Il caffè è gratis. Anche i succhi di

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il caffè è gratis. Anche i succhi di"

Transcript

1 Persone all opera Una storia imprenditoriale di successo. Dieci anni di vita e di crescita aziendale, di persone all'opera, per dare un contributo al bene comune.

2 Il caffè è gratis. Anche i succhi di frutta e le bibite nel frigo. E c è un armadietto pieno di snack e dolciumi a disposizione dei dipendenti. Negli uffici milanesi di Utilità spa, azienda di trading che vende energia elettrica e gas naturale a una clientela business, si respira un bel clima. Esattamente dieci anni fa si affacciava sul mercato liberalizzato in seguito ai due decreti che portano i nomi degli allora ministri Pier Luigi Bersani per il settore elettrico (Dlgs 79/99) ed Enrico Letta per quello del gas (Dlgs 164/00). L inizio dell avventura La data ufficiale di costituzione di Utilità è il 16 marzo Alla fine di quell anno, il 15 dicembre, per una serie di circostanze fortuite, i fondatori del nuovo soggetto economico si ritrovarono per le mani la bellezza di 300 milioni di metri cubi di gas da vendere a partire dal primo giugno I clienti non c erano ancora e quelli potenziali (piccole e medie imprese) non conoscevano la possibilità di poter scegliere un fornitore diverso rispetto agli ex-monopolisti. E anche sapendolo erano ovviamente restii all idea di dover abbandonare la sicurezza di un marchio come Snam - sinonimo di azienda statale - per passare nelle braccia di perfetti sconosciuti. Tanto più che il gas, come l energia elettrica, per una azienda rappresenta un bene primario che garantisce la produzione stessa e il rischio solo ipotizzabile di interruzione della sua disponibilità rappresenta All inizio del 2000 Utilità si affaccia sul mercato liberalizzato dell energia per diventare un partner delle pmi, rispondendo alla loro esigenza di risparmio dei costi energetici un deterrente più che giustificato. Inoltre, se si fosse deciso di cambiare, c erano nomi più blasonati (Edison, Eni) che nel frattempo erano entrati nel libero mercato a cui eventualmente rivolgersi. Non bastava una legge a trasformare automaticamente un regime vincolato fino al giorno prima in un sistema aperto a più concorrenti il giorno successivo. Insomma, era una strada tutta in salita. «Il 15 dicembre 2000 firmammo l accordo con Enel Trade - ricorda Mario Saporiti, presidente di Utilità nonché fondatore della stessa insieme a Paolo Colombani ed Ezio Nocera -. Dal primo gennaio 2001 eravamo già a caccia di clienti». Ogni tanto, fra loro tre, ci si ricorda del momento in cui fu necessario scrivere il proprio nome su quel contratto per il quale Enel Trade inizialmente avrebbe richiesto una fideiussione di undici miliardi di lire. Ma la mano allora non ebbe alcun tremore. Mario Saporiti oggi confessa candidamente: «Forse eravamo un po incoscienti. Però indubbiamente, a pochi mesi dal decreto Letta, fu un colpo di fortuna e una grande opportunità». Incoscienti sì, ma non sprovveduti. Saporiti, prima di dare vita a Utilità, era stato direttore generale della Compagnia delle Opere (Cdo), associazione a cui attualmente aderiscono circa 35 mila pmi. E proprio per conto della Cdo si era fatto promotore di una iniziativa che rispondesse al bisogno di risparmio energetico da parte delle aziende associate. Si chiamava servizio energia e rientrava tra le convenzioni che permettevano di incidere su alcune forniture aziendali, in particolare nel campo delle public utilities. Si trattava di una consulenza gratuita che consentiva di verificare la possibilità di economizzare sulla bolletta dell energia elettrica soltanto cambiando il tipo di contratto. In quegli anni, infatti, chi superava la potenza assegnata era costretto a pagare penali molto salate. Il servizio energia era nato per ottimizzazione questo tipo di consumo. In un software elaborato ad hoc, venivano inserite le fatture dei consumi elettrici pagate dall azienda nel corso di un anno. Si veniva a conoscenza così degli eventuali superi di potenza. A quel punto l impresa poteva richiedere al fornitore di aumentare, o comunque di adeguare, i kilowatt impegnati. Solo con questo procedimento, migliaia di aziende diminuirono anche del 30% i propri costi energetici. Dalla richiesta di monitorare le bollette si passò ben presto a quella di attingere alla materia prima, di agire cioè anche sul fronte degli approvvigionamenti. Strada aperta dopo la liberalizzazione del settore energetico introdotta nel 1999/2000 con i decreti Bersani e Letta. Per renderla praticabile era necessario però creare una sorta di gruppo d acquisto - meccanismo già ampiamente rodato in altri settori - che comprasse all ingrosso per poi ridistribuire al dettaglio ai componenti stessi del gruppo. Con beneficio della singola azienda che, da sola, non sarebbe stata in grado di usufruire dei vantaggi di un mercato aperto ottenendo il miglior prezzo. Anche perché la liberalizzazione dell energia elettrica, nella sua fase iniziale, contemplava soltanto grandi clienti, con consumi di almeno 9 milioni di kilowattora, ben al di là di quelli di una piccola o media impresa. Utilità nasce per questo motivo. Con l ipotesi di costituire dei consorzi che potessero aggregare diversi soggetti economici trasformandoli in un unico grande cliente. Nasce soprattutto come interlocutore che si pone a metà strada tra i produttori di energia elettrica, da una parte, e il mondo delle pmi, dall altra. In realtà poi, come si è visto poc anzi, le prime forniture riguarderanno le partite di gas e solo successivamente, a partire dal 2003, anche l energia elettrica. «L idea chiara fin dall inizio - sottolinea Mario Saporiti - è stata di avviare qualcosa non tanto per far contenti i nostri azionisti, quanto per portare il maggior vantaggio possibile alle imprese. Una delle caratteristiche che ci ha sempre contraddistinto è quella di non avere come obiettivo esclusivo l utile della nostra società, ma piuttosto di recare un beneficio vero a valle, alle aziende che facevano parte di questo gruppo d acquisto». A Saporiti, Colombani e Nocera, diventato nel frattempo amministratore delegato, si aggiungono ben presto altri, che lavorano tuttora per Utilità: Giovanni Mezzanzanica, Emanuele Nahmias, Maurizio Rampinelli, Maurizio Giacometti, Matteo Alesani, Davide Spreafico, Iolanda Mazzoleni ed Enrico Pennisi. Per alcuni di loro è stato il primo lavoro, per altri è stata l occasione per maturare competenze in un settore totalmente nuovo. In tempi successivi si sono poi aggiunti Guido D Auria, che segue la parte legale, Elisabetta Lovati in amministrazione ed Elisa Tomasini per la contabilità. Da manager a imprenditore (e viceversa) Dopo pochi anni, Utilità si guadagna sul campo la reputazione di azienda affidabile e incontra l interesse di molte aziende sempre meno diffidenti nei confronti dei nuovi operatori del mercato energetico liberalizzato, un mercato la cui conoscenza si diffonde anche al di fuori della cerchia ristretta degli addetti ai lavori. Del resto, non dovendo cambiare contatore né rete, ma soltanto tipo di con- Chi è Utilità Utilità spa è una società di trading che da dieci anni vende energia (sia termoelettrica sia pulita, cioè proveniente da fonti rinnovabili) e gas naturale a una clientela formata da piccole e medie imprese, trader, grandi aziende, commercianti, professionisti, artigiani, condomini e pubblica amministrazione. Nata nel 2000 per offrire un servizio di consulenza rivolto principalmente alle pmi ai fini dell ottimizzazione dei costi energetici, è diventata col tempo fornitore alternativo alle società ex-monopoliste. Utilità non possiede centrali di produzione, ma acquista energia elettrica e gas naturale in Italia e all estero, sia da società produttrici sia in borsa, e li rivende al cliente finale. Attualmente distribuisce a più di clienti 550 milioni di metri cubi di gas e circa 700 milioni di kilowattora di energia elettrica. Con un fatturato che si aggira intorno ai 200 milioni di euro, dà lavoro a 24 persone. 2 3

3 Nel 2007 Utilità si trasforma, da semplice rivenditore commerciale, in trader a tutto tondo sulla filiera completa. L arrivo di Corrado Danesi apre una nuova fase di sviluppo il marketing, Gianluca Bacchetta per la logistica. Si sono poi aggiunte le giovani Valentina Rossi e Letizia Arienti nella parte commerciale, fino ad arrivare alle attuali 24 persone. Ma che cosa spinge un dirigente di esperienza ad abbandonare un transatlantico come Eni per salire a bordo di una piccola barchetta - se paragonata ai giganti dell energia - come Utilità? «Ho sposato l iniziativa imprenditoriale di Utilità sicuramente affascinato dalle persone che avevano tirato su questa azienda - risponde Danesi -, un azienda che conoscevo molto bene anche attraverso accordi commerciali che avevamo fatto ai tempi in cui ero in Eni. Ho immaginato che qui si potesse realizzare quella piccola parte di spirito imprenditoriale che ho sempre avuto. Tant è che ho interpretato da subito la mia mission come il tentativo di coniugare la forza imprenditoriale di Utilità con metodologie di gestione aziendale tipiche di società di grandi dimensioni». Sono nate così, nell ultimo anno e mezzo, l unità operazioni e processi, l unità trading, quella commerciale e l unità marketing, nonché le attività di risk management che monitorano prodotti fortemente legati alla volatilità dei prezzi e al cambio euro-dollaro. Una sintesi, tra la storia imprenditoriale di Utilità e certe specializzazioni proprie di imprese più corpose, che innanzitutto ha coinvolto il personale: da una parte, tutti coloro che sono approdati in tempi recenti a Utilità, provenienti da contesti strutturati caratterizzati da procedure standard e differenti gradi di responsabilità, che sono stati chiamati ad acquisire un spirito imprenditoriale inedito; dall altra, gli storici ratratto e fornitore, diventa premiante la reale convenienza del passaggio dall uno all altro. Utilità però non si monta la testa e non lancia campagne di acquisizione a tappeto. Preferisce conoscere bene le proprie aziende clienti. In questo è aiutata dal riferimento al mondo associativo della Compagnia delle Opere, a cui offre la sua consulenza e i suoi servizi, seppure non in maniera esclusiva. In alcuni casi arriva a consigliare contro il suo stesso interesse il potenziale consumatore. Gli suggerisce, se del caso, di non cambiare contratto perché andrebbe a spendere di più. È una eventualità che può accadere e che dipende dall andamento del mercato in cui le offerte sia di energia elettrica sia di gas sono legate a indici di aggiornamento soggetti ai cambi, al prezzo delle materie prime, ai derivati del petrolio. «Non abbiamo mai detto a qualcuno di venire con noi - ci tiene a precisare Saporiti - dandogli poi condizioni peggiori di quelle che aveva. Cosa che invece in questo settore succede con offerte talvolta poco chiare. I grandi produttori e importatori hanno soprattutto il problema della quotazione in borsa. Il cliente è funzionale principalmente a questo scopo e la parte commerciale si modula su questo obiettivo. Se, invece, l obiettivo è quello di portare un vantaggio all utente finale, gli utili possono anche essere inferiori. E noi abbiamo nel Dna il desiderio di dare il maggior beneficio possibile ai nostri clienti». È per continuare su questa strada che Utilità nel 2007 fa un salto in avanti, e da reseller, diventa trader a tutto tondo sulla filiera completa. Da semplice rivenditore commerciale, che procacciava un cliente a cui poi il fornitore, oltre alla materia prima, dava anche il servizio di dispacciamento e trasporto (o di logistica nel caso del gas), si trasforma in azienda che gestisce anche la parte finale, contatore compreso, intensificando i rapporti con chi si occupa di questi aspetti, come ad esempio Terna, Snam Rete Gas e Stogit, la società che cura lo stoccaggio del gas. A seguire questo nuovo corso viene chiamato l anno dopo Corrado Danesi, come secondo amministratore delegato. Manager con una lunga esperienza nel settore energia, inizialmente nella primissima direzione commerciale di Edison dedicata al Libero Mercato, e poi nel gruppo Eni con il ruolo di responsabile marketing di EniPower e di responsabile sviluppo e gestione vendite small customers di Eni Gas & Power, Danesi al suo arrivo preme l acceleratore su questa nuova politica strategica. «Il vero core business di Utilità è la commercializzazione di energia elettrica e gas - spiega -, quindi arricchire la parte sulla gestione diretta vuol dire avere delle opzioni in più come presenza sulla filiera. E non soltanto per un discorso di remunerazione, ma anche di sviluppo interno della società. Gestire direttamente le logistiche, infatti, vuol dire crescere professionalmente in termini di know-how». Non a caso alle 14 persone presenti in azienda fino al 2007, se ne affiancano altre che provengono dal comparto come, ad esempio, Massimo Lo Schiavo per lo sviluppo commerciale, Andrea Soccodato per il reporting e la fatturazione, Barbara Magno per la fatturazione, Veronica Totti per Utilità vista dall esterno intervista ad Angelo Zaccari, Executive Vice President Mercato Italia di Eni Gas&Power La conoscenza tra Angelo Zaccari, manager di lungo corso ed Executive Vice President Mercato Italia di Eni Gas&Power, e Utilità risale a circa otto anni fa. «All epoca - racconta Zaccari - lavoravo per un altra azienda primaria del settore energetico. Ho conosciuto Utilità come competitor sul campo». Ma può esserci competizione tra soggetti economici di dimensioni tanto diverse? «Certamente Utilità era un nuovo attore del mercato che si poneva come partner energetico per i clienti». Qual è, secondo lei, la caratteristica principale di questa azienda? «Utilità è le persone che ci lavorano. Questo è uno degli elementi distintivi che la caratterizzano». Che cosa vuol dire la coincidenza dell azienda con le persone? «È una compenetrazione tra azienda e persone, o risorse umane. Ma credo che il termine persone sia più corretto, in questo caso. È un elemento che li differenzia: la puntualità, la rapidità, la qualità professionale del gruppo che man mano si è ampliato. Ho sempre avuto l impressione che questo fatto fosse all origine della capacità di saper costruire un rapporto molto aperto, leale e trasparente con i clienti». C è qualche episodio che può citare in tal senso? «Nelle prime fasi della liberalizzazione mi sono trovato in situazioni in cui pur offrendo condizioni economiche più interessanti, il cliente sceglieva ugualmente di approvvigionarsi da Utilità». Come mai? «Allora, specialmente i clienti medio-piccoli, in particolare le partite Iva, favorivano la possibilità di avere risposte immediate. E questo era prioritario anche rispetto al vantaggio economico, peraltro marginale. Una caratteristica a cui le aziende grandi in quel periodo erano meno attente. L essere orientati al cliente, tailor-made in un certo senso, aveva e ha invece una valenza strategica». E oggi? Che cosa si è aggiunto a questa caratteristica? «Mi risulta che sia anche particolarmente sensibile alla sostenibilità ambientale. Credo che sia stata tra le prime nel settore a portare questo tema sul mercato. E poi rimane una costante: quando ci si siede intorno a un tavolo con Utilità, se c è un problema, lo si risolve sempre». 4 5

4 Un azienda a emissioni zero Uno degli ultimi fronti di impegno di Utilità è quello della sostenibilità ambientale sul quale, per prima, ha deciso di dare il buon esempio. Infatti, grazie alla collaborazione con una società specializzata, ha misurato le emissioni generate dalla propria attività d impresa. Il calcolo, eseguito tramite metodologie riconosciute a livello internazionale, ha dato un risultato (tecnicamente carbon footprint) espresso in tonnellate di CO 2. Allo scopo di compensare queste emissioni, Utilità ha aderito a un progetto CDM (Clean Development Mechanism) di riforestazione nella Repubblica Democratica del Congo, promosso dalla Fondazione Avsi insieme a istituzioni congolesi. L attenzione alle tematiche ambientali rientra anche fra le offerte che Utilità riserva ai suoi clienti. In particolare: Doppio Zero CO 2 Consiste nella fornitura per 12 mesi di energia verde, prodotta cioè da fonti rinnovabili e certificata Recs International. Il doppio zero si riferisce alla compensazione in due fasi delle emissioni di CO 2 dell azienda cliente. Nella prima fase verranno annullate le emissioni CO2 dei soli consumi energetici; nella seconda, opzionale, tutte le restanti emissioni prodotte dall attività imprenditoriale. L attività di compensazione avviene con l adesione al suddetto progetto di riforestazione promosso dalla Fondazione Onlus Avsi (www.avsi.org), cui Utilità ha aderito. Attività Zero CO 2 È rivolta alle aziende che hanno un contratto di fornitura di energia elettrica con altri operatori, ma sono interessate alla compensazione volontaria delle proprie emissioni di anidride carbonica. Possono, in una prima fase, analizzare la propria impronta ambientale e, successivamente, decidere di compensare le emissioni rilevate. Evento Zero CO 2 Le aziende e le pubbliche amministrazioni che vogliono compensare l impatto ambientale di congressi, concerti, manifestazioni e business meeting possono aderire a questa proposta commerciale che bilancia l impatto causato sull ambiente e favorisce un ritorno di immagine. Tutte e tre le proposte contemplano il rilascio gratuito di un kit di comunicazione esclusivo che darà visibilità all impegno ambientale del cliente aiutandolo a distinguersi dai suoi competitor. gazzi presenti fin dagli esordi, ai quali è stato richiesto di potenziare e diversificare le rispettive competenze professionali. In un travaso continuo, fra i due gruppi, di rigorosa attività di budgeting e forecast, riunioni informali, capacità di analisi e fiuto per gli affari. La rapidità che vince in un mondo che cambia Degli operatori nati all indomani della liberalizzazione dell energia elettrica e del gas, Utilità è rimasto fra i pochi ad aver conservato la propria indipendenza senza essere assorbito dai grandi gruppi, pur avendo dal 2005 come azionista di minoranza al 35% Edison. Questo è avvenuto per due motivi: primo, perché, a differenza di altri, è sempre stata ben presente su tutt e due le commodity, energia elettrica e gas; secondo, perché l idea di partenza non è stata quella di entrare in un nuovo settore avendo già in mente la quotazione in borsa o la rivendita remunerativa del proprio capitale a un colosso. L arrivo di Corrado Danesi, alla fine del 2008, è coinciso con uno dei momenti storici più difficoltosi nell economia dell ultimo cinquantennio. Sul versante energetico il 2009 ha registrato un calo dei consumi paragonabile a quello dei periodi postbellici. Tuttora ci troviamo in una situazione di sovraccapacità produttiva di energia elettrica. «Di fronte a un vistoso calo dei prezzi di fornitura - dice Danesi -, dipendente dai costi variabili dei combustibili, gas in primis, ma anche degli altri combustibili utilizzati per l energia elettrica, essersi trovati pronti con un unità trading evoluta ha permesso di approvvigionarci anche dai cosiddetti mercati organizzati: Borsa elettrica, Msd-Mercato del servizio di dispacciamento, Mte-Mercato elettrico a termine. Con il risultato di una maggiore rapidità rispetto alla classica contrattazione bilaterale e, quindi, di margini superiori». Rapidità è la parola giusta per affrontare i mutamenti avvenuti in questi dieci anni di mercato liberalizzato. È cambiato, ad esempio, il potere contrattuale degli attori sulla filiera, con uno spostamento progressivo della capacità negoziale dai produttori ai venditori, cioè a chi ha in mano il consumo finale. In questo modo, un azienda di piccole dimensioni con una vocazione soprattutto commerciale può vantare un ruolo di player fondamentale. In uno scenario siffatto, Utilità si è posta nel 2010 alcuni obiettivi su un orizzonte temporale di 15 mesi: crescita in entrambe le commodity, sia in termini di volumi (attualmente sono 550 i milioni di metri cubi di gas distribuiti e circa 700 milioni i kilowattora di energia elettrica fornita), sia riguardo al numero di clienti (a oggi più di partite Iva); sviluppo nella gestione del dispacciamento e della logistica; ampliamento dell impegno sul fronte della sostenibilità ambientale (su cui è già attiva con un progetto di riforestazione che interessa la Repubblica Democratica del Congo) e dell efficienza energetica; perfezionamento nel servizio ai clienti. L anno scorso, in coerenza con questi obiettivi, è stato rilasciato il nuovo sito web (www.utilita.com) che permette al navigatore di entrare in rapporto con l azienda in maniera semplice e diretta sia per quanto attiene l accesso a molteplici servizi sia per sottoscrivere l ultima offerta di Utilità dedicata proprio al canale web. «Il target sono le piccole e medie imprese con consumi inferiori ai 100 mila kwh/a - chiarisce l amministratore delegato -, gli studi professionali, 6 7

5 i piccoli artigiani che in questo modo hanno una facile lettura del loro unico prezzo applicato alle forniture indipendentemente dalle fasce di prelievo. È ancora una nicchia di mercato, però sono consumatori evoluti che vanno alla ricerca su Internet della migliore offerta. Sul lato dei servizi molte delle azioni che il cliente prima poteva compiere contattando il call center, ora sono possibili collegandosi al nostro sito. Un mondo considerato da sempre push, in cui cioè il canale di vendita tradizionale degli agenti ha sempre fatto la parte del leone, che adesso però inverte la tendenza, diventando pull e andando sul Web a cercare ciò di cui ha bisogno. Per il momento Utilità non è interessata al mercato domestico, il cosiddetto residenziale, una fetta di quei 30 milioni di contratti che comporta, oltre alla fase di acquisizione del cliente, l onere di una gestione capillare dello stesso, con il rischio di rendere un servizio di scarsa qualità se non dotati di strutture e processi adeguati. Sta pensando tuttavia di affacciarsi a questo mercato considerando solamente alcuni specifici profili ai quali proporrà un offerta mirata entro la fine del «La cosa che più mi soddisfa, dopo questo anno e mezzo di lavoro - dichiara Corrado Danesi -, sono le relazioni con il mondo esterno, competitor compresi. Una serie di relazioni con gran parte degli operatori italiani e stranieri in cui domina la stima reciproca». «Tutto quello che si fa può avere una ricaduta buona su chiunque. E allo scopo concorrono tutti, ognuno con la propria parte» Impresa e bene comune Come si valorizza il capitale umano? Caffè, bevande e biscotti gratuiti sono indicatori di uno stile, di come viene concepita la persona che lavora in un impresa. Ma ci sono anche altri segnali più eloquenti che consentono di farsi un idea. Ad esempio, la ripartizione degli utili aziendali. L ultimo bilancio di Utilità, il cui fatturato supera i 200 milioni di euro, si è chiuso come di consueto in attivo, nonostante il periodo di crisi. Una parte del margine è stata distribuita in forma di bonus tra tutti i dipendenti e i collaboratori. Da dove nasce questo tipo di scelta? «Nasce dall idea di opera - replica Mario Saporiti -, anche se difficilmente la si abbina all attività di un imprenditore». Infatti, il concetto di opera solitamente fa venire in mente le organizzazioni non profit, le associazioni, le istituzioni caritatevoli. «In realtà - continua Saporiti - si potrebbe dire che non c è differenza tra impresa profit e opera in senso stretto. O meglio, la differenza non è tanto in quello che si fa, quanto nel motivo per cui si fa qualcosa». Esiste il mercato, esiste la concorrenza e per poter stare in piedi ogni azienda deve realisticamente farci i conti. In un oceano infestato da squali - come spesso viene rappresentata l arena economica -, i pesciolini tonti hanno i giorni contati. «Ma la questione non sta nello stare al di fuori delle logiche di mercato, perché altrimenti l imprenditore chiude. Sta nel fatto che il proprio lavoro serve non soltanto ad accumulare denaro e potere: può portare un beneficio a tutti, dal proprietario ai dipendenti fino ai clienti. In altre parole, può contribuire al bene comune. Cioè: tutto quello che si fa, in qualche modo, può avere una ricaduta buona su chiunque. E allo scopo concorrono tutti, ognuno con la propria parte». Le parole del presidente di Utilità non cercano di mitizzare una storia imprenditoriale di successo, ma illustrano da quale ipotesi ha preso le mosse, dieci anni fa, e continua ancora oggi «questa modalità di lavorare in base alla quale chi lavora porta il suo contributo ed è contento, per quanto possibile, di quello che fa». Dieci anni di vita e di crescita aziendale, di persone all opera, sono lì a testimoniarlo. 8 UTILITÀ SpA - Sede Legale e Operativa: Via A. Canova, Milano (Mi) Fax. + (39)

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior tutela

Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior tutela Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese Approvvigionamento di energia elettrica per il servizio di maggior

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

y e Lo scambio sul posto cos è, come funziona e come viene calcolato. ire co www.vic-energy.com

y e Lo scambio sul posto cos è, come funziona e come viene calcolato. ire co www.vic-energy.com y e Lo scambio sul posto Guida per capire ire co cos è, come funziona e come viene calcolato. 1 Lo scambio sul posto fotovoltaico. Per capire cosa è e come funziona, lo scambio sul posto è necessario capire

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Bilancio Consolidato e Separato

Bilancio Consolidato e Separato Bilancio Consolidato e Separato 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE Gruppo Hera Bilancio Consolidato e Separato

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO DISPENSA 1 Economia ed Organizzazione Aziendale L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO - Parte I - Indice Impresa: definizioni e tipologie Proprietà e controllo Impresa: natura giuridica Sistema economico: consumatori,

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment

Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Esperienze di successo per un vantaggio competitivo 27 ottobre 2011 Quando imprenditorialità e management si sposano: il caso Moment Raffaella Graziosi Project & Portfolio Manager ACRAF SpA Gruppo Angelini

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda può essere considerata come: Un insieme organizzato di beni e persone che svolgono attività economiche stabili e coordinate allo scopo di

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro.

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Costi della Qualità La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Per anni le aziende, in particolare quelle di produzione, hanno

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Guida 2014 Attività & Progetti

Guida 2014 Attività & Progetti Guida 2014 Attività & Progetti Sommario pag. Premessa... 4 Obiettivo di questa GUIDA... 4 Lista Progetti... 4 Referenti Progetti... 5 I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA... 6 Benefici del Programma II. Progetto

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI.

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. I NUMERI DELLA NOSTRA SOLIDITÀ PRESENTE IN 22 PAESI DI 4 CONTINENTI 76 MILA PERSONE DI 12 CULTURE OLTRE 1.000 CENTRALI NEL MONDO + 78% DI PRODUZIONE

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

L azienda e le funzioni aziendali

L azienda e le funzioni aziendali UDA 5 TEMA 3 L operatore impresa L azienda e le funzioni aziendali a cura di Lidia Sorrentino Il concetto di azienda. Per soddisfare i propri bisogni, fin dall antichità l uomo si è associato con altre

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 1. Definizione del Commercio Equo e Solidale Il Commercio Equo e Solidale e' un approccio alternativo al commercio convenzionale; esso promuove

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni!

Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! TRADING in OPZIONI Benvenuto nello straordinario mondo del Trading in opzioni! Justagoodtrade è il nome di uno yacht che ho visto durante uno dei miei viaggi di formazione sul trading negli USA. Il milionario

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico CITTÀ, RETI, EFFICIENZA ENERGETICA CAGLIARI, 10 APRILE 2015 a cura di Fabrizio Fasani Direttore Generale Energ.it Indice 1. Scenari del mercato

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli