PROGRAMMA BBARIANNADISTR (BLACK BOX PER I DISTRIBUTORI)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA BBARIANNADISTR (BLACK BOX PER I DISTRIBUTORI)"

Transcript

1 ARIANNA PROGRAMMA BBARIANNADISTR (BLACK BOX PER I DISTRIBUTORI) VERSIONE 1.03 GUIDA DI RIFERIMENTO Primo rilascio documento: aprile 2005 Ultima revisione documento: maggio 2006

2 ELENCO DELLE PRINCIPALI MODIFICHE Versione 1.01 Sono state apportate le seguenti modifiche: I file di testo possono contenere più documenti, ma solo dello stesso tipo, quindi in un file possono essere contenuti solo messaggi di tipo DESADV o di tipo ORDRSP. Nel caso in cui un documento contenga messaggi di tipo differente, il programma si interrompe restituendo il relativo codice d errore 216. Versione 1.03 Sono state introdotte le seguenti modifiche: Alla versione per Windows è stata affiancata anche una versione per Linux. Per la versione Linux il nome dell eseguibile è bbariannadistr, il funzionamento è lo stesso. Arianna 2 Versione 2.02

3 INDICE 1 Introduzione Sottoinsieme dei messaggi Arianna Funzionalità della BBAriannaDistr Formato dei messaggi contenuti nei file di testo Messaggio DESADV (Avviso di spedizione) Formato Note Esempio Messaggio ORDRSP (Risposta all'ordine) Formato Note Esempio Utilizzo della BBAriannaDistr Configurazione Esempio di configurazione Opzioni del programma Esecuzione Esempi di utilizzo Descrizione degli errori Archivio prodotti e partecipanti Arianna 3 Versione 2.02

4 1 INTRODUZIONE Arianna è un servizio dedicato al sistema editoriale, grazie al quale gli utenti (editori, distributori, promotori, grossisti e librai) sono in grado di dialogare tra loro attraverso un unico standard di comunicazione e scambiare informazioni di tipo commerciale. Arianna si basa sugli standard EDI (Electronic Data Interchange) nel settore librario. Con il termine EDI ci si riferisce in generale allo scambio di informazioni per via telematica tra partner commerciali all interno di un applicazione strutturata. Nel servizio Arianna, lo scambio di informazioni avviene tra librerie, distributori/editori e Informazioni Editoriali che svolge la funzione di clearing house, cioè di intermediatore tra le varie parti in gioco con il fine di risolvere problemi di compatibilità tra le stesse, gestire servizi addizionali e mantenere alcuni archivi centrali. Lo scambio di informazioni tra le parti avviene seguendo alcune regole fissate a priori: lo standard di riferimento per lo scambio di messaggi in ambito amministrativo e commerciale è l EDIFACT (EDI for Administration, Commerce and Transport): tale standard definisce le regole sintattiche per la composizione dei documenti EDI. I documenti elettronici EDI che vengono scambiati tra le parti prendono il nome di interchange che contengono un insieme di messaggi, a loro volta strutturati in segmenti: i segmenti contengono le unità elementari di informazione, o data element. La sintassi EDIFACT, formalizzata nel set di standard ISO 9375 Edifact application level syntax rules, definisce gli standard per strutturare gerarchicamente un interchange. Lo standard EANCOM è stato definito dall EAN come sottoinsieme dello standard EDIFACT, la cui generalità porterebbe a un eccessiva complessità per il campo di interesse più ristretto delle aziende associate all EAN; l EANCOM è completamente compatibile con la sintassi e i messaggi EDIFACT. Un ulteriore restringimento, in conformità con le esigenze del mondo del libro, è stato attuato dal PAN European Book Sector EDI Group e ha generato lo standard EDItEUR, come sottoinsieme dello standard EDI/EANCOM. Lo scambio di dati nel contesto del servizio Arianna prevede l utilizzo di un ristretto insieme dei messaggi, segmenti e data element previsti dallo standard EDItEUR. 1.1 SOTTOINSIEME DEI MESSAGGI ARIANNA Allo stato attuale Arianna utilizza un ristretto sottoinsieme dei messaggi definiti dallo standard EDItEUR. Ogni messaggio Arianna, inoltre, prevede l utilizzo solamente di una parte dei segmenti e segment group previsti per quel tipo di messaggio a livello di standard EDItEUR. I messaggi utilizzati in Arianna sono i seguenti: ORDERS: ordini dalle librerie verso l editore/distributore. SLSRPT: dati di vendita dalle librerie verso l editore/distributore. ORDRSP: conferma dell ordine dall editore/distributore verso le librerie. DESADV: avviso di spedizione della merce dall editore/distributore verso le librerie. PRICAT: aggiornamenti di catalogo dall editore/distributore verso le librerie. Arianna 4 Versione 2.02

5 1.2 FUNZIONALITÀ DELLA BBARIANNADISTR Al fine di consentire l accesso ai servizi Arianna senza l onere della complessa gestione dello standard EDIFACT, è stato realizzato da Informazioni Editoriali S.p.a. il software BBAriannaDistr di conversione dei dati dal formato testo, più semplice da gestire, al formato EDIFACT. I dati diretti al sistema Arianna, così come quelli ricevuti dal sistema Arianna, devono essere elaborati e trasformati dal software di conversione BBAriannaDistr: il software consente il dialogo tra il sistema Arianna e l eventuale utente, che deve essere in grado di produrre e interpretare un semplice formato testo per i dati Arianna. Utente Arianna Formato Semplificato Software di conversione Formato EDIFACT Servizio Arianna La complessità dell EDIFACT diventa quindi del tutto invisibile all utente Arianna, senza tuttavia porre limitazione ai servizi accessibili. Il software di conversione deve essere eseguito sui sistemi dell utente. L utente dovrà produrre i propri file in un particolare formato testo, tradurli con la BBAriannaDistr e inviare al sistema i file tradotti. Per i file provenienti dal sistema, l utente dovrà tradurli con la BBArianna e otterrà i file in formato testo semplice. Il software BBAriannaDistr converte dal formato testo al formato EDIFACT i messaggi di tipo: DESADV: avviso di spedizione prodotti. ORDRSP: risposta all ordine. inviati dall utente al sistema Arianna. Ogni file è una sequenza di linee di testo ASCII; ogni linea di testo è terminata dalla coppia di caratteri CR/LF, che sono i terminatori di linea per i file di testo MS-DOS. Ciascuna linea è composta da una sequenza di campi separati da un carattere ",": Esempio: < Campo 1>,<Campo 2>,...,<Campo N>CRLF... <Campo 1>,<Campo 2>,...,<Campo N>CRLF Eventuali caratteri di spaziatura superflui, all inizio o alla fine di una linea di testo o di un singolo campo, verranno rimossi dal software di conversione. Si tenga inoltre presente che: I campi numerici sono sempre degli interi senza segno. I campi che indicano delle date sono nel formato AAAAMMGG: per esempio la data del 26 Aprile 2004 viene indicata come " ". Gli identificatori sono dei campi alfanumerici che hannno lunghezza massima di 17 caratteri. I codici EAN sono dei numeri a 13 cifre (12 cifre più il check digit). Gli EAN Location Code sono dei particolari codici EAN, attribuiti dall agenzia Arianna, che hanno la funzione di identificare univocamente gli utenti Arianna (distributori, editori, grossisti, librerie ecc.). Il tracciato dei messaggi in formato testo è descritto nella sezione successiva. Arianna 5 Versione 2.02

6 2 FORMATO DEI MESSAGGI CONTENUTI NEI FILE DI TESTO In questa sezione verranno descritti i tracciati dei messaggi contenuti nei file di testo (txt). 2.1 MESSAGGIO DESADV (AVVISO DI SPEDIZIONE) Formato I file di testo possono contenere più messaggi di avviso di spedizione; per ogni avviso di spedizione sono previste una riga di testata, più righe di dettaglio e una riga finale contenente il numero delle linee di dettaglio. Il file termina con una riga contenente il numero di documenti di avviso di spedizione presenti nel file. La riga di testata del messaggio di avviso di spedizione ha il seguente formato: dove: DESADV,<EAN destinatario>,<identificatore dell'avviso di spedizione>,<data di spedizione>[,<numero di colli>] <EAN destinatario> è l EAN Location Code che identifica il destinatario (Libreria) dell avviso di spedizione. <identificatore dell'avviso di spedizione> è il codice univoco che identifica il documento di avviso di spedizione. <data di spedizione> è la data di spedizione delle merci. <numero di colli> opzionale è il numero di confezioni/pacchi con cui è stata inviata la merce. Le righe di dettaglio del messaggio di avviso di spedizione hanno il formato: dove: <tipo codice articolo>,<codice articolo>,<quantità>,<qualificatore quantità> <tipo codice articolo> può essere "EAN" o "ISBN". <codice articolo> è il codice EAN o ISBN dell articolo ordinato. <quantità> è la quantità evasa, ordinata, in backorder, cancellata o gratuita. <qualificatore quantità> identifica il tipo di quantità come riportato nella tabella: CODICE DESCRIZIONE 0 Quantità evasa 1 Quantità ordinata 2 Quantità in backorder 3 Quantità cancellata 4 Quantità gratuita La riga finale del messaggio di avviso di spedizione ha il formato: dove: END,<numero linee di avviso di spedizione> Arianna 6 Versione 2.02

7 dove: <numero linee di avviso di spedizione> è il numero di linee di avviso di spedizione contenute nel singolo documento. La riga finale del file ha il formato: COUNT,<numero messaggi di avviso di spedizione> <numero messaggi di avviso di spedizione> è il numero dei documenti di avviso di spedizione contenuti nel file Note Il campo <qualificatore qualità> è sempre obbligatorio, anche se si tratta di quantità evasa. La coppia di campi <quantità>,<qualificatore quantità> può essere ripetuta nella medesima riga di dettaglio se i qualificatori quantità sono tutti di tipo differente Esempio DESADV, XXXX,DES0541, , ,3 E AN, ,8,0,6,1 EAN, ,5,0,5,1,1,4 EAN, ,2,0,3,1 ISBN, ,1,0 EAN, ,1,0 EAN, ,2,0 END,6 DESADV, XXXX,A00194, , EAN, ,2,0 EAN, ,1,0 END, 2 COUNT,2 Arianna 7 Versione 2.02

8 2.2 MESSAGGIO ORDRSP (RISPOSTA ALL'ORDINE) Formato I file di testo possono contenere più messaggi di risposta all ordine; per ogni documento di risposta all o rdine è prevista una riga di testata. Al momento non sono previste righe di dettaglio, anche se è presente la riga con il contatore delle linee di dettaglio. Il file termina con una riga contenente il numero di documenti di risposta all ordine presenti nel file. La riga di testata del messaggio di risposta all ordine ha il seguente formato: dove: ORDRSP,<EAN destinatario><identificatore risposta all ordine>,<numero dell'ordine originale>,<stato dell ordine> <EAN destinatario> è l EAN Location Code che identifica il destinatario (Libreria) della risposta all ordine. <identificatore risposta all ordine> è il codice univoco che identifica il documento di risposta all ordine. <numero dell'ordine originale> è il numero dell ordine assegnato dall acquirente. <stato dell ordine> è lo stato dell ordine (non processato, accettato, non accettato ecc.) come riportato nella tabella: CODICE DESCRIZIONE 0 Ordine non processato 1 Ordine non accettato 2 Ordine accettao con variazione 3 Ordine accettato senza variazioni La riga finale del messaggio di END,0 risposta all ordine ha il formato: non essendo previste, al momento, righe di dettaglio. Il file termina con la riga finale che ha il formato: dove: COUNT,<numero messaggi di risposta all ordine> <numero messaggi di risposta all ordine> è il numero dei documenti di risposta all ordine contenuti nel file Note Il campo <stato dell ordine> è sempre obbligatorio, anche se si tratta di ordine non processato Esempio ORDRSP, XXXX,ORD001,ORD-001,0 END,0 Arianna 8 Versione 2.02

9 ORDRSP, XXXX,ORD012,ORD012,0 END,0 COUNT,2 Arianna 9 Versione 2.02

10 3 UTILIZZO DELLA BBARIANNADISTR La BBAriannaDistr è un programma per la conversione di documenti verso il sistema Arianna: traduce i documenti in formato testo (descritti nel capitolo precedente) da inviare ad Arianna avviso di spedizione e risposta all ordine in formato EDIFACT. I file in formato EDIFACT hanno estensione ".edi" e per semplicità verranno chiamati file EDI, i file in formato testo hanno estensione ".txt" e verranno chiamati file FLAT. La BBAriannaDistr è un applicazione scritta per essere usata da linea di comando, o all interno di un file batch; non prevede l intervento interattivo da parte dell utente e può essere usato come chiamata di sistema all interno di qualsiasi applicativo. Può risiedere in qualunque cartella sul computer locale, dove deve essere collocato anche il file di configurazione, "bbariannadistr.ini", contenente i parametri necessari al funzionamento e il file "cygwin1.dll". Nella stessa cartella verrà anche generato automaticamente il file "bbariannadistr.cnt", utilizzato dal programma per mantenere l ultimo numero del progressivo dei documenti convertiti da FLAT a EDI. 3.1 CONFIGURAZIONE Il file di configurazione è un file di testo di nome "bbariannadistr.ini" contenente righe nel formato: parametro = valore Nel file è prevista la possibilità di aggiungere commenti inserendo un carattere "#" all inizio della riga. I parametri riconosciuti sono: Obbligatori: EAN = EAN Location Code dell utente (identificativo dell editore/distributore rilasciato dall agenzia Arianna). PWD = password (password EDI dell utente rilasciata dall agenzia Arianna). Facoltativi: OUTDIR = percorso (cartella di destinazione del file convertito, se non specificato verrà usata la stessa cartella contente il file da tradurre) Esempio di configurazione #Inserire EAN (Obbligatorio) EAN= XXXX #Inserire PASSWORD (Obbligatorio) PWD=ABCD123 #Inserire il percorso della directory di destinazione (facoltativo) OUTDIR=C:\Arianna\file\output\ 3.2 OPZIONI DEL PROGRAMMA Il programma può essere usato per convertire un singolo file La sintassi per l esecuzione del programma è la seguente: Arianna 10 Versione 2.02

11 bbariannadistr < -f -v > <argomento> dove le opzioni -f, -v determinano la modalità operativa e il significato dell argomento. Se il programma viene lanciato senza argomento viene stampato a video un breve prospetto riassuntivo della sintassi e viene segnalato come errore. Le possibili opzioni sono: -f <nome file>: converte il singolo file indicato da <nome file>; se è privo di percorso il file deve essere nella stessa cartella contenete il programma bbariannadistr.exe. -v: restituisce la versione del programma BBAriannaDistr (tale opzione è priva di argomento). Il file di configurazione bbariannadistr.ini deve essere presente nella stessa directory ove è presente il file eseguibile. Inoltre occorre lanciare il programma dalla directory contenente i file di configurazione ed eseguibile. Si consiglia di indicare sempre il percorso di tutti i file. 3.3 ESECUZIONE L applicazione bbariannadistr.exe converte file FLAT in EDI. Il file ottenuto dopo la conversione (file in uscita) si trova nella stessa cartella del file da convertire (file in ingresso) se nel file di configurazione "bbariannadistr.ini" il parametro OUTDIR è commentato o non valorizzato; se invece tale parametro è valorizzato, i file in uscita si troveranno nella cartella indicata dal parametro OUTDIR. Il programma crea un file in uscita con lo stesso nome del file in ingresso, cambiando semplicemente l estensione da "txt" a "edi". Per esempio il file desadv1.txt verrà convertito nel file desadv1.edi. In caso di errore durante la conversione, il programma interrompe l elaborazione, segnala in modo dettagliato l errore (descrizione dell errore, parametro e valore, riga e file in ingresso che hanno generato l errore) su standard output. Il programma restituisce d errore. 0 se la conversione è andata a buon fine, altrimenti restituisce il relativo codice Il file in uscita EDI, se esistente, viene sovrascritto. In caso di errore non viene generato alcun file in uscita, e a video verrebbero segnalate le informazioni di dettaglio relative all errore: L'elaborazione del documento TXT C:\Arianna\file\input\icg.txt e' fallita. Codice errore: 222 Codice Ean/Isbn con lunghezza errata Codice Ean/Isbn = Elaborazione interrotta Linea 6 contenente errori: EAN,97888,1,0 Programma terminato con errore Esempi di utilizzo Assumendo sia stato usato il file "bbariannadistr.ini" descritto nel paragrafo Esempio di configurazione, avremo: bbariannadistr.exe f C:\Arianna\file\input\ desadv1.txt Arianna 11 Versione 2.02

12 Verrà generato nella cartella C:\Arianna\file\output\ il file desadv1.edi Il file desadv1.txt da tradurre può contenere più messaggi ma dello stesso tipo, come in questo esempio composto solo da DESADV: DESADV, XXXX,DES0541, ,1 EAN, ,8,0,6,1 EAN, ,5,0,5,1,1,4 EAN, ,2,0,3,1 ISBN, ,1,0 EAN, ,1,0 EAN, ,2,0 END,6 DESADV, XXXX,A00194, EAN, ,2,0 EAN, ,1,0 END,2 DESADV, ZZZZ,D00101, EAN, ,1,0 EAN, ,1,0 END,2 COUNT,3 Il file da tradurre può contenere più messaggi tutti di tipo ORDRSP: ORDRSP, XXXX,RSP01,RSP02,0 END,0 ORDRSP, ZZZZ,ORDRS01,ORDRS01,0 END,0 COUNT,2 bbarianna.exe -v Verrà restituita la versione del programma: BBAriannaDistr versione: DESCRIZIONE DEGLI ERRORI Nella seguente tabella sono riportati i codici e le descrizioni degli errori restituiti dal programma CODICE DESCRIZIONE 101 Errore apertura file in lettura 102 Errore apertura file in scrittura 201 Opzione non specificata o non valida per il programma 202 Nome file da convertite non specificato 203 Estensione file da convertite non riconosciuta 204 Errore nei contenuti del file ini 205 File di configurazione con EAN mancante (obbligatorio) 206 File di configurazione con PASSWORD mancante (obbligatorio) 211 Sequenza segmenti Linea Messaggio Linea Dettaglio Linea contatore NON rispettata 212 Segmento non valido o non riconosciuto 213 Sequenza segmento di messaggio desadv non valida 214 Sequenza segmento di linea desadv non valida 215 Sequenza segmento di messaggio ordrsp non valida 216 Sequenza messaggi di tipo differente 221 Data spedizione merce non valida Arianna 12 Versione 2.02

13 222 Codice Ean/Isbn con lunghezza errata Codice Ean con carattere non consentito Codice Ean con checkdigit errato Codice Isbn con carattere non consentito Codice Isbn con checkdigit errato 223 Tipo quantità sconosciuto 224 Quantità non numerica 225 Stato ordine sconosciuto 226 Contatore linee errato 227 Contatore messaggi errato In caso di errore vengono segnalate ulteriori informazioni di dettaglio relative all errore come: In caso di errore vengono segnalate ulteriori informazioni di dettaglio relative all errore come: Nome file: <nome file> Nome file ini: bbariannadistr.ini Linea: <linea in errore> Data: <data non valida> Quantità: <quantità in errore> Codice Ean/Isbn: <codice in errore> Tipo quantità: <tipo quantità non valida> Stato ordine: <stato ordine non valido> Arianna 13 Versione 2.02

14 4 ARCHIVIO PRODOTTI E PARTECIPANTI Per la descrizione del flusso delle informazioni e del formato dei dati dell anagrafica prodotti e partecipanti si rinvia al documento Record prodotti e partecipanti (Record_prodotti_e_partecipanti.doc). Arianna 14 Versione 2.02

ARIANNA + GUIDA ALLO SVILUPPO PER LE SOFTWARE HOUSE

ARIANNA + GUIDA ALLO SVILUPPO PER LE SOFTWARE HOUSE ARIANNA + GUIDA ALLO SVILUPPO PER LE SOFTWARE HOUSE Primo rilascio documento: ottobre 2007 Ultima revisione documento: novembre 2012 ELENCO DELLE MODIFICHE Revisione dicembre 2007 PARAGRAFO PAG. DESCRIZIONE

Dettagli

Guida al servizio. strutturati secondo uno standard comune. COME SI DIVENTA PARTECIPANTI DI ARIANNA +

Guida al servizio. strutturati secondo uno standard comune. COME SI DIVENTA PARTECIPANTI DI ARIANNA + Guida al servizio Che cos è Arianna + Arianna +, evoluzione del servizio Arianna, è un sistema integrato di servizi di comunicazione e teleordinazione basato su standard EDI 1 rivolto a tutti gli operatori

Dettagli

Procedura di validazione del tracciato dati per l applicazione Albi Giudici Popolari. Istruzioni per l installazione ed indicazioni per l uso.

Procedura di validazione del tracciato dati per l applicazione Albi Giudici Popolari. Istruzioni per l installazione ed indicazioni per l uso. Dipartimento dell organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati Coordinamento interdistrettuale per i sistemi informativi automatizzati

Dettagli

Energia Elettrica 8.0

Energia Elettrica 8.0 Energia Elettrica 8.0 Acquisizione su file della dichiarazione di consumo di energia elettrica per l anno d imposta 2014 Manuale utente Versione 8.0 Dicembre 2014 Manuale utente Pagina 2 di 31 INDICE 1.

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA

FATTURAZIONE ELETTRONICA ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA FATTURAZIONE ELETTRONICA ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA 1) Fatturazione EDI 2) Fatturazione via PEC 3) Fatturazione via Mail ordinaria 4) Fatturazione tramite posta ordinaria EDI: Electronic Data Interchange

Dettagli

Automatizzare i compiti ripetitivi. I file batch. File batch (1) File batch (2) Visualizzazione (2) Visualizzazione

Automatizzare i compiti ripetitivi. I file batch. File batch (1) File batch (2) Visualizzazione (2) Visualizzazione Automatizzare i compiti ripetitivi I file batch Anno accademico 2000-01 1 Spesso capita di dover eseguire ripetutatmente una data sequenza di comandi Introdurli uno a uno da tastiera è un processo lento

Dettagli

Agenzia ISBN per l'area di lingua italiana Linee guida per l'implementazione dei codici ISBN a tredici cifre

Agenzia ISBN per l'area di lingua italiana Linee guida per l'implementazione dei codici ISBN a tredici cifre Agenzia ISBN per l'area di lingua italiana Linee guida per l'implementazione dei codici ISBN a tredici cifre 1. Introduzione 2. Struttura del numero 3. Conversione dei codici già attribuiti 4. Biblioteche

Dettagli

RECORD PRODOTTI, PRODUTTORI E PARTECIPANTI

RECORD PRODOTTI, PRODUTTORI E PARTECIPANTI ARIAA RECORD PRODOTTI, PRODUTTORI E PARTECIPATI VERIOE 1.00 GUIDA DI RIFERIMETO Primo rilascio documento: aprile 2006 Ultima revisione documento: settembre 2008 ELECO DELLE MODIFICHE Revisione giugno 2006

Dettagli

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo Creazione di moduli Creazione di moduli Che cos'è un modulo? Un elenco di domande accompagnato da aree in cui è possibile scrivere le risposte, selezionare opzioni. Il modulo di un sito Web viene utilizzato

Dettagli

Indice. settembre 2008 Il File System 2

Indice. settembre 2008 Il File System 2 Il File System Indice 4. Il File System 5. Vantaggi del FS 6. Protezione 7. Condivisione 8. I file - 1 9. I file - 2 10. Attributi dei file 11. Directory 12. Livelli di astrazione - 1 13. Livelli di astrazione

Dettagli

Definire gli attributi dei blocchi

Definire gli attributi dei blocchi CAPITOLO 1 Definire gli attributi dei blocchi Obiettivi Capire che cosa sono gli attributi e come definire gli attributi con un blocco Modificare i nomi delle etichette degli attributi Inserire blocchi

Dettagli

MANUALE D UT ILIZZO. www.epde.it

MANUALE D UT ILIZZO. www.epde.it MANUALE D UT ILIZZO www.epde.it Ottobre 2012 Il nuovo sito www.epde.it è navigabile in modi diversi: Scorrendo verso il basso verranno visualizzati uno o più box contenenti informazioni rilevanti per ogni

Dettagli

Elementi del calcolatore: CPU

Elementi del calcolatore: CPU Elementi del calcolatore: CPU Elementi del calcolatore: Memoria Elementi del calcolatore: Memoria Elementi del calcolatore: Hard Disk Antefatto Sistema Operativo Come il computer appare Il calcolatore

Dettagli

L adesione al servizio telematico

L adesione al servizio telematico L adesione al servizio telematico effettuate le operazioni di generazione dell'ambiente di sicurezza l'utente deve collegarsi via internet, al sito Servizio Telematico doganale Ambiente di Prova e selezionare

Dettagli

INSTALLAZIONE SOFTWARE HELMAC

INSTALLAZIONE SOFTWARE HELMAC Bilancia Helmac Serie GP Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2013 Bilancia Helmac Serie GP... 1 INSTALLAZIONE SOFTWARE HELMAC... 1 CONFIGURAZIONE AREA51... 1 OPERATIVITA... 2 Codifica degli articoli in Area51...

Dettagli

a cura di M.L. Garberi

a cura di M.L. Garberi e-geco Clliient dii valliidaziione e normalliizzaziione degllii iindiiriizzii Manuale d Uso a cura di M.L. Garberi 1. Sommario 1. Sommario... 2 2. Introduzione... 3 3. Installazione di e-geco... 4 3.1

Dettagli

EURITMO STRUTTURA USER-FILE ANAGRAFICA DI BASE DEI PRODOTTI

EURITMO STRUTTURA USER-FILE ANAGRAFICA DI BASE DEI PRODOTTI STRUTTURA USER-FILE ANAGRAFICA DI BASE DEI Pagina 1 di 18 INDICE 1 Introduzione... 3 1.1 Oggetto...3 1.2 Struttura generale user file...4 1.3 Controlli effettuati dal sistema sullo User file...5 2 Layout

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

Introduzione al DOS. 2 P. Gallo F. Salerno Task 1 Il sistema operativo DOS

Introduzione al DOS. 2 P. Gallo F. Salerno Task 1 Il sistema operativo DOS il libro si estende sul web LEZIONE Introduzione al DOS MS-DOS è un sistema operativo monoutente monotasking (cioè capace di far girare un solo programma alla volta). Alcune versioni del sistema operativo

Dettagli

Verifica delle Inadempienze. Manuale per Operatori di Verifica

Verifica delle Inadempienze. Manuale per Operatori di Verifica Verifica delle Inadempienze Manuale per Operatori di Verifica Versione del 01 giugno 2014 Pagina I ELENCO DELLE NOVITÀ E DELLE MODIFICHE INTRODOTTE CON QUESTA VERSIONE VERSIONE 6.9.3. Inserita

Dettagli

Rappresentazione dell informazione Codifica Binaria

Rappresentazione dell informazione Codifica Binaria Fondamenti di Informatica Rappresentazione dell informazione Codifica Binaria Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Rappresentazione dell informazione Tutta l'informazione in un calcolatore è

Dettagli

Convertitore di file. Doc-CS-CCvter-IT-06-04-98

Convertitore di file. Doc-CS-CCvter-IT-06-04-98 Convertitore di file Convertitore di file 3 Raccomandazioni preliminari 4 Conversione di un formato di etichetta 4 Recupero dei dati variabili 7 Particolarità del convertitore 8 Stampante d origine 8 Sovrapposizione

Dettagli

Tutti i prospetti, statistiche di vendita e quant altro, sono parametrizzabili per Filiale e Divisione autorizzate.

Tutti i prospetti, statistiche di vendita e quant altro, sono parametrizzabili per Filiale e Divisione autorizzate. MODULO VENDITE ARCHIVI ANAGRAFICA CLIENTI Nell anagrafica clienti oltre ai dati generici è possibile indicare: indirizzo sede legale; indirizzo sede operativa; indirizzo spedizione documenti e indirizzo

Dettagli

INFORIT o AUDIT. Record BGM - Informazioni per la veicolazione dell AUDIT tra Provider. TESTATA FILE INFORIT (formato Data Element)

INFORIT o AUDIT. Record BGM - Informazioni per la veicolazione dell AUDIT tra Provider. TESTATA FILE INFORIT (formato Data Element) 1. TRACKING Il FORNITORE DEL SERVIZIO EURITMO al fine di fornire agli utenti del progetto le informazioni relative all invio/ricezione dei documenti spediti, deve garantire la tracciabilità dei documenti

Dettagli

Versione 2015I PROTOCOLLO: CRS/SG-PAC/151021

Versione 2015I PROTOCOLLO: CRS/SG-PAC/151021 MyDB - Anagrafiche estensioni dei Documenti di Magazzino e delle Parcelle Nella definizione delle anagrafiche MyDB è ora possibile estendere direttamente anche le TESTATE e le RIGHE delle varie tipologie

Dettagli

Programmare in Java. Olga Scotti

Programmare in Java. Olga Scotti Programmare in Java Olga Scotti Linguaggi di programmazione linguaggio macchina assembler linguaggi ad alto livello Linguaggi ad alto livello istruzioni comprensibili linguaggio simile a quello naturale

Dettagli

Manuale Utente -Versione 3.10

Manuale Utente -Versione 3.10 Software per la pianificazione della produzione Manuale Utente -Versione 3.10 Sommario SOMMARIO... 1 INTRODUZIONE... 3 Generalità...3 La tastiera...3 Struttura di una finestra...4 Unitá di misura e limiti

Dettagli

SERVIZIO TELEMATICO DOGANALE

SERVIZIO TELEMATICO DOGANALE SERVIZIO TELEMATICO DOGANALE Materiale Didattico a cura dello Studio Pallino Aggiornato al 17/05/2011 ACCESSO AL SITO WEB EFFETTUARE L ISTANZA DI ADESIONE Per ottenere l'autorizzazione, occorre compilare

Dettagli

Servizio Telematico Paghe

Servizio Telematico Paghe Servizio Telematico Paghe GUIDA ALL USO DELLE PAGINE DI AMMINISTRAZIONE DEL SERVIZIO PAGHE.NET Software prodotto da Nuova Informatica srl 1 SOMMARIO SOMMARIO...2 INTRODUZIONE...3 FLUSSO DELLE INFORMAZIONI...3

Dettagli

A G X S D O C U M E N T. Dafne Portal PRODAT Document Format Flat Version 1.00 27/11/2012. Dafne

A G X S D O C U M E N T. Dafne Portal PRODAT Document Format Flat Version 1.00 27/11/2012. Dafne Dafne Portal PRODAT Document Format Flat Version 1.00 27/11/2012 Dafne IMPORTANT INFORMATION This document is provided to Consorzio Dafne (Dafne) solely for the purpose of its evaluation. The information

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

GestPay Specifiche tecniche

GestPay Specifiche tecniche GestPay Specifiche tecniche Progetto: GestPay Pagina 1 di 35 Sommario Informazioni documento...3 Informazioni versione...4 1 Introduzione...5 2 Architettura del sistema...6 3 Descrizione fasi del processo...8

Dettagli

GUIDA RAPIDA PER LA COMPILAZIONE DEL FILE PER LA PUBBLICAZIONE DEI DATI AI SENSI DELL ART. 1, C. 32, L. 190/2012

GUIDA RAPIDA PER LA COMPILAZIONE DEL FILE PER LA PUBBLICAZIONE DEI DATI AI SENSI DELL ART. 1, C. 32, L. 190/2012 GUIDA RAPIDA PER LA COMPILAZIONE DEL FILE PER LA PUBBLICAZIONE DEI DATI AI SENSI DELL ART. 1, C. 32, L. 190/2012 Revisione del Documento: 01 Data revisione: 16/01/2014 Limiti di utilizzo del documento

Dettagli

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11.

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11. Sommario 1. SOMMARIO... 3 1. Guida introduttiva... 3 2. L ACCESSO... 3 1. MASCHERA PRINCIPALE... 4 1.1 Codice... 4 1.2 Marca... 4 1.3 Descrizione... 4 1.4 Descrizione 2... 4 1.5 Taglia o Confezione...

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per:

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: 1 - File Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: - l apertura e salvataggio di disegni nuovi e esistenti; - al collegamento con altri programmi, in particolare AutoCAD; - le opzioni di importazione

Dettagli

Word processor funzione Stampa Unione

Word processor funzione Stampa Unione Word processor funzione Stampa Unione La funzione Stampa unione permette di collegare un documento che deve essere inviato ad una serie di indirizzi ad un file che contenga i nominativi dei destinatari.

Dettagli

Banana è un applicazione nativa per Windows, Linux e Mac e contiene le funzioni per gestire diverse tipologie di contabilità:

Banana è un applicazione nativa per Windows, Linux e Mac e contiene le funzioni per gestire diverse tipologie di contabilità: banana Contabilità 7 SCHEDA TECNICA Applicazioni e tipologie Banana è un applicazione nativa per Windows, Linux e Mac e contiene le funzioni per gestire diverse tipologie di contabilità: Contabilità Entrate/Uscite

Dettagli

APPLICATIVO PER LA GESTIONE DELLE SOSPENSIONI TASSA AUTO

APPLICATIVO PER LA GESTIONE DELLE SOSPENSIONI TASSA AUTO APPLICATIVO PER LA GESTIONE DELLE SOSPENSIONI TASSA AUTO 1 APPLICATIVO PER LA GESTIONE DELLE SOSPENSIONI TASSA AUTO... 1 INTRODUZIONE... 4 Note per l utilizzo... 4 Contattare il Servizio Assistenza...

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

COLLI. Gestione dei Colli di Spedizione. Release 5.20 Manuale Operativo

COLLI. Gestione dei Colli di Spedizione. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo COLLI Gestione dei Colli di Spedizione La funzione Gestione Colli consente di generare i colli di spedizione in cui imballare gli articoli presenti negli Ordini Clienti;

Dettagli

HP Capture and Route (HP CR) Guida utente

HP Capture and Route (HP CR) Guida utente HP Capture and Route (HP CR) Guida utente HP Capture and Route (HP CR) Guida utente Numero riferimento: 20120101 Edizione: marzo 2012 2 Avvisi legali Copyright 2012 Hewlett-Packard Development Company,

Dettagli

Nuove funzionalità Max 4i

Nuove funzionalità Max 4i Nuove funzionalità Max 4i Caratteristiche operative principali del nuovo prodotto: Nuovi metodi di navigazione nell applicativo tramite albero gerarchico e tramite pop up menu: nuove modalità di ricerca

Dettagli

Energia 6.3. Acquisizione su file della dichiarazione di consumo di energia elettrica per l anno d imposta 2011. Manuale utente

Energia 6.3. Acquisizione su file della dichiarazione di consumo di energia elettrica per l anno d imposta 2011. Manuale utente Energia 6.3 Acquisizione su file della dichiarazione di consumo di energia elettrica per l anno d imposta 2011 Manuale utente Versione 6.3 Dicembre 2011 Manuale utente Pagina 2 di 31 INDICE 1. PRESENTAZIONE...

Dettagli

Manuale operativo (ver. 1.0)

Manuale operativo (ver. 1.0) Manuale operativo (ver. 1.0) 1 Il Servizio di conversione 1.1 Caratteristiche funzionali... 2 1.2 Tempi e modalità di utilizzo... 2 2 Attivazione/disattivazione del Servizio 2.1 Attivazione del periodo

Dettagli

Introduzione. Esempio 1. Soluzione: SPOSTA_1.BAT

Introduzione. Esempio 1. Soluzione: SPOSTA_1.BAT Introduzione Un file batch è un file di testo di tipo ASCII che contiene una sequenza di comandi DOS. I file batch devono avere estensione.bat I comandi DOS all interno dei programmi batch sono eseguiti

Dettagli

Software per la registrazione delle schede Istat D.11 sulle dimissioni dagli istituti di cura per aborto spontaneo. Manuale d uso

Software per la registrazione delle schede Istat D.11 sulle dimissioni dagli istituti di cura per aborto spontaneo. Manuale d uso Software per la registrazione delle schede Istat D.11 sulle dimissioni dagli istituti di cura per aborto spontaneo Manuale d uso PER LA REGISTRAZIONE DEI DATI SI RACCOMANDA DI UTILIZZARE LA VERSIONE DELL

Dettagli

M.U.T Modulo Unico Telematico

M.U.T Modulo Unico Telematico M.U.T Modulo Unico Telematico Guida all uso dei servizi Internet di Amministrazione Versione: 2.0 Data redazione: 06.12.2014 Software prodotto da Nuova Informatica srl Rovigo Pagina 1 di 39 Indice dei

Dettagli

Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio

Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio Il software di base Software

Dettagli

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale.

Si precisa in ogni caso che questa guida rapida non esime dalla lettura del manuale utente presente nell ambiente del Servizio Telematico Doganale. GUIDA RAPIDA versione 11 marzo 2008 SEERVIIZZIIO TTEELLEEMATTIICO M DOGANALLEE G Avvertenze: Questa guida vuole costituire un piccolo aiuto per gli operatori che hanno già presentato richiesta di adesione

Dettagli

INVIO SMS ATTRAVERSO www.gatewaysms.it

INVIO SMS ATTRAVERSO www.gatewaysms.it Dopo aver effettuato l'iscrizione sul sito www.gatewaysms.it ed aver acquistato i crediti per poter inviare gli SMS andare su Gestione OFFICINA per effettuare la configurazione dell'invio degli SMS direttamente

Dettagli

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del testo... 6 Selezione attraverso il mouse... 6 Selezione

Dettagli

I software FACILI. Manuale d uso

I software FACILI. Manuale d uso I software FACILI IL CONTROLLO DEL CONTO CORRENTE Manuale d uso I software FACILI IL CONTROLLO DEL CONTO CORRENTE Manuale d uso Copyright 2013 by Maggioli S.p.A. Maggioli Editore è un marchio di Maggioli

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

BIMPublisher Manuale Tecnico

BIMPublisher Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1 Cos è BIMPublisher...3 2 BIM Services Console...4 3 Installazione e prima configurazione...5 3.1 Configurazione...5 3.2 File di amministrazione...7 3.3 Database...7 3.4 Altre

Dettagli

Utilizzo del linguaggio Basic utilizzando l interfaccia di Excel Silvia Patacchini

Utilizzo del linguaggio Basic utilizzando l interfaccia di Excel Silvia Patacchini Introduzione all utilizzo di Visual Basic for Application Utilizzo del linguaggio Basic utilizzando l interfaccia di Excel Silvia Patacchini PROGRAMMAZIONE Insieme delle attività da svolgersi per creare

Dettagli

Le Politiche Distributive

Le Politiche Distributive Le Politiche Distributive Condizioni di contesto: Liberalizzazione Internazionalizzazione Evoluzione rapporti industria/distribuzione collaborazione Riconfigurazione catene del valore: network RETI DI

Dettagli

E2K Collect Manuale Utente. Versione 1.0.0. Manuale Utente E2K Collect Pagina 1

E2K Collect Manuale Utente. Versione 1.0.0. Manuale Utente E2K Collect Pagina 1 E2K Collect Manuale Utente Versione 1.0.0 Manuale Utente E2K Collect Pagina 1 Sommario Sommario...2 Descrizione del prodotto...3 Configurazione terminale...4 Funzioni del programma...20 Versione del documento...33

Dettagli

INDICE. 1 Scopo del documento... 2. 2 Passi da seguire... 3. 3 Materiale consegnato al momento dell abilitazione... 6

INDICE. 1 Scopo del documento... 2. 2 Passi da seguire... 3. 3 Materiale consegnato al momento dell abilitazione... 6 11 gennaio 2007 INDICE 1 Scopo del documento... 2 2 Passi da seguire... 3 3 Materiale consegnato al momento dell abilitazione... 6 4 Caratteristiche minime della postazione... 7 5 Virtual Machine Java...

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD... 2 MODALITA DI AGGIORNAMENTO... 2 AVVERTENZE... 2 Adeguamento archivi... 3 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 006_2012 DI LINEA AZIENDA... 3 NUOVO MODULO ESPORTAZIONE

Dettagli

UTILIZZO DEL MODULO DATA ENTRY PER L IMPORTAZIONE DEI DOCUMENTI (CICLO PASSIVO)

UTILIZZO DEL MODULO DATA ENTRY PER L IMPORTAZIONE DEI DOCUMENTI (CICLO PASSIVO) Codice documento 10091501 Data creazione 15/09/2010 Ultima revisione Software DOCUMATIC Versione 7 UTILIZZO DEL MODULO DATA ENTRY PER L IMPORTAZIONE DEI DOCUMENTI (CICLO PASSIVO) Convenzioni Software gestionale

Dettagli

Introduzione ai sistemi operativi

Introduzione ai sistemi operativi FONDAMENTI DI INFORMATICA Ing. Davide PIERATTONI Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Introduzione ai sistemi operativi 1 Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel seguito

Dettagli

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione

Dettagli

zonamatematica etutor EDITOR Guida all uso versione 4.1

zonamatematica etutor EDITOR Guida all uso versione 4.1 zonamatematica Il portale De Agostini Scuola dedicato all insegnamento e all apprendimento della matematica nella scuola secondaria etutor EDITOR Guida all uso versione 4.1 zonamatematica etutor EDITOR

Dettagli

Vendite Funzioni Avanzate (BETA) Release 5.0

Vendite Funzioni Avanzate (BETA) Release 5.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Vendite Funzioni Avanzate (BETA) Release 5.0 COPYRIGHT 2000-2006 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette

Dettagli

GUIDA ALL USO DEL PORTALE DI PRENOTAZIONE LIBRI ON LINE

GUIDA ALL USO DEL PORTALE DI PRENOTAZIONE LIBRI ON LINE Introduzione Benvenuto nella guida all uso della sezione ecommerce di shop.libripertutti.it/coop dove è possibile ordinare i tuoi testi scolastici e seguire lo stato del tuo ordine fino all evasione. si

Dettagli

Allegato 2 - Istruzioni per la compilazione del modulo -

Allegato 2 - Istruzioni per la compilazione del modulo - Allegato 2 - Istruzioni per la compilazione del modulo - La compilazione del modulo prevede le seguenti fasi: 1. ACCETTAZIONE CLAUSOLE DI INSTALLAZIONE (eventuale se non già installata la versione 8.1

Dettagli

PROVA DI CONOSCENZA CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 28 marzo 2003 Testo A

PROVA DI CONOSCENZA CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 28 marzo 2003 Testo A PROVA DI CONOSCENZA CORSO DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA 28 marzo 2003 Testo A 1) La memoria di un calcolatore si divide in: a) Superiore e inferiore. b) Di uscita e di ingresso c) Centrale e secondaria.

Dettagli

Ditron Passività. Auto Run Spooler Service. Configurazione WinEcrConf con collegamento COM. Configurazione WinEcrConf con collegamento LAN

Ditron Passività. Auto Run Spooler Service. Configurazione WinEcrConf con collegamento COM. Configurazione WinEcrConf con collegamento LAN Ultima modifica: 3 dicembre 2015 Ditron Passività Auto Run Spooler Service Con questa modalità la coda di stampa viene gestita direttamente dal driver WinEcr di Ditron. È sufficiente indicare la cartella

Dettagli

COMPATIBILE WINDOWS VISTA

COMPATIBILE WINDOWS VISTA MANUALE D USO CORIS ZERO7 e compatibili COMPATIBILE WINDOWS VISTA / 7 / 8 Versione 1.1.0.5 Manuale RTS WPOS1 INDICE MANUALE D USO...1 CORIS...1 ZERO7 e compatibili...1 INDICE... 2 LEGENDA... 2 PREMESSA...

Dettagli

Requisiti: Le informazioni riportate all interno dei file di tipo testo devono seguire fedelmente i tracciati record allegati alla presente;

Requisiti: Le informazioni riportate all interno dei file di tipo testo devono seguire fedelmente i tracciati record allegati alla presente; Allegato 1bis REQUISITI GENERALI PER LA GENERAZIONE DEI FILE PER LO SCAMBIO DATI ISTITUTO CASSIERE SCUOLA Nel presente documento sono riportati i requisiti indispensabili per la corretta predisposizione

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione dell informazione negli elaboratori

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione dell informazione negli elaboratori Informazione e computer Si può rappresentare l informazione attraverso varie forme: Numeri Testi Suoni Immagini 0001010010100101010 Computer Cerchiamo di capire come tutte queste informazioni possano essere

Dettagli

Software di interfacciamento sistemi gestionali Manuale di installazione, configurazione ed utilizzo

Software di interfacciamento sistemi gestionali Manuale di installazione, configurazione ed utilizzo 01595 Software di interfacciamento sistemi gestionali Manuale di installazione, configurazione ed utilizzo INDICE DESCRIZIONE DEL SOFTWARE DI INTERFACCIAMENTO CON I SISTEMI GESTIONALI (ART. 01595) 2 Le

Dettagli

Nel presente documento viene descritto il processo di installazione e configurazione del client 4Copy su una generica piattaforma Windows XP.

Nel presente documento viene descritto il processo di installazione e configurazione del client 4Copy su una generica piattaforma Windows XP. Nota: Nel presente documento viene descritto il processo di installazione e configurazione del client 4Copy su una generica piattaforma Windows XP. Capitolo 1 Installazione del Client... 2 Download del

Dettagli

TFR On Line PREMESSA...3 ACCESSO AD ARGO TFR ON LINE...5

TFR On Line PREMESSA...3 ACCESSO AD ARGO TFR ON LINE...5 PREMESSA...3 ACCESSO AD ARGO TFR ON LINE...5 AVVIO RAPIDO...7 SELEZIONE DEL DIPENDENTE...8 LEGGIMI...8 MANUALE...8 GUIDA INVIO FILE...9 CERCA DIPENDENTE...9 INSERIMENTO DEI DATI DI SERVIZIO...11 ELABORAZIONE

Dettagli

Uso di Adobe PDFMaker 4.05 per Microsoft Word 97, Word 2000, PowerPoint 97 e PowerPoint 2000

Uso di Adobe PDFMaker 4.05 per Microsoft Word 97, Word 2000, PowerPoint 97 e PowerPoint 2000 ADOBE ACROBAT 4.0 Manuale dell utente 1 Uso di Adobe PDFMaker 4.05 per Microsoft Word 97, Word 2000, PowerPoint 97 e PowerPoint 2000 Adobe PDFMaker 4.05 consente di creare documenti PDF (Portable Document

Dettagli

10 Gestione codici a barre (barcode) e produzione etichette

10 Gestione codici a barre (barcode) e produzione etichette 10 Gestione codici a barre (barcode) e produzione etichette Navigator 6 gestisce l inserimento degli articoli nei documenti e nel carico scarico tramite lettori Barcode. Le tipologie di codice utilizzate

Dettagli

Introduzione Benvenuto nella guida del sito ecommerce di www.libripertutti.it

Introduzione Benvenuto nella guida del sito ecommerce di www.libripertutti.it Introduzione Benvenuto nella guida del sito ecommerce di www.libripertutti.it Ricorda che la guida è visualizzata in una finestra del browser diversa da quella del sito www.libripertutti.it, così potrai

Dettagli

MANUALE EDI. Documento Avviso di Pagamento INDICOD. Data rilascio: Ottobre 2001 Data ultima modifica: Giugno 2002 MANUALE EDI.

MANUALE EDI. Documento Avviso di Pagamento INDICOD. Data rilascio: Ottobre 2001 Data ultima modifica: Giugno 2002 MANUALE EDI. Documento Avviso di pagamento all utilizzo Guida Documento Avviso di Pagamento Pag. 1 Documento Avviso di pagamento all utilizzo Guida Definizione L avviso di pagamento è una comunicazione tra pagante

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Il Sistema Operativo Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela Fogli Cos

Dettagli

INDICE. Sistema Gestione Qualità certificato da Isoqar, ISO 9001:2000, n. 6166QMS001. Pagina 1 di 64

INDICE. Sistema Gestione Qualità certificato da Isoqar, ISO 9001:2000, n. 6166QMS001. Pagina 1 di 64 INDICE INDICE...1 INDICE DELLE FIGURE...4 1 INTRODUZIONE...6 2 MODALITA DI ACCESSO...7 2.0 HOME PAGE...7 2.1 NORME GENERALI DI NAVIGAZIONE...7 3 SEZIONE ARCHIVI...9 3.0 ISTITUTO...9 3.0.0 Classi...9 3.0.1

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file 2.1 L AMBIENTE DEL COMPUTER 1 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere correttamente il computer Riavviare il computer Uso del mouse Caratteristiche

Dettagli

Installazione del Software. per lo Sviluppo di Applicazioni Java

Installazione del Software. per lo Sviluppo di Applicazioni Java Installazione del Software per lo Sviluppo di Applicazioni Java Ing. Luca Ferrari ferrari.luca@unimore.it Tel. 0592056142 Installazione del Software per lo Sviluppo di Applicazioni Java 1 Il Compilatore

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Direzione Generale per gli Studi e la Programmazione e per i Sistemi Informativi

Ministero della Pubblica Istruzione Direzione Generale per gli Studi e la Programmazione e per i Sistemi Informativi MPI.AOODGSI.REGISTRO UFFICIALE.0000637.03-03-2008 Ministero della Pubblica Istruzione Direzione Generale per gli Studi e la Programmazione e per i Sistemi Informativi Ufficio III Oggetto: Gestione del

Dettagli

Topkey SOFTWARE & CONSULTING

Topkey SOFTWARE & CONSULTING NOTE SULLE COMUNICAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 12.2011 A seguito dell introduzione dell Articolo 21 del Decreto-legge del 31 maggio 2010 n. 78, convertito dalla Legge 30 luglio 2010 n. 122 e successive

Dettagli

Documento inventory report Guida all utilizzo MANUALE EDI

Documento inventory report Guida all utilizzo MANUALE EDI Guida all utilizzo Guida all utilizzo Definizione Il messaggio può contenere informazioni sulle giacenze di magazzino e su livelli di stock target o pianificati. L Inventory Report può essere scambiato

Dettagli

NOZIONI BASE SHELL E SCRIPT LINUX

NOZIONI BASE SHELL E SCRIPT LINUX NOZIONI BASE SHELL E SCRIPT LINUX Aggiornato al 11 gennaio 2006 Ermes ZANNONI (ermes@zannoni.to.it) (http://www.zannoni.to.it) Indice : 1. Introduzione 2. La Shell 2.1 Comandida Shell 2.1.1 File e directory

Dettagli

Sistema Operativo File System Percorso del Cestino Windows 95/98/ME FAT C:\Recycled\INFO2 Windows NT/2k/XP/2k3 NTFS C:\Recycler\\2

Sistema Operativo File System Percorso del Cestino Windows 95/98/ME FAT C:\Recycled\INFO2 Windows NT/2k/XP/2k3 NTFS C:\Recycler\<USER SID>\2 Questo articolo si pone l obiettivo di analizzare la struttura del cosiddetto Cestino (Recycle Bin) dei sistemi Microsoft in modo da comprendere meglio quale sia la metodologia seguita durante l eliminazione

Dettagli

Istruzioni per l uso Versione 3.2

Istruzioni per l uso Versione 3.2 Indagine sulle imprese industriali e dei servizi BIRD Bank of Italy Remote access to micro Data Istruzioni per l uso Versione 3.2 giugno 2015 Indice Indice... 2 Utilizzo del sistema di elaborazione a distanza

Dettagli

ASPI INFORMATION TECHNOLOGY. Guida all uso del servizio di richiesta telematica del NULLA OSTA RILASCIO DOCUMENTAZIONE INCIDENTI STRADALI

ASPI INFORMATION TECHNOLOGY. Guida all uso del servizio di richiesta telematica del NULLA OSTA RILASCIO DOCUMENTAZIONE INCIDENTI STRADALI ASPI INFORMATION TECHNOLOGY Guida all uso del servizio di richiesta telematica del NULLA OSTA RILASCIO DOCUMENTAZIONE INCIDENTI STRADALI Sommario Guida all uso del servizio di richiesta telematica del...

Dettagli

GESTIONE RILEVAZIONE INVENTARIO da documenti Inventario Gestione Ordini Fornitori

GESTIONE RILEVAZIONE INVENTARIO da documenti Inventario Gestione Ordini Fornitori ARGOMENTO SISTEMA DOCUMENTO RILEVAZIONE INVENTARIO TWENTY MANUALE OPERATIVO GESTIONE RILEVAZIONE INVENTARIO da documenti Inventario Gestione Ordini Fornitori Le fasi operative PRELIMINARI di inventario

Dettagli

Lezione 11. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

Lezione 11. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Lezione 11 system Sistemi operativi 12 maggio 2015 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata SO 15 11.1 Di cosa parliamo in questa lezione? L interfaccia : system 1 Il

Dettagli

Gestione e Progettazione di Strutture di Documenti in Formato Elettronico

Gestione e Progettazione di Strutture di Documenti in Formato Elettronico LATEX Stage di Sicurezza Gestione e Progettazione di Strutture di Documenti in Formato Elettronico Stefano D Amico Typeset by LATEX 2ε Sommario Ho realizzato un sistema per l esame scritto anonimo. Al

Dettagli

Allegato A. Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello 770/2010 Semplificato

Allegato A. Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello 770/2010 Semplificato Allegato A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello 770/2010 Semplificato Specifiche tecniche modello 770 semplificato 2010 Allegato A CONTENUTO E CARATTERISTICHE TECNICHE DEI DATI DELLE

Dettagli

GESTIONE ARCHIVI INVENTARI

GESTIONE ARCHIVI INVENTARI GESTIONE ARCHIVI INVENTARI Sommario 1. FLUSSO OPERATIVO... 1 2. PARAMETRI AZIENDA (Archivi Azienda/Parametri Parametri azienda Parametri azienda)... 2 3. GENERAZIONE ARCHIVIO INVENTARI (Magazzino Attività

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

Intermec LabelShop. LabelShop Pro/Pro 32. Utilizzate la potenza della vostra stampante EasyCoder. Database

Intermec LabelShop. LabelShop Pro/Pro 32. Utilizzate la potenza della vostra stampante EasyCoder. Database Intermec Label Shop è una suite di pacchetti per la produzione di etichette in ambiente Windows; attualmente, le versioni in commercio sono: LabelShop Start fornito gratuitamente con tutte le nuove stampanti

Dettagli

Nuovo WEB-CAT Manuale utente Nuovo WEB-CAT Manuale utente

Nuovo WEB-CAT Manuale utente Nuovo WEB-CAT Manuale utente Nuovo WEB-CAT Manuale utente Pagina 1 di 15 Indice Introduzione... 3 Configurazioni necessarie... 4 Navigazione e consultazione documenti... 5 Ricerche... 7 E-commerce Dati personali... 8 Creazione ordine

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics (licenza per sito)

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics (licenza per sito) Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics (licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Text Analytics versione 15 mediante un licenza

Dettagli

Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE. JCreator LE 4.50

Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE. JCreator LE 4.50 Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE JCreator LE 4.50 Inizializzazione: creazione del nuovo progetto e del file sorgente in ambiente JCreator Al lancio del programma si apre la finestra

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli