( 1 PARTE ) ! CENTRALINO. Comunicazioni ( Telefoniche e Radio ) Registrazione Servizi Prenotazioni Punto Informativo.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "( 1 PARTE ) ! CENTRALINO. Comunicazioni ( Telefoniche e Radio ) Registrazione Servizi Prenotazioni Punto Informativo."

Transcript

1 ! CENTRALINO ( 1 PARTE ) Comunicazioni ( Telefoniche e Radio ) Registrazione Servizi Prenotazioni Punto Informativo Potenza Teresa

2 CENTRALINO Il Centralino è il Punto di Riferimento per le comunicazioni e l organizzazione immediata della nostra sede. Il Centralinista è quindi il Responsabile del turno ed ha il compito di gestire gli eventi giornalieri nelle varie forme all interno della nostra associazione. Il suo compito consiste:! Monitorare le attività del turno! Rispondere alle comunicazioni radio e telefoniche! Accogliere e informare i visitatori! Raccogliere offerte e materiali verso la nostra associazione! Garantire la presenza e il controllo della sede(portoni chiusi,mezzi dentro)! Risolvere eventuali disservizi Ogni singolo mezzo ed equipaggio deve poter contare sul Centralinista per comunicare e/o coordinarsi agli altri in ogni momento.

3 CENTRALINO (1) - TURNI 07:00 13:00 20:00 07:00 MATTINO POMERIGGIO NOTTE Controllo Turni / Servizi Controllo Operatore DAE Note Turno Precedente 118 Prenotazioni Servizi Turni Sale di riunione Offerte Eventuali Imprevisti Controllo Turni / Servizi Note Turno Precedente 118 Prenotazioni Servizi Turni Sale Offerte Eventuali Imprevisti 118 Eventuali Imprevisti Nel Turno di Notte il centralino può essere assente ma è da considerare comunque utile per- ché garantisce la presenza in sede nel momento in cui l equipaggio di emergenza debba uscire

4 CENTRALINO (2) - GIORNALIERO

5 CENTRALINO (3) - TELEFONI Telefono 118 Il 118 è la Centrale di Coordinamento per le Emergenze a livello nazionale. Localmente, le sedi di primo soccorso come la nostra associazione lo raggiungono tramite una linea riservata. Dalla nostra sede contattiamo il 118 Provinciale tramite l apposito telefono componendo: 4799 REGGIO EMILIA Le Telefonate da e verso il 118 sono REGISTRATE. Telefono URBANO Telefono con Linea Urbana per le comunicazioni telefoniche ordinarie da e verso la nostra sede. 0 Linea Esterna AMMINISTRAZIONE PRESIDENZA SERVIZI

6 TELEFONO 118 Solo Chiamate provenienti dalla CENTRALE OPERATIVA Numero da comporre per contattare direttamente la CENTRALE OPERATIVA 118 di Reggio Emilia.

7 0 LINEA ESTERNA (premere prima di comporre un numero esterno) NUMERI PREIMPOSTATI Premendo questi tasti si contatta il destinatario sovrascritto senza bisogno di compiere ulteriori operazioni. 10 CENTRALINO 12 CORDLESS 13 SERVIZI 14 AMMINISTRAZIONE VOLUME SPK Attiva la Funzione VIVAVOCE per continuare la chiamata senza l'utilizzo della cornetta HOLD/SAVE Mette la chiamata in ATTESA (il chiamante viene isolato e noi possiamo chiamare l'interno desiderato o espletare altre funzioni per poi riprendere la chiamata) 15 CAMERA LETTO VOLONTARI 16 FORMAZIONE Si possono contattare questi INTERNI semplicemente Alzando la Cornetta e Componendo il Numero di 2 Cifre Relativo (senza fare lo 0) Per recuperare una chiamata messa in attesa premere il tasto lampeggiante relativo alla linea occupata

8 CENTRALINO (4) ATTIVITA 118 OPERATORE DAE ORDINARIE SERVIZIO ORDINARIO CHIAMATA D EMERGENZA PRENOTAZIONE TURNO TRASPORTO ORGANI OFFERTE INFO 118 PRENOTAZIONE SALE RIUNION VARIAZIONI e INFO Ricordarsi di dare comunque copia scritta delle informazioni ricevute dal 118 all equipaggio che esce per prevenire difficoltà dovute a malfunzionamenti della radio d emergenza a bordo del mezzo.

9 OPERATORE DAE Il 118 deve essere sempre aggiornato sulla presenza negli equipaggi dell Operatore DAE, ossia abilitato all utilizzo del Defibrillatore DAE. CENTRALINISTA MATTINO In Ogni turno della giornata è presente L Operatore DAE In uno o più turni della giornata manca L Operatore DAE NESSUNA CHIAMATA CHIAMATA 118 In qualsiasi momento la presenza dell Operatore DAE dovesse cambiare (subentra o esce dall Equipaggio di Emergenza), il centralino di turno deve provvedere ad informare il 118.

10 CHIAMATA D EMERGENZA 1. TELEFONATA 118 ( Comunicazione Emergenza Urgenza ) 2. COMPILAZIONE DATI PARTENZA INTERVENTO 3. COMPILAZIONE DATI RIENTRO INTERVENTO 4. CARTELLINO ASL

11 CHIAMATA D EMERGENZA (1) 1. COMUNICAZIONE EMERGENZA URGENZA ( Telefonata dal 118 ) CODICE D INVIO ( Es. KC3G ) LUOGO Comune ( Castelnovo di Sotto, Cadelbosco di Sopra, ) Località ( Zurco, Villa Cogruzzo, ) Indirizzo ( Via, Civico, Campanello, ) Riferimenti ( Zone Artigianali, Aziende, Monumenti, ) INFO AGGIUNTIVE Ambientali ( Condizioni Climatiche, Viabilità, Punti di Riferimento, ) Paziente ( Età, Patologie Note, ) Risorse Aggiuntive ( Auto Medica, Elisoccorso, CC, VVFF, ) MEZZO INVIATO (Ambulanza che parte) COMUNICAZIONE INFO A EQUIPAGGIO

12 CHIAMATA D EMERGENZA (2) 2. COMPILAZIONE DATI PARTENZA INTERVENTO CODICE D INVIO ( Es. KC3G ) DATA USCITA ORA USCITA KM INIZIALI ( = KM Finali precedenti) LUOGO EQUIPAGGIO ( Eventuale 4 ) CENTRALINISTA

13 CHIAMATA D EMERGENZA (3) 3. COMPILAZIONE DATI RIENTRO INTERVENTO DATI PAZIENTE ( Nome, Cognome, Età ) CODICE RIENTRO ( 0, 1, 2, 3, 4 ) OSPEDALE DI DESTINAZIONE KM FINALI

14 CHIAMATA D EMERGENZA (4) 4. CARTELLINO ASL ( Telefonata al 118) DATI PAZIENTE ( Nome, Cognome, Età ) CARTELLINO ASL SERVIZIO PRECOMPILAZIONE RAPPORTO SUCCESSIVO KM Iniziali ( = KM Finali del rapporto precedente) INSERIMENTO NELLA APPOSITA CASSETTA

15

16 AMBULANZA - DATA - ORA CARTELLINO ASL KM PARTENZA - KM ARRIVO ( da richiedere al Rientro Equipaggio) LUOGO INTERVENTO LIVELLO URGENZA BIANCO VERDE Dati pazienti trasportati GIALLO Bassa Priorità Media Priorità Alta Priorità GIALLO URGENTE ROSSO BLU

17 K C03 G PATOLOGIE PRESUNTE 01 Traumatica 11 Oculistica 02 Cardiocircolatoria 12 Otorinolaringoiatrica 03 Respiratoria 13 Dermatologica 04 Neurologica 14 Ostetrico - Ginecologica 05 Psichiatrica 15 Infettiva 06 Neoplastica 16 (Non Usato) 07 Tossicologica 17 (Non Usato) 08 Metabolica 18 (Non Usato) 09 Gastroenterologica 19 Altra Patologia 10 Urologica 20 Non Identificata 0 Servizio Annullato - Rifiuto Firma Centralinista, 4 Decesso Equipaggio d emergenza

18 CHIAMATA D EMERGENZA (5) - Autostrada Nel caso di un Intervento Autostradale la chiamata segue esattamente i passi precedenti con alcune informazioni aggiuntive utili ad identificare preventivamente ed in maniera più sicura e semplice: TRATTA KM ( KM al quale si individua l evento) PERICOLI IDENTIFICATI DINAMICA DEGLI EVENTI RISORSE AGGIUNTIVE E quindi necessario prestare molta attenzione ai dettagli che il 118 vi chiederà di comunicare fin da subito all equipaggio che verrà inviato sullo scenario.

19 CHIAMATA D EMERGENZA (6) TRATTA KM AUTOSTRADA A1 - E35 MILANO - NAPOLI Autostrada del Sole Noi siamo la 3 macchina di competenza sul casello Terre di Canossa. KM: Direzione SUD KM: PARMA KM: Direzione NORD KM: TERRE DI CANOSSA KM: Oltre al KM, verrà comunicato dall Operatore del 118 il senso di marcia. Direzione SUD KM: Direzione NORD KM: REGGIO EMILIA

20 TRASPORTO ORGANI - PROVETTE 1. TELEFONATA DAL 118 x DISPONIBILITA TIPOLOGIA, DATA, ORA e LUOGO del Trasporto 2. CONTROLLO DISPONIBILITA MEZZO NECESSARIO AUTOMEZZO ( 1 Persona ) AMBULANZA ( 2 Persone ) 3. RICERCA AUTISTA ( ed eventuale BARELLIERE ) LISTA AUTISTI ABILITATI CONFERMA ( Ulteriori Dati sul Trasporto) 4. TELEFONATA AL 118 RIFIUTO A differenza del servizio di emergenza-urgenza, il trasporto organi rimane legato alla disponibilità di mezzi e autisti.

21 GIORNALISTI Per rispetto del Paziente e della sua privacy, in caso avvengano telefonate a scopo di cronaca (giornalisti), noi non possiamo dare informazioni dettagliate sulle attività svolte. Invitiamo quindi a ricercarle attraverso organi istituzionali (Forze dell Ordine, CO 118, Ospedali). Possiamo solo dire: N COINVOLTI, LORO SESSO, ADULTI o MINORI INIZIALI DINAMICA nel caso di Sinistro Stradale ( Es. Auto contro Moto ) LUOGO INTERVENTO (Comune e Via) Non dobbiamo assolutamente dare alcuna informazione che possa identificare il/i coinvolti o l evolvere della situzione ( Nomi, Aziende, N Civico, Info Medico-Sanitarie, Info Legali ). Nel caso poi siano coinvolte le Forze dell Ordine per svolgere indagini, non dobbiamo dare NESSUNA INFORMAZIONE e invitiamo a contattare direttamente le stesse. Nel DUBBIO è meglio tacere invece di parlare per poi PENTIRSI

22 RADIO La Radio presente al centralino comunica attraverso il ponte regionale e ci permette di contattare direttamente tutti i nostri mezzi. La comunicazione via radio però è turnata ossia non si può parlare contemporanemante. VOCALE Nome Chiamato Nome Chiamante SELETTIVA P2 - N Mezzo - P4 COMUNICAZIONE 1. Risposta 2. Messaggio 3. Attesa Il Nome della nostra sede è CASTELNOVO SOTTO - SEDE FINE Il Nome di un mezzo è CASTELNOVO SOTTO - N MEZZO Le Comunicazioni Radio avvengono una per volta (interruzione, non sovrapposizione) e sul ponte comunichiamo noi e altre Pubbliche Assistenze. E perciò NECESSARIO attendere che le altre comunicazioni siano terminate prima di intervenire, come è necessario aspettare che l altro utente abbia finito il messaggio.

23

24 FINE Domande???

Corso 2007. Centralino Servizi di Emergenza Urgenza Comunicazioni Radio

Corso 2007. Centralino Servizi di Emergenza Urgenza Comunicazioni Radio Corso 2007 Centralino Servizi di Emergenza Urgenza Comunicazioni Radio Il Centralino Il centralino è il cuore pulsante dell associazione: il compito del centralinista infatti è quello di gestire tutti

Dettagli

( 2 PARTE ) ! CENTRALINO ! MOVIMENTAZIONE AMBULANZA. Rapporto Movimentazione Pagamenti e Offerte sul Servizio. Potenza Teresa

( 2 PARTE ) ! CENTRALINO ! MOVIMENTAZIONE AMBULANZA. Rapporto Movimentazione Pagamenti e Offerte sul Servizio. Potenza Teresa ! CENTRALINO ( 2 PARTE )! MOVIMENTAZIONE AMBULANZA Rapporto Movimentazione Pagamenti e Offerte sul Servizio Potenza Teresa ! CENTRALINO ( 2 PARTE ) Comunicazioni ( Telefoniche e Radio ) Registrazione Servizi

Dettagli

Tutte le chiamate sono registrate Il numero del chiamante è sempre identificato

Tutte le chiamate sono registrate Il numero del chiamante è sempre identificato 1 Comporre su qualsiasi telefono il numero 118 La chiamata è gratuita Non occorre gettone o tessera Non è possibile chiamare il 118 da telefoni cellulari privi di scheda, in queste situazioni è possibile

Dettagli

ISTRUZIONI COMPILAZIONE DELLA SCHEDA PAZIENTI. per ASSOCIAZIONI di VOLONTARIATO. Sez. 1 SEZ. 7 SEZ. 1 SEZ. 8 SEZ. 2 SEZ. 3 SEZ. 9 SEZ. 4 SEZ.

ISTRUZIONI COMPILAZIONE DELLA SCHEDA PAZIENTI. per ASSOCIAZIONI di VOLONTARIATO. Sez. 1 SEZ. 7 SEZ. 1 SEZ. 8 SEZ. 2 SEZ. 3 SEZ. 9 SEZ. 4 SEZ. ISTRUZIONI COMPILAZIONE DELLA SCHEDA PAZIENTI per ASSOCIAZIONI di VOLONTARIATO SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ. 3 SEZ. 4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 sez. 1 Dati Servizio sez. 2 Tipologia mezzo

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI DI EMERGENZA

ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI DI EMERGENZA P.A. CROCE VERDE LAMPORECCHIO ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI DI EMERGENZA Giovedì 5 Marzo 2009 COSA E IL 118? Il numero UNICO telefonico da fare in caso di un emergenza sanitaria per attivare un mezzo di soccorso;

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute 118 - SCHEDA N.1 CHE COS È IL NUMERO 1-1-8 1-1-8 è il numero telefonico, unico su tutto il territorio nazionale, di riferimento per tutti i casi di richiesta di soccorso sanitario in una situazione di

Dettagli

Protocollo di intesa tra Servizio 118 e le Associazioni Convenzionate per la Gestione degli Interventi di Emergenza (rev. 0)

Protocollo di intesa tra Servizio 118 e le Associazioni Convenzionate per la Gestione degli Interventi di Emergenza (rev. 0) Protocollo di intesa tra Servizio 118 e le Associazioni Convenzionate per la Gestione degli Interventi di Emergenza (rev. 0) Approvato dal comitato del Dipartimento di Interesse Regionale del Servizio

Dettagli

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO Ministero della Salute Accordo di collaborazione tra il Ministero della Salute e l Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza ESSERE AIUTA

Dettagli

Ospedale San Paolo Via Genova 30, 17100 Savona Tel. 019/810158 Fax 019/814473 e-mail: 118.sv@asl2.liguria.it Sito: www.asl2.liguria.

Ospedale San Paolo Via Genova 30, 17100 Savona Tel. 019/810158 Fax 019/814473 e-mail: 118.sv@asl2.liguria.it Sito: www.asl2.liguria. Dipartimento di Emergenza Levante Direttore: Dott. Paolo Bellotti Direttore: Dott. Salvatore Esposito Savona marzo 2009 Tel. 019/810158 Fax 019/814473 e-mail: 118.sv@asl2.liguria.it Sito: www.asl2.liguria.it

Dettagli

editing grafico by Rista Riccardo 2010 Il modello è quello della rete delle alte specialità Hub and poke = istema di relazioni fra strutture sanitarie in cui il target di riferimento converge verso uno

Dettagli

In breve gli OBIETTIVI GENERALI del progetto LA SOLIDARIETA' SI TINGE DI VIOLA sono:

In breve gli OBIETTIVI GENERALI del progetto LA SOLIDARIETA' SI TINGE DI VIOLA sono: CARATTERISTICHE PROGETTO Titolo del progetto: LA SOLIDARIETA' SI TINGE DI VIOLA 2014 Settore di intervento del progetto: a) Tutela dei diritti sociali e di cittadinanza delle persone, anche mediante la

Dettagli

ATTIVITA DI TRASPORTO E REGOLE DI CONMPORTAMENTO. Modulo 1 Lezione I Croce Rossa Italiana Emilia Romagna

ATTIVITA DI TRASPORTO E REGOLE DI CONMPORTAMENTO. Modulo 1 Lezione I Croce Rossa Italiana Emilia Romagna ATTIVITA DI TRASPORTO E REGOLE DI CONMPORTAMENTO Modulo 1 Lezione I Croce Rossa Italiana Emilia Romagna GLI ASPETTI LEGALI DEL SOCCORSO OBIETTIVI: Il soccorritore e la legge L incaricato di pubblico servizio

Dettagli

LA CROCE ROSSA DI BAGNO A RIPOLI PROPONE LA FORMULA DI SOGGIORNO VOLONTARIATO E VACANZA, RIVOLTA A TUTTI I V.d.S. E PIONIERI D'ITALIA CHE ABBIANO IL

LA CROCE ROSSA DI BAGNO A RIPOLI PROPONE LA FORMULA DI SOGGIORNO VOLONTARIATO E VACANZA, RIVOLTA A TUTTI I V.d.S. E PIONIERI D'ITALIA CHE ABBIANO IL LA CROCE ROSSA DI BAGNO A RIPOLI PROPONE LA FORMULA DI SOGGIORNO VOLONTARIATO E VACANZA, RIVOLTA A TUTTI I V.d.S. E PIONIERI D'ITALIA CHE ABBIANO IL DESIDERIO DI TRASCORRERE UNA SETTIMANA O PIU' NELLA

Dettagli

ASSOCIAZIONE VOLONTARIATO GREVIGIANO. Corso di Soccorritore Livello Base Soccorso Sanitario

ASSOCIAZIONE VOLONTARIATO GREVIGIANO. Corso di Soccorritore Livello Base Soccorso Sanitario ASSOCIAZIONE VOLONTARIATO GREVIGIANO Corso di Soccorritore Livello Base Soccorso Sanitario Requisiti del personale Le figure del soccorso sanitario: Autista ambulanza Soccorritore di livello base Soccorritore

Dettagli

STRUTTURA ED ORGANI RAPPRESENTATIVI

STRUTTURA ED ORGANI RAPPRESENTATIVI STRUTTURA ED ORGANI RAPPRESENTATIVI La Pubblica Assistenza & Soccorso nasce nel settembre 1983 con circa 20 volontari. La P.A.S., come tante altre associazioni di volontariato, è regolarmente iscritta

Dettagli

IL SERVIZIO TRASPORTO: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE ; GESTIONE DELLA CHIAMATA; COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA.

IL SERVIZIO TRASPORTO: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE ; GESTIONE DELLA CHIAMATA; COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA. IL SERVIZIO TRASPORTO: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE ; GESTIONE DELLA CHIAMATA; COMPILAZIONE DELLA MODULISTICA. OBIETTIVI CONOSCERE: L ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO SANITARIO ED IL TRASPORTO INFERMI; RUOLO DELLA

Dettagli

RISPOSTA TELEFONICA, LINGUAGGIO RADIO E RELATIVI PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE

RISPOSTA TELEFONICA, LINGUAGGIO RADIO E RELATIVI PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE RISPOSTA TELEFONICA, LINGUAGGIO RADIO E RELATIVI PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE RISPOSTA TELEFONICA, LINGUAGGIO RADIO E RELATIVI PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE Obiettivi Formativi: 1) Decodificare e formulare

Dettagli

CO118 di Area Omogenea EMILIA EST: cosa cambia a Modena ISTRUZIONI PER L USO

CO118 di Area Omogenea EMILIA EST: cosa cambia a Modena ISTRUZIONI PER L USO CO118 di Area Omogenea EMILIA EST: cosa cambia a Modena ISTRUZIONI PER L USO Aggiornamento 14.05.02014 per infermieri, operatori tecnici, medici 118-PS, MMG/CA integrati 118, soccorritori AAV La CO118

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Accordo di collaborazione tra il Ministero della Salute e l Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza Contenuti informativi Pagina 1 di 9 L accesso all informazione favorisce

Dettagli

AVAP FORMIGINE - CORPO VOLONTARI PRONTO SOCCRSO CARTA DEI SERVIZI Pag. 1 di 2

AVAP FORMIGINE - CORPO VOLONTARI PRONTO SOCCRSO CARTA DEI SERVIZI Pag. 1 di 2 AVAP FORMIGINE - CORPO VOLONTARI PRONTO SOCCRSO CARTA DEI SERVIZI Pag. 1 di 2 SOMMARIO Pag. 3 PRESENTAZIONE Pag. 4 Parte I: PRESENTAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE Pag. 5 Parte II: LE NOSTRE ATTIVITÀ Pag. 7 Parte

Dettagli

Misericordia Montelupo F.no. Utilizzo degli apparati radio

Misericordia Montelupo F.no. Utilizzo degli apparati radio Misericordia Montelupo F.no Utilizzo degli apparati radio CONCETTI DI RADIOCUMUNICAZIONI La RADIOCUMINCAZIONE è la tecnica che consente di trasmettere a distanza messaggi parlati, suoni o segnali. Mediante:

Dettagli

Ultimo Aggiornamento Anpas Toscana: Novembre 2010 Ultimo Aggiornamento Pubblica Assistenza Siena: Febbraio 2011 Pubblica Assistenza di Siena

Ultimo Aggiornamento Anpas Toscana: Novembre 2010 Ultimo Aggiornamento Pubblica Assistenza Siena: Febbraio 2011 Pubblica Assistenza di Siena Ultimo Aggiornamento Anpas Toscana: Novembre 2010 Ultimo Aggiornamento Pubblica Assistenza Siena: Febbraio 2011 Pubblica Assistenza di Siena Protocollo Formativo Autisti Volontari Siena 14/11 15/12/2012

Dettagli

SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA 118

SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA 118 SCHEDA SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA 118 SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA Questo sistema è detto Sistema di EMERGENZA URGENZA e fa capo al numero UNICO 118. Il 118 è un numero telefonico attivo 24 ore su

Dettagli

USO DEL TELEFONO CELLULARE IN DOTAZIONE AI MEZZI DI SOCCORSO REDAZIONE, RESPONSABILE I.O., VERIFICA, APPROVAZIONE

USO DEL TELEFONO CELLULARE IN DOTAZIONE AI MEZZI DI SOCCORSO REDAZIONE, RESPONSABILE I.O., VERIFICA, APPROVAZIONE REDAZIONE, RESPONSABILE I.O., VERIFICA, APPROVAZIONE REDAZIONE Francesco Piemontese Coordinatore C.O. Teresa Di Bennardo Infermiera C.O. Bernardini Giulio Infermiere C.O. RESPONSABILE Piemontese Francesco

Dettagli

PUBBLICA ASSISTENZA CROCE VERDE PIOLTELLO CARTA DEI SERVIZI

PUBBLICA ASSISTENZA CROCE VERDE PIOLTELLO CARTA DEI SERVIZI COS È LA CARTA DEI SERVIZI? CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è un documento che la legge italiana, precisamente la Legge n. 328/2000, ha voluto si realizzasse nel processo di innovazione fra istituzioni

Dettagli

PROTOCOLLI OPERATVI COEU 118 MILANO

PROTOCOLLI OPERATVI COEU 118 MILANO CENTRALE OPERATIVA EMERGENZA URGENZA 118 - Milano PROTOCOLLI OPERATVI COEU 118 MILANO DISPONIBILITA L Associazione/Organizzazione di Volontariato Cooperativa Sociale (di seguito denominata A/O-C) comunica

Dettagli

Art. 2 Il volontario iscritto presso l ABVAM è tenuto a svolgere le ore di servizio e gli aggiornamenti richiesti dalla legge Regionale.

Art. 2 Il volontario iscritto presso l ABVAM è tenuto a svolgere le ore di servizio e gli aggiornamenti richiesti dalla legge Regionale. Questo regolamento integra lo statuto dell associazione allo scopo di dare ai volontari del soccorso iscritti all A.B.V.A.M. alcune linee guida da seguire, sia durante il servizio nell ambito del soccorso

Dettagli

PRESENTA SISTEMA INTEGRATO DI GEOLOCALIZZAZIONE NEL TRASPORTO SOCIO-SANITARIO. www.italsi.it SISTEMA DI GEOLOCALIZZAZIONE

PRESENTA SISTEMA INTEGRATO DI GEOLOCALIZZAZIONE NEL TRASPORTO SOCIO-SANITARIO. www.italsi.it SISTEMA DI GEOLOCALIZZAZIONE PRESENTA SISTEMA INTEGRATO DI GEOLOCALIZZAZIONE NEL TRASPORTO SOCIO-SANITARIO www.italsi.it Funzionalità sistema ITAL SI Questo progetto sostituisce e migliora gli attuali modi e mezzi di gestione dei

Dettagli

CRI BARDOLINO BALDO GARDA - VR DISPENSA DI SINTESI INTERNA USO AUTISTI FEBBRAIO 2014

CRI BARDOLINO BALDO GARDA - VR DISPENSA DI SINTESI INTERNA USO AUTISTI FEBBRAIO 2014 CRI BARDOLINO BALDO GARDA - VR DISPENSA DI SINTESI INTERNA USO AUTISTI FEBBRAIO 2014 DATI IDENTIFICATIVI AMBULANZE PAG. 2 PROCEDURA INIZIO SERVIZIO PAG. 3 CODICI DI INVIO E RIENTRO PAG. 4 MODULISTICA DI

Dettagli

IL SERVIZIO DI EMERGENZA 118 NELLA URBINO

IL SERVIZIO DI EMERGENZA 118 NELLA URBINO IL SERVIZIO DI EMERGENZA 118 NELLA PROVINCIA DI PESARO E URBINO SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA SISTEMA DI ALLARME SANITARIO CENTRALE OPERATIVA 118 SISTEMA TERRITORIALE DI SOCCORSO POTES (Postazioni di

Dettagli

Attualmente le modalità di attivazione sono da individuarsi in: Cittadino comune tramite telefono fisso o mobile Centrali Operative di altri Enti

Attualmente le modalità di attivazione sono da individuarsi in: Cittadino comune tramite telefono fisso o mobile Centrali Operative di altri Enti Tipologia Intervento Attualmente le modalità di attivazione sono da individuarsi in: Cittadino comune tramite telefono fisso o mobile Centrali Operative di altri Enti (Autostrade per l Italia, 112, 113,

Dettagli

CORSO RADIO EVOLUTE IL SISTEMA RADIO MICOM MOBILE VER. 1.0

CORSO RADIO EVOLUTE IL SISTEMA RADIO MICOM MOBILE VER. 1.0 CORSO RADIO EVOLUTE IL SISTEMA RADIO MICOM MOBILE VER. 1.0 ARTICOLAZIONE AZIENDALE TERRITORIALE VARESE ASPETTI GENERALI DEL SISTEMA COPERTURA RETE RADIO / GPRS RIDUZIONE DEGLI ERRORI INDICAZIONI DIRETTE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Sede legale e operativa: Via Pablo Picasso 18, 09036 Guspini (VS)

CARTA DEI SERVIZI. Sede legale e operativa: Via Pablo Picasso 18, 09036 Guspini (VS) CARTA DEI SERVIZI Erogazione di servizi di soccorso di base all interno del servizio di emergenza territoriale 118 Servizio trasporto ammalati e disabili Assistenza sanitaria durante attività sportive

Dettagli

Aastra 6753i. Guida rapida. Telefono IP

Aastra 6753i. Guida rapida. Telefono IP Aastra 6753i Guida rapida Telefono IP Aastra 6753i - Guida rapida SOMMARIO Tasti del telefono Tasti funzione Personalizzazione del telefono Chiamata base Servizi Modulo di Espansione M670i Codici Servizi

Dettagli

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. ..Tornando a casa

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. ..Tornando a casa Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a..tornando a casa Gentile Sig. / Sig.ra, sta per tornare a casa dopo un periodo di ricovero presso la nostra Struttura

Dettagli

FLIP.T102. TELEFONO DI SISTEMA VoIP PER IL SISTEMA TELEFONICO FLIP. MANUALE D USO

FLIP.T102. TELEFONO DI SISTEMA VoIP PER IL SISTEMA TELEFONICO FLIP. MANUALE D USO TELEFONO DI SISTEMA VoIP PER IL SISTEMA TELEFONICO FLIP. MANUALE D USO Avvertenze e Sommario FLIP.T102 AVVERTENZE DESTINAZIONE D'USO I telefoni di sistema FLIP.T102 sono apparecchi VoIP progettati per

Dettagli

TELEFONO GRANDSTREAM GXP1400/1405 GUIDA DELL UTENTE

TELEFONO GRANDSTREAM GXP1400/1405 GUIDA DELL UTENTE TELEFONO GRANDSTREAM GXP400/405 GUIDA DELL UTENTE a cura di FABIO SOLARINO e-mail: fabio.solarino@unifi.it Università degli Studi di Firenze C.S.I.A.F. Via delle Gore, 2 - FIRENZE SOMMARIO. LE INTERFACCE

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO. Regolamento della Fraternità di Misericordia di Pescara revisione ed aggiornamento seduta del C.D. Del 07/01/2014.

REGOLAMENTO INTERNO. Regolamento della Fraternità di Misericordia di Pescara revisione ed aggiornamento seduta del C.D. Del 07/01/2014. C.F. 91041370684 Associazione con Personalità Giuridica Riconosciuta con D.P.G.R. Abruzzo 70/2007 Autorizzazione Presidente Giunta Regionale n. 653 del 16/10/1996 REGOLAMENTO INTERNO Regolamento della

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORPO VOLONTARI EMA

REGOLAMENTO DEL CORPO VOLONTARI EMA REGOLAMENTO DEL CORPO VOLONTARI EMA Art.1) REQUISITI PER L ISCRIZIONE Per entrare a far parte dell Associazione Emilia Ambulanze si devono possedere i seguenti requisiti: idoneità psicofisica attestata

Dettagli

DIPARTIMENTO AREA MEDICA UNITA OPERATIVA

DIPARTIMENTO AREA MEDICA UNITA OPERATIVA DIPARTIMENTO AREA MEDICA A OPERATIVA di PRONTO SOCCORSO DIRETTORE Dr. Antonello Strada DIRIGENTI MEDICI Dr. Vittorio Berruti Dr. Dante Clerici IPAS* Osservazione Breve Intensiva Dr.ssa Francesca Gelli

Dettagli

SOMMARIO PRESENTAZIONE...2 PARTE I: PRESENTAZIONE DELL ASSOCIAZIONE...3 PARTE II: LE NOSTRE ATTIVITÀ...5 PARTE III: I NOSTRI STANDARD ED IMPEGNI...

SOMMARIO PRESENTAZIONE...2 PARTE I: PRESENTAZIONE DELL ASSOCIAZIONE...3 PARTE II: LE NOSTRE ATTIVITÀ...5 PARTE III: I NOSTRI STANDARD ED IMPEGNI... Pag. 1 di 8 SOMMARIO PRESENTAZIONE...2 PARTE I: PRESENTAZIONE DELL ASSOCIAZIONE...3 PARTE II: LE NOSTRE ATTIVITÀ...5 PARTE III: I NOSTRI STANDARD ED IMPEGNI...7 PARTE IV: LA VERIFICA DEGLI IMPEGNI ASSUNTI...8

Dettagli

TRBOPLUS CRI Radio digitali Mototrbo TM con funzioni avanzate per la Croce Rossa Italiana. Manuale d uso

TRBOPLUS CRI Radio digitali Mototrbo TM con funzioni avanzate per la Croce Rossa Italiana. Manuale d uso TRBOPLUS CRI Radio digitali Mototrbo TM con funzioni avanzate per la Croce Rossa Italiana Manuale d uso INDICE IMPORTANTE...5 INFORMAZIONI GENERALI...6 FUNZIONALITA SUPPORTATE...6 SCHEDA OPZIONI...6 COMANDI

Dettagli

Centralino telefonico PABX

Centralino telefonico PABX 345829 Centralino telefonico PABX Istruzioni d'uso 08/13-01 PC 2 1 Introduzione 6 1.1 Il Centralino telefonico 6 Descrizione generale 6 2 Utilizzo 8 2.1 Funzioni telefoniche 8 Tasti dedicati presenti sui

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

SICURA DI ME, PERCHÉ SI CURA DI ME. securwoman 29,90 ALL ANNO IL NUOVO SERVIZIO DI SICUREZZA PER SMARTPHONE SOLO

SICURA DI ME, PERCHÉ SI CURA DI ME. securwoman 29,90 ALL ANNO IL NUOVO SERVIZIO DI SICUREZZA PER SMARTPHONE SOLO SecurWoman - supplemento a Cronaca Vera n.2214 - Prezzo: 29,90 - Distribuzione MEPE securwoman AL VIE L CE NE A T NT INV UA E A R IA SE SE RV L T O O TA GN IZ UO PE IST AL IO AM RAT ANT AZIO A CO IC IVO

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA 118

ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA 118 Giovedì 20 Febbraio 2014 Misericordia nel Comune di Lari Corso di Formazione di livello Base e Avanzato ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA 118 RELATORE Benedetto Deri, F.M.R.T. Misericordia

Dettagli

UFFICIO TUTTOCOMPRESO

UFFICIO TUTTOCOMPRESO Manuale Servizi Sistema Telefonico UFFICIO TUTTOCOMPRESO Indice 1. Chiamate Esterne ed Interne... 3 1.1 Chiamata interna IP Phone 12/24D... 3 1.2 Chiamata esterna IP Phone 12/24D... 3 1.3 Chiamata interna

Dettagli

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 4. COME DEVIARE LE CHIAMATE SU UN ALTRO APPARECCHIO...

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia. Università degli Studi di Milano. BLS ed Elementi di Primo Soccorso. Il Ruolo del Soccorritore. In collaborazione con

Facoltà di Medicina e Chirurgia. Università degli Studi di Milano. BLS ed Elementi di Primo Soccorso. Il Ruolo del Soccorritore. In collaborazione con Università degli Studi di Milano BLS ed Elementi di Primo Soccorso Il Ruolo del Soccorritore In collaborazione con Obiettivo Sapere come comportarsi quando ci si trova di fronte ad un paziente colpito

Dettagli

C r o c e R o s s a I t a l i a n a Va l d i Fa s s a VOLONTARIATO E VACANZA

C r o c e R o s s a I t a l i a n a Va l d i Fa s s a VOLONTARIATO E VACANZA C r o c e R o s s a I t a l i a n a Va l d i Fa s s a VOLONTARIATO E VACANZA VIGO DI FASSA LA CROCE ROSSA VAL DI FASSA PROPONE LA FORMULA DI SOGGIORNO VOLONTARIATO E VACANZA RIVOLTO A TUTTI I VdS E PIONIERI

Dettagli

Volontariato & Vacanza

Volontariato & Vacanza Croce Rossa Italiana Italienisches Rotes Kreuz Comitato Alto Adige Südtirol Komitee Südtirol Volontariato & Vacanza Da quest'anno Croce Rossa Alto Adige e le sue unità territoriali, aprono le sue porte

Dettagli

Manuale Utente Aspire Mini Terminale Multifunzione

Manuale Utente Aspire Mini Terminale Multifunzione Manuale Utente Aspire Mini Terminale Multifunzione INDICE TERMINALE MULTIFUNZIONE ASPIRE MINI... 3 CHIAMATE USCENTI... 3 CHIAMATE USCENTI... 4 CHIAMATE URBANE... 4 CHIAMATE INTERNE... 4 IN CASO DI MANCATA

Dettagli

PROGRAMMA GESTIONE TURNI MANUALE UTENTE. Programma Gestione Turni Manuale Utente versione 1.1

PROGRAMMA GESTIONE TURNI MANUALE UTENTE. Programma Gestione Turni Manuale Utente versione 1.1 PROGRAMMA GESTIONE TURNI MANUALE UTENTE INDICE 1 PREMESSA 3 2 COMANDI COMUNI 3 3 SEDI 3 4 FESTIVITÀ 4 5 PERIODI TURNI 4 6 COD. TURNI 6 7 TURNI SPORTIVI 9 8 COD. EQUIPAGGI 9 9 DISPONIBILITÀ 10 10 INDISPONIBILITÀ

Dettagli

1 Diagnostica vascolare Doppler, vasi del collo e arti inferiori. Appuntamento tramite CUP con richiesta del medico di base

1 Diagnostica vascolare Doppler, vasi del collo e arti inferiori. Appuntamento tramite CUP con richiesta del medico di base Questa guida vuol rendere più facile l accesso ai Servizi che vengono erogati nel Quartiere 3 di Firenze dall Azienda sanitaria a cui fanno capo in convenzione i medici di famiglia, i pediatri con i loro

Dettagli

PUBBLICA ASSISTENZA CHIUSI NUMERO UNICO GRATUITO PER LE EMERGENZE SANITARIE

PUBBLICA ASSISTENZA CHIUSI NUMERO UNICO GRATUITO PER LE EMERGENZE SANITARIE PUBBLICA ASSISTENZA CHIUSI 118 NUMERO UNICO GRATUITO PER LE EMERGENZE SANITARIE D.P.R. 27 MARZO 1992 ISTITUISCE LE CENTRALI OPERATIVE 118 UNICHE PER L ALLARME SANITARIO Il sistema di allarme sanitario

Dettagli

FUNZIONALITA ESSENZIALI DEL TELEFONO

FUNZIONALITA ESSENZIALI DEL TELEFONO Icona Significato Lampeggia quando il telefono è disconnesso dalla rete esso dalla rete IIl telefono non è registrato correttamente Il telefono è in fase di registrazione Il telefono è registrato correttamente

Dettagli

Manuale Operativo Telefoni Bca

Manuale Operativo Telefoni Bca Manuale Operativo Telefoni Bca Collegati ai sistemi Open Ip Autore:Cristiano Resnati 1 Sommario Manuale Operativo... 1 1_ Chiamata interna... 3 2_ Chiamata esterna... 3 3_ Messa in attesa.... 4 4_ Trasferta

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 6 Al Pronto Soccorso CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso

Dettagli

Incendio presso la sede di Latinafiori

Incendio presso la sede di Latinafiori Pagina 1/5 CAMPO DI APPLICAZIONE Tutto il personale presente nella sede di Latinafiori, compresi visitatori, ditte esterne, collaboratori; Coordinatore della squadra di emergenza (o suo sostituto); Componenti

Dettagli

Sistema Gestione Turni. Istruzioni Operative per il Gestore

Sistema Gestione Turni. Istruzioni Operative per il Gestore Sistema Gestione Turni Istruzioni Operative per il Gestore Antares 3000 S.r.l.s. - Sistema Gestione Turni Istruzioni Operative per il Gestore Pagina 1 Sommario Premessa... 3 Presentazione iniziale... 4

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P I E MO NTE Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

GUIDA BREVE PER L'UTILIZZO DEI SERVIZI DISPONIBILI SUGLI APPARECCHI COLLEGATI AL NUOVO SISTEMA TELEFONICO VOIP

GUIDA BREVE PER L'UTILIZZO DEI SERVIZI DISPONIBILI SUGLI APPARECCHI COLLEGATI AL NUOVO SISTEMA TELEFONICO VOIP GUIDA BREVE PER L'UTILIZZO DEI SERVIZI DISPONIBILI SUGLI APPARECCHI COLLEGATI AL NUOVO SISTEMA TELEFONICO VOIP Mod. IP TOUCH 4018 Mod. IP TOUCH 4038 TASTI PRINCIPALI: TASTO FUNZIONE RIAGGANCIA VIVAVOCE

Dettagli

Guida rapida Polycom SoundStation IP6000

Guida rapida Polycom SoundStation IP6000 Guida rapida Polycom SoundStation IP6000 Indice Indice Introduzione 4 Panoramica del telefono 5 Gestione delle chiamate 8 Effettuare una chiamata 8 Rispondere a una chiamata 8 Concludere una chiamata 8

Dettagli

Guida di riferimento rapido

Guida di riferimento rapido Guida di riferimento rapido Informazioni importanti Telefono proprietario digitale N. modello KX-T7665 Utilizzando i modelli della serie KX-T7665 vi preghiamo di rispettare scrupolosamente le seguenti

Dettagli

Reparto: Pronto Soccorso. Sede: Melzo. Piano: Terra. Responsabile: Dott. Giuseppe Ripoli. Email: giuseppe.ripoli@aomelegnano.it.

Reparto: Pronto Soccorso. Sede: Melzo. Piano: Terra. Responsabile: Dott. Giuseppe Ripoli. Email: giuseppe.ripoli@aomelegnano.it. Reparto: Pronto Soccorso Sede: Melzo Piano: Terra Responsabile: Dott. Giuseppe Ripoli Email: giuseppe.ripoli@aomelegnano.it Medici: A rotazione dai reparti di Chirurgia, Medicina, Ostetricia e Pediatria

Dettagli

CONVENZIONE CGIL - UNIPOL

CONVENZIONE CGIL - UNIPOL CONVENZIONE CGIL - UNIPOL IL SALTO DI QUALITÀ CHE MIGLIORA LA VITA! Proteggere le persone amate, tutelare le cose importanti, fare il salto di qualità e migliorare la vita? È quello che ogni Iscritto

Dettagli

PROCEDURE OPERATIVE CHIAMATE. Procedure operative dell Articolazione Azienda Territoriale Pavia

PROCEDURE OPERATIVE CHIAMATE. Procedure operative dell Articolazione Azienda Territoriale Pavia PROCEDURE OPERATIVE Le procedure operative riguardanti la collaborazione delle Associazioni di Volontariato che gestiscono i mezzi di soccorso della Provincia di Pavia con il S.S.U.Em. 118 sono le seguenti,

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA Modalità di gestione delle urgenze di persone non r icoverate

ISTRUZIONE OPERATIVA Modalità di gestione delle urgenze di persone non r icoverate AZIENDA OSPEDALIER A UNIVERSITA DI PADOVA ISTRUZIONE OPERATIVA Modalità di gestione delle urgenze di persone non r icoverate Preparato da Ref. GdL Dott.ssa C. Destro. Verificato da Direttore S.C. Qualità

Dettagli

EQIUPAGGIO COMPOSIZIONE e COMPITI SICUREZZA IN AMBULANZA

EQIUPAGGIO COMPOSIZIONE e COMPITI SICUREZZA IN AMBULANZA EQIUPAGGIO COMPOSIZIONE e COMPITI SICUREZZA IN AMBULANZA Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI OBIETTIVI EQUIPAGGIO COMPOSIZIONE e COMPITI Come si compone un equipaggio in servizi di TRASPORTO ed in

Dettagli

Guida rapida Cisco SPA 504G

Guida rapida Cisco SPA 504G Guida rapida Cisco SPA 504G Indice Indice Introduzione 3 Panoramica del telefono 4 Gestione delle chiamate 6 Effettuare una chiamata 6 Rispondere a una chiamata 6 Concludere una chiamata 7 Mettere una

Dettagli

Guida rapida Yealink T26P

Guida rapida Yealink T26P Guida rapida Yealink T26P Icona Significato Descrizione Lampeggia quando il telefono è disconnesso dalla rete Il telefono non è registrato correttamente Il telefono è in fase di registrazione Il telefono

Dettagli

P4 FORMAZIONE DEI. Formazione specifica dei lavoratori: GESTIONE INFORTUNI E PIANO DI PS

P4 FORMAZIONE DEI. Formazione specifica dei lavoratori: GESTIONE INFORTUNI E PIANO DI PS Formazione specifica dei lavoratori: GESTIONE INFORTUNI E PIANO DI PS P4 FORMAZIONE DEI LAVORATORI EX D.Lgs. 81/08 (art. 37) E ACCORDO STATO-REGIONI 21/12/2011 GESTIONE DEGLI INFORTUNI e INCIDENTI Occorre

Dettagli

118 SERVIZIO DI URGENZA EMERGENZA MEDICA (SUEM)

118 SERVIZIO DI URGENZA EMERGENZA MEDICA (SUEM) 118 SERVIZIO DI URGENZA EMERGENZA MEDICA (SUEM) Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI EMERGENZA TERRITORIALE OBIETTIVI 118 o 112 SISTEMA di EMERGENZA TERRITORIALE (norme e leggi, struttura territoriale)

Dettagli

ACCOGLIERE, RILEVARE ed INTERVENIRE La valutazione del rischio in un servizio di emergenza

ACCOGLIERE, RILEVARE ed INTERVENIRE La valutazione del rischio in un servizio di emergenza ACCOGLIERE, RILEVARE ed INTERVENIRE La valutazione del rischio in un servizio di emergenza D.ssa Donatella Galloni Assistente Sociale Specialista Violenza Sessuale e Domestica (SVSeD) Fondazione IRCCS

Dettagli

Apparato radio fisso - Sede. Apparato radio sede CRI Carpi. Altoparlante. Microfono CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE DI CARPI

Apparato radio fisso - Sede. Apparato radio sede CRI Carpi. Altoparlante. Microfono CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE DI CARPI Apparato radio fisso - Sede Apparato radio sede CRI Carpi Altoparlante Microfono 1 Apparato radio fisso - Sede Manopola volume Selezione canale radio Se premi i tasti di scorrimento, puoi selezionare il

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 UO RISK MANAGEMENT PROCEDURA PER LA CORRETTA IDENTIFICAZIONE DEL PAZIENTE NEI PRESIDI OSPEDALIERI DELLA

Dettagli

Manuale Utente Sistema Voloweb Versione 1.1 del 10/05/2008

Manuale Utente Sistema Voloweb Versione 1.1 del 10/05/2008 Manuale Utente Sistema Voloweb Versione 1.1 del 10/05/2008 1. Accesso al sistema e gestione password Dal portale Web della Protezione Civile Regionale: www.protezionecivile.marche.it accedete all area

Dettagli

CORSO PROTEZIONE CIVILE 2011 WWW.CALDINESOCCORSO.IT

CORSO PROTEZIONE CIVILE 2011 WWW.CALDINESOCCORSO.IT CORSO PROTEZIONE CIVILE 2011 RADIO Automezzi SEDE 118 CANALE 5 FIRENZE ISO CANALE 5 CANALE 17 Val di Sieve CANALE 36 Mugello RADIO CENTRALINO Tasto P4 --------- Apertura e chiusura canale Tasto P2 ---------

Dettagli

Estate 2011. Roma, 11 luglio 2011

Estate 2011. Roma, 11 luglio 2011 Estate 2011 Roma, 11 luglio 2011 Indice Parte Generale... 3 Misure di assistenza degli utenti in viaggio ( A.I.S.C.A.T.)... 8 Treni periodici ( Ferrovie dello Stato).... 9 Piano di vigilanza aerea (Polizia

Dettagli

TELESALVALAVITA BEGHELLI COMBINATORE TELEFONICO A SINTESI VOCALE, PER L'INVIO TELEFONICO DI UN MESSAGGIO DI SOCCORSO E PER COLLOQUIO A VIVAVOCE

TELESALVALAVITA BEGHELLI COMBINATORE TELEFONICO A SINTESI VOCALE, PER L'INVIO TELEFONICO DI UN MESSAGGIO DI SOCCORSO E PER COLLOQUIO A VIVAVOCE TELESALVALAVITA BEGHELLI COMBINATORE TELEFONICO A SINTESI VOCALE, PER L'INVIO TELEFONICO DI UN MESSAGGIO DI SOCCORSO E PER COLLOQUIO A VIVAVOCE 4.98.225 B Telesalvalavita Beghelli è un sofisticato dispositivo

Dettagli

E importante rimarcare la distinzione tra paziente grave e paziente urgente.

E importante rimarcare la distinzione tra paziente grave e paziente urgente. IL PRIMO SOCCORSO Il Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 mette in capo al Datore di Lavoro l obbligo di prendere i provvedimenti necessari in tema di primo soccorso e di assistenza medica di emergenza

Dettagli

Guida rapida Cisco SPA 303

Guida rapida Cisco SPA 303 Giugno 2011 Guida rapida Cisco SPA 303 www.vodafone.it numero breve 42323, gratuito da cellulare Vodafone numero verde 800-227755, dalle 8.00 alle 24.00 Questo materiale è stato realizzato con carta riciclata

Dettagli

Poliambulatorio Medico Centro Giano. Carta dei Servizi PRESENTAZIONE

Poliambulatorio Medico Centro Giano. Carta dei Servizi PRESENTAZIONE Poliambulatorio Medico Centro Giano Carta dei Servizi PRESENTAZIONE La nostra struttura ha realizzato la Carta dei Servizi per fornire agli utenti informazioni sul nostro Centro medico, al fine di rendere

Dettagli

Centrale Operativa 118 di Firenze

Centrale Operativa 118 di Firenze Centrale Operativa 118 di Firenze MANUALE OPERATIVO COMPUTER DI BORDO Il terminale di bordo si presenta costituito da un unica struttura hardware plastica di colore nero. Sul retro del corpo del terminale

Dettagli

documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ;

documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ; documento di specifiche tecniche pubblicate sul sito Internet del Ministero all indirizzo www.nsis.salute.gov.it. ; g) al paragrafo 3.1. Alimentazione del Sistema informativo, la tabella 2: alimentazione

Dettagli

Chioggia, 21/08/2014. Al Commissario ULSS 14 Dr Giuseppe dal Ben. Al Direttore Sanitario Dr. Luca Sbrogiò

Chioggia, 21/08/2014. Al Commissario ULSS 14 Dr Giuseppe dal Ben. Al Direttore Sanitario Dr. Luca Sbrogiò REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N.14 Sede Centrale: 30019 Chioggia - Strada Madonna Marina 500 - C.F. e P.I. 02798310278 - www.asl14chioggia.veneto.it Dipartimento di Area Critica

Dettagli

Regolamento materiali e vestiario dato in consegna

Regolamento materiali e vestiario dato in consegna Regolamento materiali e vestiario dato in consegna. Tutto il materiale assegnato al Volontario/Volontario da parte dell Associazione SEIRS CROCE GIALLA di Parma, consegnato è di proprietà dell associazione.

Dettagli

Schede ADI ADP ADEM Prestazioni aggiuntive MMG. - Manuale - Data Solution Provider s.r.l.

Schede ADI ADP ADEM Prestazioni aggiuntive MMG. - Manuale - Data Solution Provider s.r.l. Schede ADI ADP ADEM Prestazioni aggiuntive MMG - Manuale - Data Solution Provider s.r.l. 1. Generalità Per poter accedere all applicazione è necessario aprire Internet Explorer e connettersi al sito di

Dettagli

Manuale Utente Aspire Mini Telefoni BCA

Manuale Utente Aspire Mini Telefoni BCA Manuale Utente Aspire Mini Telefoni BCA INDICE CHIAMATE USCENTI... 3 CHIAMATE URBANE... 3 CHIAMATE INTERNE... 3 IN CASO DI MANCATA RISPOSTA... 3 RISELEZIONE (REDIAL)... 3 PRENOTAZIONE... 3 RISPOSTA ALLE

Dettagli

La carta dei servizi del Contact Center

La carta dei servizi del Contact Center La carta dei servizi del Contact Center Dipartimento della Protezione Civile Via Ulpiano, 11-00193 Roma www.protezionecivile.gov.it Cos è il Contact Center Il Contact Center è il nuovo canale di comunicazione

Dettagli

REGOLAMENTO ATTIVITA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA Servizio di ambulanza (Norme integrative al Regolamento Nazionale)

REGOLAMENTO ATTIVITA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA Servizio di ambulanza (Norme integrative al Regolamento Nazionale) Il Regolamento dell Attività di Emergenza-Urgenza Sanitaria nasce per disciplinare e garantire la continuità del servizio di ambulanza e per eliminare il più possibile la discrezionalità nel definire i

Dettagli

Guida Generale per la Programmazione

Guida Generale per la Programmazione Guida Generale per la Programmazione Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 1 1. INTRODUZIONE Ogni Lifeline 400 viene consegnato con una Guida Installazione

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA P.zza Orsini 11, 58043 Castiglione della Pescaia cl.castiglionedellapescaia@cri.it Telefono:0564/933050 Fax 0564:935504 PROGETTO VACANZA

Dettagli

Manuale di gestione della Qualità

Manuale di gestione della Qualità SOMMARIO 4.1. Requisiti generali 4.2. Requisiti relativi alla documentazione 4.2.2. Manuale per la gestione della qualità 4.2.3. Tenuta sotto controllo dei documenti 4.2.4. Tenuta sotto controllo delle

Dettagli

Manuale d'uso del telefono Polycom IP450

Manuale d'uso del telefono Polycom IP450 SERVIZIO TELEFONICO INTEGRATO D'ATENEO luglio 2010 Manuale d'uso del telefono Polycom IP450 Sommario Schema...3 Funzionalità di base del telefono...4 Effettuare una chiamata...4 Rispondere...4 Terminare

Dettagli

S servizio per anziani, disabili e persone fragili

S servizio per anziani, disabili e persone fragili Coordinamento Associazioni S servizio per anziani, disabili e persone fragili Guida ai servizi di Trasporto Sociale e Sanitario nei Comuni dell Unione delle Terre d Argine (Campogalliano, Carpi, Novi,

Dettagli

XX Trofeo Polisportiva Campeginese

XX Trofeo Polisportiva Campeginese Presentazione del Torneo dedicato alla categoria Allievi XX Trofeo Polisportiva Campeginese Edizione 2014 Marcello Tommasini Audace Parma, Trofeo Polisportiva Campeginese ed. 2013 Sommario CHI SIAMO...

Dettagli

DOCUMENTO DI PRESENTAZIONE

DOCUMENTO DI PRESENTAZIONE Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Castellarano Via Roma N. 58 42014 CASTELLARANO (RE) Tel. 0536840531 Fax 0536858355 DOCUMENTO DI PRESENTAZIONE Ambulanza a cavallo utilizzata durante la guerra tra

Dettagli

118. 32. PS. 04. LA CENTRALE OPERATIVA Organizzazione e Risorse Tecnologiche

118. 32. PS. 04. LA CENTRALE OPERATIVA Organizzazione e Risorse Tecnologiche Pagina 1 di 5 Rev. Data Redazione Verificato Approvato 0 15/03/2012 Resp. Protocolli - S. Dami Coord. Inf. - R. Montalbano UO Assicurazione Qualità Resp. UO EST F. Palumbo Resp. DEU F. Palumbo Pagina 2

Dettagli