Grazie per aver partecipato a Formazione Professionale Continua: e tu. cosa ne pensi?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Grazie per aver partecipato a Formazione Professionale Continua: e tu. cosa ne pensi?"

Transcript

1 Grazie per aver partecipato a Formazione Professionale Continua: e tu cosa ne pensi? 28/11/2014 Io lo definirei un "pizzo" legalizzato. Un libero professionista si può ritenere tale solo se è libero di esercitare la sua professione al meglio per garantire al cliente il miglior risultato e, si spera, che l'impegno sia onorato economicamente a dovere. Alle soglie del 2015 un professionista non può non essere aggiornato per poter svolgere la professione, al contrario, troverebbe degli ostacoli da parte delle istituzioni che richiedono ai professionisti (tramite il cittadino/utente) attività sempre più complesse che ai giorni d'oggi non sono per niente commisurate al valore intellettuale. Ogni professionista è e dovrà essere tale se è libero di scegliere per se stesso la miglior strada di cultura e apprendimento. Invece, oggi, con la scusa dei CFP stanno adottando (Stato, Ordini professionali ecc. ecc.) un nuovo modo di tassare i professionisti. Di questo passo le professioni andranno a morire. 07/11/2014 Secondo me questo obbligo è sbagliato, anche perché tutti questi convegni e corsi vengono fatti a Palermo, e per quelli di paese tipo io che sono a 90 km sono molto onerosi. 31/10/2014 Le associazioni di categoria, nel mio caso i geometri, sono fondamentali nel veicolare conoscenze che altrimenti sarebbero di difficile accesso. Però noto che la formazione sta diventando un business, non parlo dei corsi Agefis che sono seri, ben strutturati e di prezzo adeguato, ma di tutte quelle proposte scandalosamente costose che arrivano quotidianamente e di più quando si arriva verso al fine del periodo valido per la "raccolta punti". Insomma, un giovane geometra che fatica a sbarcare il lunario, come può impiegare ore di lavoro nei corsi e di più pagarli a caro costo? Servono solo a far spendere soldi e tempo alla gente. 29/10/2014 1

2 Molti, troppi geometri sono in serie difficoltà economiche, mi chiedo anche se l'aggiornamento professionale è diventato l'ennesimo motivo di lucro da parte di terzi, se così non fosse i corsi di aggiornamento sarebbero gratuiti! A mio avviso perlomeno dovrebbero essere garantiti corsi gratuiti per il raggiungimento dei crediti formativi necessari nel triennio, visto che si tratta di corsi obbligatori. 28/10/2014 Le associazioni dovrebbero proporre la formazione in forma gratuita, stante l'obbligo, ma anche per incentivare la preparazione continua della categoria professionale, soprattutto alla luce delle difficoltà di commessa. Penso che tutti i corsi di formazione continua dovrebbero essere gestiti e organizzati dai collegi e perciò gratuiti, viste le somme annuali di iscrizione versate e soprattutto per non farlo diventare l ennesima forma di speculazione (per giunta già tale a mio avviso). 27/10/2014 La formazione mediante crediti ha come unico scopo l'arricchimento illecito di persone che, data la loro impreparazione, non avrebbero altrimenti nessun altro sbocco lavorativo. 24/10/2014 Trovo la formazione professionale continua doverosa, ma nelle modalità in cui viene proposta attualmente è un modo per far perdere tempo e soldi ai professionisti che non ottengono nulla più di una serie di attestati di frequenza, da "vendite di pentole" propinate dalle varie aziende sponsor di eventi gratuiti. I corsi a pagamento invece forniscono qualche nozione in più, ma sono insufficienti a dare una vera preparazione spendibile nella professione. A mio avviso è necessario rivedere la modalità e la proposta formativa. Il maggiore sforzo (di tempo ed economico) viene richiesto a quei professionisti che hanno avviato da poco la professione e che sono ovviamente più "deboli". Costi della formazione professionale impossibili da sostenere e a volte privi di significato e valore. 2

3 23/10/2014 Sono da sempre stato favorevole alla formazione continua dei professionisti; personalmente frequento già da anni corsi di formazione e di aggiornamento (meeting, convegni, corsi, etc.) sia per il Geometra sia per l'amministratore immobiliare. Le Associazioni potranno svolgere un ruolo strategico solamente se avranno sempre chiaro l'obiettivo da raggiungere, che deve essere la "crescita ed aggiornamento professionale dell'associato" e non solo l'aumento del fatturato. Sono un professionista con più di 50 anni di attività e penso che agli inizi carriera sarebbe stato molto utile (e necessario) disporre di corsi di formazione. 21/10/2014 Erogare formazione è una cosa seria e un'attività d'impresa non può essere svolta in ambito associativistico se non presupponendo di svolgere un servizio con la stessa valenza con cui si svolgono le fiere di paese. 20/10/2014 Penso che il sistema di formazione continua attualmente in essere sia molto meglio studiato e più efficace di quello nuovo che lo sostituirà. In quanto è una mera copia di quello dell'ordine di architetti e ingegneri e non è così efficace, dato che l'attribuzione ed il mantenimento dei CFP, non tiene in considerazione l'età e la carriera formativa e professionale dei professionisti. A mio avviso i crediti da conseguire sono veramente eccessivi ed alcuni troppo onerosi. È solo un business di mangia soldi, perché non li fanno gratuiti con tutti i soldi che versiamo tra cassa, collegio e INPS? Ladri e complici del governo. Penso che le associazioni siano molto importanti nella gestione della formazione e la differenza sarà fatta come sempre dalle persone che avranno quest'incarico all'interno delle stesse, le quali dovranno recepire da una parte le reali necessità della categoria e dall'altra proporre le giuste risposte e magari proporre delle nuove idee innovative. La mia proposta per riqualificare le categorie professionali in genere è quella di creare dei settori più specifici 3

4 di ognuna, migliorando così la professionalità e dando così agli utenti finali dei professionisti più qualificati e competenti. Se questa scelta non verrà attuata, come già succede all'estero, tutta la formazione professionale non servirà a nulla, perché lascerà le nostre categorie sul livello mediocre, perché i "tuttologi" ormai non servono più, vista la vastità di normative, specifiche tecniche cui ogni argomento è sottoposto. Chi è iscritto ma per motivi vari non esercita la professione non deve essere obbligato al raggiungimento dei crediti formativi; ancor di più considerando che la maggior parte dei corsi è a pagamento, e chi è iscritto da poco o non riesce ad inserirsi nel mondo del lavoro non può essere obbligato a spendere soldi per seguire i corsi. Un altro disagio è che chi è iscritto al collegio di appartenenza provinciale si trova in difficoltà a raggiungere la sede stessa apposta per seguire un corso, quindi suggerisco che i corsi siano sparsi in tutto il territorio regionale, in modo da dare la stessa opportunità a tutti gli iscritti. Penso che sia giusto che tutti i professionisti siano informati, formati ed aggiornati costantemente, ma rendere le cose semplici sarebbe di aiuto a tutti quanti. Ci sono troppi corsi da seguire, alcuni lontani per essere seguiti, alcuni inutili, alcuni a pagamento. Sembra che servano soltanto a chi li organizza, non so se mi spiego. La formazione continua obbligatoria è necessaria anche se non per tutte le competenze, ma va svolta con dei costi decisamente più bassi per gli iscritti e da docenti ben preparati. Ritengo che la FC sia importantissima, specialmente in un paese come il nostro che, volente o nolente, deve condividere ogni forma di progresso con altri stati che cercano di soffocarlo e dove le professioni si sostituiscono alle istituzioni in moltissimi settori. Le associazioni degli iscritti potranno avere un ruolo strategico solo se i corsi saranno di qualità, i costi saranno concorrenziali e, soprattutto, se sapranno coinvolgere nei vari corsi esponenti delle realtà locali; in un momento in cui vanno cercati nuovi spazi di lavoro, è opportuno coinvolgere ed aprirsi a tutti i soggetti locali (ad esempio Tribunali, avvocati, commercialisti, uffici comunali, a seconda degli argomenti) altrimenti il rischio è uno sterile corso "calato dall'alto" utile solo ai formatori. Sempre molto attento all'evoluzione FORMAZIONE PROFESSIONALE che ritengo essenziale per un professionista di questi tempi. 4

5 18/10/2014 La formazione professionale è una cosa importantissima ed ho sempre partecipato ai vari corsi per essere al passo con i tempi. Oggi però si assiste inermi ad un disastro economico al quale chi più, chi meno, ha contribuito a rendere così grave la situazione. Mi chiedo quindi a cosa possono servire tutti i corsi di aggiornamento per qualificare le professioni quando la crisi che ci attanaglia ci mette in condizioni di chiudere bottega? I corsi di formazione oggi equivalgono ad una licenza per taxi dove nessuno può noleggiare e tutti vanno a piedi, o ad uno che si apre uno studio da dentista se nessuno può permettersi di aggiustarsi i denti. Forse sarebbe meglio che tutti ci sforzassimo a far ripartire l'economia! Così potrebbe avere senso eseguire la formazione professionale! E anzichè essere costretti a chiudere le botteghe magari si potrebbe riuscire ad aprirne delle altre. Ma forse è il caso di dire... Cerchiamo almeno di evitare di chiudere bottega! Cerchiamo di mettere da parte l'egoismo e facciamo il bene dell'italia, che poi in fondo sarebbe il bene di tutti gli italiani. Sono d'accordissimo per le qualificazioni professionali, ma a che serve la qualifica se non c'è lavoro? O il badile se non c'è da spalare? Ripeto sempre la stessa cosa, la formazione è importantissima, anche come ripetizione, ma adesso che gli affari vanno male sobbarcarsi di corsi e corsetti, che costano e che tolgono tempo prezioso al professionista, adesso son davvero un'altro paletto in mezzo al cammino. Non bastava l'assicurazione, il pos, i software che cambiano con leggi che non si decidono mai e il caro vita. 17/10/2014 Gli aggiornamenti sono di esclusivo interesse del singolo allo scopo di mantenere una clientela qualificata. I sedicenti corsi che in pochissimo lasso di tempo determinano una preparazione sono inconcludenti, rappresentano solamente una perdita di tempo ed una speculazione economica. Se uno vuole aggiornarsi può farlo autonomamente come è sempre avvenuto, questi sono fardelli e carrozzoni utili solo ai chi tiene i corsi, di solito assai ben remunerati. Poi occorre riflettere su chi decide chi sono gli esperti, sovente con pedigree intellettuale inadeguato. La 5

6 proposta è smettere d'inventarsi adempimenti e balzelli d'ogni tipo, che producono solo burocrazia. Continuano a cambiare le normative ed i professionisti impiegano più tempo per capire cosa è cambiato che per aggiornarsi professionalmente; d'altronde dovranno anche lavorare, o no? Nel merito delle associazioni poi lasciamo perdere!! Al momento pensano solo ai loro profitti e non a formare gli iscritti, anche perché, spesso, affidano questo ruolo ad aziende che devono promuovere i loro prodotti e quindi sono incompetenti e di parte. Credo che una formazione corretta sia piuttosto costosa e gli iscritti, che già pagano l'iscrizione, non vogliano spendere altri soldi, soprattutto in questo periodo. Stesso discorso per gli ordini professionali. Io posso fare un corso o partecipare ad un seminario ed incamero i miei CFP, ma se poi, nell'ambito del mio lavoro svolgo attività diverse quanto fatto non è certo un valore aggiunto alla mia preparazione. Ogni lavoro, anche nell'ambito della stessa professione, richiede sempre una maggiore specializzazione e questa non viene riconosciuta né difesa. La formazione come la conosciamo oggi non serve a fare crescere la categoria, ideale sarebbe se fosse collegata e finalizzata ad un percorso universitario al fine di riposizionare la stessa nell'ambito sociale che le compete. Consiglio di imporre l'obbligo formativo per i tecnici fino al compimento del sessantesimo anno di età, esimendo gli ultrasessantenni da questo obbligo. Ma come si può pensare ai corsi quando c'è una crisi in edilizia che fa paura, e poi invece di venirci in contro facendo dei corsi gratis, per avere dei crediti i corsi devono essere a pagamento. Mah! Non ci sono parole, allora fate una tantum annua e finiamola con questi raggiri! P.S.: non è solo un mio pensiero ma siamo in molti colleghi a condividere questa teoria, e spero che lo pubblichiate. Sarebbe utile l'aggiornamento professionale continuo, peccato che in Italia tutto venga traviato, anche i semplici concetti. Io sono geometra, ho conseguito un titolo di studio, ho effettuato un tirocinio, ho sostenuto un esame per l'abilitazione professionale e sono iscritto al mio albo. Cosa è servito tutto ciò? A niente! Già, perché adesso, se non fai corsi di aggiornamento (anche inutili ma che ti forniscono punti accreditativi), non sei nessuno, se non sei esperto non sei nessuno, se non hai svolto lavori per cui ti sei aggiornato, non sei 6

7 nessuno, se non sei iscritto a qualche associazione, che deve confermare che sei esperto, pagando naturalmente, non sei nessuno. A cosa serve essere qualcuno? A fare una gran massa di nessuno. Sono allibito! Ho lavorato come libero professionista dal 1995 al 2011 e prima dell'introduzione obbligatoria della formazione (dal 2007) il mio aggiornamento professionale era, si può dire, giornaliero anche perché in un paese come l'italia, dove vengono pubblicate e modificate leggi quotidianamente, non capisco come un professionista potrebbe lavorare altrimenti, senza un aggiornamento costante. L'introduzione obbligatoria della formazione, a mio parere, serve solo per consentire a una massa di professionisti (avvocati, commercialisti, architetti, geometri ed altri) di poter esercitare la propria attività, vista la scarsità di lavoro regnante negli ultimi anni. Potrei andare avanti con altre precisazioni ma preferisco fermarmi qui. Esiste solamente una parola per descrivere la situazione: "vergogna". E quanto fatto fino ad oggi? Perché chi si è aggiornato è uguale a chi se ne è fregato altamente dei corsi di formazione e dei crediti? Ma i Collegi cosa hanno fatto? Niente, se non organizzare corsi a pagamento, oppure costituirsi in fondazioni che dovevano supportare i costi dei corsi per dare servizi agli iscritti. Ed invece? Invece i corsi più importanti li paghi e li paghi profumatamente. Vergogna per un sistema lobbystico, tipico della solita Italietta. La formazione continua è una delle cose più inutili che si potessero inventare, dal momento che ogni professionista ogni giorno è sul lavoro con tutta la formazione professionale che PER FORZA deve avere. La formazione è fondamentale, bisogna ripensare ai costi e alla perdita di tempo e denaro, aumentare i corsi in e-learning (online) riconosciuti e certificati. È importante aggregare le professioni omogenee e incentivare pesantemente le aggregazioni e gli studi polivalenti. Non serve a niente! Sono completamente d'accordo che la formazione professionale debba continuare sempre per stare al passo dei tempi. Personalmente penso che i corsi di formazione dovrebbero essere gratuiti come lo erano qualche anno fa. Sono d accordo invece sul pagamento di una somma (ad ogni modo più 7

8 accessibile) per quanto riguarda i corsi che prevedono più giorni di incontri e problematiche anche a livello di organizzazione. In questi tempi di crisi invece che aiutare i giovani e meno giovani tecnici, hanno deciso di opprimerli con mille imposte e contributi. La formazione continua è basilare per la nostra categoria, ma sin dall'inizio della sua attuazione, per quello che ho potuto constatare, è diventato un semplice strumento per fare business (per fare cassa). Tanto detto per dire che a volte si assiste a corsi, riunioni, etc. che non hanno niente a che fare con la formazione, ma semplicemente occasione di presentazione di prodotti software o incontri con categorie autoreferenziali che non danno un contributo valido alla nostra formazione. In un contesto economico come quello che stiamo attraversando poi, la formazione deve avere un costo accessibile per tutti. Credo che la tabella dei crediti formativi allegata al primo regolamento sulla formazione professionale continua fosse migliore e più equa dell'attuale, comunque sia dobbiamo adeguarci alle nuove regole. Come abbiamo imparato a fare dal sempre più veloce susseguirsi di norme che quotidianamente dobbiamo studiare. Il tecnico che vuole fare e fare bene il proprio lavoro si aggiorna naturalmente, altrimenti resta fuori mercato. La formazione (sicuramente da effettuare) obbligatoria (non sono d'accordo) diventa un dispendio di tempo ed energie. Le materie sono sempre le solite e negli anni si ripetono gli argomenti spesso cambiando solo nome all'evento. Sul CPC al momento sono disinformato, dal nome si desume che sia un Curriculum certificato dalla formazione effettivamente effettuata e non tanto dall'indicazione del soggetto che inserisce a discrezione le proprie peculiarità. Per fare questo penso non serva l'obbligatorietà. Le solite trovate italiane. Corsi a pagamento organizzati da collegio o enti privati. La formazione professionale non va imposta ma piuttosto dovrebbe curarla ogni singolo professionista. È nell'interesse di ogni tecnico mantenersi aggiornato e se così non fosse ci penserebbe il mercato a fare selezione. La formazione continua in maniera così esagerata fa trasparire altro...forse un business. Non serve aggiornarsi su tutto quando oramai si è specialisti in una, due materie. Quindi la formazione sulle materie che non si svolgono a livello professionale rimangono occasione solo di fare crediti ma di fatto non rimane nulla se non un esborso di parecchie centinaia di euro, visto che con seminari e convegni spesso gratuiti e molto pubblicitari non si riesce a 8

9 coprire il fabbisogno dei crediti imposto. Sarà bene porsi la domanda a Gennaio, quando in Italia la moria dei professionisti (e mi auguro di sbagliarmi) sarà tanto elevata che qualcuno resterà stupito. Le voci che si sentono negli ultimi mesi su cancellazione dall'albo (e vale per tutti i professionisti) visto che oltre a dover trovar lavoro e riuscire a farsi pagare, bisogna sborsare cifre esose tra tasse e contributi, oltre che pensare ed impiegare il tempo per corsi (a pagamento) seminari e convegni. Per cosa, visto che la professione di geometra è stata affossata da tutti e nessuno ha fatto nulla per rilanciarla, mentre altri professionisti svolgono attività un tempo riservate solo ai geometri. quindi se devo spendere mille euro l'anno per la formazione e rimanere un colto geometra ma dalle competenze minime rispetto al panorama del resto delle professioni tecniche, mi cancello, faccio l'università ed almeno non appena finito avrò un panorama di lavoro più ampio. Sarebbe bene spingere verso un regolamento della professione preciso e più ampio al passo con i tempi, tagliare le spese e stipendi e non gravare sempre sull'iscritto con spese ulteriori per corsi che servono solo a chi comunica. Il tecnico esperto in un campo è sempre al passo con la Legge, sempre aggiornato e spesso più preparato e di esperienza rispetto a chi comunica. Proposta : istituzione settori albo per geometri esperti in determinati campi e geometri polivalenti; aggiornamenti biennali specifici a scelta dell'iscritto e senza l'obbligo di tetto minimo di crediti o con un minimo copribile con corsi e seminari gratuiti; valenza dei corsi e relativi crediti ai crediti universitari quando i docenti (spesso accade siano prof. universitari) quindi programma compatibile con le materie universitarie e condiviso con l'università; possibilità di corsi e-learning con le prerogative suddette; riduzione dei contributi previdenziali attuabile con la fusione della cassa con altre casse, e fusione dei consigli di amministrazione con riduzione di partecipanti. Da subito riduzione di stipendi, gettoni e numero dei consiglieri (se si riduce il numero dei parlamentari forse potrà essere ridotto il numero di consiglieri provinciali, nazionali e cassa senza portar danno alla democrazia); accorpamento dei collegi provinciali e nascita del collegio regionale, con una sola sede, e al massimo una sede principale e una staccata per grandi regioni, con l'espressione di tre consiglieri a rotazione (ovvero sostituzione di almeno due consiglieri su tre per ogni elezione) e per ogni provincia; presidente regionale a rotazione per provincia espresso dai consiglieri. Pertanto ad ogni elezione dopo la prima si avrà la sostituzione di due consiglieri su tre per ogni provincia e quindi del presidente regionale. Stesso dicasi per il consiglio nazionale. Oggi ci troviamo di 9

10 fronte a "professione presidente" e "professione consigliere" come "professione politico". Relativamente alle associazioni ritengo un doppione del consiglio e quindi una levitazione della spesa. Cose da terzo mondo! Se la formazione professionale continua è diventata obbligatoria deve diventare obbligatorio, per chi fa formazione, farla in maniera equa su tutto il territorio nazionale, iniziando da voi per primi. Tempi di crisi, poco lavoro, tanti corsi da fare, costi e tempo. Come coniugare tutto questo in quest'epoca? Per i nuovi geometri c'è ancora meno lavoro, pochi soldi, e sembra tanti crediti da avere... Ci avete pensato? E poi: perché i corsi che costano danno più crediti? Che ci sia un "commercio" di crediti? Io svolgo parecchio tempo come relatore e formatore, ma se formo ne saprò un po di più di chi impara? Allora dovrei avere crediti doppi o tripli! È così? Io sono geometra ma atipico, mi interesso di sicurezza sui luoghi di lavoro e prevenzione incendi e formazione. Nei due campi sicurezza e prevenzione incendi faccio il formatore per scuole statali e non statali e centri di formazione: perché dovrei seguire corsi ed avere crediti da allievo se già faccio il formatore in questi campi? Premetto che sono iscritto da 32 anni e da 30 svolgo queste specializzazioni con una auto-formazione di circa 450 ore/anno, con newsletter, blog specifici, lettura di trattati, libri specifici, linee guida e normative inerenti le due materie con una biblioteca personale di circa duemila volumi nei due specifici settori. Tengo inoltre circa 30/40 corsi diversi all'anno per circa 2.000/3.000 allievi (professori, docenti, lavoratori, professionisti, etc) e dovrei seguire anche dei corsi a pagamento per i crediti da gente che magari ne sa meno di me e per cose di cui non ho interesse e non faccio? Secondo me non si può fare di tutta l'erba un fascio e quindi personalmente vedo male questo commercio di corsi e crediti. Non serve a nulla, solo costi aggiuntivi praticamente obbligatori. Attualmente la formazione che viene proposta dal collegio al 90% è pubblicità si fanno i punti perché si devono fare spesso su argomenti che non riguardano la propria attività perché non ci sono altri e sono cari e spesso è un problema poterli fare. 16/10/

11 Sarebbe stato opportuno mantenere il limite di età alla formazione obbligatoria, come era previsto nella bozza della circolare, abbassandola a 35 anni di iscrizione. Penso sia soltanto un ulteriore business messo nelle mani dei soliti noti, gabelle da far pagare a noi professionisti già massacrati dal periodo di crisi. I geometri sono stati i primi a recepire, come al solito quando si tratta di far spendere un po' di soldi agli iscritti i geometri recepiscono sempre in maniera immediata! Quale può essere l'utilità di una formazione continua in un campo dove, se non ti aggiorni continuamente, rimani tagliato fuori? Noi la formazione la facciamo già tutti i giorni, senza bisogno di andare a comprare i crediti, come fossero figurine dei calciatori. Tanto sappiamo benissimo che alla fine si riduce a quello, una farsa inscenata per far guadagnare un po' di soldi a qualcuno. Considero la formazione continua e l'associazionismo un'occasione preziosa: con questo sistema ho conseguito una laurea triennale. I collegi dovrebbero essere amministrativamente e gestionalmente parlando efficienti; mi è capitato di smarrire (temporaneamente) un attestato abilitante rilasciato dal collegio e sono entrato per mesi in un limbo assoluto: avevano smarrito il faldone di quel corso e senza quel riscontro cartaceo per loro io non esistevo...come è possibile in Lombardia nel 2014? Un'Associazione Nazionale che voglia crescere in anni così complessi come può non dotarsi di strumenti elementari come banche dati telematiche per gestire gli iscritti? Se il CPC è un onere dei Collegi sopra descritti ho i brividi! Associazioni e Collegio si sovrappongono in termini di costi: cosa serve pagare 300 annui per non avere servizi elementari? Auspico una sensibile riduzione dei costi dei Collegi per dare spazio più spazio all'associazionismo Serio. Grazie e buon lavoro. Va bene la formazione, va bene chi la dispensa (anche a pagamento), ma a fronte di tutto ciò, il lavoro dov'è? Chi ci obbliga alla formazione dovrebbe poi creare i giusti presupposti per farla mettere in pratica (e diventare volano di se stessa). Ma... L'hai visto tu! È un'altra "cosa" all'italiana. Chi vuole informarsi e formarsi lo fa senza esserne obbligato, al contrario dei soliti furbetti che...fatta la legge trovato l'inganno! Sarebbe ora di eliminare questa presa in giro per i professionisti e per la clientela. Oltre ad essere un obbligo di legge e morale, direi che è utile al professionista ed anche, per lui, gratificante, in quanto ti tranquillizza in merito alle decisioni da prendere in ogni fase del lavoro, dando quella tranquillità che è propria del conoscere obblighi, regole, ed 11

12 eventuali deroghe alle stesse. In merito all'ultimo quesito, sono molto incerto sulla concreta possibilità che si possa realizzare ( sicuramente darebbe origine a tutta una serie di richieste di deroghe, magari anche contrastanti tra di loro) Cosa ne pensi della formazione professionale continua? È un modo come un altro per aumentare i costi di gestione di noi professionisti. Mi pare un enorme dispendio di soldi e un ulteriore vessazione degli iscritti. I corsi sono poco interessanti, forse perché i relatori sono persone che riescono a non coinvolgerci. Non sono d'accordo sulla Formazione Professionale Continua; è un'inutile perdita di tempo. A condizione che non sia un business come purtroppo è diventato. La formazione continua è un business creato per mungere chi lavora con ulteriori obblighi e spese. Ritengo importante e fondamentale che le associazioni ed i Collegi professionali svolgano un ruolo strategico nella gestione della formazione. L'importanza della formazione è determinante. Visti i contributi versati dovrebbe, in certi casi, essere un obbligo del collegio o cassa geometri dare l'obbligo, ma anche gratuitamente i corsi. Vi sono corsi che costano parecchio. Ma secondo voi un professionista come me, geometra che tutti i giorni si imbatte in una miriade di leggi vecchie e nuove per poter mandare avanti il lavoro, e costretto per forza di cose a tenersi aggiornato, perché costringerlo a spendere per convegni, seminari e corsi? Ho fatto formazione da quando non ero ancora iscritto all'albo, non deve essere un obbligo, ma una propria volontà ed espressione di professionalità. Spesso assisto a colleghi che firmano all'ingresso del corso di formazione per poi tornare alla fine per la seconda firma. È formazione questa? È una vera ingiustizia, dover pagare per partecipare a corsi inutili, solo per acquisire crediti formativi, in un momento di crisi del settore come quello che stiamo attraversando ora. Manca lo spirito di corporativismo, come hanno gli avvocati o i commercialisti. 12

13 La formazione deve essere reale e concreta, e non dare crediti a chi ha tirocinanti! Così si premiano gli sfruttatori i quali, di solito, non sono proprio così aggiornati! Con mio grande rammarico ho potuto constatare, nonostante i geometri per loro natura siano pragmatici, che i corsi formativi servono, nella maggior parte dei casi, a far guadagnare chi li fa e chi li organizza. Normalmente sono abbastanza inutili e costosi, più volte ho provato a fare dei conti senza capire il perché di certi costi. Ritengo che ci si approfitti perché sono obbligatori. Sono molto arrabbiato per questo e per la mancanza di accortezza soprattutto verso i giovani, che sono quelli che più soffrono di tale situazione. È scandaloso che la formazione obbligatoria sia all'80% a pagamento! Il nostro reddito si è ridotto del 50% negli ultimi 3/4 anni, come le nostre competenze, e da qualche tempo abbiamo l'obbligo di stipulare anche una assicurazione professionale carissima, i contributi cassa minimi sono aumentati come le nostre responsabilità e i costi fissi. Ci sentiamo soli e abbandonati da chi dovrebbe invece aiutare la nostra categoria. Chiedo che tutti i corsi e/o convegni per la formazione obbligatoria siano a carico della cassa e quindi gratuiti per tutti i geometri regolarmente iscritti! Potrebbe essere un inizio, altrimenti è la fine! È solo una questione di crediti. Uno può rifare ciclicamente sempre lo stesso corso in cui vengono dette pressoché sempre le stesse cose - l'unica cosa che cambia e che conta è che aumentano i crediti e allora che formazione è? Gli ingegneri, tra l'altro, hanno anche dei bonus che si autocertificano. E allora? Come sempre ciascuno guarda il proprio orticello! Ritengo che sia necessaria soprattutto una reale semplificazione legislativa inerente agli adempimenti che hanno, purtroppo, snaturato la professione, relegandoci a essere burocrati e non progettisti. Pertanto se ciò avvenisse la formazione sarebbe specifica, piacevole ed interessante, anziché a volte inutile, noiosa e costosa. Il limite di crediti per seminari e convegni obbligherà necessariamente a fare dei corsi, a prescindere dall'interesse dell'iscritto, per raggiungere i crediti, con conseguenti costi. Senza contare che spesso i seminari sono più utili di tanti corsi, in particolare quelli delle aziende che presentano prodotti di cantiere e relative problematiche di posa, ecc. La formazione continua è senza dubbio importante e necessaria, però dovrebbe essere a cura dei collegi ed ordini e gratuita per gli iscritti che già pagano per la loro appartenenza. In questo momento particolare di crisi, visto che il lavoro "scarseggia", gli ordini e collegi ne 13

14 dovrebbero approfittare per indire corsi di aggiornamento assolutamente gratuito, e non affiancarsi a società e/o enti strani che si inventano corsi a pagamento per il solo scopo di lucro. Premesso che la formazione continua è un obbligo giusto e che NOI geometri professionisti ci siamo presi l'impegno di effettuarla dal momento della firma di richiesta di iscrizione all'albo, personalmente non ritengo giusto che i "neo iscritti" debbano pagare importi sostanziali per partecipare a decine di corsi per raggiungere 300cpc in tre anni. È vero che sono proprio coloro che, forse, hanno maggior bisogno di fare corsi, ma in questo modo non gli viene dato alcun aiuto per iniziare l'attività (come succedeva in passato con la quota minima della Cassa ridotta del 50% per i primi anni). Dovrebbero avere forti riduzioni. "Noi vecchietti", a cui basterà fare 20 punti in un anno, basterà mediamente un corso l'anno per raggiungere il punteggio. Ok alla formazione continua obbligatoria, ma dovrebbe essere gratuita per gli iscritti alla Cassa Geometri. Devo andare in pensione e non mi importa più niente, ma poveri giovani!!si è esagerato con la burocrazia. I CFP non sono altro che ulteriore burocrazia. Nei seminari, a volte, i relatori ne sanno meno di chi dovrebbe formarsi: spesso sono solo perdite di tempo. L'obbligo formativo lo ritengo una questione molto importante e fondamentale per svolgere la libera professione, in quanto un professionista sempre aggiornato e preparato potrà svolgere la propria attività con sempre maggiore qualità e allo stesso tempo ampliare le proprie opportunità di lavoro. Credo che tutti, tra Associazioni degli iscritti, Collegi, Cassa Nazionale, possano concorrere i modo fondamentale a rendere la formazione continua una opportunità di crescita professionale per tutti, attuabile solo rendendo queste attività formative di libero accesso, per farla breve gratuite, in modo da dare un forte incentivo alla nostra categoria. Con questo spirito, potremmo parlare non di "obbligo formativo" ma di "dovere formativo" con benefici per tutti, a cominciare dalla maggiore qualità dei servizi che potremo rendere verso la comunità. Penso che se la formazione professionale fosse una cosa remunerativa dal punto di vista lavorativo non ci sarebbe bisogno di una regolamentazione in materia. Purtroppo in Italia le cose siamo abituati ad imporle per legge e non lasciamo alle persone la libertà di poter 14

15 scegliere. Tanto se un collega non progredisce dal punto di vista professionale sarà il mercato a lasciarlo indietro. Ma a quanto pare nessuno lo capisce questo discorso. Visto che la formazione è obbligatoria, dovrebbe essere gratuita. La formazione professionale è cosa buona e giusta, ma ci dovrebbe essere maggiore offerta per la formazione E-Learning, sia per un risparmio di tempo, sia per un risparmio economico per i professionisti, visto il periodo di crisi che stiamo attraversando. La formazione professionale continua non serve a nulla! Il 90% dei corsi che vengono tenuti sono inutili, il tecnico va solo per "elemosinare" crediti formativi (che di solito sono 1 o 2) altrimenti non andrebbe nessuno. Il professionista serio non ha bisogno di essere obbligato a "formarsi", lo fa già per conto suo! Trovo la formazione continua professionale un modo per farci spendere soldi a vuoto. Esempio: corso per certificatore energetico, costo 550 euro euro di benzina spesi più costo programma 200 euro. Stanno certificando anche i tecnici che non hanno effettuato il corso, certifica chi sta in un'altra regione! Vedere su internet certificazioni al prezzo di 80 euro... Risultato: a fine anno chiudo anche a causa di queste spese sostenute inutilmente. Con 40 anni di professione dico basta a tutte queste fesserie! 15

Regolamento sulla formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti

Regolamento sulla formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti Documento Regolamento sulla formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti Art.1 Scopo del Regolamento 1) Scopo di questo Regolamento e disciplinare l attivita di formazione

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO Norme attuative del Regolamento per la Formazione Continua della professione di Consulente del Lavoro. Premessa 1. Le presenti norme attuative

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEGLI ASSOCIATI ANIOS PER IL TRIENNIO 2014-2016.

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEGLI ASSOCIATI ANIOS PER IL TRIENNIO 2014-2016. REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEGLI ASSOCIATI ANIOS PER IL TRIENNIO 2014-2016. Articolo 1 Formazione professionale continua 1. Il socio ha l'obbligo di mantenere e aggiornare la

Dettagli

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEI GIORNALISTI

LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEI GIORNALISTI LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEI GIORNALISTI Che cos è la Formazione professionale continua? E l attività obbligatoria di aggiornamento, approfondimento e sviluppo delle conoscenze e delle competenze

Dettagli

La Società tra Professionisti

La Società tra Professionisti Paolo Tonalini Notaio La Società tra Professionisti Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pavia in collaborazione con Banca Generali Relazione al Convegno del 6 marzo 2015 NOTAIO

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Guida all'uso di StarOffice 5.2

Guida all'uso di StarOffice 5.2 Eraldo Bonavitacola Guida all'uso di StarOffice 5.2 Introduzione Dicembre 2001 Copyright 2001 Eraldo Bonavitacola-CODINF CODINF COordinamento Docenti INFormati(ci) Introduzione Pag. 1 INTRODUZIONE COS'È

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

"Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare

Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare "Ogni persona, indipendentemente dal grado di disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare mediante la comunicazione le condizioni della sua vita". Questo è l'incipit della Carta dei Diritti della

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 6 formatori dei CFP di cui 47 del CIOFS FP e 6 del CNOS - FAP Dall analisi dei dati emerge che l 8 % dei formatori conosce abbastanza

Dettagli

Pagina 1 di 12 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 agosto 2012, n. 137 Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali, a norma dell'articolo 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011,

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione)

.. OMISSIS. Art. 2. (Armonizzazione) Legge 8 agosto 1995, n. 335. Riforma del sistema pensionistico obbligatorio e complementare... OMISSIS Art. 2. (Armonizzazione).. OMISSIS 26. A decorrere dal 1 gennaio 1996, sono tenuti all'iscrizione

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE CONTINUA (Testo approvato in via preliminare dal Consiglio Nazionale Forense il 21 febbraio 2014) SOMMARIO RELAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO... 2 BASE NORMATIVA: ARTICOLI RILEVANTI

Dettagli

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Salvatore Martorelli 0 Le regole e il sistema di calcolo delle pensioni INPS I vertiginosi cambiamenti nella normativa sulle pensioni

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA

LA PENSIONE DI VECCHIAIA Le pensioni di vecchiaia e di invalidità specifica per i lavoratori dello spettacolo (Categorie elencate nei numeri da 1 a 14 dell art. 3 del Dlgs CPS n.708/1947) Questa scheda vuole essere un primo contributo

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore 1 di 20 Insegnamenti di Informatica nelle scuole superiori: la situazione attuale Prof. Minerva Augusto (Membro del Consiglio

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013 Vademecum per la gestione del trattamento di mobilità in deroga Annualità 2013 Istruzioni per la compilazione della domanda di mobilità in deroga e informazioni generali sul trattamento. Differenze tra

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Le pagelle alle università Vince il Politecnico di Milano - Bocconi al top tra le private

Le pagelle alle università Vince il Politecnico di Milano - Bocconi al top tra le private Istruzione. La classifica degli atenei in base alla qualità dell'offerta formativa agli studenti Le pagelle alle università Vince il Politecnico di Milano - Bocconi al top tra le private La qualità accademica

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO ACCORDI EXPO PER IL LAVORO Milano, 27 aprile 2015 Il 26 marzo scorso tra Unione Confcommercio Milano e le organizzazioni sindacali di categoria Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e Uiltucs-UIL di Milano e di

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione

10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione 10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione LA MAPPA Il RAV non è solo prove Invalsi, ci sono molte altre cose da guardare in una scuola: i processi organizzativi, la didattica, le relazioni, ecc.

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

HELP 03 RIMBORSI SPESE

HELP 03 RIMBORSI SPESE a cura di Flavio Chistè RIMBORSI SPESE RIMBORSI SPESE Nella gestione ordinaria degli enti non commerciali accade spesso che vengano erogate delle somme ai collaboratori, ai professionisti e ai dipendenti

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Dai valore al tuo domani. fondo pensione

Dai valore al tuo domani. fondo pensione Dai valore al tuo domani fondo pensione fondo pensione E grande la soddisfazione per aver raggiunto l'obiettivo di realizzare il primo Fondo di Previdenza Complementare di categoria gestito da una Cassa

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

CONTRIBUTI FIGURATIVI

CONTRIBUTI FIGURATIVI I CONTRIBUTI COSA SONO: I contributi determinano il diritto e l'importo della pensione. SI SUDDIVIDONO IN: - mensili - settimanali - giornalieri Un anno, composto di 12 mesi, comporterà 12 contributi mensili

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli