Nulla è peggiore del nulla L educazione spirituale dei ragazzi.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nulla è peggiore del nulla L educazione spirituale dei ragazzi."

Transcript

1 Giornale dell Oratorio P. G. Frassati di Paullo - 1 Giugno 2008 Dolce attesa Caro Luca... Esercizi spirituali Il mondo nel cortile dell oratorio Nulla è peggiore del nulla L educazione spirituale dei ragazzi. Le previsioni sono nefaste. Dicono che nei prossimi tre anni aumenteranno vertiginosamente in Italia i consumi di droga. Una ricerca congiunta condotta dall Università Cattolica e dal dipartimento dipendenze patologiche dell ASL di Milano annuncia che entro il 2010 avremo circa un milione di consumatori di cocaina in più. Difficile comprendere il perché di questo boom di dipendenza. A detta degli esperti, i futuri schiavi della droga proverranno da ogni estrazione sociale: vip, frequentatori di discoteche, ma anche lavoratori precari, normali sportivi, abituali frequentatori di palestre e piscine. Insomma un po tutti Perché un adolescente o un giovane si avvicina all uso di sostanze tossiche? Gli esperti di sociologia ci hanno lasciato dettagliati studi su questo argomento. Non si può trovare un unica ragione che spieghi la diffusione della droga. Con un po d interesse mi è capitato di leggere, in questi ultimi tempi, alcuni studi che ricollegano la nascita di una dipendenza con situazioni di povertà spirituale. In sostanza: una mancata educazione etica della coscienza umana, e un atrofia della sua dimensione spirituale spalancano la porta al vuoto esistenziale, e al diffondersi di comportamenti autolesionisti. Confessa un ex-tossicodipendente: A dodici anni mi chiedevo: sono al mondo perché qualcuno mi ha pensato o sono venuto per caso? Se sono venuto al mondo per caso spacco tutto! E ho spaccato tutto!. Altra storia. Questa volta di una ragazza uscita a fatica dal tunnel dell eroina: A tredici anni mi chiedevo: dopo la morte si continua a vivere o non c è più niente? Perché se non c è più niente non val la pena vivere. Per due anni ho tenuto questa domanda dentro di me, soffrendo. Un giorno ho posto l interrogativo a mio padre. Mi rispose: dopo la morte noi siamo come le bestie, non c è più nulla. Restai sconvolta. A sedici anni mi accorsi che mia madre era alcolizzata. Dentro di me allora pensai: è vero, non c è più nulla. Per non pensare, per superare l angoscia, cominciai a far uso di spinelli. Poi droghe più pesanti. Furono dieci anni d inferno, fino a quando mi costrinsero ad entrare in una comunità. Lì ho scoperto l origine dell amore e che con la morte la vita non finisce, ma si trasforma. Ho scoperto che c è un Padre in questo mondo, e qualche volta si è presi in braccio da lui. Anna Jung sosteneva che l adolescenza, per moltissimi ragazzi, è la fine della vita: muoiono prima ancora di aver cominciato a vivere. L adolescenza è l epoca in cui più frementi esplodono gli interrogativi esistenziali, le grandi domande della filosofia: perché viviamo, perché ci tocca morire? Socrate sosteneva che nel cuore della vita noi cerchiamo qualcosa per cui valga la pena morire. Cioè cerchiamo un perché bello che motivi la nostra esistenza e ci dia la possibilità di vincere il vuoto, la noia, l angoscia. A sedici anni si è sempre un po mendicanti d infinito. Se a sedici anni si incrocia l infinito allora la vita diventa un impresa bella da condurre con tutte le proprie forze. Se non si incrocia l infinito allora diventa un dovere monotono, in cui sono certo nascoste diverse piccole felicità, ma che alla fine lascia un po delusi. Società, educatori, genitori, istituzioni hanno nascosto l aspetto morale e religioso nelle retrovie dello sforzo educativo. Non riuscendo più a stabilire un tavolo comune di confronto, non trovando un accordo nemmeno minimo su un quadro di valori di riferimento da proporre alle giovani generazioni, hanno finito col tacere. Si farà la sua vita, avrà le sue esperienze, è il commento di tanti educatori davanti alla fame di senso dei ragazzi. Si teme di interferire con le scelte di un altra persona. La morale è affidata al campo della libera scelta. È vero che si può riempire l ansia spirituale di un ragazzo con un contenuto sbagliato. Come è vero che le nostre società dell opulenza e della tolleranza sono una conquista felice dei tempi moderni, e vi è speranza che non si regredisca più al tempo delle contrapposizioni ideologiche. Ma fingere che un ragazzo non si porti dentro una domanda assoluta di verità, di bellezza e di vita è forse il più grande torto che gli possiamo fare. Concludiamo con una poesia. Tratta da Antologia di Spoon River. Una persona contempla la sua lapide: rappresenta una nave alla fonda. Tutti pensano che mostri il porto in cui finalmente ogni uomo arriva. Ma non fu così, almeno in questo caso. Nella vita si può anche non partire, non prendere mai il mare, non giudicare mai questa vita come appassionante e significativa: Dare un senso alla vita può condurre alla follia ma una vita senza senso è la tortura dell irrequietudine e del vano desiderio. (Edgar Lee Master). Nulla è peggiore del nulla. Don Guglielmo

2 Dolce attesa Una futura mamma si racconta. Quando nella nostra vita l orologio biologico si fa sentire, allora cominciamo a guardare con occhi diversi i bambini che incontriamo; poi, dai bambini l attenzione si sposta sulle donne col pancione, sulle loro arie beate, e cominciamo a porci domande. La più frequente è: e io, quando avrò il pancione? Finché, dopo una decina di giorni di apparentemente ingiustificato ritardo nel nostro ciclo, ci decidiamo a fare il test: cinque minuti di puro terrore, curiosità e incredulità infiniti sembrano non passare mai! Positivo! Non c è ombra di dubbio... è proprio positivo... e adesso? Comincia così quel periodo definito dolce attesa : le donne che ci sono già passate da diverso tempo dicono che è il periodo più bello della vita di una donna... Ma forse non se lo ricordano bene! Già, perché la gravidanza, nonostante la gioia immensa che comporta, è un periodo di completa e totale instabilità emotiva e fisica. Cominciamo col dire che dormiremmo a tutte le ore e in qualsiasi momento, perfino in piedi alla fermata dell autobus! Poi ci sono le così dette nausee gravidiche, a causa delle quali abbiamo sempre lo stomaco sottosopra, e qualsiasi odore o profumo contribuisce a peggiorare questa sgradevolissima sensazione. Non parliamo poi dell ipersensibilità che il nostro naso sviluppa: al supermercato capiamo a distanza quando la frutta è matura al punto giusto! Talvolta ci sentiamo un po cane da tartufo. La prima cosa che chiedono amici e parenti, è il sesso del nascituro; la seconda è il nome, e poi tutti, inesorabilmente si raccomandano di non ingrassare troppo durante i mesi a venire... E comincia l incubo: perché per i mesi seguenti si viene tormentate continuamente dal ginecologo che ci stressa se stiamo aumentando troppo di peso, così che ogni pasto diventa una tortura. Ci sono giorni in cui si sprizza gioia ed energia da tutti i pori, altri in cui non ci si alzerebbe dal letto nemmeno sotto tortura, giorni in cui si aprono gli occhi e si comincia a piangere: per tutto questo ringraziamo i nostri ormoni completamente impazziti. Si è in pieno inverno, la temperatura esterna è sotto lo zero, e noi donne in attesa sentiamo una temperatura pressoché vicina ai trenta gradi, e nonostante gli abiti leggeri sudiamo copiosamente. Poi arrivano, quasi inaspettati, i primi movimenti del nostro bambino: all inizio sembra di avere tanti piccoli pesci che si muovono nella pancia, poi i movimenti diventano più forti e chiari; spesso ad ogni movimento associamo una carezza al pancione, e dall altra parte arriva un colpetto; quindi un altra carezza, ed ecco un altro colpetto... La nostra meraviglia è incontenibile, e con essa cresce la consapevolezza di non essere più sole, e se per caso ce ne dimentichiamo, il nostro coinquilino, puntuale come un orologio, ci dà un colpetto e ricorda la sua presenza. La data fatidica si avvicina e noi, in preda alla frenesia e alla gioia più genuine abbiamo già preparato la cameretta del piccolo, abbiamo già fatto spazio nel nostro armadio per le sue tutine, gli abitini. Anche se manca ancora tempo, abbiamo già la borsa per l ospedale pronta, perché non si sa mai, mica possiamo farci trovare impreparate al grande evento! E i nostri compagni? In questo periodo così delicato e sconvolgente sono molto pazienti e, a volte, esageratamente premurosi; ai loro occhi siamo si diverse, ma non certo meno belle e attraenti. Chi ha inventato il termine dolce attesa sicuramente non ha mai fatto quest esperienza così bella ed emozionante, ma altrettanto dura e sconvolgente. D. B. Un piccolo spazio per la finanza etica. A chi affido i miei soldi? Farlo non sarà facile come dirlo, ma qualcuno ci riesce. Tra i tanti esempi che ci ha portato Barbara, esperta di economia solidale, invitata all ultimo incontro dei giovani dell oratorio, c è anche la storia di un suo amico che gioca in borsa. Che lavoro fa? Nessuno: passa le mattine attaccato al computer a spostare capitali in su e in giù, seguendo l onda dei flussi azionari. Il pomeriggio lo dedica alla pittura, e ciò gli basta per vivere. È un piccolo speculatore fai-da-te che la nostra economia ha generato. Non semina mais, non costruisce aziende, non produce cultura. Specula specula sul lavoro degli altri che invece fanno tutto il resto e che affidano i loro proventi alla finanza, nella speranza che questi non vengano erosi dal tempo che passa e dall inflazione. Che la nostra economia abbia qualcosa d insano è un po sotto gli occhi di tutti. Alcune stime raccontano che il settanta per cento dei flussi di denaro non vadano a sostegno del mercato reale (cioè la gente che vuol mettere su un impresa, che vuole aumentare la sua produzione o ristrutturare la casa), ma siano divorati dalla finanza speculativa. Vale a dire del gioco d azzardo fatto con i capitali di tutti. In oratorio c è un gruppo di persone che ha messo il naso in questi temi, che vuol capirci un po di più, che desidera comprendere come anche il mondo dell economia possa essere illuminato dall etica. La speranza è che questi momenti di studio portino a scelte concrete, a sostegno di una finanza reale e non apparente, che possa far da traino allo sviluppo del paese. Se ci fosse qualcuno interessato faccia un giro da queste parti che ne parliamo. Non sarebbe male organizzare per il prossimo anno un corso sistematico su questi argomenti. dg

3

4 Esercizi spirituali Momenti preziosi per coltivare la nostra fede. Il termine non è certamente dei più moderni, ma a distanza di anni restituisce con sintesi ed efficacia il significato di un esperienza: gli esercizi spirituali. Quante volte i nostri sacerdoti ci hanno ricordato che la Fede deve essere coltivata, alimentata, che è necessario ritagliarsi dei momenti per riflettere e maturare quello che si vive, molte volte in modo frenetico e convulso anche nella stessa pastorale parrocchiale. In questo senso l offerta è veramente ricca: la nostra famiglia ha frequentato gli esercizi spirituali organizzati dall Azione Cattolica della Diocesi di Lodi, che si sono tenuti presso la Casa per ferie Neve al Passo della Presolana, in provincia di Bergamo, dal 28 marzo al 30 marzo Ancora con in cuore la gioia della resurrezione pasquale, i predicatori, Don Renato Fiazza e i coniugi Isa e Paolo Poggi hanno sviluppato le loro riflessioni sul Vangelo di Matteo: Tu sei il Cristo Matteo 16,13-20, L a Tomba vuota Matteo 28, 1-10 e Preghiera e perdono Matteo 18, Gli approfondimenti, ben preparati e studiati da Don Renato, Isa e Paolo sono stati impostati con efficaci e naturali richiami fra la vita coniugale e il Vangelo di Matteo. Che cos è la coppia? un corpo di fronte a noi; il luogo del progetto; una realtà costituita fra due tensioni: coesione/intimità e diversità/rispetto delle differenze. E Ma voi, domandò loro, chi dite ch io sia? Come ci si sente di fronte: ad una situazione famigliare lontana dalle aspettative pre-matrimoniali; al cadavere del proprio matrimonio; E...Maria di Magdala e l altra Maria andarono a vedere il sepolcro....so, infatti, che cercate Gesù, il crocefisso. Non è qui! E risorto, come aveva detto;... Nel rapporto di coppia bisogna perdonare, ma quali sono le condizioni che consentono il perdono? accettare i propri sentimenti di rabbia e di dolore; evitare la vendetta; perdonare le proprie ferite; E Allora Pietro Si avvicinò a lui e gli disse: Signore, se mio fratello pecca contro di me, quante volte gli dovrò perdonare? Fino a sette volte?. Gesù gli rispose: Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette. Nello stesso week end, con altri argomenti e relatori, hanno partecipato agli esercizi spirituali un nutrito gruppo di adolescenti della nostra Parrocchia, accompagnati da Suor Paola, Davide Zemiti, Filippo Crippa e Giulia Fior. Bene, ci sentiamo, molto semplicemente e serenamente, di consigliare a tutte le famiglie della nostra Parrocchia di ritagliarsi un po di tempo per sé, per verificare l autenticità della fede che ha bisogno di attingere alla fonte, al cuore, al centro; è un esigenza tanto più necessaria per chi ha bisogno di ravvivare la vita cristiana. Per questo pensiamo che l esperienza degli esercizi spirituali possa entrare nel normale programma formativo che ciascuno sceglie ogni anno. Ritiro alla Presolana: tre giorni di preghiera, riflessione e vita comunitaria. ACR, andate io sono con voi! Il 28 marzo alle 17 siamo partiti dall oratorio per il passo della Presolana dove ci siamo recati per un ritiro spirituale con l ACR. Quando è arrivato il pullman ci siamo accorti che ragazzi di altri paesi venivano a condividere con noi questa esperienza. Il viaggio è durato circa due ore, animato dai nostri educatori: il grande Filippo (detto Pippo), Giulia e Sr Paola. Davide (Zemo) accompagnava con la sua chitarra dei bellissimi canti. Al nostro arrivo, dopo aver sistemato i bagagli, Don Davide ci ha dato il benvenuto spiegandoci quello che avremmo fatto in quei tre giorni. Dopo cena, siamo stati divisi in diverse camere. Poi, un momento di preghiera e tutti insieme nel locale bar per fare conoscenza. Alle otto la sveglia e colazione, poi attività in gruppo, gioco e canti. Dopo pranzo abbiamo fatto una passeggiata al famoso salto degli sposi e al ritorno abbiamo fatto una battaglia a palle di neve e ci siamo divertiti un sacco. Le attività sono riprese e si sono concluse con la realizzazione di un cartellone. Adorazione eucaristica in cappella prima di cena e dopo la Via Crucis: portavamo dei lumini che abbiamo deposto intorno ad un immagine di Maria e Gesù. La giornata è terminata con la visione del film La gabbianella e il gatto e uno spuntino di pane e nutella. Il giorno dopo ci siamo ancora divisi in gruppi per un momento di preghiera e per le attivi- tà, poi abbiamo celebrato la S. Messa e siamo ripartiti per Paullo dove siamo arrivati alle 17. Sono state giornate davvero intense ed impegnative, ma anche allegre e piene di amicizia. Per questo, l esperienza ci è piaciuta molto e ci piacerebbe ripeterla l anno prossimo. Alessia, Alice ed Elisa

5 Ancora le Sentinelle dell Aurora Continua il cammino delle Sentinelle. Resoconto dell incontro di Marzo. Anche l incontro di Marzo è stato un bellissimo momento vissuto insieme per condividere, ascoltare e nutrirci della parola di Dio. Ci siamo visti in pieno clima quaresimale e la nostra riflessione ha subito l influenza di questo periodo, che ci ha impegnati in piccole rinunce per contribuire all andamento familiare oppure portando la nostra presenza laddove si sperimenta la solitudine, come accade per gli anziani della casa di riposo di Dresano. La nostra attenzione si è concentrata su due termini particolari Omnipresenza e Pace. Come sempre la presenza del Signore la sentiamo vicina, perché anche stasera la scelta di questi due termini è perfettamente contestualizzata al periodo che stiamo vivendo. La riflessione sul primo termine ci conduce ad intuire la presenza costante del nostro Signore, in ogni cosa, in ogni attimo della nostra vita e ciò ci induce a pensare di non essere mai soli, ma eternamente accompagnati dalla figura del nostro Padre Celeste. Una figura che infonde in noi un grande senso di Pace, qui collegata all altro termine esaminato; solo la Pace che Dio ci dona a livello interiore, ci permette di diffondere introno a noi semi di Pace. Gesù Cristo, di cui ci apprestiamo a rivivere i momenti della Passione, Morte e Resurrezione, ci ha fornito un grande esempio di Pace: la pace che ci ha portato venendo nel nostro mondo come uomo e i segni di pace che ci ha inviato, mentre sulla croce viveva il più grande esempio di sofferenza. Il gruppo Tiberiade Bis con la chitarra classica Massimo Cantoro e la sua chitarra di nuovo ospiti a Paullo. Eccezionale, frizzante, emozionante, quando suona sembra un tutt uno con la sua chitarra: così è definito Massimo Cantoro che per la seconda volta è tornato a trovarci. Infatti Venerdì 16 maggio 2008 nell auditorio Piergiorgio Frassati a Paullo si è svolto il concerto di chitarra classica organizzato dal CGS Sprit di Paullo in collaborazione con l atelier chitarristico laudense di cui fa parte Massimo. Il concerto si è aperto con due brani del periodo barocco suonando J.S. Bach e S.L. Weiss poi è stata la volta degli italiani Mauro Giuliani e Murtula per finire la prima parte con Augustin Barrios Mangorè compositore uruguaiano. La seconda parte è stata dedicata tutta alla musica popolare sudamericana e al cross-over ovvero brani d altri generi musicali interpretati con la chitarra classica. Come l anno scorso alcuni brani erano di A. Lauro uno dei principali maestri di chitarra latino-americani discepolo di Raoul Borges di cui abbiamo ascoltato un valzer. Per chiudere l omaggio al Venezuela abbiamo ascoltato un brano di Ignacio Figueredo. Poi Jorge Cardosoci ha allietato con la Milonga una danza popolare di origine argentina con Paso Doble di Gerardo Nunez abbiamo sentito sonorità tipiche della scuola spagnola di flamenco. Non potevano mancare due brani celebri dei Beatles Yesterday-Let it Be e a richiesta calorosa del pubblico un bis che quasi era un altro concerto con brani di Lucio Battisti. Senz altro una serata piacevole tra melodie più o meno note in compagnia del nostro caro amico Massimo Cantoro che ringraziamo infinitamente. CGS Sprint Lavori di tinteggiatura in oratorio. Tre volontari al lavoro. Sono stati ultimati i lavori di tinteggiatura dell oratorio. L intervento si è reso necessario soprattutto dopo l incendio doloso che ha deturpato buona parte del portico. Ringraziamo il buon cuore di alcune persone che ci hanno permesso, con l offerta del loro lavoro volontario, di compiere l intervento praticamente a costo zero. Il grazie sentito va soprattutto al signor Lino Bombelli e al signor Piero Maestri, che qui vedete ritratti nella foto, che sono stati i grandi animatori del lavoro. A loro si è aggiunto il signor Peppino Maraschi. Un sentito grazie va anche al signor Ruggero Castoldi che ha ripristinato le lampade del portico. Un ringraziamento all amministrazione particolare comunale che ha offerto buona parte dei materiali impiegati. Insieme a queste persone, va il pensiero riconoscente a tanti uomini e donne che in umiltà e silenzio lavorano per il mantenimento della struttura dell oratorio che per le sue dimensioni richiede un attenzione costante e qualche volta onerosa. A tutti non possiamo che augurare che Dio ritorni a loro il bene che seminano in mezzo a noi.

6 Piccole matite colorate per il Papa I bimbi del catechismo traducono il loro stupore in disegni per il Santo Padre. Un bel gruppetto di bambini segue anche quest anno la catechesi domenicale riservata appositamente ai piccoli di prima e seconda elementare; sono una ventina che, puntuali e fedelissimi, arrivano alle 15 ogni domenica in oratorio, accompagnati dai loro genitori che ce li affidano per un oretta (bravissimi questi genitori che scelgono per loro, fin da piccolissimi, un cammino di fede). Cosa può essere la catechesi a quest età? Venite e vede te, vorrei rispondere. È un momento di gioia, di condivisione, di crescita oserei dire reciproca, sì, perché se da una parte noi catechiste cerchia-mo di dare una mano alle famiglie nel crescere questi bimbi nella fede cristiana, dall altra siamo arricchite dalla freschezza di queste giovani vite che si aprono allo stupore dell amore di Dio. Così ogni domenica è una scoperta: del brano evangelico di quel giorno, del significato di una festa particolare che la Chiesa ci propone, del vivere il Natale anche con un canto insieme ai genitori, del sentire vicino un santo che ci è caro e scoprire ad esempio che... Suor Adalgisa l ha inventata don Bosco! Ultimamente poi abbiamo voluto approfondire la conoscenza del Papa e il risultato è stata l idea di fare dei disegni in cui ogni bambino ha rappresentato il Papa ed ha scritto un augurio per il suo prossimo compleanno, il 16 aprile. Da qui a farli avere al Papa, il passo è stato breve; abbiamo fatto dunque una letterina ed inviato in Vaticano i disegni dei più piccoli dell oratorio di Paullo. Speriamo che gli arrivino in tempo, con tutto il nostro affetto, e chissà che il Papa non ci risponda? Sarebbe una gioia grande, un motivo in più per dire che per noi ogni domenica è una festa. Maria Teresa, Daniela, Claudia, Silvia e Suor Adalgisa Collegarsi ad internet per giocare con i pokemon. Il mondo nel cortile dell oratorio Nasce un associazione? Un gruppo di persone si è messa intorno al tavolo da qualche mese a questa parte. L idea è quella di creare un associazione di persone che si prenda a cuore diversi progetti di natura educativa e a sostegno della famiglia. Se qualcuno fosse interessato può chiedere informazioni in oratorio. Taglio e cucito per volontariato. Si è tenuto a maggio il banco vendita. Sono le donne del filo d oro. Da anni sostengono l oratorio e la parrocchia con i lavori di ricamo. La loro è una goccia che non manca mai. Anche nello scorso mese di maggio hanno venduto i loro lavori per un ricavo di 600 euro. Anche per loro è la riconoscenza di tutti. In qualche angolo del cortile i game boy d ultima generazione riescono ad intercettare un segnale wi-fi. I ragazzi possono così collegarsi alla grande rete ed allestire un gioco virtuale con coetanei di altre parti del mondo. Qualcuno di questi ragazzi trascorre sulla piattaforma virtuale diverse ore al giorno: si scambiano pokemon con ragazzi cinesi, giapponesi, sudamericani, statunitensi. Gli adulti un po sorridono e qualche volta si scandalizzano di queste nuove pieghe che prende il gioco infantile. Per parte mia mi sono rivisto nel fanciullo di trent anni fa, appassionato scambiatore di figurine panini, che avevano dato luogo ad una lunga serie di spontanei giochi per l infanzia. Qualcuno di voi ha mai giocato a muretto con le figurine? Altri tempi, altri modi di fare. La globalizzazione ha così allargato il cerchio delle amicizie, rendendole, è vero, un po anonime, ma senza sopprimere quel mondo fantastico e un po irreale che c è in ogni gioco dei bambini. Buon divertimento. dg luglio 2008 Camposcuola ragazzi Per ragazzi/e dalla 1^ media alla 2^ superiore Luogo: Soraga di Fassa (mt. 1200), nel cuore delle Dolomiti. Soggiorno: Hotel Ombretta, gestito dall agenzia Le Marmotte. Quota: euro 295,00 comprensiva di viaggio, vitto e alloggio, uscite, materiale per l animazione. Iscrizione mediante il versamento di una caparra di euro 100,00. Numero dei posti limitato. Informazioni presso don Guglielmo. Pellegrinaggio a piedi a Santiago de Compostela Partenza 8 agosto 2008 Ritorno in Italia il 24 agosto Circa 400 km a piedi. Info presso don Guglielmo. Da sabato 7 a sabato 21 giugno: Festa dell oratorio e Palio dei rioni Programma di animazione, di riflessione e di divertimento per tante sere in oratorio.

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico gruppo di lavoro 7 11 anni materiale per la sperimentazione diocesana SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico Versione aprile 2010 a cura di don

Dettagli

IN CARCERE MA LIBERI!

IN CARCERE MA LIBERI! PATRIZIO ASTORRI GENNARO CAROTENUTO TULLIO MENGON SILVANO SPAGNUOLO LORENZO ZOCCA IN CARCERE MA LIBERI! Terza edizione Chirico INDICE Presentazione del Cardinale Michele Giordano XI Lettera del cappellano

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE Dalle lunghe meditazioni solitarie di fratel Carlo de Foucauld, ora beatificato dalla Chiesa, era nata l idea della Fraternità. Gesù si era fatto chiamare

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME Premessa In riferimento al Progetto Educativo e alle Indicazioni Nazionali, l'insegnamento della Religione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014

DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014 CENTRO PARROCCHIALE OSNAGO PROGRAMMA DICEMBRE IN ORATORIO S. NATALE 2014 È Natale È Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano. È Natale ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese RIFERIMENTI LEGISLATIVI DAGLI ORIENTAMENTI PER IL CONTRIBUTO AI PIANI PERSONALIZZATI DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DI INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Io sono dono di Dio Progetto educativo Di Religione Cattolica Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Anno scolastico 2014 2015 PREMESSA L insegnamento della Religione Cattolica nella

Dettagli

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011 Proposte pastorali per l'anno 2010/2011 LITURGIA A - Settimana Eucaristica: 10-17 ottobre 2010 per tutta la Comunità Pastorale: tema Eucarestia e vita. B - Celebrazioni Comunitarie alle ore 21.00: 1 settembre,

Dettagli

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Anzitutto voglio dare il mio saluto cordiale ed affettuoso a questa cara comunità di Gorle che già mi accoglie da diversi anni, quindi esprimo la mia riconoscenza

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA. C era una volta un Grande libro...che annunciava.. INSEGNANTE: ZICOMERI LAURA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA. C era una volta un Grande libro...che annunciava.. INSEGNANTE: ZICOMERI LAURA PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA C era una volta un Grande libro...che annunciava.. INSEGNANTE: ZICOMERI LAURA a.s.2015/2016 PREMESSA Insegnare Religione Cattolica nella scuola dell Infanzia significa

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA.

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA. PREPARAZIONE ALLA PRIMA COMUNIONE LA SANTA MESSA ANNO CATECHISTICO 2008/09 NOME E COGNOME 1 DOMENICA: perché? Tutti i popoli hanno dei giorni di festa. Il popolo ebraico, a cui apparteneva Gesù, aveva

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Dopo-Cresima Semplicemente... una proposta

Dopo-Cresima Semplicemente... una proposta ... e t Dopo-Cresima n e em c i l p m e S una prop osta A questa semplice parola possono essere attribuiti svariati significati: ciascuno la riempie a modo suo.... naturalmente il catechismo. Ci si libera

Dettagli

preghiere Associazione Ragazzi del Cielo guardando di la

preghiere Associazione Ragazzi del Cielo guardando di la preghiere Associazione Ragazzi del Cielo Ragazzi della Terra 1 guardando di la Madre di tutte le madri Vergine Maria, madre di tutti i figli, madre di tutte le madri e di tutti i padri. Noi, famiglie dei

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI 22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita GRUPPO BETLEMME ICFR Primo anno Il percorso del primo anno offre ai genitori la possibilità di scoprire o riscoprire la bellezza

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ Scuola Mater Gratiae Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ ASCOLTIAMO INSIEME GESÙ MOTIVAZIONE Una delle priorità importanti nel nostro progetto educativo didattico della scuola dell infanzia

Dettagli

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Corso Scegli Gesù SG01 Lezione 1 IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Troppo difficile? Antiquato? Solo per persone molto religiose? No! Ti dimostreremo che sono solo pregiudizi. LA NOSTRA GENERAZIONE È INSICURA

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

anno ORATORIANO 2015-2016 gennaio 2016 porta la pace come Gesù

anno ORATORIANO 2015-2016 gennaio 2016 porta la pace come Gesù anno ORATORIANO 2015-2016 gennaio 2016 porta la pace come Gesù per tutte le notizie: www.oratoriobvidesio.it CARISSIMI GENITORI, RAGAZZI, ADOLESCENTI e GIOVANI, il tempo dell Epifania è il momento favorevole

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO L entrata alla scuola dell infanzia rappresenta per il bambino una tappa fondamentale di crescita. La scuola è il luogo dove il bambino prende coscienza della sua abilità

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA 4 CIRCOLO L.RADICE

DIREZIONE DIDATTICA 4 CIRCOLO L.RADICE DIREZIONE DIDATTICA 4 CIRCOLO L.RADICE Scuola dell Infanzia Gela (CL) PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA EDUCATIVO-DIDATTICHE DI RELIGIONE CATTOLICA (Adottato in tutte le scuole dell infanzia del Circolo) BAMBINI

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

Hogar San Francisco nostra Hogar San Francisco

Hogar San Francisco nostra Hogar San Francisco Carissimi amici, Hogar San Francisco sarà da oggi uno strumento per sentirci uniti, un semplice foglio informativo della nostra missione in Venezuela. Perché questo nome? Sostanzialmente perché, con i

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

principale del gruppo è

principale del gruppo è Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare e Vita I GRUPPI FAMIGLIA PARROCCHIALI luogo di crescita nella fede e nella spiritualità propria dello stato coniugale; momento di apertura alla vita parrocchiale

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. GESU rimani sempre in mezzo a noi, Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. GESU rimani sempre in mezzo a noi, Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia GESU rimani sempre in mezzo a noi, per aiutarci a volerci bene, come TU vuoi a tutti noi. Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di 12 Iniziamo

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica Carissimi Genitori, il nuovo Anno Catechistico segna

Dettagli

1) La VITA dell UOMO come DONO di DIO (8 incontri)

1) La VITA dell UOMO come DONO di DIO (8 incontri) Linee programmatiche per un anno di cammino per Adolescenti PRIMO ANNO TEMA DI FONDO: Il Senso della VITA, qualsiasi essa sia La riflessione su questo tema si sviluppa in quattro tappe per un totale di

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Secondo incontro: La mia esperienza d amore

Secondo incontro: La mia esperienza d amore Secondo incontro: La mia esperienza d amore Prima di addentrarci nel tema dell incontro sondiamo la motivazione dei ragazzi. Propongo loro un diagramma G/T. Tutti i ragazzi pensavano ad un esercizio di

Dettagli

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo MONASTERO INVISIBILE Diocesi di Treviso Centro Diocesano Vocazioni Aprile 2015 CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo Introduzione

Dettagli

«LA GIOIA DELLA RESURREZIONE PASQUALE»

«LA GIOIA DELLA RESURREZIONE PASQUALE» «LA GIOIA DELLA RESURREZIONE PASQUALE» 4^ TAPPA DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA «SAN GIOVANNI BOSCO» BELFIORE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 MOTIVAZIONE Il tempo di Quaresima inizia con il gesto

Dettagli

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI Maggio-Giugno Le campane nel campanile suonano a festa. E risorto Gesù E Pasqua senti come suonano allegre! ascoltiamole Queste suonano forte! Maestra perchè

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro 1. INTRODUZIONE La parrocchia si pone l'obiettivo di costruire una comunità nella quale ogni cristiano si impegni a: 1. conoscere meglio Cristo

Dettagli

FOGLIETTO SETTIMANALE

FOGLIETTO SETTIMANALE PARROCCHIE DI S. BRIZIO COSSOGNO E S. PIETRO - TROBASO Micotti don Adriano Casa Parrocchiale di Trobaso e FAX 0323-57.16.68 338-50.59.656 d.adri@infinito.it www.parrocchiainrete.it FOGLIETTO SETTIMANALE

Dettagli

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri.

CHI SI CURA DI NOI? Sviluppare atteggiamenti di attenzione e cura nei confronti degli altri. CHI SI CURA DI NOI? Nel libro della Bibbia si narra come da sempre Dio si prende cura dell uomo. Con l aiuto di alcune immagini riflettiamo su chi si preoccupa di noi e in che modo. Proviamo anche noi

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

Schema del cammino GG e giovani

Schema del cammino GG e giovani Schema del cammino GG e giovani Professione di fede GIOVANISSIMI La dignità della persona umana La vocazione cristiana Una chiesa di discepoli GIOVANI Una chiesa di inviati Prima, seconda e terza superiore

Dettagli

IL SEMINATORE USCÌ A SEMINARE

IL SEMINATORE USCÌ A SEMINARE MEDITAZIONE IL SEMINATORE USCÌ A SEMINARE Nel cuore mi porto anche un altro desiderio: in questa terza tappa del Percorso pastorale ogni famiglia cristiana sia pronta a stare nel mondo per raccontare e

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA Che cos è l iniziazione cristiana? È l introduzione e l accompagnamento di ogni persona all incontro personale con Cristo all

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI Scuola dell infanzia Programmazione Religione Cattolica Anno scolastico 2013 2014 Insegnante:BINACO MARIA CRISTINA Motivazione dell itinerario annuale Il percorso per l I.R.C.

Dettagli

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989 La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I Domenica, 17 dicembre 1989 Alla popolazione del quartiere Una visita ad un quartiere difficile quella che compie

Dettagli

UN FIORE APPENA SBOCCIATO

UN FIORE APPENA SBOCCIATO UN FIORE APPENA SBOCCIATO "Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque creda in Lui non perisca, ma abbia vita eterna" (Giovanni 3:16). uesto verso racchiude tutto

Dettagli

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA.

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. (Cfr. Indicazioni nazionali per il curricolo Sc. Infanzia D.P.R. dell 11-02-2010) Il sé e l altro Le grandi domande,

Dettagli

E festa quando tutta la famiglia si riunisce (nonni, zii, cugini) e si scambiano tanti bacini.

E festa quando tutta la famiglia si riunisce (nonni, zii, cugini) e si scambiano tanti bacini. BAMBINI SCUOLA MATERNA E festa quando si sta a casa da scuola e passo più tempo con mamma e papà. E festa quando tutta la famiglia si riunisce (nonni, zii, cugini) e si scambiano tanti bacini. E festa

Dettagli

LA CURA DEI GIOVANI. Suore di Carità delle Sante B. Capitanio e V. Gerosa dette di Maria Bambina Venezia Diocesi di Venezia MENSA SAN MARTINO

LA CURA DEI GIOVANI. Suore di Carità delle Sante B. Capitanio e V. Gerosa dette di Maria Bambina Venezia Diocesi di Venezia MENSA SAN MARTINO LA CURA DEI GIOVANI Suore di Carità delle Sante B. Capitanio e V. Gerosa dette di Maria Bambina Venezia Diocesi di Venezia MENSA SAN MARTINO CARCERE FEMMINILE GIUDECCA COLLEGI UNIVERSITARI STORIA La comunità

Dettagli

ISCRIZIONE AL CATECHISMO 2014/2015:

ISCRIZIONE AL CATECHISMO 2014/2015: COMUNITÀ PASTORALE MARIA MADRE DELLA SPERANZA, SAMARATE Incontro con i genitori all inizio dell anno oratoriano 2014/2015 Carissimi genitori, all inizio di questo nuovo anno ci lasciamo guidare dalle parole

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli