Scheda descrittiva del programma Repertorio Nazionale dei dati Territoriali - RNDT - ceduto in riuso. Agenzia per l Italia Digitale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scheda descrittiva del programma Repertorio Nazionale dei dati Territoriali - RNDT - ceduto in riuso. Agenzia per l Italia Digitale"

Transcript

1 Scheda descrittiva del programma Repertorio Nazionale dei dati Territoriali - RNDT - ceduto in riuso Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 1 di 21

2 1 SEZIONE 1 CONTESTO ORGANIZZATIVO 1.1 Generalità Identificazione e classificazione dell amministrazione cedente Amministrazione cedente Agenzia per l'italia digitale - Gestione ex DigitPA Tipologia di Amministrazione cedente: Ente Identificazione e classificazione dell Oggetto Oggetto offerto in riuso Repertorio nazionale dei dati territoriali Oggetto offerto in riuso - Sigla : RNDT Tipologia di Oggetto offerto in riuso: Programmazione/Controllo Servizi a terzi Altro: Repository Note Catalogo di metadati relativi ai dati territoriali - e servizi ad essi relativi - disponibili presso le pubbliche amministrazioni. Svolge due macro-processi fondamentali: - la raccolta dei metadati predisposti delle amministrazioni pubbliche abilitate; - la consultazione di tali metadati da parte di tutti i soggetti interessati, sia pubblici che privati. Collocazione funzionale dell Oggetto. L Oggetto realizza funzioni a livello di: Infrastruttura ICT Servizio Tipologia di licenza dell Oggetto offerto: Open source Modalità di implementazione dell Oggetto ceduto in riuso: Altro: Realizzazione ex-novo: Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 2 di 21

3 a) per quanto riguarda l'implementazione e lo sviluppo software, su specifiche dell'amministrazione; b) per quanto riguarda i dati e relativi formati, su specifiche definite dal Comitato per le regole tecniche sui dati territoriali (art. 59 CAD) e adottate con DM 10 novembre 2011 (G.U. n. 48 del 27 febbraio s.o. n. 37). E' assicurata anche la conformità alle specifiche comunitarie, relativamente ai metadati, di cui alla direttiva 2007/2/CE del 14 marzo 2007 (direttiva INSPIRE). Oggetto di cessione in riuso: Oggetto o parte di esso Referenti dell amministrazione cedente Responsabile dei sistemi informativi Referente/i di progetto Referente/i amministrativo Nome e cognome: Indirizzo: Tel/Cel: : Nome e cognome: Indirizzo: Tel/Cel: : Nome e cognome: Indirizzo: Tel/Cel: : Mario Terranova Viale Marx, Roma Gabriele Ciasullo Viale Marx, Roma > Francesco Tortorelli Viale Marx, Roma Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 3 di 21

4 1.2 Scenario di riuso Ambito amministrativo interessato Governo del territorio Informazione Open data Servizi al cittadino Servizi alle Imprese Servizi ai professionisti Sviluppo economico Territorio e ambiente Trasparenza Altro - Servizi alla PA - Smart Cities Utenti fruitori dell Oggetto Numero totale di Utenti che utilizzano l Oggetto : Non quantizzabile in quanto Portale fruibile da tutte le PA che gestiscono dati territoriali, nonché professionisti, imprese e cittadini. Contesto organizzativo Come previsto dall'art.59 del CAD, DigitPa ha il compito di implementare e gestire il Repertorio nazionale dei dati territoriali, già individuato come base di dati di interesse nazionale dall'articolo 60 del CAD. Essendo un catalogo, l'oggetto Repertorio si inserisce nel contesto delle infrastrutture nazionali condivise a supporto della interoperabilità nel settore dell'informazione geografica Obiettivi perseguiti L iniziativa, di rilevanza strategica al fine di razionalizzare gli interventi delle amministrazioni in tema di acquisizione, documentazione, fruibilità e riuso dei dati territoriali, è strettamente connessa alla attuazione di quanto previsto dall art. 59 del CAD. Tale norma, infatti, istituisce il Repertorio con l'obiettivo di agevolare la pubblicità dei dati territoriali di interesse generale, disponibili presso le pubbliche amministrazioni a livello nazionale, regionale e locale. In particolare, attraverso i metadati in esso contenuti, consente di conoscere ufficialmente, per i suddetti dati, l amministrazione titolare, le caratteristiche tecniche, eventuali vincoli e restrizioni, ecc., ovvero informazioni controllate, di cui è certa la provenienza e l affidabilità e di cui l amministrazione titolare è pienamente responsabile. Nel complesso, possono elencarsi i seguenti obiettivi: Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 4 di 21

5 - pubblicità e certificazione dei dati territoriali, e dei servizi ad essi relativi, disponibili presso le Pubbliche Amministrazioni; - maggiore accessibilità e disponibilità generalizzate del patrimonio informativo relativo ai dati e servizi territoriali prodotto e/o gestito dalle Pubbliche Amministrazioni; - facilitazione nella realizzazione di servizi che richiedono l integrazione di dati di competenza di più amministrazioni e agevolazione della cooperazione nel programmare l acquisizione di nuovi dati, razionalizzandone i costi; - valorizzazione e incentivazione del riuso dei dati pubblici in quanto il RNDT rende ufficialmente noto, a livello nazionale, quali dati territoriali sono disponibili, quale amministrazione li rende disponibili, quali caratteristiche tecniche presentano e quali modalità di accesso sono possibili, compresi eventuali vincoli, restrizioni e costi; - attivazione di processi di pianificazione e di coordinamento tra le amministrazioni in relazione alla possibilità di verificare attraverso il Repertorio l eventuale esistenza di esigenze comuni e la conseguente opportunità di attivare specifici accordi di collaborazione, con conseguente riduzione dei costi complessivi e ottimizzazione delle risorse. Va evidenziato, inoltre, l' ampia condivisione delle amministrazioni interessate. Infatti le regole tecniche per la definizione del contenuto del Repertorio e le relative modalità di costituzione e aggiornamento sono state definite dal Comitato per le regole tecniche sui dati territoriali, istituito anch'esso con l'articolo 59 del CAD, composto da rappresentanti delle principali amministrazioni, a livello centrale, regionale e locale, che gestiscono dati territoriali. Si sottolinea, infine, che il Repertorio nazionale dei dati territoriali consente il perseguimento degli obiettivi comunitari derivanti dall'attuazione della direttiva 2007/2/CE del 14 marzo 2007 (Direttiva INSPIRE) e dei relativi regolamenti di attuazione, in particolare per quanto concerne la disponibilità dei metadati e ai conseguenti processi finalizzati alla interoperabilità e l'armonizzazione dei dati territoriali. Come indicato nel preambolo della stessa direttiva la disponibilità e la conseguente facilitazione della ricerca dei dati disponibili consente di agevolare lo sfruttamento ottimale dei dati disponibili. Aspetti dimensionali Altro: Oltre righe di codice (in parte generate automaticamente) tra Java, SQL, XSD, JSP, CSS, HTML Descrizione dettagliata delle funzionalità e/o delle classi Nome Ricerca semplice Descrizione Consente di ricercare nel Catalogo i metadati attraverso l'impostazione di un set minimo di criteri di ricerca (sia alfanumerici che spaziali) Dati Input Output Dati Scheda HTML alfanumerici con l'elenco (parametri dei set di di ricerca) o metadati spaziali Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 5 di 21

6 Ricerca avanzata Ricerca accessibile Visualizzazione dettaglio metadati Navigatore geografico Consente di ricercare nel Catalogo i metadati attraverso l'impostazione di un set più dettagliato di criteri di ricerca (sia alfanumerici che spaziali) Consente di ricercare nel Catalogo, in modo accessibile, i metadati attraverso l'impostazione di un set di criteri di ricerca prettamente alfanumerici. Consente di visualizzare, in una scheda HTML, i metadati relativi ad un dataset/servizio di interesse ---- Web- GIS che consente di interagire con la mappa e i livelli informativi presenti allo scopo di ricercare, attraverso criteri di ricerca geografici, i metadati di interesse, visualizzarli e localizzarli. Le funzioni presenti sono le seguenti: Dati alfanumerici (parametri di ricerca) o spaziali Dati alfanumerici (parametri di ricerca) ---- Mappa Scheda HTML con l'elenco dei set di metadati Scheda HTML con l'elenco dei set di metadati Scheda HTML con l'elenco dei metadati relativi ad un dataset/servizio funzione di identify (visualizza gli attributi dei layer vettoriali rappresentati nella mappa). funzione di pan (sposta la porzione della mappa visualizzata) funzione di zoom out (riduce la mappa visualizzata) funzione di zoom in (ingrandisce la mappa visualizzata) funzione di zoom su area selezionata (ingrandisce l'area selezionata) funzione di zoom full extent (visualizza l'intera mappa) funzione di map overview (evidenzia sull'italia, l'area visualizzata) barra degli zoom a scala predefinita. Il livello di zoom corrente è segnato in rosso guida on-line Download file XML Consente di scaricare i file XML contenente i metadati relativi a dataset/servizi di interesse in diversi ---- File XML dei metadati Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 6 di 21

7 Validazione XML Upload file XML Editor metadati Lista documenti Ricerca documenti Gestione Enti Gestione Utenti Trasmissione file XML Login Logout Sincronizzazione e pubblicazione profili. Consente di validare i file XML contenente i metadati rispetto agli schemi XSD di riferimento. Consente di caricare i file XML nel DB, contestualmente alla validazione degli stessi. Consente di compilare i metadati attraverso form alfanumeriche, salvare e/o cancellare la sessione di lavoro, visualizzare, validare, trasmettere ed esportare il file XML generato. Visualizza l'elenco dei documenti (file XML) trasmessi Consente di ricercare i documenti (file XML) trasmessi attraverso l'impostazione di un set di criteri di ricerca Consente di gestire tutta l'anagrafica relativa alle Amministrazioni accreditate che, in un dato contesto, utilizzano l'oggetto. Funzione riservata all'amministratore dell'oggetto. Consente di gestire tutta l'anagrafica degli utenti appartenenti alle Amministrazioni accreditate che, in un dato contesto, utilizzano l'oggetto. Funzione riservata all'amministratore dell'oggetto. Consente di inviare al gestore dell'oggetto i file XML generati e validati dall'editor. Consente di accedere all'area riservata di gestione dei metadati Consente di terminare una sessione di lavoro nell'area riservata di gestione dei metadati. Consente di copiare nello schema DB di pubblicazione i dati caricati dalle singole Amministrazioni nello schema DB di staging (attraverso il file XML) per renderli disponibili in consultazione. Funzione riservata all'amministratore File XML contenente i metadati File XML Dati alfanumerici ---- Dati alfanumerici (parametri di ricerca) Dati alfanumerici Dati alfanumerici Credenziali di accesso File XML contenente il log di validazione File XML contenente il log di caricamento Scheda HTML/File XML Elenco documenti trasmessi Elenco documenti (file XML) Scheda HTML contenente le informazioni sugli Enti Scheda HTML contenente le informazioni sugli utenti Eventuali messaggi di errore Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 7 di 21

8 Monitoraggio Modifica stato documento dell'oggetto. Consente di monitorare gli accessi e le operazioni effettuate dagli utenti. Funzione riservata all'amministratore dell'oggetto. Consente di cambiare lo "stato" del documento trasmesso (file XML) in corrispondenza di parametri predefiniti. Funzione riservata all'amministratore dell'oggetto Servizi o procedure implementati/e Nome servizio Descrizione sintetica Destinatari del servizio Strumento per l'acquisizione e l'aggiornamento Alimentazione dei metadati attraverso la compilazione di form alfanumeriche guidate e conformi al del catalogo - Personale della PA modello di metadati del RNDT come definito Editor Altre PA dal DM L'editor crea automaticamente un file XMl conforme agli schemi XSD di riferimento. Alimentazione del catalogo - Upload file XML Validazione dei dati inseriti nel catalogo Servizio che permette di trasmettere, per la successiva pubblicazione, i file XML di metadati, previa verifica di conformità agli schemi XSD e alle indicazioni contenute nel DM. Servizio che verifica la conformità dei file XML agli schemi XSD. Personale della PA Altre PA Personale della PA Altre PA Pubblicazione on-line dei dati inseriti Ricerca nel catalogo Autenticazione Servizio che rende disponibili i dati caricati e validati attraverso il portale web del RNDT. Servizio che permette di ricercare attraverso l'impostazione di criteri i metadati pubblicati nel portale Consente l'accreditamento degli Enti e relativi utenti Personale della PA Cittadini Imprese Liberi professionisti Personale della PA Altre PA Personale della PA Altre PA Tipologia di contratto Interamente realizzato (in house) da DigitPA utilizzando software e tecnologie open-source Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 8 di 21

9 1.2.6 Tipologia di benefici economici ottenuti dall amministrazione con l uso dell Oggetto Diretti : Riduzione spese di attività sul territorio Indiretti : Riduzione della necessità di richiedere e/o raccogliere più volte gli stessi dati Altro: Razionalizzazione degli acquisti di dati territoriali nell'ambito della PA Amministrazioni che riutilizzano l Oggetto Convenzioni in corso di formalizzazione con Regione Puglia, Regione Umbria, Regione Emilia Romagna (solo alcuni moduli) Amministrazioni interessate al riuso dell Oggetto Regione Veneto, Regione Calabria Amministrazioni idonee al riuso dell Oggetto Comuni piccoli Comuni medi Comuni grandi Province Regioni Enti Istituti Amministrazioni centrali Motivazioni che indussero l amministrazione a implementare l Oggetto Norma primaria Costi sostenuti per l implementazione e la manutenzione dell Oggetto Costo totale dell Oggetto, c.a di cui interni, Nota: Nei costi indicati rientrano anche quelli di manutenzione Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 9 di 21

10 Time line del progetto Durata dell intero progetto: 36 Data di primo rilascio: 04/2012 Data di rilascio ultima evolutiva: Non applicabile Data di rilascio ultima correttiva: 07/ Link al sito dove è descritto l intero progetto che ha prodotto l Oggetto Competenze sistemistiche e applicative richieste per l installazione dell Oggetto. Conoscenza dell'application server Jboss e del RDBMS PostgreSQL. Il modulo web-gis di ricerca del Repertorio utilizza lato server PhP e UMN MapServer compilato con php_mapscipt e lato client la libreria javascript Ka-Map Vincoli relativi all installazione ed alla fruizione dell Oggetto Per l'installazione e la fruizione dell'oggetto nella sua attuale configurazione è necessario disporre di un ambiente ove siano presenti e correttamente funzionanti l'application Server Jboss, un web-server che supporti PhP, UMN MapServer compilato con php_mapscript e il RDBMS PostgreSQL con l'estensione spaziale PostGIS (oltre a alcune librerie software opensource) Elementi di criticità Scarsa documentazione Punti di forza Essendo sviluppato principalmente in Java l'oggetto, a meno di opportune configurazioni, può essere installato su qualsiasi sistema operativo. Dal punto di vista funzionale, il Repertorio è un'applicazione utile per gestire, pubblicare e ricercare i metadati, relativi a dati e servizi territoriali, secondo quanto definito dal DM 10 novembre 2011 (regole tecniche del RNDT). Peraltro, il profilo definito in tale DM è coerente con la Direttiva 2007/2/CE (Direttiva INSPIRE) e con il Regolamento (CE) n. 1205/2008 (Regolamento attuativo della Direttiva per quanto riguarda i metadati). L'utilizzo dell'oggetto, pertanto, consente alle Pubbliche Amministrazioni di adempiere agli obblighi previsti dalle norme nazionali e comunitarie in tema di metadati dell'informazione Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 10 di 21

11 geografica, garantire la conformità alle regole tecniche ivi definite e favorire altresì l'interoperabilità nell'ambito comunitario Livello di conoscenze/competenze ICT del personale dell amministrazione cedente Alto Disponibilità dell amministrazione cedente Erogare formazione al personale dell amministrazione utilizzatrice Eseguire la manutenzione correttiva ed evolutiva Modalità di riuso consigliate Riuso fisico, in cui il programma acquisito in riuso, fatte salve piccole personalizzazioni, viene integralmente riutilizzato as is su una infrastruttura e, nel caso di un modulo o componente o classe, viene fisicamente inserito in un altro programma dell amministrazione utilizzatrice; È possibile definire un accordo che prevede la reciproca possibilità di condividere gli ulteriori sviluppi di manutenzione sia correttiva che evolutiva. Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 11 di 21

12 2 SEZIONE 2 CONTESTO APPLICATIVO 2.1 Qualità globale della documentazione di progetto Documentazione disponibile - Manuale d'installazione su sistema operativo CentOS -Documento architetturale Livello di documentazione -Mancanza di documentazione tecnica di dettaglio 2.2 Requisiti Specifica dei requisiti funzionali La specifica dei requisiti funzionali: è disponibile e contiene i capitoli indicati nella tabella seguente anche se ordinati in modo diverso; Descrizione capitolo % Glossario delle definizioni e acronimi utilizzati o riferimento al glossario del progetto 100 Attori coinvolti, con la specificazione del numero e della tipologia degli utenti coinvolti 100 Classificazione dei requisiti funzionali 0 Codifica (attributi) dei requisiti funzionali 0 Correlazione alle specifiche dei casi d uso 0 Eventi coinvolti nel requisito 0 Componenti hardware e Oggetto dell architettura complessiva del sistema che si intende realizzare 0 Analisi dei dati - schema concettuale iniziale 100 Analisi dei dati - stima iniziale dei volumi 0 Evidenza e descrizione delle modifiche in corso d opera 0 Riferimenti a ulteriore documentazione di interesse prodotta o preesistente Specifica dei requisiti non funzionali La specifica dei requisiti non funzionali: non è disponibile Specifica dei requisiti inversi La specifica dei requisiti inversi: non è disponibile. Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 12 di 21

13 2.2.4 Casi d uso La specifica dei casi d uso correlata ai requisiti funzionali: è disponibile e i casi d uso sono descritti secondo lo standard di modellazione UML. Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 13 di 21

14 3 SEZIONE 3 CONTESTO TECNOLOGICO 3.1 Progettazione Studio di fattibilità Lo studio di fattibilità: non è disponibile Architettura logico funzionale dell Oggetto L architettura logico funzionale dell Oggetto: è disponibile, è descritta in modo discorsivo e contiene i capitoli indicati nella tabella seguente anche se ordinati in modo diverso; Descrizione capitolo % Descrizione dei sottosistemi funzionali 100 Descrizione, per ciascun sottosistema, del modello logico-funzionale del Oggetto: o Sottosistemi applicativi, 100 o Strutture di dati e relativi attributi 25 Descrizione, per ciascun sottosistema, del modello delle responsabilità funzionali (comportamento statico del sw): o Classi che lo compongono, con relativi metodi e attributi 0 o Casi d uso dell applicazione 0 Descrizione, per ciascun sottosistema, del modello dei processi eseguito dal sistema/oggetto (comportamento dinamico dell Oggetto): o Interfacce verso altri sistemi/programmi 0 o Esposizione di interfacce standard di interoperabilità 0 o Indipendenza delle componenti applicative utilizzate, ovvero presenza di criticità 0 o Impiego di interfacce utente aderenti agli standard di usabilità 0 o Indipendenza delle classi di interfaccia dal browser utilizzato 0 o Indipendenza delle classi di accesso dal RDBMS utilizzato 0 Descrizione, per ciascun sottosistema, del modello comportamentale (diagramma degli stati) dove sono referenziati gli eventuali riferimenti normativi delle procedure 0 amministrative informatizzate Descrizione dell architettura software L'oggetto si compone dei seguenti componenti: - web-services che permettono di alimentare e interrogare la base dati e di gestire l'autenticazione al sistema; Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 14 di 21

15 - moduli che implementano l'interfaccia grafica web del sistema necessaria agli utenti del sistema per effettuare le operazioni di autenticazione e di inserimento e consultazione dei dati alfanumerici; - modulo che permette la consultazione cartografica della base dati; - modulo per l'archiviazione e la gestione della base dati, sia nella sua componente alfanumerica che cartografica Architettura hardware dell Oggetto L architettura hardware dell Oggetto: è disponibile e fornisce elementi utili per stimare l effort economico per l eventuale acquisizione dei diversi componenti hardware. Descrizione capitolo % Parametri dimensionali minimi: o Potenza di calcolo 100 o RAM 100 Sistema operativo o Deployment del sistema/oggetto 100 o Middleware 0 Librerie esterne 100 RDBMS 100 Descrizione dell architettura hardware Attualmente l'oggetto è installato e configurato su una macchina virtuale (VMware Virtual Machine version 7) con le seguenti caratteristiche: - Sistema operativo: CentOS release bit - Memoria: 8 GB - Hard disk: 120 GB - CPU: 1 La macchina host è un server Dell PowerEdge 2950 con le seguenti caratteristiche: (32 GB Ram, 8 Cpu 2 GHz) x2 in cluster + EMC2 CX300 fiber channel (2,5 TB SCSI Raid 5 + spare) Architettura TLC dell Oggetto L architettura di telecomunicazione dell Oggetto: non è disponibile. Descrizione dell architettura di telecomunicazioni Non disponibile 3.2 Realizzazione Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 15 di 21

16 3.2.1 Manualistica disponibile - Manuale di installazione su sistema operativo linux distribuzione CentOS. - Manuale d'uso utente - Guide operative Case Computer aided software engineering Nessuno Ciclo di sviluppo Analisi/Progettazione - Implementazione - Rilascio - Manutenzione Standard utilizzati Nessuno Linguaggio di programmazione Java (J2EE), PhP, JavaScript, CSS, XML, XSL, SQL, PL-SQL, HQL (Hibernate Query Language) 3.3 Test e collaudo Specifiche dei test funzionali e non funzionali Le specifiche dei test dell Oggetto: non sono disponibili Livello di copertura dei test rispetto ai requisiti da valutare Al fine di valutare quantitativamente il livello di copertura dei test rispetto ai requisiti da valutare, l amministrazione cedente fornisce le seguenti coppie di valori in suo possesso: Numero totale di requisiti funzionali: 19 Numero di requisiti funzionali sottoposti a test: 19 Numero totale di requisiti non funzionali: 0 Numero di requisiti non funzionali sottoposti a test Piano di test; Il piano di test dell Oggetto: non è disponibile. Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 16 di 21

17 3.3.4 Specifiche di collaudo Le specifiche di collaudo dell Oggetto: non sono disponibili. 3.4 Installazione, uso e manutenzione Procedure di installazione e configurazione Le procedure di installazione e configurazione dell Oggetto: sono disponibili, descritte in modo discorsivo e contengono i capitoli indicati nella tabella seguente anche se ordinati in modo diverso; Descrizione capitolo % Verifiche preliminari e ex post 75 Livelli di automazioni necessari 0 Procedure di caricamento o porting della base informativa Manuale di gestione Il manuale di gestione dell Oggetto: non è disponibile Manuale utente Il manuale utente fornisce una descrizione generale dell applicazione e una guida operativa all utilizzo delle singole funzionalità dell Oggetto utilizzabili dall utente. Il manuale utente dell Oggetto: è disponibile ed è descritto in modo strutturato; Indice del manuale utente 1. Uso della Guida 2. Consultazione 3. Gestione dei Metadati 4. Glossario Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 17 di 21

18 4 SEZIONE 4 QUALITÀ DELL OGGETTO 4.1 Piano di qualità Contenuti del piano Il piano di qualità dell Oggetto: non è disponibile Descrizione della qualità Non disponibile 4.2 Profilo di qualità dell Oggetto Al fine di valutare quantitativamente gli attributi per la valutazione della qualità dell Oggetto, l amministrazione cedente fornisce i seguenti valori in suo possesso: Modularità Numero di componenti auto consistenti dell Oggetto: 4 (CMS, Editor, Nav. geografico, Web Services) Numero totale di componenti dell Oggetto: Funzionalità Interoperabilità - Protocolli di comunicazione Numero dei protocolli di comunicazione dei sistemi/programmi con i quali l applicazione deve poter colloquiare: 1 (HTTP/SOAP) Numero dei protocolli di comunicazione correttamente implementati (ovvero che hanno superato i relativi test) all interno dell Oggetto: Maturità Il valore del requisito è determinato dalla concorrenza dei seguenti attributi elementari Densità dei guasti durante i test Numero di guasti rilevati durante i test: Numero di casi di test eseguiti: Densità dei guasti Numero di guasti rilevati durante il primo anno di esercizio dell Oggetto: Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 18 di 21

19 Numero totale di FP dell Oggetto: Usabilità Il valore del requisito è determinato dalla concorrenza dei seguenti attributi elementari Comprensibilità Completezza delle descrizioni Numero di funzioni descritte nel manuale utente: 14 (tutte tranne quelle riservate all'amministratore) Numero totale di funzioni: Apprendibilità - Esecuzione delle funzioni Numero di funzioni che sono state eseguite correttamente dall utente consultando la documentazione: 14 Numero di funzioni provate: Apprendibilità- Help on-line Numero di funzioni per le quali l help on-line è correttamente posizionato: 14 Numero di funzioni provate: Configurabilità Numero totale di parametri di configurazione: Numero totale di funzioni: Manutenibilità Il valore del requisito è determinato dalla concorrenza dei seguenti attributi elementari Conformità allo standard di Progettazione Numero di deviazioni dagli standard di progettazione Numero dei diagrammi progettuali realizzati Conformità agli standard di codifica Numero di deviazioni dallo standard di codifica: Numero di linee di codice esaminate: Analizzabilità - Generale Numero totale di commenti: Numero totale di linee di codice: Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 19 di 21

20 Testabilità - Generale Numero di funzioni con associato almeno un caso di test: Numero totale di funzioni elementari: Testabilità - Automatismi Numero di casi di test automatizzati con opportune funzioni di test interne: Numero totale di casi di test: Portabilità Il valore del requisito è determinato dalla concorrenza dei seguenti attributi elementari Adattbilità Strutture dei dati Numero di strutture dati trasferibili tra DB commerciali senza modifiche: Non disponibile in assenza di test Numero totale strutture dati: 109 tabelle per 2 schemi su DBMS PostgreSQL e 36 tabelle per l'estensione spaziale PostGIS Adattabilità Funzioni e organizzazione Numero di funzioni indipendenti dalla organizzazione dell amministrazione:19 Numero totale di funzioni: Installabilità - Generale Numero di step di installazione descritti nel manuale di installazione:15 Numero totale di step di installazione: Installabilità - Automatizione delle procedure Numero di step automatizzati descritti nel manuale di installazione:0 Numero totale di step di installazione: Installabilità - Multiambiente Numero totale degli ambienti operativi nel quale l Oggetto può essere installato per i quali l Oggetto dispone di funzioni di installazione: 0 Numero totale degli ambienti operativi su cui può essere installato: Indeterminato Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 20 di 21

21 5 SEZIONE 5 FORMAZIONE 5.1 Costi sostenuti per la formazione Non disponibili 5.2 Dati quantitativi Non disponibili 5.3 Descrizione dell azione formativa Non disponibile 5.4 Materiale didattico Non disponibile Agenzia per l Italia Digitale Gestione ex DigitPA - viale Marx, Roma Pagina 21 di 21

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140

DigitPA LINEE GUIDA. Centro di competenza del riuso. DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina 1 di 140 LINEE GUIDA PER L INSERIMENTO ED IL RIUSO DI PROGRAMMI INFORMATICI O PARTI DI ESSI PUBBLICATI NELLA BANCA DATI DEI PROGRAMMI INFORMATICI RIUTILIZZABILI DI DIGITPA DigitPA 00137 Roma - viale Marx, 43 Pagina

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO REGIONE BASILICATA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA INTEGRATO SERB ECM DELLA REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06)

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Le funzionalità di un DBMS

Le funzionalità di un DBMS Le funzionalità di un DBMS Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DBMS.pdf Sistemi Informativi L-A DBMS: principali funzionalità Le

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL SERVIZIO SPCOOP - RICEZIONE

ISTRUZIONI PER IL SERVIZIO SPCOOP - RICEZIONE ISTRUZIONI PER IL SERVIZIO SPCOOP - RICEZIONE Pag. 1 di 14 INDICE 1. Glossario... 3 2. il servizio SPCoop - Ricezione... 5 3. Il web-service RicezioneFatture... 8 3.1 Operazione RiceviFatture... 9 3.1.1

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA DA BOLLO DIGITALE Allineato alla versione 1.7 delle Specifiche Attuative del Nodo dei Pagamenti-SPC Versione 1.0 - febbraio 2015 STATO DEL DOCUMENTO revisione data note

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia. TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.it Firenze,.18. (?D.-l ~ AI SIGG.RI PRESIDENTIDEGLI ORDINI

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014)

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è lo strumento attraverso il quale

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Unified Process Prof. Agostino Poggi Unified Process Unified Software Development Process (USDP), comunemente chiamato

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Titolo I - AMBITO DI APPLICAZIONE, DEFINIZIONI ED ADEGUAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Titolo I - AMBITO DI APPLICAZIONE, DEFINIZIONI ED ADEGUAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche per il protocollo informatico ai sensi degli articoli 40-bis, 41, 47, 57-bis

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

MODALITÀ DI QUALIFICAZIONE DELLA PORTA DI DOMINIO

MODALITÀ DI QUALIFICAZIONE DELLA PORTA DI DOMINIO MODALITÀ DI QUALIFICAZIONE DELLA PORTA DI DOMINIO Versione 1.1 INDICE 1. PREFAZIONE 3 1.1 Autori 3 1.2 Modifiche Documento 3 1.3 Riferimenti 4 1.4 Acronimi e Definizioni 4 2. OBIETTIVI E CONTESTO DI RIFERIMENTO

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Elementi di UML (7): Diagrammi dei componenti e di deployment

Elementi di UML (7): Diagrammi dei componenti e di deployment Elementi di UML (7): Diagrammi dei componenti e di deployment Università degli Studi di Bologna Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Scienze di Internet Anno Accademico 2004-2005 Laboratorio

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA. di Namirial S.p.A.

Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA. di Namirial S.p.A. Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA di Namirial S.p.A. Entrata in vigore degli obblighi di legge 2 Dal 6 giugno 2014 le

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE Deliberazione Giunta Regionale 14 novembre 2014 n. 10/2637 Determinazioni in ordine a: "Promozione e coordinamento dell'utilizzo del patrimonio mobiliare dismesso dalle strutture sanitarie e sociosanitarie

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione Processi (di sviluppo del) software Fase di Analisi dei Requisiti Un processo software descrive le attività (o task) necessarie allo sviluppo di un prodotto software e come queste attività sono collegate

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Cos è l Ingegneria del Software?

Cos è l Ingegneria del Software? Cos è l Ingegneria del Software? Corpus di metodologie e tecniche per la produzione di sistemi software. L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionale che riguarda la produzione sistematica

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello del sistema 4 2.1 Requisiti hardware........................ 4 2.2 Requisiti software.........................

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come SI) è titolare del sito PRIVACY POLICY Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito www.stonexsmart.com ( Sito ) e tratta i tuoi dati personali nel rispetto della normativa

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~(c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i(' qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('!11~",fi:j:/lé'i7(?:/l(?/u~/(v,',f7t:{(jn~/lrt//lé':/iu kyjlf?jtf..ét:'é' h l/m f /tf7.. ~t:;'j/i'é' (~/;àk//lrt /IUXr(;/lrT~

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli