MANUALE DI SUPPORTO ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI RIMODULAZIONE DELL INVESTIMENTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE DI SUPPORTO ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI RIMODULAZIONE DELL INVESTIMENTO"

Transcript

1 MANUALE DI SUPPORTO ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI RIMODULAZIONE DELL INVESTIMENTO BANDO Progetto 4 Programma per la ricerca e l innovazione: progetti integrati ad alta tecnologia Bando Poli Per la consultazione del Manuale di supporto alla compilazione della domanda di rimodulazione dell investimento, si fa presente che le informazioni ivi contenute sono puramente indicative, che non esauriscono tutti i campi previsti dalla Domanda e che non sostituiscono in alcun modo il bando di riferimento. ll software Bandi on line è un supporto operativo alla compilazione che permette all utente lo scarico di alcuni dati aziendali presenti nella banca dati delle imprese ligure ARIS. Inoltre il sistema evidenzia nell immediato eventuali elementi discordanti presenti nella domanda in corso di compilazione e presenta dei blocchi che la rendono non presentabile, in carenza di determinate informazioni. Si precisa tuttavia che il supporto alla compilazione fornito dal software Bandi on line non è sostitutivo dell attività di verifica ed istruttoria, di competenza degli uffici FI.L.S.E. INDICE del manuale 1. Indicazioni di carattere generale 2. Accesso al sistema 3. Registrazione al sistema 4. Login al sistema 5. Compilazione della domanda di rimodulazione dell investimento 6. Dati generali impresa 6.1 Intestazione 6.2 Organizzazione impresa 6.3 Anagrafica aggregazione 7. Relazione illustrativa impresa 7.1 descrizione capofila 8. Relazione tecnico economica e finanziaria 8.1 Descrizione (relativa al progetto) 8.2 Piano di lavoro 8.3 Ricadute 9. Relazione tecnico economica e finanziaria parte spese 9.1 Macrovoci di spesa (A, B, C, D, E, F, G, H) 9.2 Riepilogo spese e piano finanziario 10. Schede di presentazione del personale 11. Firma e presentazione della domanda 1

2 INDICAZIONI DI CARATTERE GENERALE La domanda di rimodulazione dell investimento deve essere redatta esclusivamente on line accedendo al sistema Bandi on line dal sito internet oppure dal sito filseonline.regione.liguria.it, compilata in ogni parte e completa di tutta la documentazione richiesta, da allegare in formato elettronico, firmata digitalmente dal legale rappresentante e inoltrata esclusivamente utilizzando la procedura informatica di invio telematico. Il software Bandi on line, al fine di agevolare l utente nella compilazione, consente di reperire le informazioni anagrafiche dell impresa dalla banca dati ARIS 1 (banca dati regionale delle imprese liguri). A causa delle difformità che potrebbero emergere tra la banca dati ARIS e la banca dati del sistema camerale, l impresa dovrà accertarsi della correttezza dei dati caricati dal sistema ed, eventualmente, apportare le dovute modifiche compilando i campi manualmente. Si precisa comunque che, ai fini istruttori, varranno i dati presenti nel sistema camerale. I dati inerenti l'anagrafica dell'impresa non reperiti dalla banca dati ARIS saranno scaricati in automatico dal software Bandi on line da eventuali altre domande che l'impresa abbia già compilato. Per agevolare la compilazione, il sistema permette il salvataggio delle domande in bozza, anche se carenti di tutte le informazioni necessarie per la presentazione della domanda; non consentirà invece l invio di domande incomplete o prive anche solo di un documento ritenuto obbligatorio per la presentabilità ai sensi del bando. Durante la compilazione della domanda saranno disponibili sul lato destro del video degli HELP contenenti una sintesi delle indicazioni presenti sul manuale di supporto in merito alle informazioni necessarie alla compilazione delle relative sezioni. Al momento del salvataggio delle impostazioni, il sistema indicherà all utente i dati ancora da compilare e quali di essi risultano bloccanti rispetto all invio della domanda, utilizzando le seguenti icone: o evidenzia, per ogni sezione, i campi non ancora compilati; in tale caso il sistema permette il salvataggio delle informazioni inserite; o evidenzia un errore grave nella compilazione della domanda; in tale caso il sistema non esegue alcun salvataggio dei dati; Tutti i documenti caricati sul sistema dovranno essere in formato PDF, eccezione fatta per i documenti firmati digitalmente, che dovranno essere file con estensione p7m. Sul sistema è disponibile un orologio che visualizza i minuti di inattività; la sessione di lavoro scade dopo 30 minuti di inattività, trascorsi i quali sarà necessario eseguire nuovamente l accesso; 1 La banca dati ARIS è un sottoinsieme della banca dati del sistema camerale perché contiene un numero limitato di dati concernenti le sole imprese con sedi in Liguria. Inoltre presenta uno stato di aggiornamento non allineato in tempo reale. 2

3 Nelle varie schermate è possibile espandere e ridurre i sottomoduli presenti cliccando sui pulsanti <>> ACCESSO AL SISTEMA Per accedere al sistema di presentazione delle domande on line l impresa dovrà andare sul sito di FI.L.S.E. e cliccare sull apposito tasto in alto sulla sinistra riportante il testo Bandi on line Filse. Il sistema Bandi on line, nella pagina pubblica di benvenuto, consente all impresa di venire a conoscenza dei bandi on line aperti e di consultare i manuali di supporto alla compilazione delle domande relative ai bandi aperti. Nella stessa schermata l azienda potrà effettuare la registrazione al sistema e, una volta registrata, di effettuare login attraverso le credenziali ottenute. LOGIN AL SISTEMA Utilizzando le credenziali ottenute in fase di registrazione, l azienda può accedere all area ad essa riservata nella quale trova le funzionalità per presentare una nuova domanda, gestire le domande in bozza, visualizzare lo stato delle domande presentate in modalità on line, visualizzare e stampare il manuale di supporto alla compilazione della domanda. COMPILAZIONE DELLA DOMANDA Per accedere alla compilazione di una domanda di rimodulazione dell investimento è sufficiente utilizzare il link presente sul titolo della procedura, nella zona sinistra della schermata proposta all azienda che ha effettuato il login al sistema. La prima schermata disponibile, entrati nella domanda, è un indice che evidenzia un percorso prestabilito di compilazione. E opportuno attenersi a tale percorso in quanto strutturato al fine di agevolare le imprese nella compilazione, anche in funzione delle propedeuticità delle informazioni richieste. L impresa dovrà selezionare ciascuna voce dell indice e compilarne le relative sezioni. Per tornare nella schermata indice sarà sufficiente cliccare sul pulsante Indice di compilazione presente sulla sinistra della schermata. Le diverse voci dell indice presentano a fianco un icona descrittiva dello stato di avanzamento della compilazione ed in particolare: o Voce dell indice compilabile per la quale non sono ancora stati inseriti dati. L utente può inserire/ modificare informazioni o Voce dell indice non compilabile. L utente, in questa fase, non può inserire/modificare informazioni o Voce dell indice per la quale sono già state inserite informazioni, ma la voce non risulta compilata a sufficienza per superare i controlli di presentabilità. L utente può inserire/modificare le informazioni per completarne la compilazione. 3

4 o Voce dell indice per la quale sono già state inserite informazioni e tali informazioni risultano sufficienti per la presentazione della domanda 2. I dati non sono comunque bloccati e l utente può inserire o modificare le informazioni presenti. La prima voce da compilare è quella relativa ai Dati Generali Impresa. La compilazione della sezione Intestazione, presente nella voce Dati Generali Impresa è propedeutica alla fruibilità delle successive sezioni e relativi campi della voce Dati Generali Impresa. La compilazione della domanda on line è a cura dell impresa Capofila; le co-proponenti dovranno fornire all impresa capofila il Modello A, di cui al punto 14 del bando, debitamente compilato e firmato digitalmente a cura del legale rappresentante, al fine del relativo up load alla domanda on line. Il sistema bandi on line consente di reperire le informazioni anagrafiche dell impresa dalla banca dati ARIS sulla base della P. IVA indicata in sede di registrazione. Ne consegue che le informazioni scaricate in automatico, di cui verrà fornito un dettaglio nei seguenti capitoli, sono da leggersi con riferimento all impresa Capofila deputata alla compilazione della domanda e alla relativa firma digitale. 1. Dati identificativi: DATI GENERALI IMPRESA INTESTAZIONE Il campo codice deve contenere gli estremi della richiesta di documentazione ricevuta dall impresa per la rimodulazione dell investimento. 2. Linea di produzione: Indicare l opzione 3 che ricorre nel menù di selezione specificando se il progetto è stato presentato ai sensi della: Linea A; Linea B. 3. Letti da ARIS: dati presenti su Banca dati Regionali delle imprese liguri (ARIS) e sede legale: Alcuni dati anagrafici della capofila, quali ragione sociale, sede legale, natura giuridica, data di costituzione, data di iscrizione in Camera di Commercio, relativo numero e data di inizio attività e i dati relativi ubicazione della sede legale, vengono scaricati dal software Bandi on line in automatico dalla banca dati ARIS 4. 2 Si precisa che la verifica effettuata dal software è di tipo quantitativo e non qualitativo, essendo tale ultima verifica di spettanza degli uffici preposti all attività istruttoria. 3 Qualora un'impresa, durante la compilazione della domanda, dovesse trovarsi a modificare tale opzione, preghiamo la massima attenzione a tutte le indicazioni che il sistema Bandi on line metterà a disposizione dell'utente, che dovrà andare a modificare alcune delle informazioni richieste. 4 Si ricorda che qualora i dati scaricati dal sistema dovessero risultare non aggiornati o inesatti, in quanto in via di recepimento, l impresa dovrà modificare manualmente le informazioni. Tutti i dati indicati in domanda e negli allegati, devono corrispondere e rispecchiare la realtà aziendale. Si ricorda inoltre che i dati scaricati sono relativi all impresa capofila. 4

5 4. Impresa L indirizzo di posta elettronica viene visualizzato in automatico dal sistema sulla base dei dati inseriti in fase di registrazione. Il sistema Bandi on line scarica l indirizzo di posta elettronica certificata (P.E.C.) 5 cui inviare le comunicazioni inerenti l iter istruttorio della pratica, in automatico dalla banca dati ARIS, qualora presente 4. Alternativamente, l impresa potrà indicare un indirizzo P.E.C. in capo ad altro referente, cui inviare le comunicazioni relative alla pratica. Il codice fiscale e la partita IVA della capofila vengono scaricati dal software Bandi on line in automatico dalla banca dati ARIS 4. Indicare il dimensionamento 6 dell impresa capofila, specificando piccola, media o grande in caso di progetto presentato a valere sulla linea A o se sia piccola o media in caso di progetto presentato a valere sulla linea B. Indicare il polo di afferenza dell impresa capofila utilizzando l apposito menù a tendina. Indicare l ambito di appartenenza del progetto, con riferimento a quanto indicato al punto del bando, utilizzando l apposita funzione messa a disposizione dal sistema Bandi on line. Descrivere, con riferimento al punto di cui sopra, l ambito di appartenenza del progetto. Eseguire l upload 7 del Documento di intesa tra Capofila e SG (Modello E). 5. Legale rappresentante I dati anagrafici del legale rappresentante della capofila devono essere valorizzati manualmente dall utente; si prega pertanto la massima attenzione alla coerenza con quanto dichiarato presso la competente CCIAA. La domanda viene compilata e sottoscritta ai sensi del DPR 445/2000 e risulta obbligatorio allegare in formato elettronico la copia di un documento d identità 8 in corso di validità del sottoscrittore ai sensi del sopraccitato DPR; il sistema non permetterà l invio delle domande non corredate del documento di identità. Può sottoscrivere la domanda di contributo soltanto colui che ha la qualità di legale rappresentante della capofila o gode di Procura Speciale che conferisca il potere di tale sottoscrizione producendo una copia informatica in PDF della Procura stessa, previa scansione 9. 5 Si ricorda che, ai sensi del punto 13 del bando, l indirizzo di PEC indicato dovrà risultare attivo al momento della presentazione della domanda, e che l indirizzo di PEC assegnato a titolo non oneroso dal "Dipartimento per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e per l'innovazione tecnologica" ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 maggio 2009 consente comunicazioni con la sola Pubblica Amministrazione dotata di PEC presente nell'indirizzario PA del Portale. Si prega pertanto di non indicare tale indirizzo di PEC per l'utilizzo del sistema Bandi on line e di fornire un indirizzo di PEC in grado quindi di interagire con la Finanziaria Ligure per lo Sviluppo Economico - FI.L.S.E. S.p.A. 6 Per la definizione di PMI fare riferimento a quanto prescritto dal D.M. 18/04/2005 del Ministero delle Attività Produttive e dal Regolamento CE n. 800/2008. Nella sezione help del sistema Bandi on line è disponibile un link di collegamento per visionare entrambe le normative menzionate. 7 Ai sensi del punto 14 del bando si ricorda che i documenti allegati in formato elettronico alla domanda devono essere completi e leggibili in tutti i loro contenuti e in formato PDF. 8 A titolo di esempio i documenti d identità idonei per sottoscrivere la domanda sono rappresentati da Carta d identità, Passaporto, Patente di guida, e tutti quei documenti di riconoscimento equipollenti alla Carta d identità stabiliti all art. 35 comma 2 del DPR 445 del Il richiedente deve prestare la massima attenzione alla validità temporale del documento che allega alla domanda il quale deve essere prodotto in copia elettronica PDF fronte retro e chiaramente leggibile in ogni sua parte. 9 Ai sensi del punto 14 del bando si ricorda che i documenti allegati in formato elettronico alla domanda devono essere completi e leggibili in tutti i loro contenuti e in formato PDF. 5

6 ORGANIZZAZIONE IMPRESA 6. Unità locali presenti su ARIS Il software Bandi on line scarica in automatico dalla banca dati ARIS le unità operative in capo all impresa capofila denunciate presso le competenti CCIAA (territorio ligure). L utente dovrà indicare quali unità verranno interessate dall investimento, attraverso l apposita spunta 10. Si ricorda che l unità operativa interessata dall investimento deve essere obbligatoriamente localizzata sul territorio della Regione Liguria. Il sistema non permetterà l invio della domanda qualora l impresa non indichi almeno una unità operativa in questo campo o in quello di cui al punto successivo. Indicare la destinazione d uso dell unità operativa interessata dall investimento risultante presso il Catasto. A mero titolo esemplificativo: negozi e botteghe, magazzini e locali deposito, laboratori per arti e mestieri, opifici, alberghi e pensioni, uffici e studi privati etc. Indicare la tipologia di documento attestante la disponibilità dell immobile utilizzando l apposito menù a tendina e valorizzando, in caso di altro, il campo descrittivo Altro documento di disponibilità (max. 500 caratteri). 7. Inserisci una nuova unità locale Qualora l unità operativa in capo alla capofila interessata dall investimento non fosse ancora disponibile presso la banca dati del sistema camerale o presso la banca dati regionale ARIS, in quanto in corso di recepimento, l impresa dovrà compilare manualmente i relativi campi. Si ricorda che l unità operativa interessata dall investimento deve essere obbligatoriamente localizzata sul territorio della Regione Liguria. Il sistema non permetterà l invio della domanda qualora l impresa non indichi almeno una unità operativa, in questo campo o in quello di cui al precedente punto. Indicare la destinazione d uso dell unità operativa interessata dall investimento risultante presso il Catasto. A mero titolo esemplificativo: negozi e botteghe, magazzini e locali deposito, laboratori per arti e mestieri, opifici, alberghi e pensioni, uffici e studi privati etc. Indicare la tipologia di documento attestante la disponibilità dell immobile utilizzando l apposito menù a tendina e valorizzando, in caso di altro, il campo descrittivo Altro documento di disponibilità. (max. 500 caratteri). ANAGRAFICA AGGREGAZIONE In questa sezione l utente dovrà fornire informazioni in merito alle imprese/or componenti il soggetto richiedente. Le informazioni richieste sono relative all anagrafica delle imprese/or e all ubicazione della sede legale ed operativa delle stesse. Tutti i campi andranno valorizzati manualmente. Si ricorda che per le imprese l unità l operativa interessata dall investimento deve essere obbligatoriamente localizzata sul territorio della Regione Liguria. L utente dovrà specificare, attraverso l apposito menù di selezione, se trattasi di raggruppamento già costituito o in via di costituzione e, a seconda dell opzione che ricorre, allegare o l atto costitutivo del raggruppamento o l atto di impegno (in conformità al Modello D indicato nel bando), così come richiesto al punto 14 del bando Si ricorda che qualora i dati scaricati dal sistema dovessero risultare non aggiornati o inesatti, in quanto in via di recepimento, l impresa dovrà modificare manualmente le informazioni. Tutti i dati indicati in domanda e negli allegati, devono corrispondere e rispecchiare la realtà aziendale. Si ricorda inoltre che i dati scaricati sono relativi all impresa capofila. 11 Ai sensi del punto 14 del bando si ricorda che i documenti allegati in formato elettronico alla domanda devono essere completi e leggibili in tutti i loro contenuti e in formato PDF. 6

7 Per ogni impresa/or co-proponente indicata, l utente dovrà allegare la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante i requisiti soggettivi di ammissibilità in capo a ciascuna co-proponente, firmata digitalmente dal relativo legale rappresentante 12 (Modello A) e la relazione illustrativa (Modello B) 13, come indicato al punto 14 del bando. Nel caso in cui l utente desideri allegare documentazione aggiuntiva rispetto a quanto indicato da bando, potrà scansionare tutta la documentazione ed eseguire un unico upload in PDF assieme al Modello B. Per ogni co proponente l utente dovrà indicare il dimensionamento o la tipologia OR, attraverso l apposito menù a tendina che varierà a seconda della Linea di intervento scelta nel campo intestazione, così come previsto dal punto 6 del bando, e dovrà specificarne l apporto in termini di competenze ed esperienze, anche con riferimento alla congruità ed esaustività delle competenze/esperienze rispetto agli obiettivi ed ai contenuti del progetto. Per ogni impresa co-proponente (non per gli OR), l utente dovrà eseguire l upload 14 della dichiarazione di affidabilità economica di cui al punto 14 del bando (Modello C) cui si ricorda dovrà essere allegato l ultimo bilancio approvato. Per le sole imprese Grandi Imprese, l utente dovrà eseguire l upload dell Effetto di incentivazione di cui al punto 14 del bando (Modello F) 15. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELL IMPRESA DESCRIZIONE CAPOFILA In questa sezione l utente dovrà fornire informazioni in merito all impresa capofila. Ogni campo descrittivo, che non prevede limiti di carattere, dovrà essere compilato in maniera puntuale ed esaustiva al fine di una corretta valutazione in sede di istruttoria 16. Attività dell azienda: l utente deve fornire una descrizione dell attività svolta evidenziando da quando opera sul mercato, il suo mercato di riferimento e la dimensione dello stesso, nonché la tipologia di beni e/o servizi prodotti. Dettagli della/e unità operativa/e interessata/e dall iniziativa agevolata: l utente dovrà fornire una descrizione dettagliata della/e unità operativa/e interessata/e dall intervento precisando ogni aspetto utile alla valutazione della domanda. Descrizione generica delle risorse umane dell azienda: l utente dovrà descrivere il personale qualificato dedicato alla ricerca, con le relative competenze. Descrizione materiali disponibili per la realizzazione del progetto: l utente dovrà fornire una descrizione delle eventuali strutture di ricerca e/o laboratorio disponibili al proprio interno. Eseguire l upload 17 della dichiarazione di affidabilità economica di cui al punto 14 del bando (Modello C) cui si ricorda dovrà essere allegato l ultimo bilancio approvato. 12 File con estensione p7m, in quanto firmato digitalmente. Si ricorda che, in quanto dichiarazione resa ai densi del DPR 445/2000, risulta obbligatorio allegare in formato elettronico (pdf completo e leggibile in ogni sua parte) la copia di un documento d identità del soggetto dichiarante. 13 Ai sensi del punto 14 del bando si ricorda che i documenti allegati in formato elettronico alla domanda devono essere completi e leggibili in tutti i loro contenuti e in formato PDF 14 Ai sensi del punto 14 del bando si ricorda che i documenti allegati in formato elettronico alla domanda devono essere completi e leggibili in tutti i loro contenuti e in formato PDF. 15 File con estensione p7m, in quanto firmato digitalmente. Si ricorda che, in quanto dichiarazione resa ai densi del DPR 445/2000, risulta obbligatorio allegare in formato elettronico (pdf completo e leggibile in ogni sua parte) la copia di un documento d identità del soggetto dichiarante. 16 Si ricorda che il software Bandi on line non permetterà l invio della domanda qualora l impresa non valorizzi i campi ritenuti obbligatori ai fini della presentabilità. Si ricorda inoltre che la verifica effettuata dal software non sarà di tipo qualitativo, essendo tale verifica di spettanza degli uffici preposti all attività istruttoria. 7

8 Per le sole imprese Grandi Imprese, eseguire l upload dell Effetto di incentivazione di cui al punto 14 del bando (Modello F) Tipologia di intervento RELAZIONE TECNICO-ECONOMICA E FINANZIARIA DESCRIZIONE L impresa deve specificare se l investimento proposto sia relativo ad attività di i ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale. 2. Illustrazione del progetto In questa sezione l utente dovrà fornire le informazioni necessarie alla valutazione di merito del progetto rimodulato. Ogni campo descrittivo, che non prevede limiti di carattere, dovrà essere compilato in maniera puntuale ed esaustiva al fine di una corretta valutazione in sede di istruttoria 19. Titolo del progetto: indicare la denominazione attribuita al progetto. Responsabile scientifico del progetto: indicare il nominativo del referente scientifico del progetto. Sintesi del progetto: mettere in evidenza lo scenario complessivo di riferimento nell ambito del quale il progetto trova la sua giustificazione; evidenziare da quale bisogno parte il progetto e come intende rispondervi mettendo in luce gli obiettivi che si intendono raggiungere e gli aspetti innovativi in relazione al mercato di riferimento;illustrare inoltre la coerenza del progetto rispetto agli obiettivi del bando. Contenuti tecnico scientifici del progetto: indicare le caratteristiche tecniche e scientifiche del progetto, lo stato dell arte della tecnologia di riferimento; gli aspetti innovativi e di originalità rispetto allo stato dell arte della tecnologia di riferimento nonché delle relative applicazioni. Obiettivi generali e specifici del progetto: indicare gli obiettivi generali e specifici del progetto rispetto al miglioramento delle conoscenze, delle competenze e delle tecnologie nella filiera di riferimento. Grado di fattibilità e di successo dell innovazione proposta: specificare i principali rischi del progetto, fattori tecnologici e non che potrebbero impedire il successo del progetto. Descrizione del prodotto/processo/servizio che si intende sviluppare. Descrizione sintetica dell organizzazione delle attività e relativa suddivisione in pacchetti di lavoro, work package (WP): descrivere il piano di lavoro evidenziandone i principali moduli o elementi componenti, detti work package (WP). Tali WP dovranno essere dettagliati nella successiva sezione. 17 Ai sensi del punto 14 del bando si ricorda che i documenti allegati in formato elettronico alla domanda devono essere completi e leggibili in tutti i loro contenuti e in formato PDF. 18 File con estensione p7m, in quanto firmato digitalmente. Si ricorda che, in quanto dichiarazione resa ai densi del DPR 445/2000, risulta obbligatorio allegare in formato elettronico (pdf completo e leggibile in ogni sua parte) la copia di un documento d identità del soggetto dichiarante. 19 Si ricorda che il software Bandi on line non permetterà l invio della domanda qualora l impresa non valorizzi i campi ritenuti obbligatori ai fini della presentabilità. Si ricorda inoltre che la verifica effettuata dal software non sarà di tipo qualitativo, essendo tale verifica di spettanza degli uffici preposti all attività istruttoria. 8

9 1. Dati identificativi: WORK PACKAGE (WP) Tale campo riporta gli estremi precedentemente inseriti e informazioni di servizio sullo stato della domanda. 2. Inserimento work package L impresa potrà indicare fino ad un massimo di 6 WP, e, per ognuno, specificare: Titolo del WP. Tipologia di attività (Ricerca industriale e/o Sviluppo sperimentale): il sistema effettuerà un controllo incrociato con quanto inserito nel precedente campo Tipologia di investimento e rileverà eventuali discordanze, che l impresa deve provvedere a correggere. A titolo esemplificativo, se un impresa ha dichiarato che il proprio progetto riguarda solo la fase di ricerca, non potrà imputare alcun WP alla fase di sviluppo. Date di presunto inizio e termine, che non potranno avere durata superiore a 24 mesi; Descrizione degli obiettivi: descrizione degli obiettivi del singolo WP; Descrizione attività: descrizione delle attività che verranno realizzate nel WP; Soggetti esterni all aggregazione coinvolti: fornire indicazioni in merito ai soggetti che sono coinvolti nel WP pur non appartenendo ai destinatari (consulenti, ricercatori,etc.); Risultati attesi (sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo): descrizione dei risultati attesi del singolo WP. All atto del salvataggio del primo WP, il sistema renderà disponibili i campi di compilazione per il successivo. Il software Bandi on line provvederà in automatico a imputare a ogni WP il personale impiegato e le eventuali attrezzature utilizzate, in funzione della compilazione delle tabelle delle spese, di cui ai successivi punti, e a realizzare un diagramma di GANTT, costruito partendo da un asse orizzontale - a rappresentazione dell arco temporale totale del progetto suddiviso in fasi incrementali (massimo 24 mesi) e da un asse verticale - a rappresentazione delle mansioni o attività che costituiscono il progetto (massimo 6 WP). A titolo di esempio si riporta un diagramma di GANTT: FASI OR1 OR2 OR3 OR4 OR5 OR6 MESI Il software Bandi on line non permetterà l indicazione di progetti di durata superiore ai 24 mesi e l invio della domanda qualora l impresa non compili tutti i campi relativi a ogni WP indicato. 9

10 RICADUTE In questa sezione l utente dovrà fornire informazioni in merito ai criteri di valutazione di cui al punto 15 del bando. Ogni campo descrittivo, che non prevede limiti di carattere, dovrà essere compilato in maniera puntuale ed esaustiva al fine di una corretta valutazione in sede di istruttoria 20. Per la Linea A l utente dovrà compilare i seguenti campi: Analisi e previsione dei vantaggi competitivi: fornire un analisi e una previsione dei vantaggi competitivi per le imprese aggregate derivanti dall attuazione del progetto anche in termini di profittabilità rispetto ai concorrenti nel settore di riferimento. Miglioramento del posizionamento sul mercato: indicare gli obiettivi generali e specifici di miglioramento del posizionamento sul mercato delle imprese aggregate attraverso ed a seguito dell attuazione del progetto, anche in termini di acquisizione di nuove quote di mercato attraverso il miglioramento dei processi di produzione e la definizione di nuovi/diversificati prodotti/servizi derivanti dalla realizzazione del Progetto di R&S proposto. Obiettivi generali e specifici del progetto: indicare gli obiettivi generali e specifici del progetto in termini di trasferimento e valorizzazione di tecnologie e competenze dagli OR alle imprese. Dettagliare eventualmente gli strumenti di valorizzazione e di trasferimento tecnologico in termini di tutela e utilizzo della proprietà intellettuale. Coerenza del progetto proposto con le prospettive e le strategie di sviluppo del Polo: in particolare descrivere la coerenza del progetto proposto con le prospettive e le strategie di sviluppo del Polo ed in particolare evidenziare il contributo del progetto all attrattività e connessione del Polo con reti a livello nazionale ed internazionale Per la Linea B l utente dovrà compilare i seguenti campi: Analisi e previsione dei vantaggi competitivi: fornire un analisi e una previsione dei vantaggi competitivi per le imprese aggregate derivanti dall attuazione del progetto anche in termini di profittabilità rispetto ai concorrenti nel settore di riferimento. Diffusione e trasferimento dei risultati attesi: indicare le prospettive di diffusione e di trasferimento dei risultati attesi dalla realizzazione del Progetto di R&S proposto ad altre imprese potenzialmente interessate. Obiettivi generali e specifici del progetto: indicare gli obiettivi generali e specifici del progetto in termini di trasferimento e valorizzazione di tecnologie e competenze dagli OR alle imprese. Dettagliare eventualmente gli strumenti di valorizzazione e di trasferimento tecnologico in termini di tutela e utilizzo della proprietà intellettuale. Coerenza del progetto proposto con le prospettive e le strategie di sviluppo del Polo: in particolare descrivere la coerenza del progetto proposto con le prospettive e le strategie di sviluppo del Polo ed in particolare evidenziare il contributo del progetto all attrattività e connessione del Polo con reti a livello nazionale ed internazionale. RELAZIONE TECNICO-ECONOMICA E FINANZIARIA - PARTE SPESE In questa sezione l utente dovrà dettagliare le singole voci di spesa costituenti il progetto. Per ogni tipologia di spesa indicata, l utente dovrà compilare integralmente tutti i campi descrittivi (che non 20 Si ricorda che il software Bandi on line non permetterà l invio della domanda qualora l impresa non valorizzi i campi ritenuti obbligatori ai fini della presentabilità. Si ricorda inoltre che la verifica effettuata dal software non sarà di tipo qualitativo, essendo tale verifica di spettanza degli uffici preposti all attività istruttoria. 10

11 prevedono limiti di carattere) visualizzati dal sistema. All atto del salvataggio delle informazioni viene resa disponibile la riga di compilazione per un ulteriore voce di spesa. Il sistema calcolerà automaticamente, sulla base dei dati forniti nel corso delle successive maschere di compilazione, l importo relativo all investimento e l importo relativo all agevolazione teoricamente concedibile. A) spese del personale - ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario impiegato nella realizzazione del progetto di ricerca e sviluppo Il personale di cui alla voce a) deve essere conteggiato dall impresa nella misura di effettivo impiego nel progetto stesso (personale con contratto di lavoro a tempo indeterminato, a tempo determinato, a progetto). In tale voce di spesa non è compreso il personale addetto all amministrazione ed alla contabilità. Fornire una descrizione generale delle spese del personale e una indicazione delle motivazioni delle scelte. Persona - dipendente/amministratore: selezionare utilizzando l apposito menù a tendina il personale di cui l impresa intende esporre il costo. Il sistema metterà a disposizione un menù a tendina con indicati i nominativi dei soggetti inseriti nelle schede di presentazione del personale, la cui compilazione risulta quindi propedeutica. Alle schermate relative alle Schede di presentazione del personale, di cui ai successivi paragrafi, si accede o attraverso l Indice di compilazione o attraverso l apposito link di collegamento messo a disposizione nella presente sezione. Nel caso in cui il soggetto indicato sia un dipendente: Numero mesi di riferimento: indicare per ciascun addetto il periodo temporale espresso in mesi in cui lo stesso si dedicherà alla realizzazione del progetto (nel rispetto del limite massimo di 24 mesi dalla data di avvio del progetto). Da non compilare in caso di personale con Contratto a Progetto. Numero ore mensili: indicare per ciascun addetto il numero delle ore mensili previste dal CCNL applicato. Da non compilare in caso di personale con Contratto a Progetto. Impegno medio: indicare la percentuale di tempo dedicata dall addetto alla realizzazione del progetto rispetto all Arco temporale di attività. Da non compilare in caso di personale con Contratto a Progetto. Impegno effettivo in ore uomo: viene calcolata automaticamente dal sistema Bandi on line, sulla base delle informazioni inserite dall impresa al fine di quantificare il numero effettivo delle ore dedicate da ciascun addetto alla realizzazione del progetto. Tale conteggio non viene effettuato per il personale con Contratto a Progetto. Costo: indicare la stima del costo orario lordo previsto per ciascun addetto. Non compilare in caso di personale con Contratto a Progetto. Importo: tale colonna viene calcolata automaticamente dal sistema Bandi on line, al fine di quantificare il costo effettivo di ogni addetto per la realizzazione del progetto. Nel caso di personale con Contratto a Progetto, tale calcolo non viene effettuato dal sistema, dunque l impresa dovrà indicare direttamente nella casella la remunerazione relativa all attività da svolgere sul progetto, come previsto nel contratto stesso. Nel caso in cui il contratto non sia stato attivato specificamente ed esclusivamente per il progetto oggetto dell istanza di agevolazione, l impresa dovrà specificare l importo per cui viene richiesta l agevolazione. Indicare per singola persona individuata, la percentuale del costo da imputare all attività di ricerca e quella da imputare all attività di sviluppo. Indicare quale WP (fino ad un massimo di 6) viene interessato da ogni singola persona individuata, utilizzando l apposito menù. Al fine di una più dettagliata imputazione dei costi, si prega di voler associare ad ogni spesa un unico WP e, in caso di spesa imputabile 11

12 a più WP, di ripeterla, imputando le singole quote parte ai WP interessati. Si precisa che, qualora l impresa non abbia ancora provveduto a compilare la sezione dedicata ai WP, il sistema non potrà evidenziare alcuna opzione e pertanto l impresa sarà tenuta ad aggiornare le spese, una volta inseriti gli obiettivi. Nel caso in cui il soggetto indicato sia un amministratore 21 : indicare gli importi imputabili annualmente al progetto (massimo 24 mesi). Il sistema Bandi on line rapporterà tali importi con il costo annuo indicato nella relativa schermata del personale al fine della verifica del disposto di cui al punto 10 lett. A) del bando. B) Strumentazioni e attrezzature, anche informatiche Fornire una indicazione generale della macrovoce di spesa e delle motivazioni delle scelte. Descrizione: fornire una descrizione della singola spesa esposta. Destinatario della spesa: attraverso l apposito menù a tendina, indicare il destinatario cui imputare la spesa. L elenco dei destinatari viene visualizzato in funzione delle ragioni sociali indicate nell anagrafica dell aggregazione, la cui compilazione è pertanto propedeutica alla presente sezione. Qualora l impresa non valorizzi tale campo la spesa si intenderà imputata all impresa capofila. Importo: indicare l importo richiesto ad agevolazione, che non potrà essere inferiore a 516,46, come indicato al punto 10 lett. B del bando. Sempre secondo quanto indicato da bando, l importo da valorizzare deve essere correlato alla misura e al periodo di utilizzo per il progetto. Pertanto, l impresa deve inserire direttamente il valore imputabile al progetto, secondo le modalità esplicitate al punto 10 del bando, applicando la metodologia del pro-rata e pro-quota. In tal senso andranno esposti la durata del bene acquisito, rapportato sul periodo di realizzazione dell intervento, applicando anche l eventuale tasso di utilizzo. A mero titolo esemplificativo, si fornisce di seguito un esempio numerico del calcolo che l impresa dovrà eseguire al fine della determinazione dell importo da inserire (costo da imputare al progetto), nel caso di acquisto diretto: Siano: [a] = costo del bene imponibile come da giustificativo di spesa [in ]; [b]= periodo di ammortamento del bene [mesi]; [c] = periodo di utilizzo nel progetto [mesi]; [d] = % di utilizzo nel periodo di riferimento del progetto [%] Il costo a carico del progetto [e] risulterà: [e] = [a] * [c] * [d]% [b] ***************************************************************************** Esempio numerico: [a] = costo del bene = [b] = periodo di ammortamento del bene = 60 mesi [c] = periodo di utilizzo nel progetto = 24 mesi; [d] = % di utilizzo nel periodo di riferimento del progetto = 50%. 21 Ai sensi del punto 10 lett. A) del bando si ricorda che le spese per prestazioni effettuate da titolari, soci, amministratori, e coloro che comunque ricoprono cariche sociali, sono ammissibili unicamente se iscritti al Libro Unico del Lavoro e nella gestione separata INPS. 12

13 Il costo ammissibile ad agevolazione[e] risulterà: [e] = * 24* 50% = complessivi 60 Indicare la percentuale del costo da imputare all attività di ricerca e quella da imputare all attività di sviluppo. Indicare quale WP (fino ad un massimo di 6) viene interessato dalla spesa esposta, utilizzando l apposito menù. Al fine di una più dettagliata imputazione dei costi, si prega di voler associare ad ogni spesa un unico WP e, in caso di spesa imputabile a più WP, di ripeterla, imputando le singole quote parte ai WP interessati. Si precisa che, qualora l impresa non abbia ancora provveduto a compilare la sezione dedicata ai WP, il sistema non potrà evidenziare alcuna opzione e pertanto l impresa sarà tenuta ad aggiornare le spese, una volta inseriti gli obiettivi. C) Acquisizione di competenze tecniche, di know-how, di risultati di ricerche, di brevetti, di diritti di licenza e altri diritti di proprietà intellettuale Tale macrovoce di spesa potrà essere valorizzata solo nel caso in cui l impresa abbia indicato che il progetto concerne anche attività di ricerca. Fornire una indicazione generale della macrovoce di spesa e delle motivazioni delle scelte. Descrizione: fornire una descrizione della singola spesa esposta. Destinatario della spesa: attraverso l apposito menù a tendina, indicare il destinatario cui imputare la spesa. L elenco dei destinatari viene visualizzato in funzione delle ragioni sociali indicate nell anagrafica dell aggregazione, la cui compilazione è pertanto propedeutica alla presente sezione. Qualora l impresa non valorizzi tale campo la spesa si intenderà imputata all impresa capofila. Importo: indicare l importo richiesto ad agevolazione. Indicare quale WP (fino ad un massimo di 6) viene interessato dalla spesa esposta, utilizzando l apposito menù. Al fine di una più dettagliata imputazione dei costi, si prega di voler associare ad ogni spesa un unico WP e, in caso di spesa imputabile a più WP, di ripeterla, imputando le singole quote parte ai WP interessati. Si precisa che, qualora l impresa non abbia ancora provveduto a compilare la sezione dedicata ai WP, il sistema non potrà evidenziare alcuna opzione e pertanto l impresa sarà tenuta ad aggiornare le spese, una volta inseriti gli obiettivi. D) Servizi di consulenza Fornire una indicazione generale della macrovoce di spesa e delle motivazioni delle scelte. Descrizione: fornire una descrizione della singola spesa esposta. Destinatario della spesa: attraverso l apposito menù a tendina, indicare il destinatario cui imputare la spesa. L elenco dei destinatari viene visualizzato in funzione delle ragioni sociali indicate nell anagrafica dell aggregazione, la cui compilazione è pertanto propedeutica alla presente sezione. Qualora l impresa non valorizzi tale campo la spesa si intenderà imputata all impresa capofila. Importo: indicare l importo richiesto ad agevolazione. Indicare la percentuale del costo da imputare all attività di ricerca e quella da imputare all attività di sviluppo. 13

14 Indicare quale WP (fino ad un massimo di 6) viene interessato dalla spesa esposta, utilizzando l apposito menù. Al fine di una più dettagliata imputazione dei costi, si prega di voler associare ad ogni spesa un unico WP e, in caso di spesa imputabile a più WP, di ripeterla, imputando le singole quote parte ai WP interessati. Si precisa che, qualora l impresa non abbia ancora provveduto a compilare la sezione dedicata ai WP, il sistema non potrà evidenziare alcuna opzione e pertanto l impresa sarà tenuta ad aggiornare le spese, una volta inseriti gli obiettivi. E) Utilizzo di laboratori non disponibili presso uno dei beneficiari Fornire una indicazione generale della macrovoce di spesa. Descrizione: fornire una descrizione della singola spesa esposta. Ubicazione del laboratorio e motivazione della scelta: specificare l ubicazione del laboratorio e la motivazione che ha indotto l ATS all utilizzo dello stesso (dotazioni, spazi, etc..). Destinatario della spesa: attraverso l apposito menù a tendina, indicare il destinatario cui imputare la spesa. L elenco dei destinatari viene visualizzato in funzione delle ragioni sociali indicate nell anagrafica dell aggregazione, la cui compilazione è pertanto propedeutica alla presente sezione. Qualora l impresa non valorizzi tale campo la spesa si intenderà imputata all impresa capofila. Importo: indicare l importo richiesto ad agevolazione. Indicare la percentuale del costo da imputare all attività di ricerca e quella da imputare all attività di sviluppo. Indicare quale WP (fino ad un massimo di 6) viene interessato dalla spesa esposta, utilizzando l apposito menù. Al fine di una più dettagliata imputazione dei costi, si prega di voler associare ad ogni spesa un unico WP e, in caso di spesa imputabile a più WP, di ripeterla, imputando le singole quote parte ai WP interessati. Si precisa che, qualora l impresa non abbia ancora provveduto a compilare la sezione dedicata ai WP, il sistema non potrà evidenziare alcuna opzione e pertanto l impresa sarà tenuta ad aggiornare le spese, una volta inseriti gli obiettivi. F) Spese generali Fornire una indicazione generale della macrovoce di spesa e delle motivazioni delle scelte. Descrizione: fornire una descrizione della singola spesa esposta. Destinatario della spesa: attraverso l apposito menù a tendina, indicare il destinatario cui imputare la spesa. L elenco dei destinatari viene visualizzato in funzione delle ragioni sociali indicate nell anagrafica dell aggregazione, la cui compilazione è pertanto propedeutica alla presente sezione. Qualora l impresa non valorizzi tale campo la spesa si intenderà imputata all impresa capofila. Importo: indicare l importo richiesto ad agevolazione. Indicare la percentuale del costo da imputare all attività di ricerca e quella da imputare all attività di sviluppo. Indicare quale WP (fino ad un massimo di 6) viene interessato dalla spesa esposta, utilizzando l apposito menù. Al fine di una più dettagliata imputazione dei costi, si prega di voler associare ad ogni spesa un unico WP e, in caso di spesa imputabile a più WP, di ripeterla, imputando le singole quote parte ai WP interessati. Si precisa che, qualora l impresa non abbia ancora provveduto a compilare la sezione dedicata ai WP, il sistema non potrà evidenziare alcuna opzione e pertanto l impresa sarà tenuta ad aggiornare le spese, una volta inseriti gli obiettivi. 14

15 G) Altri costi di esercizio Tale macrovoce di spesa potrà essere valorizzata solo nel caso in cui l impresa abbia indicato che il progetto concerne anche attività di sviluppo. Fornire una indicazione generale della macrovoce di spesa e delle motivazioni delle scelte. Descrizione: fornire una descrizione della singola spesa esposta. Destinatario della spesa: attraverso l apposito menù a tendina, indicare il destinatario cui imputare la spesa. L elenco dei destinatari viene visualizzato in funzione delle ragioni sociali indicate nell anagrafica dell aggregazione, la cui compilazione è pertanto propedeutica alla presente sezione. Qualora l impresa non valorizzi tale campo la spesa si intenderà imputata all impresa capofila. Importo: indicare l importo richiesto ad agevolazione. Indicare quale WP (fino ad un massimo di 6) viene interessato dalla spesa esposta, utilizzando l apposito menù. Al fine di una più dettagliata imputazione dei costi, si prega di voler associare ad ogni spesa un unico WP e, in caso di spesa imputabile a più WP, di ripeterla, imputando le singole quote parte ai WP interessati. Si precisa che, qualora l impresa non abbia ancora provveduto a compilare la sezione dedicata ai WP, il sistema non potrà evidenziare alcuna opzione e pertanto l impresa sarà tenuta ad aggiornare le spese, una volta inseriti gli obiettivi. H) Concessione e riconoscimento di brevetti e altri diritti di proprietà intellettuale. Tale macrovoce di spesa non può costituire intervento autonomo. Fornire una indicazione generale della macrovoce di spesa e delle motivazioni delle scelte. Descrizione: fornire una descrizione della singola spesa esposta. Descrivere i possibili sviluppi del progetto e le conseguenti necessità/possibilità di conseguire un brevetto. Destinatario della spesa: attraverso l apposito menù a tendina, indicare il destinatario cui imputare la spesa. L elenco dei destinatari viene visualizzato in funzione delle ragioni sociali indicate nell anagrafica dell aggregazione, la cui compilazione è pertanto propedeutica alla presente sezione. Qualora l impresa non valorizzi tale campo la spesa si intenderà imputata all impresa capofila. Tale voce di spesa potrà essere valorizzata solo per le PMI. Importo: indicare l importo richiesto ad agevolazione. Indicare la percentuale del costo da imputare all attività di ricerca e quella da imputare all attività di sviluppo. Indicare quale WP (fino ad un massimo di 6) viene interessato dalla spesa esposta, utilizzando l apposito menù. Al fine di una più dettagliata imputazione dei costi, si prega di voler associare ad ogni spesa un unico WP e, in caso di spesa imputabile a più WP, di ripeterla, imputando le singole quote parte ai WP interessati. Si precisa che, qualora l impresa non abbia ancora provveduto a compilare la sezione dedicata ai WP, il sistema non potrà evidenziare alcuna opzione e pertanto l impresa sarà tenuta ad aggiornare le spese, una volta inseriti gli obiettivi. 15

16 Riepilogo Spese: Riepilogo spese e piano finanziario Sezione di sola consultazione. Il sistema Bandi on line renderà visibili i totali delle macrovoci di spesa inserite in corso di compilazione. Sulle righe verranno visualizzati tutti i destinatari, sulle colonne verranno visualizzate le macrovoci di spesa al lordo delle percentuali indicate da bando (importi valorizzati manualmente dall utente). Le spese saranno suddivise per attività di ricerca ed attività di sviluppo 22. Il sistema Bandi on line calcolerà in automatico il contributo massimo richiedibile, suddividendolo per i singoli destinatari e per attività di ricerca e sviluppo (sulla base degli importi indicati dall utente) 23. Piano finanziario: L utente deve fornire una descrizione delle fonti finanziarie che intende attivare per coprire la parte di fabbisogno non assistita dall agevolazione (capitale proprio, finanziamenti, etc.). Massimo 4000 caratteri. PERSONE COINVOLTI NELL INIZIATIVA/INVESTIMENTO L impresa per ogni soggetto interno (punto 10 lett. A del bando) deve compilare la relativa scheda di presentazione (sostitutiva del curriculum vitae, da allegare facoltativamente nel caso in cui i campi descrittivi non fossero sufficienti). In lista cv per spese, l utente troverà in visualizzazione tutte le schede di presentazione del personale inserite; in inserimento cv per spese, l utente potrà inserire nuove schede di presentazione. I campi sono tutti obbligatori al fine della presentabilità della domanda. I dati della scheda di presentazione sono i seguenti: Cognome e Nome: inserire il nominativo della persona; Titolo: DO = Dottorato; LT = laurea tecnica; DT = diploma tecnico NT = laurea o diploma non tecnico ND = nessun di diploma; Società di appartenenza: attraverso l apposito menù a tendina, indicare il destinatario presso cui il soggetto indicato è impiegato. L elenco dei destinatari viene visualizzato in funzione delle ragioni sociali indicate nell anagrafica dell aggregazione, la cui compilazione è pertanto propedeutica alla presente sezione. Qualora l impresa non valorizzi tale campo la spesa si intenderà imputata all impresa capofila; Dipendente/ amministratore: l utente deve indicare se il soggetto indicato sia un dipendente o un amministratore e, in caso sia amministratore, dovrà valorizzare il successivo campo numerico relativo al costo annuo dello stesso. Su tale importo il sistema Bandi on line calcolerà le percentuali di cui al punto 10 lett. A del bando. Assunzione da effettuare: specificare se il soggetto indicato sia già assunto presso il destinatario o meno. Nel caso in cui il destinatario non abbia ancora effettuato l assunzione del 22 Ai sensi del punto 6.1 del bando si ricorda che in caso di interventi a valere sulla linea A, non saranno ammesse proposte progettuali il cui costo totale sia inferiore a e superiore a (calcolato sugli importi al lordo delle percentuali indicate da bando), in caso di interventi a valere sulla linea B non saranno ammesse proposte progettuali il cui costo totale sia inferiore a e superiore a (calcolato sugli importi al lordo delle percentuali indicate da bando). 23 Si precisa che la verifica effettuata dal software è di tipo quantitativo e non qualitativo, essendo tale ultima verifica di spettanza degli uffici preposti all attività istruttoria 16

17 soggetto incaricato, nella scheda di presentazione, al posto del cognome, potrà riportare la dicitura da individuare, fatto salvo l obbligo di fornire una indicazione delle competenze richieste per la mansione, come meglio specificato di seguito. Qualora l impresa abbia la necessità di indicare più soggetti da individuare, al posto del nome dovrà indicarne la numerazione in lettere (Da individuare Uno, Da individuare Due, Da individuare Tre, ecc) Tipo di contratto: nel caso di soggetto già assunto presso il destinatario, specificare il tipo di contratto posto in essere utilizzando l apposito menù a tendina. Qualifica/posizione: l utente deve indicare la qualifica o la posizione che la persona individuata ricopre all interno del destinatario (a mero titolo esemplificativo: ricercatore, tecnico di laboratorio, ecc.) Esperienze professionali: indicare le esperienze professionali svolte in precedenza e attinenti all iniziativa; Conoscenze tecniche: indicare le conoscenze tecniche e le competenze per realizzare le consulenze previste dall iniziativa; Ruolo nell iniziativa: indicare mansioni, incarichi e responsabilità all interno dell intervento; Curriculum vitae: Upload facoltativo 24. FIRMA E PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA Dall indice di compilazione, l utente, col tasto anteprima, ha la possibilità di visualizzare il modulo di domanda di rimodulazione dell investimento in formato PDF al fine della verifica dei dati. Il software Bandi on line produrrà nel PDF della domanda un elenco, con relativa tracciatura dell impronta digitale, della documentazione che l impresa avrà caricato sul sistema durante la compilazione di tutta l istanza di agevolazione. Una volta compilate tutte le schermate e allegata la documentazione richiesta, vale a dire una volta che tutte le sezioni compaiano nell indice di compilazione con l icona in verde, l utente potrà produrre la versione definitiva della domanda di rimodulazione dell investimento in pdf, e visualizzarla col tasto in alto a destra domanda definitiva. Il sistema genererà un link di collegamento al PDF definitivo della domanda di rimodulazione dell investimento in basso sulla sinistra. Le sezioni di compilazione, in questa fase, risulteranno di sola lettura. Tuttavia l utente, qualora ritenga di dover modificare dei dati, potrà usufruire del tasto Modifica Dati ; in automatico il sistema annullerà la domanda definitiva prodotta e l utente potrà andare a modificare tutti i campi. Una volta completata nuovamente la domanda (tutte le icone dell indice di compilazione in verde ), l utente dovrà rigenerarne la versione definitiva. L utente, per firmare la domanda di rimodulazione dell investimento, dovrà cliccare sul link scarica domanda e salvarla sul proprio pc in locale. Il documento scaricato sul proprio pc sarà un PDF. Il legale rappresentante dovrà firmare il documento a mezzo firma digitale. Il sistema non permetterà l invio di domande non firmate digitalmente. L utente può utilizzare qualsiasi tipologia di firma digitale, sia mediante smart card e relativo lettore, sia mediante chiavetta USB, rilasciata da qualsiasi Ente a tal fine accreditato 25. Si precisa che, al pari del documento di 24 Ai sensi del punto 14 del bando si ricorda che i documenti allegati in formato elettronico alla domanda devono essere completi e leggibili in tutti i loro contenuti e in formato PDF 25 Per l utilizzo della firma digitale invitiamo l utente a fare riferimento al proprio kit di firma. 17

18 riconoscimento, anche la firma digitale dovrà essere in corso di validità al momento della presentazione della domanda. Una volta firmato digitalmente il documento è necessario salvarlo col programma di firma installato 26. Attraverso il pulsante sfoglia, nell indice di compilazione, l utente dovrà andare a riprendere il file della domanda scaricata e firmata digitalmente e, attraverso il pulsante in alto sulla destra Upload, ricaricare il documento nel sistema, che verrà riconosciuto grazie alla tracciabilità informatica dello stesso. È possibile eseguire l upload solo di file con estensione p7m; non saranno pertanto accettati formati diversi. In questa fase l utente potrà comunque, se lo ritenesse necessario, apportare modifiche ai dati della domanda di rimodulazione dell investimento grazie al tasto in alto sulla destra Modifica dati ; in automatico il sistema annullerà la domanda definitiva prodotta e l utente potrà andare a modificare tutti i campi. Completate le modifiche, l utente potrà generare una nuova versione definitiva della domanda che andrà nuovamente scaricata, firmata digitalmente e caricata a sistema. Una volta firmata la domanda di rimodulazione dell investimento e resa disponibile a sistema, il sistema visualizzerà un pulsante recante la dicitura presenta. Tale funzionalità sarà attiva solo a partire dalle ore 8.30 alle ore dei giorni indicati nella richiesta di documentazione per la rimodulazione dell investimento ricevuta dall impresa, salvo festività, sabati e domeniche Presentata la domanda di rimodulazione dell investimento, il sistema genererà in automatico un messaggio contenente gli estremi della presentazione e della documentazione prodotta, che verrà ricevuto dall impresa dopo le ore del medesimo giorno di presentazione della domanda. 26 Per l utilizzo della firma digitale invitiamo l utente a fare riferimento al proprio kit di firma. 18

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI E GLI ENTI PUBBLICI Versione 1.1 del 06/12/2013 Sommario Premessa... 3 Passo 1 - Registrazione dell Amministrazione/Ente...

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 8 marzo 2013, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MODELLO S1 TRASFERIMENTO SEDE DA ALTRA PROVINCIA ISTRUZIONI TRIVENETO PARAGRAFO 5.4 E 12.4 Si fa presente

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

della domanda di agevolazione

della domanda di agevolazione Guida alla presentazione della domanda di agevolazione 1. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La domanda di agevolazione e i relativi allegati, pena l inammissibilità della stessa domanda, devono essere

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Obiettivo del Documento

Obiettivo del Documento La firma digitale Obiettivo del Documento L obiettivo di questo documento è quello di offrire una guida rapida all utilizzatore sullo strumento di firma digitale. Qualsiasi altro approfondimento su normative

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it 1 Introduzione...3 2 Registrazione di un nuovo dominio gov.it...3 3 Cambia Dati di un dominio...9 3.1 Variazione record di zona o DNS Dominio con

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI 1. PREMESSA Il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), attraverso la Direzione Generale per la Lotta

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI DECRETO 24 SETTEMBRE 2014

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI DECRETO 24 SETTEMBRE 2014 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI DECRETO 24 SETTEMBRE 2014 Circolare n. 68032 del 10 dicembre 2014 INTRODUZIONE Questa guida è stata realizzata per facilitare la compilazione

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013-

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013- Progetto SINTESI Dominio Provinciale Guida alla compilazione del form di Accreditamento -Versione Giugno 2013- - 1 - Di seguito vengono riportate le indicazioni utili per la compilazione del form di accreditamento

Dettagli

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Dipartimento Comunicazione Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Sommario 1. Premessa... 3 2. Identificazione al Portale di Roma Capitale tramite documento d identità... 4 2.1 Registrazione

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI BANDO SVILUPPO DI RETI LUNGHE PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE DELLE FILIERE TECNOLOGICHE CAMPANE - FAQ Frequent Asked Question : Azioni di sistema per l internazionalizzazione della filiera tecnologica

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - BRESCIA Sportello Telematico CERC PROCEDURA AGGIORNATA 2012 Brescia, 11 dicembre 2012 1 SERVIZIO WEB PER IL DEPOSITO DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTI

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI 1. Dotazioni informatiche minime: Pc con accesso ad internet Contratto Telemaco

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE)

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) Sono pervenuti in merito al Bando riservato alle P.M.I. pubblicato sul sito dell ASI in data 11 agosto 2010

Dettagli

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013.

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013. REGIONE AUTONOMA DELLA LA SARDEGNA L Assessore Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività di informazione e promozione del PSR 2007/2013. Dotazione finanziaria Il fabbisogno

Dettagli

Direzione Generale dell Industria

Direzione Generale dell Industria PO R FESR 2007-2013 A sse VI C om petitività- Linee di attività 6.2.2.i) e 6.2.3.a) D eliberazione della G iunta Regionale n. 51/25 del 24.09.2008 Interventi per favorire l'innovazione del sistem a delle

Dettagli

Iscrizione al ReGIndE. tramite il Portale dei Servizi Telematici

Iscrizione al ReGIndE. tramite il Portale dei Servizi Telematici Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A. www.procedure.it Iscrizione al ReGIndE (Registro Generale degli Indirizzi Elettronici) tramite il Portale dei Servizi Telematici Vademecum operativo realizzato dalla società

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia. TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.it Firenze,.18. (?D.-l ~ AI SIGG.RI PRESIDENTIDEGLI ORDINI

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE Pag. 1 di 14 MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE INTRODUZIONE Pag. 2 di 14 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 PREMESSA... 3 2.... 4 2.1 - HOME PAGE...

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI DI SMOBILIZZO DEL CREDITO CERTIFICATO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE AMMINISTRAZIONI DEBITRICI Versione 1.1 del 06/12/2013

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI Art. 1, comma 89, Legge n. 147/2013 DM n. 307/2014 Circolare MIT 22.9.2014, n. 18358 Modena, 07 ottobre 2014 La Finanziaria 2014 ha previsto

Dettagli