APPALTO IN AREA VASTA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE PC CAPITOLATO SPECIALE INDICE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "APPALTO IN AREA VASTA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE PC CAPITOLATO SPECIALE INDICE"

Transcript

1 APPALTO IN AREA VASTA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE PC CAPITOLATO SPECIALE INDICE Art. 1 Oggetto dell appalto Art. 2 Sopralluogo Art. 3 Caratteristiche dei servizi richiesti Art. 4 Durata contrattuale Art. 5 Obblighi della Ditta appaltatrice Art. 6 Copertura assicurativa Art. 7 Segreto d ufficio Art. 8 Sicurezza sul lavoro Art. 9 Deposito cauzionale provvisorio e definitivo Art. 10 Presentazione dell offerta Art. 11 Avvalimento Art. 12 Partecipazione di R.T.I. e Consorzi Art. 13 Criterio di aggiudicazione Art. 14 Fasi della gara Art Verifica del contenuto delle dichiarazioni certificate Art. 16 Aggiudicazione definitiva Art. 17 Obblighi precedenti alla stipulazione del contratto Art. 18 Contratto Art. 19 Modalità di fatturazione e pagamento Art. 20 Revisione prezzi Art. 21 Controlli qualitativi e quantitativi Art. 22 Scioperi e causa di forza maggiore Art. 23 Contestazioni e penalità Art. 24 Divieto di cessione del contratto Art. 25 Risoluzione del contratto Art. 26 Recesso unilaterale Art. 27 Trattamento dei dati personali Art. 28 Foro competente Art. 29 Rinvio Art. 30 Competenze della Capofila della procedura e dei singoli soggetti contraenti Art. 31 Comunicazioni con le imprese e sito internet Art Responsabile del procedimento Pag. di 401

2 CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO IN AREA VASTA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE, RIPARAZIONE ED ASSISTENZA TECNICA, DI SERVIZI DI CALL CENTER E DI ALTRI SERVIZI (HELP DESK, IMAC, ASSISTENZA SOFTWARE E ASSISTENZA SPECIALISTICA SISTEMISTICA), SU SISTEMI HARDWARE E SOFTWARE, AMMINISTRATIVI E SANITARI, ESCLUSI TUTTI I SISTEMI ELETTROMEDICALI. C.I.G CE N. GARA PROCEDURA APERTA PREMESSA Con deliberazione n del 05/11/2004 la Regione Veneto ha indicato le linee di indirizzo per la costituzione delle Aree Vaste, con l obiettivo di pervenire ad una razionalizzazione delle risorse mediante una forte integrazione tra i servizi di due o più aziende ULSS o ospedaliere, da formalizzare con apposita convenzione; Con riferimento alla D.G.R. n del 12/09/2006, il Segretario Regionale Sanità e Sociale, con nota prot. n / del 16/03/2007, ha individuato l ULSS n.20 quale Azienda capofila per l Area Vasta della Provincia di Verona. L ULSS n.20 di Verona è Azienda capofila per l espletamento della presente gara d appalto a favore: - dell Azienda Ulss 20 di Verona - dell Azienda Ospedaliera di Verona - dell Azienda Ulss 21 di Legnago (VR) - dell Azienda Ulss 22 di Bussolengo A tale scopo i Direttori Generali delle suddette ULSS hanno conferito Procura Speciale all Azienda ULSS n.20 di Verona indicante i quantitativi da fornire ed il relativo periodo di fornitura. Con deliberazione n. 25 del 20/01/2010, esecutiva ai sensi di legge, il Direttore Generale dell ULSS n.20 ha disposto di procedere, mediante procedura aperta, all aggiudicazione della fornitura di cui al successivo art. 1. ART.1 - OGGETTO DELL APPALTO Il presente Capitolato ha per oggetto i servizi di manutenzione, riparazione ed assistenza tecnica, di servizi di Call Center e di altri servizi (Help Desk, IMAC, assistenza software e assistenza specialistica sistemistica), su sistemi hardware e software, amministrativi e sanitari, esclusi tutti i sistemi elettromedicali, rivolto alle Aziende Sanitarie Ulss n. 20 di Verona, Ulss n. 22 di Bussolengo ed Azienda Ospedaliera di Verona, per la durata di cinque anni. Invece per l Azienda Ulss n. 21 di Legnago avrà la durata di due anni, così come previsto all art. 4 del presente Capitolato. L importo annuo dell appalto viene stimato in ,00 oltre ad IVA. Considerando che per l Azienda Ulss 21 di Legnago il presente appalto avrà la durata di 2 anni anziché 5, è stato fissato come base d asta al ribasso, l importo complessivo quinquennale di ,00 oltre ad IVA. In particolare, i servizio richiesti riguardano: a) Servizio di manutenzione, riparazione ed assistenza tecnica delle attrezzature informatiche (PC, portatili, server, monitor, stampanti, scanner, unità di backup, storage, plotter e relativi accessori) collocate in tutti i plessi delle Aziende Sanitarie da erogarsi in conformità alle modalità indicate al paragrafo Servizio on site di assistenza e manutenzione delle attrezzature informatiche (hardware) e Software di gestione delle richieste del Capitolato Speciale Pag. di 402

3 b) Servizio di Call Center ricezione e registrazione di tutte le richieste provenienti dagli utenti delle Aziende Sanitarie, (tramite apposito programma informatizzato fornito dalla ditta aggiudicataria, qualora le singole Aziende Sanitarie non decidano di usarne uno proprio; il servizio dovrà essere erogato in conformità alle modalità indicate al paragrafo Call Center del Capitolato Speciale. c) Altri Servizi (Help Desk, IMAC, Assistenza software e Servizio di assistenza specialistica sistemistica, mediante fornitura di giornate di servizio o di personale presente in loco se richiesto dalla competente Azienda Sanitaria, da effettuarsi con personale che opererà direttamente presso le strutture delle Aziende Sanitarie in conformità alle modalità indicate al paragrafo Altri Servizi del Capitolato Speciale ART. 2 - SOPRALLUOGO Le imprese che intendono partecipare alla gara sono obbligate ad effettuare, pena l esclusione, un sopralluogo presso le sedi dell l Azienda Ulss 20 di Verona, dell Azienda Ospedaliera di Verona, dell Azienda Ulss 21 di Legnago e dell Azienda Ulss 22 di Bussolengo, concordandolo con i seguenti rispettivi referenti: - Azienda Ulss 20 di Verona: sig. Lorenzo Sabaini tel. 045/ Azienda Ospedaliera di Verona: sig. Alberto Fontana tel 045/ Azienda Ulss 21 di Legnago: sig. Giorgio Rizzi tel. 0442/ Azienda Ulss 22 di Bussolengo: sig. Alessandro Martino tel. 045/ Il sopralluogo dovrà essere effettuato dal 01/02/2010 al 12/03/2010: Al termine del sopralluogo verrà rilasciata apposita attestazione che dovrà essere allegata alla documentazione richiesta per l ammissione alla gara. ART. 3 CARATTERISTICHE DEI SERVIZI RICHIESTI I servizi dovranno essere svolti nell ambito dei territori di competenza delle Aziende Ulss n. 20 di Verona, n. 21 di Legnago, n. 22 di Bussolengo e delle sedi dell Azienda Ospedaliera di Verona, (coincidenti complessivamente con il territorio dell intera Provincia di Verona). Si riferiscono principalmente a circa stazioni di lavoro, in graduale estensione. La distribuzione puramente indicativa dei posti di lavoro delle Aziende Sanitarie è la seguente: Ulss 20 di Verona: Ospedale - San Bonifacio circa 500 Via Salvo d Acquisto Verona circa 100 Via Valverde Verona circa 100 Via Murari Bra Verona circa 100 Altre sedi (comuni vari) circa 500 Ulss 21 di Legnago: Ospedale - Legnago circa 600 Bovolone circa 150 Nogara circa 50 Zevio circa 100 Altre sedi (comuni vari) circa 100 Ulss 22 di Bussolengo: Sedi varie di Bussolengo circa 500 Villafranca di Verona circa 150 Isola della Scala circa 150 Altre sedi (comuni vari) circa 200 Azienda Ospedaliera di Verona: Ospedale Civile Maggiore - Verona circa 1300 Ospedale Policlinico - Verona circa 1100 Pag. di 403

4 Trasfusionale (San Bonifacio, Bussolengo, Legnago) circa 50 Altre sedi (Verona) circa 150 L elenco rispecchia lo stato attuale delle soluzioni organizzative e funzionali adottate dalle Aziende Sanitarie e pertanto è suscettibile di tutte le variazioni che le Aziende dovessero ritenere necessarie per l'ottimale svolgimento delle proprie attività (es. trasferimenti di servizi, reparti, sedi, uffici, etc.). A) Hardware oggetto del contratto L hardware oggetto del contratto è costituito dalle apparecchiature informatiche della seguente tabella 1, suddivise per Azienda Sanitaria: Apparecchiature Ulss 20 Verona Ulss 21 Legnago Ulss 22 Bussolengo Azienda Ospedaliera Personal computer Portatili Server (Intel AMD) Stampanti ad aghi Stampanti laser tipo Stampanti laser tipo Stampanti a getto Stampanti termiche Scanner Unità di backup Storage esterni Plotter I quantitativi indicati potranno variare in più o in meno sui numeri totali dichiarati nella misura del 20%, senza che la ditta aggiudicataria possa, per effetto di detta variazione, avanzare alcuna richiesta di aggiornamento dei costi del servizio. Le apparecchiature oggetto dei servizi sono state acquisite dalle Aziende Sanitarie nel corso degli anni, pertanto sono di marche e modelli diversi e presentano caratteristiche tecnologiche e stato di conservazione non uniformi. Per le stampanti laser qualificate come tipo 1 è richiesta la ricerca guasto e l eventuale sostituzione ad opera della ditta aggiudicataria (parti o stampante intera) con materiale fornito dalla azienda sanitaria mentre per le stampanti laser di tipo 2 e per tutti gli altri tipi di stampante, è richiesta la manutenzione completa come specificato al paragrafo C: Servizio on site di assistenza e manutenzione delle attrezzature informatiche (hardware) B) Software presente nell hardware oggetto del contratto A titolo esclusivamente indicativo si elencano alcuni dei pacchetti software in uso presso le Aziende Sanitarie: Windows nelle sue varie versioni in modalità client e server; Linux nelle sue varie versioni; Personal Communication, Client Access e Bosanova nelle varie versioni Windows per collegamenti in emulazione 5250; Emulatore VT220; Microsoft Office nelle varie versioni; Posta elettronica Microsoft Outlook, Outlook Express, Horde, Zimbra e Lotus Domino; Microsoft Terminal Server; Microsoft Active Directory; Antivirus Norton, Trend Micro, F-Secure e CA-eTrust; Controllo remoto VNC e Tivoli; Pag. di 404

5 Single Sign On Secure Login; VMWare; Programmi vari di utilità ( Winzip, Nero, ecc); Suite Ca-DSM (Asset Management, Remote Control, Software Distribution); Veritas backup. C) Servizio on site di assistenza e manutenzione delle attrezzature informatiche (hardware) e software di gestione delle richieste E richiesto un servizio di assistenza tecnica, manutenzione e riparazione delle attrezzature informatiche (tranne stampanti laser tipo 1), tramite personale qualificato. Il servizio sarà erogato on-site presso le sedi delle Aziende Sanitarie, anche avvalendosi di persone sempre presenti in loco qualora la singola Azienda Sanitaria lo richieda, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 17.30, sabato e festività escluse ed avrà lo scopo di garantire il corretto funzionamento delle apparecchiature e, nel caso di guasti o malfunzionamenti, di ripristinarle in condizioni di efficienza, ivi inclusa ogni attività per il regolare funzionamento del sistema operativo e del corredo applicativo. Ogni Azienda Sanitaria, se richiesto e a propria discrezione, potrà mettere a disposizione della ditta aggiudicataria gli opportuni spazi, all interno di proprie strutture, da adibire a magazzino e/o laboratorio gestito dal personale della ditta stessa, al fine di consentire alla ditta aggiudicataria di ottimizzare i tempi di intervento e di rispettare al meglio i livelli di servizio richiesti. La ditta aggiudicataria dovrà mantenere in perfetto stato i locali di proprietà di ciascuna Azienda Sanitaria ad essa affidati per assicurare le prestazioni contrattuali da effettuare in loco. Tutti gli eventuali danni ai beni immobili e mobili, imputabili al personale della ditta aggiudicataria, dovranno essere sollecitamente riparati con oneri a carico della stessa. La ditta aggiudicataria si impegna a riparare, a manutenere e ad assistere tutte le attrezzature informatiche di proprietà o in uso a vario titolo presso le Aziende Sanitarie (tranne le stampanti laser tipo 1 ), e si farà carico a propria cura e spese, della fornitura, della sostituzione o della riparazione dei componenti difettosi non in garanzia con analoghi nuovi di uguali o superiori caratteristiche. Le stazioni di lavoro potranno essere suddivise in "urgenti" e "non urgenti " dal personale dei Sistemi Informativi di ciascuna Azienda Sanitaria o loro incaricati per identificare automaticamente la priorità delle richieste. Le richieste urgenti potranno riguardare un numero di stazioni di lavoro non superiore al 25% del parco da manutenere di ciascuna Azienda Sanitaria e avranno la precedenza sulle altre. E facoltà di ogni Azienda produrre l elenco delle attrezzature qualificate come urgenti oppure qualificarle come tali al momento dell inoltro delle richieste. Dopo la segnalazione del guasto, la ditta aggiudicataria dovrà intervenire nel rispetto dei livelli di servizio previsti, previ precisi e preliminari accordi con gli utenti finali onde pianificare correttamente gli interventi (tempistica, orario di accesso, eventuale presenza del personale della struttura, eventuale recupero dati). Se gli accordi presi con gli utenti finali contrastano con i livelli di intervento previsti, dovranno essere scritti. In caso di guasto non immediatamente riparabile e su indicazione dell Azienda Sanitaria di riferimento, la ditta aggiudicataria dovrà sostituire l apparecchiatura guasta con un altra di sua proprietà, fornita in comodato d uso all Azienda Sanitaria, con caratteristiche uguali o superiori a quelle dell apparecchiatura da riparare. L attrezzatura in comodato d uso potrà essere recuperata dalla ditta aggiudicataria solo nel momento in cui sarà riattivata in servizio l apparecchiatura riparata. Nel caso in cui l apparecchiatura guasta venga giudicata non riparabile da parte della Ditta appaltatrice, l apparecchiatura in comodato d uso resterà a disposizione fino al momento in cui l Azienda Sanitaria provvederà alla sua sostituzione. Pag. di 405

6 In caso di guasti ad apparati in garanzia, la ditta aggiudicataria segnalerà il tipo di guasto seguendo la procedura indicata dalla singola Azienda Sanitaria. In attesa dell intervento della ditta che ha in garanzia l apparato e su richiesta dell Azienda Sanitaria di competenza, la ditta aggiudicataria provvederà alla sostituzione temporanea dell apparato guasto con attrezzatura equivalente (periferica muletto ) ed alla eventuale reinstallazione del software e travaso dei dati. Al rientro dalla garanzia il personale della ditta aggiudicataria dovrà provvedere all eventuale re-installazione del software e travaso dei dati dalla periferica muletto. Saranno a carico della ditta aggiudicataria tutte le eventuali attività di trasferimento dei dati e dei programmi e di imballo e trasporto. Sull'attrezzatura ritirata per riparazione dovrà essere apposta un etichetta indicante il numero del ticket della richiesta di intervento. Sono a carico della ditta aggiudicataria le eventuali spese di spedizione degli apparati guasti e coperti da garanzia non on site (tipicamente i pc portatili), la compilazione degli opportuni documenti accompagnatori e la tenuta della documentazione attestante la presa in carico da parte di terzi dei beni in garanzia inviati in riparazione. In ogni caso l eventuale sostituzione di pezzi di ricambio extra-contrattuali dovrà essere preventivamente autorizzata dai rispettivi Servizi Informatici, sulla base di un preventivo dettagliato e fatturata a parte. Qualora sia rilevata la necessità della sostituzione o della riparazione dell hard disk, la ditta aggiudicataria dovrà preventivamente eseguire il salvataggio dei dati recuperabili presenti sul disco stesso. Una volta sostituito il disco fisso, la ditta aggiudicataria dovrà ripristinare i dati precedentemente salvati. Il disco fisso sostituito dovrà obbligatoriamente essere consegnato all Azienda Sanitaria di competenza per motivi di tutela della privacy. E onere della ditta aggiudicataria il recupero, da Internet o direttamente dal produttore, dei driver software per i prodotti hardware in uso, periferiche collegate incluse, per eventuali reinstallazioni. Le riparazioni dovranno essere condotte utilizzando componenti nuovi, oppure, per i soli componenti non più reperibili sul mercato, garantiti come nuovi, ma in ogni caso con caratteristiche tecniche non inferiori ai pezzi sostituiti. La ditta aggiudicataria si impegna a sostituire, a proprie spese, qualsiasi parte guasta o deteriorata, compresi i componenti meccanici, i rulli trascinatori, tastiere e mouse, ad esclusione soltanto dei seguenti articoli che sono considerati materiali di consumo: - Unità fusori; - Kit di manutenzione; - Toner e DRUM (unità di sviluppo) per stampanti laser; - Cartucce d inchiostro per stampanti a getto d inchiostro; - Testine di stampa per stampanti ad aghi, getto d inchiostro o termiche. La ditta aggiudicataria, prima di restituire all utente un'apparecchiatura riparata o aggiornata, dovrà verificarne il corretto funzionamento, per evitare interventi multipli ingiustificati su una medesima apparecchiatura. La ditta aggiudicataria, all atto della riconsegna, accerterà congiuntamente all utente il ripristino della funzionalità originaria. Per ogni intervento, il personale della ditta aggiudicataria, utilizzando il software multiutenza di gestione delle richieste fornito dall aggiudicataria o messo a disposizione dalle singole Aziende, dovrà: Pag. di 406

7 verificare la congruenza delle informazione riportate nella base dati di gestione delle attrezzature informatiche (marca, modello, matricola, ubicazione con sede piano telefono, inventario, etc.) ed eventualmente aggiornarle; registrare dettagliatamente le attività svolte e i pezzi eventualmente sostituiti; a conclusione dell intervento, stampare il rapporto di chiusura che dovrà essere controfirmato dal personale dell Azienda Sanitaria che ha in carico il bene mantenuto e conservarlo per qualsiasi verifica. D) Call Center Il servizio di Call Center rappresenta il primo contatto con l utenza ed è responsabile della gestione di tutte le chiamate e del loro inoltro alle strutture competenti. Il Call Center per l Azienda Ospedaliera di Verona, sarà gestito all interno di una sede messa a disposizione dalla ditta aggiudicataria. La ditta aggiudicataria dovrà garantire un servizio di Call Center disponibile dal lunedì al venerdì, sabato e festività escluse, dalle ore 8.00 alle ore 18.00, con proprio numero verde di cui sosterrà completamente i costi, che dovrà essere in grado di: raccogliere tutte le richieste degli utenti dell Azienda Sanitaria; per ogni chiamata, registrare sul software di gestione delle richieste, nominativo e numero di telefono dell utente chiamante, data, ora, motivo della chiamata, livello di priorità, eventuale numero di inventario e/o matricola dell attrezzatura guasta, operatore di Call Center che registra la chiamata ed altre eventuali informazioni da concordare; fornire all utente il numero di ticket della richiesta a cui far riferimento per le fasi successive dell intervento (elenco degli interventi svolti con l indicazione dei tempi dedicati, data e ora di inizio intervento, data e ora di chiusura dell intervento, descrizione dettagliata della risoluzione del problema, software eventualmente installato o modificato, nome dell operatore che ha svolto l intervento). Il sistema dovrà consentire la misurazione del tempo di attesa di ciascuna telefonata. Si richiede che, nel mese, sia garantito il 90 per cento di risposte entro i 20 secondi salvo eventi straordinari quali, ad esempio, caduta di sistemi o della rete. La ditta aggiudicataria produrrà opportuni report mensili, per ciascuna Azienda Sanitaria, nei quali verranno presentate le statistiche ed i tempi di risposta relativi al mese in esame, al fine di valutare il rispetto dei livelli di servizio richiesti. E) Altri Servizi La ditta aggiudicataria dovrà garantire le giornate di servizio previste nella tabella 2 (8 ore a giornata), da effettuarsi direttamente presso le strutture delle Aziende Sanitarie e secondo modalità che saranno concordate con ciascuna Azienda Sanitaria contraente, ivi compresa la possibilità di avere personale della ditta aggiudicataria sempre presente in loco tutti i giorni lavorativi dal Lunedì al Venerdì, esclusi sabati e festivi (circa 250 gg/annui). Le giornate di servizio verranno utilizzate prevalentemente per la copertura delle seguenti attività accessorie: a) Servizio di Help Desk Sarà responsabile della gestione delle chiamate attivate dal Call Center o del loro inoltro alle strutture competenti, qualora non sia in grado di fornire immediato supporto per la risoluzione. Impiegherà il medesimo software utilizzato dal Call Center. Per la sola azienda Ulss 21 di Legnago, il personale di Help-desk si farà carico anche di essere il primo contatto con l utenza e delle seguenti attività: registrazione delle chiamate telefoniche e di quelle pervenute tramite , fax, segreteria telefonica, raccolta delle richieste e loro registrazione con modalità simili a quanto descritto nel precedente punto D. Call-center, utilizzando sempre il medesimo software di gestione delle richieste fornito dalla Ditta aggiudicataria. Pag. di 407

8 b) Servizio IMAC (Install, Move, Add, Change). Il servizio IMAC dovrà garantire le seguenti attività on site: installazione, configurazione e personalizzazione delle stazioni di lavoro con il relativo software (Sistema operativo, Office, Antivirus, Moduli applicativi, etc.); spostamento delle stazioni di lavoro nell ambito delle strutture di ciascuna Azienda Sanitaria, comprensivo di tutte le attività correlate (collegamento alla rete, configurazione dei parametri di rete, collaudo, etc.); aggiornamento software (installazione software di nuove versioni, patch, etc.); aggiornamento hardware (installazioni periferiche, accessori, etc.) solo per Ulss21: messa in rete e configurazione di sistemi alternativi di stampa (es. fotocopiatrici/stampante di rete, scanner di rete, altri apparati appartenenti al sistema informatico aziendale anche se non inclusi nel servizio di manutenzione). c) Servizio di assistenza software. Il servizio dovrà garantire le seguenti attività: configurazione della stazione di lavoro; identificazione e risoluzione di problematiche software; assistenza all'utilizzo dei prodotti software; reinstallazione dei prodotti e delle applicazioni nel caso di perdita o di danneggiamento della configurazione; supporto per l'eliminazione di eventuali virus; correzioni dei malfunzionamenti software; formazione ed assistenza agli utenti sulle funzionalità attivate; assistenza tecnica ai fornitori di software in uso presso le Aziende Sanitarie, con modalità da concordare, per le attività di test e manutenzione degli stessi. d) Servizio di assistenza specialistica sistemistica Il personale dedicato a questo servizio dovrà essere in possesso di certificato Microsoft MCSE e VMWare Certified Professional nonché con comprovate competenze sulle più diffuse distribuzioni linux, dovrà erogare servizi all interno dei relativi ambienti operativi. TABELLA RIASSUNTIVA DEI SERVIZI RICHIESTI La seguente tabella riassume i servizi richiesti da ciascuna Azienda Sanitaria. Le giornate/uomo riportate nella seguente tabella, potranno essere fatturate solo se effettivamente erogate a seguito di richiesta scritta del competente Servizio Informatica: TABELLA N. 2 AZIENDE SANITARIE Azienda Ulss 20 Ulss 21 Ulss 22 Ospedaliera I Manutenzione Hardware Sì Sì Sì Sì II Software di gestione richieste Sì Sì Sì No (è in uso il sw HDA Help Desk Advanced della ditta Pat s.r.l.) Call Center No No No Sì III IV Help desk No 1 persona in loco (250gg annui per 8 No No Pag. di 408

9 V VI Numero giornate richieste per anno a consumo per servizio IMAC e assistenza software Numero giornate richieste per anno a consumo per servizi di assistenza specialistica sistemistica ore/die 50 gg. da 3 persone in 8 ore loco (250gg annui per 8 ore/die 0 20 gg. da 8 ore 50 gg. da 8 ore Le giornate a consumo saranno utilizzate solo su richiesta scritta delle Aziende Sanitarie e saranno fatturate e liquidate solo quelle effettivamente svolte. Le Aziende Sanitarie non sono comunque obbligate al consumo totale delle giornate indicate nella tabella 2. L articolazione oraria (inizio/fine) delle giornate di servizio fornite (di 8 ore/die), sarà concordata con le singole Aziende Sanitarie e la ditta aggiudicataria dovrà dotarsi di idoneo strumento di verifica delle presenze del proprio personale. Unicamente per l azienda Ulss 21, le persone previste ai punti IV e V della tabella 2, potranno essere utilizzate per una percentuale fino al 40% dell orario di lavoro, per attività di manutenzione hardware on site, fermo restando che la Ditta aggiudicataria dovrà mantenere i livelli di servizi previsti all art. 5 punto B del presente Capitolato, prevedendo l aggiunta di persone, senza oneri aggiuntivi, qualora i livelli non venissero rispettati. ART. 4 DURATA CONTRATTUALE Per l Azienda Ospedaliera di Verona, per l Azienda Ulss 20 di Verona e per l Azienda Ulss 22 di Bussolengo il contratto avrà la durata di 5 anni a decorrere dal mese successivo all avvenuta comunicazione, da parte dell Azienda capofila, dell avvenuta efficacia dell aggiudicazione a seguito della positiva verifica del possesso dei requisiti prescritti, ex art. 11, comma 9 del D. Lgs 163/2006. L Azienda Ulss capofila si riserva la facoltà di rinnovare il contratto per altri due anni, previa verifica delle ragioni di convenienza e pubblico interesse che lo giustifichino. NB: Per l Azienda Ulss 21 di Legnago il contratto avrà la durata di due anni, decorrenti come sopra, con riserva di rinnovo da comunicarsi in forma scritta, per un periodo massimo di 2 anni, entro 6 mesi prima della data di scadenza. I contratti verranno stipulati singolarmente da ogni Azienda Ulss/Ospedaliera per quanto di competenza Per tutto l arco temporale di durata del contratto l appaltatore si impegna a fornire, agli stessi patti e condizioni contrattuali, le prestazioni che si riveleranno necessarie alle Committenti per il soddisfacimento dell interesse pubblico perseguito. Nel caso in cui il servizio venisse aggiudicato ad una ditta diversa da quelle che stanno svolgendo attualmente il servizio, questa dovrà concordare con la nuova aggiudicataria le modalità di passaggio/ consegna, in modo tale che il servizio non subisca interruzione alcuna. Qualora, prima della scadenza del contratto d appalto, non sia stato possibile individuare il nuovo aggiudicatario con procedura ad evidenza pubblica, l Azienda Capofila può disporre la proroga del contratto in scadenza alle condizioni originarie, per il periodo strettamente necessario per pervenire alla nuova aggiudicazione e, comunque, per un periodo massimo di 180 giorni. ART. 5 OBBLIGHI DELLA DITTA APPALTATRICE Nell esecuzione del servizio, la Ditta appaltatrice è tenuta alla scrupolosa osservanza delle leggi, dei regolamenti, dei contratti collettivi di lavoro e di ogni altra normativa vigente od emanata, sia in rapporto alle modalità di esecuzione dei lavori, sia nei confronti del personale dipendente.tutti gli obblighi e gli oneri assicurativi antinfortunistici, assistenziali e previdenziali sono a carico dell'appaltatrice, la quale ne è la sola responsabile, anche in deroga alle norme che disponessero Pag. di 409

10 l'obbligo del pagamento o l'onere a carico dell'appaltante o in solido dell'appaltante con l appaltatrice, con esclusione d'ogni diritto di rivalsa nei confronti dell'ulss. A) Modalità di copertura dei servizi e requisiti del personale Spetta alla ditta aggiudicataria la direzione operativa dei servizi appaltati per l'intera durata contrattuale. Alle Aziende Sanitarie spetta la supervisione ed il controllo delle prestazioni rese dal personale inviato dall'aggiudicatario per l'esecuzione dei servizi. La ditta aggiudicataria dovrà comunicare alle rispettive Aziende Sanitarie il nome di un proprio referente con relativo recapito telefonico/cellulare, che avrà compito di coordinamento dei tecnici e di interfaccia con le Aziende stesse, e con il quale saranno pianificate nella fase di avvio del contratto le attività di servizio. La ditta aggiudicataria impiegherà personale di sicura moralità ed in grado di osservare diligentemente tutte le norme, le disposizioni generali ed i regolamenti disciplinari in vigore presso le Aziende Sanitarie, impegnandosi a sostituire a richiesta o di propria iniziativa elementi che costituissero motivo di lamentele da parte dell'azienda Sanitaria di riferimento. Tutti dovranno mantenere in servizio un contegno corretto e rispettoso ed il segreto professionale (art. 622 c.p.) su fatti e circostanze concernenti l'organizzazione e l'andamento delle Aziende Sanitarie dei quali abbiano avuto notizia durante l'espletamento del servizio e rispettare ed applicare scrupolosamente i regolamenti dei singoli Servizi. Qualora un Azienda Sanitaria commissioni le attività di assistenza/manutenzione congiuntamente a quelle previste nei servizi accessori, con personale della ditta aggiudicataria sempre presente in loco, i tecnici della ditta stessa dovranno svolgere le attività in modalità interscambiabile, senza nulla eccepire sul mansionario. E fatto obbligo per l azienda aggiudicataria di dotare, a proprie spese, il proprio personale di adeguati strumenti di lavoro hardware e software (personal computer, cellulare aziendale, automezzo con capacità idonea). Tesserino con foto - divisa La ditta aggiudicataria dovrà assicurare ai propri dipendenti una adeguata formazione ed un aggiornamento professionale periodico. Non potrà essere utilizzato personale di nuova assunzione senza che questo sia stato sottoposto preventivamente ad un addestramento teorico-pratico da parte della Ditta. In caso di avvicendamento del personale nel corso del rapporto contrattuale, la Ditta aggiudicataria si impegna ad affiancare la persona subentrante al personale in loco fino al raggiungimento di una adeguata autonomia Nei limiti del possibile si richiede che il personale della ditta aggiudicataria in servizio presso una Azienda Sanitaria rimanga in servizio sempre nella stessa Azienda. Per il servizio di Call Center, di manutenzione, riparazione e assistenza tecnica per l Azienda Ospedaliera di Verona, deve essere prevista una fase di subentro della durata di 60 giorni durante la quale le chiamate verranno raccolte dal call center della Ditta Aggiudicataria e girate al servizio di assistenza dell aggiudicataria che fungerà da unico referente per tutte le problematiche inerenti alle attrezzature affiancando i propri tecnici a quelli della ditta uscente. Per l Azienda ULSS 21 di Legnago, la Ditta aggiudicataria si impegna a riassumere il personale già operante con le medesime mansioni. Il tutto al fine di garantire continuità nell erogazione dei servizi previsti ai punti IV e V della tabella 2). Altre decisioni devono essere concordate con il responsabile dell Ufficio Informatico dell Ulss medesima. B) Livelli di servizio. Pag. di 4010

11 La ditta aggiudicataria si impegna a rispettare i seguenti livelli di servizio: Call center: rispetto degli orari previsti per il servizio, risposta alle chiamate degli utenti entro 20 secondi nel 90% dei casi nel mese, comunicazione immediata del n. di ticket e trasferimento chiamata all help desk. Help desk: rispetto degli orari previsti per il servizio, presa in carico della chiamata e chiusura dell intervento di primo livello entro 8 minuti dal trasferimento di chiamata dal Call Center, incluso eventuale trasferimento di chiamata al secondo livello. Server: presa in carico della chiamata entro 4 ore lavorative; chiusura con esito positivo, compresa eventuale sostituzione, entro il giorno lavorativo successivo dal momento in cui l Help Desk passa la chiamata; PC, Workstation, stampanti, monitor, accessori e altro non urgenti: chiusura con esito positivo, compresa eventuale sostituzione, entro 16 ore lavorative dal momento in cui l Help Desk passa la chiamata. PC, Workstation, stampanti, monitor, accessori e altro urgenti: chiusura con esito positivo, compresa eventuale sostituzione, entro 8 ore lavorative dal momento in cui l Help Desk passa la chiamata. I tempi di risoluzione dei guasti sopra espressi, devono essere calcolati a partire dal momento in cui la chiamata viene inoltrata alla Ditta aggiudicataria. Il mancato rispetto dei livelli di servizio comporta l applicazione delle penali previste all art 23 - Contestazioni e penalità, previa contestazione scritta ed eventuali contro deduzioni. ART. 6 - COPERTURA ASSICURATIVA La Ditta aggiudicataria del servizio e responsabile per qualsiasi danno arrecato durante lo svolgimento dei servizi e per cause a questi inerenti, alle persone, agli immobili ed ai beni di proprietà delle Aziende sanitarie. La Ditta aggiudicataria dovrà garantire i servizi richiesti dal presente appalto con un unica polizza assicurativa a favore di tutte le Aziende Sanitarie che dovranno essere specificatamente indicate, contro tutti i rischi (All Risk), oltre alla garanzia RCT e RCO che preveda la copertura dei danni, con un massimale non inferiore ad Euro ,00 per ogni sinistro per persona danneggiata e con pari limite minimo per danni a cose ed animali, senza limitazioni di numero. La polizza, che non dovrà prevedere franchigie o scoperti a carico delle Aziende Sanitarie Committenti, dovrà essere valida per tutta la durata dell appalto e fino al termine del periodo di gestione, con l esclusione della facoltà di recesso da parte della compagnia Assicuratrice e dell azione di rivalsa nei confronti del Committente. Contraente della polizza dovrà essere la Ditta appaltatrice mentre risulteranno assicurati, congiuntamente, la stessa e ciascuna Azienda Sanitaria committente. Nel caso che in cui l aggiudicatario del presente appalto risultasse un raggruppamento di imprese, le coperture assicurative dovranno essere presentate con unica polizza, valida ed efficace per tutte le imprese associate. Una copia della suddetta polizza dovrà essere fornita a ciascuna Azienda Sanitaria prima dell'inizio del servizio. ART. 7 SEGRETO D UFFICIO l dipendenti della Ditta aggiudicataria dovranno mantenere il segreto d ufficio su fatti o circostanze concernenti l organizzazione e l andamento delle Aziende Sanitarie delle quali abbia avuto notizia durante l espletamento del servizio. Le Aziende Sanitarie pertanto faranno allontanare dal servizio i dipendenti della Ditta aggiudicataria che divulgheranno pareri, impressioni, notizie sul personale, sui pazienti, sulle terapie od altro. Il titolare della Ditta dovrà informare di quanto sopra i propri dipendenti e vigilare nel rispetto della norma. ART. 8 SICUREZZA SUL LAVORO All'appaltatore fa carico ogni responsabilità inerente all'esecuzione del servizio, e la responsabilità per gli infortuni del personale addetto, che dovrà essere opportunamente addestrato ed istruito. Per Pag. di 4011

12 problematiche connesse con l operare dei propri dipendenti, si dovrà far riferimento all Azienda Sanitaria committente tramite il personale di reparto o servizio, in quanto l estrema versatilità delle procedure sanitarie potrebbe introdurre rischi normalmente non presenti in altri ambienti. La valutazione dei rischi propri dell appaltatore nello svolgimento della propria attività professionale resta a carico dello stesso, come la redazione dei relativi documenti e la informazione/formazione dei propri dipendenti. Infatti per quanto attiene ai costi relativi alla sicurezza propri di ogni datore di lavoro e quantificati dallo stesso, in base a diretta responsabilità nei confronti dei propri dipendenti ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., l amministrazione appaltante ha solo un onere di vaglio, ai sensi dell art. 86, comma 3/bis del D.Lgs.163/2006. La/e Ditta/e appaltatrice/i sono tenute a garantire il rispetto di tutte le normative riguardanti l igiene e la sicurezza sul lavoro con particolare riferimento alle attività che si espleteranno presso le strutture e i locali di ciascuna Azienda Sanitaria. Anche in caso di lavori dati in subappalto, la/e appaltatrice/i saranno tenute a garantire il rispetto di tutte le normative riguardanti l igiene e la sicurezza sul lavoro ed in specifico: la gestione dei subappaltatori, la gestione dei rapporti fra i subappaltatori la gestione delle reciproche interazioni di rischio, la cooperazione tra il datore di lavoro e tra gli stessi e gli eventuali lavoratori autonomi. Per quanto concerne i rischi da interferenze, intese come sovrapposizioni di attività lavorative aventi sia una contiguità fisica e di spazio, sia una contiguità produttiva tra diversi lavoratori che rispondendo a datori di lavoro diversi, a norma dell art. 26, comma 1 del D.Lgs 81/2008 e s.m.i., i lavoratori possono essere tra di loro coordinati, ai fini della loro sicurezza, solo se i datori di lavori stessi si coordinano. A tal fine, a norma dell art. 26, comma 3 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., i Servizi di Prevenzione Protezione delle Aziende Sanitarie che partecipano al presente appalto, hanno eseguito una valutazione dei rischi interferenziali, attraverso la redazione dei DUVRI (Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali). Per quanto riguarda i rischi interferenziali (D.U.V.R.I.), l'importo degli oneri della sicurezza risulta essere pari a ZERO per tutte e quattro le Aziende sanitarie interessate al presente appalto. In caso di modifiche di carattere tecnico, logistico o organizzativo incidenti sulle modalità realizzative del presente appalto, il DUVRI potrà essere aggiornato da ogni Azienda Sanitaria, anche su proposta dell'esecutore del contratto. Tale documento potrà, inoltre, essere integrato su proposta dell'aggiudicatario da formularsi entro 30 giorni dall'aggiudicazione ed a seguito della valutazione del committente. La gestione dei rischi professionali specifici connessi all espletamento delle attività proprie, è di esclusiva competenza e responsabilità dell Appaltatore a cui spetta la fornitura dei D.P.I. è a carico dell appaltatore. Il personale della/e Ditta/e appaltatrice/i deve essere munito di apposita tessera di riconoscimento corredata di fotografia, contenente le generalità del lavoratore e l indicazione del datore di lavoro. I lavoratori sono tenuti ad esporre detta tessera di riconoscimento. Tale obbligo grava anche in capo ai lavoratori autonomi che esercitano direttamente la propria attività nel medesimo luogo di lavoro, i quali sono tenuti a provvedervi per proprio conto. Per quanto non espressamente previsto dal presente C.S.A., si rinvia alla normativa vigente in materia di sicurezza. ART. 9 - DEPOSITO CAUZIONALE PROVVISORIO E DEFINITIVO DEPOSITO CAUZIONALE PROVVISORIO Ai fini dell ammissione alla gara i concorrenti dovranno allegare nella BUSTA A, una cauzione provvisoria, ai sensi dell art. 75 del D. Lgs n 163, dell importo di ,00 pari al 2% (due per cento) dell importo fissato dall art. 1 come base d asta al ribasso. La cauzione potrà essere prestata alternativamente: - mediante ricevuta di deposito rilasciata da una sezione di tesoreria provinciale o da aziende autorizzate comprovante il versamento, in contanti o in titoli, dell importo di cui sopra a titolo di pegno a favore dell Azienda ULSS n.20 di Verona; - mediante polizza fideiussoria (rilasciata da impresa di assicurazione) ovvero atto di fideiussione Pag. di 4012

13 (rilasciato da banca o da intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 107 del D. Lgs. n 385/93) in originale costituita nella misura e nei modi previsti dall art. 75 del D.Lgs n.163/2006; qualora la cauzione provvisoria sia rilasciata da intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale ex art. 107 D.Lgs n.385/93 dovrà essere allegata copia dell autorizzazione emessa in favore dell intermediario finanziario medesimo dal Ministero del Tesoro, Bilancio e Programmazione economica. La fideiussione deve essere intestata all ULSS n.20 di Verona. Le garanzie dovranno riportare la formale rinuncia al beneficio della preventiva escussione art c.c. nei riguardi dell Impresa obbligata e la rinuncia all eccezione di cui all art. 1957, comma 2 del c.c... Dovrà, inoltre, essere indicato il formale impegno del fideiussore a pagare la somma garantita entro 15 giorni dal ricevimento di semplice richiesta scritta. La corretta costituzione del deposito cauzionale provvisorio e richiesta a pena di esclusione. Pertanto, i concorrenti che non abbiano costituito deposito cauzionale provvisorio o che l abbiano costituito in misura inferiore per importo, durata o validità, o con modalità diverse da quelle sopra indicate non potranno partecipare alla gara. La cauzione provvisoria verrà resa ai concorrenti, su richiesta degli stessi. Sarà invece trattenuta quella dell Impresa aggiudicataria che sarà svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione dei Contratti. La cauzione provvisoria potrà essere escussa: in caso di mancata sottoscrizione dei Contratti; in caso di falsa dichiarazione nella documentazione presentata, ovvero qualora non venga fornita la prova del possesso dei requisiti di capacità morale, economico-finanziaria e tecnicoorganizzativa richiesti; in caso di mancata produzione della documentazione richiesta per la stipula dei Contratti, nel termine stabilito; in caso di mancato adempimento di ogni altro obbligo derivante dalla partecipazione alla gara. Si precisa che: l importo della cauzione, è pari all 1%, per le Ditte Concorrenti in possesso di certificazioni del sistema di qualità ai sensi delle norme europee, come meglio specificate all art. 75, comma 7, D. Lgs. n.163/2006. In tal caso, la Ditta Concorrente deve specificare, in sede di presentazione della documentazione, il possesso di tale requisito, e produrre la relativa documentazione; in caso di R.T.I. o Consorzio: la cauzione provvisoria dovrà essere presentata, in caso di R.T.I. costituito, dalla Impresa mandataria ed essere intestata alla medesima; in caso di R.T.I. costituendo, da una delle imprese raggruppande ed essere intestata a tutte le imprese del costituendo raggruppamento; in caso di Consorzio, dal Consorzio medesimo. DEPOSITO CAUZIONALE DEFINITIVO (NB: Ogni Azienda sanitaria committente potrà chiedere e gestire il deposito cauzionale definitivo per la propria quota-parte di servizio) A garanzia dell adempimento degli obblighi assunti, prima dell inizio del servizio, la ditta aggiudicataria dell appalto dovrà costituire, presso ciascuna azienda sanitaria, deposito cauzionale definitivo, pari al 10% (dieci per cento) dell importo complessivo triennale offerto, ai sensi dell art. 113 del D. Lgs n 163. In caso di aggiudicazione con ribasso d'asta superiore al 10 per cento, la garanzia fideiussoria è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 10 per cento; ove il ribasso sia superiore al 20 per cento, l'aumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20 per cento. La cauzione resta vincolata fino al termine del rapporto contrattuale e sarà restituita al contraente solo dopo la liquidazione dell ultimo conto e consegnata non prima che siano state definite tutte le ragioni di debito e credito ed ogni altra pendenza. La cauzione costituisce garanzia dell esatto adempimento degli obblighi derivanti dal contratto, dell eventuale risarcimento dei danni, nonché del rimborso delle somme che le aziende sanitarie dovessero eventualmente sostenere durante la gestione appaltata per fatti imputabili all appaltatore e derivanti dall inadempimento e cattiva esecuzione dell appalto. Resta salvo il diritto delle aziende sanitarie di intraprendere ogni e qualsivoglia azione nel caso in cui la cauzione risultasse insufficiente. L appaltatore potrà essere obbligato a reintegrare la cauzione su cui le aziende sanitarie si siano eventualmente rivalse, in tutto o in parte, durante l esecuzione del contratto. La mancata costituzione della cauzione sarà considerata come rinuncia al servizio e determinerà la risoluzione del contratto, oltre all addebito dei danni e delle maggiori spese. Pag. di 4013

14 La cauzione potrà essere prestata mediante polizza assicurativa o fideiussione bancaria. La cauzione deve prevedere espressamente, ai sensi dell art. 113, comma 2, del D. Lgs n 163, la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all art. 1957, comma 2 del Codice Civile, nonché l operatività della garanzia entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. Fermo restando quanto precisato nell ultimo comma, la cauzione definitiva sarà svincolata, per iscritto, solo dopo l esecuzione completa e regolare di tutti gli obblighi contrattuali, fatto salvo quanto stabilito al comma 3 del citato art. 113 del D.Lgs 163/2006, relativamente allo svincolo per stati di avanzamento dell esecuzione. Il deposito cauzionale definitivo dovrà prevedere un periodo di validità di almeno 180 giorni oltre la scadenza del contratto. La cauzione definitiva, nel caso di rinnovo della fornitura, oltre i termini contrattuali stabiliti in sede di aggiudicazione, dovrà essere rinnovata, alle stesse condizioni di cui sopra, per un periodo non inferiore alla durata del rinnovo contrattuale. In caso di R.T.I. la cauzione potrà essere presentata dall'impresa mandataria o da una delle società mandanti ma deve essere intestata sia alla società capogruppo che alle società mandanti. In caso di Consorzio la cauzione potrà essere presentata dal Consorzio medesimo o da una delle società consorziate esecutrice dell'appalto ma deve essere intestata a tutte le società esecutrici dell'appalto. ART. 10 PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Il plico contenente l offerta corredata di tutta la documentazione di seguito descritta, pena l esclusione dalla gara, dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 22/03/2010 all indirizzo: Azienda Ulss n. 20 di Verona - Via Valverde n Verona. La consegna del suddetto plico contenente l offerta è totalmente a rischio del mittente, intendendosi questa Azienda esonerata da ogni responsabilità, anche derivante da causa di forza maggiore, qualora i plichi non giungessero a destinazione in tempo utile. Non saranno prese in considerazione, e quindi escluse dalla gara, le offerte che dovessero pervenire oltre la data e l orario sopraindicati. Il plico dovrà essere idoneamente sigillato (preferibilmente con nastro adesivo, senza ceralacca) e controfirmato sui lembi di chiusura, e deve recare all esterno oltre alla ragione sociale del mittente (se si tratta di associazione temporanea specificare tutte le imprese che la compongono), dell indirizzo, ai numeri di telefono e di fax dello stesso la dicitura Procedura aperta per l appalto del servizio di manutenzione pc CIG CE e N. GARA , e contenere al suo interno le seguenti buste sigillate, riportanti all esterno il nominativo dell impresa mittente e rispettivamente le seguenti diciture: - Busta A - Documentazione Amministrativa per l ammissione alla gara - Busta B - Offerta economica - Busta C - Dichiarazione ex art. 38, comma 2, del D. Lgs 163/2006 L apertura dei plichi delle ditte concorrenti verrà effettuata in seduta pubblica alle ore 10,00 del 30/03/2010 presso la Sala gare del Servizio Approvvigionamenti di Via Murari Brà n. 35 (VR) e codesta Ditta è invitata sin d ora a presenziarvi. - BUSTA A - Nella Busta A, riportante all esterno la dicitura Documentazione amministrativa, dovranno essere inseriti i seguenti documenti: 1) Una copia del Capitolato Speciale d'appalto, vistato su ogni pagina e firmato per esteso sull ultima pagina per accettazione, dal titolare o dal legale rappresentante o procuratore firmatario (da tutte le imprese in caso di costituendo R.T.I.). 2) Dichiarazione sostitutiva (deve essere resa da tutte le imprese riunite in caso di ATI) resa ai sensi dell'articolo 38 del DPR n. 445/2000, con allegata copia di un documento d'identità del sottoscrittore, (si invita ad utilizzare l Allegato A), ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello Stato di appartenenza, a firma di un legale rappresentante dell impresa, attestante che l impresa intende concorrere alla gara avendo: a) realizzato complessivamente, negli esercizi finanziari del triennio precedente alla data di Pag. di 4014

15 pubblicazione del presente bando (2006, 2007 e 2008), un fatturato globale, non inferiore ad ,00 IVA esclusa. (Si precisa che per ultimo triennio si intende quello comprensivo degli ultimi tre esercizi finanziari il cui bilancio o modello unico sia stato approvato e depositato al momento della pubblicazione del Bando). b) espletato complessivamente e correttamente nel triennio 2006, 2007 e 2008, servizi come quelli oggetto della gara, di importo pari ad almeno ,00 IVA esclusa, elencando le principali forniture prestate con l indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati. c) esperienza ameno triennale (nel triennio 2006, 2007 e 2008) in servizi come quelli oggetto della gara, presso aziende/clienti aventi singolarmente un parco installato di almeno pc NB: In caso di Associazioni Temporanee di Impresa (ATI), Gruppi Europei di Interesse Economico (GEIE) o Consorzi ordinari i suddetti fatturati devono essere posseduti con le seguenti percentuali: almeno il 60 % la mandataria e almeno il 20% le mandanti) 3) Dichiarazione sostitutiva ai sensi del DPR 445/2000 con allegata copia di un documento d'identità del sottoscrittore (si invita ad utilizzare l Allegato B), ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello Stato di appartenenza, a firma di un legale rappresentante dell impresa attestante: a) di essere iscritta alla C.C.I.A.A., indicando per quale attività, numero e data iscrizione, forma giuridica, sede legale, codice fiscale e partita I.V.A., il/i nominativo/i (con qualifica, data di nascita e luogo di nascita e residenza, nonché codice fiscale) del legale rappresentante, titolare, soci, direttori tecnici, amministratori muniti di poteri di rappresentanza; b) di non trovarsi nelle condizioni previste dall art. 38, comma 1, lettere a), b), c), d), e), f), g), h), i), m), m-bis), m-ter) e m-quater), del D. Lgs. n.163/2006 e s.m.i.; né di qualsiasi altra disposizione legislativa e regolamentare ostativa alla partecipazione di appalti pubblici. Saranno esclusi dalla gara i concorrenti che, in luogo di citare tutte le lettere di cui sopra, risulteranno aver dichiarato i contenuti delle medesime in una versione non aggiornata. c) la posizione dell Azienda nei confronti degli obblighi di cui alla Legge 68/99 specificando se trattasi di Impresa con più di 15 dipendenti, in regola con la L. 68/99, oppure, di Impresa con meno di 15 dipendenti, non assoggettata alla L. 68/99; d) la indicazione delle proprie INPS e INAIL (numero di matricola e sede) e di essere in regola con i versamenti dovuti nei confronti dei suddetti istituti; e) l elenco (indicandone luogo e data di nascita) dei soggetti di cui all art. 38 comma 1 lett.b) e c) cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del presente bando di gara, ovvero dichiarazione che non ci sono soggetti cessati dalla carica nel suddetto periodo (NB: qualora nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente siano stati adottati i provvedimenti di cui all art. 38, lettera c), del D. Lgs. n. 163/2006 occorrerà dimostrare documentalmente di avere adottato atti o misure concrete di completa dissociazione dalla condotta penalmente sanzionata) f) l osservanza, all interno della propria azienda, degli obblighi di sicurezza previsti dalla vigente normativa; g) di non avvalersi dei piani individuali di emersione, ai sensi di quanto previsto dal D.L n. 210, convertito in L , n. 266; h) di aver preso esatta cognizione della natura dell appalto, di accettare senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nel bando di gara e nel capitolato speciale d appalto e di ritenere remunerativa l offerta economica presentata; i) che concorre nel rispetto dell art. 37, comma 7, della L. 69/2009 (nel caso di consorzi di cui all articolo 34, comma 1, lettere b) e c) della D. Lgs. 163/06) indica per quali consorziati il consorzio concorre; l) indica esplicitamente quali prestazioni intende eventualmente subappaltare, tenendo conto di quanto previsto dall art. 24 del presente Capitolato m) il possesso dei requisiti sulla sicurezza per tutti i mezzi usati nel servizio e che ha predisposto i documento di valutazione di rischi previsto dal D.Lgs 81/2009 e s.m.i.; n) indica il numero di fax e l indirizzo di posta elettronica ed accetta che tutte le successive comunicazioni relative al presente procedimento verranno effettuate esclusivamente mediante i predetti mezzi di comunicazione. Pag. di 4015

16 In caso di ATI, GEIE o Consorzi ordinari costituiti ai sensi dell Art c.c., la predetta dichiarazione deve essere effettuata da tutte le imprese associate. 4) dichiarazione sottoscritta ai sensi del DPR 445/2000 con allegata copia di un documento d'identità del sottoscrittore e con firma leggibile da parte dei seguenti soggetti (utilizzando l Allegato C) ed attestante di non trovarsi nelle condizioni previste nell articolo 38, comma 1, lettere b) e c) del D. Lgs. 163/2006: - in caso di ditta individuale: titolare e direttore tecnico; - in caso di società in nome collettivo: tutti i soci e direttore tecnico; - in caso di società in accomandita semplice: i soci accomandatari e direttore tecnico; - in caso di altre società o consorzi: tutti gli amministratori muniti di potere di rappresentanza e direttore tecnico 5) Nel caso di associazioni di imprese o consorzio ordinario o GEIE non ancora costituiti, dichiarazione sottoscritta ai sensi del DPR 445/2000 con allegata copia di un documento d'identità del/i sottoscrittore/i (utilizzando l Allegato D) sottoscritta dal legale rappresentante di ogni impresa concorrente attestante: a) a quale concorrente, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato speciale con rappresentanza o funzioni di capogruppo; b) le quote di partecipazione di ciascun impresa al raggruppamento; c) le parti di fornitura/servizio che verranno eseguite da ciascuna impresa raggruppata o consorziata; d) l impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina prevista dall art. 37, comma 8, del D. Lgs. 163/2006. La dichiarazione può essere unica per tutte le imprese riunite in ATI o Consorzio, ma deve contenere la sottoscrizione dei legali rappresentanti di tutte le imprese facenti parte del gruppo associato. In alternativa, nel caso di associazioni di imprese o consorzi o GEIE già costituiti: - mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria per atto pubblico o scrittura privata autenticata, ovvero l atto costitutivo in copia autentica del consorzio o del GEIE. Dall atto costitutivo dovranno risultare le quote di partecipazione delle imprese all Associazione nonché le parti di fornitura/servizio che verranno eseguite da ognuna di esse. 6) La quietanza comprovante il versamento a favore dell Azienda Ulss n. 20 di Verona della cauzione provvisoria di ,00, pari al 2% dell importo quinquennale prefissato come base d asta al ribasso, mediante fidejussione bancaria o polizza assicurativa. Il deposito cauzionale sarà costituito a garanzia dell adempimento degli obblighi derivanti dall offerta e della serietà dell offerta stessa. Ai sensi dll art. 75 del D. Lgs 163/2006. La cauzione dovrà avere validità non inferiore al termine di 180 giorni dalla data di presentazione dell offerta ed inoltre dovrà: a. prevedere il pagamento entro 15 giorni a semplice richiesta dell Amministrazione, impegnandosi ad effettuare il versamento della somma richiesta anche in caso di opposizione del soggetto aggiudicatario ovvero di terzi aventi causa; b. prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale in deroga al disposto di cui all art. 1944, comma 2, Codice Civile nonché all eccezione di cui all art comma 2 del codice civile; In caso di Associazioni/raggruppamenti temporanei di impresa (ATI/RTI), la cauzione provvisoria dovrà essere intestata a tutte le imprese costituenti l ATI/RTI. 7) Dichiarazione rilasciata da un fideiussore autorizzato per legge con l impegno a rilasciare cauzione definitiva, ai sensi dell art. 113 D. Lgs. 163/06, qualora l offerente risultasse aggiudicatario; 8) Ricevuta del versamento del contributo di 70,00= (CIG CE) dovuto per la partecipazione alla gara sulla base delle tariffe deliberate dall Autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, in attuazione dell art. 1 commi 65 e 67 della L. 266/2005. Il contributo dovrà essere versato: Pag. di 4016

17 - mediante versamento on line collegandosi al portale web Sistema di riscossione all indirizzo seguendo le istruzioni disponibili sul portale. - mediante versamento sul conto corrente postale n , intestato a "AUT. CONTR. PUBB." Via di Ripetta, 246, Roma (codice fiscale ), presso qualsiasi ufficio postale. Si raccomanda di specificare nella causale del pagamento esclusivamente il codice fiscale del partecipante e il codice CIG n CE e n. GARA che identifica la procedura. Nel caso di ATI il versamento è unico ed effettuato dall impresa capogruppo. A comprova dell avvenuto pagamento, il partecipante deve allegare all offerta la ricevuta in originale del versamento ovvero fotocopia della stessa corredata da dichiarazione di autenticità e copia di un documento di identità in corso di validità. Gli estremi del versamento effettuato presso gli uffici postali devono essere comunicati al sistema on-line di riscossione all indirizzo L Ulss 20 di Verona, in qualità di capofila, ai fini dell esclusione dalla gara del partecipante, procederà al controllo, anche tramite l'accesso al SIMOG, dell avvenuto pagamento, dell esattezza dell importo e della rispondenza del CIG riportato sulla ricevuta del versamento con quello assegnato alla procedura in corso. La dimostrazione dell avvenuto versamento costituisce condizione di ammissibilità alla gara. Ne consegue che la mancata dimostrazione dell avvenuto pagamento nelle forme sopra specificate da parte del soggetto partecipante comporterà l esclusione di esso dalle procedure di gara. 9) Certificazione di qualità ISO 9001:2000 Norma EA33 contenente nell oggetto della certificazione il riferimento ai servizi oggetto di gara, ovvero: assistenza o manutenzione di prodotti informatici (NB: Nel caso delle ATI, affinché la certificazione ISO 9001:2000 Norma EA33 sia riconosciuta, la certificazione stessa dovrà riguardare tutti i partecipanti). 10) attestazioni di avvenuto sopralluogo, rilasciate rispettivamente dall Azienda Ulss 20, dall Azienda ospedaliera di Verona, dall Azienda Ulss 21 e dall Azienda Ulss 22 (come previsto dall art. 2 del capitolato Speciale). NB: La mancanza anche di uno solo dei documenti su richiesti, comporterà l esclusione della gara BUSTA B - Nella busta B, riportante all esterno la dicitura Offerta economica, dovrà essere inserita l offerta economica, redatta su carta legale, in lingua italiana, in cifre ed in lettere (in caso di discordanza tra il ribasso espresso in cifre ed in lettere, si considererà quello più vantaggioso per la stazione appaltante). L offerta economica dovrà indicare l'importo mensile, annuo e quinquennale offerto per i servizi di cui alla tabella 2 (vedi art. 3 del presente capitolato). Per la compilazione dell offerta si consiglia di utilizzare i fac simile allegati: Allegato E) Le ditte partecipanti dovranno indicare, a pena di esclusione, il costo di ciascun servizio richiesto, mentre ogni Azienda Sanitaria avrà la facoltà di acquisire i singoli servizi separatamente ed in tempi diversi e, in tal caso, corrisponderà le relative competenze economiche in rapporto al solo periodo di utilizzo. NB: A pena di esclusione, i concorrenti dovranno tener conto dell importo di ,00 oltre ad IVA, fissato come base d asta al ribasso (Infatti saranno escluse dalla gara le offerte di importo superiore o uguale al suddetto importo fissato a base d asta). In caso di RTI e consorzi non ancora costituiti, l offerta dovrà essere firmata, a pena di esclusione, da tutti i legali rappresentanti delle imprese facenti parte del raggruppamento/consorzio non ancora costituito. Si ricorda inoltre che: Pag. di 4017

18 - Ai sensi dell'art comma 6 del D. Lgs. 163/2006, ciascuna ditta concorrente non può presentare più di un'offerta. - L offerta dovrà avere una validità di almeno 180 giorni decorrenti dalla data prevista per la scadenza della sua presentazione. - Al fine di poter formulare un giudizio di congruità sui prezzi di aggiudicazione, analogamente a quanto previsto per l analisi delle offerte anormalmente basse, l offerta dovrà essere corredata dalle seguenti giustificazioni relative alle voci di prezzo, (si consiglia di utilizzare l Allegato F): o costo della manodopera, comprensiva degli oneri previdenziali ed assistenziali o ammortamenti o spese generali o costi della sicurezza necessari per eliminare o ridurre al minimo i rischi specifici propri dell attività svolta dalla Ditta (esclusi quelli interferenziali) o utile di impresa BUSTA C - La busta C, riportante all esterno la dicitura Dichiarazione ex art. 38, comma 2, del D. Lgs 163/2006, dovrà contenere, a pena di esclusione la seguente dichiarazione sostitutiva in conformità con le disposizioni del DPR 445/2000: Ai fini di quanto previsto dall art. 38, comma 1, lettera m-quater), del D. Lgs 163/2006 si dichiara alternativamente: a) la dichiarazione di non essere in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile con nessun partecipante alla medesima procedura; b) la dichiarazione di essere in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile e di aver formulato autonomamente l'offerta, con indicazione del concorrente con cui sussiste tale situazione; tale dichiarazione è corredata dai documenti utili a dimostrare che la situazione di controllo non ha influito sulla formulazione dell'offerta, inseriti in separata busta chiusa. La stazione appaltante esclude i concorrenti per i quali accerta che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi. La verifica e l'eventuale esclusione sono disposte dopo l'apertura delle buste contenenti l'offerta Per la compilazione della suddetta dichiarazione si consiglia di utilizzare il fac simile Allegato G) ART. 11 AVVALIMENTO Ai sensi dell art. 49 del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i., è ammesso l avvalimento dei requisiti di cui all art. 15 Busta A), punto 2, lettere a), b) e c). Pertanto, qualora i concorrenti, singoli consorziati o raggruppati in relazione alla presente gara possono soddisfare la richiesta relativa al possesso dei suddetti requisiti, avvalendosi dei requisiti di un altro soggetto, fornendo nella Busta A), le dichiarazioni e/o i documenti previsti dal punto 2, lettere a), b), c), d), e), f) e g) del suddetto art. 49. ART PARTECIPAZIONE DI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE (R.T.I.) E DI CONSORZI E ammessa la partecipazione di Imprese temporaneamente raggruppate o raggruppande, con l osservanza della disciplina di cui all art. 37 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. (vedasi modifiche introdotte dall art. 17 della L. 69 del ). Non è ammessa la partecipazione di Imprese, anche in R.T.I. o in Consorzio, che abbiano rapporti di controllo e/o di collegamento, ai sensi dell art C.C., con altre Imprese che partecipano alla gara singolarmente o quali componenti di R.T.I. o Consorzi, a pena di esclusione dalla gara sia dell Impresa controllante che delle Imprese controllate, nonché dei R.T.I. o Consorzi ai quali le Imprese eventualmente partecipino. Le concorrenti che intendono presentare un offerta per la presente gara in R.T.I. o con l impegno di costituire un R.T.I., ovvero in consorzi, dovranno osservare le seguenti condizioni, salvo quanto già previsto nel presente Capitolato Speciale d Appalto: - il plico esterno e le buste A e B, dovranno riportare all esterno l intestazione di tutte le imprese raggruppande in caso di RTI non formalmente costituiti al momento della presentazione dell offerta, mentre nel caso di RTI formalmente costituiti o di consorzi dovranno essere riportata Pag. di 4018

19 l intestazione dell impresa mandataria o del consorzio; - la documentazione amministrativa contenuta nella Busta A), così come l offerta economica ed il relativo dettaglio dei costi contenuti nella Busta B), dovranno essere sottoscritti dal legale rappresentante di tutte le imprese raggruppande, in caso di RTI non formalmente costituiti al momento della presentazione dell offerta,. Invece nel caso di RTI formalmente costituiti dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante dell impresa mandataria. ART CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE Ai sensi dell'art. 82 del D.Lgs n. 163/2006 e s.m.i., l'aggiudicazione della gara verrà effettuata in un unico lotto, a favore del concorrente che avrà offerto il prezzo complessivamente più basso, risultante dalla somma dei prezzi offerti nel quinquennio per le Aziende Sanitarie Ulss n. 20 di Verona, Ulss n. 22 di Bussolengo ed Azienda Ospedaliera di Verona, sommati ai prezzi offerti nel biennio per l Azienda Ulss n. 21 di Legnago. Nell ipotesi di parità di prezzi complessivi, si provvederà seduta stante a gara di miglioria, ai sensi dell art.77, R.D n.827, tra i concorrenti presenti alla gara e muniti di idonea procura, ai quali solamente verrà data facoltà di fare dichiarazioni a verbale. In caso di offerte nuovamente uguali si procederà ad estrazione a sorte. Si precisa inoltre che: - si potrà procedere all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida; - si potrà sospendere, reindire e/o non aggiudicare la gara motivatamente; - le offerte risultate anormalmente basse secondo quanto previsto all art. 86 D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., verranno sottoposte a verifica ai sensi degli artt. 87 e 88 D. Lgs. n. 163/2006, salvo quanto previsto dall art. 86, comma 4, dello stesso decreto. In caso di mancanza di offerte o in presenza di offerte non valide, la gara sarà dichiarata deserta e si procederà successivamente all'aggiudicazione dell'appalto a procedura negoziata ai sensi di quanto previsto dall art. 57, punto 2, lett. a) del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.. Alla procedura saranno chiamate a partecipare le ditte che risulteranno in possesso dei requisiti richiesti. ART. 14 FASI DELLA GARA La procedura di gara si articolerà nelle seguenti fasi: Il giorno indicato all art. 10, presso il Servizio Approvvigionamenti dell Ulss 20, Via Murari Brà, 35 - Verona, in seduta pubblica, il Responsabile del Procedimento aprirà i plichi pervenuti procedendo alla verifica della presenza all interno delle Buste A), B) e C). Quindi procederà all apertura della Busta A contenente la documentazione amministrativa per verificare la regolarità e la completezza dei documenti pervenuti. Nella medesima seduta, al termine della verifica sopra indicata, procederà, nei confronti dei concorrenti ammessi, al sorteggio di cui all art. 48 comma 1, del D. Lgs. 163/2006. Ai concorrenti sorteggiati verrà inviata via fax o e.mail, la richiesta di comprovare il possesso dei requisiti dichiarati, come previsto dall art. 10, Busta A), numero 2), lettere a), b) e c) del presente Capitolato. In una successiva seduta pubblica, in data e luogo che saranno successivamente comunicati, si darà lettura dell esito della verifica fatta ex art. 48, comma 1, del D. Lgs. 163/2006. Farà seguito l apertura delle buste contenenti le offerte economiche e la lettura delle stesse, individuando il miglior offerente a cui verrà aggiudicata provvisoriamente la gara. Possono presenziare alla seduta pubblica tutti i soggetti interessati, ma soltanto i rappresentanti legali delle ditte o sostituti muniti di idonea procura potranno fare dichiarazioni a verbale La stazione appaltante esclude i concorrenti per i quali accerta che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi. La verifica e l'eventuale esclusione sono disposte dopo l'apertura delle buste contenenti l'offerta (BUSTA C) L Amministrazione, in persona del responsabile del procedimento o della apposita Commissione nominata, procederà alla valutazione dell anomalia dell offerta prima in graduatoria ai sensi degli artt. 86, 87 e 88 D. Lgs. 163/06 ed alla valutazione della congruità dei prezzi praticati rispetto a quelli di mercato. ART VERIFICA DEL CONTENUTO DELLE DICHIARAZIONI CERTIFICATE Pag. di 4019

20 A) L Ulss n. 20, in qualità di capofila, ai sensi dell art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006, richiederà ad un numero di offerenti non inferiore al 10 per cento delle offerte presentate, arrotondato all'unità superiore, scelti con sorteggio pubblico, di comprovare, entro dieci giorni dalla data della richiesta medesima, il possesso dei requisiti richiesti nel presente Capitolato, presentando la seguente documentazione: - a dimostrazione del fatturato globale realizzato negli esercizi finanziari dell ultimo triennio, come previsto dall art. 10 Busta A, punto 2, lettera a), dovrà essere presentata copia dei bilanci corredati dalla nota di deposito e nota integrativa per le società di capitali ovvero copia dei modelli unici comprensivi del quadro IVA per le società di persone. Il legale rappresentante deve sottoscrivere sulla prima pagina di ogni documento presentato in fotocopia che il documento è copia conforme all originale depositato negli uffici competenti; - a dimostrazione del fatturato specifico come previsto dall art. 10 Busta A, punto 2, lettera b), effettuato nell ultimo triennio dovranno essere presentati i certificati rilasciati e vistati dalle amministrazioni o dagli enti medesimi, o copia degli stessi autenticata ai sensi della vigente normativa; se trattasi di servizi prestati a privati l effettuazione effettiva della prestazione è dichiarata da questi o, in mancanza, dovrà essere comprovata fornendo copia dei contratti, autenticata ai sensi della vigente normativa. - a dimostrazione di avere avuto un esperienza ameno triennale (nel triennio 2006, 2007 e 2008) in servizi come quelli oggetto della gara, presso aziende/clienti aventi singolarmente un parco installato di almeno pc, come richiesto dall art. 10 Busta A, punto 2, lettera c), dovrà essere presentato il certificato rilasciato dall Ente che lo comprova Qualora tali prove non fossero fornite, ovvero non confermassero le suddette autocertificazioni, la stazione appaltante procederà all'esclusione del concorrente dalla gara, all'escussione della relativa cauzione provvisoria e alla segnalazione del fatto all'autorità di Vigilanza dei Contratti Pubblici. B) La stessa richiesta prevista dall art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006 sarà altresì inoltrata, entro 10 giorni dalla conclusione delle operazioni di gara, anche all'aggiudicatario provvisorio ed al concorrente che segue in graduatoria, qualora gli stessi non siano compresi fra i concorrenti sorteggiati. Nel caso in cui essi non forniscano la prova o non confermino le loro dichiarazioni si applicano le suddette sanzioni e si procede alla determinazione della nuova soglia di anomalia dell'offerta e alla conseguente eventuale nuova aggiudicazione. ART. 16 AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA L aggiudicazione definitiva, sarà disposta dal Direttore Generale dell Azienda Sanitaria Capofila, e dovrà intendersi immediatamente vincolante per la ditta aggiudicataria. L Azienda Sanitaria Capofila provvederà a pubblicare sul sito di questa ULSS n. 20 l avvenuta aggiudicazione definitiva, come previsto dall art. 79, comma 5, del D. Lgs. n. 163/2006. L Aggiudicatario dovrà, a pena di revoca dell aggiudicazione, far pervenire alla Azienda Sanitaria capofila, nel termine di 15 giorni solari dalla comunicazione della aggiudicazione definitiva, il certificato di iscrizione al Registro delle Imprese recante la dicitura antimafia di cui all art. 9, comma 1, D.P.R. 3 giugno 1998 n. 252, emesso in data non anteriore a 6 (sei) mesi dalla data di aggiudicazione, o per le Imprese straniere non aventi sede in Italia, certificato equipollente; ovvero, dichiarazione sostitutiva ex art. 10, comma 4, D.P.R. 252/1998, ove ritenuto sufficiente dalla Prefettura di competenza. In caso di avvalimento dovrà essere prodotto anche il certificato dell Impresa ausiliaria. Saranno verificati, altresì, dall Azienda Capofila, nei confronti dell aggiudicatario: l insussistenza delle cause di divieto o di sospensione di cui alla Legge n. 575/1965 e successive modifiche ed integrazioni, nonchè del D. Lgs n. 490, come modificato dal D.P.R n la regolarità contributiva attraverso l acquisizione del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC); l assenza di carichi penali pendenti di cui alle lettera b) dell art. 38 del D.Lgs n.163/2006 ovvero di sentenze di condanna passate in giudicato ai sensi della lettera c) Pag. di 4020

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE Allegato 1 - Domanda di ammissione ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE (da rendere da parte dei soggetti a ciò tenuti e accompagnata dalla copia di un documento di identità personale

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI.

Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Provincia di Belluno DIREZIONE GENERALE SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI, ESPROPRI. Prot. n. 41227/app del 21/06/2007 PUBBLICO INCANTO (PROCEDURA APERTA) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DELLE OPERE

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI

A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI A.R.T.E. GENOVA BANDO DI GARA D APPALTO DI SERVIZI I.1) STAZIONE APPALTANTE: A.R.T.E. Azienda Regionale Territoriale per l Edilizia della Provincia di Genova via B. Castello civ.3 16121 Genova tel. 010.53901

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000, N. 445) ------ OGGETTO: CONTRATTO AI SENSI DELL ART. 153, COMMI 1-14, DEL D.LGS. N. 163/2006 (FINANZA DI PROGETTO) DI COSTRUZIONE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti soggettivi 1 Spett.le VERITAS SPA APPROVVIGIONAMENTI BENI E SERVIZI Via Porto di Cavergnago 99 30173 MESTRE VE acquisti@cert.gruppoveritas.it DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA D ATTO NOTORIO Autodichiarazioni a comprova requisiti

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

Regione Autonoma della Sardegna REALIZZAZIONE E SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE (SITR) DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Regione Autonoma della Sardegna Assessorato degli Enti Locali Finanze ed Urbanistica Direzione Generale della Pianificazione Urbanistica Territoriale e della Vigilanza Edilizia Servizio della Pianificazione

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli