PROGRAMMA BBARIANNADISTR (BLACK BOX PER I DISTRIBUTORI)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA BBARIANNADISTR (BLACK BOX PER I DISTRIBUTORI)"

Transcript

1 ARIANNA PROGRAMMA BBARIANNADISTR (BLACK BOX PER I DISTRIBUTORI) VERSIONE 1.03 GUIDA DI RIFERIMENTO Primo rilascio documento: aprile 2005 Ultima revisione documento: maggio 2006

2 ELENCO DELLE PRINCIPALI MODIFICHE Versione 1.01 Sono state apportate le seguenti modifiche: I file di testo possono contenere più documenti, ma solo dello stesso tipo, quindi in un file possono essere contenuti solo messaggi di tipo DESADV o di tipo ORDRSP. Nel caso in cui un documento contenga messaggi di tipo differente, il programma si interrompe restituendo il relativo codice d errore 216. Versione 1.03 Sono state introdotte le seguenti modifiche: Alla versione per Windows è stata affiancata anche una versione per Linux. Per la versione Linux il nome dell eseguibile è bbariannadistr, il funzionamento è lo stesso. Arianna 2 Versione 2.02

3 INDICE 1 Introduzione Sottoinsieme dei messaggi Arianna Funzionalità della BBAriannaDistr Formato dei messaggi contenuti nei file di testo Messaggio DESADV (Avviso di spedizione) Formato Note Esempio Messaggio ORDRSP (Risposta all'ordine) Formato Note Esempio Utilizzo della BBAriannaDistr Configurazione Esempio di configurazione Opzioni del programma Esecuzione Esempi di utilizzo Descrizione degli errori Archivio prodotti e partecipanti Arianna 3 Versione 2.02

4 1 INTRODUZIONE Arianna è un servizio dedicato al sistema editoriale, grazie al quale gli utenti (editori, distributori, promotori, grossisti e librai) sono in grado di dialogare tra loro attraverso un unico standard di comunicazione e scambiare informazioni di tipo commerciale. Arianna si basa sugli standard EDI (Electronic Data Interchange) nel settore librario. Con il termine EDI ci si riferisce in generale allo scambio di informazioni per via telematica tra partner commerciali all interno di un applicazione strutturata. Nel servizio Arianna, lo scambio di informazioni avviene tra librerie, distributori/editori e Informazioni Editoriali che svolge la funzione di clearing house, cioè di intermediatore tra le varie parti in gioco con il fine di risolvere problemi di compatibilità tra le stesse, gestire servizi addizionali e mantenere alcuni archivi centrali. Lo scambio di informazioni tra le parti avviene seguendo alcune regole fissate a priori: lo standard di riferimento per lo scambio di messaggi in ambito amministrativo e commerciale è l EDIFACT (EDI for Administration, Commerce and Transport): tale standard definisce le regole sintattiche per la composizione dei documenti EDI. I documenti elettronici EDI che vengono scambiati tra le parti prendono il nome di interchange che contengono un insieme di messaggi, a loro volta strutturati in segmenti: i segmenti contengono le unità elementari di informazione, o data element. La sintassi EDIFACT, formalizzata nel set di standard ISO 9375 Edifact application level syntax rules, definisce gli standard per strutturare gerarchicamente un interchange. Lo standard EANCOM è stato definito dall EAN come sottoinsieme dello standard EDIFACT, la cui generalità porterebbe a un eccessiva complessità per il campo di interesse più ristretto delle aziende associate all EAN; l EANCOM è completamente compatibile con la sintassi e i messaggi EDIFACT. Un ulteriore restringimento, in conformità con le esigenze del mondo del libro, è stato attuato dal PAN European Book Sector EDI Group e ha generato lo standard EDItEUR, come sottoinsieme dello standard EDI/EANCOM. Lo scambio di dati nel contesto del servizio Arianna prevede l utilizzo di un ristretto insieme dei messaggi, segmenti e data element previsti dallo standard EDItEUR. 1.1 SOTTOINSIEME DEI MESSAGGI ARIANNA Allo stato attuale Arianna utilizza un ristretto sottoinsieme dei messaggi definiti dallo standard EDItEUR. Ogni messaggio Arianna, inoltre, prevede l utilizzo solamente di una parte dei segmenti e segment group previsti per quel tipo di messaggio a livello di standard EDItEUR. I messaggi utilizzati in Arianna sono i seguenti: ORDERS: ordini dalle librerie verso l editore/distributore. SLSRPT: dati di vendita dalle librerie verso l editore/distributore. ORDRSP: conferma dell ordine dall editore/distributore verso le librerie. DESADV: avviso di spedizione della merce dall editore/distributore verso le librerie. PRICAT: aggiornamenti di catalogo dall editore/distributore verso le librerie. Arianna 4 Versione 2.02

5 1.2 FUNZIONALITÀ DELLA BBARIANNADISTR Al fine di consentire l accesso ai servizi Arianna senza l onere della complessa gestione dello standard EDIFACT, è stato realizzato da Informazioni Editoriali S.p.a. il software BBAriannaDistr di conversione dei dati dal formato testo, più semplice da gestire, al formato EDIFACT. I dati diretti al sistema Arianna, così come quelli ricevuti dal sistema Arianna, devono essere elaborati e trasformati dal software di conversione BBAriannaDistr: il software consente il dialogo tra il sistema Arianna e l eventuale utente, che deve essere in grado di produrre e interpretare un semplice formato testo per i dati Arianna. Utente Arianna Formato Semplificato Software di conversione Formato EDIFACT Servizio Arianna La complessità dell EDIFACT diventa quindi del tutto invisibile all utente Arianna, senza tuttavia porre limitazione ai servizi accessibili. Il software di conversione deve essere eseguito sui sistemi dell utente. L utente dovrà produrre i propri file in un particolare formato testo, tradurli con la BBAriannaDistr e inviare al sistema i file tradotti. Per i file provenienti dal sistema, l utente dovrà tradurli con la BBArianna e otterrà i file in formato testo semplice. Il software BBAriannaDistr converte dal formato testo al formato EDIFACT i messaggi di tipo: DESADV: avviso di spedizione prodotti. ORDRSP: risposta all ordine. inviati dall utente al sistema Arianna. Ogni file è una sequenza di linee di testo ASCII; ogni linea di testo è terminata dalla coppia di caratteri CR/LF, che sono i terminatori di linea per i file di testo MS-DOS. Ciascuna linea è composta da una sequenza di campi separati da un carattere ",": Esempio: < Campo 1>,<Campo 2>,...,<Campo N>CRLF... <Campo 1>,<Campo 2>,...,<Campo N>CRLF Eventuali caratteri di spaziatura superflui, all inizio o alla fine di una linea di testo o di un singolo campo, verranno rimossi dal software di conversione. Si tenga inoltre presente che: I campi numerici sono sempre degli interi senza segno. I campi che indicano delle date sono nel formato AAAAMMGG: per esempio la data del 26 Aprile 2004 viene indicata come " ". Gli identificatori sono dei campi alfanumerici che hannno lunghezza massima di 17 caratteri. I codici EAN sono dei numeri a 13 cifre (12 cifre più il check digit). Gli EAN Location Code sono dei particolari codici EAN, attribuiti dall agenzia Arianna, che hanno la funzione di identificare univocamente gli utenti Arianna (distributori, editori, grossisti, librerie ecc.). Il tracciato dei messaggi in formato testo è descritto nella sezione successiva. Arianna 5 Versione 2.02

6 2 FORMATO DEI MESSAGGI CONTENUTI NEI FILE DI TESTO In questa sezione verranno descritti i tracciati dei messaggi contenuti nei file di testo (txt). 2.1 MESSAGGIO DESADV (AVVISO DI SPEDIZIONE) Formato I file di testo possono contenere più messaggi di avviso di spedizione; per ogni avviso di spedizione sono previste una riga di testata, più righe di dettaglio e una riga finale contenente il numero delle linee di dettaglio. Il file termina con una riga contenente il numero di documenti di avviso di spedizione presenti nel file. La riga di testata del messaggio di avviso di spedizione ha il seguente formato: dove: DESADV,<EAN destinatario>,<identificatore dell'avviso di spedizione>,<data di spedizione>[,<numero di colli>] <EAN destinatario> è l EAN Location Code che identifica il destinatario (Libreria) dell avviso di spedizione. <identificatore dell'avviso di spedizione> è il codice univoco che identifica il documento di avviso di spedizione. <data di spedizione> è la data di spedizione delle merci. <numero di colli> opzionale è il numero di confezioni/pacchi con cui è stata inviata la merce. Le righe di dettaglio del messaggio di avviso di spedizione hanno il formato: dove: <tipo codice articolo>,<codice articolo>,<quantità>,<qualificatore quantità> <tipo codice articolo> può essere "EAN" o "ISBN". <codice articolo> è il codice EAN o ISBN dell articolo ordinato. <quantità> è la quantità evasa, ordinata, in backorder, cancellata o gratuita. <qualificatore quantità> identifica il tipo di quantità come riportato nella tabella: CODICE DESCRIZIONE 0 Quantità evasa 1 Quantità ordinata 2 Quantità in backorder 3 Quantità cancellata 4 Quantità gratuita La riga finale del messaggio di avviso di spedizione ha il formato: dove: END,<numero linee di avviso di spedizione> Arianna 6 Versione 2.02

7 dove: <numero linee di avviso di spedizione> è il numero di linee di avviso di spedizione contenute nel singolo documento. La riga finale del file ha il formato: COUNT,<numero messaggi di avviso di spedizione> <numero messaggi di avviso di spedizione> è il numero dei documenti di avviso di spedizione contenuti nel file Note Il campo <qualificatore qualità> è sempre obbligatorio, anche se si tratta di quantità evasa. La coppia di campi <quantità>,<qualificatore quantità> può essere ripetuta nella medesima riga di dettaglio se i qualificatori quantità sono tutti di tipo differente Esempio DESADV, XXXX,DES0541, , ,3 E AN, ,8,0,6,1 EAN, ,5,0,5,1,1,4 EAN, ,2,0,3,1 ISBN, ,1,0 EAN, ,1,0 EAN, ,2,0 END,6 DESADV, XXXX,A00194, , EAN, ,2,0 EAN, ,1,0 END, 2 COUNT,2 Arianna 7 Versione 2.02

8 2.2 MESSAGGIO ORDRSP (RISPOSTA ALL'ORDINE) Formato I file di testo possono contenere più messaggi di risposta all ordine; per ogni documento di risposta all o rdine è prevista una riga di testata. Al momento non sono previste righe di dettaglio, anche se è presente la riga con il contatore delle linee di dettaglio. Il file termina con una riga contenente il numero di documenti di risposta all ordine presenti nel file. La riga di testata del messaggio di risposta all ordine ha il seguente formato: dove: ORDRSP,<EAN destinatario><identificatore risposta all ordine>,<numero dell'ordine originale>,<stato dell ordine> <EAN destinatario> è l EAN Location Code che identifica il destinatario (Libreria) della risposta all ordine. <identificatore risposta all ordine> è il codice univoco che identifica il documento di risposta all ordine. <numero dell'ordine originale> è il numero dell ordine assegnato dall acquirente. <stato dell ordine> è lo stato dell ordine (non processato, accettato, non accettato ecc.) come riportato nella tabella: CODICE DESCRIZIONE 0 Ordine non processato 1 Ordine non accettato 2 Ordine accettao con variazione 3 Ordine accettato senza variazioni La riga finale del messaggio di END,0 risposta all ordine ha il formato: non essendo previste, al momento, righe di dettaglio. Il file termina con la riga finale che ha il formato: dove: COUNT,<numero messaggi di risposta all ordine> <numero messaggi di risposta all ordine> è il numero dei documenti di risposta all ordine contenuti nel file Note Il campo <stato dell ordine> è sempre obbligatorio, anche se si tratta di ordine non processato Esempio ORDRSP, XXXX,ORD001,ORD-001,0 END,0 Arianna 8 Versione 2.02

9 ORDRSP, XXXX,ORD012,ORD012,0 END,0 COUNT,2 Arianna 9 Versione 2.02

10 3 UTILIZZO DELLA BBARIANNADISTR La BBAriannaDistr è un programma per la conversione di documenti verso il sistema Arianna: traduce i documenti in formato testo (descritti nel capitolo precedente) da inviare ad Arianna avviso di spedizione e risposta all ordine in formato EDIFACT. I file in formato EDIFACT hanno estensione ".edi" e per semplicità verranno chiamati file EDI, i file in formato testo hanno estensione ".txt" e verranno chiamati file FLAT. La BBAriannaDistr è un applicazione scritta per essere usata da linea di comando, o all interno di un file batch; non prevede l intervento interattivo da parte dell utente e può essere usato come chiamata di sistema all interno di qualsiasi applicativo. Può risiedere in qualunque cartella sul computer locale, dove deve essere collocato anche il file di configurazione, "bbariannadistr.ini", contenente i parametri necessari al funzionamento e il file "cygwin1.dll". Nella stessa cartella verrà anche generato automaticamente il file "bbariannadistr.cnt", utilizzato dal programma per mantenere l ultimo numero del progressivo dei documenti convertiti da FLAT a EDI. 3.1 CONFIGURAZIONE Il file di configurazione è un file di testo di nome "bbariannadistr.ini" contenente righe nel formato: parametro = valore Nel file è prevista la possibilità di aggiungere commenti inserendo un carattere "#" all inizio della riga. I parametri riconosciuti sono: Obbligatori: EAN = EAN Location Code dell utente (identificativo dell editore/distributore rilasciato dall agenzia Arianna). PWD = password (password EDI dell utente rilasciata dall agenzia Arianna). Facoltativi: OUTDIR = percorso (cartella di destinazione del file convertito, se non specificato verrà usata la stessa cartella contente il file da tradurre) Esempio di configurazione #Inserire EAN (Obbligatorio) EAN= XXXX #Inserire PASSWORD (Obbligatorio) PWD=ABCD123 #Inserire il percorso della directory di destinazione (facoltativo) OUTDIR=C:\Arianna\file\output\ 3.2 OPZIONI DEL PROGRAMMA Il programma può essere usato per convertire un singolo file La sintassi per l esecuzione del programma è la seguente: Arianna 10 Versione 2.02

11 bbariannadistr < -f -v > <argomento> dove le opzioni -f, -v determinano la modalità operativa e il significato dell argomento. Se il programma viene lanciato senza argomento viene stampato a video un breve prospetto riassuntivo della sintassi e viene segnalato come errore. Le possibili opzioni sono: -f <nome file>: converte il singolo file indicato da <nome file>; se è privo di percorso il file deve essere nella stessa cartella contenete il programma bbariannadistr.exe. -v: restituisce la versione del programma BBAriannaDistr (tale opzione è priva di argomento). Il file di configurazione bbariannadistr.ini deve essere presente nella stessa directory ove è presente il file eseguibile. Inoltre occorre lanciare il programma dalla directory contenente i file di configurazione ed eseguibile. Si consiglia di indicare sempre il percorso di tutti i file. 3.3 ESECUZIONE L applicazione bbariannadistr.exe converte file FLAT in EDI. Il file ottenuto dopo la conversione (file in uscita) si trova nella stessa cartella del file da convertire (file in ingresso) se nel file di configurazione "bbariannadistr.ini" il parametro OUTDIR è commentato o non valorizzato; se invece tale parametro è valorizzato, i file in uscita si troveranno nella cartella indicata dal parametro OUTDIR. Il programma crea un file in uscita con lo stesso nome del file in ingresso, cambiando semplicemente l estensione da "txt" a "edi". Per esempio il file desadv1.txt verrà convertito nel file desadv1.edi. In caso di errore durante la conversione, il programma interrompe l elaborazione, segnala in modo dettagliato l errore (descrizione dell errore, parametro e valore, riga e file in ingresso che hanno generato l errore) su standard output. Il programma restituisce d errore. 0 se la conversione è andata a buon fine, altrimenti restituisce il relativo codice Il file in uscita EDI, se esistente, viene sovrascritto. In caso di errore non viene generato alcun file in uscita, e a video verrebbero segnalate le informazioni di dettaglio relative all errore: L'elaborazione del documento TXT C:\Arianna\file\input\icg.txt e' fallita. Codice errore: 222 Codice Ean/Isbn con lunghezza errata Codice Ean/Isbn = Elaborazione interrotta Linea 6 contenente errori: EAN,97888,1,0 Programma terminato con errore Esempi di utilizzo Assumendo sia stato usato il file "bbariannadistr.ini" descritto nel paragrafo Esempio di configurazione, avremo: bbariannadistr.exe f C:\Arianna\file\input\ desadv1.txt Arianna 11 Versione 2.02

12 Verrà generato nella cartella C:\Arianna\file\output\ il file desadv1.edi Il file desadv1.txt da tradurre può contenere più messaggi ma dello stesso tipo, come in questo esempio composto solo da DESADV: DESADV, XXXX,DES0541, ,1 EAN, ,8,0,6,1 EAN, ,5,0,5,1,1,4 EAN, ,2,0,3,1 ISBN, ,1,0 EAN, ,1,0 EAN, ,2,0 END,6 DESADV, XXXX,A00194, EAN, ,2,0 EAN, ,1,0 END,2 DESADV, ZZZZ,D00101, EAN, ,1,0 EAN, ,1,0 END,2 COUNT,3 Il file da tradurre può contenere più messaggi tutti di tipo ORDRSP: ORDRSP, XXXX,RSP01,RSP02,0 END,0 ORDRSP, ZZZZ,ORDRS01,ORDRS01,0 END,0 COUNT,2 bbarianna.exe -v Verrà restituita la versione del programma: BBAriannaDistr versione: DESCRIZIONE DEGLI ERRORI Nella seguente tabella sono riportati i codici e le descrizioni degli errori restituiti dal programma CODICE DESCRIZIONE 101 Errore apertura file in lettura 102 Errore apertura file in scrittura 201 Opzione non specificata o non valida per il programma 202 Nome file da convertite non specificato 203 Estensione file da convertite non riconosciuta 204 Errore nei contenuti del file ini 205 File di configurazione con EAN mancante (obbligatorio) 206 File di configurazione con PASSWORD mancante (obbligatorio) 211 Sequenza segmenti Linea Messaggio Linea Dettaglio Linea contatore NON rispettata 212 Segmento non valido o non riconosciuto 213 Sequenza segmento di messaggio desadv non valida 214 Sequenza segmento di linea desadv non valida 215 Sequenza segmento di messaggio ordrsp non valida 216 Sequenza messaggi di tipo differente 221 Data spedizione merce non valida Arianna 12 Versione 2.02

13 222 Codice Ean/Isbn con lunghezza errata Codice Ean con carattere non consentito Codice Ean con checkdigit errato Codice Isbn con carattere non consentito Codice Isbn con checkdigit errato 223 Tipo quantità sconosciuto 224 Quantità non numerica 225 Stato ordine sconosciuto 226 Contatore linee errato 227 Contatore messaggi errato In caso di errore vengono segnalate ulteriori informazioni di dettaglio relative all errore come: In caso di errore vengono segnalate ulteriori informazioni di dettaglio relative all errore come: Nome file: <nome file> Nome file ini: bbariannadistr.ini Linea: <linea in errore> Data: <data non valida> Quantità: <quantità in errore> Codice Ean/Isbn: <codice in errore> Tipo quantità: <tipo quantità non valida> Stato ordine: <stato ordine non valido> Arianna 13 Versione 2.02

14 4 ARCHIVIO PRODOTTI E PARTECIPANTI Per la descrizione del flusso delle informazioni e del formato dei dati dell anagrafica prodotti e partecipanti si rinvia al documento Record prodotti e partecipanti (Record_prodotti_e_partecipanti.doc). Arianna 14 Versione 2.02

Tutti i diritti riservati Copyright GS1 Italy Indicod-Ecr 2012 1

Tutti i diritti riservati Copyright GS1 Italy Indicod-Ecr 2012 1 a Documento Condiviso per la Tracciabilità e la Rintracciabilità: Regolamento UE n 931/2011 Giugno 2012 1 Indice Executive summary... 3 Introduzione... 4 I processi coinvolti dalla tracciabilità di filiera

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Introduzione. Esempio 1. Soluzione: SPOSTA_1.BAT

Introduzione. Esempio 1. Soluzione: SPOSTA_1.BAT Introduzione Un file batch è un file di testo di tipo ASCII che contiene una sequenza di comandi DOS. I file batch devono avere estensione.bat I comandi DOS all interno dei programmi batch sono eseguiti

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import dati Release 7.0 COPYRIGHT 2000-2012 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Ultimo Aggiornamento: 20 settembre 2014 Installazione software Bizerba... 1 Struttura file bz00varp.dat... 5 Configurazione Area51... 6 Note tecniche... 8 Gestione

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Dati importati/esportati

Dati importati/esportati Dati importati/esportati Dati importati Al workspace MATLAB script Dati esportati file 1 File di testo (.txt) Spreadsheet Database Altro Elaborazione dati Grafici File di testo Relazioni Codice Database

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Specifiche tecnico-funzionali per comunicazione e conservazione dati da parte dei Sistemi Controllo Accessi. INDICE

Specifiche tecnico-funzionali per comunicazione e conservazione dati da parte dei Sistemi Controllo Accessi. INDICE Specifiche tecnico-funzionali per comunicazione e conservazione dati da parte dei Sistemi Controllo Accessi. INDICE 1.1 CARATTERISTICHE DEL SUPPORTO IMMODIFICABILE E SUO FILE-SYSTEM... 2 1.2 SICUREZZA

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico-

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- PREMESSA... 3 1. CARATTERISTICHE FISICHE DELLE TS-CNS... 3 1.1. Fronte TS-CNS

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN

2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche APPLICATIVO SBN-UNIX IN ARCHITETTURA CLIENT/SERVER 2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN Manuale d uso (Versione

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

INTRODUZIONE, LINGUAGGIO, HANDS ON. Giuseppe Cirillo g.cirillo@unina.it

INTRODUZIONE, LINGUAGGIO, HANDS ON. Giuseppe Cirillo g.cirillo@unina.it INTRODUZIONE, LINGUAGGIO, HANDS ON Giuseppe Cirillo g.cirillo@unina.it Il linguaggio C 1972-Dennis Ritchie 1978-Definizione 1990-ANSI C 1966 Martin Richars (MIT) Semplificando CPL usato per sviluppare

Dettagli

INVIO SMS CON CHIAMATA DIRETTA ALLO SCRIPT

INVIO SMS CON CHIAMATA DIRETTA ALLO SCRIPT INVIO SMS CON CHIAMATA DIRETTA ALLO SCRIPT La chiamata diretta allo script può essere effettuata in modo GET o POST. Il metodo POST è il più sicuro dal punto di vista della sicurezza. Invio sms a un numero

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

I file di dati. Unità didattica D1 1

I file di dati. Unità didattica D1 1 I file di dati Unità didattica D1 1 1) I file sequenziali Utili per la memorizzazione di informazioni testuali Si tratta di strutture organizzate per righe e non per record Non sono adatte per grandi quantità

Dettagli

1) Le Espressioni regolari

1) Le Espressioni regolari ESPRESSIONI REGOLARI e FILTRI SED, GREP e AWK 1) Le Espressioni regolari Un'espressione regolare è un modello che descrive un insieme di stringhe. Le espressioni regolari sono costruite, in maniera analoga

Dettagli

Guida funzioni di importa /esporta pratiche e anagrafiche; importa dati R.I.

Guida funzioni di importa /esporta pratiche e anagrafiche; importa dati R.I. Guida funzioni di importa /esporta pratiche e anagrafiche; importa dati R.I. 1. PREMESSA sulle MODALITA' di UTILIZZO Fedra Plus 6 può essere utilizzato in: in modalità interattiva; da interfaccia (GUI),

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ A cura del dott. Marco Cesati 1 Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/devcpp.html Installazione Configurazione Utilizzazione 2 1 Requisiti di sistema

Dettagli

Manipolazione di testi: espressioni regolari

Manipolazione di testi: espressioni regolari Manipolazione di testi: espressioni regolari Un meccanismo per specificare un pattern, che, di fatto, è la rappresentazione sintetica di un insieme (eventualmente infinito) di stringhe: il pattern viene

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Editor vi. Editor vi

Editor vi. Editor vi Editor vi vi 1 Editor vi Il vi è l editor di testo standard per UNIX, è presente in tutte le versioni base e funziona con qualsiasi terminale a caratteri Permette di visualizzare una schermata alla volta

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Lezione 1 Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo

Dettagli

PROGRAMMA ROMANO Versione Tricolore 12.8.14.100 Revisione 13.9.27.100

PROGRAMMA ROMANO Versione Tricolore 12.8.14.100 Revisione 13.9.27.100 Gestione degli Ordini Indice generale Gestione degli Ordini...1 Introduzione...1 Associare una Casa Editrice ad un Distributore...1 Creazione della scheda cliente nella Rubrica Clienti...2 Inserimento

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

CMN4i (Vers. 1.1.0 del 27/02/2014)

CMN4i (Vers. 1.1.0 del 27/02/2014) CMN4i (Vers. 1.1.0 del 27/02/2014) Il monitoring che permette di avere la segnalazione in tempo reale dei problemi sul vostro sistema IBM System i Sommario Caratterisitche... Errore. Il segnalibro non

Dettagli

MANUALE DI UTILIZZO SMS MESSENGER

MANUALE DI UTILIZZO SMS MESSENGER MANUALE DI UTILIZZO SMS MESSENGER (Ultimo aggiornamento 14/05/2014) 2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. INDICE INTRODUZIONE... 1 1.1. Cos è un SMS?... 1 1.2. Qual è la lunghezza di un SMS?... 1 1.3.

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

Informatica Applicata

Informatica Applicata Ing. Irina Trubitsyna Concetti Introduttivi Programma del corso Obiettivi: Il corso di illustra i principi fondamentali della programmazione con riferimento al linguaggio C. In particolare privilegia gli

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE UTILIZZO DEL SOFTWARE FEDRA PLUS - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MODELLO S1 TRASFERIMENTO SEDE DA ALTRA PROVINCIA ISTRUZIONI TRIVENETO PARAGRAFO 5.4 E 12.4 Si fa presente

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Introduzione a MySQL

Introduzione a MySQL Introduzione a MySQL Cinzia Cappiello Alessandro Raffio Politecnico di Milano Prima di iniziare qualche dettaglio su MySQL MySQL è un sistema di gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) composto da

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Bloodshed Dev-C++ è l IDE usato durante le esercitazioni/laboratorio. IDE = Integrated Development Environment

Bloodshed Dev-C++ è l IDE usato durante le esercitazioni/laboratorio. IDE = Integrated Development Environment Bloodshed Dev-C++ Bloodshed Dev-C++ è l IDE usato durante le esercitazioni/laboratorio IDE = Integrated Development Environment Gerardo Pelosi 01 Ottobre 2014 Pagina 1 di 8 Dev-C++ - Installazione Potete

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

Sviluppo Software. Documentazione Tecnica Copernico Gestionale per Farmacie XX-ANAPADC

Sviluppo Software. Documentazione Tecnica Copernico Gestionale per Farmacie XX-ANAPADC Documentazione Tecnica Copernico Gestionale per Farmacie XX-ANAPADC 14/05/2010 INDICE DOCUMENTO Note programmi... 3 XX-ANAPADC... 3 Introduzione...3 Installazione....3 Esecuzione....3 Tracciati esportazione...4

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0

ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0 ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0 NUOVE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ 14.3.0 GENERAZIONE FILE EFFETTI IN FORMATO SEPA Dal programma 'Incassi e Pagamenti Automatici' è ora possibile generare file

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7 Computer software Versione 7 Produttore MultiMedia it S.n.c. Distributore TeamSystem S.p.a. Caratteristiche Tecniche Linguaggio di Programmazione Sistema operativo client Sistema operativo server Occupazione

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 1 INDICE 1) ASPETTI GENERALI 2) CONTENUTO DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 2.1) OPERAZIONI 2.2) RAPPORTI 2.3) LEGAMI TRA SOGGETTI 3) CRITERI

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

Ambienti di sviluppo integrato

Ambienti di sviluppo integrato Ambienti di sviluppo integrato Un ambiente di sviluppo integrato (IDE - Integrated Development Environment) è un ambiente software che assiste i programmatori nello sviluppo di programmi Esso è normalmente

Dettagli

REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI _Play your key and win

REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI _Play your key and win REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI _Play your key and win La Anheuser-Busch InBev Italia S.p.a., con sede in Piazza F. Buffoni 3, 21013 - Gallarate, P. IVA 02685290120, promuove la seguente manifestazione,

Dettagli

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore Cicli in Visual Basic for Application Le strutture del programma che ripetono l'esecuzione di una o più istruzioni sono chiamate Cicli. Alcune strutture per i cicli sono costruite in modo da venire eseguite

Dettagli