Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a Rapporto 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014"

Transcript

1 Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a Rapporto 2014 Direttore del corso: prof.ssa Laura Badalucco Servizio Quality Assurance e gestione banche dati ministeriali 29 settembre

2 Sommario Premessa L ingresso, il percorso, l uscita dal corso di studio L ingresso Il percorso L uscita dal corso di studio L esperienza dello studente Le opinioni degli studenti frequentanti I giudizi dei neolaureati sull esperienza universitaria L accompagnamento al mondo del lavoro Il proseguimento degli studi

3 Premessa Il documento che segue fornisce alcuni dati per una valutazione del corso di studio di Disegno industriale e multimedia. Oltre ai dati a livello del corso di studio riporta i dati a livello di ateneo, di sistema universitario italiano, ecc.. per consentire una valutazione di tipo comparativo. In analogia con lo schema predisposto dall ANVUR per la stesura del rapporto di riesame annuale è suddiviso in tre sezioni: 1. L ingresso il percorso e l uscita dal corso di studio, 2. L esperienza dello studente, 3. L accompagnamento al mondo del lavoro. Le parti evidenziate in azzurro evidenziano gli indicatori che il Presidio della qualità IUAV ritiene particolarmente rilevanti per la valutazione dei corsi di studio. Tali indicatori sono stati selezionati sulla base dei suggerimenti delle Commissioni paritetiche docenti studenti e tengono conto dei risultati dei rapporti di riesame degli anni accademici 2012/13 e 2013/14 e di precedenti lavori del Nucleo di valutazione IUAV. Altri elementi per approfondimenti specifici sul corso di studio ed per confronti a livello nazionale o internazionale si possono trovare nei seguenti siti web: - la pagina sulla valutazione della didattica del sito web di ateneo (http://www.iuav.it/ateneo1/valutazion/valutazion/index.htm) che contiene link a studi di settore e di ateneo, e, protetti da password, i rapporti di riesame già consegnati all ANVUR e le schede uniche annuali dei corsi di studio (SUA-CdS) 1 ; - la pagina del Nucleo di valutazione nel sito web di ateneo (http://www.iuav.it/ateneo1/valutazion/valutazion/index.htm), per una valutazione complessiva dell ateneo e per le indagini sulle opinioni degli studenti frequentanti; - il sito Almalaurea Indagine sul profilo dei laureati (https://www2.almalaurea.it/cgiphp/universita/statistiche/tendine.php?lang=it&anno=2013&config=profilo); - il sito Almalaurea Indagine sulle condizioni professionali dei laureati (https://www2.almalaurea.it/cgiphp/universita/statistiche/tendine.php?anno=2013&config=occupazione 1 Le password per i rapporti di riesame e le schede SUA-CdS possono essere richieste al Servizio quality assurance e banche dati ministeriali: Manuela Bombana tel

4 1. L ingresso, il percorso, l uscita dal corso di studio IL corso è una trasformazione del corso di Disegno industriale. 1.1 L ingresso Tabella 1. Attrattività a.a e per il corso Disegno industriale e multimedia con sede a Venezia a.a Numero posti disponibili Numero iscritti al I anno % posti coperti Numerosità massima nella classe L-4 % posti coperti nella classe L , ,3 a.a percorso preiscritti 1^ tornata immatricolati 1^ tornata (A) preiscritti 2^ tornata posti 2^ tornata (B) Numero posti disponibili* disegno teatro Fonte: Area didattica e servizi agli studenti Front Office *Il dato non comprende i posti riservati agli studenti extracomunitari. Numerosità massima nella classe L Tabella 2. Iscritti al I anno. Sede Venezia e San Marino. a.a. Corso di laurea Numero posti Domande Iscrizioni al I anno % posti coperti 2011/2012 * Disegno industriale ,0 2012/2013 Disegno industriale ,4 2013/2014 Disegno industriale e ,5 multimedia Fonte: Anagrafe nazionale studenti (ANS), estrazione del 30 agosto

5 1.2 Il percorso Immatricolazioni ed iscrizioni per coorte Tabella 3. Numero di studenti iscritti per coorti dall a.a. 2010/11 al 2013/ / / / /14 Iscritti I anno Iscritti II anno Iscritti III anno Fonte: Anagrafe nazionale studenti (ANS), estrazione del 30 agosto 2014 I dati si riferiscono al corso di Disegno industriale. Tabella 4. Tassi di abbandono al primo anno, calcolati per le coorti con anno di prima immatricolazione 2010/11, 2011/12, 2012/13. Confronto con il dato a livello nazionale e con le lauree triennali IUAV Dall a.a all a.a Dall a.a all a.a. Dall a.a all a.a Disegno industriale 8,04 9,42 12,38 Media lauree triennali IUAV 12,6 10,6 17,2 Media lauree triennali sistema universitario 15,4 15,4 - italiano* Fonte: Anagrafe nazionale studenti (ANS), estrazione del 30 agosto 2014 *dati estratti dal rapporto sullo stato della università e la ricerca 2013 ANVUR, pag 79. Tabella 5. Laureati negli a.a. 2010/11 al 2012/ / / /13 Laureati Fonte: Anagrafe nazionale studenti (ANS), estrazione del 30 agosto

6 Esami superati e voto medio per ciascun insegnamento Il voto medio degli esami sostenuti nell a.a è 26,8 con una deviazione standard pari a 3. Tabella 6. Esami degli iscritti al corso di Disegno industriale e multimedia nell a.a Attività didattica voto medio n. esami deviazione standard voto minimo voto massimo FOTOGRAFIA 29, , GEOMETRIA PER IL DISEGNO INDUSTRIALE 24, , INGLESE PER IL DISEGNO INDUSTRIALE 27, , LABORATORIO DI DISEGNO E MODELLISTICA PER IL PROGETTO 28, , DESIGN, MANAGEMENT E COMUNICAZIONE D'IMPRESA 29, , LABORATORIO DI DESIGN DELLA COMUNICAZIONE SM 27, , LABORATORIO DI FONDAMENTI DEL DESIGN DELLA COMUNICAZIONE 25, , MODELLAZIONE DIGITALE PER IL DISEGNO INDUSTRIALE SM 27,9 97 1, LABORATORIO DI DESIGN DELLA COMUNICAZIONE 3 27,8 97 2, STORIA DELLE COMUNICAZIONI VISIVE 26,1 96 2, MODELLAZIONE DIGITALE PER IL DISEGNO INDUSTRIALE 26,2 94 2, LABORATORIO DI DESIGN DELLA COMUNICAZIONE 2 26,0 94 3, LABORATORIO DI FONDAMENTI DEL DESIGN DEL PRODOTTO 25,7 94 3, STORIA DEL DISEGNO INDUSTRIALE 26,6 92 2, DESIGN MANAGEMENT E COMUNICAZIONE D'IMPRESA 28,5 87 1, CRITICA E STORIA DEL PROGETTO 28,0 83 2, LABORATORIO DI FONDAMENTI DEL DESIGN DEL PRODOTTO SM 28,4 80 1, VALUTAZIONE ECONOMICA DEI PRODOTTI E DEI PROGETTI 26,9 79 2, INFORMATICA E RAPPRESENTAZIONE DIGITALE SM 26,7 79 2, LABORATORIO DI FONDAMENTI DEL DESIGN DELLA COMUNICAZIONE SM 26,9 78 2, STORIA DELLE COMUNICAZIONI VISIVE SM 25,4 69 3, METODI E STRUMENTI PER LA PRODUZIONE INDUSTRIALE SM 25,7 68 3, LABORATORIO DI DESIGN DEL PRODOTTO SM 27,7 67 1, VALUTAZIONE DEI PROGETTI E DEI PRODOTTI SM 26,0 65 2, LABORATORIO DI DISEGNO E MODELLISTICA PER IL PROGETTO SM 26,7 63 2, CINEMA, VIDEO E MULTIMEDIA SM 28,7 61 1, GEOMETRIA PER IL DISEGNO INDUSTRIALE SM 27,6 61 2, FISICA E MATERIALI PER IL DISEGNO INDUSTRIALE SM 25,2 61 3, LABORATORIO DI DESIGN DEL PRODOTTO 3 26,1 60 2, LABORATORIO DI DESIGN DEL PRODOTTO 2 27,4 59 1, STORIA DEL DISEGNO INDUSTRIALE SM 26,2 54 2, ELEMENTI DI PSICOLOGIA PER IL DISEGNO INDUSTRIALE SM 23,7 54 3, TEORIA DELLE DECISIONI E DEI GIOCHI 27,9 53 1, LABORATORIO DI DESIGN DEL PRODOTTO 28,5 48 2, STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA SM 28,1 46 1, LABORATORIO DI DESIGN DELLA COMUNICAZIONE 26,9 46 2, PSICOLOGIA DELLA PERCEZIONE 22,3 46 3, METODI E STRUMENTI PER LA PRODUZIONE INDUSTRIALE 26,1 45 2, STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA 29,3 44 1,

7 CINEMA, VIDEO E MULTIMEDIA 26,2 43 2, LABORATORIO DI DISEGNO INDUSTRIALE 2 23,7 42 3, FISICA E MATERIALI PER IL DISEGNO INDUSTRIALE 26,2 41 3, ELEMENTI DI PSICOLOGIA PER IL DISEGNO INDUSTRIALE 24,2 41 3, INFORMATICA E RAPPRESENTAZIONE DIGITALE 27,2 38 2, PRINCIPI DI PROGETTAZIONE MECCANICA SM 26,6 37 2, LABORATORIO DI DISEGNO INDUSTRIALE 3 27,7 36 2, STORIA DELL'ARCHITETTURA CONTEMPORANEA SM 27,3 27 2, SEMIOTICA DEL DISEGNO INDUSTRIALE 25,7 27 2, DIRITTO BREVETTUALE E CONTRATTI 29,8 25 1, STORIA DEL DISEGNO INDUSTRIALE E DELLE COMUNICAZIONI VISIVE 23,1 22 3, FONDAMENTI E DESCRIZIONI DI GEOMETRIA DESCRITTIVA 26,2 20 2, FISICA PER IL DISEGNO INDUSTRIALE 22,0 19 3, ERGONOMIA 22,6 15 1, FONDAMENTI DI PSICOLOGIA GENERALE 28,5 12 1, STORIA DELL'ARCHITETTURA CONTEMPORANEA 25,6 11 3, TIPOGRAFIA 26,1 10 2, TECNICA E STORIA VIDEO E MULTIMEDIA 24,0 10 3, LABORATORIO DI INFORMATICA E WEB DESIGN 23,5 10 3, LABORATORIO DI DESIGN DELLA COMUNICAZIONE 1 25,9 8 3, METODI, TECNOLOGIE E SISTEMI DI PRODUZIONE INDUSTRIALE 21,0 6 3, LABORATORIO DI TECNICHE DELLA RAPPRESENTAZIONE E MODELLISTICA 25,2 5 1, INFORMATICA E MODELLAZIONE DIGITALE PER IL DISEGNO INDUSTRIALE 24,8 5 1, STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA 24,2 5 1, LABORATORIO DI FONDAMENTI DEL DESIGN TRIDIMENSIONALE 26,0 3 6, STORIA DEL CINEMA 26,0 3 3, MATERIALI PER IL DISEGNO INDUSTRIALE 23,0 3 5, LABORATORIO DI WEB E MULTIMEDIA DESIGN 21,3 3 4, TECNICA DEL RESTAURO ARCHITETTONICO 27,5 2 3, LABORATORIO DI DESIGN DEL PRODOTTO 1 25,0 2 7, METODI E STRUMENTI PER LA PROGETTAZIONE MECCANICA 30, TECNICA DELLA FOTOGRAFIA 27, LABORATORIO DI FONDAMENTI DEL DESIGN BIDIMENSIONALE 22, TECNICA E STORIA DELLA FOTOGRAFIA 22, LABORATORIO DI DISEGNO INDUSTRIALE 1 19, Totale corso di studio 26, , Totale ateneo 27, , Fonte: banca dati di ateneo 7

8 Regolarità negli studi (confronto con altri corsi di studio) Tabella 7. Regolarità negli studi Regolarità negli studi % Corsi di primo livello Media classe L-4 IUAV - Disegno 42 (dm 509/99) IUAV - Disegno L-4 (dm 270/04) In corso 41,5 44,2 90,9 1 anno fuori corso 24,0 29,9 60,0 9,1 2 anni fuori corso 12,8 11,2 13,3 3 anni fuori corso 7,7 4,9 6,7 Durata media degli studi 4,6 4,3 5,3 3,2 Hanno frequentato regolarmente % Più del 75% degli insegnamenti previsti 68,4 86,4 86,7 93,0 Tra il 50% e il 75% 19,6 11,1 6,7 7,0 Tra il 25% e il 50% 6,8 1,4 6,7 Meno del 25% 4,8 0,4 Hanno usufruito di borse di studio % 23,4 24,0 26,7 26,7 Hanno svolto periodi di studio all'estero % 9,9 11,7 5,8 Hanno preparato all'estero una parte significativa della tesi % Hanno svolto tirocini/stage riconosciuti dal corso di laurea % 2,9 3,2 13,3 2,3 60,8 93,7 100,0 97,7 Mesi impiegati per la tesi /prova finale 4,0 5,0 3,0 2,3 Fonte: Almalaurea. Profilo dei laureati nel

9 Età media alla laurea, voto medio agli esami, voto di laurea (confronto con altri corsi di studio) Tabella 8. Età media alla laurea, voto medio agli esami, voto medio di laurea Corsi di primo livello Media classe L-4 IUAV - Disegno 42 (dm 509/99) Campione e informazioni di base IUAV - Disegno L-4 (dm 270/04) Numero dei laureati Hanno compilato il questionario Maschi % 40 42,5 53,3 68,2 Femmine % 60 57,5 46,7 31,8 Età media alla laurea 25,5 24,5 25,8 23,2 Cittadini stranieri % 3,1 5,1 20,0 2,3 Voto medio del diploma 80,2 77,5 71,3 77,1 Punteggio medio degli esami universitari 25,5 26,6 25,7 26,9 Voto medio di laurea 99,6 104,2 96,7 102,8 Fonte: Almalaurea. Profilo dei laureati nel

10 1.3 L uscita dal corso di studio Si riportano di seguito i dati della condizione occupazionale relativi al corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia, confrontati con i dati relativi alla media nazionale dei corsi di primo livello e quelli afferenti alla classe L-4 degli atenei italiani che aderiscono ad Almalaurea. Si riportano i dati dei laureati nel 2011 e nel 2012, ad un anno dal conseguimento del titolo. Tabella 9. Condizione occupazionale e formativa (%) dei laureati nel 2011, intervistati nel 2012, nella classe del Disegno industriale L 4 e laureati IUAV. Dati percentuali Condizione occupazionale e formativa (%) dei laureati Corsi di primo livello Media classe L-4 IUAV - Disegno industriale classe 42 (dm 509/99) Numero dei laureati Hanno compilato il questionario Lavora e non è iscritto alla specialistica/magistrale 28,6 37,6 35,8 Lavora ed è iscritto alla specialistica/magistrale 15 8,4 9,5 Non lavora ed è iscritto alla specialistica/magistrale 40,3 20,7 26,3 Non lavora, non è iscritto alla specialistica/magistrale e non cerca Non lavora, non è iscritto alla specialistica/magistrale ma cerca 3,2 8,4 8,4 12,9 24,9 20 Totale Fonte: Almalaurea, Indagine sulla condizione occupazionale dei laureati Il confronto è fatto con gli atenei che aderiscono al Consorzio Almalaurea: Bari Politecnico, Bolzano, Camerino, Ferrara, Firenze, Genova, Napoli Seconda Università, Parma, Roma La Sapienza, Sassari, Torino Politecnico, Venezia IUAV 10

11 Tabella 10. Condizione occupazionale e formativa (%) dei laureati nel 2012, intervistati nel 2013, nella classe del Disegno industriale L 4 e laureati IUAV. Dati percentuali Condizione occupazionale e formativa (%) dei laureati Corsi di primo livello Media classe L-4 IUAV - Disegno 42 (dm 509/99) IUAV - Disegno L-4 (dm 270/04) Numero dei laureati Hanno compilato il questionario Lavora e non è iscritto alla specialistica/magistrale Lavora ed è iscritto alla specialistica/magistrale Non lavora ed è iscritto alla specialistica/magistrale Non lavora, non è iscritto alla specialistica/magistrale e non cerca Non lavora, non è iscritto alla specialistica/magistrale ma cerca 26,8 38,5 46,2 30,3 13,8 5,5 7,7 3 41,7 19,9 11,5 33,3 3,4 9,3 3,8 10,6 14,3 26,8 30,8 22,7 Totale Fonte: Almalaurea, Indagine sulla condizione occupazionale dei laureati Il confronto è fatto con gli atenei che aderiscono al Consorzio Almalaurea: Bari Politecnico, Bolzano, Camerino, Ferrara, Firenze, Genova, Napoli Seconda Università, Parma, Roma La Sapienza, Sassari,Torino Politecnico, Venezia IUAV 11

12 2. L esperienza dello studente 2.1 Le opinioni degli studenti frequentanti Lo studente ha avuto la possibilità di rispondere al questionario on line durante l apertura delle procedure di iscrizione agli appelli di esame (a partire da 15 giorni prima dell appello alla sua chiusura). La risposta al questionario era obbligatoria per l iscrizione all esame. Numero di questionari raccolti Complessivamente sono stati raccolti 528 questionari per il corso di laurea in Disegno industriale (DM 270) e per quello in Disegno industriale (DM 17). In larga maggioranza (97,7 % per il vecchio ordinamento e il 98,5 % per il nuovo) gli studenti hanno dichiarato di aver frequentato il corso prima di sostenere il relativo esame. Tabella 11. Frequenza degli insegnamenti Corso di laurea Ho frequentato il corso Ho abbandonato la frequenza del corso dopo poche lezioni Non ho mai frequentato Disegno industriale (DM 270) % 97,7 1,1 1, Disegno industriale (DM 17) % 98,5 0,9 0,5 100 Fonte: Nucleo di valutazione a.a Disegno industriale (DM 270) Studenti frequentanti Numero di risposte raccolte: 516 Tabella 12. Risposte al questionario agli studenti frequentanti a.a. 2012/13 Domanda (%) Decisamente no Più no che si Più si che no Decisamente si Le modalità d'esame sono state definite in modo chiaro? 7,4 21,7 40,7 30,2 Gli orari di svolgimento dell'attività didattica sono 9,3 8,7 38,2 43,8 rispettati? Il personale docente è effettivamente reperibile e 6,2 13,0 46,3 34,5 disponibile per chiarimenti e spiegazioni? Le conoscenze preliminari da me possedute per 6,6 26,2 45,2 22,1 comprendere gli argomenti trattati sono? Il docente stimola/motiva l'interesse verso la disciplina? 11,2 21,1 47,9 19,8 Il docente espone gli argomenti in modo chiaro? 9,7 20,9 46,5 22,9 Le attività didattiche integrative sono utili ai fini 9,3 21,7 45,9 23,1 dell'apprendimento? Qual è il tuo interesse nei confronti degli argomenti di 6,4 16,9 42,1 34,7 questo insegnamento? Sei soddisfatto di come è stato svolto questo 14,0 25,0 43,0 18,0 insegnamento? Le aule in cui si svolgono le lezioni sono adeguate? 24,6 33,1 32,9 9,3 I locali e le attrezzature per le attività didattiche 20,2 38,8 31,6 9,5 integrative sono adeguate? Il carico di studio dell'insegnamento è proporzionato ai 8,5 18,2 53,1 20,2 crediti assegnati? Il materiale didattico (indicato e disponibile) è adeguato 10,9 21,7 51,7 15,7 per lo studio della materia? L' insegnamento è stato svolto in maniera coerente con 9,3 18,8 51,6 20,3 quanto dichiarato sul sito Web del corso di studio? Ritiene adeguata l'articolazione settimanale dell'orario delle lezioni? 9,3 15,3 52,5 22,9 Totale ateneo Sei soddisfatto di come è stato svolto questo insegnamento? Fonte: Nucleo di valutazione a.a Totale 7,0 15,5 45,3 32,2 12

13 Disegno industriale (DM 17) Studenti frequentanti Numero di risposte raccolte: Tabella 13. Risposte al questionario agli studenti frequentanti a.a. 2012/13 Domanda (%) Decisamente no Più no che si Più si che no Decisamente si Le modalità d'esame sono state definite in modo chiaro? 4,1 18,6 43,7 33,6 Gli orari di svolgimento dell'attività didattica sono 2,8 8,7 42,7 45,9 rispettati? Il personale docente è effettivamente reperibile e 3,5 12,6 45,6 38,3 disponibile per chiarimenti e spiegazioni? Le conoscenze preliminari da me possedute per 11,8 25,7 41,8 20,7 comprendere gli argomenti trattati sono? Il docente stimola/motiva l'interesse verso la disciplina? 8,9 17,5 43,5 30,1 Il docente espone gli argomenti in modo chiaro? 9,8 21,1 42,4 26,7 Le attività didattiche integrative sono utili ai fini 7,5 17,1 47,1 28,2 dell'apprendimento? Qual è il tuo interesse nei confronti degli argomenti di 4,9 13,2 41,5 40,4 questo insegnamento? Sei soddisfatto di come è stato svolto questo 10,0 20,6 45,5 23,9 insegnamento? Le aule in cui si svolgono le lezioni sono adeguate? 18,2 23,0 40,2 18,6 I locali e le attrezzature per le attività didattiche 17,1 25,8 40,8 16,3 integrative sono adeguate? Il carico di studio dell'insegnamento è proporzionato ai 9,7 18,3 50,9 21,1 crediti assegnati? Il materiale didattico (indicato e disponibile) è adeguato 8,4 17,3 52,2 22,1 per lo studio della materia? L' insegnamento è stato svolto in maniera coerente con 4,5 15,3 56,0 24,2 quanto dichiarato sul sito Web del corso di studio? Ritiene adeguata l'articolazione settimanale dell'orario delle lezioni? 9,7 19,2 46,8 24,2 Totale ateneo Sei soddisfatto di come è stato svolto questo insegnamento? Fonte: Nucleo di valutazione a.a ,0 15,5 45,3 32,2 13

14 Disegno industriale e multimedia (DM 17) Studenti frequentanti Numero di questionari raccolti: 602 Tabella 14. Risposte al questionario agli studenti frequentanti nel primo semestre a.a. 2013/14 Domanda (%) Decisamente no Più no che si Più si che no Decisamente si Le conoscenze preliminari possedute sono risultate 15,1 29,2 32,7 23,0 sufficienti per la comprensione degli argomenti previsti nel programma d esame? Il carico di studio dell insegnamento è proporzionato ai 18,3 21,5 43,5 16,8 crediti assegnati? Il materiale didattico (indicato e disponibile) è adeguato 14,6 19,2 43,3 22,9 per lo studio della materia? Le modalità di esame sono state definite in modo chiaro? 7,4 13,1 38,4 41,1 Gli orari di svolgimento di lezioni, esercitazioni e altre 5,7 6,7 29,5 58,1 eventuali attività didattiche sono rispettati? Il docente stimola/motiva l interesse verso la disciplina? 13,3 20,5 31,3 35,0 Il docente espone gli argomenti in modo chiaro? 15,0 17,4 35,8 31,9 Le attività didattiche integrative (esercitazioni, tutorati, 10,8 13,9 42,4 33,0 etc), ove esistenti, sono utili all apprendimento della materia (lasciare in bianco se non pertinente)? L insegnamento è stato svolto in maniera coerente con 5,7 16,5 53,9 23,9 quanto dichiarato sul sito Web del corso di studio? E interessato /a agli argomenti trattati 7,7 13,1 37,0 42,2 nell insegnamento? Si ritiene soddisfatto di come è stato svolto questo 14,3 23,2 37,8 24,7 insegnamento? Le aule in cui svolgono le lezioni sono adeguate? 32,6 32,6 28,7 6,1 I locali e le attrezzature per le attività didattiche integrative sono adeguate? Ritiene adeguata l articolazione settimanale dell orario delle lezione? Totale ateneo Si ritiene soddisfatto di come è stato svolto questo insegnamento? Fonte: Nucleo di valutazione a.a ,4 35,0 29,3 5,3 6,8 15,3 53,2 24,7 10,0 23,8 45,1 21,2 14

15 DISEGNO INDUSTRIALE E MULTIMEDIA G04 Insegnamenti/moduli: 11 Numero medio questionari per insegnamento: 48 Tabella 15. Risposte al questionario agli studenti frequentanti nel secondo semestre a.a. 2013/14 Le conoscenze preliminari possedute sono risultate sufficienti per la comprensione degli argomenti previsti nel programma d esame? Il carico di studio dell insegnamento è proporzionato ai crediti assegnati? Il materiale didattico (indicato e disponibile) è adeguato per lo studio della materia? Decisamente No Più No che Sì Più Sì che Decisamente Sì Num. No risposte 14,5% 27,8% 38,3% 19,4% 532 4,7% 19,2% 55,5% 20,6% ,1% 22,9% 44,1% 21,9% 524 Le modalità di esame sono state definite in modo chiaro? 7,8% 20,7% 37,8% 33,8% 527 Gli orari di svolgimento di lezioni, esercitazioni e altre eventuali 3,2% 10,0% 45,1% 41,7% 532 attività didattiche sono rispettati? Il docente stimola / motiva l interesse verso la disciplina? 11,3% 23,3% 39,7% 25,8% 532 Il docente espone gli argomenti in modo chiaro? 11,9% 22,4% 38,0% 27,7% 531 Le attività didattiche integrative (esercitazioni, tutorati, etc), ove 8,1% 14,3% 46,4% 31,2% 308 esistenti, sono utili all apprendimento della materia (lasciare in bianco se non pertinente)? L insegnamento è stato svolto in maniera coerente con quanto 4,9% 15,0% 60,9% 19,2% 473 dichiarato sul sito Web del corso di studio? E interessato /a agli argomenti trattati nell insegnamento? 4,0% 9,8% 38,7% 47,5% 522 Si ritiene soddisfatto di come è stato svolto questo insegnamento 12,1% 24,3% 40,5% 23,1% 519? Le aule in cui svolgono le lezioni sono adeguate? 26,3% 37,1% 32,5% 4,1% 517 I locali e le attrezzature per le attività didattiche integrative sono adeguate? Ritiene adeguata l articolazione settimanale dell orario delle lezione? Totale ateneo Si ritiene soddisfatto di come è stato svolto questo insegnamento? Fonte: Nucleo di valutazione a.a ,0% 39,0% 26,4% 3,5% 484 9,1% 11,8% 60,3% 18,9% 519 9,5% 24,7% 44,8% 21,0%

16 2.2 I giudizi dei neolaureati sull esperienza universitaria Tabella 16.Giudizi sull esperienza universitaria Corsi di primo livello Media classe L-4 IUAV - Disegno 42 (dm 509/99) IUAV - Disegno L-4 (dm 270/04) Giudizi sull esperienza universitaria Sono complessivamente soddisfatti del corso di laurea % Decisamente sì 31,4 18,3 13,3 22,1 Più sì che no 54,1 56,2 46,7 68,6 Sono soddisfatti dei rapporti con i docenti % Decisamente sì 18,6 11,0 11,6 Più sì che no 64,9 65,5 86,7 73,3 Valutazione delle aule % Sempre o quasi sempre adeguate 22,4 12,8 3,5 Spesso adeguate 44,9 31,8 20,0 9,3 Valutazione delle postazioni informatiche % Erano presenti e in numero adeguato 35,6 22,7 33,3 22,1 Erano presenti, ma in numero inadeguato 42,0 44,0 66,7 75,6 Valutazione delle biblioteche % Decisamente positiva 28,8 16,5 3,5 Abbastanza positiva 48,2 45,8 20,0 16,3 Ritengono che il carico di studio sia stato sostenibile % Decisamente sì 27,2 34,5 13,3 37,2 Più sì che no 59,5 56,4 73,3 50,0 Si iscriverebbero di nuovo all Università? % Sì, allo stesso corso dell Ateneo 64,6 52,3 46,7 65,1 Sì, ma ad un altro corso dell Ateneo 10,7 6,7 6,7 4,7 Sì, allo stesso corso ma in un altro Ateneo 13,1 25,0 6,7 20,9 Sì, ma ad un altro corso e in un altro Ateneo 7,7 10,5 33,3 5,8 Non si iscriverebbero più all Università 3,4 4,8 6,7 3,5 Fonte: Almalaurea. Profilo dei laureati nel

17 3. L accompagnamento al mondo del lavoro 3.1 Il proseguimento degli studi I laureati Iuav in Disegno industriale che intendono proseguire gli studi sono solo il 58,1%, la maggior parte di questi presso un corso di laurea magistrale (30,2%).Una media significativamente più bassa rispetto alle medie nazionali. Alta, rispetto alle medie nazionali, la percentuale di laureati Iuav che vorrebbe proseguire gli studi con un tirocinio/praticantato (5,8%). Ne consegue che il 41,9% dei laureati Iuav non intende proseguire gli studi a fronte delle medie nazionali del 24,1% e del 37,4%. Tabella 17.Proseguimento degli studi Corsi di primo livello Media classe L-4 IUAV - Disegno 42 (dm 509/99) IUAV - Disegno L-4 (dm 270/04) Proseguimento degli studi Intendono proseguire gli studi % 75,6 62,1 33,3 58,1 Altra laurea triennale 1,7 1,0 6,7 1,2 Laurea magistrale 59,4 37,0 6,7 30,2 Dottorato Diploma accademico 0,2 0,7 Scuola di specializzazione 1,3 2,5 Master universitario 7,9 10,3 9,3 Altro tipo di master o corso di perfezionamento 2,1 6,3 6,7 9,3 Tirocinio/praticantato 0,7 1,8 5,8 Attività sostenuta da borsa o assegno di studio 0,2 0,4 6,7 Altre attività di qualificazione professionale 1,8 2,2 6,7 2,3 Non intendono proseguire % 24,1 37,4 66,7 41,9 Fonte: Almalaurea. Profilo dei laureati nel 2013 Tabella 18. Percentuale di studenti che hanno svolto tirocini o stage Corsi di primo livello Media classe L-4 IUAV - Disegno 42 (dm 509/99) Hanno svolto tirocini/stage riconosciuti dal corso di laurea % Fonte: Almalaurea. Profilo dei laureati nel 2013 IUAV - Disegno L-4 (dm 270/04) 60,8 93,7 100,0 97,7 L ateneo ha avviato un progetto per il monitoraggio dei tirocini che ha previsto anche la raccolta delle opinioni degli enti ospitanti i tirocinanti (http://www.iuav.it/ateneo1/valutazion/presidio/attivit--d/anno-2014/esiti-del-questionariodistribuito-agli-enti-ospitanti-i-tirocinanti-iuav.pdf). Dopo una fase di sperimentazione l ateneo ha avviato un indagine sistematica sulle opinioni dei tirocinanti e degli enti che li ospitano. Al momento i dati sono in fase di raccolta. 17

In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo.

In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo. In Edumeter le domande proposte nei questionari possono avere quattro risposte: 2 con valore negativo e 2 con valore positivo. Le risposte negative vengono memorizzate con i valori 1 e 2. Le risposte positive

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Presentazione delle Schede DAT

Presentazione delle Schede DAT UNIVERSITÀ DEGLI STUDI CAGLIARI CAMPUS UNICA Presentazione delle Schede DAT Dati e indicatori statistici Sono di seguito presentati dettagliatamente i dati e gli indicatori richiesti dal Modello CRUI per

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA SUA-CDS OSSERVAZIONI GENERALI

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA SUA-CDS OSSERVAZIONI GENERALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA PRESIDIO PER LA QUALITA DELLA FORMAZIONE LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA SUA-CDS OSSERVAZIONI GENERALI 1) La Scheda Unica Annuale del (SUA-) e in particolare la sezione

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO

AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO AUTOVALUTAZIONE, VALUTAZIONE E ACCREDITAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO Documento approvato dal Consiglio Direttivo dell ANVUR il 09 gennaio 2013 FINALITA DEL DOCUMENTO Questo documento riassume

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna Gualtiero Gandini Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie Università di Bologna membro del tavolo tecnico ANVUR

Dettagli

LAUREA TRIENNALE STUDENTI LAUREA MAGISTRALE POST LAUREA

LAUREA TRIENNALE STUDENTI LAUREA MAGISTRALE POST LAUREA Allegato 6 - MOTIVI PRINCIPALI PER CUI GLI UTENTI SI RECANO NELLE BIBLIOTECHE, DOCUMENTI MAGGIORMENTE UTILIZZATI, FATTORI RITENUTI DETERMINANTI PER LA QUALITA DELLE BIBLIOTECHE RISPOSTE PER GRUPPI DI UTENTI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Addio agli studi. L impatto dei fattori sociali e delle motivazioni individuali sulla scelta di abbandonare l università

Addio agli studi. L impatto dei fattori sociali e delle motivazioni individuali sulla scelta di abbandonare l università Università degli Studi di Milano - Bicocca Nucleo di Valutazione Addio agli studi. L impatto dei fattori sociali e delle motivazioni individuali sulla scelta di abbandonare l università Alessandra Caserini

Dettagli

CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI

CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI 2011/2012 2012/2013 2013/2014 Iscritti I anno I volta Iscritti totali

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza.

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza. REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALLE LAUREE MAGISTRALI IN INGEGNERIA 14/15 (Approvato dal CCSA di ingegneria Industriale del 17/7/2014) 1. PREMESSA E NORME GENERALI 1.1. Norme e principi di riferimento Il

Dettagli

Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO CULTURA DELL INNOVAZIONE, MERCATI E CREAZIONE D IMPRESA.

Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO CULTURA DELL INNOVAZIONE, MERCATI E CREAZIONE D IMPRESA. Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO CULTURA DELL INNOVAZIONE, MERCATI E CREAZIONE D IMPRESA Sede di Bologna codice: 8159 Anno Accademico 2008/09 Scadenza Bando : 31

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011 Monitoraggio dei processi formativi Genova, 2 dicembre 2011 Premessa: un patto!!! Nel Protocollo d Intesa le organizzazioni formative garantiscono un progressivo miglioramento e innalzamento della qualità

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

DENTRO IL LABIRINTO. Roma, aprile 2011. La sostenibilità dei corsi di studio alla luce della recente normativa (DM 17/10 e DM 50/10)

DENTRO IL LABIRINTO. Roma, aprile 2011. La sostenibilità dei corsi di studio alla luce della recente normativa (DM 17/10 e DM 50/10) Roma, aprile 2011 DENTRO IL LABIRINTO La sostenibilità dei corsi di studio alla luce della recente normativa (DM 17/10 e DM 50/10) di Emanuela Stefani e Vincenzo Zara DENTRO IL LABIRINTO. LA SOSTENIBILITA'

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

DOMANDA CONSEGUIMENTO TITOLO ON-LINE

DOMANDA CONSEGUIMENTO TITOLO ON-LINE Questa guida ha lo scopo di illustrarti le modalità da seguire per inoltrare la domanda di conseguimento titolo ON-LINE che non rende necessario recarsi personalmente alla Segreteria Studenti. Se desideri

Dettagli

MANUALE PER LO STUDENTE

MANUALE PER LO STUDENTE Università di Bologna Domanda di ammissione alla prova finale laurea MANUALE PER LO STUDENTE In caso di problemi informatici durante la compilazione della domanda on line, manda una mail a help.almawelcome@unibo.it

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

AlmaLaurea: XV Profilo dei laureati italiani "Scelte, processi, esiti nell'istruzione universitaria"

AlmaLaurea: XV Profilo dei laureati italiani Scelte, processi, esiti nell'istruzione universitaria AlmaLaurea Working Papers ISSN 2239-9453 ALMALAUREA WORKING PAPERS no. 71 Febbraio 2015 AlmaLaurea: XV Profilo dei laureati italiani "Scelte, processi, esiti nell'istruzione universitaria" Servizi per

Dettagli

Università degli Studi di Firenze

Università degli Studi di Firenze Università degli Studi di Firenze Iscrizioni Part Time ai corsi dell Ateneo di Firenze Valutazione di una nuova opportunità Comitato Pari Opportunità Nucleo di Valutazione Interna Ufficio di Supporto al

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

QUICK GUIDE ESAMI DI STATO

QUICK GUIDE ESAMI DI STATO QUICK GUIDE ESAMI DI STATO Le operazioni da eseguire sono semplici e lineari, ma è opportuno ricordarne la corretta sequenza nella quale vanno eseguite. Flusso delle operazioni da eseguire: 1. Inserimento

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli