PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2013/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2013/2014"

Transcript

1 LICEO ARTISTICO Istituto Statale d Arte - Corso di Perfezionamento di Porta Romana, Firenze e Sesto Fiorentino PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2013/2014 Docente Mariella Monticolo Disciplina Laboratorio di indirizzo Indirizzo Design della Moda, costume,tessuto Classe 1A-1B-1C-1D-1G-1H-1I-1L e 2G-2I-2L-2M per la sospensione del giudizio A PROGRAMMAZIONE SVOLTA Obiettivo del laboratorio è realizzare un accessorio ispirato al design di moda percorrendo le diverse fasi di lavoro che corrono dall'idea alla rappresentazione, alla realizzazione del cartamodello, al taglio e alla confezione personalizzata con un itervento a patch-work. B - MODALITA DI VERIFICA Produzione di una tavola di documentazione del percorso ideativo e delle fasi realizzative, con indicazione dei materiali e delle lavorazioni Realizzazione del prototipo Data, 2/6/2014 Firma del Docente

2 Liceo artistico di Porta Romana (Firenze e Sesto F.no) ANNO SCOLASTICO Programma svolto di ITALIANO - classe 1^ - Sez. C Docente della materia: Elisabetta Oretti Libri di testo: o o GESSICA, FRANCO, CARLEVERO, Meravigliosamente (Narrativa, altri linguaggi Attualità- Mito ed epica - Storie per scrivere), Einaudi scuola, Milano M. SENSINI, Porte aperte, L italiano per tutti, A. Mondatori Scuola, edizione DIGIT, Milano, U.D.1. Strutture grammaticali della lingua: La morfologia: parti variabili e invariabili del discorso, analisi grammaticale. L articolo: definizione, funzione e forma. Articolo determinativo, indeterminativo, partitivo. Il nome: definizione, analisi in base al significato, al genere e al numero. La formazione del plurale dei nomi in ca-ga; cìa-gìa; co-go; logo; ìo-io. Nomi sovrabbondanti, invariabili, difettivi. Nomi primitivi, derivati, alterati e composti. L aggettivo: posizione, funzione (attributiva e predicativa) e classificazione. L aggettivo qualificativo. I gradi dell aggettivo qualificativo. Gli aggettivi determinativi: possessivi, dimostrativi, identificativi, indefiniti, numerali, interrogativi, esclamativi. Il pronome: definizione, forma, funzione e classificazione. Pronomi personali soggetto e complemento. Tipi di pronome, con particolare riguardo ai pronomi relativi e al loro uso. Il verbo: definizione, funzione e forma. Modi finiti e indefiniti. Uso dei modi e dei tempi: indicativo, congiuntivo, condizionale e imperativo. U.D.2. Le forme del testo narrativo: A) La struttura del testo narrativo: definizione del testo narrativo, le sequenze e le loro tipologie, fabula e intreccio, il ritmo narrativo (scene, analisi, sommari, ellissi), l ambientazione (tempi e luoghi), lo spazio, descrizioni e tecniche descrittive. Testi letti e analizzati: O. WILDE, Il Principe felice CH. DICKENS, Storia di un ragazzo e del suo gatto G. de MAUPASSANT, La collana S. BENNI, Priscilla Mappe e l assassinio della IIC I. CALVINO, Funghi in città L. PIRANDELLO, Il treno ha fischiato I. CALVINO, Despina, Isaura, Sofronia, Ottavia E. A. POE, La maschera della morte rossa F. BROWN, Sentinella B) I personaggi e la voce narrante: i personaggi e le loro caratteristiche (personaggi piatti e a tutto tondo, statici e dinamici, tipi e individui), tecniche di presentazione dei personaggi, il narratore (narratore interno ed esterno, in prima e in terza persona, narratore onnisciente), il punto di vista (focalizzazione interna, esterna e zero), discorsi e pensieri dei personaggi (discorso diretto libero e legato, discorso indiretto libero e legato). Testi letti e analizzati:

3 F. Dostoevskij, Il contadino Marej P. LEVI, Sandro. H. HEMINGWAY, Vecchio al ponte T. LANDOLFI, Il racconto del lupo mannaro A. MANZONI, Renzo sul carro dei monatti G. VERGA, L amante di Gramigna A. PUSKIN, La tormenta K. MANSFIELD, Lezione di canto C) Lo stile: il lessico, i registri linguistici, la sintassi (paratassi e ipotassi) Testi letti e analizzati: R. Queneau, Esercizi di stile P.P. PASOLINI, Le disavventure del Riccetto D) Lettura in parte autonoma e in parte svolta in classe di: ROMAN GERY, La vita davanti a sé, Neri Pozza editore. NIKOLAJ GOGOL, Taràs Bul ba, Garzanti editore (fino al capitolo VI escluso). U.D.3. Il processo della scrittura: L elaborazione di un testo narrativo (in correlazione con lo studio delle strutture narrative). - Lettura dei seguenti testi modello per esercizi di scrittura (da Storie per scrivere ): a) Come nascono le storie: A. NOVE, Io, Filippo, il calippo e la fuga b) I personaggi: D. BENATI, Io e Bursi S. BENNI, La strega c) Il tempo: P. NORI, Il portiere indeciso P. V. TONDELLI, Questa specie di patto d) Il punto di vista: I. ORKENY, Alcuni esempi di realizzazione di se stessi e) L azione: G. DRAGOMAN, Lo strudel di castagne f) Il dialogo. E. HEMIGWAY, I sicari U.D.4. L epica classica: a) L epica:definizione, l epica e la cultura orale, lo stile epico. b) L Iliade, il poema della guerra: gli ideali dell eroe omerico, eroe omerico ed eroe classico. c) Il ritorno dell Iliade : la concezione del nemico, il contenuto dell opera, l antefatto, la trama. Lettura e analisi dei testi seguenti: - Proemio (libro I) - Lo scontro tra Achille ed Agamennone (libro I, vv ) - Tersite e Odisseo (Libro II, vv ) - Paride e Menelao (Libro III, vv , ) - Ettore e Andromaca (Libro VI, vv ) Firenze, 4 giugno Docente: Elisabetta Oretti

4 Liceo artistico di Porta Romana (Firenze e Sesto F.no) ANNO SCOLASTICO Programma svolto di Storia, Geografia, Ed. civica - classe 1^ - Sez. C Docente della materia: Elisabetta Oretti o Libro di testo: ANTONIO BRUSA, L alfabeto della storia (Dalle origini dell uomo alla Repubblica romana), Palumbo editore, Palermo Introduzione: Le coordinate della storia e i caratteri specifici dell indagine storica. Parte prima: Le origini dell uomo U.D.1. Le origini della storia umana - L inizio del processo di ominazione - Gli ominidi popolano il pianeta - Stereotipi sull evoluzione da sfatare - La domesticazione dei viventi - La domesticazione del regno animale - La domesticazione dello spazio, le migrazioni di agricoltori e le lingue indoeuropee Parte seconda: Città, Stati, Imperi nel Mediterraneo orientale U.D.2. Le città centro del mondo - Nascita delle città nella terra di Sumer - Uruk, il primo centro del mondo - La nascita della scrittura - Lo stato centralizzato di Ur - La grande crisi U.D.3. Le società dei grandi fiumi: la civiltà del Nilo. Parte terza: Il mondo greco U.D.4. Le civiltà dell Egeo - Le civiltà dell Egeo tra Asia ed Europa (Le Cicladi e Creta) - La civiltà micenea U.D. 5. La Grecia dai secoli bui alla polis - Alle origini del mondo greco - La società greca arcaica nel racconto dei poemi omerici - Gli eserciti oplitici e la formazione della polis - La polis e le sue leggi - La colonizzazione greca - La cultura unifica i Greci - La polis fra conflitti sociali e tirannidi - Sparta città senza tiranni - Vivere nella polis U.D.6. La Grecia classica - Atene, da Solone a Pisistrato - Le riforme di Clistene

5 - Le guerre persiane - Atene fonda il suo impero - La cultura nell età di Pericle - La guerra del Peloponneso - Dall Impero spartano a Tebe - La crisi del mondo classico U.D.7 L unificazione dell oriente: Alessandro Magno (sintesi di pag ) Parte quarta: Il mondo romano U.D.8. Roma, dalle origini al IV secolo - Le origini di Roma - La Roma arcaica e i Tarquini - La Repubblica 2 giugno 2014 L Insegnante Elisabetta Oretti

6 Programma di Matematica svolto classe 1C Liceo artistico di Porta Romana A.S. 2013/2014 Numeri naturali L insieme dei numeri naturali e le quattro operazioni, le potenze, espressioni, divisibilità, numeri primi, MCD e mcm. Numeri interi relativi L insieme dei numeri interi relativi e le quattro operazioni, le potenze, espressioni. Numeri razionali Frazioni, numeri razionali e le quattro operazioni, potenze, frazioni e numeri decimali, proporzioni, percentuali. Numeri reali L estrazione della radice quadrata, i numeri irrazionali, l insieme dei numeri reali, rappresentazione decimale dei numeri irrazionali, sistema di coordinate sulla retta, distanza tra due punti sulla retta. Insiemi e Logica La nozione di insieme, rappresentazione degli insiemi, l insieme vuoto, il concetto di sottoinsieme, intersezione e unione di due insiemi, l insieme complementare, differenza di due insiemi, enunciati e connettivi logici: congiunzione, disgiunzione e negazione, il concetto di predicato, operazioni logiche con i predicati, insieme di verità di un predicato, quantificatori universale ed esistenziale, condizione necessaria, condizione sufficiente, condizione necessaria e sufficiente. Calcolo letterale Definizione di monomio, monomio in forma normale, monomi simili, grado di un monomio, somma, differenza, prodotto e divisione di monomi, potenza di un monomio, MCD e mcm di due o più monomi. Definizione di polinomio, grado di un polinomio, somma e differenza di polinomi, prodotto di un monomio per un polinomio, prodotto di polinomi. Testi adottati: Lineamenti.MATH Azzurro Algebra 1, Ghisetti e Corvi Lineamenti.MATH Azzurro Geometria nel piano Euclideo, Ghisetti e Corvi Firenze, 04 Giugno 2014 L insegnante Gli alunni

7 PROGRAMMA INGLESE A.S PROF.GAMERRA CLASSE 1 I Le forme grammaticali e sintattiche e le funzioni comunicative relative a: - Unit 1 - Unit 2 - Unit 3 - Unit 4 - Unit 5 - Unit 6 - Unit 7 - Unit 8 - Unit 9 del testo di riferimento Into English 1, con le seguenti letture: -- Unit 1 ( Free Time, School Clubs ) - Unit 2 ( Helping at a hospital, Everyday English) - Unit 3 ( Making a difference, Remembering heroes ) - Unit 4 (Everyday English) - Unit 5 ( The X Factor, Teenagers: earning money ) - Unit 8 (Everyday English) Riferimenti a testi autentici (filmati, canzoni) sono spesso stati evidenziati. É stato inoltre presentato il genere letterario della poesia, prima mostrando la somiglianza con alcuni testi di canzoni in inglese, poi con lo studio delle principali figure retoriche e dei phonetic devices. In particolare sono stati analizzati due testi poetici di Auden ( Funeral Blues e Tell Me the Truth About Love ); infine, un lavoro a gruppi (analisi, raffigurazione grafica, presentazione) è stato condotto su uno dei due testi a scelta.

8 PROGRAMMA INGLESE A.S PROF.GAMERRA CLASSE 2 I Le forme grammaticali e sintattiche e le funzioni comunicative relative a: - Unit 9 - Unit 10 - Unit 11 - Unit 12 - Unit 13 - Unit 14 del testo di riferimento Into English 1, con la seguente lettura - Unit 14 ( He holds the record for records!, Everyday English) Le forme grammaticali e sintattiche e le funzioni comunicative relative a : - Unit 1 - Unit 2 - Unit 3 - Unit 4 - Unit 5 - Unit 6 - Unit 7 - Unit 8 - Unit 10 - Unit 11 (solo Used to ) - Unit 12 del testo di riferimento Into English 2, con le seguenti letture: - Unit 1 ( Into Culture ) - Unit 2 ( Australia almost the champions, Everyday English - Unit 3 ( Bicycle revolution? ) - Unit 4 (Everyday English) Riferimenti a testi autentici (filmati, canzoni, giornali) sono spesso stati evidenziati. É stato inoltre presentato il genere letterario del testo narrativo, prima mostrando la somiglianza con alcuni testi di canzoni in inglese, poi con lo studio dei vari tipi di voce narrante e di discorso narrativo. In particolare è stato analizzato il racconto Lamb to the Slaughter di Dahl su cui è stato condotto un lavoro a gruppi (analisi, raffigurazione grafica attraverso la creazione di un fumetto, presentazione).

9 PROGRAMMA INGLESE A.S PROF.GAMERRA CLASSE 1 C Le forme grammaticali e sintattiche e le funzioni comunicative relative a: - Unit 1 - Unit 2 - Unit 3 - Unit 4 - Unit 5 - Unit 6 - Unit 7 - Unit 8 - Unit 9 del testo di riferimento Into English 1, con le seguenti letture: -- Unit 1 ( Free Time, School Clubs ) - Unit 2 ( Helping at a hospital, Everyday English) - Unit 3 ( Making a difference, Remembering heroes ) - Unit 4 (Everyday English) - Unit 5 ( The X Factor, Teenagers: earning money ) - Unit 8 (Everyday English) Riferimenti a testi autentici (filmati, canzoni) sono spesso stati evidenziati. É stato inoltre presentato il genere letterario della poesia, prima mostrando la somiglianza con alcuni testi di canzoni in inglese, poi con lo studio delle principali figure retoriche e dei phonetic devices. In particolare sono stati analizzati due testi poetici di Auden ( Funeral Blues e Tell Me the Truth About Love ); infine, un lavoro a gruppi (analisi, raffigurazione grafica, presentazione) è stato condotto su uno dei due testi a scelta.

10 PROGRAMMA INGLESE A.S PROF.GAMERRA CLASSE 2 C Le forme grammaticali e sintattiche e le funzioni comunicative relative a: - Unit 9 - Unit 10 - Unit 11 - Unit 12 - Unit 13 - Unit 14 del testo di riferimento Into English 1, con la seguente lettura - Unit 14 ( He holds the record for records!, Everyday English) Le forme grammaticali e sintattiche e le funzioni comunicative relative a : - Unit 1 - Unit 2 - Unit 3 - Unit 4 - Unit 5 - Unit 6 - Unit 7 - Unit 8 - Unit 10 - Unit 11 (solo Used to ) - Unit 12 del testo di riferimento Into English 2, con le seguenti letture: - Unit 1 ( Into Culture ) - Unit 2 ( Australia almost the champions, Everyday English - Unit 3 ( Bicycle revolution? ) - Unit 4 (Everyday English) Riferimenti a testi autentici (filmati, canzoni, giornali) sono spesso stati evidenziati. É stato inoltre presentato il genere letterario del testo narrativo, prima mostrando la somiglianza con alcuni testi di canzoni in inglese, poi con lo studio dei vari tipi di voce narrante e di discorso narrativo. In particolare è stato analizzato il racconto Lamb to the Slaughter di Dahl su cui è stato condotto un lavoro a gruppi (analisi, raffigurazione grafica attraverso la creazione di un fumetto, presentazione).

11 PROGRAMMA INGLESE A.S PROF.GAMERRA CLASSE 1 F Le forme grammaticali e sintattiche e le funzioni comunicative relative a: - Unit 1 - Unit 2 - Unit 3 - Unit 4 - Unit 5 - Unit 6 - Unit 7 - Unit 8 - Unit 9 del testo di riferimento Into English 1, con le seguenti letture: -- Unit 1 ( Free Time, School Clubs ) - Unit 2 ( Helping at a hospital, Everyday English) - Unit 3 ( Making a difference, Remembering heroes ) - Unit 4 (Everyday English) - Unit 5 ( The X Factor, Teenagers: earning money ) - Unit 8 (Everyday English) Riferimenti a testi autentici (filmati, canzoni) sono spesso stati evidenziati. É stato inoltre presentato il genere letterario della poesia, prima mostrando la somiglianza con alcuni testi di canzoni in inglese, poi con lo studio delle principali figure retoriche e dei phonetic devices. In particolare sono stati analizzati due testi poetici di Auden ( Funeral Blues e Tell Me the Truth About Love ); infine, un lavoro a gruppi (analisi, raffigurazione grafica, presentazione) è stato condotto su uno dei due testi a scelta.

12 PROGRAMMA INGLESE A.S PROF.GAMERRA CLASSE 1 H Le forme grammaticali e sintattiche e le funzioni comunicative relative a: - Unit 1 - Unit 2 - Unit 3 - Unit 4 - Unit 5 - Unit 6 - Unit 7 - Unit 8 - Unit 9 del testo di riferimento Into English 1, con le seguenti letture: -- Unit 1 ( Free Time, School Clubs ) - Unit 2 ( Helping at a hospital, Everyday English) - Unit 3 ( Making a difference, Remembering heroes ) - Unit 4 (Everyday English) - Unit 5 ( The X Factor, Teenagers: earning money ) - Unit 8 (Everyday English) Riferimenti a testi autentici (filmati, canzoni) sono spesso stati evidenziati. É stato inoltre presentato il genere letterario della poesia, prima mostrando la somiglianza con alcuni testi di canzoni in inglese, poi con lo studio delle principali figure retoriche e dei phonetic devices. In particolare sono stati analizzati due testi poetici di Auden ( Funeral Blues e Tell Me the Truth About Love ); infine, un lavoro a gruppi (analisi, raffigurazione grafica, presentazione) è stato condotto su uno dei due testi a scelta.

13 Liceo Artistico Porta Romana- Sesto Fiorentino di FIRENZE PROGRAMMA DI SCIENZE DELLA TERRA ANNO SCOLASTICO CLASSE I C UNITA DI MISURA Le unità di misura. Il sistema internazionale (S.I.). Le unità astronomiche. Le grandezze derivate. La massa e il peso. La densità, la pressione e la temperatura. Le unità di misura della temperatura. Il calore. MATERIA ED ENERGIA La materia. Gli stati di aggregazione della materia. I passaggi di stato. Le sostanze pure. Gli elementi ed i composti. I miscugli omogenei ed eterogenei. I colloidi e le emulsioni. I metodi di separazione dei miscugli (filtrazione, centrifugazione, distillazione e cromatografia). Le trasformazioni fisiche e chimiche della materia. ELEMENTI CHIMICI Gli elementi chimici. La tavola periodica degli elementi. Metalli non metalli e semimetalli. Le proprietà dei composti chimici. L ATOMO La struttura dell atomo. Gli ioni. Configurazione elettronica degli atomi. Il legame ionico e covalente. L UNIVERSO L origine dell universo: la teoria del Big- Bang. Le stelle. Il diagramma H-R. Le nebulose. Le galassie. Gli asteroidi, le meteore e le meteoriti. IL SISTEMA SOLARE Il sole. I corpi del sistema solare. I pianeti terrestri e gioviani. La formazione del sistema solare. La teoria geocentrica ed eliocentrica. Il moto dei pianeti attorno al sole: I II e III legge di Keplero. La legge della gravitazione universale. LA TERRA La forma e la dimensione della Terra. Le prove della sfericità della terra. I movimenti della Terra: rotazione e rivoluzione. Le conseguenze del moto di rotazione e di rivoluzione. Il reticolato geografico. I meridiani e i paralleli. L INTERNO DELLA TERRA La crosta. Il mantello. Il nucleo interno ed il nucleo esterno. L ATMOSFERA La composizione dell atmosfera. La struttura dell atmosfera. L inquinamento atmosferico. ALUNNI IL DOCENTE Prof.ssa Di Filippo Giuseppina

14 Programma svolto Storia dell Arte a.s. 2013/2014 Prof. Giovanni Maria Fara Classe 1C Libro di testo: Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell arte. Dalla Preistoria all età gotica. Versione rossa, Bologna, Zanichelli Editore. Articolazione dei contenuti 1 Quadrimestre Arte greca Caratteri generali della civiltà greca (rapporti con arte egizia, cretese e micenea). Sua divisione cronologica nei periodi protogeometrico e geometrico, arcaico, severo, classico, ellenistico (si va, più o meno, dal 1184 a. C., data covenzionale della caduta di Troia, al 31 a. C., data della battaglia di Azio). Ruolo fondamentale dei Romani nella comprensione dell arte e della civiltà greca. Gli scritti di Vitruvio e Plinio il Vecchio. Analisi degli ordini architettonici dorico, ionico e corinzio. Analisi, significati, e diverse tipologie del tempio greco. Opere. Periodo arcaico: tipologie dei kouroi e delle korai, in area attica (kouros del Sunio, kore col peplo e n. 681, efebo attribuito a Kritios), peloponnesiaca (statue di Cleobi e Bitone), ionica (kouros di Melos). Moskophoros e cavaliere Rampin. Il frontone del tempio di Artemide a Corfù. Periodo severo: innovazione nella statuaria con il procedimento di fusione in bronzo a cera persa. Auriga di Delfi, Zeus (o Poseidone) di Capo Artemisio, bronzi di Riace. Copia romana in marmo del discobolo di Mirone. I frontoni del tempio di Atena Aphaia ad Egina. Sculture frontonali e metope del tempio di Zeus ad Olimpia. Periodo classico: Copie romane in marmo del Diadumeno e del Doriforo di Policleto. Descrizione e analisi degli edifici classici dell Acropoli di Atene, con particolare attenzione verso il Partenone e le sue vicende

15 costruttive (architettura e sculture di Fidia e bottega) e di fortuna storica. 2 Quadrimestre Copie romane in marmo dell'afrodite Cnidia e dell Apollo Sauroctono di Prassitele, e Hermes con Dioniso a lui attribuito. Menade di Skopas. Apoxyomenos ed Ercole Farnese di Lisippo. Periodo ellenistico: Altare di Zeus a Pergamo (architettura e scultura). Gruppi scultorei di Laocoonte e i suoi figli, Il toro Farnese. Arte etrusca Caratteri generali della civiltà etrusca. Tipologia delle tombe (con analisi dei corredi e dei dipinti conservati) e dei templi. L ordine tuscanico. Opere: Sarcofago degli sposi da Cerveteri, Apollo di Vulca da Veio, Chimera e Arringatore del Museo Archeologico di Firenze, Lupa Capitolina. Arte romana Le opere di pubblica utilità, gli edifici religiosi e le nuove tecniche costruttive dell'architettura romana. Il Pantheon, il Teatro di Marcello, il Colosseo, la tipologia degli archi trionfali. Opere di scultura: Ara Pacis, Augusto di Prima Porta, tipologia e sviluppo del ritratto romano, Colonna Traiana. Firenze, 7 giugno 2014

16 Programma svolto Storia dell Arte a.s. 2013/2014 Prof. Giovanni Maria Fara Classe 1D Libro di testo: Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell arte. Dalla Preistoria all età gotica. Versione rossa, Bologna, Zanichelli Editore. Articolazione dei contenuti 1 Quadrimestre Arte greca Caratteri generali della civiltà greca (rapporti con arte egizia, cretese e micenea). Sua divisione cronologica nei periodi protogeometrico e geometrico, arcaico, severo, classico, ellenistico (si va, più o meno, dal 1184 a. C., data covenzionale della caduta di Troia, al 31 a. C., data della battaglia di Azio). Ruolo fondamentale dei Romani nella comprensione dell arte e della civiltà greca. Gli scritti di Vitruvio e Plinio il Vecchio. Analisi degli ordini architettonici dorico, ionico e corinzio. Analisi, significati, e diverse tipologie del tempio greco. Opere. Periodo arcaico: tipologie dei kouroi e delle korai, in area attica (kouros del Sunio, kore col peplo e n. 681, efebo attribuito a Kritios), peloponnesiaca (statue di Cleobi e Bitone), ionica (kouros di Melos). Moskophoros e cavaliere Rampin. Il frontone del tempio di Artemide a Corfù. Periodo severo: innovazione nella statuaria con il procedimento di fusione in bronzo a cera persa. Auriga di Delfi, Zeus (o Poseidone) di Capo Artemisio, bronzi di Riace. Copia romana in marmo del discobolo di Mirone. I frontoni del tempio di Atena Aphaia ad Egina. Sculture frontonali e metope del tempio di Zeus ad Olimpia. Periodo classico: Copie romane in marmo del Diadumeno e del Doriforo di Policleto. Descrizione e analisi degli edifici classici dell Acropoli di Atene, con particolare attenzione verso il Partenone e le sue vicende costruttive (architettura e sculture di Fidia e bottega) e di fortuna storica.

17 2 Quadrimestre Copie romane in marmo dell'afrodite Cnidia e dell Apollo Sauroctono di Prassitele, e Hermes con Dioniso a lui attribuito. Menade di Skopas. Apoxyomenos ed Ercole Farnese di Lisippo. Periodo ellenistico: Altare di Zeus a Pergamo (architettura e scultura). Gruppi scultorei di Laocoonte e i suoi figli, Il toro Farnese. Arte etrusca Caratteri generali della civiltà etrusca. Tipologia delle tombe (con analisi dei corredi e dei dipinti conservati) e dei templi. L ordine tuscanico. Opere: Sarcofago degli sposi da Cerveteri, Apollo di Vulca da Veio, Chimera e Arringatore del Museo Archeologico di Firenze, Lupa Capitolina. Arte romana Le opere di pubblica utilità, gli edifici religiosi e le nuove tecniche costruttive dell'architettura romana. Il Pantheon, il Teatro di Marcello, il Colosseo, la tipologia degli archi trionfali. Opere di scultura: Ara Pacis, Augusto di Prima Porta, tipologia e sviluppo del ritratto romano, Colonna Traiana. Firenze, 7 giugno 2014

18 Programma svolto Storia dell Arte a.s. 2013/2014 Prof. Giovanni Maria Fara Classe 1G Libro di testo: Il Cricco Di Teodoro. Itinerario nell arte. Dalla Preistoria all età gotica. Versione rossa, Bologna, Zanichelli Editore. Articolazione dei contenuti 1 Quadrimestre Arte greca Caratteri generali della civiltà greca (rapporti con arte egizia, cretese e micenea). Sua divisione cronologica nei periodi protogeometrico e geometrico, arcaico, severo, classico, ellenistico (si va, più o meno, dal 1184 a. C., data covenzionale della caduta di Troia, al 31 a. C., data della battaglia di Azio). Ruolo fondamentale dei Romani nella comprensione dell arte e della civiltà greca. Gli scritti di Vitruvio e Plinio il Vecchio. Analisi degli ordini architettonici dorico, ionico e corinzio. Analisi, significati, e diverse tipologie del tempio greco. Opere. Periodo arcaico: tipologie dei kouroi e delle korai, in area attica (kouros del Sunio, kore col peplo e n. 681, efebo attribuito a Kritios), peloponnesiaca (statue di Cleobi e Bitone), ionica (kouros di Melos). Moskophoros e cavaliere Rampin. Il frontone del tempio di Artemide a Corfù. Pittura vascolare: vaso François, anfora a figure nere con Achille e Aiace che giocano a dadi di Exechias, cratere a campana a figure rosse con il trasporto del cadavere di Sarpedonte di Euphronios. Periodo severo: innovazione nella statuaria con il procedimento di fusione in bronzo a cera persa. Auriga di Delfi, Zeus (o Poseidone) di Capo Artemisio, bronzi di Riace. Copia romana in marmo del discobolo di Mirone. I frontoni del tempio di Atena Aphaia ad Egina. Sculture frontonali e metope del tempio di Zeus ad Olimpia.

19 Periodo classico: Copie romane in marmo del Diadumeno e del Doriforo di Policleto. Descrizione e analisi degli edifici classici dell Acropoli di Atene, con particolare attenzione verso il Partenone e le sue vicende costruttive (architettura e sculture di Fidia e bottega) e di fortuna storica. 2 Quadrimestre Copie romane in marmo dell'afrodite Cnidia e dell Apollo Sauroctono di Prassitele, e Hermes con Dioniso a lui attribuito. Menade di Skopas. Apoxyomenos ed Ercole Farnese di Lisippo. Periodo ellenistico: Altare di Zeus a Pergamo (architettura e scultura). Gruppi scultorei di Laocoonte e i suoi figli, Il toro Farnese. Arte etrusca Caratteri generali della civiltà etrusca. Tipologia delle tombe (con analisi dei corredi e dei dipinti conservati) e dei templi. L ordine tuscanico. Opere: Sarcofago degli sposi da Cerveteri, Apollo di Vulca da Veio, Chimera e Arringatore del Museo Archeologico di Firenze, Lupa Capitolina. Arte romana Le opere di pubblica utilità, gli edifici religiosi e le nuove tecniche costruttive dell'architettura romana. Il Pantheon, il Teatro di Marcello, il Colosseo, la tipologia degli archi trionfali. Opere di scultura: Ara Pacis, Augusto di Prima Porta, tipologia e sviluppo del ritratto romano, Colonna Traiana. Firenze, 3 giugno 2014

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 4. La rappresentazione della figura umana e la pittura a secco presso gli Egizi 34

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 4. La rappresentazione della figura umana e la pittura a secco presso gli Egizi 34 ndice del volume 1 LE PRME CVLTÀ 1.1 La preistoria TEST ONLNE 1.1.1 Cacciatori e agricoltori 2 1.1.2 Pittura e scultura nel Paleolitico 2 Le tecniche pittoriche primitive 4 Le Grotte di Lascaux 6 1.1.3

Dettagli

Indice del volume. 1 le prime civiltà. 1.1 La preistoria. 1.2 Mesopotamia e Egitto

Indice del volume. 1 le prime civiltà. 1.1 La preistoria. 1.2 Mesopotamia e Egitto ndice del volume 1 le prime civiltà TEST ONLNE 1.1 La preistoria 1.1.1 Cacciatori e agricoltori 2 1.1.2 Pittura e scultura nel Paleolitico 3 Le Grotte di Lascaux 4 1.1.3 L arte del Neolitico 7 Le tecniche

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO PROGRAMMA SVOLTO di DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. ssa Antonella Coda CLASSE 2 I (anno scolastico 2010/2011) MODULO N 1 Le rappresentazioni grafiche U.D.

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO

LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO LICEO SCIENTIFICO STATALE ENRICO FERMI NUORO PROGRAMMA SVOLTO di STORIA DELL ARTE Prof. ssa Antonella Coda CLASSE 3 M (anno scolastico 2011/2012) MODULO N 1 Storia dell Arte U.D. 1 - Arte preistorica L

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE MIRELLA RAFFAELLI

PROGRAMMAZIONE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE MIRELLA RAFFAELLI PROGRAMMAZIONE DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE DOCENTE MIRELLA RAFFAELLI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 LICEO GALILEO GALILEI SIENA INTRODUZIONE Il disegno e la storia dell arte, grafico e teorica sono materie

Dettagli

Il racconto per immagini

Il racconto per immagini Arte cretese Pittura vascolare: Aiace e Achille Altare di Pergamo L opera artistica pittorica o scultorea talvolta riproduce immagini che descrivono episodi tratti da storie fantastiche o da fatti realmente

Dettagli

Anno scolastico 2013\2014. Classe I C. Programma di Italiano

Anno scolastico 2013\2014. Classe I C. Programma di Italiano Anno scolastico 2013\2014 Classe I C Programma di Italiano NARRATIVA Fabula, intreccio, tempo Ordine naturale e ordine narrativo Alterazione dell ordine naturale Suspense ed effetto sorpresa La narrazione

Dettagli

Direzione Centrale Educazione e Istruzione. Settore Scuole Paritarie e Case Vacanza. Civico Polo Scolastico Alessandro Manzoni

Direzione Centrale Educazione e Istruzione. Settore Scuole Paritarie e Case Vacanza. Civico Polo Scolastico Alessandro Manzoni Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/2015 SCUOLA Civico Liceo Linguistico A.Manzoni DOCENTE: Olivia Maneo MATERIA: Storia dell Arte Classe 1 Sezione H FINALIT À DELLA DISCI PLINA OBIETTIVI:

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: x LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE classi: 1^ C; 1^D. A.S. 2007 2008 Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. MARISA QUARTA

PROGRAMMAZIONE classi: 1^ C; 1^D. A.S. 2007 2008 Materia: DISEGNO E STORIA DELL ARTE Prof. MARISA QUARTA ISTITUTODI ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO SCIENTIFICO T. L. CARO CITTADELLA PROGRAMMAZIONE classi: 1^ C; 1^D. A.S. 2007 2008 Materia: E STORIA DELL ARTE Prof. MARISA QUARTA Premessa. Gli obiettivi generali

Dettagli

GRECIA CLASSICA scultura e pittura. Scultura vol. I, pp. 78-81, 81, 88-115 Pittura vascolare vol. I, pp. 60-64, 64, 82-83

GRECIA CLASSICA scultura e pittura. Scultura vol. I, pp. 78-81, 81, 88-115 Pittura vascolare vol. I, pp. 60-64, 64, 82-83 GRECIA CLASSICA scultura e pittura Scultura vol. I, pp. 78-81, 81, 88-115 Pittura vascolare vol. I, pp. 60-64, 64, 82-83 83 1200-400 a.c. Grecia classica XII sec. a.c. L invasione dei Dori, fine di Micene

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA E GEOGRAFIA

PROGRAMMA DI STORIA E GEOGRAFIA Liceo scientifico Federico II di Melfi PROGRAMMA DI STORIA E GEOGRAFIA Classe I sez. B Scienze applicate Anno scolastico 2013-2014 Prof. ssa Brienza Annamaria STORIA ALLE ORIGINI DELL UOMO La Preistoria:

Dettagli

STORIA DELL ARTE MODULO I L ARTE PREISTORICA E LE PRIME CIVILTÀ

STORIA DELL ARTE MODULO I L ARTE PREISTORICA E LE PRIME CIVILTÀ STORIA DELL ARTE MODULO I L ARTE PREISTORICA E LE PRIME CIVILTÀ L arte preistorica 4 unità Il rapporto tra l arte e la magia Pitture e graffiti rupestri Testimonianze architettura: dolmen, menhìr, cròmlech

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE 1 A anno scol. 2012/2013 conoscenza della classe presentazione del programma elementi della grammatica

Dettagli

CRICCO DI TEODORO (IL) 1. VERS. GIALLA (LD) / ITINERARIO NELL'ARTE. DALLA PREISTORIA ALL'ETA' ROMANA, ZANICHELLI ALLEGATO 1

CRICCO DI TEODORO (IL) 1. VERS. GIALLA (LD) / ITINERARIO NELL'ARTE. DALLA PREISTORIA ALL'ETA' ROMANA, ZANICHELLI ALLEGATO 1 Anno Scolastico 2015-16 Classe 1DS DISCIPLINA* DISEGNO STORIA DELL ARTE DOCENTE: BELLOTTI LAURA Libro di testo in adozione DISEGNO VOLUME A / DAGLI ENTI GEOMETRICI FONDAMENTALI ALLA PROGETTAZIONE, GREPPI

Dettagli

STORIA CONTENUTI E TEMPI

STORIA CONTENUTI E TEMPI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI STORIA CLASSE 1ª Z TUR DOCENTE SERRACCHIOLI IRENE STORIA COMPETENZE DISCIPLINARI Conoscenza

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 1 BS Indirizzo di studio LICEO SCIENTIFICO Docente Disciplina TRINGALI ANNA DISEGNO

Dettagli

I.I.S. C. MARCHESI. Piano Annuale di Lavoro

I.I.S. C. MARCHESI. Piano Annuale di Lavoro Pag. 1 di 6 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PIANO ANNUALE DI LAVORO INSEGNANTE Tugnolo Barbara (Suppl. Galletto) CL. 1 SEZ. AM MATERIA Storia dellʼarte 1) PROFILO INIZIALE DELLA CLASSE Il comportamento è corretto

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO A. AVOGADRO

LICEO SCIENTIFICO A. AVOGADRO LICEO SCIENTIFICO A. AVOGADRO PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL'ARTE DOCENTE Prof. Francesco De Sessa CLASSE 1 a Sez. H a.s. 2014 /2015 LIBRO DI TESTO : Itinerario nell arte Vol. 1 G. Cricco, F. Di Teodoro

Dettagli

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI

I.S.I.S. FOSSOMBRONI - GROSSETO STORIA DELL ARTE DEL TERRITORIO CLASSE TERZA TURISMO PROGRAMMA CON CONTENUTI MINIMI CLASSE TERZA TURISMO Libro di testo: Itinerario nell arte vol. 1, a cura di Cricco e Di Teodoro. 1) Il problema della creazione artistica. La definizione di arte. 2) Il mondo primitivo e le prime manifestazione

Dettagli

I.I.S. PRIMO LEVI. CLASSE: I sez. BSA A.S. 2012/13

I.I.S. PRIMO LEVI. CLASSE: I sez. BSA A.S. 2012/13 I.I.S. PRIMO LEVI ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO Elettronica ed Elettrotecnica - Informatica e Telecomunicazioni LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO opzione Scienze Applicate DISCIPLINA: ITALIANO

Dettagli

l metodo della ricerca storica 2 a classificazione delle fonti e la Storiografia 5 ORIGINI ED EVOLUZIONE: IL PIANETA TERRA E LA SPECIE UMANA

l metodo della ricerca storica 2 a classificazione delle fonti e la Storiografia 5 ORIGINI ED EVOLUZIONE: IL PIANETA TERRA E LA SPECIE UMANA ßIndice del volume AVVIO ALLO STUDIO DELLA STORIA I L l metodo della ricerca storica 2 1 Differenza tra Storia e Preistoria 2 2 Cronologia e periodizzazione 4 a classificazione delle fonti e la Storiografia

Dettagli

GRECIA CLASSICA architettura

GRECIA CLASSICA architettura GRECIA CLASSICA architettura 1200-400 a.c. Grecia classica La Mesopotamia è stata la culla delle più antiche civiltà del Vicino Oriente mentre m la Grecia ha rappresentato la radice della civiltà occidentale

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO STORIA e GEOGRAFIA Biennio Scienze Umane a.s. 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO STORIA e GEOGRAFIA Biennio Scienze Umane a.s. 2013-2014 1 PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO e Biennio Scienze Umane a.s. 2013-2014 OBIETTIVI GENERALI Le discipline di Storia e Geografia sono finalizzate a Approfondire il legame tra la Geografia e la Storia, portando

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI di REGGIO CALAGRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI di REGGIO CALAGRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE. Prof. Arturi Giancarlo LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI di REGGIO CALAGRIA PROGRAMMA SVOLTO DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE CLASSE 1 E anno scol. 2013/2014 Prof. Arturi Giancarlo conoscenza della classe presentazione del programma

Dettagli

STORIA COMPETENZE CHIAVE:

STORIA COMPETENZE CHIAVE: STORIA COMPETENZE CHIAVE: consapevolezza ed espressione culturale, le competenze sociali e civiche, imparare ad imparare Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno: Riconosce e usa le tracce storiche

Dettagli

PARTE PRIMA: PROGETTAZIONE ANNUALE

PARTE PRIMA: PROGETTAZIONE ANNUALE INSEGNANTE:Alberto Manodori Sagredo ANNO SCOLASTICO:2014-2015 CLASSE:I Scienze Umane MATERIA:Storia dell Arte PARTE PRIMA: PROGETTAZIONE ANNUALE UDA 1: Il Mediterraneo: dalla preistoria alle soglie della

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico 2010-2011

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico 2010-2011 PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico 2010-2011 FINALITA' E OBIETTIVI GENERALI 1) Favorire la formazione di una cultura storica tesa a recuperare la memoria del passato più lontano, in cui il nostro

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA DELL ARTE Classe 1 sezione La Docente : Federica Granato Anno Scolastico : 2013-2014

PROGRAMMA DI STORIA DELL ARTE Classe 1 sezione La Docente : Federica Granato Anno Scolastico : 2013-2014 ISTITUTO DI STATO CINE-TV Roberto Rossellini PROGRAMMA DI STORIA DELL ARTE Classe 1 sezione La Docente : Federica Granato Anno Scolastico : 2013-2014 Modulo 1 U D 1: La Preistoria Sui concetti di Storia

Dettagli

I.I.S. BACHELET LICEO LINGUISTICO Anno scolastico 2014-2015

I.I.S. BACHELET LICEO LINGUISTICO Anno scolastico 2014-2015 Fonetica La pronuncia; la quantità e l accento Caratteristiche della lingua latina Differenza tra lingua flessiva e lingua isolante Elementi essenziali del sistema flessivo latino Morfologia nominale La

Dettagli

1. OBIETTIVI DIDATTICI (competenze di base per l asse dei linguaggi)

1. OBIETTIVI DIDATTICI (competenze di base per l asse dei linguaggi) PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE a.s. 2014-2015 DISCIPLINA: STORIA - CITTADINANZA E COSTITUZIONE CLASSE: I B DOCENTE: SANACORE ROSARIA 1. OBIETTIVI DIDATTICI (competenze di base per l asse dei linguaggi) Competenze

Dettagli

Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A. Giardina- B. Gregari, Il mosaico e gli specchi, Editori Laterza

Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A. Giardina- B. Gregari, Il mosaico e gli specchi, Editori Laterza Istituto di Istruzione Cittadella T.L.Caro a.s. 2007/2008 PROGRAMMA di STORIA classe I A Docente: prof. Maurizio Tessaro Il programma svolto ha seguito la scansione del testo in adozione: B. Corradi -A.

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S.2014-15 SCUOLA CIVICO LICEO LINGUISTICO A. MANZONI DOCENTE: ELENA MARIA SANGALLI MATERIA: ITALIANO Classe 1 Sezione F OBIETTIVI: COGNITIVI (Conoscenze,

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO F.FORTI --MONSUMMANO TERME (PT) PROF.SSA BECARELLI CLAUDIA ARTE E TERRITORIO a.s. 2013-14

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO F.FORTI --MONSUMMANO TERME (PT) PROF.SSA BECARELLI CLAUDIA ARTE E TERRITORIO a.s. 2013-14 ISTITUTO TECNICO ECONOMICO F.FORTI --MONSUMMANO TERME (PT) PROF.SSA BECARELLI CLAUDIA ARTE E TERRITORIO a.s. 2013-14 PROGRAMMA SVOLTO CLASSE 3B TURISTICO TESTO IN ADOZIONE: Cricco-Di Teodoro Il Cricco

Dettagli

-Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia e della Geografia.

-Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia e della Geografia. A.S. 2014/2015 Liceo Scientifico G. d Alessandro -Bagheria. Programma di Geostoria-Classe I I Prof.ssa A. Maciocio -Percorso storico/politico: -Due materie a confronto: metodi e strumenti della Storia

Dettagli

SCOTTI KATIA STORIA DELL'ARTE

SCOTTI KATIA STORIA DELL'ARTE Pagina 1 di 5 1. DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SCOTTI KATIA 2. DISCIPLINA DI INSEGNAMENTO STORIA DELL'ARTE 3. CLASSE 3PA 4. COMPETENZE Inquadrare correttamente gli artisti e le opere studiate nel loro

Dettagli

Storia dell'arte. LICEO SCIENTIFICO STATALE Piero GOBETTI Via Maria Vittoria n 39 Bis Torino

Storia dell'arte. LICEO SCIENTIFICO STATALE Piero GOBETTI Via Maria Vittoria n 39 Bis Torino LICEO SCIENTIFICO STATALE Piero GOBETTI Via Maria Vittoria n 39 Bis Torino Anno Scolastico 2014-2015 Disegno e Storia dell Arte professor Alessandro Perri Programmazione dei Contenuti Disciplinari per

Dettagli

Istituto Statale Giulia Molino Colombini A. S. 2015/16. Programma di italiano

Istituto Statale Giulia Molino Colombini A. S. 2015/16. Programma di italiano Istituto Statale Giulia Molino Colombini A. S. 2015/16 Programma di italiano Classe: I SU B Docente: Cristina Maserati EDUCAZIONE LINGUISTICA RIFLESSIONE SULLA LINGUA Ripasso di aspetti fondamentali dell

Dettagli

Programma svolto a.s. 2014-15 IM Luisanna Tremonti

Programma svolto a.s. 2014-15 IM Luisanna Tremonti Programma svolto IM ITALIANO tecniche narrative (pp. 58-64; 94-99; 170-177). Le tipologie testuali. Letture M. Bontempelli, Il buon vento, pp. 12-17 T. Landolfi, Un destino da pollo, pp. 34-39 H. Hesse,

Dettagli

Piano di lavoro annuale

Piano di lavoro annuale Piano di lavoro annuale Primo biennio a.s. 2013/2014 IL PIANO DI LAVORO RAPPRESENTA UNA IMPOSTAZIONE DEL PERCORSO PREVISTO DAL DOCENTE CHE PUÒ ESSERE MODIFICATO, INTEGRATO, PERSONALIZZATO NEL CORSO DELL

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Operare in situazioni reali e/o disciplinari con tecniche e procedure di calcolo L alunno si muove con sicurezza nel calcolo anche con i numeri razionali, ne padroneggia le diverse e stima la grandezza

Dettagli

Programmazione di italiano per competenze

Programmazione di italiano per competenze Programmazione di italiano per 0050_GU042400775T@0013_0018.indd 13 10/03/15 09.34 Primo anno Lingua Primo anno Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO Liceo scientifico Federico II di Melfi PROGRAMMA DI ITALIANO Classe I sez. B Scienze applicate Anno scolastico 2013-2014 Prof. ssa Brienza Annamaria Antologia Il testo narrativo ENTRARE NEL TESTO La struttura

Dettagli

Le carte Ti aiutano a collocare meglio nello spazio e nel tempo gli eventi trattati.

Le carte Ti aiutano a collocare meglio nello spazio e nel tempo gli eventi trattati. per studiare L approccio narrativo ai fatti del passato e la riflessione guidata sui temi e problemi della storia che caratterizzano Correva l anno ti offrono un avvicinamento critico alla storia politico-istituzionale

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

PROGRAMMA a.s. 2015 2016 CLASSE 1 N

PROGRAMMA a.s. 2015 2016 CLASSE 1 N 1 Istituto Professionale di Stato CLASSE 1 N DISCIPLINA: STORIA N. ORE SVOLTE: 67 Libro di testo: Uomini nel tempo, vol. 1, Messina-Firenze, D Anna, 2013 Argomenti trattati: La preistoria e le civiltà

Dettagli

LICEO STATALE LEONARDO DA VINCI LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO LINGUISTICO. P.zza San Francesco d Assisi N Alba (Cn)

LICEO STATALE LEONARDO DA VINCI LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO LINGUISTICO. P.zza San Francesco d Assisi N Alba (Cn) LICEO STATALE LEONARDO DA VINCI LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO LINGUISTICO P.zza San Francesco d Assisi N 1-12051 Alba (Cn) PIANO DI LAVORO ANNUALE DI STORIA DELL ARTE INDIRIZZO SOCIO ECONOMICO CL 3B

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATERIA COMPETENZE/CONOSCENZE MINIME PER IL RECUPERO DELL INSUFFICIENZA E CRITERI DI VALUTAZIONE E CORREZIONE DELLE PROVE

DIPARTIMENTO DI MATERIA COMPETENZE/CONOSCENZE MINIME PER IL RECUPERO DELL INSUFFICIENZA E CRITERI DI VALUTAZIONE E CORREZIONE DELLE PROVE Pagina di 4 ANNO SCOLASTICO 0/03 DIPARTIMENTO DI: INDIRIZZO: Materie letterarie Liceo scientifico BIENNIO TRIENNIO RIUNIONE DEL 9 aprile 03 Orario di inizio 4,30 orario di conclusione 6,00 PRESENTI: ASSENTI:

Dettagli

Approfondimenti: Lo shaduf: un modo ingegnoso per prelevare l'acqua.

Approfondimenti: Lo shaduf: un modo ingegnoso per prelevare l'acqua. ISTITUTO SALESIANO SACRO CUORE (NAPOLI-VOMERO) LICEO CLASSICO E LICEO SCIENTIFICO LICEO LINGUISTICO E IT AMMIN. FIN. MARK. PROGRAMMA DI GEOSTORIA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 CLASSE I LICEO CLASSICO A N.O.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA STORIA DELL ARTE PRIMO BIENNIO CLASSI PRIME E SECONDE OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA' Finalità primaria dell insegnamento

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI 58 DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI Elaborazione della figura strumentale per il curricolo e la valutazione ins. Dott. Sabini Maria Rosaria 59 Indicatore Disciplinare

Dettagli

PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 DISEGNO STORIA DELL ARTE

PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 DISEGNO STORIA DELL ARTE PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE ANNO SCOLASTICO 2010/2011 CLASSE 1D DISEGNO Esercizio sull uso delle squadre. Esercizio sulla scrittura. Esercizio sull uso delle squadre, del compasso e delle matite.

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2013/2014 STORIA DELL ARTE LICEO MUSICALE A CURA DEL RESPONSABILE DELL AMBITO MARCELLA PARISI L AMBITO DISCIPLINARE DI STORIA DELL ARTE/ LICEO MUSICALE STABILISCE CHE: 1. I docenti prevedono un congruo

Dettagli

Programma svolto. Storia. Strumenti propedeutici: Significato del termine storia. Fonti e "scienze ausiliarie.

Programma svolto. Storia. Strumenti propedeutici: Significato del termine storia. Fonti e scienze ausiliarie. Liceo Scientifico Statale Gobetti sede Segré di Torino Classe I sez. SC Materia: GEOSTORIA Data: 9/6/2015 Programma svolto Introduzione. Il corso ha previsto essenzialmente lo studio del territorio come

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI STORIA CLASSE PRIMA INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI STORIA CLASSE PRIMA INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO PROGRAMMAZIONE MODULARE DI STORIA CLASSE PRIMA INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO MOD. 1 LA COLONIZZAZIONE UMANA DELLA TERRA - Conoscere e comprendere gli eventi

Dettagli

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI:

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI: ARTE ED IMMAGINE INDICATORE DISCIPLINARE Promuovere l alfabetizzazione dei linguaggi visivi per la costruzione e la lettura dei messaggi iconici e per la conoscenza delle opere d arte con particolare riferimento

Dettagli

Pre-requisiti Leggere e scrivere correttamente in lingua nazionale; comprendere e sintetizzare un qualunque testo scritto.

Pre-requisiti Leggere e scrivere correttamente in lingua nazionale; comprendere e sintetizzare un qualunque testo scritto. LICEO LINGUISTICO G. GUACCI DI BENEVENTO Programmazione di Italiano II sez. B Prof.ssa Paola INTORCIA A.S. 2015/2016 Presentazione della classe La classe II sez.b del Liceo Linguistico è composta da 29

Dettagli

DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO

DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO LICEO SCIENTIFICO FILIPPO LUSSANA BERGAMO PROGRAMMA DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE SVOLTO NELL' A.S. 2014-15 CLASSE 1P INDIRIZZO: SCIENZE APPLICATE DOCENTE: GIORGIO WALTER CANDELORO QUADRO ORARIO Ordinamento

Dettagli

PROGRAMMA DISCIPLINARE FINALE

PROGRAMMA DISCIPLINARE FINALE PROGRAMMA DISCIPLINARE FINALE Anno scolastico 2013/2014 CLASSE: I A INDIRIZZO: LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE INSEGNANTE: NADIA SUPERNO DISCIPLINA: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Testi

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Innocenzo XII ANZIO (Roma) Programmazione Generale Dipartimento di Lettere BIENNIO SCIENTIFICO

Liceo Scientifico Statale Innocenzo XII ANZIO (Roma) Programmazione Generale Dipartimento di Lettere BIENNIO SCIENTIFICO Liceo Scientifico Statale Innocenzo XII ANZIO (Roma) Programmazione Generale Dipartimento di Lettere BIENNIO SCIENTIFICO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PREMESSA Questa programmazione fornisce orientamenti generali

Dettagli

30 6. Le piramidi in Egitto 33 LETTURA D OPERA La Sfinge. 34 7. I templi egizi. 55 1. L arte cicladica

30 6. Le piramidi in Egitto 33 LETTURA D OPERA La Sfinge. 34 7. I templi egizi. 55 1. L arte cicladica INDICE DEL VOLUME unità 1 La PREISTORIA 4 1. Figure dipinte 5 TECNICHE Colori e tecniche dell arte rupestre. Le pitture parietali di Altamira 6 2. Immagini scolpite 8 LETTURA D OPERA La Venere di Willendorf

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE MORGAGNI di Roma. PIANO di LAVORO di STORIA e CITTADINANZA E COSTITUZIONE CLASSI PRIME (Nuovo Ordinamento)

LICEO SCIENTIFICO STATALE MORGAGNI di Roma. PIANO di LAVORO di STORIA e CITTADINANZA E COSTITUZIONE CLASSI PRIME (Nuovo Ordinamento) LICEO SCIENTIFICO STATALE MORGAGNI di Roma PIANO di LAVORO di STORIA e CITTADINANZA E COSTITUZIONE CLASSI PRIME (Nuovo Ordinamento) Al termine dell'obbligo scolastico gli studenti dovranno essere in possesso

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: GEOSTORIA DOCENTE: ANNASTELLA MARABINI

FONDAZIONE MALAVASI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: GEOSTORIA DOCENTE: ANNASTELLA MARABINI FONDAZIONE MALAVASI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: GEOSTORIA DOCENTE: ANNASTELLA MARABINI CLASSE I LICEO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE A.S.2015/2016 1. OBIETTIVI E COMPETENZE 2.1

Dettagli

Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015

Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015 Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015 Revisione generale del sistema verbale. Individuazione e descrizione di strutture sintattiche ( analisi logica della proposizione).

Dettagli

Programma di Italiano e Storia. Italiano

Programma di Italiano e Storia. Italiano Istituto Tecnico Statale D. Scano Anno scolastico 2012/2013 Classe: I H INFORMATICA Docente: Silvia Rundini Programma di Italiano e Storia Italiano Il testo narrativo Finalità letterarie e artistiche del

Dettagli

LE GRANDI CIVILTA PRIMA DEI GRECI

LE GRANDI CIVILTA PRIMA DEI GRECI ARTE INSIEME Ciclo di incontri promossi dalle scuole della coop. La Carovana, condotti da Mariangela Grassi, insegnante di arte alla scuola primaria L Arca, sulla storia dell arte, come storia dell avventura

Dettagli

GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA

GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA Alunno CLASSI PRIME Valutazione Competenze trasversali Sì In parte NO Riconosce i colori fondamentali Riconosce le forme Riconosce le varie grandezze

Dettagli

Piano di lavoro A.S. 2014-15. Docenti di lettere. Italiano Storia Geografia

Piano di lavoro A.S. 2014-15. Docenti di lettere. Italiano Storia Geografia ISTITUTO COMPRENSIVO VERONA N. 6 CHIEVO BASSONA BORGO NUOVO Via Puglie, 7/e 37139 Verona Tel.: 045.565602 Fax: 045.572033 e- mail: dirigente@ic6verona.it Piano di lavoro A.S. 2014-15 Docenti Discipline

Dettagli

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 7. Tarsia, intarsio e incrostazione 17

Indice del volume. Le tecniche pittoriche primitive 7. Tarsia, intarsio e incrostazione 17 ndice del volume 1 le prime civiltà TEST ONLNE 1.1 La preistoria 1.1.1 Cacciatori e agricoltori 2 1.1.2 Pittura e scultura nel Paleolitico 3 Le Grotte di Lascaux 4 1.1.3 L arte del Neolitico 7 Le tecniche

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE S. BOSCARDIN Sede: via Baden Powell, 35-36100 Vicenza - 0444-928688/928488 c.f. 80015110242 - c.m. VIIS019008 - e-mail: viis019008@istruzione.it pec: viis019008@pec.istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE D ARTE VENTURI. Programma didattico di Lingua e letteratura italiana Anno scolastico 2014-15 Classe 1^ E

ISTITUTO SUPERIORE D ARTE VENTURI. Programma didattico di Lingua e letteratura italiana Anno scolastico 2014-15 Classe 1^ E ISTITUTO SUPERIORE D ARTE VENTURI Programma didattico di Lingua e letteratura italiana Anno scolastico 2014-15 Classe 1^ E Docente: prof.ssa Elisa Vignali Manuale: Biglia, Manfredi, Terrile, Interminati

Dettagli

MODALITA DI VALUTAZIONE DEGLI STUDENTI CON CARENZE NEL PRIMO QUADRIMESTRE

MODALITA DI VALUTAZIONE DEGLI STUDENTI CON CARENZE NEL PRIMO QUADRIMESTRE LICEO SCIENTICO STATALE LEONARDO DA VINCI GENOVA a.s.2015-16 MODALITA DI VALUTAZIONE DEGLI STUDENTI CON CARENZE NEL PRIMO QUADRIMESTRE LETTERE BIENNIO: ITALIANO LATINO STORIA E GEOGRAFIA Coordinatrice:

Dettagli

PROGRAMMA di ITALIANO e STORIA 2^A CAT

PROGRAMMA di ITALIANO e STORIA 2^A CAT ISTITUTO FERMI IGLESIAS Anno Scolastico 2013-2014 PROGRAMMA di ITALIANO e STORIA 2^A CAT L INSEGNANTE Prof.ssa ENNAS SILVANA I Modulo La comunicazione e la lingua Lo scambio di messaggi. Segno, significante

Dettagli

Indice. 1 I. L'eredità micenea Continuità e discontinuità tra Età del Bronzo e Età del Ferro

Indice. 1 I. L'eredità micenea Continuità e discontinuità tra Età del Bronzo e Età del Ferro Indice XIII Prefazione 1 I. L'eredità micenea Continuità e discontinuità tra Età del Bronzo e Età del Ferro 1 LI L'architettura nella Grecia preistorica e protostorica 1 1.1.1 Introduzione 2 1.1.2 Dal

Dettagli

Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI

Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI Docente Materia Classe Mugno Eugenio Matematica 1F Programmazione Preventiva Anno Scolastico 2012/2013 Data 25/11/2012 Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI conoscere il concetto di numero intero; conoscere

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE GUIDO TASSINARI PROGRAMMA SVOLTO DAL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE GUIDO TASSINARI PROGRAMMA SVOLTO DAL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO DAL CLASSE 1 SEZIONE B CORSO Biennio chimico Italiano VERSANTE LINGUISTICO IL METODO DI STUDIO 1. Le tecniche appropriate di studio in classe e a casa. 2. Le tecniche di lettura sia globale

Dettagli

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra 1 Dalle prime forme di vita alle prime civiltà 1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra º 1. Dalle origini della Terra alle origini della vita 4 º 2. L origine delle specie 6 º 3. La nascita

Dettagli

Scultura greca. Scultura dedalica e arcaica

Scultura greca. Scultura dedalica e arcaica Scultura greca Scultura dedalica e arcaica Scultura geometrica (VIII secolo a.c.) Piccole statuette in bronzo e avoriofigure umane, divine e cavalli Scultura dedalica (VII secolo a.c.) La grande statuaria

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE ANCO MARZIO, ROMA INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO STORIA DELL ARTE

LICEO CLASSICO STATALE ANCO MARZIO, ROMA INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO STORIA DELL ARTE INDIRIZZO CLASSICO, CLASSE V GINNASIO Arte dell età paleocristiana: - catacombe di Roma: struttura, temi della pittura, sarcofagi - schema della basilica a Roma (S. Pietro) e Ravenna (S. Apollinare, S.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PRIMO BIENNIO

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PRIMO BIENNIO Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 80121, NAPOLI Codice meccanografico: NAPC14000P Telefono 081 415084 e-mail: napc14000p@istruzione.it Fax 081 7944596 PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI

Dettagli

Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Programmazione di Scienze A.S. 2013-2014

Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Programmazione di Scienze A.S. 2013-2014 Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Le trasformazioni fisiche della materia Gli stati fisici della materia I sistemi omogenei ed eterogenei Le sostanze pure ed i miscugli

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA Nucleo tematico Oralità Traguardi per lo sviluppo delle competenze -Partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti -Ascolta e comprende messaggi

Dettagli

Istituto Tecnico Tecnologico Statale Liceo Scientifico (opzione scienza applicate) Ettore Molinari

Istituto Tecnico Tecnologico Statale Liceo Scientifico (opzione scienza applicate) Ettore Molinari Istituto Tecnico Tecnologico Statale Liceo Scientifico (opzione scienza applicate) Ettore Molinari PERCORSO FORMATIVO DI STORIA PRIMO BIENNIO - CLASSI PRIME E SECONDE ASSE STORICO-SOCIALE di base a conclusione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2013 / 2014 Dipartimento (1) : Scienze - Chimica Coordinatore (1) : Classe: Prof. Giovanni MIRAGLIOTTA 2^B.G, Q Indirizzo: Economico aziendale; servizi

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA DI SCIENZE NATURALI CLASSE 2 a SEZ. Q A.S. 2012/2013

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA DI SCIENZE NATURALI CLASSE 2 a SEZ. Q A.S. 2012/2013 LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA DI SCIENZE NATURALI CLASSE 2 a SEZ. Q A.S. 2012/2013 CHIMICA NUCLEO FONDANTE A : MISURE E GRANDEZZE TRASFORMAZIONI CHIMICO-FISICHE DELLA MATERIA

Dettagli

Definizione di arte, differenza fra manufatto e prodotto artistico e relazione col concetto di testimonianza.

Definizione di arte, differenza fra manufatto e prodotto artistico e relazione col concetto di testimonianza. Prof.ssa: Patrizia Colciago Classe: 3 liceo classico sezione A Definizione di arte, differenza fra manufatto e prodotto artistico e relazione col concetto di testimonianza. ARTE PREISTORICA: albori del

Dettagli

Programma scolastico del 2012/13 della classe 1^B opzione scienze applicate. GEOSTORIA Geoarché. C.BarberiesR.KohlerE.NosedaM.P.ScovazziC.

Programma scolastico del 2012/13 della classe 1^B opzione scienze applicate. GEOSTORIA Geoarché. C.BarberiesR.KohlerE.NosedaM.P.ScovazziC. Programma scolastico del 2012/13 della classe 1^B opzione scienze applicate. GEOSTORIA Geoarché C.BarberiesR.KohlerE.NosedaM.P.ScovazziC.Vigolini Strumenti dell analisi storica; 1. Studiare il passato:

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE di STORIA CLASSE PRIMA

CURRICOLO DISCIPLINARE di STORIA CLASSE PRIMA CURRICOLO DISCIPLINARE di STORIA CLASSE PRIMA AREA COMPETENZE DISCIPLINARI ABILITÀ CONOSCENZE 1 METODO L alunno: L alunno: Imparare ad imparare Progettare A. applicando le indicazioni, cerca informazioni

Dettagli

PROGRAMMA DI STORIA. ANNO SCOLASTICO: 2011/12 CLASSE: 1 B INSEGNANTE: Loredana Renzi

PROGRAMMA DI STORIA. ANNO SCOLASTICO: 2011/12 CLASSE: 1 B INSEGNANTE: Loredana Renzi ANNO SCOLASTICO: 2011/12 CLASSE: 1 B INSEGNANTE: Loredana Renzi PREISTORIA E STORIA Come tutto è cominciato La storia degli esseri umani La geologia La biologia L evoluzione degli organismi Il tempo profondo

Dettagli

Esami di Idoneità/Integrativi. Liceo delle Scienze Umane / Economico Sociale / Linguistico

Esami di Idoneità/Integrativi. Liceo delle Scienze Umane / Economico Sociale / Linguistico Esami di Idoneità/Integrativi Liceo delle Scienze Umane / Economico Sociale / Linguistico Materia: Storia/Geografia Alla Classe seconda Contenuti essenziali di Storia Modulo 1: Dalla Preistoria alla Storia

Dettagli

PROF. RAFFAELLA AMICUCCI MATERIA: ITALIANO CLASSE : IIA

PROF. RAFFAELLA AMICUCCI MATERIA: ITALIANO CLASSE : IIA PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROF. RAFFAELLA AMICUCCI MATERIA: ITALIANO CLASSE : IIA DATA DI PRESENTAZIONE: 30/11/2013 FINALITÀ E OBIETTIVI FORMATIVI DELLA DISCIPLINA Lo sviluppo

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO ITALIANO

CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO ITALIANO CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO ITALIANO OBIETTIVO GENERALE COMPRENSIONE DELLA LINGUA ORALE 1. Prestare attenzione a chi parla 2. Saper comprendere messaggi orali 3. Capire il significato globale delle

Dettagli

Competenza 3: Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi. al termine del primo biennio della scuola primaria

Competenza 3: Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi. al termine del primo biennio della scuola primaria Competenza 3: Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi. al termine del primo biennio della scuola primaria Competenza Abilità Conoscenze Produrre testi in relazione a diversi scopi comunicativi

Dettagli

LICEO CLASSICO ORDINAMENTALE

LICEO CLASSICO ORDINAMENTALE LICEO CLASSICO ORDINAMENTALE LETTERE AL GINNASIO Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno: aver raggiunto una conoscenza adeguata

Dettagli

Arte è Epoche e popoli diversi hanno rappresentato il mondo visibile in modi tanto differenti differenze di stile metodo di analisi.

Arte è Epoche e popoli diversi hanno rappresentato il mondo visibile in modi tanto differenti differenze di stile metodo di analisi. Arte è Una delle più alte facoltà dell uomo. Epoche e popoli diversi hanno rappresentato il mondo visibile in modi tanto differenti La storia dell arte è una disciplina che studia le differenze di stile

Dettagli

OTHOCA Liceo Scientifico Scienze Applicate Oristano

OTHOCA Liceo Scientifico Scienze Applicate Oristano OTHOCA Liceo Scientifico Scienze Applicate Oristano I.T.I.S. ANNO SCOLASTICO 2012 2013 Con riferimento al Programma Ministeriale Svolto dal Professore : PICCIAU LUIGI Insegnanti di : DISEGNO E STORIA DELL

Dettagli

VALUTAZIONI RELATIVE ALL ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI E DEI LIVELLI DI PARTENZA

VALUTAZIONI RELATIVE ALL ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI E DEI LIVELLI DI PARTENZA 48 VALUTAZIONI RELATIVE ALL ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI E DEI LIVELLI DI PARTENZA Nel presente documento vengono elencate le competenze d ingresso relative alla classe prima in continuità con la scuola

Dettagli

Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate

Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate Il contenuto è la semplificazione di un libro di testo

Dettagli