Ouverture de Sport Management e mercati globali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ouverture de Sport Management e mercati globali"

Transcript

1 Ouverture de Sport Management e mercati globali Silvio M. Brondoni *, Sergio Cherubini ** Abstract Lo sport ha sempre ricoperto un ruolo di sviluppo dei Paesi, tendendo sistematicamente a ridurre le differenze etniche, sociali e culturali tra i popoli, con una visione di comunità e di condivisione di valori etici che ha preceduto di molti secoli la globalizzazione economica e dei mercati. I modelli aziendali europei di gestione dello sport sono molto diversi dai modelli adottati dalle organizzazioni sportive nordamericane. In generale, lo sport europeo presenta modelli di gestione economicoaziendali ancora parziali e limitati, con orizzonti di business molto lontani dalle opportunità e dai vincoli offerti dalla globalizzazione, con professionalità manageriali spiccatamente orientate sulla gestione della performance sportiva. Una moderna gestione dello sport presuppone organizzazioni manageriali e core competences specialistiche, per operare in mercati multibusiness, interconnessi e con media dominance come quelli che caratterizzano lo sport nei mercati globali. Keywords: Sport Management; Economia dello sport; Mercati globali; Modelli Europei di gestione dello sport; Modelli US di gestione dello sport; Reptazione dello sport; Marketing dello sport 1. Overture Lo sport ha sempre ricoperto un ruolo di sviluppo dei Paesi, tendendo sistematicamente a ridurre le differenze etniche, sociali e culturali tra i popoli, con una visione di comunità e di condivisione di valori etici che ha preceduto di molti secoli la globalizzazione economica e dei mercati. Gli stessi fenomeni di crescita senza frontiere della popolarità degli sport, tuttavia, hanno indotto numerosi sport (e particolarmente le discipline sportive con masse di praticanti, alta audience di appassionati e massivi interessi di sponsorship) a confrontarsi con le leggi dell economia e con le norme delle condotte competitive, attivando specifiche logiche di gestione economico-aziendali dello sport (Sport Management). I Mondiali di calcio che si sono svolti in Giappone e in Corea sono stati visti a 28.8 miliardi di spettatori televisivi in 200 Paesi. 2. US and European Sports Business Models I modelli aziendali europei di gestione dello sport sono molto diversi dai modelli adottati dalle organizzazioni sportive nordamericane. Questi ultimi, in effetti, individuano tre caratteri distintivi fondamentali, che possono essere sintetizzati in: - un competizione sportiva non è interessante a meno che il suo risultato non sia incerto. Maggiore è l incertezza, maggiore l interesse; - negli sport di squadra una competizione è resa più incerta stabilendo un eguale distribuzione delle risorse economiche tra le squadre; - le squadre sono organizzate in league del tutto chiuse: sia il numero dei competitori che le loro identità sono fissati dai membri stessi, cosicché * Editor-in-Chief Symphonya. Emerging Issues in Management ** Professore Ordinario di Marketing, Università degli Studi di Roma Tor Vergata

2 8 l entrata di una squadra agli alti livelli è impossibile senza il consenso degli altri team; - un equa distribuzione delle risorse economiche è ottenibile limitando l ingaggio dei giocatori (restrizioni al mercato del lavoro) oppure riequilibrando la distribuzione delle entrate; - gli sport dominanti sono professionali. Organizzatori e partecipanti non hanno alcuna difficoltà a perseguire obiettivi puramente commerciali; - nel mercato del lavoro, i contratti dei giocatori vengono oggi negoziati sulla base di trattative collettive tra le associazioni dei giocatori ed i proprietari delle squadre; - le squadre hanno avviato contratti collettivi commerciali che limitano la portata della competizione economica. Condivisione degli incassi provenienti dalla vendita dei biglietti, merchandising congiunto e vendita collettiva dei diritti di broadcasting sono finalizzati a controllare i ricavi derivanti dalle competizioni sportive. I modelli aziendali europei di gestione dello sport si basano invece sui seguenti caratteri distintivi: - prima di tutto, il sistema di promozione e di declassamento. Questo sistema assicura anche che le squadre meno performanti siano impegnate sino alla fine della stagione; - la condivisione dei ricavi è pressoché sconosciuta, gli incassi dalla vendita dei diritti di broadcasting hanno poca rilevanza e il merchandising congiunto è sconosciuto; - esistono rilevanti differenze tra i guadagni dei club al top delle classifiche e quelli delle squadre meno importanti; - i proprietari ed i manager delle squadre sono spesso motivati da obiettivi differenti dalla massimizzazione del profitto. In complesso, quindi, lo sport europeo presenta modelli di gestione economico-aziendali ancora parziali e limitati, con orizzonti di business molto lontani dalle opportunità e dai vincoli offerti dalla globalizzazione, con professionalità manageriali spiccatamente orientate sulla gestione della performance sportiva (dove il marketing è relegato ad un botteghino sempre meno entusiasmante, la finanza ha un ruolo parassitario limitato al real estate e la comunicazione infine è confinata alla funzione di eco per lo sfruttamento intensivo degli eventi). 3. Sport ed economia La resistenza degli sportivi (in senso stretto: atleti e dirigenti) ad accettare il contributo dell economia (e in specie del management) si fonda su un concetto estremamente miope: i soldi inquinano lo sport così da diventare un comodo alibi per resistere al cambiamento in uno scenario mondiale del leisure che è, invece, in fortissima evoluzione. Perché i soldi non corrompono lo sport ma anzi lo potenziano? Si possono fare almeno dieci considerazioni a sostegno di questa tesi:

3 9 1. anche in passato (quando non si parlava di economia nello sport) c erano scandali e non di poco conto. Si pensi al doping negli anni cinquanta e via via fino alle scommesse clandestine e altro (confronto nel tempo); 2.la dimensione sportiva è fortemente internazionale e in questo numerosi paesi (in specie anglo-sassoni) hanno superato il tabù dell economia nello sport, dimostrando che si può agire in modo efficace se si ha il know-how necessario (confronto nello spazio); 3.per l agonismo umano talvolta si bara anche negli sport dove non ci sono soldi: si pensi al sollevamento pesi o alle partite di tennis in circoli dopolavoristici (confronto tra sport); 4.senza risorse (ovvero risorse umane, tecnologiche, finanziarie, impiantistiche) non si vince la gara tra le diverse forme di uso del tempo libero, tra i diversi sport e, nell ambito di uno stesso sport, tra i diversi gareggianti (confronto tra concorrenti); 5.il vero marketing difende i valori dello sport, che sono il reale plus senza il quale non c è l interesse della gente e, quindi, delle imprese e delle istituzioni; 6.molto spesso, quando si pensa ai soldi nello sport, si pensa al calcio, ma lo sport non è solo calcio; 7.le nuove tecnologie ampliano notevolmente l offerta del tempo libero e dello sport così che frequentemente non vi è più il monopolio dello stadio o della palestra in città e si entra in un più accentuato stato concorrenziale allargato; 8.la maggior parte dei consumatori di sport (in specie i nuovi) tendono a sentirsi più liberi di scegliere come passare il loro tempo libero, diventando progressivamente meno fedeli anche in campo sportivo. Una volta si diceva che l unica cosa che non si cambia é la squadra del cuore ; oggi le tentazioni crescono e, per lo meno, si tende a diventare poligami con una squadra in Italia, un altra in Spagna, un altra in Germania, un altra in Inghilterra, ecc. così da dividere il proprio tempo e la propria passione tra molteplici situazioni. Lo stesso può dirsi tra i diversi sport: una volta si poteva solo giocare a pallone in strada; ora le opportunità sono molto più varie passando anche a sport più impegnativi (anche sul piano economico): dal tennis allo sci, al basket, alla pallavolo, al nuoto, al golf, ecc. Tutto ciò comporta la necessità di nuove segmentazioni della domanda e un più attento sviluppo internazionale; 9.il problema non sono i soldi ma chi li gestisce. Vi è certamente la necessità di una nuova classe dirigente nello sport (sia essa effettivamente nuova o semplicemente aggiornata con la formazione) capace di disporre di competenza, ovvero professionalità, al passo con i tempi; 10. come in tutti i servizi, è compito delle organizzazioni sportive educare i protagonisti (attori e spettatori) ad una corretta cultura. In questo caso sembra eccessivamente modesto l investimento utile a far sì che ci sia un comportamento qualificato sul piano della partecipazione (sia essa da praticanti o da spettatori) così da avere dei veri e propri prosumer dello sport. Da queste sintetiche considerazioni risulta piuttosto chiaro come un evoluzione efficace dello sport dipenda sostanzialmente dalle organizzazioni che

4 10 lo gestiscono e specificatamente dalle core competences che negli anni duemila sono necessarie per operare in modo adeguato in un mondo multibusiness come quello che caratterizza lo sport nei tempi attuali. In altre parole, come avviene in tanti altri settori di attività, è necessario che alle vecchie competenze tecniche, peraltro sempre fondamentali, se ne aggiungano altre coerenti con la nuova realtà, il tutto in linea con un governo manageriale che sappia bilanciare opportunamente specializzazione e coordinamento. 4. Sport e reputazione Una sana gestione economica può e deve contribuire alla chiarezza e trasparenza delle attività che si svolgono e in tal senso costituisce un fattore fondamentale per lo sport che si caratterizza proprio per i principi di lealtà e correttezza della competizione e, di conseguenza, dovrebbe essere in prima fila nel garantire gestioni rispettose delle regole (essenziali per una vera concorrenza). È solo su queste basi che lo sport può assicurare una vera credibilità delle gare e, quindi, una genuina passione della gente sia essa coinvolta come spettatori e/o praticanti. Ne consegue che per gli operatori dello sport è assolutamente prioritario il fattore reputazione sociale perché è quello che favorisce la passione per un attività dove la competizione è leale e vince, al di là della componente fortuna, il migliore. È su questa passione che si basa tutto il movimento sportivo e il conseguente coinvolgimento di imprese e istituzioni. In assenza si avvia un pericoloso circolo vizioso in cui alla perdita di credibilità segue un minore interesse della gente, quindi una minore visibilità, una minore attenzione degli operatori collegati (o meglio collegabili) allo sport, una minore disponibilità di risorse, una minore capacità d investimento, una minore capacità di conquistare l interesse della gente e così via. In effetti chi si vuol accompagnare a un cattivo soggetto? Diventa difficile vendere uno sport di cui si ha una cattiva opinione! Al contrario è facile attrarre e conquistare persone, imprese, istituzioni da parte di sport di cui si parla bene e sono capaci di accreditare chi lo pratica ma anche chi lo dirige, lo guarda, lo finanzia, lo utilizza come medium, ecc.. In altre parole uno sport che genera emozioni, divertimento, passioni, discussioni ovvero esperienze memorabili e coinvolgenti. Da questo punto di vista si deve rilevare che, purtroppo, lo sport, nella maggior parte dei casi, è talmente autoreferenziale da non preoccuparsi quasi per nulla di rilevare, misurare, valutare quello che pensa la gente e confrontarsi con queste opinioni per un processo di miglioramento continuo. Ricerche di customer satisfaction, bilanci sociali, audit qualitativi, benchmarking e altre forme di valutazione sono sempre più auspicabili anche in uno sport che voglia essere veramente al servizio del benessere psicofisico della popolazione.

5 11 5. Sport e marketing In questa prospettiva di autoreferenzialità lo sport vive in modo estremamente problematico il suo rapporto con il marketing così da identificarlo soprattutto con la ricerca e la vendita di sponsorizzazioni. In realtà, l apporto che il marketing può dare allo sport è molto più ricco e complesso se non ci si limita a vedere il marketing come un attività trans- azionale di vendita ma lo si colloca in una funzione di più ampio respiro e volta a sviluppare una relazione di lungo termine con reciproca soddisfazione nell ambito del consumer marketing (rivolto alle persone), del business marketing (rivolto alle imprese) e del public marketing (rivolto alla pubblica amministrazione e alle istituzioni) e dove il punto di riferimento essenziale è sempre la conquista e il mantenimento della preferenza della supportership sia essa per uno sport o per una squadra o per un campione. In questa ultima prospettiva diventa, conseguentemente, essenziale far precedere all attività operativa di vendita altre attività capaci di costituire le fondamenta su cui impostare un vero progetto di marketing e cioè le attività analitiche esterne ed interne e quelle strategiche. Solo con un accurato bilanciamento di queste tre dimensioni (analitiche, strategiche, operative) sarà possibile realizzare un marketing dello sport adeguato alle esigenze dei tempi attuali e, quindi, attento sempre più agli aspetti innovativi e relativi al brand management, all event mangement, al co-marketing, al supporter relationship management.

Ouverture de Sport Management & Global Markets

Ouverture de Sport Management & Global Markets Ouverture de Sport Management & Global Markets Silvio M. Brondoni, Sergio Cherubini 1. Overture Lo sport ha sempre ricoperto un ruolo di sviluppo dei Paesi, tendendo sistematicamente a ridurre le differenze

Dettagli

L esperienza del Rugby di Eccellenza in Inghilterra e in Italia *

L esperienza del Rugby di Eccellenza in Inghilterra e in Italia * L esperienza del Rugby di Eccellenza in Inghilterra e in Italia * Thomas Hovard **, Cavatorti Francesco ***, Alessandro Fino **** Abstract La Premier Rugby League è composta dai 12 club professionistici.

Dettagli

SERIE A 2007/08 Le potenzialità economiche italiane ed europee dell evento

SERIE A 2007/08 Le potenzialità economiche italiane ed europee dell evento Le potenzialità economiche italiane ed europee dell evento evento Scaricato da Bologna, 26 ottobre 2007 www.largoconsumo.info IL BACINO DEI TIFOSI DELLA SERIE A 2 I TIFOSI DELLE SQUADRE DI SERIE A Oltre

Dettagli

Lezione 4. La struttura orizzontale I network Ambiente esterno e assetti organizzativi

Lezione 4. La struttura orizzontale I network Ambiente esterno e assetti organizzativi Lezione 4 La struttura orizzontale I network Ambiente esterno e assetti organizzativi 1 IL RAGGRUPPAMENTO ORIZZONTALE Il raggruppamento orizzontale indica che i dipendenti vengono raggruppati intorno ai

Dettagli

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010. agosto 2009

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010. agosto 2009 IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2009/2010 agosto 2009 Sommario 2 Introduzione Analisi dei bacini d utenza L interesse per la Serie A Le sponsorizzazioni Le scommesse Introduzione - LA STAGIONE

Dettagli

Piano di Marketing Come realizzare il piano di marketing, finalmente in pratica.

Piano di Marketing Come realizzare il piano di marketing, finalmente in pratica. Piano di Marketing Come realizzare il piano di marketing, finalmente in pratica. Intro Introduzione: La pianificazione di marketing L obiettivo principale del piano di marketing strategico è quello di

Dettagli

Marketing relazionale. Eleonora Ploncher 27 febbraio 2006

Marketing relazionale. Eleonora Ploncher 27 febbraio 2006 Marketing relazionale Eleonora Ploncher 27 febbraio 2006 1. Gli obiettivi Gli obiettivi della presentazione sono volti a definire: 1. I presupposti del marketing relazionale 2. Le caratteristiche principali

Dettagli

PROFILE. La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione:

PROFILE. La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione: PROFILE La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione: La Kick Off Group nasce con la prospettiva di offrire al mercato il proprio know how, basandosi sull esperienza

Dettagli

Corso di alta formazione in sport management della durata di 60 ore organizzato dall Università degli Studi di Bologna, facoltà di Scienze Motorie

Corso di alta formazione in sport management della durata di 60 ore organizzato dall Università degli Studi di Bologna, facoltà di Scienze Motorie Corso di alta formazione in sport management della durata di 60 ore organizzato dall Università degli Studi di Bologna, facoltà di Scienze Motorie LO SPORT HA NUOVE OPPORTUNITÀ DA ESPLORARE Lo sport oggi

Dettagli

Capitolo 5. Provincia e U.S. Lecce insieme: il ruolo e gli obiettivi della sponsorizzazione. 5.1 La comunicazione nel calcio

Capitolo 5. Provincia e U.S. Lecce insieme: il ruolo e gli obiettivi della sponsorizzazione. 5.1 La comunicazione nel calcio Capitolo 5 Provincia e U.S. Lecce insieme: il ruolo e gli obiettivi della sponsorizzazione 5.1 La comunicazione nel calcio Il calcio vive in questi anni un periodo di forte interesse, sia come pratica

Dettagli

INDIRIZZO A.F.M. MANAGEMENT DELLO SPORT

INDIRIZZO A.F.M. MANAGEMENT DELLO SPORT INDIRIZZO A.F.M. MANAGEMENT DELLO SPORT Lo sport in Italia, è uno dei pochi settori in crescita costante che richiede nuovi professionisti in grado di affiancare alla passione le conoscenze tecniche e

Dettagli

MORE. FOR YOUR COMPANY PROFILE CUSTOMER

MORE. FOR YOUR COMPANY PROFILE CUSTOMER MORE. FOR YOUR COMPANY PROFILE CUSTOMER ABOUT NOW!retail specialist supporta le reti commerciali nei progetti di organizzazione e sviluppo. Siamo un gruppo di professionisti che ha nel proprio dna il mestiere:

Dettagli

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est e il tifo calcistico.

OSSERVATORIO NORD EST. Il Nord Est e il tifo calcistico. OSSERVATORIO NORD EST Il Nord Est e il tifo calcistico Il Gazzettino, 24052011 NOTA INFORMATIVA L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino Il sondaggio è stato condotto nei giorni

Dettagli

Aspetti di Marketing Sportivo

Aspetti di Marketing Sportivo Aspetti di Marketing Sportivo Università di Ferrara Corso di Laurea in Scienze Motorie Economia e gestione delle imprese sportive Cesare Mattei Definizione: IL MARKETING E UN INSIEME DI ATTIVITA PROGRAMMATE,

Dettagli

Il calcio: lo sport e il business. Estratto da un analisi. Roma, 14 Maggio 2004

Il calcio: lo sport e il business. Estratto da un analisi. Roma, 14 Maggio 2004 Il calcio: lo sport e il business Estratto da un analisi Roma, 14 Maggio 2004 Obiettivi L obiettivo del progetto è di esaminare l effettivo andamento dell Azienda calcio, intesa come insieme delle società

Dettagli

IL CUSTMER RELATIONSHIP MANAGER

IL CUSTMER RELATIONSHIP MANAGER IL CUSTMER RELATIONSHIP MANAGER di Riccardo Pio Campana* Come si configurava il dirigente privato nel passato e come lo si configura oggi, l obiettivo di questo lavoro è proprio quello di inquadrare giuridicamente

Dettagli

PRESENTATO OGGI REPORTCALCIO 2015 : IL CALCIO TRA LE PRIME 10 INDUSTRIE ITALIANE

PRESENTATO OGGI REPORTCALCIO 2015 : IL CALCIO TRA LE PRIME 10 INDUSTRIE ITALIANE PRESENTATO OGGI REPORTCALCIO 2015 : IL CALCIO TRA LE PRIME 10 INDUSTRIE ITALIANE Il volume, edito dalla FIGC con la collaborazione di AREL e PwC, rappresenta la fotografia più aggiornata sullo stato del

Dettagli

Bet Analytics. www.bet-analytics.com. Founder: Antonino Marco Giardina

Bet Analytics. www.bet-analytics.com. Founder: Antonino Marco Giardina Bet Analytics www.bet-analytics.com One Line Pitch: Nuova forma di investimento alternativa basata sullo sport e non correlata all andamento dei mercati finanziari Settore: Alternative investment - Betting

Dettagli

Sette squadre inglesi nella top 20 Fenerbahce diventa la prima squadra turca ad entrare nella Football Money League

Sette squadre inglesi nella top 20 Fenerbahce diventa la prima squadra turca ad entrare nella Football Money League Comunicato Stampa Deloitte: Il Real Madrid rimane in testa alla Football Money League, compatto il gruppo delle squadre italiane. AS Roma e Juventus fanno un passo avanti verso le prime posizioni. Sette

Dettagli

Perché un Master in Direzione del Personale

Perché un Master in Direzione del Personale Perché un Master in Direzione del Personale di Luigi M. Sanlorenzo (*) Saper gestire le risorse umane significa essere in grado di comprendere come raggiungere livelli di efficacia e quali sono le competenze

Dettagli

INFORMAZIONE E MANAGEMENT STRATEGICO

INFORMAZIONE E MANAGEMENT STRATEGICO INFORMAZIONE E MANAGEMENT STRATEGICO CAP 8 MISURARE LE PERFORMANCE AZIENDALI DOCENTE: CHIARA DEMARTINI cdemartini@eco.unipv.it Agenda La misurazione e la gestione delle performance che caratterizzano le

Dettagli

Organizzazione e pianificazione delle attività di marketing

Organizzazione e pianificazione delle attività di marketing Organizzazione e pianificazione delle attività di marketing Il continuum delle strutture tra efficienza ed efficacia Struttura funzionale Struttura divisionale Struttura a matrice Struttura orizzontale

Dettagli

PROPOSTA DI SPONSORIZZAZIONE SQUADRE FEMMINILI DI CA5 Zona - Quartiere Flaminio - Roma

PROPOSTA DI SPONSORIZZAZIONE SQUADRE FEMMINILI DI CA5 Zona - Quartiere Flaminio - Roma PROPOSTA DI IZZAZIONE SQUADRE FEMMINILI DI CA5 Zona - Quartiere Flaminio - Roma CHI SIAMO Il Futbolclub è un impianto sportivo che si trova nel quartiere Flaminio in Via degli Olimpionici, 71 nelle immediate

Dettagli

Relazione del Presidente Ing. Bruno Tani. Incontro sindacale per il. Roma, 18 gennaio 2010

Relazione del Presidente Ing. Bruno Tani. Incontro sindacale per il. Roma, 18 gennaio 2010 Relazione del Presidente Ing. Bruno Tani Incontro sindacale per il rinnovo del CCNL Gas Acqua Roma, 18 gennaio 2010 Pagina 1 di 11 Buongiorno a tutti, siamo qui per dare l avvio alla trattativa per il

Dettagli

I ricavi record registrati dimostrano l impressionante capacità del settore di resistere anche alle turbolenze economiche internazionali.

I ricavi record registrati dimostrano l impressionante capacità del settore di resistere anche alle turbolenze economiche internazionali. Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Comunicato Stampa Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Via Tortona, 25 20142 Milano +39 0283326141 btagliaferri@deloitte.it I

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

Qual è lo stato di salute del calcio italiano? Nell ultimo anno ha riguadagnato competitività rispetto alla concorrenza o ha perso altri colpi?

Qual è lo stato di salute del calcio italiano? Nell ultimo anno ha riguadagnato competitività rispetto alla concorrenza o ha perso altri colpi? Qual è lo stato di salute del calcio italiano? Nell ultimo anno ha riguadagnato competitività rispetto alla concorrenza o ha perso altri colpi? E a livello europeo l industria del pallone tira oppure sconta

Dettagli

Processi di cambiamento strategico e organizzativo richiedono attori

Processi di cambiamento strategico e organizzativo richiedono attori Le competenze organizzative come vantaggio distintivo di Domenico Bodega Processi di cambiamento strategico e organizzativo richiedono attori rapidi nel pensiero, nel giudizio, nell azione e nella parola.

Dettagli

Creare e Gestire una ASD vincente

Creare e Gestire una ASD vincente CONI Point Latina Corso per Dirigenti e Operatori Sportivi delle ASD Creare e Gestire una ASD vincente L Organizzazione del Settore Tecnico - Comunicare con Successo - Strategie di Marketing SABAUDIA,

Dettagli

PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO NOI, VOI. STESSA STRADA, STESSO SUCCESSO Pubblicità o sponsorizzazioni? Ti stai chiedendo cosa dovresti guadagnarci

Dettagli

Obiettivi strategici 2013-2016

Obiettivi strategici 2013-2016 Obiettivi strategici 2013-2016 Colophon Editore: Grafica: Stampa: Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA Einsteinstrasse 2 CH-3003 Berna Tel. +41 (0)31 327 91 00 Fax +41 (0)31 327

Dettagli

Sintesi dello stato patrimoniale riclassificato - Serie A TIM 30/06/1998 30/06/1999 30/06/2000 30/06/2001 30/06/2002 30/06/2003 30/06/2004

Sintesi dello stato patrimoniale riclassificato - Serie A TIM 30/06/1998 30/06/1999 30/06/2000 30/06/2001 30/06/2002 30/06/2003 30/06/2004 Centro Studi Nota metodologica L analisi si riferisce ai dati di sintesi relativi alla situazione economico-finanziaria della Serie A TIM e della Serie B TIM e compara i dati a partire dalla stagione 1997-1998

Dettagli

ACCOUNT MANAGEMENT nell ICT

ACCOUNT MANAGEMENT nell ICT ACCOUNT MANAGEMENT nell ICT Maturità di molte applicazioni su cliente, interlocutori sempre più tecnicamente preparati e esigenti, banalizzazione di know how e di processo nelle diverse offerte spingono

Dettagli

Master Universitario di I livello in. Comunicazione e Marketing

Master Universitario di I livello in. Comunicazione e Marketing Master Universitario di I livello in Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti del master in Marketing e Comunicazione gli strumenti manageriali indispensabili

Dettagli

Management dei Servizi Sportivi

Management dei Servizi Sportivi Master in Management dei Servizi Sportivi Edizione 2014 SOGGETTO PROMOTORE Prodest S. c. a r. l. Ente di Formazione accreditato presso Regione Basilicata e Regione Lombardia Sede legale: via Milano, 14-21052

Dettagli

111 Società partecipanti ai 4 campionati professionistici 2012-2013. 20 su 20. 94 su 111. 20 su 22. 64 su 94. 16 su 94. 26 su 36.

111 Società partecipanti ai 4 campionati professionistici 2012-2013. 20 su 20. 94 su 111. 20 su 22. 64 su 94. 16 su 94. 26 su 36. ReportCalc o2014 CARATTERISTICHE DEL CAMPIONE ANALIZZATO 2012-2013 SERIE A, SERIE B E LEGA PRO 2012-2013 40 0 33 36 28 20 20 22 26 18 18 20 17 18 11 10 6 2 9 11 5 3 Serie A Serie B Lega Pro 1 a Div Lega

Dettagli

Ouverture de Risorse immateriali e concorrenza globale

Ouverture de Risorse immateriali e concorrenza globale Ouverture de Risorse immateriali e concorrenza globale Silvio M. Brondoni * Abstract Dai primi anni 80, l economia globale ha modificato profondamente imprese, produzioni, prodotti. L economia d impresa

Dettagli

Argomenti trattati da Leonardo Zizzi in convegni, corsi di laurea e master universitari, momenti di formazione

Argomenti trattati da Leonardo Zizzi in convegni, corsi di laurea e master universitari, momenti di formazione Argomenti trattati da Leonardo Zizzi in convegni, corsi di laurea e master universitari, momenti di formazione Al Seminario Responsabilità sociale ed etica nel marketing delle organizzazioni sportive organizzato

Dettagli

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX

Indice. Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore XIII XV XIX Capitolo 1 Il marketing nell economia e nella gestione d impresa 1 1.1 Il concetto e le caratteristiche del marketing 2 1.2 L evoluzione del pensiero

Dettagli

UNA SOCIETA SPORTIVA COME DEVE ESSERE GESTITA?

UNA SOCIETA SPORTIVA COME DEVE ESSERE GESTITA? LA SOCIETA SPORTIVA DA GESTIRE COME UN AZIENDA «. Nino non aver paura di sbagliare un calcio di rigore, non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore, un giocatore lo vedi dal coraggio,

Dettagli

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2010/2011. agosto 2010

IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2010/2011. agosto 2010 IL BUSINESS DEL CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A 2010/2011 agosto 2010 Sommario Introduzione.. pag. 3 Analisi del business pag. 5 Analisi dei bacini d utenza pag. 16 2 Introduzione (1/2) La stagione di Serie

Dettagli

COMPANY PROFILE bwin bwin bwin bwin bwin Italia bwin e Gioco Digitale Gruppo bwin Italia bwin Gioco Digitale,

COMPANY PROFILE bwin bwin bwin bwin bwin Italia bwin e Gioco Digitale Gruppo bwin Italia bwin Gioco Digitale, COMPANY PROFILE bwin Fondata nel 1997 e quotata alla Borsa di Vienna (ATX) dal 2000, bwin Interactive Entertainment AG ( bwin ) si è affermata rapidamente come uno dei principali operatori internazionali

Dettagli

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere MultiPiani si occupa dal 1994 di Comunicazione e Marketing strategico, rivolgendosi

Dettagli

LEADER INCAMPO. Copertina

LEADER INCAMPO. Copertina Copertina LEADER INCAMPO Ex giocatore di calcio a 5, manager d azienda, dirigente sportivo. Giovanni Malagò è dallo scorso febbraio il nuovo presidente del Coni. Con un sogno: che la parola sport entri

Dettagli

Liceo Scientifico Sezione ad indirizzo Sportivo. Che cos è

Liceo Scientifico Sezione ad indirizzo Sportivo. Che cos è Liceo Scientifico Statale R. Caccioppoli Napoli a.s. 2014-2015 Liceo Scientifico Sezione ad indirizzo Sportivo Che cos è E un indirizzo di studio, inserito nel percorso del liceo scientifico nell ambito

Dettagli

REPORT CALCIO 2015 COVERCIANO 18 MAGGIO 2015

REPORT CALCIO 2015 COVERCIANO 18 MAGGIO 2015 REPORT CALCIO 2015 COVERCIANO 18 MAGGIO 2015 RASSEGNA STAMPA WEB p. 2 La Repubblica.it p. 3 L Adige.it p. 4 Il Giornale di Sicilia.it p. 4 La Stampa.it p. 5 La Sicilia.it p. 6 La Gazzetta del Sud online

Dettagli

I risultati. Ripartizione investimenti in comunicazione per tipologia. pubblicità. promozione. internet. eventi. sponsorizzazioni. direct.

I risultati. Ripartizione investimenti in comunicazione per tipologia. pubblicità. promozione. internet. eventi. sponsorizzazioni. direct. 10 dicembre 2009 Quelle che seguono sono le principali risultanze dell ascolto del Panel di Lavori in Corsa che ha coinvolto circa 100 soggetti tra aziende ed esperti del settore. La ripartizione degli

Dettagli

LA PROPOSTA FORMATIVA

LA PROPOSTA FORMATIVA LA PROPOSTA FORMATIVA FORMIAMO PERSONE, PRIMA DI FORMARE MANAGER E UOMINI DI AZIENDA IL METODO VALORIZZAZIONE DELLE ESPERIENZE PROFESSIONALI E CULTURALI TRASFERIBILITÀ DI QUANTO APPRESO AL CONTESTO LAVORATIVO

Dettagli

LA REPUTAZIONE AZIENDALE: UNA RISORSA STRATEGICA PER L IMPRESA. IL CASO FERRERO E IL GLOBAL PULSE 2009 LE BUONE IDEE CONQUISTANO IL MONDO

LA REPUTAZIONE AZIENDALE: UNA RISORSA STRATEGICA PER L IMPRESA. IL CASO FERRERO E IL GLOBAL PULSE 2009 LE BUONE IDEE CONQUISTANO IL MONDO LA REPUTAZIONE AZIENDALE: UNA RISORSA STRATEGICA PER L IMPRESA. L IL CASO FERRERO E IL GLOBAL PULSE 2009 LE BUONE IDEE CONQUISTANO IL MONDO Fonte: Reputation Institute LA MARCA: DALLA COMUNICAZIONE ALLA

Dettagli

I MONDIALI DELLA PALLAVOLO. 27 Giugno 2013

I MONDIALI DELLA PALLAVOLO. 27 Giugno 2013 I MONDIALI DELLA PALLAVOLO 27 Giugno 2013 La pallavolo in Italia 5.000 Società di pallavolo 11,5 milioni affiliate alla FIPAV 340.000000 Appassionati di pallavolo di Atleti Tesserati cui il 28% tra 25

Dettagli

I VOLONTARI SONO IL DELLE ORGANIZZAZIONI SPORTIVE Corso per Dirigenti Calvisano ( BS ) 1 marzo 2014

I VOLONTARI SONO IL DELLE ORGANIZZAZIONI SPORTIVE Corso per Dirigenti Calvisano ( BS ) 1 marzo 2014 Corso per Dirigenti Calvisano ( BS ) 1 marzo 2014 LA GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI VOLONTARI L importanza critica del fattore umano Le persone trasformano le risorse nei servizi Nell erogazione di servizi

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

Annual Review of Football Finance 2015

Annual Review of Football Finance 2015 Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Dario Esposito Barabino & Partners Tel: +39 02 72023535 Mob: +39 380 7360733 Email: d.esposito@barabino.it

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Sono il miglior avversario di me stesso

Sono il miglior avversario di me stesso La storia del CIP Il movimento paralimpico italiano ha mosso i primi passi negli anni che precedono i primi Giochi Paralimpici Estivi di Roma 1960, quando presso il Centro Paraplegici di Ostia dell INAIL,

Dettagli

percorso formativo e corsi settore turistico-alberghiero

percorso formativo e corsi settore turistico-alberghiero percorso formativo e corsi settore turistico-alberghiero REPUTATION MANAGEMENT HOTEL RECEPTION MANAGEMENT LA GESTIONE DEL RECLAMO CUSTOMER CARE BOOKING MANAGEMENT VENDERE L OSPITALITA DIREZIONE E LEADERSHIP

Dettagli

Davide Uzzo LA COSTANZA PREMIA

Davide Uzzo LA COSTANZA PREMIA La costanza premia Davide Uzzo LA COSTANZA PREMIA INDICE La costanza premia PAG. 07 PAG. 11 PAG. 17 PAG. 26 PAG. 39 PAG. 44 PAG. 47 INTRODUZIONE SIETE PRONTI? SI COMINCIA! VARIE TECNICHE DI SCOMMESSA

Dettagli

Impatto nuova impiantistica sportiva

Impatto nuova impiantistica sportiva 1 2 3 4 5 6 7 8 L indotto dell impiantistica sportiva: le aree di riferimento, riqualificazione e socialità Le società sportive Le amministrazioni pubbliche locali Il sistema dei conti pubblici L impatto

Dettagli

Bet Analytics The Social Betting Strategy

Bet Analytics The Social Betting Strategy Bet Analytics The Social Betting Strategy Antonino Marco Giardina Aprile 2012 My Business Idea Founder Nome: Antonino Marco Giardina Studi: Laurea Magistrale in Statistica, Economia e impresa - Università

Dettagli

Sportlex n.1 - Gennaio 2008 MARKETING. Le logiche del Marketing Olimpico: il Top Programme. di Graziano D Intino

Sportlex n.1 - Gennaio 2008 MARKETING. Le logiche del Marketing Olimpico: il Top Programme. di Graziano D Intino Le logiche del Marketing Olimpico: il Top Programme di Graziano D Intino Abstract Le Olimpiadi sono una delle più efficaci piattaforme di marketing internazionale nel mondo, la quale riesce a raggiungere

Dettagli

Marca, Mercato e Creazione di Valore

Marca, Mercato e Creazione di Valore Marca, Mercato e Creazione di Valore di Ivo Ferrario e Roberto Bucaneve* Viviamo in un mondo di loghi, ma non tutti i segni grafici che ci circondano identificano una marca nel senso pieno del termine.

Dettagli

Excellsium Leading Dental Clinics

Excellsium Leading Dental Clinics Excellsium Leading Dental Clinics La rete di Studi odontoiatrici d eccellenza L iniziativa odontoiatrica 2014 da non perdere Voce all odontoiatria di qualità La visione di Excellsium Proprio mentre il

Dettagli

ssctsp OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO Le relazioni con il mercato

ssctsp OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO Le relazioni con il mercato Le relazioni con il mercato 1 IL SISTEMA CLIENTE E IL PRESIDIO DELLA RELAZIONE CONSULENZIALE Nella situazione attuale, il venditore deve fornire un servizio sempre più di qualità, trasformandosi nel gestore

Dettagli

Pricing & Costing Soluzioni Caso One-O-One

Pricing & Costing Soluzioni Caso One-O-One Pricing & Costing Soluzioni Caso One-O-One G.TOSCANO e A.VINCI Corso: Pricing & Costing LIUC Università di Castellanza Ottobre 2010 Anno accademico 2010/11 Lucidi di Giuseppe Toscano 1 Domande guida per

Dettagli

Capacità dell impresa di ottenere (o ha la possibilità di conseguirla) nel medio-lungo periodo una redditività superiore a quella dei suoi

Capacità dell impresa di ottenere (o ha la possibilità di conseguirla) nel medio-lungo periodo una redditività superiore a quella dei suoi Capacità dell impresa di ottenere (o ha la possibilità di conseguirla) nel medio-lungo periodo una redditività superiore a quella dei suoi concorrenti. IL VANTAGGIO COMPETITIVO NASCE DA FONTI ESTERNE E/O

Dettagli

Sin qui abbiamo analizzato gli strumenti che servono. anche anticipatamente o parallelamente rispetto allo

Sin qui abbiamo analizzato gli strumenti che servono. anche anticipatamente o parallelamente rispetto allo UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA DI FARMACIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE CORSO DI MARKETING E GESTIONE AZIENDALE MATERIALE DIDATTICO Professore di Economia Aziendale, Organizzazione

Dettagli

Joey Saputo. Stiamo lavorando per costruire basi solide per il presente ma anche per il futuro. Chiarman Bologna FC 1909. INTERVISTA 16 luglio 2015

Joey Saputo. Stiamo lavorando per costruire basi solide per il presente ma anche per il futuro. Chiarman Bologna FC 1909. INTERVISTA 16 luglio 2015 BOLOGNA FC 1909 Joey Saputo Chiarman Bologna FC 1909 Stiamo lavorando per costruire basi solide per il presente ma anche per il futuro INTERVISTA 16 luglio 2015 IL CALCIO ITALIANO Il calcio italiano

Dettagli

Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari

Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari Michele Galeotti Le strategie competitive dell azienda nei mercati finanziari ARACNE Copyright MMVIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133 A/B

Dettagli

Emozione Bici Il nuovo circuito di Granfondo Ciclismo Stagione 2015

Emozione Bici Il nuovo circuito di Granfondo Ciclismo Stagione 2015 Emozione Bici Il nuovo circuito di Granfondo Ciclismo Stagione 2015 Lascia crescere la Passione! Il Ciclismo in Italia. Agonismo, Sport, Turismo Il ciclismo, in Italia come in Europa, continua ad essere

Dettagli

IL MARKETING CULTURALE

IL MARKETING CULTURALE MUSEOLOGIA E CONSERVAZIONE DEI BENI MUSEALI IL MARKETING CULTURALE GIOVANNI CRUPI Direttore Sviluppo 2 DICEMBRE 2013 01.1 DEFINIZIONE SOSTENIBILITÀ soddisfare i bisogni del presente senza compromettere

Dettagli

UNIVERSITÀ TELEMATICA GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE. Corso di Laurea in Scienze dell Educazione e della Formazione

UNIVERSITÀ TELEMATICA GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE. Corso di Laurea in Scienze dell Educazione e della Formazione UNIVERSITÀ TELEMATICA GUGLIELMO MARCONI FACOLTA DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE Corso di Laurea in Scienze dell Educazione e della Formazione L Outsourcing Relatore Prof.ssa Concetta Mercurio Candidato Mario

Dettagli

LE COMPETENZE DI MARKETING E DI VENDITA PER I MERCATI DEL FUTURO

LE COMPETENZE DI MARKETING E DI VENDITA PER I MERCATI DEL FUTURO Divisione Ricerche Claudio Dematté LE COMPETENZE DI MARKETING E DI VENDITA PER I MERCATI DEL FUTURO Paolo Guenzi, Gabriele Troilo Convegno Multiconsult E nata prima la gallina Kilometro Rosso 4 dicembre

Dettagli

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi La responsabilità sociale delle imprese nel contesto del processo di internazionalizzazione e globalizzazione dei mercati Novara, 28 novembre 2005 Intervento Cari amici, vorrei anzitutto ringraziare la

Dettagli

Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa

Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa I comportamenti in evoluzione dei clienti assicurativi Milano, 11 ottobre 2012 Uno scenario complesso La grande depressione

Dettagli

Customer Focus Program

Customer Focus Program Sviluppare la soddisfazione del cliente, migliorarne la redditività C lienti stabilmente soddisfatti danno luogo a risultati di bilancio e quotazioni di borsa continuativamente e sensibilmente migliori.

Dettagli

Lezioni di economia degli intermediari finanziari

Lezioni di economia degli intermediari finanziari Lezioni di economia degli intermediari finanziari Prof.Alessandro Berti Istituto di studi aziendali Facoltà di Economia Università di Urbino Carlo Bo a.berti@econ.uniurb.it Urbino, a.a. 2003-2004 La gestione

Dettagli

Perché adottare una strategia. di customer experience. e perché misurare la experience quality

Perché adottare una strategia. di customer experience. e perché misurare la experience quality Mettere in pratica una strategia di customer experience Michele Gorgoglione, Politecnico di Bari Phil Klaus, ESCEM School of Business and Management Le strategie di customer experience stanno rapidamente

Dettagli

05/03/2009. Sociologia della Comunicazione. Importanza delle relazioni. Definizione di CRM A.A. 2008-2009. Logiche ed applicazioni di CRM

05/03/2009. Sociologia della Comunicazione. Importanza delle relazioni. Definizione di CRM A.A. 2008-2009. Logiche ed applicazioni di CRM Sociologia della Comunicazione A.A. 2008-2009 Logiche ed applicazioni di CRM Fulvio Fortezza Importanza delle relazioni Oggi il successo di un impresa non dipende più solo dalle competenze che si originano

Dettagli

PROGRAMMA. WARM UP (44 ore): Presentazione (4 ore) Introduzione all analisi dei ricavi e dei costi (16 ore)

PROGRAMMA. WARM UP (44 ore): Presentazione (4 ore) Introduzione all analisi dei ricavi e dei costi (16 ore) PROGRAMMA WARM UP (44 ore): Presentazione (4 ore) Introduzione all analisi dei ricavi e dei costi (16 ore) - Il comportamento dei costi aziendali: costi variabili vs. costi fissi, costi diretti vs. costi

Dettagli

Business model canvas F.C. BARCELONA

Business model canvas F.C. BARCELONA Business model canvas F.C. BARCELONA VALUE PROPOSITION: Il valore offerto dal Barcellona è sicuramente il divertimento e la vittoria, quasi sempre assicurata, tutto ciò grazie al suo stile di gioco straordinario

Dettagli

Restaurant Manager Academy

Restaurant Manager Academy Restaurant Manager Academy 1 La conoscenza non ha valore se non la metti in pratica L Accademia Un percorso formativo indispensabile per l attività di un imprenditore nel settore della ristorazione e dell

Dettagli

Io tifo positivo nel segno di Candido

Io tifo positivo nel segno di Candido BRUGHERIO Io tifo positivo nel segno di Candido La PROPOSTA parte da un lavoro che ha visto in questi anni coinvolti circa 10000 ragazzi delle scuole primarie e secondarie di molti comuni della provincia

Dettagli

Catalogo Be training

Catalogo Be training Catalogo Be training AREA COMMERCIALE TELEFONARE PER VENDERE LA VENDITA IPNOTICA IL CUORE VITALE DELL AZIENDA: L UFFICIO COMMERCIALE TOP SALES MANAGEMENT IL RUOLO DEL FRONT LINE AREA ABILITA PERSONALI

Dettagli

Export manager per il settore della nautica da diporto

Export manager per il settore della nautica da diporto PROGETTO COFINANZIATO DALL UNIONE EUROPEA Progetto formativo per Export manager per il settore della nautica da diporto FORMAZIONE SUPERIORE Progetto formativo per Export manager per il settore della nautica

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO KNOWITA

CATALOGO FORMATIVO KNOWITA Il Catalogo Formativo 2015 di Knowità è composto da incontri pensati per soddisfare le esigenze di figure di responsabilità che necessitano di risposte concrete alle principali e più attuali priorità aziendali.

Dettagli

REPORT CALCIO 2015 COVERCIANO 18 MAGGIO 2015

REPORT CALCIO 2015 COVERCIANO 18 MAGGIO 2015 REPORT CALCIO 2015 COVERCIANO 18 MAGGIO 2015 RASSEGNA STAMPA AGENZIE Ansa AdnKronos Askanews Italpress La Presse (ANSA) ANSA-SCHEDA/ Serie A 'vecchia' e fatturati, i numeri del calcio Report Figc: tanti

Dettagli

CODICE ETICO E DI LEGALITA

CODICE ETICO E DI LEGALITA CODICE ETICO E DI LEGALITA INTRODUZIONE Carbotrade Gas S.p.A. è una società commerciale con esperienza pluridecennale nel settore dell energia, il cui fine è la commercializzazione e la vendita di G.P.L.

Dettagli

CORSO DI MARKETING STRATEGICO. Alessandro De Nisco

CORSO DI MARKETING STRATEGICO. Alessandro De Nisco CORSO DI MARKETING STRATEGICO Alessandro De Nisco Il Corso GLI OBIETTIVI Fornire conoscenze e competenze su: i concetti fondamentali del marketing strategico e il suo ruolo nella gestione aziendale; il

Dettagli

Le prestazioni della Supply Chain

Le prestazioni della Supply Chain Le prestazioni della Supply Chain L ottenimento dell adattamento strategico e la sua portata Le prestazioni della Supply Chain 1 Linea guida Le strategie Competitiva e della supply chain L ottenimento

Dettagli

Gestione delle relazioni con il Cliente

Gestione delle relazioni con il Cliente Customer Relationship Management Cos è il Customer Relationship Management? Proviamo a tradurlo in italiano, sarà più facile da capire Gestione lle relazioni con il Cliente Ma perché è diventato così importante

Dettagli

FLUSSI FINANZIARI (CASH FLOW)

FLUSSI FINANZIARI (CASH FLOW) FLUSSI FINANZIARI (CASH FLOW) 1. TESORERIA 1 a) Sviluppo della capacità di pianificare i flussi finanziari Il modulo formativo consente di acquisire le competenze per costruire un prospetto di programmazione

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

sviluppo fisico motorio.

sviluppo fisico motorio. È uno sport che si svolge in ambiente naturale e unisce capacità fisiche e intellettuali. Può essere vissuto come sport agonistico oppure semplicemente a livello escursionistico amatoria-le, da soli o

Dettagli

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti 10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti Nel 2013 hanno chiuso in Italia oltre 50.000 aziende, con un aumento di oltre

Dettagli

LE STRATEGIE CORPORATE IN UN IMPRESA MULTIBUSINESS

LE STRATEGIE CORPORATE IN UN IMPRESA MULTIBUSINESS UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO Carlo Bo FACOLTÀ DI ECONOMIA Corso di Laurea Specialistica in Marketing e Comunicazione per le Aziende LE STRATEGIE CORPORATE IN UN IMPRESA MULTIBUSINESS G. Pellicelli

Dettagli

Customer Relationship Management (Gestione Rapporto con i Clienti): cos'è e cosa può fare per aumentare la fedeltà dei Clienti

Customer Relationship Management (Gestione Rapporto con i Clienti): cos'è e cosa può fare per aumentare la fedeltà dei Clienti Customer Relationship Management (Gestione Rapporto con i Clienti): cos'è e cosa può fare per aumentare la fedeltà dei Clienti I profondi e rapidi cambiamenti che in questi anni si sono manifestati in

Dettagli

Codice Etico e Comportamentale Stagione Sportiva 2015-2016

Codice Etico e Comportamentale Stagione Sportiva 2015-2016 Codice Etico e Comportamentale Stagione Sportiva 2015-2016 Pag. 1 di 10 CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE Piacenza Calcio 1919 Premessa Il Codice Etico della Società reca norme sostanziali e comportamentali

Dettagli

Il Marketing internazionale

Il Marketing internazionale Il Marketing internazionale Bergamo, 27 febbraio 2012 Temi che verranno affrontati Definizione del concetto marketing Il piano di marketing Tipologie di marketing Internazionalizzazione d impresa IL Marketing

Dettagli

L evoluzione della consulenza direzionale in Italia

L evoluzione della consulenza direzionale in Italia L evoluzione della consulenza direzionale in Italia Roberto Nava * Abstract Il ruolo della consulenza direzionale in Italia ha subito profondi cambiamenti negli ultimi venti anni, per le mutate esigenze

Dettagli

Essere Manager per creare valore

Essere Manager per creare valore FORMAZIONE E SERVIZI INNOVATIVI - RAVENNA CATALOGO CORSI www.ecipar.ra.it/som Essere Manager per creare valore Ecipar di Ravenna School of Management La School Of Management (SOM) realizzata da Ecipar

Dettagli