~II~~~~ C7\J /

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "~II~~~~ C7\J 0013094/1.4.6 14-05-2015"

Transcript

1 !}J/.edta.ea.l{;a de? ~CJ-a,di,?do. det' v/{ùztdtn' DIP ARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE / INOLTRATA VIA PEC Spett.le SERAP P.A. S.r.l. Via Francesco Tovaglieri, ROMA (RM) C. a. Dott. Gian Luca Pardi Fax: Tel: ~II~~~~ Allegato l: offerta economica del 26/01/2015 Allegati 2-3 e 4: C.V. dei tre tecnici designati per la Fornitura dei servizi contrattuali Allegato 5: DUVRI OGGETTO: contratto per i servizi informatici relativi alla manutenzione (evolutiva, adeguativa e correttiva), allo sviluppo e all'adattamento del sistema informativo in uso al Dipartimento - Cig A In relazione al Decreto Dirigenziale n. 267/2015 del 21 aprile 2015, con il quale il Capo di questo Dipartimento ha aggiudicato il contratto in oggetto a codesta spett.le Società, sulla base della Vs. offerta n. U07115/GPLlrl/PA del 26/01/2015 (allegata al presente contratto) si conviene e si stipula quanto segue. Articolo OGGETTO DEL CONTRATTO La Società SERAP P.A., con sede legale in Roma, via Francesco Tovaglieri, n , che risulta iscritta nel registro della C.C.LA.A. di Roma (Registro delle imprese dal 9111/20 l O) con il numero di C.F. /Partita IV A , si impegna a fornire, le seguenti prestazioni tecniche relative ai servizi di help desk, assistenza funzionale, gestione, manutenzione e sviluppo del sistema informativo di questo Dipartimento, garantendone il corretto funzionamento: A. help desk per il supporto tecnico al personale del Servizio per l'informatica e per il supporto funzionale agli utenti, interni ed esterni, del sistema informatico interno; B. assistenza funzionale specifica su detto sistema per attività di amministrazione e di aggiornamento, query e analisi dei dati; C. manutenzione correttiva e adeguativa (MAC) del software applicativo relativo al sistema e di alcune procedure e moduli applicativi correlati; D. manutenzione evolutiva (MEV) del software applicativo relativo al nuovo sistema "Futuro" che, inizialmente, gestirà i soli Progetti pervenuti nell'ambito del PON Garanzia Giovani; in prospettiva il nuovo sistema dovrà essere utilizzato anche per la gestione dei progetti ordinari di servizio civile. Notizie più puntuali sullo stato di avanzamento dei lavori inerenti al nuovo sistema Futuro sono contenuti nel Capitolato tecnico posto a base della procedura ad evidenza pubblica da cui discende il presente contratto e che forma parte integrante del contratto stesso, ancorché non materialmente allegato. ~.)::. ~ [!lo'", ~ C7\J

2 9JFejùle/Z-%a de/' C(f?o/Z-j tjtll'o- det" Lt/z,t"jtn' Dll'ARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Articolo 2. RISORSE PROFESSIONALI Le risorse professionali, di cui sono allegati i C.V., saranno impiegate nell'espletamento delle precitate attività secondo la seguente tabella Le tre figure professionali che comporranno il presidio (con funzione, rispettivamente, di analista esperto, analista programmatrice e operatore help desk) dovranno operare full time presso la sede di questo Dipartimento per tutto il periodo contrattuale, da lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18, con pausa di un'ora, esclusi i sabati, le domeniche e tutte le festività infrasettimanali. In caso di indisponibilità delle risorse per dimissioni, ferma restando la necessità del gradimento, il contraente dovrà prevedere almeno 15 giorni lavorativi di affiancamento tra la risorsa uscente e quella subentrante; la risorsa dovrà essere sostituita con una risorsa analoga per livello, profilo, esperienze. In caso di indisponibilità di una risorsa per causa di forza maggiore (malattie o infortunio o altra assenza superiore a giorni tre), il contraente dovrà tempestivamente sostituire la risorsa indisponibile con un'altra risorsa analoga per livello, profilo ed esperienze. La sostituzione dovrà avvenire con gli stessi tempi contrattuali della sostituzione per mancato gradimento. Il passaggio delle conoscenze alla risorsa entrante è a carico del contraente. In caso di non ottemperanza verranno applicate penali. Sempre nell'eventualità di sostituzione delle tre risorse tecniche sopra indicate, l'amministrazione si riserva l'insindacabile facoltà di esprimere il non gradimento delle risorse messe a disposizione dal contraente e potrà richiedere, con comunicazione scritta e motivata allo stesso, la sostituzione di una o più risorse nei casi di prolungati e non motivati periodi di assenza, basso livello di produttività, nonché altre motivazioni che possano implicare un non gradimento della risorsa. L'Amministrazione, in particolare, potrà sottoporre a colloquio di valutazione il personale proposto. Il contraente è tenuto alla sostituzione delle risorse non gradite entro un tennine non superiore a 10 giorni solari a partire dalla richiesta dell' Amministrazione; la sostituzione dovrà avvenire con una risorsa analoga per livello, profilo, esperienze; in caso di non ottemperanza verranno applicate penalità. Il contraente dovrà assicurare la continuità del servizio nel periodo contrattuale, organizzando opportunamente gli eventuali periodi di ferie dei singoli componenti il team stesso e provvedendo alle opportune sostituzioni temporanee con risorse analoghe per livello, profilo ed esperienze. Nessun ulteriore onere economico potrà, dunque, derivare a carico dell' Amministrazione appaltante, oltre al pagamento del corrispettivo contrattuale pattuito.

3 [Jòndt'delu;::a de/ ~Ol?diplI:o dei Atiz-tjtn' DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CNILE NAZIONALE Articolo 3. OBBLIGHI DELL'OPERATORE ECONOMICO L'Impresa aggiudicataria si obbliga verso l'amministrazione a fornire il servizio in epigrafe secondo i dettami della migliore prassi professionale e a perfetta regola d'mie, osservando tutte le norme e tutte le prescrizioni tecniche e di sicurezza in vigore, nonché quelle che dovessero essere emanate nella vigenza del presente atto. Resta espressamente convenuto che l'operatore economico s'impegna a manlevare e tenere indenne il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale (DGSCN) da tutte le conseguenze derivanti dalla eventuale inosservanza delle norme e delle prescrizioni tecniche. La società contraente si obbliga a dimostrare in ogni tempo che adempie a tutti gli obblighi di legge e di contratto relativi alla protezione del lavoro e alla tutela dei lavoratori, in particolare a quelli sulle assicurazioni sociali (invalidità e vecchiaia, disoccupazione, infortuni, ecc.) ed agli altri obblighi che hanno origine in contratti collettivi che prevedono, a favore dei lavoratori, diritti patrimoniali aventi per base il pagamento dei contributi da parte dei datori di lavoro (assegni familiari, ecc.). Si obbliga, inoltre, a praticare ai propri dipendenti condizioni salariali e normative non inferiori a quelle risultanti dai contratti di lavoro e di categoria. L'Operatore economico ha l'obbligo di mantenere il riserbo su tutti i dati e le infom1azioni di cui venga a conoscenza nell'esecuzione del contratto, di non divulgarli in alcun modo e di non fame oggetto di utilizzo a qualsiasi titolo. La stessa è responsabile per l'esatta osservanza degli obblighi di riservatezza da parte di propri dipendenti e/o collaboratori; a tal fine, SERAP P.A. s.r.l. adotterà ogni oppoliuna misura atta a garantire l'osservanza di quanto precede. Articolo 4. SEDE DI ESECUZIONE PRESTAZIONI Detta sede è ubicata in Roma, via della Ferratella in Laterano n. 51 (primo piano). Questo Dipartimento si riserva, tuttavia, nella vigenza contrattuale, di individuare e comunicare altra sede istituzionale, in Roma, ove le predette prestazioni avranno luogo in caso di trasferimento dell' Amministrazione in immobili demaniali o ex demaniali posti a sua disposizione dall' Agenzia del demanio o dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Articolo 5. DURATA DEL COl\TTRA TTO Giusta verbale d'inizio attività contrattuali, precedentemente sottoscritto, il presente contratto ha durata di sei mesi a decorrere dal 4 maggio 2015, tuttavia, si specifica che lo stesso sarà soggetto a condizione risolutiva, secondo quanto previsto dall'art. Il, comma 8 del Decreto legislativo n. 163/2006 e s-m.i. essendo tutt'ora in corso, tramite sistema A VCP ASS, la procedura di comprova di taluni dei requisiti generali richiesti in sede di gara. Non è ammesso il rinnovo tacito del contratto alla sua naturale scadenza. Articolo 6. IMPORTO CONTRATTUALE Il valore mensile del lj\resente contratto~, pplajo!"nit~lradç! di._ affiç!~mt:ntq-,~ all'esito dell'aggiudicazione dell'appalto in questione, è pattuito nell'importo pari ad euro, 14,676,98= per sei mesi, al lordo degli oneri interferenziali per la sicurezza, nella misura di. ~OO,OO=/mese, oltre LV,A, nella misura di legge, ~?:.if.~j~....., "-$+ ~"'\~ì,!lf '.~ ~~,~~ L=.J.~

4 go/'ejt~/?;i'(;a de? C(go/?Jipa'o- delvlt'tnljtn' DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Pertanto, l'importo complessivo del contratto ammonta ad ,88= (Ottantottomilasessantuno/88=), oltre I.V.A., nella misura di legge, giusta la Vs. offerta economica citata in premessa. In ottemperanza a quanto prescritto dal Segretariato Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri con circolare DIPRUS P-1.4.l4 del riguardo, in particolare, alla Procedura POOl - Ingresso lavoratori delle ditte esterne presso le sedi della Presidenza del Consiglio dei Ministri - si comunica che l'operatore economico, in qualità di datore di lavoro, dovrà far pervenire il documento UNILA V oppure copia conforme del Libro Matricola (in vigore fino all'anno 2007) relativo ai Signori: SPAGNULO Danilo, CORDELLA Simona, EUSEPI Andrea, al fine della disciplina degli accessi presso la sede del Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale. Articolo 7. PAGAMENTI Si conviene tra le parti che il pagamento di quanto dovuto per le prestazioni in oggetto avverrà secondo le seguenti modalità: il pagamento è posticipato, avverrà ogni bimestre e sarà disposto dal Dipartimento prevìa ricezione della fatture da parte del Protocollo informatico dell' Amministrazione. Ciascuna fattura, in formato Pdf dovrà essere inoltrata direttamente all'indirizzo PEC del Dipartimento, senza passare dal sistema d'interscambio - SdI e avendo cura d'inserire il relativo eodice IPA previsto dalla normativa in materia di fatturazione elettronica; il codice univoco che identifica questo Dipartimento è: Z8RHEQ. Tuttavia, detto codice non dovrà essere utilizzato per l'invio dei documenti contabili al Sistema di Interscambio (SdI). Ciascuna fattura dovrà contenere il riferimento al CIG indicato in oggetto. Le fatture inerenti al servizio reso dovranno essere intestate a: Presidenza Del Consiglio Dei Ministri Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale Via della Ferrate Ila in Laterano, n ROMA C.F Ciascuna fattura sarà liquidata entro gg. 45 dalla data di protocollo in entrata della fattura. L'Impresa contraente si impegna a segnalare i suindicati riferimenti, notificando tempestivamente le variazioni che si dovessero verificare nelle modalità di pagamento. Al presente contratto si applicano le vigenti disposizioni in materia di tracciabilità dei flussi finanziari relativi ad appalti di lavori, di servizi e di forniture, introdotte con l'art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136 recante "Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia", come modificata e integrata dal Decreto-legge n convertito nella Legge 17 dicembre 2010, n Pertanto, non è consentito alla contraente, a pena di risoluzione del contratto, chiedere che il corrispettivo pattuito con il contratto medesimo venga saldato da questo Dipartimento con modalità diverse da quelle stabilite dalla sopra indicata normativa.

5 9njÙU/l-%a del' C(f?O/l-j i,pii"o- det' LùlJjtn' DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CNILE NAZIONALE Ciascuna fattura dovrà contenere le modalità di pagamento, ossia la denominazione della Banca d'appoggio e le coordinate BIC e IBAN che identificano il conto corrente con le precisazioni che seguono. A mente della già citata normativa, e specificatamente ai sensi dell'art. 3 comma 7 della Legge 136/20 l O e successive modificazioni, il contraente dovrà comunicare il conto corrente dedicato sul quale chiedere il pagamento in suo favore nonché le persone abilitate a movimentare tale conto corrente. Secondo quanto previsto sia dalla Legge , n. 190 (Legge di Stabilità 2015) -che ha modificato il D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, inserendo, tra gli altri, l'art. 17-ter- sia dal Decreto attuativo del Ministro dell'economia e delle Finanze, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 27 del 3 febbraio 2015, l'imposta sul valore aggiunto, derivante dall'attuazione del presente contratto~etri Ir -i.qg9,qqet:tfe-verrà accantonata dal Dipartimento e, successivamente, versata all'erario. Resta inteso che il pagamento sarà in ogni caso subordinato agli adempimenti previsti in materia di regolarità contributiva e di tracciabilità dei flussi finanziari. Articolo 8. QUINTO D'OBBLIGO Il presente contratto è stipulato con la clausola del V d'obbligo. Pertanto, qualora nel corso dell'esecuzione contrattuale si ravvisi l'esigenza di un aumento o una diminuzione dell'entità dei servizi richiesti, l'impresa fornitrice è obbligata ad eseguire le relative prestazioni tecniche alle condizioni economiche previste nel presente contratto, fino a variazioni che rientrino nel 20% dell'importo dell'appalto complessivo, ai sensi dell'art. Il del R.D. 18 novembre 1923, n e successive modifiche (Regolamento di contabilità generale dello Stato). Oltre questo limite l'impresa avrà diritto, se lo richiede, alla risoluzione del contratto senza risarcimento danni. Articolo 9. COLLAUDI E VERIFICHE Al presente contratto, per la parte inerente la manutenzione correttiva e adeguativa (MAC) e la manutenzione evolutiva (MEV) del software applicativo relativo al sistema, si applicheranno le vigenti disposizioni in materia di collaudo e di verifiche sulle prestazioni di servizi a favore di pubbliche amministrazioni, ai sensi degli articoli 45 e 46 del DPCM 22 novembre 20 l O, concernente la disciplina dell'autonomia finanziaria e contabile della Presidenza. Articolo 10. CAUZIONE A GARANZIA DEL CONTRATTO La SERAP P.A. s.r.l., a garanzia della regolare esecuzione degli obblighi derivanti dal presente atto, ha prestato cauzione definitiva per l'importo di 8.806,00= (Ottomilaottocentosei/OOeuro) emessa da CO.F.A.C.E. S.A. - Agenzia Generale Duedi di A. Di Dionisio & C. s.a.s., con sede in Roma, a favore della "Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale, Via della Ferratella in Laterano, n Roma" (Ente garantito), come da Polizza fidejussoria n del 28/04/2015. L'Amministrazione prende atto che detta polizza verrà a scadenza il 28/ In caso di non esecuzione, totale o parziale, degli obblighi contrattuali da parte della Società nonché qualora venisse accertata la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive di certificati ovvero di atti di notorietà esibiti dall'aggiudicataria in sede di gara o in sede di stipula del contratto da cui discenda la risoluzione del contratto, questo Dipartimento ha facoltà di incamerare, in tutto o :, parte, l'impolio della cauzione, in misura proporzionale all'entità della palie del contratto non...)j:t.nt... I... ~X..I:-r.'IJ.~~ ~~.o/-.. ~ ~.. ;~~..r ~ ';.. L.!J. ~

6 g".ejùun%a de/' ~C'-njip/t"o- dei Lt"ni.1tn' DlPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE eseguita e del danno subito. Nel caso di controversie, amministrative o giurisdizionali, la cauzione in questione potrà essere svincolata solo dopo la loro risoluzione. Articolo 11. DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO E DEI CREDITI E' vietata alla Società contraente la cessione, anche parziale, del presente contratto, a pena di nullità della cessione stessa. Fermo restando quanto stabilito dall'art. 117 (Cessione dei crediti derivanti dal contratto) del Decreto legislativo n. 163/2006 e successive modifiche, è fatto altresì divieto, per l'operatore economico, di cedere a terzi, in qualsiasi forma, i crediti derivanti dal contratto, salvo l'autorizzazione espressa dell' Amministrazione. In caso di inadempimento, da parte dell'impresa aggiudicataria, degli obblighi di cui al presente articolo, l'amministrazione, fermo restando il diritto al risarcimento del danno, ha facoltà di dichiarare risolto di diritto il contratto. Articolo 12. CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA Il presente contratto si risolverà automaticamente, ai sensi dell'art c.c., nei seguenti casi: in caso di sussistenza, in capo alla Società, di cause di divieto, sospensione o decadenza previste dalla vigente normativa di contrasto alla delinquenza mafiosa (legge 31 maggio 1965, n. 575, e successive modifiche); qualora l'aggiudicataria si trovi in una delle condizioni ostative di cui all'art. 38, comma l del Codice degli appalti; qualora vengano disattesi gli impegni assunti con la firma del "Patto di Integrità"; violazione della normativa citata in materia di tracciabilità dei flussi finanziari; cessione dell'azienda, cessazione di attività, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo o fallimento; cessione del contratto; qualora l'ammontare complessivo delle penali superi il 10% dell'importo contrattuale complessivo, al netto d'iva; cessione dei crediti derivanti dal contratto senza l'espresso consenso del Dipartimento contraente; grave inadempimento, grave irregolarità e grave ritardo nell'adempiere agli obblighi contrattuali e nell' esecuzione delle attività di cui al capitolato tecnico; interruzione, anche momentanea, del servizio per qualsiasi motivo; ogni altra inadempienza contrattuale dovuta a dolo o colpa grave, compresa J' inosservanza degli obblighi di riservatezza cui l'aggiudicataria sarà contrattualmente vincolata. In ogni caso è fatto salvo ogni diritto dell' Amministrazione di procedere per il risarcimento dei danni subiti e di intraprendere ogni altra azione che ritenesse opportuna a tutela dei propri diritti. Nella comunicazione con la quale dichiara che intende valersi della clausola risolutiva espressa, l'amministrazione potrà provvedere all'affidamento a terzi dell'esecuzione dell'appalto in danno dell'impresa inadempiente. ~~~~~~~~~~~~~~~~-~~~~~~~~~~-~~~~~--~~~~~~~~~-~

7 de/ vlttntdtn' SERVIZIO CNILE NAZ10NALE L'affidamento a terzi è notificato al contraente inadempiente con indicazione dei nuovi termini di esecuzione del contratto. L'esecuzione in danno non esime l'operatore economico dalle responsabilità civili e penali in cui lo stesso possa incorrere a norma di legge per i fatti che hanno motivato la risoluzione. In materia di recesso troverà inoltre applicazione la normativa vigente e in particolare le disposizioni dettate dall'art. 1 comma 13 del Decreto-Legge 6 luglio 2012 n. 95 convertito, con modificazioni, nella Legge 7 agosto 2012 n. l in base alle quali "Le amministrazioni pubbliche che abbiano validamente stipulato un contratto dì fornitura o di servizi hanno diritto di recedere in qualsiasi tempo dal contratto, previa formale comunicazione ali 'appaltatore [..} nel caso in cui, [..], i parametri delle convenzioni stipulate da Consip S.p.A. ai sensi dell'art. 26, comma 1, della Legge 23 dicembre 1999, n. 488, successivamente alla stipula del predetto contratto, siano Inigliorativi e l'appaltatore non acconsenta ad una modifica [..]. Ogni patto contrario alla presente disposizione è nullo.". Articolo 13. REVOCA DELL'AFFIDAMENTO Questo Dipartimento ha potere di revocare, in qualsiasi momento, l'affidamento del servizio all'aggiudicataria qualora sopravvengano fatti o circostanze che rendono inopportuna la prosecuzione del rapporto o la sua conduzione a termine, dandone tempestivamente comunicazione alla controparte tramite Posta elettronica certiflcata. Resta fermo, in tal caso, l'onere per il Dipartimento di retribuire l'impresa per le prestazioni già rese conformemente al corrispettivo pattuito. Articolo 14. PENALITA' Qualora, in seguito alle verifiche effettuate da dipendenti e funzionari del Dipartimento, secondo quanto previsto dall'art. 9 del presente contratto, si rilevassero inadempienze durante l'esecuzione contrattuale da parte della società contraente, tali da pregiudicare il regolare funzionamento e l'andamento del servizio, ovvero in caso di mancato rispetto di prescrizioni contrattuali, l'amministrazione potrà fonnulare rilievi scritti e, nei casi più gravi, comminare penalità. Il Dipartimento potrà comminare penali in misura non superiore allo 0,5% dell'importo pattuito, per ciascuna fattispecie da sanzionare. Nessuna penale potrà essere applicata se non preceduta da formale contestazione dell'addebito, che assegni alla contraente un termine per adempiere ovvero per produrre controdeduzioni scritte. Ove le controdeduzioni non pervengano al Dipartimento entro il termine prescritto o non siano ritenute idonee, verrà applicata una penale, per ogni singola violazione, nel rispetto del principio di proporzionalità. Le suddette sanzioni non si escludono e sono tra loro cumulabili fino alla concorrenza massima del 10% (dieci per cento) del corrispettivo contrattuale al netto d'lva. Articolo 15. CONTROVERSIE CONTRATTUALI Per eventuali controversie, divergenze o vertenze inerenti l'interpretazione, la validità, l'effìcacia o l'esecuzione del contratto, sarà competente il Giudice Ordinario e il Foro esclusivamente competente sarà quello di Roma, con esclusione di qualsivoglia clausola arbitrale.

8 9njù:lea-%a de? ~oa-jt;pl1'o dellt"nljt/'l DIPARTlMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Articolo 16. AUTORIZZAZIONE AL TRA1TAMENTO DEI DATI PERSONALI Ai sensi e per gli effetti del Decreto legislativo n. 196/2003 e successive modifiche, ciascuna delle due parti autorizza l'altra al trattamento dei propri dati personali, compresa la comunicazione a terzi per finalità annesse, connesse e conseguenti all' esecuzione del suindicato contratto. Le parti si impegnano, inoltre, per quanto di competenza, al rispetto della disciplina in materia di trattamento dei dati personali, con riferimento alle infonnazioni delle quali vengano a conoscenza per le finalità connesse all'esecuzione del contratto stesso. Articolo 17. DOMICILIO LEGALE Per l'esecuzione del contratto, la società SERAP P.A. s.r.l. elegge domicilio legale in Roma, Via Francesco Tovaglieri, 17, ove si conviene dovranno esserle notificati gli atti di qualsiasi natura che potessero o dovessero occorrere. Articolo 18. CAMBIO DI DENOMINAZIONE SOCIALE Fermo restando quanto stabilito dall'art. 116 (Vicende soggettive dell'esecutore del contratto) del decreto legislativo n. 163/2006, l'impresa, in caso di cambio di denominazione, trasformazione, fusione o incorporazione, dovrà documentare le modifiche avvenute, ovvero le modifiche di denominazione sociale, con copia autentica dell'atto notarile. Articolo 19. REFERENTI Le patii si danno reciproco atto dei nominativi delle persone incaricate di seguire l'attuazione del presente contratto. La Società Serap P.A. S.r.L designa quale responsabile per l'attuazione del contratto, il Dott. Gian Luca Pardi (celi ) Referente tecnico e responsabile dell'amministrazione per l'attuazione del contratto sarà il funzionario del Servizio per l'informatica del Dipartimento, Sig. Franco Petracca (tei.: 06/ , celi , e.mail: Articolo 20. OSSERVANZA DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE E DI REGOLAMENTI Per tutto quanto non specificato nel contratto, né contenuto nella Vs. offerta, si conviene che la realizzazione dell'appalto compolia l'osservanza di tutto quanto previsto: a) dalla e dal Regolamento sull' Amministrazione del Patrimonio e sulla Contabilità Generale dello Stato e successive modifiche; b) dal Decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, concernente "Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture", e successive modificazioni e/o integrazioni; c) dal Regolamento di esecuzione e di attuazione del sopra indicato Codice, approvato con D.P.R. n. 207/2010; d) dal D.P.C.M , concernente la disciplina dell'autonomia finanziaria e contabile della Presidenza; e) dalle altre norme applicabili in materia di contratti della Pubblica Amministrazione; f) dal Codice Civile;

9 !Jònjtde/z,;ça, de/ ~()-/Z,ji,p/t(:;. del vff!t/u':jl'n' DlPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CNILE NAZIONALE g) dalle altre disposizioni nonnative già emanate o che saranno emanate in materia fiscale e di contratti di diritto privato. Articolo 21. CODICE Cig Il Codice identificativo assegnato dal sistema SIMOG dell' Autorità Nazionale Anticorruzione ANAC al presente contratto è il seguente: Cig: A. Articolo 22. DOCUMENTAZIONE Si attesta che la società contraente ha già prodotto la documentazione richiesta in sede di gara, ai sensi del D.P.R. 445/2000, in particolare si attesta che la SERAP P.A. ha già controfirmato per accettazione, in data , il "Patto di Integrità", parte integrante del presente atto ancorché non allegato materialmente al testo contrattuale. Articolo 23. SPESE CONTRATTUALI Le spese di bollo relative al presente contratto sono a carico della Società (art. 8 del D.P.R. n. 642/72, così come sostituito dall'alt. 8 D.P.R. n. 955/82). Registrazione in caso d'uso. Il presente contratto, formalizzato con documento firmato digitalmente, ai sensi dell' art.! 1, comma 13 del sopra indicato Codice, viene definito con il sistema delle spese in economia previsto dalle vigenti disposizioni che regolano l'attività contrattuale della P.A. e, peltanto, una volta stipulato, è immediatamente esecutivo, poiché non necessita di particolari fanne di approvazione. Si rappresenta, pertanto, che al presente atto, trasmesso tramite posta elettronica certificata, non seguirà alcun originale cartaceo. Codesta Società è pregata di restituire copia del presente contratto, via PEC, debitamente firmato per accettazione (possibilmente con firma digitale), dal Vs. legale rappresentante, Distinti saluti. Il Dirigente Generale Coordinatore dell'ufficio Cons. Pasquale Trombaccia. Itally ~i9r;;dl~~mbacci..4 PAS9UALE..~'~~(CA t2 ~~~~t===~----~~, Via della Ferratella in Lalerano n Roma tel fax PEe: PE : Sito internet: wvvw.gioventuserviziocivilenazionale,gov. it

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE REPUBBLICA ITALIANA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE Schema di Contratto per l affidamento del servizio assicurativo a favore dei volontari in servizio civile

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA)

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) SCHEMA DI CONTRATTO OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) L anno DUEMILA... il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste. Premesso che:

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI 1 SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI Codice CIG L anno duemila, il giorno del mese di nella sede della Casa per Anziani Umberto I - Piazza della Motta

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA PER AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE LATINA CONTRATTO DI APPALTO TRA Azienda Unità Sanitaria Locale Latina con sede legale in V.le P.L. Nervi Centro Direzionale Latinafiori/torre G2 04100 Latina codice fiscale

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di gestione dell albo fornitori telematico e delle gare on-line da parte

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri DECRETO 400/2015 VISTA la Legge 23 agosto 1988, n. 400, recante Disciplina dell attività di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri e successive modificazioni ed integrazioni;

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA TRA

CONTRATTO DI FORNITURA TRA REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di manutenzione ed assistenza del sistema informatico contabile dell Istituto

Dettagli

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia.

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia. Prot. n. 2015/0030845 Borgomanero lì, 20 agosto 2015 Tit. 6 Cl. 4 Fasc. 256 C.so Cavour n. 16 28021 Borgomanero (No) DIVISIONE TECNICA tel. 0322 837731 fax 0322 837712 PEC: protocollo@pec.comune.borgomanero.no.it

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE INDICE Art. 1 Oggetto del servizio Art. 2 Durata dell appalto Art. 3 Erogazione

Dettagli

OGGETTO: servizio di pulizia e sanificazione degli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste periodo dal 1.06.2014 al 31.05.

OGGETTO: servizio di pulizia e sanificazione degli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste periodo dal 1.06.2014 al 31.05. OGGETTO: servizio di pulizia e sanificazione degli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste periodo dal 1.06.2014 al 31.05.2017 IMPRESA: (denominazione e codice fiscale) REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CITTA DI COLOGNO MONZESE. (Provincia di Milano) contratto d appalto dei lavori di costruzione di ulteriori n.

REPUBBLICA ITALIANA CITTA DI COLOGNO MONZESE. (Provincia di Milano) contratto d appalto dei lavori di costruzione di ulteriori n. REPUBBLICA ITALIANA CITTA DI COLOGNO MONZESE (Provincia di Milano) REP. N. contratto d appalto dei lavori di costruzione di ulteriori n. 12 cappelle gentilizie ed opere strutturali ad esse connesse presso

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

Presidenza della Regione Siciliana Rep. n. REPUBBLICA ITALIANA. Contratto di appalto. L anno il giorno del mese di nella sede del Dipartimento

Presidenza della Regione Siciliana Rep. n. REPUBBLICA ITALIANA. Contratto di appalto. L anno il giorno del mese di nella sede del Dipartimento Presidenza della Regione Siciliana Rep. n. REPUBBLICA ITALIANA Contratto di appalto L anno il giorno del mese di nella sede del Dipartimento Regionale della Programmazione della Presidenza della Regione

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO

COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO 1 COMUNE DI MARTIGNANO PROVINCIA DI LECCE CONTRATTO DI COTTIMO FIDUCIARIO OGGETTO: Fornitura di punto luce su palo relativi al progetto di "Riqualificazione della viabilità del centro antico di Martignano:

Dettagli

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEI SERVIZI GENERALI I Reparto 1 Divisione Piazza della Marina, 4 00196 - Roma www.commiservizi.difesa.it e-mail: commiservizi@commiservizi.difesa.it Tel.: 06/36806378

Dettagli

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal.

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub E) OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. IMPRESA: (denominazione e codice

Dettagli

ART. 1. In particolare l'incarico riguarda:

ART. 1. In particolare l'incarico riguarda: SCHEMA DI CONVENZIONE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DELL AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA ARDITO DESIO ART. 1 Con la presente convenzione l Azienda Pubblica

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI: MANGIME PER CANI E GATTI IMPORTO DISPONIBILE 47.603,31 OLTRE

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA

CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA 1 CONTRATTO DI FORNITURA (Rif. CIG: ) TRA l Istituto per la Microelettronica e Microsistemi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, di seguito indicato per brevità Istituto, con Codice Fiscale nr.80054330586

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

CONTRATTO PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI VALORIZZAZIONE DEI BREVETTI DI PROPRIETA DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA.

CONTRATTO PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI VALORIZZAZIONE DEI BREVETTI DI PROPRIETA DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA. CONTRATTO PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI VALORIZZAZIONE DEI BREVETTI DI PROPRIETA DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA. CIG: Z6618122FF L anno 2016, il giorno. del mese di. 2016 Con la presente scrittura

Dettagli

PROVINCIA DI MILANO DISCIPLINARE DI INCARICO. Atti n. 104280/15.4/2013/1 ***** TRA

PROVINCIA DI MILANO DISCIPLINARE DI INCARICO. Atti n. 104280/15.4/2013/1 ***** TRA PROVINCIA DI MILANO DISCIPLINARE DI INCARICO Atti n. 104280/15.4/2013/1 ***** TRA PROVINCIA DI MILANO con sede legale in Milano alla Via Vivaio n. 1 C.F. e P.IVA 02120090150 rappresentata ai sensi del

Dettagli

SCHEMA DI CONTATTO CONTRATTO APPALTO AFFIDAMENTO DELLE COPERTURE PREMESSO CHE. Con determinazione dirigenziale n.. in data..

SCHEMA DI CONTATTO CONTRATTO APPALTO AFFIDAMENTO DELLE COPERTURE PREMESSO CHE. Con determinazione dirigenziale n.. in data.. ALLEGATO B) SCHEMA DI CONTATTO CONTRATTO APPALTO AFFIDAMENTO DELLE COPERTURE ASSICURATIVE COMUNALI LOTTO.. PREMESSO CHE Con determinazione dirigenziale n.. in data.. sono stati approvati lo Schema del

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

1. Termini di esecuzione dei lavori L appaltatore deve ultimare entro 120 giorni dalla data del verbale inizio lavori. 1

1. Termini di esecuzione dei lavori L appaltatore deve ultimare entro 120 giorni dalla data del verbale inizio lavori. 1 Spett.le LAVENETA Via Costanza n. 2/a Loc. S. Vito Altivole (TV) TRASMISSIONE VIA PEC LAVENETASRL@PEC. Oggetto: lettera commerciale per l affidamento dell appalto specifico per lavori di manutenzione straordinaria

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTI DI NOTORIETA AI SENSI DEGLI ARTT. 38, COMMA 3 E 48 D.P.R. 445 DEL 28.12.2000

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTI DI NOTORIETA AI SENSI DEGLI ARTT. 38, COMMA 3 E 48 D.P.R. 445 DEL 28.12.2000 ALLEGATO 1) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTI DI NOTORIETA AI SENSI DEGLI ARTT. 38, COMMA 3 E 48 D.P.R. 445 DEL 28.12.2000 Il Sottoscritto.in qualità di legale rappresentante dell impresa.. con sede legale

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila. il giorno. del mese di. nella sede della stazione appaltante sita.., alla via.. n..., avanti a me dott, autorizzato a ricevere atti e contratti

Dettagli

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68

CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68 CONTRATTO PER LA FORNITURA DI BUONI PASTO CIG 4430974B68 FRA Camera di Commercio di Lodi, con sede in Lodi via Haussmann, 15 (cap. 26900) P.IVA 11125130150, nella persona del Segretario Generale f.f.,

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

COMUNE DI FARA IN SABINA. Provincia di Rieti. Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO

COMUNE DI FARA IN SABINA. Provincia di Rieti. Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO repertorio n Agenzia delle Entrate Registrato a Rieti il n serie versati COMUNE DI FARA IN SABINA Provincia di Rieti Repubblica Italiana CONTRATTO DI APPALTO DI SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE DELLO SPORTELLO

Dettagli

ALLEGATO _C_ Dgr n. del pag. 1/5

ALLEGATO _C_ Dgr n. del pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO _C_ Dgr n. del pag. 1/5 SCHEMA DI CONTRATTO TRA LA GIUNTA REGIONALE DEL VENETO E ASCA AGENZIA STAMPA QUOTIDIANA NAZIONALE S.P.A. La Giunta regionale del Veneto

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di presidi chirurgici e protesi per il Servizio di Radiologia Interventistica cardiologica

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

CONTRATTO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELL ASCENSORE MONTACARICHI INSTALLATO NELLA SEDE DELLA CCIAA DI LODI CUP B19H10000680005

CONTRATTO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELL ASCENSORE MONTACARICHI INSTALLATO NELLA SEDE DELLA CCIAA DI LODI CUP B19H10000680005 CONTRATTO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELL ASCENSORE MONTACARICHI INSTALLATO NELLA SEDE DELLA CCIAA DI LODI CUP B19H10000680005 FRA Camera di Commercio di Lodi, con sede in Lodi via Haussmann,

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO Per

SCHEMA DI CONTRATTO Per SCHEMA DI CONTRATTO Per L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA PER LA VALUTAZIONE DEGLI ASPETTI ECONOMICO AZIENDALI SOTTOSTANTI ALL IPOTESI DI INTERNALIZZAZIONE DELL ATTIVITA DI GESTIONE DEI

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE E DISINFEZIONE DEI LOCALI INTERNI

Dettagli

Allegato alla delibera della Giunta Municipale di data 24.11.2015 n. 117 IL VICE SEGRETARIO GENERALE

Allegato alla delibera della Giunta Municipale di data 24.11.2015 n. 117 IL VICE SEGRETARIO GENERALE Allegato alla delibera della Giunta Municipale di data 24.11.2015 n. 117 IL SINDACO Adalberto Mosaner IL VICE SEGRETARIO GENERALE Anna Cattoi ATTO DI DELEGA DEI LAVORI DI VIDEOSORVEGLIANZA: INSTALLAZIONE

Dettagli

progettazione e realizzazione di un programma di formazione dal titolo Scuola

progettazione e realizzazione di un programma di formazione dal titolo Scuola N. di Raccolta SCRITTURA PRIVATA PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI FORMAZIONE DAL TITOLO SCUOLA PER L AUTOIMPRENDITORIALITÀ SIPAVIA TRA La Provincia di Pavia

Dettagli

Rio Marina AVVISO PUBBLICO

Rio Marina AVVISO PUBBLICO Rio Marina Comune elbano AVVISO PUBBLICO OGGETTO : Avviso di gara di licitazione privata per l affidamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani non autosufficienti. Si rende noto che con

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dipartimento dell organizzazione Giudiziaria, del personale e dei servizi Direzione Generale delle risorse materiali, dei beni e dei servizi Schema di contratto di locazione dell

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE. Premessa. Il Comune di Palermo è proprietario di un immobile sito in Palermo Via

SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE. Premessa. Il Comune di Palermo è proprietario di un immobile sito in Palermo Via SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE Premessa Il Comune di Palermo è proprietario di un immobile sito in Palermo Via pervenuto al Comune di Palermo giusta confisca ex L. 575/65 e succ. mod. ed integr. in pregiudizio

Dettagli

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori 1. Premessa L Istituto per il Credito Sportivo (di seguito anche Istituto o ICS ) intende istituire e disciplinare un Elenco di operatori

Dettagli

R e p u b b l i c a I t a l i a n a. CONTRATTO D APPALTO Di ALCUNI SERVIZI EDUCATIVI PER MINORI DEL AVANTI A ME

R e p u b b l i c a I t a l i a n a. CONTRATTO D APPALTO Di ALCUNI SERVIZI EDUCATIVI PER MINORI DEL AVANTI A ME R e p u b b l i c a I t a l i a n a COMUNE DI SAN CANZIAN D ISONZO- Provincia di Gorizia - N. Rep. com.le CONTRATTO D APPALTO Di ALCUNI SERVIZI EDUCATIVI PER MINORI DEL COMUNE DI SAN CANZIAN D ISONZO CIG

Dettagli

tra: titolare della concessione per n con sede in via n Partita IVA/Codice Fiscale rappresentata dal signor di seguito denominata Titolare di Sistema

tra: titolare della concessione per n con sede in via n Partita IVA/Codice Fiscale rappresentata dal signor di seguito denominata Titolare di Sistema La società Contratto per l affidamento dell attività di commercializzazione ai sensi del decreto del direttore generale dell Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato in data 21 marzo 2006 tra: titolare

Dettagli

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente CONVENZIONE Attività di ballo e ginnastica presso i Centri Anziani del Municipio 18 CIG n. 5110477308 Il giorno. del mese di. dell anno 2013 presso la sede del Servizio Sociale del Municipio 18 Roma Aurelio,

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. CONTRATTO per la realizzazione di una campagna di comunicazione per la

REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. CONTRATTO per la realizzazione di una campagna di comunicazione per la Rep. n. Fasc.n. REPUBBLICA ITALIANA ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ CONTRATTO per la realizzazione di una campagna di comunicazione per la prevenzione del tabagismo rivolta ai giovani minorenni (fascia d

Dettagli

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO relativo alla Procedura selettiva n. 238/2014 ai sensi dell art. 125 comma 11 del D.Lgs. n.163/2006 per l affidamento del servizio di consulenza ed assistenza di carattere

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa CAPITOLATO D ONERI FORNITURA MATERIALI A PIE D OPERA, TRASPORTI e NOLI OGGETTO : Cantiere di lavoro n. 1001467/SR-18 (Circolare

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n.

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Fornitura di prodotti per il Servizio di Medicina Nucleare del POR di Ancona. CIG CONTRATTO DI FORNITURA TRA l INRCA, Istituto

Dettagli

DISCIPLINARE DI INCARICO

DISCIPLINARE DI INCARICO Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia ENTE PARCO NATURALE DELLE PREALPI GIULIE DISCIPLINARE DI INCARICO PER IL C OORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN F ASE DI ESECUZI ONE, PER I LAVORI DI REALIZZAZI ONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I. Pagina 1 di 5 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.G. 0437368F79 Pagina 2 di 5 INDICE ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO C O M U N E D I P A L E R M O PUBBLICA ISTRUZIONE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO Pagina 1 di 7 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA

Dettagli

C O M U N E D I F E R M O

C O M U N E D I F E R M O C O M U N E D I F E R M O ---==*==--- Repertorio n.. del.. OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI CENTRI SOCIO EDUCATIVI RIABILITATIVI DIURNI PER DISABILI DEL COMUNE DI FERMO. Codice C.I.G. 64128589D3

Dettagli

COMUNE DI MARANO LAGUNARE PROVINCIA DI UDINE DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

COMUNE DI MARANO LAGUNARE PROVINCIA DI UDINE DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E BROKERAGGIO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO Il servizio oggetto del presente disciplinare concerne lo svolgimento dell'attività di brokeraggio per

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Servizio Marketing, turismo, sport e cultura ********* DETERMINAZIONE

Servizio Marketing, turismo, sport e cultura ********* DETERMINAZIONE Servizio Marketing, turismo, sport e cultura ********* DETERMINAZIONE Proposta n. SRTURISM 3075/2012 Determ. n. 2552 del 05/12/2012 Oggetto: AFFIDAMENTO SERVIZIO DI TRADUZIONE IN LINGUA INGLESE DEI DATI

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 1/6 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 583206 Descrizione RdO Gestione sistemistica e help desk CIG 597237823D CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

Premesso che con determinazione n.30/2013 è stata avviata la. procedura in economia per l affidamento dei lavori di

Premesso che con determinazione n.30/2013 è stata avviata la. procedura in economia per l affidamento dei lavori di COMUNE DI TURRIACO N. 246 PROVINCIA DI GORIZIA ATTO DI COTTIMO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELLA COPERTURA IN CEMENTO-AMIANTO DEI MAGAZZINI COMUNALI. CIG Z1908C6004 CUP H78C12000040007

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Campo di applicazione Qualsiasi contratto stipulato tra Nossa Elettronica s.a.s (d ora in poi Nossa) per la fornitura dei propri Prodotti/Servizi (d ora in poi Prodotto)

Dettagli

A U T O R I T À P O R T U A L E D I P I O M B I N O CONTRATTO DI APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLE AREE ESTERNE DEL CENTRO

A U T O R I T À P O R T U A L E D I P I O M B I N O CONTRATTO DI APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLE AREE ESTERNE DEL CENTRO N. DI REPERTORIO A U T O R I T À P O R T U A L E D I P I O M B I N O PROVINCIA DI LIVORNO CONTRATTO DI APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLE AREE ESTERNE DEL CENTRO INTEGRATO SERVIZI PORTUALI (CISP) E

Dettagli

IL AREA AMMINISTR.CONTABILE

IL AREA AMMINISTR.CONTABILE OGGETTO: Manutenzione ordinaria arredo urbano. Affidamento alla Cooperativa Promozione Lavoro di San Bonifacio. IL AREA AMMINISTR.CONTABILE RICHIAMATA la delibera di Giunta Comunale n. 13 del 01.03.2012,

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA PRESIDENZA CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE

REPUBBLICA ITALIANA PRESIDENZA CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE Allegato al Disciplinare di gara REPUBBLICA ITALIANA PRESIDENZA CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE Schema di contratto per l affidamento di servizi professionali di BROKERAGGIO

Dettagli

COMUNE DI MONTEROTONDO. Provincia di Roma CONTRATTO PER LA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

COMUNE DI MONTEROTONDO. Provincia di Roma CONTRATTO PER LA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA COMUNE DI MONTEROTONDO Provincia di Roma CONTRATTO PER LA PRESTAZIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE DISABILI GRAVI (L. n. 162/98) - CIG: ZAC09D725E Nell anno 2013 il giorno xx (xxxxx) del mese

Dettagli

autostrada del Brennero

autostrada del Brennero SOCIETÀ PER AZIONI AUTOSTRADA DEL BRENNERO - TRENTO autostrada del Brennero SERVIZIO DI PULIZIA DELLE STAZIONI AUTOSTRADALI E PERTINENZE VARIE DELLA SOCIETA SERVIZIO BIENNALE CIG 5806482C84 5 SCHEMA DI

Dettagli

COMUNE DI SAN GIULIANO MILANESE Provincia di Milano

COMUNE DI SAN GIULIANO MILANESE Provincia di Milano N. di rep. COMUNE DI SAN GIULIANO MILANESE Provincia di Milano CONTRATTO CON LA DITTA PER INTERVENTI VARI MANUTENZIONE STRADE E MARCIAPIEDI COMUNALI PIANO OPERATIVO 2014 R E P U B B L I C A I T A L I A

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4 ALLEGATO 2 Capitolato d appalto per la fornitura di apparati di rete e materiale necessario al collegamento delle sedi della seconda fase di Lepida nel Comune di Carpi Pagina 1 di 9 Articolo 1. Oggetto

Dettagli

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra COMUNE DI CUNEO SETTORE ELABORAZIONE DATI ED ATTIVITA PRODUTTIVE Via Roma 28, 12100 CUNEO CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra Il Comune di Cuneo,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA DI PRODOTTI ACQUISTI MEZZI & SERVIZI DI PIAGGIO & C. SPA

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA DI PRODOTTI ACQUISTI MEZZI & SERVIZI DI PIAGGIO & C. SPA CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA DI PRODOTTI ACQUISTI MEZZI & SERVIZI DI PIAGGIO & C. SPA Le presenti condizioni generali di fornitura regoleranno i rapporti intercorrenti tra: Piaggio & C. S.p.A., con

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE

TUTTO CIO PREMESSO SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE Rep. N. del CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DI SITI WEB DELLA SOCIETA DELLA SALUTE DI EMPOLI E DEL VALDARNO INFERIORE E MANUTENZIONE PER IL PERIODO 01.01.2012-31.05.2013 (CIG: ZF4021C0F2) TRA La Società

Dettagli

Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014. Alle imprese fornitrici di arredo urbano. Sul MEPA. Loro SEDI

Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014. Alle imprese fornitrici di arredo urbano. Sul MEPA. Loro SEDI COMUNE DI POMARANCE Prov. di Pisa Allegato sub. A SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO P.za S. Anna n 1 56045 - Pomarance (PI) - Tel.0588/62311 Fax 0588/65470 Prot. N. VI/5/ 5505 Pomarance, lì 03/07/2014 Alle

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO A FAVORE DELL'OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CIG 6201196CD0

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE REPUBBLICA ITALIANA. L'anno ( ), il giorno. ( ) del mese di in Petralia Sottana,

APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE REPUBBLICA ITALIANA. L'anno ( ), il giorno. ( ) del mese di in Petralia Sottana, APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE PARCO DELLE MADONIE REPUBBLICA ITALIANA L'anno ( ), il giorno ( ) del mese di in Petralia Sottana, nella sede dell'ente Parco delle Madonie, sita

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLA STRUTTURA RESIDENZIALE A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 2 DISTRETTO DELLA

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO FORNITORI

REGOLAMENTO ALBO FORNITORI ALL. TO 3 REGOLAMENTO ALBO FORNITORI 1 Art. 1 ISCRIZIONE. L iscrizione: a) è riservata alle imprese individuali o collettive legalmente costituite; b) viene effettuata per categorie merceologiche o per

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO SCHEMA DI CONTRATTO N. Rep.... LAVORI PER LA NUOVA PAVIMENTAZIONE IN CALCESTRUZZO STAMPATO COME ESISTENTE NEL CORTILE INTERNO DELLA SEDE DI PIAZZA CARDINAL FERRARI DELL AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTO ORTOPEDICO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA Mod. Comunale (Modello 0237 Versione 002-2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) ESERCIZIO di AMBULATORIO - POLIAMBULATORIO MEDICO E/O ODONTOIATRICO SUBINGRESSO (a esclusione

Dettagli

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 BANDO DI GARA NOLEGGIO FOTOCOPIATRICI Alle ditte RCO - l.bassotti@rcoonline.it Vema Copy info@vemacopy.it BASCO BAZAR info@basco-bazar2.it FASTREND

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma)

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO. (Provincia di Roma) Repertorio n. REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI TREVIGNANO ROMANO (Provincia di Roma) CONTRATTO D APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SOCIALE E DOMICILIARE DESTINATO AI MINORI, DISABILI, ANZIANI RESIDENTI NEL

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO Per

SCHEMA DI CONTRATTO Per SCHEMA DI CONTRATTO Per L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA LEGALE IN MATERIA DI SERVIZI PUBBLICI LOCALI E PARTECIPAZIONI SOCIETARIE PER LA VALUTAZIONE DEGLI ASPETTI GIURIDICO - AMMINISTRATIVI SOTTOSTANTI

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli