Electrical Engineering - University of Cagliari Catalogue Listing (Elenco degli Insegnamenti - DM 509)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Electrical Engineering - University of Cagliari Catalogue Listing (Elenco degli Insegnamenti - DM 509)"

Transcript

1 Electrical Engineering - University of Cagliari Catalogue Listing (Elenco degli Insegnamenti - DM 509) Compulsory Courses (Corsi Obbligatori) Advanced Circuit Theory (Modellistica circuitale) Code: Credits: 6 Prof. Barbara CANNAS - Topics Introduction: One port immittance functions, Synthesis of passive one port networks, Positive real functions, Tellegen s theorem, Boucherot theorem, Brune s theorem. Synthesis of passive one port networks: Realizability conditions of LC, RC & RLC, Synthesis of LC, RC & RLC networks; Cauer and Foster canonical forms. Synthesis of RLC networks: Brune s cycle. Two-port LCR network synthesis: The scattering matrix (reflection coefficient), Feldtkeller conditions, Scattering transfer parameters. Modern filter synthesis (Darlington procedure). Modern Filter Design: Design philosophy, the amplitude approximation, Butterworth, Chebycheff approximations etc., Realisation, Frequency transformations. Introduction to active filters. Prequalification - The Courses of Electrotechnics 1 and 2. Programma - Introduzione: Funzioni immettenza, Bipoli passivi, Funzioni reali positive, teorema di Tellegen, teorema di Boucherot, condizioni di Brune. Sintesi di bipoli passivi: condizioni di realizzabilità di bipoli LC, RC & RLC, Sintesi di bipoli LC, RC & RLC, forme canoniche di Cauer e Foster. Sintesi di bipoli RLC: ciclo di Brune. Sintesi di reti 2-porte: la matrice di scattering (il coefficiente di riflessione), condizioni di Feldtkeller, i parametri di trasferimento nella matrice di Scattering. Moderna sintesi di filtri (procedura di Darlington). Progetto di filtri: filosofia di progetto, l approssimazione d ampiezza, approssimazioni di Butterworth, Chebycheff etc., Realizzazione, Trasformazioni in frequenza. Introduzione ai filtri attivi. Prerequisiti I corsi di Elettrotecnica 1 e 2. Applications of Electronics (Applicazioni di Elettronica) Code: Credits: 3 Prof. Mario Tosi Topics Amplifiers with feedback circuits. Basic configurations and feedback effects. Bipolar Junction Transistor (BJT) operating at high frequency. Bandwidth in BJT amplifiers. Voltage regulators. Sine oscillators: Wien bridge oscillator; phase shift oscillator; resonant oscillator; 3-points oscillator (Hartley and Colpitts). Square and triangular waveform generators. PWM modulation of a square waveform. Integrated timer 555. Energy balance in class A and B power amplifiers. Bistable multivibrator (Flip-Flop). S-R, D, J-K and T Flip-Flop. Binary memory register. Pulse frequency divider. Binary pulse counter. Binary Multiplexer and Demultiplexer devices. Binary Decoder and Encoder. Memory Shift Register. Binary memory devices. Digital/Analog (D/A) and Analog/Digital (A/D) Converters. Basic architecture of microprocessor-based systems. Prequalification The Course of Electronics. Programma La retroazione negli amplificatori. Configurazioni fondamentali ed effetti della controreazione. Transistore bipolare (BJT) in alta frequenza. Banda passante negli amplificatori a BJT. Regolatori di tensione. Oscillatori sinusoidali: oscillatore a ponte di Wien; oscillatore a sfasamento; oscillatore risonante; oscillatore a tre punti (Hartley e Colpitts). Generatori di forma d onda rettangolare e triangolare. Modulazione PWM di onda quadra. Timer integrato 555. Bilancio energetico negli amplificatori di potenza in classe A e B. Multivibratore bistabile (Flip-Flop). Flip-Flop di tipo SR, D, JK e T. Registro di memoria binario. Divisore di frequenza di impulsi. Contatore binario di impulsi. Multiplexer e Demultiplexer binari. Decoder ed Encoder binari. Registro di memoria a scorrimento. Dispositivi di memoria. Convertitori Digitale/Analogico (D/A) e Analogico/Digitale (A/D). Architettura generale dei sistemi a microprocessore. Propedeuticità Il corso di Elettronica. Calculus 1 6 credits Prof. Stella VERNIER Topics Electrical Engineering - University of Cagliari - Catalogue List pag. 1

2 Sets of natural, integers, rational numbers. Real numbers: operations and their proprieties. Distance. Subsets of real numbers. Greatest and least upper bound; maximum and minimum, accumulation, isolated, internal, external, boundary points; bounded, open, closed sets. Complex number system: definition, algebric formulas and properties. Geometric interpretation, modulus and argument. De Moivre s theorem, n-th roots. Real functions. Domain, graph of elementary functions. Bounded, periodic, symmetric, monotonic, composite and inverse functions. Limit of a real function. Basic limit theorems. Continuous functions. The definition of continuity and basic theorems. Types of discontinuities. Weierstrass Theorem. The intermediate value theorem. Differential calculus. Definition of derivative. The algebra of derivatives. The derivative of polynomials, of rational, exponential, logarithm, trigonometric functions. Geometric interpretation. Higher derivatives. The chain rule. Estreme values of a function. Increasing and decreasing functions, The mean value, Rolle Cauchy, DeL Hopital theorems. Second derivative test for extrema. Convex and concave functions. Graph. Taylor and MacLaurin formula. Integral calculus. Antiderivative. Partitions of intervals. Definition of integral by upper and lower integrals. The area of a set. Theory and techniques of integrations. Sequences and infinite series. Convergence.Telescopic and geometric series. Tests for convergence. Prequalification - None. Calculus 2 6 credits Prof. Stella VERNIER Topics Functions in RN. Sets in RN: accumulation, isolated, internal, external, boundary points; bounded, open, closed, compact, connected sets. Functions of several variables in RN, domain, image; definition and properties of limits. Limit theorems. Continuity. Partial derivatives. Higher derivatives. The total differential. Tangent plane. Taylor formula. The chain rule. Implicit functions. Maxima and minima. Local maximum and minimum. Critical points of a smooth function. The second derivative test. Maximum principle for harmonic functions. Maxima and minima with constraints. Curves and surfaces. Plane Curves: parametric equations, implicit form, smooth, piecewise, simple, closed, oriented curves. Length of arc in parametric, Cartesian, polar form. Curves in R3. Surfaces in R3: parametric and Cartesian form, normal vector to a surface. Multiple integrals. Double integral. Integration over normal regions. Normal regions in polar coordinates. Triple integral: Integration over normal regions, cylindrical coordinates and applications. Volume. Line and surface integrals. Line integrals, applications. Area of smooth surfaces, of a surface of revolution. Surfaces Integrals. Green s theorem, Stokes theorem and their applications. Differential equations. First order equations: solutions, existence and uniqueness of the solution of a Cauchy problem. Separable, linear, Bernoulli, Clairaut equations.homogeneous and non homogeneous linear equations. Liouville theorem. Linear equations with constant coefficients of n-order. Infinite series of functions. Convergence pointwise, uniform. Power series. Taylor and Mac Laurin series. Prequalification - Calculus 1. Electrical and Magnetic Devices Design (Progettazione Automatica di Dispositivi Elettrici e Magnetici) Code: Credits: 6 Ing. Pietro TESTONI - Topics Review of Maxwell s equations and their formulations in terms of potential: electric scalar potential, magnetic vector potential, magnetic scalar potential. Harmonic analyses using complex formalism. Boundary conditions. The finite element method in one dimension: the direct formulation. The finite element method in two dimensions. The variational formulation: the Ritz method. The weighted residual method, the Galerkin method. Poisson s equation solution with finite element method. Linear and non linear sets solution. 3-D eddy currents computation. Electromagnetic field evaluation from magnetic and scalar potentials. Electromagnetic macros. Tutorials: 1 Electrostatic field of two infinite, parallel cylindrical conductors. 2 Electrostatic field in a two plate capacitor with two dielectrics 3 2D, linear, magnetostatic analysis of a solenoid actuator. 4 2D, non linear, static analysis of a ferromagnetic conductor. 5 Transient, linear analysis of a solenoid actuator. 6 Harmonic and linear analysis of a stranded coil excited by a voltage generator. 7 Eddy current analysis of an hollow sphere immersed in an harmonic magnetic field. 8 Analysis of a stranded coil excited by an external circuit. Prequalification None. Programma Richiami delle equazioni di Maxwell e formulazione in termini di potenziale: potenziale scalare elettrico, potenziale vettore magnetico, potenziale scalare magnetico. Analisi di campi armonici. Condizioni al contorno. Il metodo degli elementi finiti in una dimensione: formulazione diretta. Il metodo degli elementi finiti in due dimensioni. Formulazione variazionale: il metodo di Ritz. Il metodo del residuo pesato e il metodo di Galerkin. Risoluzione dell equazione di Poisson con il metodo degli elementi finiti. Soluzione di sistemi lineari e non lineari. Il Calcolo delle correnti indotte in 3-D Quantità derivate dalle formulazioni a potenziale scalare e a potenziale vettore. Macro elettromagnetiche. Esercitazioni: 1 Campo elettrostatico bidimensionale generato da due conduttori cilindrici, paralleli, indefiniti. 2 Campo elettrostatico di un condensatore piano a due dielettrici. 3 Analisi magnetostatica, lineare, bidimensionale di un attuatore solenoidale. 4 Analisi statica, non lineare, bidimensionale Electrical Engineering - University of Cagliari - Catalogue List pag. 2

3 di un conduttore ferromagnetico percorso da corrente. 5 Analisi transitoria e lineare di un attuatore solenoidale. 6 Analisi armonica e lineare di una bobina alimentata in tensione. 7 Analisi delle correnti indotte in una sfera cava immersa in un campo magnetico variabile sinusoidalmente. 8 Analisi di un avvolgimento eccitato da un circuito esterno. Prerequisti Nessuno. Electrical Communications (Comunicazioni Elettriche) Code: Credits: 6 Prof. Maurizio Murroni Topics Signal and systems. Fourier transform. Probability theory and stochastic processes. Sampling theory. Pulse Code Modulation, Pulse Amplitude Modulation. CW modulations. CW modulations with noise. Digital modulations. Digital modulations with noise. Multiplexing: FDM, TDM and OFDM. Analog TV systems. Digital Video Broadcasting. Prequalification Basics on math and physics. Programma Segnali e sistemi. Trasformata di Fourier. Teoria della probabilità e processi stocastici. Teoria del campionamento. Pulse Code Modulation, Pulse Amplitude Modulation. Modulazioni analogiche. Modulazioni analogiche in presenza di rumore. Modulazioni digitali. Modulazioni digitali in presenza di rumore. Multiplexing: FDM, TDM e OFDM. Analog TV systems. Digital Video Broadcasting. Prerequisiti corsi di base di matematica e fisica. Electrical Measurements (Misure Elettriche) Code: Credits: 6 Prof. Nicola Locci - - Topics - Measurements on phisical systems. International metrology organization end traceability. The expression of the measurements uncertainty. Type A and B uncertainty evaluation. Basic electrical measurements. Voltmeters, ammeters and multimeters. Principles of the electromechanical meters. Electronic instruments for measuring basic parameters. Attenuators and amplifiers. DC and AC operation. True RMS measurements. Resistance measurements. Oscilloscopes and probes. Trigger, time base and vertical channel. Instruments specifications. Analog signal processing. Digital measuring systems. AD and DA conversion. Sampling of measurement signals. Data acquisition systems. Digital storage oscilloscopes. IEEE488 communication port. Pulse-counters and ramp volt-meters. Prequalification - The Course of Electrotechnics 1. Programma - Misure sui sistemi fisici. Metrologia internazionale e riferibilità. Espressione delle incertezze di misura. Vlutazione dell incertezza di tipo A e B. Misure elettriche di base. Voltmetri, amperometri e multimetri. Principio di funzionamento degli strumenti elettromeccanici. Strumenti di misura elettronici per le grandezze di base. Attenuatori e amplificatori. Funzionamento in continua e in alternata. Il vero valore efficace. Misura di resistenze. Oscilloscopio e sonde. Il trigger, la base dei tempi, il canale verticale. Specifiche degli strumenti. Condizionamento del segnale. Sistemi di misura digitali. Conversione AD e DA. Il campionamento dei segnali. Sistemi di acquisizione dati. Oscilloscopio digitale a memoria. Comunicazione IEEE-488. Voltmetro a rampa e conteggio di impulsi. Prerequisiti Il corso di Elettrotecnica 1. Electrical Systems Engineering (Ingegneria dei Sistemi Elettrici) Code 70/470 Credits: 6 Prof. Mariangela USAI - Topics - Circuit theory and electromagnetic theory: distributed parameter model and concentrated parameter model. Maxwell equations, equations of continuity, constitutive equations and the characteristics of the medium in the international measure system SI. Analytical and numerical solutions of the electromagnetic models and applications. General procedure for calculating the resistors, capacitors and conductance. Wave equations not homogeneous of the vector potential A and of the scalar potential V. Flow of the electromagnetic power and vector Poynting. Wave equations and their solutions. Guided electromagnetic waves. Theory and applications of transmission lines and terms of adaptation. Prequalification - Calculus I, Calculus II, Physics I, Physics II, Geometry, Electrotechnics I and Electrotechnics II. Programma - Teoria circuitale e teoria elettromagnetica: modelli a parametri concentrati e modelli a parametri distribuiti. Equazioni di Maxwell, equazioni di continuità, equazioni costitutive e caratteristiche del mezzo nel SI. Risoluzione analitica e numerica del modello elettromagnetico e applicazioni. Procedura generale di calcolo della resistenze, capacità e conduttanza. Equazioni d onda non omogenee del potenziale vettore A e del potenziale scalare V. Flusso della potenza elettromagnetica e vettore di Poynting. Equazioni d onda e loro soluzioni. Onde elettromagnetiche guidate. Teoria e applicazioni delle linee di trasmissione e condizioni di adattamento. Prerequisiti - Analisi I e Analisi II; Fisica I, Fisica II; Geometria, Elettrotecnica I e Elettrotecnica II. Electrical Engineering - University of Cagliari - Catalogue List pag. 3

4 Electronics (Elettronica) Code: Credits: 6 Prof. Mario Tosi Topics Insulating, metallic and semiconductor materials. Doped semiconductor (P & N type). P-N junction. Junction diode. Zener diode. Light emitting diode (LED). Photodiode. Photovoltaic effect. Rectifing circuits. Clipping circuits. Voltage peak follower. Voltage stabiliziing circuit by Zener diode. Analogic OR-AND gates by diodes. Bipolar Junction Transistor (BJT). Basic configurations. Equivalent models of BJT. Bias circuits for BJT. Common Emitter, Collector, Base amplifiers. Cascade amplifiers. Darlington transistor. Differential amplifier. Class A, B, AB power amplifiers. BJT as static switch. FET-MOSFET transistors and comparison with BJT. Silicon controlled rectifier (SCR and TRIAC). Operational amplifier and its linear/non-linear applications: inverting and non-inverting amplifier; voltage follower; differential and summing amplifier; integral and derivative amplifier; active filters; voltage comparator; Schmitt trigger. Elements of binary representation of information. Basic logic functions and gates. Main families of integrated logic devices. Prequalification - The Course of Electrotechnics 1. Programma Materiali isolanti, metallici e semiconduttori. Semiconduttori drogati (tipo P & N). Giunzione P-N. Diodo a giunzione. Diodo Zener. Diodo a emissione luminosa (LED). Fotodiodo. Effetto fotovoltaico. Circuiti raddrizzatori. Circuiti tosatori. Rilevatore di picco. Circuito stabilizzatore di tensione con diodo Zener. Porte analogiche OR-AND mediante diodi. Transistore bipolare (BJT). Configurazioni fondamentali. Circuiti equivalenti del BJT. Polarizzazione del BJT. Amplificatori a Emettitore, Collettore e Base Comune. Stadi amplificatori in cascata. Connessione Darlington. Amplificatore differenziale. Amplificatori di potenza in classe A, B e AB. Il transistore come interruttore statico. Transistori FET e MOSFET e confronto con il BJT. Diodo controllato al silicio (SCR e TRIAC). Amplificatore operazionale. Applicazioni lineari e non-lineari: amplificatore invertente e non invertente; inseguitore di tensione; amplificatore differenziale e sommatore; integratore e differenziatore; filtri attivi; comparatore; comparatore ad isteresi (Schmitt trigger). Cenni sulla rappresentazione binaria dell informazione. Funzioni e porte logiche elementari. Principali famiglie di circuiti logici integrati. Prerequisiti Il corso di Elettrotecnica 1. Electrotechnics 1 (Elettrotecnica 1) Code: Credits: 6 Prof. Alessandra FANNI - Topics - Lumped Circuits: Voltage and current, Kirchhoff s voltage and current laws, Components and n-port networks, Power and energy, General proprieties of circuits and components. Resistors capacitors, inductors, voltage and current sources, voltage and current controlled sources, operational amplifiers, magnetically coupled coils, girators, ideal transformers. Real component models. DC circuits: Series and parallel connections of components, star-delta transformations. Divider circuits. Graph theory. Network analysis: Sparse tableau, Node voltage and Mesh current analysis, Tellegen s theorem, Superposition, Milmann s theorem, Thévenin and Norton equivalents circuits, Maximum power transfer. AC circuits: Sinusoidal sources, complex algebra, the phasor circuit, Impedance and admittance, Nodal and mesh analysis for AC circuits, AC circuits theorems: superposition, Thevenin's theorem, Norton's theorem. Average power, reactive power and power factor, the RMS values, the maximum power transfer theorem, Boucherot theorem, Practical power factor correction. Prequalification Mathematics, Physics, Geometry. Programma - Circuiti a costanti concentrate: Le grandezze fisiche ed i circuiti elettrici, Ipotesi di validità, Tensione e corrente, prima e seconda legge di Kirchhoff, Componenti e porte, Variabili descrittive, Potenza ed energia, Convenzioni. Proprietà generali di componenti e circuiti, base di definizione. Resistore, condensatore, induttore, generatori indipendenti di tensione e di corrente, generatori controllati, nullore e amplificatore operazionale, induttori mutuamente accoppiati, giratore, trasformatore ideale. Componenti reali. Componenti in serie ed in parallelo, trasformazione stella- triangolo. Reti in regime stazionario: Grafo di un circuito e nozioni topologiche fondamentali, Metodi di analisi: maglie e nodi. Teorema di Tellegen e principio di sovrapposizione egli effetti. Teoremi di Thevenin e di Norton. Teorema del massimo trasferimento di potenza. Reti Regime sinusoidale: Presenza della variabile tempo nell'analisi dei circuiti lineari e permanenti. Funzioni sinusoidali e fasori. Proprietà dei fasori e fasore della derivata. Il circuito trasformato nel dominio dei fasori. Impedenza e ammettenza. Metodo dei fasori. Analisi di reti in regime sinusoidale. Teoremi. Potenza ed energia in regime permanente sinusoidale, La potenza complessa, Bipoli passivi, Conservazione della potenza complessa (Boucherot), Teorema del massimo trasferimento di potenza attiva, Sovrapposizione delle potenze, Il problema del rifasamento. Risposta in frequenza. Circuiti risonanti. Prerequisiti Analisi; Fisica; Geometria. Electrotechnics 2 (Elettrotecnica 2) Electrical Engineering - University of Cagliari - Catalogue List pag. 4

5 Code: Credits: 6 Prof. Alessandra FANNI Topics - Time domain analysis of circuits. State equations and Input/output relations. First order and second order circuits; examples. Principal input signals: step function, impulse function, sinusoidal functions. Analysis in the Laplace domain. Introduction to the Laplace Transform, Applications of the Laplace Transform. Net function and its properties. Stability. Two-Port Networks. Frequency Response. Three-Phase Circuits. Electromagnetism: Fundamentals; Magnetically Coupled Circuits; Transformers; Principles of Electromechanics; Introduction to Electric Machines. Prequalification Electrotechnics 1; Mathematics; Physics; Geometry. Programma Analisi dei circuiti in funzionamento dinamico: Analisi nel dominio del tempo, relazione ingresso/uscita ed equazioni di stato. Esempi del primo ordine e del secondo ordine. Principali segnali impressi: impulso unitario, gradino unitario, sinusoide. Analisi nel dominio della variabile di Laplace: richiami alla trasformazione e antitrasformazione di Laplace, trasformazione delle equazioni dei componenti e delle equazioni topologiche. Funzioni di rete: eccitazione e risposta del circuito, risposta impulsiva, proprietà delle funzioni di rete. Stabilità. Doppi bipoli. Sistemi trifase: Sistemi trifase dissimmetrici e squilibrati. Carichi monofase a stella o a triangolo. Carichi trifase. Matrice di impedenza. Matrice ciclosimmetrica. Trasformata di Fortescue diretta ed inversa. Analisi dei circuiti simmetrici ed equilibrati in presenza di guasti. Equilibratura dei carichi. Rifasamento dei carichi trifase. Cenni all'inserzione degli strumenti di misura. Elettromagnetismo: Richiami alle leggi fondamentali ed al calcolo vettoriale. Induzione elettromagnetica. Proprietà magnetiche della materia. Perdite per isteresi e correnti parassite. Circuiti magnetici. Magneti permanenti. Dal trasformatore ideale al trasformatore reale. Circuito equivalente del trasformatore. Azioni elettrodinamiche. Campo magnetico rotante. Propedeuticità Elettrotecnica 1; Analisi; Fisica; Geometria. Fundamentals of Electrical Safety Engineering (Tecnica della sicurezza elettrica) Codice Corso: 6113 Prof. Fabrizio Pilo - Topics - Reliability and safety. Effects of electrical current in the human body. Protection from direct and indirect contact with electrical equipment. Automatic circuit protection. IT, TT, TN LV systems. Separated Extra Low Voltage (SELV). Protected Extra Low Voltage (PELV). Functional Extra Low Voltage (FELV). Design of electrical systems in high fire risk areas. Safety in explosive atmospheres. ATEX directives. Standards. Design of electrical systems in explosive atmospheres. Electrical safety in the hospital. Critical current to cause fibrillation, safety devices, techniques and measurement of leakage currents. Patient protection by use of isolation, insulation and grounding. Survey of present standards. Lightning protection. Surge arrester technology. Modelling lightning and lightning protection. Regulatory and standard issues. Electrical Safety Measurements. Programma - Le basi legislative della sicurezza. Gli enti normatori nazionali ed internazionali. La conformità alle norme. Principi generali di sicurezza. Sicurezza e Rischio. Affidabilità e sicurezza. Protezione delle persone da elettrocuzione. Corrente elettrica e corpo umano. Limiti di pericolosità della corrente elettrica. Resistenza elettrica del corpo umano. La resistenza di terra, i potenziali del terreno, la tensione totale di terra, la tensione di passo e la tensione di contatto. Richiami e approfondimenti sulle protezioni contro i contatti indiretti nei sistemi TT, TN, IT. Protezione contro i contatti indiretti in media ed alta tensione. Protezione contro i contatti indiretti senza interruzione automatica del circuito. Impiego di apparecchi di classe II. Protezione per separazione elettrica. Protezione per mezzo di locali non conduttori. Altri sistemi di protezione. Sistemi a bassissima tensione. Luoghi a maggior rischio elettrico: luoghi-conduttori ristretti, locali contenenti bagni o docce, piscine, cantieri edili. Impianti elettrici speciali. Impianti elettrici nei locali adibiti ad uso medico e nei luoghi con pericolo di esplosione. Costruzioni elettriche per atmosfere esplosive. Luoghi a maggior rischio in caso d incendio. Protezioni contro le fulminazioni atmosferiche. Misure e verifiche per la sicurezza. Fundamentals of Power Systems (Impianti Elettrici) Code: Credits: 6 Prof. Fabrizio Pilo - Topics - Structure of the power system. Basic concepts of AC single-phase and three-phases power systems; elements of HVDC transmission. Line Constant Calculation. Transformers, synchronous, and induction machines in power systems. Symmetrical components and fault calculations. Design criteria for medium and low voltage distribution systems. National Standards CEI. Neutral grounding. Programma - Il sistema elettrico di potenza. Concetti base di trasmissione AC monofase e trifase, cenni alla trasmissione HVDC. Confronti fra diversi sistemi di trasmissione e distribuzione, schemi di rete. Costanti fondamentali delle linee. Trasformatori, generatori sincroni e motori a induzione nei sistemi elettrici. Componenti Electrical Engineering - University of Cagliari - Catalogue List pag. 5

6 simmetriche e calcolo delle correnti di corto circuito. Diemensionamento e progetto di sistemi elettrici in bassa e media tensione. Norme CEI. Stato del neutro in AT, MT e BT. High Performance Electrical Drives, Part 1 (Azionamenti Elettrici per l Automazione 1) Code: 70/26 Credits: 6. Prof. Ignazio Marongiu Topics Classification and system components: servomotors and actuators; power processing units; sensors; microprocessors. DC brushed drives: PM servomotors; basic equations and transfer functions; current, speed and position loops; stability and bandwidth; voltage and current saturation, anti wind-up filter; speed sensor ripple; torsional vibration, notch filter. Power processing unit: electronic switches; rectifier and line frequency converters; PWM converters; four quadrant chopper; three-phase VS inverter, digital modulation and vectorial control. Brushless drives: trapezoidal emf motor; torque control; commutation and torque ripple; sinusoidal emf motor; rotor d-q axis decoupling and control. Asynchronous drives: scalar V/f control; open and closed loop speed control; current loops; constant torque an constant power versus speed; field weakening; control system block diagrams. Prequalification Electrical Machines 1. Programma Classificazione e componenti dell azionamento: servomotori a attuatori; convertitori elettronici; sensori; microprocessori. Azionamenti in corrente continua: eccitazione con magneti permanenti; equazioni fondamentali e funzioni di trasferimento; anelli di corrente, di velocità e di posizione; stabilità ed banda passante; saturazioni di tensione e di corrente, filtro anti wind-up; ripple del tachimetro; vibrazioni torsionali, notch filter. Convertitore elettronico: interruttori elettronici; raddrizzatori e convertitori a frequenza di rete; convertitori PWM; chopper a quattro quadranti; inverter trifase a tensione impressa; modulazione digitale e vettoriale. Azionamenti brushless: Tecnica trapezia; controllo di coppia, commutazione e ripple di coppia; tecnica sinusoidale; linearizzazione e controllo in assi rotorici. Azionamenti asincroni: controllo scalare tensione/frequenza; controllo a ciclo aperto ed a ciclo chiuso; anelli di corrente; campi di regolazione della velocità a coppia ed a potenza costante; deflussaggio; diagrammi a blocchi dei sistemi di controllo. Prerequisiti: Macchine Elettriche 1. Measurements on Power Systems (Misure sui Sistemi di Potenza) Code: NO Credits: 6 Prof. Nicola Locci - - Topics - Measurements on three phase systems. Voltages symmetry and currents balance. Measurement of active and reactive powers. Three-phase load identification. Sinusoidal and non sinusoidal operation. Electrical quantity transducers. Instrument transformers: performances and standards. Basic Hall Effect transducers. Induction and static energy meters. Virtual instrument for three phase network analysis. Tests on electric machines and apparatus. Efficiency and losses evaluation. Winding resistances measurement. Additional losses. Transformers and asynchronous motors trials. Measurements for electrical safety compliance assessment. Measurement of earth resistance and resistivity, fault loop. Measurement of touch and step voltage. Ground fault detection in MV networks; directional protective relay. Homopolar voltage and current measurements. Prequalification - The Course of Electrotechnics 1. Programma Misure su sistemi trifasi. Simmetria delle tensioni, equilibrio delle correnti. Misura delle potenze attive e reattive. Identificazione di un carico trifase. Funzionamento in regime sinusoidale e non sinusoidale. Trasduttori di grandezze elettriche. Trasformatori di misura: prestazioni e normativa. Cenni sui sensori a effetto Hall. Contatori di energia di tipo statico e a induzione. Strumento virtuale per l analisi delle reti trifasi. Prove sulle macchine elettriche e gli impianti. Perdite e rendimento. Misura della resistenza degli avvolgimenti, Perdite addizionali. Prove sui trasformatori e i motori asincroni. Misure per la verifica della sicurezza elettrica. Misura della resistenza di terra, della resistività e dell anello di guasto. Misura delle tensioni di passo e contatto. Rilevazione del guasto a terra nelle reti MT; relè direzionale. Misura della tensione e corrente omopolare. Prerequisiti il Corso di Elettrotecnica 1. Methods and Instruments for Measurements (Metodi e Strumenti per le Misure) Code: Credits: 6 Prof. Carlo Muscas Topics Measurements for power quality. Origin and propagation of power quality disturbances. Characterization of distorted signals. Electromagnetic compatibility. Voltage and current transducers. Characterization of measurement transducers under sinusoidal and nonsinusoidal conditions. Magnetic core instrument transformers. Current shunt and voltage dividers. Isolation amplifiers. Hall effect transducers. Rogowski coils. Optical transducers. Measurement systems based on microprocessors. Plug-in systems. Modular systems (PXI, VXI, Electrical Engineering - University of Cagliari - Catalogue List pag. 6

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

I.T.I. A. MALIGNANI UDINE CLASSI 3 e ELT MATERIA: ELETTROTECNICA PROGRAMMA PREVENTIVO

I.T.I. A. MALIGNANI UDINE CLASSI 3 e ELT MATERIA: ELETTROTECNICA PROGRAMMA PREVENTIVO CORRENTE CONTINUA: FENOMENI FISICI E PRINCIPI FONDAMENTALI - Richiami sulle unità di misura e sui sistemi di unità di misura. - Cenni sulla struttura e sulle proprietà elettriche della materia. - Le cariche

Dettagli

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante Circuiti Elettrici Schema riassuntivo Leggi fondamentali dei circuiti elettrici lineari Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante La conseguenza

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Motori Elettrici Principi fisici Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Legge di Biot-Savart: un conduttore percorso da corrente di intensità

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale.

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. L analisi modale è un approccio molto efficace al comportamento dinamico delle strutture, alla verifica di modelli di calcolo

Dettagli

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica IL SAMPLE AND HOLD Progetto di Fondamenti di Automatica PROF.: M. Lazzaroni Anno Accademico

Dettagli

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT

Le Armoniche INTRODUZIONE RIFASAMENTO DEI TRASFORMATORI - MT / BT Le Armoniche INTRODUZIONE Data una grandezza sinusoidale (fondamentale) si definisce armonica una grandezza sinusoidale di frequenza multipla. L ordine dell armonica è il rapporto tra la sua frequenza

Dettagli

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA ANDREA USAI Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Andrea Usai (D.I.S. Antonio Ruberti ) Laboratorio di Automatica

Dettagli

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione POSIZIONE: Sensori di posizione/velocità Potenziometro Trasformatore Lineare Differenziale (LDT) Encoder VELOCITA Dinamo tachimetrica ACCELERAZIONE Dinamo

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

Cenni di Elettronica non Lineare

Cenni di Elettronica non Lineare 1 Cenni di Elettronica non Lineare RUOLO DELL ELETTRONICA NON LINEARE La differenza principale tra l elettronica lineare e quella non-lineare risiede nel tipo di informazione che viene elaborata. L elettronica

Dettagli

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

FUNZIONAMENTO DI UN BJT

FUNZIONAMENTO DI UN BJT IL TRANSISTOR BJT Il transistor inventato nel 1947, dai ricercatori Bardeen e Brattain, è il componente simbolo dell elettronica. Ideato in un primo momento, come sostituto delle valvole a vuoto per amplificare

Dettagli

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Elettrica AZIONAMENTI ELETTRICI ANALISI E SIMULAZIONE DI UN CONVERTITORE A TRE LIVELLI PER

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

nica Cagliari ) m Viene detto (1) Dal sistema dell energia Un possibile

nica Cagliari ) m Viene detto (1) Dal sistema dell energia Un possibile Viene detto sistema polifase un sistema costituito da più tensioni o da più correnti sinusoidali, sfasate l una rispetto all altra. Un sistema polifase è simmetrico quando le grandezze sinusoidali hanno

Dettagli

Le misure di energia elettrica

Le misure di energia elettrica Le misure di energia elettrica Ing. Marco Laracca Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell Informazione Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Misure di energia elettrica La misura

Dettagli

Deviazione standard delle misure : dove è la varianza e sono gli scarti quadratici

Deviazione standard delle misure : dove è la varianza e sono gli scarti quadratici ELEMENTI DI PROBABILITA Media : migliore stima del valore vero in assenza di altre info. Aumentare il numero di misure permette di approssimare meglio il valor medio e quindi ridurre l influenza degli

Dettagli

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Corso di laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Trasmettitore

Dettagli

Appunti di azionamenti elettrici I Anno accademico 2009/2010 Docente Petrella Vieni a trovarmi sul mio sito: www.ivanbortolin.it.

Appunti di azionamenti elettrici I Anno accademico 2009/2010 Docente Petrella Vieni a trovarmi sul mio sito: www.ivanbortolin.it. Appunti di azionamenti elettrici I Anno accademico 2009/2010 Docente Petrella Vieni a trovarmi sul mio sito: www.ivanbortolin.it Ivan Bortolin 2 Indice 1 Introduzione 7 1.1 Informazioni utili.....................................

Dettagli

Gli attuatori. Breve rassegna di alcuni modelli o dispositivi di attuatori nel processo di controllo

Gli attuatori. Breve rassegna di alcuni modelli o dispositivi di attuatori nel processo di controllo Gli attuatori Breve rassegna di alcuni modelli o dispositivi di attuatori nel processo di controllo ATTUATORI Definizione: in una catena di controllo automatico l attuatore è il dispositivo che riceve

Dettagli

FENICE ARREDI. Via Bertolini 49/51 27029 Vigevano (PV) Relazione tecnica

FENICE ARREDI. Via Bertolini 49/51 27029 Vigevano (PV) Relazione tecnica FENICE ARREDI Via Bertolini 49/51 27029 Vigevano (PV) Prove di vibrazione su sistemi per pavimenti tecnici sopraelevati - Four x Four Relazione tecnica Via Ferrata 1, 27100 Pavia, Italy Tel. +39.0382.516911

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI APPUNTI DI ELETTROTECNICA INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI A cosa servono e come funzionano A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Versione n. 3.3 - Marzo 2013 Inverter Guida Tecnica Ver 3.3 Pag.

Dettagli

Inverter e connessione alla rete alla rete elettrica

Inverter e connessione alla rete alla rete elettrica SPECIALE TECNICO Inverter e connessione alla rete alla rete elettrica Francesco Groppi Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI, CT82, Working Group 2 Inverter) SPONSOR www.fronius.com www.mastervoltsolar.it

Dettagli

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014)

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) Le grandezze fisiche. Metodo sperimentale di Galilei. Concetto di grandezza fisica e della sua misura. Il Sistema internazionale di Unità

Dettagli

Macchine rotanti. Premessa

Macchine rotanti. Premessa Macchine rotanti Premessa Sincrono, asincrono, a corrente continua, brushless sono parecchi i tipi di motori elettrici. Per ognuno teoria e formule diverse. Eppure la loro matrice fisica è comune. Unificare

Dettagli

Programmazione Modulare

Programmazione Modulare Indirizzo: BIENNIO Programmazione Modulare Disciplina: FISICA Classe: 2 a D Ore settimanali previste: (2 ore Teoria 1 ora Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso alla PARTE D: Effetti delle forze. Scomposizione

Dettagli

Corso di Informatica Industriale

Corso di Informatica Industriale Corso di Informatica Industriale Prof. Giorgio Buttazzo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Pavia E-mail: buttazzo@unipv.it Informazioni varie Telefono: 0382-505.755 Email: Dispense:

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE RELAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE Fattori di impatto ambientale Un sistema fotovoltaico non crea un impatto ambientale importante, visto che tale tecnologia è utilizzata per il risparmio energetico. I fattori

Dettagli

M A G N E T I C I G E N E R A L I T A'

M A G N E T I C I G E N E R A L I T A' S C H E R M I M A G N E T I C I G E N E R A L I T A' Gli schermi magnetici hanno la funzione di proteggere oggetti sensibili dall'aggressione magnetica esterna. Questi schermi possono essere suddivisi

Dettagli

Elettronica Circuiti nel dominio del tempo

Elettronica Circuiti nel dominio del tempo Elettronica Circuiti nel dominio del tempo Valentino Liberali Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano valentino.liberali@unimi.it Elettronica Circuiti nel dominio del tempo 14 aprile 211

Dettagli

SVILUPPO IN SERIE DI FOURIER

SVILUPPO IN SERIE DI FOURIER SVILUPPO IN SERIE DI FOURIER Cenni Storici (Wikipedia) Jean Baptiste Joseph Fourier ( nato a Auxerre il 21 marzo 1768 e morto a Parigi il 16 maggio 1830 ) è stato un matematico e fisico, ma è conosciuto

Dettagli

APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE versione 0.7

APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE versione 0.7 APPUNTI DI MACCHINE ELETTRICHE versione 0.7 11 settembre 2007 2 Indice 1 ASPETTI GENERALI 7 1.1 Introduzione........................................ 7 1.2 Classificazione delle macchine elettriche........................

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

LABORATORIO I-A. Cenni sui circuiti elettrici in corrente continua

LABORATORIO I-A. Cenni sui circuiti elettrici in corrente continua 1 UNIVERSITÀ DIGENOVA FACOLTÀDISCIENZEM.F.N. LABORATORIO IA Cenni sui circuiti elettrici in corrente continua Anno Accademico 2001 2002 2 Capitolo 1 Richiami sui fenomeni elettrici Esperienze elementari

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA. CLASSE: V A Corso Ordinario

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA. CLASSE: V A Corso Ordinario ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA CLASSE: V A Corso Ordinario DOCENTE: STEFANO GARIAZZO ( Paola Frau dal 6/02/2015) La corrente

Dettagli

Guida tecnica N. 6. Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a.

Guida tecnica N. 6. Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a. Guida tecnica N. 6 Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a. 2 Guida tecnica N.6 - Guida alle armoniche negli azionamenti in c.a. Indice 1. Introduzione... 5 2. Nozioni di base sul fenomeno delle

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it L INTENSITÀ DELLA CORRENTE ELETTRICA Consideriamo una lampadina inserita in un circuito elettrico costituito da fili metallici ed un interruttore.

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO. Prof. Silvio Stasi Dott. Ing. Nadia Salvatore Dott. Ing. Michele Debenedictis

CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO. Prof. Silvio Stasi Dott. Ing. Nadia Salvatore Dott. Ing. Michele Debenedictis CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO SCHEMA DELL AZIONAMENTO A CATENA APERTA AZIONAMENTO L azionamento a catena aperta comprende il motore asincrono e il relativo convertitore statico che riceve

Dettagli

MACCHINA SINCRONA TRIFASE

MACCHINA SINCRONA TRIFASE MACCHIA SICROA TRIFASE + + + + + + + + + + + + + + + + + + L avvolgimento di eccitazione, percorso dalla corrente continua i e, crea una f.m.m. al traferro e quindi un campo magnetico in modo tale che

Dettagli

Forma d onda rettangolare non alternativa.

Forma d onda rettangolare non alternativa. Forma d onda rettangolare non alternativa. Lo studio della forma d onda rettangolare è utile, perché consente di conoscere il contenuto armonico di un segnale digitale. FIGURA 33 Forma d onda rettangolare.

Dettagli

Corrente elettrica (regime stazionario)

Corrente elettrica (regime stazionario) Corrente elettrica (regime stazionario) Metalli Corrente elettrica Legge di Ohm Resistori Collegamento di resistori Generatori di forza elettromotrice Metalli Struttura cristallina: ripetizione di unita`

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE MOD PROGRAMMAZIONEDISCIPLINARE REV.00del27.09.13 Pag1di5 PROGRAMMAZIONEDIDATTICADISCIPLINARE Disciplina:_SISTEMIELETTRONICIAUTOMATICIa.s.2013/2014 Classe:5 Sez.A INDIRIZZO:ELETTRONICAPERTELECOMUNICAZIONI

Dettagli

GENERALITA SUI CONVERTITORI DAC E ADC CONVERTITORI DIGITALE-ANALOGICO DAC

GENERALITA SUI CONVERTITORI DAC E ADC CONVERTITORI DIGITALE-ANALOGICO DAC I.T.I. Modesto PANETTI A R I ia Re David, 86-8-54.54. - 75 ARI Fax 8-54.64.3 Internet http://www.itispanetti.it email : ATF5C@istruzione.it Tesina sviluppata dall alunno Antonio Gonnella della classe 5

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

Statiche se la trasformazione dell energia avviene senza organi in movimento (es. Trasformatori.)

Statiche se la trasformazione dell energia avviene senza organi in movimento (es. Trasformatori.) Macchine elettriche parte Macchine elettriche Generalità Definizioni Molto spesso le forme di energia in natura non sono direttamente utilizzabili, ma occorre fare delle conversioni. Un qualunque sistema

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA Pagina 1 di 5 COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA AREA DISCIPLINARE : Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni, articolazione Informatica.

Dettagli

LATCH E FLIP-FLOP. Fig. 1 D-latch trasparente per ck=1

LATCH E FLIP-FLOP. Fig. 1 D-latch trasparente per ck=1 LATCH E FLIPFLOP. I latch ed i flipflop sono gli elementi fondamentali per la realizzazione di sistemi sequenziali. In entrambi i circuiti la temporizzazione è affidata ad un opportuno segnale di cadenza

Dettagli

sensori di livello Sensori di livello Interruttori tt idi livello Usata nei sistemi di regolazione

sensori di livello Sensori di livello Interruttori tt idi livello Usata nei sistemi di regolazione sensori di livello Introduzione Misura di livello: determinare la posizione, rispetto ad un piano di riferimento, dell interfaccia tra due fluidi separati per azione della forza di gravità Usata nei sistemi

Dettagli

Circuiti Elettrici. Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale

Circuiti Elettrici. Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale Circuiti Elettrici Corrente elettrica Legge di Ohm Elementi di circuito: resistori, generatori di differenza di potenziale Leggi di Kirchhoff Elementi di circuito: voltmetri, amperometri, condensatori

Dettagli

Introduzione agli oscilloscopi

Introduzione agli oscilloscopi o s c i l l o s c o p i Indice Introduzione...3 Integrità del segnale Significato dell integrità del segnale..................................4 Perché l integrità del segnale è un problema?...........................4

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente 1.1 Il motore a corrente continua Il motore a corrente continua, chiamato così perché per funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente costante, è costituito, come gli altri motori da due

Dettagli

I sistemi di acquisizione dati

I sistemi di acquisizione dati I sistemi di acquisizione dati L'utilizzo dei computers, e dei PC in particolare, ha notevolmente aumentato la produttività delle attività sperimentali. Fenomeno fisico Sensore/ trasduttore Acquisizione

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO

Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra. Sistemi elettrici e messa a terra -- Programma LEONARDO Sistemi elettrici secondo la tensione ed il loro modo di collegamento a terra Classificazione dei sistemi in categorie secondo la loro tensione nominale In relazione alla loro tensione nominale i sistemi

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE TELECOMUNICAZIONI (TLC) Tele (lontano) Comunicare (inviare informazioni) Comunicare a distanza Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Segnale non elettrico Segnale elettrico TRASMESSO s x (t) Sorgente

Dettagli

Appunti di Misure Elettriche Richiami vari Quantità elettriche corrente ampere elettroni

Appunti di Misure Elettriche Richiami vari Quantità elettriche corrente ampere elettroni Appunti di Misure Elettriche Richiami vari QUANTITÀ ELETTRICHE... 1 Corrente... 1 Tensione... 2 Resistenza... 3 Polarità... 3 Potenza... 4 CORRENTE ALTERNATA... 4 Generalità... 4 Valore efficace... 5 Valore

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: LSLVINCI@IPERBOLE.BOLOGNA.IT PROGRAMMA SVOLTO

Dettagli

FACOLTA' DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA

FACOLTA' DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTA' DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA TESI DI LAUREA IDENTIFICAZIONE DI MODELLI A MULTIPORTA PER LA CARATTERIZZAZIONE E LA SIMULAZIONE

Dettagli

Elementi di analisi delle reti elettriche. Sommario

Elementi di analisi delle reti elettriche. Sommario I.T.I.S. "Antonio Meucci" di Roma Elementi di analisi delle reti elettriche a cura del Prof. Mauro Perotti Anno Scolastico 2009-2010 Sommario 1. Note sulla simbologia...4 2. Il generatore (e l utilizzatore)

Dettagli

QUALITÀ DELL ALIMENTAZIONE ELETTRICA NEGLI IMPIANTI INDUSTRIALI

QUALITÀ DELL ALIMENTAZIONE ELETTRICA NEGLI IMPIANTI INDUSTRIALI QUALITÀ DELL ALIMENTAZIONE ELETTRICA NEGLI IMPIANTI INDUSTRIALI QUALITÀ DELL ALIMENTAZIONE ELETTRICA NEGLI IMPIANTI INDUSTRIALI La Guida sulla Qualità dell'alimentazione Elettrica negli Impianti Industriali

Dettagli

ERIX pg. 3 CS pg. 4 MIZAR pg. 5 PROTON pg. 6 FUTURA pg. 8. CF pg. 10. CE pg. 12. UC pg. 13. IS pg. 14 ISC pg. 15 ISLAND pg. 16

ERIX pg. 3 CS pg. 4 MIZAR pg. 5 PROTON pg. 6 FUTURA pg. 8. CF pg. 10. CE pg. 12. UC pg. 13. IS pg. 14 ISC pg. 15 ISLAND pg. 16 index INDUSTRIAL U.P.S. ERIX pg. 3 CS pg. 4 MIZAR pg. 5 PROTON pg. 6 FUTURA pg. 8 FREQUENCY CONVERTERS CF pg. 10 EMERGENCY CONVERTERS CE pg. 12 POWER SUPPLIES UC pg. 13 INVERTERS IS pg. 14 ISC pg. 15 ISLAND

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Esposizioni in condizioni complesse. Gian Marco Contessa grazie a Rosaria Falsaperla gianmarco.contessa@ispesl.it

Esposizioni in condizioni complesse. Gian Marco Contessa grazie a Rosaria Falsaperla gianmarco.contessa@ispesl.it Esposizioni in condizioni complesse Gian Marco Contessa grazie a Rosaria Falsaperla gianmarco.contessa@ispesl.it Valutazione dell esposizione a CEM La valutazione pratica dell esposizione ai campi elettrici

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Il motore asincrono trifase

Il motore asincrono trifase 7 Giugno 2008 1SDC007106G0901 Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono trifase Generalità ed offerta ABB per il coordinamento delle protezioni Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Sommario! Introduzione! Risoluzione dei problemi di lettura/visualizzazione! Risoluzione dei problemi sugli ingressi digitali! Risoluzione di problemi

Dettagli

SciPy. Programmazione Orientata agli Oggetti e Scripting in Python

SciPy. Programmazione Orientata agli Oggetti e Scripting in Python SciPy Programmazione Orientata agli Oggetti e Scripting in Python SciPy: Informazioni di Base Libreria di algoritmi e strumenti matematici Fornisce: moduli per l'ottimizzazione, per l'algebra lineare,

Dettagli

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente

La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente Unità G16 - La corrente elettrica continua La corrente elettrica La resistenza elettrica La seconda legge di Ohm Resistività e temperatura L effetto termico della corrente 1 Lezione 1 - La corrente elettrica

Dettagli

Sez 2a - FUNZIONAMENTO e CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

Sez 2a - FUNZIONAMENTO e CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE Sez 2a - FUNZIONAMENTO e CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE 26 MARZO 2014 dalle ore 14.30 alle ore 17.30 c/o Museo della Tecnica Elettrica Via Ferrata 3 27100 Pavia La soluzione Rete Picchi Cali di tensione Armoniche?

Dettagli

Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda

Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda Figura 1: Foto dell apparato sperimentale. 1 Premessa 1.1 Velocità delle onde trasversali in una corda E esperienza comune che quando

Dettagli

Cristian Secchi Pag. 1

Cristian Secchi Pag. 1 CONTROLLI DIGITALI Laurea Magistrale in Ingegneria Meccatronica SISTEMI A TEMPO DISCRETO Ing. Tel. 0522 522235 e-mail: cristian.secchi@unimore.it http://www.dismi.unimo.it/members/csecchi Richiami di Controlli

Dettagli

1 RELÈ ALLO STATO SOLIDO 1 SOLID-STATE RELAYS

1 RELÈ ALLO STATO SOLIDO 1 SOLID-STATE RELAYS 1 RELÈ ALLO STATO SOLIDO 1 SOLID-STATE RELAYS La produzione base dei relè allo stato solido EL.CO. si divide in tre gruppi principali: 1. Relè a commutazione zero (zero crossing) I relè a commutazione

Dettagli

Sistemi e modelli matematici

Sistemi e modelli matematici 0.0.. Sistemi e modelli matematici L automazione è un complesso di tecniche volte a sostituire l intervento umano, o a migliorarne l efficienza, nell esercizio di dispositivi e impianti. Un importante

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA (Fenomeno, indipendente dal tempo, che si osserva nei corpi conduttori quando le cariche elettriche fluiscono in essi.) Un conduttore metallico è in equilibrio elettrostatico

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

1. Diodi. figura 1. figura 2

1. Diodi. figura 1. figura 2 1. Diodi 1.1. Funzionamento 1.1.1. Drogaggio 1.1.2. Campo elettrico di buil-in 1.1.3. Larghezza della zona di svuotamento 1.1.4. Curve caratteristiche Polarizzazione Polarizzazione diretta Polarizzazione

Dettagli

Elettronica delle Telecomunicazioni Esercizi cap 2: Circuiti con Ampl. Oper. 2.1 Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale

Elettronica delle Telecomunicazioni Esercizi cap 2: Circuiti con Ampl. Oper. 2.1 Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale 2. Analisi di amplificatore AC con Amplificatore Operazionale reale Un amplificatore è realizzato con un LM74, con Ad = 00 db, polo di Ad a 0 Hz. La controreazione determina un guadagno ideale pari a 00.

Dettagli

Rapida Introduzione all uso del Matlab Ottobre 2002

Rapida Introduzione all uso del Matlab Ottobre 2002 Rapida Introduzione all uso del Matlab Ottobre 2002 Tutti i tipi di dato utilizzati dal Matlab sono in forma di array. I vettori sono array monodimensionali, e così possono essere viste le serie temporali,

Dettagli

ISTITUTI TECNICI SETTORE TECNOLOGICO. Indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia

ISTITUTI TECNICI SETTORE TECNOLOGICO. Indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia ISTITUTI TECNICI SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia L indirizzo Meccanica, meccatronica ed energia ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale,

Dettagli

Introduzione all elettronica

Introduzione all elettronica Introduzione all elettronica L elettronica nacque agli inizi del 1900 con l invenzione del primo componente elettronico, il diodo (1904) seguito poi dal triodo (1906) i cosiddetti tubi a vuoto. Questa

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

ELABORAZIONE DEL VALORE MEDIO NELLE MISURE ELETTRONICHE

ELABORAZIONE DEL VALORE MEDIO NELLE MISURE ELETTRONICHE NOTE PER IL TECNICO ELABORAZIONE DEL VALORE MEDIO NELLE MISURE ELETTRONICHE da BRUEL & KJAER Le cosiddette «application notes» pubblicate a cura della Bruel & Kjaer, nota Fabbrica danese specializzata

Dettagli

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA 1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA Un conduttore ideale all equilibrio elettrostatico ha un campo elettrico nullo al suo interno. Cosa succede se viene generato un campo elettrico diverso da zero al suo

Dettagli

ESERCITAZIONE Rispondi a ciascuna delle seguenti domande in 10 righe

ESERCITAZIONE Rispondi a ciascuna delle seguenti domande in 10 righe ESERCITAZIONE Rispondi a ciascuna delle seguenti domande in 10 righe CAPITOLO 1 La carica elettrica e la legge di Coulomb La carica elettrica e la legge di Coulomb: conduttori ed isolanti. Vari tipi di

Dettagli

Fondamenti di Automatica

Fondamenti di Automatica Fondamenti di Automatica Risposte canoniche e sistemi elementari Dott. Ing. Marcello Bonfè Dipartimento di Ingegneria - Università di Ferrara Tel. +39 0532 974839 E-mail: marcello.bonfe@unife.it pag. 1

Dettagli

Protezione dai contatti indiretti

Protezione dai contatti indiretti Protezione dai contatti indiretti Se una persona entra in contatto contemporaneamente con due parti di un impianto a potenziale diverso si trova sottoposto ad una tensione che può essere pericolosa. l

Dettagli

Linguaggio del calcolatore. Algebra di Boole AND, OR, NOT. Notazione. And e or. Circuiti e reti combinatorie. Appendice A + dispense

Linguaggio del calcolatore. Algebra di Boole AND, OR, NOT. Notazione. And e or. Circuiti e reti combinatorie. Appendice A + dispense Linguaggio del calcolatore Circuiti e reti combinatorie ppendice + dispense Solo assenza o presenza di tensione: o Tante componenti interconnesse che si basano su e nche per esprimere concetti complessi

Dettagli

elettrotecnico/elettrotecnica

elettrotecnico/elettrotecnica Delibera n. 748 del 24.06.2014 ordinamento formativo per la professione oggetto di apprendistato di elettrotecnico/elettrotecnica 1. Il profilo professionale 2. Durata e titolo conseguibile 3. Referenziazioni

Dettagli