EDI un'analisi retrospettiva e uno sguardo al futuro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EDI un'analisi retrospettiva e uno sguardo al futuro"

Transcript

1 EDI un'analisi retrospettiva e uno sguardo al futuro Giuseppe Perrone Università della Tuscia

2 ci occupiamo di Il mondo dell e-business Standard EDI tra balcanizzazione e koinè C è un futuro per l EDI EDI? Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 2

3 e-business E-Commerce B2C E-Gambling Casinò offshore E-Directories E-Resource Management E-Franchising fornire e-back ends E-Auctioning C2C E-EngineeringEngineering Virtual teams E-Supply B2B E-Marketing promozione E-Banking E-Learning E-Trading Expanding business with the Internet and its standards Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 3

4 Sistemi per l e-business Tipologia di rete Tipologia di Utenti Tipologia di Accessi Informa- zioni INTERNET Chiunque Pubblico ed illimitato Generali Pubblicità INTRANET EXTRANET Solo ai dipendenti autorizzati Gruppi autorizzati Privato e controllato Controllato Specifiche Proprietarie Comuni al gruppo Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 4

5 Internet, Intranet, Extranet Fornitori Azienda Consumatori Internet Intranet VPN VPN Clienti VPN Extranet Intranet VPN VPN Dipendente remoto Intranet Distributori Distributors Intranet Intranet Business Partners Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 5

6 Transaction Flow Your Customer Purchasing Receiving Financial Request for Quote (REQOTE) Response to RFQ (QUOTES) Purchase Order (ORDERS) P.O. Acknowledgment (ORDRSP) Purchase Order Change (ORDCHG) P.O. Change Acknowledgment (ORDRSP) Invoice (INVOIC)/Advance Ship Notice (DESADV) Receiving Advice (ECADV) Payment Order/Remittance Advice (PAYORD) Electronic Funds Transfer You Sales Order Entry Shipping Financial Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 6

7 Electronic Data Interchange TRANSACTION DATA BUSINESS A BUSINESS B EDI is the computer-to-computer exchange of routine business documents (data) in a standard format between businesses Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 7

8 Componenti EDI Messaggi Business practice Semplifica zione Standard Norme Firma Sicurezza Valore legale EDI Hardware Software Telecomunicazioni Traduttori outbound ed inbound Apparati per sicurezza VAN Store and forward Conversione di protocollo Assemblaggio e disassemblaggio dei messaggi Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 8

9 EDI traduzione store and forward traduzione Business Software messaggio EDI formattato Value Added Network messaggio EDI formattato Business Software Documenti sono generati delle applicazioni software locali. Software specializzato traduce i documenti in standard EDI Network li trasporta ad altri utenti EDI Software specializzato traduce i documenti EDI nel formato del ricevente Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 9

10 Un po si cronaca EDI,, l antesignano della comunicazione e-business Nel 1948 Ed Guilbert, direttore del ponte aereo per Berlino, modificò un telex per spedire il primo documento machine readable. Nel 1969, ancora Guilbert,, diventato presidente del Transportation Data Coordinating Committee (TDCC), applicò le medesime tecniche ai documenti di trasporto. Nasce il primo nucleo degli standard EDI Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 10

11 Alcune tappe 1985 Sett Ott Mar 1988 Giu 1998 Sett Sett Lug UN/ECE GTDI - in Europa gestito da UN/ECE - TDCC/EDIA - negli USA gestito da ANSI ASC X12 UN/ECE adotta l'acronimo EDIFACT La CE e l'efta lanciano TEDIS per lo sviluppo dell'edi in Europa Viene ufficialmente varato lo standard UN/EDIFACT Nasce Ediforum Italia Vengono approvate le Linee Guida per lo sviluppo dei messaggi Le attività EDIFACT si estendono anche all'australia ed all Estremo Oriente Costituzione di "Semproitalia" Semproitalia"presso il Ministero del Commercio Estero Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 11

12 Benefici dell EDI Strategici Maggiore velocità di ciclo Nuove business practices (es( es: JIT) Nuovi business, mantenimento dei clienti Risposta rapida a nuovi concorrenti Operativi Riduzione dei costi Aumento del cash flow Riduzione degli errori... Benefici opportunistici Immagine di innovazione Vantaggio competitivo Migliori relazioni con i partner... Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 12

13 in pratica Idea grandiosa, ma... adottato da <100,000 business negli USA a fine anni 90, qualche migliaio in Europa, poche decine in Italia principalmente solo dalle grandi imprese comunità molto ridotte... da cosa è dipeso? Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 13

14 Punti di debolezza/soluzioni Alti costi di implementazione installazione, manutenzione, tempi di startup Alti costi di esercizio telecom necessità di usare VAN privati Difficoltà di integrazione con gli altri sistemi interni necessità di BPR Standard Struttura rigida Soluzioni server based, standardizzate (Java, ActiveX, HTML,,...) Interfacce più intuitive Accessi facili ed economici ad Internet Nessun lock in di specifici vendor,, molte alternative e quindi costi di switch switch limitati Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 14

15 Gli standard: un problema Renzo Tramaglino deve comunicare da Bergamo con Agnese, rimasta in terra lombarda.... né Renzo sapeva scrivere, né Agnese leggere... Soluzione: Renzo è costretto a... "mettere un terzo a parte de' suoi interessi" Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 15

16 Il ruolo degli standard A B C STANDARD Riducono le necessità di traduzione da un protocollo ad un altro Creano un linguaggio UNIVERSALE Riducono i costi di coordinamento Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 16

17 Gli Standard REGOLE RIGIDE che definiscono ule informazioni obbligatorie e facoltative uil modo di codificarle ula sequenza da seguire Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 17

18 Evoluzione degli Standard EDI X12 USA TRADACOM UK/EUROPA TDI UK/EUROPA MAGAZZINI E DISTRIBUZ. ODETTE IND. AUTOMOBILISTICA DISH TRASPORTI SWIFT BANCHE X12 USA TRADACOM UK/EUROPA UN/EDIFACT UN/EDIFACT Anni 90 Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 18

19 EN/ETS ESBs Una fase del processo di standardizzazione UNSM CEFACT UN/ECE EUROPEAN BOARD FOR EDI STANDARDS Segretariato (CEN/ISSS) Board MAB Technical Assembly Documenti per ulteriori sviluppi Workshops TCC CBP ISO/IEC/JTC1 CEN TCs Industry Expert EWOS CENELEC & ETSI Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 19

20 Enti di standardizzazione UN/ECE UN/ECE + ISO ISO + IEC Sviluppo messaggi Procedure Business practices Sintassi UN/EDIFACT Trade Data Element Direcotry Basic Semantic Repository Standard per la nomenclatura e codifica Security Business Information Models" BIM Modello per open - edi Procedure per l ingegneria industriale Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 20

21 CEFACT International Trade Procedures (ITPWG) EWG Projects P1. Business neutral core component Library P2. Harmonisation documentation P3. Finance Core Components P4. Finance Business Process Modelling P5. Travel, Tourism and Leisure Core Components P6. Insurance Core Components P7. Accounting and Auditing Core Components Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 21

22 L approccio tradizionale all'edi 4 Creazione dello Standard: Disegno del messaggio Verifica di congruenza OK per il test OK per l uso (UNSM) 4 Implementazione dello Standard: Implementation Guidelines Interchange Agreement Implementations Convention Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 22

23 Interchange Agreements umessaggi da scambiarsi u Implementation Convention per ciascun messaggio ucodici utilizzati uvan e ripartizione dei costi Per ciacun partner o gruppo di utenti Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 23

24 Alcuni tentativi di superamento dei problemi Open edi Business System Interoperation (BSI) "LITE EDI", basato su web ed internet...

25 Nuove frontiere Web site Source: M. Hammer, Sapphire, sett.1999 M-commerce Collaborazione fra le imprese Completa trasparenza delle informazioni Sincronismo tutti i dati aggiornati sono sul web Immediatezza dati aggiornati real time customizzazione promozione cataloghi Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 25

26 Nuove strutture MoU on electronic business between IEC, ISO, ITU, UN/ECE XML per una maggiore flessibilità nella formattazione Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 26

27 CAVEAT XML solves some aspects of (the problem) but fights for industry standards for XML also shows old issues remain as well... Questo processo stà svolgendosi secondo un modello di interazione (competizione( e cooperazione) ) rappresentabile, in gran parte, come un ecosistema di comunità. B2B è praticabile anche per le PMI Le relazioni fra le imprese sono più semplici La tecnologia è a partata di tutti Giuseppe Perrone - Retrospettiva e futuro dell' EDI 27

28 EDI un'analisi retrospettiva e uno sguardo al futuro Grazie per l attenzione Giuseppe Perrone Università della Tuscia

Introduzione alle attività di XML Lab. XML, un linguaggio per cooperare. Bologna, 11 aprile 2002. Pieraugusto Pozzi Aurelio Muzzarelli

Introduzione alle attività di XML Lab. XML, un linguaggio per cooperare. Bologna, 11 aprile 2002. Pieraugusto Pozzi Aurelio Muzzarelli Introduzione alle attività di XML Lab Pieraugusto Pozzi Aurelio Muzzarelli fti-bo@forumti.it http://www.forumti.it/xlab XML, un linguaggio per cooperare Bologna, 11 aprile 2002 Cosa è FTI Associazione

Dettagli

LA TECNOLOGIA EDI. un esempio di IOS un esempio di sistema CE B2B

LA TECNOLOGIA EDI. un esempio di IOS un esempio di sistema CE B2B LA TECNOLOGIA EDI un esempio di IOS un esempio di sistema CE B2B Cos è e perché è stata inventata la tecnologia EDI? CLIENTE FORNITORE connessione manuale CLIENTE FORNITORE connessione manuale CLIENTE

Dettagli

LA TECNOLOGIA EDI. un esempio di IOS un esempio di sistema CE B2B

LA TECNOLOGIA EDI. un esempio di IOS un esempio di sistema CE B2B LA TECNOLOGIA EDI un esempio di IOS un esempio di sistema CE B2B Cos è e perché è stata inventata la tecnologia EDI? CLIENTE FORNITORE connessione manuale CLIENTE FORNITORE connessione manuale CLIENTE

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA

FATTURAZIONE ELETTRONICA ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA FATTURAZIONE ELETTRONICA ARCHIVIAZIONE SOSTITUTIVA 1) Fatturazione EDI 2) Fatturazione via PEC 3) Fatturazione via Mail ordinaria 4) Fatturazione tramite posta ordinaria EDI: Electronic Data Interchange

Dettagli

Caratteristiche e funzionalità dei sistemi ERP per le Pmi

Caratteristiche e funzionalità dei sistemi ERP per le Pmi ERP: UN MALE NECESSARIO O UN VANTAGGIO PER IL BUSINESS? Caratteristiche e funzionalità dei sistemi ERP per le Pmi Roberto Panizzolo Università di Padova Dipartimento di Innovazione Meccanica e Gestionale

Dettagli

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA Obiettivo Richiamare quello che non si può non sapere Fare alcune precisazioni terminologiche IL COMPUTER La struttura, i componenti

Dettagli

Domenico Santececca Responsabile dell Area Servizi di Mercato ABI

Domenico Santececca Responsabile dell Area Servizi di Mercato ABI L Evoluzione della SEPA: la Realizzazione delle Infrastrutture e il Nuovo Quadro Normativo Domenico Santececca Responsabile dell Area Servizi di Mercato ABI Roma, 16 giugno 2006 Struttura presentazione

Dettagli

Relatore: Aulla, 22 luglio 2008. Francesco Tempesti

Relatore: Aulla, 22 luglio 2008. Francesco Tempesti Relatore: Aulla, 22 luglio 2008 Francesco Tempesti Introduzione Stato dell arte ad hoc Revolution 6.0 Oggi rilascio versione BETA Fine settembre rilascio ufficiale Due giornate di formazione 22 luglio:

Dettagli

Le certificazioni internazionali: il processo di standardizzazione ISO20022

Le certificazioni internazionali: il processo di standardizzazione ISO20022 Le certificazioni internazionali: il processo di standardizzazione ISO20022 Liliana Fratini Passi Responsabile Segreteria Tecnica ACBI ASSOCIAZIONE PER IL CORPORATE BANKING INTERBANCARIO - ACBI X CONVENTION

Dettagli

La Facilitazione del commercio internazionale nel quadro dell UN/CEFACT 1

La Facilitazione del commercio internazionale nel quadro dell UN/CEFACT 1 La Facilitazione del commercio internazionale nel quadro dell UN/CEFACT 1 Il contesto della trade facilitation Tra le fasi di ordine e di pagamento dei beni nelle transazioni internazionali, esportatori

Dettagli

Sistemi Informativi e Commercio Elettronico

Sistemi Informativi e Commercio Elettronico Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Applicazioni Internet B Paolo Salvaneschi A2_2 V1.4 Sistemi Informativi e Commercio Elettronico Commercio elettronico Il contenuto del documento è liberamente

Dettagli

Presupposti tecnici e aspetti procedurali dell'interoperabilità tra ILL-SBN e Aleph500

Presupposti tecnici e aspetti procedurali dell'interoperabilità tra ILL-SBN e Aleph500 Presupposti tecnici e aspetti procedurali dell'interoperabilità tra ILL-SBN e Aleph500 Immagine sede evento Liliana Bernardis Roma, 12 maggio 2014 Le origini della collaborazione Roma, 18 settembre 2007

Dettagli

Il sistema GS1: standard di identificazione, comunicazione e allineamento anagrafico. Kappadue - Enna, 15 settembre 2010

Il sistema GS1: standard di identificazione, comunicazione e allineamento anagrafico. Kappadue - Enna, 15 settembre 2010 Il sistema GS1: standard di identificazione, comunicazione e allineamento anagrafico Kappadue - Enna, 15 settembre 2010 Agenda Indicod-Ecr e GS1 Gli standard di Identificazione Automatica di oggetti Lo

Dettagli

Convegno AICT - Web Services. Stefano Marzorati 18 Settembre 2007

Convegno AICT - Web Services. Stefano Marzorati 18 Settembre 2007 Convegno AICT - Web Services Stefano Marzorati Agenda 1. L innovazione in Vodafone Italia 2. Uso attuale: B2B per Operatori Virtuali Mobili 3. Nuove opportunita : Web Services mobili 4. Conclusioni 2 L

Dettagli

L attività tipica è la vendita attraverso negozi on-line (amazon, cdnow) e-mall o cybermall aste elettroniche (ebay) (B2C) (B2B)

L attività tipica è la vendita attraverso negozi on-line (amazon, cdnow) e-mall o cybermall aste elettroniche (ebay) (B2C) (B2B) Conoscere l e-commerce Fare e-commerce significa condurre affari su Internet Fra le attività principali vendita di prodotti e servizi marketing on-line collaborazione con aziende esterne gestione della

Dettagli

XML and Service Oriented Architectures

XML and Service Oriented Architectures XML and Service Oriented Architectures Applicazioni business dello standard XML Fulvio Corno Dipartimento di Automatica e Informatica Politecnico di Torino xml-business_v1 1 Applicazioni XML Sulla base

Dettagli

All INTERNO DELLA RETE DEL VALORE DI INTERNET E POSSIBILE INDIVIDUARE 2 GRUPPI PRINCIPALI UTILIZZATORI FINALI ABILITATORI

All INTERNO DELLA RETE DEL VALORE DI INTERNET E POSSIBILE INDIVIDUARE 2 GRUPPI PRINCIPALI UTILIZZATORI FINALI ABILITATORI 1 Lo scenario: i soggetti che operano su Internet All INTERNO DELLA RETE DEL VALORE DI INTERNET E POSSIBILE INDIVIDUARE 2 GRUPPI PRINCIPALI UTILIZZATORI FINALI E-market player Digitalizzatori di processi

Dettagli

ILMA PLASTICA sceglie SAP ERP e BMS per la gestione integrata dei processi di business

ILMA PLASTICA sceglie SAP ERP e BMS per la gestione integrata dei processi di business Picture Credit ILMA PLASTICA SAP. Used with permission. SAP Customer Success Story Manufacturing - Automotive ILMA PLASTICA ILMA PLASTICA sceglie SAP ERP e BMS per la gestione integrata dei processi di

Dettagli

Servizio. Scambio Documenti Digitali. Alessandro Biasin Evoluzione Ricerca Prodotti alessandro.biasin@constriv.it. 1 Padova 16 Marzo 2006

Servizio. Scambio Documenti Digitali. Alessandro Biasin Evoluzione Ricerca Prodotti alessandro.biasin@constriv.it. 1 Padova 16 Marzo 2006 Servizio 1 Scambio Documenti Digitali Alessandro Biasin Evoluzione Ricerca Prodotti alessandro.biasin@constriv.it 2 EDI (Electronic Data Interchange): È la trasmissione diretta di messaggi commerciali

Dettagli

1. Introduzione agli ERP e a SAP

1. Introduzione agli ERP e a SAP 1. Introduzione agli ERP e a SAP ERP (Enterprise Resource Planning) è un sistema informativo che integra tutti gli aspetti del business, inclusi la pianificazione, la realizzazione del prodotto (manufacturing),

Dettagli

LAN MAN WAN. Una internet è l'insieme di più reti reti distinte collegate tramite gateway/router

LAN MAN WAN. Una internet è l'insieme di più reti reti distinte collegate tramite gateway/router Rete di reti (interrete, internet) 2 Prof. Roberto De Prisco TEORIA - Lezione 8 Rete di reti e Internet Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica Una rete di comunicazione è un

Dettagli

Open Core Engineering Libertà ed efficienza nelle vostre mani

Open Core Engineering Libertà ed efficienza nelle vostre mani Open Core Engineering Libertà ed efficienza nelle vostre mani Nuove opportunità per affrontare le attuali sfide nella progettazione di software Cicli di vita dei prodotti sempre più brevi stanno alimentando

Dettagli

Sme.UP Web Application

Sme.UP Web Application Sme.UP Web Application Web Application Web.UP Una interfaccia web per i vostri dati gestionali Il modulo applicativo Web.UP fornisce al progettista di siti Internet una serie di potenti strumenti per l'integrazione

Dettagli

ROAD SHOW DEL NUOVO MERCATO MILANO,, 202 NOVEMBRE 2002. G.Andrea Farina Presidente & AD Gruppo ITWAY

ROAD SHOW DEL NUOVO MERCATO MILANO,, 202 NOVEMBRE 2002. G.Andrea Farina Presidente & AD Gruppo ITWAY ROAD SHOW DEL NUOVO MERCATO MILANO,, 202 NOVEMBRE 2002 G.Andrea Farina Presidente & AD Gruppo ITWAY 1 AGENDA Chi siamo L approccio integrato al mercato e-business e la struttura del gruppo ASA Vad e Formazione

Dettagli

L e-business. Electronic Business. Metodi dell e-business. E-commerce. qualsiasi processo di business che si basa su un sistema informativo

L e-business. Electronic Business. Metodi dell e-business. E-commerce. qualsiasi processo di business che si basa su un sistema informativo L e-business Electronic Business Claudio Fornaro ver. 1.3 Definito genericamente come: qualsiasi processo di business che si basa su un sistema informativo In genere si fa e-business per mezzo del Web:

Dettagli

SAP AG. Gabriele Monfardini Anno Accademico 2013-2014

SAP AG. Gabriele Monfardini Anno Accademico 2013-2014 Software ERP SAP AG Multinazionale tedesca Fatturato 2012: oltre 16 mld euro Numero dipendenti 2012: oltre 64000 Ha uffici in tutte le parti del mondo e un network di 115 aziende consociate Prodotti di

Dettagli

Software. Algoritmo. Algoritmo INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042)

Software. Algoritmo. Algoritmo INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Gli elaboratori utilizzano memoria per Dati da elaborare Istruzioni eseguite dall elaboratore software differenti risoluzione problemi differenti Algoritmo

Dettagli

COMUNICAZIONE PROFILO AZIENDALE. Sistema di Qualità: Soci: Denominazione Aquarius di Angelo Lo Celso & C. S.a.s. ; Forma societaria

COMUNICAZIONE PROFILO AZIENDALE. Sistema di Qualità: Soci: Denominazione Aquarius di Angelo Lo Celso & C. S.a.s. ; Forma societaria 1 di 6 PROFILO AZIENDALE Denominazione Aquarius di Angelo Lo Celso & C. S.a.s. ; Forma societaria Società in accomandita semplice; Sede legale Rende via R. De Bartolo n 2 Sede operativa Cosenza via Piave

Dettagli

INDICE. Domande di riepilogo... 28 Esercizi di riepilogo... 28 Domande tematiche... 29. Prefazione... XI

INDICE. Domande di riepilogo... 28 Esercizi di riepilogo... 28 Domande tematiche... 29. Prefazione... XI 1138A_03 Prime pagine 1-03-2004 17:16 Pagina v INDICE Prefazione.......................................................................... XI Capitolo 1 L era dell informazione in cui viviamo. Il nuovo

Dettagli

WEBINAR: E.D.I. Cos è l EDI Problemi legati all EDI Weaver, la nostra soluzione Weaver per i vostri fornitori Weaver per i vostri clienti

WEBINAR: E.D.I. Cos è l EDI Problemi legati all EDI Weaver, la nostra soluzione Weaver per i vostri fornitori Weaver per i vostri clienti WEBINAR: E.D.I. Cos è l EDI Problemi legati all EDI Weaver, la nostra soluzione Weaver per i vostri fornitori Weaver per i vostri clienti 1 Cosa significa E.D.I.? E.D.I. è un termine inglese che significa

Dettagli

La gestione del magazzino per l e-commerce

La gestione del magazzino per l e-commerce La gestione del magazzino per l e-commerce 1 PRESENTAZIONE 2 IL GRUPPO FRANCESCHELLI GROUP S.P.A. 3 IDENTITA Due Torri è un azienda italiana fondata nel 1974 e che da più 40 anni opera nel business della

Dettagli

Intesa Spa Ottobre 2015

Intesa Spa Ottobre 2015 Intesa Spa Ottobre 2015 EDI SOLUTIONS INDICE DEI CONTENUTI 3 4 5 6 8 13 14 15 INDUSTRY TREND & DYNAMIC ESIGENZE DI BUSINESS FOCUS SU AREE DI ATTIVITA NORMATIVA DI RIFERIMENTO OVERVIEW DELLA SOLUZIONE BUSINESS

Dettagli

Telex telecomunicazioni. Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali

Telex telecomunicazioni. Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali Telex telecomunicazioni Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali Agenda 1 azienda 2 organizzazione 3 offerta 4 partner 5 referenze Storia Azienda Nasce 30 anni fa Specializzata

Dettagli

Gli aspetti tecnologici del Commercio Elettronico

Gli aspetti tecnologici del Commercio Elettronico Gli aspetti tecnologici del Commercio Elettronico Josè Alberto Pardi Marketing Manager Software AG Italia S.p.A. 1 Agenda I concetti fondamentali per scegliere la soluzione tecnologica La tecnologia del

Dettagli

Company Profile. ED Electronics Distribution. Release: 07_2012

Company Profile. ED Electronics Distribution. Release: 07_2012 Company Profile Release: 07_2012 ED Srl Sede legale: via Maspero 5-21100 Varese Capitale sociale euro 100.000,00 C.F. P.IVA IT 03274030125 REA VA-337722 Company Overview ED Electronics Distribution opera

Dettagli

MANUALE DI CONSERVAZIONE. Allegato 1 Normativa e Standard di riferimento

MANUALE DI CONSERVAZIONE. Allegato 1 Normativa e Standard di riferimento MANUALE DI CONSERVAZIONE Allegato 1 Normativa e Standard di riferimento Data 09-10-2014 Codice documento Allegato 1 al Manuale di Conservazione: Normativa e Standard di riferimento Versione 1.0 Il presente

Dettagli

Industrial Equipment Manufacturing. Industrial Equipment Manufacturing per Microsoft Dynamics AX

Industrial Equipment Manufacturing. Industrial Equipment Manufacturing per Microsoft Dynamics AX Industrial Equipment Manufacturing Industrial Equipment Manufacturing per Microsoft Dynamics AX Vantaggi principali ñ Aumento dell efficienza operativa. ñ Integrazione di innovazioni nella produzione.

Dettagli

Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema informativo dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi

Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema informativo dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi 1/12 Libera il tuo computer con il software libero Linux day a Firenze 23 ottobre 2010 coordina Paolo Campigli - Consiglio Q4 - Firenze Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema

Dettagli

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax @jobiz.com - www.jobiz.com uno strumento dinamico per fare e-business che cos'è e.cube ECMS le quattro aree configurazione

Dettagli

Metadati e Modellazione. standard P_META

Metadati e Modellazione. standard P_META Metadati e Modellazione Lo standard Parte I ing. Laurent Boch, ing. Roberto Del Pero Rai Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica Torino 1. Introduzione 1.1 Scopo dell articolo Questo articolo prosegue

Dettagli

Organization Intelligence: Approccio e Tecnologia

Organization Intelligence: Approccio e Tecnologia Organization Intelligence: Approccio e Tecnologia [Knowledge] «In organizations it often becomes embedded not only in documents or repositories but also in organizational routines, processes, practices

Dettagli

Il benchmark sulla Supply Chain in Italia

Il benchmark sulla Supply Chain in Italia Il benchmark sulla Supply Chain in Italia Glossario 1 Advanced Planning System (APS) Gli APS sono motori di pianificazione (software) molto potenti che consentono elevate prestazioni al processo di pianificazione

Dettagli

TAS Group. Company Profile 2014

TAS Group. Company Profile 2014 TAS Group Company Profile 2014 Empower your business TAS Group è il partner strategico per l innovazione nei sistemi di pagamento, le carte e i mercati finanziari 30 anni di esperienza Più di 500 esperti

Dettagli

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET)

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso

Dettagli

L'infrastruttura tecnologica Oracle Workflow alla base del progetto di Valutazione di Impatto Ambientale

L'infrastruttura tecnologica Oracle Workflow alla base del progetto di Valutazione di Impatto Ambientale L'infrastruttura tecnologica Oracle Workflow alla base del progetto di Valutazione di Impatto Ambientale Andrea Morena Roma, 10 maggio 2005 Senior Principal Sales Consultant Oracle Italia Progetto di Valutazione

Dettagli

INSIDE REPORT. in collaborazione con:

INSIDE REPORT. in collaborazione con: INSIDE REPORT APRILE 2015 Che cos è la fatturazione elettronica strutturata e che vantaggi offre La fatturazione elettronica non è solo un processo di dematerializzazione dei documenti: se il documento

Dettagli

map Master Accounting Platform map map map Versioni del software MAP ERP ONE

map Master Accounting Platform map map map Versioni del software MAP ERP ONE PIATTAFORMA GESTIONALE Master Accounting Platform La piattaforma MAP è composta da software gestionali di ultima generazione, che combinano la logica, le funzionalità e le caratteristiche di un sistema

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 6

Reti di Telecomunicazione Lezione 6 Reti di Telecomunicazione Lezione 6 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Lo strato di applicazione protocolli Programma della lezione Applicazioni di rete client - server

Dettagli

Consulenza di Direzione. Partners del Vostro successo. Ricerca e Selezione di personale specializzato

Consulenza di Direzione. Partners del Vostro successo. Ricerca e Selezione di personale specializzato Consulenza di Direzione Partners del Vostro successo Ricerca e Selezione di personale specializzato COMPANY PROFILE IL GRUPPO Il Gruppo KNET si colloca tra le primarie aziende operanti nel settore della

Dettagli

PERCHE CW CREIAMO VALORE PER LA VOSTRA AZIENDA

PERCHE CW CREIAMO VALORE PER LA VOSTRA AZIENDA CHI SIAMO Call World, business unit di GGF GROUP, è un contact center multicanale specializzato in servizi in outsourcing multilingua,, H24, 7*7, di direct marketing, Customer Care ed Indagini di Mercato.

Dettagli

Sistemi Informativi e Servizi in Rete

Sistemi Informativi e Servizi in Rete Sistemi Informativi e Servizi in Rete prof. V. De Antonellis Dipartimento di Ingegneria dell'informazione Università di Brescia valeria.deantonellis@ing.unibs.it Materiale del corso Sito web: www.ing.unibs.it/~deantone/

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Introduzione alle reti informatiche Internet e Web

CORSO EDA Informatica di base. Introduzione alle reti informatiche Internet e Web CORSO EDA Informatica di base Introduzione alle reti informatiche Internet e Web Rete di computer Una rete informatica è un insieme di computer e dispositivi periferici collegati tra di loro. Il collegamento

Dettagli

Applicazioni Business to Consumer

Applicazioni Business to Consumer Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Applicazioni Internet B Paolo Salvaneschi A3_1 V1.4 Applicazioni Business to Consumer Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per

Dettagli

La Guida per l Organizzazione degli Studi professionali

La Guida per l Organizzazione degli Studi professionali La Guida per l Organizzazione degli Studi professionali Gianfranco Barbieri Senior Partner di Barbieri & Associati Dottori Commercialisti Presidente dell Associazione Culturale Economia e Finanza gianfranco.barbieri@barbierieassociati.it

Dettagli

Information & Communication Technology. www.applicom.it - info@applicom.it

Information & Communication Technology. www.applicom.it - info@applicom.it Information & Communication Technology L'azienda Applicom opera nel settore dell'information & Communication Technology (ICT). E' specializzata nella consulenza e nello sviluppo di applicazioni software

Dettagli

Catalogo Servizi Metel

Catalogo Servizi Metel Metel, standard di settore e strumento di filiera Catalogo Servizi Metel Servizi per i documenti del ciclo dell ordine; dalla generazione alla gestione, alla distribuzione e conservazione sostitutiva a

Dettagli

Figura 1 - Pagina del catalogo elettronico dedicata ai mobili per uffici direzionali. Politecnico Innovazione 1

Figura 1 - Pagina del catalogo elettronico dedicata ai mobili per uffici direzionali. Politecnico Innovazione 1 MASCAGNI S.P.A. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ L azienda è interamente di proprietà della famiglia Mascagni, ha iniziato la propria attività nel 1930 con la produzione di cornici e complementi d arredo, è ora

Dettagli

CONTESTO AZIENDALE DATI GENERALI. 2 RECEPIMENTO NORMA. 4 TIPOLOGIA DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA. 7 PERFORMANCE DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA.

CONTESTO AZIENDALE DATI GENERALI. 2 RECEPIMENTO NORMA. 4 TIPOLOGIA DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA. 7 PERFORMANCE DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA. CONTESTO AZIENDALE DATI GENERALI... 2 RECEPIMENTO NORMA... 4 TIPOLOGIA DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA... 7 PERFORMANCE DEL SISTEMA DI TRACCIABILITA... 10 DIMENSIONI AZIENDALI... 12 CONTESTO AZIENDALE DATI

Dettagli

PROGRAMMA DI INFORMATICA

PROGRAMMA DI INFORMATICA PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE 5 B Sistemi Informativi Aziendali A.S. 2014/2015 DOCENTE CORREDDU GIOVANNA ITP PANZERA GRAZIA Materiale didattico Libro di testo: Iacobelli, Ajme, Marrone, Brunetti, Eprogram-Informatica

Dettagli

Corso di Red. e Pres. Prog. Inf. Lezione del 20-10-2006 Esercitatore: ing. Andrea Gualtieri. La lezione di oggi

Corso di Red. e Pres. Prog. Inf. Lezione del 20-10-2006 Esercitatore: ing. Andrea Gualtieri. La lezione di oggi La lezione di oggi Analisi dei requisiti RISORSE E INFORMAZIONI Richieste ORGANIZZAZIONE Servizi/ Prodotti PROCESSI E PROCEDURE Analisi dei requisiti: i processi Classificazione secondo Porter: la catena

Dettagli

Approccio stratificato

Approccio stratificato Approccio stratificato Il sistema operativo è suddiviso in strati (livelli), ciascuno costruito sopra quelli inferiori. Il livello più basso (strato 0) è l hardware, il più alto (strato N) è l interfaccia

Dettagli

Il Progetto B.E.S.T., un cammino verso lo scambio internazionale

Il Progetto B.E.S.T., un cammino verso lo scambio internazionale Social Security Agencies Transformation Looking forward to Europe 2020 Il Progetto B.E.S.T., un cammino verso lo scambio internazionale The Project B.E.S.T., on the way to an international exchange Stefano

Dettagli

Soluzioni innovative per la semplificazione del vostro business. Famiglia IBM System i

Soluzioni innovative per la semplificazione del vostro business. Famiglia IBM System i Soluzioni innovative per la semplificazione del vostro business Famiglia IBM System i Caratteristiche principali E una piattaforma dalle prestazioni elevate, che offre alta affidabilità e sicurezza, per

Dettagli

Progetti per l interoperabilità dei sistemi per l e Procurement. Relatore: dott. Giovanni Paolo Selitto

Progetti per l interoperabilità dei sistemi per l e Procurement. Relatore: dott. Giovanni Paolo Selitto l e Procurement Relatore: dott. Giovanni Paolo Selitto Agenda di Lisbona, 2000 Piano d azione del Consiglio Europeo per l economia dell Unione dal 2000 al 2010 Obiettivo: rendere l Europa "the most competitive

Dettagli

18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET

18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET 18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso ai database

Dettagli

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT STRATEGY AND LOGISTIC NETWORK

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT STRATEGY AND LOGISTIC NETWORK UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Informatica, Gestionale e dell Automazione SUPPLY CHAIN MANAGEMENT STRATEGY AND LOGISTIC NETWORK relators: Marcello

Dettagli

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation.

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation. Collaboration, content, people, innovation. The Need for a Learning Content Management System In un mercato in continua evoluzione, dominato da un crescente bisogno di efficienza, il capitale intellettuale

Dettagli

e-documents per l identity management

e-documents per l identity management e-documents per l identity management 10may 05 ForumPA 2005 Marco Conflitti HP Consulting & Integration Public Sector Practice 2004 Hewlett-Packard Development Company, L.P. The information contained herein

Dettagli

outsourcing solutions per la previdenza, le assicurazioni e la finanza

outsourcing solutions per la previdenza, le assicurazioni e la finanza outsourcing solutions per la previdenza, le assicurazioni e la finanza Attualmente Previnet è la più importante realtà italiana nell ambito delle attività di service amministrativo per operatori del welfare

Dettagli

ECONOMIA AZIENDALE PER LA NET ECONOMY. Seminario di Laboratorio di E-Commerce. 16 Novembre 2005. Economia aziendale per la net economy

ECONOMIA AZIENDALE PER LA NET ECONOMY. Seminario di Laboratorio di E-Commerce. 16 Novembre 2005. Economia aziendale per la net economy ECONOMIA AZIENDALE PER LA NET ECONOMY Seminario di Laboratorio di E-Commerce 16 Novembre 2005 Cos è l e-commerce... è la posta elettronica?... è l EDI (Electronic Data Interchange)?... è il video on demand?...

Dettagli

Corso di Informatica per la Gestione Aziendale

Corso di Informatica per la Gestione Aziendale Corso di Informatica per la Gestione Aziendale Anno Accademico: 2008/2009 DOCENTI: Prof.ssa Cecilia Rossignoli Dott. Gianluca Geremia Università degli Studi di Verona Dipartimento di Economia Aziendale

Dettagli

I FORMATI DI SALVATAGGIO

I FORMATI DI SALVATAGGIO GLI ARCHIVI INFORMATICI: PROBLEMATICHE DI INTEGRITA' NEL TEMPO Fondazione dell'ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano Commissione per l'ingegneria dell'informazione Ing. Gianluca Sironi I FORMATI

Dettagli

Architetture di sistema

Architetture di sistema Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Applicazioni Internet B Paolo Salvaneschi B1_1 V1.6 Architetture di sistema Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio

Dettagli

Fare clic per modificare lo stile del titolo dello schema

Fare clic per modificare lo stile del titolo dello schema Fare clic per modificare lo stile del titolo dello schema Fare clic per modificare SImpresa incontra gli il stili del testo dello schema Sottosegretario Sen. GIARETTA Secondo livello Terzo livello Quarto

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Open Source System Management come asset strategico per migliorare l'efficienza IT nelle aziende. Andrea di Lernia, Department Manager Würth Phoenix

Open Source System Management come asset strategico per migliorare l'efficienza IT nelle aziende. Andrea di Lernia, Department Manager Würth Phoenix Open Source System come asset strategico per migliorare l'efficienza IT nelle aziende Andrea di Lernia, Department Manager Würth Phoenix Open Source o software proprietario? il dilemma Soluzioni proprietarie?

Dettagli

In collaborazione con HSPI SpA

In collaborazione con HSPI SpA Master Universitario di I livello in IT Governance II edizione Alto Apprendistato 2012-2014 Docente: In collaborazione

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE Lucia Picardi Responsabile Marketing Servizi Digitali Chi siamo 2 Poste Italiane: da un insieme di asset/infrastrutture

Dettagli

Reti Private Virtuali

Reti Private Virtuali di Corrado Giustozzi e Pierluigi Ascani I sistemi per la realizzazione di Reti Private Virtuali (VPN) che utilizzano Internet come carrier a basso costo godono di una considerazione sempre crescente da

Dettagli

Architetture di sistema

Architetture di sistema Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Applicazioni Internet B Paolo Salvaneschi B1_1 V1.7 Architetture di sistema Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio

Dettagli

A2 ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

A2 ORGANIZZAZIONE AZIENDALE A2 ORGANIZZAZIONE AZIENDALE AZIENDA : Organizzazione di cose e persone che persegue uno scopo economico. (ditte, famiglie, banche, associazioni) IMPRESA : azienda la cui attività produttiva è destinata

Dettagli

Gestione Operativa e Supporto

Gestione Operativa e Supporto Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A6_1 V1.0 Gestione Operativa e Supporto Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per

Dettagli

Insegnamento di Informatica CdS Scienze Giuridiche A.A. 2007/8

Insegnamento di Informatica CdS Scienze Giuridiche A.A. 2007/8 Insegnamento di Informatica CdS Scienze Giuridiche A.A. 2007/8 Livelli di rete e architettura Client-Server Lez 12 architettura client-server 1 Scorsa lezione: comunicazione Gli utenti chiedono comunicazione

Dettagli

ICT e Sistemi informativi Aziendali. ICT e Sistemi informativi Aziendali. Sommario. Materiale di supporto alla didattica

ICT e Sistemi informativi Aziendali. ICT e Sistemi informativi Aziendali. Sommario. Materiale di supporto alla didattica ICT e Sistemi informativi Aziendali Materiale di supporto alla didattica ICT e Sistemi informativi Aziendali Capitolo III Business digitale Sommario Business Digitale E-commerce Sistemi di pagamento Rete

Dettagli

Il valore dell integrazione con gli Standard di comunicazione

Il valore dell integrazione con gli Standard di comunicazione Il valore dell integrazione con gli Standard di comunicazione Servizi e soluzioni per la logistica dei documenti del ciclo dell ordine; dalla generazione alla gestione, distribuzione e conservazione sostitutiva

Dettagli

Il ruolo delle applicazioni basate su XML per il Commercio Elettronico nelle PMI

Il ruolo delle applicazioni basate su XML per il Commercio Elettronico nelle PMI 1 Il ruolo delle applicazioni basate su XML per il Commercio Elettronico nelle PMI Aurelio Muzzarelli (XML Lab) Piero De Sabbata (ENEA Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente) Pieraugusto

Dettagli

Your mission, our passion

Your mission, our passion Your mission, our passion Corporate Profile Reggio Emilia, marzo 2014 Il Gruppo Il Gruppo Movi finance Accounting & Lean Six Sigma Consulting (prossima attivazione) Movin log scarl Logistics & Recruitment

Dettagli

La Banca: Valore per l Impresa

La Banca: Valore per l Impresa La Banca: Valore per l Impresa Evaristo Ricci CONDIRETTORE GENERALE CIM ITALIA 1 LE DATE IMPORTANTI 1986 1987 2002 2004 Cim Italia Centrale Interbancaria Monetica 2006 2 CIM ITALIA: IL DNA PER LA RICERCA

Dettagli

Gli strumenti per lo sviluppo di ARTIST

Gli strumenti per lo sviluppo di ARTIST DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE ED IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, PER IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI Direzione Generale per la Programmazione e i Programmi Europei Divisione 3 :

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT)

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) CONSIP S.p.A. Allegato 6 Capitolato tecnico Capitolato relativo all affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) Capitolato Tecnico

Dettagli

Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014

Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014 PAGINA 19 Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014 Informiamo le aziende che la Camera di Commercio di Cuneo, in collaborazione con

Dettagli

Digitalizzazione e interoperabilità

Digitalizzazione e interoperabilità Digitalizzazione e interoperabilità Ing. Gianfranco Pontevolpe Politecnico di Torino, 26 novembre 2010 European Interoperability Framework The European Interoperability Framework EIF v. 2 the interoperability

Dettagli

EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini

EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini Strumenti manageriali per la gestione del ciclo di vita dei servizi IT 4 Dicembre 2014 Con il patrocinio di Agenda Perché questo master

Dettagli

martedì 17 aprile 12 1

martedì 17 aprile 12 1 1 Come nasce l impresa La voglia di crescere creare qualcosa che non esiste Così nel 2000 dopo anni di esperienza nel settore informatico nasce 2 Intenzione Creare un software in grado di gestire progetti

Dettagli

Financial Value Chain: come migliorare flessibilità ed efficienza attraverso nuovi processi end-to-end. Esperienze internazionali.

Financial Value Chain: come migliorare flessibilità ed efficienza attraverso nuovi processi end-to-end. Esperienze internazionali. Financial Value Chain: come migliorare flessibilità ed efficienza attraverso nuovi processi end-to-end. Esperienze internazionali Lodovico Grompo Executive Vice President SAP Italia Convegno CBI 2004.

Dettagli

. Glossario Profili OpenPEPPOL.

. Glossario Profili OpenPEPPOL. . Glossario Profili OpenPEPPOL. Intercent-ER Glossario dei termini e degli acronimi utilizzati nei profili d implementazione italiani delle specifiche OpenPEPPOL Versione: 1.2 IT Stato: In uso e aggiornamento

Dettagli

Reti di calcolatori. Lezione del 18 maggio

Reti di calcolatori. Lezione del 18 maggio Reti di calcolatori Lezione del 18 maggio Riepilogo concetti Il software di rete La gestione della rete non può essere lasciata alle applicazioni-utente Necessità di un software specifico dedicato a gestire

Dettagli

Reti informatiche 08/03/2005

Reti informatiche 08/03/2005 Reti informatiche LAN, WAN Le reti per la trasmissione dei dati RETI LOCALI LAN - LOCAL AREA NETWORK RETI GEOGRAFICHE WAN - WIDE AREA NETWORK MAN (Metropolitan Area Network) Le reti per la trasmissione

Dettagli

Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione. Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione

Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione. Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione Informatica: Evoluzione dei Linguaggi di Specifica e Programmazione Ugo Montanari Dipartimento di Informatica, Università di Pisa 0 Roadmap Perchè i linguaggi? Che cosa sono i linguaggi? Esempio: i numeri

Dettagli