NOTA ESPLICATIVA E PROCEDURE ATTUATIVE PER I CANDIDATI ALLA CARICA DI SEGRETARIO NAZIONALE:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NOTA ESPLICATIVA E PROCEDURE ATTUATIVE PER I CANDIDATI ALLA CARICA DI SEGRETARIO NAZIONALE:"

Transcript

1 Delibera n.9 La Commissione nazionale per il Congresso, al fine di garantire ai candidati alle elezioni congressuali una comunicazione su basi paritarie, adotta il Regolamento per l accesso ai dati contenuti nell Anagrafe degli iscritti e nell Albo degli elettori redatto dalla Commissione nazionale di Garanzia in attuazione dell art. 13 comma 5 e art. 14 del Regolamento medesimo. 1. Le richieste, motivate, di consultazione e utilizzazione degli albi e delle banche dati debbano essere presentate alla Commissione congressuale territorialmente competente e debbono avere risposta entro il termine massimo di 24 ore. Avverso eventuale rifiuto può essere presentato ricorso alla corrispondente Commissione di Garanzia che decide entro le successive 24 ore in via definitiva. 2. La consultazione e l utilizzazione deve avvenire presso la sede ove gli albi e le anche dati sono depositati. Gli indirizzi delle sedi e delle strutture del PD sono liberamente utilizzabili. 3. I segretari e/o coordinatori dei circoli e delle Unioni provinciali e regionali utilizzano i dati degli albi e delle banche dati della relativa struttura territoriale per il lavoro corrente di partito, la partecipazione democratica a manifestazioni ed eventi e per altre finalità nell interesse del Partito Democratico. 4. I membri della commissione nazionale per il Congresso, i candidati alla carica di Segretario nazionale possono consultare e utilizzare, anche attraverso un loro delegato, i dati degli albi e delle banche dati presso l ufficio servizi informativi, via Sant Andrea delle Fratte 16 - Roma. Qualora tale ufficio provveda a spedizioni, deve indicare il nome del candidato committente. 5. I membri delle commissioni regionali per il Congresso, I candidati all elezione di Segretario regionale possono consultare e utilizzare, anche attraverso un loro delegato, i dati degli albi e delle banche dati relativi alla regione in cui sono candidati, presso la sede ove essi sono depositati. 6. I membri delle commissioni provinciali per il Congresso, i candidati all elezione di Segretario provinciale possono consultare e utilizzare, anche attraverso un loro delegato, i dati degli albi e delle banche dati relativi alla provincia in cui sono candidati, presso la sede ove essi sono depositati. 7. I membri delle commissioni regionali e nazionali per il Congresso, i candidati alle Assemblee regionali o all Assemblea nazionale possono consultare i dati degli albi e delle banche relativi alla regione in cui sono candidati, presso la sede ove essi sono depositati. 8. Ciascun iscritto o elettore può richiedere all ufficio adesioni territorialmente competente informazioni riguardanti la propria posizione, e, nel caso, comunicare le variazioni che riguardano i propri dati. Per ogni altro tipo di consultazione, l iscritto o elettore deve inoltrare motivata richiesta alla Commissione congressuale competente per territorio, la quale decide nel rispetto delle norme sulla privacy. Avverso l eventuale rifiuto, l iscritto o l elettore può inoltrare ricorso alla corrispondente Commissione (o Collegio) di garanzia che decide in via definitiva entro una settimana.

2 9. I dati devono essere trattati nel rispetto delle normative vigenti a tutela della riservatezza dei dati personali. Ogni infrazione a tale regola è soggetta a ricorso da presentare alla competente Commissione (o collegio) di garanzia. Qualora l infrazione risulti dolosa e tale da recare grave danno all immagine del partito, l organismo che ne sia responsabile è soggetto a commissariamento. 10. Ai fini della raccolta dei dati personali di iscritti ed elettori viene affissa nei locali nei quali si raccolgono le adesioni una nota informativa, ai sensi dell art. 13 D.L.196/2003.

3 NOTA ESPLICATIVA E PROCEDURE ATTUATIVE PER I CANDIDATI ALLA CARICA DI SEGRETARIO NAZIONALE: Si definiscono sensibili tutte le basi dati anagrafiche che riferiscano l'appartenenza o l'adesione a vario titolo al Partito Democratico, che quindi evidenziano l'opinione politica degli interessati, e in particolare: Anagrafe iscritti Albo Elettori Titolare del trattamento è il solo Partito Democratico, nella figura del suo legale rappresentante. Il Titolare delega l'operatività sui dati alla Commissione che si avvale del nascente Ufficio specifico (progetto allegato). Il Titolare nomina Responsabile Interno al trattamento il responsabile dell'ufficio suddetto. Il Responsabile Interno a sua volta nominerà entro il 1 novembre p.v. secondo quanto definito dal Dlg 196/2003: Coordinatori Regionali e Provinciali: Responsabili Esterni al Trattamento che a loro volta dovranno nominare: Operatori Regionali/Provinciali/Seggi: Incaricati al Trattamento A tutela del trattamento di questi dati, secondo quanto definito dal Dlg 196/2003, si specifica quanto segue: i dati oggetto di trattamento sono solo quelli per cui gli interessati abbiano rilasciato esplicita autorizzazione al Partito Democratico, contenuti nel database centralizzato e gestiti attraverso un Sistema Informativo accessibile solo con chiave crittografata agli utenti incaricati secondo una profilazione sulla base delle competenze e della territorialità per trattamento dei dati si intende: 1. consultazione: la semplice presa visione dei dati relativi alle liberatorie rilasciate dagli interessati 2. utilizzo: l'invio di comunicazioni a mezzo da parte del solo Titolare/Responsabile Esterno per nome e per conto dei richiedenti le modalità, le finalità e l'oggetto delle comunicazioni deve essere valutato dal Titolare in quanto unico responsabile del trattamento non è possibile in alcun modo produrre copie dell'originale ad uso di soggetti diversi dal Titolare A garanzia della parità di accesso ai dati e a semplificazione delle procedure di richiesta e autorizzazione da e per i Candidati alla carica di Segretario Nazionale e loro Liste, l'ufficio rilascerà ai soli Comitati Nazionali apposito accesso al Sistema Informativo per le Primarie e relativa documentazione tecnica entro il 01 novembre p.v., fino a quella data le richieste potranno essere formulate come descritto in delibera, e per i Candidati Nazionali a: indicando: Tipo Dati: Iscritti, Elettori, Iscritti+Elettori Territorio: Nazionale, Regione, Provincia, Comune Oggetto e corpo della comunicazione - Eventuali Allegati Allegato 1

4 Ufficio Tecnico Organizzativo per la raccolta, elaborazione e il trattamento dati - Primarie PD 2013 Si occupa di coordinare tutte le attività volte alla corretta raccolta, elaborazione e trattamento dei dati utili all'organizzazione e allo svolgimento della Convenzione Nazionale del Partito Democratico, secondo quanto definito nel Regolamento Nazionale e successive delibere della Commissione Nazionale. Per dati si intendono: - liste di appoggio ai candidati nazionali - seggi - componenti seggi - eventi, iniziative - uffici (opzionale) - risultati ufficiosi per comunicazione veloce (granularità seggio) - registrati online Albo - registrati offline Albo - iscritti online - iscritti offline Per elaborazione dei dati s'intende: - integrazione con l'anagrafe iscritti integrazione con l'albo Elettori IBC - integrazione con la geopolitica tradizionale e specifica - produzione di Report qualitativi e quantitativi per il monitoraggio e l'analisi - predisposizione alla pubblicazione delle informazioni anche in forma cartografica e attraverso la geo localizzazione dei punti Per trattamento dei dati si intende: - raccolta registrazioni albo online - interrogazioni mirate del database - export dei dati non sensibili su file.csv - integrazione con gateway mail - spedizione - integrazione con gateway sms - spedizione - output per mailing cartacei - produzione di registri Strumenti operativi e attività correlate Lo strumento di raccolta dati è il Sistema Informativo Territoriale per le Primarie, sperimentato nel 2009 e utilizzato nel 2012, integrato in quest'occasione al sistema di gestione dell'anagrafe degli iscritti Circoli in Rete e modificato secondo il nuovo Regolamento, per facilitare quanto più possibile l'operatività degli utenti e garantire completezza e integrità delle informazioni. Il SIT Primarie è corredato da uno strato di API per l'esposizione al pubblico dei Risultati ufficiosi. Per utenti del Sistema si intendono: - Operatori/Responsabili Commissione Nazionale - Operatori/Responsabili Commissioni Regionali - Operatori/Responsabili Commissioni Provinciali

5 - Presidenti Seggio (solo Risultati ufficiosi) - Rappresentanti Nazionali Candidati Ciascun utente avrà diritti di lettura, scrittura e trattamento dei dati in relazione alle responsabilità e mansioni attribuite dal Regolamento e successive Deliberazioni e secondo quanto concordato con la Commissione Nazionale. L'Ufficio si occuperà inoltre delle seguenti attività correlate: - test funzionali - rilascio dei sistemi agli utenti - formazione e supporto agli utenti - obblighi relativi al "Codice in materia di trattamento dei dati personali" (Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ) - sviluppo applicazione per la Registrazione online - sviluppo sistemi di supporto alle Primarie per gli iscritti al PD nel mondo A supporto delle attività precedentemente descritte l'ufficio si avvarrà di strumenti di comunicazione multimediale quali: Forum, VideoConference, Meeting online... Ruoli e Funzioni Il Responsabile dell'ufficio: - raccoglie elabora e documenta le specifiche funzionali dei sistemi, coordina i fornitori con cui definisce le migliori soluzioni tecnologiche per il raggiungimento degli obiettivi nel rispetto dei vincoli di budget e tempo - definisce le attività in collaborazione con il Coordinatore dell'area Organizzazione del Partito a cui fornisce, in particolare, strumenti di monitoraggio e controllo sull'operato degli utenti del Sistema. - collabora con il Responsabile della Comunicazione per la definizione delle modalità e tempi di pubblicazione delle informazioni da veicolare verso l'esterno - risponde e riporta direttamente alla Commissione Nazionale per il Congresso L'Amministratore di Sistema: Ha la responsabilità dello sviluppo, implementazione e gestione dell'infrastruttura Cloud e dell'insieme dei sistemi software di Circoli in Rete e del SIT Primarie. Collabora con gli altri fornitori per garantire l'interoperabilità fra i vari applicativi, servizi e basi dati. Garantisce il corretto monitoraggio degli stessi e degli SLA precedentemente definiti. Riporta direttamente al Responsabile. Coordinatore del Gruppo di Progetto: Coordina il gruppo operativo di progetto, definendone le attività e gli obiettivi e verificandone i risultati. Gestisce il Forum di supporto per i referenti territoriali. Riporta direttamente al Responsabile. Gruppo di Progetto E' composto da risorse interne alla direzione nazionale del PD. Svolgono tutte le attività operative indicate dal Coordinatore in ambito di:

6 Test funzionali lato utente nazionale Raccolta dati Trattamento dati a fini di comunicazione Reportistica Rilascio log-in sistema Formazione e supporto utenti Identificazione e Risoluzione bugs Coordinatore del Gruppo Tester sul Territorio Definisce la metodologia e gli strumenti per l'espletamento dei test funzionali e per la raccolta dei feedback da parte del gruppo di tester sul Territorio. Definisce il calendario dei test in collaborazione con l'amministratore di Sistema e con lui si coordina per le attività di risoluzione dei problemi. Gestisce il Forum di supporto ai Tester sul territorio. Riporta direttamente al Responsabile. Gruppo di Tester sul Territorio E' composto da un minimo di 10 risorse operative rappresentative delle diverse tipologie di utenti territoriali. Hanno il compito di svolgere i test funzionali secondo le indicazioni del Coordinatore. Organigramma Vanina Rapetti - Responsabile Giuseppe Giannella - Amministratore di Sistema Valerio Russo - Coordinatore Gruppo Tester Territorio Fabio Fazzi - Coordinatore Gruppo di Progetto Antonella Carpentieri - Gruppo di Progetto Giovanna Deledda - Gruppo di Progetto Francesco Bujaroni - Gruppo di Progetto Gea Domanico - Gruppo di Progetto, Segreteria

7 Calendario di massima delle attività (solo nazionale):

PRESENTAZIONE DELLA LISTA DEI CANDIDATI ALL ASSEMBLEA REGIONALE DEL LAZIO

PRESENTAZIONE DELLA LISTA DEI CANDIDATI ALL ASSEMBLEA REGIONALE DEL LAZIO Modulo presentazione lista candidati Assemblea Regionale Provincia.. Collegio.. PRESENTAZIONE DELLA LISTA DEI CANDIDATI ALL ASSEMBLEA REGIONALE DEL LAZIO I sottoscritti cittadini, iscritti al Partito Democratico,

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE RICONOSCIUTA

STATUTO DI ASSOCIAZIONE RICONOSCIUTA STATUTO DI ASSOCIAZIONE RICONOSCIUTA TITOLO I DEFINIZIONE FINALITÀ - LINEE ATTUATIVE ART. 1 - DENOMINAZIONE Con il presente atto risulta costituita l Associazione culturale "LiNOx", 1. denominata per esteso

Dettagli

BDE (Banca Dati Elettorale)

BDE (Banca Dati Elettorale) BDE (Banca Dati Elettorale) Luigi Benedetti Responsabile Servizio Studi, Ricerche e Documentazione dell Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna Gianfranco Piperata, Chiara Di Paolo Servizio

Dettagli

SISTEMA BIBLIOTECARIO DEL POLITECNICO DI TORINO

SISTEMA BIBLIOTECARIO DEL POLITECNICO DI TORINO SISTEMA BIBLIOTECARIO DEL POLITECNICO DI TORINO Regolamento approvato dal Senato Accademico del 20.04.2011 Art. 1 Finalità e missione Emanato con DR 126 del 21.04.2011 In vigore dal 21.04.2011 Il Sistema

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FONDAZIONE DEL PARTITO DEMOCRATICO A ROMA

REGOLAMENTO PER LA FONDAZIONE DEL PARTITO DEMOCRATICO A ROMA REGOLAMENTO PER LA FONDAZIONE DEL PARTITO DEMOCRATICO A ROMA Il presente regolamento disciplina le modalità di costituzione del Partito Democratico nelle realtà territoriali della città di Roma. Si prevedono

Dettagli

Regolamento Forum dei Giovani di Albanella

Regolamento Forum dei Giovani di Albanella Regolamento Forum dei Giovani di Albanella ARTICOLO 1 - ISTITUZIONE ARTICOLO 2 - IMPEGNI DELL'AMMINISTRAZIONE ARTICOLO 3 - FINALITA' ARTICOLO 4 - AREE DI INTERESSE ARTICOLO 5 - COMPETENZE ARTICOLO 6 -

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 COMUNE DI COLLAZZONE Provincia di Perugia PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2014-2016 Adottato con deliberazione di Giunta Comunale n.. del. Premessa: Il presente programma triennale

Dettagli

Partito Democratico del Trentino REGOLAMENTO PER LA FONDAZIONE E PER IL FUNZIONAMENTO DEI CIRCOLI TERRITORIALI

Partito Democratico del Trentino REGOLAMENTO PER LA FONDAZIONE E PER IL FUNZIONAMENTO DEI CIRCOLI TERRITORIALI Partito Democratico del Trentino REGOLAMENTO PER LA FONDAZIONE E PER IL FUNZIONAMENTO DEI CIRCOLI TERRITORIALI Approvato dall Assemblea provinciale il 13 giugno 2011 1 REGOLAMENTO PER LA FONDAZIONE E PER

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO ON LINE COMUNE DI CARPEGNA Provincia di Pesaro e Urbino REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con deliberazione di C.C. n. 30 del 26/09/2012 INDICE Art. 1 Oggetto del Regolamento Art.

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trento Comitato Nazionale Ingegneria dell'informazione Commissione Ingegneria dell'informazione ing. Andrea Gelpi Agenda PEC che cosa è e come funziona PEC fornita

Dettagli

Regolamento del Forum Comunale Giovani

Regolamento del Forum Comunale Giovani COMUNE DI CASTELVENERE Provincia di Benevento ------ Regolamento del Forum Comunale Giovani 1 INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9 - Art. 10 - Art. 11 -

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TEMPIO PAUSANIA REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI TEMPIO PAUSANIA PREAMBOLO

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TEMPIO PAUSANIA REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI TEMPIO PAUSANIA PREAMBOLO CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TEMPIO PAUSANIA REGOLAMENTO INTERNO DEL COA DI TEMPIO PAUSANIA PREAMBOLO Il presente Regolamento disciplina l attività del Consiglio dell Ordine Forense di Tempio

Dettagli

Invio telematico delle istanze all Albo nazionale gestori ambientali

Invio telematico delle istanze all Albo nazionale gestori ambientali Invio telematico delle istanze all Albo nazionale gestori ambientali AgestTelematico COS'E' UNA PROCEDURA TELEMATICA L'Albo Nazionale Gestori Ambientali ha messo a disposizione delle imprese un sistema

Dettagli

La dematerializzazione dei processi per la semplificazione amministrativa e l Albo Pretorio on-line. L esperienza della Provincia di Modena

La dematerializzazione dei processi per la semplificazione amministrativa e l Albo Pretorio on-line. L esperienza della Provincia di Modena La dematerializzazione dei processi per la semplificazione amministrativa e l Albo Pretorio on-line L esperienza della Provincia di Modena Il Nuovo Codice dell amministrazione digitale traccia il quadro

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FORUM APPROVATO DALL ASSEMBLEA PLENARIA DEL FORUM IL 16/10/2010

REGOLAMENTO DEL FORUM APPROVATO DALL ASSEMBLEA PLENARIA DEL FORUM IL 16/10/2010 REGOLAMENTO DEL FORUM APPROVATO DALL ASSEMBLEA PLENARIA DEL FORUM IL 16/10/2010 Forum della Gioventù del Comune di Ariano irpino, uff. Servizi Socio-Culturali del Comune di Ariano irpino, Assessorato alle

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PREMIO GIORNALISTICO ANGELO MARIA PALMIERI PRIMA EDIZIONE 2012

BANDO DI CONCORSO PREMIO GIORNALISTICO ANGELO MARIA PALMIERI PRIMA EDIZIONE 2012 BANDO DI CONCORSO PREMIO GIORNALISTICO ANGELO MARIA PALMIERI PRIMA EDIZIONE 2012 Il Premio L 8 gennaio 2011, è scomparso a soli 30 anni Angelo Maria Palmieri, collaboratore FIABA e giornalista unanimamente

Dettagli

REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:.

REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:. REGOLAMENTO AMMINISTRATIVO Associazione di Promozione Sociale:. Al fine di chiarire l applicazione amministrativa dello Statuto vigente ed in ossequio allo stesso ed alle norme vigenti, nella seduta del

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB UDINE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2012-2014

AUTOMOBILE CLUB UDINE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2012-2014 AUTOMOBILE CLUB UDINE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2012-2014 Gennaio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA, LA LEGALITA E L INTEGRITA DELL AUTOMOBILE CLUB DI UDINE CONSIDERAZIONI

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI 2015: LEGGE ELETTORALE, CAMPAGNA ELETTORALE E PAR CONDICIO

ELEZIONI REGIONALI 2015: LEGGE ELETTORALE, CAMPAGNA ELETTORALE E PAR CONDICIO ELEZIONI REGIONALI 2015: LEGGE ELETTORALE, CAMPAGNA ELETTORALE E PAR CONDICIO La par condicio e le altre norme sulla campagna elettorale 13 aprile 2015 2 INDICE Le spese elettorali dei candidati 3 La par

Dettagli

REGOLAMENTO DEL C.U.N.

REGOLAMENTO DEL C.U.N. REGOLAMENTO DEL C.U.N. ART. 1 SETTORI DI ATTIVITÀ TITOLO I SCOPI Gli scopi del Centro Ufologico Nazionale sono realizzati nell'ambito dei seguenti Settori di Attività: - SETTORE INDAGINI: si occupa di

Dettagli

ASSOCIAZIONI CRISTIANE LAVORATORI ITALIANI

ASSOCIAZIONI CRISTIANE LAVORATORI ITALIANI ASSOCIAZIONI CRISTIANE LAVORATORI ITALIANI Regolamento delle Strutture di base Approvato dal Consiglio nazionale del 13 settembre 2012 Regolamento delle Strutture provinciali Approvato dal Consiglio nazionale

Dettagli

Il software per il fund raising delle organizzazioni NON PROFIT

Il software per il fund raising delle organizzazioni NON PROFIT Il software per il fund raising delle organizzazioni NON PROFIT Cosa è: NP@Help nasce dall esperienza di AeB Solutions che mette a disposizione di associazioni e organizzazioni senza scopo di lucro uno

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL FORUM DEI GIOVANI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL FORUM DEI GIOVANI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL FORUM DEI GIOVANI INDICE ART. 1 Forum dei Giovani Finalità pag. 3 ART. 2 Principi programmatici pag. 3 ART. 3 Compiti del Forum pag. 3 ART. 4 Pareri pag. 4 ART. 5 Soci

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e il merito

Programma triennale per la trasparenza e il merito Programma triennale per la trasparenza e il merito Proposto al Consiglio d Istituto e adottato con delibera 57 del 27 08 2012. Indice Indice... 1 Finalità del programma... 2 Categorie di dati da pubblicare...

Dettagli

BANDO. Elezione del Direttore dell' Accademia di Belle Arti di Bari

BANDO. Elezione del Direttore dell' Accademia di Belle Arti di Bari Prot. n. 1331 Affisso all Albo il 12 giugno 2015 Bari, 12 giugno 2015 BANDO Elezione del Direttore dell' Accademia di Belle Arti di Bari IL DIRETTORE VISTA le legge 21 dicembre 1999, n. 508; VISTO il D.P.R.

Dettagli

Modulo per richiesta di associazione all Osservatorio Nazionale per l Informatica Forense

Modulo per richiesta di associazione all Osservatorio Nazionale per l Informatica Forense Pag. 1 di 9 Modulo per richiesta di associazione all Osservatorio Nazionale per l Informatica Forense Da compilare e inviare in forma elettronica all indirizzo info@onif.it. In caso di accettazione verrete

Dettagli

COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL FORUM DEI GIOVANI

COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL FORUM DEI GIOVANI - COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL FORUM DEI GIOVANI 1 INDICE ART. 1 Forum dei Giovani Finalità pag. 4 ART. 2 Principi programmatici pag. 4 ART. 3

Dettagli

REGOLAMENTO DEL C.U.N.

REGOLAMENTO DEL C.U.N. REGOLAMENTO DEL C.U.N. TITOLO I SCOPI ART. 1 SETTORI DI ATTIVITÀ Gli scopi del Centro Ufologico Nazionale sono realizzati nell'ambito dei seguenti settori di attività: - SETTORE INDAGINI, che si occupa

Dettagli

Servizio di scrutinio elettronico

Servizio di scrutinio elettronico Servizio di scrutinio elettronico Descrizione del servizio: Election è un servizio di scrutinio elettronico che GQS ha predisposto nell ambito dell organizzazione dell assemblea dei Soci per l elezione

Dettagli

Regolamento Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze

Regolamento Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze ASSESSORATO alle POLITICHE SCOLASTICHE, FORMATIVE ED EDUCATIVE. EDILIZIA SCOLASTICA Regolamento Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze Assessore proponente dott. Sabato Simonetti Aprile 2009 Regolamento

Dettagli

Il Consiglio di istituto

Il Consiglio di istituto ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE GALILEO FERRARIS VERONA DELIBERA DEL CONSIGLIO D ISTITUTO N. 49 ESTRATTO DEL VERBALE DEL 20/09/2012 Il giorno 20/09/2012, nei locali dell Istituto si riunisce il Consiglio

Dettagli

Parte I. Votazione delle delibere dell Assemblea Paritetica (Art. 15 dello Statuto)

Parte I. Votazione delle delibere dell Assemblea Paritetica (Art. 15 dello Statuto) REGOLAMENTO ELETTORALE PER LE VOTAZIONI DELLE DELIBERE DELL ASSEMBLEA PARITETICA, PER LE ELEZIONI, LA NOMINA E LA REVOCA DEI COMPONENTI L ASSEMBLEA DEI DELEGATI, IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ED IL COLLEGIO

Dettagli

Consiglio Regionale della Puglia 1

Consiglio Regionale della Puglia 1 1 LEGGE REGIONALE Principi e linee guida in materia di trasparenza dell attività amministrativa nella regione Puglia 2 LEGGE REGIONALE Principi e linee guida in materia di trasparenza dell attività amministrativa

Dettagli

CITTA DI STRESA. (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE ALL ALBO PRETORIO ON LINE

CITTA DI STRESA. (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE ALL ALBO PRETORIO ON LINE CITTA DI STRESA (Provincia del Verbano-Cusio-Ossola) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLE PROCEDURE DI PUBBLICAZIONE ALL ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con D.C.C. n. 2 del 02.03.2011 e n. 68 del

Dettagli

Prot. 5807/C41 Pozzuoli 26/11/2011

Prot. 5807/C41 Pozzuoli 26/11/2011 Istituto Statale di Istruzione Superiore Guido Tassinari Via Fasano, 13-80078 Pozzuoli (Napoli) Tel. 081 5265754 / Fax 081 5266762 - Cod.Mecc. NAIS09100C E-mail: nais09100@pec.istruzione.it Web: www.itispozzuoli.it

Dettagli

STATUTO DEL GRUPPO AZIENDALE AGENTI DELLA COMPAGNIA ITALIANA DI ASSICURAZIONI

STATUTO DEL GRUPPO AZIENDALE AGENTI DELLA COMPAGNIA ITALIANA DI ASSICURAZIONI TITOLO I STATUTO DEL GRUPPO AZIENDALE AGENTI DELLA COMPAGNIA ITALIANA DI ASSICURAZIONI COSTITUZIONE - SEDE - DURATA - SCOPI Articolo 1- Costituzione, Sede e Durata E costituito il Gruppo Aziendale Agenti

Dettagli

CamMiNo Camera Nazionale Avvocati per la Famiglia e i Minorenni STATUTO TITOLO I (FINALITA')

CamMiNo Camera Nazionale Avvocati per la Famiglia e i Minorenni STATUTO TITOLO I (FINALITA') CamMiNo Camera Nazionale Avvocati per la Famiglia e i Minorenni STATUTO TITOLO I (FINALITA') Art. 1 Art. 1 Denominazione e finalità dell'associazione CamMiNo Camera Nazionale Avvocati per la Famiglia e

Dettagli

GUIDA ALL AREA RIPRISTINO FUORI STOCK

GUIDA ALL AREA RIPRISTINO FUORI STOCK GUIDA ALL AREA RIPRISTINO FUORI STOCK INDICE 1 - ACCESSO A EVENTI PROMO pag. 2 2 - ACCESSO ALL AREA RIPRISTINO FUORI STOCK pag. 3 2.1 Home Page Area Ripristino Fuori Stock pag. 4 3 - PIANIFICAZIONE MOP

Dettagli

n. 30 / luglio 2011 Banca Dati Elettorale Confronto tra elezioni

n. 30 / luglio 2011 Banca Dati Elettorale Confronto tra elezioni n. 30 / luglio 2011 Banca Dati Elettorale Confronto tra elezioni 1 INDICE 1 INDICE...1 2 PREMESSA: LA BDE E LE SUE NOVITA...3 3 I SISTEMI WEB GIS...5 4 ARCHITETTURA DEL SISTEMA...6 5 PAGINA DI ACCCESSO

Dettagli

FORUM DEI GIOVANI CITTA DI AVELLINO REGOLAMENTO

FORUM DEI GIOVANI CITTA DI AVELLINO REGOLAMENTO FORUM DEI GIOVANI CITTA DI AVELLINO REGOLAMENTO INDICE ARTICOLO 1 ISTITUZIONE ARTICOLO 2 - IMPEGNI DELL AMMINISTRAZIONE ARTICOLO 3 - FINALITA DEL FORUM ARTICOLO 4 - AREE DI INTERESSE ARTICOLO 5 COMPETENZE

Dettagli

ASSOCIAZIONI CRISTIANE LAVORATORI ITALIANI

ASSOCIAZIONI CRISTIANE LAVORATORI ITALIANI ASSOCIAZIONI CRISTIANE LAVORATORI ITALIANI Regolamento delle Strutture di base Approvato dal Consiglio nazionale del 4-5 luglio 2008 (modificato dal Consiglio nazionale del 19-20 giugno 2009) Regolamento

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA TENUTA DELL ALBO PRETORIO ON-LINE DELLA PROVINCIA DI SIENA

DISCIPLINARE PER LA TENUTA DELL ALBO PRETORIO ON-LINE DELLA PROVINCIA DI SIENA DISCIPLINARE PER LA TENUTA DELL ALBO PRETORIO ON-LINE DELLA PROVINCIA DI SIENA Indice Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Oggetto ed ambito di applicazione Gestione dell Albo Pretorio on-line

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA

REGOLAMENTO DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA REGOLAMENTO DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 64/2009, modificato con delibera C.C.n.61/2010 e con delibera C.C.n.109/2010 Art.1 Principi e strumenti. Il Comune

Dettagli

1.1. Orientare l istituzione attraverso lo sviluppo di una mission, una vision e dei valori

1.1. Orientare l istituzione attraverso lo sviluppo di una mission, una vision e dei valori 1.1. Orientare l istituzione attraverso lo sviluppo di una mission, una vision e dei valori La Mission e la Vision dell Istituto sono state definite chiaramente all interno dello staff di presidenza, condivise

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2014-201 6

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2014-201 6 PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' 2014-201 6 l. INTRODUZIONE Il presente documento illustra le attività relative al programma Triennale per la Trasparenza

Dettagli

Gestione centralizzata dei CTU, Periti e Addetti alle Vendite

Gestione centralizzata dei CTU, Periti e Addetti alle Vendite Gestione centralizzata dei CTU, Periti e Addetti alle Vendite Seminario 17 Maggio 2012 ore 10.00-12.00 TRIBUNALE DI TORRE ANNUNZIATA Roma 16-19 Maggio 2012 Forum PA 1 Overview del progetto Diffusione di

Dettagli

COLOGNO MONZESE INDICE ART. 1 DEFINIZIONE E PRINCIPI GENERALI ART. 2 FINALITA E FUNZIONI DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

COLOGNO MONZESE INDICE ART. 1 DEFINIZIONE E PRINCIPI GENERALI ART. 2 FINALITA E FUNZIONI DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO CRITERI PER L ORGANIZZAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO U.R.P. (art. 8 c. 2 della Legge n. 150/2000) Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche

Dettagli

Delibera 2013/0000318 del 20/12/2013 (Allegato) Pagina 1 di 6

Delibera 2013/0000318 del 20/12/2013 (Allegato) Pagina 1 di 6 Delibera 2013/0000318 del 20/12/2013 (Allegato) Pagina 1 di 6 REGOLAMENTO IN MATERIA DI CONFERIMENTO DI INCARICHI LIBERO PROFESSIONALI, DI COLLABORAZIONE, OCCASIONALI E 15 septies D.Lgs. 502/1992 PRESSO

Dettagli

CALENDARIO ELETTORALE

CALENDARIO ELETTORALE ELEZIONI DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA E DEL CONSIGLIO REGIONALE di domenica 31 maggio 2015 CALENDARIO ELETTORALE Questa pubblicazione contiene il calendario delle operazioni relative all elezione del Presidente

Dettagli

DOMENICA 31 MAGGIO 2015 SCADENZARIO

DOMENICA 31 MAGGIO 2015 SCADENZARIO ELEZIONI REGIONALI E COMUNALI DOMENICA 3 MAGGIO 205 EVENTUALE TURNO DI BALLOTTAGGIO PER L ELEZIONE DIRETTA DEI SINDACI - DOMENICA GIUGNO 205 RIO DEGLI DEGLI UFFICI ELETTORALI COMUNALI E ALTRE SCADENZE

Dettagli

Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. 3bis

Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. 3bis Piano di informatizzazione ai sensi del D.L. 90/2014, art. 24 c. 3bis Indice 1-Glossario...1 2-Finalità...2 3-Licenza d'uso...2 4-Adozione prodotti e servizi...2 5-Situazione attuale...4 6-Fasi di attuazione...4

Dettagli

Prot. n.3176 C/14 Sapri, 14 ottobre 2010 BANDO DI SELEZIONE ESPERTO AZIONI DI SENSIBILIZZAZIONE E PUBBLICITA

Prot. n.3176 C/14 Sapri, 14 ottobre 2010 BANDO DI SELEZIONE ESPERTO AZIONI DI SENSIBILIZZAZIONE E PUBBLICITA Istituto Tecnico Statale Leonardo da Vinci Indirizzi: Turismo - Amministrazione Finanza e Marketing - Costruzione Ambiente e Territorio Via Kennedy, 45-84073 Sapri (SA) Cod. Mec. SATD18000E Codice Fiscale

Dettagli

COMUNE DI BUSSERO. (Provincia di Milano) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014

COMUNE DI BUSSERO. (Provincia di Milano) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014 COMUNE DI BUSSERO (Provincia di Milano) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2012-2014 (Art. 13. C. 6, lettera e) del D.Lgs. 27/10/2009 n. 150) Approvato con deliberazione Commissariale

Dettagli

Bando reclutamento formatori esterni

Bando reclutamento formatori esterni Programma Garanzia Giovani Misura 2A Formazione mirata all inserimento lavorativo Bando reclutamento formatori esterni Vista la deliberazione di Giunta Regionale n.106 del 13/05/2014 del Regione Sicilia

Dettagli

COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE)

COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE) COMUNE DI VIGONOVO PROVINCIA DI VENEZIA Via Veneto, 2 30030 VIGONOVO (VE) Comune di Vigonovo Sistemi Informativi Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni

Dettagli

DETERMINA AREA ECONOMICO- FINANZIARIA

DETERMINA AREA ECONOMICO- FINANZIARIA COMUNE DI SANT ARCANGELO Provincia di Potenza REGISTRO GENERALE Nr. 713 del 30-09-2014 ORIGINALE DETERMINA AREA ECONOMICO- FINANZIARIA Nr. 136 DEL 30-09-2014 OGGETTO :DETERMINAZIONE A CONTRARRE PER L'ACQUISIZIONE

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 2 Luglio 2014. Delegazione Provinciale di Venezia

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 2 Luglio 2014. Delegazione Provinciale di Venezia C.O.N.I. F.I.G.C DELEGAZIONE PROVINCIALE DI VENEZIA VIA DELLA PILA 1 30175 MARGHERA (VE) CENTRALINO: 041 25.24.153 FAX: 041 25.24.150 Indirizzo Internet: www.figcvenetocalcio.it e-mail: venezia@figc.it

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 2 Luglio 2014

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 2 Luglio 2014 C.O.N.I F.I.G.C. DELEGAZIONE PROVINCIALE DI BELLUNO 32100 Belluno Via Feltre, 244 Tel. 0437 26880 Fax 0437 941916 e-mail : belluno@figc.it Stagione Sportiva 2014/2015 COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 2 Luglio

Dettagli

REGOLAMENTO SITO WEB

REGOLAMENTO SITO WEB REGOLAMENTO SITO WEB Art 1. Sito Web Il sito dell Istituto Comprensivo di Montecorvino Pugliano, www.icpugliano.gov.it, è curato da responsabili incaricati dal dirigente scolastico. Per le caratteristiche

Dettagli

COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia

COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia Programma triennale per la trasparenza e l integrità (Decreto Legislativo n. 33 del 14 marzo 2013) Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. del PREMESSA

Dettagli

Regolamento per la formazione e la gestione. dell Albo Fornitori telematico. e per l approvvigionamento di beni e servizi. mediante procedure on-line

Regolamento per la formazione e la gestione. dell Albo Fornitori telematico. e per l approvvigionamento di beni e servizi. mediante procedure on-line Regolamento per la formazione e la gestione dell Albo Fornitori telematico e per l approvvigionamento di beni e servizi mediante procedure on-line (art. 125 D.Lgs. 12/04/2006, n. 163 e smi e art. 33 del

Dettagli

Comune di Codognè P r o v i n c i a d i T r e v i s o

Comune di Codognè P r o v i n c i a d i T r e v i s o Comune di Codognè P r o v i n c i a d i T r e v i s o REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI VOLONTARIATO NELLE STRUTTURE E NEI SERVIZI DEL COMUNE. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n.26

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ALBO PRETORIO ON LINE

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ALBO PRETORIO ON LINE PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con delibera di G.P. n. 252 del 21/12/2010 1 INDICE Art. 1 - Oggetto 3 Art. 2 - Istituzione dell Albo

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

PMS. Funzionalità chiave

PMS. Funzionalità chiave Con SCRIGNO Front Office tutto diventa estremamente facile e intuitivo. Con poche maschere del PMS posso accedere a tutte le informazioni per la gestione quotidiana e personalizzare il mio rapporto con

Dettagli

amministrazione referente e- mail PEC referente identificatore

amministrazione referente e- mail PEC referente identificatore 1 2 3 4 amministrazione referente e- mail PEC referente identificatore Comune di Brittoli Di Lorenzo Piergiorgio brittoli@pec.pescarainnova.it Comune di Brittoli Di Lorenzo Piergiorgio brittoli@pec.pescarainnova.it

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DELLA PROVINCIA DI FORLI -CESENA. Ai sensi della legge 150/2000

REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DELLA PROVINCIA DI FORLI -CESENA. Ai sensi della legge 150/2000 REGOLAMENTO SULL ORGANIZZAZIONE DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DELLA PROVINCIA DI FORLI -CESENA Ai sensi della legge 150/2000 Art 1. Principi generali La Provincia di Forlì - Cesena, attraverso

Dettagli

PROGETTO E-COMMERCE CHIAVI IN MANO

PROGETTO E-COMMERCE CHIAVI IN MANO PROGETTO E-COMMERCE CHIAVI IN MANO La Camera di Commercio di Novara, in collaborazione con il suo Comitato per la promozione dell imprenditoria femminile, ha avviato il PROGETTO E-COMMERCE CHIAVI IN MANO.

Dettagli

un responsabile ti chiamerà al più presto per chiarire ogni dubbio

un responsabile ti chiamerà al più presto per chiarire ogni dubbio Come implementare o aggiornare il Documento Programmatico per la Sicurezza (DPS) in conformità al Disciplinare Tecnico Gestione della privacy: chiarezza sulle figure, ruoli, compiti e responsabilità Chiedi

Dettagli

Regolamento sulla tenuta dell Albo aziendale telematico

Regolamento sulla tenuta dell Albo aziendale telematico Regolamento sulla tenuta dell Albo aziendale telematico Art. 1 Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento disciplina le forme della pubblicità degli atti deliberativi e delle determinazioni dirigenziali

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Data e luogo di nascita 28 marzo 1984, Vigevano

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Data e luogo di nascita 28 marzo 1984, Vigevano CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Valentina Bardozzo Data e luogo di nascita 28 marzo 1984, Vigevano Cittadinanza Italiana Codice fiscale BRDVNT84C68L872X Residenza Corso Milano 30/A,

Dettagli

Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015

Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015 Amministrazione trasparente Comune di Prato Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015 Ambito di Elenco attività/servizi

Dettagli

Comune di Nogarole Vicentino

Comune di Nogarole Vicentino Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014-2016 Introduzione: organizzazione e funzioni

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER IL REPERIMENTO DI ESPERTI ESTERNI. Il Liceo Antonio Rosmini di Trento Rappresentato legalmente dal Dirigente Scolastico

AVVISO PUBBLICO PER IL REPERIMENTO DI ESPERTI ESTERNI. Il Liceo Antonio Rosmini di Trento Rappresentato legalmente dal Dirigente Scolastico All Albo dell Istituto Al Sito web della scuola A tutti gli interessati AVVISO PUBBLICO PER IL REPERIMENTO DI ESPERTI ESTERNI Il Liceo Antonio Rosmini di Trento Rappresentato legalmente dal Dirigente Scolastico

Dettagli

Piattaforma per i Servizi d intermediazione

Piattaforma per i Servizi d intermediazione Piattaforma per i Servizi d intermediazione MANUALE D USO servizio fornito e realizzato da: 2 Piattaforma per i servizi di intermediazione Per facilitare il rapporto fra domanda e offerta di lavoro, gli

Dettagli

Il software per il fund raising delle organizzazioni NON PROFIT

Il software per il fund raising delle organizzazioni NON PROFIT Il software per il fund raising delle organizzazioni NON PROFIT Cosa è: NP@Help nasce dall esperienza di AeB Solutions che mette a disposizione di associazioni e organizzazioni senza scopo di lucro uno

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA C O M U N E D I B R U I N O PROVINCIA DI TORINO - C. A. P. 10090 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ALBO PRETORIO DIGITALE Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 34 del 14/4/2011 Depositato

Dettagli

Bando di concorso per l assegnazione delle Borse di Studio Anno Accademico 2014/15

Bando di concorso per l assegnazione delle Borse di Studio Anno Accademico 2014/15 Prot. 2008/A20C 12/05/2015 Bando di concorso per l assegnazione delle Borse di Studio Anno Accademico 2014/15 BANDO di CONCORSO Assegnazione n. 12 Borse di Studio Il presente concorso, per soli titoli,

Dettagli

Per l ammissione alla selezione sono richiesti i seguenti requisiti a pena di esclusione dalla partecipazione:

Per l ammissione alla selezione sono richiesti i seguenti requisiti a pena di esclusione dalla partecipazione: S.p.A. Bando di Selezione Pubblica per l assunzione di n. 1 Responsabile Unità Complessa Amministrativa par. 250 quadro, Area Gestionale Amministrazione, Finanza, Controllo di Gestione Paghe e Personale

Dettagli

CITTA DI PESCARA Medaglia d oro al valore civile NUOVO TESTO DEFINITIVO APPROVATO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL' ALBO PRETORIO INFORMATICO

CITTA DI PESCARA Medaglia d oro al valore civile NUOVO TESTO DEFINITIVO APPROVATO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL' ALBO PRETORIO INFORMATICO CITTA DI PESCARA Medaglia d oro al valore civile NUOVO TESTO DEFINITIVO APPROVATO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL' ALBO PRETORIO INFORMATICO CITTA DI PESCARA Medaglia d oro al valore civile REGOLAMENTO

Dettagli

Prot. n. 3735 A/22 Catanzaro, 28 luglio 2015.

Prot. n. 3735 A/22 Catanzaro, 28 luglio 2015. ISTITUTO COMPRENSIVO M. PRETI CATANZARO Codice meccanografico: CZIC86100D Codice Fiscale: 97061300790 E-mail: czic86100d@istruzione.it czic86100d @ pec.istruzione.it Uff. Segr.: tel. e fax 0961.61255 Via

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALL ESAME DI LAUREA

DOMANDA DI AMMISSIONE ALL ESAME DI LAUREA DOMANDA DI AMMISSIONE ALL ESAME DI LAUREA Marca da bollo da 16,00 DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E MANAGEMENT CORSI DI LAUREA QUADRIENNALE V.O. Al Magnifico Rettore dell'università degli Studi di Brescia Il/la

Dettagli

Basic Standard Suite WEB. Contatto. fidelizzare

Basic Standard Suite WEB. Contatto. fidelizzare Basic Standard Suite WEB organizzare collaborazione Memorizzare Comunicare CONDIVISIONE QuALSIASI Contatto fidelizzare Dovunque Gestione ricerca Attività File è la soluzione software di nuova concezione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE CARICHE ASSOCIATIVE DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE FONDAZIONE TARAS 706 A.C.

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE CARICHE ASSOCIATIVE DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE FONDAZIONE TARAS 706 A.C. REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE CARICHE ASSOCIATIVE DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE FONDAZIONE TARAS 706 A.C. Art. 1 Indizione delle elezioni 1. Il Consiglio Direttivo convoca l Assemblea degli

Dettagli

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno Decreto del Funzionario n 15 del 23/01/2014 Oggetto: DIRITTO ALLO STUDIO PACCHETTO SCUOLA PER STUDENTI DELLE SCUOLE Responsabile di Area: CATAPANO Dott. LAURA Servizi Educativi Proponente: POLI LICIA CERTIFICATO

Dettagli

ComunWeb. verso l Agenda Digitale. locale, nazionale, europea. pratiche e tecnologie per la gestione del territorio

ComunWeb. verso l Agenda Digitale. locale, nazionale, europea. pratiche e tecnologie per la gestione del territorio verso l Agenda Digitale locale, nazionale, europea ComunWeb pratiche e tecnologie per la gestione del territorio! multi-canalità e nuovi servizi per Cittadini ed Enti Locali contesto: chi è coinvolto Comunità

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013/2015 (Art. 11, c.8, D.Lgs. n. 150 del 27.10.2009)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013/2015 (Art. 11, c.8, D.Lgs. n. 150 del 27.10.2009) ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI LECCE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013/2015 (Art. 11, c.8, D.Lgs. n. 150 del 27.10.2009) Approvato con D.C. n.110 del 2/12/2013

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA

COMUNE DI TERNO D ISOLA COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di BERGAMO Piano triennale di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni (Art 24 comma 3bis D.L. 90/2014) INDICE 1)

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2013/2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2013/2015 www.comune.bottanuco.bg.it mail: comune.bottanuco@tin.it p.e.c. : comune.bottanuco@postecert.it PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2013/2015 (Art. 11, comma 2, del D.Lgs 27.10.2009,

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

CITTÀ DI MARCIANISE Provincia di Caserta

CITTÀ DI MARCIANISE Provincia di Caserta CITTÀ DI MARCIANISE Provincia di Caserta REGOLAMENTO PER L'ISCRIZIONE E LA TENUTA DELL'ALBO DELLE ASSOCIAZIONI GIOVANILI DEL FORUM DEI GIOVANI COMUNALE Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI PARTE PRIMA - FUNZIONAMENTO - Articolo 1 Finalità

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI PARTE PRIMA - FUNZIONAMENTO - Articolo 1 Finalità REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI PARTE PRIMA - FUNZIONAMENTO - Articolo 1 Finalità 1) Il Consiglio comunale dei Giovani di San Polo dei Cavalieri è un organo democratico di rappresentanza

Dettagli

COMUNE DI BALSORANO (Prov. L Aquila) VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 28

COMUNE DI BALSORANO (Prov. L Aquila) VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 28 Copia COMUNE DI BALSORANO (Prov. L Aquila) VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 28 Oggetto: Approvazione regolamento per gestione Albo Pretorio on - line L anno duemilaundici addì diciannove

Dettagli

2 caso Presentazione da parte del legale rappresentante o da altri soggetti

2 caso Presentazione da parte del legale rappresentante o da altri soggetti PREDISPOSIZIONE BILANCI ED ELENCHI SOCI APRILE 2015 FORMATO PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO Versione tassonomia XBRL Secondo quanto previsto dal DPCM 10.12.2008 art. 5, la tassonomia da utilizzare per la

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ prot. n. 5350 del 28.08.2014 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2014 2015-2016. Via Vittorio Emanuele n 346 95124 Tel.: 095 6136325 fax 095 6136324 C.F.: 80011090877 Premessa Il

Dettagli

ORDINE DEI FARMACISTI DELLE PROVINCE DI MILANO, LODI, MONZA E BRIANZA

ORDINE DEI FARMACISTI DELLE PROVINCE DI MILANO, LODI, MONZA E BRIANZA ORDINE DEI FARMACISTI DELLE PROVINCE DI MILANO, LODI, MONZA E BRIANZA Viale Piceno, 18-20129 Milano - Telefono 02/70102396 - Fax 02/76110653 http://www.ordinefarmacistimilano.it - E-Mail : info@ordinefarmacistimilano.it

Dettagli

registroelettronico@otto.to.it

registroelettronico@otto.to.it registroelettronico@otto.to.it Registro Elettronico L adozione di un sistema di gestione computerizzata delle attività didattiche nel loro insieme, una questione oggi rimarcata anche a livello normativo,

Dettagli

Segretaria Risorse Umane. CIRCOLARE n 13

Segretaria Risorse Umane. CIRCOLARE n 13 Direzione Centrale Educazione e Istruzione Settore Scuole Paritarie e Case Vacanza Civici Corsi di Idoneità e Polo Scolastico A. Manzoni CODICE: CIRCOLARE DATA: 09/09/2014 PAGINA: 1 REVISIONE: Rev.1 Segretaria

Dettagli

BANDO Piano straordinario per l occupazione. Misura II.4. Più Export

BANDO Piano straordinario per l occupazione. Misura II.4. Più Export BANDO Piano straordinario per l occupazione Misura II.4 Più Export Guida alla preregistrazione dei beneficiari per la presentazione telematica delle domande di finanziamento 1) ACCESSO ALLA PROCEDURA Il

Dettagli