Presentazione della Tesi di Laurea:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Presentazione della Tesi di Laurea:"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI "FEDERICO II" FACOLTA' DI INGEGNERIA Dipartimento di Informatica e Sistemistica Anno Accademico Presentazione della Tesi di Laurea: "Sistemi Informativi per la Gestione Elettronica della Documentazione: integrazione di Information Retrieval e Ipermedia" Relatori: Candidato: Prof. Ing. Lucio Sansone Giuseppe Celsi Ing. Mauro Sellitto Matr. 15/10748

2 Cap. 1 - Il problema dell'informazione Nei sistemi complessi "Informazione" e "documentazione" sono risorse al pari di quelle finanziarie, umane, le materie prime. Come tali richiedono delle unità che le gestiscano e nelle quali operino specialisti di tali risorse: Il Sistema Informativo e il Centro di documentazione Pertanto occorre adeguare la struttura e l'organizzazione aziendale per migliorare la gestione dell'informazione e dei documenti. 2

3 Cap 2. - I problemi generali della gestione tradizionale della documentazione tempo di accesso reperibilità frammentarietà gli archivi cartacei sono ingombranti e pesanti Questi problemi sono interagenti ed esercitano un effetto moltiplicativo l'uno sull'altro 3

4 Problemi della documentazione scientifica Eccesso di documenti scientifici, normalmente non catalogati né classificati Esigenza di standardizzazione, in particolare per i documenti elettronici con forme ipermediali e/o strutturate Problemi delle biblioteche scientifiche Analisi e catalogazione dei documenti secondo i criteri internazionali. Disseminazione selettiva Reperimento della bibliografia Consultazione on-line 4

5 La documentazione tecnica I documenti tecnici spesso rappresentano una frazione significativa della produzione. La corretta gestione della documentazione tecnica è un fattore critico di successo o di insuccesso per le fasi di progetto, manifattura, modifica, manutenzione. Un documento tecnico può rappresentare: la concezione originale di un prodotto una descrizione dettagliata dell'opera e delle sue condizioni di utilizzo. la testimonianza della corretta progettazione: in quanto tale, essa definisce la responsabilità civile del progettista. lo stato di avanzamento di un progetto, per scopi di controllo, amministrativi e tecnici 5

6 Documenti commerciali, amministrativi, gestionali La gestione tradizionale è basata su documenti cartacei con firma a mano, che pone una serie di problemi, relativi a: il problema dell'interscambio dei documenti il problema dell'archiviazione dei documenti Questi problemi si risolvono con la gestione elettronica dei documenti, in particolare con: EDI, Electronic Data Interchange DIP, Document Image Processing La gestione elettronica della documentazione è limitata dalla mancanza di riconoscimento legale dei documenti elettronici 6

7 Cap. 3 - Le tecnologie dell'informatica per la Gestione Elettronica dei Documenti Tecniche di compressione Le tecnologie di memorizzazione ottica Documenti strutturati e linguaggi di markup I Sistemi di Information Retrieval (IRS) Groupware Ipertesti, Multimedialità, Ipermedia I documenti elettronici nelle architetture clientserver 7

8 Information Retrieval Per "ricerca automatica dell'informazione", o Information Retrieval (IR), si intende il processo di reperimento, all'interno di un archivio elettronico, di un argomento anche complesso, eseguito di solito con una serie di approfondimenti a cascata e utilizzando espressioni booleane. Per Sistema di Information Retrieval (IRS) si intende un sistema informativo che consenta di organizzare archivi documentali, contenenti prevalentemente dati testuali, e di reperire in essi le informazioni richieste, in modo rapido ed esauriente. Un sistema IR full-text opera sul testo completo dei documenti e non solo sui profili descrittivi. 8

9 Il ciclo di ricerca automatica mediante IRS Definifizione degli obiettivi di ricerca Scelta dei termini Scelta archivi (e host) Definizione del "Profilo di ricerca" I documenti soddisfano la ricerca? No Si Fine ricerca Profilo di Ricerca = Espressione boolena dei termini di ricerca 9

10 Problemi dell'irs Occorre conoscere in anticipo quello che si troverà Il raggiungimento dell'obiettivo della ricerca può essere limitato dalla presenza dell'effetto rumore (numero di documenti reperiti eccessivo), o dell'effetto silenzio (numero di documenti reperiti esiguo). EFFETTO SILENZIO Oggetto della ricerca Documenti non individuati Risultato EFFETTO RUMORE Oggetto della ricerca Documenti estranei all'oggetto Risultato 10

11 Ipertesti, Multimedialità, Ipermedia, Iperdocumenti Ipertesti: Documenti testuali ad accesso non sequenziale Multimedia Documento con molti "media" Ipermedia Documenti multimediali ad accesso non sequenziale Iperdocumenti Ipermedia con granularità grossa 11

12 Problemi degli ipermedia Sostituiscono efficacemente la scrittura lineare, solo quando sono soddisfatte le seguenti condizioni: esiste una grande quantità di informazioni organizzate in modo frammentario tali frammenti sono in relazione fra loro; l'utente necessita solo di una piccola frazione di informazione per volta; Occorrono metodi avanzati per evitare il "disorientamento" e lo "sforzo cognitivo" Limitati metodi di ricerca Le tecniche di produzione di ipermedia sono complesse 12

13 Hypertext Query Processing = Ricerca Ipermediale + IR Hypertext Query Processing significa: eseguire interrogazioni su ipertesti con metodologie di IR full-text: la risposta a tali interrogazioni è l'indicazione dei nodi ottimali di partenza da cui proseguire con tecnica associativa. utilizzare dizionari e thesaurus per formulare le interrogazioni IR. I thesaurus sono a loro volta ipertesti 13

14 Cap. IV - Applicazioni basate sulla GED Document Image Processing, quando la GED ha lo scopo di sostituire un archivio tradizionale con uno elettronico Workflow management Systems, quando i documenti elettronici sostituiscono i documenti tradizionali in tutti gli iter procedurali d'ufficio Document Project Management Systems, quando la GED è di supporto ai progetti di produzione di documenti tecnici Electronic Data Interchange (EDI), quando la GED si unisce alla tecnologia delle telecomunicazioni per consentire lo scambio di documenti in forma elettronica attraverso le reti di telecomunicazione. Bibliomediateche, quando la GED si applica a servizi bibliotecari 14

15 Progetto per l'ntroduzione di un SIGED in azienda Gruppo di lavoro Studio di fattibilità Approvazione direzione Si Definizione specifiche No Revisione Analisi di mercato No Si Ordini ai fornitori Progetto d'avviamento: - area pilota - organizzazione - gestione nuovo/vecchio - tempi/costi - piano di training Installazione Avviamento 15

16 Obiettivi del prototipo Il prototipo vuole essere uno strumento utile nella definizione dello studio di fattibilità del progetto di introduzione di un SIGED. Come tale esso ha i seguenti obiettivi: Indicare alcuni elementi essenziali e le caratteristiche che il SIGED dovrà avere Affrontare il problema dell'organizzazione e reperimento di documenti compositi in un'architettura distribuita di tipo client-server Mostrare in che modo un SIGED può essere indipendente dalla tipologia di documenti (Tecnici, di Ricerca, di Base) Implementare un front-end integrabile con i dati e le applicazioni aziendali esistenti 16

17 Analisi dei Requisiti Diagramma Top-level Enti/Persone Documento Dati_Inf MondoEsterno Dati_Inf GED Documento DocElComp Informazioni Livello 0 Dati_Inf Documento CodiciDoc CriteriRicerca 1 PRODUCI DocElComp ProfiloDocElComp DocElComp 2 MODIFICA ProfiloDocElComp 3 RICERCA CodiciDoc 4 CONSULTA DOC_EL_COMP PROF_DOC_EL_COMP DISPLAY, STAMPANTE 17

18 Processo PRODUCI_DOC (livello 2) Dati_Inf DocTradiz Dati_Inf OggettiEl ACQUISISCI OggettiEl PRODUCI_OGG ELABORA OggettiEl OggettiEl INTEGRA DocElComp Processo PRODUCI_PROFILO (livello 2) Centro di Documentazione DocElComp CATALOGA ProfiloCat CriteriCat Thesaurus Dizionario DocElComp RAPPRES_CONTENUTO CriteriClassif DocElComp CLASSIFICA Descrittori Abstract Abstract CodiceClassif ProfiliDocElComp 18

19 Modello object-oriented del prototipo Soggetto Documento Documento 1 1 ContenutoDocumento 1,n 1 Pagina 1 1 ProfiloDocumento DocumentoTecnico DocumentoDiRicerca DocumentoDiBase Periodico 1,n 1 ArticoloPeriodico 19

20 Modello Entità-Relazione Documenti tecnici e di ricerca Ente 1 Appartiene Contenuto Pagina Comprende N N Elabora Ricercatore N M N 1 Profilo Documento N Lavora M Attività 1 E' il prodotto di N 1 Appartiene Progetto N Appartiene Programma N 1 Appartiene Commessa 1 Dopo normalizzazione e semplificazioni: Ente Sigla Ente 1 N Appartiene Codice Ricercatore Codice attività Ricercatore N 1 Attività per Ricercatore Codice Ricercatore Svolge Codice attività per persona N 1 E' compresa fra Profilo Documento N Codice Documento 1 Attività Codice attività 1 N Comprende E' il prodotto di N 1 Appartiene Contenuto Pagina Progetto Codice progetto 20

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Fondamenti di Informatica Ing. Mauro Iacono Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Studi Politici e per l Alta Formazione Europea e Mediterranea

Dettagli

Sistemi Informativi e Servizi in Rete

Sistemi Informativi e Servizi in Rete Sistemi Informativi e Servizi in Rete prof. V. De Antonellis Dipartimento di Ingegneria dell'informazione Università di Brescia valeria.deantonellis@ing.unibs.it Materiale del corso Sito web: www.ing.unibs.it/~deantone/

Dettagli

RICERCA DELL INFORMAZIONE

RICERCA DELL INFORMAZIONE RICERCA DELL INFORMAZIONE DOCUMENTO documento (risorsa informativa) = supporto + contenuto analogico o digitale locale o remoto (accessibile in rete) testuale, grafico, multimediale DOCUMENTO risorsa continuativa

Dettagli

INFORMATICA LE470. Ipertesto. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre

INFORMATICA LE470. Ipertesto. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre INFORMATICA LE470 Ipertesto Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Il World Wide Web un immenso ipertesto Le pagine Web non sono basate su una struttura lineare. E possibile

Dettagli

1. BASI DI DATI: GENERALITÀ

1. BASI DI DATI: GENERALITÀ 1. BASI DI DATI: GENERALITÀ BASE DI DATI (DATABASE, DB) Raccolta di informazioni o dati strutturati, correlati tra loro in modo da risultare fruibili in maniera ottimale. Una base di dati è usualmente

Dettagli

FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E SISTEMISTICA. Presentazione

FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E SISTEMISTICA. Presentazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E SISTEMISTICA Presentazione Tesi di Laurea in Misure per l Automazione

Dettagli

ELEMENTI DI INFORMATICA GIURIDICA

ELEMENTI DI INFORMATICA GIURIDICA Università degli Studi di Napoli «Federico II» Scuola Specializzazione Professioni Legali ELEMENTI DI INFORMATICA GIURIDICA Avv. Delia Boscia 18 marzo 2015 IL RAPPORTO TRA INFORMATICA E DIRITTO HA DATO

Dettagli

Corso di informatica del diritto: Accesso alla documentazione elettronica. Leonello Mattioli

Corso di informatica del diritto: Accesso alla documentazione elettronica. Leonello Mattioli Corso di informatica del diritto: Accesso alla documentazione elettronica Leonello Mattioli 1 Perché è necessario conoscere il computer Perché occorre avere cognizione del matrimonio i per comprenderne

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. Liceo Tecnologico. Indirizzo Informatico, Grafico e Comunicazione

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. Liceo Tecnologico. Indirizzo Informatico, Grafico e Comunicazione Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Tecnologico Indirizzo Informatico, Grafico e Comunicazione Percorso Informatico e Comunicazione Indicazioni nazionali per i Piani di Studio

Dettagli

Il moderno messaggio mediatico: l Ipertesto e l Ipermedia. Stefano Cagol

Il moderno messaggio mediatico: l Ipertesto e l Ipermedia. Stefano Cagol Il moderno messaggio mediatico: l Ipertesto e l Ipermedia Sommario Esercizio Creazione di un ipertesto o ipermedia Competenze Quali le capacità e le competenze? Elementi Caratteristiche peculiari dell

Dettagli

Archivio globale della Maremma

Archivio globale della Maremma Archivio globale della Maremma Archivi digitali della Biblioteca comunale Chelliana di Grosseto Programma per la gestione e consultazione SCIRE DBA Biblioteca Chelliana http://archivioglobale.chelliana.it/

Dettagli

Archiviazione ed accesso all'informazione (I. Zangara)

Archiviazione ed accesso all'informazione (I. Zangara) Università degli studi di Catania Archiviazione ed accesso all informazione Archivio Insieme di documenti, dello stesso tipo o di tipi diversi, che per esigenze specifiche informative costituisce una raccolta

Dettagli

Macchine per l elaborazione dell informazion e. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Informatica II

Macchine per l elaborazione dell informazion e. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Informatica II Macchine per l elaborazione dell informazion e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Informatica II Ing. Mauro Iacono Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Studi Politici e per l Alta

Dettagli

Il World Wide Web. Il Servizio World Wide Web (WWW) WWW WWW WWW WWW. Storia WWW: obbiettivi WWW: tecnologie Le Applicazioni Scenari Futuri.

Il World Wide Web. Il Servizio World Wide Web (WWW) WWW WWW WWW WWW. Storia WWW: obbiettivi WWW: tecnologie Le Applicazioni Scenari Futuri. Il Servizio World Wide Web () Corso di Informatica Generale (Roberto BASILI) Teramo, 20 Gennaio, 2000 Il World Wide Web Storia : obbiettivi : tecnologie Le Applicazioni Scenari Futuri La Storia (1990)

Dettagli

INTERNET. Un percorso per le classi prime Prof. Angela Morselli

INTERNET. Un percorso per le classi prime Prof. Angela Morselli INTERNET Un percorso per le classi prime Prof. Angela Morselli PARTE 1 INTERNET: LA RETE DELLE RETI 2 È ALQUANTO DIFFICILE RIUSCIRE A DARE UNA DEFINIZIONE ESAUSTIVA E CHIARA DI INTERNET IN POCHE PAROLE

Dettagli

Ipertesto. Reti e Web. Ipertesto. Ipertesto. Ipertestualità e multimedialità

Ipertesto. Reti e Web. Ipertesto. Ipertesto. Ipertestualità e multimedialità Ipertesto Reti e Web Ipertestualità e multimedialità Ipertesto: documento elettronico costituito da diverse parti: nodi parti collegate tra loro: collegamenti Navigazione: percorso tra diversi blocchi

Dettagli

WinIride. A cura di Alessandra Ferrarese. Introduzione

WinIride. A cura di Alessandra Ferrarese. Introduzione A cura di Alessandra Ferrarese WinIride Introduzione WINIRIDE è un programma sviluppato in ambiente Windows dall'indire (ex BDP) allo scopo di informatizzare le biblioteche e i centri di documentazione

Dettagli

SVILUPPO ONTOLOGIE PER LA GESTIONE DOCUMENTALE E LORO INTEGRAZIONE ALL INTERNO DI UNA PIATTAFORMA WEB

SVILUPPO ONTOLOGIE PER LA GESTIONE DOCUMENTALE E LORO INTEGRAZIONE ALL INTERNO DI UNA PIATTAFORMA WEB Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica SVILUPPO ONTOLOGIE PER LA GESTIONE DOCUMENTALE E LORO INTEGRAZIONE ALL INTERNO DI UNA PIATTAFORMA WEB Relatore Chiarissimo

Dettagli

INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Prof. Paolo Salvaneschi

INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Prof. Paolo Salvaneschi Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Paolo Salvaneschi 1 Obiettivi Scopi del corso: - Fornire gli elementi di base della disciplina,

Dettagli

PROGETTO CLUSTER INTELLIGENZA D AMBIENTE: Tecnologie ed Applicazioni

PROGETTO CLUSTER INTELLIGENZA D AMBIENTE: Tecnologie ed Applicazioni PROGETTO CLUSTER INTELLIGENZA D AMBIENTE: Tecnologie ed Applicazioni FASE 1: Definizione del Piano di Formazione di massima per i quattro filoni tecnologici individuati Di seguito vengono proposti i piani

Dettagli

RILEVANZA = attinenza oggettiva/assoluta PERTINENZA = attinenza soggettiva/relativa (effettivo interesse personale) PUNTO DI FUTILITA ---> ranking

RILEVANZA = attinenza oggettiva/assoluta PERTINENZA = attinenza soggettiva/relativa (effettivo interesse personale) PUNTO DI FUTILITA ---> ranking NOZIONI DI INFORMATION RETRIEVAL a cura di Riccardo Ridi (Università Ca' Foscari di Venezia) aggiornate a Ottobre 2014 RILEVANZA = attinenza oggettiva/assoluta PERTINENZA = attinenza soggettiva/relativa

Dettagli

Information Literacy

Information Literacy Information Literacy Oggi ci sono molte risorse a disposizione per lo studio dell ingegneria, per questo è importante saperle utilizzare con discrezionalità per essere certi di aver fatto un lavoro di

Dettagli

Modulo 1 Concetti generali 4 settimane

Modulo 1 Concetti generali 4 settimane OBIETTIVI SPECIFICI DEL PRIMO BIENNIO - CLASSE PRIMA settore ECONOMICO: NUCLEI FONDANTI, CONOSCENZE E COMPETENZE NB per ciascuno dei moduli di insegnamento/apprendimento viene indicato il tempo di trattazione

Dettagli

09 L Informatica nel mondo del lavoro. Dott.ssa Ramona Congiu

09 L Informatica nel mondo del lavoro. Dott.ssa Ramona Congiu 09 L Informatica nel mondo del lavoro Dott.ssa Ramona Congiu 1 L informatica in azienda Al giorno d oggi la quantità di informazioni in circolazione è talmente vasta che senza il supporto delle tecnologie

Dettagli

Università e territorio alla prova della modernizzazione tecnologica. Strumenti e nuovi scenari della formazione universitaria

Università e territorio alla prova della modernizzazione tecnologica. Strumenti e nuovi scenari della formazione universitaria Università e territorio alla prova della modernizzazione tecnologica Strumenti e nuovi scenari della formazione universitaria Università e territorio alla prova della modernizzazione tecnologica Strumenti

Dettagli

Informatica per la Storia dell Arte Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce

Informatica per la Storia dell Arte Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CHIMICA, GESTIONALE, INFORMATICA, MECCANICA Informatica per la Storia dell Arte Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce Organizzazione applicazioni multimediali.

Dettagli

METODI E STRUMENTI PER LA GESTIONE E IL CONTROLLO DELLA QUALITÀ NELL EROGAZIONE DI SERVIZI DI PUBBLICA UTILITÀ: IL CASO METRONAPOLI

METODI E STRUMENTI PER LA GESTIONE E IL CONTROLLO DELLA QUALITÀ NELL EROGAZIONE DI SERVIZI DI PUBBLICA UTILITÀ: IL CASO METRONAPOLI Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in Ingegneria Gestionale Abstract di tesi di laurea in GESTIONE AZIENDALE METODI E STRUMENTI PER LA GESTIONE E IL CONTROLLO

Dettagli

UML e (R)UP (an overview)

UML e (R)UP (an overview) Lo sviluppo di sistemi OO UML e (R)UP (an overview) http://www.rational.com http://www.omg.org 1 Riassumento UML E un insieme di notazioni diagrammatiche che, utilizzate congiuntamente, consentono di descrivere/modellare

Dettagli

Servizi intelligenti per l utente mobile: un esempio in applicazioni turistiche

Servizi intelligenti per l utente mobile: un esempio in applicazioni turistiche Servizi intelligenti per l utente mobile: un esempio in applicazioni turistiche Liliana Ardissono Gruppo di Intelligent User Interfaces Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino liliana@di.unito.it

Dettagli

PARTNER DI PROGETTO. Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Industriale

PARTNER DI PROGETTO. Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Industriale PARTNER DI PROGETTO Il raggruppamento dei soggetti attuatori è altamente qualificato. Da una parte, la presenza di quattro aziende del settore ICT garantirà, ognuna per le proprie aree di competenza, un

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione La Rete Internet Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Che cos è Internet? Il punto

Dettagli

Semantica: un sistema per l indicizzazione, il retrieval semantico di learning objects e la generazione automatica di corsi didattici

Semantica: un sistema per l indicizzazione, il retrieval semantico di learning objects e la generazione automatica di corsi didattici Tesi di laurea Semantica: un sistema per l indicizzazione, il retrieval semantico di learning objects e la generazione automatica di corsi didattici Anno Accademico 2007/2008 Relatori Ch.mo prof. Angelo

Dettagli

KNOWLEDGE MANAGEMENT. Knowledge Management. Knowledge: : cos è. Dispense del corso di Gestione della Conoscenza d Impresa

KNOWLEDGE MANAGEMENT. Knowledge Management. Knowledge: : cos è. Dispense del corso di Gestione della Conoscenza d Impresa KNOWLEDGE MANAGEMENT Pasquale Lops Giovanni Semeraro Dispense del corso di Gestione della Conoscenza d Impresa 1/23 Knowledge Management La complessità crescente della società, l esubero di informazioni

Dettagli

Dott. Federico Rostagno. La Rete d Impresa

Dott. Federico Rostagno. La Rete d Impresa Dott. Federico Rostagno La Rete d Impresa FastNet - Rete d'impresa, ha stimolato n. 8 realtà italiane PMI, di grande competenza specifica nei settori ICT per Professional Services, in uno sforzo di coesione

Dettagli

Ciclo di vita del progetto

Ciclo di vita del progetto IT Project Management Lezione 2 Ciclo di vita del progetto Federica Spiga A.A. 2009-2010 1 Ciclo di vita del progetto Il ciclo di vita del progetto definisce le fasi che collegano l inizio e la fine del

Dettagli

Università degli Studi di Catania

Università degli Studi di Catania Università degli Studi di Catania APPALTO CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DELL'INFORMATIZZAZIONE DEI PROCESSI AMMINISTRATIVI ALLEGATO TECNICO Università degli Studi di Catania- Allegato Tecnico - p. 1 1

Dettagli

Sistemi Informativi e WWW

Sistemi Informativi e WWW Premesse Sistemi Informativi e WWW WWW: introduce un nuovo paradigma di diffusione (per i fornitori) e acquisizione (per gli utilizzatori) delle informazioni, con facilità d uso, flessibilità ed economicità

Dettagli

Sommario [1/2] Vannevar Bush Dalle Biblioteche ai Cataloghi Automatizzati Gli OPAC accessibili via Web Le Biblioteche Digitali

Sommario [1/2] Vannevar Bush Dalle Biblioteche ai Cataloghi Automatizzati Gli OPAC accessibili via Web Le Biblioteche Digitali Introduzione alle Biblioteche Digitali Sommario [1/2] Cenni storici Vannevar Bush Dalle Biblioteche ai Cataloghi Automatizzati Gli OPAC accessibili via Web Le Biblioteche Digitali Cos è una Biblioteca

Dettagli

La riorganizzazione della Supply Chain secondo i principi lean :

La riorganizzazione della Supply Chain secondo i principi lean : Consulenza di Direzione Management Consulting Formazione Manageriale HR & Training Esperienza e Innovazione La riorganizzazione della Supply Chain secondo i principi lean : un passo chiave nel percorso

Dettagli

Istituto Universitario Navale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni

Istituto Universitario Navale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Istituto Universitario Navale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Fondamenti di Informatica Modulo 1 Programma dell'a.a. 2003/2004 Luigi Romano Dipartimento di Informatica

Dettagli

Sistemi Informativi I Lezioni di Sistemi Informativi

Sistemi Informativi I Lezioni di Sistemi Informativi 1 SISTEMI INFORMATIVI DI INTEGRAZIONE (CENNI)...2 1.1 ERP - ENTERPRISE RESOURCE PLANNING...2 1.2 SCM - SUPPLY-CHAIN MANAGEMENT...4 1.3 KW - KNOWLEDGE MANAGEMENT...5 Pagina 1 di 5 1 Sistemi Informativi

Dettagli

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale Lezione 1 Introduzione e Modellazione Concettuale 1 Tipi di Database ed Applicazioni Database Numerici e Testuali Database Multimediali Geographic Information Systems (GIS) Data Warehouses Real-time and

Dettagli

dei documenti audiovisivi e delle informazioni

dei documenti audiovisivi e delle informazioni I criteri di usabilità e l organizzazione on-line dei documenti audiovisivi e delle informazioni Ornella Nicotra A.A. 2001-2002 Modulo europeo Action Jean Monnet Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari

Dettagli

MATERIA: INFORMATICA CLASSI: PRIME TERZE QUARTE SECONDE QUINTE

MATERIA: INFORMATICA CLASSI: PRIME TERZE QUARTE SECONDE QUINTE Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: INFORMATICA CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : Amministrazione, Finanza e marketing Scienze bancarie, finanziarie e assicurative Nodi concettuali

Dettagli

Il PC in Studio. dott. Andrea Mazzini

Il PC in Studio. dott. Andrea Mazzini Il PC in Studio dott. Andrea Mazzini Tecnologie informatiche: gli obiettivi Processazione / standardizzazione / velocizzazione dei processi e delle attività Gestione sistemica ed ordinata di pratiche e

Dettagli

EESSI. Electronic Exchange of Social Security Information PROGETTO EESSI. Direzione centrale Pensioni Convenzioni Internazionali

EESSI. Electronic Exchange of Social Security Information PROGETTO EESSI. Direzione centrale Pensioni Convenzioni Internazionali Electronic Exchange of Social Security Information PROGETTO 1 Il passato appena trascorso 2006 Studio di fattibilità 2007 Accordo sull Architettura di Alto Livello di Il presente Basi Legali Articolo 78

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI INFORMATICA CLASSE QUINTA - INDIRIZZO MERCURIO SEZIONE TECNICO

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI INFORMATICA CLASSE QUINTA - INDIRIZZO MERCURIO SEZIONE TECNICO PROGRAMMAZIONE MODULARE DI INFORMATICA CLASSE QUINTA - INDIRIZZO MERCURIO SEZIONE TECNICO Modulo 1: IL LINGUAGGIO HTML Formato degli oggetti utilizzati nel Web Elementi del linguaggio HTML: tag, e attributi

Dettagli

Quali sono le tecnologie che l ente ha a disposizione e quelle predisposte ad essere implementate in un prossimo futuro.

Quali sono le tecnologie che l ente ha a disposizione e quelle predisposte ad essere implementate in un prossimo futuro. Esercizio di GRUPPO: PROTOCOLLO INFORMATICO Mappa concettuale TECNOLOGIE DISPONIBILI Quali sono le tecnologie che l ente ha a disposizione e quelle predisposte ad essere implementate in un prossimo futuro.

Dettagli

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004 Documento di programmazione del progetto denominato: Realizzazione della seconda fase di sviluppo di intranet: Dall Intranet istituzionale all Intranet per la gestione e condivisione delle conoscenze.

Dettagli

Kirey Re.Search 2.0. Piattaforma di ricerca Open Source

Kirey Re.Search 2.0. Piattaforma di ricerca Open Source Kirey Re.Search 2.0 Piattaforma di ricerca Open Source Le esigenze Quando si parla di motori di ricerca si tende a pensare istintivamente solo a quelli utilizzati per effettuare ricerche in Internet, come

Dettagli

Design patterns in Java

Design patterns in Java tesi di laurea Anno Accademico 2012/13 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Luciano Amitrano Matr. 534/2042 Progettare SW a oggetti è difficoltoso I progettisti devono cercare di far coesistere

Dettagli

Una piattaforma per la negoziazione di servizi business to business attraverso la rete Internet

Una piattaforma per la negoziazione di servizi business to business attraverso la rete Internet Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale della Logistica e della Produzione Una piattaforma per la negoziazione di servizi business to

Dettagli

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa DISPENSA I.C.T. POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa IL WORLD WIBE WEB: LINGUAGGI, STRUTTURE, FUNZIONI INDICE L ESPLOSIONE

Dettagli

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche

SITAS. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche SITAS Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche Le procedure per l edificazione nei comuni della Regione Lazio classificati a rischio sismico soffrivano di: Complessa gestione

Dettagli

Periodici elettronici e banche dati

Periodici elettronici e banche dati Servizio civile nazionale volontario Università di Pavia Progetto Vivere la biblioteca: dalla gestione al servizio - 2009 Periodici elettronici e banche dati Caterina Barazia Periodici elettronici: definizione

Dettagli

Opendoc DLS Digital Library System

Opendoc DLS Digital Library System Opendoc DLS Digital Library System Opendoc DLS - Digital Library System Chi siamo Opendoc Srl è una società milanese nata a seguito di un'importante esperienza per il Ministero per i Beni e le Attività

Dettagli

Basi di Dati. Introduzione ai sistemi di basi di dati. K.Donno - Introduzione ai sistemi di basi di dati

Basi di Dati. Introduzione ai sistemi di basi di dati. K.Donno - Introduzione ai sistemi di basi di dati Basi di Dati Introduzione ai sistemi di basi di dati Introduzione ai sistemi di basi di dati Gestione dei Dati Una prospettiva storica File system verso DBSM Vantaggi di un DBMS Modelli dei dati Utenti

Dettagli

Multimedialità. Parte V Editoria Multimediale. Corso di Laurea Cultura e Stilismo della Moda Esperti di linguaggi multimediali e tendenze moda

Multimedialità. Parte V Editoria Multimediale. Corso di Laurea Cultura e Stilismo della Moda Esperti di linguaggi multimediali e tendenze moda Corso di Laurea Cultura e Stilismo della Moda Esperti di linguaggi multimediali e tendenze moda Parte V Editoria Multimediale Corso: Sistemi di Elaborazione Dati Docente: Ing. Ivan Bruno E-mail: ivanb@dsi.unifi.it

Dettagli

Gestione dei materiali non bibliografici 1.

Gestione dei materiali non bibliografici 1. Corso-Concorso EP - Università di Bari anno 2003 4. Modulo - L'organizzazione del lavoro nelle biblioteche Gestione dei materiali non bibliografici 1. Prospettive generali Cosa intendiamo per materiali

Dettagli

Introduzione ai sistemi di basi di dati

Introduzione ai sistemi di basi di dati Basi di Dati Introduzione ai sistemi di basi di dati Alessandro.bardine@gmail.com alessandro.bardine@iet.unipi.it Introduzione ai sistemi di basi di dati Gestione dei Dati Una prospettiva storica File

Dettagli

Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano. Internet e il Web

Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano. Internet e il Web Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano Internet e il Web 1 Internet Internet è un insieme di reti informatiche collegate tra loro in tutto il mondo. Tramite una

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA RICERCA BIBLIOGRAFICA. A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche

INTRODUZIONE ALLA RICERCA BIBLIOGRAFICA. A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche INTRODUZIONE ALLA RICERCA BIBLIOGRAFICA A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche La ricerca bibliografica: cos è? La ricerca bibliografica è quel complesso di attività volte ad accertare l'esistenza,

Dettagli

SCHEDE DI INFORMATICA GLI ARCHIVI E LE BASI DI DATI

SCHEDE DI INFORMATICA GLI ARCHIVI E LE BASI DI DATI SCHEDE DI INFORMATICA GLI ARCHIVI E LE BASI DI DATI Il Database è una collezione di archivi di dati ben organizzati e ben strutturati, in modo che possano costituire una base di lavoro per utenti diversi

Dettagli

Incotec Group Srl. Presentazione del Prodotto Settembre 2005

Incotec Group Srl. Presentazione del Prodotto Settembre 2005 Incotec Group Srl via Cernaia, 39-00185 Roma Tel: 06.44702652-06.4467501 Fax 06.49388546 Web site: www.incotecnet.it e-mail: incotec@incotecnet.it Presentazione del Prodotto Settembre 2005 Sommario Cos

Dettagli

Il testo digitale. Corso di Informatica umanistica. Corso di Informatica umanistica (2004/2005) dott. Isabella Chiari

Il testo digitale. Corso di Informatica umanistica. Corso di Informatica umanistica (2004/2005) dott. Isabella Chiari Il testo digitale dal testo cartaceo alla scrittura digitale Il testo ieri e oggi Testo: qualunque occorrenza comunicativa, scritta o parlata (Dressler e Beaugrande) Presentazione tradizionale di tipo

Dettagli

ché chi WEB DOCUMENT & PROCESS MANAGEMENT BUSINESS MANAGEMENT CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA REVISIONI SPOOL RECOGNITION PEC WORKFLOW PRATICHE

ché chi WEB DOCUMENT & PROCESS MANAGEMENT BUSINESS MANAGEMENT CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA REVISIONI SPOOL RECOGNITION PEC WORKFLOW PRATICHE DOCUMENT R & PROCESS MANAGEMENT ché chi BUSINESS PROCESS MANAGEMENT WEB CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA WORKFLOW FASCICOLI REVISIONI DOCUMENT MANAGEMENT PRATICHE SPOOL RECOGNITION INTEGRAZIONE MAIL e FAX PEC

Dettagli

Lezioni di Informatica Giuridica

Lezioni di Informatica Giuridica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAMERINO Scuola di Specializzazione in Diritto Civile III anno Anno accademico 2003/2004 Lezioni di Informatica Giuridica Costantino Ciampi - ITTIG/CNR Camerino, 27-28 28 settembre

Dettagli

PROGRAMMAZIONE di INFORMATICA per COMPETENZE (Estratto verb. 2 dell 11 settembre 2014)

PROGRAMMAZIONE di INFORMATICA per COMPETENZE (Estratto verb. 2 dell 11 settembre 2014) PROGRAMMAZIONE di INFORMATICA per COMPETENZE (Estratto verb. 2 dell 11 settembre 2014) COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA CC1 imparare ad imparare; CC2 progettare; CC3 comunicare; CC4 collaborare e partecipare;

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.ssa Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentini DISCIPLINA Informatica

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.ssa Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentini DISCIPLINA Informatica lllo Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s.

Dettagli

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche Seminario di studio: Dai sistemi documentali al knowledge management Un opportunità per la Pubblica Amministrazione Gestione documentale e knowledge management Roma, 15 aprile 2003 MAURO ERCOLI BEATRICE

Dettagli

innovare, semplicemente

innovare, semplicemente innovare, semplicemente dalla ricerca al cambiamento, il nuovo partner della PA amica http://www.easygov.it 1 Nasce dall esperienza di un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Ingegneria Gestionale

Dettagli

SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072

SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072 Provincia di Lucca Servizio Istruzione, Formazione e Lavoro. Sviluppo Economico SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072

Dettagli

Sistemi Ipermediali I modelli dei sistemi ipermediali

Sistemi Ipermediali I modelli dei sistemi ipermediali Documenti e ipermedialità Sistemi Ipermediali I modelli dei sistemi ipermediali Augusto Celentano Università Ca Foscari Venezia Documento ipertestuale insieme di informazioni testuali e grafiche, esplorabili

Dettagli

Facoltà di Scienze della Formazione

Facoltà di Scienze della Formazione GUIDA ALLE RISORSE ELETTRONICHE Facoltà di Scienze della Formazione «Un buon formatore è colui che si rende progressivamente inutile.» Anonimo. Via Trieste 17, 25121 Brescia tel. 030/2406203 fax 030/2406278

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA

FATTURAZIONE ELETTRONICA ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA FATTURAZIONE ELETTRONICA ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA 1) Fatturazione EDI 2) Fatturazione via PEC 3) Fatturazione via Mail ordinaria 4) Fatturazione tramite posta ordinaria EDI: Electronic Data Interchange

Dettagli

I sistemi informativi aziendali nell'era di Internet. Di Roberta Molinari

I sistemi informativi aziendali nell'era di Internet. Di Roberta Molinari I sistemi informativi aziendali nell'era di Internet Di Roberta Molinari 1 Azienda Ogni impresa si organizza in base: alla sua missione o mission (lo scopo per cui è nata: produrre scarpe) ai suoi obiettivi

Dettagli

Università degli Studi "Roma Tre" Dipartimento di Informatica ed automazione. Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi Roma Tre Dipartimento di Informatica ed automazione. Facoltà di Ingegneria Università degli Studi "Roma Tre" Dipartimento di Informatica ed automazione Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Tesi di Laurea AUTENTICAZIONE PER APPLICAZIONI WEB Relatore

Dettagli

Prototipazione di un componente di elaborazione dei piani di volo in un sistema di Traffic Management

Prototipazione di un componente di elaborazione dei piani di volo in un sistema di Traffic Management tesi di laurea in un sistema di Traffic Management Anno Accademico 2006/2007 relatore Ch.mo prof. Domenico Cotroneo correlatore Ing. Antonio Strano candidato Giuseppe Diodato Mottola Matr. 534/2115 Obiettivo

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Applicazione: DoQui/Acta - Sistema di gestione dell'archivio

Applicazione: DoQui/Acta - Sistema di gestione dell'archivio Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione documentale Applicazione: DoQui/Acta - Sistema di gestione dell'archivio Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione, Ricerca

Dettagli

con ANTLR tesi di laurea Anno Accademico 2007-2008 Relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana Candidato Fabio Canova Matr. 534001505

con ANTLR tesi di laurea Anno Accademico 2007-2008 Relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana Candidato Fabio Canova Matr. 534001505 tesi di laurea con ANTLR Anno Accademico 2007-2008 Relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana Candidato Fabio Canova Matr. 534001505 Obiettivo Analisi statica di codice sorgente, realizzato in javascript,

Dettagli

Ricerca di informazioni nelle banche dati giuridiche

Ricerca di informazioni nelle banche dati giuridiche Informatica giuridica A.A. 2005-06 Ricerca di informazioni nelle banche dati giuridiche Parte I Avv. Chiara Giovanna Bernardi bernardi@cirfid.unibo.it Definizioni NEL LINGUAGGIO COMUNE: Data base = base

Dettagli

Dove iniziare la ricerca bibliografica

Dove iniziare la ricerca bibliografica Information Literacy Oggi ci sono molte risorse a disposizione per lo studio dell ingegneria, per questo è importante saperle utilizzare con discrezionalità per essere certi di aver fatto un lavoro di

Dettagli

Le informazioni. Fondamenti di informatica. I documenti. Information retrieval. Information retrieval. Ricerche alternative 19/02/2015

Le informazioni. Fondamenti di informatica. I documenti. Information retrieval. Information retrieval. Ricerche alternative 19/02/2015 Fondamenti di informatica Appunti sulla ricerca di informazioni per le scienze umane dal capitolo 8 del testo: M. Lazzari, Informatica umanistica, McGraw-Hill, 2014 Marco Lazzari Le informazioni 1. letteratura

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 2012-2013 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Architettura e funzionalità di una piattaforma GIS. Parte seconda:

Dettagli

Informatica di base Docente: Valter Lelli

Informatica di base Docente: Valter Lelli di base Collaboratore Tecnico Professionale Informatico Dipartimento Tecnologie e Sistemi Informativi ESTAV CENTRO Valter.lelli@estav-centro.toscana.it valter@valgab.it http://www.valgab.it Obiettivi Sapere

Dettagli

1.1 Introduzione alle basi di dati

1.1 Introduzione alle basi di dati Fondamenti di Informatica Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Informatica Applicata 1.1 Introduzione alle basi di dati Antonella Poggi Anno Accademico 2012-2013 DIPARTIMENTO DI SCIENZE DOCUMENTARIE

Dettagli

Sviluppo e integrazione di strumenti a supporto del reverse engineering di applicazioni flash

Sviluppo e integrazione di strumenti a supporto del reverse engineering di applicazioni flash tesi di laurea Sviluppo e integrazione di strumenti a supporto del reverse engineering di Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Giuseppe Silvestre Matr. 534-292 Le

Dettagli

Il Responsabile della conservazione: proposte per un profilo

Il Responsabile della conservazione: proposte per un profilo TAVOLO TECNICO La figura del Responsabile della conservazione Il Responsabile della conservazione: proposte per un profilo a cura di Mirella Casini Schaerf, coordinatrice del Tavolo tecnico BOZZA Proposte

Dettagli

Top Consult. Da piccola azienda a leader di mercato. Mauro Parsi mparsi@topconsult.it

Top Consult. Da piccola azienda a leader di mercato. Mauro Parsi mparsi@topconsult.it Top Consult Da piccola azienda a leader di mercato Mauro Parsi mparsi@topconsult.it Il Documento Informatico obbligo e opportunità per le imprese Top Consult Da piccola azienda a leader di mercato 3 ottobre

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

Analisi e catalogazione automatica dei Curriculum Vitae

Analisi e catalogazione automatica dei Curriculum Vitae Analisi e catalogazione automatica dei Curriculum Vitae CV Manager è lo strumento di Text Mining che automatizza l analisi, la catalogazione e la ricerca dei Curriculum Vitae L esigenza Quanto tempo viene

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione La Rete Internet Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Che cos è Internet? Il punto

Dettagli

Corso di Red. e Pres. Prog. Inf. Lezione del 20-10-2006 Esercitatore: ing. Andrea Gualtieri. La lezione di oggi

Corso di Red. e Pres. Prog. Inf. Lezione del 20-10-2006 Esercitatore: ing. Andrea Gualtieri. La lezione di oggi La lezione di oggi Analisi dei requisiti RISORSE E INFORMAZIONI Richieste ORGANIZZAZIONE Servizi/ Prodotti PROCESSI E PROCEDURE Analisi dei requisiti: i processi Classificazione secondo Porter: la catena

Dettagli

Dai sistemi documentari al knowledge management: un'opportunità per la pubblica amministrazione

Dai sistemi documentari al knowledge management: un'opportunità per la pubblica amministrazione Dai sistemi documentari al knowledge management: un'opportunità per la pubblica amministrazione Reingegnerizzazione dei sistemi documentari e knowledge management Paola Montironi Quadro di riferimento

Dettagli

Tesi, tesine, saggi ed altro...

Tesi, tesine, saggi ed altro... Tesi, tesine, saggi ed altro... Come effettuare una ricerca bibliografica corretta ed esaustiva per cominciare: a) Definire l'obiettivo e l'argomento della ricerca Definito l'obiettivo della ricerca (es.:

Dettagli

TOOLS EDUCAZIONALI NELL AREA NEUROLOGICA

TOOLS EDUCAZIONALI NELL AREA NEUROLOGICA TOOLS EDUCAZIONALI NELL AREA NEUROLOGICA Possibile soluzione per una divulgazione certificata dell informazione Silvia Molinari, Formazione & Informazione Direzione Scientifica IRCCS Istituto Neurologico

Dettagli

Datagraf Servizi S.r.l. Company Profile

Datagraf Servizi S.r.l. Company Profile Datagraf Servizi S.r.l. Company Profile Agenda Chi siamo Linee di offerta Approccio Metodologia Operativa Aree di Intervento La composizione della nostra offerta I Nostri Punti di Forza Chi siamo DATAGRAF

Dettagli

Sistemi informativi aziendali struttura e processi

Sistemi informativi aziendali struttura e processi Sistemi informativi aziendali struttura e processi I sistemi operazionali complementari Copyright 2011 Pearson Italia Sistemi di supporto primario all ERP Le aree tradizionalmente coperte dai sistemi ERP

Dettagli

INFIN OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE

INFIN OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE OLTRE LA SEMPLICE ARCHIVIAZIONE INFIN Ricezione, Acquisizione, Protocollazione, Classificazione, Condivisione, Distribuzione e Gestione dei processi documentali. I TUOI DOCUMENTI DIVENTANO INFORMAZIONI

Dettagli