Il caffè è gratis. Anche i succhi di

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il caffè è gratis. Anche i succhi di"

Transcript

1 Persone all opera Una storia imprenditoriale di successo. Dieci anni di vita e di crescita aziendale, di persone all'opera, per dare un contributo al bene comune.

2 Il caffè è gratis. Anche i succhi di frutta e le bibite nel frigo. E c è un armadietto pieno di snack e dolciumi a disposizione dei dipendenti. Negli uffici milanesi di Utilità spa, azienda di trading che vende energia elettrica e gas naturale a una clientela business, si respira un bel clima. Esattamente dieci anni fa si affacciava sul mercato liberalizzato in seguito ai due decreti che portano i nomi degli allora ministri Pier Luigi Bersani per il settore elettrico (Dlgs 79/99) ed Enrico Letta per quello del gas (Dlgs 164/00). L inizio dell avventura La data ufficiale di costituzione di Utilità è il 16 marzo Alla fine di quell anno, il 15 dicembre, per una serie di circostanze fortuite, i fondatori del nuovo soggetto economico si ritrovarono per le mani la bellezza di 300 milioni di metri cubi di gas da vendere a partire dal primo giugno I clienti non c erano ancora e quelli potenziali (piccole e medie imprese) non conoscevano la possibilità di poter scegliere un fornitore diverso rispetto agli ex-monopolisti. E anche sapendolo erano ovviamente restii all idea di dover abbandonare la sicurezza di un marchio come Snam - sinonimo di azienda statale - per passare nelle braccia di perfetti sconosciuti. Tanto più che il gas, come l energia elettrica, per una azienda rappresenta un bene primario che garantisce la produzione stessa e il rischio solo ipotizzabile di interruzione della sua disponibilità rappresenta All inizio del 2000 Utilità si affaccia sul mercato liberalizzato dell energia per diventare un partner delle pmi, rispondendo alla loro esigenza di risparmio dei costi energetici un deterrente più che giustificato. Inoltre, se si fosse deciso di cambiare, c erano nomi più blasonati (Edison, Eni) che nel frattempo erano entrati nel libero mercato a cui eventualmente rivolgersi. Non bastava una legge a trasformare automaticamente un regime vincolato fino al giorno prima in un sistema aperto a più concorrenti il giorno successivo. Insomma, era una strada tutta in salita. «Il 15 dicembre 2000 firmammo l accordo con Enel Trade - ricorda Mario Saporiti, presidente di Utilità nonché fondatore della stessa insieme a Paolo Colombani ed Ezio Nocera -. Dal primo gennaio 2001 eravamo già a caccia di clienti». Ogni tanto, fra loro tre, ci si ricorda del momento in cui fu necessario scrivere il proprio nome su quel contratto per il quale Enel Trade inizialmente avrebbe richiesto una fideiussione di undici miliardi di lire. Ma la mano allora non ebbe alcun tremore. Mario Saporiti oggi confessa candidamente: «Forse eravamo un po incoscienti. Però indubbiamente, a pochi mesi dal decreto Letta, fu un colpo di fortuna e una grande opportunità». Incoscienti sì, ma non sprovveduti. Saporiti, prima di dare vita a Utilità, era stato direttore generale della Compagnia delle Opere (Cdo), associazione a cui attualmente aderiscono circa 35 mila pmi. E proprio per conto della Cdo si era fatto promotore di una iniziativa che rispondesse al bisogno di risparmio energetico da parte delle aziende associate. Si chiamava servizio energia e rientrava tra le convenzioni che permettevano di incidere su alcune forniture aziendali, in particolare nel campo delle public utilities. Si trattava di una consulenza gratuita che consentiva di verificare la possibilità di economizzare sulla bolletta dell energia elettrica soltanto cambiando il tipo di contratto. In quegli anni, infatti, chi superava la potenza assegnata era costretto a pagare penali molto salate. Il servizio energia era nato per ottimizzazione questo tipo di consumo. In un software elaborato ad hoc, venivano inserite le fatture dei consumi elettrici pagate dall azienda nel corso di un anno. Si veniva a conoscenza così degli eventuali superi di potenza. A quel punto l impresa poteva richiedere al fornitore di aumentare, o comunque di adeguare, i kilowatt impegnati. Solo con questo procedimento, migliaia di aziende diminuirono anche del 30% i propri costi energetici. Dalla richiesta di monitorare le bollette si passò ben presto a quella di attingere alla materia prima, di agire cioè anche sul fronte degli approvvigionamenti. Strada aperta dopo la liberalizzazione del settore energetico introdotta nel 1999/2000 con i decreti Bersani e Letta. Per renderla praticabile era necessario però creare una sorta di gruppo d acquisto - meccanismo già ampiamente rodato in altri settori - che comprasse all ingrosso per poi ridistribuire al dettaglio ai componenti stessi del gruppo. Con beneficio della singola azienda che, da sola, non sarebbe stata in grado di usufruire dei vantaggi di un mercato aperto ottenendo il miglior prezzo. Anche perché la liberalizzazione dell energia elettrica, nella sua fase iniziale, contemplava soltanto grandi clienti, con consumi di almeno 9 milioni di kilowattora, ben al di là di quelli di una piccola o media impresa. Utilità nasce per questo motivo. Con l ipotesi di costituire dei consorzi che potessero aggregare diversi soggetti economici trasformandoli in un unico grande cliente. Nasce soprattutto come interlocutore che si pone a metà strada tra i produttori di energia elettrica, da una parte, e il mondo delle pmi, dall altra. In realtà poi, come si è visto poc anzi, le prime forniture riguarderanno le partite di gas e solo successivamente, a partire dal 2003, anche l energia elettrica. «L idea chiara fin dall inizio - sottolinea Mario Saporiti - è stata di avviare qualcosa non tanto per far contenti i nostri azionisti, quanto per portare il maggior vantaggio possibile alle imprese. Una delle caratteristiche che ci ha sempre contraddistinto è quella di non avere come obiettivo esclusivo l utile della nostra società, ma piuttosto di recare un beneficio vero a valle, alle aziende che facevano parte di questo gruppo d acquisto». A Saporiti, Colombani e Nocera, diventato nel frattempo amministratore delegato, si aggiungono ben presto altri, che lavorano tuttora per Utilità: Giovanni Mezzanzanica, Emanuele Nahmias, Maurizio Rampinelli, Maurizio Giacometti, Matteo Alesani, Davide Spreafico, Iolanda Mazzoleni ed Enrico Pennisi. Per alcuni di loro è stato il primo lavoro, per altri è stata l occasione per maturare competenze in un settore totalmente nuovo. In tempi successivi si sono poi aggiunti Guido D Auria, che segue la parte legale, Elisabetta Lovati in amministrazione ed Elisa Tomasini per la contabilità. Da manager a imprenditore (e viceversa) Dopo pochi anni, Utilità si guadagna sul campo la reputazione di azienda affidabile e incontra l interesse di molte aziende sempre meno diffidenti nei confronti dei nuovi operatori del mercato energetico liberalizzato, un mercato la cui conoscenza si diffonde anche al di fuori della cerchia ristretta degli addetti ai lavori. Del resto, non dovendo cambiare contatore né rete, ma soltanto tipo di con- Chi è Utilità Utilità spa è una società di trading che da dieci anni vende energia (sia termoelettrica sia pulita, cioè proveniente da fonti rinnovabili) e gas naturale a una clientela formata da piccole e medie imprese, trader, grandi aziende, commercianti, professionisti, artigiani, condomini e pubblica amministrazione. Nata nel 2000 per offrire un servizio di consulenza rivolto principalmente alle pmi ai fini dell ottimizzazione dei costi energetici, è diventata col tempo fornitore alternativo alle società ex-monopoliste. Utilità non possiede centrali di produzione, ma acquista energia elettrica e gas naturale in Italia e all estero, sia da società produttrici sia in borsa, e li rivende al cliente finale. Attualmente distribuisce a più di clienti 550 milioni di metri cubi di gas e circa 700 milioni di kilowattora di energia elettrica. Con un fatturato che si aggira intorno ai 200 milioni di euro, dà lavoro a 24 persone. 2 3

3 Nel 2007 Utilità si trasforma, da semplice rivenditore commerciale, in trader a tutto tondo sulla filiera completa. L arrivo di Corrado Danesi apre una nuova fase di sviluppo il marketing, Gianluca Bacchetta per la logistica. Si sono poi aggiunte le giovani Valentina Rossi e Letizia Arienti nella parte commerciale, fino ad arrivare alle attuali 24 persone. Ma che cosa spinge un dirigente di esperienza ad abbandonare un transatlantico come Eni per salire a bordo di una piccola barchetta - se paragonata ai giganti dell energia - come Utilità? «Ho sposato l iniziativa imprenditoriale di Utilità sicuramente affascinato dalle persone che avevano tirato su questa azienda - risponde Danesi -, un azienda che conoscevo molto bene anche attraverso accordi commerciali che avevamo fatto ai tempi in cui ero in Eni. Ho immaginato che qui si potesse realizzare quella piccola parte di spirito imprenditoriale che ho sempre avuto. Tant è che ho interpretato da subito la mia mission come il tentativo di coniugare la forza imprenditoriale di Utilità con metodologie di gestione aziendale tipiche di società di grandi dimensioni». Sono nate così, nell ultimo anno e mezzo, l unità operazioni e processi, l unità trading, quella commerciale e l unità marketing, nonché le attività di risk management che monitorano prodotti fortemente legati alla volatilità dei prezzi e al cambio euro-dollaro. Una sintesi, tra la storia imprenditoriale di Utilità e certe specializzazioni proprie di imprese più corpose, che innanzitutto ha coinvolto il personale: da una parte, tutti coloro che sono approdati in tempi recenti a Utilità, provenienti da contesti strutturati caratterizzati da procedure standard e differenti gradi di responsabilità, che sono stati chiamati ad acquisire un spirito imprenditoriale inedito; dall altra, gli storici ratratto e fornitore, diventa premiante la reale convenienza del passaggio dall uno all altro. Utilità però non si monta la testa e non lancia campagne di acquisizione a tappeto. Preferisce conoscere bene le proprie aziende clienti. In questo è aiutata dal riferimento al mondo associativo della Compagnia delle Opere, a cui offre la sua consulenza e i suoi servizi, seppure non in maniera esclusiva. In alcuni casi arriva a consigliare contro il suo stesso interesse il potenziale consumatore. Gli suggerisce, se del caso, di non cambiare contratto perché andrebbe a spendere di più. È una eventualità che può accadere e che dipende dall andamento del mercato in cui le offerte sia di energia elettrica sia di gas sono legate a indici di aggiornamento soggetti ai cambi, al prezzo delle materie prime, ai derivati del petrolio. «Non abbiamo mai detto a qualcuno di venire con noi - ci tiene a precisare Saporiti - dandogli poi condizioni peggiori di quelle che aveva. Cosa che invece in questo settore succede con offerte talvolta poco chiare. I grandi produttori e importatori hanno soprattutto il problema della quotazione in borsa. Il cliente è funzionale principalmente a questo scopo e la parte commerciale si modula su questo obiettivo. Se, invece, l obiettivo è quello di portare un vantaggio all utente finale, gli utili possono anche essere inferiori. E noi abbiamo nel Dna il desiderio di dare il maggior beneficio possibile ai nostri clienti». È per continuare su questa strada che Utilità nel 2007 fa un salto in avanti, e da reseller, diventa trader a tutto tondo sulla filiera completa. Da semplice rivenditore commerciale, che procacciava un cliente a cui poi il fornitore, oltre alla materia prima, dava anche il servizio di dispacciamento e trasporto (o di logistica nel caso del gas), si trasforma in azienda che gestisce anche la parte finale, contatore compreso, intensificando i rapporti con chi si occupa di questi aspetti, come ad esempio Terna, Snam Rete Gas e Stogit, la società che cura lo stoccaggio del gas. A seguire questo nuovo corso viene chiamato l anno dopo Corrado Danesi, come secondo amministratore delegato. Manager con una lunga esperienza nel settore energia, inizialmente nella primissima direzione commerciale di Edison dedicata al Libero Mercato, e poi nel gruppo Eni con il ruolo di responsabile marketing di EniPower e di responsabile sviluppo e gestione vendite small customers di Eni Gas & Power, Danesi al suo arrivo preme l acceleratore su questa nuova politica strategica. «Il vero core business di Utilità è la commercializzazione di energia elettrica e gas - spiega -, quindi arricchire la parte sulla gestione diretta vuol dire avere delle opzioni in più come presenza sulla filiera. E non soltanto per un discorso di remunerazione, ma anche di sviluppo interno della società. Gestire direttamente le logistiche, infatti, vuol dire crescere professionalmente in termini di know-how». Non a caso alle 14 persone presenti in azienda fino al 2007, se ne affiancano altre che provengono dal comparto come, ad esempio, Massimo Lo Schiavo per lo sviluppo commerciale, Andrea Soccodato per il reporting e la fatturazione, Barbara Magno per la fatturazione, Veronica Totti per Utilità vista dall esterno intervista ad Angelo Zaccari, Executive Vice President Mercato Italia di Eni Gas&Power La conoscenza tra Angelo Zaccari, manager di lungo corso ed Executive Vice President Mercato Italia di Eni Gas&Power, e Utilità risale a circa otto anni fa. «All epoca - racconta Zaccari - lavoravo per un altra azienda primaria del settore energetico. Ho conosciuto Utilità come competitor sul campo». Ma può esserci competizione tra soggetti economici di dimensioni tanto diverse? «Certamente Utilità era un nuovo attore del mercato che si poneva come partner energetico per i clienti». Qual è, secondo lei, la caratteristica principale di questa azienda? «Utilità è le persone che ci lavorano. Questo è uno degli elementi distintivi che la caratterizzano». Che cosa vuol dire la coincidenza dell azienda con le persone? «È una compenetrazione tra azienda e persone, o risorse umane. Ma credo che il termine persone sia più corretto, in questo caso. È un elemento che li differenzia: la puntualità, la rapidità, la qualità professionale del gruppo che man mano si è ampliato. Ho sempre avuto l impressione che questo fatto fosse all origine della capacità di saper costruire un rapporto molto aperto, leale e trasparente con i clienti». C è qualche episodio che può citare in tal senso? «Nelle prime fasi della liberalizzazione mi sono trovato in situazioni in cui pur offrendo condizioni economiche più interessanti, il cliente sceglieva ugualmente di approvvigionarsi da Utilità». Come mai? «Allora, specialmente i clienti medio-piccoli, in particolare le partite Iva, favorivano la possibilità di avere risposte immediate. E questo era prioritario anche rispetto al vantaggio economico, peraltro marginale. Una caratteristica a cui le aziende grandi in quel periodo erano meno attente. L essere orientati al cliente, tailor-made in un certo senso, aveva e ha invece una valenza strategica». E oggi? Che cosa si è aggiunto a questa caratteristica? «Mi risulta che sia anche particolarmente sensibile alla sostenibilità ambientale. Credo che sia stata tra le prime nel settore a portare questo tema sul mercato. E poi rimane una costante: quando ci si siede intorno a un tavolo con Utilità, se c è un problema, lo si risolve sempre». 4 5

4 Un azienda a emissioni zero Uno degli ultimi fronti di impegno di Utilità è quello della sostenibilità ambientale sul quale, per prima, ha deciso di dare il buon esempio. Infatti, grazie alla collaborazione con una società specializzata, ha misurato le emissioni generate dalla propria attività d impresa. Il calcolo, eseguito tramite metodologie riconosciute a livello internazionale, ha dato un risultato (tecnicamente carbon footprint) espresso in tonnellate di CO 2. Allo scopo di compensare queste emissioni, Utilità ha aderito a un progetto CDM (Clean Development Mechanism) di riforestazione nella Repubblica Democratica del Congo, promosso dalla Fondazione Avsi insieme a istituzioni congolesi. L attenzione alle tematiche ambientali rientra anche fra le offerte che Utilità riserva ai suoi clienti. In particolare: Doppio Zero CO 2 Consiste nella fornitura per 12 mesi di energia verde, prodotta cioè da fonti rinnovabili e certificata Recs International. Il doppio zero si riferisce alla compensazione in due fasi delle emissioni di CO 2 dell azienda cliente. Nella prima fase verranno annullate le emissioni CO2 dei soli consumi energetici; nella seconda, opzionale, tutte le restanti emissioni prodotte dall attività imprenditoriale. L attività di compensazione avviene con l adesione al suddetto progetto di riforestazione promosso dalla Fondazione Onlus Avsi (www.avsi.org), cui Utilità ha aderito. Attività Zero CO 2 È rivolta alle aziende che hanno un contratto di fornitura di energia elettrica con altri operatori, ma sono interessate alla compensazione volontaria delle proprie emissioni di anidride carbonica. Possono, in una prima fase, analizzare la propria impronta ambientale e, successivamente, decidere di compensare le emissioni rilevate. Evento Zero CO 2 Le aziende e le pubbliche amministrazioni che vogliono compensare l impatto ambientale di congressi, concerti, manifestazioni e business meeting possono aderire a questa proposta commerciale che bilancia l impatto causato sull ambiente e favorisce un ritorno di immagine. Tutte e tre le proposte contemplano il rilascio gratuito di un kit di comunicazione esclusivo che darà visibilità all impegno ambientale del cliente aiutandolo a distinguersi dai suoi competitor. gazzi presenti fin dagli esordi, ai quali è stato richiesto di potenziare e diversificare le rispettive competenze professionali. In un travaso continuo, fra i due gruppi, di rigorosa attività di budgeting e forecast, riunioni informali, capacità di analisi e fiuto per gli affari. La rapidità che vince in un mondo che cambia Degli operatori nati all indomani della liberalizzazione dell energia elettrica e del gas, Utilità è rimasto fra i pochi ad aver conservato la propria indipendenza senza essere assorbito dai grandi gruppi, pur avendo dal 2005 come azionista di minoranza al 35% Edison. Questo è avvenuto per due motivi: primo, perché, a differenza di altri, è sempre stata ben presente su tutt e due le commodity, energia elettrica e gas; secondo, perché l idea di partenza non è stata quella di entrare in un nuovo settore avendo già in mente la quotazione in borsa o la rivendita remunerativa del proprio capitale a un colosso. L arrivo di Corrado Danesi, alla fine del 2008, è coinciso con uno dei momenti storici più difficoltosi nell economia dell ultimo cinquantennio. Sul versante energetico il 2009 ha registrato un calo dei consumi paragonabile a quello dei periodi postbellici. Tuttora ci troviamo in una situazione di sovraccapacità produttiva di energia elettrica. «Di fronte a un vistoso calo dei prezzi di fornitura - dice Danesi -, dipendente dai costi variabili dei combustibili, gas in primis, ma anche degli altri combustibili utilizzati per l energia elettrica, essersi trovati pronti con un unità trading evoluta ha permesso di approvvigionarci anche dai cosiddetti mercati organizzati: Borsa elettrica, Msd-Mercato del servizio di dispacciamento, Mte-Mercato elettrico a termine. Con il risultato di una maggiore rapidità rispetto alla classica contrattazione bilaterale e, quindi, di margini superiori». Rapidità è la parola giusta per affrontare i mutamenti avvenuti in questi dieci anni di mercato liberalizzato. È cambiato, ad esempio, il potere contrattuale degli attori sulla filiera, con uno spostamento progressivo della capacità negoziale dai produttori ai venditori, cioè a chi ha in mano il consumo finale. In questo modo, un azienda di piccole dimensioni con una vocazione soprattutto commerciale può vantare un ruolo di player fondamentale. In uno scenario siffatto, Utilità si è posta nel 2010 alcuni obiettivi su un orizzonte temporale di 15 mesi: crescita in entrambe le commodity, sia in termini di volumi (attualmente sono 550 i milioni di metri cubi di gas distribuiti e circa 700 milioni i kilowattora di energia elettrica fornita), sia riguardo al numero di clienti (a oggi più di partite Iva); sviluppo nella gestione del dispacciamento e della logistica; ampliamento dell impegno sul fronte della sostenibilità ambientale (su cui è già attiva con un progetto di riforestazione che interessa la Repubblica Democratica del Congo) e dell efficienza energetica; perfezionamento nel servizio ai clienti. L anno scorso, in coerenza con questi obiettivi, è stato rilasciato il nuovo sito web (www.utilita.com) che permette al navigatore di entrare in rapporto con l azienda in maniera semplice e diretta sia per quanto attiene l accesso a molteplici servizi sia per sottoscrivere l ultima offerta di Utilità dedicata proprio al canale web. «Il target sono le piccole e medie imprese con consumi inferiori ai 100 mila kwh/a - chiarisce l amministratore delegato -, gli studi professionali, 6 7

5 i piccoli artigiani che in questo modo hanno una facile lettura del loro unico prezzo applicato alle forniture indipendentemente dalle fasce di prelievo. È ancora una nicchia di mercato, però sono consumatori evoluti che vanno alla ricerca su Internet della migliore offerta. Sul lato dei servizi molte delle azioni che il cliente prima poteva compiere contattando il call center, ora sono possibili collegandosi al nostro sito. Un mondo considerato da sempre push, in cui cioè il canale di vendita tradizionale degli agenti ha sempre fatto la parte del leone, che adesso però inverte la tendenza, diventando pull e andando sul Web a cercare ciò di cui ha bisogno. Per il momento Utilità non è interessata al mercato domestico, il cosiddetto residenziale, una fetta di quei 30 milioni di contratti che comporta, oltre alla fase di acquisizione del cliente, l onere di una gestione capillare dello stesso, con il rischio di rendere un servizio di scarsa qualità se non dotati di strutture e processi adeguati. Sta pensando tuttavia di affacciarsi a questo mercato considerando solamente alcuni specifici profili ai quali proporrà un offerta mirata entro la fine del «La cosa che più mi soddisfa, dopo questo anno e mezzo di lavoro - dichiara Corrado Danesi -, sono le relazioni con il mondo esterno, competitor compresi. Una serie di relazioni con gran parte degli operatori italiani e stranieri in cui domina la stima reciproca». «Tutto quello che si fa può avere una ricaduta buona su chiunque. E allo scopo concorrono tutti, ognuno con la propria parte» Impresa e bene comune Come si valorizza il capitale umano? Caffè, bevande e biscotti gratuiti sono indicatori di uno stile, di come viene concepita la persona che lavora in un impresa. Ma ci sono anche altri segnali più eloquenti che consentono di farsi un idea. Ad esempio, la ripartizione degli utili aziendali. L ultimo bilancio di Utilità, il cui fatturato supera i 200 milioni di euro, si è chiuso come di consueto in attivo, nonostante il periodo di crisi. Una parte del margine è stata distribuita in forma di bonus tra tutti i dipendenti e i collaboratori. Da dove nasce questo tipo di scelta? «Nasce dall idea di opera - replica Mario Saporiti -, anche se difficilmente la si abbina all attività di un imprenditore». Infatti, il concetto di opera solitamente fa venire in mente le organizzazioni non profit, le associazioni, le istituzioni caritatevoli. «In realtà - continua Saporiti - si potrebbe dire che non c è differenza tra impresa profit e opera in senso stretto. O meglio, la differenza non è tanto in quello che si fa, quanto nel motivo per cui si fa qualcosa». Esiste il mercato, esiste la concorrenza e per poter stare in piedi ogni azienda deve realisticamente farci i conti. In un oceano infestato da squali - come spesso viene rappresentata l arena economica -, i pesciolini tonti hanno i giorni contati. «Ma la questione non sta nello stare al di fuori delle logiche di mercato, perché altrimenti l imprenditore chiude. Sta nel fatto che il proprio lavoro serve non soltanto ad accumulare denaro e potere: può portare un beneficio a tutti, dal proprietario ai dipendenti fino ai clienti. In altre parole, può contribuire al bene comune. Cioè: tutto quello che si fa, in qualche modo, può avere una ricaduta buona su chiunque. E allo scopo concorrono tutti, ognuno con la propria parte». Le parole del presidente di Utilità non cercano di mitizzare una storia imprenditoriale di successo, ma illustrano da quale ipotesi ha preso le mosse, dieci anni fa, e continua ancora oggi «questa modalità di lavorare in base alla quale chi lavora porta il suo contributo ed è contento, per quanto possibile, di quello che fa». Dieci anni di vita e di crescita aziendale, di persone all opera, sono lì a testimoniarlo. 8 UTILITÀ SpA - Sede Legale e Operativa: Via A. Canova, Milano (Mi) Fax. + (39)

FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E GAS PER LE IMPRESE

FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E GAS PER LE IMPRESE FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E GAS PER LE IMPRESE Dalla nascita ad oggi 2000 Il processo di liberalizzazione del mercato elettrico italiano è avviato con l emanazione del decreto legislativo n. 79/99,

Dettagli

il consorzio siamo noi.

il consorzio siamo noi. il consorzio siamo noi. Scelte consapevoli, vantaggi economici, etica del risparmio. Perchè il Consorzio Nel 2008 prendeva il via il progetto Rileggi la tua bolletta un gruppo d acquisto che veniva costituito

Dettagli

Energia dal Monopolio alla Borsa il percorso di liberalizzazione del settore Elettrico e del Gas. tra Crisi ed Opportunità

Energia dal Monopolio alla Borsa il percorso di liberalizzazione del settore Elettrico e del Gas. tra Crisi ed Opportunità Energia dal Monopolio alla Borsa il percorso di liberalizzazione del settore Elettrico e del Gas tra Crisi ed Opportunità 1 Obiettivi L intervento si propone come obiettivo quello di effettuare una panoramica

Dettagli

Serena Rugiero. Coordinatrice Osservatorio Energia e Innovazione Ires. Presentazione n.5/2013

Serena Rugiero. Coordinatrice Osservatorio Energia e Innovazione Ires. Presentazione n.5/2013 La trasformazione dei settori dell energia elettrica e del gas e del servizio idrico: sviluppo dei profili professionali e implicazioni per la formazione Serena Rugiero Coordinatrice Osservatorio Energia

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: bollette ancora in calo, dal 1 luglio energia elettrica -1%, gas -7,7% Da inizio anno calo medio totale del 13,1% - La spesa media annua delle

Dettagli

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza

Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" Facoltà di Ingegneria Corso di Gestione ed Economia dell Energia e Fonti Rinnovabili Il settore elettrico italiano: dal Monopolio alla Concorrenza Ing. Tiziana

Dettagli

AGENDA LIFEGATE ENERGIA CLIENTI

AGENDA LIFEGATE ENERGIA CLIENTI AGENDA 1 2 LIFEGATE ENERGIA CLIENTI 3 1 1.1 Chi siamo 1.2 Punti di forza 1.3 Cosa facciamo LIFEGATE Il punto di riferimento per lo sviluppo sostenibile. LIFEGATE 1 LA SOSTENIBILITÀ È L UNICA CHIAVE PER:

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: da aprile bollette elettricità ancora in calo (-3,1%), aumento per il gas (+3,6%) Oltre al caro- petrolio, pesa sul gas il basso grado di concorrenza

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio bollette 2,2% per l elettricità, +2,8%per il gas Con i bonus, riduzioni superiori al 15% per le famiglie più bisognose Milano,

Dettagli

SOCIETA GROSSISTA PER LA VENDITA DI ENERGIA

SOCIETA GROSSISTA PER LA VENDITA DI ENERGIA 1 SOCIETA GROSSISTA PER LA VENDITA DI ENERGIA 2 1. Chi è è una nuova società di commercializzazione del gas e dell energia elettrica nata a Pordenone, ma presente su tutto il nord Italia. Il capitale sociale

Dettagli

Relazione del Presidente Ing. Bruno Tani. Incontro sindacale per il. Roma, 18 gennaio 2010

Relazione del Presidente Ing. Bruno Tani. Incontro sindacale per il. Roma, 18 gennaio 2010 Relazione del Presidente Ing. Bruno Tani Incontro sindacale per il rinnovo del CCNL Gas Acqua Roma, 18 gennaio 2010 Pagina 1 di 11 Buongiorno a tutti, siamo qui per dare l avvio alla trattativa per il

Dettagli

GREEN NETWORK. L ENERGIA IN PERSONE.

GREEN NETWORK. L ENERGIA IN PERSONE. GREEN NETWORK. L ENERGIA IN PERSONE. LE NOSTRE OFFERTE. Green Network Luce & Gas mette la sua energia a disposizione di tutti: famiglie, professionisti e piccole/medie imprese. L offerta energetica è pensata,

Dettagli

La filiera del gas naturale

La filiera del gas naturale La filiera del gas naturale Per comprendere appieno le caratteristiche del servizio di distribuzione bisogna inserirlo nel contesto più ampio della filiera del gas. Bisognerà analizzare, almeno nelle fasi

Dettagli

Una multiutility di successo al servizio di ogni singolo cliente

Una multiutility di successo al servizio di ogni singolo cliente Una multiutility di successo al servizio di ogni singolo cliente Optima è attenta al tuo tempo e al tuo denaro. [...] il tempo è la cosa più preziosa che un uomo possa spendere. Teofrasto La multiutility

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

I prezzi del gas naturale praticati alle PMI Nota metodologica

I prezzi del gas naturale praticati alle PMI Nota metodologica I prezzi del gas naturale praticati alle PMI Nota metodologica A cura di: Una premessa Le Camere di Commercio sono chiamate a favorire la trasparenza e la circolazione delle informazioni sui prezzi. In

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Per caro petrolio, elettricità + 3,8 % e gas + 3,4% nel 1 trimestre 2008 Scatta ulteriore riduzione tariffe trasporto e distribuzione- In arrivo le

Dettagli

100% energia pulita Multiutility è identificativo di energia generata da sole, acqua, vento e terra RECS. certificati

100% energia pulita Multiutility è identificativo di energia generata da sole, acqua, vento e terra RECS. certificati 100% energia pulita 100% energia pulita Multiutility è identificativo di energia generata da sole, acqua, vento e terra la cui origine è tracciata e garantita grazie al sistema di certificazione RECS (Renewable

Dettagli

Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese

Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese Indagine conoscitiva sui prezzi dell energia elettrica e del gas come fattore strategico per la crescita del sistema produttivo del Paese Memoria per il seguito dell audizione presso la X Commissione Industria,

Dettagli

Gli attuali scenari del mercato energetico: rischi e opportunità con particolare riferimento al mercato libero di energia elettrica e gas

Gli attuali scenari del mercato energetico: rischi e opportunità con particolare riferimento al mercato libero di energia elettrica e gas Gli attuali scenari del mercato energetico: rischi e opportunità con particolare riferimento al mercato libero di energia elettrica e gas ing. Piergiorgio Carotta, Direttore generale Gruppo Egea mercoledì

Dettagli

incrementa il tuo business

incrementa il tuo business incrementa il tuo business 1 mission L attività di marketing si concretizza attraverso l elaborazione di un progetto specifico proposto ai nostri partners. L intento? Quello di raggiungere maggior successo,

Dettagli

Evoluzione del business del gas

Evoluzione del business del gas The Adam Smith Society: REGULATORY LECTURES 2002 AMPS SpA Evoluzione del business del gas Ing. Giovanni ALIBONI Direttore Generale Milano, 18 marzo 2002 0 Confronto fra Multiutility AMPS è una Multiutility

Dettagli

Ipotesi di scenario dopo il superamento del Servizio di Maggior Tutela

Ipotesi di scenario dopo il superamento del Servizio di Maggior Tutela Ipotesi di scenario dopo il superamento del Servizio di Maggior Tutela DDL Concorrenza Art. 19 - Energia Milano, 14/01/2014 1 Tempistica superamento Maggior Tutela (art.19 ddl Concorrenza) 01/01/2016:

Dettagli

ORIENTAMENTI E PROPOSTE PER L OTTIMIZZAZIONE DEL

ORIENTAMENTI E PROPOSTE PER L OTTIMIZZAZIONE DEL Atto n. 33/06 ORIENTAMENTI E PROPOSTE PER L OTTIMIZZAZIONE DEL DISPACCIAMENTO DELLE UNITÀ DI PRODUZIONE CIP 6/92 Documento per la consultazione 5 dicembre 2006 1 Premessa Ai sensi della vigente normativa,

Dettagli

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE 10 anni di aumenti per le famiglie italiane a causa della dipendenza dalle fonti fossili! Telegiornali e quotidiani lo hanno raccontato con grande enfasi negli ultimi

Dettagli

2.4 RELAZIONI SU INVITO: Francesco CARBONE

2.4 RELAZIONI SU INVITO: Francesco CARBONE 2.4 RELAZIONI SU INVITO: Francesco CARBONE Presentazione del Moderatore dottor Grimaldi: La prossima relazione, l ultima, ha come tema Prospettive e criticità per il legno di castagno. La relazione è svolta

Dettagli

Per quanto riguarda l attenzione alla qualità del prodotto è stato necessario far capire alle persone quale fosse l enorme costo della non qualità.

Per quanto riguarda l attenzione alla qualità del prodotto è stato necessario far capire alle persone quale fosse l enorme costo della non qualità. Anzitutto volevo ringraziare per l opportunità che mi è stata data di presentare qui oggi la mia azienda. Noi imprenditori di solito siamo orgogliosi delle nostre creature, e quindi siamo contenti quando

Dettagli

ACN Energy in collaborazione con GDF SUEZ Energie. Panoramica prodotti, servizi e relativo mercato

ACN Energy in collaborazione con GDF SUEZ Energie. Panoramica prodotti, servizi e relativo mercato ACN Energy in collaborazione con GDF SUEZ Energie Panoramica prodotti, servizi e relativo mercato Indice dei contenuti 1. GDF SUEZ Panoramica sull'azienda 2. Il mercato 3. La gamma prodotti 5. Ulteriori

Dettagli

cura gas & power cura gas & power

cura gas & power cura gas & power cura Senza passione non hai energia, e senza energia non hai nulla Senza passione non M.Bic, hai imprenditore energia, e senza di successo. energia non hai nulla. M. BIC, imprenditore di successo, nato

Dettagli

tecnologie rispondere ma, un progetto di maturato Reply www.reply.eu

tecnologie rispondere ma, un progetto di maturato Reply www.reply.eu SUPPORTOO ALLA SELEZIONE E IMPLEMENTAZIONE DELLA SOLUZIONE DI AUTOMATIC METER MANAGEMENT PER DOLOMITI ENERGIA Il Gruppo Dolomitii Energia, congiuntamentee ad altri operatori del settore del Trentino Alto

Dettagli

2. TAP/Diversificazione fonti di approvvigionamento

2. TAP/Diversificazione fonti di approvvigionamento 1. Reverse-Flow 2. TAP/Diversificazione fonti di approvvigionamento 3. Rapporto consumi/investimenti 4. Allineamento prezzi gas Italia all Europa 5. Stoccaggio Imprese 6. Servizio Maggior tutela (differenze

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

In contatto con la tua energia. Soluzioni e servizi dedicati

In contatto con la tua energia. Soluzioni e servizi dedicati In contatto con la tua energia Soluzioni e servizi dedicati In contatto con la tua energia Il successo dei nostri clienti è da sempre al centro dei nostri interessi. Li consideriamo, infatti, come veri

Dettagli

E POSSIBILE CONTENERE IL PREZZO DEL kwh IN ITALIA?

E POSSIBILE CONTENERE IL PREZZO DEL kwh IN ITALIA? E POSSIBILE CONTENERE IL PREZZO DEL kwh IN ITALIA? Che l energia elettrica sia in Italia mediamente più costosa rispetto al resto d Europa, è ancora una volta confermato da un recente rapporto EUROSTAT.

Dettagli

ZENERGIA ENERGY, OUR PASSION, YOUR VALUE

ZENERGIA ENERGY, OUR PASSION, YOUR VALUE ZENERGIA ENERGY, OUR PASSION, YOUR VALUE CHI SIAMO VISION ATTIVITÁ SERVIZI ENERGY ORIGINATION ENERGY TRADING PORTFOLIO MANAGEMENT ZERO EMISSION CARBON MANAGEMENT CONTATTI 4 6 8 11 12 14 16 18 20 22 4 5

Dettagli

Una Multiutility di successo al servizio di ogni singolo cliente

Una Multiutility di successo al servizio di ogni singolo cliente Una Multiutility di successo al servizio di ogni singolo cliente Optima è attenta al tuo tempo e al tuo denaro.... il tempo è la cosa più preziosa che un uomo possa spendere. Teofrasto La multiutility

Dettagli

Il 2005 è stato un anno impegnativo

Il 2005 è stato un anno impegnativo Aar e Ticino SA di Elettricità Bahnhofquai 12, CH-4601 Olten Fa testo quanto verbalmente espresso. 27 aprile 2006 111 a Assemblea generale dell Atel del 27 aprile 2006 Il 2005 è stato un anno impegnativo

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico EXECUTIVE SUMMARY Ministero dello Sviluppo Economico 2 L Italia deve diventare un luogo più ospitale per le nuove imprese innovative. Questo perché, come dimostrano le esperienze di altri Paesi, l innovazione

Dettagli

L etica come investimento:

L etica come investimento: L etica come investimento: il coinvolgimento in cause sociali ragione sociale: Monti Ascensori S.p.a. provincia: Bologna addetti: 140 settore: installazione, manutenzione e riparazione di ascensori sito

Dettagli

g i u g n o 2 0 0 8 Dynameeting spa via Uberti 37 20129 Milano t + 39 02 581421.1 f +39 02 70049330 www.dynameeting.it

g i u g n o 2 0 0 8 Dynameeting spa via Uberti 37 20129 Milano t + 39 02 581421.1 f +39 02 70049330 www.dynameeting.it g i u g n o 2 0 0 8 Dynameeting spa via Uberti 37 20129 Milano t + 39 02 581421.1 f +39 02 70049330 www.dynameeting.it Dynameeting Dynameeting opera nel mercato della vendita di energia elettrica e gas

Dettagli

RAPPORTO SOSTENIBILITÀ 2014 SINTESI

RAPPORTO SOSTENIBILITÀ 2014 SINTESI RAPPORTO SOSTENIBILITÀ 2014 SINTESI ci prendiamo cura dell ambiente in cui viviamo e abbiamo i numeri per farlo GLI OBIETTIVI DI ECODOM Eccellenza ambientale, efficienza operativa ed economica sono i

Dettagli

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Direttori e Commerciali; Tutti coloro che devono gestire un gruppo

Dettagli

LA NOVITÀ NELL ENERGIA, DA 70 ANNI.

LA NOVITÀ NELL ENERGIA, DA 70 ANNI. LA NOVITÀ NELL ENERGIA, DA 70 ANNI. IL GRUPPO ERG UNA REALTÀ MULTIENERGY DA OLTRE 70 ANNI IL GRUPPO ERG È UN PUNTO DI RIFERIMENTO NEL MERCATO ENERGETICO ITALIANO Il Gruppo, dal 2002, si è articolato in

Dettagli

FEDERCONSUMATORI NAZIONALE FEDERAZIONE NAZIONALE CONSUMATORI E UTENTI CENTRO RICERCHE, ECONOMICHE EDUCAZIONE E FORMAZIONE

FEDERCONSUMATORI NAZIONALE FEDERAZIONE NAZIONALE CONSUMATORI E UTENTI CENTRO RICERCHE, ECONOMICHE EDUCAZIONE E FORMAZIONE I INDAGINE NAZIONALE A CAMPIONE SULLE OFFERTE DEI VENDITORI DI ENERGIA NEL LIBERO MERCATO A cura del C.R.E.E.F Centro Ricerche Economiche, Educazione, Formazione della Federconsumatori Nazionale. Mercato

Dettagli

Il ruolo di ENOI come partner per l efficienza energetica

Il ruolo di ENOI come partner per l efficienza energetica Il ruolo di ENOI come partner per l efficienza energetica Convegno Italcogen ENOI SPA Rimini, 7 novembre 2013 Miliardi di SCM Miliardi di ENOI in a Nutshell PROFILO ENOI è una società privata e indipendente

Dettagli

Convegno Ambiente e Società Il sistema dei prezzi dell energia elettrica. La tariffa bioraria: luci ed ombre. Ing. Massimo Fazio

Convegno Ambiente e Società Il sistema dei prezzi dell energia elettrica. La tariffa bioraria: luci ed ombre. Ing. Massimo Fazio Convegno Ambiente e Società Il sistema dei prezzi dell energia elettrica. La tariffa bioraria: luci ed ombre Ing. Massimo Fazio Enel Energia Divisione Mercato Resp. Marketing Mass Market Roma, 26 ottobre

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: nuovo calo delle bollette, dal 1 aprile energia elettrica -2%, gas -7,5% La spesa media per le famiglie si riduce ulteriormente di 92 euro

Dettagli

NASCITA. SuisseGas Group è nato nell anno 2008 e attualmente è composto da Suisse Power&Gas S.A. e SuisseGas Italia S.p.a.

NASCITA. SuisseGas Group è nato nell anno 2008 e attualmente è composto da Suisse Power&Gas S.A. e SuisseGas Italia S.p.a. NASCITA SuisseGas Group è nato nell anno 2008 e attualmente è composto da Suisse Power&Gas S.A. e SuisseGas Italia S.p.a. MERCATO DEL GAS NATURALE IN ITALIA Ai sensi dell art.17 del Decreto legislativo

Dettagli

I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas

I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas I Contratti per l energia elettrica e il gas nel settore privato Normative e mercati Struttura Bollette elettrica e del gas Mauro Antonetti Corso per Energy Manager ANEA Napoli 16 Novembre 2012 Struttura

Dettagli

L ITALIA riparte con ENERGIA

L ITALIA riparte con ENERGIA L ITALIA riparte con ENERGIA Schema di disegno di legge recante misure per la liberalizzazione del mercato dell energia, per la razionalizzazione dell approvvigionamento, per il risparmio energetico e

Dettagli

Il data warehouse nelle aziende italiane

Il data warehouse nelle aziende italiane Byte Italia n.10 - vembre 1998 di Corrado Giustozzi e Pierluigi Ascani Il nuovo ruolo dell Information Technology aziendale è quello di fornire al top management informazioni rapide ed efficaci sulle quali

Dettagli

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade.

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. Cloros è una società certificata ISO 9001 e UNI CEI 11352, che ha

Dettagli

I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche

I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche I prezzi del gas naturale per le utenze domestiche - IV trimestre 2013 - Centro Studi Unioncamere Basilicata SCHEDE: In sintesi I costi per la fornitura di gas naturale alle famiglie Il costo della bolletta

Dettagli

Soluzioni energetiche dedicate. A contatto con le vostre attività

Soluzioni energetiche dedicate. A contatto con le vostre attività Soluzioni energetiche dedicate A contatto con le vostre attività A contatto con le vostre attività Il successo dei nostri clienti è da sempre al centro dei nostri interessi. Li consideriamo, infatti, come

Dettagli

Indice p. 1. Introduzione p. 2. I Benefici quantificabili offerti dalle tariffe dell energia elettrica p. 3

Indice p. 1. Introduzione p. 2. I Benefici quantificabili offerti dalle tariffe dell energia elettrica p. 3 Energia elettrica: a quanto ammontano i risparmi aggiuntivi che derivano dai servizi accessori offerti con Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 I Benefici quantificabili offerti dalle tariffe dell energia

Dettagli

ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY. info@studioe.biz DIVISIONE E N E R G Y

ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY. info@studioe.biz DIVISIONE E N E R G Y ELECTRICAL ENGINEERING EDUCATION ENERGY STUDIO E S.r.l. - via Gorizia n. 107-47100 FORLI (FC) telefono: 0543-795555 fax: 0543-795523 web: www.studioe.biz e-mail: e info@studioe.biz DIVISIONE E N E R G

Dettagli

MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi. Milano, 23 Gennaio 2003

MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi. Milano, 23 Gennaio 2003 MERCATO DELL ENERGIA E ENTI LOCALI Renato Rossi Milano, 23 Gennaio 2003 MERCATO DEL GAS METANO DIMENSIONI Il mercato italiano ha raggiunto, terzo in Europa, nel 2001 70 miliardi di metri cubi di consumo.

Dettagli

LE STRATEGIE DEL CONSORZIO CEV PER RIDURRE IL COSTO DELL ENERGIA. Dott. Alessandro Crescini

LE STRATEGIE DEL CONSORZIO CEV PER RIDURRE IL COSTO DELL ENERGIA. Dott. Alessandro Crescini LE STRATEGIE DEL CONSORZIO CEV PER RIDURRE IL COSTO DELL ENERGIA Dott. Alessandro Crescini 1 INTRODUZIONE: IL CONTESTO Il Decreto Legislativo 79/99 (c.d. Decreto Bersani) sancisce l avvio e le tappe del

Dettagli

CONOSCI LA TUA BOLLETTA? Come funziona il libero mercato dell energia elettrica

CONOSCI LA TUA BOLLETTA? Come funziona il libero mercato dell energia elettrica CONOSCI LA TUA BOLLETTA? Come funziona il libero mercato dell energia elettrica Informativa in base Decreto Legislativo n. 79 del 16 marzo 1999 (Attuazione della direttiva 96/92/CE norme per il mercato

Dettagli

Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive

Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive Il ruolo di Acquirente Unico nel mercato: attività e prospettive Ing. Nicolò Di Gaetano Responsabile Relazioni Esterne ed Analisi di Mercato Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

Dettagli

- rilevazione al 1 ottobre 2012 -

- rilevazione al 1 ottobre 2012 - I MERCURIALI DELL ENERGIA I prezzi del gas naturale praticati alle imprese lucane - rilevazione al 1 ottobre 2012 - In sintesi Tornano le tensioni al rialzo sui prezzi del gas naturale per le imprese lucane

Dettagli

Abstract. Il mercato dell Energy & Utilities: l offerta Reply. Scenario

Abstract. Il mercato dell Energy & Utilities: l offerta Reply. Scenario Abstract Il mercato dell Energy & Utilities in Italia è stato completamente liberalizzato da alcuni anni. A valle di pluriennali processi di unbundling gestionale e societario, gli operatori sono ormai

Dettagli

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto Marco Cantamessa Emilio Paolucci Politecnico di Torino e Istituto Superiore Mario Boella Torino,

Dettagli

Cittadini, Sindacato e Imprese nel mercato energetico italiano

Cittadini, Sindacato e Imprese nel mercato energetico italiano Cittadini, Sindacato e Imprese nel mercato energetico italiano a cura di: Agostino Megale (Presidente IRES - CGIL) Alessandro Notargiovanni (Responsabile Osservatorio Energia IRES - CGIL) con la collaborazione

Dettagli

Pacchetto Unione dell Energia

Pacchetto Unione dell Energia Pacchetto Unione dell Energia Audizione presso le Commissioni riunite del Senato 10ª (Attività produttive, commercio e turismo) e 13ª (Territorio, ambiente, beni ambientali) Aldo Chiarini Amministratore

Dettagli

Energia Elettrica Gas Naturale

Energia Elettrica Gas Naturale Energia Elettrica Gas Naturale Liberarsi dai limiti, richiede Energia. Chi siamo Giovane realtà attiva nella vendita di energia elettrica e gas naturale BeeTwin S.p.A. è una giovane realtà presente nel

Dettagli

Lo schema di connessione dell impianto fotovoltaico

Lo schema di connessione dell impianto fotovoltaico Il Conto Energia fotovoltaico : quali forme di incentivazione Con il meccanismo di incentivazione del conto energia, oltre al riconoscimento ed all emissione delle tariffe incentivanti per tutta la quantità

Dettagli

ACCOUNT MANAGEMENT nell ICT

ACCOUNT MANAGEMENT nell ICT ACCOUNT MANAGEMENT nell ICT Maturità di molte applicazioni su cliente, interlocutori sempre più tecnicamente preparati e esigenti, banalizzazione di know how e di processo nelle diverse offerte spingono

Dettagli

Caso n. COMP/M.2179 - COMPART / FALCK (II) REGOLAMENTO (CEE) n. 4064/89 SULLE CONCENTRAZIONI

Caso n. COMP/M.2179 - COMPART / FALCK (II) REGOLAMENTO (CEE) n. 4064/89 SULLE CONCENTRAZIONI IT Caso n. COMP/M.2179 - COMPART / FALCK (II) Il testo in lingua italiana è il solo disponibile e facente fede. REGOLAMENTO (CEE) n. 4064/89 SULLE CONCENTRAZIONI Articolo 6, paragrafo 1, lettera b) NON

Dettagli

La misurazione degli investimenti nel turismo

La misurazione degli investimenti nel turismo OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE Novembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione: ottobre 2013 Casi: 352 Periodo

Dettagli

PIANO PER IL MARKETING TERRITORIALE DELLA REGIONE DI SUMADIJA- POMORAVLJA

PIANO PER IL MARKETING TERRITORIALE DELLA REGIONE DI SUMADIJA- POMORAVLJA PIANO PER IL MARKETING TERRITORIALE DELLA REGIONE DI SUMADIJA- POMORAVLJA Introduzione: le strategie di marketing territoriale L Agenzia di Sviluppo Economico della Regione Sumadija-Pomoravlja, nell ambito

Dettagli

11 / 2030-2050: gli scenari di lungo termine

11 / 2030-2050: gli scenari di lungo termine Piano energetico-ambientale provinciale 2013/2020 11 / 2030-2050: gli scenari di lungo termine Provincia autonoma di Trento 1,4% 1,4% 1,4% 0,8% 0,8% 125 Provincia autonoma di Trento Piano energetico-ambientale

Dettagli

ASP ENERGIA TECNOLOGIE E PROFESSIONALITA A CONFRONTO PER UN RISPARMIO ENERGETICO CONCRETO E SOSTENIBILE. Ferrara, 6 maggio 2010

ASP ENERGIA TECNOLOGIE E PROFESSIONALITA A CONFRONTO PER UN RISPARMIO ENERGETICO CONCRETO E SOSTENIBILE. Ferrara, 6 maggio 2010 ASP ENERGIA TECNOLOGIE E PROFESSIONALITA A CONFRONTO PER UN RISPARMIO ENERGETICO CONCRETO E SOSTENIBILE Ferrara, 6 maggio 2010 AGENDA 1. PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA a. STORIA E MISSION b. AZIONISTI c.

Dettagli

Gestione completa della distribuzione ai punti vendita attraverso la soluzione SAP Retail

Gestione completa della distribuzione ai punti vendita attraverso la soluzione SAP Retail Gruppo Fratelli Pietrini S.p.a - Scarpamondo. Utilizzata con concessione dell autore. Gestione completa della distribuzione ai punti vendita attraverso la soluzione SAP Retail Partner Nome dell azienda

Dettagli

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini Vicenza, 5 marzo 2013 Relatore: FABIO VENTURI Consulente di direzione e formatore. Testimonianza:

Dettagli

Guida al controllo di gestione nelle piccole e medie imprese

Guida al controllo di gestione nelle piccole e medie imprese j l k l d o ^ c f b S o c i e t à Laura Broccardo Guida al controllo di gestione nelle piccole e medie imprese Pianificazione e controllo nelle PMI Costruzione del budget Reporting Aziende che operano

Dettagli

Il mercato dell energia elettrica in Italia

Il mercato dell energia elettrica in Italia Il mercato dell energia elettrica in Italia Ing. Giacomo Trupia 1 parte Il mercato elettrico in Italia Indice 1 parte OBIETTIVI FONTI BIBLIOGRAFICHE OGGETTO LEGGI FONDAMENTALI TAPPE EVOLUZIONE MERCATO

Dettagli

Il Protocollo di Kyoto e fonti di energia alternativa Storia, significati e prospettive

Il Protocollo di Kyoto e fonti di energia alternativa Storia, significati e prospettive Il Protocollo di Kyoto e fonti di energia alternativa Storia, significati e prospettive In collaborazione con Laura Palomba I CAMBIAMENTI CLIMATICI ED IL PROTOCOLLO DI KYOTO L effetto serra è un fenomeno

Dettagli

Emission trading e settore elettrico; considerazioni elementari

Emission trading e settore elettrico; considerazioni elementari Emission trading e settore elettrico; considerazioni elementari Dal primo gennaio del 2005 per importanti attività produttive, tra le quali la generazione termoelettrica, le strategie di produzione devono

Dettagli

energie straordinarie

energie straordinarie energie straordinarie ENERGIA ELETTRICA e GAS NATURALE 3_8 GREEN ENERGY 9_13 PERCHé SCEGLIERE Gelsia 14 ENERGIA ELETTRICA GAS NATURALE GREEN ENERGIA ENERGY ELETTRICA GAS NATURALE GREEN ENERGY GAS NATURALE

Dettagli

DETTAGLI AFFILIAZIONE APE WWW.APE1.IT 1

DETTAGLI AFFILIAZIONE APE WWW.APE1.IT 1 DETTAGLI AFFILIAZIONE APE WWW.APE1.IT 1 Introduzione APE è un Marchio che contraddistingue una catena di agenzie in affiliazione, che si occupano di servizi per la ristrutturazione e la manutenzione di

Dettagli

ITINERA Venerdì 01 marzo 2013 ITINERA 2013. ForGreen Spa Viale del Lavoro, 33 37135 Verona forgreen.it

ITINERA Venerdì 01 marzo 2013 ITINERA 2013. ForGreen Spa Viale del Lavoro, 33 37135 Verona forgreen.it ITINERA Venerdì 01 marzo 2013 ITINERA 2013 ITINERA 2013 Energyland La filiera delle energie rinnovabili Programma Presentazione del progetto Itinera, Savoia Enrica Lo scenario energetico e il mercato,

Dettagli

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE CRM E GESTIONE DEL CLIENTE La concorrenza è così forte che la sola fonte di vantaggio competitivo risiede nella creazione di un valore superiore per i clienti, attraverso un investimento elevato di risorse

Dettagli

L integrazione delle politiche e degli strumenti per la formazione continua 1

L integrazione delle politiche e degli strumenti per la formazione continua 1 L integrazione delle politiche e degli strumenti per la formazione continua 1 1 A cura di Davide Premutico e Pierluigi Richini, Struttura Sistemi e Servizi Formativi dell ISFOL 1 L integrazione delle politiche

Dettagli

POLITICA DI INVESTIMENTO

POLITICA DI INVESTIMENTO POLITICA DI INVESTIMENTO Il presente documento è stato predisposto in osservanza al disposto di cui all'art. 8 del Regolamento Emittenti AIM / Mercato Alternativo del Capitale approvato da Borsa Italiana

Dettagli

Corporate Social Responsibility & Retailing Una ricerca di SymphonyIRI Group e SDA Bocconi

Corporate Social Responsibility & Retailing Una ricerca di SymphonyIRI Group e SDA Bocconi 1 Introduzione Nel contesto attuale tutte le organizzazioni, nello svolgimento della propria attività, dovrebbero tener conto delle esigenze espresse dai differenti interlocutori sociali (stakeholder)

Dettagli

I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche

I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche I prezzi dell energia elettrica per le utenze domestiche - II trimestre 2013 - Centro Studi Unioncamere Basilicata SCHEDE: In sintesi La fornitura di energia elettrica per le famiglie I costi del servizio

Dettagli

i migliori stock ai prezzi più bassi d Italia Franchising se c è, costa meno. il nostro motto può essere la chiave del tuo successo!

i migliori stock ai prezzi più bassi d Italia Franchising se c è, costa meno. il nostro motto può essere la chiave del tuo successo! il Franchising affermato e di sicuro successo: in tutta Italia. se c è, costa meno. il nostro motto può essere la chiave del tuo successo! i migliori stock ai prezzi più bassi d Italia Con un investimento

Dettagli

Energy Derivatives ENERGY FUTURES ENERGY SWAPS ENERGY OPTIONS

Energy Derivatives ENERGY FUTURES ENERGY SWAPS ENERGY OPTIONS CORSO Come valutare le diverse tipologie di Derivati e impostare una corretta gestione dei rischi per operare in sicurezza nel mercato energetico Energy Derivatives ENERGY FUTURES ENERGY SWAPS ENERGY OPTIONS

Dettagli

COMMISSIONI RIUNITE FINANZE E ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO CAMERA DEI DEPUTATI

COMMISSIONI RIUNITE FINANZE E ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONI RIUNITE FINANZE E ATTIVITA PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO CAMERA DEI DEPUTATI Disegno di legge recante Legge Annuale per il Mercato e la Concorrenza (AC 3012) Memoria Anigas Anigas, Associazione

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER Spett.le Autorità per l energia elettrica, il gas e il sistema idrico - Direzione Infrastrutture, Unbundling e Certificazione e Direzione Mercati Piazza Cavour 5 20121 Milano Milano, 1 Giugno 2015 Osservazioni

Dettagli

Catalogo formativo 2013. INGENIA Group. Manuale commerciale. Manuale commerciale 1C - AM/CA 10/2013. Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup.

Catalogo formativo 2013. INGENIA Group. Manuale commerciale. Manuale commerciale 1C - AM/CA 10/2013. Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup. Catalogo formativo 2013 INGENIA Group Manuale commerciale Manuale commerciale 1C - AM/CA 10/2013 Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup.it MARKETING & INNOVAZIONE Percorso formativo e-mail MARKETING

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista ad utente non domestico prezzo prevalente della componente energia "franco centrale" per contratti della durata

Dettagli

Prezzi: autorità energia e garante insieme per sorvegliare prezzi gas e elettricità

Prezzi: autorità energia e garante insieme per sorvegliare prezzi gas e elettricità Autorità per l energia elettrica e il gas Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi COMUNICATO STAMPA Prezzi: autorità energia e garante insieme per sorvegliare prezzi gas

Dettagli

La bolletta elettrica nel mercato libero e il superamento del servizio di maggior tutela Trento 2 ottobre 2015

La bolletta elettrica nel mercato libero e il superamento del servizio di maggior tutela Trento 2 ottobre 2015 La bolletta elettrica nel mercato libero e il superamento del servizio di maggior tutela Trento 2 ottobre 2015 Il punto di vista di un operatore : problematiche affrontate e scenario futuro Ing Romano

Dettagli

Edison. Cambia l energia.

Edison. Cambia l energia. Edison Trading Ricavi di Vendita mln di euro Potenza installata* Gw Quota di produzione energia elettrica su tot. Italia Vendite energia elettrica Italia twh 8.867 12,3 15% 60,4 Vendite idrocarburi italia

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Costi e prezzi dell energia. energia per le micro, piccole e medie imprese

Costi e prezzi dell energia. energia per le micro, piccole e medie imprese Costi e prezzi dell energia energia per le micro, piccole e medie imprese Roma, 28 aprile 2011 Donato Berardi, partner Il ruolo delle CCIAA e delle loro Unioni Con l art. 5 del decreto legge n. 112/2008

Dettagli