Il Customer Magazine di Phoenix Contact Marzo 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Customer Magazine di Phoenix Contact Marzo 2010"

Transcript

1 UPDATE 110 Il Customer Magazine di Phoenix Contact Marzo Morsetti componibili La gamma in movimento 06 Automazioni Industriali Ferrigno Telecontrollo in una diga 10 Gruppo Doppelmayr-Garaventa Funivie da spettacolo 14 Fiere 2010 Appuntamenti primaverili

2 02 L Editoriale UPDATE 1 10 UPDATE 1 10 L Intervista 03 Editoriale La questione energetica 02 Francesco Lanzani L intervista Un contributo interessante per le aziende arriva dalle associazioni Francesco Lanzani Direttore Generale Ci siamo fatti in quattro! Gentili lettori, Finalmente possiamo tornare a parlare di crescita, di progetti ambiziosi, di opportunità interessanti e possiamo toglierci dalla testa tutto ciò che, di negativo, gli ultimi 18 mesi ci hanno lasciato in eredità. Un lascito pesante considerando solo la parte numerica, ma anche un insegnamento importante per ciò che riguarda la nostra capacità di pianificare il futuro. Come nessuna lezione teorica potrà mai fare, questa esperienza ci ha insegnato che non esiste un solo core business, che una società non può mai chiamarsi fuori da qualsiasi mercato emergente, che qualsiasi struttura per quanto stabile è da considerarsi obsoleta e con un ciclo di vita sempre più breve per poter essere al passo coi tempi. Insomma, tutto tornerà agli stessi valori di prima o addirittura più ricco se possibile ma nulla sarà più come prima nel modo di pensare al futuro delle proprie attività. Organizzazioni, mercati di appartenenza, clienti di riferimento, cicli di vita del prodotto, dovranno essere forzatamente mutevoli per poter garantire la capacità di navigare in modo sicuro in acque così agitate come quelle del Gli effetti perversi della globalizzazione, intesi come la capacità di influenzare negativamente le economie di paesi lontani, sono da considerarsi come un pericolo sempre presente. Le speculazioni di pochi, in un recente passato, hanno comportato uno stravolgimento della vita di molti. Tutto ciò dovrà essere considerato per permettere alle nostre aziende di essere immuni (o almeno meno deboli) di fronte a questi potenziali contagi. Questa non vuole essere, ovviamente, una visione negativa del nostro futuro ma tutt altro. Credo che mai una fase come questa sia ricca di opportunità. Un mondo che cambierà repentinamente il modo di aver cura dell ambiente, di creare energia, di gestire gli equilibri del mondo e le crescite dei paesi emergenti è un mondo che offre milioni di possibilità di crescita e benessere. La nostra azienda si è voluta adeguare a questi cambiamenti, dando impulso al rinnovamento e liberando quelle energie tenute compresse per troppo tempo. L ha fatto organizzandosi in quattro Divisioni, volte a garantire la maggior specializzazione possibile, una maggiore vicinanza ai clienti, un attenzione più elevata alle esigenze specifiche di ogni singola segmentazione di mercato. Energia pulita, rispetto dell ambiente, trasporti integrati e fabbriche intelligenti saranno solo alcuni degli ambiti nei quali ci muoveremo: con lo stesso entusiasmo di sempre e il sostegno di chi è sempre rimasto con noi Carlo Marchisio - ANIPLA In copertina Morsetti componibili Tecnologia Push-In Approfondimenti Connessioni industriali Trasmissioni di potenza per c.s Protezioni contro le sovratensioni Surgetrab per aree EX Dal campo Automazione L automazione crea progresso Connessioni industriali Sicurezza in funivia Nuovi prodotti Automazione Gestione del segnale Connessioni industriali Gestione del segnale Attualità Fiere dell anno Il pozzo dei desideri Best Workplace 2010 Servizio lettori Per ulteriori informazioni In copertina: I morsetti componibili PIT Push-In technology sono progettati per la connessione diretta. Per maggiori informazioni si veda pag. 4 e 5 ANIPLA (Associazione Nazionale Italiana Per L'Automazione), costituita nel 1956, è un associazione no-profit che si propone di favorire e divulgare in Italia la conoscenza, lo studio e l'applicazione dell'automazione, considerandola nei suoi aspetti tecnologici, economici e sociali. Sempre attenta ai temi legati ai vari aspetti dell'automazione, ANIPLA si sta occupando oggi di risparmio ed efficienza energetica, argomento molto sentito da tutte le aziende produttive. A questo proposito, l associazione sta organizzando alcuni progetti, tra cui giornate di studio dedicate a discutere del tema e ad illustrare esperienze applicative realizzate dai maggiori fornitori di automazione. Abbiamo intervistato l ing. Carlo Marchisio, presidente della sezione ANIPLA di Milano. UPDATE: Quali sono, a suo parere e secondo la sua esperienza, le necessità e gli obiettivi degli utenti finali delle soluzioni di automazione in merito al tema risparmio ed efficienza energetica? Marchisio: Obiettivo della gestione elettrica è mantenere un ottimo livello qualitativo nell approvvigionamento e nell utilizzo dell energia, riducendo al minimo i costi, le perdite e l impatto ambientale, senza però compromettere la produzione.l industria rappresenta 1/3 del totale di energia usata nel mondo, ma il 60% dei sistemi di ventilazione in media sono sovradimensionati ed il 30% dell energia utilizzata in un edificio è inutile o inefficiente.le cifre indicate segnalano con evidenza dove e quale sia il margine di miglioramento e di riduzione delle spese. È sufficiente inserire sistemi di automazione capaci di rendere più efficienti i sistemi di approvvigionamento e gestione dell energia per ottenere significativi risultati in termini di risparmio economico, efficacia produttiva e sostenibilità ambientale. I clienti finali devono ridurre i costi legati alla produzione con un utilizzo più efficiente dell energia, che è diventata un cifra importante nel processo produttivo. UPDATE: Quali sono invece le necessità e i bisogni delle aziende che producono servizi e prodotti energysafe per i propri clienti? Marchisio: Le aziende devono gestire a 360 le necessità dei propri clienti, realizzando un preciso ed affidabile studio dei consumi energetici basato sull analisi e sulla raccolta di dati reali. All interno di una fabbrica i problemi di gestione energetica possono essere causati da molti fattori: errate modalità di utilizzo, manutenzione, tempi di fermo macchina ecc. È quindi importante richiedere tutte le informazioni al cliente in modo completo, per poi monitorare, analizzare, controllare ed ottimizzare i sistemi energetici. Bisogna utilizzare soluzioni hardware e software adatte per la tematica indicata ed in grado di sostenere in modo preciso tutte le forniture energetiche: acqua, aria, gas, elettricità e vapore. È un attività non facile, dove sicuramente l esperienza ha un importanza fondamentale. UPDATE: Qual è il contributo che la vostra associazione può portare ai propri associati e, in generale, al mercato su questo tema? Marchisio: L associazione si basa sull attività volontaria dei membri del Consiglio Direttivo che sono funzionari di primarie aziende fornitrici di soluzioni di automazione. In questo senso, ha tutte le carte in regola per crescere ed è sempre fonte di conoscenza tecnologia per il mondo dell automazione industriale. D altronde ormai l automazione ha acquisito un ruolo di primaria importanza nelle attività industriali e non, favorendo il miglioramento dell efficienza energetica degli impianti ed il perfezionamento dei sistemi produttivi, incrementando la qualità dei prodotti. Il contributo ANIPLA è importante non solo per gli associati ma per tutti coloro che partecipano alle Giornate Di Studio ed ai corsi di aggiornamento professionale. Siamo infatti sicuramente in grado di fornire ai tecnici delle aziende una serie di soluzioni pratiche su questo tema, portando esperienze applicative importanti. Carlo Marchisio Presidente ANIPLA sezione di Milano

3 04 In Copertina UPDATE 1 10 UPDATE 1 10 In Copertina 05 PIT Push In Technology Phoenix Contact presenta una nuova generazione di morsetti componibili con connessione diretta Il programma di morsetti componibili Clipline Complete si amplia offrendo elevata flessibilità ed efficienza nella realizzazione di quadri elettrici. Grazie alla compatibilità dei diversi tipi di connessione, ogni applicazione può essere personalizzata. I vantaggi sono molteplici: cinque tipi di connessione: a vite, a molla, push-in, rapida e a bullone. Il programma di accessori standardizzati è utilizzabile universalmente. I morsetti di sezioni nominali diverse possono essere collegati tra loro con ponticelli. Il vano di ponticellamento doppio forma una linea continua attraverso tutti i morsetti componibili. L ampio spazio per la siglatura permette una chiara identificazione dei punti di connessione. I morsetti componibili PIT con forze di innesto ridotte del 50% rispetto ai morsetti tradizionali, consentono la connessione diretta di conduttori da 0,34 mm 2 senza ricorrere a utensili Come le altre connessioni di Phoenix Contact, anche la tecnologia PIT consente una connessione sicura, a tenuta di gas e a prova di vibrazioni. Il conduttore viene allentato premendo il tasto integrato. La superficie del tasto è stata studiata in modo che l operazione sia possibile con qualsiasi utensile; sarebbe possibile utilizzare anche una penna a sfera per sbloccare il conduttore. Il tasto, con il colore del segnale, consente di identificare in modo chiaro il punto di connessione PIT. L area di azionamento e il vano di introduzione dei conduttori sono chiaramente separati tra loro, in modo che l'utilizzatore trovi un'unica posizione per l inserzione dei conduttori. Per conduttori da 0,14-4 mm2 Il tasto d azionamento, completamente isolato, rappresenta un vantaggio anche dal punto di vista della sicurezza. È così escluso un contatto diretto tra utensili e parti sotto tensione. Nel morsetto PIT possono essere inseriti conduttori rigidi da 0,14 a 4 mm 2 o flessibili da 0,14 a 2,5 mm 2. Per connettere i conduttori flessibili privi di puntalini basta semplicemente agire sul tasto. Il vano di inserzione, dalle dimensioni ampie, impedisce la sfilacciatura del conduttore. Un finecorsa integrato protegge il contatto e gestisce la corsa della molla in modo affidabile. Il morsetto PIT ha una forma compatta e lineare, la connessione del conduttore avviene frontalmente. Al centro del morsetto, un doppio vano funzionale consente la distribuzione del potenziale con ponticelli a innesto oppure test di prova. Sistema con accessori standardizzati I morsetti componibili PIT fanno parte integrante del programma Clipline Complete. Come gli altri morsetti con connessione a vite, a molla, rapida e a bullone, la tecnologia PIT utilizza lo stesso ampio assortimento di accessori: per es. ponticelli a innesto, accessori di prova e siglatura, consentendo così una sostanziale riduzione dei costi. La compatibilità del sistema si estende anche ad altri range di sezione. Sono possibili alimentazioni in 10, 16 e 35 mm 2 con connessione a vite o a molla e la distribuzione del potenziale con connessione rapida o push-in. La serie di prodotti PIT comprende il range di sezione nominale 2,5 mm 2 completo. Oltre ai morsetti passanti standard, il programma comprende morsetti multipiano, morsetti funzionali e morsetti componibili a innesto. Anche i morsetti componibili a innesto del tipo PIT-Combi assicurano un elevata flessibilità. Nella progettazione di macchine modulari, le soluzioni elettriche a innesto presentano chiari vantaggi nella messa in servizio, nell assistenza e nel trasporto. I morsetti base e le spine Combi PIT possono essere combinate individualmente, adattando così il numero di poli all'applicazione; i poli possono inoltre essere codificati in modo da prevenire qualsiasi errore di connessione. Il vantaggio rispetto ai connettori tradizionali con numero di poli fisso è evidente. Il modello PIT Combi con 24 A / 500 V si presta particolarmente a essere usato per il cablaggio di linee di segnale e di potenza. Per la prima volta sono disponibili, con le spine PIT, custodie inseribili a scatto. Le robuste custodie di plastica sono dotate di fermacavo e protezione antipiega integrata per cavi di diversi diametri. Le custodie di protezione sono disponibili in configurazioni da 2 a 15 poli. Conclusione I morsetti componibili della serie PIT definiscono nuovi standard nel settore della tecnologia Push-In. L elevato comfort di utilizzo consente di contenere i tempi per il cablaggio di tutti i tipi di conduttori, mentre forze di innesto, inferiori del 50% a quelle richieste per i modelli tradizionali, permettono di effettuare il cablaggio senza fatica e senza ricorrere a utensili, anche con il conduttore più piccolo. I tasti integrati rendono le operazioni di cablaggio chiare, universali e a prova di errori. La gamma è studiata per essere totalmente compatibile con il sistema di morsetti componibili Clipline Complete. Le omologazioni internazionali ne consentono inoltre l utilizzo in tutti i mercati e in tutti i settori. Salvatore Brandonisio casella 1 nella sezione servizio lettori. PIT 2,5 Combi, offre vantaggi particolari per la progettazione di impianti modulari. Le spine possono essere confezionate in diverse polarità, in base alle specifiche esigenze. Come le altre connessioni anche la tecnologia PIT consente una connessione sicura.

4 06 Dal Campo UPDATE 1 10 UPDATE 1 10 Dal Campo 07 Il personale non deve più scendere nelle gallerie per verificare eventuali infiltrazioni d'acqua Grazie a Interbus è stato possibile raccogliere i dati anche da vecchi strumenti analogici Solo i vantaggi dell innovazione L'esperienza di Automazioni Industriali Ferrigno si associa alla qualità Phoenix Contact per gestire il telecontrollo una diga Nel 1977 quando venne inaugurata la diga lungo il torrente Elvella, in provincia di Viterbo, le autorità dell'epoca sottolinearono di aver creato un bacino in grado di garantire un'adeguata irrigazione dei campi della vallata sottostante. Un obiettivo pienamente raggiunto al punto che, a distanza di oltre tre decenni, il sistema è ancora in uso. Per anni, il custode della diga era stato costretto a verificare personalmente tutti i parametri per ottimizzarne la gestione: dall'altezza dell'acqua nel bacino alla tenuta degli sbarramenti, dal corretto funzionamento delle paratie al quantitativo di acqua distribuito ai campi sottostanti. Un compito che prevedeva la registrazione manuale di tutti valori e la successiva dettatura telefonica ai colleghi della sede del Consorzio. Professionalità sulla diga Oltre alle perdite di tempo e a possibili errori di trascrizione, il guardiano aveva anche lo sgradevole compito di scendere periodicamente nelle gallerie per verificare la presenza di eventuali infiltrazioni. Lo scorso anno, il Consorzio ha deciso di automatizzare l'intero processo di controllo e supervisione, affidando a Aif - Automazioni Industriali Ferrigno - il compito di realizzare un sistema di telecontrollo che consentisse, oltre alla tempestività di intervento, anche la possibilità di raccogliere ed analizzare tutti i dati. Obiettivi non semplici da conseguire, soprattut- to per una realtà che, avendo maturato una notevole esperienza nell'automazione delle cartiere e dei processi industriali, per la prima volta era chiamata a confrontarsi con un'istallazione di questo tipo. Lo stesso Vincenzo Ferrigno, fondatore dell'azienda che da vent'anni si occupa di automazione, ammette come, prima di intraprendere un simile progetto, abbia dovuto documentarsi per conoscere tutte le esigenze tipiche di una diga. Le variabili coinvolte spiega Ferrigno erano numerose e, per tale ragione, abbiamo cercato un partner in grado di fornirci, oltre alla componentistica, anche il supporto tecnico per affrontare problematiche specifiche. Per tale ragione abbiamo scelto di implementare le soluzioni firmate da Phoenix Contact, sapendo di poter contare, oltre che su un ottimo rapporto qualità/prezzo, anche sul supporto tecnico presente sul territorio. Dati sotto controllo L'intero sistema ruota intorno alle caratteristiche del PLC ILC 170 TH 2TX. Una scelta dettata dalla necessità di installare un'apparecchiatura in grado di coniugare, una notevole disponibilità di memoria, con la facilità di programmazione e le capacità di trasmissione con i protocolli più diversi. Questo perché, non potendo investire su una linea telefonica dedicata, che avrebbe dovuto attraversare due regioni, i responsabili del Consorzio hanno scelto di trasmettere i dati attraverso la rete Gsm. Tutte le rilevazioni sono registrate all'interno della memoria del plc e trasmesse, su richiesta del Consorzio, attraverso un modem PSI-GPRS/GSM RS 232-QB. Aperti a tutti i protocolli La trasmissione dei dati, tra l'impianto e la sede centrale, rappresenta solo il processo terminale di un'intensa attività di raccolta ed elaborazione delle informazioni. Il compito più delicato è legato alla raccolta dei valori rilevati dalle appa- recchiature della diga. Infatti, per ridurre i costi e limitare l'intervento di aziende specializzate, i responsabili del Consorzio avevano chiesto di sfruttare la strumentazione esistente che, in molti casi, era ancora basata su apparecchi di tipo analogico. In questa attività si è rivelato vincente l'utilizzo del protocollo Interbus, proposto da Phoenix Contact, grazie al quale è stato possibile realizzare una rete decisamente originale. Il sistema è Plug & Play, con il vantaggio che Input e Output analogici e digitali possono essere combinati in funzione delle esigenze e senza doversi legare ad un fornitore specifico. Proprio l'elevato grado di modularità, unito al largo spettro di funzioni disponibili, ha permesso di contenere i costi, ma soprattutto di massimizzare l'affidabilità. Infatti, pur avendo utilizzato un protocollo bus, i tecnici di Aif hanno realizzato una rete basata su una topologia con un centrostella e cinque rami distinti. Una soluzione che consente di raggiungere anche le apparecchiature installate a distanze di 400 metri. Un valore ampiamente tollerato da Interbus, che Phoenix Contact garantisce sino a 500 metri. Simili risultati sono stati ottenuti sfruttando cavi basati su una struttura a sei fili e dotati di una schermatura capace di proteggere la trasmissione dalle interferenze provocate dall'eventuale presenza di campi elettromagnetici. Una robustezza che ha reso questo protocollo vincente in numerose in applicazioni nell'ambito dell'automazione industriale, suggerendo così di utilizzarlo, per la prima volta, anche nel controllo di una diga. La scelta di Interbus - spiega lo stesso Ferrigno - è dettata dall'affidabilità del protocollo. Infatti, in caso di guasto ad una delle stazioni, il sistema è in grado di isolare automaticamente il componente danneggiato e di continuare a funzionare regolarmente con le altre stazioni. Facile per tutti Lo sviluppo dell'intero software rappresenta un altro elemento caratterizzante dell'istallazione: È stato necessario creare un'interfaccia utente d immediata comprensione, resa più intuitiva, per personale non specializzato. In fase di programmazione abbiamo sfruttato ampiamente le caratteristiche della piattaforma Pc Worx di Phoenix Contact. La suite, infatti, è conforme allo standard IEC e questo ci ha permesso di sviluppare i singoli blocchi nel linguaggio più congeniale ad ogni esigenza, lasciando poi al compilatore il compito di riorganizzare il tutto nella forma più adeguata al plc. Il tutto completato dalla possibilità di realizzare, grazie a function block integrati in Pc Worx, un interfacciamento diretto con database esterni. La possibilità di sviluppare rapidamente lo Scada, con un'interfaccia grafica piacevole e intuitiva, ha minimizzato anche l'attività di formazione del personale presente sulla diga. Il successo di un progetto di questo tipo - come sintetizza Ferrigno - è stato reso possibile dall'utilizzo di tecnologie all'avanguardia, ma con interfacce e strumenti particolarmente semplici che consentono di apprezzare solo i vantaggi dell'innovazione. Andrea Giacco casella 2 nella sezione servizio lettori. In fase di programmazione sono stati sfruttate le caratteristiche della piattaforma PC Worx, la suite conforme allo standard IEC L interfaccia Ethernet integrata consente di gestire protocolli e servizi tipici del mondo IT senza la necessità di costosi componenti aggiuntivi

5 08 Approfondimenti UPDATE 1 10 UPDATE 1 10 Approfondimenti 09 Elettronica in evoluzione Protezioni per zone Ex L ultima novità nella famiglia di prodotti Combicon power è il connettore PC 35 che, per la prima volta, consente di connettere a innesto 125 A. Morsetti per c.s. fissi e connettori estraibili con portata fino a 125 A L elettronica di potenza è soggetta a evoluzioni rapidissime. Attualmente, per prodotti quali convertitori di frequenza, alimentatori e scaricatori sono richieste densità di potenza elevate in apparecchiature dalle dimensioni sempre più ridotte. Nuove possibilità per i c.s. Il ricorso a tecnologie diverse nella produzione di c.s. apre nuove possibilità allo sviluppo delle apparecchiature. Le dimensioni dei dispositivi diventano così sempre più piccole, fornendo un vantaggio competitivo. Nella produzione di schede c.s. per correnti elevate, si distinguono diverse caratteristiche come la tecnologia Multilayer, dove le schede multistrato contengono vari strati di rame all'interno della scheda. Oppure la tecnologia copper filler, con circuiti stampati che hanno spessori superiori a 400μ e le schede possono essere utilizzate per correnti elevate. Infine il wire laying: i fili sono isolati saldati mediante uno strato di vernice su lamine di rame all'interno della scheda. Gamma prodotti completa Per l elettronica di potenza, la serie Combicon power offre un assortimento completo di morsetti per c.s. e connettori a innesto con portate in corrente fino a 125 A. Per portare questi carichi elevati in modo sicuro, i componenti di Combicon power possiedono funzioni speciali. A partire da una corrente nominale di 16 Ampere, tutti i connettori sono dotati di una molla superiore in acciaio integrata che previene la corrosione e assicura un contatto stabile nel tempo anche in applicazioni soggette a vibrazioni intense o in presenza di oscillazioni di temperatura rilevanti. Combicon power offre inoltre flange per stabilire contatti sicuri tra connettori a innesto e prese base. Di grande utilità per l utilizzatore finale sono inoltre le codifiche per prevenire possibili errori di connessione. La serie di prodotti comprende anche collegamenti schermati per applicazioni EMC e passaparete per il collegamento fisso di connettori a innesto nella parete della custodia, connettori twin con connessione doppia per distribuire in modo facile segnali e potenza. 125 Ampere su circuito stampato Il nuovo morsetto PC 35 rende comodamente innestabile questa classe di potenza, dove in passato erano usate solo connessioni fisse con morsetti per c.s. I connettori, con un numero di poli da due a sei, sono dotati di una flangia a vite che garantisce un collegamento sicuro tra il connettore a innesto e la presa base. Poiché la flangia filettata aggiuntiva nella presa base può essere usata anche come passaparete, il connettore può essere collegato in modo sicuro all apparecchiatura senza costi aggiuntivi. Massimo Bernardinello casella 3 nella sezione servizio lettori. Il programma Combicon power di Phoenix Contact offre un assortimento completo di morsetti e connettori per c.s. Prevenire le sovratensioni in ambienti a rischio di esplosione Sovratensioni come quelle causate da correnti atmosferiche possono pregiudicare la funzionalità e la disponibilità degli impianti elettrici. Queste interferenze sono impulsi che variano rapidamente nel tempo, le cosiddette tensioni transitorie, e che in pochi microsecondi sono in grado di raggiungere livelli di vari kv. In particolare in atmosfere a rischio di esplosione, come quelle presenti in impianti petrolchimici, è vitale prevenire questi fenomeni che costituiscono fonti di innesco. In settori a rischio di esplosione, si è affermato l uso di un tipo di protezione da innesco Sicurezza intrinseca Exi come misura di protezione secondaria che prevede la limitazione di tensioni e correnti in modo da impedire a una miscela esplosiva di raggiungere l'energia e la temperatura d innesco minime. Secondo la norma DIN EN , l isolamento tra un circuito di corrente a sicurezza intrinseca e la custodia del dispositivo elettrico o parti a terra deve essere in grado di resistere al valore efficace (RSM) di una tensione di prova AC. Questa tensione di prova AC deve corrispondere al doppio del valore della tensione del circuito a sicurezza intrinseca o comunque a un minimo di 500V AC. I differenziali di potenziale, che vengono generati da manovre di commutazione o da correnti atmosferiche presentano ampiezze significativamente superiori che possono arrivare a valori pari a decine di migliaia di Volt. Tali valori elevati sono in grado di causare una rottura dell'isolamento tra i conduttori attivi e la terra e, quando questo accade, generalmente il sistema non è più disponibile e non è nemmeno più sicuro. Sicurezza preventiva Queste pericolose differenze di potenziale si possono verificare in serbatoi di stoccaggio contenenti liquidi combustibili situati in Zona O, per cui la norma CEI EN stabilisce che un adeguato dispositivo di protezione contro le sovratensioni venga installato tra ogni conduttore privo di collegamento a terra del cavo di segnale e la messa a terra locale. Il luogo d installazione del dispositivo deve essere il più possibile vicino alla Zona O e comunque non distante più di 1 m da tale zona. Spesso un convertitore di dati di misurazione viene installato sopra il serbatoio, per la misurazione del livello. In questo caso un dispositivo di protezione contro le sovratensioni può essere installato in una custodia separata, il più vicino possibile al convertitore. Il dispositivo di protezione deve essere conforme ai requisiti previsti dalla CEI EN e deve essere omologato per l uso nella specifica zona Ex. I cavi tra il convertitore e il dispositivo di protezione devono essere scelti e posati in modo da essere protetti da correnti atmosferiche dirette. Installare il dispositivo di protezione determina tuttavia rilevanti costi aggiuntivi di materiali e di installazione. I vantaggi nell installazione I dispositivi di protezione contro le sovratensioni della serie Surgetrab di Phoenix Contact offrono a questo proposito considerevoli vantaggi nell'installazione. Studiati in particolare per la protezione contro le sovratensioni delle teste di sensori e disponibili nel grado di protezione IP 67, i dispositivi Phoenix Contact sono collegati in parallelo o integrati direttamente e rapidamente nel cavo e avvitati nell apparecchio da proteggere. Diversi tipi di filettatura consentono a questi dispositivi di essere utilizzati per un ampia gamma di teste di sensori. Viene così meno la necessità di costose installazioni di custodie. Il requisito normativo che impone di installare il dispositivo di protezione il più vicino possibile alla zona O, viene pertanto soddisfatto in modo ottimale. Salvatore Brandonisio Per maggiori informazioni contrassegnare la casella 4 nella sezione servizio lettori. L'installazione del dispositivo di protezione contro le sovratensioni sulla testa del sensore rende inutile l installazione di ulteriori custodie I dispositivi di protezione contro le sovratensioni della serie Surgetrab sono stati sviluppati per l installazione su convertitori di dati di misurazione

6 10 Dal Campo UPDATE 1 10 UPDATE 1 10 Dal Campo 11 La spettacolare funivia Peak2Peak collega i comprensori sciistici di Whistler e Blackcomb in Canada La stampante ad alte prestazioni Bluemark LED viene utilizzata nello stabilimento Doppelmayr per la siglatura dei morsetti Connessioni olimpioniche Per la funivia "Peak2Peak sono stati usati morsetti componibili e prodotti della linea Marking System Nel dicembre 2008 l inaugurazione della funivia in Canada ha fatto scalpore. A lungo il collegamento dei due comprensori sciistici di Whistler e di Blackcomb mountain era, infatti, parso impossibile. La spettacolare funivia a tre funi è stata costruita dal Gruppo Doppelmayr- Garaventa, leader tecnologico mondiale negli impianti a fune. Panorama mozzafiato Nel suo viaggio spettacolare, la funivia copre una distanza di 4,4 km. Ogni 49 secondi parte una nuova cabina, con una velocità di 7,5 metri al secondo. La cabina percorre anche il tratto sospeso più lungo del mondo, ovvero la distanza tra due piloni, pari a 3,02 Km. In ognuna delle 28 cabine trovano posto 28 passeggeri, che durante il viaggio di 11 minuti si godono un panorama eccezionale. Il Gruppo Doppelmayr- Garaventa, ha ottenuto la commessa canadese grazie alla sua leadership tecnologica nel settore degli impianti a fune. A oggi, Doppelmayr- Garaventa ha realizzato oltre impianti a fune per clienti situati in ben 79 stati. In stretta collaborazione con i propri clienti e fornitori, il Gruppo sviluppa sistemi di trasporto di persone per comprensori turistici estivi e invernali e innovativi sistemi per il trasporto locale di persone. L importanza della siglatura I quadri elettrici per l impianto in Canada sono stati realizzati nello stabilimento austriaco Doppelmayr. Per consegnare puntualmente i numerosi progetti che la società realizza ogni anno, Doppelmayr necessita di un sistema efficiente per la progettazione e la siglatura dei componenti di quadri elettrici, morsetti, conduttori, apparecchi. Per questo Doppelmayr utilizza la serie di morsetti componibili "Clipline complete" di Phoenix Contact. Il sistema di siglatura è una soluzione che comprende software e hardware per marcare in modo semplice e rapido i morsetti. Clip Project advanced, il programma per la progettazione di morsettiere e la siglatura del quadro elettrico, acquisisce i dati dal sistema di progettazione CAD elettrico e inserisce automaticamente i componenti nella distinta base. I dati vengono poi inviati a Bluemark LED, stampante dalle prestazioni elevate. Una chiara siglatura, grazie anche alle ampie superfici disponibili, effettuata da Bluemark è la condizione essenziale per cablare le morsettiere in modo rapido e senza errori, ed è facile quanto l'utilizzo di una stampante da ufficio. La stampante, che non genera emissioni dannose per l ambiente, funziona con un fluido privo di solventi e con la moderna tecnologia UV. Stampa e indurimento avvengono in un unica fase di lavoro e generano una siglatura resistente e utilizzabile immediatamente. Si possono stampare fino a cartellini l'ora. Sicurezza dei passeggeri Doppelmayr soddisfa gli elevati requisiti di sicurezza nella costruzione d impianti a fune. In tutti gli impianti, la sicurezza dei passeggeri è sempre al primo posto. In tutti i quadri elettrici sono utilizzati morsetti a molla ST e a vite UT della serie di Clipline complete. Possiamo combinare tipi di connessione diversi e utilizzare per tutti gli stessi accessori, spiega il responsabile tecnico. Gli accessori standardizzati per il ponticellamento, la siglatura e la possibilità di effetuare test riducono enormemente i costi." I componenti soddisfano, inoltre, gli elevati requisiti relativi a resistenza al freddo, mancanza di alogeni e assenza di manutenzione per le giunzioni. In aggiunta alla serie di morsetti componibili, Doppelmayr utilizza anche i prodotti Interface di Phoenix Contact per la gestione dei segnali digitali e analogici. I relè compatti della serie PLC-Interface, che fungono da interfaccia tra il controllore e i dispositivi dell'impianto, offrono le prestazioni necessarie per l adattamento e l isolamento dei segnali digitali. Per la trasmissione di segnali analogici i convertitori della serie MCR possiedono i requisiti necessari alla fine di aumentare le performance del circuito di regolazione. Questo è possibile grazie al ridotto errore di conversione, all isolamento galvanico e all amplificazione dei segnali che i dispositivi possono garantire. Connessioni sicure Nel settore degli impianti a fune, il Gruppo Doppelmayr- Garaventa è universalmente riconosciuto come il numero uno grazie all'impegno costante nell individuare possibilità di ottimizzazione nuove idee. Decisivo ai fini della collaborazione tra Doppelmayr e Phoenix Contact è l'elevata qualità e il rispetto dei termini di consegna dei prodotti, il supporto qualificato e la fiducia in una collaborazione cresciuta nel corso degli anni. Sciatori, escursionisti e appassionati di mountain bike nel comprensorio Whistler Blackcomb possono godersi un viaggio spettacolare sulla funivia, ad una distanza dal suolo superiore a quella del più alto grattacielo di New York. Salvatore Brandonisio casella 5 nella sezione servizio lettori. I morsetti a molla ST offrono una qualità elevata per una connessione che dura nel tempo La siglatura per i morsetti a molla ST della serie Clipline complete viene generata con il programma Marking System

7 12 Nuovi Prodotti UPDATE 1 10 UPDATE 1 10 Nuovi Prodotti 13 Power over Ethernet Alimentazione e trasmissione dati in un unico modulo I moduli industriali Power-over-Ethernet FL IF 2PSE-F e FL PSE 2TX della gamma Factory Line consentono l utilizzo, in ambiente industriale, del cavo Ethernet non solo per la trasmissione dati ma anche per l alimentazione, secondo lo standard IEEE 802.3af. Dispositivi terminali come Access Point WLAN e Bluetooth, telefoni IP ed altri, potranno quindi essere collegati in modo ancora più rapido ed economico: dal momento che lo stesso cavo LAN trasporta sia dati che alimentazione, non sarà infatti più necessario utilizzare cavi separati; un vantaggio in tutti i A portata di mano Nuovo sistema di telecontrollo e segnalazione via SMS casi in cui risultasse difficoltosa la posa di più cavi. Il modulo FL IF 2PSE-F offre due porte Power-over-Ethernet per il Modular Managed Switch (MMS): in base alle specifiche esigenze, l utente può liberamente combinare fino ad massimo di 24 porte, creando strutture miste con connessioni in rame, Power-over-Ethernet o in fibra ottica. I dispositivi terminali Power-over-Ethernet possono essere monitorati da un sistema di gestione di alto livello, in grado di accendere o spegnere i singoli dispositivi da remoto. Il modulo FL PSE 2TX è invece una soluzione plug-and-play compatta che converte due porte Ethernet standard in porte Powerover-Ethernet, generando i 48V richiesti dallo standard Power-over-Ethernet IEEE af da una connessione 24V DC. Per maggiori informazioni contrassegnare la casella 6 nella sezione servizio lettori. PSI-MODEM-SMS-REL è un sistema compatto di telecontrollo e segnalazione. Sei ingressi o configurabili come analogici o digitali e quattro uscite relè con contatto di scambio possono essere comandati mediante SMS attraverso una qualsiasi rete mobile GSM. La rubrica telefonica integrata memorizza fino a 50 numeri di destinatari. Ogni modifica dello stato dell'ingresso viene segnalata al destinatario mediante un SMS con testo liberamente definibile. Con un messaggio predefinito è così possibile attivare e disattivare le uscite. Ciò consente di riconoscere e rimuovere un anomalia da remoto. Per avere una panoramica dello stato dell'impianto è possibile interrogare lo stato degli ingressi e delle uscite. Le uscite a relè possono essere attivate per un tempo predefinito e tornare quindi alla condizione di riposo. La protezione mediante password integrata impedisce l'accesso non autorizzato. L'impostazione e la configurazione di PSI-MODEM-SMS-REL avviene con un software di configurazione fornito in dotazione o scaribile gratuitamente dal sito nella sezione download center. casella 7 nella sezione servizio lettori. M12 Gigabit Trasmissione più veloce Il connettore M12 Cat6A associa a un design robusto e compatto un elevata sicurezza dell automazione decentrata. Conformemente allo standard Ethernet, il connettore consente una velocità di trasmissione di dati fino a 10 Gigabit al secondo su un percorso di 100 metri. Sulla base del know-how acquisito nella trasmissione di segnali ad alta frequenza, Phoenix Contact ha sviluppato un sistema innovativo, che comprende la schermatura delle singole coppie di dati, grazie al quale è possibile una trasmissione di dati sicura anche in ambienti con carichi elettromagnetici elevati. I produttori di macchine e impianti possono ora integrare tempestivamente nei propri prodotti questo standard prescritto nella norma IEC PAS casella 8 nella sezione servizio lettori. Accesso wireless per interfacce seriali Il nuovo FL Comserver WLAN 232/422/485 consente un accesso wireless a macchine e impianti con interfacce seriali. Il collegamento radio secondo IEEE b/g con una velocità di trasmissione massima di 54 Mbit/s può essere reso sicuro con meccanismi di cifratura secondo WPA / WPA2 (AES e TKIP) e WEP. La semplice sostituzione di cavi per applicazioni mobili viene effettuata con una modalità wireless industriale. Gli apparecchi seriali possono essere collegati tra loro direttamente o integrati nella rete mediante access point. Il sistema è dotato di LED diagnostici e un bargraph per la visualizzazione della potenza del segnale radio che facilitano la messa in funzione del sistema e ne consentono il monitoraggio I più piccoli al mondo Novità per il mondo LED La nuova famiglia di morsetti e connettori della serie PT di Phoenix Contact offre due innovazioni: il più piccolo morsetto a molla del mondo disponibile nella versione SMT per il montaggio verticale superficiale, o THR per tecnologie di saldatura reflow. Grazie alle loro dimensioni, i morsetti Combicon sono indicati per schede con sistema di montaggio superficiale dei componenti. Questo tipo di morsetto è particolarmente richiesto nell emergente tecnologia della luce a LED, dove solitamente si utilizzano schede per circuiti stampati metal core rivestite su un lato. Oltre al morsetto PTSM, Phoenix Contact offre prese base adatte al processo di saldatura SMT o THR, mentre il connettore volante si contraddistingue per la pratica connessione Push-In. Le prese base sono disponibili nella versione orizzontale e verticale. Tutti i morsetti e connettori delle serie PTSM sono confezionati in nastri ed equipaggiati per l impiego di saldatura automatizzati. casella 9 nella sezione servizio lettori. Adatti anche ad ambienti critici e applicazioni speciali costante, tramite segnale digitale, durante il funzionamento. Il sistema permette inoltre la lettura della potenza effettiva del segnale, che può essere elaborato esternamente. Grazie all ampio range di temperatura di utilizzo che va da -25 C a + 60 C, il sistema Phoenix Contact si presta a essere usato anche in condizioni ambientali critiche. Applicazioni speciali con catene portacavi o con contatti striscianti possono essere sostituite in modo semplice con lo standard WLAN internazionale. Per maggiori informazioni contrassegnare la casella 10 nella sezione servizio lettori.

8 14 Attualità UPDATE 1 10 UPDATE 1 10 Attualità 15 Nuova organizzazione in Phoenix Contact Il mercato cambia e l azienda si evolve. Con l appoggio dei collaboratori A ciascuno la propria soluzione Appuntamenti importanti per i comparti industriali in sviluppo Fotovoltaico, trattamento delle acque e ferroviario sono i temi che vedranno Phoenix Contact presente con le proprie soluzioni specifiche agli appuntamenti fieristici di quest'anno. Solarexpo è la Mostra Convegno Internazionale su energie rinnovabili e generazione distribuita. E considerata una delle fiere più rilevanti del settore dell energia cosidetta pulita. L appuntamento è a Verona dal 5 al 7 Maggio. Un classico appuntamento per gli operatori del Grazie da Amref! mercato del trattamento delle acque, è invece Accadueo, a Ferrara dal 19 al 21 Maggio, rilevante per sia per gli argomenti trattati sia per il peso economico e merceologico delle aziende presenti. A Torino infine si terrà Expoferroviaria (8/10 Giugno). E la seconda partecipazione alla vetrina italiana della tecnologia ferroviaria per eccellenza. Vi aspettiamo numerosi. E stato costruito il terzo pozzo nella regione Kitui in Kenia Per il quinto anno consecutivo, l'iniziativa benefica intrapresa in occasione dello scorso Natale ha permesso di supportare il "Progetto Idrico" di Amref. Phoenix Contact ringrazia tutti gli amici che, attraverso il loro coinvolgimento attivo, continuano a sostenere la realizzazione di questi progetti che testimoniano quanto l impegno sociale di tutti sia importante per aumentare in modo sostenibile l accesso ad acqua sicura e in quantità necessaria. La costruzione di strutture igienico-sanitarie permette di salvare vite umane, riducendo il tasso di mortalità infantile del 20%! Si ricorda infine che è possibile continuare a supportare Amref, con una donazione personale, direttamente dal sito L orientamento di Phoenix Contact ai mercati strategici, che già si era manifestato diversi anni fa, è alla base della nuova evoluzione. Il nuovo progetto di organizzazione si fonda principalmente sull impostazione in quattro divisioni commerciali: Infrastructure, Industrial Manufacturing, PCB Components e Process Automation che rispondono all esigenza di presidiare in modo verticale e mirato gli ambiti più rilevanti per il business dell azienda. Le divisioni opereranno con grande autonomia su tutto il territorio nazionale e godranno dell appoggio di tutto il personale che riconosce in questo passaggio un importante opportunità di sviluppo aziendale e professionale. La nuova organizzazione è anche, di fatto, testimonianza dei piani di crescita che l azienda attua continuamente nei confronti dei propri collaboratori e che le ha permesso di riconfermarsi, anche nel 2010, all interno della prestigiosa classifica Best Work Places stilata dal Great Place to Work Institute. Phoenix Contact S.p.A. Via Bellini, 39/ Cusano Milanino Fax Per ricevere maggiori informazioni, si prega di contrassegnare gli argomenti di interesse e inoltrare copia del presente modulo via fax: oppure inviare una all indirizzo di posta Ai sensi del DLgs 196/2003, esprimo il consenso al trattamento e allacomunicazione dei dati qui riportati ed ai correlati trattamenti ai soggetti che svolgono le attività indicate nell'informativa stessa. (In mancanza del consenso la registrazione non potrà essere eseguita). Accetto q Firma 10 UPDATE 2/10 uscirà a Luglio 2010 Servizio lettori La preghiamo di compilare i seguenti campi per ricevere la documentazione richiesta Nome/Cognome Azienda Funzione/Settore Indirizzo Telefono/Fax Phoenix Contact S.p.A. Marketing Communication Dept. Patrizia Copreni Tel Fax Copyright 2010 by Phoenix Contact UPDATE Redazione 1 10

9 Scegliere l alternativa Il mondo cambia e cambia rapidamente: ciò che un tempo non era immaginabile oggi è a portata di mano. Abbandonate le vecchie convinzioni e puntate sull alternativa. Qualunque sia la vostra idea o il vostro progetto, troverete qualità, innovazione, affidabilità e rapidità d installazione, per garantire il funzionamento continuo e redditizio di ogni impianto fotovoltaico. Qualsiasi sia l'utenza da alimentare. Innovare è la nostra passione. E la vostra? Per maggiori informazioni: Tel

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX ADATTATO PER QUALSIASI APPLICAZIONE DISPOSITIVI PORTATILI DI PEPPERL+FUCHS SICUREZZA INTRINSECA I lettori

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale I Leader nella Tecnologia dell'agitazione Agitatori ad Entrata Laterale Soluzione completa per Agitatori Laterali Lightnin e' leader mondiale nel campo dell'agitazione. Plenty e' il leader di mercato per

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Bollettino tecnico Gennaio 2013 00813-0102-4952, Rev. DC Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Design non intrusivo per una misura di temperatura facile e veloce in applicazioni su tubazioni Sensori

Dettagli

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA SCHE TECNIC ONLINE ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS B C E F H I J K L M N O P Q R S T ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS Informazioni per l'ordine FLUSSO VOLUMETRICO FFIBILE N PROCESSI Tipo ulteriori

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori l'espressione v a s o d i P a n d o r a viene usata metaforicamente per alludere all'improvvisa scoperta di un problema o una serie di problemi che per molto

Dettagli

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto...3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...3 1.1.2 Note...4 1.2 Panoramica

Dettagli

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY THE FUTURE IS CLOSER Il primo motore di tutte le nostre attività è la piena consapevolezza che il colore è

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

POWERED BY SUN LEAF ROOF

POWERED BY SUN LEAF ROOF POWERED BY SUN LEAF ROOF DALLA COPERTURA COME PROTEZIONE... [...] essendo sorto dopo la scoperta del fuoco un principio di comunità fra uomini [...] cominciarono in tale assembramento alcuni a far tetti

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Processi di riscaldamento industriali altamente precisi ed efficienti. Heating Control System per il comando di carichi ohmici SIPLUS HCS

Processi di riscaldamento industriali altamente precisi ed efficienti. Heating Control System per il comando di carichi ohmici SIPLUS HCS Processi di riscaldamento industriali altamente precisi ed efficienti Heating Control System per il comando di carichi ohmici SIPLUS HCS Answers for industry. SIPLUS HCS la risposta alle esigenze termiche

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti.

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. La protezione contro i contatti indiretti consiste nel prendere le misure intese a proteggere le persone contro i pericoli risultanti dal contatto con parti

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici

La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici La potenza della natura, il controllo della tecnologia Dall esperienza ABB, OVR PV: protezione dalle sovratensioni in impianti fotovoltaici Fatti per il sole, minacciati dalle scariche atmosferiche L importanza

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile

Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile Totally Integrated Power SIESTORAGE Il sistema di accumulo di energia modulare per un'alimentazione di energia affidabile www.siemens.com/siestorage Totally Integrated Power (TIP) Portiamo la corrente

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ Perché produrre energia elettrica Tutta la società moderna si basa sul consumo di energia, per fare qualsiasi attività necessitiamo di qualche forma di energia.

Dettagli

SUNSAVER TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO

SUNSAVER TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO SUNSAVER TM REGOLATORE FOTOVOLTAICO MANUALE DELL'OPERATORE e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com MANUALE DELL'OPERATORE RIEPILOGO SPECIFICHE Volt sistema Volt PV massimi Ingresso

Dettagli

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA

RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA RESISTIVITA ELETTRICA DELLE POLVERI: MISURA E SIGNIFICATO PER LA SICUREZZA Nicola Mazzei - Antonella Mazzei Stazione sperimentale per i Combustibili - Viale A. De Gasperi, 3-20097 San Donato Milanese Tel.:

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma Manuale di Istruzioni HI 931002 Simulatore 4-20 ma w w w. h a n n a. i t Gentile Cliente, grazie di aver scelto un prodotto Hanna Instruments. Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare la strumentazione,

Dettagli

24/7. Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro. www.danfoss.it/solar. Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss

24/7. Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro. www.danfoss.it/solar. Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss 24/7 monitoraggio in tempo reale con tecnologia ConnectSmart

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Misure di temperatura nei processi biotecnologici

Misure di temperatura nei processi biotecnologici Misure di temperatura nei processi biotecnologici L industria chimica sta mostrando una tendenza verso la fabbricazione di elementi chimici di base tramite processi biotecnologici. Questi elementi sono

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Sommario! Introduzione! Risoluzione dei problemi di lettura/visualizzazione! Risoluzione dei problemi sugli ingressi digitali! Risoluzione di problemi

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli