VERBALE DELL ADUNANZA DEL CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN DISEGNO INDUSTRIALE L-4 DEL 3 NOVEMBRE 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE DELL ADUNANZA DEL CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN DISEGNO INDUSTRIALE L-4 DEL 3 NOVEMBRE 2014"

Transcript

1 VERBALE DELL ADUNANZA DEL CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN DISEGNO INDUSTRIALE L-4 DEL 3 NOVEMBRE 2014 È convocata la seduta del Consiglio del Corso di Studio triennale in Disegno industriale, presso la sala professori della Facoltà di Architettura, v.le delle Scienze ed. 14, alle ore di lunedì 3 novembre 2014 con il seguente ordine del giorno: 1. Comunicazioni del Coordinatore 2. Programmazione Didattica 2014/ /17: assegnazione incarico insegnamento Disegno e rappresentazione Multimediale ICAR Programmazione Didattica 2015/ /18 4. Pratiche studenti 5. Varie ed eventuali sono presenti per i proff.: P. Daverio, A. Mancuso, V. Trapani, G. Licata, R. Scaffaro, D. Russo, A. Pantina, R. Vitrano, F. Dalbono, F.Avella, M.Z ito, A. Catania; sono presenti i rappresentanti degli studenti D. Nucera, S. Lo Scrudato; Sono assenti giustificati i Proff. A. Milone, M. Nobile, G. Isgrò, A. Angelini; Sono assenti i prof. : G. Girgenti, F. Bono, Verificato il numero legale dei presenti, il Coordinatore apre la seduta. 1. Comunicazioni del Coordinatore Si comunicano alcuni dei contenuti della riunione di Orientamento della Scuola Politecnica, presieduto dal - la prof. Badami: sono stati attivati corsi in e-learning come supporto agli studenti per l assolvimento degli OFA che si considereranno estinti allorchè saranno superati gli esami della materia di riferimento (Matematica, Storia dell architettura, Fisica tecnica, Inglese. Si nomineranno dei tutor, per i corsi con più criticità (Matematica, disegno, ecc) e si richiede ai docenti di segnalare eventuali altre criticità in modo da richiede - re la disponibilità di tutor. Sono stati richiesti dall Ufficio Statistiche dell Ateneo i dati quantitativi che riguardano i CFU ottenuti dagli studenti di Disegno Industriale UNIPA all estero, in quanto tra i parametri di valutazione della validità del CdL. Il Prof. Russo, Delegato Erasmus li ha trasmessi al Coordinatore e vengono messi a conoscenza del Consiglio. Nome Destinazione CFU convalidati Francesco Colosi E MADRID18 12 Enerico Giacalone E MADRID18 12 Silvia Bonomo E VALENCI02 6 Marina Biondo E LA-CORU01 27

2 Giuseppe Nicotra E LA-CORU01 14 Claudia Carlino P LISBOA46 71 Marzia Lo Piccolo P LISBOA46 71 TOT 213 A.A Nome Destinazione CFU convalidati Giorgia Badaluccio E LA-CORU01 6 Simone Favarò E LA-CORU01 16 Manfredi La Marca E LA-CORU01 0 Simona Nuccio E LA-CORU01 6 Flavio Gioia P LISBOA46 45 Noemi Lattanzio P LISBOA46 48 Federica Leto P VIANA-D01 28 Amedeo Librera P VIANA-D01 28 Marina Virzì P VIANA-D01 28 Giuliana Lucchese P VIANA-D01 30 Serena Treppiedi E MADRID18 59 Laura Musso E MADRID18 39 Davide Martorana PL KOSZALI01 30 Sergio Sofia PL KOSZALI01 45 Lorenzo Saitta PL KOSZALI01 45 TOT Programmazione Didattica 2014/ /17: assegnazione incarico insegnamento Disegno e rappresentazione Multimediale ICAR-17 Il Coordinatore propone di assegnare l incarico di insegnamento della materia a scelta Disegno e Rappresentazione Informatica, ICAR 17, 6 cfu al Phd, Arch. Vincenza Garofalo, che in data odierna ha preso servizio presso l Ateneo di Palermo- Dipartimento DARCH, come ricercatore a tempo determinato. Si allarga con questo insegnamento l offerta formativa 2014/15 del CdL DIS IND con una materia a scelta, che va in parte a sostituire il Laboratorio di design multimediale, ICAR 13, 6 cfu, assegnata con contratto a Diego Emanuele e attualmente sospesa per mancanza di fondi.. Si passa quindi alla lettura del Manifesto degli Studi operativo con gli insegnamenti attivi nell a.a. 2014/15, completo a meno dell insegnamento Semiotica 6 cfu, il cui contratto già attribuito alla dott.ssa Maria Laura Agnello è attualmente sospeso per carenza di fondi:

3 I ANNO II ANNO ( manifesto 2013/2014) Anno Sem INSEGNAMENTI S.S.D. C.F.U/h AFFIDAMENTI INSEGNAMENTI S.S.D. C.F.U. AFFIDAMENTI Matematica F.Dalbono R 1 MAT/05 8 C.I.Scienza e tecnologia dei materiali (7 cfu) ING- 8 cfu- 64 h 14 R.Scaffaro PA Disegno e rappresentazione informatica annuale (annuale, IND/22 G. Girgenti R Materiali per il design sdoppiato) (7 cfu) ICAR/13 A.Catania 2 ICAR/17 12 cfu -96 h A. Avella R 3 C.I. Teoria Laboratorio e storia di del Disegno disegno Industriale industriale 2 ICAR/13 ICAR/13 8 6cfu 48 h Benedetto Inzerillo D.Russo R 9 Nuove Storia forme dell'arch.contemporanea dell'abitare 6 cfu ICAR/14 8 M.Nobile G.Licata R 4 ICAR/18 6cfu 48 h PO 10 Calcolo Laboratorio di strutture di comunicazione per il disegno visiva industriale ICAR/08 6 M.Zito R 5 ICAR/13 6 cfu - 72 h Cinzia Ferrara 11 Disegno C.I. Laboratorio automatico di disegno industriale 6 ICAR/13 ING- 6 cfu 6-72 h A.Pantina,V.Trapani A Mancuso R.Vitrano R PA cfu Caratteri tecnico-costruttivi del disegno ICAR IND/ cfu - 48 h PA industriale 6 cfu 12 Contesti socio-economici del disegno industriale SECS-S/02 6 Filippa Bono 6 R 13 7 Fisica Antropologia tecnica degli artefatti ING- 8cfu 6 64 h E. Angelo Di Giovanni Milone POQ R Inglese IND/11 CLA 14 Semiotica M-FIL/05 L-LIN/12 36 M.L. Agnello( contratto attualmente 61 sospeso) III ANNO( manifesto 2012/13) INSEGNAMENTI ORE S.S.D. C.F.U. AFFIDAMENTI Laboratorio di Disegno industriale 3 ICAR/13 10 V. Trapani Discipline dello spettacolo L_ART 05 9 G.Isgrò Laboratorio di comunicazione ICAR/13 8 P. Daverio Materia a scelta 12 Tirocinio e altri CFU 6 Prova finale 6 INSEGNAMENTI A SCELTA ORE Disegno e rappresentazione informatica 48 Design e Beni culturali 48 S.S.D. C.F.U. AFFIDAMENTI ICAR 13 6 Cinzia Garofalo ICAR 13 6 F. Daverio Visto la complessità della procedura di definizione del learning agreement del progetto Erasmus Plus, (subentrato a Erasmus), Il coordinatore propone di attribuire la propria funzione di Responsible person al prof. Dario Russo, che già detiene quella di Coordinatore dipartimentale Erasmus, in modo da semplificare e rendere più celeri i diversi passaggi che portano alla definizione dei programmi didattici degli studenti

4 Si passa alla richiesta da parte del prof. Angelo Pantina, di nominare cultore della materia Laboratorio di Disegno Industriale i 6 cfu, l arch. Angelo Dolcemascolo. Il Coordinatore, Prof. V. M. Viviana Trapani presenta la propria richiesta di attivazione, tramite adesione al Bando CoRI (Commissione per le Relazioni Internazionali d Ateneo) attualmente aperto, con scadenza 6 / 11/14, di attività didattica seminariale coordinata dal Prof. Gall Krogh, che insegna Design nella Aarhus School of Architecture, Aarhus, Danimarca, il cui campo di ricerca è il design dell interazione e dell ambiente. L Università di Palermo, al fine di accrescere il processo di internazionalizzazione dell Ateneo, promuove ed incentiva attività per progetti di ricerca e di cooperazione internazionale con Università e Istituti di ricerca e formazione stranieri che prevedano la mobilità di docenti e ricercatori e la realizzazione di corsi di studio internazionali. Se verrà finanziata la richiesta, Il prof. Krogh potrebbe svolgere lezioni e coordinare un workshop progettuale nel settembre 2015, durante un periodo di permanenza di 20 gg, svolgendo circa 20h di attività didat - tica frontale e seminariale. Si presenta il programma didattico che si allega al verbale. Il coordinatore mette ai voti la richiesta. 3. Programmazione Didattica 2015/ /18 Il Coordinatore comunica che sono stati avviati incontri tra i professori dei corsi di Disegno dei vari livelli e annualità per cercare di ovviare ad alcune criticità manifestatesi nella filiera del Disegno e della rappresentazione informatica. Il Prof. Avella illustra l ipotesi di un insegnamento di disegno e rappresentazione informatica al primo anno, più indirizzato al disegno manuale e alla formazione di base, integrato solo con alcune prime indicazioni sulla rappresentazione informatica; al secondo anno rimarrebbe Disegno Automatico, mentre il terzo anno potrebbe essere presente un corso di disegno più avanzato nella modellazione e nella rappresentazione multimediale. Le indicazioni saranno recepite nella nuova programmazione del CdL DIS IND. Il Coordinatore comunica che si farà al più presto una riunione tra i docenti dei corsi integrati che hanno manifestato problemi di contenuti che si sovrappongono o non hanno reali elementi di integrazione, e poi si procederà a verificare i contenuti formativi di ciascun anno.

5 Il Coordinatore chiede di rimandare per una più approfondita discussione del punto all ordine del giorno al consiglio successivo, in quanto è in corso di preparazione una proposta articolata di nuovo ordinamento e Manifesto del Cdl, ma anche di presentazione di una proposta di attivazione di un CdL Specialistica L Pratiche studenti Richieste di immatricolazione La studentessa NGUYEN THU GIANG di cittadinanza vietnamita chiede l immatricolazione all A.A Lo Studente LE TUAN HIEP di cittadinanza vietnamita chiede l immatricolazione all A.A Domande di passaggio di corso - Ernesto Riolo chiede il passaggio dal CdL in ingegneria Meccanica al Cdl In Disegno Industriale Viste le materie sostenute si propone l equiparazione e la convalida di: Analisi matematica 12 cfu come Matematica 8 cfu, Disegno assistito da calcolatore 12 cfu come Disegno e rappresentazione informatica, 12 cfu, previa verifica della corrispondenza del programma da parte del prof. F.Avella, Lingua inglese 3 cfu come Inglese 3 cfu. - Claudio Vicari chiede il passaggio dal CdL in ingegneria Informatica al Cdl In Disegno Industriale Viste le materie sostenute si propone l equiparazione e la convalida di Inglese 3 cfu - Tiziana Lombardo Baglio chiede il passaggio dal CdL magistrale in Architettura al Cdl In Disegno Industriale. Viste le materie sostenute si propone l equiparazione e la convalida di: Inglese 3 cfu, Laboratorio di progettazione architettonica I 10 cfu come Nuove forme dell abitare 8 cfu, Laboratorio di disegno e rilievo 12 cfu come Disegno e rappresentazione informatica 12 cfu, previa integrazione secondo modalità stabilite con il docente prof. F. Avella Tecnologia dell architettura 8 cfu come Caratteri tecnico-costruttivi del disegno industriale 6 cfu Urbanistica e Storia dell Urbanistica come materie a scelta, 12 cfu - Nicolò Susio chiede il passaggio dal CdL in Scienze della Comunicazione al Cdl In Disegno Industriale. Si propone la convalida della materia sostenuta Semiotica 8 cfu come Semiotica 6 cfu - Roberta Ferraro chiede il passaggio dal CdL magistrale in Architettura al Cdl In Disegno Industriale Viste le materie sostenute si propone l equiparazione e la convalida di: Inglese 3 cfu, Laboratorio di progettazione architettonica 10 cfu come Nuove forme dell abitare 8 cfu,

6 Laboratorio di disegno e rilievo 12 cfu come Disegno e rappresentazione informatica 12 cfu, previa integrazione secondo modalità stabilite con il docente prof. F. Avella; Tecnologia dell architettura 8 cfu come Caratteri tecnico-costruttivi del disegno industriale 6 cfu; Storia dell Architettura moderna e contemporanea 12 cfu come Storia dell Architettura 6 cfu; Laboratorio di Progettazione architettonica II C.I. 14 cfu come materie a scelta 12 cfu Matematica 6 cfu con Matematica 8 cfu con integrazione secondo le modalità indicate dal docente, Statica, come Calcolo di strutture 6 cfu. - Arturo Bono chiede il passaggio dal CdL in ingegneria dell Energia al Cdl In Disegno Industriale. Viste le materie sostenute si propone l equiparazione e la convalida di: Inglese 3 cfu, Disegno e rappresentazione informatica 12 cfu, Fisica tecnica 6cfu. - Porcelli Simone Pietro chiede il passaggio dal CdL in Scienze dell Architettura al Cdl In Disegno Industriale. Viste le materie sostenute si propone l equiparazione e la convalida di: Laboratorio di progettazione architettonica I 10 cfu come Nuove forme dell abitare 8 cfu, Laboratorio di disegno e rilievo 10 cfu come Disegno e rappresentazione informatica 12 cfu, previa integrazione secondo modalità stabilite con il docente prof. F. Avella; Matematica 8 cfu come Matematica 8 cfu Laboratorio di urbanistica e Laboratorio di progettazione architettonica II come materie a scelta 12 cfu tutte le richieste Domande di passaggio di Ordinamento Salemme Luca, iscritto per il 13/14 al Cdl in Disegno Industriale chiede il nulla osta per il passaggio al nuovo Ordinamento ex DM 509/ 1999 con l approvazione delle materie sostenute. Si propone la sua iscrizione al 3 anno con l adozione del Manifesto , con la convalida delle materie riportate (in neretto materie da sostenere) MATERIE MANIFESTO ISCRIZIONE MATERIE CONVALIDATE MANIFESTO 2012/13 CFU Matematica 8 Matematica 8 Disegno e rappresentazione informatica annuale (annuale, sdoppiato) C.I. Teoria e storia del disegno ind. 6 cfu Storia dell'arch.contemporanea 6 cfu 12 Disegno e rappresentazione informatica + Applicazioni di geometria descrittiva. Da integrare secondo le disposizioni del docente 12 Teoria e storia del disegno industriale. Da integrare con Storia dell'architettura 5+3 5

7 C.I. Laboratorio di disegno industriale I 6cfu (sdoppiato) Caratteri tecnico-costruttivi del disegno industriale 6 cfu C.I. Laboratorio di Comunicazione visiva 6 cfu 12 Laboratorio di disegno industriale 1 + Caratteri tecnico costruttivi del disegno industriale Psicologia dell'arte 6 cfu Psicologia dell'arte 3 cfu C.I. Laboratorio di Comunicazione visiva 5cfu 8 Antropologia degli artefatti 6 Antropologia degli artefatti 4 Inglese 3 Inglese 3 C.I.Scienza e tecnologia dei materiali (8 cfu) 14 Scienza e tecnologia dei materiali 9cfu 14 Materiali per il design (6 cfu) Materiali per il design 5cfu C.I. Laboratorio di Disegno Industriale 2 8 Laboratorio di Disegno Industriale 2 10 (6cfu,) Nuove forme dell abitare (6 cfu ) 10 Da integrare con Nuove forme dell'abitare Calcolo di strutture per il disegno industriale 8 Calcolo di strutture per il disegno industriale 4 Disegno automatico 6 Semiotica/ Estetica (a scelta) 6 Estetica + Semiotica 8 Contesti socio-economici del disegno industriale 6 Fisica tecnica 6 Fisica tecnica 5 Laboratorio di Disegno industriale 3 10 Discipline dello spettacolo 9 Laboratorio di comunicazione 8 Materia a scelta 12 Sistemi di elaborazione delle informazioni 6 cfu Certificazione del prodotto industriale 4 cfu Tirocinio e altri CFU 6 Prova finale Domande di passaggio con abbreviazione di corso Maira Serena, laureata in Economia Aziendale chiede il nulla osta all iscrizione ad anni successivi al primo anno del Cdl DIS IND Si propone di considerare convalidate tutte le materie del primo anno eccetto Disegno e rappresentazione informatica 12 cfu e Laboratorio di Comunicazione visiva, 6 cfu ; si considera inoltre sostenuta la materia Contesti socio economici del Disegno industriale 6 cfu (2 anno) e le materie a scelta, 12 cfu. Si accetta la richiesta e si propone l iscrizione al secondo anno del cdl DIS IND

8 DIPARTIMENTO DI ARCHITETTURA SCUOLA POLITECNICA Si esaminano le richieste di: - Terrana Pietro chiede il passaggio dal CdL in Giurisprudenza al Cdl In Disegno Industriale. Si propone di non approvare l iscrizione ad anni successivi al primo come da bando cui il richiedente fa riferimento Si propone tuttavia la iscrizione al primo anno con la convalida dell esame di Lingua inglese di base come Inglese 3 cfu, previa accettazione del richiedente e previa verifica della disponibilità dei posti - Claudia Pepe chiede il passaggio dal CdL in PTUA al Cdl In Disegno Industriale Si propone di non approvare l iscrizione ad anni successivi al primo come da bando cui il richiedente fa riferimento. Si propone tuttavia la iscrizione al primo anno con la convalida dell esame : Inglese 4 cfu come Inglese 3 cfu, Matematica e Statistica come Matematica 8 cfu, previa accettazione della richiedente e previa verifica della disponibilità dei posti Tirocini Hanno completato il tirocinio gli studenti: Cognome E Nome Matricola Azienda Tutor Aziendale SAMMARTINO GIUSEPPE STUDIO ARCHH. CA- STELLANA Tutor Universitario Inizio Fine Ore Cfu VINCENZO CASTELLANA VIVIANA TRAPANI 27/01/14 26/03/ CASTELLI IRENE CASA COME ME GIUSEPPE FINOCCHIO DARIO RUSSO 03/06/14 03/08/ GIANNONE AMBRA OFFICINA LODATO RICCARDO DI STEFANO VIVIANA TRAPANI 01/04/14 03/06/ R. LOJACONO COAL MALTESE GIORGIO ROBERTA LOJACONO VIVIANA TRAPANI 07/04/14 30/06/ SRL FARRUGGIA SARA DRT SRL FABIO M. DI MARCO VIVIANA TRAPANI 02/09/14 10/10/ COLOSI FRANCESCO ARCH. CALOGERO LIO CALOGERO LIO DARIO RUSSO 01/06/14 25/07/ ARCHITETTURE COM- BUZZOTTA ILLARI MARCO ROMANO VIVIANA TRAPANI 02/09/14 13/10/ MERCIALI VIRZI' MARINA FERRARA STUDIO CINZIA FERRARA VIVIANA TRAPANI 01/04/14 27/05/ BARBERA ROSARIO LABORATORIO PER L'ARCHITETTURA STO- RICA GAETANO RENDA VIVIANA TRAPANI 02/05/14 30/05/ CIACCIO SIMONA LIVING DESIGN SALVATORE GULOTTA VIVIANA TRAPANI 08/09/14 18/10/ MESSINA INGRID PAPPALARDO ANTONINO STUDIO ARCH. MARCO MARTIRE STUDIO ARCH. MARCO MARTIRE MARCO MARTIRE ANGELO PANTINA 02/09/14 23/09/ MARCO MARTIRE ANGELO PANTINA 24/09/14 15/10/ i tirocini svolti Richiesta equiparazione tirocinio curriculare di altre attività

9 Salemme Luca richiede l equiparazione al tirocinio 6 cfu delle attività di tirocinio di 205 h svolto a completamento del corso di Interior Design frequentato presso l Associazione Politeia. Si propone l approvazione in quanto Politeia ha attivato una convenzione con il CdL DIS IND. Smeraglia Michele richiede l equiparazione al tirocinio 6 cfu delle attività di tirocinio svolte presso lo studio dell arch. Giuseppe Cacciatore e allega libretto di tirocinio validato dal Consiglio dei Geometri di Agrigento. Si ritiene di non approvare la richiesta in quanto lo studio Cacciatore non risulta essere in convenzione con UNIPA ; inoltre i contenuti del tirocinio svolto non sono riconducibili alla formazione del designer. Materie a scelta - Indelicato Maria Rita Vincenza chiede l inserimento delle seguenti materie a scelta: Laboratorio di comunicazione multimediale 6 cfu, Sociologia dell ambiente 6 cfu, già seguite nell a.a. 2013/14 e non inserite entro i termini. - Collura Calogero Jerry chiede la rimozione dal suo piano di studi della materia a scelta Sociologia dell ambiente 6 cfu, che dichiara di non avere selezionato. - Messina Ingrid chiede l inserimento nel suo piano di studi della materia scelta Storia dell Urbanistica I, del CdL quinquennale in Architettura Il consiglio approva all unanimità le richieste Riconoscimento Crediti -Lo studente Giacomo Cirivello chiede il riconoscimento di 2CFUper workshop 1 concorso di idee luogo e forma curato da Federico Musei e Rita Cedrini dell' 8 marzo 2007; - Spena Valerio chiede il riconoscimento di n. 2 cfu per la frequenza del workshop Mobility, behaviours: apps, organizzata dall associazionepush con UNIPA, Pal.Steri, novembre Si propone di accogliere la richiesta, se il manifesto degli studi dello studente prevede l acquisizione di CFU per lo svolgimento di altre attività formative Il consiglio approva all unanimità le richieste. 5. Varie ed eventuali Non ci sono varie ed eventuali

10 La seduta è chiusa alle h Il Segretario Verbalizzante Prof. Roberto Scaffaro Il Coordinatore Prof. Vita Maria Viviana Trapani

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc.

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc. Classe: 3A TERZE E QUARTE NUOVO ORDINAMENTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "P. RUGGIERI" MARSALA 1 ANGILERI VITO 11/02/1999 2 ARISTODEMO MARCO 17/03/1999 3 BONFRATELLO SAMUELE 26/06/1999 4 CAMAGNA MICHELE 12/05/1999

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Guida agli Studi a.a. 2013-2014

Guida agli Studi a.a. 2013-2014 Guida agli Studi a.a. 2013-2014 Presidente del Corso di Laurea in Architettura Prof. Adriano Ghisetti Giavarina mail: cdlarch@unich.it; ghisetti@unich.it Uffici di segreteria del Corso di Laurea Dr.ssa

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI

CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI CORSO DI LAUREA (270/2004) - STATISTICA MATEMATICA E TRATTAMENTO INFORMATICO DEI DATI - IL CORSO DI STUDIO IN CIFRE: IMMATRICOLATI 2011/2012 2012/2013 2013/2014 Iscritti I anno I volta Iscritti totali

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

La riforma del sistema universitario nel contesto delle Facoltà di Ingegneria

La riforma del sistema universitario nel contesto delle Facoltà di Ingegneria La riforma del sistema universitario nel contesto delle Facoltà di Ingegneria Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri 5 CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA - 00186

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como

hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Dipartimento di Diritto Economia e Culture - Como Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale Classe L-12 Mediazione Linguistica

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-20 Scienze della comunicazione

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-20 Scienze della comunicazione Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno all'ateneo del corso 61 Il corso é Libera Università di lingue e comunicazione IULM-MI L-20 - Scienze della

Dettagli

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

Presentazione delle Schede DAT

Presentazione delle Schede DAT UNIVERSITÀ DEGLI STUDI CAGLIARI CAMPUS UNICA Presentazione delle Schede DAT Dati e indicatori statistici Sono di seguito presentati dettagliatamente i dati e gli indicatori richiesti dal Modello CRUI per

Dettagli

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE IMMATRICOLAZIONI AL PRIMO ANNO DEI CORSI DI LAUREA TRIENNA- LI IN INGEGNERIA DEL POLITECNICO DI BARI - A.A. 2015/2016 Sommario REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE...

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE PER GLI STUDENTI Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE VALIDE PER I CORSI ATTIVATI AI SENSI DEL D.M. 270/04 Immatricolazione

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE Prot. n. 21096/II/1 dell 11 giugno 2009 UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE VISTA la Legge 8 luglio 1998, n. 230, recante "Nuove norme in materia di obiezione

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) BATTAGLIA FRANCESCO MATEMATICA Giovedì / 08.58 09.56 CECCHINI ANTONELLA INGLESE Riceve su appuntamento CEOTTO PIETRO TECN MECC ed APPLIC

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza.

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza. REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALLE LAUREE MAGISTRALI IN INGEGNERIA 14/15 (Approvato dal CCSA di ingegneria Industriale del 17/7/2014) 1. PREMESSA E NORME GENERALI 1.1. Norme e principi di riferimento Il

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

DISPOSITIVO P. 11 VERBALE DEL CONSIGLIO DI DIPARTIMENTO DI MECCANICA, MATEMATICA E MANAGEMENT (DMMM)

DISPOSITIVO P. 11 VERBALE DEL CONSIGLIO DI DIPARTIMENTO DI MECCANICA, MATEMATICA E MANAGEMENT (DMMM) DISPOSITIVO P. 11 VERBALE DEL CONSIGLIO DI DIPARTIMENTO DI MECCANICA, MATEMATICA E MANAGEMENT (DMMM) Seduta n. 8/2015 del giorno 21 maggio 2015 Il giorno 21 maggio 2015 alle ore 16.00, a seguito di convocazione

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D. R. 767 del 30/06/2014 MANIFESTO GENERALE DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE VISTA la Legge 19 novembre 1990

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale Guida dello studente A.A. 2014/2015 Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO CHIETI-PESCARA GUIDA DELLO STUDENTEE OFFERTA FORMATIVAA e PROGRAMMI di INSEGNAMENTO

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

La rabbia e l attesa Il mito di Demetra e Kore

La rabbia e l attesa Il mito di Demetra e Kore presenta E. Romano, Studio per Demetra e Kore, inchiostro su carta, 2015 La rabbia e l attesa Il mito di Demetra e Kore 26-28 giugno 2015 Masseria Bannata C.da Bannata, SS 117 bis, km 41 Enna www.pubblicazione.net

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE : SICILIA DIOCESI : NICOSIA ELENCO RISERVISTI GRADUATORIA DEFINITIVA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE : SICILIA DIOCESI : NICOSIA ELENCO RISERVISTI GRADUATORIA DEFINITIVA CONCORSO RISERVATO PERSONALE DOCENTE DI RELIGIONE - SCUOLA PRIMO E SECONDO GRADO PAG. 1 DIOCESI : NICOSIA 000001 NOVELLO MARIA YF/005712 38,60 12,00 13,00 4,00 09,60 M GQR 02 30/05/1965 LEONFORTE (EN)

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. "-ì"* f &" '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. -ì* f & '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0 -r#s*ts*^ "-ì"* f &" '& fk **rr?r--w UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FALERMO Fr\COLTA' DI ECONOMIA Cotrltre.ro rlerrorale Sulla base dei verbali redatti dalla (lornmissione del Seggio elettorale presieduta dalla

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli