1,59 BAGLIVO: IL VERO AGGIO MEDIO DEL SUPERENALOTTO È

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1,59 BAGLIVO: IL VERO AGGIO MEDIO DEL SUPERENALOTTO È"

Transcript

1 trimestrale aprile-giugno 2014 Anno XIV n. 116/14 Organo Ufficiale del Sindacato Totoricevitori Sportivi aderente alla Federazione Italiana Tabaccai Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale 70% - Aut. GIPA/C/ PD /18/2014. Reg. Trib. Roma n. 454/00 del Edito a cura di Press & Image 2001 SpA. Via L. Serra, Roma. Prezzo a copia: euro 0,15 BAGLIVO: IL VERO AGGIO MEDIO DEL SUPERENALOTTO È 1,59 %

2

3 L EDITORIALE SISAL IN BORSA? NIENTE PIÙ SCUSE PER I CANONI! STS AGISCE GIUDIZIALMENTE NEI CONFRONTI DI SISAL La Sisal ha presentato domanda di quotazione alla Borsa di Milano. L ingresso a Piaz za Affari della società concessionaria dovrebbe avvenire secondo quanto previsto dal Presidente Augusto Fan - tozzi entro giugno. Il nostro Sindacato ha appreso la notizia con interesse: significa che la Sisal ha in ma - no le risorse per fare il grande passo, in barba alle voci che la vogliono sull orlo del baratro finanziario. Ma significa anche che la nostra azione volta alla restituzione dei canoni fino a oggi versati alla Sisal che è stata avviata pochi giorni prima dell annuncio di quotazione in Borsa e di cui vi rendiamo conto nelle pagine che seguono cade in un momento che non poteva essere più favorevole. Nel senso che questa operazione permetterà di disporre di fondi tali che la nostra richiesta, che da ultimo mira all eliminazione dei canoni, non potrà non essere presa in considerazione. Se non dalla Sisal, almeno dal Tribu - nale che ci accingiamo in questi giorni a investire della relativa causa. Dati alla mano, possiamo dimostrare che la Sisal, nel solo 2013, ha tratto dai ca - noni euro. Possiamo dimostrare che l aggio reale dei ricevitori quello che rimane dopo aver versato tutti questi soldi a Sisal si riduce all 1,59% sul costo colonnare, contro l 8% predeterminato per legge. A maggior ragione e a gran voce, dunque, chiediamo oggi la soddisfazione delle nostre ragioni. Ma non si tratterà più di agire sul tavolo della concertazione con Sisal: a dirimere la controversia sarà il Collegio giudicante del Fo - ro di Milano. Vediamo come nell articolo a pag. 5. n Reg. Trib. Roma n. 454/00 del Prezzo a copia euro 0,15 Direttore Responsabile Stefano Bartoli Direzione e Redazione Press&Image 2001, Via L. Serra, Roma Tel. 06/585501, Fax 06/ Inserzioni informative Miniero & Partners Srl, Via Nicolodi Milano Tel. 02/ , Fax 02/ , Progetto grafico Monica Cirillo, Dina Dancu Testi, foto & disegni Monica Cirillo, Paola Crapulli Stampa Mediagraf SpA, Via della Navigazione Interna Noventa Padovana (PD) - Tel. 049/8991 Numero chiuso in tipografia il SOMMARIO Uno per tutti, tutti per uno Orari slot: persa una battaglia non la guerra Peggio della peste Truffe telefoniche: una regola d'oro Non guardiamo il mondo a testa in giù Una campagna a passi da gigante Il Ricevitore Italiano - Organo Ufficiale STS 3

4

5 ATTIVITÀ SINDACALE UNO PER TUTTI TUTTI PER UNO AZIONE LEGALE CONTRO I CANONI SISAL All inizio di giugno, presso gli uffici mi - lanesi della Sisal è giunta una busta dal contenuto esplosivo in senso figurato naturalmente! All interno, infatti, un innocua ma ufficiale diffida vergata su carta intestata di un prestigioso studio legale di Roma. Una diffida, presentata in nome e per con to del Presidente Nazionale Giovanni Ba - glivo, a restituire a quest ultimo tutti i canoni versati sin dal 2009 in qualità di ricevitore del SuperEnalotto. In questa sede, non entreremo nel merito delle motivazioni (scrupolosamente stilate dai nostri legali) che sono alla base della richiesta. Questa reticenza si spiega con il fatto che la richiesta di restituzione che naturalmente non ha alcuna speranza di essere accolta da Sisal non è fine a sé stessa. Essa è, tecnicamente, un atto formale propedeutico all azione diretta a portare la Sisal e la questione dei canoni davanti al Tribunale civile di Milano. È questo, in sostanza, il campo di battaglia sul quale vogliamo trascinare la società concessionaria del SuperEnalotto per vedere infine riconosciute da un giudice le nostre ragioni. Ed ecco perché non vogliamo rendere noti i dettagli di quella che si prospetta fin da ora come una grintosa disputa legale, combattuta a suon di norme, codici e principi giuridici. Di fatto, con questa azione, la contesa si sposta dal piano amministrativo a quello civile: non si tratterà, pertanto, di mobilitare nuovamente la cosiddetta norma abroga-canoni, bensì di dimostrare per la prima volta l as - soluta mancanza di giustificazione causale dei canoni. Canoni che i ricevitori del SuperEnalotto subiscono da ben 17 anni. Quello che dal lontano 1957 si chiamava Enalotto, infatti, passò alla Sisal nel Il 1 dicembre dell anno successivo, dopo la creazione della relativa rete di vendita, iniziò la raccolta dell odierno gioco numerico. Il nostro Sindacato, costituitosi nell estate del 1995, aveva da poco concluso le operazioni di consolidamento sul territorio nazionale e si era accreditato presso i diversi soggetti istituzionali (il Coni per quel che riguardava il Toto - calcio) e i concessionari, forte della sua base associativa comprendente circa il 50% del totale dei ricevitori sportivi allora operanti. Il Ricevitore Italiano - Organo Ufficiale STS 5

6 La dirigenza dell epoca avviò subito trattative con Sisal volte al ridimensionamento dei canoni imposti secondo la società milanese al fine di ammortizzare le ingenti spese sostenute per la realizzazione di una rete di rac colta capillare fatta, a regime, di circa punti. E dotata di tecnologia all avan guardia co - me i nuovi terminali Extrema, introdotti a partire dal 1998 e capaci di erogare una varietà di giochi e servizi. La faccenda dell ammortamento non ci convinceva per niente perché qualunque ne fos se il motivo, non era giusto che i costi di avvio e gestione fossero ribaltati sui ri cevitori. Le trattative ebbero una prima svolta a cavallo degli anni 2002 e 2003 quando riuscimmo a ottenere l applicazione di uno sconto pari a un dodicesimo del canone annuale. Sembrava essere una buona partenza nella corsa il cui traguardo era rappresentato dall abolizione totale del balzello. La corsa, già di per sé a ostacoli, si è interrotta più volte a causa degli altalenanti rapporti con Sisal, influenzati di volta in volta dalla congiuntura economica e dall andamento della raccolta (per inciso, era previsto che lo sconto fosse applicato anno per anno solo nel caso in cui il Margine Operativo Lordo della società per l anno di riferimento fosse risultato in linea con le aspettative). Nel frattempo, il peso dei canoni si faceva sempre più insopportabile. Finiti i tempi d oro del SuperEnalotto, a fronte di un contestuale e alquanto inopportuno ampliamento della rete fatto a partire dalla metà del 2008 dalla nuova dirigenza della Sisal, il margine di redditività delle ricevitorie è andato assottigliandosi sempre di più. Oggi la situazione è critica e la crisi economica del Paese c entra fino a un certo punto. Il declino del SuperEnalotto è da at - tribuirsi soprattutto alla sua obsolescenza, fisiologica sì se si considera che ha quasi vent anni, ma anche in buona parte dovuta a una inadeguata manutenzione del prodotto. Lo spropositato ampliamento della rete (che dal 2008 è passata in breve tempo da punti a oltre ) ha avuto un ef - fetto devastante sulla categoria. È stato co - me dividere la stessa torta di sempre, anzi via via più piccola, con un numero esagerato di commensali senza saziare nessuno di loro. Il risultato è che, al giorno d oggi, migliaia di ricevitori del SuperEnalotto pagano di canone più di quanto incassino come aggio. Ma c è di più: una volta versato il canone ri chiesto da Sisal, percepiscono mediamente un aggio reale del 1,59% contro l 8% che dovrebbe essere loro riconosciuto per legge. Il problema dei canoni, insomma, è straripato, de ge nerato a un punto tale che non si poteva più sopportare oltre. Ecco il perché abbiamo deciso di mettere da parte i modi diplomatici fino a oggi usati con Sisal e passare a un azione forte e altamente significativa quale la sua citazione in giudizio da parte del nostro Presidente Nazionale. Il quale, all indomani dell invio della lettera di diffida a Sisal ha dichiarato: dopo la pronuncia, nel 2010, del TAR del Lazio sulla questione dei canoni a noi sfavorevole avevamo chiesto ai nostri associati di pa - zientare, giusto il tempo di concepire una nuova strategia. Non potendo permetterci alcun passo falso, avevamo bisogno di un po di tempo per studiare, approfondire e valutare attentamente quale fosse la nuova strada da percorrere. Ma facemmo una promessa e cioè che non ci saremmo mai arresi di fronte a quella che riteniamo un imposizione illegittima e insostenibile. Oggi, questa promessa si è concretizzata nella diffida a Sisal cui seguirà un procedimento dinanzi al Tribunale civile di Milano. Quella intentata dal nostro Presidente Na - zionale funge, in buona sostanza, da causa pi - lota: qualora il collegio giudicante dovesse infine accogliere le sue ragioni condannando la Sisal alla restituzione di quanto indebitamente percepito, si aprirebbe una breccia attraverso la quale potrebbero passare tutti i ricevitori del SuperEnalotto. Nell auspicata eventualità che ciò ac - cada, i tabaccai titolari di ricevitoria Sisal che fanno parte del nostro Sin dacato sono già pronti a seguire l esem pio del Presidente Baglivo. Proprio nello spirito cavalleresco del uno per tutti, tutti per uno. n 6 Il Ricevitore Italiano - Organo Ufficiale STS

7 ATTIVITÀ SINDACALE ORARI SLOT: PERSA UNA BATTAGLIA NON LA GUERRA A LECCO RIPRISTINATO IL LIMITE DI ACCENSIONE Il Ricevitore Italiano - Organo Ufficiale STS La battaglia ingaggiata dal Sindacato To - toricevitori Sportivi contro il Comune di Lecco in materia di orari di accensione delle newslot è giunta a una prima conclusione. Sfavorevole per noi, lo diciamo chiaramente e subito, visto che non siamo avvezzi ai giri di parole. La questione, del resto, è molto semplice: il Consiglio di Stato, cui si era rivolto il Comune lombardo dopo che il TAR di Milano aveva felicemente accolto la nostra richiesta di sospensiva dell ordinanza limita-orari, ha dato ragione al Sindaco. E così, l ordinanza che allora era stata sospesa, oggi rivive tornando così operativo il limite di accensione delle slot dalle di mattina fino alla mezzanotte. Guai a sgarrare, perché il Primo Cittadino di Lecco, sciolto finalmente il nodo che aveva fatto al fazzoletto, può ora riprendere a fare multe a tutti gli esercenti che dovessero trasgredire alla regola. Regola cui il nostro Sindacato, proprio tramite la causa intentata dal rappresentante provinciale Giovanni Candino, si è tenacemente opposto ritenendola, prima di ogni altra cosa, radicalmente illegittima. La materia del gioco pubblico, inclusi tutti gli aspetti ad essa relativi quali le distanze di installazione degli apparecchi e gli interventi preventivi della cosiddetta ludopatia, deve essere regolata esclusivamente dal legislatore statale. È questo un principio derivante direttamente dalla Costituzione che affida alla competenza esclusiva del lo Stato l ordine pubblico e la sicurezza, materia in cui rientra il gioco e più volte chiarito in maniera assai nitida dalla Corte Costituzionale. Esclusa quindi ogni competenza diretta dei Comuni a disciplinare qualsivoglia aspetto del gioco lecito, l ordinanza del Sin - daco di Lecco risultava comunque immo - tivata sotto l aspetto delle funzioni proprie dei Sindaci. Tra cui quella di fissare gli orari degli esercizi pubblici al fine di armonizzare l espletamento dei servizi con le esigenze complessive e generali degli utenti come stabilito dal Testo Unico degli Enti Locali. Questa competenza comunale sulla regolazione degli orari non può essere ap - plicata alla materia dei giochi, così come affermato da giurisprudenza prevalente e consolidata. E invece, il Sindaco di Lecco lo ha fatto, ha disciplinato la materia senza averne il potere con ciò arrecando un enorme pregiudizio in termini di redditività alle tabaccherie ricevitorie della città e senza apportare alcun contributo utile al contrasto della ludopatia. Siamo davvero sicuri che si contrasta la ludopatia impedendo agli esercenti di accendere le macchine prima delle 10.00? Sotto questo aspetto, non sono più a rischio le ore non coincidenti con le attività quotidiane? Sta di fatto che, allo stato attuale, a Lecco c è un ordinanza in vigore che va rispettata da tutti e noi saremo i primi a farlo. Nel frattempo, ci prepareremo ad affrontare il prosieguo del procedimento davanti al TAR Lombardia che si dovrà esprimere nel merito della causa. Non possiamo smettere di opporci, in un modo o nell altro, ai provvedimenti legislativi degli enti locali che penalizzano la nostra categoria. n 7

8 GIOCHI E SOCIETÀ PEGGIO DELLA PESTE ESAGERATO IL LIVELLO DI ALLARME SULLA LUDOPATIA Così, perniciosa più della terribile pia - ga di biblica memoria, appare la ludopatia agli occhi dell opinione pubblica, a buon bisogno imboccata dai politici che hanno deciso di dedicarsi al salvataggio della salute degli italiani. Perché di salute del Paese si tratta visto che, a quanto pare, i giocatori ormai affetti dalla sindrome di gioco d azzardo patologico sarebbero una caterva. In ogni caso, il livello di allarme risulta ben più alto di quanto dovrebbe a cau - sa di atteggiamenti al limite. Facciamo alcuni esempi. Nel corso dell esame del disegno di leg ge sulla ludopatia, attualmente ra dicato presso la Com - missione Af fari Sociali della Came - ra dei De putati, è stato approvato un emen damento che prevede l istituzione, nel sito in ternet del Mi - nistero della Salute, di una specifica sezione in formativa che fornisca indicazioni sul trattamento del - la patologia e sulle strutture a cui rivolgersi. Immancabile e immediata la contestazione di uno dei deputati facenti parte la me desima Com - missione, l on. Barone del Movi - men to Cinque Stelle, il quale ha di - chiarato che sarebbe piuttosto ne - cessaria l istituzione di un nu mero verde attivo 24 ore su 24, per fornire assistenza diretta ai gio catori problematici. Ora, a parte la curiosità di sa - pere da dove verrebbero presi i sol - di per finanziare una simile helpline pubblica, è del tut to evidente l esagerazione della proposta. Tanto più che, spesso e volentieri, anche la sola informazione purché fatta in modo corretto può essere efficace nel combattere i fenomeni nocivi. Ci sembra a questo proposito illuminante quanto recentemente af fermato al quotidiano La Re pubblica dalla dott.ssa Sa - brina Molinaro ricercatrice presso il CNR di Pisa: le dipendenze in calo sono il gioco d'azzardo e l'ubriacatura, quelle cioè dove sono state fatte policy informative. Nei casi in cui c'è solo il divieto non si ottengono risultati, questo la dice lunga su che tipo di prevenzione adottare. Come a dire, la prevenzione funziona, se fatta nel modo giusto con tanta informazione e meno divieti. Insomma, il problema del gioco patologico lungi dall essere sottovalutato va affrontato con modi e mezzi adeguati alla sua entità. Concentriamoci, allora, sulle modalità di gioco, piuttosto che sul gioco in sé. Perché il gioco, preso nel suo vero senso, quello del divertimento e dell intrattenimento, non ha mai distrutto nessuno. So - no piuttosto i modi in cui esso può essere declinato a renderlo pericoloso. Nel senso di far capire questa distinzione, vanno tutti gli emendamenti presentati dal nostro Sindacato al disegno di legge sulla ludopatia sopra citato. Senza entrare nel dettaglio di ciascuno di essi, basta qui dire che, tra le altre cose, abbiamo chiesto la soppressione dell articolo che prevedrebbe la separazione fisica degli ambienti nei quali installare le newslot dal resto dell attività commerciale. È fuor di dubbio che la creazione di un mini-ambiente solitario avrebbe l effetto di estraniare il giocatore dalla vita che contemporaneamente si svolge nel locale, lasciandolo in balìa di se stesso. Non noi, ma studi sociologici a livello europeo, dimostrano che la separazione degli ambienti accentua il rischio di insorgenza dei fenomeni ludopatici. n 8 Il Ricevitore Italiano - Organo Ufficiale STS

9

10 GIOCHI E SOCIETÀ TRUFFE TELEFONICHE: UNA REGOLA D ORO MAI CONVALIDARE OPERAZIONI DIETRO MANDATO TELEFONICO I truffatori che, con sofisticati stratagemmi, attentano ai portafogli dei ricevitori sono sempre dietro l angolo. È molto recente il caso di un nostro associato di Genova che si è rivolto ai Carabinieri per denunciare un tentativo di truffa perpetrato telefonicamente. Le modalità sono sempre, più o meno, le stesse. Il sedicente operatore di questo o quel concessionario chiama in ricevitoria. Senza assicurarsi dell identità di chi risponde, se il titolare o un dipendente, comunica che dai sistemi contabili sono emerse alcune incongruenze ed è pertanto necessario effettuare dei controlli. Con voce rassicurante, dice che ci vorranno solo pochi minuti. Dopo aver snocciolato qualche dato inerente l ultimo borderò contabile della ricevitoria dati esatti che pertanto inducono il ricevitore a ritenere di essere davvero in contatto con un incaricato del concessionario il truffatore chiede, nella maggior parte dei casi, l effettuazione di una ricarica di carta prepagata, in genere PostePay. La ricarica, si premura di sottolineare, serve solo per prova e, quindi, su bito dopo verrà annullata. Come se non fos se mai stata fatta. Come se il ricevitore non avesse mai sborsato un soldo. Ma così non è. Fatta la ricarica l importo varia a seconda del grado di bisogno del falso operatore l operazione di annullamento non va a buon fine. Ci sono dei problemi, bisogna aspettare qualche minuto, giusto il tempo di effettuare delle verifiche. Pur nel turbinio di parole tranquillizzanti dal quale viene travolto, il ricevitore si rende conto di essere stato raggirato e di aver perso per sempre l importo di quella maledetta ricarica. La linea telefonica cade. Non resta che segnalare il caso alle Autorità e mettere in guardia i colleghi, potenziali future vittime del raggiro. Nel caso del nostro associato genovese, il truffatore è rimasto a bocca asciutta. Sentendo puzza di bruciato, il primo si è rifiutato di eseguire le istruzioni fornitegli dal secondo il quale, guarda caso, ha interrotto bruscamente la conversazione. La conferma che si trattasse di un tentativo di truffa è venuta subito dopo dal call center (quello vero!) del concessionario interessato che ha confermato di non aver contattato la ri - cevitoria in questione a carico della quale, pe - raltro, non vi erano anomalie di alcun genere. La conoscenza di questi fatti da parte di tutti noi ricevitori può ostacolare, se non addirittura far cessare, questi continui attentati alla nostra redditività e buona fede. E ricordiamoci di non convalidare mai alcuna operazione di pagamento senza prima aver ricevuto i soldi in contanti dal cliente. È una regola d oro che ci può risparmiare brutte sorprese. n 10 Il Ricevitore Italiano - Organo Ufficiale STS

11

12 PIANETA GIOCHI NON GUARDIAMO IL MONDO A TESTA IN GIÙ SE LA LOTTA AL GIOCO ILLEGALE SI RIBALTA SU QUELLO LEGALE Pochi giorni fa, la stampa di settore ricordava una data importante: 20 maggio 2005 ov - vero il giorno in cui i videopoker diventarono ufficialmente illegali. Era il coronamento di un operazione di pulizia avviata dall AAMS diretta a bandire, dal territorio nazionale, tutte quelle macchine mangia soldi che per anni avevano fatto la fortuna della criminalità e la sfortuna dei malcapitati giocatori. Nel mirino non c erano solo i videopoker ma il mercato nero del gioco, in tutte le sue di - verse forme. Arginarlo avrebbe significato re - cuperare ingenti risorse a favore del mercato legale con indubbi vantaggi sia per le casse dello Stato che per i soggetti della filiera. A distanza di tempo, è indubbio che l obiettivo sia stato centrato. Dal 2006 ad oggi, le entrate erariali sono passate da circa 6,7 a 8,2 miliardi con un incremento percentuale superiore al 20%. La legittimazione delle newslot fu attuata attraverso l inserimento, nell art. 110 del Tes - to Unico delle Leggi di Pubblica Sicurez za, delle loro caratteristiche, idonee a garantire la trasparenza e la regolarità delle giocate. Dalla fissazione di un preciso pay out su cicli di partite al collegamento degli ap - parecchi alla rete telematica nazionale, tut - to è predisposto al fine di un controllo puntuale sull intero parco macchine esistente. Macchine la cui vita è oggi tracciata in ogni sua tappa: produzione, distribuzione, collocamento, e rimozione. Non sono mancati, nel corso degli anni, gli scoop di alcuni giornalisti volti a mettere in dubbio la trasparenza nella gestione dei flussi di denaro generati dalle slot. E tuttavia, l apposito elenco degli operatori, istituito fin dal gennaio 2012 presso i Monopoli di Stato, permette oggi di avere precisa contezza di tutti i soggetti che, a diverso titolo, gravitano nell ambito del mercato degli apparecchi da in - trattenimento, a ulteriore beneficio del controllo del sistema. Il ragguardevole risultato in termini di ritorno all Erario, è stato dovuto anche all ampliamento dell offerta di gioco attuato più o meno contemporaneamente alla messa al bando dei videopoker. Si è pensato giustamente che la lotta al - la criminalità dovesse essere combattuta sul suo stesso terreno, vale a dire offrendo legalmente ciò che illegalmente già circolava da tempo. E così, si è provveduto a disciplinare nu - merose fattispecie di gioco on line come le scommesse virtuali e non, gli skill games e il poker. Questa azione a tutto tondo si è tradotta in una riorganizzazione profonda di tutto il sistema di offerta del gioco pubblico. Azione che, se da una parte ha restituito credibilità a questo importante settore economico, dall altra ha suscitato reazioni decisamente avverse. Come quelle di Regioni e Comuni che, a suon di leggi e ordinanze, hanno limitato fortemente l installazione di newslot negli esercizi pubblici. Le distanze dai cosiddetti luoghi sensibili rendono oggi pressoché impossibili sia eventuali nuove installazioni che i rinnovi futuri delle licenze attualmente in vigore. È come se, a distanza di pochi anni dallo smantellamento della rete illegale, si stesse adesso demolendo quella legale che l ha rimpiazzata con così tanto successo. 12 Il Ricevitore Italiano - Organo Ufficiale STS

13 Attenzione, quindi, a non confondere l aspetto illegale del gioco (sempre e co - munque da combattere) con quello legale e puramente ludico che, con le do vute ac - cortezze, non arreca alcun danno. Se vietiamo il gioco, la storia ci dice co - sa accadrà: regaleremo di nuovo una fetta consistente all illegale : è il pensiero espresso in un recente convegno dal Direttore dell area monopoli Roberto Fanelli. Un pensiero da noi pienamente condiviso, che rischia purtroppo di tradursi in realtà. A questo proposito, speriamo che il calo delle entrate erariali registrato nei primi quattro mesi dell anno in corso (considerate solo le imposte dirette 3,8 miliardi pari a -2,3% rispetto allo stesso periodo del 2013) non corrisponda a un più o meno analogo aumento dei proventi della malavita n Il Ricevitore Italiano - Organo Ufficiale STS 13

14 ATTIVITÀ SINDACALE UNA CAMPAGNA A PASSI DA GIGANTE SUCCESSO DELL OPERAZIONE DI AGGIORNAMENTO DEGLI ARCHIVI STS Come avevamo annunciato nello scorso numero de Il Ricevitore Italiano, a metà aprile è stata avviata la campagna di acquisizione/aggiornamento della banca dati STS. Un operazione ambiziosa volta a svecchiare parte dei dati relativi ai nostri associati, i tabaccai-ricevitori di giochi pubblici. Fine ultimo, quello di alzare il livello di assistenza, rendendola sempre più mirata e tagliata sulle esigenze del singolo. Un compito, quello di fornire assistenza a 360 gradi, che il nostro Sindacato già svolge efficacemente attraverso i propri rappresentanti sparsi in tutto il territorio nazionale e con la preziosa collaborazione dei Sindacati provinciali FIT-STS. Ma coadiuvare i tabaccai-ricevitori nelle loro vicende di tutti i giorni, assistendoli laddove necessario anche favorendo contatti diretti con i concessionari di gioco o con i competenti uffici dei Mo - nopoli, necessita di informazioni sempre fresche sullo sta - to della base as sociativa. Quest ultima, informata dell avvio del la campagna con tutti i mezzi di comunicazione a disposizione del Sindacato, ha ca - pito subito l importanza dell iniziativa. Già dopo la prima settimana, infatti, abbiamo raggiunto e superato la quota di duemila questionari inviati e, al momento in cui andiamo in stampa, le adesioni hanno raggiunto quota ottomila. Siamo davvero molto soddisfatti per il numeroso riscontro da parte dei nostri associati; ciò ci rende non solo orgogliosi ma anche fiduciosi nel fatto che, al termine della campagna, avremo aggiornato la nostra banca dati nella sua totalità. L operazione, infatti, non è ancora conclusa. Il questionario da compilare e inviare in modalità on line resterà disponibile sui siti istituzionali di STS (www.stsfit.it) e FIT (www.tabaccai.it) ancora per alcune settimane. A coloro i quali non lo avessero ancora fatto, rinnoviamo pertanto l invito a collegarsi a uno dei suddetti siti per accedere al semplicissimo e rapido questionario in - formativo. Ri cordiamo che per qualsiasi aiuto inerente la com - pilazione, ci si potrà rivolgere al proprio Sindacato Provinciale FIT- STS. Ricambieremo i tre minuti del vostro tempo necessari per completare la procedura con una maggiore e specifica cura degli interessi dell intera categoria! n Per compilare il questionario STS sono sufficienti pochi minuti del vostro tempo. Tutto ciò che dovete fare è collegarvi al sito del Sindacato Totoricevitori Sportivi (www.stsfit.it) o sul sito della Federazione Italiana Tabaccai (www.tabaccai.it) dove troverete il link di accesso diretto al questionario on line. In alternativa, potete chiamare il vostro Sindacato Provinciale FIT-STS di appartenenza e prendere appuntamento per procedere alla registrazione, direttamente in Sindacato. 14 Il Ricevitore Italiano - Organo Ufficiale STS

15

16

CAMPAGNA DI ACQUISIZIONE/AGGIORNAMENTO BANCA DATI STS 2014

CAMPAGNA DI ACQUISIZIONE/AGGIORNAMENTO BANCA DATI STS 2014 CAMPAGNA DI ACQUISIZIONE/AGGIORNAMENTO BANCA DATI STS 2014 Vademecum per la compilazione del Questionario STS Prima della compilazione, può essere utile sapere che: La compilazione del Questionario per

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

AUDIZIONE PRESSO LA VI COMMISSIONE FINANZE CAMERA DEI DEPUTATI. Memoria sulle problematiche del settore gioco bingo

AUDIZIONE PRESSO LA VI COMMISSIONE FINANZE CAMERA DEI DEPUTATI. Memoria sulle problematiche del settore gioco bingo AUDIZIONE PRESSO LA VI COMMISSIONE FINANZE CAMERA DEI DEPUTATI Memoria sulle problematiche del settore gioco bingo 1. PREMESSE Nel giugno 2001 tutti gli imprenditori che hanno partecipato alla procedura

Dettagli

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ELABORAZIONE DATI A CURA DEL CENTRO STUDI AUTOMAT INDICE DEL DOCUMENTO AUDIZIONE DR. MAGISTRO ALLA COMMISSIONE FINANZE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI...2 SCENARIO

Dettagli

Le conseguenze della legge regionale ligure n.17/2012 e del regolamento comunale di Genova sul gioco legale

Le conseguenze della legge regionale ligure n.17/2012 e del regolamento comunale di Genova sul gioco legale CONFINDUSTRIA SISTEMA GIOCO ITALIA FIEPeT Federazione Italiana Esercenti Pubblici e Turistici di Genova, aderente a Confesercenti Federazione Italiana Tabaccai della provincia di Genova CONFERENZA STAMPA

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

IL RIORDINO DEI GIOCHI PIANETA GIOCHI: SVOLTA CRUCIALE: IL FUTURO È ADESSO

IL RIORDINO DEI GIOCHI PIANETA GIOCHI: SVOLTA CRUCIALE: IL FUTURO È ADESSO trimestrale gennaio-marzo 2015 Anno XV n. 119/15 www.stsfit.it Organo Ufficiale del Sindacato Totoricevitori Sportivi aderente alla Federazione Italiana Tabaccai Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo.

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo. ATTENTO ALLA TRUFFA! Sei appena stata in Banca a ritirare denaro o in Posta per prendere la pensione. All uscita ti si avvicinano una o più persone sconosciute che ti mostrano un tesserino e ti dicono:

Dettagli

Il gioco d azzardo e FISCALITA

Il gioco d azzardo e FISCALITA Il gioco d azzardo e FISCALITA 11 aprile 2013 di Matteo Iori CoNaGGA e Associazione Onlus «Centro Sociale Papa Giovanni XXIII» 90 80 70 60 50 40 30 20 10 0 14,3 Fatturato dei giochi d azzardo negli ultimi

Dettagli

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani Simone Feder 2004: Fabio Fabio, un ragazzo di 15 anni chiedeva un consiglio per aiutare suo padre, caduto da alcuni mesi in una rete sconosciuta che catturava

Dettagli

Ho l onore di partecipare a questa conferenza, in una sede prestigiosa, assieme a esponenti istituzionali di altri paesi, proprio in un momento storico in cui più intensa e probabilmente proficua è la

Dettagli

\ CENTRO INTERNAZIONALE SERVIZI EDITORIALI

\ CENTRO INTERNAZIONALE SERVIZI EDITORIALI \ CENTRO INTERNAZIONALE SERVIZI EDITORIALI Il Centro Internazionale Servizi Editoriali (CISE) è una società che nasce con lo scopo di riunire le case editrici e fornire loro tutti i servizi necessari,

Dettagli

LA CONSULENZA PER IL RECUPERO STRAGIUDIZIALE DEL CREDITO

LA CONSULENZA PER IL RECUPERO STRAGIUDIZIALE DEL CREDITO LA CONSULENZA PER IL RECUPERO STRAGIUDIZIALE DEL CREDITO di Stefano Inverardi (Responsabile Divisione Tutela Credito di SESVIL srl) E indubbio che la crisi economica ha avuto effetti anche e soprattutto

Dettagli

Tabaccai dal contante al contactless. Nuovi scenari. Roma, 28 maggio 2012

Tabaccai dal contante al contactless. Nuovi scenari. Roma, 28 maggio 2012 Tabaccai dal contante al contactless Nuovi scenari Roma, 28 maggio 2012 1/2 L impresa tabaccheria, un po di numeri* In Italia sono attive 56.000 tabaccherie, presenti ovunque, nelle grandi città come nei

Dettagli

Abolizione della tassa sui contratti di borsa

Abolizione della tassa sui contratti di borsa IMPOSIZIONE INDIRETTA CIRCOLARE N. 1 DEL 16 GENNAIO 2008 Abolizione della tassa sui contratti di borsa PROVVEDIMENTI COMMENTATI Decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248 (art. 37) Circolare 28 dicembre 2007,

Dettagli

Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce

Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce PROVINCIA DI LECCE SERVIZIO INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE SERVIZIO INNOVAZIONE TECNOLOGICA Il Nuovo Portale Istituzionale della Provincia di Lecce Il nuovo portale istituzionale, che oggi presentiamo, è

Dettagli

proposta di legge n. 348

proposta di legge n. 348 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 348 a iniziativa del Consigliere Sciapichetti presentata in data 11 luglio 2013 DISCIPLINA DELLE SALE DA GIOCO, LOTTA ALLE SCOMMESSE E AL GIOCO

Dettagli

Il legislatore incompetente. 12. L A.S.P.I. Assicurazione Sociale Per l Impiego. Una riforma da perfezionare.

Il legislatore incompetente. 12. L A.S.P.I. Assicurazione Sociale Per l Impiego. Una riforma da perfezionare. Il legislatore incompetente. 12 L A.S.P.I. Assicurazione Sociale Per l Impiego. Una riforma da perfezionare. Giuseppe Farina La legge di riforma del lavoro n. 92 del 2012 intitolata disposizioni in materia

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO

COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO Invito alla Conferenza Stampa per il giorno venerdì 01 marzo 2013, alle ore 12, presso la sala giunta, al primo piano di Villa Rana, in via Roma 6 a

Dettagli

COMUNICATO AL PERSONALE CNR

COMUNICATO AL PERSONALE CNR - TRATTENUTE PER ASSENZE PER MALATTIA - RICORSO PER BUONI POSTALI FRUTTIFERI - CONGUAGLIO ARRETRATI CCNL - POLIZZA SANITARIA - BORSE DI STUDIO PER I FIGLI DEI DIPENDENTI COMUNICATO AL PERSONALE CNR TRATTENUTA

Dettagli

www.ilnuovogiornaledeimilitari.it

www.ilnuovogiornaledeimilitari.it * www.ilnuovogiornaledeimilitari.it Campagna abbonamenti 2012/2013 Questo ed altro lo troverai sul nostro giornale! Caro lettore, Ci siamo. Parte la nostra campagna abbonamenti per il 2013. Il Nuovo Giornale

Dettagli

gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso

gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso IL GIOCO D AZZARDO Il gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso cresce giorno per giorno, portando molte persone a bruciarsi il proprio stipendio in 10 minuti, guadagnato

Dettagli

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE SCOMMESSE DA BAR E ROMA - Razionalizzare la rete di scommesse in Italia che "non può sopportare più di 3 mila punti fisici (contro gli

Dettagli

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito Vediamo adesso i conti di due operazioni immobiliari che ho fatto con la strategia degli immobili gratis a reddito. Via Nevio Via Nevio è stata la

Dettagli

Newsletter. Notiziario settimanale 9-15 giugno 2003. Schede telefoniche attivate ad insaputa dei clienti. E-government: il punto dei Garanti europei

Newsletter. Notiziario settimanale 9-15 giugno 2003. Schede telefoniche attivate ad insaputa dei clienti. E-government: il punto dei Garanti europei Newsletter Notiziario settimanale Versione ottimizzata per la stampa Schede telefoniche attivate ad insaputa dei clienti E-government: il punto dei Garanti europei 1 Newsletter 2003 IL GARANTE DENUNCIA

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

Lezione 11 Abuso di internet e di posta elettronica in azienda I vincoli al controllo

Lezione 11 Abuso di internet e di posta elettronica in azienda I vincoli al controllo Lezione 11 Abuso di internet e di posta elettronica in azienda I vincoli al controllo La problematica. L introduzione dell informatica in azienda, in particolare nei processi produttivi modifica i rapporti

Dettagli

Attività: Indovina come ti pago. Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi

Attività: Indovina come ti pago. Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi Attività: Indovina come ti pago Materiale: schede Strumenti di pagamento da stampare, fotocopiare e distribuire ai gruppi 1 La carta di debito - il bancomat Il bancomat è uno strumento di pagamento, collegato

Dettagli

Le novità normative in tema di rapporto di lavoro pubblico: il D.Lgs. 150/2009

Le novità normative in tema di rapporto di lavoro pubblico: il D.Lgs. 150/2009 Le novità normative in tema di rapporto di lavoro pubblico: il D.Lgs. 150/2009 Parma, Sala aurea C.C.I.A.A., Via Verdi 2 Gaetano Palombelli La riforma del lavoro pubblico nel contesto della riforma istituzionale

Dettagli

GUARDA IL FILM. domande e chiarimenti. Testimonianze italiane. Testimonianze internazionali e sito ufficiale in inglese

GUARDA IL FILM. domande e chiarimenti. Testimonianze italiane. Testimonianze internazionali e sito ufficiale in inglese Si consiglia di SALVARE QUESTA GUIDA prima di continuare la lettura. Se ancora non hai visto il film che sta cambiando la vita di migliaia di persone, puoi guardarlo gratuitamente cliccando su GUARDA IL

Dettagli

Appunti di contabilità del condominio approfondimento

Appunti di contabilità del condominio approfondimento Appunti di contabilità del condominio approfondimento I documenti contabili obbligatori ai sensi del codice civile sono il bilancio preventivo con relativo riparto ed il bilancio consuntivo. Necessari,

Dettagli

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Convegno LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Finanziamenti alle Imprese: nuove politiche di prezzo e nuove strategie commerciali delle Banche Perché la disciplina sul capitale di vigilanza delle banche

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 36/2014 del 30/06/2014 ARGOMENTO: OBBLIGO DEL POS DAL 30/6/2014 PER TUTTI Gentile cliente, con la presente desideriamo ricordarle che dal 30 giugno 2014 è in vigore l obbligo

Dettagli

Sicurezza degli anziani: come difendersi da truffe, raggiri e dipendenza da gioco d azzardo

Sicurezza degli anziani: come difendersi da truffe, raggiri e dipendenza da gioco d azzardo Sicurezza degli anziani: come difendersi da truffe, raggiri e dipendenza da gioco d azzardo Dal 26/06/2014 Al 26/06/2014 Sicurezza degli anziani: come difendersi da truffe, raggiri e dipendenza da gioco

Dettagli

9 marzo 2016. Tassazione giochi

9 marzo 2016. Tassazione giochi Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori Nota a cura di Paola Serra Tassazione giochi 9 marzo 2016 Introduzione La tassazione dei giochi ha subito profondi cambiamenti nel tempo, rispondendo alle mutate

Dettagli

CONVEGNO PROTEZIONE CIVILE - VIGILI DEL FUOCO REGIONI ED AUTONOMIE LOCALI - VOLONTARIATO

CONVEGNO PROTEZIONE CIVILE - VIGILI DEL FUOCO REGIONI ED AUTONOMIE LOCALI - VOLONTARIATO CONVEGNO PROTEZIONE CIVILE - VIGILI DEL FUOCO REGIONI ED AUTONOMIE LOCALI - VOLONTARIATO ROMA, 25 MARZO 2003 - CENTRO CONGRESSI FRENTANI DOCUMENTO Nel corso degli anni 90 ha preso forma, a seguito delle

Dettagli

L Assistente Sociale in Provincia di Cremona

L Assistente Sociale in Provincia di Cremona L Assistente Sociale in Provincia di Cremona Indagine sulla condizione professionale e lavorativa della Assistente Sociale nella Provincia di Cremona Questa indagine è nata dall impegno che ci siamo presi

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 22 MAGGIO 2013 221/2013/S/GAS IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI PRONTO INTERVENTO GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

TUTTI CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ DI RENZI E PADOAN

TUTTI CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ DI RENZI E PADOAN 976 TUTTI CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ DI RENZI E PADOAN 4 novembre2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà EXECUTIVE SUMMARY

Dettagli

Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona

Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona Congresso Commissioni giuridiche ACI- Napoli - Riflessioni su : Patente di guida

Dettagli

La Stampa in Italia (2009 2011)

La Stampa in Italia (2009 2011) FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia (2009 2011) Roma 18 aprile 2012 Quadro generale L andamento recessivo del Paese nella seconda metà del 2011 e le prospettive di accentuazione di

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE "LUCIANO BIANCIARDI" GROSSETO PROGETTO " ALL IN! PUNTIAMO SULLA LEGALITA' " A LEZIONE DI LEGALITA' INSIEME. PERCORSI EDUCATIVO-MOTIVAZIONALI

Dettagli

L Euro e i consumatori

L Euro e i consumatori XII Edizione del Forum della Pubblica Amministrazione EURO, CITTADINI, PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Roma, 9 maggio 2001 L Euro e i consumatori Intervento di Giustino Trincia (procuratore nazionale dei cittadini

Dettagli

BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011)

BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011) BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011) E uno dei prodotti di maggior successo di Ing, un fondo d investimento lussemburghese collocato dal 2008 e caratterizzato secondo quanto riportato

Dettagli

BANDO SPECIALE n. 2 BORSE LAVORO 2014

BANDO SPECIALE n. 2 BORSE LAVORO 2014 BANDO SPECIALE n. 2 BORSE LAVORO 2014 Premessa La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni,

Dettagli

Commissione parlamentare di vigilanza sull anagrafe tributaria

Commissione parlamentare di vigilanza sull anagrafe tributaria Commissione parlamentare di vigilanza sull anagrafe tributaria Convegno su L Anagrafe tributaria nella prospettiva del federalismo fiscale Il sistema delle banche-dati nel contrasto all evasione fiscale:

Dettagli

1. Analisi della disciplina vigente: La legge Nazionale

1. Analisi della disciplina vigente: La legge Nazionale Parere sulla Proposta di Legge Regionale n. 673 relativa al trasporto pubblico non di linea (servizio di taxi e di autonoleggio con conducente) approvata dal Consiglio regionale del Lazio il 24 novembre

Dettagli

IL MURO DEL GIOCO - scenario degli interessi

IL MURO DEL GIOCO - scenario degli interessi Il Giocatore è solo accessorio al sistema, anche se è l unico che paga e quindi lo mantiene. 1 di 9 Quale è il punto d arrivo dei soldi dei giocatori? Che bisogna fare per far spendere di più il giocatore?

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Comunicato stampa venerdì 13 gennaio 2012 INCHIESTA DELL ASSESSORATO AL TURISMO SUL NATALE APPENA TRASCORSO: I CITTADINI RISPONDONO In conclusione del Natale, il Comune

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Esame lingua d interpretariato

Esame lingua d interpretariato Certificato INTERPRET d interprete interculturale: Test modello Gennaio 2014 Esame lingua d interpretariato Contenuto Introduzione pagina 2 Composizione dell esame pagina 3 Parte 1 dell esame: colloquio

Dettagli

IL MANUALE PER LA TUA BOLLETTA SEMPLICE

IL MANUALE PER LA TUA BOLLETTA SEMPLICE IL MANUALE PER LA TUA BOLLETTA SEMPLICE PER RISPARMIARE SU LUCE E GAS A CASA E IN AZIENDA STEFANO MACRI AZIONI VINCENTI PER RISULTATI ECCELLENTI 1 STEFANO MACRI Imprenditore fin dal 1994, coltivo da sempre

Dettagli

Il silenzio della PA come novellato dal DL 35/05

Il silenzio della PA come novellato dal DL 35/05 Il silenzio della PA come novellato dal DL 35/05 di Marco Giardetti* La tematica del silenzio della PA è di certo una delle più dibattute e problematiche del diritto amministrativo e questo non solo perché

Dettagli

I COSTI DELLA MEDIAZIONE: LA FILOSOFIA DELL ORGANISMO ETICAMENTE ADR

I COSTI DELLA MEDIAZIONE: LA FILOSOFIA DELL ORGANISMO ETICAMENTE ADR I COSTI DELLA MEDIAZIONE: LA FILOSOFIA DELL ORGANISMO ETICAMENTE ADR Per quanto riguarda i costi mediazione, ferme le spese di avvio (pari a 40 euro + IVA, alle quali possono essere aggiunte ulteriori

Dettagli

2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca?

2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca? 2014 : Fondi o Etf? Mono o multimarca? Venerdì 29 novembre 2013 In questo Diario di Bordo parliamo in sintesi: MERCATO OBBLIGAZIONARIO. MEGLIO FONDI O ETF? MEGLIO OPERARE CON UNA SOLA SOCIETA DI GESTIONE

Dettagli

Passaggio a Nord-Ovest

Passaggio a Nord-Ovest Passaggio a Nord-Ovest di Edoardo E. Macallè 16 settembre 2013 NIKKAIA Strategie 1 Breve, Brevissimo, Medio, Lungo: parole che un tempo qualificavano anche coloro che giusto su tali basi operative lavoravano

Dettagli

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Karin Wüthrich, pedagoga sociale, Esercito della salvezza Quando, nell autunno 2008, il signor K. è stato messo in malattia, il responsabile dell Esercito della

Dettagli

Modalità e processo di rilevazione della customer satisfaction in Inail

Modalità e processo di rilevazione della customer satisfaction in Inail Modalità e processo di rilevazione della customer satisfaction in Inail PREMESSA L Inail da sempre fonda la sua attività su una cultura aziendale che pone l utente al centro del proprio sistema organizzativo;

Dettagli

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA ORDINANZA DEL SINDACO ORDINANZA SINDACO / 11 Del 14/10/2015 OGGETTO: DISCIPLINA DEGLI ORARI PER L'ESERCIZIO DELLE ATTIVITA' DI GIOCO LECITO SUL TERRITORIO COMUNALE.

Dettagli

Telefonia fissa, internet, cellulari e smartphone: come contenere i costi Quaderni del consumatore 5/2013

Telefonia fissa, internet, cellulari e smartphone: come contenere i costi Quaderni del consumatore 5/2013 Telefonia fissa, internet, cellulari e smartphone: come contenere i costi Quaderni del consumatore 5/2013 CENTRO DI RICERCA E TUTELA DEI CONSUMATORI E DEGLI UTENTI Telefonia fissa, internet, cellulari

Dettagli

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo

Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo Ten.Col. Pasquale Arena Comando Provinciale G. di F. Roma I Gruppo - C.te I Nucleo Operativo 2011 2012 fonte: AAMS Raccolta Vincite Spesa giocatori 2 Entrate «nette» Totale 79,9 61,3 18,5 8,8 scommesse

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO !!"#!!$$! &$ #'$ $(! '! #) $ *+),+ $ # -$)-'!! "'$. )!/ #! '#$!#$ -'$ $0 1 1 2 1 3 1 1 1!45!!6!!!&$#$0$&"$! $$!! $ #' #)! $!!#' $ -!0$ 7$$$-$$!#$-$$$0&!-$ $ -!$*8,5 IL CONSIGLIO COMUNALE Ricbiamata la

Dettagli

Processo di elaborazione

Processo di elaborazione Processo di elaborazione Questionario Esterno QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DELL UTENTE/VISITATORE Gruppo operativo 2.1.2. Performance 1. Nunzia Pandolfi 2. Simona Saltarelli 3. Annalina Notarantonio 4.

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2260

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2260 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 2260 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori SANGALLI, BUBBICO e FIORONI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 5 LUGLIO 2010 Modifiche al codice delle assicurazioni

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER L UMBRIA. composta dai magistrati:

SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER L UMBRIA. composta dai magistrati: Del. n. 23/2008/F SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER L UMBRIA composta dai magistrati: Pres. Sez. Gabriele DE SANCTIS Presidente Cons. Mario BUSCEMI Componente Cons. Romano DI GIACOMO Componente - estensore

Dettagli

Procedura di riassegnazione del nome a dominio EURONIC.IT MEDIONET S.R.L. Dr. Luca Barbero. Svolgimento della procedura

Procedura di riassegnazione del nome a dominio EURONIC.IT MEDIONET S.R.L. Dr. Luca Barbero. Svolgimento della procedura Procedura di riassegnazione del nome a dominio EURONIC.IT Ricorrente: Resistente: Collegio (unipersonale): Euronics Italia S.p.A. (rappresentata dagli Avv.ti Paolo Pozzi e Giovanni Ghisletti) MEDIONET

Dettagli

COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI

COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI COLLOQUIO DI SELEZIONE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1. Qual è lo scopo del colloquio di selezione? Lo scopo del colloquio di selezione è: CAPIRE L INVESTIMENTO CHE DOVREMO FARE SULLA PERSONA IN

Dettagli

Coordinamento Sindacale Enti di Ricerca

Coordinamento Sindacale Enti di Ricerca aderente CONFEDIR Prot. 433/13 Roma, 21/01/2013 Al Segretario Generale della CONFEDIR Dr. Stefano Biasioli Oggetto: documento programmatico CSER Manifestazione Confedir 28/01/2013. Il individua una serie

Dettagli

Olivia Postorino: Regione Lombardia-D.G. Infrastrutture e Mobilità

Olivia Postorino: Regione Lombardia-D.G. Infrastrutture e Mobilità Olivia Postorino: Regione Lombardia-D.G. Infrastrutture e Mobilità Intervento Convegno ANAV del 17 /2/2004. (Noleggio autobus ai sensi della l. 218/2003) Con la legge quadro n. 218/2003, entrata in vigore

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Roma, 16-17 O ttobre 2008

Roma, 16-17 O ttobre 2008 Roma, 16-17 O ttobre 2008 16 0ttobre 2008 ore 830 All Hotel Melià di Roma tutto è pronto per accogliere Brian Tracy, autorità mondiale in tema di personal e professional management Ancora pochi minuti

Dettagli

La Circolare Tributaria n.2 del 14 gennaio 2013. La riproduzione con qualsiasi metodo è vietata

La Circolare Tributaria n.2 del 14 gennaio 2013. La riproduzione con qualsiasi metodo è vietata Il Punto sull Iva Crediti Iva in compensazione: una risorsa finanziaria da gestire con cautela a cura di Fabio Garrini Non è certo raro di questi tempi negli studi professionali il fatto di imbattersi

Dettagli

DIRITTO DI PARABOLA. Per installare una parabola

DIRITTO DI PARABOLA. Per installare una parabola DIRITTO DI PARABOLA Per installare una parabola non occorrono autorizzazioni La giurisprudenza ha affermato che il diritto alla installazione di antenne riconduce al diritto primario alla libera manifestazione

Dettagli

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE

I sondaggi consentono la realizzazione di strategie di marketing, promozione e PR, consapevoli e mirate. LORENZA MIGLIORATO - CONSULENTE La comunicazione efficace - cioè quella qualità nella comunicazione che produce il risultato desiderato nell interlocutore prescelto - è il prodotto di un perfetto ed equilibrato mix di scientificità,

Dettagli

Comma 2. Nel corso della riunione il datore di lavoro sottopone all esame dei partecipanti:

Comma 2. Nel corso della riunione il datore di lavoro sottopone all esame dei partecipanti: La riunione periodica D.Lgs. n. 81/2008 Articolo 18 Obblighi del datore di lavoro e del dirigente. Comma 1. Il datore di lavoro, che esercita le attività di cui all articolo 3, e i dirigenti, che organizzano

Dettagli

L.A.S. RECUPERIAMO I NOSTRI SOLDI DELLA PENSIONE! Confederazione Sindacale Lavoro Ambiente Solidarietà. Numero 45 anno XI gennaio/febbraio/marzo 2016

L.A.S. RECUPERIAMO I NOSTRI SOLDI DELLA PENSIONE! Confederazione Sindacale Lavoro Ambiente Solidarietà. Numero 45 anno XI gennaio/febbraio/marzo 2016 Confederazione Sindacale Lavoro Ambiente Solidarietà L.A.S. Numero 45 anno XI gennaio/febbraio/marzo 2016 RECUPERIAMO I NOSTRI SOLDI DELLA PENSIONE! ------------------------- L a corte costituzionale con

Dettagli

Iniziativa in ambito Carovana della Legalità che si conclude il 19 alla Casa del Jazz con Camusso

Iniziativa in ambito Carovana della Legalità che si conclude il 19 alla Casa del Jazz con Camusso APPUNTI RELAZIONE METTIAMO IN GIOCO LA LEGALITA NEL TERRITORIO Segretario Gervasio Capogrossi Roma 17 febbraio 2015 Ringraziamento agli invitati Iniziativa in ambito Carovana della Legalità che si conclude

Dettagli

La sentenza TNT TRACO / POSTE ITALIANE SPA del 17 maggio 2001 (C-340/99) ed il finanziamento del servizio universale. di Mariangela Balestra

La sentenza TNT TRACO / POSTE ITALIANE SPA del 17 maggio 2001 (C-340/99) ed il finanziamento del servizio universale. di Mariangela Balestra La sentenza TNT TRACO / POSTE ITALIANE SPA del 17 maggio 2001 (C-340/99) ed il finanziamento del servizio universale di Mariangela Balestra La sentenza della Corte di giustizia CE del 17 maggio scorso

Dettagli

Dott.ssa Graziana Campanato

Dott.ssa Graziana Campanato ,UHTXLVLWLGHOODIDPLJOLDDGRWWLYDQHOO DGR]LRQHLQWHUQD]LRQDOH Dott.ssa Graziana Campanato / LGRQHLWjGHOODIDPLJOLDVRVWLWXWLYDQHOO $, I requisiti richiesti dalla legge per l adozione internazionale sono gli

Dettagli

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI Eccoci alla puntata finale del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it

Dettagli

UM85U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore

UM85U. ntrate. genzia PERIODO D IMPOSTA 2012. Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore genzia ntrate PERIODO D IMPOSTA 2012 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore 2013 UM85U 47.26.00 - Commercio al dettaglio di generi di monopolio

Dettagli

Deliberazione n.75/pareri/2008

Deliberazione n.75/pareri/2008 Deliberazione n.75/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua dott. Antonio Caruso dott. Giorgio

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA CASSA ECONOMALE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA CASSA ECONOMALE REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA CASSA ECONOMALE Approvato con verbale del C.d.A. n. 69 del 24.06.2008 Aggiornato con Delibera dell Amministratore Unico n. 11 del 30.09.2013 Reg. Impr. Di Potenza F. e P.

Dettagli

Avv. Vittorio Nista, patrocinante in Cassazione. Avv. Virginio Nista.

Avv. Vittorio Nista, patrocinante in Cassazione. Avv. Virginio Nista. V V STUDIO LEGALE NISTA N - Poggio Imperiale (FG) via De Cicco 32, tel. e fax 0882994224 - - San Severo (FG) C.so L. Mucci 132, tel. e fax 0882373459 - Avv. Vittorio Nista, patrocinante in Cassazione.

Dettagli

E ancora un gioco? Dipartimento Dipendenze Az. USL8 AREZZO

E ancora un gioco? Dipartimento Dipendenze Az. USL8 AREZZO E ancora un gioco? Dipartimento Dipendenze Az. USL8 AREZZO Elisa Casini 1, Fiorenzo Ranieri 2 Campione e metodi Il campione di ricerca è costituito da 384 soggetti di età compresa tra i 16 e i 20 anni

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PECORELLA, COSTA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE PECORELLA, COSTA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 881 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI PECORELLA, COSTA Modifiche alla legge 8 febbraio 1948, n. 47, al codice penale e al codice

Dettagli

Oggetto: Procedimento PS 10001 invio casi ricevuti da Altroconsumo

Oggetto: Procedimento PS 10001 invio casi ricevuti da Altroconsumo Inviata tramite PEC Alla c.a. Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato Piazza G. Verdi, 6/a 00198 Roma Milano, 19 novembre 2015 Oggetto: Procedimento PS 10001 invio casi ricevuti da Altroconsumo

Dettagli

LINEE GUIDA ICBI 2012

LINEE GUIDA ICBI 2012 Allegato al Regolamento per la costituzione ed il funzionamento dell Ufficio operativo della Convenzione di Comuni Iniziativa Carburanti a Basso Impatto REQUISITI E MODALITA OPERATIVE PER L EROGAZIONE

Dettagli

La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato

La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato BUON MANAGEMENT = BUONA SANITA La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato Bassano del Grappa, 25 giugno 2012 Questo Convegno nasce dall idea che un confronto

Dettagli

RELAZIONE AL RENDICONTO FINANZIARIO CHIUSO AL 31/12/2012

RELAZIONE AL RENDICONTO FINANZIARIO CHIUSO AL 31/12/2012 RELAZIONE AL RENDICONTO FINANZIARIO CHIUSO AL 31/12/2012 Signori Soci, il rendiconto finanziario che viene sottoposto alla Vostra attenzione per l approvazione, chiuso al 31 dicembre 2012, composto dai

Dettagli

FESI 2008: UN ANTICIPO PRIMA DI NATALE

FESI 2008: UN ANTICIPO PRIMA DI NATALE FESI 2008: UN ANTICIPO PRIMA DI NATALE Ancora una VOLTA il SAPPE RINGRAZIA la SENSIBILITA del PRAP di BARI che E VENUTA INCONTRO alle ESIGENZE della POLIZIA PENITENZIARIA e perché NO alle RICHIESTE di

Dettagli

Prot. n. 15633 Treviso, 8 febbraio 2012. Bando di concorso La scuola va in città, a.s. 2011/2012

Prot. n. 15633 Treviso, 8 febbraio 2012. Bando di concorso La scuola va in città, a.s. 2011/2012 Prot. n. 15633 Treviso, 8 febbraio 2012 Bando di concorso La scuola va in città, a.s. 2011/2012 Premessa La Provincia di Treviso, tramite il Laboratorio Territoriale Nodo Provinciale IN.F.E.A., intende

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli