La tua strategia personale per entrare nel mondo del lavoro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La tua strategia personale per entrare nel mondo del lavoro"

Transcript

1 ISTITUTO ALBERGHIERO "Bartolomeo Scappi" Sede coordinata di Casalecchio di Reno Classe IV C Abbiamo discusso tra di noi cercando di mettere a confronto i nostri timori e i nostri desideri e, stimolati in ciò dagli interventi degli esperti della LegaCoop, abbiamo steso questi testi che riguardano la nostra storia e il nostro futuro professionale. Le discussioni sono state lunghe e appassionate, i testi forse sono un po' brevi, saranno almeno interessanti? Testi elaborati da: Naomi Baleotti - Alessandra Battistini - Marika Colli - Simone Passini - Fabio Pelotti - Licia Salomoni Argomenti scelti per la discussione: - La tua strategia personale per entrare nel mondo del lavoro - L Università come possibile sbocco: partendo da un tuo sogno nel cassetto descrivi il percorso di studi poter affrontare la professione che ti stai prefiggendo. La tua strategia personale per entrare nel mondo del lavoro Abito da 17 anni a Pianoro, un paesino in provincia di Bologna, sull'appennino Tosco-Emiliano. Vivo quindi qui con la mia numerosa famiglia; la profonda e verde natura, i grandi campi verdeggianti, alcuni coltivati altri che riposano, i boschetti intriganti avvolgono da ogni parte casa mia. Per arrivarci, si percorre una stradina sterrata che ti porta in un piccolo paradiso. Varietà di colori, animali selvatici, terrestri e volatili ti accompagnano per questo piccolo tragitto.

2 Forse ho esagerato nel descrivere così intensamente il paesaggio ma io mi appassiono quando osservo la natura, forse ho preso un po di questa passione dai miei genitori amanti delle montagne e del contatto con la natura. Mio padre ha sempre viaggiato finché ne ha avuto l opportunità. Mi sarebbe piaciuto fare come lui o diventare come lui, un uomo che ha sempre raggiunto con successo i suoi obbiettivi seguendo le sue passioni. Nel 1995 la mia famiglia decise di iniziare una attività economica: aprire un agriturismo. Secondo la L. n. 730 del 5 dicembre 1985 l agriturismo è un attività esclusivamente di ricezione ed ospitalità esercitata dagli imprenditori agricoli (coloro che esercitano la coltivazione del fondo agricolo, coltivazione ed estrazione del legno, allevamento di animali) attraverso l utilizzazione della propria azienda. Nel 1995, i miei fratelli ed io non eravamo molto grandi. La primogenita aveva vent'anni ed io avevo appena nove. All inizio eravamo tutti emozionati nell intraprendere un lavoro apparentemente divertente, noi piccoli non ne sapevamo niente: come e quando si doveva lavorare, che cosa avremmo dovuto fare e se ce l avremmo fatta. Quando i miei genitori ci chiesero se avevamo voglia di aprire questa attività, tutti eravamo d accordo, tutti pronti, molto esaltati ma non fu tutto così semplice..si cresce, si diventa grandi, bisogna assumersi le proprie responsabilità. Avendo nove anni non credevo che mi avessero considerato come una di loro, una lavoratrice. A nove anni si pensa al gioco al divertimento, ma per me non era così sapevo già quello che volevo fare, o per lo meno pensavo e mi immaginavo quello che avrei fatto per tutta la mia vita o nei miei anni successivi. Facevo già parte di un'impresa e il mio parere contava! Quando mi sono ritrovata anch io nella "lista" insieme ai miei fratelli, mi sentivo già grande: è bello sapere che si è considerati, che conta anche il tuo aiuto nella famiglia per andare avanti. Mi chiesero che cosa volessi fare: la cameriera, fu la mia risposta. Ognuno di noi aveva un compito ben preciso. La mamma e mio fratello Beniamino (dell 84), cuochi, Ildebrando (del 76) il principale coltivatore, il papà il responsabile, Emanuela (del 75) ci avrebbe aiutato in qualche campo perché il suo sogno era un altro. Aleta (del 77) la pasticcera Dopo le scuole medie sapevo già che scuola avrei voluto frequentare! Seguii mio fratello Beniamino all Istituto Alberghiero, lui scelse di fare il cuoco mentre io mi sarei specializzata in sala-bar, per il mestiere di cameriera. Nel biennio di questa scuola si apprendono in generale i tre mestieri di base: cuochi, camerieri/baristi e receptionisti. Al III anno ci si specializza in uno di questi tre per raggiungere una qualifica. Molti ragazzi scelgono questo istituto perché credono che sia più facile di altri ma, invece, si sbagliano completamente. Qualsiasi lavoro e qualsiasi attività, richiede molto sforzo per raggiungere un buon obbiettivo. Ci sono molte materie difficili, mi sono sempre impegnata e mi piace molto questa scuola. Il lavoro dei camerieri è strano perché no devi solo portare un certo numero di piatti ma devi servirli nel miglior modo, cercando di avere un gusto professionale e un atteggiamento cordiale nei confronti del tuo cliente. Il terzo anno è stato quello che mi piaceva di più perché si faceva poca teoria e molte ore professionali, in più c'erano tre settimane di stage esterno. Questa è stata la mia prima volta che ho lavorato in un ristorante fuori casa. Mi ricordo il primo giorno, avevo parecchia paura, ero troppo agitata e anche un po nervosa perché non sapevo cosa mi aspettava. Mi sono subito inserita e trovata bene quindi lo stage si è concluso con voti molto buoni. Ho scoperto che una cosa che mi attirava molto non erano gli stili di servizio ma il lavoro da barista.

3 E bello poter stare dietro ad un tuo proprio bancone, essere bravo nel fare le preparazioni, un ottimo e cremoso caffè, non bruciato naturalmente, fare un buon cappuccino con un omogenea schiuma.non sono cose da poco, anche se alcune persone valutano solo la velocità d'esecuzione. La cosa più emozionante e incredibile è saper preparare dei perfetti cocktail ed aperitivi!! WOW! Bisogna seguire le giuste preparazioni, shakerare il tutto e servire un buon drink All inizio non era facile ma dato che sono una ragazza che raggiunge i suoi obbiettivi, mi sono impegnata! Infatti sono uscita dalla III classe con 87 su 100! Il miglior voto della mia classe e di tutte le terze! Non vi immaginate la mia soddisfazione. Un ottimo voto che mi permetterà di essere felice, pensavo; quest anno la quarta si è dimostrata più difficile ed impegnativa, bisogna frequentare un corso di due anni molto importante che non è da prendere sotto gamba perché serve per essere ammessi alla maturità. Avrò l opportunità di fare lo stage all estero: è veramente molto emozionante vedere che impegnandosi nello studio si hanno grandi benefici e poi è anche uno sprone per continuare a dare il meglio di me. Questo stage durerà sette settimane. E dura sapere che mi allontanerò per così tanto tempo dalla mia famiglia. Non so ancora con precisione la mia meta. So che mi mancheranno molto i miei fratelli ma soprattutto mamma e papà. Questo stage rappresenta un passo in avanti nella mia vita, quella che sto costruendo. Sono una ragazza che vuole apprendere sempre più e imparare qualcosa sempre di nuovo. Infatti mi sforzo di aiutare tutti i miei fratelli in qualsiasi lavoro, anche dietro ai trattori e nei lavori di campagna. Mi piace fare nuove esperienze lavorative anche se sono una ragazza timida però do sempre il meglio di me. Fino da bambina cercavo di sbrigare dei lavoretti. Devo ringraziare i miei genitori se sono cresciuta in questa maniera mi hanno sempre insegnato i metodi esatti per vivere anche se sono un po duri. Ho un lavoro molto soddisfacente e un ottimo risultato a scuola però molte volte mi sento stanca di continuare in questo modo la mia vita perché penso che ho 18 anni e mi vorrei divertire come fanno molti ragazzi. E' vero, ho delle sensazioni un po' contraddittorie però non condivido quelle famiglie che viziano i figli e non insegnano loro a vivere e ad uscire dai problemi risolvendoli. Io voglio continuare a lavorare qui in questo agriturismo. Faccio un po di tutto, aiuto in cucina, sto attenta alla reception, anche se il mio settore, facendo la cameriera, è la sala da pranzo. Quando i clienti arrivano sono sempre molto agitata ma cerco di nasconderlo facendo loro un bel sorriso, il più caloroso possibile! Ho tanti sogni per questo agriturismo ma se apro gli occhi svaniscono perché so che occorrono molti soldi. Bisogna fare molti cambiamenti per far sì che diventi davvero un bell'agriturismo. Bisogna sistemare la vegetazione intorno a casa per coltivare un bel paradiso. Casa mia è la mia vita, continuerò qui il mio lavoro per i prossimi due, tre anni o forse per sempre Sono un elemento importante per questa famiglia. Non me ne posso andare abbandonando qualcosa che stiamo costruendo da molto tempo e che si sta avviando piano piano. Oltre a diventare la responsabile della sala vorrei ampliare i miei compiti facendo il piano bar e molti altri bei lavoretti. Mia sorella Emanuela vorrebbe realizzare il suo sogno costruendo il centro benessere qui di fianco all agriturismo. Ma i soldi?? Mancano e quindi bisogna prima guadagnare. Certe volte penso di cercare un lavoro fuori casa, per portare uno stipendio così da aiutare i miei genitori per sostenere le spese. Ho già avuto molte richieste di lavoro, i camerieri sono ricercati ovunque; è quindi facile trovare lavoro, basta averne la voglia e fare domanda di assunzione. Dovrei cercare di essere un po meno timida ma mi sa che non c è soluzione a breve per questo carattere. Nei luoghi che non conosco ci metto un po' di tempo ad ambientarmi ma, dopo qualche giorno, mi ambiento e passa tutto. Mio padre mi dice sempre: devi avere più fiducia in te stessa!!!

4 E vero sottovaluto le mie capacità, dico che ho molta paura e che non sono capace di fare i lavori. Invece non è così, molti mi hanno detto che sono in gamba e porto a termine i miei doveri. Non vedo l ora di finire la scuola ma la maturità mi terrorizza, che paura! Dopo la scuola spero di andare un po in vacanza, poi tornerò, perché ho molti lavori da fare La mia vita è molto piena e ho appena 18 anni. Vorrei anche costruirmi una mia propria famiglia con dei bambini però mi sento un po legata qui.. Non voglio pensare molto in avanti. Devo vivere la vita e dare il meglio di me stessa Ora penso a finire la scuola nel miglior modo e poi penso a lavorare nell agriturismo per creare un piccolo paradiso immerso nella natura. L Università come possibile sbocco: partendo da un tuo sogno nel cassetto descrivi il percorso di studi poter affrontare la professione che ti stai prefiggendo. Avevo poco più di 13 anni quando mi sono trovata ad affrontare l ardua decisione che riguardava il mio futuro scolastico ma soprattutto lavorativo! Ero piccola, incosciente, non sapevo cosa fare ho trovato qualche difficoltà ad orientarmi, mi sono lasciata consigliare da mio zio e eccomi approdare all Istituto Professionale Alberghiero di Casalecchio. Il consiglio era decisamente brillante, un messaggio promozionale che illuminava un futuro apparentemente molto roseo! Mi aveva detto che questo era il settore giusto che mi avrebbe permesso di viaggiare e ottenere molti soldi, di essere sempre in contatto con le persone per una ragazza fondamentalmente esuberante come me era il massimo! Dopo questo lungo lavoro promozionale ho ceduto: forse non ho mostrato mai troppo resistenza e mi sono lasciata manipolare facilmente. Appena arrivata a scuola la mia situazione mentale era sistemata: mi sentivo bene ed ero pronta ad imparare ogni cosa che mi avrebbe potuto aiutare nel mio futuro, lavorativo e non. Avevo sentito parlare bene del tipo di formazione che questa scuola era in grado, anzi è in grado di fornire a chi ne prende parte. All'inizio, tutto bene ma mi sentivo ancora immersa nel dubbio; intanto cominciavano a delinearsi le vie del mio futuro lavorativo. Diciamo che mi sono bastati due anni per poi trovarmi davanti al caos più totale mi sono lasciata assalire da dubbi, domande e forse troppe incertezze chi sono? Che cosa sto facendo? Cosa voglio e soprattutto dove voglio arrivare? Per la prima volta in vita mia ero totalmente incasinata e inconsapevole sul mio ormai imminente futuro! Come potevo stare bene con me stessa se, a 16 anni e dopo 3 anni di frequentazione di questa scuola, ero completamente vuota? Che cosa significa vuota? Beh, una forte demotivazione nello studio, uno studio centrato su un lavoro e un approfondimento teorico di qualcosa che non faceva parte di me stessa come persona. Il mio problema è che sono alla ricerca di stimoli e nonostante avessi una grande voglia di crescere mi trovavo in ambiente che mi limitava, dentro di me ero limitata e io detesto sentirmi così! Non riuscivo e non riesco a vivere serenamente, e quindi non do il meglio di me, se so di essere limitata nei miei sogni e desideri!

5 Ecco! Esattamente vuota perché ormai non sapevo più che cosa davvero volevo dalla vita, visto che avevo sprecato 3 anni seguendo un corso e un programma scolastico che non faceva parte di me! Avrei fatto la cameriera? La barista? Parole che appena le sento ora mi provocano una scossa allo stomaco e un forte senso di limitazione di fastidio, perché so bene che non voglio quello come mio futuro! Negli incontri che abbiamo avuto in questo progetto ci è stato detto chiaramente di non perdere la nostra voglia di crescere, di migliorarci di puntare a realizzare i nostri sogni ora io mi sento più forte. Rispetto chi esercita questo mestiere per cui mi ho frequentato questa scuola, sono però decisa a volere altro perché so bene che non è più quello che voglio! Vorrei, voglio una vita autonoma e ad un certo livello, non voglio essere comandata! Quando parlo di vita a un certo livello, intendo dire benessere! Sì lo so e sono la prima ad ammettere di essere una materialista e soprattutto sono la prima ad ammettere che i soldi contano molto per raggiungere la felicità e io voglio essere felice! E voglio che la mia famiglia sia felice! Voglio essere qualcuno! Non voglio rimanere una meteora che gira nel mondo, voglio affermarmi e diventare una persona importante, tanto importante da rendere orgogliose le persone che mi sono vicine, in modo particolare una: mia nonna! Che cosa c entra lei in questo argomento? Beh, a parte il fatto che mi ha cresciuta lei, è la persona che aveva già capito dal principio che questa scuola (Istituto turistico-alberghiero) non era il mio la mia via diciamo e ha sempre insistito e lavorato nella mia testa per poi convincermi ad arrivare all Università! Ed eccomi ora convinta! Fino a qualche mese fa (estate 2003) l Università non rappresentava nulla, la più remota e lontana delle possibilità, ero sicura di non avere la minima voglia di finire le superiori e di continuare per altri 5 anni (circa!) lo studio! Non riuscivo a vedere in un futuro me stessa frequentare il mondo degli studiosi e alla domanda se mai avessi frequentato l Università senza pensarci dicevo: Ma neanche tra un milione di anni!. Milione di anni? In meno di 5 settimane ho cambiato idea. Se solo ci penso ora insomma non voglio arrivare a 19 anni e gettarmi in questo settore per poi lavorarci per una quarantina di anni. Mio padre spesso, anche se solo per gioco mi dice: Cerca di studiare e vai in giro per il mondo. Puoi fare la traduttrice simultanea, magari anche dal Papa. Vabbè lasciamo perdere il Papa, non rispecchia neppure le mie idea religiose!! Però lui ha capito, io voglio girare il mondo e per farlo devo essere qualcuno!! O no? Mia madre mi ripete che ho un grande talento e che devo solo trovare il modo di migliorarmi e mia nonna ha inventato lo slogan della mia vita: Studia, lascia che siano gli altri a lavorare per te!. E che cosa c entra l Università? Diciamo che avere una laurea è una sorta di marchio di fabbrica è vero che anche se la frequenti e studi puoi finire a fare un lavoro modestissimo so che non mi accadrà e poi la laurea mica me la toglie nessuno! Ora non mi resta che pensare a cosa voglio fare!! Non mi serve troppo tempo per pensare e decidere: lingue! E quello che voglio!! Non me la cavo male, soprattutto in inglese che è la lingua più importante, poi c è francese! So bene che se frequenterò l Università dovrò avere altre lingue da studiare ma perché dovrei fermarmi? Non mollo proprio ora che sto bene e so cosa voglio!! Che cosa si può fare con una laurea? Oltre ad insegnare (non è il mio caso) si può trovare lavoro nei settori di economia (e non sarebbe male, anzi mi interesserebbe molto!) e nel turismo (forse non fa per me)! Quindi, accertata la mia passione per l economia (nata da poco e forse per merito della mia attuale professoressa della materia) il percorso giusto per me potrebbe essere Esperto linguistico d area per l economia è anche vero che ho ancora tempo ma ora si delineano le vie del mio futuro e a quasi 18 anni credo di essere arrivata ad una maturità tale (e scusate la modestia!) da poter prevedere il giusto con la speranza di non sbagliarmi nuovamente!! Contemplo a bocca aperta le mie riflessioni scritte e lascio che la mente inizi a sognare l immagine del mio futuro. Lancio una sguardo dall altra parte della stanza, osservo i miei genitori e mia nonna mentre parlano comodamente seduti attorno al tavolo: non è il caso di disturbarli e chiedere pareri su di me o sulle mie riflessioni, c è ancora tempo. Mentre si avvicina la sera e l aria comincia a freddarsi, me ne sto appollaiata sulla poltrona davanti al camino con le gambe

6 incrociate. Mi sento bene. Poi mi rendo conto, rileggendo le mie parole, di avere un grande sorriso stampato in faccia! Eccomi ora, una ragazza di Bologna, cresciuta a pane e coccole in procinto di iscriversi all Università facoltà di lingue! La tua strategia personale per entrare nel mondo del lavoro Frequentando ancora la quarta superiore, sinceramente mi è difficile pensare concretamente cosa possa fare io, in un futuro non molto lontano. Devo dire che ci sto pensando già da tanto, tanto tempo. All inizio sembrava solo una mia fantasia, una fantasia infantile, un sogno lontano da potersi realizzare; alle elementari infatti avevo già in mente il progetto di frequentare, una volta terminate le scuole medie, l'istituto Alberghiero, e di aprire un negozio di pasticceria assieme ad una mia cara amica. Io quel sogno l ho inseguito e ancora adesso lo sto inseguendo e spero in futuro di diplomarmi con un buon punteggio. L idea però di aprire in futuro un locale di pasticceria è sfumata quasi del tutto. La mia è un età in cui una persona si contraddice molto spesso, cambia spesso idea per esempio un mese fa avevo in mente di diplomarmi e frequentare poi l università. Adesso invece non credo di poterla frequentare, anche perché prima di tutto la scuola che sto frequentando non mi prepara adeguatamente, non mi dà i mezzi necessari per poterla affrontare nel miglior modo possibile. Avevo in mente di scegliere la facoltà di sociologia o psicologia perché queste materie mi attraggono molto. Pensandoci bene però non si collegano tanto rispetto alle materie che sto studiando ora. Per prepararmi al meglio al mondo del lavoro, per fare anche più esperienza e imparare nozioni nuove sono andata a lavorare per tre settimane in un famoso ristorante di Bologna come cameriera e barista. All inizio sinceramente ho incontrato un po di difficoltà anche perché ero più timida: era la mia prima assoluta esperienza lavorativa. In estate invece ho deciso di fare un salto di qualità, per me è stata una scelta soprattutto di coraggio per migliorare me stessa e per crescere da tutti i punti di vista; sono andata così a lavorare a Rimini, lontana da casa, sempre come cameriera e barista all interno di un hotel, ho imparato tantissimo e ora sono più sicura delle mie capacità, sono più disinvolta e aperta. Penso comunque che il miglior atteggiamento da mettere in pratica nel mondo del lavoro, qualunque esso sia, sia sempre quello di avere buona volontà, dare il meglio di sé sempre, in qualunque contesto e andare d accordo con i propri colleghi (elemento questo da non sottovalutare mai, perché è veramente difficile lavorare in un ambiente ostile, circondato da persone che magari non ti hanno preso in simpatia). Vorrei trovare un buon lavoro, che economicamente ma anche dal punto di vista personale mi possa soddisfare e magari mi possa portare lontano, al successo sperato. Credo che molti ragazzi come me abbiano all inizio un po di timore nell entrare nel mondo del lavoro e questo aspetto a mio parere è fondamentale, cioè avere paura secondo me è una buona cosa, è un sentimento naturale. Non possiamo rilassarci, abbandonarci ai desideri e pretendere poi che la fortuna compia l opera. Niente viene da solo, dobbiamo fare molti sacrifici per realizzare ciò che veramente vogliamo, per noi e per i nostri cari, e il lavoro resta sempre un luogo dove migliorarsi. Dobbiamo imparare anche ad ascoltare ciò che hanno da dire le altre persone perché all inizio almeno, dovremo formarci e ascoltare i colleghi molto più esperti.

7 Il lavoro è una manifestazione della personalità umana che può fare del bene alla società e soprattutto a noi stessi perché ci permette di crescere psicologicamente e socialmente, ci permette di realizzare a volte sogni nascosti che neanche noi sapevamo forse di avere. La tua strategia personale per entrare nel mondo del lavoro Alle Scuole Medie, secondo me, ci dovrebbero preparare maggiormente a scegliere cosa fare "da grandi" perché è una decisione molto importante che tutti devono prendere ma che pochi prendono con consapevolezza. In terza media ho pensato a lungo e alla fine ho deciso di frequentare la Scuola Alberghiera. Ho scelto questa scuola perché ho pensato che mi avrebbe aiutato a superare questa eccessiva timidezza e chiusura in me stesso che avevo. Un po' mi sono forzato perché da una parte avevo una grande paura ma dall'altra avevo un grande desiderio di migliorare. Ho fatto bene? Chissà. In parte ci sono riuscito perché fino a poco tempo fa, non avrei mai immaginato di parlare davanti a tutta la classe. Questa decisione ha spiazzato molto la mia famiglia che comunque non mi ha influenzato e mi ha lasciato scegliere liberamente. Inoltre, quest anno vado in gita con i miei compagni di classe e ne sono molto contento.questa esperienza sono sicuro che mi farà crescere e conoscere fuori dalla scuola i compagni ai quali, ormai sono affezionato. L anno scorso ho fatto lo stage all hotel Calzavecchio di Casalecchio è stata un esperienza molto positiva perché mi ha fatto capire e vivere per tre settimane nel mondo del lavoro. Sapevo benissimo di essere meno esperto e quindi meno bravo rispetto ai miei colleghi e quindi cercavo di metterci tutto l impegno e la buona volontà. Allo stage ho commesso qualche ingenuità dovute alla mia inesperienza. Nonostante tutto, credo di aver fatto una buona impressione. Poi, ho fatto l esame di terza superiore che riguardava una prova scritta d inglese, italiano e la prova finale di sala. Ero naturalmente molto agitato perché sapevo che era molto importante per me passare questo esame. Il risultato fu buono: lo credevo molto più difficile dio quanto in realtà sia stato. Infine, per migliorare le mie capacità per affrontare in futuro il lavoro vorrei fare esperienza in vari bar, perché mi permetterebbe di stare a contatto con la gente Tema: l università come possibile sbocco. Ho iniziato a frequentare questo istituto sotto indicazione dei miei professori delle medie, in quanto pensavano che avrei avuto delle difficoltà ad affrontare altri tipi di studi. Inizialmente, non ero concorde con il parere dei miei professori, anche, perché ero convinta che questa scuola non potesse offrirmi sbocchi professionali importanti o universitari. Col passare degli anni, ho cominciato ad apprezzare sempre di più questa scuola spronata dagli insegnanti e dalla mia voglia di riuscire, adesso sto andando bene. Da quest anno ho cominciato a pensare realmente all università come ulteriore formazione, non solo in termini professionali ma anche personali, in quanto vorrei dimostrare con orgoglio, che posso riuscire, dove per molti non sarei stata all altezza. Per ora, il mio sogno nel cassetto è, appunto, poter riuscire ad accedere all università, e seguire dietologia come facoltà di studio; visto che ho avuto la possibilità di conoscere, studiare e

8 apprezzare la scienza dell alimentazione per questo motivo mi piacerebbe approfondirla dal punto di vista dietistico e nutrizionale. Nutro molta fiducia, sul mio metodo di studio; e spesso sono incoraggiata dai professori stessi, i quali essi dicono di non buttare via il lavoro fatto fino ad ora; per questo credo che, valga la pena di continuare gli studi. Non sono ancora certa di andare, ma è un idea a cui sto pensando molto spesso, spinta anche dal fatto, che avendo avuto esperienza di lavoro, mi sono resa conto che non è il massimo della mia aspirazione, inoltre vorrei migliorarmi e non limitare le mie possibilità. La tua strategia personale per entrare nel mondo del lavoro Non credo di avere una vera e propria strategia sulla base della quale pianificare il mio futuro, per adesso mi sto impegnando per conseguire il diploma che è già un traguardo per me. Comunque già conosco in parte il mondo del lavoro, infatti sono tre anni che lavoro come aiutocuoco. Ho cominciato per poter avere un po di autonomia nel pagarmi le mie cose, la scuola, ecc. è comunque un lavoro che mi piace e che mi fa comodo nella mia realtà di studentessa, ma non penso che continuerò in questo settore. Di sicuro posso dire che mi fermerò con gli studi e andrò a lavorare spero di riuscire a trovare subito un lavoro nel ramo per cui ho studiato ma, se così non fosse, penso che miaccontenterò di quello che troverò almeno per i primi anni. Per l'avvenire mi prefiggo di lavorare come baridta e di crescere sempre di più professionalmente non trascurando però l'aspetto privato, cioè avere una famiglia mia, un figlio e un marito da amare: cose per me altrettanto importanti da realizzare. In questa cornice ho anche un altro sogno: avere un bar pasticceria mio o gestito da me o ancora meglio insieme agli amici più stretti. Questo rappresenterebbe un altro traguardo per me e significherebbe totale autonomia perché si sa che le attività di questo genere se avviate bene fruttano bene. Ma il mio sogno non nasce solo per un guadagno economico, c'è dietro la mia passione per questo lavoro che mi porta a contatto con la gente cosa che mi piace molto. E poi poter unire cose che mi piacciono: lavorare come baridta e collaborare con gli amici di sempre. In questo senso i progetti che alcuni di noi stanno svogendo a scuola aiutano molto perché ci aiutano a farci comprendere come si fa. Spesso i nostri progetti sono dei sogni e i sogni a volte possono andare in frantumi. A volte ci prende il pessimismo, non dovremmo esserlo ma, quando gli ostacoli sembrano insormontabili Quelli economici per esempio appaiono spesso invalicabili: servono grandi investimenti per aprire un'attività; e l'impatto con il pubblico? La paura che possa andare male a volte ci paralizza. Queste cose unite a volte alla scarsa fiducia in sé stessi portano a demoralizzarci ma, ce lo ripetiamo spesso, ci proveremo comunque a sfidare il mondo del lavoro.

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

Consigli di lettura alla Libreria "Rinascita"

Consigli di lettura alla Libreria Rinascita Consigli di lettura alla Libreria "Rinascita" Pagine d Estate: proposte di letture per l estate 2014 Quest'iniziativa vuole incentivare il gusto per la lettura e avvicinare i preadolescenti ai testi di

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

'' Vola solo chi osa farlo '' di Alyssia Molinari

'' Vola solo chi osa farlo '' di Alyssia Molinari '' Vola solo chi osa farlo '' di Alyssia Molinari Io ho tanto coraggio ma certe volte non lo dimostro. Per esempio: io ho coraggio a dire in faccia le cose, ma qualche volta no perché non mi fido e allora

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana PERCHÉ PENSIAMO CHE AVERE AUTOSTIMA SIA IMPORTANTE? AUTOSTIMA E' la considerazione

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE Se sei una persona depressa le informazioni che verranno di seguito fornite ti aiuteranno a capire meglio la tua depressione e ad iniziare a fare qualcosa per affrontarla.

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora

La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora Gli anziani in realtà vengono considerati i soggetti più esposti al rischio della solitudine; sia perché

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale.

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. Rileggere oggi Lettera a una professoressa Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. 1. Lettera a una professoressa Lettera a una professoressa è un libro

Dettagli

Tempi che corrono. Ore 8.30. Ore 8.32. Milano, giugno 2007

Tempi che corrono. Ore 8.30. Ore 8.32. Milano, giugno 2007 Milano, giugno 2007 Tempi che corrono Ore 8.30 Maria si siede al tavolo con la sua colazione: cappuccio, brioche e una spremuta d'arancia. Comincia a sfogliare il giornale, ma è distratta... Non dalla

Dettagli

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi L'equilibrio tra libertà e regole nella formazione dei bambini Incontro Mario Lodi nella cascina ristrutturata a Drizzona, nella campagna tra Cremona

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione Percorsi didattico-educativi Sabato 7 febbraio 2009 Dr.ssa ANNA STROPPA psicologa e psicoterapeuta dell et età evolutiva GIUSE TIRABOSCHI

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli