,(;., Altri cani "ospiti" della struttura GALATINA corso il blitz da parte della Forestale e della Asl non è stata conciliante, inveendo contro gli operatori ç contro i volontari. «Sono passati due anni - spiegano le volontarie - ma non ci sono stati miglioramenti, né forse ci potevano essere. Siamo di fatto al punto di partenza. Se la proprietaria del L'inchiesta In Procura la denuncia di volontari e Forestale per un'azione penale fondo continuerà ad essere messa nelle condizioni di poter raccogliere cuccioli e cani adulti senza alcun tipo di divieto, questa situazione si ripresentew. C'è anche il sospetto che alcuni cani di propnetà possano essere stati sottratti ai loro padroni e trasferiti nel canile lager. Adesso la questione passerà nelle mani della Procura, con l'avvio di un procedimento penale che partirà dalla denuncia da parte dei rappresentanti delle associazioni animaliste. Nel 2012 i cani furono divisi in varie strutture autorizzate del territorio: alcuni furono adottati ma la maggior parte è ancora nei canili senza alcun futuro. la carcassa di un'auto trasformata in gabbia per gli animali La sezione Enpa denuncia e la Asl_fa mettere cartelli nella zona per awisare del pericolo Muore un cane randagio, allarme per le esche avvelenàte di Maddalena MONGIÒ Muore un randagio per sospetto avvelenamento, in zona Case Rosse a Galatina, ieri mattina, e la Polizia locale appone i cartelli per avvisare del rischio della presenza di es_che avvelenate. «La Asl ha consigliato, in via prudenziale, di apporre cartelli per segnalare l'eventuale presenza, nella zona dove si è verificata la morte di un cane, di esche avvelenate - spiega il comandante della Polizia locale, Antonio Orefice - ma al momento si tratta solo di un sospetto. Se avessimo avuto la certezza che l'animale è morto per avvelenamento avremmo sequestrato l'area interessata. La Asl sta facendo gli accertamenti di rito e aspettiamo di avere certezza di quel che è accaduto, anche perché la rapidità con cui la povera bestia è morta lascia pensare che potrebbe non essere stata vittima di avvelenamento». Ma la presidente della locale sezione di Enpa, Maria Rosaria Pascali, si dice certa che si tratti di avvelenamento e che i cani colpiti da questo crudele gesto sarebbero, al momento, due. E non basta. «C'è qualcuno che ha decit so di fare "pulizia" di randagi - accusa Pascali - perché questi episodi si ripetono ciclicamente e le vittime sono sempre cani allo stato libero. La morte di questi due cani è solo l'ultima in ordine di tempo: un paio di mesi fa ne sono morti altri tre. Ma ci sono stati anche diversi casi di avvelenamento di gatti. Questa volta è ancora più grave, quello che è accaduto, perché si è trattato di un avvelenamento dall'effetto fulminante: nel giro di meno di un'ora, dopo aver dato da mangiare a questi cani che erano accuditi da Enpa siamo tornati e abbiamo visto la cagnolina morente e il cane con cui stava sempre insieme sparito. Aspettiamo gli esiti delle analisi tossicologiche che la Asl sta eseguendo, ma intanto non posso non censurare un comportamento tanto malvagio verso povere bestie assolutamente innocue». Vita da cani, insomma, per questi poveri animali che - secondo il racconto della presidente 4i Enpa Galatina - si sono ritrovati, in un lasso di tempo ristretto, a passare dalla vita alla morte. «I cani stavano benissimo - conclude Pascali - e avevano mangiato senza manifestare nessun problema. La cagnolina è morta con la bava alla bocca e fuoriuscita di sangue dal naso. La Asl ci ha detto che sicuramente si è trattato di avvelenamento e credo che serva maggiore vigilanza per evitare il ripetersi di questi episodi di inciviltà».

9 ARNESANO Morì in ospedale dopo il parto la perizia scagiona i medici inchiesta verso l'archiviazione e Si avvia verso l'archiviazione l'indagine sulla morte di Giuseppina Liaci, la 37enne di Arnesano, deceduta nell'aprile di due anni fa nel reparto di Ginecologia dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce mentre allattava il figlio nato appena dieci giorni prima. La perizia dei consulenti nominati dalla Procura, il medico legale Roberto. Vaglio e il professore Pantaleo Greco (docente dell'università di Foggia), ha esoluso responsabilità a carico dei medici che avrebbero agito con assoluta professionalità come aveva già stabilito, in prima battuta, l'autopsia sulla sfortunata mamma. Il sostituto procuratore Giuseppe Capoccia, depositate le conclusioni della perizia, dovrebbe quindi chiedere l'archiv1~ione del fascicolo che è sempre stato a carico di ignoti. L'inchiesta venne avviata con un esposto dei parenti assistiti dagli avvocati Viola Messa e Massimo Bellini. La donna, agli inizi di luglio, era stata ricoverata per dare alla luce il suo quartogenito. Il parto cesareo era andato bene, il bimbo era in perfetta salute e la mamma anche. Le visite di routine avevano però evidenziato la presenza di una fistola vescicale, rispetto alla quale le opinioni dei medici del reparto di Ginecologia non sarebbero state concordi. La donna fu sottoposta a intervento chirurgico, che sembrava essere perfettamente riuscito. Ma qualche giorno dopo mori. F.OU. n..r ~~;-~"';\::-- ;c!' :-:-,.:z,o é:\'r -:: - Ua111DIIUII GALUPOU Oftalmologia, convegno e premi e A Gallipoli tre giorni di dibattiti, approfondimenti e tavole rotonde sulle novità in oftalmologia. I lavori del 48. congresso della Società Oftalmologica del Mediterraneo si sono aperti ieri 'al Gallipoli Resort e proseguiranno oggi e domani nelle sale del cinema-teatro "Schipa" della Città Bella con gli interventi dei massimi esperti del settore che approfondiranno temi relativi al trattamento dell'edema maculare e alla chirurgia refrattiva. Durante i tre giorni di lavori saranno assegnati due premi. Il "Premio G.Favaloro", d un laureato dell'ultimo quinquennio socio Som, e il "Premio Som" per la migliore comunicazione a tema libero.

10 l In confezioni La frutta viene servita al piccoli nelle confezioni. Si tratta di un programma di ministero delle Politiche agricole e forestali e Ue Frutta marcià ai bambini, rivolta alla scuola Cantobelli I genitori degli alunni vanno all'asl, la preside minimizza LECCE - Frutta marcia e ammutlita a scuola La denuncia, forte, è dei genitori degli alunni delle Elementari di via Bruno Cantobelli, a Lecce, che intendono rivolgersi all'asl e pretendono spiegazioni dalla dirigente scolastica, Margherita Mele. Papà e mamme in apprensione raccontano che, nei giorni scorsi, ai bambini della scuola del quartiere Leuca sono state consegnate confezioni con dentro frutta di vario tipo intaccata dalla muffa o in parte avariata Le foto scattate nel giardino dell'istituto scolastico, all'orario d'uscita, sono eloquenti: una mela parzialmente marcia, fragole e ciliegie ammuffite. La frutta andata a male, e malgrado ciò consegnata ai bambini, ha fatto letteralmente infuriare i genitori che ieri hanno chiesto e ottenuto di incontrare la dirigente scolastica. Laura Tondi, mamma di una bimba che nella scuola Primaria IV Circolo di via Canto belli frequeqta la prima classe, accusa: «E grave che ai bambini vengano consegnati alimenti non idonei, avariati o addirittura con la mutra. Abbiamo chiesto lumi in Comune, ma d hanno risposto che loro non c'entrano, in quanto il cibo è quello del programma ministeriale 'Frutta nelle scuole', cui sovrintendono le autorità scolastiche». n progetto, che porta il marchio del Ministero delle Politiche agricole e dell1je, ha a corredo un apposito protocollo che contempla la figura del coordinatore dell'attuazione del programma all'interno de gli istituti scolastici Un ruolo che deve essere svolto <<dall'insegnante referente (preferenzialmente scelto tra i referenti per l'educazione alimentare) o dal dirigente scolastico». n compito del coordinatore è quello di «ricevere prodotti ortofrutticoli oggetto della distribuzione dall'addetto al trasporto, sottoscrivere il documento di trasporto ed apporre la data di ricezione; controllare le caratteristiche qualitative e quantitative del prodotto». E ancora, il manuale di attuazione del programma così recita: «Relativa- ~ È grave che ai bambini vengano dati alimenti non idonei Una mamma mente al prodotto si veriftcherà il buono stato di conservazione e ie caratteristiche organolettiche». Sempre secondo le disposizioni regolamentari, il coordinatore deve «assistere e snpervisionare al consumo dei prodotti ortofrutticoli all'interno dell'istituto scolastico, sia durante le giornate di distribuzione, come previste dal calendario opportunamente inviato alla direzione scolastica, sia durante l'attuazione delle misure di accompagnamento». La preside Margherita Mele ridimensiona il caso: <<Il progetto non è gestito dalla scuola inoltre, la frutta è imbustata e noi non la possiamo aprire. Il compito del collaboratore scolastico è quello di distribuire le confezioni alla aule, ma qualche volta accade che le lezioni siano in corso, pertanto i pacchetti vengono consegnati all'insegnante che si fa carico di darli ai bambini». Ma cosa rischia un bambino se mangia della frutta ammuffita? Al di là del caso specifico, il direttore del Servizio di Igiene degli alimenti e della nutrizione dell'asl di Lecce, Roberto Carlà, si limita a una considerazione di carattere generale: <<Non si può dire se un prodotto è nocivo o meno in assenza di un esame, ma c'è un principio di precauzione dettato dalle attuali norme comunitarie che impone il non consumo di alimenti quando c'è un dubbio sulla nocività del prodotto. Figuriamoci nel caso in cui questo venga somministrato nelle scuole, oppure a pazienti malati. È una strategia di estrema cautela a salvaguardia della salute umana». Antonio Della Rocca

11 la GAZZE1TA. DELMEZZOGIORNO Venerdì 30 maggio 2014 riniziativa UNA MANIFESTAZIONE DEDICATA Al BAMBINI RICOVERATI NEL REPARTO DI ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA «l disegni della vita» all'oncologico Alle or~~-~ è invece prevista l'accensione di otto lanterne in piazza Duomo e «Lecce 2019 per i sogni dei bambini». Questa mattina, nel polo oncologko dell'ospedale «Vito Fazzi» di Lecce, si svolgerà l'iniziativa «Vento di primavera nelle città del futuro», con una performance su «l disegni della vita» che vedrà protagonisti i bambini ricoverati nel t'éparto di Oncoematologia pedffatrica, il personale medico e paramedico, genitori e altri pazienti di tutte le età. L'appuntamento è dalle 10 alle 12. Responsabile del reparto è la dottoressa Assunta Tornesello che, incontrando Tiziana Dollorenzo Solari, autrice de «l sogni dei bambini del mondo» e di «Vento di primavera nelle città del futuro», ha colto il fùo <<performativo-simbolico» di ascolto dei disegni per i bambini del reparto. Nel segno di <<Ecotopia», per l'umanizzazione della medicina, anche Lecce2019 sarà presente all'evento. Alle 11.30, sarà svelata un'installazione permanente presso il reparto e contemporanemanete i bambini ascolteranno la favola «ll pesce parlante». Alle 20, invece, è prevista l'ac censione di otto lanterne in piazza Duomo, mentre alle l'appuntamento è a «Csa Eutopia», in via D'Aragona, per la presentazione del documento scientifico-artistico «Vento di primavera nelle città del futuro» che racconta le esigenze di rinnovamento dei bisogni nascosti che si croniciz zano nella città. Intervengono, fra gli altri, Airan Berg e Iris Manca di «Lecce2019», la dottoressa Assunta Tornesello e Antonio Giammaruto dell'associazione «Per un sorriso in più». Alle sarà svelata una installazione pennanante presso il reparto

12 la GAZZETIA DELM&lOGIORNO Venerdl 30 maggio 2014 l! i le altre notizie,qaj..y.~n4u'iq (IAl\1 QPI\IA1'Q) INCONTRO DIBAITITO <<l: agire medico tra fede e scienza>> «Andate e guarite i malati-l'agire medico tra scienza e fede)), è il tema dell'incontro-dibattito in programma stasera alle 20 presso il salone del "Dancing Days" di via Garibaldi. Organizzato dal bollettino parrocchiale Noi Giovani, diretto da Michele Dell'Anna, rientra nell'annuale sezione di "Un'ora insieme". Dopo il saluto del parroco, don Daniele Albanese, la relazione del dottor Giorgio Giovanni Cezza. Modereranno Giada Longo e Alessandra Cesari. Dopo, consegna delle tessere e borsa di studio "Dott. Giuseppe Cucurachi".

13 Provincia Lecce. ' l ~-. o; Venerdì 30 maggio l 2014 AUTOYaOXe m" 4 SER l controlli sulle str'aoo della provincia e Prevenzione con autovelox e telelaser della Polizia provinciale. Oggi l'autovelox sarà sulla Sp.174 Casarano-Supersano dal km 1 al km 2 dal limite dell'abitato di Casarano dalle 13 alle 20; il telelaser Invece sarà sulla Sp.350 Racale-Ugento, sempre dalle 13 alle 20. L'INCHIESTA Piante di uovo infettate dadaxytella fastldlosa nel Salento. Mentre da un lato sila di tutto per evitare una maggiore espansione. del'apidemìa, dall'altro lato la Procura sta cercando di accertal'8 origine a responsabilità dell'awio dell'infezione Awiato dal magistrato l'affidamento a tre periti delle indagini sulla Xylella Ulivi malati, esperti in eampo e Procura a caccia dell' untore Continua e Tre esperti in campo per stabilire le cause della diffusione del batterio della "Xylella fastidiosa" che sta falcidiando gli ulivi salentini. E' cominciato ieri mattina in Procura l'affidamento degli incarichi al pool di consulenti nominati dal pubblico ministero Elsa Valeria Mignone nell'inchiesta che al momento procede contro ignoti per l'ipotesi di reato di "Diffusione di una malattia delle piante". Ad un docente di Fitopatologia dell'universilà di Firenze ~ stato conferito il compito di analizzare tutta la documentazione ed i reperti acquisiti dagli uomini della Forestale il 21 maggio scorso sia negli uffici dell '"Osservatorio regionale fitosanitario" di Bari che nell'"istituto agronomico mediterra.neo" di Valenzano. In pratica l'inchiesta vuole chiarire se ~ vero che la "Xylella fastidiosa" si sia cominciata a diffondere dopo il corso di formazione di Bari del 18 ottobre di quattro anni fa (ipotesi messa in luce da tre esposti) per operatori GU INTERVENTI L'epidemia potrebbe essere partita 4 anni fa dal batterio giunto in Puglia per scopi scientifici specializzati in malattie gravi d~gli alberi e delle piante, quando il batterio venne per la prima volta introdotto in Puglia per scopi scientifici. Gli atti di quel confronto fra acieoziati erano stati an:biviati dagli istituti di Bari e di Valenzano, da qui la necessilà di acquisirli. Compito dell'esperto sarl quello di stendere una relazione per reudere chiari quegli Sbldi sulle cause dell'essiccamento dell'ulivo ed adche le analisi dei campioni di alberi prelevati nel Salento. E lo stesso consulente provvederà a sua volta al prelievo di parti delle piante malate per sottoporle alle analisi di laboratorio. Si andrà, dwique, ad una comparazione fra i batteri conservati a Bari e quello diffuso. si nel Salento, in particolar modo nella zona di Gallipoli dove La difesa l: Istituto Agronomo Mediterraneo «Di certo l'infezione non parti dal corso di fonnazione a Bari» Continua il lavoro delle squadre di operai dopo la decisione Ue «Tagli necessari, bisogna. evitare i contagi» di Tizlaaa COLLUTO fastidiosa. Quello che si immagina ~ una sorta di cordone sanitario per se Per le categorie più rappresentati- parare l'area contagiata dalla zona d gli 1 ~ l' ali tampone, ancora indenne. Se davvero ~ d~ver ~~~!:Ucm: ~en~~ servirà ~ ciò su cui si attende un cbianaia di ulivi nell'arco ionico ~ consi- rimento anche da parte del maqior derata inevitabile per salvare il salva- esperto mondiale di Xylella, Alcunbile. Dopo la comunicazione della de- der Purcell, docente dell'universitl' di cisione maturata in seno al Comitatn, Berltley (Usa). Dopo aver effettuato Ue per la salute delle piante, il dc$ti-.~ soprall~ ~~ttina comu~ no è segnato. ll piano operativo previ- le sue. ~':ODI presso la facollà di sto dalla Regione individua ~ fa- Agrana di Ban. scia di cento metri che corre lungo il «La nostra ~ una pos~ ÌJragperimetro della zona focolaio, com- matica: sono atti dovuti per limitare presa tra Gallipoli, Alezio e Taviao.o. l'espansione del patogeno e non bloc Lì, dopo nuove ulteriori analisi, saran- care le attivilà produttive agricole. La no abbattuti gli alberi su cui sarà pro- situazione va affrontata di peno, pervata la presenza del batterio Xylella ché, mentre si parla, gli ulivi continuano a perdere forza e vigore». Pantaleo Piccinno, presidente provinciale di Coldiretti Lecce, rovescia il ragionamento: «Se hanno deciso di limitare l'eradicazione alla fascia di cento metri, vuoi dire che non abbatteranno gli alberi della zona infetta. La contrattazione svoltasi a Bruxelles ~ stata, dunque, positiva. n punto ~ cosa i proprietari degli ulivi imbalsamati faranno. Questo ci devono dire, come l'imprenditore va sostenuto nel breve periodo, al di la delle ipotesi a lungo termine di reimpianto degli alberi». «A chi piace un albero sradicato? È una soluzione giusta? Io non lo so dire, ma sfiderei gli altri a provarlo. Sicuramente mi dispiace, mi crea do- Operai al lavoro nelle scorsa sattinane per abballare gliullvlinfelli sono stati ~il capire abbattuti cento alberi di ulivo ed altrettanti potrebbero sejuire presto lo stesso triste des~o. A questo proposito!'"istituto agronomico mediterraneo" aveva diffuso una nota dopo la diffusione della notizia dell'inchiesta sulla diffusione della "Xylella futidiosa": "Non si sa ancora come il batterio della Xylella sia arrivato nel Salento e come si stia diffondendo. Ma di certo possiamo affermare che non sia partito da Bari durante il corso di formazione". Un'affermazione importante, ma l'inchiesta procede su un binario autonomo. E non wole lasciare nulla di intentato sotto il profilo prettamente :::tcostatili~di~; tre consuleoti. Nella giomata odierna saraddo conferiti i nuovi incaridli, poi oc:ccmri. attendere almeno un paio di mesi per otteaere qualche risposta. E chiul se questi. studi non anche tonwe utili per c:=..e la migliore ~ contro la. "Xylella fastidiosa.. E.M. IL PRESIDENTE APROL «Fondi tagliati dal ministro per i produttori del Salento» e «Ad oggi il ministero non ~ ancora in grado di fare delle simulazioni, ma la riduzione degli imponi dei titoli per le aziende olivicole leccesi sara consistente; ciò significa penalizzare fortemente la produzione di olio di oliva italiano, sia extravergine che lampante. Si rischia inoltre di innescare nella nostra provincia l'abbandono della coltura, gia aggravato dalla presenza del complesso della Xylella fastidiosa che sta continuando e continuera a causare danni ingenti». A sostenerlo è il presidente di Apro! Lecce Pantaleo Greco, che commenta: «Speriamo che questa riforma della Pac non sia il colpo di grazia per l'olivicoltura salentina». poi Greco: «Registriamo che la suddivisione degli aiuti accoppiati ~ fortemente penalizzante per il meridione e per la Puglia in particolare: più 70% del budget ~ destinato a filiere prettamente settentrionali (zootecnia, cojsure proteiche e riso). In questo contesto di esasperazione e di scarsa attenzione per il settore olivicolo non ~ escluso che la nostra organizzazione intraprenda azioni di protesta eclatanti». Per il presidente di Apro! Lecce «in un contesto di fone diminuzione complessiva del bilancio agricolo i 426 milioni di euro degli aiuti accoppiati servono, come recita il regolamento comunitario, a quei settori che rivestono particolare importanza per ragioni economiche, sociali e ambientali e che si trovano in difficolta. Purtroppo la scelta politica che ~ stata compiuta non aiuta affatto il settore olivicolo, notoriamente in difficolta: saranno infatti solamente 70 i milioni di euro destinati al settore, di cui 13 destinati all'olivicoltura in zone declivi e altri 13 desti-. nati all'olivicoltura di qualita. Tutto il resto del pwond ~ destinato ad altri settori quali zootecnia, colture proteiche, riso, pomodoro». Alli operi al lavoro per tagliare la pianta infetta lore, ma un altro rimedio io non ce l'ho». Ancora più diretto ~ Giulio Sparascio, presidente provinciale della Cia. Alza le mani: «Ci dovrebbe essere una stretta alleanza con la scienza. Chi ha un'altra soluzione vera la dica. Ma il negazionismo ~ deleterio perch6 il problema è n. evidente. Dobbia-. mo essere più fiduciosi nei confronti degli esperti, anche se certe soluzioni non ci piacciono e non ci convincono a livello umano. Invece, ognuno qui si sente allenatore. È una critica a tutti noi che vogliamo contrapporci a scienza e ricerca con nessuna certezza. In tutto questo, stiamo subendo anche un danno di immagine».

14 i ~~~4ELMUZOGIORNO r SANITÀ IN PUGUA LOK DEL TAVOLO «MASSICCI» ADDIO AL PIANO DI RIENTRO Da febbraio le unità previste dalla Regione. Nella nuova tornata 40 primari,. ma anche anestetisti, cardiologi e infermieri l BOCCATA D'OSSIGENO di... puglilll: dopa... 7tl0... lblac:c81o ICIII'IO....,,...,... orpaic:i ll'llnb mobilità. conconi Nuove assunzioni nelle Asl saranno coperti altri 91 O posti Parte la seconda fase dei concorsi, dopo lo sblocco di 43 milioni Spesa sotto controllo: il 2o13 srechiusocon 1 ÒO milioni in meno ~~pett~~etto stabilito BEPI MARTW.OnA e BARI. Parte la seconda fase delle assunzioni nelle sei Asl pugliesi. Dopo le prime 700 varate lo scorso febbraio dalla giunta regionale, nei giorni scorsi è arrivato il via alle n~stanti 910 unità ottenute dopo il via libera del tavolo (<Massicci» alla chiusura del piano di rientro. La Regione intende accelerare sul piano straordinario di reclutamento del personale, dopo che il tavolo governativo ha certificato l'equilibrio dei conti e finanche l'avanzo di circa 100 milioni di euro complessivi nell'ambito dei 2 miliardi di euro concessi alla Puglia sulla base della riduzione di spesa imposto (-1,4% rispetto alla spesa per il personale del 2004). L'esodo degli ultimi anni e il contestuale blocco del turn-over varato col piano di rientro 201~2012, oggi consentono di procedere con la spesa di 43 milioni di euro per coprire i posti vacanti in organico. Dei 910, circa 500 saranno infermieri, fisioterapisti, tecnici di radiologia ed ausiliari La restante quota sarà rappresentata da dirigenti sanitari, ingegneri e biologi. Inoltre, ben 40 unità complesse saranno ricoperte da altrettanti primari, sostituendo o stabilizzando il ruolo degli attuali facenti funzione, cosi come si darà priorità nelle corsie ad anestetisti, chirurghi e cardiologi e ai reparti di emer- genza-urgenza e rianimazione. La copertura del restante 50% dei fabbisogni stabiliti dalla Regione seguirà il percorso normativa: per metà dalle liste di mobilità e per la restante parte tramite procedure concorsuali E le nuove assunzioni, va ricordato, si aggiungono a quelle già ottenute nel 2012, in deroga all'allora vigente piano di rientro sia per l'asl di Taranto (140 posti per l'emergenza sanitaria Uva più 60 previsti dalla Regione) sia per il Policlinico di Bari (250 infermieri). -= '..-~... ~~~~ )::~~~s..y-.,;...;,-f_or.:... '=-"...'!':' : o::,..:.. ~..;\~~-..:~';,; :L~~:<- ~-~\:J... i ~,-~~}%-.. 8,.-:.~.- Wu:q~~~ «PRECARI>> A CHIAMATA DIRETTA E la Regione rinvia le stabilizzazioni «Si parte nel2015» Caroti: con i sindacati un buon accordo e BARI. I cosiddetti precari della Regione otte~ tutti la proroga dei contratti a termine. Ma le stabi 11zzazioni in base al famigerato comma-ginefra, pur definite «UJUl scelta politica e sindacale sentita e irrinunciabile» sono rinviate al2015 ed avranno durata trtennale. Ieri l sindacati banno firmato con l'assessore al Personale, Leo Caroli, una «ipotesi di protocollo di intesa>t che chiude le riunioni della cabina di regia sulle varie questioni in sospeso: vincitori di concorso per la categoria C, progressioni verticali, nuovo concorso della categoria D e (soprattutto) stabillzzazioni. n rinvio al 2015 è motivato utncialmente con «le difficoltà interpretative e applicativen della norma che prevede la stabillzzazione a chiamata, tanto che è stata prevista l'istituzione di «Wl apposito gruppo di studlon. Mad'altrocantolaRegionenonhalacapacttàdispesaper assumere 400 persone. e spera di poterla reperire attraverso prepensionamenti Dunque il rinvio, che consegna il problema alla prossima giunta (a marzo 2015 si vota), serve a decidere di non decidere: tanto che la Cgi1, che rappresenta la maggior parte del cosiddetti precari (entrati a chiamata diretta della politica,' e senza concorso), ha presentato un appunto in cui chiede alla Regione di stabilizzare già da quest'anno: cosa ovviamente impossibile. L'accordo flrmato con i sindacati (Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Direr) conferma che la Regione può riprendere ad assumere: lo farà «nell'anno in COI"S())) con gli 80 vincitori per il concorso della categoria C. Verranno poi completate le stabillzzazionipreviste dalle nonne statalidel2jxtt, con l'ingresso delle ultime 8 unità Per le progressioni verticali (su cui c'è un problema normativa), ((si procederà al riconoscimento della sola categoria giuridicw,. L'assessore Caroli si dice soddisfatto per l'accordo raggiunto. nella riunione di ieri, svolta mentre fuori dalla sede dell'assessorato era in corso una manifestazione dei precari: «Un buon lavoro - spiega - che legittima le politiche per il personale della giunta regionale: la st1da è tenere insieme tutte le varie situazioni in atto.. In particolare, garantisce Caroli, «l'obiettivo è rendere realmente esigibile per i precari e vincolante per l'amministrazione l'impegno a stabilizzare attraverso una normativa regionale ad-hoo,. [m.s.] ~ZuUa (fl) souecibtlaco...-.iji. -,,piallf rifiuti.!1... paa.~~ :n;:c;:~~~:t~:~::~: :.~ traverso la raccolta differenziata spintaala fiiòiiofij rifiuti zero, zero discariche in alternativa alla termova.. lorizzazione. Di fatti però, la r~ diffe~ta ill Puglia è al palo,l'ec~ joçomhe sui Comuni, che vengono obpligati a conferirei rifiuti ora in un impianto ora in altro con instabilità delle teriffe di conferi-è mento e di costi di trasporto i::he sballano bilanél.la denuncia del presidente del g_.ru rup~~forza.. Italia; la Cpnsilgio regionale,... ~ U Quale aggiunge: «E doveroso per una clauè politica respogsabilefafe il punto sùllo stato d. i attuazjo. ne del piano.rifi,utij*';: ' rilevarne i punti di criticità. E per qi.!8st0 che, a f1c)ij18 del gruppo, ho chiestq al presid.,.lntrofl8'ql ~ re all'attenzione della conferenza del çaplgrupq!jja~ chiesta di discussione in Consiglio Reg10nalé sullo~ stato di attuazione di piano RifiUti~ l~ ~l~;~~!:iniziativa IL PROGffiO INTERNAZIONAli LEADERMfD AL CENTRO DW:EDmONE 2014 DI CUIJIVAR LA NOTA METEO DEL COLONNELLO VITANTONIO LARICCHIA Tutti i prodotti della «Dieta mediterranea».. k d. l l losfondodeitrulliperllpatrlmoniounesco Wee en con enuvo e e La dieta mediterranea al progetto - punta proprio alla Anche quest'anno grande spacentro VITANJONIO laricchia DOMAM - CIELO: nuvolo del progetto Leader- tutela e alla valorizzazione di zio al comparto Food and Wine: sità irregolare con rovesci e med. diventa protagonista di questo immenso patrimonio in passerella cardi e carciofi, il e Permane una situazione di temporali nelle aree interne. Cultivar 2014, la Mostra mer- che ci rende orgogliosb,. primitivo di Manduria, le ci- tempo moderatamente instabile e VENTI: moderati da maestrale ca t o organizzata dall'associa- ((La dieta mediterranea - ag- polle bianche di Margherita di clima decisamente fresco per i in attenuazione. TEMPERTUzione cultivar eventi e dal Gal giunge Franco Ancona, pre- Savoia, i pomodori di Morcia- prossimi giorni a causa di una RE: stazionarie. MARI: mossi. Valle d'ltria in collaborazione sidente del Gal Valle d'ltria- è no, il pane di Laterza, l'olio dop vasta area depressionaria sull'eu localmente molto mossi. con il Crsfa, Centro di ricerca, diventata patrimonio dell'uma- della Terra d'otranto e molto.l,ropa centrale ché invia moderate sperimentazione e formazione 'nità perché promuove non solo altro. A Cultivar 2014 si parlerà perturbazioni fredde. Domenica è DOMENICA.CIELO: generahnente in agricolturain programma fi. la valorizzazione dei fhitti del- anche di mobilità sostenibile U primo giorno d'estate meteorono nuvoloso con preci a domenica nella masseria la Terra ma anche l'interazione con la realizzazione di escur- logica per convenzione internastorica pitazioni anche temporale Mangiato a Martina sociale: è alla base dei nostri sioni. Nell'Angolo parlante zionale ma le stabili, belle e calde sche. VENTI: moderati da l''ranca. ((La Dieta mediterra- costumi sociali e garantisce la presenti associazioni no-profit giornatesonoancoralontane. maestrale, TEMPERATURE: nea è stata diéhiarata dall'une- conservazione e lo sviluppo e laboratori didattici e ludici. stazionarie. MARI: mossi. localmente sco patrimonio culturale im- delle attività tradizionali e dei In programma anche una mo-, OGGI CIELO: molto nuvoloso molto mossl ~riale dell'umanità 11 pro- mestieri collegati al territo- stra fotografica e un'estempo- con precipitazioni anche temporalesche in attenuagetto di cooperazione transna- rio,. ranea di pittura sulla dieta me- - :Zione. VENl'l: moderati da maestrale con rinforzi DA WNEDr - Ancora forte instabilità e precizionale Leadermed - spiega Nella scorsa edizione di Cul- diterranea Informazioni, re-.,temperature: al di sotto delle medie.mari: l1lqii- pitazioni (anche temporali) in attenuazione da mer C8rmelo Greco, direttore del tivar 50 espositori, 12mila vi- golamenti e programma al sito },t. molto mossi U Basso Adriatico e Canale d'otran- coledi, giorno in cui arrivallo-.ata~jilità, clima mite e,g a..lai~ ~!0.~.~~-!le.. L.~!a-~IAW!i..l!..~!l!h..,~~.,e,l~.. ~l!2-~--~ Jl!!JJe9?J1lll.J&sinolj).flnueftjmgm!!!W!!Imo_ :...;--"

15 la GAZZEllA DELMEZZOGIORNO Venerdl 30 maggio 2014 ~,-.-~ " ~ ~.. - -~ ~...,.,._ ~.... LA DENUNCIA IL FONDO ANTIDIOSSINA: ccsignificative CONCENTRAZIONI DI BENZOAPIRENEn Veleni nel latte materno nuovo allarme a Taranto e TARANTO. Nel latte materno di alcune donne residenti nel quartiere «Borgo» di Taranto, a circa 34 chilometri di distanza dall'uva, <<oltre a diossine e Pcb, sono state trovate significative concentrazioni di benzo(a)pirene, crisene, benzoantracene e benzo(b )fluoranj:ene». È la nuova accusa del presidente del Fondo antidiossina di Taranto, Fabio Matacchiera. L'ambientalista ha annunciato per oggi la divulgazione di riscontri analitici affidati a laboratori accreditati. Sarà fatta, secondo quanto anticipato da Matacchiera, una valutazione sui valori di concentrazione degli inquinanti e non di carattere medico. La novità rispetto al passato è rappresentata dallo studio delle cosiddette <<polveri di deposizione», owero polveri immesse nell'atmosfera e trasportate dal vento, che si depositano sulle strutture. D Fondo An ti diossina onlus da diversi anni ha awiato un monitoraggio tra le future mamme per rilevare l'eventuale presenza di diossina e altri cancerogeni nel latte materno. Diverse donne si sono sottoposte gratuitamente all'indagine pilota. Nel 2010 fu riscontrata, in alcuni casi, anche la presenza rilevante di diossine e pcb, fmo al valore di circa 40 picogrammilgrammo su materià grassa. E nello stesso anno risultarono contaminate da diossine, pcb e metalli pesanti anche le lumache raccolte nelle campagne del rione <<Tamburi». Nel2011, da una prima segnalazione del Fondo antidiossina, si scoprì la presenza di diossina e Pcb (Policlorobifenili) nelle cozze del primo seno del mar Piccolo e tuttora in quest'area vige il divieto di coltivazione e commercializzazione dei mitili. Nel gennaio di quest'anno, invece, Matacchiera ha commissionato l'analisi di uova di galline ruspanti prelevate presso alcune masserie situate in prossimità di Martina Franca, registrando <<criticità per valori abbastanza elevati di diossine, furani e Pcb», anche se «sotto il limite di azione». Le ultime analisi sul latte materno hanno consentito infme di rilevare, come anticipato dall'ambientalista, valori «significativì di benzo(a)pirene, idrocarburo riferibile alle emissioni dell'uva classificato come cancerogeno dall'agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (larc), e altri Idrocarburi aromatici policiclici (lpa), come benzo(a)ntracene, benzo(b)fluorantene e crisene, considerati "potenti inquinanti atmosferici"».

16 - \ 1allepuhblica VENERDI30MAGGI02014 ' Diossine nel latte materno. L'Arpa: "E così in tutto il mondo" Oggi Matacchiera presenterà le analisi sulle donne di Taranto.Assennato: "P(l)1;0no allattare senza pericoli" MARACHIAREW OLTRE a diossine e Pcb, nel latte materno delle donne tarantine, che vivono a poca distanza dall'nva, sarebbero state trovate significative concentrazioni di benzoapirene, crisene, benzoantracene e benzo fluorantene. n nuovo allarme viene dal presidente del Fondo antidiossina Taranto, Fabio Matacchiera, che ha commissionato uno studioicuirisultatisarannoillustratiquestamattina, basati essenzialmente su valori esaminati in laboratori accreditati. Nel latte materno delle donne residenti nel quartiere "Borgo di Taranto,sarebberostaterintracciatele cosiddette "polveri di deposizione", owero polveri immesse nell'atmosfera e trasportate dal vento, che si depositano sulle strutture. Ma l~ novità non convince il direttore g~ nerale dell'arpa, Giorgio ~nnato: cche ci siano nel latte delle donne di tutto il mondo pcb, idrocarburi policiclici aromatici è, ahimé, ovvio -commenta-perché come dic~ va il buon Paracelso, "dosis facit venenum". Bisogna vedere con che percentuale e di quali donne si tratta In tutto il mondo è cosi, per motivi fisiologici perché le donne, soprattutto le primipare attempate, eliminano attraverso il latte gli inquinanti liposolubili. Spiega però Assennato che la questione CAUTO Giorgio Assennato direttore generale dell'arpa: "Fenomeno tipico in tutta Europa H non costituisce un problema per il bimbo: L'Organizzazione mondiale della sanità, i pediatri tutti, dicono che sarebbe pura follia consigliareaquestemammedinondareillatte ai propri neonati, l'effetto in quel caso-sostiene - sarebbe di gran lunga peggiore. Le diossine, infatti, vengono smaltite nel giro di qualche anno, i livelli calano. n problema, dunque, se tale si può considerare, non sarebbe legato esclusivamente alle donne tarantine: channo sempre fatto ~ culazione-accusaassennato-dicendocheillivello è elevato nelle mamme tarantine, ma non è vero. È tipico, invece, di tutte le donne dell'europa occidentale, le primipare attempate soprattutto, che hanno accumulato nei tessuti adiposi quantità maggiori. Nessuna correlazione, sostiene il responsabile dell'arpa, con l'assunzione di prodotti potenzialmente contaminati: Normalmente il consumo cittadino in un'area urbana come Taranto è pochissimo influenzato da prodotti di auto consumo, e al contrario moltissimo da quelli di natura industriale. Se si escludono mogli e figli degli allevatori, le cose stanno in questi termini. LevalutazionidiAssennatosibasanosuimportanti studi: «L'Istituto superiore di sanità hadimostratochenonesisteunaspecificacriticitàperquantoriguardaledonnetarantine. Domani {ndr, oggi), comunque, il nostro dirigente del Laboratorio microinquinante ditaranto,andràall'incontroconmatacchieraper ascoltare di persona i dati che verranno diffusi.

17 l.dv HAIU l CBONA.CA lfa~epa~j~j~ia VENERDI30MAGG Pronto soccorso code estenuanti e troppi accessi caos al Policlinico Rispettoal2013ipazientisonoawnentatidel 15% "Qui più inteiventi di San Paolo e Di Venere insieme" O RE di attesa, viavaitrair. parti, carenze di infermieri, denunce alla poliziaperritardinellevisitee, in alcuni casi, vere e proprie aggre& sioni fisiche da parte di pazienti inferociti nei confronti degli operatori. l pronto soccorso t. resi, ma non solo, assomigliano sempre più a fortini assediati. Nell'ultimoannol'aftlussodegli accessi è in aumento verti~ so: per cento in più rispetto al2013 solo al Policlinico, aumenti considerevoli anche negli altri grandi ospedali della città. E i tempi di attesa si allungano. Solitamente - affenna Francesco Stea, primario del pronto soccorso nell'azienda ospedaliero universitaria -l'attesa si calcola dal momento in cui il pazienteeft'ettuail triagee viene classificato con un codice dalbianooalrossoasecondadejlagravità, almomentoincuientranellastanza~elmedico. L'attesa media da noi è di 40 minuti circaperioodicibianchieverdi, 18 minuti per quelli gialli. Ma si tratta di una media. Nelle giomateparticolannentecaotiche,comeillunedlmattin8,l'attesa può allungarsi ftno a oltre due ore. n problemanonri~ dasologliospedalibaresi. Qualche settimana fa una paziente al Vito Fazzi di iec:ce ha atteso 12 oreperuna visita ortopedica prima di sporg8fe denunce alla polizia. Non è andata meglio a un medico del pronto soccorso ' ~ del Penino di Brindisi, schiaffeggiato da un paziente che avrebbe atteso invano 15 ore in barella. Aggressioni che, almeno al Policlinico e al San Paolo, sono m calo graziè alla recente ristnltturazione dei reparti. Ma gli acces&i negli ospedali baresi continuano ad aumentare. Nel2013 sonostati48milaal SanPaoloe38milaalDiVenere. lrepartideiduepiùgrandiospedalidell'asldi Bari non riescono a superare il Policlinico che da solo raggiunge la cifra record di 11 Omila acces&i, sommando i 78mila del pronto soccorso centrale, 22mila del Giovanni xxm. più 10milacirca tra gin&- Il tempo medio di attesa è di 40 minuti ma in alcuni giorni si possono aspettare anche ore cologia e ocu1istica. Non va meglio nel2014. Nei primi due mesi dell'anno il pronto soccorso centraledell'aziendaospedaliero universitaria ha totalizzato 20mila e 400 acces&i, tutta l'asl di Bari circa 38mila. Quanto al Policlinico, le attese sono maggioriacausadellaparticolaredivisione in padiglioni: csu una media di 300 pazienti al giorno - dice ancora Stea - almeno la metà deve fare consulaoze negli altri reparti. Nelle urgenze, con codici rossi, sono gli specialisti che vengo.no da noi. Ma nei casi meno gravi sarebbe impoe- JOOAI.GIOUO Sono l pazienti In carico al Pronto soccorso del Polidlnlco che nel 2013 ha accolto 78mlla pazienti più di San Paolo e Carbonara messi Insieme U11 L'attesa media peri codici verd~ 18 minuti per quelli gialli. Mà si tratta di una media. Nelle glomate molte caotiche, l'attesa può allungarsi fino a oltre due ore sibila-. Eppure negli ultimi tempi si notano alcuni progressi, come fa notare il direttore generale. del Policlinico, VitangeloDattoli: calmeno da noi complessivamente diminuiscono i codici bianchi e aumentano i codici roesi. Si deducecha, sia pur fed. tamente, ci sia un uso più appropriato del pronto IIOClCOI'SO. Per le prestazioni di. urgenza vorremmo fare di più, per que-. sto&bbiamobiaogno di rinforzi. Riusciremmo ad attivare l'oesanrazionebrevedelprontosoocorso se avessimo una doaina di infarmiari in più. Ma non mi sento di dire cha c'è una tragedia in COI"IO». L'ACCORDO T~icodipenti ai se~ sociali per svuotare le celle pugliesi nsovraft'ollamento carceri attravarso alternative alla detenzione rivolte ai tossicodipendenti. Questo l'obiettivo principale del protocollo d'intesa firmato dal ministro della Giustizia. Andrea Orlando, e dalpresidentedellaregionenichi Vendola. Alla firma dell'accordo hanno preso parte anche n presidente dell'anci Puglia, Luigi Perrone, e i presidenti del tre tribunali di sorveglianza di Bari. Taranto e Lecce. n protocollo è un programma di interventi triennale finalizzato al reinserimento nella società del maggior numa'o di detenuti. Attualmente in Puglia la popolazione carceraria ammonta a circa 3600 persone, n 40 per cento delle quali ha a cha fare connsert. ConnprotooollooperativolaRegionesiimpegna. in accordo con le Asl, a potenziare le attuali strutture accreditate per programmi riabilitativi, idonee ad ospitare detenuti in misura alternativa per detenzione domiciliare o per aftlda-. mento in prova ai servizi sociali.oltreasostenereprogettiper l'accoglienza del detenuto nel tenitorio di residenza. l'8ccoj'o do prevede anche inserimenti per il lavoro all'esterno e programmi di lavoro di pubblica utilità. Oggi- ha dichiarato n presidente V endola-sono contentochaquestafirmacispinge a tornare a discutere del sistema carcerario dopo una lunga vacanza, dove la politica è stata distratta-. (a.cas.)

18 Corriere del Mezzogiorno V~ 30 Maalo 2014 Il progetto Su di un terreno confiscato a Giugliano in Campania Nell'ex villa del boss una casa per accogliere i ragazzi disabili Del Rio: «Finalmente dopo anni d'attesa» C i sono voluti ben 5 anni, ma pare che si sia r!nalmente in prossimità del traguardo. Entro l'estate, se non d saranno ulteriori intoppi, la casa alloggio per disabili fortemente da Giovanni Delrio, che è stato docente universitario e preside a Medicina della Sun ed anima la Fondazione Il Girasole, sarà pronta. Nasce nell'ambito del maxi complesso immobiliare che a Giugliano è stato confiscato alcuni anni fa a Francesco Rea, considerato dagli inquirenti a capo dell'omonimo clan ed arrestato a novembre 2009 dai carabinieri di Castello di Cisterna. Q!Jattordid camere da letto per i disabili e gli operatori che li assistono, sel camere da letto per gli ospiti, aule, laboratori: questi i numeri della struttura. "l fondi", racconta il docente, ora in pensione, "erano disponibili dal 2009, nell'ambito del Pon sicurezza. Complessivamente, 2.6oo.ooo euro per gli interventi di adeguamento strutturale e per gli arredi. La burocrazia, però, d ha messo lo zampino ed abbiamo perfino rischiato di perdere il finanziamento, a causa dei ritardi Immagini che se ne sono andati 14 mesi solo per le autorizzazioni alla realizzazione di un ascensore esterno alle scale. Adesso, però, meglio guardare avanti Entro l'estate i lavori dovrebbero essere condusl Bisognerà poi bandire legare per gli arredi. Tra un anno la casa alloggio sarà a regime". Si affiancherà al centro diurno, ricavato anch'esso nella struttura sequestrata a Rea, dove sono già in funzione laboratori di informatica, di disegno, di pittura, una sala da ballo e da recita, una palestra, un salone ristorante. C'è anche un orto, dove iragazzi imparano a coltivare ed a confrontarsi con i segreti delle Per sostenere familiari e pazienti Sopra e a lato la struttura di Giugliano sequestrata a un clan della camorra. Dopo anni di battaglie si avvera Il sogno di Giovanni Del Rio (a sinistra) di una casa accoglienza perdlsabiu Molfetta, apre l' <<Alzheimer Caffè~>. - Un pudto dhfferlmeoto per combattere "' ~ ~ ~iocad di~gaiibaku ~ r~ ~quando in UD contesto =t~ lpoyedi dalle ore 17 alle ae-;'~'.x J lamijim entra in IICeDill'AJibeimer, SODO in due df supporto nei CODfroDd dd famiijari di' a papme leèxm~eguedr.e i famdiari.cbe paimtllffetd da malattie~ r. teddodo ad iaolml, a c:hiudmi davmtl ad uua,,. delle persone colpite da AJzbeimel" spiega Mua.,, malattia lllllma troppo sttgmpt!mta dada"'. AntoDieUa RutigtiaDi, aepetlria ldedtifka de.lsodett; ed l pazlend, qued1 elle vedono sbiadbe sodalizio. Più che un bar in cui maoglare e toneggiale bejmde; f~_.. Cd ~Je v~ -. dalla,ii!iqjoda l dcordi. gli =:..:..tew. ~--. qui, l eslpma da parte dell.. -~ esr~e un~ in aùcaaìdivjdere probleml;.i; '', "A!zbeUDereMalattieNearodegeaerativeODlu.'- pidll:e,. ~~Rutigllml.:..- ~~;i~ ~~!~f1~~.~~d1~r>.~~~xi~~~ -~~.. stagioni, delle piante, della natura. "L'idea",diceDelrio, "è di aiutare i ragazzi con disturbi e ritardi mentali, per esempio gli autistici, mettendo a loro disposizione una struttura protetta. Parlo per'esperienza di vita. Ho lo stesso un tiglio autistico, ormai adulto. L'idea che, quando non ci sarò più, possa continuare ad essere seguito al meglio è qualcosa che mi rasserena e mi dà energia per combattere battaglie a volte davvero ditftcili". Come, appunto, quella con la buroaazia che ha rallentato la realizzazione del centro a Giugliano". Fabrizio Geremlcca L'iniziativa Terra dei fuochi si resiste col museo «ecologico» N on accade tutti i giorni che là dove UDil terra viene devastala sorga un ecomuseo, UD Inno ada beuezza di un territorio. Eppure è avvenuto in Campaaia, proprio nel cuore della Terra dd Fuochi, dove l'idea dell'ecomuseo Terra Felix è nata nell'ambito di un progetto di sostenibilità ambientale, economica e sociale, con l'obiettivo di creare uaa vera identità come opportunità di sviluppo e di integrazione. n territorio di riferìmento si estedde dalla provincia nord di Napoli a quella sud di caserta, caratterizzato da un forte degrado conseguente alla speculazione edilizia, alla mancanza di infrastrutture, all'inquinamento, alla presenza massiccia di organizzazioni criminall Con n sogno di poter vivere in un posto migliore, i volontari di Legambiente hanno attivato altre associazioni locali e if Comune di Succivo, e grazie all'aiuto della Fondazione con n Sud, hanno avviato un'operazione di recupero e di tutela dell'ultimo baluardo presente sul territorio: il Casale di Teverolaccio. n cui progetto di valorlzzazione ha riguardato tre interventi fondamentali: un giardino, un punto di esposizione e degustazione dei prodotti enogastronomid tipici, un museo e laboratori didattici.insomma, un Ecomuseo sorto in una masseria fortificata, che rappresenta simbolicamente una sftda aperta allo strapotere dei clan camorristici dell'agro aversano. EmanuelelmpertaU

19 la GAZZElTA DR MEZZoGioRNo Venerdl 30 maggio 2014 DOMANI IN COUABORAZIONE CON FDERPARCHI SI POTRÀ PAmCIPARE AL CONCORSO cc CAMBIA PACCHETTO «Un giorno senzàtabacco» C appello di Schittulli (Lilt) Domani è il 3lmaggio: Giornata mondiale senza tabacco. «Invece di aspirare, con-il fumo, malattie e morte, aspiiare 1a vita>,. Questo l'invito del presi dente nazionale della Lega Italiana contro i tumori (LILT), prot: Francesco Schittulli, chirurgo senologo, oncologo. «Tutte le nostre 100 sezioni provinciali - dièe-saranno impegnate su più fronti, a partire dai consueti stand di orientamento alla disassuefazione allestiti nelle principali piazze italiane, dove verrà distribuito materiale informativo e si potrà parte. cipare al concorso "Cambia pacchetto", realizzato in partnership con Fe derparchi. Ogni fumatore, in cambio del proprio pacchetto di sigarette, che verrà gettato dai volontari in apposito contenitore per lo smaltimento adeguato, concorrerà all'estrazione di un weekend, del. valore di 500 euro, da trascorrere in un parco naturale~,. Smettere di fumare, «aspirare, in vece, la vita>, diventa una scelta responsabile che conviene. Chi smette riduce del sm~ il rischio di morte da fumo. Non iniziare a fumare significa evitare di immettersi su una china pericolosa a rischio salute e vita. Ogni giorno, in Usa, under 18 accendono la prima sigaretta, diventano fumatori quotidiani ed ogni anno i costi legati al tabacco superano 289 miliardi di dollari. Ogni minuto il fumo uccide, nel mondo, 7 persone (l ogni 9 secondi). Un totale annuo di 3,5 milioni di morti (in Italia, 90.00>, di cui oltre il 25% di età compresa tra i 35 ed i 65 anni) presi da miliardo e mezzo di fumatori. Uno su dieci adulti morti è ucciso dal fumo. Questa è la prima causa di morte pre venibile e uno dei fattori di rischio principale per le malattie cardiovascolari, di cancro di testa e collo (3-4 volte di più). Tra le «nuove)) patologie che clinica e laboratorio addebitano al fumo, tumore epatico, di colon-retto, difetti congeniti in nati da madri che fumano in ULT Il presidente Schittull gravidanza, disfunzioni erettili, tubercolosi, diabete, degenerazione maçulare, ictus ecc. La «geografw, dei fumatori non conosee, purtroppo, confmi né barriere e, grazie ad astuta propaganda evidente o sommep;a, guadagna proseliti (i fumatori supereranno il mrijardo e mezzo fra meno di 10 anni). Chi fuma può dan1leggiare anche altri. ll fumo passivoèugualmentedeleteriopersinoperglianimalida compagnia. Raddoppia il rischio di ammalarsi di cancro di cani (specie dei polmoni e del naso per via del fiuto raffinato di cui essi sono dotati) e gatti (linfoma, complice il pelo su cui si depositano nicotina ed altre 42 sostanze cancerogene presenti nel fumo) esposti alla sigaretta dei «padroni>). «Smettere -dice Schittulli- significa anche decidere di volersi bene e rispettare la propria e l'altrui vita senza continuare a farsi male. La nostra campagna vuole evidenziare come sia importante ambire ad una vita sana, rispettosa e corretta. Uno sguar do particolare ai bambini, vittime del fumo passivo e dell'esempio di adulti. Far loro capire che <<il fumo fa male,, significa renderli portatori di un messaggio che gioverà a loro stessi e ai genitori. In media si inizia a fumare a anni. Oltre il 13% dei fumatori è un "baby fumatore" (inizio prima dei 15 anni), una "carriera" a gravissimo rischio. L'invito è non accendere neanche una sigaretta almeno domani e prendere coscienza che fumare fa effettivamente male e che si può smet tere con l'aiuto, tra l'altro, dei Centri Antifumo (solo il 32% ne conosce l'esistenza). Non vogliamo creare allarmismo né demonizzare il fumatore ma aiutarlo a scegliere responsabilmente. È, il nostro, un appello accorato e chiatamente disinteressato. Un intervento di allarme e prevenzione che spero possa trovare molti ascolti. Non fumare è libertà)). Nicola Slmonettf

20 IWU l CRONACA U:.tà mvei'si. Test di Medicina l'ora dei ri~ti c'è l'ammissione per 13studenti Meno immatricolati del previsto Esclusi dalle prove per pochi punti ~no iscriversi fino al4 giugno FIANWCAIUSSI N ON avevano superato il test di ingresso a Medicina e sieranopiazzatiincodaalla graduatoria degli idonei. Staccati di appena punti dall'ultimo degli ammessi. Ma ora, perloro,c'èun'altrachance:ilripescaggio. Sono 13 i fortunati chehannoguadagnatounbanco inatteso alla scuola di Medicina dell'urùversitàdi Bari. Sono stati pubblicati ieri, infatti, gli elenchiconipostivacantidestinatia essere riempiti dai candidati éll' rivati nella classifica barese subito dopo la posizione 251, tanti sono i posti tramedicinaeodontoriatria Per immatricolarsi, dopo il test dell'8 aprile e la pubblicazione delle assegnazioni di sede, c'era tempo tino al26 maggio. A lunedì, sui tavoli delle segreterie dell'urùversità di Bari, sono arrivate però solo 224 ~ matricolaziorù per Medicina su 236postiadisposizionee 13per Odontoiatria su un totale di 14. E il rettore teme l'abolizione del numero chiuso: "Atenei in difficoltà per gli spazi" Poco più di una decina di aspiranti medici, dunque, ha rinunciato a vestire il camice bianco. Cosi la graduatoria dei candidati che hanno sostenuto l'esame di ammissione ai corsi di laurea a numero chiuso ha cominciato a.scorrere. Sono 12 gli studenti che hanno conquistato un postopermedicinaechirurgiae 1 ilfortunatoperodontoiatria.a seguire ci sono 3 candidati prenotati: ragazzi che hanno svolto la proya in un altro ateneo lndicatocomeprimasceltamasenza posti liberi e che, per punteggio, possono comunque studiare~ le aule del Policlinico di Bari: i 3 possono scegliere se immatricolarsi subito rinunciando definiti. vamenteadogrùaltragraduatoria futura. oppure se attendere gli scorrimenti futuri nella speranza di risultare assegnati o prenotati in un ateneo da loro considerato migliore. l fortunati non hanno molto tempo per pensarci: il termine per l'immatricolazione dei ripescati scade il4 giugno. Poi la graduatoria scorrerà ulteriormente.sequalcunodei 13dovesserinunciare, si scenderà émcoi'il negli elenchi e cosi viafinoal6 agosto. SulfuturodiMedicinac'èperò molta incertezza. L'annuncio fatto dal ministro dell'istiuzione Stefarùa Giannini di abolire i test di ingresso a partire dal 2015 ha spiazzato la comunità accademica.cosonovantaggie svantaggi nell'abolizione dei test - ragiona il rettore dell'u~ versità Aldo Moro di Bari, Antorùo Uricchio-i test p.1r çome sono stati costruiti hanno creato contenzioso e polemiche, il tenore delle domande è stato~ todi critiche e di certo vanno cambiati. Ma abolirli wol dire mettere a dura prova gli atenei per far fronte, dal punto di vista Studenti universitari organizzativo con aule e spazi, all'elevato numero di. studenti: solo quest'anno ai quiz se ne sono presentati 3mila. E poi l'~ buto del primo anno (si dovrebbe passare al secondo superando esoneri ed esami che andrebbero peraltro sottoposti a rigide verificheperevitarechepassino i raccomandati) lascerebbe fuori ragazzi che dovrebbero ripensare ij proprio percorso formativo. Chi non entra dopo un anno cosa fa? Sono nodi irrisolti. 1milall&puhblica VENEROI30MAGGI02014 magino a sbamunenti legati agli esiti della scuola superiore o comunqueapercorsiseridipreorientamento a scuola che con tést ed esoneri facciano arrivare gli studenti a Medicina. lxm.,.pawu.dipit. bwepubbllcajt Precari, un piano pera$uilleme370 entro fine del20 17 R IDEl"'!!IMMNAR la dotazione organica della Regione entro il30 luglio per avviare ij percon10 di stabilizzazione dei 370 lavoratori precari degli uffici regionali.èquantostabllitoconla firma di una pre-intesa tral'asseesore al Lavoro Leo Caroli e sinc:l& cati, avvenuta nel corso della cabina di regia nella sede degli um. cidelpersonale.saràungruppodi lavoro, appositamente costituito entrolaprossimasettimana,adefinire le necessità organiche dall'enteemettereapuntolemisure legislative per stabilizzare i precari. Non sarà escluso neanche il ricorso a forme di esodo incentivatoperqueidipendentiprossimi alla pensione, al fine di aumentare i posti vacanti. Entro il tendine del30 luglio saranno trovate delle soluzioni anche per quei dipendenti regionali impossibilitati ad ottenere miglioramenti di carriera. pur essendo risultati idonei nelle selezioni per categorie superiori. Nel corso della cabina di regia. Regione e sindacati banno concordato che il plano di stabillzzazione dei 370 precari dovrà concludersi entro il2017. (an.teas.) AlL'ATENEO DI BARI Attilio Mastromauro compie 101 anni Sigillo d'oro in dono t H ACOUPM'O 101 anni pochi g1clmi fa ma 'è in azienda ogni giorno, da mattino a sera': Attilio Mastromauro, ijd. prenditare pugliese fondatore dal pastiftcio 'Granoro', ba ricewto ieri nel Salone degli A1freschidall'Ateneoilsigillod'orodal rettore dall'università degli Sa.. di di Bari Antonio Uricchio. Accompagnato dalle ftglie Marina e Daniela. oggi titolari deuo stabilimento, 'il signor Attilio' come tutti lo chiamano ha raccontato la sua vita dedicata alla pasta. E ai giovani studenti baresi, a cui destinerà quattro borse di studio, ha detto di 'pensare e avare passione in quello che si fa'. D pastificio Granoro fu inaugurato ij 21 gennaio 1967 e a tagliare il nastro fu l'allora onoievole Aldo Moro. In quasi mezzo secolo la pasta Granoro è oggi presente in 122 paesi, sulle tavole del Canada, del Sud America. dell'australia, fino alla Cina e al Giappone e vanta, tra dipendenti e indotto, circa 250 lavoratori. "Qu811toricoll011cimento-ha detto Uricchio-èunsegnodi gratitudine per una vita di impegno e per l'autentica passione che ha caratterizzato la sua vita".

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva RASSEGNA STAMPA UNISANNIO 02/07/2015 Indice Il Sannio Quotidiano 1 Unisannio Atenei campani, il rettore Filippo de Rossi al vertice Il Mattino 2 Unisannio Coordinamento atenei campani: de Rossi al vertice

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP)

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Che il sistema previdenziale italiano sia un cantiere sempre aperto testimonia la profonda discrasia

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

I D.S.A.: FISIOLOGIA E CASISTICA Rimedi procedimento giurisdizionale risultati ottenibili * Premessa: Le figure di rilievo nella SCUOLA

I D.S.A.: FISIOLOGIA E CASISTICA Rimedi procedimento giurisdizionale risultati ottenibili * Premessa: Le figure di rilievo nella SCUOLA Bologna, 24 febbraio 2014 I D.S.A.: FISIOLOGIA E CASISTICA Rimedi procedimento giurisdizionale risultati ottenibili * Premessa: Le figure di rilievo nella SCUOLA Il P.O.F. La DIAGNOSI Il PDP Il GIUDIZIO

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

1 di 2 04/10/2012 10:12

1 di 2 04/10/2012 10:12 http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.vp.a.a.a.a 1 di 2 04/10/2012 10:12 Numero 4 - Novembre 2010 Il potere degli eletti : come lo interpretano alcuni e cosa ne penso io. Uno dei temi che sicuramente

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli