Bollettino di informazione per la floricoltura a cura del Centro Servizi per la Floricoltura della Regione Liguria (CSF) di Sanremo LA NOTIZIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bollettino di informazione per la floricoltura a cura del Centro Servizi per la Floricoltura della Regione Liguria (CSF) di Sanremo LA NOTIZIA"

Transcript

1 RIVIERA LIGURE N /01/2013 Bollettino di informazione per la floricoltura a cura del Centro Servizi per la Floricoltura della Regione Liguria (CSF) di Sanremo LA NOTIZIA CONVEGNO "DISTRETTI VIVAISTICI IN TEMPI DI CRISI: PROPOSTE PER SUPERARLA" La Scuola Agraria del Parco di Monza organizza per venerdì 18 gennaio un Convegno dedicato al significativo tema dei Distretti vivaistici in tempi di crisi, che verrà analizzato da rappresentanti di importanti distretti quali Alto Lombardo, Plantaregina di Canneto sull'oglio (MN), Consorzio Fiori Tipici del Lago Maggiore, Pistoia, Ponente Ligure (Sanremo e Albenga). I contributi tecnici presenteranno inoltre una sintesi di esempi e buone prassi di tecniche vivaistiche adottate in aziende che hanno affrontato la crisi con creatività e risultati incoraggianti, nella coltivazione di piante in piena terra, in contenitore, in tunnel e con tecniche biologiche e sostenibili. Per il Convegno è stato richiesto il patrocinio di tutti gli Enti territoriali e professionali di riferimento. Per maggiori informazioni: ; Tel int. 200/201 TENDENZE METEO e INFO - PREVISIONALI - IMPERIA - SAVONA Dati Meteo dal 17/12/2012 al 30/12/2012 PROVINCIA DI IMPERIA Capannina T max T med T min Piogge Imperia Sanremo Dolceacqua Ventimiglia (per i valori di temperatura sono state calcolate le medie, mentre per le precipitazioni è stato calcolato il cumulato) Grafico: andamento termo - pluviometrico dal 17/12/2012 al 30/12/2012 per le stazioni di Dolceacqua e San Remo (IM), e di Cisano sul Neva e Pietra Ligure (SV). PROVINCIA DI SAVONA Capannina T max T med T min Piogge Albenga Savona Cisano sul Neva Pietra Ligure Ortovero C /12 20/12 23/12 26/12 29/12 Situazione meteo ultime due settimane Temperature: le temperature hanno subito un calo tra il 20 e il 21 dicembre per quanto riguarda le massime e tra il 21 e il 22 per quanto riguarda le minime; è seguito un periodo di rialzo termico, con massime che hanno raggiunto i C il 28/12, ed infine un nuovo calo tra il 29 e il 30/12. Precipitazioni: il periodo in esame è stato caratterizzato da precipitazioni di poco conto, con cumulati giornalieri massimi di 8-9 mm nella giornata del 20/12. PREVISIONI METEO dal 04/01 al 09/01 su elaborazione del CFMI-PC (ex CMIRL) ( ) venerdì 4 sabato 5 domenica 6 lunedì 7 martedì 8 mercoledì 9 Temp Temp Temp Temp Temp Temp Cielo sereno con tempo secco Ancora condizioni di bel tempo, con cielo sereno o poco nuvoloso Soleggiato con locali velature Sereno o poco nuvoloso, salvo temporanee velature Soleggiato con locali passaggi nuvolosi Ancora probabili condizioni di tempo buono E possibile ricevere SMS GRATUITI su allerte meteo relative ai singoli Comuni della Liguria. Per registrarsi: /73 o 0 mm

2 AVVERTENZE COLTURALI e FITOSANITARIE A cura dell Istituto Regionale per la Floricoltura di Sanremo REVISIONE EUROPEA DEGLI AGROFARMACI PARTE 3 Situazione in Italia, con particolare riferimento alla floricoltura. Tabella 4 - Elenco delle sostanze ad azione e/o acaricida iscritte in Allegato I impiegabili in Italia su colture floricole ed e per le quali sono disponibili formulati commerciali. SOSTANZE ATTIVE ISCRITTE IN ALLEGATO 1 Sinonimo ufficiale Abamectina Acetamiprid Acrinatrina Alfacipermetrina Azadiractina Bacillus thuringiensis aizawai - H/7 Gruppo chimico / azione Avermectine / Prodotti naturali /, Batteri entomopatogeni / Specie floricole indicate FORMULATI COMMERCIALI REGISTRATI SU COLTURE FLOREALI E/O ORNAMENTALI Abaroc; Amenctin EC; Berlina; Bermectine; Cal-Ex 1,9 EC; Cliner; Impero; Mec 18; Pickill EC; Vertimec EC; Vertimec 1,8 EC; Zamir 18; Zetor. Epik. Orytis EW; Rufast E Flow. Floreali: Contest; Fastac. Adina 10; Aza Nema; Diractin; Neemazal-T/S; Neemik; Oikos. Florbac; Xentari. Formulati in miscela: Agree; Turex. Bacillus thuringiensis kurstaki (Btk) Beauveria bassiana Bifenazate Buprofezim Ciflutrin Cipermetrina Ciromazina Clofentezine Clorpirifos Batteri entomopatogeni / Funghi entomopatogeni /, acaricida Idrazincarbossilati / Acaricida Azoto solforganici / Triazine / Tetrazine / biolog. Biolog. Floreali Btk 3A3B: Bac WP; Biolarv; Turibel. Btk EG2348: Itrox; Lepinox Plus; Rapax Btk HD1:Bacillus Chemia; Bactospeine 32 WG; Biobit DF; Dipel DF; Kristal 32 WG; Primial WG; Sequra WG. Formulati in miscela: Agree; Turex. Btk SA11: Delfin. ABTS 351: BTK 32 WG. Btk SA12: Costar WG. Naturalis; Botanigard 22 WP; Botanigard SE. Floramite 240 SC. Applaud Plus. Agtrin EW; Bayteroid EW; Ciflox EW; Keshet EW Formulati in miscela: Kohinor plus; Millenium. Bang; Beetle; Ciperthrin Plus; Citrin EC; Cosmotrin; Cyplan; Cythrin 50 EC ; Desk; Eagle; Metrin EC; Iper; Nurelle 5; Vebithrin 5 EC. Formulati in miscela: Chlorcyrin 220 EC; Chlorcyrine 550 EC; Cosmos; Daskor; Fenirel D; Nurelle D, Supreme. Solo su crisantemo, garofano, gerbera, gipsofila: Trigard 75 WP. Acaristop 20 SC; Apollo SC; Apor 50 SC; Niagara 42 SC. Alisè 75 WG; Alisè EC; Austral; Caspita; Cator; Centurio; Clorpirifos 21,5%CS; Cyren 44 EC; Cyren 7,5 G; Destroyer 480 EC; Dursban; Dursban 75WG; Etilval 480 EC; Geonex; Geopyr; Geotox 7,5 C; Grove 44 EC; Lorsban EC; Master; Master EC; Nufos 44 EC; Nufos 7,5 G; Pershing; Pirichem GR; Piridane 480; Pirifos G; Poker 7,5; Pychlorex 480 EC; Pyrinex ME; Rotiofen Gold; Tecnifos E 40; Trapper GR; Thitan 7,5 GR; Zelig 480 EC; Zelig GR. Formulati in miscela: Afidina QuicK; Chlorcyrin 220 EC; Chlorcyrine 550 EC; Clor Quick; Cosmos; Fenirel D; Master Quick; Nurelle D; Pyrinex Quick; Rotiofen Quick; Supreme. 2

3 Deltametrina Diflubenzuron Dimetoato Emamectina benzoato Esfenvalerate Etofenprox Etoprofos Etoxazole Exitiazox Fenamifos Fenpiroximate Formetanato Fosfato ferrico Imidacloprid Clorpirifosmetile Lambdacialotrina Lufenuron Metaldeide Metiocarb Benzoiluree / geodisinfestante, Avermectine / Piretroide / Piretroide /, Azotorganici / acaricida Azoto-solforganici /,, Fenossipirazoli / Acaricida, acaricida Fosfoderivati / Molluschicida Benzoiluree / Ossaciclottani /, molluschicida Carbammati / geodisinfestante,, molluschicida Ornamentali, azalea, rododendro, ciclamino, crisantemo, garofano Ornamentali, crisantemo, garofano, gerbera, rosa biolog / utilizzabile in agr. in trappole e/o distributori automatici. Utilizzabile in agr. in trappole e/o distributori automatici Runner M; Tecnifos M 22. Solo azalea, rododendro, ciclamino, crisantemo, garofano: Cleaner 22; Clorpir CE; Devox; Kukar 22; Metidane 22; Reldan 22. Formulati in miscela: Daskor. Decis; Decis Jet; Decis Protect; Delmet 25 EC; Delta 25 EC; Deltrin; Divam Flow; Meteor; Poleci. Formulati in miscela: Afidina QuicK; Clor Quik; Decis Energy O-Teq; Master Quick; Pyrinex Quick; Rotiofen Quick. Dimilin 25 PB; Indipendent 25 PB. Aragol L 40; Chimigor 20; Chimigor 40; Danadim 400; Danadim Progress; Dietol Plus; Dimistar; Gardius;Methior; Rodacus EC; Rogatox EC; Rogor; Rogor L 20; Rogor L40; Rokar. Solo su garofano: Perfekthion; Rogor SL. Affirm. Metis ECHO; Sumialfa ECHO. Trebon UP. Etoprosip G; Mocap. Borneo; Swing Ex-Tra. Buster; Kidò; Matacar FL; Nissorun; Perfil 10WP; Picker SC; Spider Kill; Vittoria 24 SC. Nemacur 240 CS; Swat Drip. Danitron. Dicarzol 50 SP Derrex; Natria Lumachicida; Sluxx. Afidane 200 SL; Aflor 200 SL; Confidor 200 SL; Confidor 200 O-TeQ; Corsario; Difloron 200 SL; Imidasect; Imprint; Kohinor 200 SL; Koinor 70 WDG; Mediator Extra SL; Nuprid 200 SL; Nuprid 200 SC; Nuprid Supreme SC; Picus 200 SL; Pyreos Extra SL; Rider; Siattol; Stop-Insect; Warrant 200 SL; Warrant 5 GR. Formulati in miscela: Decis Energy O-Teq; Kohinor Plus; Millenium. Forza; Helarat 100CS; Kaimo Sorbie; Karate With Zeon Technology 1,5 Hobby; Karate Zeon; Karate Zeon 1.5; Kusti; Ninja. Match Top. Antilumaca STI (crisantemo, garofano, gladiolo, rosa); Carakol Agro; Compo Antilumache; Compo Lumachicida; Delicia Contra-Lumache; Escacide; Escalim; Escartox; Gastrotox E; Klain Limaxin; Limacid; Limacemayer; Limacide Pellets; Limar; Lumabloc; Lumachicida Vebi; Lumacid Agro; Lumakorn; Metacid; Necolim; Pasta Lumachicida in Grani; Sepra-Bait. Mesurol. 3

4 Olio minerale Paecilomyces lilacinus str. 251 Piperonil butossido Piretrine Pirimicarb Pymetrozine Pyridaben Sali di potassio degli acidi grassi Spinosad Tau-fluvalinate Tebufenozide Tebufenpirad Teflutrin Thiacloprid Thiamethoxam Zeta cipermetrina Oli minerali /, bagnanteadesivante, coadiuvante, Non più impiegabile come diserbante su floreali e Funghi nematocidi Coadiuvante, acaricida, Prodotti naturali / Carbammati / Piridine azometine / Piridazinoni / Acaricida Derivati vegetali /, coadiuvante Spinosine / Diacilidrazine / Pirazoli- Carbossammidi / Acaricida geodisinfestante biolog 4 Stagioni; Albene; Abion E; Agrol E; Agrumin; All Season; Biolid E; Biolid Up; Chemol; Citrole; Coccistop; Eko Oil Spray; Enoil 80; Esta-Oil; Estoil; Oleoter; Oleoter Estate; Olio Bianco LBI; Olio Ognistagione; Oliocin; Olionet; Oliovit; Olover; Opalene; Ovipron Top; Presidium; Sepr-Oil; Sipcamol E; Socoil; Socoil Estate; Spray Ol; Ultra Fine Oil; Vernoil Bioact WG. Formulati in miscela: Cifotrin 18;; Pireflor; Piresan Plus; Piret; Vebipyr. Solo su crisantemo, garofano, rosa: Kenyatox Verde; Piretran; Piretrix 10; Tetraplus Combi EC. Afitin L;Agro-Pyr; Asset; Biodast; Biopiren Plus; Lumix Verde; Piretro Natura; Piretro Verde; Pyganic 1.4; Several; Urban Py. Formulati in miscela: Cifotrin 18; Kenyatox Verde (Crisantemo, garofano,, rosa); Pireflor; Vebipyr. Solo su crisantemo, garofano, rosa: Piresan Plus; Piret; Piretran; Piretrix 10; Tetraplus Combi EC. Aphox; Pirimor 17,5. Plenum; Plenum 50 WG. Crisantemo, Caliper-EC; Nexter. garofano, rosa. Gerbera, poinsettia, Ciopper (solo gerbera, poinsettia); Nobil. Crisantemo, garofano, gerbera, Conserve SC; Laser; Success., rosa Ornamentali Ornamentali Klartan 20 EW; Mavrik 20 EW; Megic. Mimic. Masai 20 WP. Diastrar Maxi; Force; Geater Star; Micronolt T 5; Shark; Teflustar; Underline 0,2 G. Calypso. Actara 25 WG; Actara 240 SC. Fury; Minuet; Minuet Geo; Satel; Satel Geo; Trika Zeta. NOTA: il presente articolo non ha carattere di ufficialità. Non si assume nessuna responsabilità per possibili errori od omissioni. Fonti: - Mazzini F. (2012) - Le novità tra gli agrofarmaci per la campagna L informatore Agrario, 8, Banca dati FitoGest-Software, aggiornata la luglio Banca dati agrofarmaci: - Motore di ricerca della revisione europea degli agrofarmaci: - Motore di ricerca relativo ai formulati e sostanze revocate: - Servizio di informazione per l agricoltura on line: - Accesso al diritto dell Unione Europea: - Portale della Regione Liguria dedicato all agricoltura: Per informazioni: - Laboratorio di Patologia da Funghi e Batteri dell Istituto Regionale per la Floricoltura di Sanremo (IM): 4

5 MERCATI E INDAGINI ECONOMICHE OLANDA: 5 MILIARDI DI EURO DI FATTURATO DALL EXPORT DEI FIORI. Si chiudono molto positivamente i conti dell export floricolo olandese per il 2012; nonostante non siano ancora disponibili i dati di dicembre, in 11 mesi si è contato un fatturato totale di circa 5 miliardi di euro, un risultato storico mai registrato prima. Il valore delle esportazioni di fiori recisi olandesi è cresciuto del 5% nel mese più redditizio: novembre, per un totale, comprensivo degli 11 mesi presi in esame per il 2012, di oltre 3 miliardi di euro. Un aumento del 3% si è invece registrato nelle esportazioni di piante in vaso e da giardino per un totale di circa 2 miliardi di euro. Sta aumentando l esportazione verso i paesi dell Est Europa, mentre l'europa meridionale si mantiene in costante diminuzione. Mercati chiave Inghilterra e Germania che danno ottimi rendimenti. Fonte: ptover5miljard ADDIO VKC PRENDE IL SUO POSTO FLORICOM. Come già preannunciato negli scorsi numeri del bollettino, il VKC ha cessato le proprie attività e, dal primo gennaio, tutte le sue funzioni sono state assorbite da Floricom. La decisione è stata presa dal Dutch Product and Industry Boards che ha deciso di liquidare VKC. Floricom è un organizzazione al cui interno partecipano diversi attori della filiera florovivaistica olandese tra cui FloraHolland e Plantion; tra i suoi obbiettivi si prefigge di rendere più semplice le registrazione dei prodotti floricoli sul mercato olandese tramite il nuovo sistema Floricode, che pur basandosi sempre sul sistema di codifica VBN, permette ai produttori di interloquire con un unico soggetto e quindi ridurre i tempi di attesa e migliorare il servizio. Fonti: ; 42a1c0 ATTIVITA DEI SERVIZI ALCOTRA RENERFOR E I PIANI FORESTALI TERRITORIALI DI INDIRIZZO (PFTI). Il 09 Gennaio 2013 alle ore 9.30, si svolgerà presso la sala di rappresentanza del Comune di Pieve di Teco il primo incontro di divulgazione dei risultati dei Piani Forestali di Indirizzo (PFTI) sviluppati a titolo sperimentale sul territorio ligure. Questi strumenti sono stati realizzati su incarico della Regione Liguria con fondi comunitari del Progetto Strategico Alcotra RENERFOR. L incontro è stato organizzato al fine di illustrare le fasi attuative del progetto, le finalità e gli obiettivi che si intendono perseguire. E rivolto particolarmente a coloro che lavorano nell ambito della gestione boschiva ovvero siano interessati alla utilizzazione dei suoi prodotti (ditte boschive, artigiani, segherie, rappresentanti associazioni agricole, proprietari boschivi, ecc.). Per maggiori informazioni: Regione Liguria: Tel ; Fax ; PUBBLICAZIONI E SITI INTERNET DI INTERESSE LINEE GUIDA PER LA CONSERVAZIONE LA BIODIVERSITÀ VEGETALE. La tutela della biodiversità ha assunto un'importanza strategica in campo internazionale e nazionale e, nel caso specifico, l'italia ha avviato nel corso degli ultimi anni una serie di azioni mirate all'approvazione di strategie agro-ambientali condivise tra Stato, Regioni e Province Autonome. La pubblicazione del lavoro Linee guida per la conservazione e la caratterizzazione della biodiversità vegetale, animale e microbica di interesse per l'agricoltura, finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali nell'ambito del progetto di attuazione del Piano Nazionale per la Biodiversità (PNBA) di interesse agricolo con la supervisione del Comitato Permanente per le Risorse Genetiche in Agricoltura, mira ad essere uno strumento standard necessario per la conservazione e la caratterizzazione delle specie,varietà e razze locali in grado di dare piena attuazione al PNBA. È il primo significativo lavoro nel quale si propongono oltre alle linee operative per la tutela della biodiversità animale e vegetale anche quelle microbiche di interesse alimentare e del suolo. Si tratta di una risposta concreta alle esigenze degli operatori che operano nel settore della tutela dell'agrobiodiversità soprattutto nell'ambito dei programmi di sviluppo rurale regionali (tutela delle risorse genetiche). Per maggiori informazioni e visualizzare on-line il documento: INFO UTILI INTERNATIONAL FLORAL DESIGN WORKSHOP ALLA FONDAZIONE MINOPRIO. Dal 9 al 13 gennaio, presso la Scuola di Minoprio a Vertemate con Minoprio (CO), si svolgerà l International Floral Design Workshop La bellezza salverà il mondo? A confronto due culture, due creatività, un master condotto da due insegnanti di eccezionale valore: Runi Kristoffersen (Norvegia) e Yoshimi Nakayama (Giappone) protagonisti della scena floreale mondiale per capacità pedagogiche e artistiche. Il master si rivolge a tutti i professionisti del settore: fioristi, flower designer, interior designer che desiderano approfondire il tema della creatività e il suo legame con le varie discipline artistiche che gravitano intorno all arte floreale e costituisce un forte stimolo per crescere in una professione che richiede sempre più competenze. Per maggiori informazioni: ; Tel (int. 240) ; Fax ; 5

6 CORSO: CORRETTE TECNICHE DI MANUTENZIONE E GESTIONE DEL TERRITORIO. Il 21 gennaio e il 2 aprile 2013 le aziende aderenti al Fondo For.te, con il supporto di ISCOM Emilia Romagna, potranno presentare la domanda per ottenere un voucher di partecipazione gratuita al corso "Corrette tecniche di manutenzione e gestione del territorio", che si svolgerà nei mesi primaverili presso la Scuola Agraria del Parco di Monza e per i non aderenti al Fondo ha un costo euro 1.280,00. Il corso, della durata di 64 ore, si propone di accrescere le conoscenze circa i principi di manutenzione del territorio, i campi di applicazione e di intervento sugli aspetti legati alla corretta scelta delle tecniche su sponda e su versante. Il corso si struttura come modulo del più ampio corso di Operatore agricolo ambientale, la cui competenza è stata richiesta in Regione Lombardia, e tratta principi di manutenzione del territorio, con basi di regimentazione delle acque, ingegneria idraulica, pedologia e botanica. L adesione al Fondo For.te è facile e gratuita e può essere effettuata entro il 16 di ogni mese semplicemente indicando nella denuncia UNIEMENS (ex DM/10) il codice di adesione FITE. Per ulteriori informazioni sulle modalità di adesione al fondo e ogni altra necessità: ISCOM ER - Ref. Sara Cremonini: Tel ; Per maggiori informazioni sul corso: EVENTI REGIONALI 10 gennaio h SERATE CON L UNIVERSITA A SANREMO Federazione Operaia Sanremese Sanremo (IM) Il prossimo incontro avrà come titolo: Il rosmarino, tra tradizione e innovazione relazionerà: Claudio Cervelli, ricercatore del CRA-FSO di Sanremo, con introduzione di Andrea Allavena, Direttore del CRA-FSO di Sanremo Per maggiori informazioni: Tel ; 11 gennaio h.17 LA GUERRA INVISIBILE Biblioteca Civica Sanremo (IM) Presentazione del nuovo libro della dott.ssa Elena Accati ambientato interamente nel settore dell agricoltura locale. Per maggiori informazioni: Tel ; Fax ; EVENTI ITALIANI 11 gennaio FLORICOLTURA E VIVAISMO NEL 2013 OPPORTUNITA, NORMATIVE E PROSPETTIVE sala riunioni di Confcooperative Torino Convegno organizzato da Asproflor con l intento di fare il punto della situazione ed analizzare le prospettive futuro e presenti del settore. Per maggiori informazioni: Tel ; 17 gennaio ECO-HQ GREEN DESIGN Archivio Giovanni Sacchi - Sesto San Giovanni (MI) Convegno (ore 14.30) e inaugurazione della mostra (ore 17.30) per la conclusione del progetto Green Design, per la valorizzazione e sviluppo di sistemi e aree a verde, per promuovere processi innovativi di progettazione e di gestione sostenibile ed efficiente. Per maggiori informazioni: 17 gennaio h INCONTRI CON IL PAESAGGIO - Aula 3V Castello del Valentino Torino Riprende la serie di incontri organizzati nell ambito del Corso di Laurea in Progettazione delle aree verdi e del paesaggio. Il prossimo sarà sul tema I Ponti Tra Architettura E Paesaggio tenuto da Enzo Siviero, moderatore: Carlo Grignani. Per maggiori informazioni: Tel: ; EVENTI ESTERO 17 gennaio GIORNATA DEL RANUNCOLO FUORI SUOLO PORTE APERTE AL CREAT Creat La Gaude (Francia) Dalle ore sarà possibile visitare i campi sperimentali di coltivazione in fuori suolo su Ranuncolo presso il centro di ricerca francese Creat. Info: Tel ; Laurent Cambournac: mob ; gennaio gennaio INTERNATIONAL GRUNE WOCHE Messe Berlin Berlino (Germania) Fiera internazionale di agricoltura e floricoltura. Info: ; Tel: ; Fax ; 2013 FLOWER TREND SUMMIT Dallas (USA) Presso il Mercato dei Fiori di Dallas un summit internazionale sul settore con annessa mostramercato. Info: 6

7 22 25 gennaio IPM-ESSEN 2012 Messe Essen Essen (Germania) Tra le più importanti mostre-mercato florovivaistiche dedicata specificatamente alle produzioni in vaso a cui, anche quest anno, parteciperà con uno stand la Regione Liguria ed il Centro Regionale Servizi Floricoltura guiderà una delegazione di circa 35 floricoltori ed operatori del settore in visita alla fiera ed aziende vicine. Info per la fiera: ; Tel ; Fax ; gennaio KENTUCKY LANDSCAPE INDUSTRIES EXPO Convention Centre Louisville Kentucky (USA) Mostra-mercato florovivaistica Americana. Info: TPIE Orlando (USA) gennaio Mostra-convegno annuale sulle piante tropicali. Info: ; Tel ; Fax ; 23RD PLANT PROTECTION FORUM Università di Pannonia Keszthely (Ungheria) gennaio Convegno dedicato al settore florovivaistico. Info: CENTS 2013 Ohio (USA) gennaio Mostra-mercato florovivaistica americana con grande spazio dato a seminari e convegni importanti per il settore. Info: PANORAMICA GENNAIO 1 SIMPOSIO MEDITERRANEO SUL BIOCHAR A COMO. Il Primo Simposio Mediterraneo sul Biochar si terrà presso la Fondazione Minoprio (Vertemate con Minoprio Como) il gennaio 2013 e vuole fare il punto sui temi principali che coinvolgono il suddetto sistema: produzione sostenibile, applicazioni al suolo, certificazione di qualità, normativa europea, sviluppo di un mercato economico e ambientale. Il Biochar è un carbone creato dalla pirolisi della biomassa che può potenzialmente contribuire a mitigare i cambiamenti climatici, attraverso l'assorbimento del carbonio. Indipendentemente, può aumentare la fertilità del suolo, sollevare la produttività agricola e ridurre la pressione sui boschi. Per maggiori informazioni: ; Tel ; LEGAMBIENTE: 1 MILIONE DI EURO AL GIORNO PER IL DISSESTO IDROGEOLOGICO Il rapporto pubblicato da Legambiente (dicembre 2012) punta il dito con chiarezza sul dissesto idrogeologico che mette a rischio il territorio italiano. Se fino al 2000 le alluvioni e le frane coinvolgevano mediamente 4 regioni ogni anno, negli ultimi dieci anni il numero di territori coinvolti è raddoppiato, passando a 8. Gli interventi di estrema urgenza e le emergenze che hanno fatto seguito agli eventi del triennio , a partire dalla colata di fango in provincia di Messina nell ottobre 2009, sono costati 1 milione di euro al giorno e si è fatto fronte solo in parte ai danni censiti, che per Sicilia, Veneto, Toscana e Liguria arrivano a 2,2 miliardi di euro. La prevenzione tarda ad arrivare, l attuazione degli interventi previsti dai Piani di assetto idrogeologico redatti dalle Autorità di bacino (Pai) è in forte ritardo, solo una piccola parte dei fondi a disposizione, è stata effettivamente erogata per realizzare o almeno avviare gli interventi previsti. La percentuale degli interventi avviati, che si aggira intorno al 3%, varia a seconda della Regione osservata, ma permette comunque solo di risolvere situazioni specifiche. Per consultare il rapporto completo: ente_0.pdf Fonte: DUE E-BOOK SULL'OLIVICOLTURA E IL RICCO GERMOPLASMA NAZIONALE. Il Cra-Oli pubblica due volumi elettronici da scaricare gratuitamente di cui il primo copre tutti gli aspetti della produzione, mentre il secondo contiene il capitolo sulla descrizione di 200 varietà italiane. Il primo e-book è intitolato Olive germplasm the olive cultivation, table olive and olive oil industry in Italy mentre il secondo è Olive germplasm - italian catalogue of olive varieties. Entrambi, in lingua inglese, sono una fonte di informazioni recentemente raccolte sull olivo, sull'industria olearia ed su i suoi prodotti e sono scaricabili gratuitamente dal sito della casa editrice: Tutti i capitoli sono stati scritti da professionisti di chiara fama internazionale che lavorano sull olivicoltura, sulle olive da tavola e sulla produzione di olio vergine d'oliva e su discipline correlate. Fonte: REDAZIONE: Centro Regionale Servizi per la Floricoltura (CSF) Via Quinto Mansuino, Sanremo (IM) - Tel fax SKYPE: csf_regioneliguria ORARIO 8-12 dal lunedì al venerdì (pomeriggio su appuntamento) 7

Integrata e Biologica

Integrata e Biologica DIREZIONE GENERALE AGRICOLTURA, ECONOMIA ITTICA, ATTIVITÀ FAUNISTICO-VENATORIE PROVINCIA DI RIMINI Bollettino di Produzione Integrata e Biologica N 24 del 02/08/2012 PREVISIONI DEL TEMPO è previsto tempo

Dettagli

Si raccomanda di porre la massima attenzione al tempo di carenza dei prodotti utilizzati.

Si raccomanda di porre la massima attenzione al tempo di carenza dei prodotti utilizzati. PROVINCIA DI RAVENNA - ASSESSORATO AGRICOLTURA BOLLETTINO TECNICO AGROMETEOROLOGICO E DI PRODUZIONE INTEGRATA a cura del COMITATO PROVINCIALE per il COORDINAMENTO dei SERVIZI BOLLETTINO TECNICO N. 22 del

Dettagli

BOLLETTINO TECNICO N. 24 del 16 luglio 2008

BOLLETTINO TECNICO N. 24 del 16 luglio 2008 PROVINCIA DI RAVENNA - ASSESSORATO AGRICOLTURA BOLLETTINO TECNICO AGROMETEOROLOGICO E DI PRODUZIONE INTEGRATA a cura del COMITATO PROVINCIALE per il COORDINAMENTO dei SERVIZI BOLLETTINO TECNICO N. 24 del

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

IASMA Notizie DIFESA DA TICCHIOLATURA, OIDIO E AFIDI IN PRE E POST FIORITURA TICCHIOLATURA FRUTTICOLTURA

IASMA Notizie DIFESA DA TICCHIOLATURA, OIDIO E AFIDI IN PRE E POST FIORITURA TICCHIOLATURA FRUTTICOLTURA IASMA Notizie FRUTTICOLTURA Notiziario tecnico del Centro Trasferimento Tecnologico della Fondazione Edmund Mach - Istituto Agrario di S. Michele all Adige n. 4 IASMA Notizie - n. 14 - Anno VIII - Taxe

Dettagli

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE Procedure per il controllo e la gestione delle irregolarità Lunedì 17 giugno 2013 Unioncamere Sala Convegni De Longhi Horti Sallustiani, Piazza

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Protocollo Ortaggi. n.3 Anno II 28.04.2003. IASMA Notizie

Protocollo Ortaggi. n.3 Anno II 28.04.2003. IASMA Notizie ortoflorofrutticoltura 1 IASMA Notizie IASMA Notizie n.3 Anno II 28.04.2003 Notiziario del Centro per l assistenza tecnica dell Istituto Agrario di S. Michele all Adige IASMA Notizie N. 18 - Spedizione

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano (Fabio Musmeci, Angelo Correnti - ENEA) Il lago di Bracciano è un importante elemento del comprensorio della Tuscia Romana che non può non

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

AUTO STORICHE E INQUINAMENTO Considerazioni su energia e inquinamento nei centri urbani

AUTO STORICHE E INQUINAMENTO Considerazioni su energia e inquinamento nei centri urbani AUTO STORICHE E INQUINAMENTO Considerazioni su energia e inquinamento nei centri urbani relazione del professor Alberto Mirandola direttore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica all Università degli

Dettagli

Basilico, per ogni destinazione il sistema di coltivazione giusto

Basilico, per ogni destinazione il sistema di coltivazione giusto Basilico, per ogni destinazione il sistema di coltivazione giusto Floating system per la produzione di mazzetti e il tappettino subirrigante per le piantine. Due innovazioni adottate dall azienda Ricci

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

DELIBERE 2006 NUMERO E DATA DELIBERA

DELIBERE 2006 NUMERO E DATA DELIBERA DELIBERE 2006 NUMERO E DATA DELIBERA OGGETTO DELIBERA N. 4 DEL 09/01/06 REG. CE N 1257/99 PIANO DI SVILUPPO RURALE - ANNUALITÀ 2006 - PRESA D`ATTO DELLE PREVISIONI FINANZIARIE DI PROVINCE E COMUNITÀ MONTANE

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

CENTRO PO DI TRAMONTANA. nei settori orticolo e floricolo

CENTRO PO DI TRAMONTANA. nei settori orticolo e floricolo CENTRO PO DI TRAMONTANA RISULTATI SPERIMENTALI 2014 nei settori orticolo e floricolo 23 SPERIMENTAZIONE E ORIENTAMENTI Per la ventitreesima stagione consecutiva Veneto Agricoltura presenta i risultati

Dettagli

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane Agrofarmaco biologico per la prevenzione delle malattie fungine del terreno TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane NOVITà TELLUS: la nuova risorsa per una crescita vigorosa TELLUS

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

Fabrizio Jondini - ASSOMETAB. Convegno AIPP-CRA PAV-GRIFA, Roma 21 gennaio 2010

Fabrizio Jondini - ASSOMETAB. Convegno AIPP-CRA PAV-GRIFA, Roma 21 gennaio 2010 Fabrizio Jondini - ASSOMETAB Sostanze attualmente autorizzate in Italia Revisione comunitaria - Stato dell arte Numero CAS: (A) e (B): Piretrine: 8003-34-7 Estratto A: estratti di Chrysanthemum cinerariaefolium:

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI

FONDO MUTUALISTICO ALTRI SEMINATIVI PREMESSA Si assiste sempre più spesso ad andamenti meteorologici imprevedibili e come tali differenti dall ordinario: periodi particolarmente asciutti alternati ad altri particolarmente piovosi. Allo stesso

Dettagli

Relatore: per.agr. Roberto Nataloni Dlgs 150/2012 Art. 1 Oggetto Il presente decreto definisce le misure per un uso sostenibile dei pesticidi, che sono prodotti fitosanitari come definiti all articolo

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Convegno. Impianto, gestione e diserbo del verde urbano e delle aree extra-agricole. Aula Magna Facoltà Agraria di Bari Bari, Giovedì 17 Febbraio 2011

Convegno. Impianto, gestione e diserbo del verde urbano e delle aree extra-agricole. Aula Magna Facoltà Agraria di Bari Bari, Giovedì 17 Febbraio 2011 Convegno Impianto, gestione e diserbo del verde urbano e delle aree extra-agricole Aula Magna Facoltà Agraria di Bari Bari, Giovedì 17 Febbraio 2011 AGRICENTER S.r.l. Import Export Via Facchinelle, 1 37014

Dettagli

P.E./24H La cas@ fuori casa. Programma. Venerdì 18 ottobre 2013 PAD.14 STAND M34 N47 ORARIO LOCATION EVENTO TEMA

P.E./24H La cas@ fuori casa. Programma. Venerdì 18 ottobre 2013 PAD.14 STAND M34 N47 ORARIO LOCATION EVENTO TEMA Venerdì 18 ottobre 2013 Welcome Coffee 12.30-14.30 Area 14.30-16.30 Master Class Il bar del futuro Lavoro nella Ristorazione: risorsa vincente oltre i confini generazionali Il breakfast e la tradizione

Dettagli

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto

n 6 di mercoledì 20/05/2015 Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fattori comprensoriali comuni Fonti di approvvigionamento idriche Sommario settimana dal 20/05/2015 al 26/05/2015 Riassunto Fiume PO portata presso località Pontelagoscuro - Fiume PO livello presso opera

Dettagli

I ANNO ORA LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI. Matematica Aula XI. Chimica Aula XI. Matematica. e inorganica Chimica

I ANNO ORA LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI. Matematica Aula XI. Chimica Aula XI. Matematica. e inorganica Chimica CORSO DI LAUREA IN TUTELA E GESTIONE DEL TERRITORIO E DEL PAESAGGIO AGRO-FORESTALE (D.M. 270) 1 SEMESTRE (Dal 6/10/2014 al 30/01/2015) I ANNO 14,00-15,00 applicata applicata Matematica ambientale applicata

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE Chiusura editoriale: 16 marzo 2015 Per informazioni: germana.dellepiane@liguriaricerche.it LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 LIGURIA RICERCHE SpA Via XX Settembre,

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

I RISCHI DA AGENTI CHIMICI NELLE COLTIVAZIONI IN SERRA

I RISCHI DA AGENTI CHIMICI NELLE COLTIVAZIONI IN SERRA I RISCHI DA AGENTI CHIMICI NELLE COLTIVAZIONI IN SERRA Dr.Calliera Maura Università Cattolica del sacro Cuore di Piacenza Verona 14 gennaio 2014 1 Le colture protette Per coltura protetta s'intende la

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI PUGLIA SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE Antonio Buonavoglia & Vincenzo Barbieri Planetek Italia s.r.l. n 2/2004 pagg. 32-36 PREMESSA Il progetto

Dettagli

MODENA E IL SUO CLIMA

MODENA E IL SUO CLIMA Comune di Modena - SERVIZIO STATISTICA: note divulgative Pagina 1 di 2 MODENA E IL SUO CLIMA Modena, pur non essendo estranea al fenomeno del riscaldamento generalizzato, continua ad essere caratterizzata

Dettagli

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi 5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi Riferimenti normativi Codice di Misura Articolo 36 (a) (vi) e 41 del Reg. (CE) N 1698/2005 e punto 5.3.2.1.6. dell Allegato II del Reg. (CE) 1974/06

Dettagli

ogni giorno in prima linea

ogni giorno in prima linea Servizio itosanitario Emilia-Romagna ogni giorno in prima linea proteggere le coltivazioni, le alberature, i parchi e le aree verdi dell'emilia-romagna da organismi nocivi fornire un supporto specialistico

Dettagli

Recuperare energia dai

Recuperare energia dai Recuperare energia dai rifiuti del tabacco Riduzione dell impatto ambientale e sanitario delle cicche di sigaretta e produzione di energia mediante pirogassificazione Raffaella Uccelli- Ricercatore ENEA

Dettagli

n 9 di mercoledì 10/06/2015 Sommario settimana dal 10/06/2015 al 16/06/2015 Riassunto

n 9 di mercoledì 10/06/2015 Sommario settimana dal 10/06/2015 al 16/06/2015 Riassunto Fattori comprensoriali comuni Fonti di approvvigionamento idriche Sommario settimana dal 10/06/2015 al 16/06/2015 Riassunto Fiume PO portata presso località Pontelagoscuro - Fiume PO livello presso opera

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager. Novembre 2014

AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager. Novembre 2014 AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager Novembre 2014 AZZEROCO 2 AzzeroCO 2 è una società di consulenza energetico-ambientale creata da Legambiente, Kyoto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

Digestato da rifiuti e da matrici agricole

Digestato da rifiuti e da matrici agricole Ravenna 2012 Workshop I CIC Consorzio Italiano Compostatori Ravenna, 27 settembre 2012 Digestato da rifiuti e da matrici agricole Lorella ROSSI C.R.P.A. - Reggio Emilia, Comitato Tecnico CIC DIGESTIONE

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. PRIMO TRIMESTRE 2014 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l'igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione Direttore

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI,

PRODOTTO UVA DA VINO E PER TUTTI GLI ALTRI PRODOTTI, Strada dei mercati, 17 43126 Parma Tel.0521984996 Fax 0521950084 info@codiparma.it www.codiparma.it Oggetto: Campagna assicurativa 2015 Spett.le Socio, da quest anno le risorse finanziare sono reperite

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

alluvioni e frane Si salvi chi può!

alluvioni e frane Si salvi chi può! alluvioni e frane Che cos è l alluvione? L alluvione è l allagamento, causato dalla fuoriuscita di un corso d acqua dai suoi argini naturali o artificiali, dopo abbondanti piogge, nevicate o grandinate,

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO

UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO Con il patrocinio di energia UN ANNO DI MONITORAGGIO CLIMATICO A PERUGIA IN 100 ANNI DI CONFRONTO Dopo un anno di monitoraggio climatico nella città di Perugia, effettuato grazie alla rete meteo installata

Dettagli

Interreg IIIB CADSES. Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment

Interreg IIIB CADSES. Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment Interreg IIIB CADSES Common best practices in spatial planning for the promotion of sustainable POLYcentric DEVelopment POLY.DEV. Seminario Progetti INTERREG III Sala Verde, Palazzo Leopardi - 8 novembre

Dettagli

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO 1. Direttiva 66/401/CEE: commercializzazione sementi di piante foraggere 2. Direttiva 66/402/CEE: commercializzazione di sementi di cereali 3. Direttiva

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

P R E S E N T A ZI ONE

P R E S E N T A ZI ONE Continuing Education Seminars LA PIANIFICAZIONE DI DISTRETTO IDROGRAFICO NEL CONTESTO NAZIONALE ED EUROPEO 15 e 22 Maggio - 12 e 19 Giugno 2015, ore 14.00-18.00 Aula A Ingegneria sede didattica - Campus

Dettagli

/#( 0-1( (2 (2-./-#-#

/#( 0-1( (2 (2-./-#-# !!" #$ %&$%' (,,,##( # -(./-##( # (&%)*)+#$ Protocollo M1.2015.0007586 del 15/01/2015 Firmato digitalmente da FIORELLA FERRARIO /#( 0-1( (2 -./-#-# 011( (23./-#-1# 0!1( (2!./-#!# 01( (2--/.(( (# 41( (2-41(./-#

Dettagli

Biochar, fattori che influenzano la sua qualità ammendante

Biochar, fattori che influenzano la sua qualità ammendante ANALISI DELL UNIVERSITÀ DI TORINO SU BIOCHAR OTTENUTO DA DIVERSE MATRICI Biochar, fattori che influenzano la sua qualità ammendante di L. Petruzzelli, R. Subedi, C. Bertora, E. Remogna, C. Grignani Dal

Dettagli

Convegno ARPAER-OGER-Provincia Piacenza CAMBIAMENTO CLIMATICO, ACQUE E DISSESTO IDROGEOLOGICO. GEOFLUID, Piacenza - 1 ottobre 2014

Convegno ARPAER-OGER-Provincia Piacenza CAMBIAMENTO CLIMATICO, ACQUE E DISSESTO IDROGEOLOGICO. GEOFLUID, Piacenza - 1 ottobre 2014 CAMBIAMENTO CLIMATICO, ACQUE E DISSESTO IDROGEOLOGICO Il cambiamento climatico ed il suo impatto ambientale-territoriale su risorsa idrica e rischio Idrogeologico Carlo Cacciamani Direttore Arpa, Servizio

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova

Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova Paolo Prati Dipartimento di Fisica Università di Genova Modelli a RECETTORE

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Introduzione alla Relazione del convegno

Introduzione alla Relazione del convegno PIANO D AZIONE NAZIONALE PER L USO SOSTENIBIL E DEI PRODOTTI FITOSANIT ARI E PROPOSTE DI STRUMENT I APPLICAT IV I 19 novembre 2012 Environmental Park Centro Congressi Sala Kyoto Via Livorno, 60 Torino

Dettagli

COLTURE FORAGGERE. Scheda. 1 - Erbai autunno vernini. 2 - Erba medica. 3 - Favino. 4 - Sulla, lupinella e trifogli annuali e biennali da foraggio

COLTURE FORAGGERE. Scheda. 1 - Erbai autunno vernini. 2 - Erba medica. 3 - Favino. 4 - Sulla, lupinella e trifogli annuali e biennali da foraggio Regione Toscana PSR 2007/13 e L.R. 25/99 Agricoltura Integrata: Schede Tecniche Difesa e Diserbo Annata agraria 2015 Rev. 6 Pag.171 di 256 COLTURE FORAGGERE Scheda 1 - Erbai autunno vernini 2 - Erba medica

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

Lotta biologica per la difesa fitosanitaria del castagneto

Lotta biologica per la difesa fitosanitaria del castagneto GAL L ALTRA ROMAGNA S. CONS. A R.L. Via Roma, 24 47027 Sarsina (FC) Tel. 0547.698301 Fax 0547.698345 altrarom@tin.it COD. FISC. e P. IVA 02223700408 www.altraromagna.it PSR ASSE 4 Leader MISURA 412 Azione

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti FEASR REGIONE DEL VENETO Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l Europa investe nelle zone rurali SCHEDA INTERVENTO A REGIA GAL Approvata con Deliberazione del Consiglio Direttivo del GAL n. 16

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Presentazione ed utilizzo di VitiMeteo-Plasmopara

Presentazione ed utilizzo di VitiMeteo-Plasmopara Presentazione ed utilizzo di VitiMeteo-Plasmopara VitiMeteo-Plasmopara consente di affinare la lotta contro la peronospora, senza tralasciare gli episodi d infezioni importanti e permette di evitare dei

Dettagli

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Abano Terme, 27 29 Aprile 2007 Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Adriano Barbi, Alessandro Chiaudani, Irene Delillo ARPAV Centro Meteorologico di Teolo Sabato 28 Aprile 2007 In collaborazione con

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1. Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 8h00

SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1. Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 8h00 SAMEV 24/10/2013 08.57 - Pagina 1 Scienze Forestali e Ambientali I liv. - 3 anno - dal 30 settembre al 04 ottobre 2013 Lunedì 30/09 Martedì 01/10 Mercoledì 02/10 Giovedì 03/10 Venerdì 04/10 Aula 9 Aula

Dettagli

CREARE VALORE CONDIVISO PER FAR CRESCERE L'ITALIA

CREARE VALORE CONDIVISO PER FAR CRESCERE L'ITALIA CREARE VALORE CONDIVISO PER FAR CRESCERE L'ITALIA IL RUOLO STRATEGICO DELLE AZIENDE COME ACCELERATORI DEL SISTEMA ECONOMICO E DELL OCCUPAZIONE: IL CASO " LA CREAZIONE DI VALORE CONDIVISO SI FOCALIZZA SULL

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

GIALLUMI DELLA VITE: aggiornamenti tecnici

GIALLUMI DELLA VITE: aggiornamenti tecnici FEASR Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 Misura 111B Informazione e diffusione della conoscenza GIALLUMI DELLA VITE: aggiornamenti tecnici Piero Attilio Bianco DI.S.A.A - C.I.R.I.V.E. CENTRO INTERDIPARTIMENTALE

Dettagli

Le problematiche del turismo: uno sguardo interdisciplinare. Roberto Furlani WWF Italia Ufficio Turismo

Le problematiche del turismo: uno sguardo interdisciplinare. Roberto Furlani WWF Italia Ufficio Turismo Roberto Furlani WWF Italia Ufficio Turismo Secondo l Organizzazione Mondiale per il Turismo, le Alpi accolgono ogni anno il 12% circa del turismo mondiale. Parallelamente le Alpi rappresentano anche uno

Dettagli

DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA. Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità

DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA. Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA Bologna, 12 settembre 2008 Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità Denis Pantini Coordinatore di Area Agricoltura e Industria alimentare

Dettagli

Proposta di un set di indicatori per valutare i risultati del PAN

Proposta di un set di indicatori per valutare i risultati del PAN Proposta di un set di indicatori per valutare i risultati del PAN Alessandra Galosi - Stefano Lucci Luca Segazzi ISPRA Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale 1.Premessa 2. L attività

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE 14 luglio 2008, n. 12. Regolamento per la realizzazione degli impianti di produzione di energia alimentata a biomasse.

REGOLAMENTO REGIONALE 14 luglio 2008, n. 12. Regolamento per la realizzazione degli impianti di produzione di energia alimentata a biomasse. 13464 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 14 luglio 2008, n. 12 Regolamento per la realizzazione degli impianti di produzione di energia alimentata a biomasse. IL PRESIDENTE

Dettagli

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Carlo Zaghi Dirigente Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali

Dettagli

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI 1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI L analisi dettagliata del rapporto tra importazione ed esportazione di rifiuti speciali in Veneto è utile per comprendere quali tipologie di rifiuti non

Dettagli