Il viaggio più lungo inizia con il muovere il piede di un passo.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il viaggio più lungo inizia con il muovere il piede di un passo."

Transcript

1 COMUNEDIMARTINENGO PROVINCIADIBERGAMO SettoreSocioCulturale PiazzaMaggiore, Martinengo Tel Fax Relazione Illustrativa sul MILLEPIEDIBUS di Martinengo ((Bg)) Ilviaggiopiùlungoiniziaconilmuovereilpiedediun passo. MillepiedibusMartinengo Pagina1

2 (ClaudioRocchi) (ClaudioRocchi) Premessa IlPiedibusèilmodopiùsano,sicuro,divertenteedecologicoperandareetornaredascuola. E un autobus umano, formato da un gruppo di bambini passeggeri e da due o più adulti autisti e controllori. Il Piedibus, come un vero scuolabus, parte da un capolinea e, seguendo un percorso ed un orario stabilito, raccoglie passeggeri alle fermate predisposte lungoilcammino,rispettandol orarioprefissato. Perfaremovimento Imparareacircolare Esplorareleproprievie Diminuiretrafficoeinquinamento Insiemeperdivertirsi Bambinipiùallegriesicuridisè Unbuonesempiopertutti Svegliarsiperbeneearrivarebellivispiascuola 1) OBIETTIVIDELPROGETTO Nel mese di Novembre 2007, l Assessorato all Istruzione tramite l Ufficio Istruzione del comune di Martinengo ha deciso di proporre ai genitori dei bambini frequentanti la scuola primaria statale di Martinengo il progetto di piedibus, tenendo conto delle disposizioni dell Asl di Bergamo relativamente alla campagna per la promozione Stili di vita sana, più salutepertutti. IlComunediMartinengo,inparticolare,partendodallaverificadialcunesituazionidicriticità in relazione alla congestione delle zone circostanti l ingresso agli edifici scolastici e sostenendo da sempre l importanza della socializzazione tra bambini e bambine, anche di diversa età, ha previsto l avvio di una sperimentazione del piedibus, a Martinengo chiamato Millepiedibus echecoinvolgeràtutteleclassidellalocalescuolaprimariastatale. Gliobiettivielefinalitàcheanimanol attivazionedelmillepiedibus,cheprenderà servizio dalgiorno04aprile2008amartinengo,sipossonoriassumerenelseguentemodo: rendereprotagonistiibambinieibambine,ascoltandoli,raccogliendolepercezionidegli spazi urbani da loro conosciuti e agiti, accompagnandoli nella elaborazioni di soluzioni migliorativeedicomportamentipiùsostenibili,conilprecisointentodiraggiungereobiettivi concretiepartecipatiditrasformazionedell'ambienteurbano; favorirelaconcretapartecipazionedituttelecomponentidella"comunità conscichesolo attraversounaazionechecoinvolgeattivamentesiachieducasiachivieneeducatosipossono ottenererisultatifinalizzatiallaco costruzionediunacomunitàeducante; riappropriarsidellospaziourbanodallacasa(odallafermatadelpiedibus)allascuola, perpoterloviverecomeunluogod'avventuraeducativoesocializzante. MillepiedibusMartinengo Pagina2

3 IlMillepiedibusvuoleconsentire: aibambinidisocializzaretradiloroediconoscersi,dipraticareunminimodiattivitàfisica prima dell arrivo in classe e comunque di abituarsi a camminare con risvolti positivi per la salute; aigenitorichelavoranodiusufruirediunserviziogratuitoperl accompagnamentoascuola deipropribambini,esoprattuttounserviziochelimitalapresenzadelleautoingeneralema soprattutto nelle ore di punta in coincidenza delle scuole, con indubbio vantaggio della viabilitàlocaleedirisparmiodeitempinecessari; di aumentare la sicurezza e diminuire la congestione del traffico nelle vicinanze della scuola: spostarsi inquinando meno quale esempio di mobilità alternativa volto al raggiungimentodegliobiettiviassuntidalprotocollodikyoto; lanascitadiunospiritodiautonomianeibambinielebambinefornendolorooccasionedi crescita e di responsabilizzazione attraverso l'esperienza dell'andare a scuola a piedi, senza l'accompagnamentodeigenitoriepromuovendol esplorazioneelaconoscenzadelterritorio; aibambinieallebambineunaesperienzaall internodellapropriacomunitàinunclimadi relazionisignificativeeinunadimensione Sostenibile ; ai Bambini e alle Bambine di usufruire di nuove opportunità di fare un po di moto tutti i giorni sollecitando nel contempo una sensibilizzazione per contrastare le conseguenze della sedentarietàsullasalute; di avvicinare gli studenti alle tematiche della circolazione stradale, con particolare riferimentoallaconoscenzadellastrada,dellasegnaleticastradaleedelleprincipalinormedi comportamento,aifinidell acquisizionedinozionilegateallasicurezzastradale; distimolareneglialunnilasensibilitàambientaleattraversol'impegnopersonaleedirettoa migliorarelavivibilitàdelpaese,riducendoifattoridiinquinamento; diorganizzarelinee pedonali diraggiungimentodellescuoleelementaricomunaliapiedi, mediantelapresenzadialcuniadultiaccompagnatori,prevedendoaltresì: lariorganizzazionedialcunitrattidistradaperrenderlipiùsicuriindividuandouna segnaletica e di punti di riferimento significativi e rassicuranti per i Bambini e le Bambine, l organizzazionedellavigilanza(presenzadivigiliurbani,altreformedicontrollo...), lasensibilizzazionedell'ambientesocialedelpaesepergarantireunambientesolidale ecooperativo. Unpercorsodimobilitàpedonalecasa scuolacoinvolgediversiaspettiemetteincampouna molteplicitàdisoggettiedirelazionisianellascuolachenelterritorio,richiedendounaserie di azioni complesse per coinvolgere i diversi destinatari (i bambini e le famiglie in primo luogo), ma anche tutti gli operatori ed i volontari interessati nell organizzazione concreta di unpiedibus. MillepiedibusMartinengo Pagina3

4 Nel progetto sono state coinvolte le 5 classi della scuola primaria di primo grado statale di Martinengo, dalla prima classe alla quinta, con un totale di 245 alunni. Al progetto Millepiedibushannoaderitoformalmenteeprovvisoriamente67bambiniebambineen.25 conduttoritramamme,nonni,volontaridelgruppodiprotezionecivile,delgruppoalpinie dei volontari del gruppo Auser, ed inoltre per tutte le uscite del Millepiedibus si sono resi disponibilioltreall AssessorealloSport,ungruppodiinsegnantidellascuolaprimariastatale residentiamartinengo.sipresumecomunquecheleadesioniaumenteranno. Ilprogettoèstatopromosso,dalmesediNovembre2007,dall UfficioIstruzionedelcomune chehadatovitaadungruppodilavoroformatodadiversisoggetti: l Assessoreall Istruzione, igenitorideibambinicoinvolti, ildirigentescolasticoeleinsegnanti, lapoliziamunicipale, illocalegruppoalpini, illocalegruppodiprotezionecivile, ivolontaridell Auser(pensionatieanziani), l ASL Ufficio di Igiene Ambientale, nella figura della Dott.ssa Motterlini del distrettodiromanodilombardiachehapresentatoilprogettopiedibusnellaveste sanitaria. Successivamenteverràcoinvoltol ufficioallaviabilitàdelcomunedimartinengo. Il coinvolgimento di questi vari soggetti sta a significare la forte interconnessione fra tematichecheriguardanoladimensionesocialeededucativa,maanchel ambienteelasalute deicittadini,soprattuttoquellipiùpiccoli. CALENDARIODELSERVIZIONELL ANNOSCOLASTICO2007/2008 VIAGGIODISOLAANDATA VENERDI 04Aprile2008primauscitadelMillepiedibus VENERDI 11Aprile2008 VENERDI 18Aprile2008 VENERDI 09Maggio2008 VENERDI 16Maggio2008DALLEORE8.00ALLEORE8.30 VENERDI 23Maggio2008 VENERDI 30Maggio2008 VENERDI 06Giugno2008 LINEEATTIVATE MillepiedibusMartinengo Pagina4

5 Perl annoscolastico2007/2008,sonostateattivaten 4Linee,differenziatepercolore,dicui siriportanoipercorsiegliorari: LINEAROSSA o CapolineaVIAE.MAZZAparco partenzaore8,00 o 1 fermataviadellacaselladifrontealparcheggiofeste passaggioore8,10 o 2 fermataviaseriolettoparcoperacchi passaggioore8,15 o Arrivoprevistoascuola alleore 8,25 LINEAGIALLA o CapolineaVIAMONTEGRAPPAparco partenzaore8,00; o 1 fermataviamontegrappa attraversamento passaggioore8,02; o 2 fermataviapiavedavantiapalazzocalvi/pensilina passaggio ore8,10; o 3 fermatavias.agatadavantiallachiesa passaggioore8,15; o Arrivoprevistoascuola alle ore 8,25. LINEABLU o CapolineaVIACAV.VITTORIOVENETOparcheggio partenzaore8,00; o 1 fermataviakennedy passaggioore8,10; o 2 fermataviadanteparcheggiotigli passaggioore8,15; o Arrivoprevistoascuola alle ore 8,25. LINEAVERDE o CapolineaVIAMONS.MOIOLI parco partenzaore8,00; o 1 fermataviaa.moro passaggioore8,05; o 2 fermatavialuoghi n.civico42 passaggioore8,10; o Arrivoprevistoascuola alleore 8,25. ComeanticipatoilprogettoMillepiedibusènatosuiniziativadell Assessoratoall Istruzione. Dall ideasièpassatiquindiall organizzazionedelprogetto,attraversonumerosiincontriche hannovistoladisponibilitàinprimisdeldirigentedellascuolaprimariastataleedelconsiglio d Istitutononchèdelleinsegnanti. Successivamentesonostatiinvitatiadunincontro,persondareillorointeresse,igenitoridei bambinifrequentantilascuolaprimariastatale,destinataridelprogettoedinquell occasione èstatocostituitoungruppodilavoroformatodaigenitoristessi,dall AssessoreAll Istruzione e dall Ufficio Istruzione; in quella circostanza si è assistito ad una volontaria quanto immediata disponibilità del locale gruppo di Protezione civile, degli Alpini e di alcuni MillepiedibusMartinengo Pagina5

6 pensionatidellocalegruppoauser;nonsolo,anchelapolizialocalesièresadisponibilenelle uscite del millepiedibus soprattutto nelle fermate ad alto traffico, per rendere più sicuro il percorsodeibambini. Il gruppo ha poi organizzato la distribuzione di questionari per raccogliere l interesse alla partecipazione dei bambini e contestualmente la disponibilità dei genitori come autisti e volontari e successivamente, nella serata di lunedì 17 marzo, ha formalizzato le autorizzazionisottoscrittedaigenitori,raccogliendoladisponibilitàdi nonni chesisonoresi disponibiliacollaborareall iniziativadelmillepiedibus. Nelle diverse riunioni si sono definite le linee e i percorsi, si sono stabiliti gli orari, grazie soprattuttoallaprovasulcampodapartedeigenitori;sisonosperimentatelelineeesisono decisiicapolinea,lefermateeigadgetscheverrannoconsegnatiaisolibambiniaderential progetto. 2) INIZIATIVEDELPROGETTO LaPoliziaLocaledelcomunediMartinengohaprovvedutoadindividuaresulterritorioipunti arischio sicurezza (attraversamentostradeadaltapercorrenza,incrocistradalipericolosi, percorsi di strade senza marciapiedi etc ) e mediante il coordinamento del gruppo della ProtezioneCivileedegliAlpinidiMartinengohadispostodifarpresidiaretalipunti,intuttele uscite del Millepiedibus. Si evidenzia che su tutte le linee (escluse quelle con meno punti deboli in merito di sicurezza) saranno presenti un autista, un controllore e un addetto alla sicurezza(vigileovolontariodelgruppodiprotezionecivileodelgruppoalpini). Inprossimitàdell entratadellescuoleilcomunehaprovvedutoallamoderazionedeltraffico. IlcomunediMartinengo,attraversolaPolizialocale,daannipromuovepercorsiformatividi educazione stradale rivolti a ragazzi delle scuole di Martinengo ed ha intenzione, a cavallo dell esperienzadelmillepiedibus,dipromuovereedorganizzareunpercorsodiformazione dieducazionestradalepressolescuole,pertuttiibambinifrequentantilascuolaprimaria,per permettere a quest ultimi di riconoscere il significato dei cartelli stradali e dare loro piena cognizionenelriconoscereipericolieaverepiùconsapevolezzadellestradesucuitransitano. A conclusione delle attività sportive, presumibilmente nel mese di giugno, l Assessorato allo Sport organizzerà la festa dello sportivo, in quell occasione è intenzione dell Assessore coniugare tale manifestazione con la festa di premiazione dei bambini e dei conduttori del Millepiedibus, anche al fine di creare un connubio tra associazioni sportive e gli stessi bambinidelpiedibus,inun otticadifuturacollaborazione. A conclusione del Millepiedibus per l anno scolastico 2007/2008 verrà organizzato un incontro che vedrà protagonisti i bambini, loro compito sarà quello di esporre le loro impressioni e considerazioni sul progetto del Millepiedibus e si chiederà loro di apportare modificheeavanzarepropostepermigliorarlo. Dalprossimoannoscolasticosiprovvederàadistituireunbandoperlaselezionedellogodel Millepiedibus,rivoltoaibambinicheusufruisconodelservizio,incentivandoliconunpremio, illogoverràpoiutilizzatoformalmenteperciascunainiziativarelativaalprogetto. SonostatipubblicatisuL EcodiBergamoesulGiornalediTreviglioneigiornirispettivamente di giovedì e venerdì due articoli in previsione della giornata di inaugurazionedimillepiedibus,verrannopoipubblicatialtriduearticolisempresuglistessi quotidianirelativamenteallaprimauscita. MillepiedibusMartinengo Pagina6

7 Sonostatiacquistatideigadgetssiaperibambinichepericonduttori,attingendodalbilancio delcomunedimartinengoedasponsorizzazionierogatedaprivati: Gadgets: Pettorinecatarifrangenti Mantellinaperlapioggia Cappellini: Gialla Rossa Verde Blu Fischiettipericonduttori 3) PUNTIDIFORZA IpuntidiforzadelprogettoMillepiedibusdiMartinengosono: Lacollaborazionetralascuola,lafamiglia,ilcomuneeleassociazionilocaliperunacocostruzionedelprogettoconl apportofattivodellediversecomponenti. Ladisponibilitàmanifestatadaigenitori,soprattuttodellemammeedeivolontaridella Protezionecivile,degliAlpiniedeipensionatidelgruppoAuser. La condivisione del progetto da parte anche di altri Assessorati, quello allo sport, all urbanisticaeallaviabilità. LadisponibilitàdiungruppodiinsegnantiresidentiaMartinengo,cheaccompagnanoi bambiniintutteleuscitedelmillepiedibus. Il miglioramento, in funzione dell organizzazione delle diverse linee del progetto Millepiedibus,dell arredourbano,tramitelacostruzionedimarciapiedierotatorie. Lasponsorizzazionedapartedelladitta LastamperiadiMartinengo cheperprimaha credutonelprogettoechehasponsorizzatoigadgetsdell iniziativa;elapartecipazione MillepiedibusMartinengo Pagina7

8 di altre ditte della zona che si sono rese disponibili non solo a contribuire economicamentemaancheapubblicizzaretaleprogetto. La pubblicizzazione del progetto attraverso quotidiani e tramite il bollettino di Martinengo Lavoce. Il piedibus è un iniziativa piacevole e se diventa una goccia dietro un'altra di tanti comportamenti virtuosi può creare concretamente un habitat sempre più a misura di bambino,eseuncomportamentodiventaconsuetudinel'istituzionedevecercaredirendere questo comportamento normativa regolare, da tutelare, rispettare e garantire. Il piedibus è un mezzo a millepiedi e anche più, di piccoli bambini che camminano verso la scuola.nonimportadovesiabita,nèquantosièdistanti:c èlafermatadiriferimento,sisà cheaquell'oraognivenerdìarrivailmillepiedibusecheconaltrebambineealtribambinisi raggiungelapropriascuola.iltuttoèsupervisionatodagenitoriche,comeautistieconduttori, garantisconolapercorrenzaelasicurezzadelmillepiedibus. E' un comportamento che contamina, piace ai piccoli, garantisce uno sgravio ai genitori e, soprattutto, determina uno spostamento sostenibile, ecocompatibile, non inquinante, divertente. Si socievolizza, ci si conosce, si parla durante il tragitto: si attende alla fermata comesedovessepassareunveroautobus,cisivede,cisiincontra,cisiimmettenelgrande cordone umano, si prende posto nel bus senza ruote e senza motore, ma con la forza e la vitalitàdibambineebambiniegenitoriattenti,chesidirigonoconallegria,piùrilassatiecon contentezzaversoscuola.ipiccolipasseggeriattivisonoconsapevolichequestomezzononfa maleallacittàealorostessi:nonemettegas,nonemetterumore,nonèpienoesovraccarico, ma,soprattutto,sonocontentidinondoverstarerinchiusidentrol'abitacolodell'automobile, stressati dal traffico, dalle autovetture che sfrecciano, si imbottigliano, nell'intasamento drammaticomattutino. Il piedibus è una pratica virtuosa che garantisce ai più piccoli l'opportunità di crescere consapevolichel'amoreperlanaturapuòsfociareinazionipiccoleequotidiane,piacevolie importanti, gocce che insieme creano oceani. Non è difficile fare qualcosa per cambiare la cultura della mobilità: basta solo organizzarsi, coordinarsi e dare conseguenza ai propri propositi di voler collaborare tutti insieme perchè forse si possa diminuire questo inquinamento che affligge la città, i nostri polmoni, i nostri poveri e pochi alberi, le nostre abitazioni.anchequestaèpartecipazioneconsapevoleeattiva. Un iniziativa così funziona solo se ogni cittadino ha la sensazione difar parte di un sistemacondiviso":esattamentequestoèilpunto.. Questoviaggiodimillemigliaèiniziatoconun passo.. (Laozi) (Laozi) MillepiedibusMartinengo Pagina8

9 Allegati: Volantinidiinvitiagliincontri Verbalidegliincontri Questionario Planimetria Tratte Materialefotografico:posterdisegnatidaibambini, incontri,gadgets. Cdcontenentetuttoilmaterialeallegatoincartaceo contenentetuttoilmaterialeallegatoincartaceo edinoltre : presentazione in power point degli incontri e foto dell avviodelmillepiedibus. MillepiedibusMartinengo Pagina9

10 CALENDARIODELMILLEPIEDIBUS a.s.2007/2008 perlascuolaprimariastataledimartinengo VIAGGIODISOLAANDATA MESEDIAPRILE2008 DALLEORE8.00ALLEORE8.30 VENERDI 04Aprile2008primauscitadelMillepiedibus VENERDI 11Aprile2008 VENERDI 18Aprile2008 MESEDIMAGGIO2008 DALLEORE8.00ALLEORE8.30 VENERDI 09Maggio2008 VENERDI 16Maggio2008 VENERDI 23Maggio2008 VENERDI 30Maggio2008 MESEDIGIUGNO2008 DALLEORE8.00ALLEORE8.30 MillepiedibusMartinengo Pagina10

11 VENERDI 06Giugno2008 MillepiedibusMartinengo Pagina11

Piedibus, piccoli passi per una città più sostenibile

Piedibus, piccoli passi per una città più sostenibile Piedibus, piccoli passi per una città più sostenibile Gianluigi Trento I Piedibus di Bassano SSL-ERATE ESPERIENZE E PERCORSI DI SOSTENIBILITA URBANA Bassano del Grappa 29/04/2014 Che cosa è un Piedibus

Dettagli

Comune di Ceriano Laghetto

Comune di Ceriano Laghetto Categoria 2 37 Scheda del progetto Comune di Ceriano Laghetto Simona Borroni Via Roma, 18 20020 Ceriano Laghetto (MI) 02 96661326 02 96661302 cultura@comune.cerianolaghetto.mi.it www.comune.cerianolaghetto.mi.it

Dettagli

REGOLAMENTO SUL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO PIEDIBUS SCUOLA PRIMARIA

REGOLAMENTO SUL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO PIEDIBUS SCUOLA PRIMARIA REGOLAMENTO SUL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO PIEDIBUS SCUOLA PRIMARIA APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. 33 DEL 28/11/2014 IL SINDACO (Alberto PILLONI) IL SEGRETARIO COMUNALE (DOTT.SSA Valentina MARVALDI) INDICE

Dettagli

Scheda Progetto: UN PIEDIBUS TARGATO RAVENNA

Scheda Progetto: UN PIEDIBUS TARGATO RAVENNA COMUNE DI RAVENNA Scheda Progetto: UN PIEDIBUS TARGATO RAVENNA Anno scolastico 2007/2008 PREMESSA Il Piedibus è il modo più sano, sicuro, divertente ed ecologico per andare e tornare da scuola. E un autobus

Dettagli

Al Sindaco del Comune di Medicina Nara Rebecchi Al Dirigente Scolastico - Istituto Comprensivo di Medicina Proff.Santi Spadaro

Al Sindaco del Comune di Medicina Nara Rebecchi Al Dirigente Scolastico - Istituto Comprensivo di Medicina Proff.Santi Spadaro Al Sindaco del Comune di Medicina Nara Rebecchi Al Dirigente Scolastico - Istituto Comprensivo di Medicina Proff.Santi Spadaro e p.c. all Assessore all Ambiente del Comune di Medicina all Assessore all

Dettagli

Bando Oscar della Salute 2011 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO

Bando Oscar della Salute 2011 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Bando Oscar della Salute 2011 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Titolo del Ente proponente VADO A SCUOLA CON GLI AMICI Comune di Padova Settore Ambiente - Informambiente

Dettagli

della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone

della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone Ufficio, esecutore Ufficio Educazione Ai genitori degli Alunni Ns. riferimento e data della Scuola. Prot. del Via.. 20010VITTUONE P.C. Al Dirigente Scolastico di 20010 Vittuone PROGETTI: Andiamo a scuola

Dettagli

PROGETTO PIEDIBUS 2014/2015 IL PIEDIBUS NON E UN AUTOBUS COME GLI ALTRI

PROGETTO PIEDIBUS 2014/2015 IL PIEDIBUS NON E UN AUTOBUS COME GLI ALTRI PROGETTO PIEDIBUS 2014/2015 IL PIEDIBUS NON E UN AUTOBUS COME GLI ALTRI 1 PREMESSE OBIETTIVI ORGANIZZAZIONE E SOGGETTI CONVOLTI PERCORSI PIEDIBUS REGOLAMENTO ALLEGATO 2 PREMESSE Il piedibus è un autobus

Dettagli

VADEMECUM. per la sperimentazione del Piedibus per insegnanti a cura di Piera Ciceri e Monica Vercesi

VADEMECUM. per la sperimentazione del Piedibus per insegnanti a cura di Piera Ciceri e Monica Vercesi Comune di Caronno Pertusella PIÙ TEMPO ALLE DONNE E MOBILITÀ SOSTENIBILE PER UNA CITTÀ IN ARMONIA VADEMECUM per la sperimentazione del Piedibus per insegnanti a cura di Piera Ciceri e Monica Vercesi L

Dettagli

Assessorato all istruzione e sport Servizio di PEDIBUS per la scuola elementare Giovanni XXIII

Assessorato all istruzione e sport Servizio di PEDIBUS per la scuola elementare Giovanni XXIII Assessorato all istruzione e sport Servizio di PEDIBUS per la scuola elementare Giovanni XXIII Pinerolo, 27 settembre 2010 Assessorato all istruzione e sport PEDIBUS scuola elementare Giovanni XXIII Realizzato

Dettagli

Il progetto Mo.Re.Co. e la Belluno dei bambini. Mobilità sostenibile e città: il percorso da casa a scuola

Il progetto Mo.Re.Co. e la Belluno dei bambini. Mobilità sostenibile e città: il percorso da casa a scuola Il progetto Mo.Re.Co. e la Belluno dei bambini Mobilità sostenibile e città: il percorso da casa a scuola Mo.Re.CO. e la Belluno dei bambini Nell ambito del progetto Belluno dei Bambini promosso dall Amministrazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VILLORBA-POVEGLIANO - PROGETTO PEDIBUS 2015-2016 ISTITUTO COMPRENSIVO VILLORBA-POVEGLIANO PROGETTO PEDIBUS

ISTITUTO COMPRENSIVO VILLORBA-POVEGLIANO - PROGETTO PEDIBUS 2015-2016 ISTITUTO COMPRENSIVO VILLORBA-POVEGLIANO PROGETTO PEDIBUS PER FARE MOVIMENTO ESPLORARE IL TERRITORIO DIMINUIRE IL TRAFFICO E L INQUINAMENTO INSIEME IN ALLEGRIA BAMBINI PIÙ CONTENTI E SICURI DI SÈ UN BUON ESEMPIO PER TUTTI SVEGLIARSI E ARRIVARE BELLI VISPI A SCUOLA!

Dettagli

VERBALE RIUNIONE AGE DEL 19 APRILE 2013

VERBALE RIUNIONE AGE DEL 19 APRILE 2013 VERBALE RIUNIONE AGE DEL 19 APRILE 2013 -Inizio dell incontro alle ore 21.10 -Presenti: 22 genitori, 3 docenti (Ins. Flavia Cividini, Ins. Antonella Pellegrini, Ins. Marta Crugnola), Dott.ssa Cinzia Reggiori,

Dettagli

METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE

METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE UN PROGETTO PARTECIPATO PER LA MOBILITA SOSTENIBILE Ecosistema bambino 2009 dati comunali anni 2006-2007 - 2008 2 parte METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE Il ogni anno propone il progetto agli Istituti

Dettagli

6 ISTITUTO COMPRENSIVO PADOVA Anno scolastico 2013-2014 PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE

6 ISTITUTO COMPRENSIVO PADOVA Anno scolastico 2013-2014 PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE 6 ISTITUTO COMPRENSIVO PADOVA Scuola Primaria Elsa Morante Anno scolastico 2013-2014 PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE Classi coinvolte: 1-2 - 3-4 - 5 Docente che coordina il progetto: Galesso Daniela-

Dettagli

PROGETTO PIEDIBUS. Io vado a piedibus. ad Arcore

PROGETTO PIEDIBUS. Io vado a piedibus. ad Arcore PROGETTO PIEDIBUS Io vado a piedibus ad Arcore PREMESSA Il progetto vuole inserirsi nella famiglia dei progetti che mirano a migliorare la qualità della vita nelle nostre città attraverso la mobilità sostenibile

Dettagli

I.P. Noi ragazzi vorremmo una scuola più bella, più accessibile e più sicura.

I.P. Noi ragazzi vorremmo una scuola più bella, più accessibile e più sicura. Noi ragazzi vorremmo una scuola più bella, più accessibile e più sicura. Iniziativa di comunicazione istituzionale Direzione tutela e risanamento ambientale programmazione e gestione rifiuti Direzione

Dettagli

Progetto PIEDIBUS. Settembre 2009

Progetto PIEDIBUS. Settembre 2009 1 Progetto PIEDIBUS Settembre 2009 IL PIEDIBUS PROGETTO GENERALE Il progetto PIEDIBUS, che il Comune di Castelfranco E. promuove a partire dall a.s. 2009/10, si inserisce nel macro progetto SANI STILI

Dettagli

Il Comune di Ravenna a-

Il Comune di Ravenna a- "Sicurezza dei pedoni": ecco la risposta di Ravenna LA CAMPAGNA REGIONALE II Comune aderisce a "Nati per Camminare" e il sindaco scrive una lettera che verrà distribuita nelle scuole: "L'auto non deve

Dettagli

SCUOLA dell' INFANZIA: "FONTECHIARO" Sez. B a.s. 2011-2012

SCUOLA dell' INFANZIA: FONTECHIARO Sez. B a.s. 2011-2012 SCUOLA dell' INFANZIA: "FONTECHIARO" Sez. B a.s. 2011-2012 Inss.: Masci Luana - Del Gatto Paola Per i bambini, scoprire ciò che li circonda è sempre un avventura magica e piena di risorse. La realtà nella

Dettagli

PROGETTO GIOVANI CITTA. Percorsi di cittadinanza attiva per uno sviluppo sociale sostenibile SCHEDA DI DETTAGLIO DEL

PROGETTO GIOVANI CITTA. Percorsi di cittadinanza attiva per uno sviluppo sociale sostenibile SCHEDA DI DETTAGLIO DEL PROGETTO GIOVANI CITTA Percorsi di cittadinanza attiva per uno sviluppo sociale sostenibile REALIZZAZIONE DELL AZIONE 2 Promuovere stili di vita sani e modelli positivi di comportamento. Educare alla legalità.

Dettagli

scuola elementare MIANI

scuola elementare MIANI Aiutare i nostri figli a riappropriarsi del piacere di camminare; fare del sano movimento; apprendere i fondamenti dell educazione stradale non solo a livello teorico, ma sperimentandoli direttamente...e

Dettagli

INQUINAMENTO E BAMBINO: UNA NUOVA FRONTIERA PER IL PEDIATRA DI FAMIGLIA DEL TERZO MILLENNIO

INQUINAMENTO E BAMBINO: UNA NUOVA FRONTIERA PER IL PEDIATRA DI FAMIGLIA DEL TERZO MILLENNIO INQUINAMENTO E BAMBINO: UNA NUOVA FRONTIERA PER IL PEDIATRA DI FAMIGLIA DEL TERZO MILLENNIO Massimo Generoso Pediatra di Famiglia, Presidente ISDE Firenze Nella Regione Europea le sempre più scadenti condizioni

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE. Data avvio Proposta : 21/09/2012

PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE. Data avvio Proposta : 21/09/2012 PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE Data avvio Proposta : 21/09/2012 Illustrano l argomento OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL PIANO ANNUALE COMUNALE PER

Dettagli

La campagna Free Your Mind

La campagna Free Your Mind La campagna Free Your Mind Free Your Mind Cosa prevede la campagna: La realizzazione di una pagina web per giovani (www.free-your-mind.it) La distribuzione di gadgets (T-shirts, buttons, moschettoni porta

Dettagli

Mobilità Sostenibile MOBILITY MANAGMENT

Mobilità Sostenibile MOBILITY MANAGMENT 1 Piano d Azione per l Energia Sostenibile Mobilità Sostenibile MOBILITY MANAGMENT Mobility Managment La Commissione mondiale sull ambiente e lo sviluppo (Rapporto Brundtland, 1987), ha definito lo sviluppo

Dettagli

Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici

Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici Premessa Monitoraggio degli spostamenti casa scuola, a. s. 2014-15 CHIVASSO Il monitoraggio degli spostamenti casa scuola è

Dettagli

ASSOCIAZIONE AUSER FILO D ARGENTO NOVARA onlus

ASSOCIAZIONE AUSER FILO D ARGENTO NOVARA onlus CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO... RELAZIONE FINALE EX ART. 14 BANDO A SCADENZA UNICA 2012 TITOLO PROGETTO PIEDIBUS, andiamo a scuola a piedi ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO UNICA PROPONENTE O CAPOFILA

Dettagli

Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada

Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada Studenti di oggi cittadini di domani: lezioni di mobilità e sicurezza in strada Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Agenzia per la Mobilità EDUCAZIONE STRADALE TRA SCUOLA E FAMIGLIA L educazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO PEDIBUS

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO PEDIBUS REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO PEDIBUS Allegato delibera C.C. n. 24 del 31.07.2015 1 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO PEDIBUS Art.1 Oggetto del servizio 1. I presenti criteri definiscono

Dettagli

Città di Tortona Provincia di Alessandria

Città di Tortona Provincia di Alessandria Città di Tortona Provincia di Alessandria Settore Polizia Municipale Educazione stradale Introduzione L Educazione stradale o l educazione al rischio stradale ed alla mobilità sostenibile è disposta dall

Dettagli

Oggetto: verso una città sostenibile dei bambini e delle bambine strade per bambini, strade per tutti

Oggetto: verso una città sostenibile dei bambini e delle bambine strade per bambini, strade per tutti Alla cortese attenzione - del Sindaco, la d.ssa Annamaria Morelli - dell Assessore alla cultura e pubblica istruzione, la d.ssa Perlita Serra - e.p.c. al dirigente scolastico, la d.ssa Daniela Carminati

Dettagli

Strade + belle e sicure. Progetto di educazione ambientale/educazione stradale nelle scuole della provincia di Torino

Strade + belle e sicure. Progetto di educazione ambientale/educazione stradale nelle scuole della provincia di Torino Strade + belle e sicure Progetto di educazione ambientale/educazione stradale nelle scuole della provincia di Torino La città brutta e disgregata è incubatrice di violenza, di conflitti, di sofferenze.

Dettagli

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI Ente titolare Comune di Alzano Lombardo Riferimenti: Ufficio Servizi alla Persona Via G.Mazzini, 69-24022 (BG) Tel. 035 4289000 Email servizi.sociali@comune.alzano.bg.it Comune di Alzano Lombardo PROGETTO

Dettagli

Educando nella Provincia di Varese 2012

Educando nella Provincia di Varese 2012 Scheda progetto Educando nella Provincia di Varese 2012 ANCI Lombardia coordina e organizza le azioni degli enti associati in materia di servizio civile definendo una precisa strategia metodologica comune

Dettagli

Percorsi casa-scuola: scoprire il mondo attraverso il GIS

Percorsi casa-scuola: scoprire il mondo attraverso il GIS Percorsi casa-scuola: scoprire il mondo attraverso il GIS ISPRA Via Vitaliano Brancati 48, Roma Ines Marinosci Fabio Baiocco ines.marinosci@isprambiente.it fabio.baiocco@isprambiente.it Il progetto Il

Dettagli

- PREMESSE - IL PIEDIBUS - COS E IL PIEDIBUS - ORGANIZZAZIONE E SOGGETTI COINVOLTI - LINEE GUIDA E PROGETTO DI MASSIMA

- PREMESSE - IL PIEDIBUS - COS E IL PIEDIBUS - ORGANIZZAZIONE E SOGGETTI COINVOLTI - LINEE GUIDA E PROGETTO DI MASSIMA PROGETTO Piedibus - PREMESSE - IL PIEDIBUS - COS E IL PIEDIBUS - ORGANIZZAZIONE E SOGGETTI COINVOLTI - LINEE GUIDA E PROGETTO DI MASSIMA - PROGETTO PILOTA SCUOLA RICCI CURBASTRO - ALLEGATI - 1 - PREMESSE

Dettagli

Verbale della prima riunione gruppo di lavoro Task force Venezia, 28 novembre 2012, Sala consiliare Municipio di Mestre-Centro, Via Palazzo, 1

Verbale della prima riunione gruppo di lavoro Task force Venezia, 28 novembre 2012, Sala consiliare Municipio di Mestre-Centro, Via Palazzo, 1 Verbale della prima riunione gruppo di lavoro Task force Venezia, 28 novembre 2012, Sala consiliare Municipio di Mestre-Centro, Via Palazzo, 1 PROGETTO EUROPEO PUMAS PIANIFICAZIONE URBANA SOSTENIBILE NELL

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA PER L'ATTUAZIONE DEI PROGETTI PERCORSI SICURI CASA-SCUOLA E PEDIBUS PREMESSO CHE:

PROTOCOLLO D'INTESA PER L'ATTUAZIONE DEI PROGETTI PERCORSI SICURI CASA-SCUOLA E PEDIBUS PREMESSO CHE: Allegato A PROTOCOLLO D'INTESA PER L'ATTUAZIONE DEI PROGETTI PERCORSI SICURI CASA-SCUOLA E PEDIBUS PREMESSO CHE: - l Amministrazione Comunale di Carbonera da alcuni mesi sta collaborando con l'istituto

Dettagli

(Provincia di Milano) Progetto ANDIAMO A SCUOLA CON IL CAR POOLING. Per le scuole primarie del Comune di Vittuone REGOLAMENTO

(Provincia di Milano) Progetto ANDIAMO A SCUOLA CON IL CAR POOLING. Per le scuole primarie del Comune di Vittuone REGOLAMENTO Progetto ANDIAMO A SCUOLA CON IL CAR POOLING Per le scuole primarie del Comune di Vittuone REGOLAMENTO 1 Denominazione e referenti Il Progetto Andiamo a scuola con il car pooling è promosso dal Comune

Dettagli

Fondazione Città della Speranza Dipartimento di Pediatria Scuola Elementare Statale: porte aperte per lezioni di Sicurezza ed Educazione Stradale

Fondazione Città della Speranza Dipartimento di Pediatria Scuola Elementare Statale: porte aperte per lezioni di Sicurezza ed Educazione Stradale PROGETTO: Fondazione Città della Speranza Dipartimento di Pediatria Scuola Elementare Statale: porte aperte per lezioni di Sicurezza ed Educazione Stradale Provincia di Padova Assessorato ai Trasporti

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

Scuola dell Infanzia. Anno scolastico 2011/2012

Scuola dell Infanzia. Anno scolastico 2011/2012 Scuola dell Infanzia Anno scolastico 2011/2012 Progetto di Educazione Stradale Questo progetto nasce dal desiderio di accompagnare il bambino in un percorso formativo relativo al comportamento stradale.

Dettagli

Linee guida per un Piano di mobilità alternativa

Linee guida per un Piano di mobilità alternativa Linee guida per un Piano di mobilità alternativa Ambito culturale I) Coinvolgere i genitori con una sensibilizzazione ecologica (meno auto e meno inquinamento) e per una maggiore autonomia dei figli (più

Dettagli

TRASPORTO SCOLASTICO

TRASPORTO SCOLASTICO Città di Ozieri Provincia di Sassari REGOLAMENTO del Servizio di TRASPORTO SCOLASTICO Approvato con Deliberazione del C.C. n 22 del 21/05/2008 INDICE Articolo 1 - Articolo 2 - Articolo 3 - Articolo 4 -

Dettagli

È IMPORTATE ANCHE LA TUA COLLABORAZIONE!!! La compilazione dei questionari è in forma ASSOLUTAMENTE ANONIMA

È IMPORTATE ANCHE LA TUA COLLABORAZIONE!!! La compilazione dei questionari è in forma ASSOLUTAMENTE ANONIMA Comune di Casal di Principe PREMESSA: Il presente questionario è stato predisposto nell ambito del progetto Agenda 21 Locale attivo nel Comune di Casal di Principe allo scopo di raccogliere informazioni

Dettagli

COLLEGAMENTO LINEA URBANA N. 13 ISTITUTO ENRICO FERMI VIA BOLOGNESI

COLLEGAMENTO LINEA URBANA N. 13 ISTITUTO ENRICO FERMI VIA BOLOGNESI COLLEGAMENTO LINEA URBANA N. 13 ISTITUTO ENRICO FERMI VIA BOLOGNESI Marzo 2015 STATO DI FATTO Gli studenti della frazione di Sesso, che frequentano la scuola media Enrico Fermi di Via Bolognesi a Reggio

Dettagli

a cura della Federazione Italiana Scuole Materne (FISM) della Provincia di Sassari REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

a cura della Federazione Italiana Scuole Materne (FISM) della Provincia di Sassari REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport a cura della Federazione Italiana Scuole Materne (FISM) della Provincia di Sassari IL PROBLEMA

Dettagli

Progetto formativo e di orientamento per attività di tirocinio relativo alla convenzione sottoscritta tra il Politecnico di Torino

Progetto formativo e di orientamento per attività di tirocinio relativo alla convenzione sottoscritta tra il Politecnico di Torino Progetto formativo e di orientamento per attività di tirocinio relativo alla convenzione sottoscritta tra il Politecnico di Torino e l'azienda PROVINCIA DI TORINO Monitoraggio degli spostamenti casa scuola

Dettagli

proposte per la realizzazione di percorsi sicuri casa-scuola a Padova COMUNE di PADOVA

proposte per la realizzazione di percorsi sicuri casa-scuola a Padova COMUNE di PADOVA proposte per la realizzazione di percorsi sicuri casa-scuola a Padova COMUNE di PADOVA REALIZZATO DA Comune di Padova Settore Ambiente Informambiente CAPO SETTORE Patrizio Mazzetto A CURA DI Antonella

Dettagli

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI LETTERA AI CITTADINI Cari concittadini, il presente lavoro è redatto per approfondire la conoscenza degli interventi previsti

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE NELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE NELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CREMA POLIZIA LOCALE DI CREMA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE NELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 In collaborazione con AUTOMOBILE CLUB CREMONA Delegazione

Dettagli

giovani l opportunità di un sereno e armonioso sviluppo;

giovani l opportunità di un sereno e armonioso sviluppo; Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Protocollo d Intesa tra MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE PER LO STUDENTE e CSI CENTRO SPORTIVO ITALIANO

Dettagli

SERVIZIO PIEDIBUS PER UNA DIDATTICA DELLA MOBILITÀ SICURA.

SERVIZIO PIEDIBUS PER UNA DIDATTICA DELLA MOBILITÀ SICURA. L importanza di andare a scuola a piedi Muoversi è un bisogno vitale per i bambini, sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista psicologico. L andare a scuola a piedi dà la possibilità di fare

Dettagli

PROGETTO PIEDIBUS. ad ARCORE. 23/01/2009 pag. 1/13

PROGETTO PIEDIBUS. ad ARCORE. 23/01/2009 pag. 1/13 PROGETTO PIEDIBUS ad ARCORE 23/01/2009 pag. 1/13 INDICE del CONTENUTO 1. PREMESSA 2. OBIETTIVI DEL PROGETTO 3. COS E E COME FUNZIONA IL PIEDIBUS 4. ORGANIZZAZIONE E SOGGETTI COINVOLTI 5. LINEE GUIDA E

Dettagli

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI PROVINCIA DI TORINO TAVOLO AGENDA 21 Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI SCOLASTICI

GUIDA AI SERVIZI SCOLASTICI Comune di Dolzago PROVINCIA DI LECCO GUIDA AI SERVIZI SCOLASTICI 2011/2012 COMUNE DI DOLZAGO - Piazza della Repubblica 7/8 23843 DOLZAGO -LC- Tel. 0341/451263 Fax. 0341/451277 - P. Iva e Cod. Fisc. 00624600136

Dettagli

Progetto accoglienza Scuola dell infanzia

Progetto accoglienza Scuola dell infanzia Progetto accoglienza Le docenti di scuola dell infanzia del IV istituto comp. G. Verga di Siracusa hanno stilato il progetto accoglienza per i bambini iscritti all anno scolastico 2011/2012 Motivazioni

Dettagli

REGOLAMENTO 10.1.11. no PROTOCOLLO (data)

REGOLAMENTO 10.1.11. no PROTOCOLLO (data) definitivo (scheda basata sulla Relazione Finale) validata dal status scheda proponente Valdarno Inferiore - Società della salute PROPONENTE con i Comuni di San Miniato e Santa Croce PROVINCIA PI sull

Dettagli

Comitato Genitori I.C.F. con il patrocinio del comune di Fontanafredda PEDIBUS REGOLAMENTO

Comitato Genitori I.C.F. con il patrocinio del comune di Fontanafredda PEDIBUS REGOLAMENTO Comitato Genitori I.C.F. con il patrocinio del comune di Fontanafredda PEDIBUS REGOLAMENTO Articolo 1. PRINCIPI GENERALI Il Pedibus rappresenta un alternativa sicura, divertente ed ecologica al trasporto

Dettagli

CAGLIARI. UNICEF Comitato Provinciale di Cagliari

CAGLIARI. UNICEF Comitato Provinciale di Cagliari COMUNE DI Assessorato della Politiche Sociali Assessorato alla Pubblica Istruzione Assessorato alla Viabilità e Traffico Comitato Provinciale di Cagliari UNIVERSITA DEGLI STUDI DI Dipartimento Scienze

Dettagli

PREMIO DELLE BUONE PRATICHE DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA E ALLA SALUTE Vito Scafidi VI edizione Nota illustrativa dicembre 2011

PREMIO DELLE BUONE PRATICHE DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA E ALLA SALUTE Vito Scafidi VI edizione Nota illustrativa dicembre 2011 PREMIO DELLE BUONE PRATICHE DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA E ALLA SALUTE Vito Scafidi VI edizione Nota illustrativa dicembre 2011 Gentilissimo Dirigente, Cittadinanzattiva è lieta di invitare la sua scuola

Dettagli

RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2014

RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2014 RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2014 L associazione Il Giunco continua la propria opera a favore di soggetti in condizioni di handicap e delle loro famiglie. L impegno quotidiano e gratuito a favore di chi

Dettagli

Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici

Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici Tavolo Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici Premessa Monitoraggio degli spostamenti casa scuola, a. s. 2014-15 LUSERNA SAN GIOVANNI Il monitoraggio degli spostamenti casa

Dettagli

PROGRAMMA PER. LE - Percorsi sulla legalità

PROGRAMMA PER. LE - Percorsi sulla legalità PROGRAMMA PER. LE - Percorsi sulla legalità Programma delle attività finalizzate alla celebrazione della Giornata Regionale sulla Legalità Finalità L iniziativa promossa dalla Regione Abruzzo è finalizzata

Dettagli

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI

MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Scheda tecnica MOBILITÀ SOSTENIBILE APPLICATA AI DIPENDENTI COMUNALI Redazione a cura di Contesto Oramai in molte realtà urbane è diventato difficoltoso riuscire a percorrere il tragitto che separa la

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Attività VADO A SCUOLA DA SOLO 2005/06

Attività VADO A SCUOLA DA SOLO 2005/06 Attività VADO A SCUOLA DA SOLO 2005/06 Maggio 2006 Nella nostra scuola con VADO A SCUOLA DA SOLO si intendono tre iniziative tra loro coordinate che di seguito vengono spiegate: A - PEDIBUS percorso casa

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL SERVIZIO TRASPORTO SCOLASTICO. Il sottoscritto nato a. il C.F. e residente a. in via Tel: / Cell.

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL SERVIZIO TRASPORTO SCOLASTICO. Il sottoscritto nato a. il C.F. e residente a. in via Tel: / Cell. DOMANDA DI ISCRIZIONE AL SERVIZIO TRASPORTO SCOLASTICO Cittadella, Al Comune di Cittadella Ufficio Economato e Servizi Scolastici Il sottoscritto nato a il C.F. e residente a in via Tel: / Cell. in qualità

Dettagli

Sintesi risultati tavoli tematici e prossimi passi. Incontro plenario 14 giugno 2005

Sintesi risultati tavoli tematici e prossimi passi. Incontro plenario 14 giugno 2005 Sintesi risultati tavoli tematici e prossimi passi Incontro plenario 14 giugno 2005 Il percorso partecipativo di questo secondo ciclo del Forum di Agenda 21 locale è stato articolato in tre differenti

Dettagli

GLI INDICATORI. 1. I dati del comune di Casal di Principe. Processo di Attivazione Agenda 21 Locale Casal di Principe

GLI INDICATORI. 1. I dati del comune di Casal di Principe. Processo di Attivazione Agenda 21 Locale Casal di Principe GLI INDICATORI 1. I dati del comune di Casal di Principe Il comune di Casal di Principe ha prodotto i dati necessari per l elaborazione dei seguenti Indicatori Comuni Europei: 1, 3, 4 e 6, per i quali

Dettagli

da Pedibus alla trasformazione della strada - racconto di 3 anni di attività alla scuola Milani di Palazzina Verona

da Pedibus alla trasformazione della strada - racconto di 3 anni di attività alla scuola Milani di Palazzina Verona Istituto Comprensivo Levi EDUCAZIONE ALLA MOBILITA SOSTENIBILE da Pedibus alla trasformazione della strada - racconto di 3 anni di attività alla scuola Milani di Palazzina Verona gruppo di lavoro genitori

Dettagli

Teoria Tecnica Didattica dell Attività Motoria nelle Età della vita AA 2010/11

Teoria Tecnica Didattica dell Attività Motoria nelle Età della vita AA 2010/11 Teoria Tecnica Didattica dell Attività Motoria nelle Età della vita AA 2010/11 Attività fisica, stili di vita attivi e mobilità dolce: da città pigre a città attive. Aspetti comunicativi, educativi, motori,

Dettagli

Convegno Infrastructura L innovazione nelle infrastrutture di trasporto IV Sessione Le esigenze delle utenze e le modalità di utilizzo

Convegno Infrastructura L innovazione nelle infrastrutture di trasporto IV Sessione Le esigenze delle utenze e le modalità di utilizzo Assessorato ai Trasporti Convegno Infrastructura L innovazione nelle infrastrutture di trasporto IV Sessione Le esigenze delle utenze e le modalità di utilizzo La mobilità delle persone in ambito urbano

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CESALPINO Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 grado Via Porta Buia - Arezzo Tel. 0575/20626 Fax 0575/28056 e mail: media.cesalpino@tin.it sito internet: www.iccesalpino.it

Dettagli

Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 62 del 18 dicembre 2006. Entrerà in vigore dal prossimo anno scolastico 2007/2008

Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 62 del 18 dicembre 2006. Entrerà in vigore dal prossimo anno scolastico 2007/2008 REGOLAMENTO DISCIPLINANTE IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCUOLABUS DEGLI ALUNNI DELLE SCUOLE PER L INFANZIA, PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO DEL TERRITORIO COMUNALE Approvato con deliberazione di Consiglio

Dettagli

Le Scuole si presentano SCUOLA PRIMARIA LAZZARO SPALLANZANI

Le Scuole si presentano SCUOLA PRIMARIA LAZZARO SPALLANZANI Le Scuole si presentano SCUOLA PRIMARIA LAZZARO SPALLANZANI V.le della Rocca,8 - Scandiano (RE) - Tel.fax 0522-857593 E-mail: reee06200b@istruzione.it 71 La Scuola Primaria L. Spallanzani si trova vicino

Dettagli

Gruppo di Lavoro. Le scelte urbanistiche TERZO INCONTRO. Sala Polifunzionale della Biblioteca del Comune di Nembro, 20-02-2008 SCHEDE PROGETTO

Gruppo di Lavoro. Le scelte urbanistiche TERZO INCONTRO. Sala Polifunzionale della Biblioteca del Comune di Nembro, 20-02-2008 SCHEDE PROGETTO Introduzione Gruppo di Lavoro Le scelte urbanistiche TERZO INCONTRO Sala Polifunzionale della Biblioteca del Comune di Nembro, 20-02-2008 SCHEDE PROGETTO Il terzo incontro, a cui erano presenti 12 partecipanti,

Dettagli

INTENZIONE DI PROPOSTA - Marzo 2012

INTENZIONE DI PROPOSTA - Marzo 2012 INTENZIONE DI PROPOSTA - Marzo 2012 ACCORDO DI RETE PER LA PROMOZIONE DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE NELLE SCUOLE TRA IL COMUNE DI BERGAMO, L ASL DI BERGAMO, L ASSOCIAZIONE PEDIATRI DI BERGAMO, UST DI BERGAMO,

Dettagli

Destinatari e ammissione

Destinatari e ammissione 28 1. CENTRO DIURNO 1 Destinatari e ammissione Scopo e destinatari Hanno diritto ad usufruire di tale servizio le persone adulte-anziane con limitata autonomia residenti nel Comune di Trento. Il Centro

Dettagli

IL PIANO TERRITORIALE DEGLI ORARI DEL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA

IL PIANO TERRITORIALE DEGLI ORARI DEL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA IL PIANO TERRITORIALE DEGLI ORARI DEL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA dal Progetto PIU.M.A. alle politiche temporali Progetto cofinanziato dalla Regione Lombardia, ex art 6 Legge Regionale 28/2004 Politiche

Dettagli

RESOCONTO INIZIATIVE AVVIATE NEL CORSO DEL 2010-2011 A SEGUITO DELL INDAGINE DI SODDISFAZIONE DELL UTENZA ANNO 2010

RESOCONTO INIZIATIVE AVVIATE NEL CORSO DEL 2010-2011 A SEGUITO DELL INDAGINE DI SODDISFAZIONE DELL UTENZA ANNO 2010 Asilo Chiocciola Ci si propone di esporre pubblicamente su pannelli espressamente dedicati, presso la sede del servizio, in concomitanza dell avvio dell anno scolastico, le attività proposte ai bambini

Dettagli

La Mobilità Sostenibile in campo:

La Mobilità Sostenibile in campo: La Mobilità Sostenibile in campo: LE INIZIATIVE DEL MOBILITY MANAGER DI AREA DEL COMUNE DI CATANIA La figura professionale del Mobility Manager di area è stata introdotta dal Decreto del 27/03/1998 "Mobilità

Dettagli

Comune di Arluno. 21 Progetti

Comune di Arluno. 21 Progetti Comune di Arluno 21 Progetti Scheda di progetto 1/21 Tecnico settori urbanistica ed ecologia Piano regolatore generale con supervisione del PTCP e della VAS Tempi del progetto L intera comunità Il nuovo

Dettagli

Il progetto LAYMAN S REPORT PROGETTO COFINANZIATO DALL'UNIONE EUROPEA LIFE09 ENV/IT/000063 I.MO.S.M.I.D.

Il progetto LAYMAN S REPORT PROGETTO COFINANZIATO DALL'UNIONE EUROPEA LIFE09 ENV/IT/000063 I.MO.S.M.I.D. Il progetto I.MO.S.M.I.D. LAYMAN S REPORT PROGETTO COFINANZIATO DALL'UNIONE EUROPEA LIFE09 ENV/IT/000063 I.MO.S.M.I.D. INDICE 1. Il progetto I.MO.S.M.I.D. 3 2. Un nuovo modello di governance della mobilità

Dettagli

COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA

COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA Emilia Gangemi COMITATO TECNICO SCUOLA E UNIVERSITA Linee di indirizzo 12 dicembre 2012 Il quadro disegnato dai dati più recenti, tra cui le indagini ISTAT, in merito al mercato del lavoro nel Lazio non

Dettagli

Assessorato alle Politiche dei Disabili

Assessorato alle Politiche dei Disabili Assessorato alle Politiche dei Disabili Con la collaborazione di Ambito distrettuale di Trieste, L.R. 41/1996 domanda-offerta di trasporto per cittadini disabili da Indagine conoscitiva 2012 proposte In

Dettagli

A più voci contro la dispersione scolastica

A più voci contro la dispersione scolastica A più voci contro la dispersione scolastica 1. Contesto dell intervento Abbandoni, interruzioni formalizzate, frequenze irregolari, ripetenze, ritardi : hanno nomi diversi le disfunzioni che caratterizzano

Dettagli

- coinvolgimento dei genitori con somministrazione di un questionario sulla percezione dei pericoli della strada;

- coinvolgimento dei genitori con somministrazione di un questionario sulla percezione dei pericoli della strada; Percorso educativo Scuola Primaria BERSANI a.s. 2010-2011 Il VII Circolo Didattico di Forlì, di cui fa parte la scuola primaria Bersani, da almeno 5 anni lavora sulla tematica della mobilità sostenibile,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI 1 TITOLO I 3 Disposizioni Generali 3 Art. 1 3 Finalità 3 Art. 2 3 Obiettivi 3 Art. 3 3 Funzionamento del Regolamento del C.C.R. 3 TITOLO II 4 Il Consiglio

Dettagli

Prot. n. 15633 Treviso, 8 febbraio 2012. Bando di concorso La scuola va in città, a.s. 2011/2012

Prot. n. 15633 Treviso, 8 febbraio 2012. Bando di concorso La scuola va in città, a.s. 2011/2012 Prot. n. 15633 Treviso, 8 febbraio 2012 Bando di concorso La scuola va in città, a.s. 2011/2012 Premessa La Provincia di Treviso, tramite il Laboratorio Territoriale Nodo Provinciale IN.F.E.A., intende

Dettagli

1. Modalità per la vigilanza degli alunni durante l ingresso, l uscita e la permanenza a scuola.

1. Modalità per la vigilanza degli alunni durante l ingresso, l uscita e la permanenza a scuola. REGOLAMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA 1. Modalità per la vigilanza degli alunni durante l ingresso, l uscita e la permanenza a scuola. 1.1 La presenza degli alunni è obbligatoria, oltre che alle lezioni, a

Dettagli

Rosario Montalbano. Assessore all istruzione, personale e servizi al cittadino IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI

Rosario Montalbano. Assessore all istruzione, personale e servizi al cittadino IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI Rosario Montalbano Assessore all istruzione, 7 NIDI COMUNALI totale iscritti 450 11 NIDI PRIVATI ACCREDITATI (convenzionati per un numero limitato di posti) totale posti 63 1 Sezione Primavera Comunale

Dettagli

Servizio Promozione Educazione alla Salute

Servizio Promozione Educazione alla Salute U.O.C Materno-Infantile Servizio Promozione Educazione alla Salute Relazione finale attività svolte nelle Scuole anno scolastico 2009/10 PREMESSA Tutti i bambini e i giovani hanno diritto e dovrebbero

Dettagli

SCUOLA E TERRITORIO LINEE DI INDIRIZZO PER UNA FATTIVA COLLABORAZIONE

SCUOLA E TERRITORIO LINEE DI INDIRIZZO PER UNA FATTIVA COLLABORAZIONE 21 SCUOLA E TERRITORIO LINEE DI INDIRIZZO PER UNA FATTIVA COLLABORAZIONE Il servizio offerto dalle Scuole dell Istituto Comprensivo si è caratterizzato negli anni anche per una diversificata ed organica

Dettagli

Cronologia progetto Tempi della scuola

Cronologia progetto Tempi della scuola Progetto pilota Tempi della Scuola Cronologia progetto Tempi della scuola progettazione studi attuazione gennaio 1998 marzo - aprile 1998 aprile 1998 Interviste a sindaco, assessori, segretario comunale

Dettagli

Concorso di idee #La Mia scuola sicura# Progetto: Promozione della cultura della sicurezza

Concorso di idee #La Mia scuola sicura# Progetto: Promozione della cultura della sicurezza Liceo Scientifico Statale Ernesto Basile Via San Ciro, 23-90124 Palermo Tel: 0916302800 - Fax: - 0916302180 Codice Fiscale: 80017840820 Internet : htpp://www.liceobasile.it email: paps060003@istruzione.it

Dettagli

SERVIZIO TRASPORTO SCOLASTICO

SERVIZIO TRASPORTO SCOLASTICO SERVIZIO TRASPORTO SCOLASTICO Indicazioni generali riguardanti il servizio di trasporto della scuola infanzia primaria e secondaria di primo grado. Il servizio di trasporto scolastico per le scuole dell'infanzia

Dettagli

Sintesi del PROGETTO FAMILIARMENTE

Sintesi del PROGETTO FAMILIARMENTE Comune di Codogno Assessorato alle Politiche Sociali Sintesi del PROGETTO FAMILIARMENTE Comune di Codogno - Centro Servizi Sociali Pag. 1 di 5 La Responsabile del Servizio e del Procedimento: A.S. Tassi

Dettagli

SECONDARIA DI PRIMO GRADO. SPUNTI PER UN LABORATORIO di ORIENTEERING URBANO

SECONDARIA DI PRIMO GRADO. SPUNTI PER UN LABORATORIO di ORIENTEERING URBANO RAGAZZI IN GAMBA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO +MOVIMENTO TV = OK! SPUNTI PER UN LABORATORIO di ORIENTEERING URBANO Laboratorio sperimentale per la ricerca di una maggiore consapevolezza e conoscenza

Dettagli