Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di ROMA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di ROMA"

Transcript

1 Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di ROMA Denominazione: Forma giuridica: Visura ordinaria societa' di capitale CERVED BUSINESS INFORMATION S.P.A. O IN FORMA ABBREVIATA CERVED BI S.P.A. SOCIETA' PER AZIONI Sede legale: Codice fiscale: Numero REA: RM ROMA (RM) VIA GIOVANNI BATTISTA MORGAGNI 30/H cap Sede Iscrizione REA Numero Repertorio Economico Amministrativo (REA): Sede legale ROMA (RM) VIA GIOVANNI BATTISTA MORGAGNI 30/H cap Informazioni da statuto/atto costitutivo» Estremi di costituzione Iscrizione Registro Imprese Codice fiscale e numero d'iscrizione: del registro delle imprese di ROMA Data di iscrizione: 16/07/2002 Sezioni Iscritta nella sezione ORDINARIA il 16/07/2002 Informazioni costitutive Data atto di costituzione: 09/07/2002 Informazioni da statuto/atto costitutivo» Sistema di amministrazione e controllo

2 Durata della societa' Data termine: 31/12/2100 Scadenza esercizi Scadenza primo esercizio: 31/12/2002 Scadenza esercizi successivi: 31/12 Mesi di proroga dei termini di approvazione del bilancio: 2 Sistema di amministrazione e controllo contabile Soggetto che esercita il controllo contabile: SOCIETA' DI REVISIONE Forme amministrative CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE (in carica) Numero minimo amministratori: 3 Numero massimo amministratori: 12 Collegio sindacale Numero effettivi: 3 Numero supplenti: 2 Informazioni da statuto/atto costitutivo» Oggetto sociale Oggetto sociale LA SOCIETA' HA PER OGGETTO LA GESTIONE, DIRETTAMENTE E/O TRAMITE SOCIETA' PARTECIPATE E CONTROLLATE, DI BANCHE DATI E DI SERVIZI DI ELABORAZIONE E DISTRIBUZIONE DATI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA BUSINESS INFORMATION E ALL ATTIVITA' ECONOMICA IN GENERALE. A TAL FINE E CON RIFERIMENTO AL PREDETTO SETTORE LA SOCIETA' PUO' PROVVEDERE: - ALLA PREDISPOSIZIONE, GESTIONE, SVILUPPO E COMMERCIALIZZAZIONE DI BANCHE DATI E SISTEMI INFORMATIVI; - ALLA PREDISPOSIZIONE E SVOLGIMENTO IN GENERE DI ATTIVITA' DI SVILUPPO ED ELABORAZIONE DATI E DI ASSISTENZA E DI FORNITURA DI PRODOTTI INFORMATICI; - ALLA PREDISPOSIZIONE DI PROPRIE RETI PER L'ARCHIVIAZIONE, L'AGGIORNAMENTO,

3 L'ELABORAZIONE E LA DISTRIBUZIONE DI DATI ACQUISITI DA ENTI ED ORGANISMI PUBBLICI E PRIVATI; - ALLA PRODUZIONE, VENDITA, COMMERCIALIZZAZIONE, DISTRIBUZIONE E NOLEGGIO DI SOFTWARE DI BASE ED APPLICATIVO E DI SERVIZI DI COLLEGAMENTO E DI UTILIZZAZIONE BANCHE DATI; - ALLA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DI FUNZIONI E SERVIZI PER CONTO TERZI; - ALLA RILEVAZIONE DI DATI E DI INFORMAZIONI PER CONTO PROPRIO E DI TERZI; LA SOCIETA' HA, INOLTRE, PER OGGETTO: L'ASSUNZIONE DI INCARICHI DI AGENZIA AI SENSI DELL ART.1742 DEL CODICE CIVILE, CON O SENZA RAPPRESENTANZA, PER LA PROMOZIONE DELLA CONCLUSIONE DI CONTRATTI NEI SETTORI DELLA COMMERCIALIZZAZIONE DI BANCHE DATI E DI INFORMAZIONI ECONOMICO STATISTICHE E DEL RECUPERO CREDITI PER CONTO TERZI. - ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA' EDITORIALI IN MATERIA ECONOMICA E FINANZIARIA, CON ESPRESSA ESCLUSIONE DELLA PUBBLICAZIONE DI GIORNALI QUOTIDIANI. LA SOCIETA' PUO', PER LA REALIZZAZIONE DEGLI SCOPI SOCIALI E NON AI FINI DEL COLLOCAMENTO, COMPIERE TUTTE LE OPERAZIONI MOBILIARI, IMMOBILIARI, COMMERCIALI, INDUSTRIALI E FINANZIARIE ANCHE ATTRAVERSO PRESTITI DAI PROPRI AZIONISTI E DIPENDENTI PURCHE' NON IN VIA PREVALENTE E, COMUNQUE, CON L'ESCLUSIONE DELL'ESERCIZIO PROFESSIONALE NEI RIGUARDI DEL PUBBLICO, AI SENSI E NEL RISPETTO DELLE LEGGI N. 1 E N. 197 DEL 1991 E DEL D. LGS. N. 385 DEL 1993, DELLA DELIBERA DEL CICR DEL 3 MARZO 1994, DEL DECRETO DEL MINISTERO DEL TESORO DEL 23 MARZO 1995 E DELLE ISTRUZIONI DI VIGILANZA DELLA BANCA D'ITALIA RELATIVE ALLA RACCOLTA DEL RISPARMIO DA PARTE DI SOGGETTI DIVERSI DALLE BANCHE, NONCHE' PROMUOVERE, COSTITUIRE O PARTECIPARE AD ALTRE SOCIETA' O CONSORZI, COMPRESE FORME DI JOINT VENTURES ANCHE TRANSNAZIONALI, AVENTI PER OGGETTO PREVALENTE ATTIVITA' CONNESSE O COMPLEMENTARI CON LO SCOPO SOCIALE. LA SOCIETA' PUO', INOLTRE, PRESTARE AVALLI, FIDEIUSSIONI E GARANZIE, SIA REALI SIA PERSONALI, ANCHE A FAVORE DI TERZI, SENZA ALCUNA LIMITAZIONE. Informazioni da statuto/atto costitutivo» Poteri

4 Poteri da statuto POTERI ASSOCIATI ALLA CARICA DI CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE: A) REDAZIONE DELLA PROPOSTA DI BILANCIO E DELLA RELAZIONE SULLA GESTIONE; B) CONVOCAZIONE DELL'ASSEMBLEA E DEFINIZIONE DELLE RELATIVE PROPOSTE; C) APPROVAZIONE DELLA STRATEGIA AZIENDALE CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AL PIANO TRIENNALE E AL PIANO OPERTIVO ANNUALE CON IL RELATIVO BUDGET; D) ESAME E VALUTAZIONE DEI RESOCONTI PERIODICI SULL'ANDAMENTO AZIENDALE: E) INDIRIZZI PER L'ESERCIZIO DELL'ATTIVITA' DI DIREZIONE E COORDINAMENTO DELLE SOCIETA' CONTROLLATE E PER LE NOMINE DI COMPETENZA DELLA SOCIETA' CON DELEGHE E RELATIVI COMPENSI; F) APPROVAZIONE DELL'ORGANICO AZIENDALE E DELLE RELATIVE VARIAZIONI, NONCHE' DELLE LINEE GUIDA DELLA POLITICA RETRIBUTIVA; G) NOMINA E REVOCA DEI DIRETTORI GENERALI; ASSUNZIONE, NOMINA E LICENZIAMENTO DI DIRIGENTI; H) APPROVAZIONE DELLE LINEE GUIDA PER GLI EVENTUALI ACCORDI INTEGRATIVI AZIENDALI DA DEFINIRE CON IL PERSONALE DIPENDENTE; I) ACQUISTO, VENDITA, PERMUTA E CONFERIMENTO DI IMMOBILI E PARTECIPAZIONI ECCEDENTI L'IMPORTO DI EURO ,00; L) VENDITA O ACQUISTO DI RAMI O PARTI D'AZIENDA ECCEDENTI L'IMPORTO DI EURO ,00; M) ACQUISTI DI ATTREZZATURE, MATERIALI O IMMATERIALI, DI BANCHE DATI E DI ALTRI BENI E SERVIZI ECCEDENTI L'IMPORTO DI EURO ,00 PER SINGOLA OPERAZIONE OVVERO L'IMPORTO DI EURO ,00 SE DA EFFETTUARE PRIMA O AL DI FUORI DEL BUDGET; N) APPROVAZIONE DI NUOVI PROGETTI DI IMPORTO SUPERIORE A EURO LA CUI REALIZZAZIONE E RELATIVO IMPEGNO TRAVALICHINO IL PERIODO DI BUDGET; O) APPROVAZIONE DI CONTRATTI DI FINANZIAMENTO, CONCESSIONI DI PEGNI E GARANZIE E ASSUNZIONE DI DEBITI FINANZIARI ECCEDENTI IL LIMITE DI INDEBITAMENTO COMPLESSIVO DI EURO 25 MILIONI; P) RINUNCIA A CREDITI DI IMPORTO PARI O SUPERIORE A EURO ,00; Q) QUALSIASI ALTRA QUESTIONE CHE GLI SIA SOTTOPOSTA DAL PRESIDENTE. Poteri associati alla carica di CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE RESTANO RISERVATE, OLTRE A QUANTO ESPRESSAMENTE PREVISTO PER LEGGE O PER STATUTO, LE SEGUENTI MATERIE E LE CONNESSE DECISIONI: A)REDAZIONE DELLA PROPOSTA DI BILANCIO E DELLA

5 RELAZIONE SULLA GESTIONE; B)CONVOCAZIONE DELL'ASSEMBLEA E DEFINIZIONE DELLE RELATIVE PROPOSTE; C)APPROVAZIONE DELLA STRATEGIA AZIENDALE CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AL PIANO TRIENNALE E AL PIANO OPERATIVO ANNUALE CON IL RELATIVO BUDGET; D)ESAME E VALUTAZIONE DEI RESOCONTI PERIODICI SULL'ANDAMENTO AZIENDALE; E)INDIRIZZI PER L'ESERCIZIO DELL'ATTIVITA' DI DIREZIONE E COORDINAMENTO DELLE SOCIETA' CONTROLLATE E NOMINE DI COMPETENZA DEL CONSIGLIO CON DELEGHE E RELATIVI COMPENSI; F)APPROVAZIONE DELL'ORGANICO AZIENDALE E DELLE RELATIVE VARIAZIONI; G)NOMINA E REVOCA DEI DIRETTORI GENERALI; H)ACQUISTO, VENDITA, PERMUTA E CONFERIMENTO DI IMMOBILI E PARTECIPAZIONI ECCEDENTI L'IMPORTO DI EURO 1,5 MILIONI; I)VENDITA O ACQUISTO DI RAMI O PARTI D'AZIENDA ECCEDENTI L'IMPORTO DI EURO 1,5 MILIONI; L)ACQUISTI DI ATTREZZATURE, MATERIALI O IMMATERIALI, DI BANCHE DATI E DI ALTRI BENI E SERVIZI ECCEDENTI L'IMPORTO DI EURO 1,5 MILIONI PER SINGOLA OPERAZIONE; M)SOTTOSCRIZIONE DI CONTRATTI DI FINANZIAMENTO, CONCESSIONI DI PEGNI E GARAZIE E ASSUNZIONE DI DEBITI FINANZIARI NON DESTINATI AL NORMALE CICLO DI GESTIONE; N)QUALSIASI ALTRA QUESTIONE CHE GLI SIA SOTTOPOSTA DAL COMITATO ESECUTIVO O DAL PRESIDENTE. Poteri associati alla carica di COMITATO ESECUTIVO AL COMINTATO ESECUTIVO SONO CONFERITE LE SEGUENTI FUNZIONI E I RELATIVI POTERI: A)APPROVAZIONE DELLE LINEE DI GUIDA PER GLI EVENTUALI ACCORDI INTEGRATIVI AZIENDALI DA DEFINIRE CON IL PERSONALE DIPENDENTE; B)APPROVAZIONE DELLE TARIFFE DA APPLICARE AI CLIENTI E CRITERI DI POLITICA COMMERCIALE APPLICABILI NEI CONFRONTI DEI CLIENTI MAGGIORI E DELLE EVENTUALI CANCELLAZIONI DEI CREDITI SUPERIORI A EURO 5.000; C)APPROVAZIONE DEI CONTRATTI DI ACQUISIZIONE DI BANCHE DATI DA DISTRIBUIRE A TERZI; D)APPROVAZIONE DI NUOVI PROGETTI LA CUI REALIZZAZIONE E RALATIVO IMPEGNO TRAVALICHI IL PERIODO DI BUDGET; E)APPROVAZIONE DI CONTRATTI CON I QUALI VIENE AFFIDATA A TERZI LA DISTRIBUZIONE IN ITALIA E/O ALL'ESTERO DI SERVIZI E DI PRODOTTI DELLA SOCIETA'; F)DECISIONI, SU PROPOSTA DEL PRESIDENTE, IN MATERIA DI: - ASSUNZIONE, NOMINA, LICENZIAMENTO E TRATTAMENTO

6 ECONOMICO DEI DIRIGANTI; - ASSUNZIONE, INQUADRAMENTO E LICENZIAMENTO DEGLI IMPIEGATI; - DETERMINAZIONE DELL'IMPORTO COMPLESSIVO DEI PREMI DI RENDIMENTO RISPETTIVAMENTE DEI DIRIGENTI E DEGLI IMPIEGATI; G)DEFINIZIONE, SU PROPOSTA DEL PRESIDENTE, DELL'ASSUNZIONE E NOMINA DEI DIRIGENTI, RELATIVO TRATTAMENTO ECONOMICO ED EVENTUALE LICENZIAMENTO; H)ACQUISTO, VENDITA, PERMUTA E CONFERIMENTO DI IMMOBILI E PARTECIPAZIONI DI IMPORTO NON SUPERIORE A EURO 1,5 MILIONI; I)VENDITA E/O ACQUISTO DI RAMI O PARTI DI AZIENDA FINO ALL'IMPORTO DI EURO 1,5 MILIONI; L)ACQUISTI DI ALTRI BENI E SERVIZI DI IMPORTO COMPRESO TRA EURO E EURO PER SINGOLA OPERAZIONE; M)SOTTOSCRIZIONE DI COTRATTI DI FINANZIAMENTO, CONCESSIONI DI PEGNI E GARANZIE E ASSUNZIONE DI DEBITI FINANZIARI DESTINATI AL NORMALE CICLO DI GESTIONE ECCEDENTI IL LIMITE COMPLESSIVO DI EURO 6 MILIONI; N)CONTRATTI TRA CERVED E I SUOI AZIONISTI. Informazioni da statuto/atto costitutivo» Altri riferimenti statutari Modifiche statutarie, atti e fatti soggetti a deposito MODIFICA DEGLI ARTICOLI 2, 4, 8, 9, 10, 11 E 17 E SOPPRESSIONE DELL'ARTICOLO 25, PER ADEGUAMENTO DELLO STATUTO ALLE DISPOSIZIONI EX DECRETO LEGISLATIVO N. 6 DEL 17 GENNAIO 2003 "RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO". Capitale e strumenti finanziari Capitale sociale in EURO Deliberato: ,00 Sottoscritto: ,00 Versato: ,00 Conferimenti in DENARO Azioni Numero azioni: Valore: 10,00 EURO

7 Soci e titolari di diritti su azioni e quote» Elenco dei soci e degli altri titolari di diritti su azioni o quote sociali al 19/04/2007 Pratica con atto del 19/04/2007 Data deposito: 07/05/2007 Data protocollo: 07/05/2007 Numero protocollo: RM Capitale sociale Capitale sociale dichiarato sul modello con cui e' stato depositato l'elenco soci: ,00 EURO PROPRIETA' Quota composta da: AZIONI ORDINARIE pari a nominali: ,00 EURO CENTRALE DEI BILANCI S.R.L. - SOCIETA' PER L'ANALISI E L'INFORMAZIONE FINANZIARIA O SEMPLICEMENTE CENTRALE DEI BILANCI S.R.L. Codice fiscale: Tipo di diritto: PROPRIETA' PROPRIETA' Quota composta da: AZIONI ORDINARIE pari a nominali: ,00 EURO COFINPAR S.A. Cittadinanza: FRANCIA Tipo di diritto: PROPRIETA' Amministratori» Forma amministrativa adottata CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Numero amministratori in carica: 11 Durata in carica: FINO APPROVAZIONE DEL BILANCIO

8 Data inizio carica: 26/04/2005 Amministratori» Elenco amministratori PRESIDENTE CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE AMMINISTRATORE DELEGATO CONSIGLIERE GNES PAOLO Rappresentante dell'impresa Nato a SALO' (BS) il 03/02/1940 Codice fiscale: GNSPLA40B03H717N VIA MORGAGNI GIOVANNI BATTISTA 30/H cap Cariche e poteri PRESIDENTE CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE nominato con atto del 26/04/2005 Poteri: AL PRESIDENTE AMMINISTRATORE DELEGATO SONO AFFIDATE, OLTRE ALLE FUNZIONI DI RAPPRESENTANZA E DI FORMULAZIONE DELLE STRATEGIE AZIENDALI, IL COMPITO DI PROMUOVERE E DI INDIRIZZARE L'ATTIVITA' DELLA SOCIETA' E DELLE SUE CONTROLLATE PREDISPONENDO LE PROPOSTE DA SOTTOPORRE AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, PROMUOVENDO L'ATTUAZIONE DELLE DELIBERE DEL PREDETTO ORGANO, ORIENTANDO L'ATTIVITA' DEI DIRIGENTI DELLA SOCIETA' E DEGLI ORGANI SOCIALI DELLE CONTROLLATE, CURANDO LE RELAZIONI ESTERNI E LA COMUNICAZIONE DEL GRUPPO. PER LO SVOLGIMENTO DI QUESTE FUNZIONI IL PRESIDENTE PUO' INTRAPRENDERE OGNI INIZIATIVA E COMPIERE TUTTI GLI ATTI RITENUTI NEL SUO PRUDENTE APPREZZAMENTO NECESSARI O OPPORTUNI, AD ECCEZIONE DEGLI ATTI ESPRESSAMENTE RISERVATI AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. IN PARTICOLARE E A TITOLO ESEMPLIFICATIVO EGLI PUO': A) AUTORIZZARE O DISPORRE SPESE ENTRO LE PREVISIONI DI BUDGET E FINO ALL'IMPORTO DI EURO ,00 PER SINGOLA OPERAZIONE; B) APPROVARE NUOVI PROGETTI DI IMPORTO NON SUPERIORE A

9 EURO ,00 LA CUI REALIZZAZIONE E RELATIVO IMPEGNO TRAVALICHINO IL PERIODO DI BUDGET AVVERO DISPORRE O APPROVARE SPESE ENTRO IL PREDETTO IMPORTO PRIMA DELL'APPROVAZIONE DEL BUDGET; C) DISPORRE O APPROVARE L'ACQUISTO, LA VENDITA, LA PERMUTA O IL CONFERIMENTO DI IMMOBILI, DI PARTECIPAZIONI, DI RAMI O PARTI DI AZIENDE ENTRO IL LIMITE DI EURO ,00 PER SINGOLA OPERAZIONE; D) AUTORIZZARE PAGAMENTI DI SPESE GIA' DELIBERATE SENZA LIMITI DI IMPORTO; E) COMPIERE OGNI TIPO DI OPERAZIONE BANCARIA, APRIRE E CHIUDERE CONTI CORRENTI INTESTATI ALLA SOCIETA' CON BANCHE, ISTITUTI DI CREDITO, UFFICI POSTALI E TELEGRAFICI ED ALTRI UFFICI OD ENTI; DEPOSITARE OGNI SOMMA DI PERTINENZA DELLA SOCIETA' DISPONENDONE SENZA LIMITE DI IMPORTO ATTRAVERSO ORDINI DI PAGAMENTO E/O TRAENDO ASSEGNI; OPERARE SUI SUDDETTI CONTI ANCHE ALLO SCOPERTO ENTRO IL LIMITE DI FIDO CONCESSO; AUTORIZZARE OPERAZIONI DI TESORERIA; F) AUTORIZZARE OPERAZIONI DI INDEBITAMENTO FINO AL LIMITE COMPLESSIVO DI EURO 25 MILIONI; G) APPROVARE TARIFFE DI VENDITA, CONDIZIONI PARTICOLARI DI VENDITA, CONTRATTI DI DISTRIBUZIONE E MANDATI DI AGENZIA, NONCHE' CANCELLAZIONE DI CREDITI INESIGIBILI O DI ANTIECONOMICO REALIZZO NON SUPERIORI A EURO ,00; H) APPROVARE CONTRATTI DI ACQUISIZIONE DI BANCHE DATI DA DISTRIBUIRE A TERZI, ENTRO IL LIMITE DI CUI AL PUNTO A), E CONTRATTI CON I QUALI VIENE AFFIDATA A TERZI LA DISTRIBUZIONE IN ITALI E/O ALL'ESTERO DI SERVIZI E DI PRODOTTI DELLA SOCIETA'; I) ASSUMERE IMPIEGATI E QUADRI ENTRO I LIMITI DELL'ORGANICO APPROVATO DAL CONSIGLIO; STABILIRE IL TRATTAMENTO ECONOMICO DEL PERSONALE IN COERENZA CON LE LINEE GUIDA STABILITE DAL CONSIGLIO; L) AFFIDARE INCARICHI PROFESSIONALI; M) RECARSI PER CONTO DELLA SOCIETA' OVUNQUE RITENGA OPPORTUNO ED EFFETTUARE LE SPESE DI PROMOZIONE E RAPPRESENTANZA CHE RITENGA UTILI ALLO SVILUPPO DELLA SOCIETA'; N) RILASCIARE PROCURE A DIRIGENTI O ALTRI DIPENDENTI E PROFESSIONISTI DELLA SOCIETA'. IN CASO DI URGENZA, IL PRESIDENTE ESERCITA INOLTRE - DI CONCERTO CON UN DIRETTORE GENERALE - TUTTI I POTERI DEL CONSIGLIO DELEGABILI A TERMINI DI LEGGE E DI STATUTO, RIFERENDONE AL CONSIGLIO NELLA PRIMA RIUNIONE SUCCESSIVA.

10 AD OGNI RIUNIONE DEL CONSIGLIO IL PRESIDENTE RIFERISCE SULLE DECISIONI RILEVANTI ASSUNTE NELL'ESERCIZIO DELLE DELEGHE CONFERITE. CONSIGLIERE nominato con atto del 26/04/2005 AMMINISTRATORE DELEGATO nominato con atto del 26/04/2005 VICE PRESIDENTE CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE CONSIGLIERE FERRERI PAOLO EMILIO Nato a TORINO (TO) il 05/12/1923 Codice fiscale: FRRPML23T05L219Z VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri CONSIGLIERE nominato con atto del 26/04/2005 VICE PRESIDENTE CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE nominato con atto del 04/05/2005 fino al: 09/07/2005 Data presentazione carica: 08/07/2005

11 Poteri: CON VERBALE CDA DEL AL VICE PRESIDENTE COMPETONO IN CASO DI ASSENZA O IMPEDIMENTO ANCHE DEL VICE PRESIDENTE VICARIO, TUTTI I POTERI ATTRIBUITI AL PRESIDENTE E AL VICE PRESIDENTE VICARIO. DI FRONTE AI TERZI LA FIRMA DEI VICE PRESIDENTI FA FEDE DELL'ASSENZA O IMPEDIMENTO DEL PRESIDENTE. VICE PRESIDENTE CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE CONSIGLIERE CAZES JEROME LOUIS ALAIN GEORGE Nato a PARIS (FRANCIA) il 29/06/1954 Codice fiscale: CZSJML54H29Z110I VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri CONSIGLIERE nominato con atto del 15/12/2006 Durata in carica: FINO ALLA PROSSIMA ASSEMBLEA VICE PRESIDENTE CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE nominato con atto del 15/12/2006 Durata in carica: FINO ALLA PROSSIMA ASSEMBLEA Poteri: POTERI RELATIVI ALLA CARICA DI VICE PRESIDENTE AL VICE PRESIDENTE CAZES JEROME LOUIS ALAIN GEORGES COMPETONO, IN CASO DI ASSENZA O IMPEDIMENTO DEL PRESIDENTE E DEL VICE PRESIDENTE FERRERI, TUTTI I POTERI ATTRIBUITI AL PRESIDENTE E AL VICE PRESIDENTE FERRERI. DI FRONTE AI TERZI LA FIRMA DI UN VICE PRESIDENTE FA FEDE DELL'ASSENZA O IMPEDIMENTO DEL RESIDENTE. CONSIGLIERE VARETTO FRANCO Nato a TORINO (TO) il 21/09/1949

12 Codice fiscale: VRTFNC49P21L219Z VIA MORGAGNI GIOVANNI BATTISTA 30/H cap Cariche e poteri CONSIGLIERE nominato con atto del 26/04/2005 CONSIGLIERE SANTINI CARLO Nato a GENOVA (GE) il 24/03/1937 Codice fiscale: SNTCRL37C24D969L VIA G. B. MROGAGNI 30/H cap Cariche e poteri CONSIGLIERE nominato con atto del 26/04/2005 CONSIGLIERE FILIPPI ENRICO Nato a RIVOLI (TO) il 06/12/1937 Codice fiscale: FLPNRC37T06H355V VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri CONSIGLIERE nominato con atto del 26/04/2005

13 CONSIGLIERE ARNABOLDI FABIO Nato a CARONNO PERTUSELLA (VA) il 28/08/1964 Codice fiscale: RNBFBA64M28B805N VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri CONSIGLIERE nominato con atto del 26/04/2005 CONSIGLIERE TANSINI ERNESTO Nato a GUARDAMIGLIO (LO) il 20/06/1946 Codice fiscale: TNSRST46H20E238X VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri CONSIGLIERE nominato con atto del 26/04/2005 CONSIGLIERE NEIROTTI CLAUDIO Nato a TORINO (TO) il 06/01/1951 Codice fiscale: NRTCLD51A06L219Y VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri CONSIGLIERE nominato con atto del 26/04/2005

14 DIRETTORE GENERALE SCHIRONE GIULIANO Nato a BARI (BA) il 08/04/1948 Codice fiscale: SCHGLN48D08A662T VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri DIRETTORE GENERALE nominato con atto del 04/05/2005 Poteri: POTERI RELATIVI ALLA CARICA DI DIRETTORE GENERALE CON VERBALE CDA DEL AL DIRETTORE GENERALE DELLA "DIREZIONE GENERALE OPERAZIONI" E'ATTRIBUITA LA FUNZIONE DI SOVRAINTENDERE ALLE ATTIVITA' CONNESSE CON LA PRODUZIONE E VENDITA DEI SERVIZI DELLA SOCIETA', PROMUOVENDO L'INNOVAZIONE, LO SVILUPPO, LA CORRETTA E PUNTUALE PRODUZIONE ED EROGAZIONE, GARANTENDO L'EFFICIENTE UTILIZZO E AGGIORNAMENTO DELLE RISORSE ASSEGNATE. A TAL FINE GLI SONO CONFERITI I SEGUENTI POTERI: 1. FIRMARE TUTTI I CONTRATTI STANDARD CON LA CLIENTELA (PER CONTRATTI STANDARD SI INTENDONO QUELLI CON LE TARIFFE APPROVATE DAL COMITATO ESECUTIVO O DAL PRESIDENTE); CONCEDERE ABBUONI SUI CONTRATTI STANDARD FINO AL 10.0% DEL VALORE ANNUALE COMPLESSIVO DEL CONTRATTO E CON UN TETTO MASSIMO DI EURO = (CINQUNTAMILA EURO)- PER CONTRATTO PER ANNO; CONCEDERE ABBUONI A FIRMA CONGIUNTA CON IL DIRETTORE GENERALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA SUI CONTRATTI STANDARD FINO AL 15% DEL VALORE COMPLESSIVO DEL CONTRATTO E CON UN TETTO MASSIMO DI EURO = (CENTOMILA EURO)- PER CONTRATTO PER ANNO; CONCEDERE CON L'APPROVAZIONE DELLA DIREZIONE GENERALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA, DILAZIONI DI PAGAMENTO FINO

15 A 90 GIORNI IN PIU' RISPETTO AI TERMINI CONTRATTUALI; 2. NEL LIMITE DI IMPORTO DI EURO = (VENTICINQUEMILA EURO) E NELL'AMBITO DEL PIANO DI COMUNICAZIONE APPROVATO DAL PRESIDENTE, SOTTOSCRIVERE GLI IMPEGNI DI SPESA RELATIVI: A - ALL'ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI E MEETING B - ALL'ALLESTIMENTO DI MOSTRE E FIERE C - ALL'ACQUISIZIONE DI SPAZI PUBBLICITARI; 3. FIRMARE LA CORRISPONDENZA DI COMPETENZA; 4. STIPULARE CONTRATTI DI COLLABORAZIONE, NELLE MATERIE DI PROPRIA PERTINENZA, CON TERZI PER IMPORTI NON SUPERIORI A EURO = (QUARANTAMILA EURO)E FINO A EURO = (SETTANTACINQUEMILA EURO) A FIRMA CONGIUNTA CON IL DIRETTORE GENERALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA; 5. ACQUISTARE LIBRI, RIVISTE, PUBBLICAZIONI VARIE, ANCHE MEDIANTE ABBONAMENTI ANNUALI, PER IMPORTI NON SUPERIORI A EURO = (MILLECINQUECENTO EURO) ANNUI; 6. AUTORIZZARE LE SPESE DI VIAGGIO E TRASFERTA DEL PERSONELE DELLA PROPRIA DIREZIONE; 7. STIPULARE CONTRATTI PER L'ACQUISTO DI HARDWARE, SOFTWARE E MATERIALI ATTINENTI AL PROCESSO PRODUTTIVO NEL LIMITE DI IMPORTO DI EURO = (CENTOMILA EURO). IL DIRETTORE GENERALE OPERAZIONI ESERCITERA' I SOPRARIPORTATI POTERI IN COERENZA CON LE DIRETTIVE AZIENDALI, NEI LIMITI DELLE SPECIFICHE PREVISIONI DI BUDGET E RIFERENDONE TRIMESTRALMENTE PER ISCRITTO AL PRESIDENTE. DIRETTORE GENERALE BOVA DOMENICO Nato a BIVONGI (RC) il 07/11/1951 Codice fiscale: BVODNC51S07A897P VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri DIRETTORE GENERALE nominato con atto del 04/05/2005

16 Poteri: POTERI RELATIVI ALLA CARICA DI DIRETTORE AMMINISTRATIVO CON VERBALE CDA DEL AL "DIRETTORE GENERALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA" E' ATTRIBUITA LA FUNZIONE DI SOVRINTENDERE ALLA GESTIONE AMMINISTRATIVA, CONTABILE, FINANZIARIA, FISCALE ASSICURATIVA DELLA SOCIETA' NONCHE' AL CONTROLLO DI GESTIONE E ALLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E DEI SISTEMI INFORMATIVI DI SUPPORTO ALLA PREDETTE ATTIVITA', AL FINE DI GARANTIRE L'EFFICIENTE IMPIEGO DELLE RISORSE AZIENDALI E IL PUNTUALE RISPETTO DI TUTTE LE NORMATIVE APPLICABILI. A TAL FINE GLI SONO CONFERITI I SEGUENTI POTERI: 1. FIRMARE L'ORDINARIA CORRISPONDENZA DELLA PROPRIA DIREZIONE; 2. STIPULARE CONTRATTI DI COLLABORAZIONE, NELLA MATERIA DI PROPRIA PERTINENZA, CON TERZI PER IMPORTI NON SUPERIORE A EURO = (QUARANTAMILA EURO) E FINO A EURO = (SETTANTACINQUEMILA EURO) A FIRMA CONGIUNTA CON IL DIRETTORE GENERALE OPERAZIONI; 3.ACQUISTARE LIBRI, RIVISTE, PUBBLICAZIONI VARIE, ANCHE MEDIANTE ABBONAMENTI ANNUALI, PER IMPORTI NON SUPERIORI A EURO = (MILLECINQUECENTO EURO); 4. AUTORIZZARE LE SPESE DI VIAGGIO E TRASFERTA DEL PERSONALE DELLA PROPRIA DIREZIONE; 5. DISPORRE, QUALUNQUE SIA LA SOMMA, LA LIQUIDAZIONE ED IL PAGAMENTO DI IMPOSTE, TASSE, ONERI, TRIBUTI E CONTRIBUTI DOVUTI DALLA SOCIETA' ALLE COMPETENTI AMMINISTRAZIONI STATALI E LOCALI, SOTTOSCRIVERE I MANDATI DI PAGAMENTO DOVUTI DALLA SOCIETA' AI DIPENDENTI; 6. DISPORRE, QUALSIASI SIA LA SOMMA, GIRO FONDI TRA I CONTI CORRENTI BANCARI INTESTATI ALLA SOCIETA'; 7. SOTTOSCRIVERE I MANDATI DI PAGAMENTO DELLE SOMME DOVUTE DALLA SOCIETA' AI TERZI E COMPIERE LE ALTRE OPERAZIONI BANCARIE E FINANZIARIE OPPORTUNE PER LA BUONA AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETA' CON ESCLUSIONE DI QUELLE CHE COMPORTINO ESBORSI ECCENDENTI IL LIMITE DI EURO = (CINQUECENTOMILA EURO). IN PARTICOLARE PUO': 7A. EFFETTUARE DISPOSIZIONI E PRELEVAMENTI DAI CONTI CORRENTI E/O DEPOSITI INTESTATI ALLA SOCIETA', ANCHE MEDIANTE RITIRO DI RICEVUTE BANCARIE, TRAENDO ASSEGNI, ANCHE ALLO SCOPERTO, NEI LIMITI DI FIDO CONCESSO ED ENTRO IL LIMITE DI

17 INDEBITAMENTO COMPLESSIVO AUTORIZZATO DAL PRESIDENTE; 7B. EFFERTTUARE PAGAMENTI IN RELAZIONE AD OBBLIGAZIONI DERIVANTI DA CONTRATTI IN ESSERE ED ACCORDI VIGENTI A CARICO DELLA SOCIETA', ANCHE MEDIANTE COMPENSAZIONI; 7C. INCASSARE SOMME E QUANT'ALTRO DOVUTO ALLA SOCIETA' DA CHIUNQUE, RISCUOTERE VAGLIA POSTALI E TELEGRAFICI, BUONI, CHEQUES, ASSEGNI DI QUALSIASI SPECIE ED AMMONTARE COMPRESI I MANDATI SOPRA ENTI PUBBLICI, RILASCIANDO QUIETANZE E SCARICHI; 7D. ESEGUIRE VERSAMENTI DI QUALSIASI IMPORTO IN CONTO CORRENTI E/O DEPOSITI INTESTATI ALLA SOCIETA'; 8. SVOLGERE PRATICHE DI NATURA AMMINISTRATIVA PRESSO GLI UFFICI PUBBLICI E PRIVATI IN GENERE ED OPERAZIONI DI SVINCOLO, RITIRO MERCI, DEPOSITO, RILASCIANDO QUIETANZE; 9. NEL LIMITE DI IMPORTO DI EURO = (CINQUANTAMILA EURO): 9A. STIPULARE CONTRATTI PER L'ACQUISIZIONE DI SERVIZI:. DI SICUREZZA. DI TRASPORTO. DI PERFORAZIONE DATI. DI TRASMISSIONE DATI. ESTERNI DI SEGRETERIA. DI PULIZIA. DI MENSA AZIENDALE E RISTORAZIONE. DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI. DI MANUTENZIONE E MIGLIORIE AGLI IMMOBILI; 9B. ACQUISTO DI PACCHETTI SOFTWARE ED ALTRI SERVIZI INFORMATICI; 9C. STIPULARE CONTRATTI PER L'ACQUISTO, LA VENDITA E LA PERMUTA DI AUTOVETTURE (ESCLUSE QUELLE DA ASSEGNARSI AD PERSONAM); 9D. STIPULARE CONTRATTI E/O SOTTOSCRIVERE IMPEGNI DI SPESA PER L'ACQUISTO DI IMPIANTI ED APPARECCHIATURE; 9E. SOTTOSCRIVERE IMPEGNI DI SPESA PER L'ACQUISTO DI MOBILI ED ARREDI, DI MODULISTICA E STAMPATI, DI CANCELLERIA. 10. PREDISPORRE LE PROPOSTE DI ASSUNZIONE, LICENZIAMENTO, TRATTAMENTO ECONOMICO E EVENTUALI PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI DEL PERSONALE DELLA SOCIETA', IN COERENZA CON LE PREVISIONI DI BUDGET E CON LE DIRETTIVE DEL PRESIDENTE E TENUTO CONTO DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE, DEI CONTRATTI COLLETTIVI, DEGLI ACCORDI INTEGRATIVI AZIENDALI, NONCHE' DI OGNI ALTRA DISPOSIZIONE VIGENTE; 11. DISPORRE LA LIQUIDAZIONE ED IL PAGAMENTO DI IMPOSTE, TASSE, ONERI, TRIBUTI E CONTRIBUTI COMUNQUE DOVUTI DALLA SOCIETA' ALLE COMPETENTI AMMINISTRAZIONI STATALI E LOCALI PER QUANTO ATTIENE ALLA GESTIONE DEL PERSONALE; 12. RAPPRESENTARE LA SOCIETA' NEI RAPPORTI CON

18 ORGANIZZAZIONI SINDACALI, CON ISTITUTI ASSICURATIVI E PREVIDENZIALI, ENTI PUBBLICI ED AMMINISTRAZIONI DELLO STATO E PROVVEDERE ALLA SOTTOSCRIZIONE DI DENUNZIE PERIODICHE CONCERNENTI DATI DI INFORMAZIONI SUL PERSONALE OCCUPATO, SULLE CONTRIBUZIONI CORRISPOSTE, IVI COMPRESA LA SOTTOSCRIZIONE DI DICHIARAZIONI O DENUNZIE QUALI SOSTITUTI D'IMPOSTA SULLE CONTRIBUZIONI DOVUTE, PER LA REVISIONE ED IL CONCORDATO DI PREMI ASSICURATIVI, PER IL PERFEZIONAMENTO DI DOCUMENTI DI LAVORO, PER LA CONTESTAZIONE DI PROVVEDIMENTI PROMOSSI DA ORGANI IN OCCASIONE DI VISITE ISPETTIVE, FIRMANDO I RISPETTIVI VERBALI ED INTRODUCENDOVI PRECISAZIONI E RISERVE; 13. RAPPRESENTARE LA SOCIETA' MANDANTE DINANZI A QUALSIASI AUTORITA' GIUDIZIARIA, AMMINISTRATIVA O ARBITRALE IN GIUDIZI INERENTI SIA CONTROVERSIE DI CARATTERE FISCALE/TRIBUTARIO SIA DI LAVORO ED IN MATERIA DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA OBBLIGATORIA, CON IL POTERE DI CONCILIARE E TRANSIGERE LE SINGOLE CONTROVERSIE, PREVIA AUTORIZZAZIONE DEL PRESIDENTE. IL DIRETTORE GENERALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA ESERCITERA' I SOPRARIPORTATI POTERI IN COERENZA CON LE DIRETTIVE AZIENDALI NEI LIMITI DELLE SPECIFICHE PREVISIONI DI BUDGET E RIFERENDONE TRIMESTRALMENTE PER ISCRITTO AL PRESIDENTE. CONSIGLIERE ALBERTAZZI LIONELLO Nato a BIELLA (BI) il 28/07/1945 Codice fiscale: LBRLLL45L28A859T VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri CONSIGLIERE nominato con atto del 15/12/2006 Durata in carica: FINO ALLA PROSSIMA ASSEMBLEA

19 Sindaci, membri organi di controllo» Organi di controllo Collegio sindacale Numero in carica: 5 Durata in carica: 3 ESERCIZI Data inizio carica: 26/04/2005 Sindaci, membri organi di controllo» Elenco sindaci, membri degli organi di controllo PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE GINISIO LORENZO Nato a TORINO (TO) il 13/08/1949 Codice fiscale: GNSLNZ49M13L219W VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE nominato con atto del 26/04/2005 ALBO UNICO REVISORI CONTABILI Numero: 31BIS Data: 21/04/1995 Ente: MINISTERO DI GIUSTIZIA SINDACO EFFETTIVO RENZI AHASVERO RENZO Nato a RONCOFREDDO (FO) il 08/06/1936 Codice fiscale: RNZHVR36H08H542A VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap 00100

20 Cariche e poteri SINDACO EFFETTIVO nominato con atto del 26/04/2005 ALBO UNICO REVISORI CONTABILI Numero: 31BIS Data: 21/04/1995 Ente: MINISTERO DI GIUSTIZIA SINDACO EFFETTIVO ROMANO MARCELLO Nato a ATRI (TE) il 01/04/1960 Codice fiscale: RMNMCL60D01A488W VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri SINDACO EFFETTIVO nominato con atto del 26/04/2005 ALBO UNICO REVISORI CONTABILI Numero: 31BIS Data: 21/04/1995 Ente: MINISTERO DI GIUSTIZIA SINDACO SUPPLENTE CARUSI FABIO Nato a ROMA (RM) il 07/08/1972 Codice fiscale: CRSFBA72M07H501J VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap 00100

21 Cariche e poteri SINDACO SUPPLENTE nominato con atto del 26/04/2005 ALBO UNICO REVISORI CONTABILI Numero: 86 Data: 29/10/2004 Ente: MINISTERO DI GIUSTIZIA SINDACO SUPPLENTE SANTI ALBERTO Nato a ROMA (RM) il 13/06/1965 Codice fiscale: SNTLRT65H13H501M VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri SINDACO SUPPLENTE nominato con atto del 26/04/2005 ALBO UNICO REVISORI CONTABILI Numero: 31 BIS Data: 21/04/1995 Ente: MINISTERO DI GIUSTIZIA Titolari di altre cariche o qualifiche DIRETTORE TABOGA MAURIZIO Nato a PADOVA (PD) il 17/07/1948

22 Codice fiscale: TBGMRZ48L17G224G VIA MORGAGNI GIOVANNI BATTISTA 30/H cap Cariche e poteri DIRETTORE nominato il 04/05/2005 fino al: Durata in carica: FINO APPROVAZIONE DEL BILANCIO Poteri: POTERI RELATIVI ALLA CARICA DI DIRETTORE CON VERBALE CDA DEL AL " DIRETTORE TECNICO", E' ATTRIBUITA LA FUNZIONE DI GARANTIRE L'EROGAZIONE DEI SERVIZI ALLA CLIENTELA, LO SVILUPPO INFORMATICO E LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO PRODOTTI, LA GESTIONE E COSTANTE OTTIMIZZAZIONE DEL PATRIMONIO TECNOLOGICO DELLA SOCIETA'. A TAL FINE GLI SONO CONFERITI I SEGUENTE POTERI: 1. FIRMARE L'ORDINARIA CORRISPONDENZA DELLA PROPRIA DIREZIONE; 2. STIPULARE CONTRATTI DI COLLABORAZIONE, NELLA MATERIA DI PROPRIA PERTINENZA, CON TERZI PER IMPORTI NON SUPERIORI A EURO = (VENTICINQUEMILA EURO); 3. ACQUISTARE LIBRI, RIVISTE, PUBBLICAZIONI VARIE, ANCHE MEDIANTE ABBONAMENTI ANNUALI, PER IMPORTI NON SUPERIORI A EURO = (MILLECINQUECENTO EURO); 4. AUTORIZZARE LE SPESE DI VIAGGIO E TRASFERTA DEL PERSONALE DELLA PROPRIA DIREZIONE; 5. STIPULARE CONTRATTI PER L'ACQUISTO DI HARDWARE, SOFTWARE E MATERIALI ATTINENTI AL PROCESSO PRODUTTIVO, NEL LIMITE DI IMPORTO DI EURO = (CINQUANTAMILA EURO). IL DIRETTORE TECNICO ESERCITERA' I SOPRAMENZIONATI POTERI IN COERENZA CON LE DIRETTIVE DEL PRESIDENTE E DEL DIRETTORE GENERALE OPERAZIONI, NEI LIMITI DELLE SPECIFICHE PREVISIONI DEL BUDGET E RIFERENDONE TRIMESTRALMENTE PER ISCRITTO AL DIRETTORE GENERALE OPERAZIONI. DIRETTORE POZZA DANIELE

23 Nato a DOLO (VE) il 04/06/1960 Codice fiscale: PZZDNL60H04D325V VIA G. B. MORGAGNI 30/H cap Cariche e poteri DIRETTORE nominato il 04/05/2005 fino al: Durata in carica: FINO APPROVAZIONE DEL BILANCIO Poteri: POTERI RELATIVI ALLA CARICA DI DIRETTORE CON VERBALE CDA DEL AL DIRETTORE "PERSONALE E FINANZA", E' ATTRIBUITA LA FUNZIONE DI GESTIONE DEL PERSONALE, DEL SISTEMA DI QUALITA' AZIENDALE E DI SUPPORTO ALLE RESPONSABILITA' AMMINISTRATIVE E FINANZIARIE ATTRIBUITE AL DIRETTORE GENERALE AMMINISTRAZIONE E FINANZA ENTRO I LIMITI E CON I POTERI DI SEGUITO RIPORTATI: 1. FIRMARE L'ORDINARIA CORRISPONDENZA DELLA PROPRIA DIREZIONE; 2. STIPULARE CONTRATTI DI COLLABORAZIONE, NELLA MATERIA DI PROPRIA COMPETENZA, CON TERZI PER IMPORTI NON SUPERIORI A EURO = (VENTICINQUEMILA EURO); 3. ACQUISTARE LIBRI, RIVISTE, PUBBLICAZIONI VARIE, ANCHE MEDIANTE ABBONAMENTI ANNUALI, PER IMPORTI NON SUPERIORI A EURO = (MILLECINQUECENTO EURO); 4. AUTORIZZARE LE SPESE DI VIAGGIO E TRASFERTE DEL PERSONALE DELLE PROPRIA DIREZIONE; 5. SOTTOSCRIVERE I MANDATI DI PAGAMENTO DEGLI EMOLUMENTI DOVUTI DALLA SOCIETA' AI DIPENDENTI; 6. DISPORRE LA LIQUIDAZIONE ED IL PAGAMENTO DI IMPOSTE, TASSE, ONERI, TRIBUTI E CONTRIBUTI COMUNQUE DOVUTI DALLA SOCIETA' ALLE COMPETENTI AMMINISTRAZIONI STATALI E LOCALI; 7. RAPPRESENTARE LA SOCIETA' NEI RAPPORTI CON ORGANIZZAZIONI SINDACALI, CON ISTITUTI ASSICURATIVI E PREVIDENZIALI, ENTI PUBBLICI ED AMMINISTRAZIONI DELLO STATO E PROVVEDERE ALLA SOTTOSCRIZIONE DI DENUNZIE PERIODICHE CONCERNENTI DATI DI INFORMAZIONI SUL PERSONALE OCCUPATO, SULLE

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 15 luglio 2010, modificata ed integrata con deliberazione del 7 maggio 2014 (Testo consolidato) 1. Regolamento sulle procedure relative all

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA

TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE Ai sensi dell Art. 113 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, come modificato dal comma 1 dell art. 35 delle legge 28/12/2001

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA

PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA FONDAZIONE VITAE MYSTERIUM NUOVO STATUTO DELLA FONDAZIONE VITAE MYSTERIUM Preambolo La Fondazione autonoma "Vitae Mysterium" è stata eretta canonicamente dall'em.mo Card. Angelo

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA REGIONE CAMPANIA DEL POLO SVILUPPO, RICERCA E I.C.T. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

A cura di confidi112tub.eu. Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB

A cura di confidi112tub.eu. Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB Dall iscrizione ex art. 155 comma 4 all elenco 112 bis TUB Premessa I Confidi - Consorzi e Cooperative di garanzia collettiva fidi - sono i soggetti che, ai sensi della legge 326/2003, svolgono esclusivamente

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001 GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA ex D.Lgs. n. 231/2001 Approvato dal consiglio di amministrazione in data 31 luglio 2014 INDICE ARTICOLO 1 - SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 ARTICOLO

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Articolo 1 - Costituzione E' costituita una Associazione denominata: Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP)

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) INDICE Articolo 1 - Finalità e natura dell Ente 2 Articolo 2 - Attività dell INAF 3 Articolo 3 - Principi di organizzazione 5 Articolo 4 - Organi 6

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012)

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) L art.19 del DL 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012,

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

VERBALE DI RIUNIONE. si sono incontrate in ordine al rinnovo della Contrattazione Integrativa Aziendale ai sensi dell'art 21 del vigente CCNL.

VERBALE DI RIUNIONE. si sono incontrate in ordine al rinnovo della Contrattazione Integrativa Aziendale ai sensi dell'art 21 del vigente CCNL. VERBALE DI RIUNIONE II giorno 18 febbraio 2005 la Banca di Roma S.p.A. e la Rappresentanza Sindacale Aziendale UGL Credito dell'unità Produttiva Riscossione Tributi della Provincia di Frosinone si sono

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE E IL DEPOSITO DEGLI ATTI AL REGISTRO DELLE IMPRESE - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MAGGIO 2014 INDICE E SOMMARIO P r e s e n t a z i o n e 9 N O T E G E N E R

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Delibera n. 17221 del 12.3.2010 A cura della Divisione Tutela del Consumatore Ufficio Relazioni con il Pubblico Giugno 2010 [pagina bianca] Regolamento recante

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

Report Approfondito Plus COMPANY - S.R.L. INTESTAZIONE INFORMAZIONI NEGATIVE. Prodotto richiesto il 21/11/2014. Dati Identificativi.

Report Approfondito Plus COMPANY - S.R.L. INTESTAZIONE INFORMAZIONI NEGATIVE. Prodotto richiesto il 21/11/2014. Dati Identificativi. Prodotto richiesto il 21/11/2014 Pratica: 10620852 INTESTAZIONE Dati Identificativi Codice Cliente Denominazione Sede VIA MORRA, S.N.C. - 60043 JESI ( AN ) Codice Fiscale 012345678910 CCIAA-REA AN 123456

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013 L accertamento delle cause di scioglimento ai sensi dell art. 2484 c.c. e gli adempimenti pubblicitari conseguenti per Società di Capitali e Cooperative. 1 L art. 2484 c.c., rubricato Cause di scioglimento,

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di procedure di risoluzione delle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche ed utenti, approvato con delibera n. 173/07/CONS. [Testo consolidato con le modifiche apportate

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli