L origine dell aumento dei prezzi dei cereali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L origine dell aumento dei prezzi dei cereali"

Transcript

1 L origin dll aumnto di przzi di crali Matild Frrtto L aumnto di przzi di bni drivati dalla trasformazion di crali (pan, biscotti, pasta cc.) è fort, ma fors i suoi fftti sono più sri pr i pasi povri ch pr qulli ricchi. La causa sta nll aumnto di margini di trasformatori di tradr di crali, ma anch nlla scarsità di offrta di crali causata da siccità d rrori dll politich agricol urop amrican, oltr ch dall aumnto dlla domanda da part di pasi mrgnti. Pr ora la produzion di biocarburanti ha un fftto minor. Introduzion L aumnto dl przzo di pan pasta ha dato luogo, rcntmnt, a una campagna stampa, ch n ha indicato la causa primaria nll incrmnto dlla domanda di crali pr la produzion di biocarburanti. Qusta rlazion è particolarmnt fficac a livllo psicologico prché va a sfruttar sia l paur dl passato sia i timori pr il futuro di molti occidntali. Inngabilmnt il pan è l alimnto ch, pr la sua passata cntralità nlla dita, voca nll immaginario collttivo italiano gli spttri dlla fam popolar i biocarburanti rintrano tra qull nuov tcnologi ch, dominat dai potnti dlla trra, si carattrizzano agli occhi di molti pr valnz ticamnt ngativ, quali il dannggiamnto dll ambint lo sfruttamnto dll risors di pasi più povri. L fftto positivo di qusta campagna stampa è stato qullo di richiamar l attnzion pubblica sull rlazioni sistnti tra mrcato dll matri prim prodotti di largo consumo alimntar: è indubbio ch snza l co sugli aumnti di przzi di pan pasta, l aumnto dl przzo di crali non avrbb intrssato l opinion pubblica. Appar, prò, opportuno vidnziar ch qullo di crali è un mrcato norm, mondial talmnt complsso, sia nl suo insim sia nll filir ch lo compongono, ch è praticamnt impossibil individuar prcisi rapporti di causa-fftto. Qulla ch si propon è, quindi, una brv analisi dl comparto, anch ngli asptti tcnici produttivi ch lo carattrizzano, con lo scopo di arrivar a dfinir una sri di ipotsi ch sta alla bas dll aumnto dl przzo di crali, con particolar attnzion all du principali commoditis dl comparto: frumnto mais. 122 Matild Frrtto Dipartimnto di Sociologia Ricrca Social Univrsità dgli Studi di Milano-Bicocca numro 1/2008 Mrcato

2 Gli impighi i grandi attori I crali sono tra l coltivazioni più diffus a livllo mondial poiché, pr ncssità tradizion, si pongono alla bas dlla filira alimntar, sia umana sia animal. Solo una minima part di crali vin consumata allo stato di prodotto raccolto; la maggior part è consumata commrcializzata ai vari stadi dlla trasformazion, andando a intrssar divrs filir. In rlazion agli impighi alimntari possono ssr ricordat l filir più conosciut, com qull lgat alla produzion di grani, granll, trinciati, fiocchi, farin smol - utilizzati sia nll prparazioni di prodotti a uso umano (circa il 70% dlla produzion mondial di frumnto) sia in qull di mangimi dstinati all alimntazion animal (a livllo mondial, comprs l smnti, si tratta dl 70% dl mais prodotto, 80% in UE USA) - ma anch qull dgli oli alimntari, dgli amidi, di dolcificanti dgli alcolici. Tutt qust filir, ancora riconducibili all produzioni di qulla matria prima, vanno poi a intgrarsi con altr filir post a vall, ch danno luogo a prodotti ni quali, spsso, la matria prima non è quasi più individuabil. All produzioni cralicol dstinat al consumo alimntar vanno ad aggiungrsi altri tipi di produzioni, ch originano filir compltamnt diffrnti, com qull rlativ alla produzion di smnti, di vrnici lubrificanti, di alcool non dstinato al consumo alimntar, di prodotti bas pr la farmacutica la cosmtica. Altr gamm di prodotti vngono ottnut dal riutilizzo dgli scarti dll lavorazioni cralicol, l pul l pagli, ch trovano impigo in agricoltura in mangimistica ma, opportunamnt trattat, anch in sttori molto lontani. Tra l produzioni ottnibili dai crali possono ssr annovrati anch i biocarburanti. L aumnto di przzi dll matri prim non può, quindi, non avr un fftto a cascata sull produzioni collgat ma, pr azion dgli intrmdiari, non vi è né linarità né proporzionalità nll aumnto di przzi di bni agricoli di qulli di molti prodotti drivati. Mrcologicamnt, sulla bas di volumi prodotti commrcializzati a livllo mondial, i crali vngono distinti in du grandi catgori: i crali maggiori, cioè frumnto, mais orzo, i crali minori, cioè avna, miglio, sgal, sorgo altri. 1 Qusta distinzion è dipndnt dall tcnich di slzion gntica varital, ch hanno consntito di ottnr varità strmamnt slzionat produttiv pr i crali maggiori. L opra di slzion ha rso conomicamnt più vantaggiosa la coltivazion di qusti crali risptto a qulli minori ch, fino alla mtà dl '900, rano molto diffusi anch ni Pasi Sviluppati (PS). Rusticità bassa produttività sono gnralmnt l du principali carattristich di crali minori n motivano la consistnt prsnza ni pasi più povri, dov hanno ancora un importanza rilvant nll alimntazion umana. 1 Il riso, ch è un cral maggior rapprsnta una dll più rilvanti commoditis cralicol, vin abitualmnt disaggrgato dagli altri prché non n è un prftto succdano prsnta carattristich di mrcato particolari. numro 1/2008 Mrcato 123

3 Pr smpio, la quasi totalità dlla produzion di miglio dl suo consumo pr l alimntazion umana sono concntrati in Africa Asia (ntramb con valori intorno al 48% dl total prodotto al mondo), mntr ni PS è utilizzato in farmacutica o pr l alimntazion dgli ucclli domstici. I crali minori sono prvalntmnt dstinati all autoconsumo al mrcato intrno ni Pasi in Via di Sviluppo (PVS) o a produzioni di nicchia ni PS; hanno prtanto un importanza dl tutto marginal nl mrcato cralicolo mondial. Qusto mrcato si basa sulla produzion sulla commrcializzazion di crali maggiori di loro trasformati muov normi intrssi. Pur rifrndosi soprattutto al commrcio fisico dll matri prim (il cui quantitativo è molto ridotto: si stimano quot variabili, pr mais frumnto, tra il 5 il 10% dlla produzion annual), qusti intrssi sono molto rilvanti dal punto di vista finanziario. Infatti i crali, com altr commoditis agricol, sono quotati in Borsa (Chicago è la Borsa di rifrimnto a livllo mondial) il mrcato borsistico dll matri prim (trading) influnza dirttamnt il przzo di crali in gnral. Va aggiunto ch qusto mrcato, sia in UE sia in USA, è dominato da un numro ridottissimo di grandi imprs organizzat, prvalntmnt nlla forma di multinazionali. Si stima (Scoppola, 2000, p. 77) ch l multinazionali nlla filira di crali smi olosi dtngano l sgunti quot di mrcato: nlla UE l 80% dl trading, il 75% dll industria di triturazion, il 66% dll industria dll amido; in USA il 70% dl trading, il 76% dll industria di triturazion, il 60% di drivati dl mais, il 61% dll industria molitoria. Si tratta di mno di una dcina di imprs opranti su ntrambi i mrcati a livllo di trading o a tutti i livlli dll filir. L multinazionali di crali fanno principalmnt capo a USA, Argntina, Francia, Svizzra, Italia Gran Brtagna. La prsnza di qusti grandi opratori, ch sono anch produttori di smnti coltivatori di suprfici molto sts, può avr impatti molto ngativi ni PVS, s non govrnata istituzionalmnt. L grandi produzioni monocolturali, ch spsso producono dsrtificazion, sottraggono risors fisich all popolazioni locali, utilizzando trra, in alcuni casi, acqua, 2 sostitundosi all produzioni tradizionali di crali minori. L occupazion dll trr la non coltivazion di crali minori sono tra l caus principali dll inurbamnto dll popolazioni rurali dlla dipndnza di PVS, pr la bas alimntar, dai crali maggiori importati dai PS ch n sono i propritari, indipndntmnt dall località di produzion dll matri prim. La Banca Mondial stima ch l aumnto di przzi di bni alimntari, originato dall aumnto dl przzo di crali, avrà È bn chiarir ch la gran part di crali, comprso il riso ch in molt parti dl mondo è coltivato in asciutta (snza sommrsion dll suprfici invstit), non richid irrigazion - qusto spiga l grandi suprfici a frumnto a orzo di principali produttori australiani, francsi, nord-amricani, sud-amricani, ucraini. L unica grand cczion è rapprsntata dal mais, ch può ssr prodotto, in modo fficint, su suprfici irrigat in un rapporto di convrsion strmamnt lvato pari a 4-5 unità d acqua pr unità di prodotto. Non vi è, quindi, un dirtto rapporto di succdanità nlla sclta dll coltur tra, pr smpio, frumnto mais; c è sicuramnt una rlazion tra l politich attuat sullo sfruttamnto la gstion dlla risorsa acqua l coltur ch si vogliono sviluppar. numro 1/2008 Mrcato

4 un fftto inflattivo sui PVS comprso tra il 25 75%. Il rang, molto ampio, è dato da du indici principali: la dipndnza alimntar dall importazioni il livllo di povrtà rlativa. La diminuzion dl potr d acquisto raggiungrà, quindi, livlli allarmanti in qull ar (Africa sub-sahariana d Estrmo Orint) nll quali l importazioni siano molto rilvanti il pso dlla spsa alimntar sia prossimo o suprior al 50% dl rddito procapit. L principali variabili dlla produzion Insim alla soia, i crali maggiori sono, tra l produzioni agricol, qull ch più si avvantaggiano dll conomi di scala a rndimnti crscnti, consntndo all aumntar dll suprfici invstit significativ riduzioni di costi di produzion, prvalntmnt di qulli fissi, pr unità final prodotta. A przzi 2005, si stimava ch nlla UE la dimnsion azindal ottimal, pr cominciar ad assicurar profitti, foss di circa 50 ha; 3 la tndnza, quindi, è di invstir in crali maggiori grandi suprfici di trrno, ch consntono di sguir i ncssari trattamnti, trrstri ari, in modo fficint. I divrsi gradi di intgrazion dll unità produttiva agricola con i succssivi livlli dlla filira motivano i diffrnti profitti tra grandi produttori, molto intgrati, piccoli produttori, poco intgrati: infatti, più ci si intgra a vall dlla filira agroalimntar, dalla produzion agricola vrso l produzioni a lvato valor aggiunto, più ci si assicurano profitti crscnti. La produttività è l altro lmnto chiav d è lgata alla sclta dlla varità. Qull sminat possono avr diffrnti rs in campo, a sconda dl clima dlla tipologia di trrni invstiti; l matri prim ottnut possono dar divrs rs ni procssi di trasformazion. Pur ssndoci smpr succdanità tra crali pr i diffrnti usi, gli opratori di PS, disponndo di un grand patrimonio di varità cralicol (brvttat), tndono a promuovr l uso dll varità ch possano assicurar, in ntramb l filir, l massim produttività ai minori costi di produzion. Così, pr smpio, com nl mrcato dl mais hanno grand pso l varità idon pr la produzion di insilati, granll panlli dstinati all alimntazion dl bstiam, nll ambito dl mrcato dl frumnto tnro assumono smpr maggior rilvanza alcun varità (grani di forza), prodott prvalntmnt in Canada largamnt importat nlla UE in Italia, slzionat pr l uso industrial dll farin: i loro lvati contnuti di protin consntono di assorbir sino all 80% di acqua nlla prparazion di pan, past scch past livitat (pizza). Pr la produzion di biocarburanti ottnuta dal mais l più idon appaiono alcun varità gnticamnt modificat con brvtto USA. 3 Nlla mdia, l azind urop si attstano intorno ai 20 ha, qulla di farmr amricani intorno ai 200 ha. numro 1/2008 Mrcato 125

5 Il problma dll ccdnz Dall inizio dgli anni '90 ai nostri giorni, lo scacchir mondial ha subito notvolissimi mutamnti in trmini sia gopolitici sia socioconomici. Il nuovo asstto ha avuto profond consgunz sul funzionamnto di mrcati dll commoditis agricol, di crali in particolar. USA UE sono stati, continuano a ssr, i du principali attori di qusti mrcati (gli USA pr il mais, l cui sportazioni sono pari a quasi la mtà dll sportazioni mondiali; la UE pr frumnto orzo). Il loro ruolo è prò profondamnt cambiato risptto al passato quando, ssndo l du potnz gmoni a livllo mondial, dttavano l rgol di commrcio al rsto dl mondo, anch a qui pasi ch pur risultavano importanti sportatori ntti, com Argntina Australia. 4 La spinta vrso una maggior libralizzazion di mrcati agricoli, soprattutto da part di pasi dl Sud dl mondo di grandi sportatori ntti sia storici sia nuovi, è divntato uno di principali motivi di conflitto in tutt l contrattazioni dl WTO. Fino ai primi anni '80, il sttor agricolo in USA CEE potva ssr considrato stratgico pr du principali motivi: i quantitativi di prodotti, ch consntivano l autosufficinza l sportazioni; l importanza dl voto agricolo (garantito da un numro lvato di agricoltori, anch molto piccoli) sull dcisioni dll politich conomich intrn. L autosufficinza non ra un problma dgli USA, sportatori ntti dotati di un agricoltura fort prché molto stsa produttiva. Lo ra, invc, pr la CEE, ch invstì molto pr sviluppar, anch ni pasi mno dotati com l Italia, i tr principali comparti: crali, carn latt. Il voto agricolo ra molto important pr ntrambi USA CEE vararono, con strumnti molto divrsi ch hanno dato prò risultati analoghi, importanti azioni di politica agraria volt al potnziamnto dll propri agricoltur a livllo intrno, mdiant politich di sostgno di przzi di mrcati agricoli, alla protzion dll mdsim vrso l strno, mdiant un sistma di dazi, tariffari no. La fort protzion di mrcati intrni si traducva, pr i consumatori uropi, in przzi più alti di qulli mondiali (gli USA agivano, invc, mdiant il sostgno a ttaro coltivato, scaricandon gli onri a livllo di tassazion) l ccdnz produttiv, ch avrbbro fatto abbassar i przzi intrni, vnivano vndut sui mrcati mondiali, spsso al ribasso. La concorrnza sui mrcati intrni da part dgli altri produttori mondiali vniva rgolata, sulla bas dll signz, dal sistma di dazi, mobili nl caso dlla CEE (przzo soglia). I commrci agricoli riguardavano prvalntmnt commoditis prodotti drivati ch si insrivano nl più ampio contsto di rgionalizzazion dll rlazioni tra pasi; qusto contsto ra abbastanza stabil il commrcio, non Attualmnt UE USA, Russia, Cina, India, Argntina Australia producono circa l 80% dll produzioni mondiali di frumnto il 65% di qull di mais. numro 1/2008 Mrcato

6 solo qullo di prodotti agricoli, svolgva una funzion positiva pr il bnssr conomico (trad cration), sia pur in forma sbilanciata dl tutto favorvol ai PS, USA CEE tra i primi. Il punto di passaggio tra la situazion storica l attual scnario dll rlazioni intrnazionali tra pasi è individuabil, pr i mrcati dll commoditis agricol di crali in particolar, nll Uruguay round ( ), ch bb com azion principal la forzatura di blocchi doganali mssi dalla UE dagli USA da part dgli storici produttori di commoditis agricol pr l sportazion (Canada Australia), da molti pasi dl Cntro Sud Amrica da alcuni PVS mrgnti ch, com misura contro la povrtà intrna, avvano invstito nlla produzion di commoditis agricol da dstinar all sportazion pr migliorar il proprio PIL (India Tailandia). Il conflitto scoppiò nlla sconda mtà dgli anni 80, quando gli ccssi protzionistici di USA CEE provocarono, a causa dll normi scort immss sui mrcati mondiali, il crollo dl przzo mondial di crali. Gli sportatori ntti, fortmnt dannggiati in trmini di rddito nazional, si opposro all sclt fatt dagli amricani dagli uropi. Allati nl gruppo misto di Cairns, chisro ottnnro ch i mccanismi distorsivi dlla concorrnza, attuati mdiant l azioni di protzionismo di sostgno all propri agricoltur da USA CEE, vnissro gradualmnt ridotti, fino ad annullarsi nl tmpo, pr prmttr una maggior libralizzazion di mrcati dll commoditis agricol a vantaggio di tutti i pasi. PVS NEC ottnnro una riduzion dll protzioni di mrcato anch in altri sttori, oggtto di contnzioso nll ambito dl round GATT: l antico quilibrio si ra rotto avva inizio la globalizzazion. A partir dal 1992, UE USA attuano politich agricol volt a ridurr sia i mccanismi di sostgno sia il livllo di sistmi di protzion dazial. A livllo UE, i du sistmi di intrvnto vngono gradualmnt ridotti: a livllo di dazi rstano significativi, sino alla prima mtà dl 2007, solo qulli su crali latt (produzioni ch mantngono un grand rilivo pr il voto agricolo, soprattutto in Francia in Grmania); a livllo di rgolamntazion sostgno di produttori agricoli vin varata la Riforma Mac Shrry. La Riforma Mac Shrry, profondamnt condizionata dagli accordi GATT, prvd un disaccoppiamnto (dcouplig) tra l politich di sostgno di rdditi agricoli l politich di przzo di mrcato. Lo strumnto utilizzato è qullo dlla mssa a riposo (st-asid) dalla produzion di crali di quot di trrno variabili, di anno in anno, in funzion dll andamnto di domanda offrta. La non coltivazion di trrni a crali vin compnsata dalla UE, scondo critri dati, garantndo agli agricoltori un crto livllo di rddito indipndntmnt dall attività di produzion. Il mccanismo, ch nl tmpo è stato variamnt modificato, si è comunqu rivlato infficac pr la riduzion dll scort di crali dlla UE; anch l azioni USA non hanno favorito una riduzion significativa dll scort, non più libramnt scaricabili sul mrcato mondial. La stazionarità di przzi di crali (rimasti praticamnt invariati alla produzion dal 1985 alla prima mtà dl 2007 sia sui mrcati mondiali sia su qulli intrni di USA UE) a front di un continuo aumnto di costi di produ- numro 1/2008 Mrcato 127

7 zion (causati soprattutto dall aumnto di carburanti fitofarmaci) ha favorito l uscita dal sttor dll piccol azind spinto vrso la convrsion a produzioni più rmunrativ di crali. Qusta dinamica, aggravata dal mccanismo dl dcouplig 5, ha colpito maggiormnt la UE pr la prsnza di numros azind agricol produttrici di piccol dimnsioni ha comportato una frattura tra grandi piccoli produttori. I primi, soprattutto s intgrati con i sgmnti a vall dlla filira, hanno oprato sull ottimizzazion dll conomi di scala, ampliando l suprfici (spsso coltivat da contotrzisti, snza più rifrimnto a una bas azindal), spostando part di propri invstimnti all stro 6 crcando di divrsificar l produzioni. I scondi hanno, invc, oprato sulla riduzion di costi (prvalntmnt fitofarmaci, a scapito dlla produttività) o hanno cssato l attività profssional. Qusta frattura tra gli intrssi di piccoli di grandi produttori si è approfondita con l ingrsso nlla UE, nl 2004, di numrosi pasi dll Est Europa ch sono produttori di crali (frumnto orzo) possono utilizzar grandi suprfici non intrssanti, pr ora, pr usi altrnativi (dilizia). L ultima riforma dll politich agricol comunitari, la Riforma Fishr dl 2003, tin conto di qusta situazion prvd, tra l altro, la sparazion dll politich agricol, distingundol in du pilastri : da un lato qull dstinat all agricoltura profssional, dall altro qull pr lo sviluppo rural l agricoltura multifunzional. L aumnto dl przzo di crali L produzioni agricol di campo, nonostant il progrsso tcnologico, mantngono una fort dipndnza dall andamnto climatico, ch può dannggiar l produzioni influnzarn l rs. Gnralmnt, gli vnti climatici non si manifstano nllo stsso anno a livllo mondial, né pr più annat agrari succssiv; di norma, quindi, l impigo dll scort il commrcio riscono a sopprir, sui mrcati finali, alla carnza di matri prim di mrcati agricoli snza significativi aumnti di przzi. Ngli ultimi du anni, invc, l andamnto climatico ngativo ha psantmnt condizionato la campagna commrcial 2006/2007 di crali minaccia la succssiva poiché, in trmini di prvision, si ritin ch il raccolto di crali dl 2007 risultrà infrior a qullo dll anno La complssità dlla gstion dll accsso agli aiuti comunitari è stata dtrminant ha favorito l uscita dall agricoltura profssional uropa di molti piccoli produttori; ha msso in difficoltà i mdi; ha, invc, agvolato i grandi i grandissimi ch, data la struttura di loro costi di produzion l organizzazion dll imprs (soprattutto s intgrati a vall), rano in grado di ottnr profitti oprando nl mrcato di trarr i massimi vantaggi dal sistma di sostgno comunitario (pr smpio, utilizzando i trrni a st-asid pr i crali pr la produzion di altr coltur via via sostnut dalla UE, com soia, colza, girasol). 6 Nl sttor agricolo vr propri joint-vntur sono stat ralizzat tanto ni sttori dlla produzion commrcializzazion (principalmnt crali carni) quanto nll acquisto di grandi stnsioni di trrno, sia in Cntro Sud Amrica sia ni pasi dll Est oggi mmbri dll Union uropa, dstinat principalmnt alla produzion di crali. numro 1/2008 Mrcato

8 prcdnt. Siccità, caldo piovosità ccssivi hanno dannggiato l produzioni cralicol non solo quantitativamnt, ma anch qualitativamnt. L scort di frumnto si sono rivlat insufficinti a soddisfar la domanda di mrcato sono prossim all saurimnto sia ngli stoccaggi pubblici sia in qulli privati. 7 Sulla bas dll atts climatich ngativ pr il prossimo anno, molti pasi hanno aumntato l suprfici dstinat all smin di crali. 8 I przzi di crali sono, quindi, aumntati anch alla produzion ma, nlla maggioranza, gli agricoltori non hanno avuto altro bnficio ch la riduzion dlla prdita: a livllo agricolo, infatti, gli aumnti di przzi sono andati a compnsar l aumnto di costi di produzion, solo parzialmnt, la caduta dlla produttività. L aumnto di przzi dll matri prim non giustifica, scondo molti analisti opratori di mrcati cralicoli, qullo di prodotti drivati pr il largo consumo umano (pan pasta, pr primi). Una part dgli analisti dl mrcato di crali imputa l aumnto di przzi di bni di consumo al comportamnto spculativo di tradr dgli industriali trasformatori ch scarichrbbro, con un fftto a valanga, i loro maggiori costi sui sgmnti a vall. Un altra part attribuisc la causa dll aumnto di przzi di crali principalmnt alla produzion di biocarburanti, con gli sprgvoli fftti di sottrarr trr alla produzion di bni dstinati al consumo alimntar umano animal. C è molta vrità nlla prima posizion, solo un poco nlla sconda, s la produzion di biotanolo, ottnuto dall varità di mais transgnico USA, vrrà, in un qualch modo, controllata vitando spculazioni in un comparto nodal pr il sttor agricolo. Vanno innanzitutto distinti i du mrcati: qullo dl frumnto da un lato, qullo dll produzioni di commoditis agricol pr la produzion di biocarburanti dall altro. Il frumnto Ngli ultimi anni la produzion mondial di frumnto si è mantnuta, a causa di przzi stagnanti dll aumnto di costi di produzion, intorno ai 600 milioni di tonnllat; il consumo mondial, invc, è crsciuto prvalntmnt pr l aumnto di domanda da part di PVS; il mrcato prsnta, quindi, una tndnza struttural di prvalnza dlla domanda sull offrta. 7 Nlla UE si è passati da 14 milioni di tonnllat all inizio dlla campagna commrcial 2006/2007 a 1 milion di tonnllat a sttmbr Nlla UE, a mtà sttmbr 2007, la Commission Agricoltura ha dciso di fissar a zro il st-asid pr l smin autunnali dl 2007 pr qull primavrili dl La Commission ha, infatti, stimato ch un cattivo raccolto 2008, unito a un ritiro dl 10% dll suprfici a sminativi (la quota dl st-asid), potrbb sporr il mrcato intrno dll Union a rischi potnzialmnt gravi. Alla fin di sttmbr, il Commissario pr l Agricoltura lo Sviluppo Rural dlla UE ha stabilito ch vngano aboliti i dazi sull importazion di crali pr l anno di commrcializzazion in corso (ch si concludrà il 30 giugno 2008), ch contstualmnt vngono abolit anch l rstituzioni. numro 1/2008 Mrcato 129

9 Il cattivo andamnto dll ultim du annat ha comportato una dcisa riduzion dll scort (da quasi 200 milioni di tonnllat dgli stock iniziali dl 2002 ai prvisti 100 milioni pr la campagna in corso) ch, sommat all atts ngativ pr la prossima campagna, hanno avuto un impatto immdiato sui mrcati finanziari ch da tmpo insriscono ni principali paniri di invstimnto prodotti drivati, lgati prciò all andamnto di przzi dll commoditis agricol. Qusto giustifica l ultimo snsibil aumnto dl przzo dl frumnto di suoi drivati, prché l quotazioni borsistich, ch riflttono l tnsioni prsnti sul mrcato, sono snsibilmnt influnzat dai mccanismi spculativi ch sui mrcati finanziari agiscono da fattor moltiplicativo. Va, inoltr, considrato ch, nonostant il frumnto sia coltivato in tutto il mondo, i grandi sportatori risultano ssr USA, Canada, Australia, UE-27 Argntina, ch da soli rapprsntano quasi l 80% dll sportazioni mondiali di qusto cral. India Cina dstinano la loro produzion soprattutto al consumo intrno. A livllo uropo, Francia, Grmania Rgno Unito sono grandi produttori di frumnto tnro (prvalntmnt usato pr la produzion di farin da panificazion past livitat); i pasi mditrrani, l Italia pr prima, sono i maggiori produttori di frumnto duro (prvalntmnt usato pr la produzion di pasta smol). L Italia è pr tradizion un importator ntto di matri prim un sportator di prodotti trasformati. Il nostro grado di autoapprovvigionamnto di frumnto si è, prò, ultriormnt ridotto ngli ultimi du anni, a causa dl cattivo andamnto climatico, ch ha diminuito l rs l quantità prodott, pr l ntrata in vigor dll ultima riforma dlla PAC, ch ha comportato una snsibil diminuzion dll suprfici coltivat a frumnto. Nl 2006, la quantità importata di frumnto tnro è stata più ch doppia risptto a qulla prodotta l importazioni di frumnto duro hanno rapprsntato circa la mtà dlla produzion nazional. Alla dipndnza fisica dall importazioni 9 va aggiunto ch, in Italia, i przzi di rifrimnto sono qulli dl mrcato intrnazional; i nostri agricoltori, a causa dlla strma polvrizzazion, sono pric-takr ni confronti di grandi opratori dlla raccolta, dlla trasformazion dlla distribuzion, ch agiscono spsso a livllo intrnazional, anch pr qull produzioni, com il frumnto duro, pr l quali sarbbro comptitivi. Analizzando i przzi dll ultimo anno, lungo l filir si può notar com: pr il frumnto tnro i przzi siano rstati praticamnt stabili da novmbr 2006 a giugno 2007 (intorno ai 185 uro alla tonnllata) pr crscr ngli ultimi msi (intorno ai 250 uro alla tonnllata), mntr i przzi dlla farina all ingrosso dl pan cominciano ad aumntar già da dicmbr 2006, con un fort aumnto a partir da luglio 2007 (da 3,40 a 3,50 uro al chilo la farina all ingrosso da 3,30 a 3,50 uro al chilo il pan); pr il frumnto duro i przzi Nl 2006 abbiamo importato: frumnto tnro pr il 60% dalla UE (il 36% dalla Francia), il 17% da Russia Ucraina; il 12% da USA Canada; frumnto duro pr il 30% dagli altri pasi mditrrani dlla UE, il 37% dai pasi NAFTA, il 16% da Turchia Siria, l 11% dall Australia. numro 1/2008 Mrcato

10 sono cominciati ad aumntar significativamnt da giugno a sttmbr 2007 (da circa 220 a 320 uro alla tonnllata), analogo andamnto hanno i przzi dll smol (da 1,43 a 1,48 uro al chilo nllo stsso priodo), mntr i przzi dlla pasta vidnziano un primo aumnto da gnnaio a fbbraio 2007 (da 1,43 a 1,46 uro al chilo), rstando stabili sino ad agosto pr aumntar ultriormnt a sttmbr (1,49 uro al chilo). I biocarburanti La ricrca rlativa alla produzion di biocarburanti rintra nl più ampio capitolo dl trattamnto dll biomass di origin agricola ch, a partir dalla mtà dgli anni 70, tnta di risolvr tr importanti problmi dl sttor agricolo: innanzitutto lo smaltimnto di rflui dgli allvamnti, rso molto complsso costoso nlla UE dall norm sui limiti di inquinamnto di suoli dll acqu (a partir dalla Lgg Mrli pr arrivar alla dirttiva UE sui nitrati); in scondo luogo, lo smaltimnto dgli scarti inquinanti dll prim lavorazioni industriali di prodotti agricoli (vinacc, polp d oliva, smi di pomodoro) di alcun lavorazioni agricol di campo; in trzo luogo la possibilità di produrr nrgia altrnativa a qulla ottnuta dal ptrolio. Sia USA sia UE hanno varato politich di sostgno pr la produzion di biocarburanti ottnuti, in USA, prvalntmnt dal mais dall olaginos, nlla UE dai rflui dgli allvamnti dall olaginos. 10 Tutt l produzioni di biocarburanti, con la grand cczion dlla produzion dl biotanolo brasiliano ottnuto dalla canna da zucchro, risultano mno convninti, in trmini di costi di produzion ai przzi 2005, dlla produzion di bnzina da ptrolio. È inngabil, tuttavia, ch con il continuo aumnto dl ptrolio, oramai prossimo ai 100 dollari al baril, l produzioni di biotanolo ottnuto dal mais potrbbro divntar più convninti. Il problma vro, prò, smbra individuabil nll politich di sostgno dl govrno amricano pr l produzioni di mais transgnico da dstinar a qusta produzion: l grandi multinazionali amrican di crali (Cargill ADM, tra l prim) hanno invstito molto in qusto sttor, proprio sfruttando i sostgni govrnativi. La 10 Il primo a pnsar di utilizzarr commoditis cralicol di basso przzo pr la produzion di carburanti fu Raul Gardini dl gruppo Frruzzi, ch ngli anni 80 propos di utilizzar l ccdnz comunitari: la proposta vnn scartata, con l consgunz not a molti. L utilizzo dll commoditis agricol pr la produzion di biocarburanti è tornata prpotntmnt di attualità alla fin dgli anni 90 in rlazion alla ncssità di smaltir l scort (USA UE) di trovar nuov fonti pr produrr nrgia altrnativa al ptrolio. Attualmnt i biocarburanti prodotti sono tr. Il biotanolo, ch sfrutta l proprità zucchrin di crali (mais sorgo in particolar), dlla bitola dlla canna da zucchro d è prodotto, nlla quantità di 11-11,5 milioni di tonnllat/anno, prvalntmnt in USA (mais sorgo), Sud Africa (mais) in Brasil (canna da zucchro). Il biodisl, ch vin ottnuto dai smi olosi d è prodotto in USA, Europa (smi di colza, girasol soia), ma soprattutto in Indonsia, dov vin utilizzata la palma da olio, con gravi fftti sui mutamnti climatici. Il biogas, ch vin ottnuto dai rflui dgli allvamnti, dagli scarti dll produzioni industriali, solo in part, con l impigo di silomais (prvalntmnt in UE, dov i pasi più intrssati sono la Grmania il Rgno Unito). numro 1/2008 Mrcato 131

11 concorrnza ch si è vnuta a crar, prò, ha già causato una diminuzion dl przzo dai 2,5 dollari al gallon nl 2006, ai 1,5 dollari di qust anno. Pr compnsar qusta diminuzion di przzo, la suprfici invstita a mais nl 2007 è stata suprior a qulla dll anno prcdnt dl 19%. Conclusioni 132 La risonanza data dai mdia italiani agli aumnti di przzi di pan pasta risulta spropositata risptto alla quota ch qusti prodotti hanno sulla spsa alimntar complssiva: nlla mdia italiana, il consumo giornaliro di pan si attsta intorno ai du tti qullo dlla pasta è di poco suprior all tto; n consgu ch i 50 cntsimi di aumnto pr il chilo di pan il 15% di przzi dlla pasta (listino Barilla) non rapprsntano prdit significativ dl potr d acquisto dll famigli. Riguardo al pan, inoltr, va tnuto prsnt ch gran part di qusto prodotto ch raggiung l nostr tavol è di prparazion industrial, non artigianal, ch prtanto costi przzi variano non tanto in funzion dl costo imputabil ai crali, quanto piuttosto dll tipologi dll dimnsioni dll struttur produttiv, soprattutto, di qull distributiv. La produzion di biocarburanti ottnuti dai crali, al momnto, ha una rilvanza quantitativa solamnt ngli USA, dov la produzion dll idono mais potrbb sostituir l produzioni di silomais dstinati all alimntazion animal. Nlla UE la mancata adozion dgli organismi gnticamnt modificati i problmi di inquinamnto dl suolo agricolo spingono vrso la produzion virtuosa di biogas. In giro pr il mondo, prò, stanno diffondndosi, insim all grandi coltivazioni (tutti i tropicali com caffè, tè, cacao qull a uso industrial com ananas arachid), i produttori di commoditis agricol pr la produzion di biocarburanti (sgnatamnt Sud Africa Indonsia, oltr allo storico Brasil) qust sclt, pr i motivi già sposti, potrbbro dannggiar psantmnt l popolazioni di PVS. Più in gnral, allora, si può considrar ch l aumnto dl przzo di crali, originato da più caus (siccità, spculazioni commrciali finanziari, biocarburanti, variazioni dgli usi alimntari) dv ssr ltto in un contsto ch va a riguardar l sclt di politica conomica di controllo dl commrcio, intrnazional nazional, prs dall istituzioni. Il fnomno dlla globalizzazion ha avuto, tra gli altri fftti, qulli di indbolir la sovranità nazional dgli Stati, di ampliar notvolmnt gli spazi di manovra di grandi opratori finanziari produttivi, di stndr a tal punto il commrcio ch il WTO non risc a imporr rgol univrsali crt. Non si intnd trattar dlla globalizzazion ma, in rlazion al mrcato dll commoditis agricol, di crali in particolar, si vuol mttr in vidnza com l assnza di rgol la dbolzza dgli Stati dll istituzioni intrnazio- numro 1/2008 Mrcato

12 nali sia dprcabil ad almno du livlli: qullo dll intgrazioni conomich tra Stati qullo dlla autosufficinza alimntar. L form di intgrazion conomica tra Stati sono govrnat da accordi ch danno fftti diffrnti spsso sbilanciati, in mrito all allocazion alla localizzazion di costi di bnfici tra i partnr, nonché in rlazion alla formazion localizzazion di procssi di accumulazion. Nll ambito, più ampio, dll intgrazioni conomich assumono strma rilvanza gli accordi commrciali prfrnziali (Prfrntial Trad Agrmnts - PTA) tra pasi il cui numro sta crscndo a livllo sponnzial. Si stima (Basvi, Calzolari, Ottaviano, 2007) ch, dal 1948 al 1994, il GATT abbia ricvuto notifica di 124 PTA; dopo la crazion dl WTO nl 1995 n sono stati dichiarati oltr 100 in più. I gruppi di prssion conomica finanziaria, tra i quali si collocano l multinazionali i grandi tradr, sono strmamnt attivi nlla crazion di PTA riscono, spsso, a influnzar l sclt di politica intrnazional dgli Stati, soprattutto dov l istituzioni siano dboli. Il prolifrar di PTA alimnta, da un lato, l ampio dibattito sulla loro funzionalità o mno in rapporto all rlazioni multilatrali tra pasi alla ral libralizzazion di mrcati, dall altro rnd particolarmnt opaco il mrcato (taluni conomisti dfiniscono il fnomno piatto di spaghtti pr indicar la difficoltà di ricostruir i flussi di commrcio) con un azion dcisiva sulla formazion di przzi dll mrci. Nl caso di crali, si ricordi la complssità dll filir, l fftto più rilvant è qullo dlla volatilità dl przzo a livllo mondial. La volatilità dl przzo, ch è un dirtto fftto dlla non trasparnza dl mrcato, quindi, dll asimmtri informativ, va a colpir gli anlli più dboli dlla catna: i consumatori da un lato, i produttori di matri prim dall altro. Tra qusti i più dboli sono sicuramnt l popolazioni di PVS ch, pr i motivi già dscritti, rischiano di ssr fortmnt colpit dalla fam. Soprattutto in rlazion alla vulnrabilità di qust popolazioni, ma n sono intrssat anch qull di PS, si ripropon il vincolo dll autosufficinza alimntar di pasi com sclta di stratgia politica. Non si intnd rivalutar posizioni favorvoli all autarchia o al protzionismo di mrcati, ma di richidr una maggior attnzion, da part dll istituzioni, affinché la produzion intrna di prodotti alimntari di bas (crali maggiori minori, innanzitutto) non si discosti molto dalla domanda. Qusto comporta ch ai bni alimntari di bas, oggi prodotti commrcializzati com smplici bni conomici, vnga invc riconosciuta una componnt di bn pubblico vnga vitato, con strumnti di politica rgolativi di mrcati, l ccsso spculativo. Si tratta di un antico discorso (di grand rilvanza nll dirttiv dlla prima CEE, in qusta chiav dv ssr ltto l obittivo di autosufficinza alimntar dlla Comunità posto nl 1958) ch, a bn vdr, riguarda molti altri sttori, primo fra tutti qullo dll nrgia. numro 1/2008 Mrcato 133

13 Rifrimni bibliografici Basvi, G., Calzolai, G., Ottaviano, G., Gli accordi commrciali prfrnziali, onlin, Camra di Commrcio di Milano, 2007, Il mrcato di crali quadro di rifrimnto intrnazional congiuntura nazional, onlin, Frrtto, M., Lchi, F., La politica agricola comunitaria tra conomia politica tra problmi intrni d intrnazionali, Innovazion matri prim. Nuov Tndnz di Intrnazionalizzazion dll Economi, Volum I, n. 2-3., Nomisma, Bologna, Scoppola, M., Multinazionali agroalimntari. I mrcati l politich, Carocci Editor, Roma, numro 1/2008 Mrcato

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi Politica nrgtica costi in bolltta Giorgio Ragazzi Il przzo dll nrgia lttrica in Italia è uno di più alti d Europa. Tra i vari motivi, in qusto articolo ci si soffrma in particolar sugli Onri gnrali di

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008 Consumatori in cifr Il przzo dl ptrolio di carburanti tra maggio sttmbr 2008 Marco Bulfon Introduzion 142 Nl corso dll ultimo anno i przzi intrnazionali di molt matri prim hanno subìto un comportamnto

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Liberalizzazioni, consumatori e produttori

Liberalizzazioni, consumatori e produttori Argomnti Libralizzazioni, consumatori produttori Francsco Silva Pr una più fficint qualificata offrta di srvizi è ncssario libralizzar, ma l libralizzazioni sono fficaci solo s sono molto mirat non dmagogich.

Dettagli

Donare ai tempi della crisi

Donare ai tempi della crisi Argomnti Donar ai tmpi dlla crisi Domnico Chirico Non è smplic districarsi all intrno dll numros richist opportunità di donazion ch, soprattutto in tmpi di crisi, provngono da molti fronti. L articolo

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni Tassar i rdditi o i consumi? Giampaolo Arachi Massimo D Antoni Divrs ragioni sono stat avanzat a favor di uno spostamnto dll imposizion dal rddito al consumo, in particolar vrso l Iva: la possibilità di

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis La ricchzza dll famigli: confronto intrnazional 1 Riccardo D Bonis L articolo confronta la ricchzza dll famigli italian con qulla di altri si Pasi industrializzati. L famigli italian occupano una posizion

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane La lunga crisi di consumi dll famigli italian Fdl D Novllis La fas di bassa crscita di consumi in Italia ch si è prodotta dall inizio dl dcnnio dipnd dalla mancata crscita dl rddito dll famigli. Qusta

Dettagli

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni La politica dgli incntivi al consumo: dimnsioni, carattristich, valutazion, problmi 1 Augusto Ninni Nll articolo si discut la politica dgli incntivi al consumo, insriti nl Dcrto lgg n. 40 dl 25 marzo 2010.

Dettagli

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio Sanità fdralismo fiscal Maria Flavia Ambrosanio Qusto contributo illustra l voluzion dlla spsa sanitaria a livllo rgional i principali fattori ch l hanno dtrminata, l diffrnz, talvolta anch profond, ch

Dettagli

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Pubblicità ingannvol: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Marco Di Toro Individuati tr sttori, la biglittria ara low cost, i viaggi il turismo, infin, il crdito al consumo, si è procduto alla

Dettagli

Politiche fiscali per la famiglia

Politiche fiscali per la famiglia Politich fiscali pr la famiglia Tatiana Onta Lo Stato social fonda l su radici nlla Costituzion: infatti, compito dllo Stato è il sostgno alla famiglia alla matrnità, 1 utilizzando l ntrat gnrat da un

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue Capitolo 4 Tcnich pr la ricrca dll primitiv dll funzioni continu Nl paragrafo.7 abbiamo dato la dfinizion di primitiva di una funzion f avnt pr dominio un intrvallo I; abbiamo visto ch s F 0 è una primitiva

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

Export. Il programma di promozione straordinaria attivato dal Mise

Export. Il programma di promozione straordinaria attivato dal Mise Expò Nwslttr dinformazion ddicata all tmatich dllintrnazionalizzazion a cura di Confagricoltura Anno I - n.4 - Novmbr 2013 Liniziativa è promossa dal Ministro dllo Sviluppo Economico nllambito dl Programma

Dettagli

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo La libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Dal 1 o gnnaio 2011 è in vigor la dirttiva uropa pr la libralizzazion di srvizi postali. Già dal 1997 il lgislator uropo ha cominciato a dlinar un gradual

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti?

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti? L famigli italian: mno risparmio più dbiti? Giorgio Gobbi Silvia Magri 1 Tra il 2000 il 2007 il crdito concsso da banch socità finanziari alla famigli italian è quasi raddoppiato, in prsnza dlla modsta

Dettagli

2.2 L analisi dei dati: valutazioni generali

2.2 L analisi dei dati: valutazioni generali 2.2 L analisi di dati: valutazioni gnrali Di sguito (figur 7-) vngono riportat l informazioni più intrssanti rilvat analizzando globalmnt la banca dati dll tichtt raccolt. Considrando ch l tichtta nutrizional

Dettagli

Terremoti: intervento pubblico e/o assicurazione privata 1

Terremoti: intervento pubblico e/o assicurazione privata 1 Argomnti Trrmoti: intrvnto pubblico /o assicurazion privata 1 Luigi Buzzacchi Marcllo Pagnini 2 La prassi italiana basata su intrvnti x post da part dllo Stato nl caso di catastrofi naturali prsnta asptti

Dettagli

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici Srvizio post-vndita: il caso dgli lttrodomnstici Nicola Saccani L offrta di srvizi contstual alla vndita post-vndita, in molti sttori di bni di consumo durvol, è divntato un fattor diffrnziant d un arma

Dettagli

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie Consumatori in cifr L impatto dll libralizzazioni sull conomia dll famigli Michl Cavuoti Marco Pirani Uno dgli asptti pr i quali si è fino a ora cotraddistinto il scondo Govrno Prodi è qullo dl rilancio

Dettagli

Detrazione fiscale e risparmio energetico

Detrazione fiscale e risparmio energetico Consumatori in cifr Dtrazion fiscal risparmio nrgtico Giampaolo Valntini I risultati L dtrazioni fiscali dl 55%, 1 in vigor dal gnnaio 2007, hanno costituito il più gnroso sistma di incntivi mai msso in

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

Le problematiche della consulenza finanziaria

Le problematiche della consulenza finanziaria L problmatich dlla consulnza finanziaria Anna Vizzari MIFID: una dirttiva a tutla di piccoli risparmiatori? MIFID è l acronimo di Markt in Financial Instrumnts Dirctiv. Individua una dirttiva dll Union

Dettagli

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE 1 -LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI BASE - MERCATI FINANZIARI E ASPETTATIVE DUE DEFINIZIONI PER IL TASSO DI INTERESSE Il tasso di intrss in trmini di monta è chiamato tasso di intrss nominal (i). Il tasso di

Dettagli

Contesto. I dettagli del testo in votazione. Comunicato stampa

Contesto. I dettagli del testo in votazione. Comunicato stampa Dipartimnto fdral dll ambint, di trasporti, dll nrgia dll comunicazioni DATEC Sgrtria gnral SG-DATEC Srvizio stampa Argomntario Risanamnto dlla gallria autostradal dl San Gottardo: posizion dl Consiglio

Dettagli

Liberalizzazione del commercio: forse ci siamo? Luca Pellegrini

Liberalizzazione del commercio: forse ci siamo? Luca Pellegrini Libralizzazion dl commrcio: fors ci siamo? Luca Pllgrini Pr la gran part dlla attività commrciali la libralizzazion è finalmnt arrivata. Ma rsta ancora qualch ara di protzion ingiustificata in alcuni comparti

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

LE ESPORTAZIONI ITALIANE: UN ANALISI SHIFT-SHARE

LE ESPORTAZIONI ITALIANE: UN ANALISI SHIFT-SHARE Ministro dll Economia dll Finanz Dipartimnto dl Tsoro Not Tmatich N 2 18 Giugno 2015 ISSN XXXX-XXXX LE ESPORTAZIONI ITALIANE: UN ANALISI SHIFT-SHARE Andra Cossio, Cristina Mocci, Filippo Maria Pricoli

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence Rgolamnto pr la crtificazion di Sistmi di Gstion /o Prodotto Intgrati scondo lo schma Food Expo Excllnc In vigor dal 04/03/2014 Agroqualità S.p.A. Vial Csar Pavs, 305-00144 Roma - Italia Tl. +39 06 54228675

Dettagli

Unipol BANCA VIETNAM. Nota congiunturale

Unipol BANCA VIETNAM. Nota congiunturale Unipol BANCA Sintsi Politico - Economica Prospttiv di Sviluppo Futur dl Vitnam. Analisi dll intrscambio commrcial dll possibilità di invstimnto pr l azind italian. VIETNAM Nota congiuntural Il passaggio

Dettagli

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello Concorrnza sclt informat nl sttor Rc auto 1 Paolo Martinllo I canali distributivi vincolati hanno limitato la concorrnza l informazioni a disposizion di consumatori nl mrcato dll polizz Rc auto. L rcnti

Dettagli

APPUNTI DI MACROECONOMIA

APPUNTI DI MACROECONOMIA Brtocco G., Kalajzić A. Mourad Agha G. Univrsità dgli Studi dll Insubria Dipartimnto di Economia Anno accadmico 2014-2015 APPUNTI DI MACROECONOMIA (Sconda part pp. 175-296) Il modllo IS-LM pr una conomia

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

LA CONDIVISIONE DELL IRPEF TRA LIVELLI DI GOVERNO:

LA CONDIVISIONE DELL IRPEF TRA LIVELLI DI GOVERNO: LA CONDIVISIONE DELL IRPEF TRA LIVELLI DI GOVERNO: ALCUNE QUESTIONI APERTE Francsca Gastaldi, Ernsto Longobardi Albrto Zanardi Introduzion La riforma dl sistma di finanziamnto dll rgioni dll autonomi locali,

Dettagli

La soluzione oggi più avanzata per realizzare un

La soluzione oggi più avanzata per realizzare un Skycntr www.skycntr.it L IMPIANO SA IN FIBRA OICA Lo sviluppo inarrstabil dlla Fibra Ottica La soluzion oggi più avanzata pr ralizzar un impianto sat condominial è qulla ch utilizza la fibra ottica. I

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Nuove tendenze di consumo. Vanni Codeluppi

Nuove tendenze di consumo. Vanni Codeluppi Nuov tndnz di consumo Vanni Codluppi La crisi conomica ha dtrminato di cambiamnti ni comportamnti di consumatori, ch si sono maggiormnt spostati vrso i bni ssnziali. In Occidnt in Italia l andamnto di

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Come riusciremo a ridurre le emissioni di gas serra nel settore dei trasporti. Angelo Martino e Davide Fiorello

Come riusciremo a ridurre le emissioni di gas serra nel settore dei trasporti. Angelo Martino e Davide Fiorello Argomnti Com riuscirmo a ridurr l missioni di gas srra nl sttor di trasporti Anglo Martino David Fiorllo Uno dgli ambiziosi obittivi dl Libro bianco sui trasporti dll Union uropa prvd la riduzion dl 60%

Dettagli

emercato L innovazione digitale nei canali di vendita Argomenti Roberto Liscia

emercato L innovazione digitale nei canali di vendita Argomenti Roberto Liscia Argomnti L innovazion digital ni canali di vndita Robrto Liscia Il commrcio lttronico sta modificando l logich di businss di molt imprs il rapporto tra l stss i clinti. Il mrcato si è modificato anch una

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello Assicurazioni: libralizzazion mancata Paolo Martinllo Gli intrvnti nl sttor assicurativo auto costituiscono probabilmnt il capitolo mno convincnt dll misur di libralizzazion dl Govrno Monti. Il mrcato

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Università degli Studi di Pavia Facoltà di Economia. 4.1 - Production e non production organizations. 4.1 - Le aziende di produzione

Università degli Studi di Pavia Facoltà di Economia. 4.1 - Production e non production organizations. 4.1 - Le aziende di produzione Univrsità dgli Studi di Pavia Facoltà di Economia Corso di Economia Azindal L/Z CAPITOLO 4 AZIENDE DI PRODUZIONE E IMPRESE ü Titolar corso L/Z: Prof. Piro Mlla [L/Z] piro.mlla@unipv.it ü Assistant Profssor:

Dettagli

Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nel mercato elettrico britannico

Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nel mercato elettrico britannico Argomnti Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nl mrcato lttrico britannico Pt Moory Il Big Switch ralizzato da Which? - organizzazion di consumatori ingls - è la dimostrazion ch un gruppo d acquisto

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

Grande distribuzione, consumatori e fidelity card

Grande distribuzione, consumatori e fidelity card Grand distribuzion, consumatori fidlity card Albrto Rinolfi Pitro Salinari Pr mglio srvir il consumator è ncssario organizzar una conoscnza costant approfondita di suoi comportamnti, ma l informazioni

Dettagli

Aspettative, produzione e politica economica

Aspettative, produzione e politica economica Lzion 18 (BAG cap. 17) Aspttativ, produzion politica conomica Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia 2 1 L aspttativ la curva IS Dividiamo il tmpo in du priodi: 1. un priodo corrnt

Dettagli

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie Argomnti Fornitura di nrgia lttrica clausol vssatori Eliana Romano 1 La rcnt libralizzazion dl mrcato dll nrgia lttrica pr gli utnti domstici dl luglio 2007 impon all socità fornitrici dl srvizio particolar

Dettagli

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012 Comitato Tcnico Scintifico Attività 2012 fdback sul 2011 Roma, 15 fbbraio 2012 Fdback 2011 ITS national rports ITS Commit mting 15.12.2011 Stakholdrs platform ITSAdvisoryGroup Lgg comunitaria i 2011 2

Dettagli

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta Alcun dfinizioni corrnti Umbrto Margiotta Di cosa è fatto intanto un? Di una squnza apparntmnt smplic linar lmnti ch, anch s vrsamnt dfiniti d splicitati, ricorrono in ogni contsto istruzion o progtto

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

Abolizione del contributo di ricarica nella telefonia mobile: i consumatori ci guadagnano?

Abolizione del contributo di ricarica nella telefonia mobile: i consumatori ci guadagnano? Argomnti Abolizion dl contributo di ricarica nlla tlfonia mobil: i consumatori ci guadagnano? Maria Rosa Battaggion, Nicoltta Corrochr, Lornzo Zirulia L liminazion dl contributo di ricarica sull cart prpagat

Dettagli

Altroconsumo Finanza: 10 anni di indice della fiducia dei risparmiatori

Altroconsumo Finanza: 10 anni di indice della fiducia dei risparmiatori Altroconsumo Finanza: 10 anni di indic dlla fiducia di risparmiatori Pitro Cazzaniga L indic Altroconsumo Finanza sulla fiducia di risparmiatori è nato nl 2002 all intrno dll associazion consumristica

Dettagli

L acqua del rubinetto è buona, ma non ci fidiamo

L acqua del rubinetto è buona, ma non ci fidiamo Argomnti L acqua dl rubintto è buona, ma non ci fidiamo Massimo Labra Maurizio Casiraghi Ch rapporto hanno gli italiani con l acqua? Molti prfriscono qulla in bottiglia. Cosa li guida nlla sclta? Il gusto

Dettagli

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento L Ossrvatorio ABI Costg Bnchmark : i risultati dl Rapporto ABI 2004 l anisi posizionamnto Albrto Bstrri Roma, 11 novmbr 2004 Aumnta l fficacia l dll politich contnimnto di Vi Vi sono sono 9 9 classi classi

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

Le pensioni dopo la crisi finanziaria

Le pensioni dopo la crisi finanziaria L pnsioni dopo la crisi finanziaria Elsa Fornro La crisi finanziaria ha colto il disgno prvidnzial in una fas di trasformazion. Dobbiamo rivdrlo, alla luc di nuovi vnti? La risposta è ngativa. Crtamnt

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

La formazione per i lavoratori colpiti dalla crisi nel quadro dell offerta 2010

La formazione per i lavoratori colpiti dalla crisi nel quadro dell offerta 2010 La formazion pr i lavoratori colpiti dalla crisi nl quadro dll offrta 2010 di Luca Fasolis ARTICOLO 2/2012 Prmssa Sommario Prmssa Anticipazioni sull offrta 2010 L carattristich dgli allivi La FP pr lavoratori

Dettagli

In breve. Segnalazioni. Dall Italia. a cura di Luisa Crisigiovanni

In breve. Segnalazioni. Dall Italia. a cura di Luisa Crisigiovanni Sgnalazioni In brv a cura di Luisa Crisigiovanni Dall Italia Luisa Crisigiovanni Altroconsumo Associazion Indipndnt di Consumatori Canon Rai - Garant pr la Protzion di Dati Prsonali Il Garant pr la Protzion

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

Focus. Lo spreco di cibo: una scelta non sostenibile. Penuria e spreco coesistono. Matilde Ferretto

Focus. Lo spreco di cibo: una scelta non sostenibile. Penuria e spreco coesistono. Matilde Ferretto Lo sprco di cibo: una sclta non sostnibil Matild Frrtto L articolo mostra ch, in trmini sia quantitativi sia calorici, la quantità di alimnti prodotti a livllo global sarbb sufficint ad arricchir la dita

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

la mente cosciente... oltre i neuroni?

la mente cosciente... oltre i neuroni? la mnt coscint... oltr i nuroni? smbra ch ci sia un problma insolubil pr la scinza! com puo il mondo fisico produrr qualcosa con l carattristich dlla mnt coscint? un problma cosi difficil ch qualcuno lo

Dettagli

Agcm: autorità garante dei consumatori e del mercato?

Agcm: autorità garante dei consumatori e del mercato? Agcm: autorità garant di consumatori dl mrcato? Francsco Silva Srgio Di Nola La lina d intrvnto dll Autorità Garant dlla Concorrnza dl è mutata ngli ultimi cinqu anni. L sanzioni pr abusi cartlli hanno

Dettagli

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno Banch rsponsabilità social Angla Tanno Da tmpo l ABI sta promuovndo prsso i suoi mmbri progtti ch mirano a sollcitar una maggior attnzion trasparnza vrso i loro clinti, al fin di accrscr la crdibilità

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli