L Agenzia delle Entrate chiarisce alcune problematiche IRPEF

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L Agenzia delle Entrate chiarisce alcune problematiche IRPEF"

Transcript

1 L Agenzia delle Entrate chiarisce alcune problematiche IRPEF a cura di Giancarlo Modolo L Agenzia delle Entrate analizza una serie di problematiche in materia di detrazioni IRPEF, quali quelli inerenti: alla prima casa; al 36% per le ristrutturazioni edilizie; al 55% per gli interventi di riqualificazione energetica; alle agevolazioni fiscali a favore dei disabili; nonche ad alcuni altri dubbi che sono stati sollevati dai contribuenti con specifici quesiti. Detrazione interessi per mutui contratti per l acquisto dell abitazione principale Detrazione a seguito di accollo interno Detrazione a seguito di separazione legale e mancato accollo Mutuo ipotecario stipulato per acquisto e ristrutturazione dell abitazione principale Mutuo cointestato - decesso del coniuge Acquisto della nuda proprieta` Gli interessi passivi sul mutuo ipotecario stipulato da entrambi i coniugi comproprietari dell abitazione principale possono essere detratti interamente dal coniuge che, a seguito di separazione, per effetto dell atto di trasferimento di diritti immobiliari in esecuzione di decreto di omologazione di separazione consensuale tra coniugi, e` diventato proprietario esclusivo dell immobile e si e` accollato (cosiddetto accollo interno che deve essere formalizzato in un atto pubblico o in una scrittura privata autenticata) le residue rate di mutuo, anche nell ipotesi in cui il contratto di mutuo stipulato con la banca non risulta variato e, quindi, e` rimasto ancora cointestato ad entrambi i coniugi. Le quietanze inerenti al pagamento degli interessi devono essere integrate con l attestazione che l intero onere e` stato effettivamente sostenuto dal coniuge proprietario, anche per la quota riferita all ex coniuge. Nell ipotesi in cui, nella sentenza di separazione, risulti in capo al marito l obbligo di assolvere il debito relativo al mutuo contratto per l abitazione, lo stesso ha la possibilita` di detrarre gli interessi che corrisponde, anche se il mutuo risulta intestato all altro coniuge. L accollo deve risultare formalizzato in un atto pubblico o in una scrittura privata autenticata e le quietanze inerenti al versamento degli interessi devono essere integrate dall attestazione che l intero onere e` stato effettivamente sostenuto dal coniuge proprietario. La detrazione riferita agli interessi passivi si riferisce a mutui ipotecari contratti per l acquisto dell unita` immobiliare da adibire ad abitazione principale e non anche a quelli contratti per la ristrutturazione dell immobile. La destinazione del mutuo puo` risultare: dal contratto di mutuo; dal contratto di acquisto dell immobile; da altra documentazione della banca mutuante; nonche da una dichiarazione sostitutiva di atto notorio (anche nel caso di mutui misti, come quelli stipulati per l acquisto e la ristrutturazione). Nell ipotesi di decesso di uno dei due intestatari del mutuo contratto per l acquisto dell abitazione principale, il coniuge superstite ha la possibilita` di procedere a detrarre l intera quota senza accollo del mutuo, anche prima della regolarizzazione del contratto con la banca. Il nudo proprietario che ha contratto il mutuo per l acquisto della piena proprieta` di una unita` immobiliare concedendone l usufrutto al figlio, ha la possibilita` di procedere alla PRATICA FISCALE e Professionale 22 n. 23 del 6 GIUGNO 2011

2 detrazione in relazione a tutti gli interessi pagati, rapportati all intero valore dell immobile, se, naturalmente, risultano vigenti le previste condizioni. Personale delle Forze armate o di polizia La detrazione compete anche il personale delle Forze armate in servizio permanente, in relazione all unica abitazione di proprieta`, indipendentemente dal requisito della dimora abituale, mentre non spetta se il contribuente, al momento dell acquisto dell unita` immobiliare risulta gia` proprietario di altra unita` immobiliare. Detrazione 36% per interventi recupero del patrimonio edilizio abitativo Annotazione nella fattura della percentuale di spesa sostenuta Comproprieta` dell immobile da parte dei coniugi Immobile ristrutturato dal de cuius e concesso dall erede a terzi in comodato Addolcitori di acqua domestici Nell ipotesi in cui la fattura e/o il bonifico risultino intestati ad un solo comproprietario, mentre l effettivo onere di ristrutturazione viene sostenuto da entrambi, la detrazione compete anche al soggetto non indicato nei documenti, sempreche nella fattura venga specificata la percentuale di spesa dal medesimo sostenuta. Inoltre, il contribuente che non ha inviato la comunicazione di inizio lavori al Centro Operativo di Pescara, nella propria dichiarazione dei redditi deve annotare il codice fiscale del soggetto che ha effettuato l invio. Nel caso di acquisto di un box pertinenziale dal costruttore, in presenza delle condizioni prescritte dalla legge, il coniuge comproprietario che ha sostenuto interamente l onere ha la possibilita` di beneficiare per intero della detrazione, sempreche proceda ad evidenziarlo in fattura. Non sussiste la possibilita` di continuare a beneficiare della detrazione per le spese di ristrutturazione sostenute dal de cuius da parte dell erede che ha concesso in comodato il bene immobile di riferimento. Nell ipotesi di installazione di addolcitori domestici sussiste la possibilita` di beneficiare della detrazione IRPEF del 36% e dell aliquota IVA del 10%, solamente in presenza di modifiche strutturali che integrano opere di manutenzione straordinaria. Detrazione 55% per interventi di risparmio energetico Rettifica errori contenuti nella scheda informativa inviata all Enea Spesa sostenuta nel 2010 deducibile in sede di adempimento dichiarativo anno successivo Con decorrenza dal periodo di imposta 2009, sussiste la possibilita`, entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi nella quale la spesa puo` essere detratta, di rettificare, in via telematica, la scheda informativa inviata all Enea (nell ipotesi di omessa rettifica la detrazione non e` consentita). Per gli anni 2007 e 2008,e` consentito beneficiare della detrazione per le spese che non risultano dalla scheda informativa inviata se, in sede di controllo formale delle dichiarazioni, vengono documentati anche gli oneri non risultanti dalla scheda originariamente inviata. Una persona fisica non imprenditore che sostiene spese per interventi finalizzati al risparmio energetico, ha la possibilita` di detrarre le spese sostenute e rimaste a carico nel 2010 nella dichiarazione inerente all anno 2010 e quelle sostenute e rimaste a carico nel 2011 nella dichiarazione dei redditi relativa al 2011, anche se riferite ad un unico intervento che prosegue per diversi periodi di imposta (2010 e 2011). PRATICA FISCALE e Professionale 23 n. 23 del 6 GIUGNO 2011

3 Se, invece, i suddetti interventi sono realizzati da un imprenditore, le relative spese devono essere portate in detrazione nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta nel quale le stesse devono intendersi sostenute in base al principio di competenza (le spese di acquisizione dei servizi si considerano sostenute alla data in cui le prestazioni sono ultimate). Utilizzo promiscuo dell immobile Sussiste la possibilita` di beneficiare della detrazione anche da parte dei professionisti, per le unita` immobiliari di qualsiasi categoria catastale, anche strumentali. Agevolazioni fiscali in favore dei disabili Certificazione medica Immobile acquistato e utilizzato all estero Acquisto veicoli in presenza di situazioni di handicap Acquisto di una piscina per fini terapeutici Nell ipotesi in cui l invalidita` e` gia` stata riconosciuta da altre commissioni mediche pubbliche (es.: dalla commissione per il riconoscimento dell invalidita` civile, per lavoro, di guerra), non e` necessario un ulteriore accertamento da parte della commissione medica, purche nella certificazione non risulti attestato in modo generico che il soggetto e` invalido con totale e permanente inabilita` lavorativa e con necessita` di assistenza continua, non essendo in grado di svolgere i normali atti quotidiani della vita. Infatti, ai fini dell agevolazione e` necessario un riferimento esplicito all handicap. Nel caso di immobile acquistato e utilizzato all estero, il diritto alla detrazione non viene meno, purche la documentazione relativa alle spese, in lingua originale, risulti accompagnata da una traduzione in lingua italiana (che deve essere giurata se la lingua originale non e` l inglese, il francese, il tedesco o lo spagnolo). I disabili con ridotte o impedite capacita` motorie, i disabili con grave limitazione della capacita` di deambulazione o affetti da pluriamputazioni, i disabili con handicap psichico o mentale titolari dell indennita` di accompagnamento, le persone non vedenti e sorde, per l acquisto di veicoli hanno la possibilita` di beneficiare: della detrazione IRPEF del 19%; dell IVA agevolata al 4%; dell esenzione dal bollo auto; dell esenzione dall imposta di trascrizione sui passaggi di proprieta`. Gli oneri sostenuti per l acquisto e/o per la realizzazione di una piscina - anche se viene utilizzata per scopi terapeutici (es.: svolgimento di idrokinesiterapia da parte di un portatore di handicap) - non sono compresi tra le spese sanitarie per le quali l art. 15, comma 1, lettera c), del T.U.I.R. consente di beneficiare della detrazione. Altre detrazioni e varie Detrazioni per figli a carico Assegni periodici per il mantenimento dei figli naturali La detrazione per figli a carico deve necessariamente essere considerata in modo unitario per tutti i figli dei medesimi genitori. Conseguentemente, solamente nell ipotesi di figli nati non dai medesimi genitori, la detrazione puo` essere applicata in misura diversa. Poiche la Costituzione garantisce ai figli naturali il diritto di essere mantenuti, istruiti ed educati dai loro genitori, si ritiene che il trattamento fiscale previsto per gli assegni periodici destinati al mantenimento dei figli legittimi, trovi applicazione anche agli PRATICA FISCALE e Professionale 24 n. 23 del 6 GIUGNO 2011

4 assegni periodici di mantenimento dei figli naturali, sempreche risultanti da provvedimenti dell autorita` giudiziaria. Spese di istruzione Compensazioni Oneri contributivi versati in relazione agli assegni di ricerca esenti Reddito di lavoro dipendente prestato all estero e retribuzione convenzionale Contributi di enti privati per calamita` naturali Spesa detraibile per intermediazione immobiliare Spese per attivita` sportive svolte dai ragazzi Sono detraibili nella misura del 19% "le spese per frequenza di corsi di istruzione secondaria e universitaria, in misura non superiore a quella stabilita per le tasse e i contributi degli istituti statali, anche se l onere risulta sostenuto nell interesse dei familiari fiscalmente a carico. Ne deriva, di conseguenza, che: 1) le spese sostenute per l iscrizione ai nuovi corsi presso i Conservatori di Musica e gli Istituti musicali pareggiati risultano detraibili al pari delle spese sostenute per l iscrizione ai corsi universitari; 2) le spese sostenute per l iscrizione ai corsi di formazione relativi al precedente ordinamento possono, invece, considerarsi equiparabili a quelle sostenute per la formazione scolastica secondaria. Per le addizionali del modello 730 continua a trovare applicazione il D.M. 31 maggio 1999, n. 164 e, quindi, se risultano somme a debito devono essere trattenute sulle retribuzioni del mese di luglio e versate nel termine per il pagamento delle ritenute di acconto del dichiarante relative allo stesso mese, mentre se a credito sono rimborsate mediante una corrispondente riduzione delle ritenute dovute dal dichiarante nel mese di luglio e/o utilizzando, se necessario, l ammontare complessivo delle ritenute operate dal medesimo sostituto. In pratica non trova applicazione la preclusione alla compensazione in presenza di debito su ruoli definitivi (art. 31 del D.L. 78/2010). Il principio secondo cui i contributi previdenziali obbligatori per i lavoratori dipendenti non sono deducibili dal reddito complessivo in quanto rilevano nella determinazione dei redditi di lavoro, si rende operativo anche per gli assegni di ricerca esenti. Il regime di tassazione previsto per quei lavoratori che, nel rispetto di determinate condizioni prestano la propria attivita` lavorativa all estero, prevede che il reddito di lavoro dipendente sia determinato assumendo come base imponibile la retribuzione convenzionale fissata con decreto del Ministro del lavoro, senza tener conto della retribuzione effettivamente corrisposta al lavoratore e in particolare, senza tener conto degli elementi di retribuzione aggiuntivi corrisposti al lavoratore a seguito dell invio all estero. Ne deriva, che nell ipotesi in cui il contratto di lavoro preveda che il rapporto venga svolto a tempo parziale, la retribuzione convenzionale puo` essere ridotta proporzionalmente alla riduzione dell orario di lavoro. I contributi erogati dalla cassa previdenziale per i danni provocati da calamita` naturali alla prima abitazione o allo studio professionale degli iscritti, se concessi occasionalmente, non assumono la rilevanza reddituale degli stessi sia per i professionisti in pensione che per quelli in attivita`. Se, pero`, i contributi sono concessi per la ricostruzione dell immobile strumentale, le spese sostenute dal professionista sono deducibili dal reddito di lavoro autonomo, secondo le regole previste per tale categoria reddituale, al netto dei contributi percepiti. Ai fini della detrazione, nella misura del 19% dei compensi pagati agli agenti immobiliari per l acquisto dell abitazione principale, per l importo massimo di 1.000,00 euro per ciascuna annualita`, si precisa che nell ipotesi in cui la fattura risulti intestata ad un solo proprietario, ma l unita` immobiliare e` in comproprieta`, anche il comproprietario non specificato in fattura ha la possibilita` di usufruire del beneficio fiscale se sul documento vengono annotati anche i suoi dati (cosı` anche nel caso inverso). E` opportuno puntualizzare che nel caso in cui la fattura risulta intestata esclusivamente ad un soggetto che non e` proprietario dell unita` immobiliare, l onere sostenuto non puo` essere detratto da alcuno. Si rendono operative, nei riguardi dei Comuni che hanno stipulato convenzioni con le strutture sportive, la detrazione delle spese sostenute per l iscrizione annuale e PRATICA FISCALE e Professionale 25 n. 23 del 6 GIUGNO 2011

5 per l abbonamento ad associazioni sportive, palestre ecc., per i ragazzidai5ai18 anni. Canoni di locazione sostenuti da studenti universitari fuori sede Imposta sostitutiva dell IRPEF derivante dalla locazione di immobili ad uso abitativo ubicati nella provincia dell Aquila Imposta sostitutiva su straordinario e premi di produttivita` Somme per l incremento della produttivita` e loro effetti sull ISEE È applicabile la prevista detrazione per i canoni di locazione sostenuti da studenti universitari fuori sede anche nei casi di piu` contratti di locazione per piu` di un figlio, ciascuno sull importo massimo di 2.633,00 euro. Nelle dichiarazioni dei redditi 2011, all interno del quadro RB e` stata, tra l altro, prevista una colonna, cedolare L Aquila, per segnalare la scelta dell imposta sostitutiva in luogo della tassazione ordinaria. Poiche il reddito dei fabbricati e` determinato con riferimento a ciascuna unita` immobiliare e riferito a ciascun periodo d imposta, l imposta sostitutiva del 20% verra` applicata sull imponibile (risultante nel quadro RB dalla colonna 8) tenendo conto, pertanto, delle eventuali agevolazioni previste per casi particolari e delle particolari modalita` di calcolo dovute ai casi in cui lo stesso immobile venga diversamente utilizzato nel corso dell anno. La disposizione che detta il criterio ordinario di determinazione del reddito di lavoro dipendente e` alternativa all applicazione dell imposta sostitutiva del 10% prevista per i premi di produttivita`, per cui, conseguentemente, e` possibile: 1) assoggettare ad imposta sostitutiva l intero importo dell indennita` di volo compresa nel compenso per il lavoro notturno; 2) optare per la tassazione in modo ordinario dell intero premio facendo concorrere l indennita` di volo alla determinazione del reddito imponibile nella misura del 50% del suo ammontare. Nel prorogare il beneficio delle somme per l incremento della produttivita` e` stata richiamata, tra l altro, la rilevanza delle somme ai fini ISEE e, quindi, si deve ritenere prorogata anche la previsione che dispone la non concorrenza delle somme agevolate alla formazione del reddito complessivo ai fini della determinazione dell ISEE. Considerando che per gli anni 2009, 2010 e 2011 l importo delle somme detassate e` stato elevato da 3000 a euro, si ritiene che l ammontare che non concorre al reddito complessivo ai fini dell ISEE deve essere determinato al lordo delle somme assoggettate ad imposta sostitutiva nel rispetto del limite vigente nelle diverse annualita`. Addizionale ed emolumenti variabili e aliquota addizionale del 10% Spese per sedute di psicoterapia Per calcolare l importo su cui applicare l addizionale si devono necessariamente anche considerare separatamente le componenti retributive erogate in relazione all attivita` di amministratore da quelle erogate in relazione all attivita` di dirigente. Le prestazioni professionali dello psicologo e dello psicoterapeuta sono equiparabili alle prestazioni sanitarie rese da un medico, potendo i cittadini avvalersi di tali prestazioni anche senza prescrizione medica. Ne deriva, quindi, che le prestazioni sanitarie rese da psicologi e psicoterapeuti per finalita` terapeutiche senza prescrizione medica rientrano nell ambito degli oneri che consentono la detrazione. Dispositivi medici Per i dispositivi medici il contribuente ha diritto alla detrazione se: 1) dallo scontrino o dalla fattura appositamente richiesta risulti il soggetto che sostiene la spesa eladescrizione del dispositivo medico; 2) e` in grado di comprovare per ciascuna tipologia di prodotto per il quale si chiede la detrazione che la spesa sia stata sostenuta per dispositivi medici contrassegnati dalla marcatura CE. PRATICA FISCALE e Professionale 26 n. 23 del 6 GIUGNO 2011

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 13 maggio 2011. Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 13 maggio 2011. Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 20/E Roma, 13 maggio 2011 Direzione Centrale Normativa Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa - Ufficio Redditi Fondiari e di Lavoro Via Cristoforo

Dettagli

NEWS SETTIMANALE. giugno 2011 n.3

NEWS SETTIMANALE. giugno 2011 n.3 Corporate Advisors R O S S I Tel Main +39 Office: & 02.874271 www.rossiassociati.it : Via S. Radegonda, A Fax S +39 02.72099377 8 - Milano S O C I A T I NEWS SETTIMANALE giugno 2011 n.3 Tutte le informazioni

Dettagli

CIRCOLARI & NEWS. Interessi su Mutui Ipotecari Prima Casa

CIRCOLARI & NEWS. Interessi su Mutui Ipotecari Prima Casa CIRCOLARI & NEWS Via IV Novembre, 455 21042 Caronno Pertusella (Va) Tel. 02-96515611 Fax 02-96515655 www.pro-gea.it progea@pro-gea.it CIRCOLARE SETTIMANALE N. 3 GIUGNO 2011 DETRAZIONI ED AGEVOLAZIONI FISCALI

Dettagli

Oggetto: Circolare n. 20/E dell Agenzia delle Entrate del 13 maggio 2011 Risposte a quesiti in materia di Irpef chiarimenti prima parte.

Oggetto: Circolare n. 20/E dell Agenzia delle Entrate del 13 maggio 2011 Risposte a quesiti in materia di Irpef chiarimenti prima parte. C.A.F. UIL S.P.A. CENTRO ASSISTENZA FISCALE DELLA UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE LEGALE VIA DI SAN CRESCENZIANO, 25 00199 ROMA TELEFONO 06/86.22.631 TELEFAX 06/86.22.63.33 E-MAIL cafuil@cafuil.it CAPITALE

Dettagli

Si segnalano di seguito alcune questioni di specifico interesse rinviando, per gli altri contenuti della circolare, al relativo testo.

Si segnalano di seguito alcune questioni di specifico interesse rinviando, per gli altri contenuti della circolare, al relativo testo. Segnalazione novità prassi interpretative DALL AGENZIA DELLE ENTRATE ALCUNI CHIARIMENTI SULLA DETRAZIONE DEGLI INTERESSI PER MUTUI E SULLA DETRAZIONE D IMPOSTA DEL 36% PER INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 13 maggio 2011. Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 13 maggio 2011. Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 20/E Roma, 13 maggio 2011 Direzione Centrale Normativa Oggetto: IRPEF Risposte a quesiti Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa - Ufficio Redditi Fondiari e di Lavoro Via Cristoforo

Dettagli

IRPEF: RISPOSTE A QUESITI Agenzia delle Entrate - Circolare n 20/E del 13 maggio 2011

IRPEF: RISPOSTE A QUESITI Agenzia delle Entrate - Circolare n 20/E del 13 maggio 2011 Federazione Indipendente Lavoratori Pubblici Dipartimento Studi e Legislazione FLP 00187 ROMA - Via Piave, 61 sito internet:: www.flp.it - e-mail: flp@flp.it Tel. 064201089-42000358 Fax 0642010628 Segreteria

Dettagli

Guida alla detrazione sugli interessi passivi sui mutui delle persone fisiche Tra le spese che danno diritto alla detrazione del 19%, da esporre nel

Guida alla detrazione sugli interessi passivi sui mutui delle persone fisiche Tra le spese che danno diritto alla detrazione del 19%, da esporre nel Guida alla detrazione sugli interessi passivi sui mutui delle persone fisiche Tra le spese che danno diritto alla detrazione del 19%, da esporre nel quadro RP, ci sono anche gli interessi passivi sui mutui

Dettagli

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Cosa portare al Caf per la compilazione > Modello CUD 2015 redditi 2014 che il datore di lavoro o l Ente pensionistico consegnerà entro il 28 febbraio 2015.

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI Dichiarazione dei redditi modello 730 o Unico presentati nel 2014 per i redditi 2013 Pagamenti IMU 2014 Codice fiscale del dichiarante,

Dettagli

Oneri deducibili. Contributi

Oneri deducibili. Contributi Oneri deducibili Le spese che costituiscono oneri sono deducibili dal reddito complessivo del contribuente se non già dedotti nella determinazione dei singoli redditi che concorrono a formare il reddito

Dettagli

Le principali detrazioni di carattere immobiliare: 36%, 55%, mutui.

Le principali detrazioni di carattere immobiliare: 36%, 55%, mutui. Odi Ordine dei idottori icommercialisti ie degli Esperti Contabili di Lodi Le principali detrazioni di carattere immobiliare: 36%, 55%, mutui. Lodi, 12 settembre 2011 Rel. Dr. Stefano Baruzzi D.L. 13.5.2011

Dettagli

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015 Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Soggetti interessati Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi (Mod. Unico PF 2015) i contribuenti

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007)

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007) AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTRIBUTI (aggiornamento al 9 gennaio 2007) Via Guido Rossa, 8-50019 Sesto Fiorentino (FI) Tel. 055.366500 - Fax. 055.360009 info@prismascensori.it www.prismascensori.it p.iva 04929480483

Dettagli

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ Gli oneri Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ 10.5 LA RATEIZZAZIONE DELLE SPESE 10.6 LE DIVERSE TIPOLOGIE DI ONERI GLI ONERI

Dettagli

Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti

Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti Detrazione Irpef spese ristrutturazione Casi risolti Saverio Cinieri Dottore Commercialista Revisore Contabile Giornalista pubblicista Agg. 23/06/2015 1 Soggetti Circolare 10 giugno 2004, n. 24/E Nel caso

Dettagli

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 25 marzo 2014 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2014 E MODELLO UNICO 2014. RICHIESTA DEL CUD ALL INPS A decorrere da quest anno,

Dettagli

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi 2/6 Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi o Tessera di iscrizione al Sindacato; o Documento d'identità; o Dichiarazione 730 o Unico (con eventuali F24 per pagamenti o compensazioni) dell'anno

Dettagli

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico Pagina 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria per permettere la verifica della conformità dei dati esposti nella propria dichiarazione

Dettagli

Circolare 11/E del 21/05/2014

Circolare 11/E del 21/05/2014 Fiscal Flash La notizia in breve N. 95 22.05.2014 Imposte sui redditi: i chiarimenti delle Entrate Circolare 11/E del 21/05/2014 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico L Agenzia delle Entrate fornisce

Dettagli

Il Modello UNICO per persone fisiche

Il Modello UNICO per persone fisiche Immacolata Di Rienzo (Commercialista in Caserta) Il Modello UNICO per persone fisiche Persone fisiche non esercenti attività di lavoro autonomo Persone fisiche esercenti attività di impresa o di arti e

Dettagli

Le regole per ottenere gli sconti fiscali

Le regole per ottenere gli sconti fiscali Periodico informativo n. 40/2011 Le regole per ottenere gli sconti fiscali Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, che con Provvedimento dell Agenzia

Dettagli

oneri detraibili oneri deducibili

oneri detraibili oneri deducibili Infermieri e libera professione: un avventura possibile Como 5 novembre 2010 oneri detraibili oneri deducibili Ricavato dalle istruzioni ministeriali per il Modello UNICO 1 ONERI DETRAIBILI (19%) Permettono

Dettagli

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le principali novità di quest anno Cedolare secca sulle locazioni Immobili di interesse storico-artistico

Dettagli

ASSISTENZA FISCALE 730 / 2013

ASSISTENZA FISCALE 730 / 2013 Su incarico dello Studio di Consulenza del lavoro TERRAZZINI & PARTNERS Vi trasmetto quanto segue: ASSISTENZA FISCALE 730 / 2013 Ricordo che, in seguito al decreto legislativo n 490/1998, i datori di lavoro

Dettagli

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Prot. n. 19/2014 LA DOCUMENTAZIONE PER RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (periodo di imposta 2013) In vista della scadenza per la presentazione della

Dettagli

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 20 marzo 2015 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 4 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2015 E MODELLO UNICO PF 2015 DA CONSEGNARE ENTRO L 8 APRILE P.V. RICHIESTA DELLA

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI www.ihrogno.it LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI Lovere 22 aprile 2009 1 DEFINIZIONI AGEVOLAZIONE. Per agevolazione fiscale si intende un trattamento preferenziale accordato dalla legge in determinati

Dettagli

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 CAF MUNICIPIO VIA GALILEO CHINI, 28 00125 TEL/FAX 06.52.35.01.76 DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 DOCUMENTI NECESSARI Documento di identità valido per

Dettagli

Dott. Francesco Pedone

Dott. Francesco Pedone Bisceglie, 24 apr 2014 Circolare informativa per la clientela Oggetto: dichiarazione dei redditi elenco degli oneri detraibili/deducibili Anche quest anno a seguito delle consuete, frenetiche, novità normative,

Dettagli

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 Roma, 11 aprile 2013 Prot. n. 210/2013 Circolare n. 57 A tutti i CRP e ai loro sportelli Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 In allegato alla presente, pubblichiamo un

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 8/2012 OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2012 PER L ANNO

Dettagli

S T U D I L E G A L I E T R I B U T A R I A S S O C I A T I STUDIO ASSOCIATO FRANCESCO GUIDI

S T U D I L E G A L I E T R I B U T A R I A S S O C I A T I STUDIO ASSOCIATO FRANCESCO GUIDI S T U D I L E G A L I E T R I B U T A R I A S S O C I A T I STUDIO ASSOCIATO FRANCESCO GUIDI VIALE BRUNO BUOZZI, 102 00197 ROMA TEL. 06 32 25 274 - FAX 06 32 25 047 segreteria@gggtaxlegal.it GIACOMO CAVALLO

Dettagli

per la compilazione del 730/13

per la compilazione del 730/13 Cosa portare per la compilazione del 730/13 Dichiarazione dei redditi dell anno precedente (Modello 730/2012 o Modello UNICO 2012) Bollettini e/o F24 dei versamenti IMU pagati nel 2012; Fotocopia fronte/retro

Dettagli

UNICO 2014 : LA DETRAIBILITA DEGLI INTERESSI PASSIVI PER L'ABITAZIONE PRINCIPALE

UNICO 2014 : LA DETRAIBILITA DEGLI INTERESSI PASSIVI PER L'ABITAZIONE PRINCIPALE UNICO 2014 : LA DETRAIBILITA DEGLI INTERESSI PASSIVI PER L'ABITAZIONE PRINCIPALE a cura di Celeste Vivenzi Come noto i soggetti che hanno stipulato un Mutuo ipotecario per l'acquisto o la costruzione /ristrutturazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 39/E. OGGETTO: IRPEF - Risposte ad ulteriori quesiti relativi a deduzioni e detrazioni

CIRCOLARE N. 39/E. OGGETTO: IRPEF - Risposte ad ulteriori quesiti relativi a deduzioni e detrazioni CIRCOLARE N. 39/E Direzione Centrale Normativa Roma, 1 luglio 2010 OGGETTO: IRPEF - Risposte ad ulteriori quesiti relativi a deduzioni e detrazioni 2 INDICE INDICE...2 PREMESSA...3 1. SPESE RELATIVE ALL

Dettagli

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 PER LA GENERALITÀ DEI LAVORATORI DIPENDENTI E/O PENSIONATI Eventuale tessera d iscrizione al

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI. www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA

DOCUMENTI NECESSARI. www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA 285 informa SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA informa FOGLIO INFORMATIVO STAMPATO IN PROPRIO - ANNO 6, N. 285 APRILE 2013 www.fastferrovie.it DOCUMENTI NECESSARI FAST FerroVie Piemonte e Valle

Dettagli

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE INTRODUZIONE...pag. 14 Lo schema del CUD 2009 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 Marco Ansaldi - Antonella Bolla CONSULENZA FISCALE E DEL LAVORO SEGUICI SU www.marcoansaldicommercialista.it www.antonellabolla.it 12.03.2013 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 IL MODELLO 730/2013

Dettagli

In particolare dall imposta lorda a carico del contribuente è possibile detrarre:

In particolare dall imposta lorda a carico del contribuente è possibile detrarre: Introduzione L acquisto di ausili quale servoscale (es.montascale OtoLift), piattaforme elevatrici per l utilizzo in abitazioni private, in quanto considerati mezzi finalizzati all abbattimento delle barriere

Dettagli

Redditi: riepilogo degli oneri generali

Redditi: riepilogo degli oneri generali Periodico informativo n. 67/2015 Redditi: riepilogo degli oneri generali Gentile Cliente, In vista dell imminente appuntamento annuale con la redazione della dichiarazione dei redditi, di seguito si propone

Dettagli

Modello730/2014: analisi delle principali novità

Modello730/2014: analisi delle principali novità A cura di Celeste Vivenzi Modello730/2014: analisi delle principali novità Premessa generale E' stato approvato dall'agenzia delle Entrate con un provvedimento del 15 gennaio 2014 il nuovo Modello 730

Dettagli

Oneri deducibili e detraibili

Oneri deducibili e detraibili UNICO 2011 Oneri deducibili e detraibili A cura della dott.ssa Lucia Campana ONERI DEDUCIBILI e DETRAIBILI Oneri deducibili: sono le spese che ai sensi dell art.10 D.P.R. 917/86 (T.U. Imposte Dirette)

Dettagli

INDICE PREMESSA...11 1. CONSIDERAZIONI GENERALI...13

INDICE PREMESSA...11 1. CONSIDERAZIONI GENERALI...13 INDICE PREMESSA...11 1. CONSIDERAZIONI GENERALI...13 1. Le varie tipologie di oneri... 13 2. La spettanza della detrazione e deduzione... 14 2.1 Le spese sostenute per i figli... 16 2.2 Il concetto di

Dettagli

Novità del modello 730/2012 redditi 2011

Novità del modello 730/2012 redditi 2011 Novità del modello 730/2012 redditi 2011 A cura del dott. Andrea Baratta Frontespizio e Familiari a carico E stata introdotta una casella denominata situazioni particolari per evidenziare particolari condizioni

Dettagli

FAZIO ANNA. Ragioniere commercialista. Iscritta all O.D.C.E C. di Prato. Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO

FAZIO ANNA. Ragioniere commercialista. Iscritta all O.D.C.E C. di Prato. Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO FAZIO ANNA Ragioniere commercialista Iscritta all O.D.C.E C. di Prato Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO Telefono: 0574 23889 3394342747 fax :057429790 e-mail: annafazio@wmail.it pec: annafazio@odcecprato.legalmail.it

Dettagli

Studio Di Leone D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A R E V I S O R E L E G A L E CIRCOLARE INFORMATIVA III TRIMESTRE 2015

Studio Di Leone D O T T O R E C O M M E R C I A L I S T A R E V I S O R E L E G A L E CIRCOLARE INFORMATIVA III TRIMESTRE 2015 CIRCOLARE INFORMATIVA III TRIMESTRE 2015 Indice: Pag. 2 - - I NUOVI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO E I CHIARIMENTI DELL ENEA 1 Pag. 2 - - INDENNITA DI DISOCCUPAZIONE A CO.CO.CO CO.CO.PRO Pag. 3 - -

Dettagli

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730/2015

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730/2015 Pagina 1 di 5 Circolare n 5/2015 DATI ANAGRAFICI DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730/2015 Documento di identità personale (carta di identità o patente); nel caso in cui la residenza sia variata indicare la data

Dettagli

INDICE. Sezione Prima - INTRODUZIONE. Sezione Seconda - NOVITÀ DEL MODELLO CUD 2014

INDICE. Sezione Prima - INTRODUZIONE. Sezione Seconda - NOVITÀ DEL MODELLO CUD 2014 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE Introduzione... pag. 14 Lo schema del CUD 2014 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA COGNOME NOME Singola Congiunta Documenti e Dati OBBLIGATORI 1) Modello 730/2013 e/o UNICO/2013 2) Fotocopia della carta d identità del contribuente 3) Fotocopia

Dettagli

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA Documenti e Dati OBBLIGATORI 1) Modello 730/2012 e/o UNICO/2012 2) Fotocopia della carta d identità del contribuente 3) Fotocopia del codice fiscale del contribuente

Dettagli

Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010

Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010 Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010 Cosa portare per la compilazione: Eventuale indirizzo di posta elettronica. Eventuale numero di telefono cellulare. Eventuale numero di telefono fisso. Modello

Dettagli

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili MEMORANDUM SINTETICO SULLA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE Per maggiori informazioni contattare direttamente lo Studio Il contribuente deve sempre esibire la documentazione necessaria per permettere ai professionisti

Dettagli

Modello 730 Istruzioni per la compilazione 2014

Modello 730 Istruzioni per la compilazione 2014 CASI DI ESONERO È esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente che possiede esclusivamente i redditi indicati nella prima colonna, se si sono verificate le condizioni descritte nella

Dettagli

Prospetto di ausilio per la individuazione degli oneri detraibili/deducibili

Prospetto di ausilio per la individuazione degli oneri detraibili/deducibili Studio Fabrizio Mariani Viale Brigata Bisagno 12/1 16129 Genova Tel. e. fax. 010.59.58.294 f.mariani@studio-mariani.it Circolare n. 16/2015 Del 14 maggio 2015 Gentile Sig.ra/Sig. Oggetto: dichiarazione

Dettagli

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013 La fiscalità dei contratti di locazione Milano, 29 gennaio 2013 1 Fiscalità connessa ai contratti di locazione Imposte dirette Per il locatore non imprenditore, ai fini della determinazione del reddito

Dettagli

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 MEMORIE NUMERICHE 1 Redditi lavoro dipendente e assimilati (Cas. 1) 2 Assegni periodici corrisposti dal coniuge (Cas. 5) 3-18 Caselle da 11 a 26 19 Altri datori - Imponibile

Dettagli

Spese per veicoli per portatori di handicap

Spese per veicoli per portatori di handicap Spese per veicoli per portatori di handicap Le spese per veicoli per portatori di handicap sono detraibili ai sensi dell'art. 15, comma 1, lett. c), TUIR. L'Agenzia delle Entrate, con Circolare 1 giugno

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 07/2010 Treviso, 08 aprile 2010 OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati Anche quest anno i contribuenti dovranno

Dettagli

DETRAZIONE SUL RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO

DETRAZIONE SUL RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PUNTO FISCALE DI FINE ANNO: OPPORTUNITA, CRITICITA E RIFLESSIONI DETRAZIONE SUL RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO Walter Cerioli 18 dicembre 2013 Sala Orlando

Dettagli

Circolare. Oggetto: Dichiarazioni dei redditi Mod. UNICO 2016 e 730/2016

Circolare. Oggetto: Dichiarazioni dei redditi Mod. UNICO 2016 e 730/2016 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Como, aprile 2016 Circolare Oggetto: Dichiarazioni dei redditi Mod. UNICO 2016 e 730/2016 Con l approvazione e la pubblicazione dei nuovi modelli di dichiarazione e delle relative

Dettagli

Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del 2012

Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del 2012 Mod. 730: tutte le novita` e le scadenze del di Saverio Cinieri (*) L ADEMPIMENTO L Agenzia delle Entrate ha approvato il Mod. 730/ che permette ad alcune categorie di contribuenti (per lo piu` lavoratori

Dettagli

Novità modello 730/2013 e modello Unico Persone Fisiche2013 (Fascicolo1) Roma, 26 marzo 2013

Novità modello 730/2013 e modello Unico Persone Fisiche2013 (Fascicolo1) Roma, 26 marzo 2013 Novità modello 730/2013 e modello Unico Persone Fisiche2013 (Fascicolo1) Roma, 26 marzo 2013 RAPPORTO TRA IMU E IRPEF EFFETTI SUI REDDITI DEI TERRENI E DEI FABBRICATI RAPPORTO IMU -IRPEF REDDITI FONDIARI

Dettagli

RIGO E7 INTERESSI PER MUTUI IPOTECARI PER ACQUISTO ABITAZIONE PRINCIPALE

RIGO E7 INTERESSI PER MUTUI IPOTECARI PER ACQUISTO ABITAZIONE PRINCIPALE RIGO E7 INTERESSI PER MUTUI IPOTECARI PER ACQUISTO ABITAZIONE PRINCIPALE Vanno indicati gli importi degli interessi passivi, gli oneri e le quote di rivalutazione pagati nel periodo d imposta in dipendenza

Dettagli

Art.6 Misure fiscali per lavoro e imprese Comma 1- Prevede una variazione nella formula del calcolo della detrazione da lavoro dipendente.

Art.6 Misure fiscali per lavoro e imprese Comma 1- Prevede una variazione nella formula del calcolo della detrazione da lavoro dipendente. DISEGNO DI LEGGE DI STABILITA 2014 Analisi delle misure di carattere fiscale, finanziario e previdenziale. Da nota tecnica del 22 Ottobre 2013 Dipartimento Democrazia Economica, Economia Sociale, Fisco,

Dettagli

CIRCOLARE A) IVA E IMPOSTE INDIRETTE SULLA LOCAZIONE

CIRCOLARE A) IVA E IMPOSTE INDIRETTE SULLA LOCAZIONE CIRCOLARE Padova, 1^ ottobre 2007 SPETT.LI CLIENTI LORO SEDI Oggetto: Locazione di immobili e altre problematiche fiscali. Con la presente Vi informiamo che è stata pubblicata la Legge 448/2006, che ha

Dettagli

Centro di raccolta. Mod. 730 - Depliant. Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF!

Centro di raccolta. Mod. 730 - Depliant. Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF! Mod. 730 - Depliant Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF! 1) L attività di assistenza fiscale è completamente gratuita se consegni ai nostri centri

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2013

MODELLO 730-3 redditi 2013 LUBSAL0 LUBRANO DI DIEGO SALVATORE MODELLO 730-3 redditi 03 prospetto di liquidazione relativo all'assistenza fiscale prestata Modello N. Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni

Dettagli

OGGETTO: Agevolazioni auto per i disabili

OGGETTO: Agevolazioni auto per i disabili OGGETTO: Agevolazioni auto per i disabili Premessa Per l acquisto dei veicoli per le persone disabili sono previste le seguenti agevolazioni fiscali: la detrazione dall Irpef del 19% del costo del veicolo;

Dettagli

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO

DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO DAL CALCOLO DELL IMPOSTA AL CONGUAGLIO IL MODELLO 730-3: La STRUTTURA e i DATI IDENTIFICATIVI. Le sezioni del prospetto di liquidazione 730-3 Il risultato dell elaborazione dei dati esposti nel modello

Dettagli

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

Dettagli

CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI

CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI CONTRIBUTI PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI Legge n. 13 del 09/01/1989 e circolare ministeriale Ministero dei Lavori Pubblici n. 1669 del 22/06/1989 La Legge n. 13

Dettagli

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE QUADRO C Modello di Certificazione Unica (ex CUD) Assegni periodici percepiti dal coniuge separato nel caso di sentenza di separazione (esclusi quelli destinati al mantenimento

Dettagli

Oggetto: Dichiarazione dei redditi Mod.730/2014. La dichiarazione è da predisporre entro 31.05.2014 data ultima per l invio.

Oggetto: Dichiarazione dei redditi Mod.730/2014. La dichiarazione è da predisporre entro 31.05.2014 data ultima per l invio. Oggetto: Dichiarazione dei redditi Mod.730/2014 Ai Sigg. Clienti Loro sedi Anche per quest anno è prossima la scadenza per la presentazione della Dichiarazione dei redditi 2013 Mod. 730/2014. La dichiarazione

Dettagli

In particolare dall imposta IRPEF dovuta dal contribuente è possibile detrarre:

In particolare dall imposta IRPEF dovuta dal contribuente è possibile detrarre: AGEVOLAZIONI PER L ACQUISTO DI UN MONTASCALE Introduzione L acquisto di ausili quale servoscale (es.montascale Ergo di SeniorLife), piattaforme elevatrici per l utilizzo in abitazioni private, in quanto

Dettagli

Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730

Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 Servizio Caf 730 Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 INFORMATIVA N. 33 Prot. 4027 DATA 06.05.2005 Settore: Oggetto: Riferimenti: IMPOSTE SUI REDDITI Agevolazioni IRPEF per soggetti disabili e Modello

Dettagli

I documenti da presentare per compilare la dichiarazione modello 730/2012 redditi 2011

I documenti da presentare per compilare la dichiarazione modello 730/2012 redditi 2011 I documenti da presentare per compilare la dichiarazione modello 730/2012 redditi 2011 A cura del dott. Andrea Baratta NOVITA MODELLO 730/2012 Le principali novità contenute nella dichiarazione dei redditi

Dettagli

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Mod. 730/2011 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria

Dettagli

MODELLO 730/2014: alcune novità

MODELLO 730/2014: alcune novità MODELLO 730/2014: alcune novità a cura di: Dott. Maurizio Belli Dott. Alberto Bandinelli 1.1 Il modello 730/2014 Con Provvedimento del 15 gennaio 2014 l Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello definitivo

Dettagli

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email Oggetto: Unico e periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili A seguito delle frenetiche novità normative degli ultimi anni, si sono moltiplicati gli oneri

Dettagli

OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011

OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011 Informativa per la clientela di studio N. 50 DEL 04.05.2011 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011 Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo

Dettagli

Le spese di recupero del patrimonio edilizio - Parte I

Le spese di recupero del patrimonio edilizio - Parte I Le spese di recupero del patrimonio edilizio - Parte I Autore: Dott. P. Pirone La detrazione ai fini IRPEF Le spese sostenute per la ristrutturazione di immobili possono essere portare in detrazione dall

Dettagli

Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi 2015

Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi 2015 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 21 maggio 2015 Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi

Dettagli

APPROVAZIONE MODELLO PER L ANNO 2012

APPROVAZIONE MODELLO PER L ANNO 2012 APPROVAZIONE MODELLO PER L ANNO 2012 Con i provvedimenti dell Agenzia delle entrate 15.1.2013 e 4.3.2013 è stato approvato in via definitiva (rettifiche comprese), il modello 730/2013 per l adempimento

Dettagli

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir -

IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA a.a.2013-2014 IRPEF: redditi da lavoro autonomo e redditi d impresa - D.P.R. 917/86 Tuir - 1 IRPEF IRPEF: redditi da lavoro autonomo L IRPEF è un imposta personale

Dettagli

Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011

Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011 Numero 4/2011 Pagina 1 di 9 Pubblicata in G.U. la Legge Finanziaria 2011 Numero : 4/2011 Gruppo : FINANZIARIA Oggetto : FINANZIARIA 2011 Norme e prassi : LEGGE N. 220 DEL 13.12.2010 PUBBLICATA IN GAZZETTA

Dettagli

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011.

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011. Noale, 07 Maggio 2012 Circolare ai Signori Clienti Loro Sedi Circolare Nr. 03/ 2012 MODELLO UNICO 2012 REDDITI 2011 Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del

Dettagli

Chiarimenti delle Entrate sul 730/2015

Chiarimenti delle Entrate sul 730/2015 Chiarimenti delle Entrate sul 730/2015 L Agenzia delle Entrate, con la Circolare n.17/e del 24 aprile 2015, fornisce chiarimenti sulle questioni interpretative in materia di Irpef prospettate dal Coordinamento

Dettagli

IRPEF 2015 - chiarimenti circolare 24/4/2015, n. 17/E

IRPEF 2015 - chiarimenti circolare 24/4/2015, n. 17/E IRPEF 2015 - chiarimenti circolare 24/4/2015, n. 17/E Saverio Cinieri Dottore Commercialista Revisore Contabile Giornalista pubblicista Agg. 24/04/2015 1 Detrazioni per oneri e spese Spese prestazioni

Dettagli

DECRETO SVILUPPO 2011

DECRETO SVILUPPO 2011 CIRCOLARE INFORMATIVA N. 3 AGOSTO 2011 DECRETO SVILUPPO 2011 E stata pubblicata sulla gazzetta ufficiale 12.07.2011, n. 160, la Legge 12.07.2011 n. 106 di conversione del D.L. 70/2011 c.d. Decreto Sviluppo.

Dettagli

RISOLUZIONE N. 46/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - ART. 51, comma 4, lett. b), Tuir - Prestiti concessi al personale dipendente

RISOLUZIONE N. 46/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - ART. 51, comma 4, lett. b), Tuir - Prestiti concessi al personale dipendente RISOLUZIONE N. 46/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 maggio 2010 Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica - ART. 51, comma 4, lett. b), Tuir - Prestiti concessi al personale dipendente Con

Dettagli

INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014

INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014 INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014 1) IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) La Legge di Stabilità 2014 n. 147 del 27 dicembre 2013 (articolo 1 commi da 639 a 731) ha istituito, a partire dal 1/01/2014, l Imposta

Dettagli

Capitolo Secondo. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 1.CHI NE HA DIRITTO 2. PER QUALI VEICOLI?

Capitolo Secondo. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 1.CHI NE HA DIRITTO 2. PER QUALI VEICOLI? Capitolo Secondo. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 1.CHI NE HA DIRITTO Sono ammesse alle agevolazioni le seguenti categorie di disabili: 1. non vedenti e sordomuti; 2. disabili con handicap psichico

Dettagli

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L.

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L. CIRCOLARE Spettabili Padova, 21 dicembre 2012 CLIENTI LORO SEDI Oggetto: Vendita e locazione di immobili nuovi adempimenti fiscali. VENDITA Con la presente Vi informiamo che si applica il meccanismo dell

Dettagli

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail

Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail Studio Campasso Associati Corso Marconi 38, 10125 Torino Telefono 0116698083 Fax 0116698132 e-mail info@studiocampasso.it www.studiocampasso.it Tassazione dei canoni di locazione di immobili ad uso abitativo

Dettagli

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765 ALLA GENTILE CLIENTELA CIRCOLARE DICHIARAZIONE DEI REDDITI ANNO 2012 OGGETTO: Richiesta documenti per Unico 2013 - Modello 730/2013 anno d imposta 2012 Con l approssimarsi della prossima scadenza per la

Dettagli

genzia ntrate UNICO Persone fisiche

genzia ntrate UNICO Persone fisiche genzia ntrate 2013 PERIODO D IMPOSTA 2012 UNICO Persone fisiche INDICATORI DI NORMALITÀ ECONOMICA UNICO PERSONE FISICHE L articolo 1, comma 19, primo periodo, della legge n. 296 del 2006 (Legge Finanziaria

Dettagli

SUPERFLUO ILLUSTRARE L AGEVOLAZIONE DEL 36%, DOPO 12 ANNI DALLA SUA ISTITUZIONE, SE NON RICORDARE CHE L AGEVOLAZIONE:

SUPERFLUO ILLUSTRARE L AGEVOLAZIONE DEL 36%, DOPO 12 ANNI DALLA SUA ISTITUZIONE, SE NON RICORDARE CHE L AGEVOLAZIONE: Invio 25 AGEVOLAZIONI FISCALI del 36% e del 55%: CENNI STORICI e ultimi aggiornamenti AGEVOLAZIONE del 36% SUPERFLUO ILLUSTRARE L AGEVOLAZIONE DEL 36%, DOPO 12 ANNI DALLA SUA ISTITUZIONE, SE NON RICORDARE

Dettagli

Il regime della cedolare

Il regime della cedolare STUDIO Russo commercialisti Ai Clienti dello Studio RUSSO Il regime della cedolare secca Il calcolo della tassazione agevolata e le modalità di opzione alla luce dei chiarimenti di prassi in materia. Il

Dettagli