Banche e finanza: crisi sistemiche e possibili soluzioni. Andrea Baranes e Leonardo Becchetti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Banche e finanza: crisi sistemiche e possibili soluzioni. Andrea Baranes e Leonardo Becchetti"

Transcript

1 Banch finanza: crisi sistmich possibili soluzioni Andra Barans Lonardo Bcchtti La rcnt crisi di mrcati finanziari ha rivlato com la bassa informazion di clinti, i potnti incntivi di managr la spinta a far profitti nll intrmdiazion finanziaria abbiano dtrminato una profonda potnzialmnt ltal crisi dgli opratori finanziari bancari. Tal crisi pr ora ha solo sfiorato il sistma bancario italiano, a sguito di una sua politica assai prudnt. Pr il futuro si auspica una più sria rgolamntazion una rilaborazion dl conctto di rsponsabilità social. Il nuovo scnario finanziario intrnazional: dalla crisi di subprim all fluttuazioni di przzi di ptrolio matri prim 42 La finanza rapprsnta da smpr il punto di incontro tra chi ha id imprnditoriali chi ha l risors ncssari pr finanziarl. L banch, in particolar, hanno storicamnt assolto l important funzion di raccoglir aggrgar risparmi prsso l famigli, trasformar la struttura dll attività, offrir srvizi di liquidità dstinar i risparmi ricvuti al finanziamnto dll attività più rdditizi, agndo in tal modo da volano pr l conomia. In manira pr alcuni vrsi analoga, l bors valori prmttono a imprs invstitori di incontrarsi dirttamnt sui mrcati finanziari, crando un altro important canal di rprimnto di fonti di finanziamnto in capital di rischio in obbligazioni. L annullamnto di costi di trasporto dll mrci snza pso occorso con la rivoluzion tcnologica dgli ultimi dcnni ha globalizzato il mondo dlla finanza, rndndo più facil il trasfrimnto di fondi da un capo all altro dl pianta, ma anch la trasmission di instabilità shock. Il sistma finanziario global ha prtanto vissuto in qusti ultimi dcnni numros crisi di assstamnto ch hanno scosso l conomia mondial. Ricordiamo qulla ch ha colpito il Sud-Est asiatico nl 1997, l altr crisi rgionali o nazionali (Russia, Mssico, Argntina), la bolla dlla nw-conomy, pr arrivar a qulla di subprim dll matri prim. Pr valutar la portata di qust ultima crisi, basti pnsar ch il FMI stima l possibili prdit lgat ai subprim nll ordin di miliardi di dollari USA. Un carattristica distintiva dlla crisi di subprim è qulla di non ssr splosa a sguito di scandali, di particolari shock rlativi a una crisi conomica di un pas o una rgion, né ad alcun fnomno natural distruttivo (un inon- Andra Barans CRBM Campagna pr la Riforma dlla Banca Mondial Lonardo Bcchtti Dipartimnto di Economia Univrsità Roma2 Tor Vrgata

2 dazion o una siccità ch potssro causar un aumnto di przzi di prodotti agricoli). L attual situazion intrnazional è intramnt ndogna struttural al sistma finanziario. La nuova crisi, com qull prcdnti, trova l su caus rmot nll norm quantità di risors liquid disponibili a livllo global, ch vanno a caccia di invstimnti rdditizi. La crazion di qusta abbondant liquidità è stata in part favorita da una stagion di politich montari spansiv, durant la qual non sono stati infrqunti priodi di tassi d intrss rali ngativi, ch hanno favorito invstimnti finanziari con risors rprit tramit indbitamnto. 1 L ccsso di domanda l offrta di asst finanziari con buon prospttiv rdditizi, limitata almno nl brv priodo, gnra prtanto fnomni di inflazion finanziaria, ch portano ad aumnti cczionali dl valor dll attività finanziari di volta in volta prfrit dagli invstitori. Il primo pisodio di inflazion finanziaria è stato qullo dll splosion di titoli high-tch sul Nasdaq fino al crollo avviato nl marzo Intrssant ricordar com, ancora in prossimità dl crollo, il consnso mdio I/B/E/S (ovvro l insim dgli analisti finanziari intrnazionali ch fanno prvisioni sull andamnto dl rapporto przzo-utili) implicava tassi di aumnto di profitti mdi dl 20% pr qust socità, profitti d altrond ncssari pr rndr ragionvol la formulazion di valutazioni lvat di przzi attsi di titoli di socità ch al momnto producvano, in maggioranza, solo prdit. Dopo la crisi dl Nasdaq, la liquidità ha alimntato la crscita di przzi dgli immobili, fino allo scoppio dlla crisi di mutui subprim. A sguito dll splosion dlla bolla di mutui amricani, la liquidità ha crcato nuov form di invstimnto quali il ptrolio o l matri prim alimntari, causando un aumnto significativo di loro przzi. Scondo un rapporto dlla Banca Mondial, scondo un opinion condivisa da molti, una dll caus principali dll aumnto di przzi di prodotti agricoli è da ascrivr alla crscnt domanda di biocarburanti, oltr ch alla crscita conomica di pasi mrgnti. Prvdndo ch qusto trnd prosguirà nl prossimo futuro, molti opratori finanziari hanno dciso di invstir nll matri prim alimntari ni corrispondnti prodotti drivati. I dati dlla Banca di Rgolamnti Intrnazionali confrmano qusta tndnza di fondo, mttndo in vidnza il brak struttural nl volum di drivati scambiati su ptrolio alimntari, risptto a qulli sui mtalli di bas sui mtalli prziosi occorso ngli ultimi tmpi. Mntr nl scondo caso (mtalli di bas mtalli prziosi), dal 1998 al 2007, assistiamo a una crscita gradual dl numro di contratti scambiati (triplicati da 5 a 15 milioni), pr il ptrolio l matri prim agricol, a front di un trnd simil fino a inizio 2005, il numro di contratti crsc quattro volt dal 2005 al 2007 pr il ptrolio cinqu volt pr l matri prim agricol, raggiungndo in qust ultimo caso gli 85 milioni a mtà Si tratta ovviamnt di vidnz statistico-dscrittiv non di analisi più approfondit conomtrich, ma appar comunqu difficil giustificar qusto diffrnzial 1 Da rilvar com, nl tntativo di uscir dalla crisi, oggi la FED si è vista nuovamnt costrtta a impostar una politica di bassi tassi di intrss ch, pur attnuando il rischio di fnomni rcssivi, rischia di innscar nuovi cicli di ccssi di liquidità, inflazion finanziaria, crisi. 43

3 di crscita dl mrcato tra i du gruppi di prodotti com il risultato dll spansion dlla tradizional attività di coprtura dal rischio. Molto più probabil l intrprtazion lgata allo spostamnto dlla liquidità di grandi mass invstit dal sttor immobiliar a qullo di drivati su qusti mrcati particolari. Ovviamnt qusta lttura non sclud qulla di variazioni di przzi dttat dalla normal dinamica di mrcati, ma n è anzi il ncssario complmnto. Gli opratori finanziari, intundo i possibili trnd di crscita sui przzi di ptrolio matri prim agricol dovuti alla crscita di pasi mrgnti alla diffusion di biocarburanti, dcidono di puntar su qusti mrcati amplificandon l fluttuazioni. La crisi di mutui subprim ha una natura più complssa. 2 Qusti mutui, la cui solvibilità si fondava sulla scommssa di przzi immobiliari crscnti, sono divntati, assim ad altri dbiti, ingrdinti di obbligazioni strutturat. Com è stato riconosciuto x post, s all inizio è stato sottolinato l lmnto positivo di tali oprazioni, rapprsntato dalla maggior liquidità di qust attività finanziari dalla possibilità di scambiar ripartirn il rischio tra divrsi opratori, succssivamnt è balzato all vidnza l lmnto ngativo rapprsntato dalla progrssiva maggior distanza tra dbitor crditor. S il crditor, infatti, si libra subito dl mutuo montizza il proprio crdito con una contropart trza, non ha più intrss a monitorar il clint, mntr la contropart ch acquista il prodotto strutturato ch contin molt altr obbligazioni non è nanch in grado di risalir all oprazion primaria. Ecco ch una dll garanzi tradizionali dl funzionamnto dl sistma di prstiti, il monitoraggio dlla banca sul clint, vin a indbolirsi significativamnt. Su qusto punto, prima dllo scoppio dlla crisi, nlla propria rlazion annual dl 2007, la Banca pr i Rgolamnti Intrnazionali rilvava proccupata: «posto ch l grandi banch siano riuscit a distribuir in modo più diffuso i rischi insiti ni prstiti da loro concssi, chi sono i soggtti ch attualmnt dtngono tali rischi, quali sono l loro capacità di gstirli? La vrità è ch non lo sappiamo». Da sottolinar, a nostro avviso, l norm asimmtria informativa ch si gnra intorno a prodotti finanziari complssi tra tr divrsi attori: gli opratori spcializzati, ch costruiscono i prodotti n dtrminano il pricing attravrso algoritmi complssi (si tratta spsso di giovani d strmamnt qualificati Phd in Fisica, Matmatica o Finanza), il managmnt dll banch i clinti finali. I vri conoscitori dll carattristich di prodotti sono soltanto i primi (l formul di pricing di strumnti drivati complssi richidono nozioni di quazioni diffrnziali stocastich ogni prodotto con carattristich innovativ richid l laborazion di nuovi modlli o il loro adattamnto alla nuova fattispci). I managr, prò, a causa dl sistma di incntivi alla prformanc ch arriva in tutti i trminali dll organizzazion, gnrano una prssion vrso la ralizzazion di risultati a brv, spingndo gli stssi giovani profssionisti a prndr rischi più lvati dl ncssario. Dal canto loro, i managr non possidono l comptnz 44 2 Sui mccanismi ch hanno dtrminato la crisi di mutui vdi l articolo di R. Tamborini su qusto stsso numro, p. 33.

4 spcifich pr valutar dirttamnt il rischio connsso all oprazioni ffttuat, quindi, non possono ralizzar il più dll volt un fficac attività di monitoraggio. I clinti finali, infin, soffrono di un asimmtria ancora maggior, ch non li rnd in grado di vrificar s il przzo dl prodotto è corrtto s i rischi ch assumono acquistandolo sono accttabili. L lmnto fors più dlicato dlla crisi è rapprsntato dall norm volum di Crdit Dfault Swap (CDS) sistnti oggi sul mrcato. I CDS, prodotti drivati ch prmttono di trasfrir a trzi il rischio di crdito rlativo a una transazion tra du parti, hanno contribuito a far sì ch ancora oggi nssuno smbra sapr su chi possano ricadr l prdit. L ultrior fondamntal lmnto di complssità di qusto tipo di prodotti strutturati è la difficoltà di dfinir il valor dl sottostant. Mntr una normal opzion o futur su una matria prima ha com ancora di rifrimnto qulla dl przzo di mrcato dlla matria prima stssa (un dato oggttivo vrificabil), i CDS hanno com sottostant il mrito di crdito di clinti ch hanno sottoscritto i singoli dbiti ch, combinati tra di loro, hanno costruito i prodotti strutturati. Ma il mrito di crdito è un bn astratto dl tutto particolar l aspttativ sul suo valor sono ancor più snsibili all incrtzza dl quadro finanziario global all crisi di fiducia dgli opratori. Con ogni probabilità, l fftto più grav con i maggiori impatti in qusta crisi finanziaria non è lgato all immdiat prdit conomich, quanto al crollo dlla fiducia nl sistma intrbancario, misurato dal rpntino aumnto dl diffrnzial tra tasso Libor il tasso Ovrnight Indx Swap (una dll misur più significativ dl przzo al qual l banch si scambiano attività rciprocamnt). La liquidità tra l banch sui mrcati, fondamntal pr il corrtto funzionamnto dll intro sistma, si ralizza solitamnt utilizzando strumnti di pronti contro trmin, ovvro con prstiti di brv durata tra l banch in cambio di garanzi costituit da titoli. Oggi nssuno sa quali titoli siano affidabili quali mno, l banch non si fidano più dll garanzi dll loro omologh, i mccanismi alla bas dl sistma finanziario rischiano di incpparsi. Qusta nuova inattsa situazion ha spinto l banch cntrali uropa amricana ad agir nrgicamnt com prstatori di ultima istanza, intrvnndo dirttamnt nll acquisto nlla garanzia di obbligazioni strutturat. In qusto modo, l banch cntrali sono riuscit a inittar fiducia nl sistma finanziario, al costo prò di dtriorar la qualità di loro bilanci. Il costoso salvataggio dlla Northrn Rock in Gran Brtagna dlla Bar Strns ngli Usa - qust ultimo maschrato da acquisizion da part di una banca privata, ma quasi intramnt finanziato con soldi pubblici - dimostrano com l intrvnto dl pubblico sia ncssario in situazioni di crisi. È sguita in ordin cronologico la rcnt crisi dlla Fanni Ma dlla Frddi Mac, du istituzioni ch garantiscono circa miliardi di dollari di mutui assicurano il 70% dlla liquidità dl sttor immobiliar ngli USA. È in qusto frangnt ch l intrvntismo dll istituzioni ha raggiunto il suo massimo, arrivando alla dcision di nazionalizzar l du importanti banch. Si tratta, in qusto caso, di una logica sistnza di un prstator o assicurator di ultima 45

5 istanza ch, non riuscndo compltamnt a pntrar l opacità o non riuscndo a influnzar compltamnt il comportamnto dl soggtto salvato, dcid di assumrn dirttamnt il controllo. Ridfinir la rsponsabilità social dll banch alla luc dll nuov sfid 46 La crisi finanziaria intrnazional, alcuni pisodi spcifici ch hanno coinvolto alcuni grandi opratori bancari anch in Italia (si pnsi alla crisi di bond Parmalat), forniscono important matrial di riflssion pr una rilttura una rivisitazion dl conctto di rsponsabilità social dll banch nl nuovo contsto global. È bn noto ch, in priodi di grand bnssr di crscita di mrcati borsistici, l attggiamnto dll opinion pubblica ni confronti dll disguaglianz di rddito è molto più bnvolo ch ni momnti di crisi. Il fatto ch un managr di un istituzion finanziaria guadagni cntinaia di volt di più dll ultimo dipndnt dlla struttura è ritnuto accttabil, o prlomno tollrato, quando la sua gstion arrca bnfici pr tutti (inclusi i piccoli risparmiatori), mntr è sriamnt msso in discussion ni momnti di crisi. Ciò ch colpisc particolarmnt l opinion pubblica nlla fnomnologia dll crisi è la mancanza di lgami tra la rmunrazion di managr il succsso dlla banca (si pnsi ai goldn parachuts, l liquidazioni miliardari cui i managr hanno comunqu diritto anch in caso di crisi dll imprsa) alla dbolzza di piccoli azionisti, ch sono l anllo più fragil dlla catna l maggiori vittim di qusti pisodi. In un mondo di informazion prftta, i risparmiatori dovrbbro ssr pinamnt consapvoli dl rischio ch si assumono acquistando di titoli azionari dlla rlazion positiva sistnt tra rndimnto attso rischio di un attività finanziaria (i bond Parmalat qulli argntini avvano rndimnti molto lvati). Purtroppo il grand pubblico appar ancora lontano da qusta maturità di cultura finanziaria. Consci dl problma, i rgolatori - trando lzioni dalla crisi - sono corsi ai ripari con nuov procdur (si pnsi alla dirttiva Mifid di Banca d Italia), volt ad attnuar i problmi di asimmtria informativa. Con la dirttiva Mifid, l banch sono costrtt a dfinir un profilo di propnsion/avvrsion al rischio dl proprio clint attravrso un apposito qustionario. Succssivamnt l stss dvono abbinar a tal profilo di rischio invstimnti finanziari a sso cornti, dfinndo anch pr qusti una scala di maggior o minor rischiosità. Qusta procdura dovrbb ridurr la possibilità di comportamnti arbitrari aumntarn vrificabilità sanzionabilità da part di rgolatori. Rsta il problma dll asimmtri informativ di front ai prodotti strutturati. Gli intrmdiari finanziari sono stati chiamati dalla Mifid a dfinir scal di rischio anch pr qusti prodotti ma, al momnto, sono in ritardo nlla loro dfinizion.

6 Non è, dunqu, una sorprsa il fatto ch, a sguito di qusti avvnimnti, l banch abbiano dovuto ridfinir la propria politica di rsponsabilità social d imprsa sia pr impulso strno (la dirttiva Mifid appunto) sia pr dcision spontana. Ngli ultimi anni sono così crsciut l voci di critica dll organizzazioni dlla socità civil intrnazional di clinti dll banch ch, pur riconoscndo l importanza dll dotazioni infrastrutturali pr lo sviluppo, chidono una maggior trasparnza sostnibilità. Inoltr, l strmizzazion dl principio dlla massimizzazion dl bnssr dll azionista ( la sua antposizion a tutti gli altri critri di valor) ha rso vidnt in molti scandali bancari l fftto potnzialmnt ngativo sul bnssr di dpositanti, mttndo a rischio qulla risorsa fondamntal ch è alla bas dl funzionamnto dlla banca stssa: la fiducia di clinti. Da qusto punto di vista non è ncssario pnsar soltanto all vnto strmo dlla fuga dagli sportlli, ma anch a consgunz importanti, anch s mno gravi, in trmini di fiducia ni prodotti dlla banca com, pr smpio, la ridotta adsion ai fondi pnsion pr la costruzion dl scondo pilastro prvidnzial. Sotto la prssion di qust critich consapvoli dl rischio di prdita di fiducia, molt banch hanno crcato di dar maggior forza visibilità ai propri prcorsi di rsponsabilità social ambintal. Alcun di tali iniziativ hanno avuto stanno avndo una positiva ricaduta sul sistma bancario, mntr altr un carattr più cosmtico. La rt intrnazional dlla socità civil BankTrack ha pubblicato, a fin 2007, un analisi dll lin guida di 45 gruppi bancari più grandi al mondo. S, da una part, mrg ch l attnzion all grandi qustioni ambintali sociali sta aumntando, dall altra il quadro appar ancora molto incomplto. Pr far un smpio, 31 banch su 45 hanno pubblicato qualch rifrimnto al problma dll missioni di CO 2 di cambiamnti climatici ma, malgrado gli normi problmi connssi al sovrasfruttamnto di mari dgli ocani, solo una banca ha sviluppato una policy riguardant la psca l attività connss. Analogamnt, solo 4 banch su 45 hanno sviluppato dll policy sia pr il sttor minrario sia pr qullo riguardant ptrolio gas, du sttori con normi impatti sulla sostnibilità global. È auspicabil in futuro nl mondo bancario finanziario un approccio organico alla qustion dgli impatti ambintali sociali. Il mondo bancario potrbb in qusto snso giocar un ruolo attivo propositivo pr un cambiamnto, pr smpio aumntando il pso in portafoglio dll risors prstat pr il finanziamnto dll nrgi rinnovabili. Una qustion pr alcuni vrsi spcular, ma altrttanto important all impigo in attività con forti impatti sociali ambintali, è lgata all accsso al crdito. L fasc più dboli dlla popolazion difficilmnt riscono ad accdr ai prstiti bancari, pr mancanza di garanzi rali. I modrni procssi finanziari, in particolar qulli di fusion acquisizion di gruppi bancari, rischiano talvolta di aumntar qust difficoltà. Gli istituti bancari, infatti, una volta raggiunt grandi dimnsioni, tndono a ddicarsi a oprazioni di grand portata a prdr i lgami 47

7 con il trritorio, crando prò pr qusto spazio pr istituti ispirati ai modlli dl crdito cooprativo dll banch popolari più vocati alla raltà local. D altrond, pr dfinizion, i prstiti alla piccola clintla o il microcrdito rapprsntano l attività a minor valor aggiunto pr una banca, prché il costo fisso dlla valutazion dl clint dlla gstion dlla pratica di fido non vin ammortizzato dal volum di intrssi su prstiti di piccol dimnsioni. Smplificando, è molto mglio pr una banca concdr un prstito da 1 milion di uro ch 100 da , s comunqu il portafoglio crditi dlla banca il rischio di fallimnto dl grand prstito non impatta troppo sul portafoglio crditi dlla banca. Ultimamnt, sulla spinta dl succsso dlla Gramn Bank sancito dal prmio Nobl pr la pac assgnato al suo fondator, Mohammad Yunus, l attnzion di grandi istituti bancari vrso il microcrdito è significativamnt aumntata. Il Microcrdit Banking Bullttin ha cnsito a fin 2007 più di istituzioni di microfinanza opranti a livllo mondial. L grandi tndnz di fondo dl fnomno sono qull dllo sviluppo di du divrsi tipi di organizzazioni: qull not for profit sul modllo Gramn qull for profit sul modllo di alcun grandi istituzioni di micro-finanza sudamricana (com il Bancosol in Bolivia). Il trad-off ossrvato tra i du modlli è ch l istituzioni for profit hanno un più agvol accsso ai finanziamnti in capital, proprio grazi alla diffusion di numrosi fondi d invstimnto spcializzati in microfinanza (alla ricrca di rndimnti rdditizi), hanno un maggior stimolo all fficinza organizzativa, ma praticano tassi mdiamnt più lvati sulla clintla hanno una prformanc sicuramnt infrior in trmini di outrach, ovvro di capacità di facilitar l accsso al crdito dgli strati più povri dlla popolazion. Inquadrar corrttamnt gli lmnti critici dl sistma 48 La crisi di fiducia dll opinion pubblica ni confronti di mrcati finanziari si traduc spsso nll attacco ni confronti dlla spculazion in una forma di luddismo finanziario, ch vd l caus dlla crisi ngli strumnti (l avvrsion vrso i drivati) piuttosto ch nl loro cattivo uso da part dgli invstitori dgli intrmdiari. A qusto proposito è important rammntar ch, quando si parla di spculazion, si dv distingur tra la nobil attività di uno spculator ch si carica il rischio di una contropart (hdgr) ch vuol assicurar il proprio rndimnto futuro (è il mccanismo alla bas di drivati tradizionali com i futur), dal trading a brv o brvissimo trmin su prodotti drivati di opratori trzi. S è vro ch qust ultima attività assicura liquidità al mrcato, c è da domandarsi s l ingnti somm ch circolano in qusti scambi non potrbbro ssr utilizzat in manira miglior. Il mrcato dll valut ha suprato un volum di miliardi di dollari al giorno. Il total di bni srvizi scambiati nl mondo è stimato in circa

8 miliardi di dollari l anno. Qusto significa ch, sul solo mrcato dll valut in una sola sttimana, circolano più soldi di quanti n siano lgati all conomia ral in un intro anno. Qust normi mass spculativ provocano una fort instabilità volatilità sui mrcati intrnazionali. Ancora, i dati dlla Banca di Rgolamnti Intrnazionali sottolinano com il valor nozional di crdit drivativs (58 trilioni di dollari) abbia suprato qullo dl PIL mondial (56 trilioni di dollari). Gli strumnti drivati ngoziati al di fuori dll bors valori ufficiali (Ovr th Countr nll sprssion anglosasson) sono passati in soli 7 anni, tra il 2000 il 2007, da un nozional di 100 trilioni di dollari all incrdibil cifra di 600 trilioni di dollari, circa 12 volt il Prodotto Intrno Lordo dll intro pianta. Una crscita simil stanno conoscndo altri intrmdiari finanziari innovativi, quali gli hdg funds i fondi di privat quity, ch controllano normi risors, in particolar grazi a un utilizzo dll fftto lva, ch prmtt loro di oprar sui mrcati finanziari con una prcntual ridotta di capital proprio facndo ampio ricorso all indbitamnto bancario. Divrs banch, inoltr, invstono dirttamnt nl capital dgli hdg funds. Il confin la sparazion tra banca commrcial banca di invstimnto, ch ra stato tracciato in manira ntta dopo la crisi dl '29, si è fatto smpr più labil con la progrssiva libralizzazion dl sttor, rndndo ancora più difficil la distinzion tra capital produttivo capital spculativo. La consgunza di qust trasformazioni è ch ni grandi istituti bancari i ricavi provngono solo pr mtà dall attività crditizia, mntr l altra mtà è costituita da commissioni, in particolar su drivati titoli strutturati. Pr alcun banch, soprattutto ngli Stati Uniti, la tradizional attività di raccolta dl risparmio il suo impigo in attività produttiv sta divntando addirittura marginal. Paradossali gli fftti di qust trasformazioni sui bilanci dll banch, smpr più difficili da intrprtar pr i non addtti ai lavori. Di front all annuncio di una smstral con utili molto lvati dobbiamo oggi domandarci s si tratta dl solido guadagno drivant dall intrmdiazion crditizia o s si parla dl momntano vnto favorvol (ch potrbb cambiar da un momnto all altro) ch dà sgno positivo a scommss rischiosissim su strumnti drivati. Non smbra ch gli opratori di mrcati si siano posti qusti intrrogativi quando alcuni anni fa saltavano gli utili di maggiori colossi finanziari oggi sull orlo dl fallimnto. Il problma di paradisi fiscali Un altro problma di mrcati finanziari ni confronti dl qual gli sforzi dll organizzazioni intrnazionali non riscono ancora a ralizzar un succsso complto è qullo dl riciclaggio. Il GAFI, la task forc intrnazional pr la lotta al riciclaggio cui adriscono tutti i principali pasi, ha da tmpo crato un sistma di dirttiv contro il riciclaggio i paradisi fiscali ch, s disatts, 49

9 fanno scattar un sistma di sanzioni. Il sistma è riuscito a ottnr risultati importanti dai grandi pasi, ma appar molto mno fficac nlla lotta contro l piccol o piccolissim raltà. I paradisi fiscali, carattrizzati dalla mancanza di trasparnza, dalla sgrtzza dall anonimato, sono spsso utilizzati dall imprs ch intndono ludr o vadr il fisco dalla grand criminalità organizzata. I flussi finanziari lgati alla cooprazion intrnazional ch i pasi dl nord trasfriscono vrso il sud dl mondo ammontano a 100 miliardi di dollari. Scondo alcun stim prudnziali, a causa dlla fuga di capitali ogni anno tra i 500 gli 800 miliardi di dollari sguono il prcorso invrso, dai pasi dl sud vrso il nord dl mondo i paradisi fiscali. L sol prson fisich dtngono ni paradisi fiscali un patrimonio stimato in miliardi di dollari. Non è possibil fornir una cifra rlativa all prson giuridich, dato ch in divrsi trritori nti com l fondazioni o i trust non hanno nmmno un obbligo di rgistrazion. L stim più attndibili sgnalano l sistnza di dcin di milioni di tali organismi. L consgunz gli impatti di paradisi fiscali sono normi, tanto nl nord quanto nl sud dl mondo. Qusti trritori minano la giustizia l quità fiscal, compromttono il wlfar l politich pubblich, favoriscono l lusion l vasion fiscal, la corruzion la grand criminalità. Pr i pasi dl sud, l prdit sono dll ordin dll cntinaia di miliardi di dollari ogni anno, soffocando i tntativi di impostar politich di finanziamnto dllo sviluppo di lotta alla povrtà. I paradisi fiscali i mccanismi associati sono anch rsponsabili di una concorrnza slal tra l imprs. Qull transnazionali, con maggior sprinza in ambito fiscal con una produzion indirizzata all xport, sono indbitamnt avvantaggiat risptto a qull di piccola dimnsion ch producono ssnzialmnt pr i mrcati locali. Ancora una volta i pasi dl sud sono qulli ch pagano il przzo maggior, ma un discorso analogo si potrbb riptr pr l Italia la sua struttura produttiva, costituita ssnzialmnt da piccol mdi imprs, snza considrar l impatto di paradisi fiscali lgato alla criminalità organizzata. Una nuova gnrazion di intrmdiari finanziari 50 Paralllamnt a qusti vnti si assist alla nascita di una trza gnrazion di modlli di intrmdiari bancari finanziari, ch diffriscono da qulli tradizionali prché hanno com obittivo prioritario qullo di promuovr la crazion di valor conomico socialmnt ambintalmnt sostnibil, posponndo a qusto obittivo qullo dlla crazion di profitti. L smpio sicuramnt più intrssant da qusto punto di vista è qullo dlla Gramn Bank, una banca ch in pochi anni ha assunto dimnsioni ragguardvoli d è divntata un punto di rifrimnto pr analogh sprinz nl rsto dl mondo. Allo stsso modllo di intrmdiario finanziario appartngono l cosiddtt banch tich diffus in divrsi pasi uropi, dalla Triodos, alla Okobank, alla Banca Popolar Etica.

10 Qust banch, facndo lva sulla disponibilità a pagar di consumatori risparmiatori pr il valor social ambintal di prodotti finanziari, riscono a ottnr una raccolta a tassi infriori risptto a qulli di mrcato. La sfida è qulla di ricambiar qusta dimostrazion di fiducia da part di risparmiatori con un portafoglio di impighi cornt con la propria mission. Al momnto l principali dirzioni dgli invstimnti sono qull dlla sostnibilità ambintal, dll nrgi rinnovabili, dll housing social, dll imprs sociali dl microcrdito. La carattristica important di qusta nuova gnrazion di banch è qulla di avr rivlato al rsto dl mrcato ch l prfrnz di una part important di risparmiatori rndono possibil conciliar orintamnto con valor social, sopravvivnza comptitività conomica. L banch tich rapprsntano, dunqu, un laboratorio di sprinz ch spsso, una volta collaudat, vngono sposat dal rsto dgli intrmdiari finanziari impgnati a migliorar il loro profilo di rsponsabilità social di front a clinti opinion pubblica. Da un punto di vista di principi, la finanza tica pon una particolar attnzion alla qustion dll accsso al crdito di soggtti considrati non bancabili. La finanza tica si intrroga, inoltr, sugli impatti sociali, ambintali sui diritti umani dll propri oprazioni. L attnzion agli fftti nonconomici dll azioni conomich n dovrbb guidar il comportamnto l sclt. Al fin di potr rispttar qusti principi, una dll attnzioni principali è rivolta alla trasparnza l accsso all informazion. La finanza tica costituisc un altrnativa pr clinti risparmiatori rapprsnta un lmnto di stimolo di livito pr il sistma bancario tradizional. Nllo stsso momnto, considrat l somm gli intrssi in gioco, è oggi impnsabil ch qusta sprinza da sola possa fornir la spinta propulsiva ncssaria pr una riforma dll rgol, volta a vitar i fnomni di crisi dscritti in prcdnza. Una prima dirzion di riforma: il problma di rquisiti di patrimonializzazion dgli intrmdiari I sgnali ch ci arrivano dallo sviluppo dlla finanza tica sono importanti, ma indubbiamnt il futuro dlla finanza intrnazional è nll mani di comportamnti dgli attori dlla grand finanza, ch a loro volta dipndono dall rgol. Nuovi intrvnti in qusta dirzion sono più ch mai importanti. Una prima dirzion vrso la qual focalizzar gli intrvnti di riforma appar qulla di rquisiti di patrimonializzazion. Da qusto punto di vista, i limiti dll accordo di Basila II smbrano ssr qulli di non riuscir a puntar i riflttori sull componnti di maggior rischio dl sistma, pnalizzando in manira ccssiva gli intrmdiari ch oprano maggiormnt nl social. Pnsato pr limitar l sposizion al rischio dll banch 51

11 commrciali, l accordo chid all banch di accantonar dll risrv di capital proporzionali al rischio di crdito di ogni finanziamnto. Il critrio fondamntal utilizzato da Basila è qullo dlla soglia dll 8% tra patrimonio di vigilanza (capital proprio, risrv, ma anch prstiti subordinati) portafoglio dgli impighi pondrato pr il rischio. I clinti dlla finanza tica, tipicamnt soggtti dll conomia no-profit, dll associazionismo o dl mondo cooprativo sono quasi smpr considrati a massimo rischio, prché sottocapitalizzati o sprovvisti di garanzi rali adguat. Dunqu un prstito a opratori di qusto sttor psa di più, andando ad aumntar il dnominator dl rapporto tra patrimonio di vigilanza portafoglio impighi. Pr ssr più prcisi far qualch smpio, un prstito a una parrocchia o a una cooprativa social vin pondrato al 100% il suo rischio è considrato quasi quivalnt a qullo di un obbligazion spazzatura (ovvro ha un rating infrior a BB-). Qusto significa imporr di vincoli molto rigidi alla finanza tica, ch pur rgistra, grazi alla conoscnza dl clint al rapporto di fiducia ch si instaura, di tassi di soffrnza nttamnt infriori a qulli dl mondo bancario tradizional. 3 All strmo opposto, l transazioni di prodotti strutturati ffttuat sul mrcato non rgolamntato (Ovr Th Countr o OTC) da socità-vicolo lgat all banch o da istituzioni finanziari non bancari non vngono di fatto monitorat, mntr è assolutamnt insufficint la rgolamntazion pr strumnti altamnt spculativi quali gli hdg funds o i fondi di privat quity ch, ricorrndo all indbitamnto bancario, possono utilizzar dll lv finanziari normi. Al momnto in cui è stata salvata dal fallimnto, la Bar Strns rgistrava un rapporto di lva tra capital proprio invstimnti sui mrcati finanziari pari a 35. L hdg fund Carlyl Capital Group, anch sso rcntmnt fallito, ra a 32. Tutto qusto snza ch gli hdg fund, rgistrati in massima part nll Isol Cayman o in altri paradisi fiscali, siano sottoposti ad alcuna forma di rgolamntazion o vigilanza. Il problma dlla lva rapprsnta una dll caus più importanti dlla crisi. Pr usar un immagin possiamo pnsar a una partita di pokr nlla qual è possibil acquistar dll fichs pagandol un vntsimo risptto al loro valor nominal (ch dtrmina poi il ral ammontar di profitti dll prdit di giocatori). È intuibil ch, con un fftto lva dl gnr, è assolutamnt probabil ch, alla fin dl gioco, alcuni di partcipanti accumulino dll prdit supriori alla loro capacità patrimonial, divntando prtanto non solvibili mttndo in crisi anch la capacità di riscuotr l vincit di giocatori più abili o più fortunati Nl databas di prsti dlla Banca Popolar Etica sistono, pr far un smpio, sgmnti consistnti di prstiti alla clintla ch non hanno rgistrato soffrnz o incagli ni dici anni di storia dlla banca.

12 Quali rgol pr qual finanza? Intrssant rilvar ch la soluzion ai problmi dscritti non appar poi particolarmnt complssa. La prima proposta, volta ad aumntar la protzion di risparmiatori risptto ai rischi dll transazioni sui mrcati finanziari, è smplicmnt qulla di non consntir ad alcun tipo di invstitori l acquisto di prodotti strutturati. Intrssant da qusto punto di vista l smpio dl Rgno Unito ch, a sguito di crisi scoppiat in anni passati, proibisc all amministrazioni pubblich l acquisto di qusti prodotti. Com accaduto di rcnt in Italia, anch in qusto pas in passato alcun amministrazioni pubblich hanno rgistrato sri problmi di bilancio pr l acquisto di prodotti drivati vnduti com prodotti di coprtura, ma in raltà con carattristich di rischio molto supriori. I prodotti vnivano rsi ancora più apptibili a causa dgli upfront, o pagamnti anticipati da part dll banch di capital gains futuri ch fornivano liquidità immdiata ai clinti. Gli stssi upfront si sono rivlati nl caso dl Rgno Unito uno dgli ostacoli maggiori all caus di risarcimnto da part dgli nti locali, ch avrbbro comportato ncssariamnt la rstituzion di qust somm anticipat agli intrmdiari bancari. Com già prcisato in prcdnza, la difficoltà di capir l carattristich dl prodotto rnd quasi impossibil pr il clint valutarn la congruità dl przzo il profilo di rndimnto-rischio, così i funzionari di bilancio dlla tsorria dll amministrazioni locali si sono rivlati dl tutto imprparati a valutar l consgunz dll loro dcisioni di acquisto. In qusto snso, la dirttiva Mifid, dscritta in prcdnza, è un passo important nlla dirzion giusta, obbligando gli intrmdiari a calcolar abbinar corrttamnt il profilo di rischio di prodotti con la propnsion al rischio dgli intrmdiari, ma in casi com qulli dll pubblich amministrazioni, vist l consgunz su soggtti trzi, l soluzioni dvono probabilmnt ssr più drastich. Rispost globali pr sfid globali La libralizzazion di mrcati, l innovazion finanziaria l informatica hanno dato vita a un unico grand mrcato finanziario mondial. Una trasformazion ch non è stata accompagnata da un analogo sviluppo di sistmi di rgolamntazion controllo, ch sono in massima part ancorati al conctto di Stato-nazion. Parliamo, inoltr, di Stati-nazion in concorrnza tra di loro pr attrarr capitali dai mrcati intrnazionali. Una situazion ch porta con sé ni casi pggiori il rischio di una vra propria corsa al ribasso (rac to th bottom) in matria di normativ ambintali, sociali sul controllo di capitali, fino ai casi strmi rapprsntati dai paradisi fiscali. 53

13 È urgnt mttr a punto di sistmi di rgolamntazion, suprvision controllo di mrcati finanziari ch possano funzionar fficacmnt a livllo global. Qusti sistmi dovranno rispondr a istituzioni ad hoc, ch abbiano com scopo fondamntal la tutla dlla stabilità finanziaria intsa com bn pubblico global (global common) ch consntano un controllo dmocratico una govrnanc ch risponda all attual situazion gopolitica, conomica finanziaria. Da qusto punto di vista, la richista di maggior trasparnza rgol da part di istituzioni com l banch cntrali appar dl tutto lgittima. L oprazioni di parzial salvataggio o di lndr of last rsort vrso intrmdiari finanziari dvono ssr accompagnat da un obbligo da part di qusti ultimi a una total trasparnza accountability ni confronti dll banch cntrali stss. Tra l divrs misur pnsat ngli ultimi anni, una dll più intrssanti riguarda form di tassazion intrnazional, com strumnto pr la raccolta di un gttito da dstinar alla tutla di bni pubblici globali. Sono ormai moltissimi gli studi l ricrch ch hanno chiarito la fattibilità di una tal imposta, anch limitatamnt all ara dll uro, risposto a ogni qustion di natura tcnica. Tal imposta prmttrbb di riscuotr un rddito da dstinar alla cooprazion intrnazional al raggiungimnto dgli Obittivi di Sviluppo dl Millnnio fissati nl 2000 dall ONU. Si trattrbb più in gnral di uno strumnto di politica conomica ch prmttrbb di rstituir alla sfra politica una forma di controllo su qulla finanziaria. Accanto all impost sull transazioni valutari, ngli ultimi anni sono stat propost divrs altr form di tassazion su strumnti finanziari. Qust misur avrbbro gli stssi fftti positivi sgnalati in prcdnza. Considrazioni finali 54 Sono molt altr l propost avanzat in qusti ultimi anni. Si può pnsar a form di vigilanza controllo sui nuovi strumnti finanziari, a limitar l fftto lva di attori quali gli hdg funds i privat quity o, com avvniva in Grmania fino al 2004, addirittura a proibir strumnti quali gli hdg funds. Analogamnt, si può pnsar di rivdr radicalmnt la normativa sui prodotti drivati, in primo luogo, di qulli ngoziati al di fuori di mrcati rgolamntati. Si può pnsar di ridisgnar il sistma di incntivi stock option, di rivdr l rgol rlativ all oprazioni di cartolarizzazion di titoli alla gstion dl rapporto tra invstimnto rischio finanziario. Una dll misur più urgnti ncssari riguarda sicuramnt l aumnto dlla trasparnza di mrcati dgli opratori finanziari in moltissimi ambiti, dai paradisi fiscali all oprazioni in drivati, dal sgrto bancario ai mrcati non rgolamntati, fino ai mccanismi di funzionamnto di valutazion dl rischio ralizzati dall agnzi di rating. Nllo stsso momnto, è ncssario rafforzar l istituzioni l struttur sistnti, a partir dal Financial Stability

14 Forum dal Tax Committ dll ONU, ma anch migliorar la cooprazion lo scambio di informazioni tra govrni in matria finanziaria fiscal. L ultima important considrazion d lmnto di spranza riguarda il ruolo stsso di grandi intrmdiari finanziari in qusto progtto di riforma. Il 7 agosto 2008, un rport di Goldman Sachs affrma ch gran part dll cartolarizzazioni dgli strumnti drivati dovrbbro uscir dall OTC d ssr sottoposti a rgolamntazion. L principali banch amrican (JP Morgan, Mrill Linch, Citigroup) ch hanno fatto sapr di concordar con qusta posizion hanno finalmnt capito ch pr risolvr il problma dlla finanza drivata, ch mtt a rischio la loro stssa sopravvivnza, non è più possibil affidarsi all autorgolamntazion. Quando Uliss capisc il pricolo dll sirn chid ai marinai di lgarlo a un palo dlla nav. Proprio com pr il problma di autocontrollo risolto con succsso da Uliss, l maggiori banch d affari dl mondo hanno capito ch è ncssario vincolarsi alla rgolamntazion strna. Visto ch purtroppo il bn comun non ha abbastanza capacità di imporsi, solo in qulla miracolosa congiunzion in cui l situazioni sono vramnt compromss l intrss privato dgli attori più forti coincid con l intrss pubblico i problmi si avviano vrso la soluzion. Rifrimnti bibliografici Adriani, F., Bcchtti, L., Do High-tch stock prics rvrt to thir fundamntal valu?, Applid Financial Economics, 14 (7), , BankTrack, Mind Th Gap - Bnchmarking crdit policis of intrnational banks, BankTrack, dicmbr Baglla, M., Bcchtti, L., Lo Cicro, M., Rgional xtrnalitis and dirct ffcts of lgislation against mony laundring: a tst on xcss mony balancs in th fiv Andan countris, Journal of Mony Laundring Control, 7, 4, Campagna Riforma Banca Mondial (a cura di), Rsponsabilità finanza - guida all iniziativ in campo socio-ambintal pr gli istituti di crdito l imprs finanziari, Csarini, F., L stratgi dll grandi banch in Europa, Bancaria Editric, Dmyanyk, Y., Van Hmrt, O., Undrstanding th subprim mortgag crisis, Suprvisory Policy Analysis Working Paprs from Fdral Rsrv Bank of St. Louis, n. 5, Foot, C. L., Grardi, K., Gott, L., Willn, P. S., Subprim facts: what (w think) w know about th subprim crisis and what w don t, Public Policy Discussion Papr from Fdral Rsrv Bank of Boston, n. 8-2, ISIS, Kpmg, Banking on human rights - Confronting human rights in th financial sctor, Van Gldr, J. W., Th do s and don ts of sustainabl banking, a BankTrack manual, BankTrack,

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Donare ai tempi della crisi

Donare ai tempi della crisi Argomnti Donar ai tmpi dlla crisi Domnico Chirico Non è smplic districarsi all intrno dll numros richist opportunità di donazion ch, soprattutto in tmpi di crisi, provngono da molti fronti. L articolo

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti?

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti? L famigli italian: mno risparmio più dbiti? Giorgio Gobbi Silvia Magri 1 Tra il 2000 il 2007 il crdito concsso da banch socità finanziari alla famigli italian è quasi raddoppiato, in prsnza dlla modsta

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis La ricchzza dll famigli: confronto intrnazional 1 Riccardo D Bonis L articolo confronta la ricchzza dll famigli italian con qulla di altri si Pasi industrializzati. L famigli italian occupano una posizion

Dettagli

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE 1 -LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI BASE - MERCATI FINANZIARI E ASPETTATIVE DUE DEFINIZIONI PER IL TASSO DI INTERESSE Il tasso di intrss in trmini di monta è chiamato tasso di intrss nominal (i). Il tasso di

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno Banch rsponsabilità social Angla Tanno Da tmpo l ABI sta promuovndo prsso i suoi mmbri progtti ch mirano a sollcitar una maggior attnzion trasparnza vrso i loro clinti, al fin di accrscr la crdibilità

Dettagli

Il credito al consumo

Il credito al consumo Il crdito al consumo Anna Vizzari Scnario di rifrimnto I lttori di ricordranno ch abbiamo ddicato il focus dl numro 2/2006 proprio al crdito al consumo. Oggi, a distanza di circa du anni, aggiorniamo i

Dettagli

Le problematiche della consulenza finanziaria

Le problematiche della consulenza finanziaria L problmatich dlla consulnza finanziaria Anna Vizzari MIFID: una dirttiva a tutla di piccoli risparmiatori? MIFID è l acronimo di Markt in Financial Instrumnts Dirctiv. Individua una dirttiva dll Union

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

Liberalizzazioni, consumatori e produttori

Liberalizzazioni, consumatori e produttori Argomnti Libralizzazioni, consumatori produttori Francsco Silva Pr una più fficint qualificata offrta di srvizi è ncssario libralizzar, ma l libralizzazioni sono fficaci solo s sono molto mirat non dmagogich.

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello Assicurazioni: libralizzazion mancata Paolo Martinllo Gli intrvnti nl sttor assicurativo auto costituiscono probabilmnt il capitolo mno convincnt dll misur di libralizzazion dl Govrno Monti. Il mrcato

Dettagli

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale.

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale. Il conctto di CSR i suoi impatti sulla govrnanc azindal. 25-27 Ottobr 2012 conctti, principi strumnti di gstion in Italia nlla UE Gioacchino D Anglo I livlli di adozion gli strumnti dlla CSR. La gstion

Dettagli

Aspettative, produzione e politica economica

Aspettative, produzione e politica economica Lzion 18 (BAG cap. 17) Aspttativ, produzion politica conomica Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia 2 1 L aspttativ la curva IS Dividiamo il tmpo in du priodi: 1. un priodo corrnt

Dettagli

APPUNTI DI MACROECONOMIA

APPUNTI DI MACROECONOMIA Brtocco G., Kalajzić A. Mourad Agha G. Univrsità dgli Studi dll Insubria Dipartimnto di Economia Anno accadmico 2014-2015 APPUNTI DI MACROECONOMIA (Sconda part pp. 175-296) Il modllo IS-LM pr una conomia

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Multicanalità Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovar attravrso la multicanalità: una sfida pr comptr nl mondo dl Privat Banking 4 Andra Ragaini, Banca Csar Ponti Giancarlo Cairoli, Banca

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane La lunga crisi di consumi dll famigli italian Fdl D Novllis La fas di bassa crscita di consumi in Italia ch si è prodotta dall inizio dl dcnnio dipnd dalla mancata crscita dl rddito dll famigli. Qusta

Dettagli

I rifiuti vanno gestiti, non rimossi

I rifiuti vanno gestiti, non rimossi I rifiuti vanno gstiti, non rimossi Antonio Massarutto La gstion di rifiuti è un attività smpr più complssa costosa. Essa coinvolg i produttori di bni, i consumatori gli addtti alla rimozion smaltimnto

Dettagli

Focus. Crisi finanziaria e tutela del risparmiatore. Emilio Barucci

Focus. Crisi finanziaria e tutela del risparmiatore. Emilio Barucci Crisi finanziaria tutla dl risparmiator Emilio Barucci La crisi pon tr problmi sul front dlla tutla dl risparmiator: il limit dll attual asstto di tutla fondato sulla trasparnza-rsponsabilità, il salto

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

Sepa sta per Single euro payments area

Sepa sta per Single euro payments area I consumatori gli strumnti di pagamnto: nuov opportunità Anna Vizzari Spa sta pr Singl uro paymnts ara: ara unica uropa di pagamnti. Dopo il passaggio dfinitivo alla monta unica nl 2002, la Spa intnd offrir

Dettagli

Anna Soru e Cristina Zanni

Anna Soru e Cristina Zanni Consumatori in cifr L prospttiv occupazionali di laurati in Lombardia Anna Soru Cristina Zanni La CCIAA di Milano Unioncamr Lombardia, attravrso Formapr con il coinvolgimnto dll dodici univrsità dlla Lombardia,

Dettagli

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni La politica dgli incntivi al consumo: dimnsioni, carattristich, valutazion, problmi 1 Augusto Ninni Nll articolo si discut la politica dgli incntivi al consumo, insriti nl Dcrto lgg n. 40 dl 25 marzo 2010.

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

Renato Filosa e Giuseppe Marotta. Stabilità finanziaria e crisi. Il ruolo dei mercati, delle istituzioni e delle regole

Renato Filosa e Giuseppe Marotta. Stabilità finanziaria e crisi. Il ruolo dei mercati, delle istituzioni e delle regole Supplmnto analitico al tsto, dito nl 011 dalla Socità ditric Il Mulino, Bologna, di Rnato Filosa Giuspp Marotta Stabilità finanziaria crisi. Il ruolo di mrcati, dll istituzioni dll rgol Supplmnto onlin

Dettagli

Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo

Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo Il Codic di dontologia in tma di crditi al consumo Fabio Picciolini La rfrnza crditizia riguarda tutti i cittadini l imprs poiché, a front di ogni richista di aprtura di un rapporto crditizio, gli opratori

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

Detrazione fiscale e risparmio energetico

Detrazione fiscale e risparmio energetico Consumatori in cifr Dtrazion fiscal risparmio nrgtico Giampaolo Valntini I risultati L dtrazioni fiscali dl 55%, 1 in vigor dal gnnaio 2007, hanno costituito il più gnroso sistma di incntivi mai msso in

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni Tassar i rdditi o i consumi? Giampaolo Arachi Massimo D Antoni Divrs ragioni sono stat avanzat a favor di uno spostamnto dll imposizion dal rddito al consumo, in particolar vrso l Iva: la possibilità di

Dettagli

Politiche fiscali per la famiglia

Politiche fiscali per la famiglia Politich fiscali pr la famiglia Tatiana Onta Lo Stato social fonda l su radici nlla Costituzion: infatti, compito dllo Stato è il sostgno alla famiglia alla matrnità, 1 utilizzando l ntrat gnrat da un

Dettagli

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli.

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli. VERSO LA COSTRUZIONE CONDIVISA DEL PIANO DIDATTICO DI SCUOLA 21 s. Istituto Tcnico Commrcial L'obittivo dl prsnt documnto è qullo di smplificar la compilazion dl Piano Didattico di Scuola 21 ch è riportato

Dettagli

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo La libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Dal 1 o gnnaio 2011 è in vigor la dirttiva uropa pr la libralizzazion di srvizi postali. Già dal 1997 il lgislator uropo ha cominciato a dlinar un gradual

Dettagli

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta Alcun dfinizioni corrnti Umbrto Margiotta Di cosa è fatto intanto un? Di una squnza apparntmnt smplic linar lmnti ch, anch s vrsamnt dfiniti d splicitati, ricorrono in ogni contsto istruzion o progtto

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE Poiché nl nostro prcorso si darà ampio spazio all mtodologi finalizzat a sviluppar l comptnz dgli allivi ( attravrso la dattica laboratorio, l sprinz in contsti applicativi, l analisi

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Pubblicità ingannvol: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Marco Di Toro Individuati tr sttori, la biglittria ara low cost, i viaggi il turismo, infin, il crdito al consumo, si è procduto alla

Dettagli

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie Caccia Programmazion controllo nll azind sanitari approccio tradizional:stratgia posta all'strno di P & C formulazion di budgt STRATEGIE programmazion svolgimnto attività rporting valutazion approccio

Dettagli

La gestione della sicurezza nel settore del trattamento rifiuti dal punto di vista europeo: l esperienza INAIL nell ambito del progetto SAF RA

La gestione della sicurezza nel settore del trattamento rifiuti dal punto di vista europeo: l esperienza INAIL nell ambito del progetto SAF RA Convgno IL RISCHIO DI INCIDENTE RILEVANTE NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI Rimini, 4 novmbr 2015 La gstion dlla nl sttor dl trattamnto rifiuti dal punto vista uropo: l sprinza INAIL nll ambito dl progtto SAF

Dettagli

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008 Consumatori in cifr Il przzo dl ptrolio di carburanti tra maggio sttmbr 2008 Marco Bulfon Introduzion 142 Nl corso dll ultimo anno i przzi intrnazionali di molt matri prim hanno subìto un comportamnto

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE Esrcitazioni dl corso di trasmissioni numrich - Lzion 4 6 Fbbraio 8 ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENE I du sgnali passa basso di figura sono utilizzati pr la trasmission di simboli binari quiprobabili

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

Elio Marchetti. Crisi del mercato assicurativo: azioni degli assicuratori e risposte del sistema sanitario

Elio Marchetti. Crisi del mercato assicurativo: azioni degli assicuratori e risposte del sistema sanitario Sanità, risk managmnt assicurazion Elio Marchtti Nl rcnt passato l compagni ch oprano nll assicurazion sanitaria si sono ridott di numro hanno ristrtto l opratività dll loro polizz, gnrando il sosptto

Dettagli

Agcm: autorità garante dei consumatori e del mercato?

Agcm: autorità garante dei consumatori e del mercato? Agcm: autorità garant di consumatori dl mrcato? Francsco Silva Srgio Di Nola La lina d intrvnto dll Autorità Garant dlla Concorrnza dl è mutata ngli ultimi cinqu anni. L sanzioni pr abusi cartlli hanno

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi Politica nrgtica costi in bolltta Giorgio Ragazzi Il przzo dll nrgia lttrica in Italia è uno di più alti d Europa. Tra i vari motivi, in qusto articolo ci si soffrma in particolar sugli Onri gnrali di

Dettagli

Informazioni in Rete

Informazioni in Rete Argomnti Informazioni in Rt Marco Gambaro Ngli ultimi anni Intrnt è divntato part dlla nostra vita quotidiana ha trasformato profondamnt il ruolo i confini di mzzi di comunicazion tradizionali attravrso

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI INNOVAZIONE E ACCOUNTABILITY NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Polo Multifunzional RGS Sala Confrnz Roma 22 april 2008 LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI Onna Gabrovc

Dettagli

MUORE A QUATTRO ANNI PERCHÉ I GENITORI MEDICI NON LA VACCINANO PER IL MORBILLO

MUORE A QUATTRO ANNI PERCHÉ I GENITORI MEDICI NON LA VACCINANO PER IL MORBILLO http://www.glistatignrali.com/biologia_mdicina_ricrca_sanita/morir-a-4-anni-prch... Pagina 1 di 6 SALUTE (HTTP://WWW.GLISTATIGENERALI.COM/TOPIC/SANITA-3/) MUORE A QUATTRO ANNI PERCHÉ I GENITORI MEDICI

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

Federica Brunetta e Lucia Marchegiani

Federica Brunetta e Lucia Marchegiani L outsourcing nlla sanità Fdrica Bruntta Lucia Marchgiani Il ricorso all strnalizzazion si inquadra tradizionalmnt in politich di contnimnto di costi ricrca dll fficinza da part dll imprs, configurandolo

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

1995-2010. Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale 2004-2010

1995-2010. Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale 2004-2010 Progtto BES dll Provinc (PSU-00003) maggio 2013, abstract Bnssr conomico /Standard matriali di vita TEMA Rl co n il BE S Consumi - Incidn di consumi alimntari sulla spsa dll famigli Rddito + Stima dl rddito

Dettagli

Le pensioni dopo la crisi finanziaria

Le pensioni dopo la crisi finanziaria L pnsioni dopo la crisi finanziaria Elsa Fornro La crisi finanziaria ha colto il disgno prvidnzial in una fas di trasformazion. Dobbiamo rivdrlo, alla luc di nuovi vnti? La risposta è ngativa. Crtamnt

Dettagli

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello Concorrnza sclt informat nl sttor Rc auto 1 Paolo Martinllo I canali distributivi vincolati hanno limitato la concorrnza l informazioni a disposizion di consumatori nl mrcato dll polizz Rc auto. L rcnti

Dettagli

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio Sanità fdralismo fiscal Maria Flavia Ambrosanio Qusto contributo illustra l voluzion dlla spsa sanitaria a livllo rgional i principali fattori ch l hanno dtrminata, l diffrnz, talvolta anch profond, ch

Dettagli

Vulnerabilità degli anziani e vuoto di protezione: il fenomeno del maltrattamento. A.S. Maria Furlan

Vulnerabilità degli anziani e vuoto di protezione: il fenomeno del maltrattamento. A.S. Maria Furlan Tlfono Informanziani Incontro con gli Assistnti Sociali Ordin Profssional dl F.V.G. Udin 11 april 2013 Vulnrabilità dgli anziani vuoto di protzion: il fnomno dl maltrattamnto. A.S. Maria Furlan Ngli ultimi

Dettagli

L origine dell aumento dei prezzi dei cereali

L origine dell aumento dei prezzi dei cereali L origin dll aumnto di przzi di crali Matild Frrtto L aumnto di przzi di bni drivati dalla trasformazion di crali (pan, biscotti, pasta cc.) è fort, ma fors i suoi fftti sono più sri pr i pasi povri ch

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

Utenti e regionalizzazione dei trasporti. Marco Ponti e Antonio Laurino

Utenti e regionalizzazione dei trasporti. Marco Ponti e Antonio Laurino Utnti rgionalizzazion di trasporti Marco Ponti Antonio Laurino S si ccttua, in part, il sttor autostradal, la rgionalizzazion di trasporti pubblici locali è stata quasi insistnt, prché a tutti gli stakholdr,

Dettagli

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012 Comitato Tcnico Scintifico Attività 2012 fdback sul 2011 Roma, 15 fbbraio 2012 Fdback 2011 ITS national rports ITS Commit mting 15.12.2011 Stakholdrs platform ITSAdvisoryGroup Lgg comunitaria i 2011 2

Dettagli

Economia comportamentale e scelte del consumatore

Economia comportamentale e scelte del consumatore Economia comportamntal sclt dl consumator Marco Novars L approccio comportamntal all conomia sta acquisndo smpr maggior visibilità. Tra i suoi punti fondamntali c è la critica all ida ch l prson siano

Dettagli

Oltre la Sepa: il futuro dei pagamenti al dettaglio 1. Daniela Russo

Oltre la Sepa: il futuro dei pagamenti al dettaglio 1. Daniela Russo Oltr la Spa: il futuro di pagamnti al dttaglio 1 Danila Russo Il progtto Spa (Singl uro paymnts ara) prsgu l obittivo di crar strumnti di pagamnto comuni, altrnativi al contant, nll ara dll uro, dstinati

Dettagli