AGENDA Incontri di Cinema

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AGENDA Incontri di Cinema"

Transcript

1 AGENDA Incontri di Cinema Il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospita gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae. La rassegna propone pellicole edite e inedite (alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae. Ad aprire il Festival diretto sarà Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi. Stasera, ore 19

2 Premio Fabulae atellanae, 9 film in rassegna ORTA DI ATELLA - Sempre in prima linea l amministrazione comunale di Orta di Atella nella promozione della cultura. L assessore Eduardo Indaco, in collaborazione con il presidente della commissione cultura Franco Pietrantonio, ha organizzato il premio Fabulae atellanae, una rassegna di nove film italiani che sarà accompagnata da dibattiti in sala con i protagonisti delle pellicole. Per la serata finale, invece, è prevista la consegna di riconoscimenti a personaggi che si sono distinti nel mondo del cinema, del giornalismo e del teatro. Con il sindaco Brancaccio e i colleghi della giunta, abbiamo promosso una manifestazione che ha la duplice funzione di promozionare il territorio attraverso la presenza di personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo e di sviluppare la passione per le arti che è innata nella nostra tradizione sin dai tempi dell antica Atella ha sottolineato l assessore Indaco ringrazio per la preziosa collaborazione, il presidente della commissione cultura Pietrantonio che ha dato un contributo importante per fare in modo di allestire una manifestazione di grande successo. L evento si svolgerà tra il sette e il diciotto novembre, ma Indaco, preferisce lasciare con il fiato sospeso i suoi concittadini. Abbiamo in servo tantissime sorprese per i nostri concittadini a cui offriremo la possibilità di conoscere di persona personaggi di fama internazionale ha detto dopo l evento della consegna della cittadinanza onoraria a Giacomo Furia, la nostra amministrazione, ha deciso di continuare su questa direzione, regalando eventi di grande suggestione e valenza culturale ai suoi concittadini.

3 Tra il 7 e il 18 novembre il premio Fabulae Atellanae Il Comune di Orta di Atella ha organizzato il premio "Fabulae Atellanae", una rassegna di nove film italiani che sarà accompagnata da dibattiti in sala con i protagonisti delle pellicole. Per la serata finale, invece, è prevista la consegna di riconoscimenti a personaggi che si sono distinti nel mondo del cinema, del giornalismo e del teatro. "Con il sindaco Brancaccio e i colleghi della giunta. L'appuntamento si svolgerà tra il 7 ed il 18 novembre.

4 "Premio Fabulae Atellane", a novembre rassegna cinematografica di Redazione del 23/09/2011 in Comune - Letto 522 volte ORTA DI ATELLA. L assessore Eduardo Indaco, in collaborazione con il presidente della commissione cultura Franco Pietrantonio, ha organizzato il "Premio Fabulae Atellanae", una rassegna di nove film italiani che sarà accompagnata da dibattiti in sala con i protagonisti delle pellicole. Per la serata finale, invece, è prevista la consegna di riconoscimenti a personaggi che si sono distinti nel mondo del cinema, del giornalismo e del teatro. "Con il sindaco Brancaccio e i colleghi della giunta, abbiamo promosso una manifestazione che ha la duplice funzione di promozionare il territorio attraverso la presenza di personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo e di sviluppare la passione per le arti che è innata nella nostra tradizione sin dai tempi dell antica Atella ha sottolineato l assessore Indaco ringrazio per la preziosa collaborazione, il presidente della commissione cultura Pietrantonio che ha dato un contributo importante per fare in modo di allestire una manifestazione di grande successo". L evento si svolgerà tra il 7 e il 18 novembre, ma Indaco, preferisce lasciare con il fiato sospeso i suoi concittadini. "Abbiamo in servo tantissime sorprese per i nostri concittadini a cui offriremo la possibilità di conoscere di persona personaggi di fama internazionale ha detto dopo l evento della consegna della cittadinanza onoraria a Giacomo Furia, la nostra amministrazione, ha deciso di continuare su questa direzione, regalando eventi di grande suggestione e valenza culturale ai suoi concittadini".

5 Presentazione Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per..." CINEMA Orta di Atella - Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ". La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione "Premio Fabulae Atellanae", nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall'assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. "Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell'affascinante e complesso mondo del cinema".

6 Orta di Atella: Incontri Nazionali del Cinema Lunedì 31 Ottobre :32 A cura di Francesca Blasi Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema.

7 R SPE S44 QBXO CINEMA: 'INCONTRI INTERNAZIONALI' AD ORTA DI ATELLA (ANSA) - NAPOLI, 3 NOV - Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli 'Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per..'. La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al ''Premio Fabulae Atellanae'', nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalita' eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. ''Siamo felici - sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio - di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunita' di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficolta' del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l'evento organizzato soprattutto grazie all'impegno dell'assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come puo' essere l'integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord - Sud. Alcune pellicole sono piu' scanzonate e divertenti, altre, invece, sono piu' delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l'affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l'occhio della macchina da presa''. L'assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco spiega: ''Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole cosi' intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, pero', le nostre origini abbiamo anche organizzato il ''Premio Fabulae Atellanae'', perche' accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia''. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica e' affidata all'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci pensera' la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film ''Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi'', pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un'arma non sempre facile da gestire. L'8 novembre sara' la volta del travolgente ''Benvenuti al Sud'', film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci pensera' l'attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledi' 9 novembre, invece, protagonista sara' ''Baaria'', capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrera' il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola e' Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verra' presentata la pellicola storica ''Giulia Sala''. (ANSA). Y8W-TOR 03-NOV-11 13:54 NNNN

8 Presentazione Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per..." CINEMA Orta di Atella - Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ". La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione "Premio Fabulae Atellanae", nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall'assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. "Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell'affascinante e complesso mondo del cinema".

9 Presentazione Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per..." CINEMA Orta di Atella - Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ". La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione "Premio Fabulae Atellanae", nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall'assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. "Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell'affascinante e complesso mondo del cinema".

10 Fabulae Atellanae protagonista il cinema Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema. ( )

11 Orta di Atella: Premio Fabulae Atellanae, conferenza stampa Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per.la rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema.

12 Presentazione Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per..." CINEMA Orta di Atella - Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ". La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione "Premio Fabulae Atellanae", nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall'assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. "Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell'affascinante e complesso mondo del cinema".

13 Al via gli incontri nazionali del cinema CINEMA Orta di Atella - Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ". La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione "Premio Fabulae Atellanae", nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall'assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. "Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell'affascinante e complesso mondo del cinema".

14 Atella: incontri nazionali del cinema Da Francesca Blasi ORTA DI ATELLA Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema.

15 31/10 - Presentazione ''Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...'' Orta di Atella - Giovedi' 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terra' la conferenza stampa di presentazione degli ''Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ''. La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgera' dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Citta', ogni pomeriggio verra' proiettato un film che sara' discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terra' la manifestazione ''Premio Fabulae Atellanae'', nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalita' eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sara' illustrato giovedi' dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall'assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. ''Siamo felici - spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio - di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunita' di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalita' di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficolta' dell'affascinante e complesso mondo del cinema''. Fonte: Casertanews.it

16 Incontri Nazionali di Cinema e Fabulae Atellanae Dal 7 al 8 novembre proiezioni di film accuratamente scelti ed incontri con gli addetti al settore per svelare tecniche e curiosità su come nasce una pellicola Giovedì 3 novembre alle 11, si presentano gli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ". Location la Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, dove si terrà la conferenza stampa. L'appuntamento con il Cinema si svolgerà dal 7 al 18 novembre. A sostenere la rassegna, l'amministrazione Comunale e l'assessorato allo Sport e Cultura, con la Commissione Cultura. Fulcro della manifestazione la proiezione di una selezione di film di alto valore culturale ed il confronto con ospiti internazionali che sveleranno ad un pubblico più ampio alcuni segreti e tecniche proprie di chi sta dietro la macchina da presa, ma anche le difficoltà di creare una pellicola. DUE EVENTI AFFIANCATI Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione "Premio Fabulae Atellanae", nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Ad illustrare il programma della kermesse, il sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, l'assessore comunale Eduardo Indaco e il regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. "Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell'affascinante e complesso mondo del cinema". di Tania Sabatino martedì 1 novembre Fonte: U.s. Francesca Blasi

17 dal 7 al 18 novembre Ritorna la rassegna «Fabuale Atellanae» Gli incontri prevedono la proiezione di un film al giorno con riconoscimenti a personalità del mondo della cultura CASERTA - Ritornano gli «Incontri nazionali del cinema e premio Fabulae Atellanae per». La rassegna verrà presentata giovedì 3 novembre 2011, ad Orta di Atella. La rassegna, invece si svolgerà dal 7 al 18 novembre e prevede la proiezione di un film al giorno che poi verrà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Oltre alla proiezione delle pellicole cinematografiche, si terrà la manifestazione «Premio Fabulae Atellanae», nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio a presentare la manifestazione: «Siamo felici, di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema». Redazione online 31 ottobre 2011 RIPRODUZIONE RISERVATA

18 31 ottobre 2011 Orta di Atella. Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali... di: Cs/VivoCaserta Secondo Piano Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema

19 Gli eventi del weekend Desideri comunicare un evento alla redazione? INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA A ORTA DI ATELLA - Mostre Campania ORTA DI ATELLA (CE) Il Il Il ORTA DI ATELLA Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema. Clicca sulla cartina per scegliere una regione >> Italia

20 Easy News Press Agency Contatto Incontri Nazionali Del Cinema A Orta Di Atella Articolo scritto da mauriziozini on 31/10/2011 in CINEMA & TEATRO, EVENTI & MANIFESTAZIONI, NEWS - COMUNICATO STAMPA Comune Orta di Atella, giovedì 3 novembre, ore 11, conferenza stampa INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE ORTA DI ATELLA Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema. Ufficio Stampa Francesca Blasi

21 Espedito Pistone Dir. di Redazione - Blog Stampa la cultura c'è Orta di Atella, Premio Fabulae Atellanae Giovedì 3 novembre, nella sala consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae. La rassegna, voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura.

22 ORTA DI ATELLA. INCONTRI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE Pubblicato il 31 ottobre 2011 da paolom ORTA DI ATELLA Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema.

23 Comune Orta di Atella, giovedì 3 novembre, ore 11, conferenza stampa INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE ORTA DI ATELLA - Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...". La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione "Premio Fabulae Atellanae", nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura.

24 Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall'assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. "Siamo felici - spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio - di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell'affascinante e complesso mondo del cinema". Ufficio Stampa Francesca Blasi

25 31 ottobre 2011 Orta di Atella. Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae ORTA DI ATELLA Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema.

26 ORTA DI ATELLA. INCONTRI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE Pubblicato il 31 ottobre 2011 da paolom ORTA DI ATELLA Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema.

27 Comune Orta di Atella, giovedì 3 novembre, ore 11, conferenza stampa INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE ORTA DI ATELLA - Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...". La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione "Premio Fabulae Atellanae", nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall'assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. "Siamo felici - spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio - di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell'affascinante e complesso mondo del cinema".

28 ORTA DI ATELLA. INCONTRI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE Pubblicato il 31 ottobre 2011 da paolom ORTA DI ATELLA Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema.

29 Incontri nazionali del cinema premio Fabulae Atellanae ORTA DI ATELLA Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema.

30 ORTA DI ATELLA. INCONTRI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE Pubblicato il 31 ottobre 2011 da paolom ORTA DI ATELLA Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema.

31 Eventi Cinema Incontri Nazionali Del Cinema PREMIO FABULAE ATELLANAE dal 03/11/2011 ore al 18/11/2011 Dove: Orta di Atella (CE) info su Orta di Atella e mappa interattiva Campania - Italia Fonte: Ufficio Stampa Francesca Blasi Scheda Evento Comune Orta di Atella, giovedì 3 novembre, ore 11, conferenza stampa INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE ORTA DI ATELLA - Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...".

32 La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione "Premio Fabulae Atellanae", nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall'assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. "Siamo felici - spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio - di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell'affascinante e complesso mondo del cinema". Ufficio Stampa Francesca Blasi

33 Cultura: Orta di Atella: giovedì la presentazione di 'Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...' La rassegna in programma dal 7 al 18 novembre. Giovedì prossimo, alle ore 11, nella sala consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli 'Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...'. La rassegna, voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella sala consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione "Premio Fabulae Atellanae", nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall'assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. "Siamo felici - spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio - di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell'affascinante e complesso mondo del cinema".

34 PROVINCIA - Caserta Conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema" ore 09:15 - ORTA DI ATELLA Domani, giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla

35 sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema. di Redazione Riproduzione riservata

36 Eventi Cinema Incontri Nazionali Del Cinema PREMIO FABULAE ATELLANAE dal 03/11/2011 ore al 18/11/2011 Dove: Orta di Atella (CE) info su Orta di Atella e mappa interattiva Campania - Italia Fonte: Ufficio Stampa Francesca Blasi Scheda Evento Comune Orta di Atella, giovedì 3 novembre, ore 11, conferenza stampa INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE ORTA DI ATELLA - Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...".

37 La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione "Premio Fabulae Atellanae", nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall'assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. "Siamo felici - spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio - di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell'affascinante e complesso mondo del cinema". Ufficio Stampa Francesca Blasi

38 Premi Premio Fabulae Atellane: incontro stampa il 3 ore 11, a Orta di Atella(CE). 31/10/2011 di Francesca Blasi INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE Comune Orta di Atella, giovedì 3 novembre, ore 11, conferenza stampa ORTA DI ATELLA Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae". La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e ledifficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema. Ufficio Stampa Francesca Blasi

39 Incontri nazionali del cinema Orta di Atella (CE) Written by barbarossa78 on novembre 3rd, Posted in Aggregatore Blog e News Magazine, Viaggi ; Vacanze ; Turismo Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed

40 attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione. Quando: dal 7 al 18 novembre 2011 Dove: Orta di Atella (CE)

41 Spettacoli: Domani la presentazione di Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae La rassegna cinematografica si terraà dal 7 al 18 novembre prossimi Domani, giovedì 3 novembre, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura.il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema. di giuseppe Frondella, autore

42 INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE Autore: Tilde Maisto Articolo in : Cinema/Teatro/Cabaret, Eventi/Sagre/Fiere, Orta di Atella mercoledì nov 2,2011 COMUNICATO STAMPA Comune Orta di Atella, domani, giovedì 3 novembre, ore 11, conferenza stampa ORTA DI ATELLA Domani, giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema. Ufficio Stampa Francesca Blasi

43 Comune Orta di Atella, giovedì 3 novembre, ore 11, conferenza stampa INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE ORTA DI ATELLA - Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...". La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione Comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell'ambito dell'evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione "Premio Fabulae Atellanae", nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall'assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. "Siamo felici - spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio - di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell'affascinante e complesso mondo del cinema".

44 POL:OGGI IN CAMPANIA :18 OGGI IN CAMPANIA NAPOLI (ANSA) - NAPOLI, 3 NOV - AVVENIMENTI PREVISTI PER OGGI IN CAMPANIA: 1) Benevento - Comune Riunione del Consiglio comunale. La seduta sarà interamente dedicata alle interrogazioni ed interpellanze 2) Napoli - Cinema Ambasciatori - via Crispi, 31 Riservato alla stampa la proiezione del film "La kryptonite nella borsa"; alle 12 interviste tv e foto; alle conferenza stampa * La Feltrinelli - via Santa Caterina a Chiaia, 23 Presentazione del libro da cui è tratto il film "La Kryptonite nella borsa" di Ivan Cotroneo (ed. Bompiani). Presenta Francesco Durante; * e al cinema Filangieri - via Filangieri, 43, il regista Ivan Cotroneo, e gli attori Valeria Golino, Cristiana Capotondi, Luca Zingaretti e Libero De Rienzo incontreranno il pubblico in sala 3) Orta di Atella (Caserta) - Sala consiliare - Comune Conferenza stampa di presentazione degli "Incontri nazionali del cinema e premio Fabulae Atellanae per...", in programma dal 7 al 18 novembre. Intervengono alla conferenza stampa il sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, l'assessore comunale Eduardo Indaco, il regista e direttore artistico della manifestazione, Nicola Scorza 4) Napoli - sede Arin via Serbatoio dello Scudillo Conferenza stampa in cui si inaugurano gli orti urbani e si annuncianonovità per l'acquedotto con il completamento di fondamentali opere infrastrutturali dal Serino. Si inaugura anche il Centro Ricerche Arin. Intervengono: Maurizio Barracco, presidente Arin; Tommaso Sodano, vicesindaco di Napoli; Alberto Lucarelli, assessore ai Beni Comuni; Riccardo Realfonzo, assessore al Bilancio 5) Napoli - Comune - via Verdi 35 Le Commissioni Urbanistica e Ambiente discuteranno della tutela dei beni culturali, architettonici e paesaggistici napoletani 6) Napoli - Sala degli Angeli dell'università Suor Orsola Benincasa In occasione della presentazione della seconda edizione del Master in Comunicazione multimediale dell'enogastronomia, si svolgerà un incontro dedicato al tema "Tra cultura scientifica e culinaria: un confronto tra le Filosofie del Gusto". L'incontro verrà introdotto da Lucio d'alessandro, rettore dell'università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa e Francesca Riganati, responsabile Formazione del Gambero Rosso 7) Napoli - Unione industriali - piazza dei Martiri, 58 "Le Reti di Impresa come sostegno alla crescita e all'internazionalizzazione delle Piccole e Medie Imprese". E' questo il tema del convegno, promosso dall'unione Industriali di Napoli in collaborazione con l'associazione Italiana Politiche Industriali (AIP). Presente il presidente dell'unione Industriali di Napoli, Paolo Graziano, apriranno i lavori il Vice Presidente alle Politiche Industriali, allo Sviluppo e al Territorio dell'unione Industriali di Napoli, Gennaro Moccia, il presidente di RetInsieme srl, Gennaro Pieralisi. 8) Napoli - Sale della Giunta di Palazzo San Giacomo - Sarà presentata "Mangia Felix", giornata cittadina sul Mangiare "Felice" dedicata a promuovere sane e corrette abitudini alimentari sia negli adulti che nei bambini. L'evento, promosso dagli Assessorati allo Sport, all'istruzione e all'urbanistica, in collaborazione con gli esperti dell'università Federico II, della SUN, della SINU (Società Italiana Nutrizione Umana) Campania,

45 della FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri) e della Coldiretti - si terrà domenica 6 novembre dalle ore 10 alle ore 14 in Piazza Dante e in Piazza del Plebiscito. Interverranno gli assessori ed i rappresentati delle istituzioni che partecipano al progetto 9) Napoli - Sala della Giunta di Palazzo San Giacomo Sarà presentata la IV edizione del Festival del Cinema dei Diritti Umani, patrocinato dal Comune di Napoli, che si svolgerà tra Napoli e provincia dall'8 al 19 novembre. Interverranno gli assessori alle Politiche Sociali, Sergio D'Angelo, alla Cultura, Antonella Di Nocera, alla Legalità, Giuseppe Narducci, all'istruzione Anna Maria Palmieri, ed il Coordinatore del 4 Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli Maurizio Del Bufalo. Saranno presenti i componenti del comitato esecutivo che ha coordinato i lavori e i referenti delle associazioni che hanno sostenuto e costruito la terza edizione del Festival 10) Napoli - Fondazione Premio Napoli - Palazzo Reale - piazza del Plebiscito Lo scrittore, sceneggiatore e regista statunitense Paul Auster, autore della "Trilogia di New York" e dell'ultimo bestseller "Sunset Park" (Einaudi), vincitore insieme a Joe Sacco e Georges Didi-Huberman del Premio Napoli 2011 sezione Letterature straniere, terrà una conferenza stampa 11) Napoli - Sala dei Baroni - Maschio Angioino "Parliamo di Peppe, una vita per il giornalismo" è il titolo dell'assemblea pubblica per ricordare il giornalista napoletano Giuseppe D'Avanzo, scomparso la scorsa estate. L'assemblea, organizzata dall'ordine dei Giornalisti della Campania e dal Comune di Napoli. (SEGUE). BOM-XPI/ S44 QBXO

46 CINEMA: 'INCONTRI INTERNAZIONALI' AD ORTA DI ATELLA NAPOLI (ANSA) - NAPOLI, 3 NOV - Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli 'Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per..'. La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. "Siamo felici - sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio - di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l'evento organizzato soprattutto grazie all'impegno dell'assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l'integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord - Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l'affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l'occhio della macchina da presa". L'assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco spiega: "Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il "Premio Fabulae Atellanae", perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia". Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film "Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi", pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un'arma non sempre facile da gestire. L'8 novembre sarà la volta del travolgente "Benvenuti al Sud", film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l'attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha

47 interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà "Baarìa", capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica "Giulia Sala". (ANSA). Y8W-TOR/ S44 QBXO

48 ORTA DI ATELLA GLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA Pubblicato il 03 novembre 2011 da paolom ORTA DI ATELLA. La rassegna si terrà dal 7 al 18 novembre con la proiezione di film, incontri con attori e registi e prestigiosi premi.orta DI ATELLA Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione

49 come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

50 Orta di Atella: Incontri Nazionali del Cinema 3 Novembre :36 Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha

51 rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

52 Spettacoli: Orta di Atella. Presentati gli Incontri Nazionali del Cinema La rassegna si terrà dal 7 al 18 novembre con la proiezione di film, incontri con attori e registi e prestigiosi premi Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa.grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia.ad aprire il Festival (la cui

53 direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

54 3 novembre 2011 Orta di Atella. Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae ORTA DI ATELLA. La rassegna si terrà dal 7 al 18 novembre con la proiezione di film, incontri con attori e registi e prestigiosi premi.orta DI ATELLA Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film

55 Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

56 Orta di Atella. Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae di: Cs/VivoCaserta Secondo Piano Giovedì 3 novembre 2011, alle ore 11, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, si svolgerà dal 7 al 18 novembre. Nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, ogni pomeriggio verrà proiettato un film che sarà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Nell ambito dell evento, accanto alla sezione cinematografica, si terrà la manifestazione Premio Fabulae Atellanae, nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il ricco e variegato programma sarà illustrato giovedì dal sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio, dall assessore comunale Eduardo Indaco e dal regista Nicola Scorza, direttore artistico della manifestazione. Siamo felici spiega il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema.

57 SPETTACOLI: A Orta di Atella gli "Incontri internazionali del cinema" Share Giovedì 03 Novembre :34 Visite: 10 ORTA DI ATELLA Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...". La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura."siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l'evento organizzato soprattutto grazie all'impegno dell'assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l'integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l'affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute

58 attraverso l'occhio della macchina da presa".grande apporto, dunque, lo ha messo l'assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: "Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il "Premio Fabulae Atellanae", perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia".ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film "Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi", pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un'arma non sempre facile da gestire. L'8 novembre sarà la volta del travolgente "Benvenuti al Sud", film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l'attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà "Baarìa", capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica "Giulia Sala". La trama racconta una storia locale. E' il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del "Castello d'orta" infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda "cattiva, insidiosa, intrigante", nella quale, fino all'ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l'avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana.Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di "Cinque", storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino.Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente "Il figlio della luna". Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo "La vita accanto" e poi con le "Memorie di Adriano", toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario "African Women" (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio "Tre" che tratta il tema delle adozioni in

59 Italia.L'ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con "Into Paradiso", film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto "è il film che avrei voluto girare io" e Woody Allen ha deciso che "Ne girerò un remake con Scarlett Johansson". Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

60 dal 7 al 18 novembre Ritorna la rassegna «Fabuale Atellanae» Gli incontri prevedono la proiezione di un film al giorno con riconoscimenti a personalità del mondo della cultura CASERTA - Ritornano gli «Incontri nazionali del cinema e premio Fabulae Atellanae per». La rassegna verrà presentata giovedì 3 novembre 2011, ad Orta di Atella. La rassegna, invece si svolgerà dal 7 al 18 novembre e prevede la proiezione di un film al giorno che poi verrà discusso e analizzato alla presenza del regista e di alcuni attori del cast. Oltre alla proiezione delle pellicole cinematografiche, si terrà la manifestazione «Premio Fabulae Atellanae», nel corso della quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio a presentare la manifestazione: «Siamo felici, di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello artistico e culturale, ma potranno anche conoscere personalità di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà dell affascinante e complesso mondo del cinema». Redazione online 31 ottobre 2011 RIPRODUZIONE RISERVATA

61 Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Le manifestazioni potrebbero subire cambiamenti, pertanto si consiglia di verificare l'evento contattando direttamente gli enti organizzatori. Prodottitipici.com non è responsabile di eventuali modifiche delle date dei singoli eventi.

62 stampa segnala Comunicati stampa Ad Orta di Atella gli Incontri nazionali del cinema La rassegna si terrà dal 7 al 18 novembre con la proiezione di film, incontri con attori e registi e prestigiosi premi ORTA DI ATELLA Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film

63 Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione. Ufficio Stampa Francesca Blasi

64 Incontri nazionali del cinema Dal 7 al 18 novembre a Orta di Atella Orta di Atella - Da domani, lunedì 7 novembre (ore 19), il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospiterà gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, nell ultima giornata della rassegna, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza) ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. Ludovico, interpretato dall attore Marco Rulli, è un ragazzo di diciotto anni dotato di una prorompente bellezza. Orfano da quando era piccolo e cresciuto da uno zio cocainomane, ha imparato prima degli altri suoi coetanei come gestire la potente arma della seduzione. La ricerca forsennata di una figura materna e nello stesso tempo la voglia di vivere la propria età in piena libertà sono costanti che portano il ragazzo ad un perenne conflitto interiore; il desiderio di sedurre donne più grandi di lui e quello di rifiutare qualunque coinvolgimento affettivo con loro. Ludovico frequenta l ultimo anno di liceo classico. La sua insegnante di lettere vive nella speranza che il ragazzo la riveda dopo la scuola e lo aspetta sempre, anche di notte, quando Ludovico si sente troppo solo o quando ha voglia di lei. Luisa la madre di Luca, il suo migliore amico, soventemente invita Ludovico a mangiare a casa sua, e spesso fa l amore con lui. Rivede nell'amico del figlio l unico essere al mondo in grado di restituirle quella dignità che il marito le ha tolto all improvviso quando, qualche anno prima, l ha lasciata per una donna più giovane. La vita di

65 Ludovico viene sconvolta dall'arrivo Giulia, una trentacinquenne che per la prima volta riesce a farlo innamorare davvero. Quest'ultima dopo essersi rivelata l'amante di suo zio Sandro, mette il ragazzo di fronte ad una dura realtà; suo zio, non ha fatto altro che sottrargli a sua insaputa i soldi dell'eredità lasciatagli dai genitori. Giulia, a differenza delle altre, non é ossessiva nei suoi confronti, anzi vorrebbe liberarsi di lui. Ludovico, in un momento di grande disperazione e solitudine, finisce a letto con la fidanzata del suo migliore amico. Sarà solo per ricevere il perdono di Luca, l'unico che gli aveva realmente voluto bene in tutti questi anni, che il protagonista cercherà di cambiare e provare finalmente ad essere un ragazzo come tutti quelli della sua età. Con questo film, attraverso il personaggio di Ludovico ed i rapporti che il protagonista instaura con i suoi coetanei e con le donne, - racconta la regista Elisabetta Rocchetti - volevo gettare uno sguardo su alcuni comportamenti che mi sembrano il sintomo di un certo disorientamento e di una difficoltà nel rapporto fra generazioni, tipico della nostra società. Alla fine della proiezione, la regista della pellicola risponderà alle domande e alle curiosità del pubblico in un incontro presentato dal direttore artistico della rassegna, Nicola Scorza. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia, l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Il 16 novembre il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico. (Francesca Blasi)

66 Fabulae Atellanae il Cinema è ad Orta Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà

67 Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione. ( )

68 Tutto pronto per gli "Incontri nazionali del cinema" ORTA DI ATELLA Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae

69 Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson

70 Orta location del film "Impepata di Nozze" di Mena Grimaldi del 3/11/2011 in Arte & Cultura - Letto 167 volte ORTA DI ATELLA. Orta di Atella si veste di cinema, cultura, divertimento e un pizzico di notorietà. A poche ore dall inizio degli incontri nazionali del cinema Premio Fabulae Atellanae,... dove verranno proiettati film alla presenza di attori e registi, un altro particolare evento cinematografico vedrà protagonista la cittadina atellana. Questa volta, però, si parte dalla costruzione vera e propria di un film, ovvero dalle riprese. La location sarà il ristorante La Locanda degli Artisti, in via Pasquale Lanzano, divenuto meta preferita dei palati raffinati di tutta la provincia per i suoi piatti tipici, come i paccheri in genovese di pesce e la lasagnetta di castagne, e per la struttura particolarmente colorata, moderna, ma allo stesso tempo elegante con le sue pareti interamente dipinte con citazioni di personaggi famosi, è stato scelto dal regista, Angelo Antonucci, e dai produttori della Totem film ed Elite Groupe International, come luogo ideale per alcune riprese. Il film, dal titolo Impepata di Nozze, le cui riprese sono iniziate lo scorso mese di agosto e girate nei luoghi più caratteristici della Regione Campania, uscirà in 80 sale cinematografiche a Natale con un cast di tutto spessore che vedrà, tra gli altri protagonisti, Marisa Laurito, Eleonora Giorgi, Paolo Caiazzo, Kabir Bedi, Carlo Buccirosso, Federico Salvatore e Yuliya Mayarchuk. Quest ultima, insieme a Paolo Caiazzo, saranno presenti venerdì 4 novembre, alle ore 18, nei locali del ristorante per girare alcune scene del film. Ai presenti saranno distribuiti autografi e gadget.

71 A Orta di Atella dal 7 al 13 novembre Incontri nazionali del Cinema Premio Fabulae Atellanae di red. Orta di Atella. Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa.

72 Una scena di "Benvenuti al sud" Il programma: Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si

73 riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

74 Orta di Atella(CE). Dal 7 al 18 Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellane 31/10/2011 di Francesca Blasi Stamp a INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE dal 7 al 18 novembre, AD ORTA DI ATELLA GLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA La rassegna si terrà dal 7 al 18 novembre con la proiezione di film, incontri con attori e registi e prestigiosi premi ORTA DI ATELLA Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa.

75 Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna.

76 Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Brandi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione. Ufficio Stampa Francesca Blasi

77 Orta di Atella incontra il cinema Da lunedì prossimo fino al 18 novembre, al Comune di Orta di Atella in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e il Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall Amministrazio-ne comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi

78 italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Brandi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione. Red. Cul. 3 novembre 2011

79 Dal 7 al 18 novembre gli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per..." Venerdì 4 Novembre 2011 CINEMA Orta di Atella - Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ". La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. "Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l'opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l'evento organizzato soprattutto grazie all'impegno dell'assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l'integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più

80 scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l'affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l'occhio della macchina da presa". Grande apporto, dunque, lo ha messo l'assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: "Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il "Premio Fabulae Atellanae", perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia". Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film "Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi", pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un'arma non sempre facile da gestire. L'8 novembre sarà la volta del travolgente "Benvenuti al Sud", film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l'attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà "Baarìa", capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica "Giulia Sala". La trama racconta una storia locale. E' il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del "Castello d'orta" infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda "cattiva, insidiosa, intrigante", nella quale, fino all'ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l'avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di "Cinque", storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente "Il figlio della luna". Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo "La vita accanto" e poi con le "Memorie

81 di Adriano", toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario "African Women" (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio "Tre" che tratta il tema delle adozioni in Italia. L'ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con "Into Paradiso", film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto "è il film che avrei voluto girare io" e Woody Allen ha deciso che "Ne girerò un remake con Scarlett Johansson". Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

82 HOME CINEMA - A Orta di Atella gli "Incontri Nazionali del Cinema" Creato il 03 novembre 2011 da Andreakur Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il Sindaco, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento. La nostra amministrazione comunale ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti

83 al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà poi lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, inoltre, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

84

85 giovedì 3 novembre 2011 Incontri nazionali del cinema - Orta di Atella (CE) Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria

86 conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione. Quando: dal 7 al 18 novembre 2011 Dove: Orta di Atella (CE)

87 giovedì 3 novembre 2011 Incontri nazionali del cinema - Orta di Atella (CE) Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un

88 fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione. Quando: dal 7 al 18 novembre 2011 Dove: Orta di Atella (CE)

89 3 novembre 2011 Orta di Atella. Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute a! ttraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà

90 Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia! Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

91 Ad Orta di Atella gli incontri nazionali del cinema 3 novembre 2011 di Redazione Atella incontri nazionali del cinema Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per

92 l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino.

93 Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

94 edarnonenews.com GLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA E PREMIO FABULAE ATELLANAE A ORTA DI ATELLA Author: Tilde Maisto Venerdì nov 4,2011 COMUNICATO STAMPA AD ORTA DI ATELLA GLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA La rassegna si terrà dal 7 al 18 novembre con la proiezione di film, incontri con attori e registi e prestigiosi premi ORTA DI ATELLA Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia.

95 Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

96 Orta: cinema a gogò Inviato da Redazione di 12: 01 am novembre 4, 2011 Categorizzata come Cronaca,Manifestazioni Da Francesca Blasi ORTA DI ATELLA Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci

97 penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

98 Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico,

99 degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Note: redazione. Pubblicato il , letto 28 volte

100 Orta di Atella. Incontri nazionali del Cinema Posted on novembre 4, 2011 by Admin La rassegna si terrà dal 7 al 18 novembre con la proiezione di film, incontri con attori e registi e prestigiosi premi. Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà

101 il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione. (Ufficio Stampa Francesca Blasi) Read more:

102 *ORTA DI ATELLA, INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DAL 7 AL 18 Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha

103 interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

104 ORTA DI ATELLA, INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà

105 il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

106 3 novembre 2011 Orta di Atella. Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute a! ttraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia! Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta

107 infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

108 *ORTA DI ATELLA, INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DAL 7 AL 18 Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute a! ttraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti

109 al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia! Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

110 Dal 7 al 18 novembre gli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae - Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute a! ttraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia

111 ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia! Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

112 Comunicati stampa Ad Orta di Atella gli Incontri nazionali del cinema La rassegna si terrà dal 7 al 18 novembre con la proiezione di film, incontri con attori e registi e prestigiosi premi ORTA DI ATELLA Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film

113 Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione. Ufficio Stampa Francesca Blasi

114 Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per Orta di Atella (CE), dal 7 al 18 novembre 2011 Comunicato stampa Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi

115 come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione, il 17 Novembre, è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione. Lunedi 7 Novembre Proiezione film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, ospite la regista Elisabetta Rocchetti Martedi 8 Novembre Proiezione film Benvenuti al Sud, ospite l attore Salvatore Misticone Mercoledi 9 Novembre Proiezione film Baarìa, incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica Giovedi 10 Novembre Proiezione della pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana Venerdi 11 Novembre Proiezione del film Cinque, interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino Lunedi 14 Novembre Proiezione del cortometraggio Il figlio della luna, ospite il regista Gianfranco Albano Martedi 15 Novembre Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Mercoledi 16 Novembre Proiezione del documentario African Women (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma), ospite il regista Stefano Scialotti. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. Giovedi 17 Novembre Proiezione film Into Paradiso, ospite la regista Paola Randi Venerdi 18 Novembre Serata conclusiva con il Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura.

116 Incontri nazionali del cinema, è tutto pronto Giovedì 03 Novembre 2011 Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il Sindaco, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento. La nostra amministrazione comunale ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da

117 gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà poi lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, inoltre, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

118

119 giovedì 3 novembre 2011 CINEMA - A Orta di Atella gli "Incontri Nazionali del Cinema" Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il Sindaco, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento. La nostra amministrazione comunale ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via

120 Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà poi lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, inoltre, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

121 Salerno, luci d'artista Gli appuntamenti di domenica 6 novembre e lunedì 7 novembre Sospesa in una dimensione fiabesca, tra danze di colori e leggende. Salerno brilla con le Luci d artista, ventisette chilometri di luminarie a risparmio energetico che si sviluppano en plein air fino a gennaio Inaugurata dal sindaco Vincenzo De Luca e dall attore Lello Arena, testimonial di questa edizione, la manifestazione esplora quest anno il tema Stelle cadenti, lanterne magiche e l arcobaleno con un itinerario popolato da cigni, creature alate, lampade, onde, vele e tante altre meraviglie. Per la prima volta alcune delle installazioni in mostra sono firmate da un artista salernitano, Nello Ferrigno. In Villa comunale risplende il Giardino incantato, con molte novità rispetto al 2010: è stato allestito un laghetto con alberi luminosi, cigni, farfalle e uccelli dalle mille sfumature, oltre a due tunnel che avvolgono gli spettatori con migliaia di microluci. In tutta la via dei Mercanti e nelle strade limitrofe del centro storico tornano i portali sul tema della Flora Nouveau, impreziosite quest anno da bouquet di fiori scintillanti. Naso all insù anche in piazza Flavio Gioia che ospita un imponente arcobaleno: 315 sfere luminose di vari diametri per creare l arco multicolore, circondato da nuvole brillanti che volano leggiadre nel cielo. In piazza Sant Agostino si respira aria d Oriente passeggiando sotto un tappeto di lanterne magiche. Nell isola pedonale di corso Vittorio Emanuele si assiste alla danza dei pianeti e delle stelle cadenti, mentre i mosaici iridescenti di Enrica Borghi animano via Velia. La zona orientale della città, inoltre, è stata trasformata in una festa del mare con vele e barche. GLI ALTRI APPUNTAMENTI Musica MODO Domani dalle 22 al Modo jazz club di Salerno, via Antonio Bandiera, serata jazz con il sassofonista e clarinettista Don Byron, che sarà accompa gnato da Edward Simon al pianoforte, Cameron Brown, al contrabbasso, John Betsch alla batteria. La serata sarà aperta dagli studenti del Conservatorio di Musica Martucci di Salerno. Info Info Classica

122 CAPUA Dalle a palazzo Fazio di Capua, di scena il Quartetto Savinio con Olaf John Laneri al pianoforte. In programma musiche di Puccini, Cherubini, Martucci. Teatro SPAZIO LIBERO Dalle allo Spazio Libero, via del parco Margherita 28/b, lo spettacolo di Vittorio Lucariello La questione meridionale. Info IL POZZO E IL PENDOLO Dalle a Il Pozzo e il Pendolo, piazza san Domenico Maggiore 3, il monologo Malacrescita, di e con Mimmo Borrelli. Info NUOVO Dalle 18 al teatro Nuovo, via Montecalvario 16, Maria Paiato in Anna Cappelli, uno studio di Annibale Ruccello, con la regia di Pierpaolo Sepe. Info SALA TEATRO ICHOS Dalle 19 nella sala teatro Ichos do San Giovanni a Teduccio, via Principe di Sannicandro 32/a, lo spettacolo Villon Il Romanzo del Peto del Diavolo, di Andrea Saggiomo. Info SANCARLUCCIO Dalle al Sancarluccio, via San Pasquale a Chiaia 49, Stefano Bicocchi in arte Vito nello spettacolo Se Garibaldi scende da cavallo, di Maurizio Garuti, regia di Silvio Peroni. Info ELICANTROPO Dalle 18 al teatro Elicantropo, vico Gerolomini 3, Verso Moby Dick di Carlo Cerciello. Info TOTò Dalle 18 al teatro Totò, via Frediano Cavara 12/e, Fabio Brescia e Rosario Verde in Lui chi è?, di Caterina De Santis, regia di Guglielmo Marino. Info DELLE PALME Dalle 18 al teatro Delle Palme, via Vetriera 12, Biagio Izzo in Guardami Guardami, di Bruno Tabacchini e Biagio Izzo. Regia di Claudio Insegno. Biglietti 20 e 30 euro. Info

123 CASERTA CIVICO 14 Dalle 19 al teatro Civico 14 di Caserta, vicolo Della Ratta, spettacolo con Roberto de Francesco, interprete unico de Il Cappotto, di Gogol, per la regia di Pappi Corsicato. Info VERDI Dalle al Verdi di Salerno, piazza Matteo Luciani 2, Lello Arena e Claudio Di Palma in Don Chisciotte di Ruggero Cappuccio con la regia di Nadia Baldi. Info GENOVESI Dalle 19 al teatro Genovesi di Salerno (via Principessa Sichelgaita), lo spettacolo La cantatrice calva di Eugène Ionesco, con la Compagnia Giovane del Laboratorio Permanente Ragazzi. Info GRENOBLE Domani dalle a Le Grenoble, via Francesco Crispi 86, presentazione dello spettacolo Giovanna d Arco, di Maria Luisa Spaziani, in scena dal 10 novembre al 4 dicembre al Mercadante. Interverranno il regista Luca De Fusco e l attrice Gaia Aprea. Info Cinema UBIK Dalle 18 alla libreria Ubik, via Benedetto Croce 28, per la rassegna L amore, il cinema, la nouvelle vague Quattro film degli anni 60 di JeanLuc Godard con Anna Karina, videoproiezione del film La donna è donna. Info VITTORIA Domani alle 17, 19 e 21, al Cinema Vittoria, via Piscicelli 8/12, per il cineclub, il film Holy Water, di Tom Reeve. Ingresso 4 euro, per i soci Fnac e Goethe 3,50 euro. ORTA DI ATELLA Da domani a Orta di Atella (Ce), Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. Ad aprire il Festival sarà la regista Elisabetta Rocchetti, che presenterà il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi. (05 novembre 2011) Riproduzione riservata

124 Al via da domani gli Incontri Nazionali del Cinema a Orta di Atella Premio Fabulae Atellanae 5 novembre 2011 di Redazione La rassegna si terrà dal 7 al 18 novembre a Orta di Atella, nel Casertano Atella incontri nazionali del cinema Da domani, lunedì 7 novembre (ore 19), il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospiterà gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, nell ultima giornata della rassegna, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura.

125 Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza) ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. Ludovico, interpretato dall attore Marco Rulli, è un ragazzo di diciotto anni dotato di una prorompente bellezza. Orfano da quando era piccolo e cresciuto da uno zio cocainomane, ha imparato prima degli altri suoi coetanei come gestire la potente arma della seduzione. La ricerca forsennata di una figura materna e nello stesso tempo la voglia di vivere la propria età in piena libertà sono costanti che portano il ragazzo ad un perenne conflitto interiore; il desiderio di sedurre donne più grandi di lui e quello di rifiutare qualunque coinvolgimento affettivo con loro. Ludovico frequenta l ultimo anno di liceo classico. La sua insegnante di lettere vive nella speranza che il ragazzo la riveda dopo la scuola e lo aspetta sempre, anche di notte, quando Ludovico si sente troppo solo o quando ha voglia di lei. Luisa la madre di Luca, il suo migliore amico, soventemente invita Ludovico a mangiare a casa sua, e spesso fa l amore con lui. Rivede nell amico del figlio l unico essere al mondo in grado di restituirle quella dignità che il marito le ha tolto all improvviso quando, qualche anno prima, l ha lasciata per una donna più giovane. La vita di Ludovico viene sconvolta dall arrivo Giulia, una trentacinquenne che per la prima volta riesce a farlo innamorare davvero. Quest ultima dopo essersi rivelata l amante di suo zio Sandro, mette il ragazzo di fronte ad una dura realtà; suo zio, non ha fatto altro che sottrargli a sua insaputa i soldi dell eredità lasciatagli dai genitori. Giulia, a differenza delle altre, non é ossessiva nei suoi confronti, anzi vorrebbe liberarsi di lui. Ludovico, in un momento di grande disperazione e solitudine, finisce a letto con la fidanzata del suo migliore amico. Sarà solo per ricevere il perdono di Luca, l unico che gli aveva realmente voluto bene in tutti questi anni, che il protagonista cercherà di cambiare e provare finalmente ad essere un ragazzo come tutti quelli della sua età. Con questo film, attraverso il personaggio di Ludovico ed i rapporti che il protagonista instaura con i suoi coetanei e con le donne, racconta la regista Elisabetta Rocchetti volevo gettare uno sguardo su alcuni comportamenti che mi sembrano il sintomo di un certo disorientamento e di una difficoltà nel rapporto fra generazioni, tipico della nostra società. Alla fine della proiezione, la regista della pellicola risponderà alle domande e alle curiosità del pubblico in un incontro presentato dal direttore artistico della rassegna, Nicola Scorza. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia, l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana.

126 Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Il 16 novembre il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico.

127 Premi Orta di Atella(CE). Dal 7 al 18 Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellane 31/10/2011 di Francesca Blasi INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE dal 7 al 18 novembre, novembre 2011 AL VIA DA DOMANI GLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA La rassegna si terrà dal 7 al 18 novembre a Orta di Atella, nel Casertano ORTA DI ATELLA Da domani, lunedì 7 novembre (ore 19), il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospiterà gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, nell ultima giornata della rassegna, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza) ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. Ludovico, interpretato dall attore Marco Rulli, è un ragazzo di diciotto anni dotato di una prorompente bellezza. Orfano da quando era piccolo e cresciuto da uno zio cocainomane, ha imparato prima degli altri suoi coetanei come gestire la potente arma della seduzione. La ricerca forsennata di una figura materna e nello stesso tempo la voglia di vivere la propria età in piena libertà sono costanti che portano il ragazzo ad un perenne conflitto interiore; il desiderio di sedurre donne più grandi di lui e quello di rifiutare qualunque coinvolgimento affettivo con loro. Ludovico frequenta l ultimo anno di liceo classico. La sua insegnante di lettere vive nella speranza che il ragazzo la riveda dopo la scuola e lo aspetta sempre, anche di notte, quando Ludovico si sente troppo solo o quando ha voglia di lei. Luisa la madre di Luca, il suo migliore amico, soventemente invita Ludovico a mangiare a casa sua, e spesso fa l amore con lui. Rivede nell'amico

128 del figlio l unico essere al mondo in grado di restituirle quella dignità che il marito le ha tolto all improvviso quando, qualche anno prima, l ha lasciata per una donna più giovane. La vita di Ludovico viene sconvolta dall'arrivo Giulia, una trentacinquenne che per la prima volta riesce a farlo innamorare davvero. Quest'ultima dopo essersi rivelata l'amante di suo zio Sandro, mette il ragazzo di fronte ad una dura realtà; suo zio, non ha fatto altro che sottrargli a sua insaputa i soldi dell'eredità lasciatagli dai genitori. Giulia, a differenza delle altre, non é ossessiva nei suoi confronti, anzi vorrebbe liberarsi di lui. Ludovico, in un momento di grande disperazione e solitudine, finisce a letto con la fidanzata del suo migliore amico. Sarà solo per ricevere il perdono di Luca, l'unico che gli aveva realmente voluto bene in tutti questi anni, che il protagonista cercherà di cambiare e provare finalmente ad essere un ragazzo come tutti quelli della sua età. Con questo film, attraverso il personaggio di Ludovico ed i rapporti che il protagonista instaura con i suoi coetanei e con le donne, - racconta la regista Elisabetta Rocchetti - volevo gettare uno sguardo su alcuni comportamenti che mi sembrano il sintomo di un certo disorientamento e di una difficoltà nel rapporto fra generazioni, tipico della nostra società. Alla fine della proiezione, la regista della pellicola risponderà alle domande e alle curiosità del pubblico in un incontro presentato dal direttore artistico della rassegna, Nicola Scorza. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia, l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Il 16 novembre il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico.

129 Orta di Atella, al via gli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae" (7-18 novembre) 6 novembre Da domani, lunedì 7 novembre (ore 19), il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospiterà gli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae". La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", quando, il 18 novembre, nell'ultima giornata della rassegna, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. "Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l'evento organizzato sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio soprattutto grazie all'impegno dell'assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l'integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud". Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza) ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film "Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi", pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un'arma non sempre facile da gestire. Ludovico, interpretato dall'attore Marco Rulli, è un ragazzo di diciotto anni dotato di una prorompente bellezza. Orfano da quando era piccolo e cresciuto da uno zio cocainomane, ha imparato prima degli altri suoi coetanei come gestire la potente arma della seduzione. La ricerca forsennata di una figura materna e nello stesso tempo la voglia di vivere la propria età in piena libertà sono costanti che portano il ragazzo ad un perenne conflitto interiore; il desiderio di sedurre donne più grandi di lui e quello di rifiutare qualunque coinvolgimento affettivo con loro. Ludovico frequenta l'ultimo anno di liceo classico. La sua insegnante di lettere vive nella speranza che il ragazzo la riveda dopo la scuola e lo aspetta sempre, anche di notte, quando Ludovico si sente troppo solo o quando ha voglia di lei. Luisa la madre di Luca, il suo migliore amico, soventemente invita Ludovico a mangiare a casa sua, e spesso fa l'amore con lui. Rivede

130 nell'amico del figlio l'unico essere al mondo in grado di restituirle quella dignità che il marito le ha tolto all'improvviso quando, qualche anno prima, l'ha lasciata per una donna più giovane. La vita di Ludovico viene sconvolta dall'arrivo Giulia, una trentacinquenne che per la prima volta riesce a farlo innamorare davvero. Quest'ultima dopo essersi rivelata l'amante di suo zio Sandro, mette il ragazzo di fronte ad una dura realtà; suo zio, non ha fatto altro che sottrargli a sua insaputa i soldi dell'eredità lasciatagli dai genitori. Giulia, a differenza delle altre, non é ossessiva nei suoi confronti, anzi vorrebbe liberarsi di lui. Ludovico, in un momento di grande disperazione e solitudine, finisce a letto con la fidanzata del suo migliore amico. Sarà solo per ricevere il perdono di Luca, l'unico che gli aveva realmente voluto bene in tutti questi anni, che il protagonista cercherà di cambiare e provare finalmente ad essere un ragazzo come tutti quelli della sua età. "Con questo film, attraverso il personaggio di Ludovico ed i rapporti che il protagonista instaura con i suoi coetanei e con le donne, - racconta la regista Elisabetta Rocchetti - volevo gettare uno sguardo su alcuni comportamenti che mi sembrano il sintomo di un certo disorientamento e di una difficoltà nel rapporto fra generazioni, tipico della nostra società". Alla fine della proiezione, la regista della pellicola risponderà alle domande e alle curiosità del pubblico in un incontro presentato dal direttore artistico della rassegna, Nicola Scorza. L'8 novembre sarà la volta del travolgente "Benvenuti al Sud", film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia, l'attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà "Baarìa", capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica "Giulia Sala". Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di "Cinque", storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente "Il figlio della luna". Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo "La vita accanto" e poi con le "Memorie di Adriano", toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Il 16 novembre il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario "African Women" (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio "Tre" che tratta il tema delle adozioni in Italia. L'ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con "Into Paradiso", film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico.

131 Orta di Atella: al via Incontri nazionali del cinema 6 Novembre :56 Da domani, lunedì 7 novembre (ore 19), il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospiterà gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, nell ultima giornata della rassegna, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza) ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. Ludovico, interpretato dall attore Marco Rulli, è un ragazzo di diciotto anni dotato di una prorompente bellezza. Orfano da quando era piccolo e cresciuto da uno zio cocainomane, ha imparato prima degli altri suoi coetanei come gestire la potente arma della seduzione. La ricerca forsennata di una figura materna e nello stesso tempo la voglia di vivere la propria età in piena libertà sono costanti che portano il ragazzo ad un perenne conflitto interiore; il desiderio di sedurre donne più grandi di lui e quello di rifiutare qualunque coinvolgimento affettivo con loro. Ludovico frequenta l ultimo anno di liceo classico. La sua insegnante di lettere vive nella speranza che il ragazzo la riveda dopo la scuola e lo aspetta sempre, anche di notte, quando Ludovico si sente troppo solo o quando ha voglia di lei. Luisa la madre di Luca, il suo migliore amico, soventemente invita Ludovico a mangiare a casa sua, e spesso fa l amore con lui. Rivede nell amico del figlio l unico essere al mondo in grado di restituirle quella dignità che il marito le ha tolto all improvviso quando, qualche anno prima, l ha lasciata per una donna più giovane. La vita di Ludovico viene sconvolta dall arrivo Giulia, una trentacinquenne che per la prima volta riesce a farlo innamorare davvero. Quest ultima dopo essersi rivelata l amante di suo zio Sandro, mette il ragazzo di fronte ad una dura realtà; suo zio, non ha fatto altro che sottrargli a sua insaputa i soldi dell eredità lasciatagli dai genitori. Giulia, a differenza delle altre, non é ossessiva nei suoi confronti, anzi vorrebbe

132 liberarsi di lui. Ludovico, in un momento di grande disperazione e solitudine, finisce a letto con la fidanzata del suo migliore amico. Sarà solo per ricevere il perdono di Luca, l unico che gli aveva realmente voluto bene in tutti questi anni, che il protagonista cercherà di cambiare e provare finalmente ad essere un ragazzo come tutti quelli della sua età. Con questo film, attraverso il personaggio di Ludovico ed i rapporti che il protagonista instaura con i suoi coetanei e con le donne, - racconta la regista Elisabetta Rocchetti - volevo gettare uno sguardo su alcuni comportamenti che mi sembrano il sintomo di un certo disorientamento e di una difficoltà nel rapporto fra generazioni, tipico della nostra società. Alla fine della proiezione, la regista della pellicola risponderà alle domande e alle curiosità del pubblico in un incontro presentato dal direttore artistico della rassegna, Nicola Scorza. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia, l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Il 16 novembre il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico.

133 Spettacoli: "Incontri Nazionali del Cinema": domani parte la rassegna Sarà il comune di Orta di Atella ad ospitare dal 7 novembre l'importante kermesse Da domani, lunedì 7 novembre (ore 19), il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospiterà gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, nell ultima giornata della rassegna, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza) ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. Ludovico, interpretato dall attore Marco Rulli, è un ragazzo di diciotto anni dotato di una prorompente bellezza. Orfano da quando era piccolo e cresciuto da uno zio cocainomane, ha imparato prima degli altri suoi coetanei come gestire la potente arma della seduzione. La ricerca forsennata di una figura materna e nello stesso tempo la voglia di vivere la propria età in piena libertà sono costanti che portano il ragazzo ad un perenne conflitto interiore; il desiderio di sedurre donne più grandi di lui e quello di rifiutare qualunque coinvolgimento affettivo con loro. Ludovico frequenta l ultimo anno di liceo classico. La sua insegnante di lettere vive nella speranza che il ragazzo la riveda dopo la scuola e lo aspetta sempre, anche di notte, quando Ludovico si sente troppo solo o quando ha voglia di lei. Luisa la madre di Luca, il suo migliore amico, soventemente invita Ludovico a mangiare a casa sua, e spesso fa l amore con lui. Rivede nell'amico del figlio l unico essere al mondo in grado di restituirle quella dignità che il marito le ha tolto all improvviso quando, qualche anno prima, l ha lasciata per una donna più giovane. La vita di Ludovico viene sconvolta dall'arrivo Giulia, una

134 trentacinquenne che per la prima volta riesce a farlo innamorare davvero. Quest'ultima dopo essersi rivelata l'amante di suo zio Sandro, mette il ragazzo di fronte ad una dura realtà; suo zio, non ha fatto altro che sottrargli a sua insaputa i soldi dell'eredità lasciatagli dai genitori. Giulia, a differenza delle altre, non é ossessiva nei suoi confronti, anzi vorrebbe liberarsi di lui. Ludovico, in un momento di grande disperazione e solitudine, finisce a letto con la fidanzata del suo migliore amico. Sarà solo per ricevere il perdono di Luca, l'unico che gli aveva realmente voluto bene in tutti questi anni, che il protagonista cercherà di cambiare e provare finalmente ad essere un ragazzo come tutti quelli della sua età. Con questo film, attraverso il personaggio di Ludovico ed i rapporti che il protagonista instaura con i suoi coetanei e con le donne, - racconta la regista Elisabetta Rocchetti - volevo gettare uno sguardo su alcuni comportamenti che mi sembrano il sintomo di un certo disorientamento e di una difficoltà nel rapporto fra generazioni, tipico della nostra società. Alla fine della proiezione, la regista della pellicola risponderà alle domande e alle curiosità del pubblico in un incontro presentato dal direttore artistico della rassegna, Nicola Scorza. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia, l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino.Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Il 16 novembre il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico.

135 Dove trovalo Orta di Atella (CE) Territorio: Caserta e Matese

136 Inizio modulo Indirizzo di partenza Info Tel Nove i film e due i cortometraggi in programma nella Rassegna dedicata alle Fabulae Atellanae. Ospiti illustri ed incontri culturali rendono la kermesse un'occasione unica da vivere nella cittadina casertana. Molti i temi affrontati quanto mai attuali e forti, come può essere l'integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord e Sud, anche attraverso la proiezione di film più scanzonati. E' il caso di Benvenuti al Sud, film campione di incassi, in programma l'8 novembre e raccontato dall'attore Salvatore Misticone. Altro grande capolavoro italiano Baarìa con l'attore Gaetano Aronica viene proiettato il giorno 9 novembre. Mentre cambia scenario il 10 novembre, con la pellicola storica Giulia Sala ambientata durante la Repubblica Partenopea. La rassegna si conclude poi con Into Paradiso, il pluripremiato film di Paola Randi, tanto apprezzato da Carlo Verdone e Woody Allen

137 Categorized >Caserta, Cinema, Eventi Tags "Orta di Atella AL VIA DA DOMANI GLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA Pubblicato il 06 novembre 2011 da paolom Da domani, lunedì 7 novembre (ore 19), il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospiterà gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, nell ultima giornata della rassegna, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza) ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. Ludovico, interpretato dall attore Marco Rulli, è un ragazzo di diciotto anni dotato di una prorompente bellezza. Orfano da quando era piccolo e cresciuto da uno zio cocainomane, ha imparato prima degli altri suoi coetanei come gestire la potente arma della seduzione. La ricerca forsennata di una figura materna e nello stesso tempo la voglia di vivere la propria età in piena libertà sono costanti che portano il ragazzo ad un perenne conflitto interiore; il desiderio di sedurre donne più grandi di lui e quello di rifiutare qualunque coinvolgimento affettivo con loro. Ludovico frequenta l ultimo anno di liceo classico. La sua insegnante di lettere vive nella speranza che il ragazzo la riveda dopo la scuola e lo aspetta sempre, anche di notte, quando Ludovico si sente troppo solo o quando ha voglia di lei. Luisa la madre di Luca, il suo migliore amico, soventemente invita Ludovico a mangiare a casa sua, e spesso fa l amore con lui. Rivede nell'amico del figlio l unico essere al mondo in grado di restituirle quella dignità che il marito le ha tolto all improvviso quando, qualche anno prima, l ha lasciata per una donna più giovane. La vita di Ludovico viene sconvolta dall'arrivo Giulia, una trentacinquenne che per la prima volta riesce a farlo innamorare davvero. Quest'ultima dopo essersi rivelata l'amante di suo zio Sandro, mette il ragazzo di fronte ad una dura realtà; suo zio, non ha fatto altro che sottrargli a sua insaputa i soldi dell'eredità lasciatagli dai genitori. Giulia, a differenza delle altre, non é ossessiva nei suoi confronti, anzi vorrebbe liberarsi di lui. Ludovico, in un momento di grande disperazione e solitudine, finisce a letto con la fidanzata del suo migliore amico. Sarà solo per ricevere il perdono di Luca,

138 l'unico che gli aveva realmente voluto bene in tutti questi anni, che il protagonista cercherà di cambiare e provare finalmente ad essere un ragazzo come tutti quelli della sua età. Con questo film, attraverso il personaggio di Ludovico ed i rapporti che il protagonista instaura con i suoi coetanei e con le donne, - racconta la regista Elisabetta Rocchetti - volevo gettare uno sguardo su alcuni comportamenti che mi sembrano il sintomo di un certo disorientamento e di una difficoltà nel rapporto fra generazioni, tipico della nostra società. Alla fine della proiezione, la regista della pellicola risponderà alle domande e alle curiosità del pubblico in un incontro presentato dal direttore artistico della rassegna, Nicola Scorza. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia, l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino.Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Il 16 novembre il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico.

139 Al via gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per Da domani, lunedì 7 novembre (ore 19), il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospiterà gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, nell ultima giornata della rassegna, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza) ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. Ludovico, interpretato dall attore Marco Rulli, è un ragazzo di diciotto anni dotato di una prorompente bellezza. Orfano da quando era piccolo e cresciuto da uno zio cocainomane, ha imparato prima degli altri suoi coetanei come gestire la potente arma della seduzione. La ricerca forsennata di una figura materna e nello stesso tempo la voglia di vivere la propria età in piena libertà sono costanti che portano il ragazzo ad un perenne conflitto interiore; il desiderio di sedurre donne più grandi di lui e quello di rifiutare qualunque coinvolgimento affettivo con loro. Ludovico frequenta l ultimo anno di liceo classico. La sua insegnante di lettere vive nella speranza che il ragazzo la riveda dopo la scuola e lo aspetta sempre, anche di notte, quando Ludovico si sente troppo solo o quando ha voglia di lei. Luisa la madre di Luca, il suo migliore amico, soventemente invita Ludovico a mangiare a casa sua, e spesso fa l amore con lui. Rivede nell'amico del figlio l unico essere al mondo in grado di restituirle quella dignità che il marito le ha tolto all improvviso quando, qualche anno prima, l ha lasciata per una donna più giovane. La vita di Ludovico viene sconvolta dall'arrivo Giulia, una trentacinquenne che per la prima volta riesce a farlo innamorare davvero. Quest'ultima dopo essersi rivelata l'amante di suo zio Sandro, mette il ragazzo di fronte ad una dura realtà; suo zio, non ha fatto altro che sottrargli a sua insaputa i soldi dell'eredità lasciatagli dai genitori. Giulia, a differenza delle altre, non é ossessiva nei suoi confronti, anzi vorrebbe liberarsi di lui. Ludovico, in un momento di grande disperazione e solitudine, finisce a letto con la fidanzata del suo migliore amico. Sarà solo per ricevere il perdono di Luca, l'unico che gli aveva realmente voluto bene in tutti questi anni, che il protagonista cercherà di cambiare e provare finalmente ad essere un ragazzo come tutti quelli della sua età. Con questo film, attraverso il

140 personaggio di Ludovico ed i rapporti che il protagonista instaura con i suoi coetanei e con le donne, - racconta la regista Elisabetta Rocchetti - volevo gettare uno sguardo su alcuni comportamenti che mi sembrano il sintomo di un certo disorientamento e di una difficoltà nel rapporto fra generazioni, tipico della nostra società. Alla fine della proiezione, la regista della pellicola risponderà alle domande e alle curiosità del pubblico in un incontro presentato dal direttore artistico della rassegna, Nicola Scorza. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia, l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino.Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Il 16 novembre il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico.

141 OGGI IN CAMPANIA NAPOLI (ANSA) - NAPOLI, 8 NOV - AVVENIMENTI PREVISTI PER OGGI IN CAMPANIA: 1) Napoli - Tribunale Udienza processo 'Calciopoli' 2) Salerno - Tribunale Processo Restivo 3) Santa Maria La Carità (Napoli) - Chiesa parrocchiale Funerali di Carlo Cannavacciuolo, il giovane ucciso in un tentativo di rapina 4) Napoli - Sede Prefettura Il prefetto Andrea De Martino, il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, il presidente dell'amministrazione Provinciale, Luigi Cesaro, il sindaco, Luigi De Magistris, l'amministratore unico della Acn, Paolo Graziano, firmeranno un protocollo d'intesa finalizzato a prevenire eventuali tentativi di infiltrazioni da parte delle organizzazioni criminali negli appalti per la realizzazione delle opere necessarie per lo svolgimento dei due eventi dell'americàs Cup World Series che si terranno a Napoli. 5) Napoli - Bagnoli Hub, in via Diocleziano Al via terza edizione di TechnologyBIZ, la manifestazione sull'innovazione tecnologica rivolta alle imprese pubbliche e private del Mezzogiorno. Partecipato gli assessori regionali Vetrella e Trombetti 6) Napoli - Comune - via Verdi 35 La Commissione di Vigilanza sulla Bagnolifutura si riunirà per l'elezione del presidente 7) Napoli - Hotel Royal - via Partenope Conferenza stampa di presentazione di "Scegliltuordine" per un "Ordine di tutti": la lista etica e professionalità, il cui capolista è Bruno Zuccarelli, concorrerà al rinnovo delle cariche dell'ordine dei medici e degli odontoiatri della provincia di Napoli 8) Caserta - Sala Convegni - Confindustria Convegno su "Reti d'impresa: un'opportunità per crescere insieme", organizzato dall'associazione territoriale con la collaborazione di Confindustria nazionale, nell'ambito della tradizionale attività di supporto alle imprese. Presenti tra gli altri, Antonio Della Gatta presidente Confindustria Caserta, Salvatore Lauro presidente del Gruppo Lauro - Racconto di un caso di successo: "Arcipelago reti di Impresa per il Turismo" e conclude Aldo Bonomi, vice Presidente Confindustria per le Politiche territoriali e distretti industriali, presidente Retimpresa Confindustria 9) Orta di Atella (Caserta) - Sala consiliare - Comune Per la seconda giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ", arriva il film "Benvenuti al Sud". Ospite l'attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Ad intervistare l'artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza 10) Dalle Paestum (Salerno) - Hotel Savoy Prende il via "Benvenuto Cilentò, prima rassegna indipendente dei vini, degli olii e dei prodotti del Parco Nazionale ideata da Luciano Pignataro. Sono state coinvolte, annunciano gli organizzatori, 18 aziende di vino, dieci di olio, i presidi Slow Food e le Comunità del Cibo del Parco Nazionale "per la prima volta insieme". 11) Castelvenere (Benevento) - Sala consiliare - Municipio Al fine di fare chiarezza sulla delicata e complessa attività di smaltimento delle acque di lavorazione delle aziende enologiche di Castelvenere, l'amministrazione comunale in collaborazione con la Coldiretti promuove ed organizza un incontro informativo.

142 DOMANI IN CAMPANIA NAPOLI (ANSA) - NAPOLI, 7 NOV - AVVENIMENTI PREVISTI PER DOMANI IN CAMPANIA: 1) Napoli - Tribunale Udienza processo 'Calciopoli' 2) Salerno - Tribunale Processo Restivo 3) Santa Maria La Carità (Napoli) - Chiesa parrocchiale Funerali di Carlo Cannavacciuolo, il giovane ucciso in un tentativo di rapina 4) Napoli - Sede Prefettura Il prefetto Andrea De Martino, il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, il presidente dell'amministrazione Provinciale, Luigi Cesaro, il sindaco, Luigi De Magistris, l'amministratore unico della Acn, Paolo Graziano, firmeranno un protocollo d'intesa finalizzato a prevenire eventuali tentativi di infiltrazioni da parte delle organizzazioni criminali negli appalti per la realizzazione delle opere necessarie per lo svolgimento dei due eventi dell'americàs Cup World Series che si terranno a Napoli. 5) Napoli - Bagnoli Hub, in via Diocleziano Al via terza edizione di TechnologyBIZ, la manifestazione sull'innovazione tecnologica rivolta alle imprese pubbliche e private del Mezzogiorno. Partecipato gli assessori regionali Vetrella e Trombetti 6) Napoli - Comune - via Verdi 35 La Commissione di Vigilanza sulla Bagnolifutura si riunirà per l'elezione del presidente 7) Napoli - Hotel Royal - via Partenope Conferenza stampa di presentazione di "Scegliltuordine" per un "Ordine di tutti": la lista etica e professionalità, il cui capolista è Bruno Zuccarelli, concorrerà al rinnovo delle cariche dell'ordine dei medici e degli odontoiatri della provincia di Napoli 8) Caserta - Sala Convegni - Confindustria Convegno su "Reti d'impresa: un'opportunità per crescere insieme", organizzato dall'associazione territoriale con la collaborazione di Confindustria nazionale, nell'ambito della tradizionale attività di supporto alle imprese. Presenti tra gli altri, Antonio Della Gatta presidente Confindustria Caserta, Salvatore Lauro presidente del Gruppo Lauro - Racconto di un caso di successo: "Arcipelago reti di Impresa per il Turismo" e conclude Aldo Bonomi, vice Presidente Confindustria per le Politiche territoriali e distretti industriali, presidente Retimpresa Confindustria 9) Orta di Atella (Caserta) - Sala consiliare - Comune Per la seconda giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ", arriva il film "Benvenuti al Sud". Ospite l'attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Ad intervistare l'artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza 10) Dalle Paestum (Salerno) - Hotel Savoy Prende il via "Benvenuto Cilentò, prima rassegna indipendente dei vini, degli olii e dei prodotti del Parco Nazionale ideata da Luciano Pignataro. Sono state coinvolte, annunciano gli organizzatori, 18 aziende di vino, dieci di olio, i presidi Slow Food e le Comunità del Cibo del Parco Nazionale "per la prima volta insieme". 11) Castelvenere (Benevento) - Sala consiliare - Municipio Al fine di fare chiarezza sulla delicata e complessa attività di smaltimento delle acque di lavorazione delle aziende enologiche di Castelvenere, l'amministrazione comunale in collaborazione con la Coldiretti promuove ed organizza un incontro informativo.

143 Al via gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per Da domani, lunedì 7 novembre (ore 19), il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospiterà gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, nell ultima giornata della rassegna, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza) ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. Ludovico, interpretato dall attore Marco Rulli, è un ragazzo di diciotto anni dotato di una prorompente bellezza. Orfano da quando era piccolo e cresciuto da uno zio cocainomane, ha imparato prima degli altri suoi coetanei come gestire la potente arma della seduzione. La ricerca forsennata di una figura materna e nello stesso tempo la voglia di vivere la propria età in piena libertà sono costanti che portano il ragazzo ad un perenne conflitto interiore; il desiderio di sedurre donne più grandi di lui e quello di rifiutare qualunque coinvolgimento affettivo con loro. Ludovico frequenta l ultimo anno di liceo classico. La sua insegnante di lettere vive nella speranza che il ragazzo la riveda dopo la scuola e lo aspetta sempre, anche di notte, quando Ludovico si sente troppo solo o quando ha voglia di lei. Luisa la madre di Luca, il suo migliore amico, soventemente invita Ludovico a mangiare a casa sua, e spesso fa l amore con lui. Rivede nell'amico del figlio l unico essere al mondo in grado di restituirle quella dignità che il marito le ha tolto all improvviso quando, qualche anno prima, l ha lasciata per una donna più giovane. La vita di Ludovico viene sconvolta dall'arrivo Giulia, una trentacinquenne che per la prima volta riesce a farlo innamorare davvero. Quest'ultima dopo essersi rivelata l'amante di suo zio Sandro, mette il ragazzo di fronte ad una dura realtà; suo zio, non ha fatto altro che sottrargli a sua insaputa i soldi

144 dell'eredità lasciatagli dai genitori. Giulia, a differenza delle altre, non é ossessiva nei suoi confronti, anzi vorrebbe liberarsi di lui. Ludovico, in un momento di grande disperazione e solitudine, finisce a letto con la fidanzata del suo migliore amico. Sarà solo per ricevere il perdono di Luca, l'unico che gli aveva realmente voluto bene in tutti questi anni, che il protagonista cercherà di cambiare e provare finalmente ad essere un ragazzo come tutti quelli della sua età. Con questo film, attraverso il personaggio di Ludovico ed i rapporti che il protagonista instaura con i suoi coetanei e con le donne, - racconta la regista Elisabetta Rocchetti - volevo gettare uno sguardo su alcuni comportamenti che mi sembrano il sintomo di un certo disorientamento e di una difficoltà nel rapporto fra generazioni, tipico della nostra società. Alla fine della proiezione, la regista della pellicola risponderà alle domande e alle curiosità del pubblico in un incontro presentato dal direttore artistico della rassegna, Nicola Scorza. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia, l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino.Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Il 16 novembre il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico.

145 AGENDA SPETTACOLI / GLI APPUNTAMENTI DI OGGI (red) 08 Novembre :34 ORTA DI ATELLA Per la seconda giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 8 novembre, arriva il film Benvenuti al Sud. Ospite l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film di Luca Miniero, campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani, si terrà l incontro con l attore che svelerà i retroscena più divertenti del film amato da pubblico e critica. Ad intervistare l artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura.

146 SPETTACOLI: Benvenuti al Sud agli Incontri Nazionali del Cinema" ORTA DI ATELLA Per la seconda giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 8 novembre, arriva il film Benvenuti al Sud. Ospite l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film di Luca Miniero, campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani, si terrà l incontro con l attore che svelerà i retroscena più divertenti del film amato da pubblico e critica. Ad intervistare l artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta le disavventure di Alberto Colombo (interpretato da Claudio Bisio), direttore dell'ufficio postale di Usmate Velate, in Brianza, che si vede rigettare la domanda di trasferimento a Milano in quanto preceduto in graduatoria da un collega disabile. Si finge allora paralitico per tentare di ottenere l agognato trasferimento ed esaudire così il desiderio della moglie Silvia di vivere nel capoluogo della Lombardia. Ma il suo inganno viene maldestramente scoperto, svelato da lui stesso, quando ingenuamente si alza in piedi per salutare l ispettore inviato a controllare il suo handicap motorio che aveva appena confermato il suo diritto al trasferimento. Alberto, per punizione, viene così trasferito a dirigere l ufficio postale nel paese di Castellabate, in provincia di Salerno. Da qui una serie di divertenti episodi che porteranno il protagonista ad apprezzare le bellezze e le abitudini del paesino campano, tanto che alla fine il film si conclude con la scena di Alberto, triste, in procinto di lasciare la bella e tranquilla Castellabate.

147 Benvenuti al Sud, il Premio Fabulae ospita "il signor Scapece" di Redazione il 7/11/2011 ORTA DI ATELLA. Per la seconda giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, martedì 8 novembre, arriva il film Benvenuti al Sud. Ospite l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film di Luca Miniero, campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani, si terrà l incontro con l attore che svelerà i retroscena più divertenti del film amato da pubblico e critica. Ad intervistare l artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta le disavventure di Alberto Colombo (interpretato da Claudio Bisio), direttore dell'ufficio postale di Usmate Velate, in Brianza, che si vede rigettare la domanda di trasferimento a Milano in quanto preceduto in graduatoria da un collega disabile. Si finge allora paralitico per tentare di ottenere l agognato trasferimento ed esaudire così il desiderio della moglie Silvia di vivere nel capoluogo della Lombardia. Ma il suo inganno viene maldestramente scoperto, svelato da lui stesso, quando ingenuamente si alza in piedi per salutare l ispettore inviato a controllare il suo handicap motorio che aveva appena confermato il suo diritto al trasferimento. Alberto, per punizione, viene così trasferito a dirigere l ufficio postale nel paese di Castellabate, in provincia di Salerno. Da qui una serie di divertenti episodi che porteranno il protagonista ad apprezzare le bellezze e le abitudini del paesino campano, tanto che alla fine il film si conclude con la scena di Alberto, triste, in procinto di lasciare la bella e tranquilla Castellabate. PROGRAMMA INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA A ORTA DI ATELLA LUNEDI 7 NOVEMBRE Proiezione film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, ospite la regista Elisabetta Rocchetti MARTEDI 8 NOVEMBRE Proiezione film Benvenuti al Sud, ospite l attore Salvatore Misticone MERCOLEDI 9 NOVEMBRE

148 Proiezione film Baarìa, incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica GIOVEDI 10 NOVEMBRE Proiezione della pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana VENERDI 11 NOVEMBRE Proiezione del film Cinque, interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino LUNEDI 14 NOVEMBRE Proiezione del cortometraggio Il figlio della luna, ospite il regista Gianfranco Albano MARTEDI 15 NOVEMBRE Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie MERCOLEDI 16 NOVEMBRE Proiezione del documentario African Women (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma), ospite il regista Stefano Scialotti. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia GIOVEDI 17 NOVEMBRE Proiezione film Into Paradiso, ospite la regista Paola Randi VENERDI 18 NOVEMBRE Serata conclusiva con il Premio Fabulae Atellanae. Saranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura

149 Salvatore Misticone, il signor Scapece di Benvenuti al Sud, agli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per... Lunedì 7 Novembre 2011 CINEMA - Orta di Atella - Salvatore Misticone, il signor Scapece di Benvenuti al Sud, agli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per... - Casertanews.it CINEMA Orta di Atella - Per la seconda giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 8 novembre, arriva il film "Benvenuti al Sud". Ospite l'attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece.

150 Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film di Luca Miniero, campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani, si terrà l'incontro con l'attore che svelerà i retroscena più divertenti del film amato da pubblico e critica. Ad intervistare l'artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta le disavventure di Alberto Colombo (interpretato da Claudio Bisio), direttore dell'ufficio postale di Usmate Velate, in Brianza, che si vede rigettare la domanda di trasferimento a Milano in quanto preceduto in graduatoria da un collega disabile. Si finge allora paralitico per tentare di ottenere l'agognato trasferimento ed esaudire così il desiderio della moglie Silvia di vivere nel capoluogo della Lombardia. Ma il suo inganno viene maldestramente scoperto, svelato da lui stesso, quando ingenuamente si alza in piedi per salutare l'ispettore inviato a controllare il suo handicap motorio che aveva appena confermato il suo diritto al trasferimento. Alberto, per punizione, viene così trasferito a dirigere l'ufficio postale nel paese di Castellabate, in provincia di Salerno. Da qui una serie di divertenti episodi che porteranno il protagonista ad apprezzare le bellezze e le abitudini del paesino campano, tanto che alla fine il film si conclude con la scena di Alberto, triste, in procinto di lasciare la bella e tranquilla Castellabate.

151 OGGI IN CAMPANIA NAPOLI (ANSA) - NAPOLI, 8 NOV - AVVENIMENTI PREVISTI PER OGGI IN CAMPANIA: 1) Napoli - Tribunale Udienza processo 'Calciopoli' 2) Salerno - Tribunale Processo Restivo 3) Santa Maria La Carità (Napoli) - Chiesa parrocchiale Funerali di Carlo Cannavacciuolo, il giovane ucciso in un tentativo di rapina 4) Napoli - Sede Prefettura Il prefetto Andrea De Martino, il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, il presidente dell'amministrazione Provinciale, Luigi Cesaro, il sindaco, Luigi De Magistris, l'amministratore unico della Acn, Paolo Graziano, firmeranno un protocollo d'intesa finalizzato a prevenire eventuali tentativi di infiltrazioni da parte delle organizzazioni criminali negli appalti per la realizzazione delle opere necessarie per lo svolgimento dei due eventi dell'americàs Cup World Series che si terranno a Napoli. 5) Napoli - Bagnoli Hub, in via Diocleziano Al via terza edizione di TechnologyBIZ, la manifestazione sull'innovazione tecnologica rivolta alle imprese pubbliche e private del Mezzogiorno. Partecipato gli assessori regionali Vetrella e Trombetti 6) Napoli - Comune - via Verdi 35 La Commissione di Vigilanza sulla Bagnolifutura si riunirà per l'elezione del presidente 7) Napoli - Hotel Royal - via Partenope Conferenza stampa di presentazione di "Scegliltuordine" per un "Ordine di tutti": la lista etica e professionalità, il cui capolista è Bruno Zuccarelli, concorrerà al rinnovo delle cariche dell'ordine dei medici e degli odontoiatri della provincia di Napoli 8) Caserta - Sala Convegni - Confindustria Convegno su "Reti d'impresa: un'opportunità per crescere insieme", organizzato dall'associazione territoriale con la collaborazione di Confindustria nazionale, nell'ambito della tradizionale attività di supporto alle imprese. Presenti tra gli altri, Antonio Della Gatta presidente Confindustria Caserta, Salvatore Lauro presidente del Gruppo Lauro - Racconto di un caso di successo: "Arcipelago reti di Impresa per il Turismo" e conclude Aldo Bonomi, vice Presidente Confindustria per le Politiche territoriali e distretti industriali, presidente Retimpresa Confindustria 9) Orta di Atella (Caserta) - Sala consiliare - Comune Per la seconda giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ", arriva il film "Benvenuti al Sud". Ospite l'attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Ad intervistare l'artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza 10) Dalle Paestum (Salerno) - Hotel Savoy Prende il via "Benvenuto Cilentò, prima rassegna indipendente dei vini, degli olii e dei prodotti del Parco Nazionale ideata da Luciano Pignataro. Sono state coinvolte, annunciano gli organizzatori, 18 aziende di vino, dieci di olio, i presidi Slow Food e le Comunità del Cibo del Parco Nazionale "per la prima volta insieme". 11) Castelvenere (Benevento) - Sala consiliare - Municipio Al fine di fare chiarezza sulla delicata e complessa attività di smaltimento delle acque di lavorazione delle aziende enologiche di Castelvenere, l'amministrazione comunale in collaborazione con la Coldiretti promuove ed organizza un incontro informativo.

152 Il signor Scapece, ovvero Salvatore Misticone di "Benvenuti al Sud" ad Orta di Atella Per la seconda giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 8 novembre, arriva il film girato a Castellabate Benvenuti al Sud. Ospite l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film di Luca Miniero, campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani, si terrà l incontro con l attore che svelerà i retroscena più divertenti del film amato da pubblico e critica. Ad intervistare l artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. Leggi: Il signor Scapece, ovvero Salvatore Misticone di "Benvenuti al Sud" ad Orta di Atella

153 "BENVENUTI AL SUD" AGLI "INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA" DI ORTA DI ATELLA Lunedì 07 Novembre :38 RED (PRIMAPRESS) ORTA DI ATELLA Per la seconda giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 8 novembre, arriva il film Benvenuti al Sud. Ospite l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film di Luca Miniero, campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani, si terrà l incontro con l attore che svelerà i retroscena più divertenti del film amato da pubblico e critica. Ad intervistare l artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza.La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura.il film racconta le disavventure di Alberto Colombo (interpretato da Claudio Bisio), direttore dell'ufficio postale di Usmate Velate, in Brianza, che si vede rigettare la domanda di trasferimento a Milano in quanto preceduto in graduatoria da un collega disabile. Si finge allora paralitico per tentare di ottenere l agognato trasferimento ed esaudire così il desiderio della moglie Silvia di vivere nel capoluogo della Lombardia. Ma il suo inganno viene maldestramente scoperto, svelato da lui stesso, quando ingenuamente si alza in piedi per salutare l ispettore inviato a controllare il suo handicap motorio che aveva appena confermato il suo diritto al trasferimento. Alberto, per punizione, viene così trasferito a dirigere l ufficio postale nel paese di Castellabate, in provincia di Salerno. Da qui una serie di divertenti episodi che porteranno il protagonista ad apprezzare le bellezze e le abitudini del paesino campano, tanto che alla fine il film si conclude con la scena di Alberto, triste, in procinto di lasciare la bella e tranquilla Castellabate. (PRIMAPRESS)

154 Orta di Atella. Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna,... di: Cs/VivoCaserta Secondo Piano Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute a! ttraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti

155 al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia! Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

156 Domani agli 'Incontri nazionali del cinema' l'attore Salvatore Misticone Ospite della seconda giornata della rassegna che si svolge a Orta di Atella il 'signor Scapece' di 'Benvenuti al Sud' ORTA DI ATELLA Per la seconda giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 8 novembre, arriva il film Benvenuti al Sud. Ospite l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film di Luca Miniero, campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani, si terrà l incontro con l attore che svelerà i retroscena più divertenti del film amato da pubblico e critica. Ad intervistare l artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza.La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura.il film racconta le disavventure di Alberto Colombo (interpretato da Claudio Bisio), direttore dell'ufficio postale di Usmate Velate, in Brianza, che si vede rigettare la domanda di trasferimento a Milano in quanto preceduto in graduatoria da un collega disabile. Si finge allora paralitico per tentare di ottenere l agognato trasferimento ed esaudire così il desiderio della moglie Silvia di vivere nel capoluogo della

157 Lombardia. Ma il suo inganno viene maldestramente scoperto, svelato da lui stesso, quando ingenuamente si alza in piedi per salutare l ispettore inviato a controllare il suo handicap motorio che aveva appena confermato il suo diritto al trasferimento. Alberto, per punizione, viene così trasferito a dirigere l ufficio postale nel paese di Castellabate, in provincia di Salerno. Da qui una serie di divertenti episodi che porteranno il protagonista ad apprezzare le bellezze e le abitudini del paesino campano, tanto che alla fine il film si conclude con la scena di Alberto, triste, in procinto di lasciare la bella e tranquilla Castellabate.

158 INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE dal 7 al 18 novembre, novembre 2011 AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA IL FILM BENVENUTI AL SUD CON L ATTORE SALVATORE MISTICONE(nella foto). Martedì 8 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA Per la seconda giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 8 novembre, arriva il film Benvenuti al Sud. Ospite l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film di Luca Miniero, campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani, si terrà l incontro con l attore che svelerà i retroscena più divertenti del film amato da pubblico e critica. Ad intervistare l artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta le disavventure di Alberto Colombo (interpretato da Claudio Bisio), direttore dell'ufficio postale di Usmate Velate, in Brianza, che si vede rigettare la domanda di trasferimento a Milano in quanto preceduto in graduatoria da un collega disabile. Si finge allora paralitico per tentare di ottenere l agognato trasferimento ed esaudire così il desiderio della moglie Silvia di vivere nel capoluogo della Lombardia. Ma il suo inganno viene maldestramente scoperto, svelato da lui stesso, quando ingenuamente si alza in piedi per salutare l ispettore inviato a controllare il suo handicap motorio che aveva appena confermato il suo diritto al trasferimento. Alberto, per punizione, viene così trasferito a dirigere l ufficio postale nel paese di Castellabate, in provincia di Salerno. Da qui una serie di divertenti episodi che porteranno il protagonista ad apprezzare le bellezze e le abitudini del paesino campano, tanto che alla fine il film si conclude con la scena di Alberto, triste, in procinto di lasciare la bella e tranquilla Castellabate. Ufficio Stampa Francesca Blasi

159 Cultura ed altri eventi lunedì 7 novembre 2011: Proiezione di: Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi di Elisabetta Rocchetti Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae Dove: ore 19, sala Consiliare del Comune, Orta di Atella (CE) martedì 8 novembre 2011: Proiezione di: Benvenuti al Sud Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae Dove: ore 19, sala Consiliare del Comune, Orta di Atella (CE) mercoledì 9 novembre 2011: Proiezione di: Baaria di Giuseppe Tornatore Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae Dove: ore 19, sala Consiliare del Comune, Orta di Atella (CE giovedì 10 novembre 2011: Proiezione di: Giulia Sala di Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Dove: ore 19, sala Consiliare del Comune, Orta di Atella (CE) venerdì 11 novembre 2011: Proiezione di: Cinque di Francesco Maria Dominedo' Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedo', gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino Dove: ore 19, sala Consiliare del Comune, Orta di Atella (CE) lunedi 14 novembre 2011: proiezione del cortometraggio Il figlio della luna, ospite il regista Dove: ore 19, sala Consiliare del Comune, Orta di Atella (CE) Gianfranco Albano martedi 15 novembre 2011: doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Dove: ore 19, sala Consiliare del Comune, Orta di Atella (CE) mercoledi 16 novembre 2011: proiezione del documentario African Women (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma), ospite il regista Stefano Scialotti. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. Dove: ore 19, sala Consiliare del Comune, Orta di Atella (CE) giovedi 17 novembre 2011: proiezione film Into Paradiso, ospite la regista Paola Randi Dove: ore 19, sala Consiliare del Comune, Orta di Atella (CE) venerdi 18 novembre 2011: serata conclusiva con il Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Dove: ore 19, sala Consiliare del Comune, Orta di Atella (CE)

160 Incontri nazionali del cinema 2011: registi e attori a confronto col pubblico a Orta di Atella (Caserta) Dal 7 al 18 novembre 2011 a Orta di Atella (Caserta) - Orta di Atella apre le sue porte al mondo della celluloide e lo fa con la rassegna Incontri Nazionali del Cinema, fortemente voluta dall Amministrazione Comunale e dall Assessorato allo Sport e alla Cultura. Fino al 18 novembre nella Sala Consiliare di Palazzo di Città alle ore verranno proiettate pellicole edite e inedite, analizzate e discusse alla presenza del regista e di alcuni attori del cast.

161 L opportunità - dichiara il Sindaco Angelo Brancaccio - per i nostri concittadini di godersi la visione di film di alto livello, ma anche di conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento, anche per sensibilizzare il pubblico su tematiche controverse e delicate: Ad aprire il festival, la cui direzione artistica è affidata al regista, attore e sceneggiatore Nicola Scorza, ci penserà il 7 novembre la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che tratta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione d incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone, che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Il 10 novembre è la volta del film storico Giulia Sala, pellicola che racconta una vicenda locale, ambientata nel giugno del 1799, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione giacobina che decreterà le ultime ore della Repubblica Napoletana. Ad animare il dibattito l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre il pubblico si confronterà con Cinque, una storia di criminalità tutta romana. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti, Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Dopo la pausa week end, si riprende Lunedì 14 novembre con il commovente Il figlio della luna, commentato dal suo regista Francesco Albano. Doppio appuntamento per il 15: il regista atellano Giuseppe Pizzo presenta il suo La vita accanto, poi fazzoletti alla mano per le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile il 16 novembre, quando il regista Stefano Scialotti ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women, un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al Premio Nobel per la pace. A seguire, il cortometraggio Tre, che tratta il tema delle adozioni in Italia. Chiusura col botto con Paola Brandi e il suo pluripremiato Into Paradiso, pellicola che ha incontrato il favore sia della critica che del pubblico. Nell ambito dell evento si terrà anche il Premio Fabulae Atellane, nel corso del quale, il 18 Novembre prossimo, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della cultura, dello spettacolo e della comunicazione. di Giovanni Pascarella

162 Benvenuti nella Directory di Sicilplay.it Incontri nazionali del cinema - Orta di Atella (CE) Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli?incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per??. La rassegna, espressamente voluta dall?amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al?premio Fabulae Atellanae?, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all?attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film?diciottanni - Il Mondo ai miei piedi?, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un?arma non sempre facile da gestire. L?8 novembre sarà la volta del travolgente?benvenuti al Sud?, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l?attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà?baarìa?, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica?giulia Sala?. La trama racconta una storia locale. E? il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del?castello d?orta? infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda?cattiva, insidiosa, intrigante?, nella quale, fino all?ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l?avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di?cinque?, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino.

163 Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo?la vita accanto? e poi con le?memorie di Adriano?, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L?ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con?into Paradiso?, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto?è il film che avrei voluto girare io? e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione. Quando: dal 7 al 18 novembre 2011 Dove: Orta di Atella (CE)

164 Ad Orta Di Atella gli Incontri nazionali del cinema ORTA DI ATELLA Dal 7 al 18 novembre al Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, si terranno gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Siamo felici sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio di presentare questa rassegna grazie alla quale i nostri concittadini, non solo avranno l opportunità di godersi la visione di film di alto livello, ma potranno anche conoscere artisti di fama internazionale che sveleranno i trucchi e le difficoltà del mondo del cinema. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Alcune pellicole sono più scanzonate e divertenti, altre, invece, sono più delicate e tormentate, ma tutte, attraverso l affascinante linguaggio del cinema, svelano storie affascinanti e degne di essere vissute attraverso l occhio della macchina da presa. Grande apporto, dunque, lo ha messo l assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco che spiega: Il Festival era nei programmi della nostra amministrazione e, dunque, siamo particolarmente lieti di essere riusciti a selezionare pellicole così intense e a ospitare personaggi tanto importanti sul piano della cultura e del cinema. Non volendo dimenticare, però, le nostre origini abbiamo anche organizzato il Premio Fabulae Atellanae, perché accanto al linguaggio immediato e visivo del cinema, abbiamo voluto valorizzare le nostre tradizioni e la nostra lunga e preziosa storia. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza), il 7 novembre, ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia ci penserà l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. La trama racconta una storia locale. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via

165 Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi: Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino, danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, la quale visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Serata tutta al femminile, poi, il 16 novembre quando il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Tutte le pellicole saranno proiettate nella sala Consiliare del Comune alle ore 19 ed il dibattito inizierà subito dopo la proiezione.

166 AL VIA GLI "INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA" La rassegna si terrà dal 7 al 18 novembre a Orta di Atella, nel Casertano ORTA DI ATELLA - Da domani, lunedì 7 novembre (ore 19), il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospiterà gli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...". La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", quando, il 18 novembre, nell'ultima giornata della rassegna, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. "Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l'evento organizzato - sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio - soprattutto grazie all'impegno dell'assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l'integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord - Sud". Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza) ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film "Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi", pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un'arma non sempre facile da gestire. Ludovico, interpretato dall'attore Marco Rulli, è un ragazzo di diciotto anni dotato di una prorompente bellezza. Orfano da quando era piccolo e cresciuto da uno zio cocainomane, ha imparato prima degli altri suoi coetanei come gestire la potente arma della seduzione. La ricerca forsennata di una figura materna e nello stesso tempo la voglia di vivere la propria età in piena libertà sono costanti che portano il ragazzo ad un perenne conflitto interiore; il desiderio di sedurre donne più grandi di lui e quello di rifiutare qualunque coinvolgimento affettivo con loro. Ludovico frequenta l'ultimo anno di liceo classico. La sua insegnante di lettere vive nella speranza che il ragazzo la riveda dopo la scuola e lo aspetta sempre, anche di notte, quando Ludovico si sente troppo solo o quando ha voglia di lei. Luisa la madre di Luca, il suo migliore amico, soventemente invita Ludovico a mangiare a casa sua, e spesso fa l'amore con lui. Rivede nell'amico del figlio l'unico essere al mondo in grado di restituirle quella dignità che il marito le ha tolto all'improvviso quando, qualche anno prima, l'ha lasciata per una donna più giovane. La vita di Ludovico viene sconvolta dall'arrivo Giulia, una trentacinquenne che per la prima volta riesce a farlo innamorare davvero. Quest'ultima dopo essersi rivelata l'amante di suo zio Sandro, mette il ragazzo di fronte ad una dura realtà; suo zio, non ha fatto altro che sottrargli a sua insaputa i soldi dell'eredità lasciatagli dai genitori. Giulia, a differenza delle altre, non é ossessiva nei suoi

167 confronti, anzi vorrebbe liberarsi di lui. Ludovico, in un momento di grande disperazione e solitudine, finisce a letto con la fidanzata del suo migliore amico. Sarà solo per ricevere il perdono di Luca, l'unico che gli aveva realmente voluto bene in tutti questi anni, che il protagonista cercherà di cambiare e provare finalmente ad essere un ragazzo come tutti quelli della sua età. "Con questo film, attraverso il personaggio di Ludovico ed i rapporti che il protagonista instaura con i suoi coetanei e con le donne, - racconta la regista Elisabetta Rocchetti - volevo gettare uno sguardo su alcuni comportamenti che mi sembrano il sintomo di un certo disorientamento e di una difficoltà nel rapporto fra generazioni, tipico della nostra società". Alla fine della proiezione, la regista della pellicola risponderà alle domande e alle curiosità del pubblico in un incontro presentato dal direttore artistico della rassegna, Nicola Scorza. L'8 novembre sarà la volta del travolgente "Benvenuti al Sud", film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia, l'attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà "Baarìa", capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica "Giulia Sala". Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di "Cinque", storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente "Il figlio della luna". Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo "La vita accanto" e poi con le "Memorie di Adriano", toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Il 16 novembre il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario "African Women" (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio "Tre" che tratta il tema delle adozioni in Italia. L'ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con "Into Paradiso", film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico.

168 Riccardo III alla Galleria Toledo Gli appuntamenti di martedì 8 per la regia di Laura Angiulli Giovanni Battaglia nel "Riccardo III" di Shakespeare Teatro GALLERIA TOLEDO Dalle 21 alla Galleria Toledo, via Concezione a Montecalvario, va in scena il "Riccardo III" di Shakespeare con Giovanni Battaglia, Alessandra D'Elia, Stefano Jotti. Regia Laura Angiulli, scene e costumi Rosario Squillace, disegno luci Cesare Accetta. Ingresso 15 euro, ridotto e over euro, under 30 8 euro. Info NEA ART GALLERY Dalle alla Nea Art Gallery, via Costantinopoli 53, presentazione di "La corte della formica". Il festival di corti teatrali che ha per tema "Buoni e Cattivi" avrà luogo dal 15 al 20 novembre al teatro Piccolo Bellini. Interverranno il presidente di giuria, il regista Gerardo D'Andrea, il direttore artistico Gianmarco Cesario, la responsabile dell'associazione "Teatro a Vapore", Manuela Schiano Lomoriello. Durante la conferenza saranno anche presentati il cartellone della rassegna collaterale "La Corte della Formica Movie" dedicata ai corti cinematografici e la prima edizione di

169 "Scrivere a Corte", rassegna di corti di narrativa. TUNNEL Dalle 18 alle 19 al Tunnèl, vico Lazzi a Santa Chiara 2, lezione introduttiva gratuita di tammurriata. Dalle incontro su "Riti, tradizioni e sapori della Basilicata", a cura di Rosanna Cirigliano. Classica AUDITORIUM DONNAROMTA Dalle 18 nell'auditorium Donnaròmita, via Paladino 50 (piazza san Domenico Maggiore), il pianoforte di Francesco Pareti, la voce di Patrizia Di Martino e le immagini di Sarah e Francesco Bellofatto, per riscoprire le avanguardie parigine: Satie, Ravel, Debussy."Le avanguardie parigine: Satie, Ravel, Debussy". Info MEDITERRANEO Dalle al teatro Mediterraneo della Mostra d'oltremare (viale Kennedy 54), continua il ciclo di incontri musicali organizzati dalla Nuova Orchestra Scarlatti per i giovani delle scuole. Il maestro Gaetano Russo anima un dialogo continuo tra scena e platea, con alcune pagine celebri del repertorio classico sottoposte ad attraenti giochi di scomposizione e manipolazione del materiale sonoro. Ingresso per allievo 7 euro. Ingresso gratuito per docenti e diversamente abili. Repliche il 9, 15, 16, 22 e 23 novembre. Info Cinema FESTIVAL DIRITTI UMANI Dalle 10, al cinema Astra, via Mezzocannone 109, per il "Festival del cinema dei diritti umani", presentazione del libro "Le imprese recuperate. Argentina, dal crac finanziario alla socializzazione dell'economia", di Francesco Vigliarolo (Altreconomia edizioni). Intervengono l'autore, Oreste Ventrone e Antonello Petrillo. Dalle nell'aula A5 (via Marina 33) della "Federico II", si discute di "Prospettive didattiche alternative in materia di diritti inviolabili della persona e tutela del minore nel sistema penale integrato". Segue il cortometraggio "Stato Privato" di Luigi Marmo. Dalle al cineteatro "Pierrot" (via De Meis 58), "La classe argentina", rappresentazione a cura del Collettivo teatrale "Le Tempeste", testo e regia di Roberto D' Avascio. Dalle il film "Pasta nera", di Alessandro Piva alla presenza del regista. Intervengono Antonella Di Nocera, Maurizio del Bufalo, Alessandra Riccio, Rosalba Beneventano, Roberto D'Avascio. ASTRA Dalle 18, al cinema Astra, via Mezzocannone 109, per la rassegna del cineforum in lingua originale "(Pre)testi e (con)testi", a cura del Centro Linguistico di Ateneo, il film "Never Let Me Go" di Mark Romanek (2010), che sarà preceduto

170 dal corto d'animazione "Amor a ragas", di Whill Mots (2001). I film sono sottotitolati in italiano. Ingresso gratuito. Info VITTORIA Dalle e al Vittoria, via Piscicelli 8/12, per il cineclub, il film "Holy Water" di Tom Reeve, commedia con John Lynch, Susan Lynch, Ray Callaghan. Ingresso 4 euro, per i soci Fnac e Goethe 3,50 euro. ORTA DI ATELLA Dalle 19 nella sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, per gli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", il film "Benvenuti al Sud". A presentare la pellicola campione di incassi sarà l'attore Salvatore Misticone che ha interpretato la parte del signor Scapece. (07 novembre 2011) Riproduzione riservata

171 CULTURA E TEMPO LIBERO - Cinema Incontri Nazionali del Cinema, arriva il film Baarìa ore 09:36 - ORTA DI ATELLA Per la terza giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 9 novembre, arriva il film Baarìa. Ospite l attore Gaetano Aronica che nella pellicola ha interpretato la parte di Cicco da adulto. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del capolavoro di Giuseppe Tornatore, l artista siciliano sarà intervistato dal direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. Come attore, Aronica è noto per la fiction La stagione dei delitti nel 2004 con la regia di Claudio Bonivento. Nel 2007 ha recitato nella fiction Il capo dei capi con la regia di Enzo Monteleone e Alexis Sweet, mentre al cinema era nel cast del film Malèna sempre con la regia di Giuseppe Tornatore. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta la vita nel comune siciliano di Bagheria a partire dagli anni trenta fino agli ottanta, attraverso tre diverse generazioni. Protagonista è Peppino Torrenuova (Francesco Scianna), il rappresentante della seconda generazione, attraverso il quale si vede l evolversi del paese. Peppino Torrenuova è un bambino della Bagheria degli anni trenta. Sin da piccolo è costretto a lavorare dapprima come bracciante e successivamente come aiuto di un pastore, dovendo abbandonare la scuola. Al termine della guerra, durante l'incursione degli abitanti del paese in una banca, riesce a rubare una piccola fortuna, con la quale acquista dei bovini che risollevano le condizioni economiche della famiglia. Inizia a coltivare idee comuniste e da giovanissimo si iscrive al partito, trasformando ben presto le sue ideologie in un lavoro a tempo pieno. Si innamora della coetanea Mannina (Margareth Madè), ma i genitori di lei non acconsentono alla loro unione perché il benessere economico della famiglia di Peppino è venuto a mancare, e pertanto la costringono al fidanzamento ufficiale con un altro ragazzo. I due non si danno per vinti e continuano in segreto la loro relazione, finché non decidono di dichiarare ufficialmente il loro amore con una fuitina, chiudendosi a chiave nella casa di lei. di Redazione

172 ORTA DI ATELLA. IL FILM BAARIA E L ATTORE GAETANO ARONICA AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA Pubblicato il 08 novembre 2011 da admin Mercoledì 9 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città. ORTA DI ATELLA Per la terza giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 9 novembre, arriva il film Baarìa. Ospite l attore Gaetano Aronica che nella pellicola ha interpretato la parte di Cicco da adulto. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del capolavoro di Giuseppe Tornatore, l artista siciliano sarà intervistato dal direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. Come attore, Aronica è noto per la fiction La stagione dei delitti nel 2004 con la regia di Claudio Bonivento. Nel 2007 ha recitato nella fiction Il capo dei capi con la regia di Enzo Monteleone e Alexis Sweet, mentre al cinema era nel cast del film Malèna sempre con la regia di Giuseppe Tornatore. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta la vita nel comune siciliano di Bagheria a partire dagli anni trenta fino agli ottanta, attraverso tre diverse generazioni. Protagonista è Peppino Torrenuova (Francesco Scianna), il rappresentante della seconda generazione, attraverso il quale si vede l evolversi del paese. Peppino Torrenuova è un bambino della Bagheria degli anni trenta. Sin da piccolo è costretto a lavorare dapprima come bracciante e successivamente come aiuto di un pastore, dovendo abbandonare la scuola. Al termine della guerra, durante l incursione degli abitanti del paese in una banca, riesce a rubare una piccola fortuna, con la quale acquista dei bovini che risollevano le condizioni economiche della famiglia. Inizia a coltivare idee comuniste e da giovanissimo si iscrive

173 al partito, trasformando ben presto le sue ideologie in un lavoro a tempo pieno. Si innamora della coetanea Mannina (Margareth Madè), ma i genitori di lei non acconsentono alla loro unione perché il benessere economico della famiglia di Peppino è venuto a mancare, e pertanto la costringono al fidanzamento ufficiale con un altro ragazzo. I due non si danno per vinti e continuano in segreto la loro relazione, finché non decidono di dichiarare ufficialmente il loro amore con una fuitina, chiudendosi a chiave nella casa di lei.

174 Il film BAARIA e l attore Gaetano Aronica agli incontri nazionali del cinema di Orta di Atella Martedì 08 Novembre :34 A cura di Francesca Blasi Per la terza giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 9 novembre, arriva il film Baarìa. Ospite l attore Gaetano Aronica che nella pellicola ha interpretato la parte di Cicco da adulto. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del capolavoro di Giuseppe Tornatore, l artista siciliano sarà intervistato dal direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. Come attore, Aronica è noto per la fiction La stagione dei delitti nel 2004 con la regia di Claudio Bonivento. Nel 2007 ha recitato nella fiction Il capo dei capi con la regia di Enzo Monteleone e Alexis Sweet, mentre al cinema era nel cast del film Malèna sempre con la regia di Giuseppe Tornatore. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta la vita nel comune siciliano di Bagheria a partire dagli anni trenta fino agli ottanta, attraverso tre diverse generazioni. Protagonista è Peppino Torrenuova (Francesco Scianna), il rappresentante della seconda generazione, attraverso il quale si vede l evolversi del paese. Peppino Torrenuova è un bambino della Bagheria degli anni trenta. Sin da piccolo è costretto a lavorare dapprima come bracciante e successivamente come aiuto di un pastore, dovendo abbandonare la scuola. Al termine della guerra, durante l'incursione degli abitanti del paese in una banca, riesce a rubare una piccola fortuna, con la quale acquista dei bovini che risollevano le condizioni economiche della famiglia. Inizia a coltivare idee comuniste e da giovanissimo si iscrive al partito, trasformando ben presto le sue ideologie in un lavoro a tempo pieno. Si innamora della coetanea Mannina (Margareth Madè), ma i genitori di lei non acconsentono alla loro unione perché il benessere economico della famiglia di Peppino è venuto a mancare, e pertanto la costringono al fidanzamento ufficiale con un altro ragazzo. I due non si danno per vinti e continuano in segreto la loro relazione, finché non decidono di dichiarare ufficialmente il loro amore con una fuitina, chiudendosi a chiave nella casa di lei.

175 Comunicati stampa IL FILM BAARIA E L ATTORE GAETANO ARONICA AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Mercoledì 9 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA Per la terza giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 9 novembre, arriva il film Baarìa. Ospite l attore Gaetano Aronica che nella pellicola ha interpretato la parte di Cicco da adulto. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del capolavoro di Giuseppe Tornatore, l artista siciliano sarà intervistato dal direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. Come attore, Aronica è noto per la fiction La stagione dei delitti nel 2004 con la regia di Claudio Bonivento. Nel 2007 ha recitato nella fiction Il capo dei capi con la regia di Enzo Monteleone e Alexis Sweet, mentre al cinema era nel cast del film Malèna sempre con la regia di Giuseppe Tornatore. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta la vita nel comune siciliano di Bagheria a partire dagli anni trenta fino agli ottanta, attraverso tre diverse generazioni. Protagonista è Peppino Torrenuova (Francesco Scianna), il rappresentante della seconda generazione, attraverso il quale si vede l evolversi del paese. Peppino Torrenuova è un bambino della Bagheria degli anni trenta. Sin da piccolo è costretto a lavorare dapprima come bracciante e successivamente come aiuto di un pastore, dovendo

176 abbandonare la scuola. Al termine della guerra, durante l'incursione degli abitanti del paese in una banca, riesce a rubare una piccola fortuna, con la quale acquista dei bovini che risollevano le condizioni economiche della famiglia. Inizia a coltivare idee comuniste e da giovanissimo si iscrive al partito, trasformando ben presto le sue ideologie in un lavoro a tempo pieno. Si innamora della coetanea Mannina (Margareth Madè), ma i genitori di lei non acconsentono alla loro unione perché il benessere economico della famiglia di Peppino è venuto a mancare, e pertanto la costringono al fidanzamento ufficiale con un altro ragazzo. I due non si danno per vinti e continuano in segreto la loro relazione, finché non decidono di dichiarare ufficialmente il loro amore con una fuitina, chiudendosi a chiave nella casa di lei. Ufficio Stampa - Francesca Blasi

177 IL FILM BAARIA E L ATTORE GAETANO ARONICA AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Mercoledì 9 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA Per la terza giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 9 novembre, arriva il film Baarìa. Ospite l attore Gaetano Aronica che nella pellicola ha interpretato la parte di Cicco da adulto. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del capolavoro di Giuseppe Tornatore, l artista siciliano sarà intervistato dal direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. Come attore, Aronica è noto per la fiction La stagione dei delitti nel 2004 con la regia di Claudio Bonivento. Nel 2007 ha recitato nella fiction Il capo dei capi con la regia di Enzo Monteleone e Alexis Sweet, mentre al cinema era nel cast del film Malèna sempre con la regia di Giuseppe Tornatore. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta la vita nel comune siciliano di Bagheria a partire dagli anni trenta fino agli ottanta, attraverso tre diverse generazioni. Protagonista è Peppino Torrenuova (Francesco Scianna), il rappresentante della seconda generazione, attraverso il quale si vede l evolversi del paese. Peppino Torrenuova è un bambino della Bagheria degli anni trenta. Sin da piccolo è costretto a lavorare dapprima come bracciante e successivamente come aiuto di un pastore, dovendo abbandonare la scuola. Al termine della guerra, durante l'incursione degli abitanti del paese in una

178 banca, riesce a rubare una piccola fortuna, con la quale acquista dei bovini che risollevano le condizioni economiche della famiglia. Inizia a coltivare idee comuniste e da giovanissimo si iscrive al partito, trasformando ben presto le sue ideologie in un lavoro a tempo pieno. Si innamora della coetanea Mannina (Margareth Madè), ma i genitori di lei non acconsentono alla loro unione perché il benessere economico della famiglia di Peppino è venuto a mancare, e pertanto la costringono al fidanzamento ufficiale con un altro ragazzo. I due non si danno per vinti e continuano in segreto la loro relazione, finché non decidono di dichiarare ufficialmente il loro amore con una fuitina, chiudendosi a chiave nella casa di lei.

179 8 novembre IL FILM BAARIA E L ATTORE GAETANO ARONICA. GLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA. Mercoledì 9 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA Per la terza giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 9 novembre, arriva il film Baarìa. Ospite l attore Gaetano Aronica che nella pellicola ha interpretato la parte di Cicco da adulto. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del capolavoro di Giuseppe Tornatore, l artista siciliano sarà intervistato dal direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. Come attore, Aronica è noto per la fiction La stagione dei delitti nel 2004 con la regia di Claudio Bonivento. Nel 2007 ha recitato nella fiction Il capo dei capi con la regia di Enzo Monteleone e Alexis Sweet, mentre al cinema era nel cast del film Malèna sempre con la regia di Giuseppe Tornatore. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta la vita nel comune siciliano di Bagheria a partire dagli anni trenta fino agli ottanta, attraverso tre diverse generazioni. Protagonista è Peppino Torrenuova (Francesco Scianna), il rappresentante della seconda generazione, attraverso il quale si vede l evolversi del paese. Peppino Torrenuova è un bambino della Bagheria degli anni trenta. Sin da piccolo è costretto a lavorare dapprima come bracciante e successivamente come aiuto di un pastore, dovendo abbandonare la scuola. Al termine della guerra, durante l'incursione degli abitanti del paese in una banca, riesce a rubare una piccola fortuna, con la quale acquista dei bovini che risollevano le condizioni economiche della famiglia. Inizia a coltivare idee comuniste e da giovanissimo si iscrive al partito, trasformando ben presto le sue ideologie in un lavoro a tempo pieno. Si innamora della coetanea Mannina (Margareth Madè), ma i genitori di lei non acconsentono alla loro unione perché il benessere economico della famiglia di Peppino è venuto a mancare, e pertanto la costringono al fidanzamento ufficiale con un altro ragazzo. I due non si danno per vinti e continuano in segreto la loro relazione, finché non decidono di dichiarare ufficialmente il loro amore con una fuitina, chiudendosi a chiave nella casa di lei. Ufficio Stampa Francesca Blasi

180 IL FILM BAARIA E L ATTORE GAETANO ARONICA AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Autore: Tilde Maisto martedì nov 8,2011 COMUNICATO STAMPA Mercoledì 9 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA Per la terza giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 9 novembre, arriva il film Baarìa. Ospite l attore Gaetano Aronica che nella pellicola ha interpretato la parte di Cicco da adulto. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del capolavoro di Giuseppe Tornatore, l artista siciliano sarà intervistato dal direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza.

181 Come attore, Aronica è noto per la fiction La stagione dei delitti nel 2004 con la regia di Claudio Bonivento. Nel 2007 ha recitato nella fiction Il capo dei capi con la regia di Enzo Monteleone e Alexis Sweet, mentre al cinema era nel cast del film Malèna sempre con la regia di Giuseppe Tornatore. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta la vita nel comune siciliano di Bagheria a partire dagli anni trenta fino agli ottanta, attraverso tre diverse generazioni. Protagonista è Peppino Torrenuova (Francesco Scianna), il rappresentante della seconda generazione, attraverso il quale si vede l evolversi del paese. Peppino Torrenuova è un bambino della Bagheria degli anni trenta. Sin da piccolo è costretto a lavorare dapprima come bracciante e successivamente come aiuto di un pastore, dovendo abbandonare la scuola. Al termine della guerra, durante l incursione degli abitanti del paese in una banca, riesce a rubare una piccola fortuna, con la quale acquista dei bovini che risollevano le condizioni economiche della famiglia. Inizia a coltivare idee comuniste e da giovanissimo si iscrive al partito, trasformando ben presto le sue ideologie in un lavoro a tempo pieno. Si innamora della coetanea Mannina (Margareth Madè), ma i genitori di lei non acconsentono alla loro unione perché il benessere economico della famiglia di Peppino è venuto a mancare, e pertanto la costringono al fidanzamento ufficiale con un altro ragazzo. I due non si danno per vinti e continuano in segreto la loro relazione, finché non decidono di dichiarare ufficialmente il loro amore con una fuitina, chiudendosi a chiave nella casa di lei. Ufficio Stampa Francesca Blasi

182 AGLI "INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA" DI ORTA DI ATELLA IL FILM "BENVENUTI AL SUD" CON L'ATTORE SALVATORE MISTICONE Martedì 8 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città Scarica il Programma dettagliato degli Incontri--> ORTA DI ATELLA - Per la seconda giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 8 novembre, arriva il film "Benvenuti al Sud". Ospite l'attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film di Luca Miniero, campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani, si terrà l'incontro con l'attore che svelerà i retroscena più divertenti del film amato da pubblico e critica. Ad intervistare l'artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le

183 sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", nel corso del quale, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta le disavventure di Alberto Colombo (interpretato da Claudio Bisio), direttore dell'ufficio postale di Usmate Velate, in Brianza, che si vede rigettare la domanda di trasferimento a Milano in quanto preceduto in graduatoria da un collega disabile. Si finge allora paralitico per tentare di ottenere l'agognato trasferimento ed esaudire così il desiderio della moglie Silvia di vivere nel capoluogo della Lombardia. Ma il suo inganno viene maldestramente scoperto, svelato da lui stesso, quando ingenuamente si alza in piedi per salutare l'ispettore inviato a controllare il suo handicap motorio che aveva appena confermato il suo diritto al trasferimento. Alberto, per punizione, viene così trasferito a dirigere l'ufficio postale nel paese di Castellabate, in provincia di Salerno. Da qui una serie di divertenti episodi che porteranno il protagonista ad apprezzare le bellezze e le abitudini del paesino campano, tanto che alla fine il film si conclude con la scena di Alberto, triste, in procinto di lasciare la bella e tranquilla Castellabate. Ufficio Stampa Francesca Blasi

184 Orta di Atella, domani il film "Baarìa" Per la terza giornata degli «Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per», a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani, mercoledì 9 novembre, arriva il film «Baarìa». Ospite l attore Gaetano Aronica che nella pellicola ha interpretato la parte di Cicco da adulto. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del capolavoro di Giuseppe Tornatore, l artista siciliano sarà intervistato dal direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. Come attore, Aronica è noto per la fiction "La stagione dei delitti" nel 2004 con la regia di Claudio Bonivento. Nel 2007 ha recitato nella fiction "Il capo dei capi" con la regia di Enzo Monteleone e Alexis Sweet, mentre al cinema era nel cast del film Malèna sempre con la regia di Giuseppe Tornatore. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta la vita nel comune siciliano di Bagheria a partire dagli anni trenta fino agli ottanta, attraverso tre diverse generazioni. Protagonista è Peppino Torrenuova (Francesco Scianna), il rappresentante della seconda generazione, attraverso il quale si vede l evolversi del paese. Peppino Torrenuova è un bambino della Bagheria degli anni trenta. Sin da piccolo è costretto a lavorare dapprima come bracciante e successivamente come aiuto di un pastore, dovendo abbandonare la scuola. Al termine della guerra, durante l'incursione degli abitanti del paese in una banca, riesce a rubare una piccola fortuna, con la quale acquista dei bovini che risollevano le condizioni economiche della famiglia. Inizia a coltivare idee comuniste e da giovanissimo si iscrive al partito, trasformando ben presto le sue ideologie in un lavoro a tempo pieno. Si innamora della coetanea Mannina (Margareth Madè), ma i genitori di lei non acconsentono alla loro unione perché il benessere economico della famiglia di Peppino è venuto a mancare, e pertanto la costringono al fidanzamento ufficiale con un altro ragazzo. I due non si danno per vinti e continuano in segreto la loro relazione, finché non decidono di dichiarare ufficialmente il loro amore con una fuitina. Redazione Culturale

185 Orta di Atella: incontri nazionali del cinema il film Baaria e l attore Gaetano Aronica 8 novembre 2011 di Redazione Mercoledì 9 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città Atella incontri nazionali del cinema Per la terza giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 9 novembre, arriva il film Baarìa. Ospite l attore Gaetano Aronica che nella pellicola ha interpretato la parte di Cicco da adulto. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del capolavoro di Giuseppe Tornatore, l artista siciliano sarà intervistato dal direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. Come attore, Aronica è noto per la fiction La stagione dei delitti nel 2004 con la regia di Claudio Bonivento. Nel 2007 ha recitato nella fiction Il capo dei capi con la regia di Enzo Monteleone e

186 Alexis Sweet, mentre al cinema era nel cast del film Malèna sempre con la regia di Giuseppe Tornatore. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta la vita nel comune siciliano di Bagheria a partire dagli anni trenta fino agli ottanta, attraverso tre diverse generazioni. Protagonista è Peppino Torrenuova (Francesco Scianna), il rappresentante della seconda generazione, attraverso il quale si vede l evolversi del paese. Peppino Torrenuova è un bambino della Bagheria degli anni trenta. Sin da piccolo è costretto a lavorare dapprima come bracciante e successivamente come aiuto di un pastore, dovendo abbandonare la scuola. Al termine della guerra, durante l incursione degli abitanti del paese in una banca, riesce a rubare una piccola fortuna, con la quale acquista dei bovini che risollevano le condizioni economiche della famiglia. Inizia a coltivare idee comuniste e da giovanissimo si iscrive al partito, trasformando ben presto le sue ideologie in un lavoro a tempo pieno. Si innamora della coetanea Mannina (Margareth Madè), ma i genitori di lei non acconsentono alla loro unione perché il benessere economico della famiglia di Peppino è venuto a mancare, e pertanto la costringono al fidanzamento ufficiale con un altro ragazzo. I due non si danno per vinti e continuano in segreto la loro relazione, finché non decidono di dichiarare ufficialmente il loro amore con una fuitina, chiudendosi a chiave nella casa di lei.

187 Orta di Atella. Incontri nazionali del Cinema Posted on novembre 8, 2011 by Admin La rassegna terrà banco fino al 18 novembre. Iil Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospiterà gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, nell ultima giornata della rassegna, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza) ci ha pensato la regista Elisabetta Rocchetti presentando il suo film Diciottanni Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. Ludovico, interpretato dall attore Marco Rulli, è un ragazzo di diciotto anni dotato di una prorompente bellezza. Orfano da quando era piccolo e cresciuto da uno zio cocainomane, ha imparato prima degli altri suoi coetanei come gestire la potente arma della seduzione. La ricerca forsennata di una figura materna e nello stesso tempo la voglia di vivere la propria età in piena libertà sono costanti che portano il ragazzo ad un perenne conflitto interiore; il desiderio di sedurre donne più grandi di lui e quello di rifiutare qualunque coinvolgimento affettivo con loro. Ludovico frequenta l ultimo anno di liceo classico. La sua insegnante di lettere vive nella speranza che il ragazzo la riveda dopo la scuola e lo aspetta sempre, anche di notte, quando Ludovico si sente troppo solo o quando ha voglia di lei. Luisa la madre di Luca, il suo migliore amico, soventemente invita Ludovico a mangiare a casa sua, e spesso fa l amore con lui. Rivede nell amico del figlio l unico essere al mondo in grado di

188 restituirle quella dignità che il marito le ha tolto all improvviso quando, qualche anno prima, l ha lasciata per una donna più giovane. La vita di Ludovico viene sconvolta dall arrivo Giulia, una trentacinquenne che per la prima volta riesce a farlo innamorare davvero. Quest ultima dopo essersi rivelata l amante di suo zio Sandro, mette il ragazzo di fronte ad una dura realtà; suo zio, non ha fatto altro che sottrargli a sua insaputa i soldi dell eredità lasciatagli dai genitori. Giulia, a differenza delle altre, non é ossessiva nei suoi confronti, anzi vorrebbe liberarsi di lui. Ludovico, in un momento di grande disperazione e solitudine, finisce a letto con la fidanzata del suo migliore amico. Sarà solo per ricevere il perdono di Luca, l unico che gli aveva realmente voluto bene in tutti questi anni, che il protagonista cercherà di cambiare e provare finalmente ad essere un ragazzo come tutti quelli della sua età. Con questo film, attraverso il personaggio di Ludovico ed i rapporti che il protagonista instaura con i suoi coetanei e con le donne, racconta la regista Elisabetta Rocchetti volevo gettare uno sguardo su alcuni comportamenti che mi sembrano il sintomo di un certo disorientamento e di una difficoltà nel rapporto fra generazioni, tipico della nostra società. Alla fine della proiezione, la regista della pellicola ha risposto alle domande e alle curiosità del pubblico in un incontro presentato dal direttore artistico della rassegna, Nicola Scorza. L 8 novembre è stata la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia, l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti: l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Il 16 novembre il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia.

189 L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Randi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico. (Comunicato Ufficio Stampa, Francesca Blasi)

190 Agli Incontri Nazionali del Cinema il film Baarìa e l attore Gaetano Aronica Per la terza giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 9 novembre, arriva il film Baarìa. Ospite l attore Gaetano Aronica che nella pellicola ha interpretato la parte di Cicco da adulto. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del capolavoro di Giuseppe Tornatore, l artista siciliano sarà intervistato dal direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. Come attore, Aronica è noto per la fiction La stagione dei delitti nel 2004 con la regia di Claudio Bonivento. Nel 2007 ha recitato nella fiction Il capo dei capi con la regia di Enzo Monteleone e Alexis Sweet, mentre al cinema era nel cast del film Malèna sempre con la regia di Giuseppe Tornatore. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta la vita nel comune siciliano di Bagheria a partire dagli anni trenta fino agli ottanta, attraverso tre diverse generazioni. Protagonista è Peppino Torrenuova (Francesco Scianna), il rappresentante della seconda generazione, attraverso il quale si vede l evolversi del paese. Peppino Torrenuova è un bambino della Bagheria degli anni trenta. Sin da piccolo è costretto a lavorare dapprima come bracciante e successivamente come aiuto di un pastore, dovendo abbandonare la scuola. Al termine della guerra, durante l'incursione degli abitanti del paese in una banca, riesce a rubare una piccola fortuna, con la quale acquista dei bovini che risollevano le condizioni economiche della famiglia. Inizia a coltivare idee comuniste e da giovanissimo si iscrive al partito, trasformando ben presto le sue ideologie in un lavoro a tempo pieno. Si innamora della coetanea Mannina (Margareth Madè), ma i genitori di lei non acconsentono alla loro unione perché il benessere economico della famiglia di Peppino è venuto a mancare, e pertanto la costringono al fidanzamento ufficiale con un altro ragazzo. I due non si danno per vinti e continuano in segreto la loro relazione, finché non decidono di dichiarare ufficialmente il loro amore con una fuitina, chiudendosi a chiave nella casa di lei.

191 PROGRAMMA INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA A ORTA DI ATELLA LUNEDI 7 NOVEMBRE Proiezione film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, ospite la regista Elisabetta Rocchetti MARTEDI 8 NOVEMBRE Proiezione film Benvenuti al Sud, ospite l attore Salvatore Misticone MERCOLEDI 9 NOVEMBRE Proiezione film Baarìa, incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica GIOVEDI 10 NOVEMBRE Proiezione della pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana VENERDI 11 NOVEMBRE Proiezione del film Cinque, interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino LUNEDI 14 NOVEMBRE Proiezione del cortometraggio Il figlio della luna, ospite il regista Gianfranco Albano MARTEDI 15 NOVEMBRE Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. MERCOLEDI 16 NOVEMBRE Proiezione del documentario African Women (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma), ospite il regista Stefano Scialotti. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. GIOVEDI 17 NOVEMBRE Proiezione film Into Paradiso, ospite la regista Paola Randi VENERDI 18 NOVEMBRE Serata conclusiva con il Premio Fabulae Atellanae, nel corso del quale verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura.

192 Categorized >Terra di Lavoro ORTA DI ATELLA. IL FILM BAARIA E L ATTORE GAETANO ARONICA AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA Pubblicato il 08 novembre 2011 da admin Mercoledì 9 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città. ORTA DI ATELLA Per la terza giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 9 novembre, arriva il film Baarìa. Ospite l attore Gaetano Aronica che nella pellicola ha interpretato la parte di Cicco da adulto. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del capolavoro di Giuseppe Tornatore, l artista siciliano sarà intervistato dal direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. Come attore, Aronica è noto per la fiction La stagione dei delitti nel 2004 con la regia di Claudio Bonivento. Nel 2007 ha recitato nella fiction Il capo dei capi con la regia di Enzo Monteleone e Alexis Sweet, mentre al cinema era nel cast del film Malèna sempre con la regia di Giuseppe Tornatore. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta la vita nel comune siciliano di Bagheria a partire dagli anni trenta fino agli ottanta, attraverso tre diverse generazioni. Protagonista è Peppino Torrenuova (Francesco Scianna), il rappresentante della seconda generazione, attraverso il quale si vede l evolversi del paese. Peppino Torrenuova è un bambino della Bagheria degli anni trenta. Sin da piccolo è costretto a lavorare dapprima come bracciante e successivamente come aiuto di un pastore, dovendo abbandonare la scuola. Al termine della guerra, durante l incursione degli abitanti del paese in una banca, riesce a rubare una piccola fortuna, con la quale acquista dei bovini che risollevano le condizioni economiche della famiglia. Inizia a coltivare idee comuniste e da giovanissimo si iscrive

193 al partito, trasformando ben presto le sue ideologie in un lavoro a tempo pieno. Si innamora della coetanea Mannina (Margareth Madè), ma i genitori di lei non acconsentono alla loro unione perché il benessere economico della famiglia di Peppino è venuto a mancare, e pertanto la costringono al fidanzamento ufficiale con un altro ragazzo. I due non si danno per vinti e continuano in segreto la loro relazione, finché non decidono di dichiarare ufficialmente il loro amore con una fuitina, chiudendosi a chiave nella casa di lei.

194 "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...": arriva il film storico Giulia Sala Mercoledì 9 Novembre 2011 CINEMA - Orta di Atella - Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per... : arriva il film storico Giulia Sala - Casertanews.it CINEMA Orta di Atella - Per la quarta giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 10 novembre, arriva il film storico "Giulia Sala". Saranno presenti l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, gli ospiti risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di film e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta un episodio che riguarda il paese di Orta di Atella. E' il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni. Nelle strade del "Castello d'orta" infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi (Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino), danno vita ad una vicenda "cattiva, insidiosa, intrigante", nella quale, fino all'ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, che visse intensamente l'avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. L'ingresso è gratuito previo esaurimento posti.

195 Spettacoli: "Giulia Sala" agli Incontri Nazionali di Cinema Per la quarta giornata della rassegna domani la proiezione del film storico Per laquarta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, aorta di Atella, in provincia di Caserta,domanigiovedì 10 novembre, arriva il film storico Giulia Sala.Saranno presenti l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Alleore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, gli ospiti risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artisticadell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede unasezione cinematografica, con la proiezione di filmeuna sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta un episodio che riguarda il paese di Orta di Atella. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni. Nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa didonato Frongillo, quattro personaggi (Giulia Sala, moglie di Donato;Mennella, serva misteriosa e crudele janara;ceuza, serva cilentana; ecristoforo, reazionario giacobino), danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, che visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo.

196 Orta di Atella incontri nazionali del cinema la pellicola storica Giulia Sala 9 novembre 2011 di Redazione Giovedì 10 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città Film Giulia Sala Per la quarta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 10 novembre, arriva il film storico Giulia Sala. Saranno presenti l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, gli ospiti risponderanno alle domande del pubblico.

197 La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di film e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta un episodio che riguarda il paese di Orta di Atella. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni. Nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi (Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino), danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, che visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. L ingresso è gratuito previo esaurimento posti.

198 Arti e spettacoli Lo storico film "Giulia Sala" al Festival Orta di Atella Per la quarta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì, arriva il film storico Giulia Sala. Saranno presenti l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, gli ospiti risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, promossa dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di film e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta un episodio che riguarda il paese di Orta di Atella. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni. Nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi (Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino), danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, che visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. 9/11/2011 Red. Cul.

199 Il signor Scapece, ovvero Salvatore Misticone di "Benvenuti al Sud" ad Orta di Atella Per la seconda giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 8 novembre, arriva il film girato a Castellabate Benvenuti al Sud. Ospite l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film di Luca Miniero, campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani, si terrà l incontro con l attore che svelerà i retroscena più divertenti del film amato da pubblico e critica. Ad intervistare l artista ci sarà il direttore artistico della manifestazione, l attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza. Leggi: Il signor Scapece, ovvero Salvatore Misticone di "Benvenuti al Sud" ad Orta di Atella

200 Orta di Atella: Incontri Nazionali del Cinema, pellicola storica Giulia Sala 9 Novembre :12Nessun commento Per la quarta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 10 novembre, arriva il film storico Giulia Sala. Saranno presenti l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, gli ospiti risponderanno alle domande del pubblico.la rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di film e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta un episodio che riguarda il paese di Orta di Atella. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni. Nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi (Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino), danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, che visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. L ingresso è gratuito previo esaurimento posti.

201 Orta di Atella, arriva il film storico Giulia Sala" ore 09:56 - ORTA DI ATELLA Per la quarta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 10 novembre, arriva il film storico Giulia Sala. Saranno presenti l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, gli ospiti risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di film e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae,

202 quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta un episodio che riguarda il paese di Orta di Atella. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni. Nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi (Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino), danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, che visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. L ingresso è gratuito previo esaurimento posti. di Redazione Riproduzione riservata

203 Comunicati stampa LA PELLICOLA STORICA GIULIA SALA AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Giovedì 10 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA Per la quarta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 10 novembre, arriva il film storico Giulia Sala. Saranno presenti l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, gli ospiti risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di film e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta un episodio che riguarda il paese di Orta di Atella. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni. Nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi (Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino), danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, che visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. L ingresso è gratuito previo esaurimento posti Ufficio Stampa - Francesca Blasi

204 Eventi Cinema Incontri Nazionali Del Cinema PREMIO FABULAE ATELLANAE dal 03/11/2011 ore al 18/11/2011 Dove: Orta di Atella (CE) info su Orta di Atella e mappa interattiva Campania - Italia Fonte: Ufficio Stampa Francesca Blasi Scheda Evento LA PELLICOLA STORICA "GIULIA SALA" AGLI "INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA" DI ORTA DI ATELLA Giovedì 10 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA - Per la quarta giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 10 novembre, arriva il film storico "Giulia Sala". Saranno presenti l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, gli ospiti risponderanno alle domande del pubblico.

205 La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di film e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Il film racconta un episodio che riguarda il paese di Orta di Atella. E' il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni. Nelle strade del "Castello d'orta" infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi (Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; e Cristoforo, reazionario giacobino), danno vita ad una vicenda "cattiva, insidiosa, intrigante", nella quale, fino all'ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, che visse intensamente l'avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. L'ingresso è gratuito previo esaurimento posti. Ufficio Stampa Francesca Blasi

206 La pellicola 'Giulia Sala' agli 'Incontri nazionali del cinema' Giovedì 10 novembre alle ore 19 nella sala consiliare di Orta di Atella Redazione in Cultura&SpettacoloMer, 09/11/ :07 Orta di Atella - Per la quarta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 10 novembre, arriva il film storico Giulia Sala.Saranno presenti l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, gli ospiti risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di film e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura.

207 Il film racconta un episodio che riguarda il paese di Orta di Atella. E il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni. Nelle strade del Castello d Orta infuria la reazione antigiacobina. Sono le ultime ore della Repubblica Partenopea. In Via Cavone, in casa di Donato Frongillo, quattro personaggi (Giulia Sala, moglie di Donato; Mennella, serva misteriosa e crudele janara; Ceuza, serva cilentana; ecristoforo, reazionario giacobino), danno vita ad una vicenda cattiva, insidiosa, intrigante, nella quale, fino all ultimo istante, non si riesce ad intuire chi è il ragno e chi la mosca. Il film è ambientato a Orta di Atella, che visse intensamente l avventura repubblicana essendo dislocata tra la fortezza di Capua e Napoli, dove si concentrarono le forze borboniche prima, quelle dei francesi e dei patrioti dopo. L ingresso è gratuito previo esaurimento posti.

208 AGENDA SPETTACOLI / GLI APPUNTAMENTI DI DOMANI (red) 09 Novembre :09 ORTA DI ATELLA - Per la quarta giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 10 novembre, arriva il film storico "Giulia Sala". Saranno presenti l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, gli ospiti risponderanno alle domande del pubblico.

209 Mercoledì 09 novembre 2011 Aggiornato alle Simona Molinari al megastore Feltrinelli Gli appuntamenti di giovedì 10 La cantante Simona Molinari Musica FELTRINELLI MEGASTORE Showcase di Simona Molinari dalle 18 al Feltrinelli megastore, via Santa Caterina a Chiaia 23 (piazza dei Martiti). La cantante alla voce sospesa tra lo swing e il pop, napoletana di origine, ritorna con un nuovo album, "Tua". Info AROUND MIDNIGHT Dalle 22 all'around Midnight, via Bonito 32/a al Vomero, serata jazz con jam sessione aperta ai musicisti. Info FNAC Dalle 18 nel forum della Fnac, via Luca Giordano 59, gli Atari, duo napoletano formato da Riccardo Abbruzzese e Alfredo Maddaluno, presentano il loro nuovo lavoro "Can Eating Hot Stars Make Me Sick?". Info SALERNO VERDI Dalle 21 al Verdi di Salerno, Largo Luciani, Massimo Ranieri in "Chi nun tene coraggio nun se cocca ch' 'e femmene belle". Info Teatro

210 RIDOTTO MERCADANTE Dalle 21 al Ridotto del teatro Mercadante, piazza Municipio, "Giovanna d'arco - Romanzo popolare in sei Canti in ottave e un Epilogo", di Maria Luisa Spaziani, regia Luca De Fusco, con Gaia Aprea. Info DELLE PALME Dalle al Delle Palme, via Vetriera 12, Licia Maglietta in "La grande occasione" di Alan Bennet con Nicoletta Maragno. Musiche di Rodrigo Leão & Vox Ensemble, Vincenzo Antonio Petrali. Luci Cesare Accetta. Info POMPEI Dalle al teatro Di Costanzo - Mattiello di Pompei, "Novecento napoletano", un progetto di Lello Scarano e Bruno Garofalo. Con i cantanti, gli attori, l'orchestra, gli scugnizzi, la posteggia, i fujenti, il corpo di ballo, la banda del Comune di Acerra, Federico Salvatore e Rosaria De Cicco. Info TOTO' Dalle 21 al teatro Totò, via Frediano Cavara 12/e, Eduardo Tartaglia e Vernoca Mazza nei due atti unici "La paura che ti fai" e "Sveglia e vinci": due atti unici uniti da uno stesso filo conduttore sentimentale ed emotivo. Info GALLERIA TOLEDO Dalle 21 alla Galleria Toledo, via Concezione a Montecalvario 34, "Riccardo III - Invito a corte" da Shakespeare, con Giovanni Battaglia, Alessandra D'Elia, Stefano Jotti. Regia Laura Angiulli, scene e costumi Rosario Squillace, disegno luci Cesare Accetta. Ingresso 15 euro, ridotto e over euro, under 30 8 euro. Info Cinema MODERNISSIMO Dalle al Modernissimo, via Cisterna dell'olio 49/59, "Confesso che mi sono divertito anni di una vita straordinaria", documentario sulla figura poliedrica di Maurizio Valenzi. Ingresso libero. Dalle 18.30, per "Reciproche Visioni", rassegna cinematografica organizzata dal Goethe-Institut, il film "Helsinki - Napoli All Night Long", di Mika Kaurismäki. Ingresso 3,50 euro, libero con la Goethe-Card. Info FESTIVAL DIRITTI UMANI Per il Festival del cinema dei diritti umani: dalle 9.30 a Portici, scuola Orazio Comes, proiezione di "Supersize Me", di Morgan Spurlock. Segue dibattito sul tema dell'educazione alimentare. Dalle all'hotel Terme Puteolane di Pozzuoli, Corso Umberto I, 195, proiezione di "Sviluppo

211 sostenibile: una proposta per i Campi Flegrei". Dalle 19 i Diaporama "Terra" e "Aeris". A seguire relazioni e dibattito. Dalle buffet e intrattenimento musicale con il Dionisos Trio e la Nuova compagnia di canto libero. CAVA DE' TIRRENI Dalle 18 al Marte Mediateca di Cava dè Tirreni, corso Umberto I, 37, sarà presentato "Metamorfosi del mito classico nel cinema", a cura di Gian Piero Brunetta (Il Mulino). Previsti due momenti cinematografici: alle 16 "Ulisse" di Mario Camerini, alle 21 "Medea" di Pier Paolo Pasolini. Info CASERTA Dalle al Duel di Caserta, via Paolo Borsellino, il film "Giochi d'estate", di Rolando Colla. In sala l'attore Antonio Merone. Ingresso 3.50 euro. Info ORTA DI ATELLA Dalle 19 nella sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, per gli Incontri nazionali del cinema e Premio Fabulae Atellanae, il film "Giulia Sala": è il 24 giugno 1799, la notte di San Giovanni, quando nelle strade del "Castello d'orta" infuria la reazione antigiacobina. Saranno presenti l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. (09 novembre 2011) Riproduzione riservata

212 "Fabulae Atellanae", l'amministrazione soddisfatta di Redazione del 9/11/2011 in Arte & Cultura - Letto 108 volte ORTA DI ATELLA. Film d autore, dibattiti con i protagonisti delle pellicole e del mondo del giornalismo per un mix tra approfondimento, impegno sociale e divertimento. E' questa la formula risultata vincente per la rassegna FabulaeAtellanae promossa dall amministrazione di Orta di Atella che si chiuderà il prossimo 18 novembre. I cittadini ortesi sono intervenuti numerosi alla proiezione delle pellicole, rigorosamente gratuita, promossa dall'amministrazione guidata dal sindaco Angelo Brancaccio. Abbiamo cercato di coniugare a serate divertenti dibattiti interessanti per sensibilizzare la coscienza dei nostri concittadini. ha sottolineato l assessore alla Cultura Eduardo Indaco Dopo la proiezione del film Benvenuti al Sud, ad esempio, le battute sarcastiche dell attore Misticone hanno fatto da cornice ad un confronto sul Mezzogiorno e sulle problematiche legate allo sviluppo di quest area. L assessore Indaco, a nome del sindaco e dell intero gruppo di maggioranza, fa gli auguri di pronta guarigione al presidente della Commissione Cultura Franco Pietrantonio che ha dato un contributo significativo all organizzazione dell evento. Ti siamo tutti vicino, ha detto l assessore ti aspettiamo per riprendere quanto prima le nostre attività. Indaco, poi, ringrazia il professor Nicola Villano, autore delle quattro maschere atellane che saranno consegnate come premio della rassegna.

213 Successo per FabulaeAtellanae Giovedì 10 Novembre 2011 EVENTI Orta di Atella - Film d'autore, dibattiti con i protagonisti delle pellicole e del mondo del giornalismo per un mix tra approfondimento, impegno sociale e divertimento: è questa la formula risultata vincente per la rassegna FabulaeAtellanae promossa dall'amministrazione di Orta di Atella che si chiuderà il prossimo 18 novembre. I cittadini ortesi sono intervenuti numerosi alla proiezione delle pellicole che è rigorosamente gratuita confermando il loro grande feeling con la maggioranza guidata dal sindaco Angelo Brancaccio. "Abbiamo cercato di coniugare a serate divertenti dibattiti interessanti per sensibilizzare la coscienza dei nostri concittadini ha sottolineato l'assessore alla Cultura Eduardo Indaco dopo la proiezione del film Benvenuti al Sud, ad esempio, le battute sarcastiche dell'attore Misticone hanno fatto da cornice ad un confronto sul Mezzogiorno e sulle problematiche legate allo sviluppo di quest'area". L'assessore Indaco, a nome del sindaco e dell'intero gruppo di maggioranza, fa gli auguri di pronta guarigione al presidente della Commissione Cultura Franco Pietrantonio che ha dato un contributo significativo all'organizzazione dell'evento. "Ti siamo tutti vicino ha detto l'assessore ti aspettiamo per riprendere quanto prima le nostre attività". Indaco, poi, ringrazia il professor Nicola Villano autore delle quattro maschere atellane che saranno consegnate come premio della rassegna.

214 AGENDA SPETTACOLI / GLI APPUNTAMENTI DI OGGI (red) 10 Novembre :10 ORTA DI ATELLA - Per la quarta giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, oggi giovedì 10 novembre, arriva il film storico "Giulia Sala". Saranno presenti l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, gli ospiti risponderanno alle domande del pubblico.

215 Fabulae Atellanae: Matteo Branciamore e il film Cinque di Redazione del 10/11/2011 in Arte & Cultura - Letto 104 volte ORTA DI ATELLA. Per la quinta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, venerdì 11 novembre, arriva il film Cinque. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, il cast di Cinque risponderà alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Cinque è un film complesso e affascinante che racconta una storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Le continue dosi di adrenalina e l onnipotenza che sentiranno quasi come afferrare ciascuno nelle proprie mani, li condurranno in un mondo più agguerrito, più malvagio, più spietato di loro. Si riprenderà, poi, lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Prodotto da Rai Fiction e da 11 marzo Cinematografica, la pellicola narra la vera storia di Fulvio Frisone e della sua famiglia. Carmelo e Lucia Frisone sono una coppia siciliana di modesta estrazione e scarsa cultura che dopo due figlie si ritrova a dover crescere un bambino affetto da gravi menomazioni, causate da leggerezze a livello medico al momento del parto. Danneggiato nel fisico e nel linguaggio, il ragazzo è aiutato dal coraggio di una madre che vuole che suo figlio cresca e studi come i coetanei. Ben presto si appassiona alla fisica, arrivando da adulto a far modificare una legge che prevedeva per i ricercatori universitari una sana e robusta costituzione.

216 Il portale della società civile della Provincia di Caserta 15 novembre 2011 African Women e il corto Tre agli Incontri nazionali del cinema di Orta di Atella di: Cs/VivoCaserta Secondo Piano L ottava giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 16 novembre, proporrà un doppio appuntamento, prima con la proiezione del documentario African Women del regista Stefano Scialotti (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma) e, a seguire, il cortometraggio Tre di Lucilla Colonna che tratta il tema delle adozioni in Italia. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico (ingresso libero). La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. African Woman è un road movie attraverso il Senegal, un viaggio per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al Premio Nobel per la pace. Sono infatti loro le protagoniste indiscusse del documentario: forti, infaticabili, sempre disponibili, ironiche e gioiose, hanno assunto negli anni un crescente ruolo di traino sia nella vita quotidiana che nell attività politica e sociale del continente africano. Il viaggio-reportage è costellato di interviste spontanee e parte dal World Social Forum di Dakar 2011, per arrivare a Sendou, dove le donne, durante una grande festa di danze, insegnano educazione sessuale e la prevenzione contro l AIDS. Lungo il percorso si incontrano in successione la cooperativa della donne per l essicazione del pesce nel villaggio di Bargny Minam, il gruppo delle donne Kaye Bahk di Mbour, che finanziano le proprie attività agricole attraverso il microcredito e le ragazze di Pikine, città alla periferia di Dakar che attraverso il progetto di adozione scolastica delle ragazze, ha raggiunto negli anni una scolarizzazione per lo più femminile. Si prosegue quindi con la storia di una famiglia poligama e l incontro con il COFLEC, collettivo delle donne per la lotta contro l emigrazione clandestina. Temi altrettanto forti, ma di tutt altra natura, quelli racchiusi nella pellicola di Lucilla Colonna, Tre. Il corto racconta le vicende di alcuni aspiranti genitori adottivi, traendo spunto in chiave comica dalla controversa normativa italiana in materia di adozione, e da recenti sentenze della Cassazione. Dalle battute di personaggi che sembrano rubati alle cronache scandalistiche (il politico cocainomane, la fashionista, ecc ), emergono via via frustrazioni, nevrosi, inibizioni e deliri di onnipotenza che il Tribunale dei Minori deve attentamente valutare prima di prendere una decisione.

217 Eventi e Cultura Giovedì 10 Novembre :55 MATTEO BRANCIAMORE E IL FILM CINQUE AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Venerdì 11 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA Per la quinta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani venerdì 11 novembre, arriva il film Cinque. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, il cast di Cinque risponderà alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Cinque è un film complesso e affascinante che racconta una storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Le continue dosi di adrenalina e l onnipotenza che sentiranno quasi come afferrare ciascuno nelle proprie mani, li condurranno in un mondo più agguerrito, più malvagio, più spietato di loro. Si riprenderà, poi, lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna.

218 Prodotto da Rai Fiction e da 11 marzo Cinematografica, la pellicola narra la vera storia di Fulvio Frisone e della sua famiglia. Carmelo e Lucia Frisone sono una coppia siciliana di modesta estrazione e scarsa cultura che dopo due figlie si ritrova a dover crescere un bambino affetto da gravi menomazioni, causate da leggerezze a livello medico al momento del parto. Danneggiato nel fisico e nel linguaggio, il ragazzo è aiutato dal coraggio di una madre che vuole che suo figlio cresca e studi come i coetanei. Ben presto si appassiona alla fisica, arrivando da adulto a far modificare una legge che prevedeva per i ricercatori universitari una sana e robusta costituzione. Ufficio Stampa Francesca Blasi

219 Premio Fabulae Atellanae, al via la rassegna cinematografica di Redazione del 6/11/2011 in Arte & Cultura - Letto 557 volte ORTA DI ATELLA. Da lunedì 7 novembre (ore 19), il Comune di Orta di Atella, nel Casertano, ospiterà gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite (che si terrà tutte le sere, alle ore 19, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città) e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, nell ultima giornata della rassegna, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Nove i film e due i cortometraggi scelti appositamente per l evento organizzato sottolinea il primo cittadino, Angelo Brancaccio soprattutto grazie all impegno dell assessorato alla Cultura e della Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio. La nostra amministrazione comunale con questa manifestazione ha inteso soffermarsi su tematiche quanto mai attuali e forti, come può essere l integrazione razziale, la violenza minorile, il divario Nord Sud. Ad aprire il Festival (la cui direzione artistica è affidata all attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza) ci penserà la regista Elisabetta Rocchetti che presenta il suo film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, pellicola sensibile ed emotiva, che presenta la seduzione come un arma non sempre facile da gestire. Ludovico, interpretato dall attore Marco Rulli, è un ragazzo di diciotto

220 anni dotato di una prorompente bellezza. Orfano da quando era piccolo e cresciuto da uno zio cocainomane, ha imparato prima degli altri suoi coetanei come gestire la potente arma della seduzione. La ricerca forsennata di una figura materna e nello stesso tempo la voglia di vivere la propria età in piena libertà sono costanti che portano il ragazzo ad un perenne conflitto interiore; il desiderio di sedurre donne più grandi di lui e quello di rifiutare qualunque coinvolgimento affettivo con loro. Ludovico frequenta l ultimo anno di liceo classico. La sua insegnante di lettere vive nella speranza che il ragazzo la riveda dopo la scuola e lo aspetta sempre, anche di notte, quando Ludovico si sente troppo solo o quando ha voglia di lei. Luisa la madre di Luca, il suo migliore amico, soventemente invita Ludovico a mangiare a casa sua, e spesso fa l amore con lui. Rivede nell'amico del figlio l unico essere al mondo in grado di restituirle quella dignità che il marito le ha tolto all improvviso quando, qualche anno prima, l ha lasciata per una donna più giovane. La vita di Ludovico viene sconvolta dall'arrivo Giulia, una trentacinquenne che per la prima volta riesce a farlo innamorare davvero. Quest'ultima dopo essersi rivelata l'amante di suo zio Sandro, mette il ragazzo di fronte ad una dura realtà; suo zio, non ha fatto altro che sottrargli a sua insaputa i soldi dell'eredità lasciatagli dai genitori. Giulia, a differenza delle altre, non é ossessiva nei suoi confronti, anzi vorrebbe liberarsi di lui. Ludovico, in un momento di grande disperazione e solitudine, finisce a letto con la fidanzata del suo migliore amico. Sarà solo per ricevere il perdono di Luca, l'unico che gli aveva realmente voluto bene in tutti questi anni, che il protagonista cercherà di cambiare e provare finalmente ad essere un ragazzo come tutti quelli della sua età. Con questo film, attraverso il personaggio di Ludovico ed i rapporti che il protagonista instaura con i suoi coetanei e con le donne, - racconta la regista Elisabetta Rocchetti - volevo gettare uno sguardo su alcuni comportamenti che mi sembrano il sintomo di un certo disorientamento e di una difficoltà nel rapporto fra generazioni, tipico della nostra società. Alla fine della proiezione, la regista della pellicola risponderà alle domande e alle curiosità del pubblico in un incontro presentato dal direttore artistico della rassegna, Nicola Scorza. L 8 novembre sarà la volta del travolgente Benvenuti al Sud, film campione di incassi che ha rivelato uno spaccato, quanto mai ironico, degli stereotipi italiani. A raccontare la storia, l attore Salvatore Misticone che nella pellicola ha interpretato la parte del signor Scapece. Mercoledì 9 novembre, invece, protagonista sarà Baarìa, capolavoro di Giuseppe Tornatore, interpretato da un cast corale eccezionale. Incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica che nella pellicola è Cicco da adulto. Si cambia ambientazione il 10 novembre quando verrà presentata la pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti: l'autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana. Venerdì 11 novembre si terrà la proiezione di Cinque, storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino. Si riprenderà lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna.

221 Il 15, invece, doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Il 16 novembre il regista Stefano Scialotti, ci porterà in Senegal attraverso il bellissimo documentario African Women (presentato fuori concorso nella sezione L'Altro Cinema/Extra al Festival Internazione del Film di Roma), un road movie per sostenere la candidatura collettiva delle donne Africane al Premio Nobel per la pace. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia. L ultima proiezione è dedicata alla regista Paola Brandi con Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico. PROGRAMMA INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA A ORTA DI ATELLA LUNEDI 7 NOVEMBRE Proiezione film Diciottanni - Il Mondo ai miei piedi, ospite la regista Elisabetta Rocchetti MARTEDI 8 NOVEMBRE Proiezione film Benvenuti al Sud, ospite l attore Salvatore Misticone MERCOLEDI 9 NOVEMBRE Proiezione film Baarìa, incontrerà il pubblico l'attore Gaetano Aronica GIOVEDI 10 NOVEMBRE Proiezione della pellicola storica Giulia Sala. Saranno presenti l autore del soggetto Roberto Russo, i registi ed attori Concetta De Cristofaro e Michele Cinquegrana VENERDI 11 NOVEMBRE Proiezione del film Cinque, interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino LUNEDI 14 NOVEMBRE Proiezione del cortometraggio Il figlio della luna, ospite il regista Gianfranco Albano MARTEDI 15 NOVEMBRE Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie

222 MERCOLEDI 16 NOVEMBRE Proiezione del documentario African Women (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma), ospite il regista Stefano Scialotti. A seguire il cortometraggio Tre che tratta il tema delle adozioni in Italia GIOVEDI 17 NOVEMBRE Proiezione film Into Paradiso, ospite la regista Paola Randi VENERDI 18 NOVEMBRE Serata conclusiva con il Premio Fabulae Atellanae. Saranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura

223 Matteo Branciamore e il film 'Cinque' agli 'Incontri nazionali del cinema' L'attore noto per essere uno dei protagonisti de 'I Cesaroni' sarà domani nella sala consiliare di Orta di Atella Redazione in Cultura&SpettacoloGio, 10/11/ :27 Orta di Atella - Per la quinta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani venerdì 11 novembre, arriva il film Cinque. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, il cast di Cinque risponderà alle domande del pubblico.

224 La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Cinque è un film complesso e affascinante che racconta una storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Le continue dosi di adrenalina e l onnipotenza che sentiranno quasi come afferrare ciascuno nelle proprie mani, li condurranno in un mondo più agguerrito, più malvagio, più spietato di loro. Si riprenderà, poi, lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Prodotto da Rai Fiction e da 11 marzo Cinematografica, la pellicola narra la vera storia di Fulvio Frisone e della sua famiglia. Carmelo e Lucia Frisone sono una coppia siciliana di modesta estrazione e scarsa cultura che dopo due figlie si ritrova a dover crescere un bambino affetto da gravi menomazioni, causate da leggerezze a livello medico al momento del parto. Danneggiato nel fisico e nel linguaggio, il ragazzo è aiutato dal coraggio di una madre che vuole che suo figlio cresca e studi come i coetanei. Ben presto si appassiona alla fisica, arrivando da adulto a far modificare una legge che prevedeva per i ricercatori universitari una sana e robusta costituzione.

225 Gli attori di Cinque ad Orta di Atella Per la quinta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani, venerdì, arriva il film Cinque. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, il cast di Cinque risponderà alle domande del pubblico. La rassegna, promossa dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Cinque è un film complesso e affascinante che racconta una storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Le continue dosi di adrenalina e l onnipotenza che sentiranno quasi come afferrare ciascuno nelle proprie mani, li condurranno in un mondo più agguerrito, più malvagio, più spietato di loro. Si riprenderà, poi, lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Prodotto da Rai Fiction e da 11 marzo Cinematografica, la pellicola narra la vera storia di Fulvio Frisone e della sua famiglia. Carmelo e Lucia Frisone sono una coppia siciliana di modesta estrazione e scarsa cultura che dopo due figlie si ritrova a dover crescere un bambino affetto da gravi menomazioni, causate da leggerezze a livello medico al momento del parto. Danneggiato nel fisico e nel linguaggio, il ragazzo è aiutato dal coraggio di una madre che vuole che suo figlio cresca e studi come i coetanei. Ben presto si appassiona alla fisica, arrivando da adulto a far modificare una legge che prevedeva per i ricercatori universitari una sana e robusta costituzione.

226 A Incontri Nazionali del cinema Matteo Branciamore e il film Cinque 10 novembre 2011 di Redazione Venerdì 11 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città Matteo Branciamore Per la quinta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani venerdì 11 novembre, arriva il film Cinque. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino.

227 Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, il cast di Cinque risponderà alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. Cinque è un film complesso e affascinante che racconta una storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. scena del film Cinque Le continue dosi di adrenalina e l onnipotenza che sentiranno quasi come afferrare ciascuno nelle proprie mani, li condurranno in un mondo più agguerrito, più malvagio, più spietato di loro. Si riprenderà, poi, lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente Il figlio della luna. Prodotto da Rai Fiction e da 11 marzo Cinematografica, la pellicola narra la vera storia di Fulvio Frisone e della sua famiglia. Carmelo e Lucia Frisone sono una coppia siciliana di modesta estrazione e scarsa cultura che dopo due figlie si ritrova a dover crescere un bambino affetto da gravi menomazioni, causate da leggerezze a livello medico al momento del parto. Danneggiato nel fisico e nel linguaggio, il ragazzo è aiutato dal coraggio di una madre che vuole che suo figlio cresca e studi come i coetanei. Ben presto si appassiona alla fisica, arrivando da adulto a far modificare una legge che prevedeva per i ricercatori universitari una sana e robusta costituzione.

228 Gaia Aprea al Mercadante Gli appuntamenti di venerdì 11 Gaia Aprea Teatro RIDOTTO MERCADANTE Dalle 21 al Ridotto del teatro Mercadante, piazza Municipio, "Giovanna d'arco - Romanzo popolare in sei Canti in ottave e un Epilogo", di Maria Luisa Spaziani, regia Luca De Fusco, con Gaia Aprea. Dalle 18 alla libreria Evaluna, piazza Bellini 72, incontro con Maria Luisa Spaziani. Con interventi di Luca De Fusco, Gaia Aprea e del Laboratorio di Poesia della Società Dante Alighieri. Introduce Salvatore Di Natale, modera Enrico Fagnano. Info Info DELLE PALME Dalle 21 al teatro Delle Palme, via Vetriera 12, Licia Maglietta in "La grande occasione", di Alan Bennet, con Nicoletta Maragno. Musiche di Rodrigo Leão & Vox Ensemble, Vincenzo Antonio Petrali. Luci Cesare Accetta. Info GALLERIA TOLEDO Dalle 21 alla Galleria Toledo, via Concezione a Montecalvario 34, "Riccardo III", invito a corte, con Giovanni Battaglia, Alessandra D'Elia, Stefano Jotti. Regia Laura Angiulli, scene e costumi Rosario Squillace, disegno luci Cesare Accetta. Ingresso 15 euro, ridotto e over euro, under 30 8 euro. Info

229 SANITA' Dalle 21 a palazzo de' Liguoro, via Arena alla Sanità 12, in scena "Fantastico italiano", lezione-spettacolo a cura di Simone Faloppa che ripercorre le ragioni del fallimento di un genere letterario: il racconto fantastico italiano. Ingresso 10 euro. Info NUOVO Dalle 21 al teatro Nuovo, via Montecalvario 16, prima teatrale de "Il Presidente", di Thomas Bernhard, una delle commedie politiche dell'autore austriaco con la regia di Carlo Cerciello. Info SALA ICHOS Dalle 21 nella sala Ichos di San Giovanni a Teduccio, via Principe di Sannicandro 32/a, Tina Feminao in "Amori criminali", adattamento e regia di Carmen Femiano. Info TOTO' Dalle 21 al teatro Totò, via Frediano Cavara 12/e, Eduardo Tartaglia e Vernoca Mazza in "La paura che ti fai" e "Sveglia e vinci": due atti unici uniti da uno stesso filo conduttore sentimentale ed emotivo. Info POMIGLIANO D'ARCO Dalle al teatro Gloria di Pomigliano d'arco, Biagio Izzo nella commedia "Guardami Guardami", di Bruno Tabacchini e Biagio Izzo, con Teresa Del Vecchio, Francesco Procopio, Federico Perrotta, Sabrina Pellegrino, Valentina Olla e Gino Cogliandro. Info Musica AROUND MIDNIGHT Dalle 22 all'around Midnight del Vomero, via Bonito 32/a, live jazz con Marco Sannini (tromba), Marcello Giannini (chitarra), Marco De Tilla (contrabbasso) e Stefano Costanzo (batteria). serata jazz con dam sessione aperta ai musicisti. Info FNAC Dalle 18 alla Fnac del Vomero, via Luca Giordano 59, il disco "Ossimora", di Valeria Frontone, violinista, compositrice, direttore di coro e d'orchestra. Tra melodie pop, reggae e reminiscenze rock. Con Marco Corcione (piano e tastiere), Lorenzo Federici (tromba e flicorno), Luciano Bellico (sax alto e tenore), Vincenzo Palumbo (chitarre), Salvatore Ponte (contrabbasso), Corrado Calignano (basso), Domenico Benvenuto (batteria e percussioni) e Massimo Salzano (batteria e percussioni). Info FELTRINELLI MEGASTORE Dalle 18 al Feltrinelli megastore, via Santa Caterina a Chiaia 23, Giovanni Block, giovane chansonnier napoletano, presenta dal vivo "Un posto ideale",

230 il suo primo cd. Info SALA DORICA Dalle 19 nella sala Dorica di palazzo Reale, inaugurazione della nuova stagione del "3Punto3 - Sciclub" con il concerto "Sangh'è", di James Senese & Napoli Centrale, sullo sfondo delle opere artistiche di Gennaro Regina. Ingresso a inviti. Info FESTIVAL DIRITTI UMANI Per il "Festival del cinema dei diritti umani": dalle 11 alla "Federico II" di Monte Sant'Angelo (via Cinthia), dibattito sul tema "Diritto al cibo e alla terra". Intervengono Valeria Sodano, Stefania Tarantino, Giulia Franchi, Renato Briganti. Dale 18 al Fabric Hostel & Club di Portici, via Bellucci Sessa 22, dibattito sul tema "Terra Madre: quale accesso, quali risorse, quale sfruttamento?". Dalle 21 buffet di prodotti equosolidali e concerto degli Ardesia, che presenteranno il loro disco d'esordio, "Incandescente". BAIA BATIS Dalle 19 al Batis di Baia, via Lucullo 100, anteprima dello spettacolo di beneficenza per i Watoto dell'africa, ideato da Franco Testa e promosso dalle Associazioni Africaintesta ed Elios. POMPEI DI COSTANZO MATTIELLO Dalle al teatro Di Costanzo - Mattiello di Pompei, "Novecento napoletano", un progetto di Lello Scarano e Bruno Garofalo. Con i cantanti, gli attori, l'orchestra, gli scugnizzi, la posteggia, i fujenti, il corpo di ballo, la banda del Comune di Acerra, Federico Salvatore e Rosaria De Cicco. Info AVERSA Dalle 21 al teatro Cimarosa di Aversa, per il trentennale del jazz club "Lennie Tristano", sul palco The New Don Byron Quartet. Info Ad accompagnare il sassofonista e clarinettista americano Don Byron saranno il pianista Ed Simon, il bassista Cameron Brown e il batterista John Betsch, che torna nella città normanna dopo la sua performance insieme a Steve Lacy nel NONSOLOCAFFE' In serata al Nonsolocaffè di Torre Annunziata, corso Vittorio Emanuele III n. 321, concerto dei New York New York, duo formato da Christian Colamonici e Vincenzo Valletta nel 2009 dentro la "grande mela" partenopea. Info SALERNO VERDI Dalle 21 al teatro Verdi di Salerno, Largo Luciani, Massimo Ranieri in "Chi nun tene coraggio nun se cocca ch' 'e femmene belle". Info FORTE LA CARNALE

231 Dalle a Forte La Carnale di Salerno, via La Carnale 1, di scena i Tortured Soul, con sonorità soul, dance e pop. Ad accompagnare la serata del trio newyorkese vi saranno i dj set di Toto Valitutti, Arnold e Frizzy Pazzy. Info CAVA DE' TIRRENI IL MORO Dalle al pub Il Moro di Cava dè Tirreni, concerto di Nick The Nightfly, che suonerà in quintetto con Dario Rosciglione al contrabbasso, Julian Oliver Mazzariello al pianoforte, Amedeo Ariano alla batteria e Jerry Popolo al sax. Info Cinema ORTA DI ATELLA Dalle 19 nella sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, per gli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", il film ""Cinque", che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino. SALERNO Dalle 9 presso l'aula "Giuseppe Imbucci" dell'università di Salerno, Gian Piero Brunetta, uno dei più importanti storici del cinema italiano, inaugura la Master Class Filmidea con una lezione sul tema "Il cinema legge la storia d' Italia". (10 novembre 2011) Riproduzione riservata

232 AGENDA SPETTACOLI / GLI APPUNTAMENTI DI DOMANI Per la quinta giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani venerdì 11 novembre, arriva il film Cinque. Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, il cast di Cinque risponderà alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura.

233 SPETTACOLI Cinema SPETTACOLI: Branciamore agli incontri nazionali del cinema di Orta di Atella SPETTACOLI: Branciamore agli incontri nazionali del cinema di Orta di Atella Giovedì 10 Novembre :50 ORTA DI ATELLA Per la quinta giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani venerdì 11 novembre, arriva il film "Cinque". Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino.Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, il cast di "Cinque" risponderà alle domande del pubblico.la rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, con la direzione artistica dell'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. "Cinque" è un film complesso e affascinante che racconta una storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono

234 stati in grado di mettere in piedi. Le continue "dosi" di adrenalina e l'onnipotenza che sentiranno quasi come afferrare ciascuno nelle proprie mani, li condurranno in un mondo più agguerrito, più malvagio, più spietato di loro.si riprenderà, poi, lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente "Il figlio della luna".prodotto da Rai Fiction e da 11 marzo Cinematografica, la pellicola narra la vera storia di Fulvio Frisone e della sua famiglia. Carmelo e Lucia Frisone sono una coppia siciliana di modesta estrazione e scarsa cultura che dopo due figlie si ritrova a dover crescere un bambino affetto da gravi menomazioni, causate da leggerezze a livello medico al momento del parto. Danneggiato nel fisico e nel linguaggio, il ragazzo è aiutato dal coraggio di una madre che vuole che suo figlio cresca e studi come i coetanei. Ben presto si appassiona alla fisica, arrivando da adulto a far modificare una legge che prevedeva per i ricercatori universitari una "sana e robusta costituzione".

235 CRO:OGGI IN CAMPANIA (2) :16 OGGI IN CAMPANIA (2) NAPOLI (ANSA) - NAPOLI, 11 NOV - AVVENIMENTI PREVISTI PER OGGI IN CAMPANIA: 17) Salerno - circolo "Oriente" di Sinistra Ecologia e Libertà, a Pastena in via Posidonia 307 bis incontro - dibattito "C'é un altro modo di uscire dalla crisi. Le proposte di SEL per superare la crisi del Paese".Saranno presenti Alfonso Marino (docente economia II università napoli), Enza Sanseverino (segreteria regionale CGIL), Alfonso Gianni (SEL, ex sottosegretario sviluppo economico governo Prodi), Giuseppe Sorrentino (pres. prov. Federconsumatori), Roberto Radetich (coordinamento regionale SEL), Franco Mari (Assemblea nazionale SEL), Ermina Pinto (assemblea nazionele SEL) 18) Mattina - Napoli - villa Comunale Visite fino al 13 novembre, all'interno della Villa comunale, operatori sanitari nell'igloo del "mese della gotta", effettueranno alcuni test, tra i quali la compilazione di un mini-questionario, la misurazione della pressione e un test istantaneo per valutare i livelli di acido urico nel sangue. La Campagna si propone di informare ed educare la cittadinanza su una malattia reumatica in costante crescita. L'iniziativa è promossa dalla Società italiana di reumatologia (Sir) e dalla Società italiana di Medicina generale (Simg), con il patrocinio del Comune di Napoli 19) Pompei (Napoli) - Aula consiliare - Comune conferenza stampa per fare il punto sulla drammatica situazione in cui versa il fiume Sarno, anche alla luce dei gravi rischi per i cittadini emersi nelle ultime ore a seguito del maltempo. L'iniziativa è organizzata dalla segretaria cittadina dell'idv di Pompei, prof. Pina Piedipalumbo, e dal consigliere regionale campano del partito, Anita Sala, unitamente con il "Comitato Fiume Sarno" e il "Comitato Bonifica" e i rappresentanti dei dipietristi nei comuni limitrofi 20) Dalle Capri (Napoli) - piazzetta Diaz "Giornata dello sport" II edizione con lo slogan "Tutti in tuta contro la droga. Lo sport batte le tossicodipendenze"; si apre piazzetta Diaz, raduno 10.15, con la maratonina 21) Napoli - Forum Universale delle Culture - ex asilo Filangieri via Maffei Inaugurazione della mostra "La materia della memoria" opere di Mario Compostella. La mostra proseguirà fino al 23 novembre, tutti i giorni dalle ore 10 alle 19 22) Caserta - sede del Rettorato della Sun - Reggia Svolta per la ripresa dei lavori per la realizzazione del Policlinico di Caserta con una conferenza stampa nella nuova sede del Rettorato della Sun nella Reggia di Caserta, subito dopo la firma del nuovo contratto per l'affidamento dell'appalto alla società italiana per "Condotte d'acqua Spa" in Ati con la società "Cordioli & C Spa" 23) Napoli - via San Giacomo dei Capri, 31 La dirigenza napoletana del Grande Sud inaugura la prima sezione, municipalità Vomero-Arenella. Partecipano, tra gli altri, Iapicca, Marino ed i coordinamenti cittadini e territoriali 24) Napoli - Anaao Assomed via Santa Lucia, 20 Conferenza stampa su "l'integrazione ospedale-territorio, che consente una migliore appropriazione delle prestazioni, un risparmio delle risorse e gratificazioni di pazienti a Napoli, avviene solo presso gli ospedali SS.Annunziata e Santobono.

236 Perché?", organizzata dall'anaao ASSOMED 25) Napoli - Università Federico II - Aula Magna "G. Salvatore" Incontro su "Dal genoma alla cura. La ricerca corre"; intervengono, tra gli altri, Elisabetta Dejana dell'istituto Firc di oncologia molecolare e Francesco Perrone dell'istituto Pascale, il rettore Federico II, Massimo Marrelli ed il preside della Facoltà di Medicina e chirurgia Giovanni Persico 26) Pomigliano d'arco (Napoli)- rettoria di Maria Ss del Carmine Organizzato dall'osservatorio politico della parrocchia San Felice in Pincis incontro su "Disoccupazione e processi di sviluppo dei territori nell'economia globale. Il caso Pomigliano d'arco"; parteciperanno, tra gli altri, Carlo Borgomeo, Presidente Fondazione 'CON IL SUD', Luigi Cantone, docente della facoltà di Economia Università degli Studi di Napoli 'Federico II', Paola De Vivo, docente facoltà di Sociologia nello stesso Ateneo, Patrizia Di Monte, direttore Generale A.R.La.S. Campania (Agenzia della Campania per il Lavoro e l'istruzione), don Giuseppe Gambardella, parroco della chiesa San Felice in Pincis, e Ugo Marani, docente della facoltà di Economia Università degli Studi di Napoli 'Federico II' 27) Orta di Atella (Caserta) - Sala consiliare - Palazzo di Città Quinta giornata degli "Incontri nazionali del cinema e premio Fabulae atellenae per.." arriva il film "Cinque". Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò. Gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti, Giorgia Wurth ed il produttore Fabrizio Manzollino.

237 CINQUE AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA La Redazione Oggi, venerdì 11 novembre, alle ore nella Sala Consiliare di Palazzo di Città Per la quinta giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani venerdì 11 novembre, arriva il film "Cinque". Interverranno il regista Francesco Maria Dominedò, gli attori Matteo Branciamore, Emma Nitti e Giorgia Wurth e il produttore Fabrizio Manzollino. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione della pellicola, il cast di "Cinque" risponderà alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, con la direzione artistica dell'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica, con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. "Cinque" è un film complesso e affascinante che racconta una storia tutta romana che ha come location Quarticciolo e Roma est. Una storia di criminalità, con personaggi che sembrano usciti da un fumetto. I 5 ragazzi si conoscono, adolescenti in riformatorio, ciascuno rinchiuso per piccoli

238 reati. Cresciuti in mezzo alla strada, riescono a portare a termine una grossa rapina, improvvisandosi come professionisti. Il facile guadagno, le donne e la bella vita che ne saranno l'illusoria conseguenza, li porterà a varcare la soglia del limite dei successivi giri di affari che sono stati in grado di mettere in piedi. Le continue "dosi" di adrenalina e l'onnipotenza che sentiranno quasi come afferrare ciascuno nelle proprie mani, li condurranno in un mondo più agguerrito, più malvagio, più spietato di loro.si riprenderà, poi, lunedì 14 novembre con il regista Gianfranco Albano, ospite al Festival con il suo commovente "Il figlio della luna". Prodotto da Rai Fiction e da 11 marzo Cinematografica, la pellicola narra la vera storia di Fulvio Frisone e della sua famiglia. Carmelo e Lucia Frisone sono una coppia siciliana di modesta estrazione e scarsa cultura che dopo due figlie si ritrova a dover crescere un bambino affetto da gravi menomazioni, causate da leggerezze a livello medico al momento del parto. Danneggiato nel fisico e nel linguaggio, il ragazzo è aiutato dal coraggio di una madre che vuole che suo figlio cresca e studi come i coetanei. Ben presto si appassiona alla fisica, arrivando da adulto a far modificare una legge che prevedeva per i ricercatori universitari una "sana e robusta costituzione".

239 Pat Methneny al Gesualdo di Avellino Gli appuntamenti di lunedì 14 Musica AVELLINO GESUALDO Pat Metheny Dalle 21 al teatro Carlo Gesualdo di Avellino, piazza Castello, di scena uno dei più importanti chitarristi della scena jazz internazionale: Pat Metheny, accompagnato da Larry Grenadier al contrabbasso e Bill Stewart alla batteria. Un trio con cui Metheny non suonava dal 2000, avendo all'attivo due dischi: "Pat Metheny Trio 99-00" e "Trio Live". Biglietti da 45 e 35 euro. Info oppure Sito BATTIPAGLIA Dalle 22 al Capri jazz bar di Battipaglia, via Pastore 42, per la rassegna

240 Mezze serate, rock acustico con il progetto Hybrida in versione unplugged, a cura del chitarrista e cantante Carmine Di Leo. Ingresso libero. Info Teatro AUGUSTEO Dalle 21 al teatro Augusteo, piazzetta Duca D Aosta 263, "Anestesia locale": il primo spettacolo (poco spettacolare) del dopo-b, di e con Marco Travaglio, con la partecipazione di Isabella Ferrari. Biglietti 22 e 30 euro. Info RIDOTTO MERCADANTE Dalle 21 al Ridotto del teatro Mercadante, piazza Municipio, "Giovanna d Arco - Romanzo popolare in sei Canti in ottave e un Epilogo", di Maria Luisa Spaziani, regia Luca De Fusco, con Gaia Aprea. Info AREA NORD Dalle al teatro Area Nord di Piscinola, via Nuova Dietro la Vigna lotto 14/b, andrà in scena la commedia Don Anselmo Tartaglia di Eduardo Scarpetta, un omaggio a Mario Scarpetta nel settimo anno dalla sua scomparsa. Regia di Roberto Capasso. Prima dello spettacolo, Mario Scarpetta sarà ricordato da colleghi, amici e critici teatrali con personali testimonianze e un filmato che racconta per immagini la sua vita artistica. Biglietti 10 euro e ridotti 7 euro. Info CASTELLAMMARE DI STABIA Dalle nell'auditorium del Liceo Scientifico F. Severi di Castellammare di Stabia, giornata di studi in ricordo di Annibale Ruccello. Si prosegue dalle al cinema Montil. Cinema CINEMA VITTORIA Dalle 17, 19 e 21 al Cinema Vittoria, via Piscicelli 8/12, per il cineclub, ilfilm "L altra verità", di Ken Loach con Mark Womack, Andrea Lowe, John Bishop. Ingresso 4 euro, per i soci Fnac e Goethe 3,50 euro. ORTA DI ATELLA Dalle 19 nella sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, per gli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, il film Il figlio della luna. Sarà presente il regista Gianfranco Albano. (13 novembre 2011) Riproduzione riservata

241 Arti e spettacoli Temi forti al festival Orta di Atella La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. La Vita Accanto di Giuseppe Pizzo si presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Al centro tra questi due mondi, uno legale e l altro illecito, troviamo Angelo, un bambino che vacilla nell orientarsi a crescere con lezioni di strada che il fratello maggiore gli impartisce e la voce della sua coscienza che già gli parla alla sua tenera età. Giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre Chi l ha visto?. Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi Scriptorium - Caccia ad un Serial Killer (Aetas 1997), Imago (Aetas 1998), Il Tocco di Caino (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di Gomorra di Matteo Garrone. Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le Memorie di Adriano.

242 Dal gennaio racconta il regista Giuseppe Sansonna - lavoro in un centro diurno per il disagio mentale dell Asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura, come si passa dalla parola scritta all immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d obbligo: Memorie di Adriano, in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso. Quarantasei anni, una vaga somiglianza con John Lennon, osserva il mondo con aria scettica e con un velo di malinconia. Ha i tempi comici del grande attore. Ha divorato centinaia di film, fumetti, programmi televisivi. Graziata da qualsiasi sovrastruttura ideologica, la sua mente è un labirinto di segni. Nel mare in tempesta della sua memoria, tutto è in perpetua ebollizione. Al presente si sovrappone il passato: un viaggio giovanile, destinazione Amsterdam. Sospinto da eccessi alcolici e anfetaminici, smarrì la strada dell albergo e cominciò un odissea lunga cinque giorni. L energia fisica artificiale e inesauribile e la scarsa lucidità lo portarono a vagare senza meta. Nel suo articolato monologo interiore riaffiorano dettagli di Amsterdam, raccontati con piglio da scrittore vero. L irruzione in un circo, tra acrobati, domatori vestiti da Tarzan e splendide soubrette. Il furto di una scatola di cioccolatini, roso dai morsi della fame. Il successivo arresto e il rilascio, con l omaggio di un filone di pane. L arrivo al consolato italiano, dove lo trascurano non cogliendo la gravità della sua amnesia. Il furto delle scarpe, che lo costrinse a proseguire il suo viaggio a piedi nudi. Oggi Adriano ripercorre frammenti sparsi della sua avventura, con dolente ironia. Le scarpe perse, i piedi nudi sull'asfalto, le vesciche lancinanti, l'approdo surreale in un circo. Dopo cinque giorni, il lieto fine, materializzatosi nell'incontro casuale con suo fratello, partito da Roma alla sua ricerca. Ma forse Adriano, tra i canali di Amsterdam, ha smarrito per sempre una parte di sé. 14/11/11 Red. Cul.

243 CULTURA E TEMPO LIBERO - Eventi Doppio evento per la VII giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per 14/11/2011, ore 09:35 - ORTA DI ATELLA La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di

244 Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. La Vita Accanto di Giuseppe Pizzo si presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Al centro tra questi due mondi, uno legale e l altro illecito, troviamo Angelo, un bambino che vacilla nell orientarsi a crescere con lezioni di strada che il fratello maggiore gli impartisce e la voce della sua coscienza che già gli parla alla sua tenera età. Giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre Chi l ha visto?. Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi Scriptorium - Caccia ad un Serial Killer (Aetas 1997), Imago (Aetas 1998), Il Tocco di Caino (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di Gomorra di Matteo Garrone. Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le Memorie di Adriano. Dal gennaio 2009 racconta il regista Giuseppe Sansonna - lavoro in un centro diurno per il disagio mentale dell Asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura, come si passa dalla parola scritta all immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d obbligo: Memorie di Adriano, in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso. Quarantasei anni, una vaga somiglianza con John Lennon, osserva il mondo con aria scettica e con un velo di malinconia. Ha i tempi comici del grande attore. Ha divorato centinaia di film, fumetti, programmi televisivi. Graziata da qualsiasi sovrastruttura ideologica, la sua mente è un labirinto di segni. Nel mare in tempesta della sua memoria, tutto è in perpetua ebollizione. Al presente si sovrappone il passato: un viaggio giovanile, destinazione Amsterdam. Sospinto da eccessi alcolici e anfetaminici, smarrì la strada dell albergo e cominciò un odissea lunga cinque giorni. L energia fisica artificiale e inesauribile e la scarsa lucidità lo portarono a vagare senza meta. Nel suo articolato monologo interiore riaffiorano dettagli di Amsterdam, raccontati con piglio da scrittore vero. L irruzione in un circo, tra acrobati, domatori vestiti da Tarzan e splendide soubrette. Il furto di una scatola di cioccolatini, roso dai

245 morsi della fame. Il successivo arresto e il rilascio, con l omaggio di un filone di pane. L arrivo al consolato italiano, dove lo trascurano non cogliendo la gravità della sua amnesia. Il furto delle scarpe, che lo costrinse a proseguire il suo viaggio a piedi nudi. Oggi Adriano ripercorre frammenti sparsi della sua avventura, con dolente ironia. Le scarpe perse, i piedi nudi sull'asfalto, le vesciche lancinanti, l'approdo surreale in un circo. Dopo cinque giorni, il lieto fine, materializzatosi nell'incontro casuale con suo fratello, partito da Roma alla sua ricerca. Ma forse Adriano, tra i canali di Amsterdam, ha smarrito per sempre una parte di sé. di Redazione Riproduzione riservata

246 'Incontri Nazionali del Cinema', martedì doppio appuntamento Nella sala consiliare di Orta di Atella, martedì 15 novembre, le due proiezioni delle pellicole: "La Vita Accanto" e "Le Memorie di Adriano" Redazione in Cultura&SpettacoloLun, 14/11/ :33 Orta di Atella - La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alleore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artisticadell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. La Vita Accanto di Giuseppe Pizzosi presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Al centro tra questi due mondi, uno legale e l altro illecito, troviamo Angelo, un bambino che vacilla nell orientarsi a crescere con lezioni di strada che il fratello maggiore gli impartisce e la voce della sua coscienza che già gli parla alla sua tenera età. Giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre Chi l ha visto?. Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi Scriptorium - Caccia ad un Serial Killer (Aetas 1997), Imago (Aetas 1998), Il Tocco di

247 Caino (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di Gomorra di Matteo Garrone. Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le Memorie di Adriano. Dal gennaio 2009 racconta il regista Giuseppe Sansonna - lavoro in un centrodiurno per il disagio mentale dell Asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura,come si passa dalla parola scritta all immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d obbligo: Memorie di Adriano, in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso.quarantasei anni, una vaga somiglianza con John Lennon, osserva il mondo con aria scettica e con un velo di malinconia. Ha i tempi comici del grande attore. Ha divorato centinaia di film, fumetti, programmi televisivi. Graziata da qualsiasi sovrastruttura ideologica, la sua mente è un labirinto di segni. Nel mare in tempesta della sua memoria, tutto è in perpetua ebollizione. Al presente si sovrappone il passato: un viaggio giovanile, destinazione Amsterdam. Sospinto da eccessi alcolici e anfetaminici, smarrì la strada dell albergo e cominciò un odissea lunga cinque giorni. L energia fisica artificiale e inesauribile e la scarsa lucidità lo portarono a vagare senza meta. Nel suo articolato monologo interiore riaffiorano dettagli di Amsterdam, raccontati con piglio da scrittore vero. L irruzione in un circo, tra acrobati, domatori vestiti da Tarzan e splendide soubrette. Il furto di una scatola di cioccolatini, roso dai morsi della fame. Il successivo arresto e il rilascio, con l omaggio di un filone di pane. L arrivo al consolato italiano, dove lo trascurano non cogliendo la gravità della sua amnesia. Il furto delle scarpe, che lo costrinse a proseguire il suo viaggio a piedi nudi. Oggi Adriano ripercorre frammenti sparsi della sua avventura, con dolente ironia. Le scarpe perse, i piedi nudi sull'asfalto, le vesciche lancinanti, l'approdo surreale in un circo. Dopo cinque giorni, il lieto fine, materializzatosi nell'incontro casuale con suo fratello, partito da Roma alla sua ricerca. Ma forse Adriano, tra i canali di Amsterdam, ha smarrito per sempre una parte di sé.

248 Orta di Atella: La vita accanto e le Memorie di Adriano 14 Novembre :34Nessun commento La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. La Vita Accanto di Giuseppe Pizzo si presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Al centro tra questi due mondi, uno legale e l altro illecito, troviamo Angelo, un bambino che vacilla nell orientarsi a crescere con lezioni di strada che il fratello maggiore gli impartisce e la voce della sua coscienza che già gli parla alla sua tenera età. Giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre Chi l ha visto?. Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi Scriptorium - Caccia ad un Serial Killer (Aetas 1997), Imago (Aetas 1998), Il Tocco di Caino (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di Gomorra di Matteo Garrone. Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le

249 Memorie di Adriano. Dal gennaio 2009 racconta il regista Giuseppe Sansonna - lavoro in un centro diurno per il disagio mentale dell Asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura, come si passa dalla parola scritta all immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d obbligo: Memorie di Adriano, in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso. Quarantasei anni, una vaga somiglianza con John Lennon, osserva il mondo con aria scettica e con un velo di malinconia. Ha i tempi comici del grande attore. Ha divorato centinaia di film, fumetti, programmi televisivi. Graziata da qualsiasi sovrastruttura ideologica, la sua mente è un labirinto di segni. Nel mare in tempesta della sua memoria, tutto è in perpetua ebollizione. Al presente si sovrappone il passato: un viaggio giovanile, destinazione Amsterdam. Sospinto da eccessi alcolici e anfetaminici, smarrì la strada dell albergo e cominciò un odissea lunga cinque giorni. L energia fisica artificiale e inesauribile e la scarsa lucidità lo portarono a vagare senza meta. Nel suo articolato monologo interiore riaffiorano dettagli di Amsterdam, raccontati con piglio da scrittore vero. L irruzione in un circo, tra acrobati, domatori vestiti da Tarzan e splendide soubrette. Il furto di una scatola di cioccolatini, roso dai morsi della fame. Il successivo arresto e il rilascio, con l omaggio di un filone di pane. L arrivo al consolato italiano, dove lo trascurano non cogliendo la gravità della sua amnesia. Il furto delle scarpe, che lo costrinse a proseguire il suo viaggio a piedi nudi. Oggi Adriano ripercorre frammenti sparsi della sua avventura, con dolente ironia. Le scarpe perse, i piedi nudi sull asfalto, le vesciche lancinanti, l approdo surreale in un circo. Dopo cinque giorni, il lieto fine, materializzatosi nell incontro casuale con suo fratello, partito da Roma alla sua ricerca. Ma forse Adriano, tra i canali di Amsterdam, ha smarrito per sempre una parte di sé.

250 Spettacoli: La vita accanto e Le memorie di Adriano alla rassegna Incontri Nazionali del Cinema rassegna Settima giornata della kermesse in programma ad Orta di Atella: spazio a temi forti e toccanti La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, in programma domani, sarà all insegna dei temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico.

251 LA VITA ACCANTO E LE MEMORIE DI ADRIANO AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Martedì 15 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città La settima giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario "La vita accanto" e poi con le "Memorie di Adriano", toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. "La Vita Accanto" di Giuseppe Pizzo si presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Al centro tra questi due mondi, uno legale e l'altro illecito, troviamo Angelo, un bambino che vacilla nell'orientarsi a crescere con lezioni di strada che il fratello maggiore gli impartisce e la voce della sua coscienza che già gli parla

252 alla sua tenera età. Giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent'anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre "Chi l'ha visto?". Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi "Scriptorium - Caccia ad un Serial Killer" (Aetas 1997), "Imago" (Aetas 1998), "Il Tocco di Caino" (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di "Gomorra" di Matteo Garrone. Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le "Memorie di Adriano". "Dal gennaio racconta il regista Giuseppe Sansonna - lavoro in un centro diurno per il disagio mentale dell'asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura, come si passa dalla parola scritta all'immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d'obbligo: "Memorie di Adriano", in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso. Quarantasei anni, una vaga somiglianza con John Lennon, osserva il mondo con aria scettica e con un velo di malinconia. Ha i tempi comici del grande attore. Ha divorato centinaia di film, fumetti, programmi televisivi. Graziata da qualsiasi sovrastruttura ideologica, la sua mente è un labirinto di segni. Nel mare in tempesta della sua memoria, tutto è in perpetua ebollizione. Al presente si sovrappone il passato: un viaggio giovanile, destinazione Amsterdam. Sospinto da eccessi alcolici e anfetaminici, smarrì la strada dell'albergo e cominciò un'odissea lunga cinque giorni. L'energia fisica artificiale e inesauribile e la scarsa lucidità lo portarono a vagare senza meta. Nel suo articolato monologo interiore riaffiorano dettagli di Amsterdam, raccontati con piglio da scrittore vero. L'irruzione in un circo, tra acrobati, domatori vestiti da Tarzan e splendide soubrette. Il furto di una scatola di cioccolatini, roso dai morsi della fame. Il successivo arresto e il rilascio, con l'omaggio di un filone di pane. L'arrivo al consolato italiano, dove lo trascurano non cogliendo la gravità della sua amnesia. Il furto delle scarpe, che lo costrinse a proseguire il suo viaggio a piedi nudi. Oggi Adriano ripercorre frammenti sparsi della sua avventura, con dolente ironia. Le scarpe perse, i piedi nudi sull'asfalto, le vesciche lancinanti, l'approdo surreale in un circo. Dopo cinque giorni, il lieto fine, materializzatosi nell'incontro casuale con suo fratello, partito da Roma alla sua ricerca. Ma forse Adriano, tra i canali di Amsterdam, ha smarrito per sempre una parte di sé".

253 COMUNICATO STAMPA 14 novembre 2011 Nessun commento Orta di Atella Incontri nazionali del cinema ORTA DI ATELLA La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre,

254 verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. La Vita Accanto di Giuseppe Pizzo si presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Al centro tra questi due mondi, uno legale e l altro illecito, troviamo Angelo, un bambino che vacilla nell orientarsi a crescere con lezioni di strada che il fratello maggiore gli impartisce e la voce della sua coscienza che già gli parla alla sua tenera età. Giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre Chi l ha visto?. Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi Scriptorium - Caccia ad un Serial Killer (Aetas 1997), Imago (Aetas 1998), Il Tocco di Caino (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di Gomorra di Matteo Garrone. Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le Memorie di Adriano. Dal gennaio 2009 racconta il regista Giuseppe Sansonna - lavoro in un centro diurno per il disagio mentale dell Asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura, come si passa dalla parola scritta all immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d obbligo: Memorie di Adriano, in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso. Quarantasei anni, una vaga somiglianza con John Lennon, osserva il mondo con aria scettica e con un velo di malinconia. Ha i tempi comici del grande attore. Ha divorato centinaia di film, fumetti, programmi televisivi. Graziata da qualsiasi sovrastruttura ideologica, la sua mente è un labirinto di segni. Nel mare in tempesta della sua memoria, tutto è in perpetua ebollizione. Al presente si sovrappone il passato: un viaggio giovanile, destinazione Amsterdam. Sospinto da eccessi alcolici e anfetaminici, smarrì la strada dell albergo e cominciò un odissea lunga cinque giorni. L energia fisica artificiale e inesauribile e la scarsa lucidità lo portarono a vagare senza meta. Nel suo articolato monologo interiore riaffiorano dettagli di Amsterdam, raccontati con piglio da scrittore vero. L irruzione in un circo, tra acrobati, domatori vestiti da Tarzan e splendide soubrette. Il furto di una scatola di cioccolatini, roso dai morsi della fame. Il successivo arresto e il rilascio, con l omaggio di un filone di pane. L arrivo al consolato italiano, dove lo trascurano non cogliendo la gravità della sua amnesia. Il furto delle scarpe, che lo costrinse a proseguire il suo viaggio a piedi nudi. Oggi Adriano ripercorre frammenti sparsi della sua avventura, con dolente ironia. Le scarpe perse, i piedi nudi sull'asfalto, le vesciche lancinanti, l'approdo surreale in un circo. Dopo cinque giorni, il lieto fine, materializzatosi nell'incontro casuale con suo fratello, partito da Roma alla sua ricerca. Ma forse Adriano, tra i canali di Amsterdam, ha smarrito per sempre una parte di sé.

255 SPETTACOLI: "La vita accanto" e le "Memorie di adriano" agli "Incontri nazionali del cinema" di Orta di Atella Lunedì 14 Novembre :11 ORTA DI ATELLA La settima giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario "La vita accanto" e poi con le "Memorie di Adriano", toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico.la rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. "La Vita Accanto" di Giuseppe Pizzo si presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Al centro tra questi due mondi, uno legale e l'altro illecito, troviamo Angelo, un bambino che vacilla nell'orientarsi a crescere con

256 lezioni di strada che il fratello maggiore gli impartisce e la voce della sua coscienza che già gli parla alla sua tenera età.giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent'anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre "Chi l'ha visto?". Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi "Scriptorium - Caccia ad un Serial Killer" (Aetas 1997), "Imago" (Aetas 1998), "Il Tocco di Caino" (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di "Gomorra" di Matteo Garrone.Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le "Memorie di Adriano". "Dal gennaio 2009 racconta il regista Giuseppe Sansonna - lavoro in un centro diurno per il disagio mentale dell'asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura, come si passa dalla parola scritta all'immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d'obbligo: "Memorie di Adriano", in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso. Quarantasei anni, una vaga somiglianza con John Lennon, osserva il mondo con aria scettica e con un velo di malinconia. Ha i tempi comici del grande attore. Ha divorato centinaia di film, fumetti, programmi televisivi. Graziata da qualsiasi sovrastruttura ideologica, la sua mente è un labirinto di segni. Nel mare in tempesta della sua memoria, tutto è in perpetua ebollizione. Al presente si sovrappone il passato: un viaggio giovanile, destinazione Amsterdam. Sospinto da eccessi alcolici e anfetaminici, smarrì la strada dell'albergo e cominciò un'odissea lunga cinque giorni. L'energia fisica artificiale e inesauribile e la scarsa lucidità lo portarono a vagare senza meta. Nel suo articolato monologo interiore riaffiorano dettagli di Amsterdam, raccontati con piglio da scrittore vero. L'irruzione in un circo, tra acrobati, domatori vestiti da Tarzan e splendide soubrette. Il furto di una scatola di cioccolatini, roso dai morsi della fame. Il successivo arresto e il rilascio, con l'omaggio di un filone di pane. L'arrivo al consolato italiano, dove lo trascurano non cogliendo la gravità della sua amnesia. Il furto delle scarpe, che lo costrinse a proseguire il suo viaggio a piedi nudi. Oggi Adriano ripercorre frammenti sparsi della sua avventura, con dolente ironia. Le scarpe perse, i piedi nudi sull'asfalto, le vesciche lancinanti, l'approdo surreale in un circo. Dopo cinque giorni, il lieto fine, materializzatosi nell'incontro casuale con suo fratello, partito da Roma alla sua ricerca. Ma forse Adriano, tra i canali di Amsterdam, ha smarrito per sempre una parte di sé".

257 Letto 109 volte 15 novembre 2011 Regista atellano Giuseppe Pizzo presenta documentario La vita accanto La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per., a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. La Vita Accanto di Giuseppe Pizzo si presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Al centro tra questi due mondi, uno legale e l altro illecito, troviamo Angelo, un bambino che vacilla nell orientarsi a crescere con lezioni di strada che il fratello maggiore gli impartisce e la voce della sua coscienza che già gli parla alla sua tenera età. Giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre Chi l ha visto?. Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi Scriptorium Caccia ad un Serial Killer (Aetas 1997), Imago (Aetas 1998), Il Tocco di Caino (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di Gomorra di Matteo Garrone. Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le Memorie di Adriano. Dal gennaio 2009 racconta il regista Giuseppe Sansonna lavoro in un centro diurno per il disagio mentale dell Asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura, come si passa dalla parola scritta all immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d obbligo: Memorie di Adriano,

258 in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso. Quarantasei anni, una vaga somiglianza con John Lennon, osserva il mondo con aria scettica e con un velo di malinconia. Ha i tempi comici del grande attore. Ha divorato centinaia di film, fumetti, programmi televisivi. Graziata da qualsiasi sovrastruttura ideologica, la sua mente è un labirinto di segni. Nel mare in tempesta della sua memoria, tutto è in perpetua ebollizione. Al presente si sovrappone il passato: un viaggio giovanile, destinazione Amsterdam. Sospinto da eccessi alcolici e anfetaminici, smarrì la strada dell albergo e cominciò un odissea lunga cinque giorni. L energia fisica artificiale e inesauribile e la scarsa lucidità lo portarono a vagare senza meta. Nel suo articolato monologo interiore riaffiorano dettagli di Amsterdam, raccontati con piglio da scrittore vero. L irruzione in un circo, tra acrobati, domatori vestiti da Tarzan e splendide soubrette. Il furto di una scatola di cioccolatini, roso dai morsi della fame. Il successivo arresto e il rilascio, con l omaggio di un filone di pane. L arrivo al consolato italiano, dove lo trascurano non cogliendo la gravità della sua amnesia. Il furto delle scarpe, che lo costrinse a proseguire il suo viaggio a piedi nudi. Oggi Adriano ripercorre frammenti sparsi della sua avventura, con dolente ironia. Le scarpe perse, i piedi nudi sull asfalto, le vesciche lancinanti, l approdo surreale in un circo. Dopo cinque giorni, il lieto fine, materializzatosi nell incontro casuale con suo fratello, partito da Roma alla sua ricerca. Ma forse Adriano, tra i canali di Amsterdam, ha smarrito per sempre una parte di sé.

259 Comunicati stampa LA VITA ACCANTO E LE MEMORIE DI ADRIANO AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Martedì 15 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. La Vita Accanto di Giuseppe Pizzo si presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Al centro tra questi due mondi, uno legale e l altro illecito, troviamo Angelo, un bambino che vacilla nell orientarsi a crescere con

260 lezioni di strada che il fratello maggiore gli impartisce e la voce della sua coscienza che già gli parla alla sua tenera età. Giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre Chi l ha visto?. Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi Scriptorium - Caccia ad un Serial Killer (Aetas 1997), Imago (Aetas 1998), Il Tocco di Caino (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di Gomorra di Matteo Garrone. Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le Memorie di Adriano. Dal gennaio 2009 racconta il regista Giuseppe Sansonna - lavoro in un centro diurno per il disagio mentale dell Asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura, come si passa dalla parola scritta all immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d obbligo: Memorie di Adriano, in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso. Quarantasei anni, una vaga somiglianza con John Lennon, osserva il mondo con aria scettica e con un velo di malinconia. Ha i tempi comici del grande attore. Ha divorato centinaia di film, fumetti, programmi televisivi. Graziata da qualsiasi sovrastruttura ideologica, la sua mente è un labirinto di segni. Nel mare in tempesta della sua memoria, tutto è in perpetua ebollizione. Al presente si sovrappone il passato: un viaggio giovanile, destinazione Amsterdam. Sospinto da eccessi alcolici e anfetaminici, smarrì la strada dell albergo e cominciò un odissea lunga cinque giorni. L energia fisica artificiale e inesauribile e la scarsa lucidità lo portarono a vagare senza meta. Nel suo articolato monologo interiore riaffiorano dettagli di Amsterdam, raccontati con piglio da scrittore vero. L irruzione in un circo, tra acrobati, domatori vestiti da Tarzan e splendide soubrette. Il furto di una scatola di cioccolatini, roso dai morsi della fame. Il successivo arresto e il rilascio, con l omaggio di un filone di pane. L arrivo al consolato italiano, dove lo trascurano non cogliendo la gravità della sua amnesia. Il furto delle scarpe, che lo costrinse a proseguire il suo viaggio a piedi nudi. Oggi Adriano ripercorre frammenti sparsi della sua avventura, con dolente ironia. Le scarpe perse, i piedi nudi sull'asfalto, le vesciche lancinanti, l'approdo surreale in un circo. Dopo cinque giorni, il lieto fine, materializzatosi nell'incontro casuale con suo fratello, partito da Roma alla sua ricerca. Ma forse Adriano, tra i canali di Amsterdam, ha smarrito per sempre una parte di sé. Ufficio stampa - Francesca Blasi

261 LA VITA ACCANTO E LE MEMORIE DI ADRIANO AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Martedì 15 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. La Vita Accanto di Giuseppe Pizzo si presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Al centro tra questi due mondi, uno legale e l altro illecito, troviamo Angelo, un bambino che vacilla nell orientarsi a crescere con lezioni di strada che il fratello maggiore gli impartisce e la voce della sua coscienza che già gli parla alla sua tenera età. Giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre Chi l ha visto?. Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi Scriptorium - Caccia ad un Serial Killer (Aetas 1997), Imago (Aetas 1998), Il Tocco di

262 Caino (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di Gomorra di Matteo Garrone. Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le Memorie di Adriano. Dal gennaio 2009 racconta il regista Giuseppe Sansonna - lavoro in un centro diurno per il disagio mentale dell Asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura, come si passa dalla parola scritta all immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d obbligo: Memorie di Adriano, in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso. Quarantasei anni, una vaga somiglianza con John Lennon, osserva il mondo con aria scettica e con un velo di malinconia. Ha i tempi comici del grande attore. Ha divorato centinaia di film, fumetti, programmi televisivi. Graziata da qualsiasi sovrastruttura ideologica, la sua mente è un labirinto di segni. Nel mare in tempesta della sua memoria, tutto è in perpetua ebollizione. Al presente si sovrappone il passato: un viaggio giovanile, destinazione Amsterdam. Sospinto da eccessi alcolici e anfetaminici, smarrì la strada dell albergo e cominciò un odissea lunga cinque giorni. L energia fisica artificiale e inesauribile e la scarsa lucidità lo portarono a vagare senza meta. Nel suo articolato monologo interiore riaffiorano dettagli di Amsterdam, raccontati con piglio da scrittore vero. L irruzione in un circo, tra acrobati, domatori vestiti da Tarzan e splendide soubrette. Il furto di una scatola di cioccolatini, roso dai morsi della fame. Il successivo arresto e il rilascio, con l omaggio di un filone di pane. L arrivo al consolato italiano, dove lo trascurano non cogliendo la gravità della sua amnesia. Il furto delle scarpe, che lo costrinse a proseguire il suo viaggio a piedi nudi. Oggi Adriano ripercorre frammenti sparsi della sua avventura, con dolente ironia. Le scarpe perse, i piedi nudi sull'asfalto, le vesciche lancinanti, l'approdo surreale in un circo. Dopo cinque giorni, il lieto fine, materializzatosi nell'incontro casuale con suo fratello, partito da Roma alla sua ricerca. Ma forse Adriano, tra i canali di Amsterdam, ha smarrito per sempre una parte di sé.

263 15 NOVEMBRE AD ORTA DI ATELLA La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico.la rassegna prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura.

264 LE MEMORIE DI ADRIANO AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Martedì 15 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. La Vita Accanto di Giuseppe Pizzo si presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Al centro tra questi due mondi, uno legale e l altro illecito, troviamo Angelo, un bambino che vacilla nell orientarsi a crescere con lezioni di strada che il fratello maggiore gli impartisce e la voce della sua coscienza che già gli parla alla sua tenera età. Giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre Chi l ha visto?. Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi Scriptorium - Caccia ad un Serial Killer (Aetas 1997), Imago (Aetas 1998), Il Tocco di Caino (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di Gomorra di Matteo Garrone. Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le Memorie di Adriano. Dal gennaio 2009 racconta il regista Giuseppe Sansonna - lavoro in un

265 centro diurno per il disagio mentale dell Asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura, come si passa dalla parola scritta all immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d obbligo: Memorie di Adriano, in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso. Quarantasei anni, una vaga somiglianza con John Lennon, osserva il mondo con aria scettica e con un velo di malinconia. Ha i tempi comici del grande attore. Ha divorato centinaia di film, fumetti, programmi televisivi. Graziata da qualsiasi sovrastruttura ideologica, la sua mente è un labirinto di segni. Nel mare in tempesta della sua memoria, tutto è in perpetua ebollizione. Al presente si sovrappone il passato: un viaggio giovanile, destinazione Amsterdam. Sospinto da eccessi alcolici e anfetaminici, smarrì la strada dell albergo e cominciò un odissea lunga cinque giorni. L energia fisica artificiale e inesauribile e la scarsa lucidità lo portarono a vagare senza meta. Nel suo articolato monologo interiore riaffiorano dettagli di Amsterdam, raccontati con piglio da scrittore vero. L irruzione in un circo, tra acrobati, domatori vestiti da Tarzan e splendide soubrette. Il furto di una scatola di cioccolatini, roso dai morsi della fame. Il successivo arresto e il rilascio, con l omaggio di un filone di pane. L arrivo al consolato italiano, dove lo trascurano non cogliendo la gravità della sua amnesia. Il furto delle scarpe, che lo costrinse a proseguire il suo viaggio a piedi nudi. Oggi Adriano ripercorre frammenti sparsi della sua avventura, con dolente ironia. Le scarpe perse, i piedi nudi sull'asfalto, le vesciche lancinanti, l'approdo surreale in un circo. Dopo cinque giorni, il lieto fine, materializzatosi nell'incontro casuale con suo fratello, partito da Roma alla sua ricerca. Ma forse Adriano, tra i canali di Amsterdam, ha smarrito per sempre una parte di sé.

266 Letto 111 volte 15 novembre 2011 Regista atellano Giuseppe Pizzo presenta documentario La vita accanto La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per., a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. La Vita Accanto di Giuseppe Pizzo si presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Al centro tra questi due mondi, uno legale e l altro illecito, troviamo Angelo, un bambino che vacilla nell orientarsi a crescere con lezioni di strada che il fratello maggiore gli impartisce e la voce della sua coscienza che già gli parla alla sua tenera età. Giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre Chi l ha visto?. Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi Scriptorium Caccia ad un Serial Killer (Aetas 1997), Imago (Aetas 1998), Il Tocco di Caino (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di Gomorra di Matteo Garrone. Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le Memorie di Adriano. Dal gennaio 2009 racconta il regista Giuseppe Sansonna lavoro in un centro diurno per il disagio mentale dell Asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura, come si passa dalla parola scritta all immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d obbligo: Memorie di Adriano, in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso. Quarantasei anni, una vaga somiglianza con John Lennon, osserva il mondo con aria scettica e con un velo di malinconia. Ha i

267 tempi comici del grande attore. Ha divorato centinaia di film, fumetti, programmi televisivi. Graziata da qualsiasi sovrastruttura ideologica, la sua mente è un labirinto di segni. Nel mare in tempesta della sua memoria, tutto è in perpetua ebollizione. Al presente si sovrappone il passato: un viaggio giovanile, destinazione Amsterdam. Sospinto da eccessi alcolici e anfetaminici, smarrì la strada dell albergo e cominciò un odissea lunga cinque giorni. L energia fisica artificiale e inesauribile e la scarsa lucidità lo portarono a vagare senza meta. Nel suo articolato monologo interiore riaffiorano dettagli di Amsterdam, raccontati con piglio da scrittore vero. L irruzione in un circo, tra acrobati, domatori vestiti da Tarzan e splendide soubrette. Il furto di una scatola di cioccolatini, roso dai morsi della fame. Il successivo arresto e il rilascio, con l omaggio di un filone di pane. L arrivo al consolato italiano, dove lo trascurano non cogliendo la gravità della sua amnesia. Il furto delle scarpe, che lo costrinse a proseguire il suo viaggio a piedi nudi. Oggi Adriano ripercorre frammenti sparsi della sua avventura, con dolente ironia. Le scarpe perse, i piedi nudi sull asfalto, le vesciche lancinanti, l approdo surreale in un circo. Dopo cinque giorni, il lieto fine, materializzatosi nell incontro casuale con suo fratello, partito da Roma alla sua ricerca. Ma forse Adriano, tra i canali di Amsterdam, ha smarrito per sempre una parte di sé.

268 CINEMA, 'MEMORIE DI ADRIANO' AGLI INCONTRI DI ORTA Napoli - La settima giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani martedì 15 novembre, sarà una giornata dai temi forti. Doppio appuntamento, prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo e il suo documentario La vita accanto e poi con le Memorie di Adriano, toccante cortometraggio di Giuseppe Sansonna girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle due pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico. La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. La Vita Accanto di Giuseppe Pizzo si presenta come un documentario dal taglio antropologico sulla camorra vista attraverso gli occhi di un bambino: un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. Giuseppe Pizzo, originario di Orta di Atella, dopo aver lavorato trent anni in polizia, oggi è uno degli autori della trasmissione di Rai Tre Chi l ha visto?. Scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato i romanzi Scriptorium - Caccia ad un Serial Killer (Aetas 1997), Imago (Aetas 1998), Il Tocco di Caino (Revenge 2004). Sceneggiatore di film, ha collaborato come consulente alla sceneggiatura di Gomorra di Matteo Garrone. Si cambia radicalmente ambientazione con la seconda pellicola proposta nel corso della settima giornata del Festival con il cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie, le Memorie di Adriano. Dal gennaio 2009 racconta il regista Giuseppe Sansonna - lavoro in un centro diurno per il disagio mentale dell Asl Roma D, dove gestisco un corso di linguaggio cinematografico. Insegno a otto ragazzi come si scrive una sceneggiatura, come si passa dalla parola scritta all immagine. Ognuno dei pazienti racconta schegge incandescenti di vissuto. Ci si ride sopra, si esorcizzano i fantasmi che abitano i nostri cunicoli interiori e si crea un racconto che si trasforma in sceneggiatura. Da qui la nascita di questo lavoro il cui titolo è d obbligo: Memorie di Adriano, in omaggio al suo autore. Adriano è uno dei frequentatori del corso. (ilvelino/agv) (rep/com) 14 Novembre :42

269 SPETTACOLI Cinema SPETTACOLI: "African women" e il corto "Tre" agli "Incontri nazionali del cinema" di Orta di Atella SPETTACOLI: "African women" e il corto "Tre" agli "Incontri nazionali del cinema" di Orta di Atella Martedì 15 Novembre :05 ORTA DI ATELLA L'ottava giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 16 novembre, proporrà un doppio appuntamento, prima con la proiezione del documentario "African Women" del regista Stefano Scialotti (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma) e, a seguire, il cortometraggio "Tre" di Lucilla Colonna che tratta il tema delle adozioni in Italia.Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico (ingresso libero).la rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. "African Woman" è un road movie attraverso il Senegal, un viaggio per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al Premio Nobel per la pace. Sono infatti loro le protagoniste indiscusse del documentario: forti, infaticabili, sempre disponibili, ironiche e gioiose, hanno

270 assunto negli anni un crescente ruolo di traino sia nella vita quotidiana che nell'attività politica e sociale del continente africano. Il viaggio-reportage è costellato di interviste spontanee e parte dal World Social Forum di Dakar 2011, per arrivare a Sendou, dove le donne, durante una grande festa di danze, insegnano educazione sessuale e la prevenzione contro l'aids. Lungo il percorso si incontrano in successione la cooperativa della donne per l'essicazione del pesce nel villaggio di Bargny Minam, il gruppo delle donne Kaye Bahk di Mbour, che finanziano le proprie attività agricole attraverso il microcredito e le ragazze di Pikine, città alla periferia di Dakar che attraverso il progetto di adozione scolastica delle ragazze, ha raggiunto negli anni una scolarizzazione per lo più femminile. Si prosegue quindi con la storia di una famiglia poligama e l'incontro con il COFLEC, collettivo delle donne per la lotta contro l'emigrazione clandestina.temi altrettanto forti, ma di tutt'altra natura, quelli racchiusi nella pellicola di Lucilla Colonna, "Tre". Il corto racconta le vicende di alcuni aspiranti genitori adottivi, traendo spunto in chiave comica dalla controversa normativa italiana in materia di adozione, e da recenti sentenze della Cassazione. Dalle battute di personaggi che sembrano rubati alle cronache scandalistiche (il politico cocainomane, la fashionista, ecc...), emergono via via frustrazioni, nevrosi, inibizioni e deliri di onnipotenza che il Tribunale dei Minori deve attentamente valutare prima di prendere una decisione.

271 "African Woman" e il corto "Tre" agli Incontri Nazionali del Cinema di Orta di Atella Martedì 15 Novembre :38 A cura di Francesca Blasi L'ottava giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per.", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 16 novembre, proporrà un doppio appuntamento, prima con la proiezione del documentario "African Women" del regista Stefano Scialotti (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma) e, a seguire, il cortometraggio "Tre" di Lucilla Colonna che tratta il tema delle adozioni in Italia. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico (ingresso libero). La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. "African Woman" è un road movie attraverso il Senegal, un viaggio per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al Premio Nobel per la pace. Sono infatti loro le protagoniste indiscusse del documentario: forti, infaticabili, sempre disponibili, ironiche e gioiose, hanno assunto negli anni un crescente ruolo di traino sia nella vita quotidiana che nell'attività politica e sociale del continente africano. Il viaggio-reportage è costellato di interviste spontanee e parte dal

272 World Social Forum di Dakar 2011, per arrivare a Sendou, dove le donne, durante una grande festa di danze, insegnano educazione sessuale e la prevenzione contro l'aids. Lungo il percorso si incontrano in successione la cooperativa della donne per l'essicazione del pesce nel villaggio di Bargny Minam, il gruppo delle donne Kaye Bahk di Mbour, che finanziano le proprie attività agricole attraverso il microcredito e le ragazze di Pikine, città alla periferia di Dakar che attraverso il progetto di adozione scolastica delle ragazze, ha raggiunto negli anni una scolarizzazione per lo più femminile. Si prosegue quindi con la storia di una famiglia poligama e l'incontro con il COFLEC, collettivo delle donne per la lotta contro l'emigrazione clandestina. Temi altrettanto forti, ma di tutt'altra natura, quelli racchiusi nella pellicola di Lucilla Colonna, "Tre". Il corto racconta le vicende di alcuni aspiranti genitori adottivi, traendo spunto in chiave comica dalla controversa normativa italiana in materia di adozione, e da recenti sentenze della Cassazione. Dalle battute di personaggi che sembrano rubati alle cronache scandalistiche (il politico cocainomane, la fashionista, ecc.), emergono via via frustrazioni, nevrosi, inibizioni e deliri di onnipotenza che il Tribunale dei Minori deve attentamente valutare prima di prendere una decisione.

273 AFRICAN WOMEN AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Martedì 15 Novembre :54 RED (PRIMAPRESS) ORTA DI ATELLA L ottava giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 16 novembre, proporrà un doppio appuntamento, prima con la proiezione del documentario African Women del regista Stefano Scialotti (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma) e, a seguire, il cortometraggio Tre di Lucilla Colonna che tratta il tema delle adozioni in Italia. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico (ingresso libero). La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. African Woman è un road movie attraverso il Senegal, un viaggio per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al Premio Nobel per la pace. Sono infatti loro le protagoniste indiscusse del documentario: forti, infaticabili, sempre disponibili, ironiche e gioiose, hanno assunto negli anni un crescente ruolo di traino sia nella vita quotidiana che nell attività politica e sociale del continente africano. Il viaggio-reportage è costellato di interviste spontanee e parte dal World Social Forum di Dakar 2011, per arrivare a Sendou, dove le donne, durante una grande festa di danze, insegnano educazione sessuale e la prevenzione contro l AIDS. Lungo il percorso si incontrano in successione la cooperativa della donne per l essicazione del pesce nel villaggio di Bargny Minam, il gruppo delle donne Kaye Bahk di Mbour, che finanziano le proprie attività agricole attraverso il microcredito e le ragazze di Pikine, città alla periferia di Dakar che attraverso il progetto di adozione scolastica delle ragazze, ha raggiunto negli anni una scolarizzazione per lo più femminile. Si prosegue quindi con la storia di una famiglia poligama e

274 l incontro con il COFLEC, collettivo delle donne per la lotta contro l emigrazione clandestina. Temi altrettanto forti, ma di tutt altra natura, quelli racchiusi nella pellicola di Lucilla Colonna, Tre. Il corto racconta le vicende di alcuni aspiranti genitori adottivi, traendo spunto in chiave comica dalla controversa normativa italiana in materia di adozione, e da recenti sentenze della Cassazione. Dalle battute di personaggi che sembrano rubati alle cronache scandalistiche (il politico cocainomane, la fashionista, ecc ), emergono via via frustrazioni, nevrosi, inibizioni e deliri di onnipotenza che il Tribunale dei Minori deve attentamente valutare prima di prendere una decisione. (PRIMAPRESS)

275 AFRICAN WOMEN E IL CORTO TRE AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Autore: Tilde Maisto Articolo in : Cinema/Teatro/Cabaret, Orta di Atella martedì nov 15,2011 COMUNICATO STAMPA Mercoledì 16 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città

276 ORTA DI ATELLA L ottava giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 16 novembre, proporrà un doppio appuntamento, prima con la proiezione del documentario African Women del regista Stefano Scialotti (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma) e, a seguire, il cortometraggio Tre di Lucilla Colonna che tratta il tema delle adozioni in Italia. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico (ingresso libero). La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. African Woman è un road movie attraverso il Senegal, un viaggio per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al Premio Nobel per la pace. Sono infatti loro le protagoniste indiscusse del documentario: forti, infaticabili, sempre disponibili, ironiche e gioiose, hanno assunto negli anni un crescente ruolo di traino sia nella vita quotidiana che nell attività politica e sociale del continente africano. Il viaggio-reportage è costellato di interviste spontanee e parte dal World Social Forum di Dakar 2011, per arrivare a Sendou, dove le donne, durante una grande festa di danze, insegnano educazione sessuale e la prevenzione contro l AIDS. Lungo il percorso si incontrano in successione la cooperativa della donne per l essicazione del pesce nel villaggio di Bargny Minam, il gruppo delle donne Kaye Bahk di Mbour, che finanziano le proprie attività agricole attraverso il microcredito e le ragazze di Pikine, città alla periferia di Dakar che attraverso il progetto di adozione scolastica delle ragazze, ha raggiunto negli anni una scolarizzazione per lo più femminile. Si prosegue quindi con la storia di una famiglia poligama e l incontro con il COFLEC, collettivo delle donne per la lotta contro l emigrazione clandestina. Temi altrettanto forti, ma di tutt altra natura, quelli racchiusi nella pellicola di Lucilla Colonna, Tre. Il corto racconta le vicende di alcuni aspiranti genitori adottivi, traendo spunto in chiave comica dalla controversa normativa italiana in materia di adozione, e da recenti sentenze della Cassazione. Dalle battute di personaggi che sembrano rubati alle cronache scandalistiche (il politico cocainomane, la fashionista, ecc ), emergono via via frustrazioni, nevrosi, inibizioni e deliri di onnipotenza che il Tribunale dei Minori deve attentamente valutare prima di prendere una decisione. Ufficio Stampa Francesca Blasi

277 Incontri internazionali del cinema ad Orta di Atella "African women" e il corto "Tre" L ottava giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani, mercoledì, proporrà un doppio appuntamento, prima con la proiezione del documentario African Women del regista Stefano Scialotti (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma) e, a seguire, il cortometraggio Tre di Lucilla Colonna che tratta il tema delle adozioni in Italia. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico (ingresso libero). African Woman è un road movieattraverso il Senegal, un viaggio per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al Premio Nobel per la pace. Sono infatti loro le protagoniste indiscusse del documentario: forti, infaticabili, sempre disponibili, ironiche e gioiose, hanno assunto negli anni un crescente ruolo di traino sia nella vita quotidiana che nell attività politica e sociale del continente africano. Il viaggio-reportage è costellato di interviste spontanee e parte dal World Social Forum di Dakar 2011, per arrivare a Sendou, dove le donne, durante una grande festa di danze, insegnano educazione sessuale e la prevenzione contro l AIDS. Lungo il percorso si incontrano in successione la cooperativa della donne per l essicazione del pesce nel villaggio di Bargny Minam, il gruppo delle donne Kaye Bahk di Mbour, che finanziano le proprie attività agricole attraverso il microcredito e le ragazze di Pikine, città alla periferia di Dakar che attraverso il progetto di adozione scolastica delle ragazze, ha raggiunto negli anni una scolarizzazione per lo più femminile. Si prosegue quindi con la storia di una famiglia poligama e l incontro con il COFLEC, collettivo delle donne per la lotta contro l emigrazione clandestina. Temi altrettanto forti, ma di tutt altra natura, quelli racchiusi nella pellicola di Lucilla Colonna, Tre. Il corto racconta le vicende di alcuni aspiranti genitori adottivi, traendo spunto in chiave comica dalla controversa normativa italiana in materia di adozione, e da recenti sentenze della Cassazione. Dalle battute di personaggi che sembrano rubati alle cronache scandalistiche (il politico cocainomane, la fashionista, ecc ), emergono via via frustrazioni, nevrosi, inibizioni e deliri di onnipotenza che il Tribunale dei Minori deve attentamente valutare prima di prendere una decisione.

278 Il documentario African Women a "Premio Fabulae Atellanae" Martedì 15 Novembre 2011 CINEMA - Orta di Atella - Il documentario African Women a Premio Fabulae Atellanae - Casertanews.it CINEMA Orta di Atella - L'ottava giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per ", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 16 novembre, proporrà un doppio appuntamento, prima con la proiezione del documentario "African Women" del regista Stefano Scialotti (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma) e, a seguire, il cortometraggio "Tre" di Lucilla Colonna che tratta il tema delle adozioni in Italia. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico (ingresso libero). La rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. "African Woman" è un road movie attraverso il Senegal, un viaggio per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al Premio Nobel per la pace. Sono infatti loro le protagoniste indiscusse del documentario: forti, infaticabili, sempre disponibili, ironiche e gioiose, hanno assunto negli anni un crescente ruolo di traino sia nella vita quotidiana che nell'attività politica e sociale del continente africano. Il viaggio-reportage è costellato di interviste spontanee e parte dal World Social Forum di Dakar 2011, per arrivare a Sendou, dove le donne, durante una grande festa di danze, insegnano educazione sessuale e la prevenzione contro l'aids. Lungo il percorso si incontrano in successione la cooperativa della donne per l'essicazione del pesce nel villaggio di Bargny Minam, il gruppo delle donne Kaye Bahk di Mbour, che finanziano le proprie attività agricole attraverso il microcredito e le ragazze di Pikine, città alla periferia di Dakar che attraverso il progetto di adozione scolastica delle ragazze, ha raggiunto negli anni una scolarizzazione per lo più femminile. Si prosegue quindi con la storia di una famiglia poligama e l'incontro con il COFLEC, collettivo delle donne per la lotta contro l'emigrazione clandestina. Temi altrettanto forti, ma di tutt'altra natura, quelli racchiusi nella pellicola di Lucilla Colonna, "Tre". Il corto racconta le vicende di alcuni aspiranti genitori adottivi, traendo spunto in chiave comica dalla controversa normativa italiana in materia di adozione, e da recenti sentenze della Cassazione. Dalle battute di personaggi che sembrano rubati alle cronache scandalistiche (il politico cocainomane, la fashionista, ecc ), emergono via via frustrazioni, nevrosi, inibizioni e deliri di onnipotenza che il Tribunale dei Minori deve attentamente valutare prima di prendere una decisione.

279 SPETTACOLI: "African women" e il corto "Tre" agli "Incontri nazionali del cinema" di Orta di Atella Martedì 15 Novembre :05 ORTA DI ATELLA L'ottava giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 16 novembre, proporrà un doppio appuntamento, prima con la proiezione del documentario "African Women" del regista Stefano Scialotti (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma) e, a seguire, il cortometraggio "Tre" di Lucilla Colonna che tratta il tema delle adozioni in Italia.Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico (ingresso libero).la rassegna, espressamente voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell'attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al "Premio Fabulae Atellanae", quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. "African Woman" è un road movie attraverso il Senegal, un viaggio per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al Premio Nobel per la pace. Sono infatti loro le protagoniste indiscusse del documentario: forti, infaticabili, sempre disponibili, ironiche e gioiose, hanno assunto negli anni un crescente ruolo di traino sia nella vita quotidiana che nell'attività politica e

280 sociale del continente africano. Il viaggio-reportage è costellato di interviste spontanee e parte dal World Social Forum di Dakar 2011, per arrivare a Sendou, dove le donne, durante una grande festa di danze, insegnano educazione sessuale e la prevenzione contro l'aids. Lungo il percorso si incontrano in successione la cooperativa della donne per l'essicazione del pesce nel villaggio di Bargny Minam, il gruppo delle donne Kaye Bahk di Mbour, che finanziano le proprie attività agricole attraverso il microcredito e le ragazze di Pikine, città alla periferia di Dakar che attraverso il progetto di adozione scolastica delle ragazze, ha raggiunto negli anni una scolarizzazione per lo più femminile. Si prosegue quindi con la storia di una famiglia poligama e l'incontro con il COFLEC, collettivo delle donne per la lotta contro l'emigrazione clandestina.temi altrettanto forti, ma di tutt'altra natura, quelli racchiusi nella pellicola di Lucilla Colonna, "Tre". Il corto racconta le vicende di alcuni aspiranti genitori adottivi, traendo spunto in chiave comica dalla controversa normativa italiana in materia di adozione, e da recenti sentenze della Cassazione. Dalle battute di personaggi che sembrano rubati alle cronache scandalistiche (il politico cocainomane, la fashionista, ecc...), emergono via via frustrazioni, nevrosi, inibizioni e deliri di onnipotenza che il Tribunale dei Minori deve attentamente valutare prima di prendere una decisione.

281 CULTURA E TEMPO LIBERO - Cinema Cinema, proiezione del documentario African Women ORTA DI ATELLA L ottava giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 16 novembre, proporrà un doppio appuntamento, prima con la proiezione del documentario African Women del regista Stefano Scialotti (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma) e, a seguire, il cortometraggio Tre di Lucilla Colonna che tratta il tema delle adozioni in Italia. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico (ingresso libero). La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la

282 direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. African Woman è un road movie attraverso il Senegal, un viaggio per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al Premio Nobel per la pace. Sono infatti loro le protagoniste indiscusse del documentario: forti, infaticabili, sempre disponibili, ironiche e gioiose, hanno assunto negli anni un crescente ruolo di traino sia nella vita quotidiana che nell attività politica e sociale del continente africano. Il viaggio-reportage è costellato di interviste spontanee e parte dal World Social Forum di Dakar 2011, per arrivare a Sendou, dove le donne, durante una grande festa di danze, insegnano educazione sessuale e la prevenzione contro l AIDS. Lungo il percorso si incontrano in successione la cooperativa della donne per l essicazione del pesce nel villaggio di Bargny Minam, il gruppo delle donne Kaye Bahk di Mbour, che finanziano le proprie attività agricole attraverso il microcredito e le ragazze di Pikine, città alla periferia di Dakar che attraverso il progetto di adozione scolastica delle ragazze, ha raggiunto negli anni una scolarizzazione per lo più femminile. Si prosegue quindi con la storia di una famiglia poligama e l incontro con il COFLEC, collettivo delle donne per la lotta contro l emigrazione clandestina. Temi altrettanto forti, ma di tutt altra natura, quelli racchiusi nella pellicola di Lucilla Colonna, Tre. Il corto racconta le vicende di alcuni aspiranti genitori adottivi, traendo spunto in chiave comica dalla controversa normativa italiana in materia di adozione, e da recenti sentenze della Cassazione. Dalle battute di personaggi che sembrano rubati alle cronache scandalistiche (il politico cocainomane, la fashionista, ecc ), emergono via via frustrazioni, nevrosi, inibizioni e deliri di onnipotenza che il Tribunale dei Minori deve attentamente valutare prima di prendere una decisione. di Redazione Riproduzione riservata

283 Premi Orta di Atella(CE). Fino al 18 Incontri Nazionali del Cinema e...premio. Gli aggiornamenti 31/10/2011 di Francesca Blasi INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE dal 7 al 18 novembre, novembre AFRICAN WOMEN E IL CORTO TRE AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Mercoledì 16 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA L ottava giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 16 novembre, proporrà un doppio appuntamento, prima con la proiezione del documentario African Women del regista Stefano Scialotti (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma) e, a seguire, il cortometraggio Tre di Lucilla Colonna che tratta il tema delle adozioni in Italia. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico (ingresso libero). La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. African Woman è un road movie attraverso il Senegal, un viaggio per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al Premio Nobel per la pace. Sono infatti loro le protagoniste indiscusse del documentario: forti, infaticabili, sempre disponibili, ironiche e gioiose, hanno assunto negli anni un crescente ruolo di traino sia nella vita quotidiana che nell attività politica e sociale del continente africano. Il viaggio-reportage è costellato di interviste spontanee e parte dal World Social Forum di Dakar 2011, per arrivare a Sendou, dove le donne, durante una grande festa di danze, insegnano educazione sessuale e la

284 prevenzione contro l AIDS. Lungo il percorso si incontrano in successione la cooperativa della donne per l essicazione del pesce nel villaggio di Bargny Minam, il gruppo delle donne Kaye Bahk di Mbour, che finanziano le proprie attività agricole attraverso il microcredito e le ragazze di Pikine, città alla periferia di Dakar che attraverso il progetto di adozione scolastica delle ragazze, ha raggiunto negli anni una scolarizzazione per lo più femminile. Si prosegue quindi con la storia di una famiglia poligama e l incontro con il COFLEC, collettivo delle donne per la lotta contro l emigrazione clandestina. Temi altrettanto forti, ma di tutt altra natura, quelli racchiusi nella pellicola di Lucilla Colonna, Tre. Il corto racconta le vicende di alcuni aspiranti genitori adottivi, traendo spunto in chiave comica dalla controversa normativa italiana in materia di adozione, e da recenti sentenze della Cassazione. Dalle battute di personaggi che sembrano rubati alle cronache scandalistiche (il politico cocainomane, la fashionista, ecc ), emergono via via frustrazioni, nevrosi, inibizioni e deliri di onnipotenza che il Tribunale dei Minori deve attentamente valutare prima di prendere una decisione. Ufficio Stampa Francesca Blasi

285 African Women e Tre alla rassegna Fabulae Atellanae di Redazione del 15/11/2011 in Arte & Cultura - Letto 55 volte ORTA DI ATELLA. L ottava giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, mercoledì 16 novembre, proporrà un doppio appuntamento, prima con la proiezione del documentario African Women del regista Stefano Scialotti (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma) e, a seguire, il cortometraggio Tre di Lucilla Colonna che tratta il tema delle adozioni in Italia. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico (ingresso libero). La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. African Woman è un road movie attraverso il Senegal, un viaggio per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al Premio Nobel per la pace. Sono infatti loro le protagoniste indiscusse del documentario: forti, infaticabili, sempre disponibili, ironiche e gioiose, hanno assunto negli anni un crescente ruolo di traino sia nella vita quotidiana che nell attività politica e sociale del continente africano. Il viaggio-reportage è costellato di interviste spontanee e parte dal World Social Forum di Dakar 2011, per arrivare a Sendou, dove le donne, durante una grande festa di danze, insegnano educazione sessuale e la prevenzione contro l Aids. Lungo il percorso si incontrano in successione la cooperativa della donne per l essicazione del pesce nel villaggio di Bargny Minam, il gruppo delle donne Kaye Bahk di Mbour, che finanziano le proprie attività agricole attraverso il microcredito e le ragazze di Pikine, città alla periferia di Dakar che attraverso il progetto di adozione scolastica delle ragazze, ha raggiunto negli anni una scolarizzazione per lo più femminile. Si prosegue quindi con la storia di una famiglia poligama e l incontro con il Coflec, collettivo delle donne per la lotta contro l emigrazione clandestina. Temi altrettanto forti, ma di tutt altra natura, quelli racchiusi nella pellicola di Lucilla Colonna, Tre. Il corto racconta le vicende di alcuni aspiranti genitori adottivi, traendo spunto in chiave comica dalla controversa normativa italiana in materia di adozione, e da recenti sentenze della Cassazione. Dalle battute di personaggi che sembrano rubati alle cronache scandalistiche (il politico cocainomane, la fashionista, ecc ), emergono via via frustrazioni, nevrosi, inibizioni e deliri di onnipotenza che il Tribunale dei Minori deve attentamente valutare prima di prendere una decisione.

286 orta di atella: incontri nazionali di cinema Africa e adozione: sul set le storie «parallele» della «fabula atellana» Doppio appuntamento per la rassegna cinematografica patrocinata dall'amministrazione comunale Immagine tratta dal documentario «African Women» NOTIZIE CORRELATE Ritorna la rassegna «Fabulae Atellanae» CASERTA - Un viaggio-reportage tra le donne del Senegal ed un corto sul tema dell'adozione in Italia. È questo il doppio appuntamento in programma per domani, mercoledì 16 novembre, agli incontri nazionali di cinema di Orta di Atella, Caserta, previsti nell'ambito della rassegna cinematografica patrocinata dalla locale amministrazione comunale. Due storie diverse e lontane, ma entrambe cariche d'umanità. Al termine della proiezione dei film, il documentario «African Women» del regista Stefano Scialotti e il cortometraggio «Tre» di Lucilla Colonna, i due registi risponderanno alle domande del pubblico nella sala consiliare del Comune di Orta di Atella. «AFRICAN WOMEN», LA TRAMA - Il documentario, presentato fuori concorso al Festival Internazionale del Film di Roma, è un road movie attraverso il Senegal, un viaggio effettuato per sostenere la candidatura collettiva delle donne africane al prossimo premio nobel per la pace. Protagoniste del film sono le donne del continente africano riprese in una varietà di luoghi e situazioni: forti, infaticabili, sempre disponibili, ironiche e gioiose, le donne hanno assunto negli anni un crescente ruolo di primo piano sia nella vita quotidiana che nell attività politica e sociale delle nazioni africane. Il viaggio-reportage è costellato di interviste spontanee e parte dal World Social Forum di Dakar 2011 per arrivare a Sendou, dove le donne, durante una grande festa di danze, vengono riprese mentre insegnano educazione sessuale e la prevenzione contro l aids. «TRE», LA TRAMA - Temi altrettanto forti, ma di altra natura, quelli racchiusi nella pellicola di Lucilla Colonna. Il corto racconta le vicende di alcuni aspiranti genitori adottivi vittime di una normativa controversa, quella italiana, che si presta ad interpretazioni contrastanti. Dalle battute dei personaggi del film emergono frustrazioni, nevrosi, inibizioni e deliri di onnipotenza che il tribunale dei minori deve attentamente valutare prima di prendere la decisione finale.

287 Vinicio Capossela al teatro Bellini Gli appuntamenti di martedì 15 Il cantautore Vinicio Capossela Musica BELLINI Dalle 21 al teatro Bellini, via Conte di Ruvo 14, Vinicio Capossela in "Marinai, profeti e balene", tour e disco d'oro, oltre che vincitore della Targa Tenco. Sul palco Mauro Ottolini (trombone, conchiglie, ottoni, flauti, kalimba, temporale), Achille Succi (flauti, shakuhachi, shehnai, tin whistle), Alessandro "Asso" Stefana (chitarre, banjo, baglama, armonio), Glauco Zuppiroli (contrabbasso), Zeno De Rossi (batteria, conga, gong delle nuvole, teste di morto), Francesco Arcuri (sega musicale, balafon, campionatore, steel drum, saz, santoor), Vincenzo Vasi (theremin, campionatore, marimba, voce, glockenspiel) e il coro de Le donne sarde di Actores Alidos. Info SAN PIETRO A MAJELLA Dalle 17 nella sala Martucci del Conservatorio di San Pietro a Majella, l' Ensemble Santa Cecilia Jazz Workshop aprirà i concerti napoletani di "MusicLive", iniziativa promossa dall'ismez. L'Ensemble romano è guidato da Paolo Damiani (docente tutor), direttore del dipartimento jazz dello stesso Conservatorio.

288 SANTA MARIA CAPUA VETERE Dalle 21 al teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere, Massimo Ranieri in "Chi nun tene coraggio nun se cocca ch'e femmene belle". Uno show musicale scritto insieme a Gualtiero Peirce. Info SALERNO MODO Dalle 22 al Modo Jazz Club di Salerno, via Antonio Bandiera, concerto di Paolo Di Sabatino, pianista e compositore, che per il suo progetto "Voices" ha scelto quella di Fabio Concato. In scaletta le canzoni composte da Di Sabatino per Gino Vannelli, Grazia Di Michele, Iva Zanicchi, Peppe Servillo, Gegè Telesforo, Linda Valori e lo stesso Fabio Concato. Sul palco anche Concato che si presterà a una rivisitazione jazz del suo repertorio. Il primo live set sarà affidato agli studenti del Conservatorio di Musica "G. Martucci" di Salerno. Info Classica MEDITERRANEO Dalle al teatro Mediterraneo della Mostra d'oltremare (viale Kennedy 54), continua il ciclo di incontri musicali organizzati dalla Nuova Orchestra Scarlatti per i giovani delle scuole. Il maestro Gaetano Russo anima un dialogo continuo tra scena e platea, con alcune pagine celebri del repertorio classico sottoposte ad attraenti giochi di scomposizione e manipolazione del materiale sonoro. Ingresso per allievo 7 euro. Ingresso gratuito per docenti e diversamente abili. Repliche il 16, 22 e 23 novembre. Info Teatro AUGUSTEO Dalle 21 al teatro Augusteo, piazzetta Duca D'Aosta 263, "Anestesia locale": il primo spettacolo (poco spettacolare) del dopo-b, di e con Marco Travaglio, con la partecipazione di Isabella Ferrari. Biglietti 22 e 30 euro. Info NUOVO Dalle 21 al teatro Nuovo, via Montecalvario 16, "Il Presidente" di Thomas

289 Bernhard, regia di Carlo Cerciello. Info RIDOTTO MERCADANTE Dalle 21 al Ridotto del teatro Mercadante, piazza Municipio, "Giovanna d'arco - Romanzo popolare in sei Canti in ottave e un Epilogo" di Maria Luisa Spaziani, regia Luca De Fusco, con Gaia Aprea. Info Cinema FESTIVAL DEI DIRIRTTI UMANI Per il Festival del cinema dei diritti umani: dalle al caffè letterario "Intra Moenia" (piazza Bellini 72), incontro con i protagonisti della giornata. Dalle 10 all'istituto "Artemisia Gentileschi" (via Nuova Agnano 30) proiezione del documentario "La Casa di Imad" di Raffaele Crocco e Enrico Guidi. A seguire presentazione della 3 edizione dell'atlante dei Conflitti. Dalle 10 al Suor Orsola Benincasa (corso Vittorio Emanuele 292), la mostra fotografica di Giulio Piscitelli, "Twenty Hours" e proiezione di "Fallega 2011". A seguire tavola rotonda. Dalle 18 al Forum delle Culture Napoli (via Maffei 18) proiezione di "Tahrir" di Stefano Savona e tavola rotonda sul tema. Dalle 18 a Villa Bruno (via Cavalli di Bronzo 22, San Giorgio a Cremano) vernissage mostra fotografica "Buenos Aires", di Maria Di Pietro. VITTORIA Alle ore 17, 19 e 21 al Cinema Vittoria, via Piscicelli 8/12, per il cineclub, il film "L'altra verità" di Ken Loach con Mark Womack, Andrea Lowe, John Bishop. Ingresso 4 euro, per i soci Fnac e Goethe 3,50 euro. ORTA DI ATELLA Dalle 19 nella sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, per gli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", doppio appuntamento: prima con il regista atellano Giuseppe Pizzo (uno degli autori di Chi l'ha visto?) e il suo "La vita accanto" e poi con le "Memorie di Adriano", cortometraggio girato con attori affetti da psicosi o psicopatie. (15 novembre 2011) Riproduzione riservata

290 AGENDA SPETTACOLI / GLI APPUNTAMENTI DI DOMANI L ottava giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani mercoledì 16 novembre, proporrà un doppio appuntamento, prima con la proiezione del documentario African Women del regista Stefano Scialotti (presentato fuori concorso al Festival Internazione del Film di Roma) e, a seguire, il cortometraggio Tre di Lucilla Colonna che tratta il tema delle adozioni in Italia. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione delle pellicole, i due registi risponderanno alle domande del pubblico (ingresso libero). La rassegna, espressamente voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio con la direzione artistica dell attore, regista e sceneggiatore Nicola Scorza, prevede una sezione cinematografica e una sezione riservata al Premio Fabulae Atellanae, quando, il 18 novembre, verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura. (red) 15 Novembre :39

291 "Into Paradiso" alla rassegna Fabulae Atellanae di Redazione del 16/11/2011 in Arte & Cultura - Letto 121 volte ORTA DI ATELLA. Per la nona giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, giovedì 17 novembre, protagonista la pellicola della regista Paola Randi, Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico (ingresso libero). La commedia, ambientata nel cuore della città di Napoli, racconta le vicissitudini del ricercatore universitario Alfonso D'Onofrio (interpretato da Gianfelice Imparato) appena licenziato. L amico Colasanti gli consiglia di rivolgersi a Vincenzo Cacace (interpretato da Peppe Servillo), amico d infanzia e politico locale in ascesa, coinvolto in affari con un clan di camorra. Mostratosi abbastanza disponibile per il suo caso, dopo qualche giorno Cacace chiama Alfonso e gli chiede un favore: consegnare una scatola contente una pistola che deve essere utilizzata per un agguato di camorra. Alfonso viene coinvolto in una vendetta tra camorristi. Riuscirà a fuggire nascondendosi nell appartamento di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. I due uomini dovranno convivere forzatamente per alcuni giorni, inizieranno così a conoscersi e a instaurare un rapporto, prima di solidarietà e poi di sincera amicizia. La rassegna, voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, con la direzione artistica di Nicola Scorza, si concluderà venerdì 18 novembre quando, sempre nella Sala Consiliare del Comune si terrà la serata dedicata al Premio Fabulae Atellanae. Una meravigliosa scultura creata dal maestro Nicola Villano, raffigurante le quattro maschere della commedia atellana (Maccus, Pappus, Bucco e Dossennus) verrà consegnata a sei illustri esponenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura che saranno a Orta di Atella per ricevere il riconoscimento. Premio Fabulae Atellanae per il giornalismo al volto noto della Rai, Francesco Giorgino; Premio Fabulae Atellanae per la fiction televisiva a Nina Soldano, attrice di Un posto al sole; Premio Fabulae Atellanae per la cultura a On. Prof. Riccardo Ventre; Premio Fabulae Atellanae per le Attività Produttive a Don Alfonso Iaccarino; Premio Fabulae Atellanae per il cinema all attore teatrale e cinematografico boemo, Ivan Franek;

292 Premio Fabulae Atellanae per il teatro a Deniz Ozdogan, la Giulietta protagonista, insieme al Romeo Riccardo Scamarcio - al Teatro Eliseo dello Shakespeare targato Valerio Binasco, salutato (evento raro nella prosa) come capolavoro.

293 Orta di Atella: Into Paradiso di Randi agl Incontri Nazionali del Cinema 16 Novembre :00 Per la nona giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 17 novembre, protagonista la pellicola della regista Paola Randi, Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico (ingresso libero). La commedia, ambientata nel cuore della città di Napoli, racconta le vicissitudini del ricercatore universitario Alfonso D Onofrio (interpretato da Gianfelice Imparato) appena licenziato. L amico Colasanti gli consiglia di rivolgersi a Vincenzo Cacace (interpretato da Peppe Servillo), amico d infanzia e politico locale in ascesa, coinvolto in affari con un clan di camorra. Mostratosi abbastanza disponibile per il suo caso, dopo qualche giorno Cacace chiama Alfonso e gli chiede un favore: consegnare una scatola contente una pistola che deve essere utilizzata per un agguato di camorra. Alfonso viene coinvolto in una vendetta tra camorristi. Riuscirà a fuggire nascondendosi nell appartamento di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. I due uomini dovranno convivere forzatamente per alcuni giorni, inizieranno così a conoscersi e a instaurare un rapporto, prima di solidarietà e poi di sincera amicizia. La rassegna, voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, con la direzione artistica di Nicola Scorza, si concluderà venerdì 18 novembre quando, sempre nella Sala Consiliare del Comune si terrà la serata dedicata al Premio Fabulae Atellanae. Una meravigliosa scultura creata dal maestro Nicola Villano, raffigurante le quattro maschere della commedia atellana (Maccus, Pappus, Bucco e Dossennus) verrà consegnata a sei illustri esponenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura che saranno a Orta di Atella per ricevere il riconoscimento. Premio Fabulae Atellanae per il giornalismo al volto noto della Rai, Francesco Giorgino;

294 Premio Fabulae Atellanae per la fiction televisiva a Nina Soldano, attrice di Un posto al sole; Premio Fabulae Atellanae per la cultura a On. Prof. Riccardo Ventre; Premio Fabulae Atellanae per le Attività Produttive a Don Alfonso Iaccarino; Premio Fabulae Atellanae per il cinema all attore teatrale e cinematografico boemo, Ivan Franek; Premio Fabulae Atellanae per il teatro a Deniz Ozdogan, la Giulietta protagonista, insieme al Romeo Riccardo Scamarcio - al Teatro Eliseo dello Shakespeare targato Valerio Binasco, salutato (evento raro nella prosa) come capolavoro.

295 Into paradiso di Paola Randi agli Incontri nazionali del cinema di Orta di Atella 16 novembre 2011 di Redazione Giovedì 17 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città Atella incontri nazionali del cinema Per la nona giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 17 novembre, protagonista la pellicola della regista Paola Randi, Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico (ingresso libero). La commedia, ambientata nel cuore della città di Napoli, racconta le vicissitudini del ricercatore universitario Alfonso D Onofrio (interpretato da Gianfelice Imparato) appena licenziato. L amico

296 Colasanti gli consiglia di rivolgersi a Vincenzo Cacace (interpretato da Peppe Servillo), amico d infanzia e politico locale in ascesa, coinvolto in affari con un clan di camorra. Mostratosi abbastanza disponibile per il suo caso, dopo qualche giorno Cacace chiama Alfonso e gli chiede un favore: consegnare una scatola contente una pistola che deve essere utilizzata per un agguato di camorra. Alfonso viene coinvolto in una vendetta tra camorristi. Riuscirà a fuggire nascondendosi nell appartamento di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. I due uomini dovranno convivere forzatamente per alcuni giorni, inizieranno così a conoscersi e a instaurare un rapporto, prima di solidarietà e poi di sincera amicizia. La rassegna, voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, con la direzione artistica di Nicola Scorza, si concluderà venerdì 18 novembre quando, sempre nella Sala Consiliare del Comune si terrà la serata dedicata al Premio Fabulae Atellanae. Una meravigliosa scultura creata dal maestro Nicola Villano, raffigurante le quattro maschere della commedia atellana (Maccus, Pappus, Bucco e Dossennus) verrà consegnata a sei illustri esponenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura che saranno a Orta di Atella per ricevere il riconoscimento. Premio Fabulae Atellanae per il giornalismo al volto noto della Rai, Francesco Giorgino; Premio Fabulae Atellanae per la fiction televisiva a Nina Soldano, attrice di Un posto al sole; Premio Fabulae Atellanae per la cultura a On. Prof. Riccardo Ventre; Premio Fabulae Atellanae per le Attività Produttive a Don Alfonso Iaccarino; Premio Fabulae Atellanae per il cinema all attore teatrale e cinematografico boemo, Ivan Franek; Premio Fabulae Atellanae per il teatro a Deniz Ozdogan, la Giulietta protagonista, insieme al Romeo Riccardo Scamarcio - al Teatro Eliseo dello Shakespeare targato Valerio Binasco, salutato (evento raro nella prosa) come capolavoro.

297 INTO PARADISO DI PAOLA RANDI AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Author: Tilde Maisto Filed under: Cinema/Teatro/Cabaret, Orta di Atella mercoledì nov 16,2011 COMUNICATO STAMPA Giovedì 17 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA Per la nona giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 17 novembre, protagonista la pellicola della regista Paola Randi, Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico (ingresso libero).

298 La commedia, ambientata nel cuore della città di Napoli, racconta le vicissitudini del ricercatore universitario Alfonso D Onofrio (interpretato da Gianfelice Imparato) appena licenziato. L amico Colasanti gli consiglia di rivolgersi a Vincenzo Cacace (interpretato da Peppe Servillo), amico d infanzia e politico locale in ascesa, coinvolto in affari con un clan di camorra. Mostratosi abbastanza disponibile per il suo caso, dopo qualche giorno Cacace chiama Alfonso e gli chiede un favore: consegnare una scatola contente una pistola che deve essere utilizzata per un agguato di camorra. Alfonso viene coinvolto in una vendetta tra camorristi. Riuscirà a fuggire nascondendosi nell appartamento di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. I due uomini dovranno convivere forzatamente per alcuni giorni, inizieranno così a conoscersi e a instaurare un rapporto, prima di solidarietà e poi di sincera amicizia. La rassegna, voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, con la direzione artistica di Nicola Scorza, si concluderà venerdì 18 novembre quando, sempre nella Sala Consiliare del Comune si terrà la serata dedicata al Premio Fabulae Atellanae. Una meravigliosa scultura creata dal maestro Nicola Villano, raffigurante le quattro maschere della commedia atellana (Maccus, Pappus, Bucco e Dossennus) verrà consegnata a sei illustri esponenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura che saranno a Orta di Atella per ricevere il riconoscimento. Premio Fabulae Atellanae per il giornalismo al volto noto della Rai, Francesco Giorgino; Premio Fabulae Atellanae per la fiction televisiva a Nina Soldano, attrice di Un posto al sole; Premio Fabulae Atellanae per la cultura a On. Prof. Riccardo Ventre; Premio Fabulae Atellanae per le Attività Produttive a Don Alfonso Iaccarino; Premio Fabulae Atellanae per il cinema all attore teatrale e cinematografico boemo, Ivan Franek; Premio Fabulae Atellanae per il teatro a Deniz Ozdogan, la Giulietta protagonista, insieme al Romeo Riccardo Scamarcio - al Teatro Eliseo dello Shakespeare targato Valerio Binasco, salutato (evento raro nella prosa) come capolavoro. Ufficio Stampa Francesca Blasi

299 Orta di Atella. Il Premio Fabulae al giornalista Rai Francesco Giorgino La rassegna si concluderà venerdì con la consegna di sei riconoscimenti Per la nona giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 17 novembre, protagonista la pellicola della regista Paola Randi, Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico (ingresso libero).la commedia, ambientata nel cuore della città di Napoli, racconta le vicissitudini del ricercatore universitario Alfonso D'Onofrio (interpretato da Gianfelice Imparato) appena licenziato. L amico Colasanti gli consiglia di rivolgersi a Vincenzo Cacace (interpretato da Peppe Servillo), amico d infanzia e politico locale in ascesa, coinvolto in affari con un clan di camorra. Mostratosi abbastanza disponibile per il suo caso, dopo qualche giorno Cacace chiama Alfonso e gli chiede un favore: consegnare una scatola contente una pistola che deve essere utilizzata per un agguato di camorra. Alfonso viene coinvolto in una vendetta tra camorristi. Riuscirà a fuggire nascondendosi nell appartamento di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. I due uomini dovranno convivere forzatamente per alcuni giorni, inizieranno così a conoscersi e a instaurare un rapporto, prima di solidarietà e poi di sincera amicizia.la rassegna, si concluderà venerdì 18 novembre quando, sempre nella Sala Consiliare del Comune si terrà la serata dedicata al Premio Fabulae Atellanae. Una meravigliosa scultura creata dal maestro Nicola Villano, raffigurante le quattro maschere della commedia atellana (Maccus, Pappus, Bucco e Dossennus) verrà consegnata a sei illustri esponenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura che saranno a Orta di Atella per ricevere il riconoscimento. Premio Fabulae Atellanae per il giornalismo al volto noto della Rai, Francesco Giorgino;Premio Fabulae Atellanae per la fiction televisiva a Nina Soldano, attrice di Un posto al sole; Premio Fabulae Atellanae per la cultura a On. Prof. Riccardo Ventre;Premio Fabulae Atellanae per le Attività Produttive a Don Alfonso Iaccarino;Premio Fabulae Atellanae per il cinema all attore teatrale e cinematografico boemo, Ivan Franek;Premio Fabulae Atellanae per il teatro a Deniz Ozdogan, la Giulietta protagonista, insieme al Romeo Riccardo Scamarcio - al Teatro Eliseo dello Shakespeare targato Valerio Binasco, salutato (evento raro nella prosa) come capolavoro.

300 Comunicati stampa Into Paradiso di Paola Randi agli Incontri nazionali del cinema di Orta di Atella Giovedì 17 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA Per la nona giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 17 novembre, protagonista la pellicola della regista Paola Randi, Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico (ingresso libero). La commedia, ambientata nel cuore della città di Napoli, racconta le vicissitudini del ricercatore universitario Alfonso D'Onofrio (interpretato da Gianfelice Imparato) appena licenziato. L amico Colasanti gli consiglia di rivolgersi a Vincenzo Cacace (interpretato da Peppe Servillo), amico d infanzia e politico locale in ascesa, coinvolto in affari con un clan di camorra. Mostratosi abbastanza disponibile per il suo caso, dopo qualche giorno Cacace chiama Alfonso e gli chiede un favore: consegnare una scatola contente una pistola che deve essere utilizzata per un agguato di camorra. Alfonso viene coinvolto in una vendetta tra camorristi. Riuscirà a fuggire nascondendosi nell appartamento di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. I due uomini dovranno convivere forzatamente per alcuni giorni, inizieranno così a conoscersi e a instaurare un rapporto, prima di solidarietà e poi di sincera amicizia. La rassegna, voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, con la direzione artistica di Nicola Scorza, si concluderà venerdì 18 novembre quando, sempre nella Sala Consiliare del Comune si terrà la serata dedicata al Premio Fabulae Atellanae. Una meravigliosa scultura creata dal maestro Nicola Villano, raffigurante le quattro maschere della commedia atellana (Maccus, Pappus, Bucco e Dossennus) verrà consegnata a sei illustri esponenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della

301 cultura che saranno a Orta di Atella per ricevere il riconoscimento. Premio Fabulae Atellanae per il giornalismo al volto noto della Rai, Francesco Giorgino; Premio Fabulae Atellanae per la fiction televisiva a Nina Soldano, attrice di Un posto al sole; Premio Fabulae Atellanae per la cultura a On. Prof. Riccardo Ventre; Premio Fabulae Atellanae per le Attività Produttive a Don Alfonso Iaccarino; Premio Fabulae Atellanae per il cinema all attore teatrale e cinematografico boemo, Ivan Franek; Premio Fabulae Atellanae per il teatro a Deniz Ozdogan, la Giulietta protagonista, insieme al Romeo Riccardo Scamarcio - al Teatro Eliseo dello Shakespeare targato Valerio Binasco, salutato (evento raro nella prosa) come capolavoro. Ufficio Stampa - Francesca Blasi

302 Letto 24 volte 17 novembre 2011 Into Paradiso di Paola Randi agli Incontri nazionali del cinema Per la nona giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 17 novembre, protagonista la pellicola della regista Paola Randi, Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico (ingresso libero). La commedia, ambientata nel cuore della città di Napoli, racconta le vicissitudini del ricercatore universitario Alfonso D Onofrio (interpretato da Gianfelice Imparato) appena licenziato. L amico Colasanti gli consiglia di rivolgersi a Vincenzo Cacace (interpretato da Peppe Servillo), amico d infanzia e politico locale in ascesa, coinvolto in affari con un clan di camorra. Mostratosi abbastanza disponibile per il suo caso, dopo qualche giorno Cacace chiama Alfonso e gli chiede un favore: consegnare una scatola contente una pistola che deve essere utilizzata per un agguato di camorra. Alfonso viene coinvolto in una vendetta tra camorristi. Riuscirà a fuggire nascondendosi nell appartamento di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. I due uomini dovranno convivere forzatamente per alcuni giorni, inizieranno così a conoscersi e a instaurare un rapporto, prima di solidarietà e poi di sincera amicizia. La rassegna, voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, con la direzione artistica di Nicola Scorza, si concluderà venerdì 18 novembre quando, sempre nella Sala Consiliare del Comune si terrà la serata dedicata al Premio Fabulae Atellanae. Una meravigliosa scultura creata dal maestro Nicola Villano, raffigurante le quattro maschere della commedia atellana (Maccus, Pappus, Bucco e Dossennus) verrà consegnata a sei illustri esponenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura che saranno a Orta di Atella per ricevere il riconoscimento. Premio Fabulae Atellanae per il giornalismo al volto noto della Rai, Francesco Giorgino; Premio Fabulae Atellanae per la fiction televisiva a Nina Soldano, attrice di Un posto al sole; Premio Fabulae Atellanae per la cultura a On. Prof. Riccardo Ventre; Premio Fabulae Atellanae per le Attività Produttive a Don Alfonso Iaccarino; Premio Fabulae Atellanae per il cinema all attore teatrale e cinematografico boemo, Ivan Franek; Premio Fabulae Atellanae per il teatro a Deniz Ozdogan, la Giulietta protagonista, insieme al Romeo Riccardo Scamarcio al Teatro Eliseo dello Shakespeare targato Valerio Binasco, salutato (evento raro nella prosa) come capolavoro.

303 Home» Orta di Atella Letto 383 volte comunicato stampa 17 novembre 2011 Into Paradiso di Paola Randi agli Incontri nazionali del cinema Per la nona giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 17 novembre, protagonista la pellicola della regista Paola Randi, Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico (ingresso libero). La commedia, ambientata nel cuore della città di Napoli, racconta le vicissitudini del ricercatore universitario Alfonso D Onofrio (interpretato da Gianfelice Imparato) appena licenziato. L amico Colasanti gli consiglia di rivolgersi a Vincenzo Cacace (interpretato da Peppe Servillo), amico d infanzia e politico locale in ascesa, coinvolto in affari con un clan di camorra. Mostratosi abbastanza disponibile per il suo caso, dopo qualche giorno Cacace chiama Alfonso e gli chiede un favore: consegnare una scatola contente una pistola che deve essere utilizzata per un agguato di camorra. Alfonso viene coinvolto in una vendetta tra camorristi. Riuscirà a fuggire nascondendosi nell appartamento di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. I due uomini dovranno convivere forzatamente per alcuni giorni, inizieranno così a conoscersi e a instaurare un rapporto, prima di solidarietà e poi di sincera amicizia. La rassegna, voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, con la direzione artistica di Nicola Scorza, si concluderà venerdì 18 novembre quando, sempre nella Sala Consiliare del Comune si terrà la serata dedicata al Premio Fabulae Atellanae. Una meravigliosa scultura creata dal maestro Nicola Villano, raffigurante le quattro maschere della commedia atellana (Maccus, Pappus, Bucco e Dossennus) verrà consegnata a sei illustri esponenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura che saranno a Orta di Atella per ricevere il riconoscimento. Premio Fabulae Atellanae per il giornalismo al volto noto della Rai, Francesco Giorgino; Premio Fabulae Atellanae per la fiction televisiva a Nina Soldano, attrice di Un posto al sole; Premio Fabulae Atellanae per la cultura a On. Prof. Riccardo Ventre; Premio Fabulae Atellanae per le Attività Produttive a Don Alfonso Iaccarino; Premio Fabulae Atellanae per il cinema all attore teatrale e cinematografico boemo, Ivan Franek; Premio Fabulae Atellanae per il teatro a Deniz Ozdogan, la Giulietta protagonista, insieme al Romeo Riccardo Scamarcio al Teatro Eliseo dello Shakespeare targato Valerio Binasco, salutato (evento raro nella prosa) come capolavoro.

304 SPETTACOLI: "Into paradiso" di Paola Randi agli "Incontri nazionali del cinema" di Orta di Atella Mercoledì 16 Novembre :07 ORTA DI ATELLA Per la nona giornata degli "Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per...", a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 17 novembre, protagonista la pellicola della regista Paola Randi, "Into Paradiso", film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto "è il film che avrei voluto girare io" e Woody Allen ha deciso che "Ne girerò un remake con Scarlett Johansson". Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico (ingresso libero).la commedia, ambientata nel cuore della città di Napoli, racconta le vicissitudini del ricercatore universitario Alfonso D'Onofrio (interpretato da Gianfelice Imparato) appena licenziato. L'amico Colasanti gli consiglia di rivolgersi a Vincenzo Cacace (interpretato da Peppe Servillo), amico d'infanzia e politico locale in ascesa, coinvolto in affari con un clan di camorra. Mostratosi abbastanza disponibile per il suo caso, dopo qualche giorno Cacace chiama Alfonso e gli chiede un favore: consegnare una scatola contente una pistola che deve essere utilizzata per un agguato di camorra. Alfonso viene coinvolto in una vendetta tra camorristi. Riuscirà a fuggire nascondendosi nell'appartamento di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. I due uomini dovranno convivere forzatamente per alcuni giorni, inizieranno così a conoscersi e a instaurare un rapporto, prima di solidarietà e poi di sincera amicizia.la rassegna, voluta dall'amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, con la direzione artistica di Nicola Scorza, si concluderà venerdì 18 novembre quando, sempre nella Sala Consiliare del Comune si terrà la serata dedicata al "Premio Fabulae Atellanae". Una meravigliosa scultura

305 creata dal maestro Nicola Villano, raffigurante le quattro maschere della commedia atellana (Maccus, Pappus, Bucco e Dossennus) verrà consegnata a sei illustri esponenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura che saranno a Orta di Atella per ricevere il riconoscimento. Premio Fabulae Atellanae per il giornalismo al volto noto della Rai, Francesco Giorgino; Premio Fabulae Atellanae per la fiction televisiva a Nina Soldano, attrice di Un posto al sole; Premio Fabulae Atellanae per la cultura a On. Prof. Riccardo Ventre; Premio Fabulae Atellanae per le Attività Produttive a Don Alfonso Iaccarino; Premio Fabulae Atellanae per il cinema all'attore teatrale e cinematografico boemo, Ivan Franek; Premio Fabulae Atellanae per il teatro a Deniz Ozdogan, la Giulietta protagonista, insieme al Romeo Riccardo Scamarcio - al Teatro Eliseo dello Shakespeare targato Valerio Binasco, salutato (evento raro nella prosa) come capolavoro.

306 Mercoledì 16 novembre 2011 Aggiornato alle Zucchero al Palasele di Eboli Gli appuntamenti di giovedì 17 Zucchero in concerto Musica EBOLI Zucchero in concerto dalle 21 al Palasele di Eboli. In scaletta i brani del nuovo album "Chocabek" e i più grandi successi del cantautore emiliano. Biglietti da 34 a 70 euro. AUGUSTEO Raf in concerto dalle 21 all'augusteo, via Toledo. Biglietti 30 e 40 euro. BELLINI Dalle 21 al Bellini, via Conte di Ruvo 14, di scena i Nôze Live Band, duo francese composto da Nicolas Sfintescu (anche conosciuto come Dj Freak) e da Ezechiel Pailhes (pianista jazz di lunga esperienza). Il duo si esibisce in veste jazz con formazione di 5 elementi. Info GALLERIA1 9 Dalle 22 alla Galleria 19, via San Sebastiano 18/19, di scena Stephen Mc Bean, noto per essere il titolare (chitarrista e co-vocalist) dei Black Mountain. Sul palco l'artista (voce, chitarre, samples), sarà accompagnato da Gregg Foreman alle tastiere. Ingresso da 8 a 10 euro. Info SALERNO Dalle al teatro Delle Arti di Salerno, via Pio XI, 45, concerto della

307 Salerno Jazz Orchestra diretta da Stefano Giuliano, che avrà come ospite Roberta Gambarini, una vocalist tra le più interessanti del panorama jazzistico. La cantante torinese, trapiantata a New York, vanta collaborazioni con i grandi nomi del jazz internazionale. Ingresso 10 euro. Info Classica SAN CARLO Dalle 17 nel foyer del Teatro San Carlo in occasione di "Semiramide", titolo inaugurale della stagione lirica e di balletto, si presenta "Rossini al San Carlo", tre appuntamenti dedicati al compositore pesarese. In programma "Introduzione all'ascolto di Semiramide", con interventi di Massimo Lo Iacono, Daniela Tortora e Sergio Ragni. Dalle 18 la mostra "Semiramide, un'opera per una prima donna" a cura di Sergio Ragni, fino al 27 novembre. Dalle 19 "Soirée Rossini", con l'ensemble musicale del teatro di San Carlo. Ingresso per il concerto 12 euro. Info CASTEL SANT'ELMO Dalle 21 nell'auditorium di Castel Sant'Elmo, recital di Roberto Cominati, pianista napoletano, vincitore nel 1993 del prestigioso Concorso Busoni di Bolzano, e si è esibito più volte con i Berliner Symphoniker. Biglietto da 15 a 25 euro, ridotto giovani 8 euro, last minute fino a 31 anni 3 euro. Info Teatro MERCADANTE Dalle al Mercadante, piazza Municipio, in scena "Misura per misura", di William Shakespeare, con protagonista Eros Pagni e la regia di Marco Sciaccaluga. Info Dalle 21 nella sala del Ridotto "Giovanna d'arco - Romanzo popolare in sei Canti in ottave e un Epilogo", di Maria Luisa Spaziani, regia Luca De Fusco, con Gaia Aprea. Info NUOVO Dalle al Nuovo, via Montecalvario 16, "Il presidente" di Thomas

308 Bernhard, regia di Carlo Cerciello. Info SANCARLUCCIO Dalle al Sancarluccio, via San Pasquale a Chiaia 49, per il ciclo "Classici in rilettura", Macelleria Ettore_ teatro al kg e Spazio Off_TrentoSpettacoli presentano "Stanza di Orlando", viaggio nella testa di Virginia Woolf, con Maura Pettorruso, installazione Maria Paola Di Francesco, luci e fonica Gianluca Bosio, testo e regia Carmen Giordano. Info Cinema MODERNISSIMO Dalle al multicinema Modernissimo, via Cisterna dell'olio 49/59, per "Reciproche visioni", rassegna cinematografica organizzata dal Goethe-Institut, il film "Go Trabi Go" di Peter Timm, Germania Subito dopo il crollo del Muro di Berlino, una famiglia di tedeschi dell'est può realizzare finalmente un sogno... Ingresso 3.50 euro, libero con la Goethe-Card. Info CASERTA DUEL Dalle il regista, sceneggiatore, autore televisivo e scrittore Ivan Cotroneo, incontra il pubblico del Duel Village, via Borsellino a Caserta, in occasione della proiezione del film "La kryptonite nella borsa", film girato a Napoli e ambientato nei colorati e vistosi anni Settanta. Info ORTA DI ATELLA Dalle 19 nella sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, in provincia di Caserta, Paola Randi presenta il suo film "Into Paradiso".

309 INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA PREMIO FABULAE ATELLANAE dal 7 al 18 novembre, novembre INTO PARADISO DI PAOLA RANDI AGLI INCONTRI NAZIONALI DEL CINEMA DI ORTA DI ATELLA Giovedì 17 novembre ore 19 nella Sala Consiliare di Palazzo di Città ORTA DI ATELLA Per la nona giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 17 novembre, protagonista la pellicola della regista Paola Randi, Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico (ingresso libero). La commedia, ambientata nel cuore della città di Napoli, racconta le vicissitudini del ricercatore universitario Alfonso D'Onofrio (interpretato da Gianfelice Imparato) appena licenziato. L amico Colasanti gli consiglia di rivolgersi a Vincenzo Cacace (interpretato da Peppe Servillo), amico d infanzia e politico locale in ascesa, coinvolto in affari con un clan di camorra. Mostratosi abbastanza disponibile per il suo caso, dopo qualche giorno Cacace chiama Alfonso e gli chiede un favore: consegnare una scatola contente una pistola che deve essere utilizzata per un agguato di camorra. Alfonso viene coinvolto in una vendetta tra camorristi. Riuscirà a fuggire nascondendosi nell appartamento di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. I due uomini dovranno convivere forzatamente per alcuni giorni, inizieranno così a conoscersi e a instaurare un rapporto, prima di solidarietà e poi di sincera amicizia. La rassegna, voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, con la direzione artistica di Nicola Scorza, si concluderà venerdì 18 novembre quando, sempre nella Sala Consiliare del Comune si terrà la serata dedicata al Premio Fabulae Atellanae. Una meravigliosa scultura creata dal maestro Nicola Villano, raffigurante le quattro maschere della commedia atellana (Maccus, Pappus, Bucco e Dossennus) verrà consegnata a sei illustri esponenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura che saranno a Orta di Atella per ricevere il riconoscimento. Premio Fabulae Atellanae per il giornalismo al volto noto della Rai, Francesco Giorgino;

310 Premio Fabulae Atellanae per la fiction televisiva a Nina Soldano, attrice di Un posto al sole; Premio Fabulae Atellanae per la cultura a On. Prof. Riccardo Ventre; Premio Fabulae Atellanae per le Attività Produttive a Don Alfonso Iaccarino; Premio Fabulae Atellanae per il cinema all attore teatrale e cinematografico boemo, Ivan Franek; Premio Fabulae Atellanae per il teatro a Deniz Ozdogan, la Giulietta protagonista, insieme al Romeo Riccardo Scamarcio - al Teatro Eliseo dello Shakespeare targato Valerio Binasco, salutato (evento raro nella prosa) come capolavoro. Ufficio Stampa Francesca Blasi

311 Orta: arriva Into Paradiso Inviato da Redazione di 12: 01 am novembre 17, 2011 Categorizzata come Arte,Cronaca,Cultura Da Francesca Blasi ORTA DI ATELLA Per la nona giornata degli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani giovedì 17 novembre, protagonista la pellicola della regista Paola Randi, Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso che Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico (ingresso libero). La commedia, ambientata nel cuore della città di Napoli, racconta le vicissitudini del ricercatore universitario Alfonso D Onofrio (interpretato da Gianfelice Imparato) appena licenziato. L amico Colasanti gli consiglia di rivolgersi a Vincenzo Cacace (interpretato da Peppe Servillo), amico d infanzia e politico locale in ascesa, coinvolto in affari con un clan di camorra. Mostratosi abbastanza disponibile per il suo caso, dopo qualche giorno Cacace chiama Alfonso e gli chiede un favore: consegnare una scatola contente una pistola che deve essere utilizzata per un agguato di camorra. Alfonso viene coinvolto in una vendetta tra camorristi. Riuscirà a fuggire nascondendosi nell appartamento di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. I due uomini dovranno convivere forzatamente per alcuni giorni, inizieranno così a conoscersi e a instaurare un rapporto, prima di solidarietà e poi di sincera amicizia. La rassegna, voluta dall amministrazione comunale e dall Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, con la direzione artistica di Nicola Scorza, si concluderà venerdì 18 novembre quando, sempre nella Sala Consiliare del Comune si terrà la serata dedicata

312 al Premio Fabulae Atellanae. Una meravigliosa scultura creata dal maestro Nicola Villano, raffigurante le quattro maschere della commedia atellana (Maccus, Pappus, Bucco e Dossennus) verrà consegnata a sei illustri esponenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura che saranno a Orta di Atella per ricevere il riconoscimento. Premio Fabulae Atellanae per il giornalismo al volto noto della Rai, Francesco Giorgino; Premio Fabulae Atellanae per la fiction televisiva a Nina Soldano, attrice di Un posto al sole; Premio Fabulae Atellanae per la cultura a On. Prof. Riccardo Ventre; Premio Fabulae Atellanae per le Attività Produttive a Don Alfonso Iaccarino; Premio Fabulae Atellanae per il cinema all attore teatrale e cinematografico boemo, Ivan Franek; Premio Fabulae Atellanae per il teatro a Deniz Ozdogan, la Giulietta protagonista, insieme al Romeo Riccardo Scamarcio - al Teatro Eliseo dello Shakespeare targato Valerio Binasco, salutato (evento raro nella prosa) come capolavoro.

313 Arti e spettacoli "Into Paradiso" al Festival Atellano Agli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani, giovedì, sarà protagonista la pellicola della regista Paola Randi, Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto: è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso: Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico. La commedia, ambientata nel cuore della città di Napoli, racconta le vicissitudini del ricercatore universitario Alfonso D'Onofrio (interpretato da Gianfelice Imparato) appena licenziato. L amico Colasanti gli consiglia di rivolgersi a Vincenzo Cacace (interpretato da Peppe Servillo), amico d infanzia e politico locale in ascesa, coinvolto in affari con un clan di camorra. Mostratosi abbastanza disponibile per il suo caso, dopo qualche giorno Cacace chiama Alfonso e gli chiede un favore: consegnare una scatola contente una pistola che deve essere utilizzata per un agguato di camorra. Alfonso viene coinvolto in una vendetta tra camorristi. Riuscirà a fuggire nascondendosi nell appartamento di Gayan, un ex campione di cricket srilankese. I due uomini dovranno convivere forzatamente per alcuni giorni, inizieranno così a conoscersi e a instaurare un rapporto, prima di solidarietà e poi di sincera amicizia. La rassegna, voluta dall amministrazione comunale e dall'assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura, con la direzione artistica di Nicola Scorza, si concluderà venerdì prossimo. Sempre nella Sala Consiliare del Comune si terrà la serata dedicata al Premio Fabulae Atellanae. Una meravigliosa scultura creata dal maestro Nicola Villano, raffigurante le quattro maschere della commedia atellana (Maccus, Pappus, Bucco e Dossennus) verrà consegnata a sei illustri esponenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo e della cultura che saranno a Orta di Atella per ricevere il riconoscimento.

314 CRO:DOMANI IN CAMPANIA :27 DOMANI IN CAMPANIA NAPOLI (ANSA) - NAPOLI, 16 NOV - AVVENIMENTI PREVISTI PER DOMANI IN CAMPANIA: 1) Napoli - Fondazione Mezzogiorno Europa, via Raffaele De Cesare, 31 Incontro sulla utilizzazione dei fondi europei e il meccanismo di cofinanziamento. Intervengono il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, il presidente della Conferenza Stato-Regioni, Vasco Errani, il presidente dell'unione industriali della provincia di Napoli, Paolo Graziano, il vice presidente della Bei, Dario Scannapieco, il presidente della Fondazione Mezzogiorno Europa, Umberto Ranieri 2) Nola (Napoli) - Palazzo dei Convegni - Interporto Convegno, organizzato da Confindustria Campania, sul tema "La Carta della legalità del settore moda. Concorrenza sleale e contraffazione: analisi e proposte". Intervengono, tra gli altri, il presidente Giorgio Fiore, il presidente della Commissione Sistema Moda di Confindustria Campania, Luigi Giamundo, il vicepresidente del CSM, Michele Vietti, il sostituto procuratore della Direzione Nazionale Antimafia, Maria Vittoria De Simone e il procuratore della Repubblica di Napoli, Giandomenico Lepore 3) Napoli - Sala Giunta - Palazzo Santa Lucia - Regione Il vice presidente della giunta regionale con delega al Turismo e ai Beni Culturali Giuseppe De Mita presenterà il disegno di legge regionale sul turismo approvato nel corso dell'ultima seduta di giunta. Saranno presenti i rappresentanti delle associazioni e delle organizzazioni di categoria che hanno partecipato alla fase di concertazione per la definizione e la condivisione del testo. 4) Napoli - Sala Nugnes - Comune - via Verdi La Commissione Sport e Pari opportunità discuterà con l'assessore Tommasielli dei nuovi orizzonti delle politiche di parità 5) Paestum (Salerno) - Centro espositivo - Hotel Ariston Conferenza di apertura della XIV Borsa mediterranea del turismo archeologico. Si conclude il 20 novembre. Paese ospite ufficiale la Turchia. Ad aprire sarà il presidente della Provincia di Salerno, Edmondo Cirielli 6) Napoli - l'orientale di palazzo du Mesnil - via Chiatamone 61 - Prende il via la tre giorni di convegni e dibattiti dal titolo "Nello specchio del mondo" proprio su questo tema, legato ovviamente alle celebrazioni del 150 anniversario dell'unità, in cui si affronteranno diverse tematiche storiche, geopolitiche, economiche, culturali. Nella prima giornata, sono annunciati gli interventi di apertura del rettore Lida Viganoni, e del sindaco di Napoli Luigi de Magistris, e introduzione del docente organizzatore Paolo Frascani 7) Napoli - sala Giunta di Palazzo San Giacomo - Comune Conferenza stampa per presentare due ordinanze sindacali: la prima in merito ai parcheggiatori abusivi, la seconda, relativa agli orari di chiusura degli esercizi di vendita e somministrazione di bevande e alimenti, detta "ordinanza sulla movida". Saranno presenti il sindaco Luigi de Magistris, l'assessore alla Sicurezza, Pino Narducci, e l'assessore alle attività produttive, Marco Esposito. 8) Salerno - via Marchiafava - Pastena - zona orientale In occasione del completamento da parte del Comune di Salerno della costruzione di 98 nuovi alloggi, il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca darà il via alla consegna delle chiavi degli appartamenti agli assegnatari 9) Napoli - Hotel Continental - via Partenope, 38/44 Pam (Parliamentary assembly of the Mediterranean) organizza la conferenza stampa su

315 "Mediterranean energy highways: an urgent need". Intervengono, tra glia altri, il vicepresidente Pam Italia, Francesco Amoruso, il segretario generale Pam, Sergio Piazzi e co-presidente del Panel Pam sul commercio estero e investimenti nel Mediterraneo, Teresa Ribeiro 10) Napoli - Palazzo Partanna - Unione industriali - piazza dei Martiri, 58 Convegno su "Manda in goal la tua azienda con dati, informazioni e analisi vincenti" promosso dall'unione industriali di Napoli in collaborazione con Ibm; intervengono, tra gli altri, il presidente dell'unione industriali di Napoli, Paolo Graziano ed il direttore di Business partner e Pmi Ibm Italia, Luigi Nazzani 11) Napoli - Instituto Cervantes - via Nazario Sauro, 23 Presentazione del libro "san Manuel Bueno, martire" (Miguel de Unamuno). Traduzione di Marco Ottaiano. Presenti, tra gli altri, il rettore dell'istituto Pontano e padre gesuita, Fabrizio Valletti e l'ispanista, studioso e traduttore Marco Ottaiano 12) Eboli (Salerno) - PalaSele Concerto di Zucchero Sugar Fornaciari in "Chocabeck World Tour 2011" 13) Orta di Atella (Caserta) - Sala consiliare - Palazzo di Città - Comune Per la nona giornata degli "Incontri nazionali del cinema e premio Fabulae Atellanae per...'" protagonista il film della regista Paola Randi "Into Paradiso"; dopo la proiezione del film ci sarà l'incontro con la regista 14) Napoli - H&M - via Toledo ex Rinascente Inaugurazione del megastore di abbigliamento H&M(SEGUE). BOM/ S44 QBXO

316 AGENDA SPETTACOLI / GLI APPUNTAMENTI DI DOMANI Agli Incontri Nazionali del Cinema e Premio Fabulae Atellanae per, a Orta di Atella, in provincia di Caserta, domani, giovedì, sarà protagonista la pellicola della regista Paola Randi, Into Paradiso, film pluripremiato che ha convinto e appassionato critica e pubblico tanto che lo stesso Carlo Verdone ha detto: è il film che avrei voluto girare io e Woody Allen ha deciso: Ne girerò un remake con Scarlett Johansson. Alle ore 19, nella Sala Consiliare del Comune di Orta di Atella, dopo la proiezione del film la regista risponderà alle domande del pubblico. (red) 16 Novembre :02

ASSAGGI DI REALTA Percorsi di cinema documentario

ASSAGGI DI REALTA Percorsi di cinema documentario Comunicato Stampa CINEFORUM ORIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE ARKNOAH ASSAGGI DI REALTA Percorsi di cinema documentario Sì, il dibattito sì! Si chiamerà Assaggi di Realtà la nuova iniziativa cinematografica

Dettagli

Rassegna stampa quotidiana

Rassegna stampa quotidiana Rassegna stampa quotidiana Napoli, A cura di Ida Palisi - Ufficio stampa Gesco 081 7872037 int. 5 ufficio.stampa@gescosociale.it - www.gescosociale.it giovedì 5 marzo 2015 Accaparlante Comunicato stampa

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

OGGIONO (Lecco) Decima Edizione Dal 20 al 23 Maggio 2015

OGGIONO (Lecco) Decima Edizione Dal 20 al 23 Maggio 2015 Con il patrocinio di www.ragazziecinema.it Concorso Nazionale per Cortometraggi realizzati da Ragazzi OGGIONO (Lecco) Decima Edizione Dal 20 al 23 Maggio 2015 Media Partner Il Festival L Oggiono Film Festival

Dettagli

Il Giornale dello Spettacolo A Napoli una laurea per lavorare nel cinema, nel teatro e in tv NAPOLI - 15 OTTOBRE - Un corso universitario per prepararsi a lavorare nel mondo del cinema, del teatro, della

Dettagli

Ufficio stampa per il cinema TIPOLOGIE

Ufficio stampa per il cinema TIPOLOGIE Ufficio stampa per il cinema TIPOLOGIE Il lavoro di ufficio stampa in ambito cinematografico può essere: - di produzione o di distribuzione - interno o esterno - per il web o per i media tradizionali -

Dettagli

DICIANNOVESIMA EDIZIONE

DICIANNOVESIMA EDIZIONE DICIANNOVESIMA EDIZIONE settembre ottobre 2016 WWW.IMMAGIMONDO.IT IL FESTIVAL IMMAGIMONDO IMMAGIMONDO, promosso da Les Cultures Onlus, è il Festival di Viaggi, Luoghi e Culture che da oltre 18 anni si

Dettagli

APRE IL BANDO DI CONCORSO 2014

APRE IL BANDO DI CONCORSO 2014 cortolovere 2014 17 edizione 25-26-27 settembre www.cortolovere.it APRE IL BANDO DI CONCORSO 2014 Al via la 17 edizione di cortolovere, quest anno ricca di novità. Dal logo firmato Bruno Bozzetto alla

Dettagli

SCUOLA FELL INFANZIA ANDERSEN PROGETTO INTEGRATIVO DI PLESSO

SCUOLA FELL INFANZIA ANDERSEN PROGETTO INTEGRATIVO DI PLESSO SCUOLA FELL INFANZIA ANDERSEN PROGETTO INTEGRATIVO DI PLESSO ANNO SCOLASTICO 2011 / 2012 SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SEZ 1 E SEZ 2 INSEGNANTI:MARTINELLI TENACE, PANARO REGGIANI MAPPA USCITA AL CIRCO

Dettagli

Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità

Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità con il contributo della L.R. 16/2009 Cittadinanza di genere Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità (percorso per le scuole primarie) Premessa Nell ambito delle iniziative

Dettagli

Russia-Italia Film Festival (RIFF): festival italo-russo di cortometraggi, documentari e cinema d autore

Russia-Italia Film Festival (RIFF): festival italo-russo di cortometraggi, documentari e cinema d autore Russia-Italia Film Festival (RIFF): festival italo-russo di cortometraggi, documentari e cinema d autore Mosca 11 23 novembre 2014 Cinema Fakel San Pietroburgo 2 14 dicembre 2014 Cinema Rodina Il Festival

Dettagli

Bando di Concorso. Sezione Cortometraggi. Festival Internazionale del Cinema di Frontiera. 23 Luglio - 29 Luglio 2012 Marzamemi Pachino

Bando di Concorso. Sezione Cortometraggi. Festival Internazionale del Cinema di Frontiera. 23 Luglio - 29 Luglio 2012 Marzamemi Pachino Bando di Concorso Sezione Cortometraggi Festival Internazionale del Cinema di Frontiera XII^ edizione 23 Luglio - 29 Luglio 2012 Marzamemi Pachino Regolamento Il Festival Internazionale del Cinema di Frontiera

Dettagli

DMC Destination Management Company Tele-fax: 0931.5977OO Mobile: 338.8081010 dmceventi@gmail.com

DMC Destination Management Company Tele-fax: 0931.5977OO Mobile: 338.8081010 dmceventi@gmail.com Pachino, 10/06/2013 Oggetto: proposta di partecipazione Isola del Gusto presso Festival del Cinema di Frontiera Caro Produttore, desideriamo inviarvi la proposta di partecipazione all isola del gusto che

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE. ilaria gonano piazza patriarcato, 3 33100 udine - tel. 0432/279767; cell. 338.6282075 mail ilaria.gonano@provincia.udine.

PROVINCIA DI UDINE. ilaria gonano piazza patriarcato, 3 33100 udine - tel. 0432/279767; cell. 338.6282075 mail ilaria.gonano@provincia.udine. PROVINCIA DI UDINE NOTIZIE PER LA STAMPA --------------------------------------------------------------------------------- comunicato del 22 febbraio 2010 A PALAZZO BELGRADO LA PROIEZIONE DELLA PELLICOLA

Dettagli

18ma Edizione settembre ottobre 2015

18ma Edizione settembre ottobre 2015 18ma Edizione settembre ottobre 2015 Cos è Immagimondo IMMAGIMONDO, promosso da Les Cultures, è il Festival di Viaggi, Luoghi e Culture che da 18 anni si svolge a Lecco e in alcune località limitrofe.

Dettagli

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano di Redazione Sicilia Journal - 25, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/cinema-la-bugia-bianca-il-dramma-dello-stupro-etnico-raccontato-da-unsiciliano/

Dettagli

Sistema di azioni strutturate e coordinate per la valorizzazione di Villa Greppi e del Fondo Greppi

Sistema di azioni strutturate e coordinate per la valorizzazione di Villa Greppi e del Fondo Greppi IL PROGETTO Sistema di azioni strutturate e coordinate per la valorizzazione di Villa Greppi e del Fondo Greppi Le attività LA VILLA APERTA AL PUBBLICO IL FONDO GREPPI STUDIATO E CATALOGATO IL FONDO GREPPI

Dettagli

27/11/14 Nuova edizione per Autunno in Folk 2014. Quattro giorni per riscoprire la storia del canto sociale e di protesta italiano

27/11/14 Nuova edizione per Autunno in Folk 2014. Quattro giorni per riscoprire la storia del canto sociale e di protesta italiano RASSEGNA STAMPA AUTUNNO IN FOLK 2014 Il Tirreno (DOC 1) 26/11/14 Autunno in Folk Tornano i canti di lotta e protesta La Nazione (DOC 2) 25/11/14 Torna Autunno in Folk,quattro giorni di musica popolare

Dettagli

Progetto. V Edizione. Brianza Film Corto Festival

Progetto. V Edizione. Brianza Film Corto Festival Progetto per la realizzazione della V Edizione di Brianza Film Corto Festival 18 gennaio 2014 1.Premessa Dal 2008 il Festival svolge l'importante ruolo di promuovere nella provincia di Monza e della Brianza

Dettagli

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città Genus Bononiae per le Scuole - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città I Sevizi educativi di Genus Bononiae. Musei nella Città hanno elaborato per l anno scolastico 2015-2016 una nuova offerta

Dettagli

KINO CLUB BERGAMO FILM MEETING PER LE SCUOLE

KINO CLUB BERGAMO FILM MEETING PER LE SCUOLE KINO CLUB BERGAMO FILM MEETING PER LE SCUOLE 5 13 Marzo 2016 La sezione di Bergamo Film Meeting dedicata agli studenti delle scuole primarie e secondarie di Bergamo e provincia Anche quest anno Bergamo

Dettagli

le ragioni del progetto

le ragioni del progetto 1 2 le ragioni del progetto Il progetto mira a mettere in luce la complessità del mondo della cooperazione allo sviluppo, spesso confusa dall opinione pubblica con più superficiali atteggiamenti solidaristici

Dettagli

Concessionaria: NUOVO POLO CINE AUDIO VISUALE Ex Manifattura Tabacchi Milano

Concessionaria: NUOVO POLO CINE AUDIO VISUALE Ex Manifattura Tabacchi Milano Concessionaria: NUOVO POLO CINE AUDIO VISUALE Ex Manifattura Tabacchi Milano Università degli Studi di Milano VIALE FULVIO TESTI ARCIMBOLDI Ateneo Nuovo NUOVO POLO CINE AUDIO VISUALE Teatro degli ARCIMBOLDI

Dettagli

Festival Internazionale del Cinema di Frontiera Bando di Concorso Sezione Cortometraggi XV edizione 20-26 Luglio 2015 Marzamemi

Festival Internazionale del Cinema di Frontiera Bando di Concorso Sezione Cortometraggi XV edizione 20-26 Luglio 2015 Marzamemi Festival Internazionale del Cinema di Frontiera Bando di Concorso Sezione Cortometraggi XV edizione 20-26 Luglio 2015 Marzamemi Frontiera, non come territorio ai margini, ma come la parte situata di fronte...

Dettagli

4-6 settembre Sirmione

4-6 settembre  Sirmione Festival Nazionale della canzone d autore per giovani talenti 4-6 settembre 2014 Sirmione C anzone I taliana Palazzo Congressi Palacreberg Sirmione L idea Teamitalia, in collaborazione con il Comune di

Dettagli

http://www.eventiesagre.it/eventi_culturali/8094_borsa+dei+percorsi+devozionali+e+culturali.html

http://www.eventiesagre.it/eventi_culturali/8094_borsa+dei+percorsi+devozionali+e+culturali.html Pagina 1 di 12 Home Eventi Fiere Mercatini Eventi e Sagre SHOP Cerca Segnalazione Servizi Ultimi eventi RSS cerca CERCA Eventi Eventi -> Culturali -> Piemonte -> BI - > Biella Sagre Feste Folklore Corsi

Dettagli

On-Air Festival Il vento che porta a Sorrento Video contest su ambiente e dintorni

On-Air Festival Il vento che porta a Sorrento Video contest su ambiente e dintorni Città di Sorrento Centro Meridionale di Educazione Ambientale (CMEA) On-Air Festival Il vento che porta a Sorrento Video contest su ambiente e dintorni PRESENTAZIONE Il Centro Meridionale di Educazione

Dettagli

Presentazione Associazione Artistico-Culturale

Presentazione Associazione Artistico-Culturale Presentazione Associazione Artistico-Culturale Associazione (1/2) L'associazione artistico-culturale QuindiQuando crea spazi di espressione che danno l'oppurtunità, a chi vi partecipa, di risvegliare,

Dettagli

Sei un artista? Per vincere il bando serve il tuo aiuto.

Sei un artista? Per vincere il bando serve il tuo aiuto. Sei un artista? Per vincere il bando serve il tuo aiuto. Organizza un'esperienza nella tua home gallery #MHGDAY Vademecum #MHGDAY settembre 2015 Il bando chefare MyHomeGallery sta concorrendo per vincere

Dettagli

Procida Film Festival 2015

Procida Film Festival 2015 Procida Film Festival 2015 Bando di Concorso La Direzione Organizzativa: Associazione Meridiano14 Data : 12 Marzo 2015 Bando del Procida Film Festival I. Premessa... 2 II. Partecipanti... 2 III. Modalita

Dettagli

L ufficio stampa di un festival cinematografico

L ufficio stampa di un festival cinematografico L ufficio stampa di un festival cinematografico Il caso del Festival Internazionale del Film di Roma Francesca Sturzi Gli obiettivi dell ufficio stampa di un festival cinematografico Diffonde notizie sul

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Attività didattiche 2012-2013

Attività didattiche 2012-2013 Attività didattiche 2012-2013 VISITA TRADIZIONALE Lungo un percorso di 30 sale i ragazzi sono accompagnati a conoscere i fatti e i protagonisti che hanno portato all indipendenza e all unità d Italia.

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA.

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. 2014 www.scuolafilmfest.it COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. PREMESSA Il concorso, giunto alla IV edizione, è promosso dall Associazione Lab CINECITTA Sicilia

Dettagli

1.1.S. BODONI-PARAVIA

1.1.S. BODONI-PARAVIA lf:!!j4~ 1.1.S. BODONI-PARAVIA ~ -~l? ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE GRAFICA, COMUNICAZIONE, ~~>'~,# PRODUZIONE AUDIO-VIDEO MULTIMEDIALE 10154 Tonno Via Ponch1elh. 56 Tel 011 2481486 - Fax 011 2485431

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti'

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Merate Hanno deciso di condividere con studenti, professori, amici e parenti

Dettagli

Comunicato stampa Teatro Scarpetta di Casoria Dir. Artistico Luciano Medusa Programmazione Rassegna Teatrale 2014/2015

Comunicato stampa Teatro Scarpetta di Casoria Dir. Artistico Luciano Medusa Programmazione Rassegna Teatrale 2014/2015 Comunicato stampa Teatro Scarpetta di Casoria Dir. Artistico Luciano Medusa Programmazione Rassegna Teatrale 2014/2015 Il Teatro Scarpetta di Casoria, di Luciano Medusa, presenta in anteprima la programmazione

Dettagli

Una candelina per ciascuno: al Centro Ippico Montenuovo va in scena la Festa Scorpionica

Una candelina per ciascuno: al Centro Ippico Montenuovo va in scena la Festa Scorpionica Una candelina per ciascuno: al Centro Ippico Montenuovo va in scena la Festa Scorpionica Rassegna stampa 19 novembre 2011 Centro Ippico Montenuovo, Arco Felice, Pozzuoli (Na) La FESTA SCORPIONICA ha goduto

Dettagli

strill.it http://www.strill.it/citta/2014/06/catanzaro-al-via-la-vi-edizione-della-start-cup-calabria/ Catanzaro, al via la VI edizione della Start Cup Calabria lunedì 23 giugno 2014 14:23 Dopo il tour

Dettagli

MAMMA ROMA E I SUOI QUARTIERI

MAMMA ROMA E I SUOI QUARTIERI Con il Patrocinio di e con il Sostegno di in collaborazione con presentano MAMMA ROMA E I SUOI QUARTIERI I edizione MAMMA ROMA E I SUOI QUARTIERI L Isola del Cinema, con il sostegno di Zètema Progetto

Dettagli

UN MUSICAL DA FAVOLA. di e con Andrea Longhi nel ruolo di Giovannino Perdigiorno

UN MUSICAL DA FAVOLA. di e con Andrea Longhi nel ruolo di Giovannino Perdigiorno in UN MUSICAL DA FAVOLA di e con Andrea Longhi nel ruolo di Giovannino Perdigiorno Tratto da uno dei capolavori letterari più letti e famosi di Gianni Rodari FAVOLE AL TELEFONO, e dalle composizioni musicali

Dettagli

ESEMPIO DELLA PROVA DI ITALIANO DI FINE AGOSTO 2005

ESEMPIO DELLA PROVA DI ITALIANO DI FINE AGOSTO 2005 ESEMPIO DELLA PROVA DI ITALIANO DI FINE AGOSTO 2005 Storie lunghe un binario E Tickets il titolo del film che Olmi, Kiarostami e Loach hanno firmato insieme. Lo hanno presentato al Festival del Cinema

Dettagli

Giuliano Canella (Gruppo Alì) e CITRUS: "Grande entusiasmo per la prima iniziativa culturale sull'ortofrutta"

Giuliano Canella (Gruppo Alì) e CITRUS: Grande entusiasmo per la prima iniziativa culturale sull'ortofrutta Giuliano Canella (Gruppo Alì) e CITRUS: "Grande entusiasmo per la prima iniziativa culturale sull'ortofrutta" Come precedentemente annunciato (cfr. FreshPlaza del 21/02/2014), si è svolto lo scorso 22

Dettagli

1 PREMIO CINEMATOGRAFICO FAUSTO ROSSANO PER IL PIENO DIRITTO ALLA SALUTE BANDO DI CONCORSO 2015

1 PREMIO CINEMATOGRAFICO FAUSTO ROSSANO PER IL PIENO DIRITTO ALLA SALUTE BANDO DI CONCORSO 2015 1 PREMIO CINEMATOGRAFICO FAUSTO ROSSANO PER IL PIENO DIRITTO ALLA SALUTE BANDO DI CONCORSO 2015 Art. 1 Premessa La Prima edizione del Premio Cinematografico Fausto Rossano per il Pieno Diritto alla Salute

Dettagli

SOSTIENI IL GRANDE CINEMA DIVENTA SOSTENITORE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA

SOSTIENI IL GRANDE CINEMA DIVENTA SOSTENITORE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA SOSTIENI IL GRANDE CINEMA DIVENTA SOSTENITORE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA LA FONDAZIONE CINEMA PER ROMA La Fondazione Cinema per Roma è nata nel 2007 nella convinzione che la cultura costituisca

Dettagli

Il Carnevale con lo spillo

Il Carnevale con lo spillo Il Carnevale con lo spillo Domenica 27 febbraio e 6 marzo a Persiceto e Decima Domenica 27 febbraio e domenica 6 marzo il Carnevale arriva a San Giovanni in Persiceto e a San Matteo della Decima con le

Dettagli

Il Mantello di Carta in anteprima nazionale al Giffoni Film Festival

Il Mantello di Carta in anteprima nazionale al Giffoni Film Festival Il Mantello di Carta in anteprima nazionale al Giffoni Film Festival La rassegna campana diretta da Claudio Gubitosi in programma dal 17 al 26 luglio vedrà la proiezioni del cortometraggio tratto dall

Dettagli

IveliseCine Festival

IveliseCine Festival Presenta IveliseCine Festival 29/30 ottobre 2015 in collaborazione con L IveliseCineFestival è un festival di cortometraggi e documentari, prodotto dal Teatro Ivelise e dall Associazione Culturale Allostatopuro,

Dettagli

NEBRODI E DINTORNI Gioiosa mare

NEBRODI E DINTORNI Gioiosa mare NEBRODI E DINTORNI Gioiosa mare CAPO D ORLANDO, INCONTRO CON VITTORIO SINDONI AL MIRAMARE Capo d Orlando (Me), 23/08/2010 Mercoledì 25 agosto 2010, alle ore 19.30, alla Terrazza "Miramare" di Capo d Orlando,

Dettagli

La memoria dei vicoli. Ernest Pignon Ernest a Napoli, venticinque anni dopo Progetto liceo classico

La memoria dei vicoli. Ernest Pignon Ernest a Napoli, venticinque anni dopo Progetto liceo classico La memoria dei vicoli. Ernest Pignon Ernest a Napoli, venticinque anni dopo Progetto liceo classico In occasione del 25 anniversario del primo intervento di Ernest Pignon-Ernest nei vicoli di Napoli, il

Dettagli

Roma Web Fest 2015 Panel : "Nexilia

Roma Web Fest 2015 Panel : Nexilia Roma Web Fest 2015 Panel : "Nexilia Venerdì 25 Settembre 2015 - Ore 18:00 MAXXI: MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO Sala: Auditorium La sostenibilità economica delle webseries non è un argomento

Dettagli

Racconti fiabeschi, mostre, laboratori creativi, burattini, performance teatrali e narrative, eventi e libri che svelano magie

Racconti fiabeschi, mostre, laboratori creativi, burattini, performance teatrali e narrative, eventi e libri che svelano magie Associazione Agenzia Arcipelago Onlus Comune di Campodimele Festival internazionale della fiaba UN PAESE INCANTATO VIII edizione 2016 (diretto da Giuseppe ERRICO) Racconti fiabeschi, mostre, laboratori

Dettagli

Taormina Arte 2011. Cerca. Main Menu. Skip to content. Radio Flash FM La musica della tua vita. Cerca Cerca nel sito Cerca

Taormina Arte 2011. Cerca. Main Menu. Skip to content. Radio Flash FM La musica della tua vita. Cerca Cerca nel sito Cerca Page 1 of 6 Skip to content Radio Flash FM La musica della tua vita // Cerca Cerca Cerca nel sito Cerca Main Menu Home Chi siamo La Radio Pubblicità Viva Sicilia Live Contatti Nebrodi in Mostra 2011 Sanremo

Dettagli

"I Corti sul Lettino - Cinema e Psicoanalisi"

I Corti sul Lettino - Cinema e Psicoanalisi 7 Concorso per Cortometraggi - 7,8,9 Settembre 2015 "I Corti sul Lettino - Cinema e Psicoanalisi" ideato e diretto da IGNAZIO SENATORE nell ambito di accordi @ DISACCORDI XVI Festival del Cinema all Aperto

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO

REGOLAMENTO CONCORSO REGOLAMENTO CONCORSO 1. ORGANIZZAZIONE Il Comune di Morlupo organizza, nell ambito dell Estate Morlupese il 2 Festival del Cortometraggio il 1 Settembre 2013 P.zza A.Diaz ore 20.00, rivolto a tutti i giovani

Dettagli

Tematiche Sociali. Al vincitore verrà assegnata la Medaglia di Bronzo della Presidenza della Repubblica Italiana

Tematiche Sociali. Al vincitore verrà assegnata la Medaglia di Bronzo della Presidenza della Repubblica Italiana FORM 1 TO 7 AUGUST 2015 (8 edizione) POMPEII - ITALY con la medaglia di bronzo della Presidenza Della Repubblica Italia con la medaglia di bronzo della Presidenza Del Senato con la medaglia di bronzo della

Dettagli

EVENTI TVLIVECINEMATEATROMARKETING

EVENTI TVLIVECINEMATEATROMARKETING EVENTI TVLIVECINEMATEATROMARKETING RiDENS Passione, competenza tecnica ed esperienza sono gli ingredienti che hanno portato RIDENS in breve tempo ad essere il punto di riferimento nel mondo della comicità

Dettagli

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO

ANICA, TRA PASSATO E FUTURO ANICA, TRA PASSATO E FUTURO Documentario di Massimo De Pascale e Saverio di Biagio Regia di Saverio Di Biagio PREMESSA Il rischio di ogni anniversario è quello di risolversi in una celebrazione, magari

Dettagli

Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità

Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità Giunta Regione Toscana con il contributo della L.R. 16/2009 Cittadinanza di genere Progetto Storie di un altro genere. Dire, fare, creare le pari opportunità (percorso per le scuole dell infanzia) Premessa

Dettagli

13-14 NOVEMBRE 2014 PALAZZO DEI CONGRESSI ROMA. per gli SPONSOR

13-14 NOVEMBRE 2014 PALAZZO DEI CONGRESSI ROMA. per gli SPONSOR 13-14 NOVEMBRE 2014 PALAZZO DEI CONGRESSI ROMA per gli SPONSOR BENVENUTO IN UNIRETE Il grande evento B2B di due giorni dedicato alla crescita del networking e del business delle aziende del Lazio associate

Dettagli

Il programma serale dalle 20.00 alle 24.00 avrà come protagonisti la cucina ivoriana di Mama Africa

Il programma serale dalle 20.00 alle 24.00 avrà come protagonisti la cucina ivoriana di Mama Africa VENERDI' 18 DICEMBRE 09 ALL'UNIVERSITA' DI PALERMO - LA GIORNATA INTERNAZIONALE DEI MIGR Venerdì 18 dicembre dalle 9.00 alle 24.00, in occasione della Giornata Internazionale dei migranti, il gruppo studentesco

Dettagli

Si gira in Toscana. Iniziative ed eventi

Si gira in Toscana. Iniziative ed eventi rassegna INDICE RASSEGNA STAMPA rassegna Si gira in Toscana Corriere Maremma 12/06/2015 p. 21 L'assessore Detti: "Margherita Aldobrandeschi è una grande 1 operazione d'immagine e marketing" Nazione Grosseto

Dettagli

Ufficio stampa. Rassegna web Notte dei ricercatori 2013

Ufficio stampa. Rassegna web Notte dei ricercatori 2013 Ufficio stampa Rassegna web Notte dei ricercatori 2013 Aggiornata al 18 settembre 2013 SIENAFREE.IT http://www.sienafree.it/universita/203-universita/53525-a-siena-la-notte-dei-ricercatori-il-27- settembre-la-scienza-animera-la-citta

Dettagli

rassegna stampa 6 maggio 2015

rassegna stampa 6 maggio 2015 rassegna stampa 6 maggio 2015 CARLINO REGGIO Palazzo da Mosto svela i tesori di Effetto Terra PRIMA PAGINA Palazzo da Mosto, il gioello torna a risplendere Palazzo da Mosto, il contenitore che si rianima

Dettagli

LE MOSTRE DI "SCIENZA DELL'ARTE"

LE MOSTRE DI SCIENZA DELL'ARTE LE MOSTRE "SCIENZA DELL'ARTE" "SDA SPETTACOLO" SCUOLA RECITAZIONE E REGIA Direttore: Marco Rossati Anno Scolastico 2009-2010 STIAMO PER INIZIARE I COLLOQUI E I PROVINI PER FORMARE IL CAST DE LE NOZZE FIGARO

Dettagli

Il Mantello di Carta al Roma Creative Contest

Il Mantello di Carta al Roma Creative Contest RASSEGNA STAMPA COMUNICATO STAMPA Il Mantello di Carta al Roma Creative Contest Il Festival capitolino di cortometraggi presieduto da Giuseppe Tornatore vedrà protagonista la Fondazione Maruzza sabato

Dettagli

Oggetto: Concorso Internazionale di cortometraggi realizzati dalle scuole "On Air Festival" Sorrento Il Centro Meridionale di Educazione Ambientale

Oggetto: Concorso Internazionale di cortometraggi realizzati dalle scuole On Air Festival Sorrento Il Centro Meridionale di Educazione Ambientale Oggetto: Concorso Internazionale di cortometraggi realizzati dalle scuole "On Air Festival" Sorrento Il Centro Meridionale di Educazione Ambientale (CMEA) e la Città di Sorrento, con il patrocinio dell

Dettagli

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30.

Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Proto Tilocca Intanto buon giorno a tutti. Cercherò di essere breve perché mi hanno chiesto di concludere entro le 13:30. Intanto permettetemi di ringraziare, a nome del CTM, la Regione non solo per averci

Dettagli

Associazione Marco Bellocchio. CORAGGIO in CORTO. "Un racconto cinematografico per il coraggio imprenditoriale" REGOLAMENTO. Con il patrocinio di:

Associazione Marco Bellocchio. CORAGGIO in CORTO. Un racconto cinematografico per il coraggio imprenditoriale REGOLAMENTO. Con il patrocinio di: Associazione Marco Bellocchio CORAGGIO in CORTO "Un racconto cinematografico per il coraggio imprenditoriale" REGOLAMENTO Con il patrocinio di: Coraggio in Corto Un racconto cinematografico per il coraggio

Dettagli

Rassegna Stampa Pon Sicurezza 15 21 ottobre 2012

Rassegna Stampa Pon Sicurezza 15 21 ottobre 2012 Rassegna Stampa Pon Sicurezza 15 21 ottobre 2012 Agenzie Stampa ANSA Data 20-10-2012 Pagina Foglio SICUREZZA,A EBOLI DOMANI VIA A CENTRO AGGREGAZIONE STUDENTI REALIZZATO CON FINANZIAMENTO DI 100MILA EURO

Dettagli

Bando per il VI festival di Cinema Indipendente di Caserta

Bando per il VI festival di Cinema Indipendente di Caserta Bando per il VI festival di Cinema Indipendente di Caserta Si alza il sipario sulla VI edizione del Festival di Cinema dal Basso, il consueto appuntamento annuale con le avanguardie del cinema indipendente

Dettagli

NAPOLI FILM FESTIVAL Lunedì, 28 settembre 2015

NAPOLI FILM FESTIVAL Lunedì, 28 settembre 2015 NAPOLI FILM FESTIVAL Lunedì, 28 settembre 2015 NAPOLI FILM FESTIVAL Lunedì, 28 settembre 2015 28/09/2015 Il Roma Martone apre il 1 28/09/2015 Il Mattino. 3 Il Roma LA KERMESSE In anteprima c'è il cortometraggio

Dettagli

Compagnia delle Ombre. www.compagniadelleombre.it

Compagnia delle Ombre. www.compagniadelleombre.it Compagnia delle Ombre CHI SIAMO La Compagnia delle Ombre nasce dal fortunato incontro di professionisti con diversi ruoli e competenze: registi, attori, sceneggiatori, formatori aziendali, esperti di comunicazione

Dettagli

Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia

Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia La Biennale dà grande impulso alle attività denominate Educational. Le attività Educational hanno lo scopo di: favorire la conoscenza diretta del mondo delle arti da parte dei giovani introdurre la consuetudine

Dettagli

Mercoledì 24 luglio 2013. www.europa.marche.it

Mercoledì 24 luglio 2013. www.europa.marche.it Mercoledì 24 luglio 2013 1 2 Data: 18 /07/2013 Diffusione: PROGRAMMA OPERATIVO FESR, VIA ALLE CONSULTAZIONI Spacca: Innovazione e Macroregione, le strade da seguire per recuperare le risorse - Ancona -

Dettagli

Neiade immaginare arte: Servizi per l Arte e la Cultura. Milano... Capitale ANCHE d Arte e Cultura

Neiade immaginare arte: Servizi per l Arte e la Cultura. Milano... Capitale ANCHE d Arte e Cultura Neiade immaginare arte: Servizi per l Arte e la Cultura Milano... Capitale ANCHE d Arte e Cultura Visite... Ma non solo! UNA LOCATION DI FRONTE AL CASTELLO PER L ARTE, LA CULTURA E NON SOLO Neiade immaginare

Dettagli

CENTRO AUDIOVISIVI BOLZANO MEDIATECA PRESTITO GRATUITO

CENTRO AUDIOVISIVI BOLZANO MEDIATECA PRESTITO GRATUITO CENTRO AUDIOVISIVI BOLZANO MEDIATECA PRESTITO GRATUITO CENTRO AUDIOVISIVI BOLZANO Il Centro Audiovisivi promuove e diffonde la cultura audiovisiva, cinematografica e multimediale con particolare attenzione

Dettagli

Torino: la grande trasformazione urbana e l opportunità Olimpica.

Torino: la grande trasformazione urbana e l opportunità Olimpica. Torino: la grande trasformazione urbana e l opportunità Olimpica. Una città che sta cambiando, un grande evento sportivo che non è un punto d arrivo, ma una tappa importante nel processo di trasformazione

Dettagli

Le avventure del Piccolo Burattino

Le avventure del Piccolo Burattino L associazione Li.Fra e IL TEATRO OLTRE IL SILENZIO BAMBINI Presentano Le avventure del Piccolo Burattino Spettacolo Accessibile a un pubblico non udente e non vedente CHI SIAMO L associazione Culturale

Dettagli

FESTIVAL FILM DI ROMA VIII EDIZIONE INTERNAZIONALE DEL

FESTIVAL FILM DI ROMA VIII EDIZIONE INTERNAZIONALE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA VIII EDIZIONE 8 17 NOVEMBRE 2013 1 LA VIII EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA 8 17 NOVEMBRE 2013 Soci Fondatori Roma Capitale Regione Lazio Provincia

Dettagli

Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano

Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano Un progetto artistico itinerante a cura di Marco Solari Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano Un iniziativa che, tramite

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

ONLINE REPUTATION ANALYSIS Paradiso amaro

ONLINE REPUTATION ANALYSIS Paradiso amaro ONLINE REPUTATION ANALYSIS Paradiso amaro 1. Sommario 2. ANALISI PRELIMINARE FONTI E SENTIMENT GENERALE... 3 3. ANALISI QUANTITATIVA CLUSTER E TARGET... 5 4. ANALISI QUALITATIVA... 8 5. ANALISI QUALITATIVA

Dettagli

BANDO PER LA SELEZIONE - 2015

BANDO PER LA SELEZIONE - 2015 BANDO PER LA SELEZIONE - 2015 ART. 1- titolarità L edizione 2015 del Giullare - Festival Nazionale del Teatro oltre ogni barriera (d ora in poi Il Giullare ) è organizzata dall Associazione Promozione

Dettagli

FESTIVAL DEL CINE ESPAÑOL Cagliari 28 maggio 4 giugno 2010

FESTIVAL DEL CINE ESPAÑOL Cagliari 28 maggio 4 giugno 2010 28 maggio / 4 giugno 2 edizione teatro civico in castello cinema Odissea FESTIVAL DEL CINE ESPAÑOL Cagliari 28 maggio 4 giugno 2010 cinemaspagna FESTIVAL DEL CINE ESPAÑOL a Cagliari Dopo il successo della

Dettagli

29-01-2016. Data Pagina Foglio IMEC.ORG.UK 1 / 2. Codice abbonamento:

29-01-2016. Data Pagina Foglio IMEC.ORG.UK 1 / 2. Codice abbonamento: IMEC.ORG.UK Data 29-01-2016 1 / 2 IMEC.ORG.UK Data 29-01-2016 2 / 2 SOLOLIBRI.NET (WEB2) Data 03-02-2016 1 Informativa RUBRICHE RECENSIONI DI LIBRI Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando

Dettagli

VI edizione 14-18 marzo 2016

VI edizione 14-18 marzo 2016 VI edizione 14-18 marzo 2016 2016 cos è Siamo nati per camminare è un grande progetto-gioco sul tema della mobilità sostenibile rivolto alle scuole primarie di Milano. Scuole, bambini, insegnanti, famiglie,

Dettagli

Inaugurato nel 1933, Legato allo storico Il cinema Plaza è nato il Teatro Diana con i quartiere di Chiaia, nel 1969. Diventato suoi 900 posti è uno

Inaugurato nel 1933, Legato allo storico Il cinema Plaza è nato il Teatro Diana con i quartiere di Chiaia, nel 1969. Diventato suoi 900 posti è uno DIANA OR.I.S. indice presentazione luoghi successi stagione 2010/11 produzioni 2010/11 media comunicazione e promozione crea il tuo evento aziendale tipi di eventi aziendali tipi di co-promozioni comunicazione

Dettagli

Concorso Nazionale HYDE PARK

Concorso Nazionale HYDE PARK Concorso Nazionale HYDE PARK Progetto 2012 DONT'T HYDE YOUR MUSIC Comitato Regionale C.G.S./CNOS-CIOFS Don Rua - Basilicata Piazza Don Bosco 11bis, 85100 Potenza donrua@informagiovanidonbosco.com http://www.cgsdonrua.org

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. 'Provincia in Festival/RetEventi Cultura Veneto 2014' - X edizione. Un'estate ricca di appuntamenti culturali con oltre mille date

COMUNICATO STAMPA. 'Provincia in Festival/RetEventi Cultura Veneto 2014' - X edizione. Un'estate ricca di appuntamenti culturali con oltre mille date COMUNICATO STAMPA 'Provincia in Festival/RetEventi Cultura Veneto 2014' - X edizione Un'estate ricca di appuntamenti culturali con oltre mille date Oggi, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, l assessore

Dettagli

presentano Direzione Artistica Giuseppe e Luca Gambina BANDO DI CONCORSO SEZIONE LUNGOMETRAGGI E DOCUMENTARI

presentano Direzione Artistica Giuseppe e Luca Gambina BANDO DI CONCORSO SEZIONE LUNGOMETRAGGI E DOCUMENTARI presentano Vittoria Peace Film Fest Le declinazioni della pace III edizione Corti, documentari e lungometraggi 14,15,16, 17 dicembre 2015 Multisala Golden Vittoria Direzione Artistica Giuseppe e Luca Gambina

Dettagli

VITTORIO VENETO FILM FESTIVAL Festival Internazionale di Cinema per Ragazzi

VITTORIO VENETO FILM FESTIVAL Festival Internazionale di Cinema per Ragazzi VITTORIO VENETO FILM FESTIVAL Festival Internazionale di Cinema per Ragazzi VI edizione 14-18 aprile 2015 Il Vittorio Veneto Film Festival è nato per creare un grande Festival del film per ragazzi che

Dettagli

CHE FORTE! L EMOZIONE DI CRESCERE UN FIGLIO MILANO, APRILE 2013

CHE FORTE! L EMOZIONE DI CRESCERE UN FIGLIO MILANO, APRILE 2013 CHE FORTE! L EMOZIONE DI CRESCERE UN FIGLIO MILANO, APRILE 2013 CHEFORTE! Nasce nel 2011 TARGET: Mamme con bambini dai 3 ai 13 anni. Content Labs Presenza sul mercato di siti e blog quasi esclusivamente

Dettagli

Regione Puglia MEDITERRANTE FESTIVAL ITINERANTE DEL CINEMA E DEI LINGUAGGI PER I RAGAZZI

Regione Puglia MEDITERRANTE FESTIVAL ITINERANTE DEL CINEMA E DEI LINGUAGGI PER I RAGAZZI A tutte le Presidenze e Direzioni Didattiche Istituti Scolastici Primari e Secondari Regione Puglia Bari, 06 Ottobre 2008 OGGETTO : Festival Mediterrante Siamo lieti di comunicarle che dall 11 al 15 novembre

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE UK28U ATTIVITÀ 90.01.01 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA RECITAZIONE ATTIVITÀ 90.02.02 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA REGIA Maggio 2010 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di

Dettagli

Campania. Spesa del pubblico per Provincia 115.896.618 38.463.864 20.072.877 11.448.993 7.619.869

Campania. Spesa del pubblico per Provincia 115.896.618 38.463.864 20.072.877 11.448.993 7.619.869 Spesa del pubblico per Provincia 115.896.618 38.463.864 20.072.877 11.448.993 7.619.869 Campania 0 km 20 40 60 80 100 Siae - Ufficio Statistica 63 Le mappe dello spettacolo 2014 Provincia di Avellino -

Dettagli

L'evento al Museo del Cinema di Palazzo Pignatelli

L'evento al Museo del Cinema di Palazzo Pignatelli L'evento al Museo del Cinema di Palazzo Pignatelli Regista, attori e tecnici alla conferenza stampa di Siracusa RICORDATO NANNI LOY A 20 ANNI DELLA SCOMPARSA Gelone... Segue da pag.1 Da sinistra: Pina

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA.

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. 2015 www.scuolafilmfest.it COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. PREMESSA Il concorso, giunto alla V edizione, è promosso dall Associazione Lab CINECITTA Sicilia

Dettagli

Gara Nazionale di Teatro Classico e Contemporaneo

Gara Nazionale di Teatro Classico e Contemporaneo Gara Nazionale di Teatro Classico e Contemporaneo PREMESSA L Associazione culturale Achille e la Tartaruga e il Liceo Classico Torquato Tasso di Salerno, in collaborazione con il Palinuro Teatro Festival

Dettagli