ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO"

Transcript

1 ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO Capitolato relativo all affidamento di servizi per la manutenzione ed evoluzione del sistema ItalgiureWeb (IWeb). Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.1 di 79

2 INDICE 1 PREMESSA Introduzione e scopo della gara Definizione ed acronimi Riferimenti Riferimenti normativi Standard e metodologie applicabili IL CONTESTO Descrizione del servizio IWeb DEFINIZIONE DELLA FORNITURA Oggetto della fornitura Durata e decorrenza DESCRIZIONE DEI SERVIZI Conduzione e Gestione applicativa Dimensione del servizio di gestione e conduzione applicativa Composizione del gruppo di lavoro Manutenzione correttiva ed adeguativa (MAC) Dimensione del servizio di MAC Composizione dei Gruppi di Lavoro Manutenzione evolutiva (MEV) Descrizione e requisiti del servizio di MEV Dimensioni del servizio di Mev di Software ad hoc Composizione dei gruppi di lavoro Principali aree di intervento Assistenza specialistica all Help Desk Dimensione del servizio Composizione del gruppo di lavoro Supporto specialistico Descrizione e requisiti del servizio di supporto specialistico Dimensionamento del servizio di Supporto Specialistico Composizione del gruppo di lavoro Profili Professionali Richiesti Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.2 di 79

3 5 MODALITÀ DI ESECUZIONE Premessa Modalità di Esecuzione dei Servizi e delle Attività Modalità Progettuale Modalità Continuativa Conduzione e Gestione Applicativa Assistenza specialistica all Help Desk Manutenzione Correttiva e Adeguativa Supporto specialistico Orario di Servizio Vincoli e requisiti generali della fornitura Beni strumentali, Ambienti e luogo di lavoro Gestione della Fornitura Gestione degli Obiettivi di MEV Attivazione Obiettivi Valutazione delle Dimensioni degli Obiettivi Cancellazione Obiettivi Gestione del cambiamento dei requisiti funzionali in corso d opera Valutazione della qualità dei Servizi Revisione degli indicatori di qualità Strumenti per la misurazione e la documentazione degli indicatori di qualità Trasferimento di know how e passaggio di consegne Presa in carico ad Inizio Fornitura Strumenti a supporto dell operatività della fornitura Stazione di monitoraggio e controllo Soluzione per il Test dell applicazione Prodotti della Fornitura Piani di Lavoro Stato Avanzamento Lavori (SAL) Elenco dei Prodotti di fase Modalità di Consegna dei Prodotti Consegna dei prodotti software Consegna di documentazione Assenza di Virus Vincoli Temporali sulle Consegne Stazione di monitoraggio e controllo Soluzione di test management Piani della Qualità Piani di Lavoro Prodotti di Fase e intermedi Rapporto indicatori di qualità Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.3 di 79

4 Documentazione applicativa Documentazione gestionale Baseline in Punti Funzione Assicurazione Qualità Garanzia DIREZIONE LAVORI Referenti Comunicazione Formale Valutazione risorse Rilievi COLLAUDI INDICATORI DI QUALITÀ Revisione degli indicatori di qualità Strumenti per la misurazione e la documentazione degli indicatori di qualità SEZIONI AGGIUNTIVE Sezione A: Descrizione della infrastruttura applicativa La base documentale Architettura di Front office Architettura di back office Modalità standard di utilizzo Interazione con il sistema di Fatturazione Sezione B: principali linee di intervento Area Front-office Evoluzione area backoffice Altri interventi previsti Sezione C : manutenzione correttiva e adeguativa Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.4 di 79

5 1 PREMESSA 1.1 Introduzione e scopo della gara Il Ministero della Giustizia (nel seguito Amministrazione ) indice una gara europea a procedura aperta per la fornitura dei servizi per la gestione e la manutenzione adeguativa, correttiva ed evolutiva, del sistema di informatica giuridica denominato Italgiure Web (o IWeb), del Centro Elettronico di Documentazione (nel seguito CED) della Corte Suprema di Cassazione. L obiettivo principale della fornitura è l erogazione di servizi professionali che consentono di far evolvere il sistema IWeb assicurando, nel contempo, la gestione applicativa e il mantenimento dei livelli di servizio attraverso un costante monitoraggio dell infrastruttura. Inoltre, viene richiesto un servizio di supporto al servizio di Help Desk attivato per il sistema suddetto. Il presente Capitolato ha lo scopo di illustrare i requisiti minimi della fornitura nonché gli aspetti tecnici della fornitura richiesta per la gestione ed evoluzione del sistema informativo giuridico denominato Italgiure Web (IWeb). Nel capitolo 2 viene descritto il contesto di IWeb in termini di caratteristiche del sistema e della infrastruttura tecnica sottostante. Al capitolo 3 viene descritto l oggetto della fornitura, mentre nel capitolo 4 sono indicati le caratteristiche dei servizi di cui è composta la fornitura. Le modalità di esecuzione dei servizi e delle attività nonché gli aspetti qualitativi della fornitura sono descritti nel capitolo 5. Nei capitoli 6 e 7 sono descritte la direzione lavori, le modalità e gli strumenti per l effettuazione dei collaudi. Il capitolo 8 contiene, infine, alcune sezioni aggiuntive che sono parte integrante del capitolato. Inoltre, sono parte integrante del presente capitolato le seguenti appendici: Appendice 1 Indicatori di qualità Appendice 2 Profili professionali Appendice 3 Prodotti, cicli e piani Si precisa che le prescrizioni contenute nel presente capitolato tecnico rappresentano i requisiti minimi della fornitura. Pertanto, il mancato rispetto di anche una sola delle indicazioni ivi contenute rappresenta inadempimento contrattuale. Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.5 di 79

6 1.2 Definizione ed acronimi Nel seguito si useranno i seguenti termini: Fornitore uscente: fornitore che attualmente eroga uno o più dei servizi oggetto della fornitura, con il quale l Amministrazione ha in essere un contratto di prossima scadenza; Impresa: fornitore aggiudicatario della gara per la fornitura dei servizi di cui al presente Capitolato; Amministrazione: Ministero della Giustizia o altra struttura delegata; Capitolato: quando non diversamente specificato, si intende il presente documento così come integrato dalle sue appendici; Gara: la procedura di acquisizione da effettuare a fronte del capitolato; Contratto: contratto che verrà sottoscritto a seguito dell aggiudicazione della gara; Fornitura: complesso delle attività e dei prodotti che il Fornitore è chiamato a compiere e a produrre per onorare il contratto. Di seguito vengono elencate le sigle usate nel presente Capitolato: DEC: Direttore dell esecuzione del contratto (dell Amministrazione o di struttura da essa delegata) HW: Hardware Iweb: Servizio/sistema Italgiure Web Amministrazione: Ministero di Giustizia o organismo rappresentante delegato PF: Punti Funzione RP: Responsabile di Progetto (dell Impresa) FTE: Full Time Equivalent SLA: Service Level Agreement SW: Software 1.3 Riferimenti Riferimenti normativi Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.6 di 79

7 D.Lgs. 7 marzo 2005 n Codice dell Amministrazione Digitale. D.P.R. 21 maggio 1981 n. 322 e s.m.i: Regolamento per la concessione della utenza del servizio di informatica giuridica del Centro elettronico di documentazione della Corte suprema di cassazione Standard e metodologie applicabili - UNI EN ISO Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti - UNI ISO Sistemi di gestione per la qualità - Linee guida per i piani della qualità - UNI EN ISO Linee guida per gli audit dei sistemi di gestione per la qualità e/o di gestione ambientale - UNI EN ISO 9126 Information Tecnology - Software product evaluation - Quality characteristics and guidelines for their use - International Function Point Users Group (IFPUG 4.2) - Manuale delle regole di conteggio (CPM, Counting Pratices Manual) Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.7 di 79

8 2 IL CONTESTO Il CED della Corte di Cassazione è la struttura informatica preposta alla erogazione dei servizi informatici sia diretti agli utenti interni sia indirizzati a cittadini, professionisti, organizzazioni private o altri enti pubblici. Tra quelli che rivestono maggiore importanza sono da annoverare i servizi di accesso a banche dati giuridiche. IWeb è il servizio di informatica giuridica che ha lo scopo di consentire agli utenti di accedere, per via telematica, alle informazioni giuridiche riguardanti la giurisprudenza della Corte di Cassazione e delle Corti Superiori, la legislazione statale, regionale, europea, e la dottrina. La funzione base del servizio è quella di facilitare l accesso alle informazioni giuridiche attraverso una modalità di interrogazione avanzata che consente una ricerca approfondita. Le informazioni sono memorizzate in un insieme di archivi che costituiscono una delle più importanti basi documentali disponibili in Italia nel settore giuridico e rappresentano un patrimonio informativo di notevole valore. Il servizio è rivolto ad un utenza professionale costituita principalmente da: Giudici ordinari, amministrativi, contabili, militari, Avvocati e Procuratori dello Stato; Giudici costituzionali non togati, giudici tributari, giudici di pace, giudici onorari; Pubblica Amministrazione; Utenti a pagamento; Convenzioni speciali; L accesso al servizio è regolamentato dal DPR 322 del 1981, modificato dal DPR 759 del 1985, dal DPR 195 del 2004 e dal recente DM 7 febbraio Il servizio è disponibile su Internet all indirizzo ed è accessibile, previa autenticazione, sia dal personale della Pubblica Amministrazione sia da professionisti, organizzazioni o enti esterni che hanno interesse a consultare le informazioni contenute negli archivi giuridici di Italgiure Web. Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.8 di 79

9 In base alla tipologia di utente, la fruizione del servizio può prevedere un corrispettivo economico. Attualmente il numero complessivo di utenti supera le unità e vengono effettuate, in media, oltre 2,5 milioni di ricerche mensili con un picco di richieste giornaliere. Per l ampiezza della base documentale e il numero e la tipologia degli utenti, il servizio deve essere considerato ad alta criticità e prevedere un continuo monitoraggio di tutti i sottosistemi coinvolti nell erogazione del servizio, volto all individuazione preventiva di potenziali problemi e ad un tempestivo ripristino del servizio in caso di malfunzionamenti. 2.1 Descrizione del servizio IWeb Il servizio IWeb è un applicazione web fruibile sia dagli utenti interni alla Pubblica Amministrazione sia dagli utenti esterni. Tutti gli utenti che richiedono l accesso al servizio devono effettuare una richiesta amministrativa. In caso di esito positivo l utenza viene abilitata e vengono fornite una o più utenze di accesso. Gli utenti che non rientrano tra le categorie abilitate ex lege all accesso ad IWEB accedono all applicazione previo pagamento di un canone legato all utilizzo del servizio. L intera applicazione può essere schematicamente suddivisa in due sezioni logiche principali le quali, pur basandosi su un architettura simile, hanno funzioni diverse e sono fisicamente distinte. Le sezioni sono: front-office, back-office. In entrambe le sezioni, i moduli di software sviluppato ad hoc, che costituiscono la parte preponderante dell applicazione, si interfacciano con il software commerciale Extraway prodotto della società 3D informatica, che mette a disposizione le funzionalità di information retrieval e di gestione degli archivi documentali. Il front-office rappresenta la parte del servizio indirizzata e visibile all utente finale. Essa è basata su di una serie di componenti software ad hoc che realizzano, i moduli di presentazione dell interfaccia utente, i moduli sw che consentono Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.9 di 79

10 l accesso controllato degli utenti e i moduli funzionali che scambiano dati e istruzioni con il sw Extraway. Gli archivi sono realizzati in formato standard XML e ad ognuno di essi è associata una specifica DTD. Il sw Extraway effettua l indicizzazione di tali archivi e mette a disposizione funzionalità di interrogazione attraverso lo standard XPath/XQuery. Attraverso un architettura analoga viene realizzato il modulo back-office ovvero l insieme delle funzionalità di amministrazione e gestione che consentono al personale interno di alimentare e modificare gli archivi documentali. Anche in questo caso le funzionalità principali sono realizzate mediante sw ad hoc che si interfacciano con il motore Extraway al quale viene demandata la gestione fisica degli archivi. Sia il front-office sia il back-office sono basati su un architettura a tre livelli con tecnologia web per cui sia gli utenti finali sia gli utenti di gestione accedono all applicazione tramite un comune browser. L insieme delle parti di sw ad hoc dei due moduli ammonta a circa 4000 Punti Funzione. La descrizione di dettaglio di ciascuno dei moduli è riportata nella Sezione A: Descrizione della infrastruttura applicativa insieme alle informazioni relative a: architettura applicativa e di base; descrizione sintetica dell applicazione; statistiche e dimensionamento attuali. Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.10 di 79

11 3 DEFINIZIONE DELLA FORNITURA 3.1 Oggetto della fornitura L oggetto della fornitura è rappresentato dal complesso dei servizi e delle attività volte a garantire la piena operatività del servizio Italgiure Web, la sua evoluzione e il supporto all utenza di riferimento, ossia: 1. Servizio di gestione e conduzione applicativa 2. Manutenzione correttiva e adeguativa (MAC) 3. Manutenzione evolutiva (MEV) 4. Assistenza specialistica al servizio di Help Desk 5. Supporto specialistico I requisiti e le modalità di erogazione dei servizi richiesti sono specificati nei successivi paragrafi. Si specifica che i servizi di manutenzione correttiva e adeguativa (MAC), manutenzione evolutiva (MEV) e supporto specialistico si riferiscono unicamente alle parti di software custom, restando esplicitamente escluse la manutenzione ed evoluzione del software commerciale Extraway sul quale si basa la attuale architettura. Si precisa, inoltre, che in conseguenza delle esigenze della fornitura, l Amministrazione potrà richiedere in corso di esecuzione del contratto la conoscenza e l utilizzo di ulteriori prodotti, sistemi, linguaggi di programmazione e metodologie rispetto a quelli indicati nella documentazione. 3.2 Durata e decorrenza La durata massima delle attività è di 37 (trentasette) mesi; il trentasettesimo mese è riservato alle sole attività di affiancamento al fornitore subentrante (vd. Par. 5.8). Le attività avranno inizio a decorrere dalla Data di inizio attività che sarà comunicata secondo le modalità indicate nel contratto. Tale data sarà successiva alla data di registrazione del contratto ovvero potrà coincidere con la data di ricezione da parte dell Impresa della comunicazione di richiesta di anticipata esecuzione. Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.11 di 79

12 Nel periodo di validità del contratto il fornitore si impegna ad effettuare tutti i servizi come meglio dettagliati nel seguito di questo documento, della restante documentazione di gara e nell offerta tecnica. Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.12 di 79

13 4 DESCRIZIONE DEI SERVIZI 4.1 Conduzione e Gestione applicativa Il servizio di gestione e conduzione applicativa deve garantire il mantenimento della piena operatività dell applicazione IWeb rispettando, al minimo, i livelli di servizio definiti in appendice 1 - Indicatori di qualità. Per tale servizio è pertanto richiesta la fornitura di risorse professionali in grado di svolgere tutte le attività tecniche necessarie alla corretta conduzione di Iweb, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: il monitoraggio continuo di tutte le componenti software che costituiscono il servizio, ivi compreso il software Extraway; il supporto nelle attività di aggiornamento e allineamento degli archivi documentali, la verifica applicativa delle attività offline e batch nonchè l esecuzione di procedure di backup e restore degli stessi; Il supporto applicativo alle attività sistemistiche e infrastrutturali che hanno impatto sul servizio; il monitoraggio applicativo al fine di prevenire, ove possibile, e, comunque, di individuare tempestivamente le anomalie e procedere alla loro classificazione e registrazione; rientra in tale attività anche il monitoraggio delle prestazioni del sistema; l elaborazione e la produzione di report riepilogativi e di dettaglio relativi all utilizzo del servizio e alle performance raggiunte; la partecipazione alle attività di collaudo, al fine di acquisire il know how necessario al corretto svolgimento del servizio; la schedulazione e pianificazione del rilascio in esercizio di nuove funzionalità; supporto alla verifica e validazione dei prodotti per la gestione: procedure, parametri e tabelle, manuale utente, manuale di gestione, definizioni relative ai dati; la presa in carico e la gestione delle richieste di assistenza tecnica e/o delle segnalazioni di anomalie provenienti dal servizio di Help Desk e Assistenza Utenti nonché dall Amministrazione. Viene inoltre ricompresa all interno del servizio la realizzazione di piccoli interventi al software, agli archivi documentali o alle procedure software di gestione. Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.13 di 79

14 Tali interventi sono richiesti in condizioni di particolare urgenza e con risorse e tempi contenuti e possono comportare una variazione, di norma molto limitata, della consistenza della baseline. Rientrano in questo servizio attività quali ad esempio: - modifica/aggiornamento dei DTD degli archivi; - piccoli interventi alle maschere di gestione degli archivi ; - modifiche/aggiornamenti alle procedure di backup o di sincronizzazione degli archivi. Infine, si sottolinea l importanza della presa in carico del sistema a inizio contratto e delle nuove funzionalità sviluppate man mano, per acquisire un elevato grado di conoscenza funzionale ed operativa dell applicazione. Il fornitore è, inoltre, tenuto a garantire l organizzazione e il coordinamento delle attività necessarie all erogazione del servizio gestendo in autonomia eventuali picchi di attività, assenze, ed ogni altro tipo di questione che attiene agli aspetti organizzativi e professionali delle risorse impiegate. Ferma rimanendo la responsabilità organizzativa del fornitore, al fine di capitalizzare le conoscenze delle risorse assegnate al servizio, e mantenere un interfaccia stabile verso l Amministrazione, il servizio dovrà essere erogato da risorse assegnate stabilmente al servizio Dimensione del servizio di gestione e conduzione applicativa Sulla base delle esperienze pregresse, le attività giornaliere di gestione e conduzione del servizio complessivamente hanno richiesto in media un impiego di 2 (due) FTE. In caso di picchi di attività è onere del fornitore l eventuale adeguamento del team di lavoro proposto in quantità ed in professionalità al fine di garantire i livelli di servizio. Il servizio è remunerato a canone mensile e pertanto sull intero periodo contrattuale il dimensionamento è di 36 canoni mensili Composizione del gruppo di lavoro Per le attività di gestione e conduzione applicativa i profili utilizzati dovranno essere quelli di Analista Programmatore e Responsabile di basi dati (meglio specificati nell Appendice 2 - Profili Professionali). Ai soli fini della predisposizione dell offerta economica si riportano di seguito i valori massimi e minimi del mix di profili professionali da considerare ai fini del servizio, ricavati dai dati storici: Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.14 di 79

15 Tab. 1 Percentuale di utilizzo dei profili professionali per il servizio di gestione e conduzione gestione e conduzione applicativa Figura Professionale % Utilizzo Min Max Analista Programmatore Responsabile di Basi dati Si tratta di valori medi stimati al meglio delle conoscenze attuali, delle esigenze utente e della evoluzione pianificata. Il fornitore è tenuto a rispettare i mix indicati adeguandoli rispetto alle effettive necessità che si dovessero presentare nella erogazione del servizio Le risorse del Fornitore preposte al servizio di Gestione e Conduzione Applicativa dovranno avere e mantenere un ottima preparazione sugli aspetti sia funzionali sia infrastrutturali di IWeb nel suo complesso, e lavorare in sinergia con i gruppi sistemistici, di manutenzione e di Help Desk ed Assistenza al fine di dare supporto nella diagnosi di eventuali problemi infrastrutturali, difetti del codice o malfunzionamenti del prodotto commerciale e rispondere prontamente ed efficacemente alle diverse attività necessarie all erogazione del servizio. 4.2 Manutenzione correttiva ed adeguativa (MAC) Il servizio in oggetto comprende le attività di manutenzione correttiva ed adeguativa della sola parte di software custom nell ottica di assicurare la piena operatività di Iweb sia a fronte di difetti del codice, malfunzionamenti od anomalie (ivi comprendendo anche la documentazione a corredo) sia in caso di problemi, potenziali o manifesti, derivanti da obsolescenza o incompatibilità tecnologica dei componenti stessi di Iweb o della infrastruttura sulla quale è basato. È definita manutenzione correttiva l insieme delle attività direttamente volte ad eliminare i malfunzionamenti del software e le cause che li hanno determinati; tali malfunzionamenti sono rilevati o ritenuti prevedibili in base alle analisi effettuate sul sistema. È classificabile in: manutenzione incidentale: è volta ad agire sul sistema già affetto da un qualunque tipo di malfunzionamento, in modo da riportarlo nello stato di completa funzionalità nel più breve tempo possibile. Tali interventi devono essere minimizzati dalla manutenzione preventiva. manutenzione preventiva: è volta a prevenire i malfunzionamenti del sistema mediante una periodica rilevazione dei suoi parametri di Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.15 di 79

16 funzionamento, la verifica della sua configurazione e l analisi delle possibili fonti di anomalie; da tali attività scaturiscono le azioni volte a rimuovere le possibili cause di malfunzionamento prima che queste si manifestino; In base a quanto riportato sopra, il servizio di manutenzione correttiva sarà attivato a seguito: a. presenza di un malfunzionamento di qualsiasi tipo o di un disservizio avente origine dal codice. Nel caso in cui tale comportamento sia originato da difetti presenti nel codice sorgente, o nelle specifiche di formato o di base dati, non rilevati a suo tempo durante il ciclo di vita o in collaudo, il servizio di manutenzione correttiva provvede alla loro eliminazione e al rilascio del codice sorgente corretto; b. segnalazione dell Amministrazione per assicurare il miglioramento tempestivo delle funzionalità e delle prestazioni quando il sistema in manutenzione non ha prestazioni adeguate al livello di servizio richiesto e ciò viene percepito dall Amministrazione come una malfunzione. La manutenzione correttiva, di norma, non comporta la modifica della baseline; in ogni caso ricade sotto le responsabilità del servizio di manutenzione correttiva la rimozione di qualsiasi difetto indipendentemente dall impegno o dell onerosità che esso potrebbe comportare. È definita manutenzione adeguativa l insieme delle attività direttamente volte ad assicurare la costante aderenza delle procedure e dei programmi di ItalgiureWeb alla evoluzione dell'ambiente tecnologico di riferimento, come ad esempio l innalzamento dei livelli del software di base (sistemi operativi, DBMS, Web server, ecc) ed al cambiamento dei requisiti organizzativi, normativi e d ambiente. A mero titolo di esempio non esaustivo, il servizio potrà essere attivato a fronte di eventi quali: - rilascio di nuove versioni dei sistemi operativi, DBMS, Web server, ed in genere di tutto il software di base e d ambiente necessario al funzionamento di Iweb; - disposizioni di legge o regolamenti che modificano i requisiti o le modalità di erogazione del servizio; - direttive in ambito nazionale o internazionale; - vincoli imposti da accordi sindacali; - cambiamenti di standard tecnologici. Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.16 di 79

17 Sono, inoltre, considerate parte integrante del servizio di Manutenzione Correttiva ed Adeguativa le seguenti attività: partecipazione, durante il periodo di collaudo, alle attività di presa in carico delle componenti modificate a seguito di MEV al fine di acquisire il know how necessario per lo svolgimento della manutenzione; aggiornamento della documentazione a corredo del sw modificato per intervento di Mac o per documentazione lacunosa; aggiornamento della baseline a seguito di interventi; la predisposizione, su base mensile, di reports statistici finalizzati ad evidenziare: - l'elenco delle inoperatività/malfunzionamenti riscontrati; - la rilevazione analitica dell'attività di manutenzione effettuata, sia preventiva sia interventiva, con l'evidenza dei tempi di intervento e di ripristino dei malfunzionamenti; - la segnalazione all Amministrazione degli interventi finalizzati all adeguamento tecnologico, all evoluzione dell'infrastruttura HW, SW di base e Middleware nonché gli eventuali interventi di manutenzione software (adeguativa ed evolutiva) sulle componenti del servizio corredati delle indicazioni per definire un piano di adeguamento tecnologico. supporto alla diagnosi di malfunzionamenti non derivanti da difetti del codice oggetto della manutenzione, realizzazione di piccoli interventi necessari per assicurare l aggiornamento periodico della soluzione, attraverso il miglioramento della funzionalità, l ottimizzazione delle prestazioni e l aumento dell affidabilità e dell efficienza del codice; contributi di competenza sistemistica e specialistica di prodotto finalizzati ad evidenziare la necessità di adeguamento di componenti software infrastrutturali per garantire il corretto funzionamento, assicurare la manutenibilità del software anche infrastrutturale o migliorare le prestazioni e l affidabilità del software Dimensione del servizio di MAC Il servizio di manutenzione correttiva e adeguativa viene stimato sulla base del parco applicativo (baseline misurata in Punti Funzione) affidato al servizio e viene remunerato in canoni mensili. Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.17 di 79

18 Tuttavia, stante le evoluzioni previste nell ambito del presente capitolato, il fornitore dovrà tenere conto di un possibile incremento di tale baseline nell arco della durata contrattuale. Ai fini della determinazione dell offerta economica il massimale in Punti Funzione da affidare mensilmente al servizio di manutenzione correttiva ed adeguativa è di PF. Si tratta di un valore stimato al meglio delle conoscenze attuali e delle evoluzioni in corso. Il conteggio dei punti funzione effettivamente affidati al servizio (Baseline) dovrà essere effettuato ad inizio fornitura. Nell arco della durata contrattuale il numero derivante da tale conteggio potrà subire variazioni sia in aumento sia in diminuzione; tali variazioni daranno luogo ad un adeguamento del canone mensile. Sia la Baseline iniziale che le sue variazioni dovranno essere sottoposta a verifica ed approvazione formale da parte dell Amministrazione. Le modalità e le tempistiche di adeguamento sono quelle specificate nel contratto. L adeguamento avrà efficacia a partire dal trimestre successivo all avvenuta variazione Composizione dei Gruppi di Lavoro Per le attività di Manutenzione Correttiva ed Adeguativa i profili utilizzati dovranno essere quelli di Analista di Sistemi Informativi, Analista Programmatore, e Responsabile di basi dati (meglio specificati nell Appendice 2 - Profili Professionali). Ai soli fini della predisposizione dell offerta economica si riportano di seguito i valori massimi e minimi di utilizzo dei profili da considerare, determinati su base storica rispetto all analogo servizio: Tab. 2 Percentuale di utilizzo per il servizio di manutenzione correttiva e adeguativa Figura Professionale % Utilizzo Min Max Analista di Sistemi Informativi Analista Programmatore Responsabile di basi-dati Si tratta di valori medi stimati al meglio delle conoscenze attuali, delle esigenze utente e della evoluzione pianificata. Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.18 di 79

19 Il fornitore è tenuto a rispettare i mix indicati adeguandoli rispetto alle effettive necessità che si dovessero presentare nella erogazione del servizio 4.3 Manutenzione evolutiva (MEV) Descrizione e requisiti del servizio di MEV Il servizio di Manutenzione Evolutiva comprende gli interventi finalizzati a migliorare il servizio Iweb attraverso evoluzioni architetturali, nuove funzionalità, modifica di quelle esistenti, integrazione con altre funzionalità/servizi ovvero migliorando aspetti non funzionali quali usabilità, prestazioni, accessibilità. La realizzazione delle funzionalità richiede lo sviluppo di software ad hoc oppure la modifica di software già esistente. Presupposto fondamentale per una corretta erogazione del servizio è la conoscenza approfondita di Iweb, in particolare delle peculiarità del servizio in termini di affidabilità, prestazioni e completezza del sistema di information Retrieval adottato e della tecnologia utilizzata per la gestione degli archivi documentali, meglio specificata nel Descrizione del servizio IWeb e nella Sezione A: Descrizione della infrastruttura applicativa. Gli interventi previsti sono quelli indicati alla Sezione B: principali linee di intervento; l elenco ha valore puramente indicativo. L elenco effettivo degli interventi e le relative priorità saranno comunicate dall Amministrazione e dovranno essere recepite dal Piano generale di Manutenzione Evolutiva (vedi Piani di Lavoro) e nel Piano Pluriennale delle Attività. Il servizio viene erogato in modalità progettuale a corpo e remunerato sulla base dei Punti Funzione associati ad ogni intervento secondo le modalità definite al Valutazione delle Dimensioni degli Obiettivi. Il calcolo dei punti funzione segue lo standard IFPUG Manuale delle regole di conteggio (CPM, Counting Pratices Manual). Il servizio sarà attivato conformemente a quanto definito nel Piano generale di manutenzione evolutiva (vd. Piani di Lavoro) ovvero a seguito di una richiesta del Referente dell Amministrazione. L attivazione del servizio richiede l identificazione dei requisiti funzionali e non funzionali degli obiettivi dell intervento e implica la modifica o la realizzazione di funzioni, interfacce utente o moduli aggiuntivi. Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.19 di 79

20 Il fornitore è tenuto ad aggiornare la baseline inserendovi tutti gli elementi di dettaglio determinati dal conteggio a consuntivo dei punti funzione dell intervento. Le attività del servizio di MEV per uno specifico obiettivo dovranno essere stimate preventivamente in termini di dimensioni e saranno definite in uno specifico Piano di obiettivo che dovrà contenere almeno i seguenti elementi: a. la descrizione dell obiettivo e la stima del suo dimensionamento in punti funzione; b. la composizione effettiva del gruppo di lavoro coinvolto; c. il ciclo di vita, le fasi e i deliverable previsti;. Il piano di obiettivo e la sua stima dimensionale saranno sottoposti alla approvazione dell Amministrazione. Al momento del collaudo si procederà alla misura dei PF effettivamente realizzati(conteggio consuntivo). L'Amministrazione fruirà a consumo del massimale complessivo di punti funzione previsti per il servizio. Qualora, per la tipologia dell intervento, non fosse possibile effettuare la stima in punti funzione (es. interventi sugli archivi, miglioramenti prestazionali, revisione grafica delle interfacce, ecc.), verrà concordato tra le parti il numero di giorni persona per figura professionale da impiegare per svolgere le attività. Ai fini contrattuali tale intervento sarà calcolato secondo le modalità definite al Valutazione delle Dimensioni degli Obiettivi. Sarà fornito con cadenza mensile un rapporto riepilogativo (SAL) che riassume gli interventi effettuati, gli interventi richiesti, lo stato di avanzamento degli obiettivi in corso di realizzazione, riportando le informazioni circa i punti funzione realizzati, richiesti, in corso di realizzazione e disponibili così come descritto al Cap. Modalità di Esecuzione. Tutto il sw realizzato o modificato deve essere funzionante e rispondente ai requisiti espressi dall Amministrazione e sarà coperto dal servizio di garanzia, secondo quanto indicato nel paragrafo 5.13( garanzia) del presente Capitolato Dimensioni del servizio di Mev di Software ad hoc Il servizio di Manutenzione Evolutiva di Software ad hoc è dimensionato in un massimale di Punti Funzione (PF), quale somma delle dimensioni in punti funzione dei singoli Obiettivi attivati. Allegato 5- Capitolato Tecnico Pag.20 di 79

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE

GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE ALLEGATO 2 GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE EVOLUTIVA, GESTIONE APPLICATIVA, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, ASSISTENZA AGLI UTENTI E

Dettagli

ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO 5 - CAPITOLATO TECNICO Capitolato relativo all affidamento di servizi di manutenzione evolutiva, gestione applicativi, manutenzione adeguativa, assistenza agli utenti e supporto specialistico

Dettagli

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali e template del CV INDICE INTRODUZIONE... 3 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 4 1.1 CAPO PROGETTO DI SISTEMI INFORMATIVI (CPI)...

Dettagli

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING Il servizio, fornito attraverso macchine server messe

Dettagli

APPENDICE 2 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV

APPENDICE 2 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV APPENDICE 2 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali e template del CV INDICE INTRODUZIONE... 3 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 4 1.1 CAPO PROGETTO DI SISTEMI INFORMATIVI (CPI)...

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 10 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

Contratto Quadro Realizzazione di portali e servizi

Contratto Quadro Realizzazione di portali e servizi 1 Contratto Quadro Realizzazione di portali e servizi on line Lotto 4 - ID 1403 Roma, 11 aprile 2016 2 Indice 1. Servizi disponibili 2. Progettazione, Sviluppo, MEV di portali, siti e applicazioni web

Dettagli

ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA

ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA la manutenzione ed evoluzione del Sistema Informativo ItalgiureWeb (IWeb) ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA ALLEGATO 3- OFFERTA ECONOMICA La busta C - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lg. 163/2006 e s.m.i

Dettagli

un rapporto di collaborazione con gli utenti

un rapporto di collaborazione con gli utenti LA CARTA DEI SERVIZI INFORMATICI un rapporto di collaborazione con gli utenti La prima edizione della Carta dei Servizi Informatici vuole affermare l impegno di Informatica Trentina e del Servizio Sistemi

Dettagli

Nell'ambito del presente Capitolato Tecnico sono stati usati i seguenti acronimi:

Nell'ambito del presente Capitolato Tecnico sono stati usati i seguenti acronimi: CAPITOLATO TECNICO Supporto specialistico e manutenzione evolutiva sul software di gestione dei Servizi della Polizia di Stato 1/9 Sommario 1 PREMESSA... 3 1.1 Sigle e acronimi... 3 1.2 Definizioni...

Dettagli

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali INDICE 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI 3 1.1 CAPO PROGETTO 3 1.2 ANALISTA FUNZIONALE 4 1.3 ANALISTA PROGRAMMATORE 5 1.4 PROGRAMMATORE

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 9 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI Gruppo di monitoraggio INAIL Abstract È illustrata l esperienza INAIL di monitoraggio di contratti di servizi informatici in cui è prevista l assistenza

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE Pag. I INDICE 1. INTRODUZIONE...1 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO...1 1.2 AREA DI APPLICAZIONE...1

Dettagli

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292

CIG 6223997CCB COD. ALICE G00292 APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti Sommario APPENDICE 2 Descrizione dei profili professionali richiesti... 1 1. PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 2 1.1 Capo progetto... 2 1.2

Dettagli

Allegato Tecnico al Contratto di Servizio

Allegato Tecnico al Contratto di Servizio FatturaPA Fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione Allegato Tecnico al Contratto di Servizio Allegato Tecnico al Contratto di Servizio fattura PA Versione gennaio 20145 Pagina 1 di 7

Dettagli

ALLEGATO 2 MODELLO DI OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 MODELLO DI OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 MODELLO DI OFFERTA TECNICA Allegato 2 Modello di offerta tecnica Pagina 1 di 23 Premessa Nella redazione dell Offerta tecnica il concorrente deve seguire lo schema del modello proposto in questo

Dettagli

Utilizzo del Dizionario delle Forniture ICT per la costruzione di capitolati

Utilizzo del Dizionario delle Forniture ICT per la costruzione di capitolati Utilizzo del Dizionario delle Forniture ICT per la costruzione di capitolati Linee guida sulla qualità dei beni e servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della PA Marco Gentili Conoscere

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

ALLEGATO 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Requisiti di qualità specifici della fornitura

ALLEGATO 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Requisiti di qualità specifici della fornitura CONSIP S.p.A. ALLEGATO 4 AL CAPITOLATO TECNICO Requisiti di qualità specifici della fornitura Capitolato relativo all affidamento dei servizi di Sviluppo, Manutenzione, Assistenza e Servizi intellettivi

Dettagli

Convegno di studio La biometria entra nell e-government. Le attività del CNIPA nel campo della biometria: le Linee guida

Convegno di studio La biometria entra nell e-government. Le attività del CNIPA nel campo della biometria: le Linee guida Convegno di studio La biometria entra nell e-government Le attività del CNIPA nel campo della biometria: le Linee guida Alessandro Alessandroni Cnipa alessandroni@cnipa.it Alessandro Alessandroni è Responsabile

Dettagli

APPENDICE 1 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 1 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 1 AL CAPITOLATO TECNICO Indicatori di qualità della fornitura Capitolato tecnico Appendice 1 Indicatori di Qualità Pag. 1 di 28 INDICE 1 MODALITÀ DI GESTIONE DELLE PROPOSTE MIGLIORATIVE PRESENTATE

Dettagli

Contratto. assistenza software. anno 2015. Comune di TESERO (TN)

Contratto. assistenza software. anno 2015. Comune di TESERO (TN) info@icasystems.it A LESSANDRIA - BERGAMO - VERONA CREMONA - CAGLIA R I - FOGGIA - NAPOLI - PALMI (RC) CATANIA Contratto di assistenza software anno 2015 Comune di TESERO (TN) 62//2015 ICA SYSTEMS Srl

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP INPDAP Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Gara per la fornitura di prodotti software per il Sistema Informativo dell INPDAP Normalizzazione del Sistema Informativo

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE DI SISTEMA TITOLO DOCUMENTO

SPECIFICHE TECNICHE DI SISTEMA TITOLO DOCUMENTO DIREZIONE EMITTENTE CONTROLLO DELLE COPIE Il presente documento, se non preceduto dalla pagina di controllo identificata con il numero della copia, il destinatario, la data e la firma autografa del Responsabile

Dettagli

Architettura del sistema

Architettura del sistema 18/06/15 I N D I C E 1 INTRODUZIONE... 2 2 DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI... 2 3 PROGETTO DI MASSIMA... 3 3.1 REQUISITI DELLA SOLUZIONE... 4 4 LA SOLUZIONE... 4 4.1 IL NUCLEO CENTRALE... 5 4.1.1 La gestione

Dettagli

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO CONDUZIONE, GESTIONE ED EVOLUZIONE TECNOLOGICA DEI SISTEMI E DELLE PIATTAFORME CENTRALI E PERIFERICHE INPDAP L area d intervento comprende le seguenti

Dettagli

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT)

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) CONSIP S.p.A. Allegato 6 Capitolato tecnico Capitolato relativo all affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) Capitolato Tecnico

Dettagli

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione SOFTWARE PER LA GESTIONE DEL MAGAZZINO DEGLI AUSILI TERAPEUTICI 1. INFRASTRUTTURA... 2 2. CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE... 2 3. ELABORAZIONI... 3 4. TEMPI

Dettagli

MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI

MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI DeltaDator garantirà un servizio di manutenzione correttiva, di manutenzione adeguativa e di manutenzione evolutiva.

Dettagli

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI.

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI. CARTA DEI SERVIZI La qualità del servizio nei confronti dell Utente e la soddisfazione per l utilizzo delle soluzioni sono obiettivi strategici per Sistemi. Le soluzioni software Sistemi, siano esse installate

Dettagli

MODULO OFFERTA ECONOMICA

MODULO OFFERTA ECONOMICA Allegato 1 al documento Modalità presentazione offerta GARA A PROCEDURA APERTA N. 1/2007 PER L APPALTO DEI SERVIZI DI RILEVAZIONE E VALUTAZIONE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DELLA NORMATIVA VIGENTE IN MATERIA

Dettagli

(in riferimento al Capitolato Speciale d Appalto paragrafo 7.1. pag. 10)

(in riferimento al Capitolato Speciale d Appalto paragrafo 7.1. pag. 10) Quesito 1 Si richiede di sapere se in caso di ATI o RTI queste stesse devono risultare già costituite all'atto della presentazione delle offerte, oppure è sufficiente, come di solito richiesto, l'impegno

Dettagli

PROCEDURA PR.07/03. Progettazione e sviluppo software STATO DI REVISIONE. Verificato da

PROCEDURA PR.07/03. Progettazione e sviluppo software STATO DI REVISIONE. Verificato da PROCEDURA PR.07/03 Progettazione e sviluppo software STATO DI REVISIONE NUMERO REVISIONE DATA Emesso da DT Fabio 0 15/07/03 Matteucci 1 22/12/03 Fabio Matteucci 2 Verificato da Rappresentante della Direzione

Dettagli

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA. Azienda Ospedaliera

ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA. Azienda Ospedaliera Capitolato Tecnico per l affidamento biennale del servizio di assistenza tecnica e manutenzione correttiva, perfettiva, normativa ed evolutiva degli applicativi della Ditta Engineering Ingegneria Informatica

Dettagli

SERVIZIO TRIENNALE DI MANUTENZIONE E GESTIONE DI SISTEMI INFORMATIVI

SERVIZIO TRIENNALE DI MANUTENZIONE E GESTIONE DI SISTEMI INFORMATIVI Comune di Ravenna SERVIZIO TRIENNALE DI MANUTENZIONE E GESTIONE DI SISTEMI INFORMATIVI ALLEGATO A DESCRIZIONE DEI SERVIZI Sommario 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO... 3 2.1. Help

Dettagli

Dettaglio Fasi Progettuali

Dettaglio Fasi Progettuali Procedura volta alla realizzazione di un nuovo sistema informatico, denominato G.U.S.-N., finalizzato all automazione dei processi di raccolta, condivisione ed elaborazione dei dati nazionali concernenti

Dettagli

Sistema ERP Dynamics AX

Sistema ERP Dynamics AX Equitalia S.p.A. Servizi di implementazione e manutenzione del nuovo Sistema Informativo Corporate Sistema ERP Dynamics AX Allegato 6 Figure professionali Sommario 1. Caratteri generali... 3 2. Account

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana www.fondazionesistematoscana.it Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana CIG: 6117136451 Specifiche Tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...4

Dettagli

cin>>c8 s.r.l. Offerta Pagina 1 di 6 Offerta

cin>>c8 s.r.l. Offerta Pagina 1 di 6 Offerta Offerta Pagina 1 di 6 Offerta Indice 1 - INTRODUZIONE... 3 1.1 - OBIETTIVO DEL DOCUMENTO...3 1.2 - STRUTTURA DEL DOCUMENTO...3 1.3 - RIFERIMENTI...3 1.4 - STORIA DEL DOCUMENTO...3 2 - PREMESSA... 4 3 -

Dettagli

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A.

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A. Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 pag. 1 di 12 Revisione Data Motivo Revisione Redatto da Approvato da 1.0 03/10/2009 Emissione Andrea

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA

REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA PASSIVA SECONDO NORMA DI LEGGE

Dettagli

2) Domanda Strutture logistiche per laboratorio e Magazzino

2) Domanda Strutture logistiche per laboratorio e Magazzino Gara a procedura aperta per l affidamento di servizi di supporto tecnico-informatico agli u- tenti dei sistemi informativi gestionali di ENAV S.p.A. CHIARIMENTI A seguito di richiesta di chiarimenti ed

Dettagli

1. PREMESSA...2 1.1 Ulteriori Definizioni e Acronimi...2 2. IL SERVIZIO...2

1. PREMESSA...2 1.1 Ulteriori Definizioni e Acronimi...2 2. IL SERVIZIO...2 ALLEGATO A DOCUMENTO TECNICO AL CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA PER I DOCUMENTI INFORMATICI SOTTOSCRITTI CON FIRMA DIGITALE TRA UNI IT S.R.L. E COMUNE DI RIVA DEL GARDA 1.

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 e assistenza sui framework, i dipartimentali e i portali di SACE SpA e delle sue controllate CIG Pagina 1 1 PREMESSA... 3 2 ANALISI FUNZIONALE/TECNICA... 3 2.1 Attività oggetto della fornitura... 3 2.2

Dettagli

Gentile Cliente, Sinergica 3 s.r.l. Pag. 1 di 5

Gentile Cliente, Sinergica 3 s.r.l. Pag. 1 di 5 Gentile Cliente, la presente comunicazione ha lo scopo di illustrare i servizi compresi nel contratto che prevede la fornitura di aggiornamenti e assistenza sui prodotti software distribuiti da Sinergica

Dettagli

Agenzia per l Italia Digitale CAPITOLATO TECNICO PER

Agenzia per l Italia Digitale CAPITOLATO TECNICO PER CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI PROFESSIONALI DI CONSULENZA METODOLOGICA E ORGANIZZATIVA NELL AMBITO DEL PROGETTO Documento Versione Data di rilascio Capitolato tecnico 1.0 4 marzo 2013

Dettagli

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana www.fondazionesistematoscana.it Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana CIG: 559275576C Specifiche Tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...

Dettagli

Allegato III CONDIZIONI DI SERVIZIO

Allegato III CONDIZIONI DI SERVIZIO CONSORZIO COMUNI B.I.M. DI VALLE CAMONICA Procedura per l individuazione di un socio privato che partecipi alla costituzione di una società di capitali nella forma di società a responsabilità limitata

Dettagli

ALLEGATO 5 PIANO DI QUALITÀ

ALLEGATO 5 PIANO DI QUALITÀ ALLEGATO 5 PIANO DI QUALITÀ Allegato 5 Piano di Qualità Pagina 1 di 33 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo del documento... 4 1.2 Campo di applicazione... 4 1.3 Riferimenti documentali... 4 1.4 Acronimi

Dettagli

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.)

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) REGIONE BASILICATA PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO EVOLUTIVO E DI ASSISTENZA SPECIALISTICA DEL SISTEMA INFORMATIVO LAVORO BASIL DELLA REGIONE BASILICATA

Dettagli

Allegato 2 Modello offerta tecnica

Allegato 2 Modello offerta tecnica Allegato 2 Modello offerta tecnica Allegato 2 Pagina 1 Sommario 1 PREMESSA... 3 1.1 Scopo del documento... 3 2 Architettura del nuovo sistema (Paragrafo 5 del capitolato)... 3 2.1 Requisiti generali della

Dettagli

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Comune di Empoli Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Offerta /P/2014 Vers. 1.0 Data: 17 Luglio 2014 INTRODUZIONE... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE

SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE Comune di Inverigo Provincia di Como SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDICE INTRODUZIONE TITOLO I FINALITA E PRINCIPI Art. 1 - Finalità e oggetto Art. 2 - Principi di riferimento

Dettagli

Unione di Comuni Unione dei Miracoli Sede di Casalbordino (CH) Piazza Umberto I Codice fiscale 02385890690 - tel. 0873/92191 - fax 0873/9219233

Unione di Comuni Unione dei Miracoli Sede di Casalbordino (CH) Piazza Umberto I Codice fiscale 02385890690 - tel. 0873/92191 - fax 0873/9219233 Unione di Comuni Unione dei Miracoli Sede di Casalbordino (CH) Piazza Umberto I Codice fiscale 02385890690 - tel. 0873/92191 - fax 0873/9219233 CONVENZIONE PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEL SERVIZIO CENTRALE

Dettagli

Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA. Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE

Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA. Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE 1 Introduzione 1.1 Premessa 1. Il presente Allegato A2

Dettagli

Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva

Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva Ing. Stefano Serra E-MAIL: stefano.serra@asppalermo.org 1 Informazioni sul documento

Dettagli

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Regione Calabria - BANDO SIAR - Chiarimenti e risposte ai quesiti 45 46 E possibile utilizzare, per la gestione del SIAR,

Dettagli

ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA

ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. per l affidamento di servizi di sviluppo e manutenzione evolutiva, gestione applicativa, manutenzione correttiva

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Acquisizione Beni e Servizi

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Acquisizione Beni e Servizi Acquisizione Beni e Servizi Indice dei contenuti 1. SCHEDA SERVIZIO ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI...3 1.1. TIPOLOGIA... 3 1.2. SPECIFICHE DEL SERVIZIO... 3 1.2.1 Descrizione del servizio... 3 1.2.2 Obblighi

Dettagli

SISTEMA E-LEARNING INeOUT

SISTEMA E-LEARNING INeOUT SISTEMA E-LEARNING INeOUT AMBIENTE OPERATIVO 1 Premesse metodologiche La complessità di un sistema informatico dipende dall aumento esponenziale degli stati possibili della sua architettura. Se è vero

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO

DISCIPLINARE TECNICO DISCIPLINARE TECNICO per l affidamento del servizio di analisi e progettazione del sistema di programmazione, di bilancio e controllo dell I.N.A.F. Pagina 1 di 10 INDICE DEI CONTENUTI ARTICOLI Pag. 1 Premessa...

Dettagli

ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE

ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE,COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE DIREZIONE GENERALE SERVIZIO

Dettagli

ASSISTENZA SPECIALISTICA PER LA GESTIONE E

ASSISTENZA SPECIALISTICA PER LA GESTIONE E PROCEDURA RISTRETTA (AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I.) PER L ACQUISIZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA PER LA GESTIONE E L EVOLUZIONE DEL PATRIMONIO SOFTWARE DELLA CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO

Dettagli

Allegato 15 Modello offerta tecnica

Allegato 15 Modello offerta tecnica Allegato 15 Modello offerta tecnica Sommario 1 PREMESSA... 4 1.1 Scopo del documento... 4 2 La soluzione progettuale e la relativa architettura... 4 2.1 Requisiti generali della soluzione offerta... 4

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO 1. OGGETTO DELLA FORNITURA

CAPITOLATO TECNICO 1. OGGETTO DELLA FORNITURA CAPITOLATO TECNICO Oggetto: FORNITURA DEL SERVIZIO DI CONSERVAZIONE A NORMA DEI DOCUMENTI INFORMATICI PRODOTTI DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LOCALI DELLA REGIONE UMBRIA 1. OGGETTO DELLA FORNITURA Oggetto

Dettagli

OGGETTO: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione, gestione ed evoluzione della Piattaforma. Fisco del Sistema Informativo INPDAP.

OGGETTO: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione, gestione ed evoluzione della Piattaforma. Fisco del Sistema Informativo INPDAP. OGGETTO: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione, gestione ed evoluzione della Piattaforma. Fisco del Sistema Informativo INPDAP. Quesito 1 Rif: Disciplinare, schema di Offerta tecnica In

Dettagli

MANUALE di GESTIONE per la QUALITA

MANUALE di GESTIONE per la QUALITA Pagina 1 di 5 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Scopo della presente sezione del MQ è definire le modalità e i criteri adottati dalla No Problem Parking spa per pianificare ed attuare i processi di misurazione

Dettagli

Allegato 5 CAPITOLATO TECNICO

Allegato 5 CAPITOLATO TECNICO Allegato 5 CAPITOLATO TECNICO Gara relativa all affidamento dei servizi di sviluppo, manutenzione e gestione su aree del Sistema Informativo Gestionale di ENAV INDICE DEI CONTENUTI 1. PREMESSA...4 2. IL

Dettagli

Si informa che su richiesta effettuata tramite la mail: appalti@fondazionemilano.eu è possibile poter concordare la data per un sopralluogo.

Si informa che su richiesta effettuata tramite la mail: appalti@fondazionemilano.eu è possibile poter concordare la data per un sopralluogo. Procedura aperta sottosoglia per l affidamento del Servizio di gestione sistemistica, application management e sviluppo dei Servizi informativi di Scuole Civiche di Milano fdp GARA 8/2013 CIG 50973588E2

Dettagli

ALLEGATO 1B. Sistema automatico per la riduzione delle liste d attesa al CUP DISCIPLINARE TECNICO

ALLEGATO 1B. Sistema automatico per la riduzione delle liste d attesa al CUP DISCIPLINARE TECNICO ALLEGATO 1B Sistema automatico per la riduzione delle liste d attesa al CUP DISCIPLINARE TECNICO Indice 1.1 Definizioni, Abbreviazioni, Convenzioni...3 1.2 Scopo del Documento...3 2 Requisiti e Richieste...3

Dettagli

AVVISO n. 05/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un inca- rico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior

AVVISO n. 05/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un inca- rico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior AVVISO n. 05/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior di Esperto in attività di ricerca e sviluppo nel settore dell

Dettagli

SCHEDULAZIONI RIEPILOGATIVE E CONFRONTO DI: - FASI E ATTIVITA' DEL WBS; - PRODOTTI; - COMPITI; - RISORSE PROFESSIONALI; - EFFORT.

SCHEDULAZIONI RIEPILOGATIVE E CONFRONTO DI: - FASI E ATTIVITA' DEL WBS; - PRODOTTI; - COMPITI; - RISORSE PROFESSIONALI; - EFFORT. Cod. Figure professionali q.tà gg.uu. Riepilogo di Progetto 1.092 SCHEDULAZIONI RIEPILOGATIVE E CONFRONTO DI: - FASI E ATTIVITA' DEL WBS; - PRODOTTI; - COMPITI; - RISORSE PROFESSIONALI; - EFFORT. 001 Comitato

Dettagli

REGIONE BASILICATA ALLEGATO 1. Scheda Servizi

REGIONE BASILICATA ALLEGATO 1. Scheda Servizi REGIONE BASILICATA ALLEGATO 1 Scheda Servizi Sommario 1. PREMESSA... 3 1.1. Definizioni e Acronimi... 4 2. I SERVIZI OGGETTO DELL APPALTO... 5 2.1 Tipologie di servizi richiesti... 5 2.1.1 Gestione dei

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it; www.consip.it www.sogei.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it; www.consip.it www.sogei.it *** Oggetto: Gara per l affidamento di servizi per lo sviluppo, la manutenzione e l assistenza del sistema informativo di gestione iniziative (SIGI) e del portale di governance della convenzione IT tra Sogei/Mef/Cdc

Dettagli

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC allegato B C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC DISCIPLINARE TECNICO Per l espletamento del Servizio di assistenza alla rete informatica Comunale

Dettagli

Specifiche dello sviluppo di un progetto software e indicazioni sulla documentazione e sulle modalità di esercizio delle prestazioni

Specifiche dello sviluppo di un progetto software e indicazioni sulla documentazione e sulle modalità di esercizio delle prestazioni Specifiche dello sviluppo di un progetto software e indicazioni sulla documentazione e sulle modalità di esercizio delle prestazioni Redatto dalla Commissione per l elettronica, l informatica e la telematica

Dettagli

PROCEDIMENTO DI ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PRIVATE DISPOSIZIONI GENERALI

PROCEDIMENTO DI ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PRIVATE DISPOSIZIONI GENERALI Allegato B PROCEDIMENTO DI ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SANITARIE PRIVATE DISPOSIZIONI GENERALI 1. FINALITA Il presente documento definisce, ai sensi degli articoli 8 bis e 8 quater, del decreto legislativo

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE

TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA COMUNE DI TREZZO SULL ADDA CAPITOLATO D APPALTO PER L AGGIORNAMENTO, LA MANUTENZIONE, L HOSTING, LA GESTIONE DELLE STATISTICHE E L INTRODUZIONE DI NUOVE FUNZIONALITA DEL SITO INTERNET DEL COMUNE DI TREZZO

Dettagli

SLA I.Ter Campania. Piano di azione per la Ricerca e Sviluppo, l Innovazione e l ICT Parte B

SLA I.Ter Campania. Piano di azione per la Ricerca e Sviluppo, l Innovazione e l ICT Parte B Piano di azione per la Ricerca e Sviluppo, l Innovazione e l ICT Parte B Obiettivo Strategico: Creazione del Sistema Informativo Integrato Regionale (IR): I.Ter Campania Sistema Informativo Regionale dell

Dettagli

Allegato tecnico al Capitolato Speciale d oneri

Allegato tecnico al Capitolato Speciale d oneri Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Gara per l affidamento del servizio di manutenzione ed evoluzione del sito web dell Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Allegato tecnico al Capitolato

Dettagli

ERRATA CORRIGE AL DISCIPLINARE DI GARA

ERRATA CORRIGE AL DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: gara a procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 157/95 e s.m.i., per l affidamento dei servizi professionali per il supporto nella realizzazione di progetti e servizi di gestione degli ambienti del

Dettagli

AFFIDAMENTO DI SERVIZI PROFESSIONALI PER LO SVILUPPO E LA GESTIONE DEL SISTEMA DI CRAWLING DEI SITI WEB DELLA P.A., NELL AMBITO DEL PROGETTO ITALIA

AFFIDAMENTO DI SERVIZI PROFESSIONALI PER LO SVILUPPO E LA GESTIONE DEL SISTEMA DI CRAWLING DEI SITI WEB DELLA P.A., NELL AMBITO DEL PROGETTO ITALIA CAPITOLATO TECNICO AFFIDAMENTO DI SERVIZI PROFESSIONALI PER LO SVILUPPO E LA GESTIONE DEL SISTEMA DI CRAWLING DEI SITI WEB DELLA P.A., NELL AMBITO DEL PROGETTO ITALIA.GOV.IT MOTORE DELL AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005?

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005? Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

GARA COMUNITARIA A PROCEDURA RISTRETTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE ED ESERCIZIO DEL SISTEMA INFORMATIVO PREVIDENZIALE DELL ENPALS

GARA COMUNITARIA A PROCEDURA RISTRETTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE ED ESERCIZIO DEL SISTEMA INFORMATIVO PREVIDENZIALE DELL ENPALS E.N.P.A.L.S. Ente Nazionale di Previdenza e di Assistenza per i Lavoratori dello Spettacolo Direzione Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Viale Regina Margherita n. 206 - C.A.P. 00198 Tel. n. 06854461

Dettagli

TRA CONSIDERATO CHE VISTO CHE

TRA CONSIDERATO CHE VISTO CHE Protocollo d intesa per l utilizzo della soluzione informatica realizzata dalle Camere di Commercio, Industria e Artigianato per l esercizio delle funzioni assegnate allo Sportello Unico per le Attività

Dettagli

AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE

AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE AGENZIA PER L ITALIA DIGITALE AVVISO n. 07/2013 Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per il profilo specialistico di Esperto nei processi

Dettagli

GARA N. 1004 ACCORDO QUADRO TRIENNALE PER L AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E LO SVILUPPO DELLE APPLICAZIONI INFORMATICHE GSE (SINTESI DELL APPALTO)

GARA N. 1004 ACCORDO QUADRO TRIENNALE PER L AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E LO SVILUPPO DELLE APPLICAZIONI INFORMATICHE GSE (SINTESI DELL APPALTO) GARA N. 1004 ACCORDO QUADRO TRIENNALE PER L AGGIORNAMENTO TECNOLOGICO E LO SVILUPPO DELLE APPLICAZIONI INFORMATICHE GSE (SINTESI DELL APPALTO) Pagina 1 di 5 INDICE 1. I SERVIZI RICHIESTI...3 2. AGGIORNAMENTO

Dettagli

Software. Engineering

Software. Engineering Software Engineering Agenda Scenario nel quale matura la necessità di esternalizzare Modalità conrattuali, ambito, livelli di servizio Modalità di governo del contratto e di erogazione dei servizi Metodologia

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. CAPITOLO QUARTO PRINCIPI GENERALI SULL AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ 1. L AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ In quanto ente pubblico istituzionale l INPS è regolato dai principi della L. 70/1975 che ha

Dettagli

ALLEGATO 1.4 CICLI DI VITA DEL SOFTWARE

ALLEGATO 1.4 CICLI DI VITA DEL SOFTWARE ALLEGATO 1.4 CICLI DI VITA DEL SOFTWARE Allegato 1.4 Cicli di vita del software Pagina 1 di 16 Indice 1 CICLI DI VITA... 3 1.1 Ciclo di Sviluppo... 3 1.2 Ciclo di Manutenzione... 5 2 LE FASI PROGETTUALI...

Dettagli