COMUNE DI BARI RIPARTIZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA CAPITOLATO D ONERI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI BARI RIPARTIZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA CAPITOLATO D ONERI"

Transcript

1 COMUNE DI BARI RIPARTIZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA CAPITOLATO D ONERI APPALTO PER LA "GESTIONE, ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEGLI ELABORATORI E PERIFERICHE DEL SIUC (SISTEMA INFORMATIVO UNITARIO COMUNALE)" APRILE 2009 Pag. 1/26

2 Ufficio Proponente: Ripartizione Innovazione Tecnologica, Sistemi Informativi e TLC - Comune di Bari Versione del 30/03/2009 Pag. 2/26

3 Indice dei Contenuti 1 CONTESTO DI RIFERIMENTO Organizzazione per l'attuazione del piano di Informatizzazione OGGETTO DELL APPALTO Assistenza e supporto agli Utenti del SIUC Help desk Gestione della base dati delle risorse strumentali del COMUNE Servizio di manutenzione degli elaboratori e delle periferiche del SIUC Attivazione del servizio Realizzazione del servizio Norme e vincoli del servizio...25 Pag. 3/26

4 1 CONTESTO DI RIFERIMENTO Il SIUC (Sistema Informativo Unitario Comunale) è progettato come un sistema modulare e distribuito, articolato funzionalmente su più strati ai quali corrispondono: i domini applicativi relativi alle funzioni istituzionali del COMUNE, l automazione di ufficio; i servizi di interoperabilità; i servizi di cooperazione; i servizi di comunicazione il sistema di sicurezza. Ciascun dominio applicativo è in grado di funzionare autonomamente e, nello stesso tempo, come parte del SIUC. La gestione di ciascun dominio applicativo e degli altri strati del SIUC è appaltata a ditte specializzate. La responsabilità funzionale dei domini applicativi compete alle Strutture Comunali, mentre la responsabilità complessiva del SIUC è dello Ripartizione Innovazione Tecnologica del COMUNE che provvede alle attività di pianificazione, coordinamento e controllo dell intero processo di informatizzazione. I servizi richiesti, pur nel rispetto delle responsabilità esistenti, intendono assicurare le condizioni di omogeneizzazione e standardizzazione dei sistemi di elaborazione di base, fornendo, a completamento, una serie di servizi addizionali per il corretto e pieno utilizzo del SIUC. I servizi richiesti devono pertanto essere intesi, non come sovrapposizione dei servizi già esistenti, bensì come integrazione e completamento degli stessi nell ottica di assicurare la coesione tra le diverse parti del SIUC. Pag. 4/26

5 Gli utenti dei servizi richiesti sono le singole Strutture Comunali, gli utenti del SIUC, e la Ripartizione Innovazione Tecnologica che eserciterà le funzioni di verifica e controllo sulle prestazioni della DITTA aggiudicataria. Il SIUC si basa sull'adozione di un modello che prevede la distribuzione delle risorse elaborative ed informative. Tale modello si traduce, da un punto di vista architetturale, nell'architettura applicativa client-server, che prevede l'interconnessione di stazioni di lavoro (client) che accedono alle applicazioni ed ai relativi dati richiedendo appositi servizi ad elaboratori (server) specializzati alla loro erogazione. In particolare l'integrazione dell'ambiente elaborativo del Comune di Bari si configura come una rete Intranet costituita da tre livelli tra loro interconnessi: livello di elaborazione e comunicazione di Struttura (Ripartizione, Circoscrizione) livello di elaborazione e comunicazione del Comune di Bari livello di comunicazione geografica. L'obiettivo del sistema è quello di consentire ad un qualsiasi utente della rete dell'ente, purché debitamente autorizzato, di poter accedere sia alle applicazioni ed ai dati della propria Struttura, sia a quelli del Sistema Informativo del Comune di Bari sia a quelli di altre amministrazioni e/o enti della P.A. collegati alla S.P.C. - R.U.P.A.R. L infrastruttura tecnologica degli uffici comunali è composta da server e da un insieme di postazioni di lavoro di tipo personal computer collegati tra loro in rete locale. Pag. 5/26

6 I server in uso al Comune di Bari hanno come sistema operativo Windows 2000/2003/2008 oppure Red Hat Linux; Windows XP Pro oppure Vista per le stazioni client. Per quanto attiene la configurazione hardware, i server sono scelti secondo criteri di affidabilità, flessibilità, potenza e scalabilità. Le principali caratteristiche considerate nella progettazione delle configurazioni hardware dei poli elaborativi server fanno riferimento a: utilizzo di processori di ultima generazione; supporto multiprocessore; uso di tecnologia di memoria centrale innovativa per migliorare le performance e l'affidabilità; elevati valori di trasferimento dei dati in input/output scalabilità ed espandibilità; elevata affidabilità intesa come utilizzo di memoria centrale e cache di secondo livello di tipo ECC; possibilità di rimozione e sostituzione a caldo dei dischi; supporto delle funzionalità RAID 0,1,5 per la salvaguardia online delle operazioni di scrittura su disco rigido alimentazione ridondante. Per quanto attiene la configurazione hardware delle stazioni di lavoro sono scelte secondo criteri di affidabilità e standardizzazione. Le principali caratteristiche considerate nella definizione delle configurazioni hardware, fanno riferimento a: utilizzo di processori di ultima generazione; dimensioni della memoria centrale adeguata al sistema operativo in dotazione; disco rigido EIDE / SATA; dotazione di masterizzatore DVD; disponibilità slot per 4 DIMM, 2 PCI, 1 AGP Per quanto attiene la configurazione software la stazione di lavoro é Pag. 6/26

7 equipaggiata tipicamente con i seguenti ulteriori moduli software: Microsoft Office Prof Software per la protezione dai Virus (McAfee). A tutt oggi il SIUC è così composto: il numero dei posti di lavoro informatizzati nel COMUNE è attualmente di circa 1400 PC Desktop, 80 Server 50 Notebook, con s.o. MS Windows varie versioni, e strumenti per l'automazione d'ufficio, prevalentemente MS Office varie versioni, distribuiti su circa 60 sedi comunali le stazioni di lavoro sono in rete locale con servers MS Windows server/linux/aix/unix - varie versioni le sedi comunali sono interconnesse attraverso rete geografica privata; la rete comunale e interconnessa a rete pubblica e ad alle reti della Pubblica amministrazione attraverso la connessione RUPAR; è attivo il servizio di posta elettronica e accesso internet per circa 1100 utenti; 1.1 Organizzazione per l'attuazione del piano di Informatizzazione Responsabile delle infrastrutture, dei servizi generali, delle norme tecniche e quant'altro necessario ad assicurare l'unitarietà e l'omogeneità tecnica dell'intero sistema informativo comunale è la Ripartizione Innovazione Tecnologica. Pag. 7/26

8 Le attività di indirizzo, pianificazione e controllo degli Organi di Governo in materia di informatizzazione si concretizzano nel Piano triennale di automazione o informatizzazione (PTA) e nella relazione annuale sullo stato della informatizzazione. La Ripartizione Innovazione Tecnologica è responsabile della gestione del piano (avvio, verifica dello stato di avanzamento, consuntivo delle attività, sorveglianza tecnica, ecc ) e delle attività, progetti, infrastrutture e servizi di interesse generale. Ogni Struttura organizzativa realizza e gestisce in autonomia il proprio sistema informativo settoriale, di cui rimane direttamente responsabile e, nello stesso tempo, mette a disposizione degli altri uffici comunali i servizi e le informazioni del proprio sistema. Le applicazioni per l'informatizzazione delle funzioni istituzionali (applicazioni istituzionali) sono scelte tra quelle disponibili sul mercato, dando la preferenza a quelle già adoperate con successo in Amministrazioni comparabili, per dimensioni e complessità organizzativa, con il Comune di Bari. Ciò nonostante, sia la Ripartizione Innovazione Tecnologica che gli uffici dispongono di personale tecnico informatico per assicurare la continuità dei servizi anche in caso di inadempienze gravi della società titolare dell'appalto, e per consentire, alla scadenza contrattuale, l'appalto ad altre società. Presso il centro stella della rete comunale sono presenti server per l erogazione dei seguenti servizi: Servizi di rete: Domain Controller, DNS, Firewall Proxy ISA, Radius Servizi di Front- End: Accesso da parte di utenti esterni alla Ripartizione ai sistemi informativi settoriali delle seguenti Ripartizioni: Pag. 8/26

9 o Anagrafe o Ragioneria o Segreteria Generale o Igiene e Ambiente o Innovazione Tecnologica o Tributi Intranet comunale Antivirus centralizzato Portale Comunale Portale E-Government Le attività ed i servizi informatici di tipo operativo (realizzazione del software, conduzione, manutenzione dei sistemi, ecc ) sono, salvo casi eccezionali, appaltate a società informatiche, nella logica della "selective outsourcing". La gestione e manutenzione della rete comunale è affidata a società informatica selezionata con procedura aperta fino a luglio Il Comune di Bari ha già acquisito con precedente appalto una licenza d uso perenne del software per la gestione del parco informatico dell amministrazione denominato Websis, le cui principali caratteristiche sono: Gestione della base dati inventariale Apertura e generazione di richiesta di servizio; Tracking delle richieste con relativi interventi effettuati e tracking dell'utente Gestione delle priorità Modulo di gestione della conoscenza con suggerimenti della soluzione Pag. 9/26

10 Sistema di reportistica per l'analisi sulla soluzione dei problemi (per tipologia di intervento, per data, soggetto che ha richiesto l'intervento, modalità di chiamata, azione avviata, ecc ) Gestione della user satisfaction Consultazione via Web dello stato della propria chiamata. Il sistema informativo gira su piattaforma Windows 2003 Server in ambiente Web con DB Oracle. Presso la Ripartizione Innovazione Tecnologica è disponibile un manuale utente del sistema attualmente in uso. Il personale della ditta aggiudicataria dovrà accedere al sistema Websis con account e profili autorizzati dalla Ripartizione Innovazione Tecnologica. Pag. 10/26

11 2 OGGETTO DELL APPALTO Il presente Capitolato Tecnico disciplina, per gli aspetti tecnici: 1. Il Servizio Assistenza e Supporto Utenti del SIUC 2. Il Servizio di manutenzione degli elaboratori e delle periferiche del SIUC 2.1 Assistenza e supporto agli Utenti del SIUC La DITTA aggiudicataria dovrà garantire le funzioni operative dei servizi generali del Sistema Informativo Unitario Comunale (SIUC) di competenza della Ripartizione Innovazione Tecnologica. Le postazioni di lavoro sono tipicamente costituite da unita centrale, monitor, tastiera, mouse, scheda di rete, scheda audio, lettore dvd-rom, e stampanti (ink-jet, laser individuali o di gruppo). Su circa il 20 percento delle postazioni sono altresì presenti dispositivi aggiuntivi di memorizzazione e salvataggio dati, e/o scansione, e/o comunicazione dati, e/o comunicazione audio-video. A livello di configurazione software, le postazioni di lavoro sono tipicamente ma non esclusivamentecostituite da s.o. MS Windows (varie versioni), Suite MS Office, clients internet MS Internet explorer, Outlook express, sw antivirus McAfee. Inoltre, le postazioni di lavoro possono ospitare clients applicativi gestionali di vario tipo (Lotus, java/html, 4GL, ODBC/Oracle, ). Ogni stazione di lavoro sarà identificata da un codice identificativo e non sarà univocamente legata all'utente che normalmente la utilizza. In particolare la DITTA aggiudicataria svolgerà il servizio strutturato nei seguenti tre livelli logici: Pag. 11/26

12 1. help desk di primo livello, per le richieste di assistenza alle postazioni di lavoro, il quale: riceve e registra le chiamate degli utenti sul Websis; fornisce direttamente una soluzione, altrimenti smista la richiesta al secondo livello; 2. help desk di secondo livello, o supporto e assistenza sistemistica, il quale: affronta i problemi che necessitano di intervento specialistico ovvero di operativita direttamente sulle postazioni di lavoro; 3. gestione della base dati delle risorse strumentali del COMUNE, il quale mantiene aggiornata la base informativa delle risorse strumentali del Comune Per l erogazione del servizio la DITTA aggiudicataria dovrà utilizzare il Sistema Informativo in possesso della civica Amministrazione (Websis) Help desk La DITTA aggiudicataria dovrà rispondere alle chiamate degli utenti delle postazioni di lavoro registrate al servizio, i quali potranno rivolgersi al servizio per qualunque tipo di supporto alla normale operativita degli strumenti e delle procedure informatiche a loro disposizione. Le postazioni di lavoro attualmente registrate sul sistema informatico Websis sono: n. 80 server Pag. 12/26

13 n stazioni di lavoro client n. 50 notebook n stampanti n. 200 altre periferiche (scanner, hd esterni, ecc.) Nel corso dei tre anni il Comune prevede di incrementare le registrazioni al servizio di almeno il 5% del totale per ogni tipologia di periferiche del SIUC attualmente censite nel sistema Websis. La DITTA aggiudicataria dovrà garantire il servizio nelle giornate lavorative e negli orari di ufficio del COMUNE, qui convenzionalmente cosi definiti: Lun-Mer-Ven , Mar-Gio Durante tali orari, la risposta telefonica dovrà essere garantita entro 15 secondi dalla chiamata. E' richiesta la funzione di smistamento automatico della chiamata al primo operatore libero. La lettura della posta elettronica o di altre tipologie di segnalazioni asincrone (es. fax) dovrà avvenire al massimo entro 15 minuti dal ricevimento della stessa. Al di fuori di detti orari e richiesta comunque una segreteria telefonica, oltre la disponibilita dei canali di comunicazione asincroni quali fax, . Il servizio di help-desk dovra essere strutturato in due livelli, come nel seguito specificati. La Ditta esplicitera le modalita di erogazione dei servizi di help desk di primo e secondo livello. Dovra essere tra l altro indicato, a pena di esclusione, il tempo massimo di presa in carico della richiesta, ed il tempo medio e massimo per chiudere l intervento. I tempi saranno espressi in unita temporali lavorative nell ambito del calendario lavorativo comunale, come sopra indicato. La DITTA aggiudicataria dovrà produrre, con cadenza almeno trimestrale, un rapporto sull'attività svolta. Il rapporto dovrà evidenziare almeno: Pag. 13/26

14 la tipologia di intervento richiesto suddivisa per utenza; i casi risolti con successo con l'indicazione dei casi risolti con maggiore difficoltà; i tempi di risposta del servizio e di risoluzione dei problemi posti dagli utenti. un elenco dei disservizi, ciascuno classificato per criticità, dell'orario in cui si é verificato, durata del disservizio. Tale elenco deve riportare almeno l'indicazione dell'apertura del guasto, degli eventuali solleciti, dell'avvenuto ripristino e chiusura della malfunzione; un elenco del numero dei disservizi, con tempo di ripristino superiore al limite fissato, suddiviso per tipologia di servizio e tipologia di disservizio. La Ditta dovra indicare il numero minimo di risorse umane (o frazione di esse) che intenda eventualmente dedicare rispettivamente ai servizi di help-desk di primo e di secondo livello di cui al presente capitolato, nonche le qualifiche ed esperienza di tali risorse. Costituira titolo preferenziale la disponibilita di certificazioni, rilasciate da primarie Societa produttrici, attestanti la capacita del personale assegnato al servizio di conoscere ed operare sui sistemi oggetto della presente gara. La Ditta dovra indicare, in apposita tabella nel progetto-offerta, elenco dettagliato degli eventuali contratti di erogazione di servizi analoghi a quelli di cui alla presente sezione, gia attivi alla data dell offerta, indicando in detta tabella la tipologia del servizio (hd di primo livello, di secondo livello, ) l Ente a favore del quale il servizio e erogato, e il numero di postazioni di lavoro servite Help desk di primo livello Pag. 14/26

15 L'Help Desk di primo livello deve costituire un unico punto di raccolta per tutte le possibili problematiche dell utente. In particolare saranno affrontati problemi: relativi all'uso e di compatibilità/funzionalità delle postazioni di lavoro, e del software di base, di utilità, di automazione d'ufficio e applicativo, regolarmente censito ed autorizzato; dovuti ad errori degli amministratori dei sistemi (parametri sbagliati, errori degli operatori, errori di installazione, uso non corretto del software) relativi all installazione, movimentazione, aggiornamento e configurazione, delle postazioni, del sw di base, di utilità, di automazione d'ufficio e applicativo; Inoltre dovrà fornire un supporto specialistico, mediante suggerimenti, accorgimenti, procedure, per il pieno utilizzo degli strumenti di produttività individuale, di Internet e della posta elettronica e per evitare gli errori più comuni nell'uso dei prodotti. Anche queste soluzioni dovranno alimentare la base dati consultabile via Web dagli utenti del servizio. La DITTA aggiudicataria dovrà fornire un'organizzazione che garantisca di: assicurare la comunicazione tempestiva ed efficace con l'utenza; provvedere all'accoglimento ed alla registrazione delle richieste di assistenza; risolvere i problemi più ricorrenti di non elevata complessità; smistare a strutture di assistenza specifiche (es. gestore della Rete Comunale, fornitore hardware, ecc.) la risoluzione dei problemi non risolvibili al primo livello; controllare i processi di risoluzione attivati e verificarne gli esiti; rendicontare all'utente lo stato dell'intervento; Pag. 15/26

16 analizzare le statistiche sugli interventi al fine di identificare i fabbisogni e definire azioni di prevenzione dei problemi; alimentare la base dati, Websis, consultabile via web dagli utenti del servizio, contenente le soluzioni alle problematiche più comunemente riscontrate. Questa funzione di assistenza di primo livello può risolvere direttamente il problema, rigettare la richiesta in quanto non di competenza o provvedere a smistare la richiesta ad altre strutture (o interna allo stesso Help Desk o esterne così come indicato dal COMUNE). Di tutto ciò si dovrà avere traccia documentata sul sistema Websis e la responsabilità di gestione dell'intero processo fino al completamento positivo dell'intervento. I criteri per considerare completato l'intervento sono: 1. richieste rigettate: invio di una e.mail alla Ripartizione Innovazione Tecnologica e al richiedente da parte dell'help Desk di non rilevanza del problema per lo specifico servizio di Help Desk; 2. richieste risolte direttamente dalla Struttura di assistenza di primo livello: invio di una di risposta al richiedente; 3. richieste smistate ad altre strutture di assistenza: invio di una e.mail alla Ripartizione Innovazione Tecnologica e al richiedente. Successivamente l help desk di primo livello deve farsi carico della chiusura della richiesta reperendo apposita dichiarazione di soddisfazione dell'utente, eventualmente sollecitando le altre strutture di assistenza (es.: gestore rete, fornitore dell hardware, gestore dell applicativo SIS, ecc.) Pag. 16/26

17 Help Desk di secondo livello (supporto e assistenza sistemistica) La DITTA aggiudicataria dovrà garantire tutti gli interventi di tipo specialistico orientati a supportare le Strutture Comunali nella corretta gestione operativa delle proprie postazioni di lavoro. Gli interventi riguarderanno le stazioni di lavoro registrate nella base dati del SIUC. In particolare dovra essere assicurato tutto il supporto necessario, anche attraverso interventi presso le postazioni richiedenti, per le attività di: verifica di funzionamento dei sistemi e risoluzione dei conflitti verifica di obsolescenza e di possibile upgrade tecnologico dei sistemi (re)installazione, aggiornamento, configurazione e personalizzazione dell' hardware e del software di base, di produttività individuale e sw applicativi; movimentazione, eventualmente anche presso altre sedi comunali, di hardware e relativo riassemblaggio e verifica di corretto funzionamento; disimballaggio di nuovo hardware; integrazione in rete delle postazioni di lavoro, in raccordo con il gestore della rete; migrazione tra postazioni di lavoro o unità di registrazione di dati utente; configurazione e installazione di eventuali dispositivi esterni quali modem, scanner, stampanti, DAT, ecc. ed integrazione in rete; gestione dei profili utente ed assegnazione di password, accessi internet, indirizzi di posta elettronica, ecc.. Il servizio potra essere attivato, oltre che da richieste provenienti dagli utenti registrati, attraverso l Help-Desk di primo livello, anche da richieste Pag. 17/26

18 dirette della Ripartizione Innovazione Tecnologica che potra richiedere interventi d ufficio da effettuarsi presso qualunque postazione registrata Gestione della base dati delle risorse strumentali del COMUNE La DITTA aggiudicataria dovrà gestire e tenere costantemente aggiornata la base dati delle risorse strumentali del COMUNE, caricata dalla stessa Ditta in esito all inventario effettuato in sede di consegna dei lavori, provvedendo a: registrare gli utenti del servizio Websis; aggiornare il data base in seguito agli aggiornamenti hardware e software delle apparecchiature, agli interventi effettuati, alle segnalazioni della Ripartizione Innovazione Tecnologica; effettuare semestralmente il censimento delle risorse con verbale sottoscritto dal referente informatico della struttura comunale. E richiesto che tutte le componenti HW censite devono possedere la targhetta IDENTIFICATIVO DELL APPARECCHIATURA, riportante le seguenti informazioni: DITTA FORNITRICE:... DELIBERA DI RIFERIMENTO:.. DATA DI COLLAUDO:.. DATA DI TERMINE DEL PERIODO DI GARANZIA:. Pag. 18/26

19 Si precisa che la base dati dovra costituire inventario di tutto il parco informatico dell Ente, a prescindere dal numero di postazioni registrate al servizio di assistenza e supporto. All'avvio del servizio la quantita prevista di postazioni di lavoro oggetto di inventario e almeno: n. 80 server n postazioni di lavoro (pdl) client n. 50 notebook n stampanti collegate alle pdl n. 50 stampanti di rete n. 200 altre periferiche (scanner, hd esterni, ecc.) collegate alle pdl Nel corso dei tre anni il Comune prevede di incrementare le registrazioni al servizio di almeno il 5 % del totale per ogni tipologia di periferiche del SIUC attualmente censite nel database Websis L'aggiornamento della base dati, sulla base delle comunicazioni pervenute dalla Ripartizione Innovazione Tecnologica o dalle Strutture Comunali, ovvero sulla base degli interventi effettuati dalla struttura di Help Desk con particolare riguardo alle attivita di installazione, trasloco, aggiunta, cambiamento e dismissione, dovrà avvenire entro tre giorni lavorativi dal ricevimento della comunicazione stessa. La DITTA aggiudicataria dovrà aggiornare la base dati entro 30 giorni dall'effettuazione del censimento semestrale e produrre un report da consegnare alla Ripartizione Innovazione Tecnologica, evidenziando le differenze rilevate tra dati di inventario e dati di censimento, nonche differenze tra software installato e configurazione attesa. Pag. 19/26

20 Con cadenza almeno semestrale, la DITTA aggiudicataria provvederà ad inviare, anche via , al responsabile di ciascuna Struttura Comunale un resoconto di tutte le apparecchiature in dotazione alla Struttura stessa. Pag. 20/26

21 2.2 Servizio di manutenzione degli elaboratori e delle periferiche del SIUC La Manutenzione di Elaboratori e Periferiche del SIUC (Sistema Informativo Unitario Comunale), affidata alla Ditta aggiudicataria deve garantire il corretto funzionamento ed il ripristino delle apparecchiature messe in manutenzione. Per malfunzionamenti dell'apparecchiatura si intende ogni difformità del prodotto in esecuzione della relativa documentazione tecnica e manualistica d'uso. Le apparecchiature che dovranno essere messe in manutenzione sono definite nella tabella seguente: Server Postazioni di lavoro Notebook Stampanti di rete 1 Anno Anno Anno Sono esclusi i materiali di consumo (es. toner e cartucce per stampanti, tamburo fusore, ecc.) A) Server (anche di tipo RACK) Unità centrale (con tecnologie Multiprocessore e/o Raid) Tastiera Mouse Monitor accessori facenti strettamente parte del Polo Elaborativo B) Postazioni di lavoro Client Unità centrale Pag. 21/26

22 Tastiera Mouse Monitor Stampante individuale (qualsiasi tecnologia) accessori facenti strettamente parte della Stazione di Lavoro quali ad esempio Scanner di qualsiasi tipologia C) Notebook Unità centrale Mouse D) Stampanti di rete Unità di stampa connessa direttamente via seriale, parallela e/o USB ad un Polo elaborativi Server ovvero in LAN tramite scheda di rete, utilizzante la tecnologia LASER Attivazione del servizio La Ditta aggiudicataria dovrà verificare le funzionalità delle singole apparecchiature poste in manutenzione e redigere apposito "verbale di funzionalità. La Ditta aggiudicataria dovrà, peraltro, porre in manutenzione le componenti della singola apparecchiatura non funzionanti, dopo che la Amministrazione comunale avrà, eventualmente, provveduto alla riparazione della componente predetta. Evento in occasione del quale la Ditta aggiudicataria provvederà a redigere nuovo "verbale di funzionalità". Tutte le informazioni relative alle apparecchiature in manutenzione e gestione dovranno essere raccolte e gestite nel sistema informativo Websis. Pag. 22/26

23 2.2.2 Realizzazione del servizio In caso di difetto di funzionamento di una apparecchiatura in manutenzione, riscontrato e segnalato dal personale dell'amministrazione Comunale la Ditta aggiudicataria dovrà registrare sul sistema Websis la richiesta di intervento e dovrà intervenire con la massima sollecitudine, e comunque entro le 8 ore lavorative, onde eliminare le eventuali anomalie di funzionamento. In particolare il servizio dovrà assicurare: la diagnosi del guasto segnalato; il ripristino della perfetta funzionalità della apparecchiatura con eventuale sostituzione delle parti difettose; la documentazione delle parti sostituite, anche temporaneamente, e documentare l'intervento per permettere il ripristino funzionale delle apparecchiature; il test per la verifica dell avvenuto ripristino del buon funzionamento; eventuale trasferimento dei dati e riconfigurazione dell apparecchiatura (es. installazione Sistema operativo, join al dominio, ripristino periferiche ecc.) ove diversamente non convenuto con il Referente della Struttura Comunale, il corretto smaltimento delle componenti guaste rimosse e di ogni altro eventuale materiale (ad esempio imballaggio dei componenti usati per la riparazione) utilizzato durante l'intervento. N.B.: La proprietà delle componenti guaste rimosse sarà quindi, di norma, trasferita alla Ditta aggiudicataria. Nel caso si tratti di dispositivi di memorizzazione la Ditta aggiudicataria dovrà eliminare in modo permanente tutte le informazioni in esso contenute (es. formattizzazione a basso livello, distruzione fisica del HD, ecc.) Pag. 23/26

24 la tempestiva segnalazione al Referente della Struttura Comunale della avvenuta risoluzione del problema e aggiornamento del Sistema Informativo Websis; il rilascio di un rapporto di intervento con l indicazione dei tempi di apertura e chiusura dell intervento effettuato, i codici delle parti eventualmente sostituite; tale rapporto di intervento dovrà essere firmato dal personale della Ditta Aggiudicataria e dal Referente della Struttura detentrice o, in sua assenza o irreperibilità, all utente dell apparato. Copia di tale rapporto di intervento sarà consegnata al Referente della Struttura detentrice. Le parti da utilizzare per sostituire quelle guaste, saranno originali e garantite. La sostituzione di interi dispositivi delle apparecchiature o dell apparecchiatura stessa è ammessa solo quando lo impongano circostanze quali la non riparabilità del dispositivo interessato (mouse, tastiera, monitor, unità centrale, ecc.), o l impossibilità di assicurare in altro modo il tempestivo ripristino della funzionalità dell apparecchiatura (monitor spedito in laboratorio). La sostituzione temporanea di apparati rappresenta la chiusura dell intervento da un punto di vista contrattuale termine di ripristino del malfunzionamento ma a livello operativo la chiamata si ritiene chiusa con la restituzione dell apparato del cliente o con un rapporto tecnico che sancisca la consegna di un nuovo apparato (tecnologicamente uguale o superiore a quello sostituito) a titolo di sostituzione definitiva. La Ditta aggiudicataria provvederà a tracciare l intero processo e dei risultati parziali alimentando con le necessarie informazioni il già citato Sistema Informativo Websis. Qualora durante l'intervento, la Ditta aggiudicataria dovesse stabilire che non sussistono malfunzioni hardware e software ovvero Pag. 24/26

25 determinato da cause esterne o da uso improprio della apparecchiatura, la Ditta aggiudicataria non potrà addebitare alcun costo per il tempo impiegato Norme e vincoli del servizio Durante la realizzazione del Servizio la Ditta aggiudicataria dovrà rispettare tutte le norme di legge, i regolamenti e le procedure interne (di carattere Amministrativo, Tecnico, Contabile, Patrimoniale, Organizzativo, Comportamentale, ecc ) emanate dall Ente, dalla Ripartizione Innovazione Tecnologica; in particolare in materia di dismissione di supporti di memorizzazione non volatili provvederà, prima dell asporto, a certificare la cancellazione fisica e comunque l impossibilità di ricostruzione in alcun modo dei dati in esso contenuti. Gli interventi di manutenzione devono essere svolti presso l'amministrazione Comunale (modalità on-site) nei giorni lavorativi e in orario di ufficio. Per quanto riguarda il servizio di Manutenzione vale quanto già indicato nel paragrafo Help Desk: La Ditta Aggiudicataria dovrà indicare, a pena di esclusione, il tempo massimo di presa in carico della richiesta, ed il tempo medio e massimo per chiudere l intervento. I tempi saranno espressi in unita temporali lavorative nell ambito del calendario lavorativo comunale, come sopra indicato. Ad ogni modo l intervento di manutenzione deve essere risolutivo del guasto entro tre giorni lavorativi a partire dalla segnalazione da parte dell utente o Referente. Pag. 25/26

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Analisi della situazione iniziale

Analisi della situazione iniziale Linux in azienda Solitamente quando si ha un ufficio e si pensa all'acquisto dei computer la cosa che si guarda come priorità è la velocità della macchina, la potenza del comparto grafico, lo spazio di

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI

CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI 1 Indice CAPITOLATO TECNICO PREMESSE p. 4 Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE p. 5 Art. 2 OGGETTO p. 5 Art. 3 PREZZO p. 6 CAPO I STRUTTURA DEL SERVIZIO Art. 4 ASSISTENZA

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by

PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori PANDORA is powered by PANDORA Sistema di Telecontrollo per Ascensori l'espressione v a s o d i P a n d o r a viene usata metaforicamente per alludere all'improvvisa scoperta di un problema o una serie di problemi che per molto

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Art. 1 Oggetto Il presente modulo di assunzione di responsabilità (di seguito

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE Deliberazione Giunta Regionale 14 novembre 2014 n. 10/2637 Determinazioni in ordine a: "Promozione e coordinamento dell'utilizzo del patrimonio mobiliare dismesso dalle strutture sanitarie e sociosanitarie

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic. Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.it è un sistema integrato completo di tutti i moduli per eseguire

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Guida all'uso di StarOffice 5.2

Guida all'uso di StarOffice 5.2 Eraldo Bonavitacola Guida all'uso di StarOffice 5.2 Introduzione Dicembre 2001 Copyright 2001 Eraldo Bonavitacola-CODINF CODINF COordinamento Docenti INFormati(ci) Introduzione Pag. 1 INTRODUZIONE COS'È

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Perché un software gestionale?

Perché un software gestionale? Gestionale per stabilimenti balneari Perché un software gestionale? Organizzazione efficiente, aumento della produttività, risparmio di tempo. Basato sulle più avanzate tecnologie del web, può essere installato

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Regione Autonoma della Sardegna Assessorato degli Enti Locali Finanze ed Urbanistica Direzione Generale della Pianificazione Urbanistica Territoriale e della Vigilanza Edilizia Servizio della Pianificazione

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 597 del 23/01/2012 Proposta: DPG/2012/462 del 13/01/2012 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

OPER:01. Manuale dell'utente. it-it. Analisi operativa. Edizione 3. Scania CV AB 2015, Sweden

OPER:01. Manuale dell'utente. it-it. Analisi operativa. Edizione 3. Scania CV AB 2015, Sweden OPER:01 Edizione 3 it-it Manuale dell'utente Analisi operativa Scania CV AB 2015, Sweden Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale dell'utente è stato redatto per i meccanici e i tecnici

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Comune di Sanluri Provincia del Medio Campidano Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 66 del 26.11.2004. Sommario Art.

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO REGIONE BASILICATA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA INTEGRATO SERB ECM DELLA REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06)

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014 SIMATIC WinCC Runtime Professional V13 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 03/2014 - Architetture Novità

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli