Università degli Studi di Roma. La Sapienza. Centro InfoSapienza GARA PABS 100 CAPITOLATO TECNICO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Università degli Studi di Roma. La Sapienza. Centro InfoSapienza GARA PABS 100 CAPITOLATO TECNICO"

Transcript

1 Università degli Studi di Roma La Sapienza Centro InfoSapienza GARA PABS 100 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO STUDENTI INFOSTUD" (CIG D) Sapienza Università di Roma Centro InfoSapienza Piazzale Aldo Moro, Roma

2 Indice 1 Premessa Descrizione del contesto SIAD GOMP PIANI DI STUDIO INFOSTUD Utenti del sistema Segreterie Amministrative Studenti Docenti Segreterie didattiche Altri Stato dell arte Numero Utenti del Sistema Numero di operazioni effettuate dalle funzioni applicative delle segreterie amministrative nell anno solare Registrazione Studenti da Web anno Numero Corsi e Concorsi attivi per l anno accademico 2009/ Numero Bollettini stampati e pagati per l anno Numero Certificati stampati per l anno Numero Laureati e stampa Pergamene anno Verbalizzazione degli esami Numero Studenti regolari e non regolari anno accademico INFRASTRUTTURA IT Software applicativo: Ambiente di esercizio Ambiente Test Ambiente di sviluppo ORGANIZZAZIONE UNIVERSITA LA SAPIENZA La manutenzione dell infrastruttura tecnologica Manutenzione del software Help Desk e supporto utenti Gestione applicativa e base dati Descrizione della fornitura Servizi di Manutenzione correttiva Dimensionamento Composizione dei Gruppi di Lavoro Servizi di Manutenzione Adeguativa Dimensionamento Composizione dei Gruppi di Lavoro Servizi di Manutenzione Evolutiva Descrizione Requisiti Manutenzione evolutiva sul sistema Infostud Integrazione Infostud in U-GOV Dimensionamento Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara

3 3.3.3 Composizione dei Gruppi di Lavoro Servizi di Assistenza utenti e help desk Dimensionamento Composizione dei Gruppi di Lavoro Orari assistenza utenti e help desk Servizi di gestione applicativi e Basi Dati Descrizione requisiti Piccoli Interventi Prodotti/servizio Back-end Dimensionamento Composizione dei Gruppi di Lavoro Modalità di esecuzione Modalità di esecuzione dei servizi e delle attività Modalità progettuale Manutenzione evolutiva e manutenzione adeguativa Modalità continuativa Manutenzione Correttiva Assistenza Utenti e Help Desk Gestione applicativi e Basi Dati Orario di Lavoro Verifica della presenza Luogo di lavoro Livelli di Servizio Definizioni per la misura del livello di servizio Classi di gravità Presa in carico e trasferimento Presa in carico Trasferimento di know-how Profili professionali richiesti Allegati al presente capitolato tecnico Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara

4 1 Premessa Il presente capitolato ha lo scopo di definire i requisiti relativi alla fornitura dei servizi in oggetto, in quantità, qualità e livelli di servizio adeguati allo sviluppo, mantenimento ed utilizzo del Sistema informatico per la gestione amministrativa e didattica delle carriere degli studenti, denominato Infostud. Con il termine Ateneo va intesa l Università degli Studi di Roma La Sapienza Con il termine Fornitore va intesa l Impresa aggiudicataria della fornitura. Con il termine Amministrazione vanno intesi gli uffici dell Amministrazione Centrale dell Ateneo. Con il termine Infosapienza va intesa la struttura organizzativa che eroga i servizi applicativi gestionali all interno dell Ateneo. Quando non diversamente specificato, con capitolato si intende il presente documento, con gara si intende la gara da effettuare a fronte del capitolato, con contratto si intende il contratto che verrà sottoscritto a seguito dell aggiudicazione della gara, con fornitura si intende il complesso delle attività e dei prodotti che il Fornitore è chiamato a compiere e a produrre per onorare il contratto. L oggetto della fornitura è descritto nel capitolo 3, con lo scopo di definire a grandi linee i servizi richiesti indicandone anche i parametri quantitativi, le figure professionali e la composizione dei gruppi di lavoro, mentre nel capitolo 4 sono descritte le modalità di esecuzione dei servizi e delle attività, i prodotti della fornitura nonché i relativi aspetti qualitativi. E parte integrante del capitolato l allegato U-GOV Architettura, tecnologia e applicazioni White Paper Luglio Cineca. Per la descrizione della struttura organizzativa, delle competenze e della dislocazione degli uffici dell Ateneo si rimanda al sito Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 1

5 2 Descrizione del contesto Il sistema Informativo integrato d Ateneo: la scelta di UGov. L'integrazione ed il coordinamento dei dati in una (grande) organizzazione è parte essenziale di quello che viene chiamato "data governance", ovvero l'insieme dei principi, tecniche e processi che l'organizzazione adotta per esercitare un controllo totale del contenuto e della gestione delle fonti informative facenti capo alla organizzazione stessa. A partire da tali considerazioni, La Sapienza, tra le linee di indirizzo, ha rilevato come prioritaria la realizzazione di un sistema informativo integrato. Il processo per raggiungere l obiettivo di integrazione dei diversi sistemi informatici, vista la grandezza e la numerosità delle strutture universitarie, è lungo e complesso. La modalità per affrontare il problema è stata quella di procedere per macro fasi, iniziando dalla imprescindibile fase preliminare della rilevazione presso le strutture universitarie delle applicazioni e delle basi di dati esistenti e la successiva determinazione dei nuovi requisiti del sistema informativo. Le attività che hanno costituito il punto di partenza per l individuazione del sistema informativo integrato sono state: censimento delle applicazioni esistenti e delle corrispondenti basi di dati; mappa delle interrelazioni tra applicazioni, basi di dati ed identificazione dei flussi informativi tra applicazioni e basi di dati; identificazione di eventuali duplicazioni/sovrapposizioni di funzionalità e/o basi dati; determinazione dei nuovi requisiti utente; ecc. La scelta di indirizzo dell Ateneo della soluzione tecnologica è stata quella di UGov del Consorzio Cineca, e influenzerà in maniera sostanziale la gestione di dati e processi dell Ateneo nei prossimi anni. Il sistema UGov si compone di aree funzionali e moduli ed offre una copertura delle aree amministrative dell Ateneo. Sono attualmente in corso i progetti relativi all integrazione in UGov riguardo i sistemi per la gestione Contabile, la gestione Giuridico Amministrativa e la Ricerca. Inoltre è in corso la realizzazione del portale, sempre in ottica UGov. Relativamente all area Didattica e Studenti, il sistema UGov prevede due applicazioni che, nell attuazione presso la Sapienza, sono costituiti dal sistema d Ateneo SIAD. 2.1 SIAD Il SIAD (Sistema informativo Integrato d Ateneo per la Didattica) è il sistema di gestione della programmazione didattica e delle carriere amministrative degli studenti, la cui base di dati dovrà confluire anch essa in UGov. Le caratteristiche principali sono: punto unico di inserimento delle informazioni, che vengono poi automaticamente trasferite agli altri sistemi secondo le necessità; Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 2

6 gestione integrata dei Manifesti, della conseguente programmazione didattica e delle carriere degli studenti nel rispetto delle norme di legge ed in conformità agli ordinamenti ed all offerta didattica dichiarati al MIUR; gestione di tutti i corsi di laurea riformati ai sensi del D.M. 270/2004 e succ. Figura 1 - SIAD Come illustrato in Figura 1, il SIAD si compone dei seguenti principali moduli applicativi: Gomp, Piani di Studio 1 ed Infostud. 2.2 GOMP L applicativo GOMP consente la composizione e gestione di tutti i Corsi di Laurea che si conformano secondo il DM270/04, ed inoltre è in grado di definire, popolare, gestire e validare i piani di studio degli studenti. In base alla logica di collaborazione applicativa, per ogni Anno Accademico (a partire dal ) e per ogni corso di Laurea, si importano in GOMP tutti i 1 L applicativo Piani di Studio potrebbe essere rinominato in Percorso Formativo. Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 3

7 dati che compongono il RAD (Regolamento Didattico di Ateneo) e l Offerta Formativa, ossia tutto ciò che è pubblicato dal MIUR su Tale operazione consente l inserimento automatico in GOMP di tutti i Corsi di Laurea, ognuno con il proprio Ordinamento Didattico e le proprie regole di adeguamento al DM 270/04 che fungono da fondamenta e da controllo per la validazione dei Manifesti e delle Programmazioni Didattiche. Nell ambito del SIAD, Gomp coopera con Infostud sia tramite l ausilio di servizi web che con scambi manuali di flussi di dati. L inserimento di un nuovo insegnamento, ad esempio, avviene in cooperazione applicativa con Infostud seguendo la procedura di creazione e richiesta codifica: solo dopo l assegnazione del codice si potrà utilizzare l insegnamento nel manifesto. I manifesti sono validati rispetto all ordinamento attraverso 3 livelli di controllo: 1 livello controllo quadratura con ordinamento fino ai CFU previsti per i sottogruppi di ambito e agli SSD obbligatori e non 2 livello controlli formali sulla correttezza del contenuto 3 livello a livello locale, regole di Ateneo implementate ad hoc Figura 2 - Infrastruttura GOMP Uno schema dell infrastruttura GOMP è mostrato in Figura 2. Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 4

8 2.3 PIANI DI STUDIO L applicativo Piani Di Studio consentirà agli studenti la presentazione dei loro piani di studio o meglio la definizione del loro percorso formativo in modo congruente al manifesto degli studi ed alle ulteriori regole che ateneo, facoltà e/o corsi di laurea avranno stabilito. Piani Di Studio è un modulo aggiuntivo che sia appoggia a GOMP tramite il quale è automaticamente popolato con i quadri e relative regole già presenti nell offerta formativa del corso di studio. I sistemi Infostud e Piani di Studio opereranno in collaborazione applicativa per l importazione dei dati anagrafici e delle carriere degli studenti e per la verifica delle carriere studenti esistenti (limitatamente ai corsi DM 270). 2.4 INFOSTUD Il sistema Infostud è la tecnologia a servizio della Sapienza per la gestione delle carriere amministrative e didattiche degli studenti. In questo ambito offre i propri servizi agli Studenti, ai Docenti ed al Personale tecnico-amministrativo. Nasce nel 2001 per sostituire il vecchio sistema informatico e per rispondere alle novità introdotte dal DM 509/99 e successivi DM sulle classi di laurea e lauree specialistiche. Attualmente gestisce le carriere degli studenti iscritti a corsi di laurea di vecchio ordinamento, DM 509/1999 e DM 270/2004 e succ. Infostud permette la gestione integrata delle carriere, svolte dallo studente alla Sapienza, in tutte le fasi della filiera Registrazione Concorso - Immatricolazione/Iscrizione - Esami di profitto Certificazione Laurea Stampa Pergamena per i corsi di Studio di primo e secondo livello, gli eventuali post-laurea (Master, Scuola di specializzazione, Esame di Stato, Dottorato di Ricerca), oltre che per i corsi di Formazione ed Alta Formazione. Lo studente, all interno del Sistema Infostud, è censito con il codice fiscale e riconosciuto univocamente dalla sua matricola, che è unica nell arco della sua permanenza alla Sapienza e per qualunque tipologia di iscrizione (corsi di laurea e post lauream), con una divisione logica delle carriere. E possibile accedere ad Infostud disponendo di un utenza e delle credenziali per l accesso (matricola e password) e, di un browser ed un collegamento ad internet. Tutte le funzioni disponibili in Infostud sono assegnabili agli utenti secondo un sistema di profilazione Utenti del sistema Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 5

9 Segreterie Amministrative Le segreterie amministrative dispongono delle funzioni necessarie allo svolgimento delle attività di gestione delle carriere studenti, nel rispetto delle regole previste dalla legge, dal Manifesto degli Studi e dai Regolamenti d Ateneo. Le funzioni sono state assegnate agli uffici secondo diversi profili d utenza, standard e/o individuale, e con differenti viste sui dati di competenza. Infostud consente alle segreterie amministrative di gestire la carriera amministrativa e didattica dello studente in tutte le complesse fasi della filiera, dalla registrazione fino alla richiesta di stampa della pergamena. Gli utenti di segreteria amministrativa sono divisi in 8 diversi profili principali (segreterie, master, specializzazione, borse di studio, dottorati di ricerca, esami di stato, offerta formativa, ciao) Studenti Gli studenti utilizzano Infostud come uno sportello di segreteria virtuale dal quale è possibile, dopo la registrazione al sistema, svolgere vari atti amministrativi, come ad esempio presentare domanda di concorso, verificare l ammissione ai corsi, presentare domanda di borsa di studio per l esonero delle tasse e stampare le tasse di iscrizione/immatricolazione, con funzioni specifiche per i diversi corsi (1 e 2 livello, master, specializzazione, dottorati, esami di stato) e con dinamicità dei controlli. Quest ultimi sono variabili secondo le diverse situazioni amministrative e didattiche nelle quali lo studente può trovarsi nel corso del tempo. Lo studente può, inoltre, prenotarsi agli esami e verificare gli esiti degli stessi, inserire dichiarazioni personali (ad esempio reddito, titoli di studio, esenzioni, recapito) o semplicemente verificare la propria iscrizione. Infine, lo studente può stampare le certificazioni on line con timbro digitale Docenti Il Docente della Sapienza, in quanto Responsabile di un insegnamento, dispone delle funzioni per gestire gli appelli d esame, la verbalizzazione degli esiti, le stampe dei verbali o la verbalizzazione digitale, la reportistica e visualizzare le carriere degli studenti. Il Docente, in quanto membro di commissioni specifiche, dispone delle funzioni per la valutazione delle richieste di Part-time, delle domande di Verifica dei requisiti, etc. Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 6

10 Segreterie didattiche Anche alcuni uffici delle Facoltà, genericamente raggruppati nel profilo di segretario didattico, utilizzano Infostud per la gestione degli appelli, del registro verbale e della visualizzazione delle carriere studenti (esami sostenuti), del parttime, della verifica dei requisiti Altri Esistono altre tipologie di utenti di Infostud che, per esigenze di servizio, necessitano di funzioni specifiche a supporto delle attività dei loro rispettivi uffici, come per esempio Programmi internazionali e l Ufficio elettorale, oppure utenti esterni alla Sapienza, autorizzati dall Università, come ad esempio l ADISU ed altri ancora Stato dell arte Si riportano di seguito alcune tabelle sintetiche sull utilizzo dell applicativo, per comprendere meglio la dimensione delle attività gestite con Infostud dai vari uffici ed utenti Numero Utenti del Sistema UTENTI SISTEMA TIPOLOGIA UTENTE Segreteria Amministrativa 350,00 NUM. UTENTI Altri 20,00 Docente ,00 Segreteria Didattica 59,00 Studente ,00 STUDENTI ATTIVI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 Iscritti Immatricolati TOTALE Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 7

11 Numero di operazioni effettuate dalle funzioni applicative delle segreterie amministrative nell anno solare NUMERO OPERAZIONI REGISTRATE ANNO 2010 NUMERO MESE OPERAZIONI GENNAIO ,00 FEBBRAIO ,00 MARZO ,00 APRILE ,00 MAGGIO ,00 GIUGNO ,00 LUGLIO ,00 AGOSTO ,00 SETTEMBRE ,00 OTTOBRE ,00 NOVEMBRE ,00 DICEMBRE ,00 TOTALE , , , , , ,00 0,00 GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE Serie1 Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 8

12 Registrazione Studenti da Web anno REGISTRAZIONE IN ANAGRAFICA DA WEB NUM. MESI REGISTRAZIONI GENNAIO 384 FEBBRAIO 273 MARZO 301 APRILE 289 MAGGIO 284 GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE 948 TOTALE GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE Numero Corsi e Concorsi attivi per l anno accademico 2009/2010 Serie1 CORSI ATTIVI NUM. TIPOLOGIA CORSO CORSI Lauree DM Lauree Specialistiche DM Lauree Triennali DM Lauree Magistrali 124 UE 3 Dottorati Di Ricerca 181 Master di Primo Livello 92 Master di Secondo Livello 129 Alta Formazione 16 Scuole di Specializzazione 81 TOTALE 823 CONCORSI ATTIVATI NUM TIPO CONCORSO CONCORSI CORSO ALTA FORMAZIONE 4 DOTTORATO DI RICERCA 168 LAUREA 107 LAUREA DI PRIMO LIVELLO 88 LAUREA MAGISTRALE 115 LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO 14 LAUREA MAGISTRALE A PERCORSO UNITARIO 2 LAUREA SPECIALISTICA 13 MASTER DI PRIMO LIVELLO 92 MASTER DI SECONDO LIVELLO 127 SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE 81 TOTALE 811 Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 9

13 Numero Bollettini stampati e pagati per l anno 2010 NUMERO STAMPATI BOLLETTINI NUMERO BOLLETTINI MESE GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE TOTALE NUMERO BOLLETTINI PAGATI NUMERO MESE BOLLETTINI GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE TOTALE Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 10

14 Numero Certificati stampati per l anno 2010 TIPOLOGIA CERTIFICATO NUM.STAMPE SEGRETERIA LAUREA SEGRETERIA ISCRIZIONE SEGRETERIA ESAMI SOSTENUTI SEGRETERIA LAUREA CON TESI SEGRETERIA LAUREA CON VOTO SEGRETERIA LAUREA CON ESAMI SEGRETERIA CONFERMA DI LAUREA 725 SEGRETERIA DIPLOMA SUPPLEMENT 243 SEGRETERIA CARRIERA SCOLASTICA SEGRETERIA CURRICULUM LAUREANDO SEGRETERIA LAUREA CON TIROCINIO 268 SEGRETERIA LAUREA CON TESI /TIROCINIO 15 SEGRETERIA LAUREA CON VOTO /TIROCINIO 67 SEGRETERIA CONFERMA DI LAUREA CON VOTO SEGRETERIA CONFERMA DI LAUREA /TIROCINIO 230 SEGRETERIA CARRIERA SCOLASTICA PER CONGEDO SEGRETERIA LAUREA PER RISCATTO ANNI ACCADEMICI CONFERMA DI LAUREA CON VOTO SEGRETERIA /TIROCINIO 120 WEB (*) ISCRIZIONE WEB (*) ESAMI SOSTENUTI WEB (*) LAUREA CON TESI WEB (*) LAUREA CON VOTO WEB (*) LAUREA CON ESAMI WEB (*) LAUREA PER RISCATTO ANNI ACCADEMICI 970 TOTALE (*) I certificati su web dal settembre 2010 Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 11

15 Numero Laureati e stampa Pergamene anno 2010 TOTALE LAUREATI ANNO 2010 NUM. TIPOLOGIA DI LAUREA LAUREATI CORSO DI DIPLOMA UNIVERSITARIO V.O. 3 CORSO DI LAUREA V.O DIPLOMA V.O. 1 DIPLOMA DI PERFEZIONAMENTO V.O. 5 LAUREA DM LAUREA DI PRIMO LIVELLO DM LAUREA MAGISTRALE DM LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO DM270 3 LAUREA MAGISTRALE A PERCORSO UNITARIO DM LAUREA SPECIALISTICA DM LAUREA SPECIALISTICA A CICLO UNICO DM SCUOLA 45 SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE 718 TOTALE TOTALE PERGAMENE STAMPATE(*) (*) Le pergamene stampate possono risultare in numero maggiore degli studenti laureati in quanto, nel periodo di osservazione, le stampe sono relative anche agli studenti laureati prima del 1 gennaio Verbalizzazione degli esami Verbalizzazione AA 2009/2010 CORSI DI STUDIO 849 VERBALI INSEGNAMENTI DOCENTI PRENOTATI VERBALIZZATI AGGIUNTI VALIDATI Numero Studenti regolari e non regolari anno accademico 2010 POSIZIONE AMMINISTRATIVA STUDENTI REGOLARE NON REGOLARE TOTALE Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 12

16 2.4.3 INFRASTRUTTURA IT L infrastruttura tecnologica di Infostud è composta dai seguenti ambienti: Ambiente di esercizio o produzione Ambiente di test correttivo Ambiente di test evolutivo Ambienti di sviluppo L ambiente d esercizio è separato per tipologia utente ed opera su intranet e/o internet. Gli ambienti di test e sviluppo sono sulla intranet Software applicativo: Il sistema Infostud può essere diviso nei seguenti componenti applicativi: componente di Front-end web costituito da un applicazione web-based, sviluppata in java utilizzando la Java Virtual Machine versione 1.4.2_14, l Enterprise JavaBeans versione 1.0 ed il framework Struts 1.1 eseguita su Oracle Application Server componente Back-end dati costituito dalla base dati e da un insieme di procedure oracle PL/SQL eseguite su Oracle Enterprise Server 11g. componente per i servizi web costituito da un insieme di servizi web sviluppati in java utilizzando la JVM 1.5 ed eseguiti su Apache Tomcat 6.0. altri componenti costituiti da librerie ed eseguibili java e/o package PL/SQL sviluppati ad hoc per consentire la collaborazione applicativa e lo scambio di dati con sistemi esterni. In totale in produzione esistono 225 moduli java per la gestione di tutte le funzionalità di Infostud e 304 stored procedure. Di seguito le principali librerie esterne utilizzate: itext 5.0 e jasperreport 1.0 per la generazione di documenti Apache axis 1.2 e successive per le chiamate web services log4j per la gestione della log BouncyCastle jdk per la crittografia Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 13

17 prototype 1.7 per quanto riguarda javascript e ajax Ambiente di esercizio L architettura del progetto Infostud è basata su un sistema multi-livello (tier) dove insistono gli applicativi per le Segreterie e per gli Studenti. Figura 3 - Infrastruttura Infostud A questa architettura vanno aggiunti alcuni componenti satellitari utilizzati principalmente nella collaborazione applicativa come p.es. i web services Infostud (vedi Figura 2) Front-end Web: Application Server Il front-end web è realizzato tramite application server raggruppati in due Web Farm, una per l uso degli studenti e dei docenti e l altra ad uso delle segreterie, le web farm forniscono servizi differenti. Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 14

18 Gli Application server sono ospitati su HP Blade system Enclosure C7000 e sono connessi con il database Oracle RAC attraverso una connessione Ethernet ad 1 Gb. Ogni Application Server di Segreteria ha le seguenti caratteristiche: Server BL465G5 con 2 CPU AMD Opteron 3Ghz, 16Gb di Ram, raid mirror di 2 dischi da 146Gb, scheda in fibra ottica, 4 NIC ethernet Sistema Operativo: Red Hat Enterprise Linux 4 Middleware: Oracle Application Server in combinazione con la web cache, il server web apache e il relativo container delle pagine java OC4J. Ogni Application Server della Web Farm degli studenti ha le seguenti caratteristiche: Server BL465G5 con 2 CPU Intel Xeon 2,4Ghz, 10Gb di Ram, raid mirror di 2 dischi da 146Gb, scheda in fibra ottica, 4 NIC ethernet Sistema Operativo: Red Hat Enterprise Linux 4 Middleware: Oracle Application Server in combinazione con la web cache, il server web apache e il relativo container delle pagine java OC4J. Inoltre, per quanto riguarda la connettività, i Blade Systems sono predisposti ognuno con 8 switch cisco catalyst 3020 su cui arrivano gli 8 trunk dallo switch di frontiera. Alle componenti di base sono necessari i seguenti servizi di supporto: LDAP server per l utilizzo della posta della posta elettronica studenti. Load Balancer per il bilanciamento del carico utente su più Web Server Back-end: Oracle Database Rac La base dati di Infostud è ospitata su due sistemi in cluster con le seguenti caratteristiche: Server BL680G5 ciascuno con 2 CPU AMD Opteron 3Ghz, 32Gb di Ram, raid mirror di 2 dischi da 300Gb, scheda in fibra ottica, 4 NIC ethernet Sistema Operativo: Red Hat Enterprise Linux 5 Database: Oracle Real Application Cluster in combinazione con Oracle 11g Il database server utilizza un file system su SAN (Storage Area Network) di HP mod. StorageWorks EVA4000 di circa 12Tb distribuiti su 56 dischi da 300 Gb 15000rpm in fibra di cui 2Tb in produzione per la sola istanza del database. Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 15

19 L infrastruttura è comprensiva per la gestione dei virtual array (vraid0, vraid1, vraid5) della suite HP Command View. Le soluzioni HP StorageWorks EVA permettono di gestire lo storage mediante snapshot di base e creare mirror in remoto tramite un interfaccia utente ed una infrastruttura CLI (Common Language Infrastructure) Web Services I servizi web utilizzati nella collaborazione applicativa sono realizzati in Java 1.5 utilizzando le librerie Apache Axis e sono ospitati su web servers raggruppati in una web farm. Ogni web server ha le seguenti caratteristiche: Backup Sistema Operativo: Linux Debian 5 Middleware: Apache Web Sever 2.2.x e Apache Tomcat 6.0. Per il backup dei sistemi in esercizio viene utilizzata la libreria HP StorageWorks MSL5026 Library con 24 slot per tape modello DLT 40/80 Gb Sono previsti le seguenti modifiche all attuale configurazione: HP StorageWorks MSL6000 Library Ultrium LTO-4 con 32 slot per tape da 800GB Ambiente Test Gli ambienti di test sia correttivo che evolutivo sono costituiti da più sistemi ospitati su macchine reali o virtuali che rispecchiano le caratteristiche dell ambiente di esercizio con le seguenti differenze: gli application server non costituiscono una web farm e quindi non è presente un bilanciatore il DB non è configurato in cluster I sistemi reali o virtuali che ospitano sia gli application server che i sistemi DB hanno caratteristiche inferiori in termini prestazionali rispetto all ambiente di esercizio Ambiente di sviluppo L ambiente di sviluppo del sistema infostud è disponibile ad ogni singolo sviluppatore sulla propria postazione di lavoro, gli strumenti maggiormente Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 16

20 utilizzati sono: JDeveloper , Eclipse Java EE IDE, WinCVS, PLSQL Developer, SQL Developer Tutti gli ambienti di sviluppo condividono la stessa istanza del DB disponibile su un server remoto dedicato. Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 17

21 ORGANIZZAZIONE UNIVERSITA LA SAPIENZA La Sapienza si avvale per lo svolgimento delle sue attività, oltre che dei Dipartimenti e delle Facoltà e, ove costituiti, dei Centri, della Direzione generale e dell Amministrazione. La Direzione generale è articolata in aree organizzative, dotate di autonomia attuativa ed organizzativa. Infosapienza è un Centro di spesa ad ordinamento speciale, di programmazione e di sviluppo tecnologico, finalizzato al supporto della Information Communication Technology della Sapienza. Il Centro di spesa è diretto, per gli aspetti d indirizzo e programmazione, da un delegato del Rettore, coadiuvato a titolo consultivo da un Comitato, ed ha un dirigente responsabile tecnicoamministrativo, nominato dal Direttore generale. La gestione del sistema Infostud, è a carico del settore Settore informatico per le carriere didattiche e amministrative degli studenti del Centro Infosapienza e prevede la manutenzione correttiva ed adeguativa del software, lo sviluppo, la manutenzione dell infrastruttura tecnologica, il supporto agli utenti, la gestione applicativa e base dati. Il personale della Sapienza è integrato da quello di consulenti e collaboratori esterni e da studenti borsisti, che svolgono la propria attività presso l Università e sotto il coordinamento del Responsabile del Settore La manutenzione dell infrastruttura tecnologica Le attività svolte a questo scopo dalle risorse assegnate, devono assicurare il corretto funzionamento dell intera architettura di sistema, così come descritta precedentemente, per i diversi ambienti di Esercizio, Test e Sviluppo, includendo, oltre che la gestione dei server, anche del middleware Application e di quello Data Base. L attività riguarda anche il tuning e le performance dell intera infrastruttura ed il relativo aggiornamento, oltre che la sicurezza ed il backup/restore dei dati. E gestito dalle stesse risorse il CVS, (Concurrent Versioning System) e l attività di deploy. Infine, partecipano, al controllo ed interpretazione dei log applicativi insieme agli analisti Manutenzione del software Ha in carico tutte le attività di sviluppo e correzione dell applicativo Infostud. L attività di manutenzione correttiva riguarda sia la correzione degli errori applicativi, sia dei dati. Quest ultima è effettuata anche dall help desk. Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 18

22 L attività di sviluppo comprende la manutenzione adeguativa del sistema e quella evolutiva. Sono ricomprese nelle attività del gruppo tutte le fasi di analisi, progettazione, programmazione e testing Help Desk e supporto utenti L attività di supporto agli utenti si distingue in help desk di 1 e 2 livello. E identificata come attività di primo livello, la segnalazione dell anomalia che è risolvibile utilizzando correttamente le funzioni applicative e non rappresenta un reale malfunzionamento. Il servizio di Help Desk di secondo livello, invece, gestisce problematiche non risolvibili con le funzioni applicative e presuppone un intervento tecnico ad hoc. Il gruppo acquisisce anche le eventuali anomalie funzionali, le trasmette al servizio di manutenzione e ne verifica la correzione; infine, monitora il corretto funzionamento dell applicativo. Inoltre, si occupa delle attività di verbalizzazione via web degli esami, supporta i docenti, le segreterie amministrative e didattiche ed i vari uffici dell Ateneo per interventi d aiuto di 1 e 2 livello, gestisce la codifica e le problematiche relative alle cooperazioni applicative. Degli studenti non regolari, circa il 25% necessita di un intervento tecnico puntuale a sanatoria direttamente sulla base dati. Nel periodo 5 settembre-3ottobre sono state effettuati circa 1200 interventi di assistenza di 1 e 2 livello. Data la variabilità della tipologia di intervento, il tempo medio di risoluzione non aiuta ad inquadrare al meglio l attività, in quanto sono presenti interventi di pochi minuti e altri di ore. Il servizio di help desk è effettuato dalle 9 alle 17:30 con intervallo per il pranzo dalle 13:00 alle 14: Gestione applicativa e base dati Si occupa della gestione giornaliera dei flussi bancari e del recupero degli scarti. Gestisce i flussi dati per la gestione di tutti i concorsi della Sapienza per l accesso ai corsi di 1 e 2 livello, master, specializzazione, dottorati (numero chiuso, orientamento, prove ingresso verifica delle conoscenze e domande verifica requisiti), predispone report ed elaborazioni dei dati. Codifica gli insegnamenti, gestisce la programmazione degli appelli d esame. Università La Sapienza di Roma Capitolato di Gara pag. 19

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING Il servizio, fornito attraverso macchine server messe

Dettagli

Prenotazione / Gestione on-line dei verbali d esame

Prenotazione / Gestione on-line dei verbali d esame Prenotazione / Gestione on-line dei verbali d esame PREMESSA Il documento ha lo scopo di definire e regolamentare le procedure connesse con la prenotazione degli esami on line in fase di prima applicazione.

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Master di II livello Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Obiettivi formativi Il Master si propone come un percorso altamente specializzato, finalizzato a formare professionisti

Dettagli

Architettura del sistema

Architettura del sistema 18/06/15 I N D I C E 1 INTRODUZIONE... 2 2 DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI... 2 3 PROGETTO DI MASSIMA... 3 3.1 REQUISITI DELLA SOLUZIONE... 4 4 LA SOLUZIONE... 4 4.1 IL NUCLEO CENTRALE... 5 4.1.1 La gestione

Dettagli

Creatori di software. Prodotti. Profilo

Creatori di software. Prodotti. Profilo Segreteria Studenti Creatori di software Profilo Tinn è un importante realtà nel settore dell ICT con una posizione di leadership nell offerta di soluzioni software per la Pubblica Amministrazione. Tinn

Dettagli

Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA. Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE

Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA. Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE 1 Introduzione 1.1 Premessa 1. Il presente Allegato A2

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Sezione Formativa di Ravenna Forlì Cotignola REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO Premessa L'attività formativa

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Scadenze amministrative per l anno accademico 2012-2013 Per l anno accademico 2012-2013 le scadenze amministrative di seguito riportate che devono essere osservate necessariamente per tutti i corsi di

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI

MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI DeltaDator garantirà un servizio di manutenzione correttiva, di manutenzione adeguativa e di manutenzione evolutiva.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Informatica Titolo I - Istituzione ed attivazione Art. 1 - Informazioni generali 1. Il presente Regolamento didattico si riferisce al Corso di Laurea in Informatica,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER L INTEGRAZIONE ED IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI

REGOLAMENTO DI ATENEO PER L INTEGRAZIONE ED IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI REGOLAMENTO DI ATENEO PER L INTEGRAZIONE ED IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI Emanato con D.R. n. 83 del 27 febbraio 2008 Entrata in vigore 13 marzo 2008 INDICE TITOLO I - CAMPO

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015 Indicazioni

Dettagli

CALENDARIO ACCADEMICO 2014/2015

CALENDARIO ACCADEMICO 2014/2015 CALENDARIO ACCADEMICO 2014/2015 Date e scadenze comuni Inizio dell Anno Accademico: 1 ottobre 2014 (mercoledì). Inizio delle attività didattiche: 1 ottobre 2014 (mercoledì). Nel rispetto delle scadenze

Dettagli

REALIZZAZIONE SALA CED

REALIZZAZIONE SALA CED REALIZZAZIONE SALA CED CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Realizzazione sala CED 2 Specifiche minime dell intervento 1. REALIZZAZIONE SALA CED L obiettivo dell appalto è realizzare una Server Farm di ultima

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.R.S.T. - DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE, IL COORDINAMENTO E GLI AFFARI ECONOMICI SERVIZIO PER L AUTONOMIA UNIVERSITARIA E GLI STUDENTI Prot.: 1216 Roma, 8/8/2003 Ai Rettori delle Università LORO

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

Procedure Bandi Offerta Formativa 2011-2012

Procedure Bandi Offerta Formativa 2011-2012 Procedure Bandi Offerta Formativa 2011-2012 ACCESSO AI CORSI DI STUDIO Sotto il profilo del tipo di accesso, i Corsi di Studio si distinguono in: Corsi di Laurea, Laurea Magistrale, Laurea Magistrale a

Dettagli

DIZIONARIO UNIVERSITARIO

DIZIONARIO UNIVERSITARIO DIZIONARIO UNIVERSITARIO ANNO ACCADEMICO L anno accademico può essere suddiviso in due periodi dell anno in cui frequentare le lezioni e dare gli esami. In genere il primo periodo dura da ottobre a gennaio,

Dettagli

I nuovi corsi di laurea della Facoltà di Scienze Politiche dell Università di Siena PRO MEMORIA PER GLI STUDENTI

I nuovi corsi di laurea della Facoltà di Scienze Politiche dell Università di Siena PRO MEMORIA PER GLI STUDENTI I nuovi corsi di laurea della Facoltà di Scienze Politiche dell Università di Siena PRO MEMORIA PER GLI STUDENTI Sigle: CFU=Crediti Formativi Universitari SSD=Settore Scientifico-Disciplinare ISCRIZIONE

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI. (Master PreviCasse)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI. (Master PreviCasse) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN WELFARE PUBBLICO E PRIVATO E LE CASSE DI PREVIDENZA PER I PROFESSIONISTI (Master PreviCasse) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico

Dettagli

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web 1 INDICE 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 3 2. SLA RELATIVO ALLA INFRASTRUTTURA PRIMARIA 3 2.1. Dati di targa... 3 2.2. Banda virtuale

Dettagli

Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia ANNO ACCADEMICO 2015-2016

Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia ANNO ACCADEMICO 2015-2016 Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia ANNO ACCADEMICO 2015-2016 AVVISO PER POSTI LIBERI SU ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO DEI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE

Dettagli

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E INTERNAZIONALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INTERNAZIONALI INTERNATIONAL STUDIES (Classe LM 52 Relazioni

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI MANAGEMENT E DIRITTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN INNOVAZIONE E MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE (Gestione Strategica, Valutazione

Dettagli

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA BANDO DI CONCORSO A N. 15 BORSE PER COLLABORAZIONE DI STUDENTI ALLE ATTIVITA DELLA STRUTTURA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO

Dettagli

CALENDARIO ACCADEMICO 2015/2016

CALENDARIO ACCADEMICO 2015/2016 CALENDARIO ACCADEMICO 2015/2016 Date e scadenze comuni Inizio dell Anno Accademico: 1 ottobre 2015. Inizio delle attività didattiche: 1 ottobre 2015. Per motivi di organizzazione ed efficacia della didattica,

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica

Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica Laurea di primo livello Classe L-31 Scienze e Tecnologie Informatiche (studenti immatricolati negli

Dettagli

Sentito per le vie brevi MIUR e CUN, per questa tipologia di classi sembrerebbe non applicarsi

Sentito per le vie brevi MIUR e CUN, per questa tipologia di classi sembrerebbe non applicarsi Documento contenente le linee guida per l attivazione dei Corsi di studio delle professioni sanitarie (DM 8 gennaio 2009 e DI 19 febbraio 2009) a partire dall offerta formativa dell a.a. 2011-2012 In attesa

Dettagli

SPECIFICA DI ASSICURAZIONE QUALITA

SPECIFICA DI ASSICURAZIONE QUALITA 1 di 8 1 PRESCRIZIONI PER LA GESTIONE DI SERVIZI DI PROGETTAZIONE SULLA BASE DI DOCUMENTI DI 2 Parte Titolo 3 PARTE I I.1 PREMESSA I.2 SCOPI I.3 PRESCRIZIONI RELATIVE ALL'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE DELLA

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Fisica Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016

Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Fisica Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016 Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Fisica Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016 Indice: Premessa, Borse di studio, Internazionalizzazione 1) Titoli accademici 2) Requisiti di ammissione 3) Periodo

Dettagli

Ingegneria dell Emergenza

Ingegneria dell Emergenza FACOLTA DI INGEGNERIA Concorso di ammissione al Master universitario di primo livello in Ingegneria dell Emergenza Anno 2005-2006 (Bando dell 11 Agosto 2005) Codice corso di studio da inserire nel bollettino

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA

IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA Master Universitario annuale di II livello in IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA (1.500 ore 60 Crediti Formativi Universitari) Anno Accademico 2014/2015 Art. 1 FINALITA E OBIETTIVI DEL

Dettagli

Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE

Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE A.A. 2014/2015 Anno Accademico 2014/2015 I ANNO II ANNO III ANNO E2401P - Scienze e tecniche psicologiche (Classe L-24 D.M. 270/2004) Attivato Attivato

Dettagli

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE FACOLTA DI INGEGNERIA BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI II LIVELLO IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE Anno Accademico 2007 2008 Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Definizioni a) per Facoltà: la Facoltà

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO REGOLAMENTO del Corso di Laurea magistrale a ciclo Unico in Giurisprudenza ( Classe LMG /01 ) Anno Accademico di istituzione: 2006/2007 Art. 1. Organizzazione del corso di studio 1. È istituito presso

Dettagli

SISTEMA E-LEARNING INeOUT

SISTEMA E-LEARNING INeOUT SISTEMA E-LEARNING INeOUT AMBIENTE OPERATIVO 1 Premesse metodologiche La complessità di un sistema informatico dipende dall aumento esponenziale degli stati possibili della sua architettura. Se è vero

Dettagli

SEZIONE III - Corsi di Aggiornamento, Perfezionamento e di Formazione professionale. SEZIONE I Disposizioni generali. Art.

SEZIONE III - Corsi di Aggiornamento, Perfezionamento e di Formazione professionale. SEZIONE I Disposizioni generali. Art. Regolamento per l istituzione e la gestione dei Master universitari di I e di II livello, dei Corsi di aggiornamento, perfezionamento e di formazione professionale SEZIONE I- Disposizioni generali SEZIONE

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI SCIENZE STORICHE, FILOSOFICO-SOCIALI, DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SONIC ARTS (in modalità didattica

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Parthenope

Università degli Studi di Napoli Parthenope Pos. AG IL RETTORE Decreto n. 425 VISTO VISTO il DM 270/04 ed in particolare l art.3 comma 9 che recita Restano ferme le disposizioni di cui all'articolo 6 della legge 19 novembre 1990, n. 341, in materia

Dettagli

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL.1. Introduzione Legalmail è un servizio di posta elettronica che garantisce un elevato grado di affidabilità e sicurezza. Esso consente al Cliente

Dettagli

Art. 6 Progetti di tutorato

Art. 6 Progetti di tutorato AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI ASSEGNI PER COLLABORAZIONI DI TUTORATO E ATTIVITÀ DIDATTICHE- INTEGRATIVE, PROPEDEUTICHE E DI RECUPERO SU FONDI M.I.U.R. (D.M. 198/2003, ART. 2) DA IMPIEGARE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELL ECONOMIA LM 56

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELL ECONOMIA LM 56 REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELL ECONOMIA LM 56 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Economia

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN ECONOMIA AZIENDALE E MANAGEMENT L - 18

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN ECONOMIA AZIENDALE E MANAGEMENT L - 18 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN ECONOMIA AZIENDALE E MANAGEMENT L - 18 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Laurea in Economia aziendale e management

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE (integrato con modifiche apportate dal Senato Accademico con delibera n 994

Dettagli

AVVISO n. 05/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un inca- rico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior

AVVISO n. 05/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un inca- rico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior AVVISO n. 05/2011: Procedura comparativa per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa per un profilo senior di Esperto in attività di ricerca e sviluppo nel settore dell

Dettagli

Nota di accompagnamento ANVUR al primo Rapporto di Riesame

Nota di accompagnamento ANVUR al primo Rapporto di Riesame Nota di accompagnamento ANVUR al primo Rapporto di Riesame Si mette a disposizione degli atenei lo schema del primo Rapporto di Riesame contenente le indicazioni operative e le informazioni che dovrebbero

Dettagli

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO del Corso di Laurea in SCIENZE DELL ARCHITETTURA (Classe L - 17 ) Anno Accademico di istituzione: 2008-2009 Art. 1. Organizzazione del corso di

Dettagli

Depliant informativo

Depliant informativo UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SEGRETERIA GENERALE Corso di Laurea Telematico in FUNZIONARIO GIUDIZIARIO E AMMINISTRATIVO ANNO ACCADEMICO 2007/2008

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

AVVISO DI AMMISSIONE ALL ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI Medico Chirurgo PRIMA SESSIONE ANNO 2012

AVVISO DI AMMISSIONE ALL ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI Medico Chirurgo PRIMA SESSIONE ANNO 2012 DIREZIONE AMMINISTRATIVA AREA DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI SERVIZIO FORMAZIONE POST LAUREAM AVVISO DI AMMISSIONE ALL ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI Medico Chirurgo

Dettagli

Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale

Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale Art. 1 Premessa e ambito di competenza Art. 2 Requisiti di ammissione. Modalità di verifica Il presente

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI INGEGNERIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI INGEGNERIA FACOLTA DI INGEGNERIA Concorso di ammissione al Master universitario di secondo livello in Ingegneria dell Emergenza Anno 2008-2009 Codice corso di studio: 10642 L Università degli Studi di Roma La Sapienza

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE, L AGGIORNAMENTO ED I CREDITI FORMATIVI DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE, L AGGIORNAMENTO ED I CREDITI FORMATIVI DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE, L AGGIORNAMENTO ED I CREDITI FORMATIVI DEL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO Premessa L Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia considera la formazione e l aggiornamento

Dettagli

Università degli Studi dell'aquila Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) Criteri generali

Università degli Studi dell'aquila Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) Criteri generali Università degli Studi dell'aquila Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) MODALITA PER IL RICONOSCIMENTO CREDITI Dopo le fasi dell immatricolazione riportate nel Bando (http://www.univaq.it/section.php?id=1670&idcorso=574)

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN PROCUREMENT MANAGEMENT. APPROVVIGIONAMENTI E APPALTI PUBLIC PROCUREMENT MANAGEMENT (modalità

Dettagli

Verbale di accordo. tra. premesso che:

Verbale di accordo. tra. premesso che: Verbale di accordo In Padova, in data 28 maggio 2014 tra Cassa di Risparmio del Veneto S.p.A. e le OO.SS. di Cassa di Risparmio del Veneto premesso che: - il d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, rubricato Codice

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO PRE-LAUREA. per gli studenti delle Classi L-24 e LM-51 (ex XXXIV e 58/S)

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO PRE-LAUREA. per gli studenti delle Classi L-24 e LM-51 (ex XXXIV e 58/S) REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO PRE-LAUREA per gli studenti delle Classi L-24 e LM-51 (ex XXXIV e 58/S) Approvato dal Consiglio di Corso di Studio il 27 gennaio 2015 Indice 1. DEFINIZIONE

Dettagli

SISTEMA BIBLIOSAN REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO

SISTEMA BIBLIOSAN REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO SISTEMA BIBLIOSAN REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO Premessa Il Sistema Bibliosan promosso dal Ministero della Salute si avvale della rete delle biblioteche degli Enti di ricerca biomedici italiani. A Bibliosan

Dettagli

DOCUMENTI DA COMPILARE E CONSEGNARE:

DOCUMENTI DA COMPILARE E CONSEGNARE: LE DOMANDE DI LAUREA DEVONO ESSERE PRESENTATE IN SEGRETERIA AMMINISTRATIVA STUDENTI DELLA FACOLTA DI SCIENZE M.F.N. ALMENO 60 GIORNI PRIMA DELL INIZIO DELL APPELLO DI LAUREA. DOCUMENTI DA COMPILARE E CONSEGNARE:

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI (Modificato con delibere del CdF e CdS del 22.01.03, del 07.05.2003, del 8.10.2003; del 25.02.2004;

Dettagli

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA IN ECONOMIA PER LA FORNITURA DI UNA INFRASTRUTTURA SERVER BLADE, PER LA NUOVA SEDE DELLA FONDAZIONE RI.MED CUP H71J06000380001 NUMERO GARA 2621445 - CIG 25526018F9 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico

Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico (14 dicembre 2010) Art. 1 - Autonomia didattica 1. Il presente regolamento, conformemente a quanto previsto dallo Statuto

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

registroelettronico@otto.to.it

registroelettronico@otto.to.it registroelettronico@otto.to.it Registro Elettronico L adozione di un sistema di gestione computerizzata delle attività didattiche nel loro insieme, una questione oggi rimarcata anche a livello normativo,

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI STUDI DI IMPRESA, GOVERNO E FILOSOFIA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA (Master in presenza)

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA D.R. 7675 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA IL RETTORE - Vista la Legge del 19 novembre 1990, n.341 e in particolare gli articoli 6 e 7, concernenti la riforma degli ordinamenti didattici universitari;

Dettagli

Relazione introduttiva Febbraio 2006

Relazione introduttiva Febbraio 2006 Amministrazione Provincia di Rieti Febbraio 2006 1 Progetto Sistema Informativo Territoriale Amministrazione Provincia di Rieti Premessa L aumento della qualità e quantità dei servizi che ha caratterizzato

Dettagli

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Regione Calabria - BANDO SIAR - Chiarimenti e risposte ai quesiti 45 46 E possibile utilizzare, per la gestione del SIAR,

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 CONSIGLIO DI FACOLTÀ 1. Il Consiglio di Facoltà ha il compito di programmare, coordinare e gestire tutte le attività didattiche che fanno capo alla Facoltà.

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICA A TION FRAMEWORK APPLICA

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICA A TION FRAMEWORK APPLICA I N F I N I T Y Z U C C H E T T I INFINITY APPLICATION FRAMEWORK Infinity Application Framework Una nuova e diversa interpretazione delle soluzioni applicative aziendali Infinity Application Framework

Dettagli

NORME ATTUATIVE. del Regolamento di Utilizzo dei Servizi Informatici e di Rete Università degli Studi di Brescia

NORME ATTUATIVE. del Regolamento di Utilizzo dei Servizi Informatici e di Rete Università degli Studi di Brescia NORME ATTUATIVE del Regolamento di Utilizzo dei Servizi Informatici e di Rete Università degli Studi di Brescia Sommario Art. 1 - Oggetto e ambito di applicazione... 2 Art. 2 - Definizioni... 2 Art. 3

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia Facoltà di Economia Anno Accademico

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE

CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE 1- Premessa 2- Tipologia della prestazione 3- Consistenza apparati di rete e macchine server 4- Luoghi di espletamento

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Segreteria studenti della Macroarea di Ingegneria

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Segreteria studenti della Macroarea di Ingegneria Università degli Studi di Roma Tor Vergata Segreteria studenti della Macroarea di Ingegneria Ho dei problemi con i dati ISEEU cosa devo fare? La segreteria studenti è impossibilitata ad aiutarti, se sei

Dettagli

La norma ISO27001 non prevede esplicitamente la redazione di un PIANO della SICUREZZA. Sono richiesti dalla norma i seguenti documenti:

La norma ISO27001 non prevede esplicitamente la redazione di un PIANO della SICUREZZA. Sono richiesti dalla norma i seguenti documenti: QUESITO 1: In relazione alla gara in oggetto si sottopone il seguente quesito: Rif. Disciplinare, Pag 14: punto 9 Piano per la sicurezza delle informazioni redatto in conformità alla norma UNI EN ISO27001:2005,

Dettagli

REGOLAMENTO DI TIROCINIO (DM 270/2004) Corso di Laurea in Infermieristica

REGOLAMENTO DI TIROCINIO (DM 270/2004) Corso di Laurea in Infermieristica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA MEDICINA E CHIRURGIA Corso di Laurea in Infermieristica REGOLAMENTO DI TIROCINIO (DM 270/2004) Corso di Laurea in Infermieristica 1. Finalità Il tirocinio del Corso di

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

COMUNE DI L'AQUILA CAPITOLATO

COMUNE DI L'AQUILA CAPITOLATO COMUNE DI L'AQUILA Via Francesco Filomusi Guelfi 67100 - L'Aquila CAPITOLATO GARA PER LA FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI APPARECCHIATURE E SERVIZI PER LA RILEVAZIONE AUTOMATICA DELLE PRESENZE DEL PERSONALE

Dettagli

La soluzione offerta dal Consorzio Civica

La soluzione offerta dal Consorzio Civica SwG-SUAP La soluzione offerta dal Consorzio Civica Sommario - L ARCHITETTURA DEL SISTEMA - LE FUNZIONALITA - EVOLUZIONI PREVISTE - IL SITO INTERNET - REQUISITI DI UTILIZZO - CONDIZIONI COMMERCIALI - IL

Dettagli

Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario

Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario BANDO DI CONCORSO PER L Attribuzione di borse di studio e di posti alloggio a studenti con disabilità anno Accademico 2011/2012 SOMMARIO CAPO I DESTINATARI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE (classe L-19 Scienze dell educazione e della formazione)

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA INDUSTRIALE L - 9

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA INDUSTRIALE L - 9 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA INDUSTRIALE L - 9 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Laurea in Ingegneria industriale afferisce alla Classe

Dettagli

Id. 02786551206/UCI2/20110406 CONVENZIONE TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE ER.GO - AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO AGLI STUDI SUPERIORI

Id. 02786551206/UCI2/20110406 CONVENZIONE TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE ER.GO - AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO AGLI STUDI SUPERIORI Id. 02786551206/UCI2/20110406 CONVENZIONE TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE E ER.GO - AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO AGLI STUDI SUPERIORI 1 di 19 L Agenzia delle Entrate (di seguito denominata Agenzia o, congiuntamente

Dettagli

Allegato 5. Definizione delle procedure operative

Allegato 5. Definizione delle procedure operative Allegato 5 Definizione delle procedure operative 1 Procedura di controllo degli accessi Procedura Descrizione sintetica Politiche di sicurezza di riferimento Descrizione Ruoli e Competenze Ruolo Responsabili

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN CUSTOMER EXPERIENCE e SOCIAL MEDIA ANALYTICS modalità didattica in presenza A.A. 2015/2016

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (L-36)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (L-36) REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (L-36) TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Studi in Scienze Politiche

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI MASTER UNIVERSITARI E CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI MASTER UNIVERSITARI E CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI MASTER UNIVERSITARI E CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE Emanato con decreto rettorale n. 9 del 12 novembre 2013 N.B. - Sostituisce

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento crediti del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis)

Regolamento per il riconoscimento crediti del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) Regolamento per il riconoscimento crediti del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria (LM 85-bis) Modalità per il riconoscimento crediti Dopo le fasi dell immatricolazione

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 10 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

RUOLO E COMPITI DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

RUOLO E COMPITI DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE Master Universitario annuale di II livello in RUOLO E COMPITI DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE (1.500 ore 60 Crediti Formativi Universitari) Anno Accademico 2015/2016 Art. 1 FINALITA E OBIETTIVI

Dettagli