Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione"

Transcript

1 Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione Massimo Petrini TERNA SpA Emiliano Casale TERNA SpA Maurizio Pareti SELTA SpA Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma ottobre 2009

2 Il Sistema di Sistema di Automazione di Stazione Il Sistema di Automazione di Stazione (SAS) è l insieme di apparati preposti allo svolgimento delle funzioni di: Protezione della rete elettrica Comando e Controllo dell impianto Monitoraggio della rete e delle apparecchiature di stazione

3 Architettura di un Sistema di Automazione di Stazione Livello di stazione APPARATI CENTRALI Livello di stallo UF 1 UF 2 UF.. UF N Livello di processo MODULO 1 MODULO 2 MODULO.. MODULO N

4 La distribuzione delle funzioni di un SAS Funzioni centrali: raccolta e archiviazione delle informazioni sullo stato dell impianto; interfaccia uomo-macchina per il comando e controllo; interfacciamento con i centri remoti; automazione delle manovre. Funzioni periferiche: comando locale; protezione dei componenti AT; elaborazione logiche sicurezza e di controllo; monitoraggio rete e apparecchiature.

5 La necessità di standardizzazione L esigenza di realizzare un grande numero di impianti comporta la necessità di definire un progetto di riferimento. L unificazione dei layout d impianto introduce il concetto della modularità: vengono identificati insiemi di organi funzionalmente indipendenti dagli altri. Il sistema di controllo di stazione è quindi organizzato e strutturato per Unità Funzionali.

6 Le tecnologie dei SAS Nei sistemi elettromeccanici tutti gli interfacciamenti sono realizzati con cablaggi in rame; lo smistamento delle informazioni all interno dell impianto è realizzato con cablaggi in rame e pannelli di permutazione; le logiche di controllo sono implementate mediante il cablaggio di relè elettromeccanici. Nei sistemi digitali gli apparati sono integrati mediante una rete in fibra ottica; le funzioni logiche sono implementate mediante microprocessori che elaborano programmi definiti dall utente; i programmi sono modificabili grazie ad operazioni di configurazione che non richiedono modifiche circuitali.

7 L integrazione degli apparati in un SAS Sistemi elettromeccanici Sistemi digitali

8 Gli apparati a livello di stazione: sistemi elettromeccanici AUTOMATISMO Pannello sinottico DI STAZIONE di stazione PANNELLI DI PERMUTAZIONE QUADRO SINOTTICO

9 Gli apparati a livello di stazione: sistemi digitali Eventi HMI Allarmi Diagnostica di sistema Automazione manovre ARMADIO LAN STATION COMPUTER Registrazione guasti Parametri

10 Gli apparati a livello di stallo: i sistemi elettromeccanici MISURE PROTEZIONI ALLARMI COMANDI EVENTI CONTROLLO

11 Gli apparati a livello di stallo: i sistemi digitali PROTEZIONE MONITORAGGIO CONTROLLO

12 Le tipologie di SAS installati in impianto I SAS elettromeccanici Tipologia A: sistemi non Unificati sistemi sviluppati ad hoc per lo specifico impianto; Tipologia B: sistemi Unificati SAS realizzati sulla base di un progetto di riferimento; con l apparato ASAT (Automatismo per Stazioni AT) viene introdotta la funzione di automazione delle manovre.

13 Le tipologie di SAS installati in impianto I SAS digitali Tipologia C: sistemi proprietari il sistema integra tutte le funzioni; ciascun fornitore sviluppa una piattaforma utilizzando soluzioni proprietarie; Tipologia D: sistemi Standard l architettura del sistema e gli elementi di interfaccia sono specificati dall utilizzatore; viene adottato il protocollo IEC per l integrazione degli apparati; viene utilizzato il modello IEC per la descrizione delle logiche di controllo e automazione. viene realizzato un prototipo d impianto da sottoporre a test per l approvazione del progetto. IEC IEC IEC IEC IEC IEC IEC 61131

14 Stato dell arte delle installazioni di SAS in Terna Tipologia Consistenza* A: Elettromeccanici non unificati** B: Elettromeccanici Unificati C: Digitali proprietari B C D A D: Digitali Standard*** 2 TOTALE 371 * Luglio 2009 ** Sistemi pre-unificazione + sistemi delle stazioni acquisite da Terna in seguito a cessioni di terzi *** 25 SAS STANDARD REALIZZATI E PRONTI PER L INSTALLAZIONE IN IMPIANTO

15 SAS elettromeccanici e digitali a confronto Passando dall elettromeccanico al digitale cosa resta: modalità di interfacciamento verso gli organi AT; organizzazione modulare (Unità Funzionali); tipologia e distribuzione delle funzioni di sistema. cosa cambia: ingombri, che si riducono; cablaggi, che si semplificano; è possibile inserire nuove funzioni con un limitato impatto sul sistema; migliora la diagnostica di sistema; il sistema è monitorabile da remoto.

16 SAS elettromeccanici e digitali a confronto Sistemi Elettromeccanici Vantaggi: completa conoscenza del sistema da parte dell utilizzatore; ciclo di vita allineato a quello delle restanti parti di impianto; Svantaggi l implementazione di nuove funzioni ha un impatto di rilievo sul SAS; pesante attività di cablaggio dei componenti.

17 SAS elettromeccanici e digitali a confronto Sistemi digitali Vantaggi: riduzione dei componenti e semplificazione del cablaggio; integrazione di funzioni; autodiagnostica degli apparati; gestione da remoto della diagnostica e della configurazione del sistema; riduzione dei tempi di messa in servizio. Svantaggi: breve ciclo di vita; necessità di gestione delle configurazioni e degli upgrade; potenziale rischio di accesso indesiderato al sistema dall esterno; necessità di adeguato training.

18 Strategie per il rinnovo dei SAS Obiettivo dell operatore del Sistema Elettrico: - garantire la sicurezza, l efficienza e l economicità di esercizio del Sistema Elettrico nel tempo Criteri generali per il rinnovo dei SAS: - massimizzazione della vita utile degli impianti; - semplicità e rapidità dell intervento sui SAS in servizio;

19 Tipologie di intervento di rinnovo dei SAS Caso 1 - Rinnovo dell intero impianto Rinnovo del sistema primario e del sistema secondario Caso 2 Ampliamento dell impianto Aggiunta di uno stallo o di una sezione Caso 3 - Sostituzione di apparati Sostituzione di apparati tecnicamente obsoleti e/o critici per l esercizio, la cui reperibilità sul mercato è difficoltosa e onerosa dal punto di vista economico Caso 4 - Introduzione di funzioni Implementazione di nuove funzioni rese disponibili dall evoluzione tecnologica Caso 5 Realizzazione o rinnovo di impianti di piccole dimensioni

20 Caso 1 Rinnovo dell intero impianto Soluzione: utilizzo di SAS Standard Va da sé che il completo rinnovo di un impianto, così come la realizzazione di un impianto nuovo, deve essere realizzato con la tecnologia più recente. SAS Standard si adatta: all interfacciamento con qualsiasi tipo di organo e componente AT già presente in impianto; al rinnovamento per fasi: le nuove Unità Funzionali man mano inserite in impianto possono essere interfacciate con le Unità Funzionali esistenti mediante l introduzione di I/O aggiuntivi.

21 Caso 1 Rinnovo dell intero impianto

22 Caso 2 Ampliamento dell impianto E necessario definire sottocasi dipendenti dalla tecnologia dell impianto preesistente Caso 2.1: SAS preesistente di tipologia A (elettromeccanico non Unificato) Caso 2.2 : SAS preesistente di tipologia B (elettromeccanico Unificato) Caso 2.3: SAS preesistente di tipologia C (digitale proprietario) Caso 2.4: SAS preesistente di tipologia D (digitale Standard)

23 Caso SAS preesistente di tipologia A (elettromeccanico non Unificato) Il sistema in impianto è obsoleto; l ampliamento va visto come la prima fase del successivo rinnovo dell intero impianto. Soluzione: - Le unità funzionali da rinnovare sono realizzate con SAS Standard - Gli apparati a livello stazione (pannello sinottico di stazione e interfaccia con il centro remoto) vengono sostituiti con le Unità Centrali del SAS Standard Vantaggi - Sistema centrale moderno; - Introduzione della funzione di automazione delle manovre; - SAS pronto per le successive espansioni.

24 Caso SAS preesistente di tipologia A (elettromeccanico non Unificato)

25 Caso SAS preesistente di tipologia B (elettromeccanico Unificato) Il sistema in impianto risponde ad uno standard ed ha ancora vita utile da sfruttare. Soluzione: al fine di mantenere l uniformità tecnologica, le Unità Funzionali da aggiungere sono dello stesso tipo di quelle esistenti Possibili interventi migliorativi: 1. sostituzione del solo apparato ASAT con un sistema centrale SAS Standard che implementi la sola funzione di automazione; 2. sostituzione di ASAT e pannello sinottico di stazione con un sistema centrale SAS Standard completo. 3. Applicazione a tutti gli stalli degli apparati di Monitoraggio della Rete Elettrica conformi ai più recenti progetti

26 Caso SAS preesistente di tipologia B (elettromeccanico Unificato)

27 Caso 2.3 SAS preesistente di tipologia C (digitale proprietario) La piattaforma sviluppata dallo specifico fornitore utilizzando soluzioni proprietarie. Il sistema non è dominato tecnicamente dall utilizzatore, come quelli elettromeccanici, e non ha la flessibilità e la vita utile dei digitali SAS Standard. Soluzione: necessario rivolgersi al fornitore del SAS preesistente per qualsiasi modifica!!!!

28 Caso 2.3 SAS preesistente di tipologia C (digitale proprietario)

29 Caso 2.4 SAS preesistente di tipologia D (digitale Standard) architettura modulare e scalabile specificata dall utilizzatore; adozione dello standard IEC sempre più diffuso nell ambito dell automazione di stazione. Soluzione: utilizzare Unità Funzionali SAS Standard

30 Caso 2.4 SAS preesistente di tipologia D (digitale Standard) IEC IEC IEC IEC IEC IEC IEC IEC IEC IEC IEC IEC 61850

31 Caso 3 sostituzione di apparati Il caso si applica ai SAS elettromeccanici Unificati, che hanno ancora vita utile, qualora un apparato sia diventato critico a causa dell obsolescenza. Soluzione: si ingegnerizza una soluzione costruttiva che consenta di sostituire il vecchio apparato con una sua nuova versione (realizzazione delle stesse funzioni con una tecnologia moderna) conservandone invariata l interfaccia con il resto del sistema, per ridurre al minimo l impatto dell intervento in impianto.

32 Caso 3 sostituzione di apparati Esempi: sostituzione di protezioni elettromeccaniche con apparati digitali; sostituzione di ASAT e/o con computer di stazione dei SAS Standard; sostituzione pannelli sinottici di stazione con SAS Standard.

33 Caso 4 introduzione di nuove funzioni L aggiunta di nuove funzioni ha impatto diverso a seconda del tipo di tecnologia utilizzata. Nei sistemi elettromeccanici l aggiunta di nuove funzioni comporta l installazione di nuovi apparati digitali, l aggiunta di un centro di acquisizione a livello di stazione e, non essendo presente una infrastruttura di comunicazione, la fornitura e posa di cavi in fibra ottica per l interfacciamento degli apparati stessi.

34 Caso 4 introduzione di nuove funzioni in sistemi elettromeccanici Esempi: Adeguamento sistema elettromeccanico al Monitoraggio della Rete Elettrica

35 Caso 4 introduzione di nuove funzioni Nei sistemi digitali nuove prestazioni possono essere introdotte modificando il software degli apparati già installati, aggiungendo nuove schede o anche aggiungendo nuovi apparati. L integrazione di nuove funzioni in sistemi SAS Standard è agevolata dalla diffusione dell IEC Per i sistemi SAS con tecnologia proprietaria l aggiunta di nuovi apparati richiede lo sviluppo di soluzioni dedicate alla specifica piattaforma e l inevitabile introduzione di convertitori di protocollo.

36 Caso 4 introduzione di nuove funzioni in sistemi digitali Esempi: Modifica configurazione apparati Integrazione nel sistema di nuovi apparati (es. WAMS)

37 Caso 5 Realizzazione o rinnovo di impianti di piccole dimensioni Si tratta tipicamente di stazioni entra esci associate a piccoli produttori, parchi eolici, impianti di interfaccia verso Distributori, Utilizzatori. Date le dimensioni dell impianto, nuova realizzazione e rinnovo coincidono (l impianto viene visto come un tutt uno e non come parti indipendenti e rinnovabili separatamente). Soluzione: sistema derivato dall architettura SAS Standard con opportune semplificazioni mirate ad una riduzione dei costi e degli ingombri delle apparecchiature

38 Caso 5 Realizzazione o rinnovo di impianti di piccole dimensioni X X XX

39 Caso 5 Realizzazione o rinnovo di impianti di piccole dimensioni

40 Conclusioni L interoperabilità fra apparati è un requisito fondamentale per lo sviluppo di SAS manutenibili nel tempo ed espandibili. La disponibilità di uno standard internazionale dedicato all automazione di stazione ha consentito la realizzazione di sistemi flessibili e adattabili a diverse esigenze di manutenzione e di esercizio dell impianto. Lo sviluppo di nuove funzionalità, la disponibilità di soluzioni innovative e di intelligenza distribuita negli apparati e nelle funzioni consentiranno una gestione del sistema elettrico più sicura, affidabile, moderna ed efficiente. L interoperabilità fra apparati in impianto è il primo passo verso l interoperabilità fra sistemi installati in impianti diversi.

41 Conclusioni In tutto questo giocano un ruolo fondamentale due aspetti: 1) la collaborazione fra fornitore e utilizzatore; 2) la conoscenza da parte di tutti della materia IEC Solo in questo modo: - l utilizzatore otterrà benefici in termini di efficienza operativa, potendo applicare la stessa piattaforma tecnologica a tutti i casi di rinnovo, e potrà disporre delle più moderne funzionalità - il fornitore potrà massimizzare il profitto realizzando sistemi modulari, flessibili, replicabili, applicabili ad ogni situazione, che consentono di ridurre il tempo complessivo per la progettazione, il collaudo e la messa in servizio, e di distribuire i costi di sviluppo su un esteso numero di applicazioni.

42 SICAS Standard: il progetto SELTA Il progetto SICAS Standard SELTA rappresenta il primo SAS di tipo Standard certificato da Terna. GEN 2004 DIC 2005 DIC 2006 GEN 2007 OTT 2007 Assegnazione dell ordine Sviluppo del progetto e realizzazione del prototipo Test sul prototipo e validazione del progetto Emissione dell ordine del primo SAS d impianto Prove in fabbrica e attivazione in impianto Attivazione del primo SAS d impianto

43 Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione Massimo Petrini TERNA SpA Emiliano Casale TERNA SpA Maurizio Pareti SELTA SpA Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma ottobre 2009

STATION COMPUTER PER AUTOMAZIONE, CONTROLLO E TELECONTROLLO DELLE STAZIONI ALTA E ALTISSIMA TENSIONE TERNA

STATION COMPUTER PER AUTOMAZIONE, CONTROLLO E TELECONTROLLO DELLE STAZIONI ALTA E ALTISSIMA TENSIONE TERNA STATION COMPUTER PER AUTOMAZIONE, CONTROLLO E TELECONTROLLO DELLE STAZIONI ALTA E ALTISSIMA TENSIONE TERNA s.d.i. ha realizzato, per conto di SELTA, il sistema di Station Computer, Stazione Operatore e

Dettagli

Il Monitoraggio della Rete Elettrica Sistema MRE. Stefano Zanin Sales Account Manager SELTA S.p.A.

Il Monitoraggio della Rete Elettrica Sistema MRE. Stefano Zanin Sales Account Manager SELTA S.p.A. Il Monitoraggio della Rete Elettrica Sistema MRE Stefano Zanin Sales Account Manager SELTA S.p.A. Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma 14-15 ottobre 2009 La Stazione Elettrica nella rete

Dettagli

Il nuovo sistema di Telecontrollo, Gestione e

Il nuovo sistema di Telecontrollo, Gestione e Il nuovo sistema di Telecontrollo, Gestione e Diagnostica per gli impianti di trasformazione e distribuzione dell energia elettrica alle linee di trazione ferroviaria di RFI Sergio Cosmi Rete Ferroviaria

Dettagli

Installazione della turbina TURBEC T100 presso la piattaforma ZECOMIX. M. Nobili, A. Assettati, G. Messina, L. Pagliari. Report RdS/PAR2013/267

Installazione della turbina TURBEC T100 presso la piattaforma ZECOMIX. M. Nobili, A. Assettati, G. Messina, L. Pagliari. Report RdS/PAR2013/267 c Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Installazione della turbina TURBEC T100 presso la piattaforma ZECOMIX M. Nobili,

Dettagli

Prof. Capuzzimati Mario - ITIS Magistri Cumacini - Como LOGICA DI CONTROLLO

Prof. Capuzzimati Mario - ITIS Magistri Cumacini - Como LOGICA DI CONTROLLO Logiche di controllo LOGICA DI CONTROLLO Una automazione può, oggi, essere realizzata secondo due diverse tecnologie. In passato la logica di controllo era implementata (realizzata) attraverso la tecnologia

Dettagli

Progetto teleconduzione Edens Impianti di Produzione da fonti rinnovabili (Eolico/Fotovoltaico) Massimiliano Silva Sales Account Manager SELTA S.p.A.

Progetto teleconduzione Edens Impianti di Produzione da fonti rinnovabili (Eolico/Fotovoltaico) Massimiliano Silva Sales Account Manager SELTA S.p.A. Progetto teleconduzione Edens Impianti di Produzione da fonti rinnovabili (Eolico/Fotovoltaico) Massimiliano Silva Sales Account Manager SELTA S.p.A. Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Torino,

Dettagli

Il Telecontrollo Cloud Virtualizzato

Il Telecontrollo Cloud Virtualizzato Il Telecontrollo Cloud Virtualizzato Dare vita ad un network intelligente di impianti distribuiti sul territorio, migliorando la sostenibilità e massimizzando la competitività globale. Laura Graci e Domenico

Dettagli

Platform. Il futuro del telecontrollo diventa semplice

Platform. Il futuro del telecontrollo diventa semplice Platform Il futuro del telecontrollo diventa semplice È tutto sotto controllo. Anche quello che non vedi È come esserci. Anche se non ci sei. Appena qualcosa è cambiato, Rilheva lo sa. E tu sei il primo

Dettagli

1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO

1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO 1 IL SISTEMA DI AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO Quello che generalmente viene chiamato sistema di automazione d edificio si compone di diverse parti molto eterogenee tra loro che concorrono, su diversi livelli

Dettagli

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido Starter Package è una versione realizzata su misura per le Piccole Imprese, che garantisce una implementazione più rapida ad un prezzo ridotto. E ideale per le aziende che cercano ben più di un semplice

Dettagli

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Automazione industriale dispense del corso 2. Introduzione al controllo logico Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Modello CIM Un moderno sistema di produzione è conforme al modello CIM (Computer Integrated

Dettagli

Hardware & Software Development

Hardware & Software Development Hardware & Software Development MISSION Realizzare prodotti ad alta innovazione tecnologica e fornire servizi con elevati standard qualitativi 3 AZIENDA ATTIVITÀ Prodotti 4 6 8 10 5 AZIENDA ISER Tech

Dettagli

TELECONTROLLO DELLA PRODUZIONE D IMPIANTI EOLICI E FOTOVOLTAICI DI ENEL GREEN POWER

TELECONTROLLO DELLA PRODUZIONE D IMPIANTI EOLICI E FOTOVOLTAICI DI ENEL GREEN POWER TELECONTROLLO DELLA PRODUZIONE D IMPIANTI EOLICI E FOTOVOLTAICI DI ENEL GREEN POWER s.d.i. ha realizzato, per ENEL Green Power, una serie di sistemi per il telecontrollo e la supervisione di impianti di

Dettagli

Controllo integrato in tempo reale di impianti tecnologici URMET IS IN YOUR LIFE

Controllo integrato in tempo reale di impianti tecnologici URMET IS IN YOUR LIFE Controllo integrato in tempo reale di impianti tecnologici URMET IS IN YOUR LIFE SISTEMA DI GESTIONE IMPIANTI DI SICUREZZA OLTRE LA SICUREZZA DEL SINGOLO LUOGO, VERSO IL CONTROLLO INTEGRATO DEGLI ASSET

Dettagli

Progetto pilota Smart Grid S. Severino Marche

Progetto pilota Smart Grid S. Severino Marche Progetto pilota Smart Grid S. Severino Marche M. Fiori Milano, 28 novembre 2013 A.S.SE.M. SpA (Azienda San Severino Marche SpA) Scambi in Cabina Primaria Settembre 2013 Attività: distribuzione dell'energia

Dettagli

CONTROLLO GRU REALIZZATO CON P.L.C. SIEMENS S7 REVAMPING GRU MOBILI PORTUALI MHC FANTUZZI -REGGIANE

CONTROLLO GRU REALIZZATO CON P.L.C. SIEMENS S7 REVAMPING GRU MOBILI PORTUALI MHC FANTUZZI -REGGIANE CONTROLLO GRU REALIZZATO CON P.L.C. SIEMENS S7 REVAMPING GRU MOBILI PORTUALI MHC FANTUZZI -REGGIANE Le gru mobili portuali offrono soluzioni flessibili alla movimentazione dei carichi all interno dei porti,

Dettagli

SPT - CENT - 340 Rev. 0 18.03.10

SPT - CENT - 340 Rev. 0 18.03.10 PROCEDURA PER LE VERIFICHE INERENTI LA QUALIFICA DI COSTRUTTORI E FORNITORI DI SISTEMI DI AUTOMAZIONE A CONTROLLO DISTRIBUITO (DCS) PER LE CENTRALI DI SNAM RETE GAS 0 18-03-10 Emissione TECESER Castagnoli

Dettagli

Migliorare l efficienza controllando l energia Sistemi evoluti di monitoraggio per impianti fotovoltaici

Migliorare l efficienza controllando l energia Sistemi evoluti di monitoraggio per impianti fotovoltaici Migliorare l efficienza controllando l energia Sistemi evoluti di monitoraggio per impianti fotovoltaici Un investimento dal rendimento assicurato Grazie ai quadri di stringa ABB è possibile misurare costantemente

Dettagli

Evoluzione dei sistemi di automazione di stazione per l integrazione degli impianti alimentati da fonte rinnovabile

Evoluzione dei sistemi di automazione di stazione per l integrazione degli impianti alimentati da fonte rinnovabile Evoluzione dei sistemi di automazione di stazione per l integrazione degli impianti alimentati da fonte rinnovabile M. Petrini, G. Bruno, L. Campisano, L. Ortolano, E. Casale Terna Rete Italia, Direzioni

Dettagli

SISTEMA DI ELABORAZIONE BLOCCHI PER UNITA TERMOELETTRICHE C.LE SAN FILIPPO DEL MELA (EDIPOWER)

SISTEMA DI ELABORAZIONE BLOCCHI PER UNITA TERMOELETTRICHE C.LE SAN FILIPPO DEL MELA (EDIPOWER) SISTEMA DI ELABORAZIONE BLOCCHI PER UNITA TERMOELETTRICHE C.LE SAN FILIPPO DEL MELA (EDIPOWER) L impianto di San Filippo del Mela è situato lungo la costa tirrenica in località Archi Marina, nel comune

Dettagli

Asset management per centrali di produzione da fonti rinnovabili.

Asset management per centrali di produzione da fonti rinnovabili. Asset management per centrali di produzione da fonti rinnovabili. Vantaggi dell utilizzo di sensor networks wireless M. Giannettoni, P. Pinceti, M. Caserza Magro Università di Genova E. Montanari IB Group

Dettagli

Alcune delle caratteristiche dell architettura VoIP che permettono il raggiungimento di tali benefici possono essere riconducibili a:

Alcune delle caratteristiche dell architettura VoIP che permettono il raggiungimento di tali benefici possono essere riconducibili a: SOLUZIONE ICT: TELEFONIA VIA INTERNET (VOICE OVER IP) INTRODUZIONE Una soluzione di telefonia via internet [Voice Over IP (VoIP)] permette di sfruttare le potenzialità del protocollo internet (IP) per

Dettagli

Giorgio Di Lembo - ENEL Distribuzione S.p.A. Franco Corti SIEMENS S.p.A. (Italia)

Giorgio Di Lembo - ENEL Distribuzione S.p.A. Franco Corti SIEMENS S.p.A. (Italia) Nuove funzioni di Smart Grid nel Sistema di Telecontrollo degli impianti di trasformazione e distribuzione dell energia elettrica di ENEL Distribuzione Giorgio Di Lembo - ENEL Distribuzione S.p.A. Responsabile

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo

Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo 2 Sistemi di comunicazione al pubblico e sistemi audio di emergenza Bosch Praesideo Con Bosch Praesideo la diffusione del

Dettagli

Soluzioni per Costruttori Macchine. Soluzioni integrate per la Costruzione di Macchine

Soluzioni per Costruttori Macchine. Soluzioni integrate per la Costruzione di Macchine Soluzioni per Costruttori Macchine Soluzioni integrate per la Costruzione di Macchine Soddisfiamo le esigenze dei costruttori macchine e dei loro clienti in tutto il mondo. Eaton è una delle aziende leader

Dettagli

Aumentare la Hosting Capacity delle reti di distribuzione con investimenti Smart selettivi

Aumentare la Hosting Capacity delle reti di distribuzione con investimenti Smart selettivi Aumentare la Hosting Capacity delle reti di distribuzione con investimenti Smart selettivi Politecnico di Milano, 28 Settembre 2015 Michele Salaris, Gianluca Sapienza Enel Distribuzione Tecnologie di Rete

Dettagli

Gestione dei Documenti del Ciclo Passivo. Intelligent Capture & Exchange

Gestione dei Documenti del Ciclo Passivo. Intelligent Capture & Exchange Gestione dei Documenti del Ciclo Passivo Intelligent Capture & Exchange Agenda Intelligent Capture & Exchange Le possibili soluzioni La gestione dei documenti del ciclo passivo Semplificazione Amministrativa

Dettagli

Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa. Application Monitoring Broadband Report Analysis

Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa. Application Monitoring Broadband Report Analysis Tecniche e Strategie per misurare e migliorare le performance del servizio di telefonia fissa Application Monitoring Broadband Report Analysis Le necessità tipiche del servizio di telefonia Maggiore sicurezza

Dettagli

SISTEMA DI MONITORAGGIO E TELECONTROLLO DA CENTRO REMOTO E/O LOCALE, PER LAMPIONE A LED INTELLIGENTE

SISTEMA DI MONITORAGGIO E TELECONTROLLO DA CENTRO REMOTO E/O LOCALE, PER LAMPIONE A LED INTELLIGENTE SISTEMA DI MONITORAGGIO E TELECONTROLLO DA CENTRO REMOTO E/O LOCALE, PER LAMPIONE A LED INTELLIGENTE - itrpled - INDICE 1. GENERALITA 2. DESCRIZIONE DEL SISTEMA 3. CARATTERISTICHE DEL SISTEMA 4. VANTAGGI

Dettagli

Stazione Elettrica. Val d Adige

Stazione Elettrica. Val d Adige Stazione Elettrica Val d Adige Stazione Elettrica Val d Adige La storia Già alla fine degli anni 90 Azienda Energetica prendeva atto della necessità di sostituire l esistente Cabina Primaria di Vilpiano

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

Video Controllo & Spyone - CENTRO ASSISTENZA INFORMATICA COMPUTER PC MAC HP NOTEBOOK D PREMESSA

Video Controllo & Spyone - CENTRO ASSISTENZA INFORMATICA COMPUTER PC MAC HP NOTEBOOK D PREMESSA PREMESSA Nel settore della videosorveglianza vengono attualmente usate molte tipologie di sistemi e dispositivi per il monitoraggio e la protezione di edifici e persone. Per meglio comprendere la portata

Dettagli

Smart grids e contatori elettronici. La rete elettrica del futuro è intelligente.

Smart grids e contatori elettronici. La rete elettrica del futuro è intelligente. Smart grids e contatori elettronici. La rete elettrica del futuro è intelligente. Come funzionano le smart grids Le smart grids La rete elettrica intelligente In un futuro non troppo lontano la rete elettrica

Dettagli

Sommario. Introduzione 1

Sommario. Introduzione 1 Sommario Introduzione 1 1 Il Telecontrollo 1.1 Introduzione... 4 1.2 Prestazioni di un sistema di Telecontrollo... 8 1.3 I mercati di riferimento... 10 1.3.1 Il Telecontrollo nella gestione dei processi

Dettagli

Soluzioni intelligenti per l integrazione di servizi tecnici in un ospedale 2011-1. Ronny Scherf

Soluzioni intelligenti per l integrazione di servizi tecnici in un ospedale 2011-1. Ronny Scherf 2011-1 Ronny Scherf Product Marketing Manager CentraLine c/o Honeywell GmbH Soluzioni intelligenti per In Europa gli edifici rappresentano il 40% del consumo energetico complessivo. Gli ospedali, in particolare,

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

Mission dell Area Tecnica: Logistica ed Impiantistica

Mission dell Area Tecnica: Logistica ed Impiantistica Mission dell Area Tecnica: Logistica ed Impiantistica Direttore Tecnico: ing. Angelo Violetta DOC_LI002 ξ - CSI Centro di Ateneo per i Servizi Informativi Angelo Violetta - 1 Area Situazione Lʹarea LOGISTICA

Dettagli

ITA GEFRAN SOLUZIONI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI APPARECCHIATURE DI AUTOMAZIONE E QUADRI ELETTRICI

ITA GEFRAN SOLUZIONI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI APPARECCHIATURE DI AUTOMAZIONE E QUADRI ELETTRICI ITA GEFRAN SOLUZIONI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI APPARECCHIATURE DI AUTOMAZIONE E QUADRI ELETTRICI 04/2015 GEFRAN SOLUZIONI Gefran Soluzioni progetta e realizza apparecchiature di automazione e quadri

Dettagli

DISTRIBUZIONE ACQUA E GAS NEL COMUNE DI COMO: RINNOVO DEL SISTEMA DI GESTIONE E TELECONTROLLO DEGLI IMPIANTI

DISTRIBUZIONE ACQUA E GAS NEL COMUNE DI COMO: RINNOVO DEL SISTEMA DI GESTIONE E TELECONTROLLO DEGLI IMPIANTI DISTRIBUZIONE ACQUA E GAS NEL COMUNE DI COMO: RINNOVO DEL SISTEMA DI GESTIONE E TELECONTROLLO DEGLI IMPIANTI Il revamping, realizzato nell anno 2006, del sistema di supervisione e controllo impiegato nel

Dettagli

Controllo della temperatura di fermentazione del vino

Controllo della temperatura di fermentazione del vino Controllo della temperatura di fermentazione del vino Il futuro è di chi lo sa immaginare. Benefici e Sviluppi - E la giusta risposta a una richiesta di innovazione tecnologica, per qualsiasi tipo di impianto.

Dettagli

SISTEMA DI ALLARME. Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0

SISTEMA DI ALLARME. Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0 SISTEMA DI ALLARME Sistema automatico di monitoraggio per il rilevamento delle perdite N 1.0 i s o p l u s IPS-DIGITAL-CU IPS-DIGITAL-NiCr IPS-DIGITAL-Software IPS-DIGITAL-Mobil IPS-DIGITAL isoplus Support

Dettagli

SAFETY Tecnica di sicurezza passiva

SAFETY Tecnica di sicurezza passiva SAFETY Tecnica di sicurezza passiva Cablaggio EMERGENCY-STOP MIRO SAFE Cube67 MVK Metallico MASI20/67/68 02 SAFETY Sicurezza innanzitutto 03 SAFETY TECNICA DI SICUREZZA PASSIVA INDIPENDENTE DAL BUS DI

Dettagli

Automazione di SottoStazioni Elettriche Ferroviarie. Duilio Aurini Antonello Cardani Selta

Automazione di SottoStazioni Elettriche Ferroviarie. Duilio Aurini Antonello Cardani Selta Automazione di SottoStazioni Elettriche Ferroviarie Duilio Aurini Antonello Cardani Selta Sistema Innovativo di Automazione e Diagnostica: INTRODUZIONE Le linee di trazione elettrica delle Ferrovie dello

Dettagli

Peace Of Mind nel Telecontrollo

Peace Of Mind nel Telecontrollo Peace Of Mind nel Telecontrollo Marco Gussoni Senior Application Engineer & Key Account Manager Saia Controls Italia Srl Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Torino, 3-4 novembre 2011 Cosa

Dettagli

CRITERI DI CONNESSIONE AL SISTEMA DI CONTROLLO DI TERNA

CRITERI DI CONNESSIONE AL SISTEMA DI CONTROLLO DI TERNA Pag. 1 di 11 CRITERI DI CONNESSIONE AL SISTEMA DI CONTROLLO DI TERNA Pag. 2 di 11 INDICE 1 Scopo... 3 2 Campo di applicazione... 3 3 Documenti di riferimento... 3 4 Premessa... 3 5 Descrizione del Sistema

Dettagli

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO DEL GASDOTTO TRANSMED PER ENI SCOGAT

AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO DEL GASDOTTO TRANSMED PER ENI SCOGAT AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO DEL GASDOTTO TRANSMED PER ENI SCOGAT s.d.i automazione industriale ha realizzato per ENI SCOGAT e Snamprogetti 3 DCS di centrale e il sistema di Telecontrollo (completo di periferiche

Dettagli

Collegamento semplice ed immediato ad ogni sistema di supervisione

Collegamento semplice ed immediato ad ogni sistema di supervisione Collegamento semplice ed immediato ad ogni sistema di supervisione > Sistema di comunicazione Acti 9 Con Acti 9 i vostri clienti avranno il controllo totale dei loro impianti 100% Esclusiva Schneider Electric

Dettagli

Produrre energia elettrica estraendo olio minerale.

Produrre energia elettrica estraendo olio minerale. A Cura di Roberto Sentimenti Cefla Energia Produrre energia elettrica estraendo olio minerale. I progetti eco-sostenibili per lo sfruttamento ottimale delle risorse sono, per Agip, alla base delle moderne

Dettagli

ArgoMatic. Rexroth. Hai mai pensato al Retrofit? Integrated Automation. Bosch Group. System Integrator. DeLorean-BackToTheFuture - Fred Ottens

ArgoMatic. Rexroth. Hai mai pensato al Retrofit? Integrated Automation. Bosch Group. System Integrator. DeLorean-BackToTheFuture - Fred Ottens ArgoMatic Integrated Automation Rexroth Bosch Group System Integrator Hai mai pensato al Retrofit? DeLorean-BackToTheFuture - Fred Ottens 2 - Argomatic Argomatic - 3 Retrofit / Modernizzazione: portarsi

Dettagli

L integrazione di sistemi differenti: Il caso di Umbria Mobilità Ing. Luigi Sassoli (AEP) e Giuseppe Vasta (Umbria Mobilità)

L integrazione di sistemi differenti: Il caso di Umbria Mobilità Ing. Luigi Sassoli (AEP) e Giuseppe Vasta (Umbria Mobilità) L integrazione di sistemi differenti: Il caso di Umbria Mobilità Ing. Luigi Sassoli (AEP) e Giuseppe Vasta (Umbria Mobilità) La domanda: Umbria Mobilità Compagnia di trasporto pubblico nata dalla fusione

Dettagli

" Soluzioni avanzate di telecontrollo con componenti standard di automazione: tecnologie Internet, M2M, IEC60870 "

 Soluzioni avanzate di telecontrollo con componenti standard di automazione: tecnologie Internet, M2M, IEC60870 " Soluzioni avanzate di telecontrollo con componenti standard di automazione: tecnologie Internet, M2M, IEC60870 " Obiettivi Prevenzione malfunzionamenti riduzione disservizi conformità a standard minimi

Dettagli

TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE

TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE TELEFLUX 2000 PLUS SISTEMA DI SUPERVISIONE CONTROLLO ED AQUISIZIONE DATI PER LA PUBBLICA ILLUMINAZIONE CS072-ST-01 0 09/01/2006 Implementazione CODICE REV. DATA MODIFICA VERIFICATO RT APPROVATO AMM Pagina

Dettagli

CIM Commissioning Inspection e Maintenance

CIM Commissioning Inspection e Maintenance La soluzione per Servizi > Terziario > Industria > Telecomunicazioni > Settore medicale > ecc. appli 143 a Per la disponibilità delle vostre esigenze di energia Considerata l importanza di un alimentazione

Dettagli

2014 WiSNAM S.r.l. - Tutti i diritti sono riservati. Stampa Marzo 2014 v2.2-01 luglio 2014. Il portale delle Energie Verdi

2014 WiSNAM S.r.l. - Tutti i diritti sono riservati. Stampa Marzo 2014 v2.2-01 luglio 2014. Il portale delle Energie Verdi 2014 WiSNAM S.r.l. - Tutti i diritti sono riservati. Stampa Marzo 2014 v2.2-01 luglio 2014 Il portale delle Energie Verdi Monitoraggio e gestione impianti, energie rinnovabili Gekonet è il portale web

Dettagli

Sistema audio digitale per la comunicazione al pubblico e per l'emergenza Praesideo Diffusione di qualsiasi tipo di annuncio

Sistema audio digitale per la comunicazione al pubblico e per l'emergenza Praesideo Diffusione di qualsiasi tipo di annuncio Sistema audio digitale per la comunicazione al pubblico e per l'emergenza Praesideo Diffusione di qualsiasi tipo di annuncio 2 Sistemi per la comunicazione al pubblico e per l'emergenza Praesideo di Bosch

Dettagli

Codice: 43.29.01 - installazione, riparazione e manutenzione di ascensori e scale mobili

Codice: 43.29.01 - installazione, riparazione e manutenzione di ascensori e scale mobili La società Projetto Powering 2.0 S.r.l. opera in ambito nazionale nel settore pubblico e privato per la realizzazione di impianti civili ed industriali. La sua struttura tecnica ed operativa è costantemente

Dettagli

GPM Green System. Descrizione Generale. Soluzioni per il Telecontrollo Elettrico

GPM Green System. Descrizione Generale. Soluzioni per il Telecontrollo Elettrico Soluzioni per il Telecontrollo Elettrico GPM Green System Descrizione Generale GPM Green System è la più innovativa soluzione per il Telecontrollo di Sottostazioni Elettriche o Cabine di Trasformazione

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA PROGETTO ESECUTIVO

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA PROGETTO ESECUTIVO PROVINCIA DI AREZZO Piano Regionale Agricolo Forestale (PRAF 2012/2015) - Fondi 2015- Misura A.2.11 azione a Realizzazione di interventi finalizzati alla valorizzazione delle risorse superficiali ed al

Dettagli

Alcune delle caratteristiche dell architettura VoIP che permettono il raggiungimento di tali benefici possono essere riconducibili a:

Alcune delle caratteristiche dell architettura VoIP che permettono il raggiungimento di tali benefici possono essere riconducibili a: SOLUZIONE ICT: TELEFONIA VIA INTERNET (VOICE OVER IP) INTRODUZIONE Una soluzione di telefonia via internet [Voice Over IP (VoIP)] permette di sfruttare le potenzialità del protocollo internet (IP) per

Dettagli

introduzione introduzione soluzione acquisizione dati elaborazione e archiviazione dati interfaccia utente personalizzazioni

introduzione introduzione soluzione acquisizione dati elaborazione e archiviazione dati interfaccia utente personalizzazioni In un impianto fotovoltaico una corretta manutenzione e un efficiente sistema di monitoraggio sono fondamentali per la rilevazione di guasti o malfunzionamenti. I fattori che influiscono sul corretto funzionamento

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

UTC Fire & Security. Centrali antincendio analogiche indirizzate serie 2X-F Guida Introduzione Prodotto

UTC Fire & Security. Centrali antincendio analogiche indirizzate serie 2X-F Guida Introduzione Prodotto UTC Fire & Security Centrali antincendio analogiche indirizzate serie 2X-F Informazioni Prodotto Descrizione Prodotto: Centrali analogiche antincendio serie 2X-F. Codice Prodotto: Vedere la parte finale

Dettagli

La telegestione delle reti idriche di adduzione e distribuzione: analisi costi benefici. Vincenzo Lanave

La telegestione delle reti idriche di adduzione e distribuzione: analisi costi benefici. Vincenzo Lanave AssoAutomazione Associazione Italiana Automazione e Misura La telegestione delle reti idriche di adduzione e distribuzione: analisi costi benefici Vincenzo Lanave Telecontrollo: la modernizzazione delle

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO del DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO del DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO SECONDARIO DI PRIMO GRADO PIERO CALAMANDREI Corso Benedetto Croce 17 10135 Torino Codice Fiscale 80095890010 codice Meccanografico TOMM26100N Tel. 011613607 3173292 email: tomm26100@istruzione.it

Dettagli

ORIGINALE ... PUBBLICATA a norma di legge. 23/04/2013 dal

ORIGINALE ... PUBBLICATA a norma di legge. 23/04/2013 dal REGIONE VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 21 Via Gianella, 1 37045 LEGNAGO(VR) Servizio: Ufficio Informatico ORIGINALE Deliberazione del Direttore Generale TRASMESSA PER ESECUZIONE A: UFFICIO

Dettagli

COMMITTENTE: PROGETTAZIONE: E DEGLI INTERVENTI COMPLEMENTARI E/O SECONDARI CONNESS NNESSI ALLEGATO 7.2 VOCI AGGIUNTIVE

COMMITTENTE: PROGETTAZIONE: E DEGLI INTERVENTI COMPLEMENTARI E/O SECONDARI CONNESS NNESSI ALLEGATO 7.2 VOCI AGGIUNTIVE COMMITTENTE: PROGETTAZIONE: CONTRATTO PER L ESECUZIONE DELLA PROGETTAZIONE E DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DEI SISTEMI STEMI DI COMANDO CENTRALIZZATO DEL TRAFFICO DELLE LINEE BARI-LECCE E BARI-TARANTO E

Dettagli

Solar Smart Gate, Il data logger di nuova generazione. La gestione intelligente dei tuoi parchi fotovoltaici

Solar Smart Gate, Il data logger di nuova generazione. La gestione intelligente dei tuoi parchi fotovoltaici Solar Smart Gate, Il data logger di nuova generazione La gestione intelligente dei tuoi parchi fotovoltaici Angelo Santoro, Fondatore & CEO L efficienza energetica e le energie rinnovabili giocano un ruolo

Dettagli

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO ARTICOLAZIONE DEL DIPARTIMENTO Il Dipartimento Informativo e Tecnologico è composto dalle seguenti Strutture Complesse, Settori ed Uffici : Struttura Complessa Sistema

Dettagli

Non cambiare mai un sistema che funziona. ...a meno che non ci sia un buon motivo per farlo. Progetto Migrazione. Answers for industry.

Non cambiare mai un sistema che funziona. ...a meno che non ci sia un buon motivo per farlo. Progetto Migrazione. Answers for industry. Non cambiare mai un sistema che funziona...a meno che non ci sia un buon motivo per farlo. Progetto Migrazione Answers for industry. Nuove strategie per aumentare la competitività In occasione del cinquantesimo

Dettagli

Optimize your energy park. www.en-come.com

Optimize your energy park. www.en-come.com Optimize your energy park / Supporto d ACQUISIZIONE / OPERAZIONI TECNICHE / OPERAZIONI COMMERCIALI / MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI / SMALTIMENTO IMPIANTI IT www.en-come.com Supporto d ACQUISIZIONE SMALTIMENTO

Dettagli

automazione impianti produzione calcestruzzo per alimentazione vibropresse e tubiere

automazione impianti produzione calcestruzzo per alimentazione vibropresse e tubiere Contatto: DUECI PROGETTI srl Emanuele Colombo +39 335 8339312 automazione impianti produzione calcestruzzo per alimentazione vibropresse e tubiere Realizzato con Unigest-DP PRESENTAZIONE Si tratta di un

Dettagli

I processi esistenti di pubblicazione della documentazione di manutenzione sono obsoleti e non scalabili

I processi esistenti di pubblicazione della documentazione di manutenzione sono obsoleti e non scalabili P T C. c o m Approfondimento Servizio migliore grazie a migliori informazioni di manutenzione Pagina 1 di 5 Fornitura di manutenzione a costi inferiori Le informazioni di manutenzione coerenti e aggiornate,

Dettagli

trasmissione/distribuzione?

trasmissione/distribuzione? Come rendere smart una rete di trasmissione/distribuzione? Il contributo degli specialisti software nell implementazione di smart grid. Giuseppe Menin - COPA-DATA GmbH giuseppe.menin@copadata.it 11.2010

Dettagli

Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica

Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica !! !!!#! %&! (#%) Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica Sbocchi lavorativi Progettista e installatore di impianti elettrici civili e industriali Progettista e installatore di impianti fotovoltaici

Dettagli

CT-SEL. piattaforma di telecontrollo al servizio del territorio. Dr. Ing. Sandro Moretti Responsabile Area BTC - SEL S.p.A. SEL S.p.A.

CT-SEL. piattaforma di telecontrollo al servizio del territorio. Dr. Ing. Sandro Moretti Responsabile Area BTC - SEL S.p.A. SEL S.p.A. CT-SEL piattaforma di telecontrollo al servizio del territorio Dr. Ing. Sandro Moretti Responsabile Area BTC - SEL S.p.A. SEL S.p.A. - Via Ressel, 2 39100 Bolzano Dr. Ing. Sandro Moretti SEL S.p.A. - Responsabile

Dettagli

Sistemi, tecnologie e soluzioni per l evoluzione della rete. Guido Fiesoli, Gruppo Sistemi di Accumulo ANIE Energia Pisa - 4 luglio 2013

Sistemi, tecnologie e soluzioni per l evoluzione della rete. Guido Fiesoli, Gruppo Sistemi di Accumulo ANIE Energia Pisa - 4 luglio 2013 Sistemi, tecnologie e soluzioni per l evoluzione della rete Guido Fiesoli, Gruppo Sistemi di Accumulo ANIE Energia Pisa - 4 luglio 2013 ANIE Energia Chi siamo Rappresenta 337 aziende associate (oltre 20.000

Dettagli

MBI: il sistema di supporto al processo di manutenzione per la rete elettrica di trasporto

MBI: il sistema di supporto al processo di manutenzione per la rete elettrica di trasporto Torna al programma ENERSIS 2004 1 e 2 Aprile 2004, CESI - Milano MBI: il sistema di supporto al processo di manutenzione per la rete elettrica di trasporto E. Corsetti, M. Gallanti - CESI D. Bisci - Terna

Dettagli

OMNI3 Powered by OMNICON Srl Via Petrarca 14/a 20843 Verano Brianza (MB) lunedì 18 novembre 13

OMNI3 Powered by OMNICON Srl Via Petrarca 14/a 20843 Verano Brianza (MB) lunedì 18 novembre 13 1 Monitoraggio Impianti Fotovoltaici e servizi relativi l energia Centro servizi per la gestione dei consumi 2 OMNI3 Il monitoraggio degli impianti Il tema della sostenibilità ambientale diventa sempre

Dettagli

Dare voce alla sicurezza Clinos 3000, il sistema di comunicazione per strutture ospedaliere

Dare voce alla sicurezza Clinos 3000, il sistema di comunicazione per strutture ospedaliere Dare voce alla sicurezza Clinos 3000, il sistema di comunicazione per strutture ospedaliere Far parlare l efficienza ABB i-bus KNX, le soluzioni di Building Automation per ambienti ospedalieri ABB i-bus

Dettagli

Soluzioni di telecontrollo

Soluzioni di telecontrollo Soluzioni di telecontrollo FAST si presenta come il partner ideale per soluzioni di telegestione degli impianti distribuiti, proponendo sistemi flessibili, affidabili e dotati della massima capacità di

Dettagli

Il Gruppo Esea Strumentazione di processo

Il Gruppo Esea Strumentazione di processo Il Gruppo Esea Strumentazione di processo Apparecchiature da campo e di analisi per l automazione di processo dalla A alla Z, tutto da un unico partner. Misura ciò che è misurabile, e rendi misurabile

Dettagli

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 VERITAS StorageCentral 1 USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 1. Panoramica di StorageCentral...3 2. StorageCentral riduce il costo totale di proprietà per lo storage di Windows...3 3. Panoramica

Dettagli

L evoluzione della rete verso le smart grids. Danilo Moresco Consigliere ANIE Energia Bolzano - 20 settembre 2013

L evoluzione della rete verso le smart grids. Danilo Moresco Consigliere ANIE Energia Bolzano - 20 settembre 2013 L evoluzione della rete verso le smart grids Danilo Moresco Consigliere ANIE Energia Bolzano - 20 settembre 2013 Agenda La rete allo stato attuale Le sfide di oggi Sistemi, tecnologie e soluzioni per l

Dettagli

Telecontrollo. Come poter controllare in remoto l efficienza del vostro impianto

Telecontrollo. Come poter controllare in remoto l efficienza del vostro impianto Telecontrollo Come poter controllare in remoto l efficienza del vostro impianto AUTORE: Andrea Borroni Weidmüller S.r.l. Tel. 0266068.1 Fax.026124945 aborroni@weidmuller.it www.weidmuller.it Ethernet nelle

Dettagli

L AZIENDA. Realizzazione Impianti Telefonici Ferroviari (Sale CED/Server RFI; impianti di Telefonia

L AZIENDA. Realizzazione Impianti Telefonici Ferroviari (Sale CED/Server RFI; impianti di Telefonia L AZIENDA Nata nel 2003 come Ditta individuale, e trasformatasi nel Giugno 2009 in società, la Smiet Impianti s.r.l ha come principale obiettivo la fornitura di servizi quali: Realizzazione Impianti Telefonici

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici

Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici Sistema di monitoraggio remoto per impianti fotovoltaici Powered by 1 INFORMAZIONI GENERALI AMPERYA EYES Amperya EYES è la nuova soluzione di telecontrollo creata da Amperya per la supervisione di tutti

Dettagli

SUPERVISIONE, AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO DI UN IMPIANTO DI TRATTAMENTO E BONIFICA DI ACQUE DI SCARICO CIVILI E INDUSTRIALI

SUPERVISIONE, AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO DI UN IMPIANTO DI TRATTAMENTO E BONIFICA DI ACQUE DI SCARICO CIVILI E INDUSTRIALI SUPERVISIONE, AUTOMAZIONE E TELECONTROLLO DI UN IMPIANTO DI TRATTAMENTO E BONIFICA DI ACQUE DI SCARICO CIVILI E INDUSTRIALI Nel corso degli anni 2000 2007 s.d.i. automazione industriale ha realizzato,

Dettagli

Via Bettini Via Del Frullo

Via Bettini Via Del Frullo Via Bettini Via Del Frullo Nell ambito del Protocollo d Intesa tra la Provincia di Bologna, i Comuni di Bologna, Castenaso e Granarolo dell Emilia, Arpa di Bologna, Ausl di Bologna, Università di Bologna

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server

Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server Caso di successo Microsoft Virtualizzazione Gruppo Arvedi Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server Informazioni generali Settore Education Il Cliente Le

Dettagli

L interfaccia innovativa per la connessione punto a punto. IO-Link: integrazione ottimale di sensori ed attuatori. Industrial Communication

L interfaccia innovativa per la connessione punto a punto. IO-Link: integrazione ottimale di sensori ed attuatori. Industrial Communication Industrial Communication L interfaccia innovativa per la connessione punto a punto : integrazione ottimale di sensori ed attuatori siemens.com/io-link Comunicazione completa fino all ultimo metro: l interfaccia

Dettagli

Scheda informativa: avamprogetto per la procedura di consultazione Strategia Reti elettriche

Scheda informativa: avamprogetto per la procedura di consultazione Strategia Reti elettriche Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e delle comunicazioni (DATEC) Ufficio federale dell energia 28 novembre 2014 Scheda informativa: avamprogetto per la procedura di consultazione

Dettagli

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network)

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Provincia autonoma di Trento Servizio Semplificazione e Sistemi Informativi ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Pagina 1 di 11 INDICE 1 PREMESSA 2 LE COMPONENTI

Dettagli

INDICE COMARK. Unità di controllo e comunicazione Caratteristiche meccaniche Strutture a portale

INDICE COMARK. Unità di controllo e comunicazione Caratteristiche meccaniche Strutture a portale INDICE INDICE PREMESSA pag.1 pag.2 Unità di controllo e comunicazione Caratteristiche meccaniche Strutture a portale Collaudi pag.23 pag.23 pag.24 pag.26 AMBITI APPLICATIVI E NORMATIVE DI RIFERIMENTO Ambito

Dettagli

L integrazione di sistemi differenti: Il caso di Umbria Mobilità Ing. Luigi Sassoli (AEP) e Giuseppe Vasta (Umbria Mobilità)

L integrazione di sistemi differenti: Il caso di Umbria Mobilità Ing. Luigi Sassoli (AEP) e Giuseppe Vasta (Umbria Mobilità) L integrazione di sistemi differenti: Il caso di Umbria Mobilità Ing. Luigi Sassoli (AEP) e Giuseppe Vasta (Umbria Mobilità) Outline La domanda (Umbria Mobilità) e l offerta (AEP) si incontrano Presentazione

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base Pagina 1 di 11 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

SICUREZZA INFORMATICA PER L UNIONE DI COMUNI LOMBARDA ASTA DEL SERIO

SICUREZZA INFORMATICA PER L UNIONE DI COMUNI LOMBARDA ASTA DEL SERIO SICUREZZA INFORMATICA PER L UNIONE DI COMUNI LOMBARDA ASTA DEL SERIO Comuni di Ardesio, Oltressenda Alta, Piario e Villa d Ogna UNIONE DI COMUNI LOMBARDA ASTA DEL SERIO, P.ZZA M.GRAPPA, ARDESIO (BG) Tel.

Dettagli

UNA LINEA AL SERVIZIO DELLA LAMIERA

UNA LINEA AL SERVIZIO DELLA LAMIERA AUTOMAZIONE UNA LINEA AL SERVIZIO DELLA LAMIERA 144 Elevata produttività, grande flessibilità e affidabilità: sono le caratteristiche dei sistemi di automazione della linea PrimaServer prodotta da Prima

Dettagli