di prevenzione (ad es. controllo accesso, crittografia) di rilevazione di tolleranza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "di prevenzione (ad es. controllo accesso, crittografia) di rilevazione di tolleranza"

Transcript

1 Meccanismi per la Gestione degli Attacchi di prevenzione (ad es. controllo accesso, crittografia) di rilevazione di tolleranza Rollback recovery Rollforward recovery Intrusion Detection Intrusion Detection (ID) L'arte di rilevare intrusioni all'interno di un singolo host, di una rete o in generale di un sistema distribuito ID può essere: Automatica (IDS) Manuale (amministratore di sistema) Attiva Passiva Intrusion Dection System (IDS) Un meccanismo automatico per rilevare intrusioni

2 Intrusion Detection Non è possibile utilizzare solo approcci automatici solo approcci manuali Infatti: nel primo caso è possibile che l'analisi effettuata dagli IDS non copra tutti i possibili attacchi nel secondo caso: la mole di informazioni da guardare è troppo elevata Errori associati a IDS Falsi positivi E' una situazione in cui l'ids notifica l'amministratore di un evento eccezionale, ma: non è un'intrusione Troppi falsi positivi : l'amministratore smette di "ascoltare" l'ids a causa del rumore Falso negativo E' una situazione in cui un'intrusione è in corso, ma: l'ids non riesce a rilevare l'intrusione Un falso negativo : il sistema è compromesso

3 Errori associati a IDS Subversion In italiano manomissione, avviene quando un attaccante modifica il funzionamento di un intrusion detector al fine di causare un falso negativo Il sistema deve essere in grado di proteggere se stesso Intrusion Detection Systems (IDS) Obiettivi di un IDS Minimizzare sia il numero di falsi negativi che il numero di falsi positivi Considerazioni Minimizzare il numero di falsi negativi può comportare un numero di falsi positivi non nullo non può essere l'obiettivo primario Ma minimizzare il numero di falsi positivi può comportare un elevato numero di falsi negativi Quanto "rumore" è possibile sopportare?

4 Componenti di un IDS Sensori Compito dei sensori è raccogliere informazioni Ad esempio: pacchetti di rete, log file, system call Meccanismi di analisi Il suo compito è determinare se è avvenuta un'intrusione L'output dell'analisi può contenere prove dell'avvenuta intrusione Interfaccia utente Permette di interagire con l'ids Componenti di un IDS Honeypot Componente addizionale, sostanzialmente un sensore E' una trappola: un sistema "fintamente" debole che offre finti servizi e serve ad attirare gli attaccanti Esempi Deception Tool Kit Honeynet

5 Classificare e valutare gli IDS Gli IDS possono essere classificati in base ad alcuni parametri Architettura utilizzata Temporizzazione Sorgente delle informazioni Tipo di analisi svolta Tipo di risposta Host-Based System - Vantaggi Possono rilevare attacchi interni all'host Attività di accesso ai file Attività di logon/logoff (attacchi di forza bruta) Cambiamenti negli account Cambiamenti di politiche Possono verificare se un attacco ha avuto successo Verifica dei log Possono operare in ambienti in cui il traffico è criptato (a livello rete/trasporto) Possono rilevare Trojan Horse e altri attacchi che coinvolgono l'integrità del software

6 Modello di intrusione Anomaly detection model Le intrusioni sono rilevate cercando attività che si differenzino dal normale comportamento di un utente Esempio: errori nella digitazione di una password più frequenti Misuse detection model Le intrusioni sono rilevate cercando di scoprire attività che corrispondano a tecniche note di intrusione Esempio: tentativi di creare file di tipo setuid letture del file /etc/passwd Anomaly detection Modello classico per Anomaly Detection [Denning 87] infrangere la sicurezza di un sistema comporta spesso un uso anormale del sistema le violazioni di sicurezza possono essere rilevate osservando variazioni nel comportamento del sistema

7 Anomaly detection Profilo per utente / macchina / rete Viene costruito un modello per ognuna delle entità attive nel sistema, che contiene metriche basate sul funzionamento dell'entità Una metrica è definita come: una variabile che rappresenta una misura quantitativa accumulata su un periodo Esempi: carico medio della CPU, n. di processi per utente, n. di connessioni di rete, etc. Anomaly detection Tecniche utilizzate Threshold Viene stabilita una soglia, che può essere statica o dinamica, per ognuna delle metriche considerate Rule-based Il comportamento accettabile non viene stabilito tramite una soglia precisa, ma in base a regole complesse Misure statistiche Analisi della distribuzione statistica delle richieste Un caso particolare del precedente

8 Anomaly detection Tecniche utilizzate Reti neurali Sistemi di classificazione basati su machine learning Algoritmi genetici Sistema immunitario Anomaly Detection Vantaggi e svantaggi Vantaggi Sono in grado di rilevare i "sintomi" di un attacco, senza conoscerne esattamente i dettagli Possono essere utilizzati al fine di rilevare nuovi attacchi per i misuse detector Svantaggi Alto numero di falsi positivi Possono richiedere una grande quantità di training da parte dell'amministratore di sistema

9 Misuse detection Misuse detection Si basa sulla conoscenza di un dizionario di attacchi Corrisponde ad eseguire pattern matching si "loggano" gli eventi eseguiti dal sistema il meccanismo di analisi cerca i segni di un attacco negli eventi contenuti nei log Tassonomia: misuse detection Signature-based ID State-based ID Signature-based misuse detection Signature detection la forma più comune utilizzata nei prodotti commerciali specifica ogni attacco come un pattern di eventi (signature) ogni possibile attacco è caratterizzato dalla sua signature Nota: spesso le signature sono definite in modo (troppo) preciso leggere varianti dello stesso attacco non vengono rilevate

10 State-based misuse detection State-transition analysis Un attacco è visto come una sequenza di azioni a partire da uno stato iniziale non compromesso fino ad uno stato finale compromesso attraverso una serie di stati intermedi passando da uno stato all'altro attraverso transizioni di stato I possibili attacchi possono essere rappresentati come un grafo Tutti i possibili percorsi sul grafo sono analizzati, non solo le sequenze di azioni note Misuse detection - Vantaggi/svantaggi Vantaggi Efficace nel rilevare attacchi senza generare un numero enorme di falsi positivi Permette di identificare velocemente e affidabilmente una tecnica/tool di attacco precisa Il grado di conoscenza del sistema richiesto agli amministratori di sistema è ridotto Svantaggi Il sistema è in grado di rilevare solo attacchi già noti

11 Misuse detection vs anomaly detection Il problema della "knowledge base": Anomaly detection: Il sistema deve essere istruito sul comportamento normale E' compito dell'amministratore del sistema Può essere automatizzato Misuse detection Il sistema deve essere istruito sul comportamento anormale E' compito del produttore dell'ids Misuse detection vs anomaly detection Sistemi commerciali Gran parte basati su misuse detection Integrano alcune tecniche di anomaly detection Sistemi "di ricerca" Affermano che le tecniche di anomaly detection sono superiori, perchè è possibile automatizzare la fase di training

12 Architettura Definizioni Host: il dispositivo in cui l'ids viene eseguito Target: il dispositivo che deve essere analizzato Co-locazione Host-Target In molti casi, host e target coincidono. Questo aumenta il rischio di subversion Comune in ambiente mainframe Separazione Host-Target Host e target sono separati. Per manomettere l'ids, l'attaccante deve compiere una seconda intrusione Architettura In caso di separazione host-target: Architettura centralizzata Tutto il monitoraggio, l'analisi e i report vengono effettuati da una posizione centralizzata Architettura parzialmente distribuita Il monitoraggio e l'analisi vengono effettuati da un nodo centrale e riportati ad un insieme di nodi Architettura totalmente distribuita Monitoraggio, analisi e i report vengono effettuati in vari punti del sistema

13 Temporizzazione Definizione Il tempo che intercorre fra gli eventi che vengono monitorati e l'analisi su tali eventi Analisi periodica (batch mode) Basata su log e tracce ottenute dal sistema operativo Non permette risposte attive Analisi continua (real-time) Basata su un flusso costante di informazioni Può influire sull'esito dell'attacco Sorgente dei dati Host-based (HIDS) effettua l'audit dei dati provenienti da un singolo host Network-based (NIDS) effettua l'audit del traffico di rete Application-based IDS specializzato per applicazioni specifiche Approccio "distribuito" combina application IDS, HIDS e NIDS al fine di scoprire intrusioni più complesse

14 Network-Based IDS - Vantaggi TCO (total cost of ownership) più basso Sono richiesti un numero minore di componenti Possono monitorare una rete molto grande Più semplicemente configurabili, non intrusivi In grado di rilevare attacchi che un sistema basato su host non è in grado di rilevare IP-based Denial of Service PacketContent Più difficile per un attaccante rimuovere le tracce Utilizza il traffico di rete catturato Possono essere resi invisibili agli attaccanti Network-Based Systems - Vantaggi Possono operare in real-time Notifica e risposta veloce Possono bloccare un attacco prima di subire danni Possono vivere fuori dalla DMZ Possono vedere attacchi bloccati dai firewall Possono vedere attacchi falliti Possono ottenere informazioni critiche (raffinamento delle politiche) Indipendenza dal sistema operativo

15 Network-Based IDS - Svantaggi Possono avere difficoltà a processare tutti i pacchetti in una rete molto trafficata Molti dei vantaggi dei network IDS non si applicano alle reti basate su switch Non possono analizzare pacchetti crittografati Non possono discernere fra un attacco riuscito o fallito Host-Based System - Svantaggi Più difficili da gestire, in quanto ogni host deve essere configurato separatemente Sono parzialmente basati su co-locazione hosttarget, quindi sensibili a subversion Non rilevano attacchi preventivi (network scan) La quantità di informazioni da analizzare può essere molto elevata Performance penalty

16 Valutazione di Application-Based IDS Vantaggi Permettono di tracciare attività non autorizzate a livello di utente Possono operare in ambienti in cui il traffico è criptato (a livello session/application) Svantaggi: più vulnerabili a subversion, in quanto i loro log sono meno protetti di quelli originati dal sistema operativo spesso sono vulnerabili ad attacchi di tipo trojan horse Gerarchia e flusso di informazione Distributed IDS Network IDS Flusso di informazione Host IDS Application IDS

17 Caratteristiche di un buon IDS Non deve essere una "scatola nera" Il suo funzionamento interno deve essere analizzabile dall'esterno Deve essere fault-tolerant Deve essere in grado di resistere ai guasti, senza che sia necessario ristabilire la sua knowledge base Deve resistere alle manomissioni Deve essere in grado di monitorare se stesso in modo da verificare che non sia stato modificato Caratteristiche di un buon IDS Deve imporre un overhead minimo sul sistema target Un IDS che rallenta troppo il funzionamento di un computer o di una rete non verrà tollerato dagli utenti Deve essere possibile customizzare il suo comportamento in base al sistema target Ogni sistema ha un pattern di utilizzazione differente Deve essere in grado di adattare il proprio comportamento ad un sistema target in evoluzione Il profilo del sistema target può cambiare durante gli anni (nuove applicazioni aggiunte, etc.)

18 Come funziona un HIDS Host Based IDS Generalmente, monitora i log di sistema Controllano file ed eseguibili chiave del sistema attraverso checksum e informano di cambiamente inattesi Alcuni prodotti controllano l'attività sulle porte di rete e avvisano l'amministratore quando porte specifiche vengono accedute Possono utilizzare espressioni regolari molto potenti per definire signature IDS Aspetti da considerare Quando si utilizza un IDS, è necessario considerare i seguenti aspetti: L integrità del software che si utilizza per rilevare le intrusioni il controllo dei comportamenti degli host connessi in rete e della rete stessa le forme fisiche di intrusione nei sistemi

19 IDS Integrità del software Regola da seguire: Quando si cercano segni di intrusione sui propri sistemi, si dovrebbe utilizzare un insieme di software verificato contenente solo copie sicure non modificate Software da considerare: Software IDS Sistema operativo kernel librerie di sistema file di dati e di configurazione utility di sistema da cui dipende l'ids IDS Integrità del software Aspetti da tenere in considerazione: Si dovrebbe evitare di fare affidamento sul software del sistema che viene analizzato La rilevazione delle intrusioni dipende molto dall affidabilità delle informazioni che si raccolgono sullo stato e sul comportamento dei sistemi Esempi: programma rootkit (www.rootkit.com) sostituire il comando ps su un sistema UNIX con uno che non visualizza il processo dell attaccante modifica dei file log per eliminare tracce Mascherando la loro presenza, gli attaccanti prolungano il periodo che hanno a disposizione per usare quel sistema per i loro scopi eventualmente anche per molti mesi

20 IDS Cinque modi per assicurare l integrità Spostamento fisico del disco: Si sposti il disco dal sistema sospettato ad un sistema protetto e si esamini il contenuto usando il software del secondo sistema Pro: il più affidabile Contro: non automatizzabile, comporta interruzione di servizio Quando usarlo: quando si ha una ragionevole certezza che un sistema è stato compromesso Note: Quando si chiude il sistema sospetto, questa azione può cancellare le prove che si stava cercando IDS Cinque modi per assicurare l integrità Collegamento di un disco verificato Si colleghi al sistema sospetto un disco verificato, protetto da scrittura, contenente il sistema operativo e tutto il software necessario Vantaggi e svantaggi simili al metodo precedente Nota: si basa sull attendibilità dell hardware del sistema sospetto

21 IDS Cinque modi per assicurare l integrità Creazione di immagine del disco del sistema sospetto Vantaggi: non influenza l attività del sistema preserva la prova originale per procedimenti legali successivi Svantaggi Come creare un immagina verificata del sistema? Può richiedere hardware dedicato, su cui bisogna fare affidamento IDS Cinque modi per assicurare l integrità Utilizzazione di strumenti esterni Si utilizza strumenti esterni (ad es. CD-ROM) che contengano un insieme verificato di strumenti software Vantaggi: Semplice da effettuare Non influenza l attività del sistema Svantaggi Si utilizza sistema operativo della macchina sospetta, il che è potenzialmente pericoloso

22 IDS Cinque modi per assicurare l integrità Verifica del software installato Si confronta il software sul sistema sospetto con una copia di riferimento confronto su file completi confronto su somme di controllo crittografiche Gli strumenti di controllo dovrebbero essere posti su un meccanismo esterno verificabile Stessi vantaggi/svantaggi del metodo precedente IDS Esame del comportamento dei sistemi Aspetti da considerare: L esame dei processi è complesso, richiede tempo e molte risorse Il grado di accuratezza con cui si riescono ad individuare comportamenti sospetti dipende dalla conoscenza del comportamento dei processi che ci si aspetta di eseguire Elementi da ricercare: processi mancanti processi extra processi con un identificazione utente insolita

23 IDS Esame del comportamento dei sistemi Elementi da ricercare Processi attivi in orari imprevisti Processi che terminano prematuramente Processi che consumano troppe risorse Attacchi DoS, sniffer E formattato insolitamente nel nome e negli argomenti Es: /sshd invece di /usr/sbin/sshd processi che compaiono in un numero insolitamente elevato IDS Notifiche agli utenti Informare gli utenti Gli utenti di un sistema devono essere informati dello scopo e dei tipi di controlli che si eseguiranno le conseguenze di un comportamento non autorizzato Metodo comune: presentazione di un messaggio a video Esempio: Chiunque utilizzi questo sistema consente espressamente tale controllo ed è avvisato che se il controllo rivelerà possibili prove di attività criminose, il personale del sistema lo comunicherà alle autorità competenti

24 Sistemi IDS esistenti Ricerca su IDS EMERALD (Event Monitoring Enabling Responses to Anomalous Live Disturbances) STAT (State Transition Analysis Tool) Altri (solo alcuni esempi) AID (Adaptive Intrusion Detection system) ASAX (Advanced Security audit trail Analysis on unix Autonomous Agents for Intrusion Detection GASSATA (Genetic Alg. for Simplified Security Audit Trail Analysis) Sistemi IDS esistenti HOST IDS Commerciali e OpenSource Generici: ISS RealSecure Server Sensor. Controllo del file system: Tripwire, AIDE Controllo delle connessioni di rete di un host: BlackICE, PortSentry Controllo dei log file di un host: LogSentry, Swatch

25 Emerald Event Monitoring Enabling Response to Anomalous Live Disturbance (!) Sviluppato da SRI International Parte dall'esperienza accumulata nei prodotti di ricerca IDES/NIDES Caratteristiche Fully-distributed: basato su Application-Host-Network Basato su una struttura gerarchica Una rete è suddivisa in un insieme di domini, ognuno dei quali contiene uno o più servizi "Divide and conquer" Emerald Tre livelli di analisi Monitor di servizio Effettuano intrusion detection per componenti individuali e servizi di rete all'interno di un dominio Analisi statistica e di signature locale Monitor di dominio Integrano l'informazione all'interno di un dominio per cercare attacchi più generali Monitor di enterprise Analisi inter-dominio Utile per attacchi di larga-scala come worm

26 Emerald L'architettura di ogni monitor Profiler engines (anomaly detection) Signature engines (signature analysis) Resolver component integrazione dei risultati provenienti dagli engine STAT Basato su state-analysis (ne è il precursore) Sviluppato presso UCSB Un'intera "linea di sviluppo": USTAT Basato su host singolo Specializzato per sistemi UNIX NSTAT In grado di analizzare più host Abstraction layer che permette di astrarre qualunque tipo di evento e analizzare solo gli eventi astratti Netstat Basato su network

27 STAT Un sistema STAT è composto da: un preprocessore una knowledge-base, composta di fact-base rule-base inference engine decision engine Pre-processore Il preprocessore analizza i dati provenienti dai sensori e li trasforma in audit-independent trace STAT Fact-base Contiene informazioni sugli oggetti del sistema (queste informazioni descrivono lo stato del sistema) Ad esempio: descrizione dei file critici dal punto di vista di sicurezza Rule-base Contiene informazioni sulle transizioni di stato Signature action Stati collegati Inference engine Il meccanismo di analisi che combina l'input del preprocessore alle informazioni della knowledge base

28 STAT Decision engine Informa l'amministratore sui risultati provenienti dall'inference engine Il tipo di informazione può assumere una delle seguenti forme: Informa l'amministratore che un attacco è riuscito Informa l'amministratore che un attaccante è riuscito a raggiungere un punto critico nel diagramma degli stati Suggerisce eventuali azioni di risposta Osserva un ruolo attivo nel rispondere ISS RealSecure Real-time IDS con architettura basata su tre componenti: Administrator module console di gestione in grado di monitorare qualunque numero di host Windows-Unix Host-based recognition engine installato su ogni macchina da monitorare analizza i log e determina se un attacco ha avuto successo reagisce terminando account "uccidendo" processi avvisando l'amministratore (paging/sms)

29 ISS RealSecure Real-time IDS con architettura basata su tre componenti: Network-based recognition engine viene eseguito su macchina separata signature-based in caso di attacco, può reagire terminando la connessione registrando la connessione (forensics) avvisando l'amministratore (paging/sms) riconfigurando i firewall con azioni definite dall'amministratore Tripwire Tool di analisi del file system Versioni Commerciali: Windows, Linux/UNIX Open-source: Linux/Unix Calcola checksum crittografici di un file system Deve essere inizializzato in modo "sicuro" (prima di connettere la macchina alla rete) Si crea un database di checksum Periodicamente, i checksum vengono verificati Ogni modifica viene rilevata

Intrusion Detection System

Intrusion Detection System Capitolo 12 Intrusion Detection System I meccanismi per la gestione degli attacchi si dividono fra: meccanismi di prevenzione; meccanismi di rilevazione; meccanismi di tolleranza (recovery). In questo

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control

Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Guida del client per Symantec Endpoint Protection e Symantec Network Access Control Il software descritto nel presente

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello del sistema 4 2.1 Requisiti hardware........................ 4 2.2 Requisiti software.........................

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Cos è l Ingegneria del Software?

Cos è l Ingegneria del Software? Cos è l Ingegneria del Software? Corpus di metodologie e tecniche per la produzione di sistemi software. L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionale che riguarda la produzione sistematica

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRONICA TESI DI LAUREA Sviluppo di tecniche di clustering e log correlation dedicate al trattamento

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Unified Process Prof. Agostino Poggi Unified Process Unified Software Development Process (USDP), comunemente chiamato

Dettagli

Il Concetto di Processo

Il Concetto di Processo Processi e Thread Il Concetto di Processo Il processo è un programma in esecuzione. È l unità di esecuzione all interno del S.O. Solitamente, l esecuzione di un processo è sequenziale (le istruzioni vengono

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE IT Security Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard IT Security. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Termini di servizio di Comunicherete

Termini di servizio di Comunicherete Termini di servizio di Comunicherete I Servizi sono forniti da 10Q Srls con sede in Roma, Viale Marx n. 198 ed Ancitel Spa, con sede in Roma, Via Arco di Travertino n. 11. L utilizzo o l accesso ai Servizi

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Utilizzo del server SMTP in modalità sicura

Utilizzo del server SMTP in modalità sicura Utilizzo del server SMTP in modalità sicura In questa guida forniremo alcune indicazioni sull'ottimizzazione del server SMTP di IceWarp e sul suo impiego in modalità sicura, in modo da ridurre al minimo

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright Parallels Holdings, Ltd. c/o Parallels International GMbH Vordergasse 59 CH-Schaffhausen Svizzera Telefono: +41-526320-411 Fax+41-52672-2010 Copyright 1999-2011

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI 2 Introduzione Questa email è una truffa o è legittima? È ciò che si chiedono con sempre maggiore frequenza

Dettagli

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard

Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali. Payment Card Industry Data Security Standard Standard di Sicurezza sui Dati previsti dai Circuiti Internazionali Payment Card Industry Data Security Standard STANDARD DI SICUREZZA SUI DATI PREVISTI DAI CIRCUITI INTERNAZIONALI (Payment Card Industry

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet OUCH! Ottobre 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione Le precauzioni da prendere Cosa fare in caso di smarrimento o furto Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet L AUTORE DI QUESTO NUMERO Heather

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Analisi di sistemi compromessi (ricerca di rootkit, backdoor,...)

Analisi di sistemi compromessi (ricerca di rootkit, backdoor,...) Analisi di sistemi compromessi (ricerca di rootkit, backdoor,...) Massimo Bernaschi Istituto per le Applicazioni del Calcolo Mauro Picone Consiglio Nazionale delle Ricerche Viale del Policlinico, 137-00161

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 597 del 23/01/2012 Proposta: DPG/2012/462 del 13/01/2012 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI

LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI È ora di pensare ad una nuova soluzione. I contenuti sono la linfa vitale di ogni azienda. Il modo in cui li creiamo, li utiliziamo e

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Marco Giorgi Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Post mortem (Dopo lo spegnimento del sistema) Si smonta il dispositivo e lo si collega ad un PC dedicato all'acquisizione Live forensics (Direttamente

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli