~II~~~~ C7\J /

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "~II~~~~ C7\J 0013094/1.4.6 14-05-2015"

Transcript

1 !}J/.edta.ea.l{;a de? ~CJ-a,di,?do. det' v/{ùztdtn' DIP ARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE / INOLTRATA VIA PEC Spett.le SERAP P.A. S.r.l. Via Francesco Tovaglieri, ROMA (RM) C. a. Dott. Gian Luca Pardi Fax: Tel: ~II~~~~ Allegato l: offerta economica del 26/01/2015 Allegati 2-3 e 4: C.V. dei tre tecnici designati per la Fornitura dei servizi contrattuali Allegato 5: DUVRI OGGETTO: contratto per i servizi informatici relativi alla manutenzione (evolutiva, adeguativa e correttiva), allo sviluppo e all'adattamento del sistema informativo in uso al Dipartimento - Cig A In relazione al Decreto Dirigenziale n. 267/2015 del 21 aprile 2015, con il quale il Capo di questo Dipartimento ha aggiudicato il contratto in oggetto a codesta spett.le Società, sulla base della Vs. offerta n. U07115/GPLlrl/PA del 26/01/2015 (allegata al presente contratto) si conviene e si stipula quanto segue. Articolo OGGETTO DEL CONTRATTO La Società SERAP P.A., con sede legale in Roma, via Francesco Tovaglieri, n , che risulta iscritta nel registro della C.C.LA.A. di Roma (Registro delle imprese dal 9111/20 l O) con il numero di C.F. /Partita IV A , si impegna a fornire, le seguenti prestazioni tecniche relative ai servizi di help desk, assistenza funzionale, gestione, manutenzione e sviluppo del sistema informativo di questo Dipartimento, garantendone il corretto funzionamento: A. help desk per il supporto tecnico al personale del Servizio per l'informatica e per il supporto funzionale agli utenti, interni ed esterni, del sistema informatico interno; B. assistenza funzionale specifica su detto sistema per attività di amministrazione e di aggiornamento, query e analisi dei dati; C. manutenzione correttiva e adeguativa (MAC) del software applicativo relativo al sistema e di alcune procedure e moduli applicativi correlati; D. manutenzione evolutiva (MEV) del software applicativo relativo al nuovo sistema "Futuro" che, inizialmente, gestirà i soli Progetti pervenuti nell'ambito del PON Garanzia Giovani; in prospettiva il nuovo sistema dovrà essere utilizzato anche per la gestione dei progetti ordinari di servizio civile. Notizie più puntuali sullo stato di avanzamento dei lavori inerenti al nuovo sistema Futuro sono contenuti nel Capitolato tecnico posto a base della procedura ad evidenza pubblica da cui discende il presente contratto e che forma parte integrante del contratto stesso, ancorché non materialmente allegato. ~.)::. ~ [!lo'", ~ C7\J

2 9JFejùle/Z-%a de/' C(f?o/Z-j tjtll'o- det" Lt/z,t"jtn' Dll'ARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Articolo 2. RISORSE PROFESSIONALI Le risorse professionali, di cui sono allegati i C.V., saranno impiegate nell'espletamento delle precitate attività secondo la seguente tabella Le tre figure professionali che comporranno il presidio (con funzione, rispettivamente, di analista esperto, analista programmatrice e operatore help desk) dovranno operare full time presso la sede di questo Dipartimento per tutto il periodo contrattuale, da lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18, con pausa di un'ora, esclusi i sabati, le domeniche e tutte le festività infrasettimanali. In caso di indisponibilità delle risorse per dimissioni, ferma restando la necessità del gradimento, il contraente dovrà prevedere almeno 15 giorni lavorativi di affiancamento tra la risorsa uscente e quella subentrante; la risorsa dovrà essere sostituita con una risorsa analoga per livello, profilo, esperienze. In caso di indisponibilità di una risorsa per causa di forza maggiore (malattie o infortunio o altra assenza superiore a giorni tre), il contraente dovrà tempestivamente sostituire la risorsa indisponibile con un'altra risorsa analoga per livello, profilo ed esperienze. La sostituzione dovrà avvenire con gli stessi tempi contrattuali della sostituzione per mancato gradimento. Il passaggio delle conoscenze alla risorsa entrante è a carico del contraente. In caso di non ottemperanza verranno applicate penali. Sempre nell'eventualità di sostituzione delle tre risorse tecniche sopra indicate, l'amministrazione si riserva l'insindacabile facoltà di esprimere il non gradimento delle risorse messe a disposizione dal contraente e potrà richiedere, con comunicazione scritta e motivata allo stesso, la sostituzione di una o più risorse nei casi di prolungati e non motivati periodi di assenza, basso livello di produttività, nonché altre motivazioni che possano implicare un non gradimento della risorsa. L'Amministrazione, in particolare, potrà sottoporre a colloquio di valutazione il personale proposto. Il contraente è tenuto alla sostituzione delle risorse non gradite entro un tennine non superiore a 10 giorni solari a partire dalla richiesta dell' Amministrazione; la sostituzione dovrà avvenire con una risorsa analoga per livello, profilo, esperienze; in caso di non ottemperanza verranno applicate penalità. Il contraente dovrà assicurare la continuità del servizio nel periodo contrattuale, organizzando opportunamente gli eventuali periodi di ferie dei singoli componenti il team stesso e provvedendo alle opportune sostituzioni temporanee con risorse analoghe per livello, profilo ed esperienze. Nessun ulteriore onere economico potrà, dunque, derivare a carico dell' Amministrazione appaltante, oltre al pagamento del corrispettivo contrattuale pattuito.

3 [Jòndt'delu;::a de/ ~Ol?diplI:o dei Atiz-tjtn' DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CNILE NAZIONALE Articolo 3. OBBLIGHI DELL'OPERATORE ECONOMICO L'Impresa aggiudicataria si obbliga verso l'amministrazione a fornire il servizio in epigrafe secondo i dettami della migliore prassi professionale e a perfetta regola d'mie, osservando tutte le norme e tutte le prescrizioni tecniche e di sicurezza in vigore, nonché quelle che dovessero essere emanate nella vigenza del presente atto. Resta espressamente convenuto che l'operatore economico s'impegna a manlevare e tenere indenne il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale (DGSCN) da tutte le conseguenze derivanti dalla eventuale inosservanza delle norme e delle prescrizioni tecniche. La società contraente si obbliga a dimostrare in ogni tempo che adempie a tutti gli obblighi di legge e di contratto relativi alla protezione del lavoro e alla tutela dei lavoratori, in particolare a quelli sulle assicurazioni sociali (invalidità e vecchiaia, disoccupazione, infortuni, ecc.) ed agli altri obblighi che hanno origine in contratti collettivi che prevedono, a favore dei lavoratori, diritti patrimoniali aventi per base il pagamento dei contributi da parte dei datori di lavoro (assegni familiari, ecc.). Si obbliga, inoltre, a praticare ai propri dipendenti condizioni salariali e normative non inferiori a quelle risultanti dai contratti di lavoro e di categoria. L'Operatore economico ha l'obbligo di mantenere il riserbo su tutti i dati e le infom1azioni di cui venga a conoscenza nell'esecuzione del contratto, di non divulgarli in alcun modo e di non fame oggetto di utilizzo a qualsiasi titolo. La stessa è responsabile per l'esatta osservanza degli obblighi di riservatezza da parte di propri dipendenti e/o collaboratori; a tal fine, SERAP P.A. s.r.l. adotterà ogni oppoliuna misura atta a garantire l'osservanza di quanto precede. Articolo 4. SEDE DI ESECUZIONE PRESTAZIONI Detta sede è ubicata in Roma, via della Ferratella in Laterano n. 51 (primo piano). Questo Dipartimento si riserva, tuttavia, nella vigenza contrattuale, di individuare e comunicare altra sede istituzionale, in Roma, ove le predette prestazioni avranno luogo in caso di trasferimento dell' Amministrazione in immobili demaniali o ex demaniali posti a sua disposizione dall' Agenzia del demanio o dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Articolo 5. DURATA DEL COl\TTRA TTO Giusta verbale d'inizio attività contrattuali, precedentemente sottoscritto, il presente contratto ha durata di sei mesi a decorrere dal 4 maggio 2015, tuttavia, si specifica che lo stesso sarà soggetto a condizione risolutiva, secondo quanto previsto dall'art. Il, comma 8 del Decreto legislativo n. 163/2006 e s-m.i. essendo tutt'ora in corso, tramite sistema A VCP ASS, la procedura di comprova di taluni dei requisiti generali richiesti in sede di gara. Non è ammesso il rinnovo tacito del contratto alla sua naturale scadenza. Articolo 6. IMPORTO CONTRATTUALE Il valore mensile del lj\resente contratto~, pplajo!"nit~lradç! di._ affiç!~mt:ntq-,~ all'esito dell'aggiudicazione dell'appalto in questione, è pattuito nell'importo pari ad euro, 14,676,98= per sei mesi, al lordo degli oneri interferenziali per la sicurezza, nella misura di. ~OO,OO=/mese, oltre LV,A, nella misura di legge, ~?:.if.~j~....., "-$+ ~"'\~ì,!lf '.~ ~~,~~ L=.J.~

4 go/'ejt~/?;i'(;a de? C(go/?Jipa'o- delvlt'tnljtn' DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Pertanto, l'importo complessivo del contratto ammonta ad ,88= (Ottantottomilasessantuno/88=), oltre I.V.A., nella misura di legge, giusta la Vs. offerta economica citata in premessa. In ottemperanza a quanto prescritto dal Segretariato Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri con circolare DIPRUS P-1.4.l4 del riguardo, in particolare, alla Procedura POOl - Ingresso lavoratori delle ditte esterne presso le sedi della Presidenza del Consiglio dei Ministri - si comunica che l'operatore economico, in qualità di datore di lavoro, dovrà far pervenire il documento UNILA V oppure copia conforme del Libro Matricola (in vigore fino all'anno 2007) relativo ai Signori: SPAGNULO Danilo, CORDELLA Simona, EUSEPI Andrea, al fine della disciplina degli accessi presso la sede del Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale. Articolo 7. PAGAMENTI Si conviene tra le parti che il pagamento di quanto dovuto per le prestazioni in oggetto avverrà secondo le seguenti modalità: il pagamento è posticipato, avverrà ogni bimestre e sarà disposto dal Dipartimento prevìa ricezione della fatture da parte del Protocollo informatico dell' Amministrazione. Ciascuna fattura, in formato Pdf dovrà essere inoltrata direttamente all'indirizzo PEC del Dipartimento, senza passare dal sistema d'interscambio - SdI e avendo cura d'inserire il relativo eodice IPA previsto dalla normativa in materia di fatturazione elettronica; il codice univoco che identifica questo Dipartimento è: Z8RHEQ. Tuttavia, detto codice non dovrà essere utilizzato per l'invio dei documenti contabili al Sistema di Interscambio (SdI). Ciascuna fattura dovrà contenere il riferimento al CIG indicato in oggetto. Le fatture inerenti al servizio reso dovranno essere intestate a: Presidenza Del Consiglio Dei Ministri Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale Via della Ferrate Ila in Laterano, n ROMA C.F Ciascuna fattura sarà liquidata entro gg. 45 dalla data di protocollo in entrata della fattura. L'Impresa contraente si impegna a segnalare i suindicati riferimenti, notificando tempestivamente le variazioni che si dovessero verificare nelle modalità di pagamento. Al presente contratto si applicano le vigenti disposizioni in materia di tracciabilità dei flussi finanziari relativi ad appalti di lavori, di servizi e di forniture, introdotte con l'art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136 recante "Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia", come modificata e integrata dal Decreto-legge n convertito nella Legge 17 dicembre 2010, n Pertanto, non è consentito alla contraente, a pena di risoluzione del contratto, chiedere che il corrispettivo pattuito con il contratto medesimo venga saldato da questo Dipartimento con modalità diverse da quelle stabilite dalla sopra indicata normativa.

5 9njÙU/l-%a del' C(f?O/l-j i,pii"o- det' LùlJjtn' DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CNILE NAZIONALE Ciascuna fattura dovrà contenere le modalità di pagamento, ossia la denominazione della Banca d'appoggio e le coordinate BIC e IBAN che identificano il conto corrente con le precisazioni che seguono. A mente della già citata normativa, e specificatamente ai sensi dell'art. 3 comma 7 della Legge 136/20 l O e successive modificazioni, il contraente dovrà comunicare il conto corrente dedicato sul quale chiedere il pagamento in suo favore nonché le persone abilitate a movimentare tale conto corrente. Secondo quanto previsto sia dalla Legge , n. 190 (Legge di Stabilità 2015) -che ha modificato il D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, inserendo, tra gli altri, l'art. 17-ter- sia dal Decreto attuativo del Ministro dell'economia e delle Finanze, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 27 del 3 febbraio 2015, l'imposta sul valore aggiunto, derivante dall'attuazione del presente contratto~etri Ir -i.qg9,qqet:tfe-verrà accantonata dal Dipartimento e, successivamente, versata all'erario. Resta inteso che il pagamento sarà in ogni caso subordinato agli adempimenti previsti in materia di regolarità contributiva e di tracciabilità dei flussi finanziari. Articolo 8. QUINTO D'OBBLIGO Il presente contratto è stipulato con la clausola del V d'obbligo. Pertanto, qualora nel corso dell'esecuzione contrattuale si ravvisi l'esigenza di un aumento o una diminuzione dell'entità dei servizi richiesti, l'impresa fornitrice è obbligata ad eseguire le relative prestazioni tecniche alle condizioni economiche previste nel presente contratto, fino a variazioni che rientrino nel 20% dell'importo dell'appalto complessivo, ai sensi dell'art. Il del R.D. 18 novembre 1923, n e successive modifiche (Regolamento di contabilità generale dello Stato). Oltre questo limite l'impresa avrà diritto, se lo richiede, alla risoluzione del contratto senza risarcimento danni. Articolo 9. COLLAUDI E VERIFICHE Al presente contratto, per la parte inerente la manutenzione correttiva e adeguativa (MAC) e la manutenzione evolutiva (MEV) del software applicativo relativo al sistema, si applicheranno le vigenti disposizioni in materia di collaudo e di verifiche sulle prestazioni di servizi a favore di pubbliche amministrazioni, ai sensi degli articoli 45 e 46 del DPCM 22 novembre 20 l O, concernente la disciplina dell'autonomia finanziaria e contabile della Presidenza. Articolo 10. CAUZIONE A GARANZIA DEL CONTRATTO La SERAP P.A. s.r.l., a garanzia della regolare esecuzione degli obblighi derivanti dal presente atto, ha prestato cauzione definitiva per l'importo di 8.806,00= (Ottomilaottocentosei/OOeuro) emessa da CO.F.A.C.E. S.A. - Agenzia Generale Duedi di A. Di Dionisio & C. s.a.s., con sede in Roma, a favore della "Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale, Via della Ferratella in Laterano, n Roma" (Ente garantito), come da Polizza fidejussoria n del 28/04/2015. L'Amministrazione prende atto che detta polizza verrà a scadenza il 28/ In caso di non esecuzione, totale o parziale, degli obblighi contrattuali da parte della Società nonché qualora venisse accertata la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive di certificati ovvero di atti di notorietà esibiti dall'aggiudicataria in sede di gara o in sede di stipula del contratto da cui discenda la risoluzione del contratto, questo Dipartimento ha facoltà di incamerare, in tutto o :, parte, l'impolio della cauzione, in misura proporzionale all'entità della palie del contratto non...)j:t.nt... I... ~X..I:-r.'IJ.~~ ~~.o/-.. ~ ~.. ;~~..r ~ ';.. L.!J. ~

6 g".ejùun%a de/' ~C'-njip/t"o- dei Lt"ni.1tn' DlPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE eseguita e del danno subito. Nel caso di controversie, amministrative o giurisdizionali, la cauzione in questione potrà essere svincolata solo dopo la loro risoluzione. Articolo 11. DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO E DEI CREDITI E' vietata alla Società contraente la cessione, anche parziale, del presente contratto, a pena di nullità della cessione stessa. Fermo restando quanto stabilito dall'art. 117 (Cessione dei crediti derivanti dal contratto) del Decreto legislativo n. 163/2006 e successive modifiche, è fatto altresì divieto, per l'operatore economico, di cedere a terzi, in qualsiasi forma, i crediti derivanti dal contratto, salvo l'autorizzazione espressa dell' Amministrazione. In caso di inadempimento, da parte dell'impresa aggiudicataria, degli obblighi di cui al presente articolo, l'amministrazione, fermo restando il diritto al risarcimento del danno, ha facoltà di dichiarare risolto di diritto il contratto. Articolo 12. CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA Il presente contratto si risolverà automaticamente, ai sensi dell'art c.c., nei seguenti casi: in caso di sussistenza, in capo alla Società, di cause di divieto, sospensione o decadenza previste dalla vigente normativa di contrasto alla delinquenza mafiosa (legge 31 maggio 1965, n. 575, e successive modifiche); qualora l'aggiudicataria si trovi in una delle condizioni ostative di cui all'art. 38, comma l del Codice degli appalti; qualora vengano disattesi gli impegni assunti con la firma del "Patto di Integrità"; violazione della normativa citata in materia di tracciabilità dei flussi finanziari; cessione dell'azienda, cessazione di attività, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo o fallimento; cessione del contratto; qualora l'ammontare complessivo delle penali superi il 10% dell'importo contrattuale complessivo, al netto d'iva; cessione dei crediti derivanti dal contratto senza l'espresso consenso del Dipartimento contraente; grave inadempimento, grave irregolarità e grave ritardo nell'adempiere agli obblighi contrattuali e nell' esecuzione delle attività di cui al capitolato tecnico; interruzione, anche momentanea, del servizio per qualsiasi motivo; ogni altra inadempienza contrattuale dovuta a dolo o colpa grave, compresa J' inosservanza degli obblighi di riservatezza cui l'aggiudicataria sarà contrattualmente vincolata. In ogni caso è fatto salvo ogni diritto dell' Amministrazione di procedere per il risarcimento dei danni subiti e di intraprendere ogni altra azione che ritenesse opportuna a tutela dei propri diritti. Nella comunicazione con la quale dichiara che intende valersi della clausola risolutiva espressa, l'amministrazione potrà provvedere all'affidamento a terzi dell'esecuzione dell'appalto in danno dell'impresa inadempiente. ~~~~~~~~~~~~~~~~-~~~~~~~~~~-~~~~~--~~~~~~~~~-~

7 de/ vlttntdtn' SERVIZIO CNILE NAZ10NALE L'affidamento a terzi è notificato al contraente inadempiente con indicazione dei nuovi termini di esecuzione del contratto. L'esecuzione in danno non esime l'operatore economico dalle responsabilità civili e penali in cui lo stesso possa incorrere a norma di legge per i fatti che hanno motivato la risoluzione. In materia di recesso troverà inoltre applicazione la normativa vigente e in particolare le disposizioni dettate dall'art. 1 comma 13 del Decreto-Legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito, con modificazioni, nella Legge 7 agosto 2012 n. l in base alle quali "Le amministrazioni pubbliche che abbiano validamente stipulato un contratto dì fornitura o di servizi hanno diritto di recedere in qualsiasi tempo dal contratto, previa formale comunicazione ali 'appaltatore [..} nel caso in cui, [..], i parametri delle convenzioni stipulate da Consip S.p.A. ai sensi dell'art. 26, comma 1, della Legge 23 dicembre 1999, n. 488, successivamente alla stipula del predetto contratto, siano Inigliorativi e l'appaltatore non acconsenta ad una modifica [..]. Ogni patto contrario alla presente disposizione è nullo.". Articolo 13. REVOCA DELL'AFFIDAMENTO Questo Dipartimento ha potere di revocare, in qualsiasi momento, l'affidamento del servizio all'aggiudicataria qualora sopravvengano fatti o circostanze che rendono inopportuna la prosecuzione del rapporto o la sua conduzione a termine, dandone tempestivamente comunicazione alla controparte tramite Posta elettronica certiflcata. Resta fermo, in tal caso, l'onere per il Dipartimento di retribuire l'impresa per le prestazioni già rese conformemente al corrispettivo pattuito. Articolo 14. PENALITA' Qualora, in seguito alle verifiche effettuate da dipendenti e funzionari del Dipartimento, secondo quanto previsto dall'art. 9 del presente contratto, si rilevassero inadempienze durante l'esecuzione contrattuale da parte della società contraente, tali da pregiudicare il regolare funzionamento e l'andamento del servizio, ovvero in caso di mancato rispetto di prescrizioni contrattuali, l'amministrazione potrà fonnulare rilievi scritti e, nei casi più gravi, comminare penalità. Il Dipartimento potrà comminare penali in misura non superiore allo 0,5% dell'importo pattuito, per ciascuna fattispecie da sanzionare. Nessuna penale potrà essere applicata se non preceduta da formale contestazione dell'addebito, che assegni alla contraente un termine per adempiere ovvero per produrre controdeduzioni scritte. Ove le controdeduzioni non pervengano al Dipartimento entro il termine prescritto o non siano ritenute idonee, verrà applicata una penale, per ogni singola violazione, nel rispetto del principio di proporzionalità. Le suddette sanzioni non si escludono e sono tra loro cumulabili fino alla concorrenza massima del 10% (dieci per cento) del corrispettivo contrattuale al netto d'lva. Articolo 15. CONTROVERSIE CONTRATTUALI Per eventuali controversie, divergenze o vertenze inerenti l'interpretazione, la validità, l'effìcacia o l'esecuzione del contratto, sarà competente il Giudice Ordinario e il Foro esclusivamente competente sarà quello di Roma, con esclusione di qualsivoglia clausola arbitrale.

8 9njù:lea-%a de? ~oa-jt;pl1'o dellt"nljt/'l DIPARTlMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Articolo 16. AUTORIZZAZIONE AL TRA1TAMENTO DEI DATI PERSONALI Ai sensi e per gli effetti del Decreto legislativo n. 196/2003 e successive modifiche, ciascuna delle due parti autorizza l'altra al trattamento dei propri dati personali, compresa la comunicazione a terzi per finalità annesse, connesse e conseguenti all' esecuzione del suindicato contratto. Le parti si impegnano, inoltre, per quanto di competenza, al rispetto della disciplina in materia di trattamento dei dati personali, con riferimento alle infonnazioni delle quali vengano a conoscenza per le finalità connesse all'esecuzione del contratto stesso. Articolo 17. DOMICILIO LEGALE Per l'esecuzione del contratto, la società SERAP P.A. s.r.l. elegge domicilio legale in Roma, Via Francesco Tovaglieri, 17, ove si conviene dovranno esserle notificati gli atti di qualsiasi natura che potessero o dovessero occorrere. Articolo 18. CAMBIO DI DENOMINAZIONE SOCIALE Fermo restando quanto stabilito dall'art. 116 (Vicende soggettive dell'esecutore del contratto) del decreto legislativo n. 163/2006, l'impresa, in caso di cambio di denominazione, trasformazione, fusione o incorporazione, dovrà documentare le modifiche avvenute, ovvero le modifiche di denominazione sociale, con copia autentica dell'atto notarile. Articolo 19. REFERENTI Le patii si danno reciproco atto dei nominativi delle persone incaricate di seguire l'attuazione del presente contratto. La Società Serap P.A. S.r.L designa quale responsabile per l'attuazione del contratto, il Dott. Gian Luca Pardi (celi ) Referente tecnico e responsabile dell'amministrazione per l'attuazione del contratto sarà il funzionario del Servizio per l'informatica del Dipartimento, Sig. Franco Petracca (tei.: 06/ , celi , e.mail: Articolo 20. OSSERVANZA DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE E DI REGOLAMENTI Per tutto quanto non specificato nel contratto, né contenuto nella Vs. offerta, si conviene che la realizzazione dell'appalto compolia l'osservanza di tutto quanto previsto: a) dalla e dal Regolamento sull' Amministrazione del Patrimonio e sulla Contabilità Generale dello Stato e successive modifiche; b) dal Decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, concernente "Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture", e successive modificazioni e/o integrazioni; c) dal Regolamento di esecuzione e di attuazione del sopra indicato Codice, approvato con D.P.R. n. 207/2010; d) dal D.P.C.M , concernente la disciplina dell'autonomia finanziaria e contabile della Presidenza; e) dalle altre norme applicabili in materia di contratti della Pubblica Amministrazione; f) dal Codice Civile;

9 !Jònjtde/z,;ça, de/ ~()-/Z,ji,p/t(:;. del vff!t/u':jl'n' DlPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CNILE NAZIONALE g) dalle altre disposizioni nonnative già emanate o che saranno emanate in materia fiscale e di contratti di diritto privato. Articolo 21. CODICE Cig Il Codice identificativo assegnato dal sistema SIMOG dell' Autorità Nazionale Anticorruzione ANAC al presente contratto è il seguente: Cig: A. Articolo 22. DOCUMENTAZIONE Si attesta che la società contraente ha già prodotto la documentazione richiesta in sede di gara, ai sensi del D.P.R. 445/2000, in particolare si attesta che la SERAP P.A. ha già controfirmato per accettazione, in data , il "Patto di Integrità", parte integrante del presente atto ancorché non allegato materialmente al testo contrattuale. Articolo 23. SPESE CONTRATTUALI Le spese di bollo relative al presente contratto sono a carico della Società (art. 8 del D.P.R. n. 642/72, così come sostituito dall'alt. 8 D.P.R. n. 955/82). Registrazione in caso d'uso. Il presente contratto, formalizzato con documento firmato digitalmente, ai sensi dell' art.! 1, comma 13 del sopra indicato Codice, viene definito con il sistema delle spese in economia previsto dalle vigenti disposizioni che regolano l'attività contrattuale della P.A. e, peltanto, una volta stipulato, è immediatamente esecutivo, poiché non necessita di particolari fanne di approvazione. Si rappresenta, pertanto, che al presente atto, trasmesso tramite posta elettronica certificata, non seguirà alcun originale cartaceo. Codesta Società è pregata di restituire copia del presente contratto, via PEC, debitamente firmato per accettazione (possibilmente con firma digitale), dal Vs. legale rappresentante, Distinti saluti. Il Dirigente Generale Coordinatore dell'ufficio Cons. Pasquale Trombaccia. Itally ~i9r;;dl~~mbacci..4 PAS9UALE..~'~~(CA t2 ~~~~t===~----~~, Via della Ferratella in Lalerano n Roma tel fax PEe: PE : Sito internet: wvvw.gioventuserviziocivilenazionale,gov. it

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO Art. 1 - OGGETTO 1. Il presente capitolato ha per oggetto lo svolgimento,

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

l Agenzia per l Italia Digitale, istituita ai sensi del D.L 22 giugno 2012 n. 83, convertito con modificazioni nella Legge 7 agosto 2012 n.

l Agenzia per l Italia Digitale, istituita ai sensi del D.L 22 giugno 2012 n. 83, convertito con modificazioni nella Legge 7 agosto 2012 n. CONTRATTO QUADRO N. 2/2014 PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI INTERCONNESSIONE TRA SISTEMA PUBBLICO DI CONNETTIVITÀ E RETE NAZIONALE INTERBANCARIA, NELL AMBITO DEL SISTEMA INFORMATIZZATO DEI PAGAMENTI DELLA

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro.

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro. L. 15 luglio 1966, n. 604 (1). Norme sui licenziamenti individuali (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 6 agosto 1966, n. 195. (2) Il comma 1 dell art. 1, D.Lgs. 1 dicembre 2009, n. 179, in combinato 1.

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in MODELLO PER PERSONE FISICHE ACI SERVIZIO PATRIMONIO E APPROVVIGIONAMENTI Coordinamento e Controllo Gestione Immobili Via Marsala 8 00185 - Roma OFFERTA A TRATTATIVA PRIVATA Oggetto: Offerta per l'acquisto

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2014-699 del 09/10/2014 Oggetto Servizio Sistemi Informativi. Fornitura

Dettagli

REGOLAMENTO PER ILCONFER'MENTO D' INCARICHI ESTERN' BESTA CARLO ISTITUTO ALLEGATO ALI,A DELIBERA CDA N. III/11912OL4

REGOLAMENTO PER ILCONFER'MENTO D' INCARICHI ESTERN' BESTA CARLO ISTITUTO ALLEGATO ALI,A DELIBERA CDA N. III/11912OL4 ALLEGATO ALI,A DELIBERA CDA N. III/11912OL4 ISTITUTO NSUROLÓCIC* CARLO BESTA REGOLAMENTO PER ILCONFER'MENTO D' INCARICHI ESTERN' Fond*eione I.R.C.C.S. l*tituto Heumlogica Carlo Besta Vi'r Ceior"ra i Ì,?*i;3

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Tra Agritel S.r.l. con sede in Via XXIV maggio 43 00187 Roma, Registro Imprese di Roma n. 05622491008, REA di Roma n. 908522 e Cognome Nome: (Rappresentante legale nel

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

CIRCOLARE N.3. J't?UM?/.:ce

CIRCOLARE N.3. J't?UM?/.:ce ~ ~ ID: 292415 MEF - RGS - Prot. 2565 del 14/01/2015 - U ' J/tn~o ~//'g'cononu;a, e~~ w::- J't?UM?/.:ce DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO!SPETTO RATO GENERALE DEL BILANCIO UFFICIO II -

Dettagli

REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE

REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE REGOLAMENTO CONCERNENTE INCOMPATIBILITA, CUMULO DI IMPIEGHI ED INCARICHI AL PERSONALE DIPENDENTE Art. 1 Disciplina 1. Il presente regolamento concerne le incompatibilità derivanti dall'assunzione e dal

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO

PICCOLI TRATTENIMENTI MUSICALI O DIFFUSIONE SONORA NEI DEHORS E NELLE AREE DI PERTINENZA PRIVATE ANNESSE AI LOCALI DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO Dipartimento Economia e Promozione della Città Settore Attività Produttive e Commercio U.O. Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive 40129 Bologna Piazza Liber Paradisus, 10, Torre A -

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore delle ultime modifiche (D.Lgs. n. 153/2014): 26 novembre 2014 D.P.C.M. n. 193/2014 Regolamento

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

La gestione della sicurezza nei contratti di appalto

La gestione della sicurezza nei contratti di appalto Sicurezza La gestione della sicurezza nei contratti di appalto Con l'emanazione del D.Lgs. n. 81/2008 sono stati definiti gli obblighi inerenti alla sicurezza sul lavoro in caso di affidamento di lavori

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA ALLEGATO E) CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA Regione Toscana DG Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Settore Politiche di Welfare regionale, per la famiglia e cultura della legalità, C.F.

Dettagli