Market Access, HTA e valutazione economica dei farmaci

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Market Access, HTA e valutazione economica dei farmaci (claudio.jommi@pharm.unipmn.it)"

Transcript

1 Market Access, HTA e valutazione economica dei farmaci pag. 1

2 Agenda Il concetto di market access ed i suoi quattro elementi base Il ruolo dell Health Technology Assessmemt (HTA) Il ruolo della valutazione di impatto economico nell HTA La valutazione economica L analisi di impatto sul budget pag. 2

3 Aspetti preliminari In diversi settori (tra cui quello sanitario) esistono Risorse scarse Bisogni potenzialmente illimitati» Aumento dell aspettativa di vita» Nuove tecnologie disponibili» Miglioramento delle condizioni economiche» Maggiori aspettative E necessario fare delle scelte tra possibili programmi alternativi finalizzati a soddisfare un bisogno Adotto o non adotto un nuovo farmaco? Adotto un nuovo farmaco per specifiche sotto classi di popolazione? Implemento o non implemento un programma di vaccinazione? pag. 3

4 The decision-shift process The person who PRESCRIBES DRUGS AND USES Medical Devices The person who BUYS Drugs and Medical Devices pag. 4

5 Le fasi del Market Access Disponibilità del prodotto sul mercato (AIC) Accesso dei pazienti (Diagnosi) Rimborso ad un prezzo ragionevole per il pagatore e sufficientemente remunerativo Predisposizione delle risorse per il finanziamento Raggiungimento dei target di market share (acquisto / prescrizione) pag. 5 5

6 Il market access: due visioni Attività volte a favorire l accesso dei prodotti al mercato alle migliori condizioni di prezzo e rimborso per garantirne un estesa diffusione Attività per superare le barriere che ostacolano o ritardano la disponibilità di un prodotto sul mercato pag. 6 6

7 I 4 pillar del Market Access Mappatura e gestione degli stakeholder Fare sì che ci siano risorse per le tecnologie Proposizione di valore sul prodotto Erogazione di servizi / progetti a sostegno del MA pag. 7 7

8 Quali stakeholder? Regolatori Pazienti Politici Industria Clinici utilizzatori Valutatori Pagatori pag. 8 8

9 Quali le componenti del valore Equity and ethical issues Burden of disease Unmet need / Place in therapy Organisational impact Componenti valore Health impact / Safety profile Budget Impact Cost-benefit (economic evaluation) Patient preferences Clinical impact pag. 9 9

10 Componenti del valore = Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie (HTA) è un processo multidisciplinare che utilizza la migliore evidenza disponibile, onde valutare le implicazioni cliniche, economiche, organizzative, sociali ed etiche derivanti dall introduzione della tecnologia nel sistema (assessment) Il fine della valutazione è quello di raccogliere / produrre evidenze per i decisori (della rimborsabilità, del prezzo, ) (appraisal) pag. 10

11 La crescita dell HTA a livello internazionale INAHTA Network Primi anni 80: (Congressional) Office of Technology Assessment Prime Agenzie in Europa: SBU (Svezia), Cedit (Francia) e TNO (Olanda) pag. 11

12 Joint Action (EunetHTA) 12 pag. 12

13 Possibili ambiti di applicazione di HTA / VE Per cosa Rimborso (e compartecipazioni) Prezzo Acquisti Linee-guide / protocolli per i medici Dove Nazionale (es. Aifa) Regionale (es. Regioni italiane) Locale (es. Aziende Sanitarie Locali. Aziende Ospedaliere) pag. 13

14 Disciplina economica e HTA Valutazione economica (Economic Evaluation), che confronta il nuovo farmaco con un alternativa esistente per la stessa patologia, considerando Il lato dei costi incrementali (costo farmaco, costo effetti collaterali, costo follow up paziente, costo prestazioni evitate grazie all impatto sulla patologia) Il lato dei benefici / conseguenze (es. aspettativa di vita / qualità di vita dei pazienti) Analisi di impatto sul budget (Budget Impact Analysis - BIA): analisi della spesa in due scenari (con e senza nuovo farmaco / tecnologia) pag. 14

15 L esito della valutazione economica RICE (ICER): Rapporto incrementale costo-efficacia CONFRONTO TRA COSTI CONFRONTO TRA EFFICACIA SCELTA C B => C A E B < E A DOMINANZA DI A: SI MANTIENE IL PROGRAMMA A Mantengo A C B <= C A E B > E A DOMINANZA DI B: SI ADOTTA IL PROGRAMMA B Adotto B C B > C A E B > E A SI CALCOLA IL RAPPORTO INCREMENTALE COSTO-EFFICACIA (RICE)??? RICE = C B -C A E B -E A Es Euro per Anno di Vita Salvato pag. 15

16 Un primo: T-PA versus Streptokinasi Il farmaco in uso (SK): 1986: pubblicazione su Lancet dei risultati del GSSI (Gruppo Italiano per lo studio della Streptokinasi nell Infarto), con la conseguente diffusione della streptokinasi (SK) come terapia di prima scelta in pazienti con sospetto IMA Il farmaco innovativo (t-pa): 1993: pubblicazione su the New England Journal of Medicine dei risultati di GUSTO (Global Utilization of Streprokinase and Tissue Plasminogen Activator for Occluded Coronart Artery) - un RCT che ha confrontato la nuova strategia trombolitica con quella tradizionalmente seguita nel trattamento dell IMA I risultati dello studio dimostravano la riduzione del tasso di mortalità a 1 anno (dal 10,1% di SK, al 9% di t-pa p-value 0,006) Mark D et al, Cost effectiveness of thrombolytic therapy with tissue plasminogen activator as compared with streptokinase for acute myocardial infarction. N Engl J Med,1995 May 25;332(21): pag. 16

17 T-PA vs Streptokinase in the management of acute myocardial infarction (US) Source: Mark D et al, N Engl J Med,1995 May 25;332(21): pag. 17

18 Un secondo esempio Adjuvant chemotherapy plus trastuzumab vs chemotherapy alone for patients with HER2- positive early breast cancer (Italy) pag

19 pag

20 pag

21 Un terzo esempio: real world data vs RCT The epoetina alfa case Fonte: Remàk et al, Eur J Health Econom, 2003, 4: (UK) pag

22 Di cosa hanno bisogno i pagatori? Evidenze a supporto della proposta di valore Es. se si prevede un aumento dell aderenza, devo dimostrarlo Es. riduzione del rischio procedurale con pratica clinica Es. reale valore aggiunto in caso di presenza di più alternative terapeutiche Rassicurazioni sul fronte dell uso appropriato Es. se è difficile stadiare il paziente, iniziative di informazione / formazione sulle modalità di stadiazione del paziente Corretto utilizzo dei registri pag

23 Di cosa hanno bisogno i pagatori locali? Stime di impatto del farmaco sulla spesa Definizione il più possibile precisa della popolazione target Valutazioni di impatto sul budget, che considerino La differenza tra spesa incrementale (nuovo target coperto) e riallocazione della spesa esistente (sostituzione di tecnologie esistenti) Costi fissi (es. personale) e variabili (es. farmaco) Reali costi che andranno a sostenere e non tariffe / costi unitari derivati da altri paesi Impatto sul budget anno per anno Fonti di finanziamento per i dispositivi innovativi Informazioni sui costi / inefficienze del percorso dei pazienti: su quali «altri» livelli assistenziali è possibile investire per liberare risorse? pag

24 Di cosa hanno bisogno i pagatori locali? In sostanza Supporto alla gestione della spesa RWE (Real World Evidence) Studi osservazionali Studi derivanti da registri Studi derivanti da database amministrativi pag

25 E gli altri stakeholder? I clinici Clinici a supporto della costruzione di valore (advisory boards, survey quantitative, interviste qualitative, ecc.) Clinici a supporto delle valutazioni per l accesso (advisory boards, MOK negotiations, interviste, ecc.) Clinici prescrittori / utilizzatori Clinici a supporto dei decisori locali pag

26 E gli altri stakeholder? I pazienti Associazioni di tutela dei cittadini e dei pazienti Awareness su patologia Accesso ed equità nell accesso Garantire la disponibilità di risorse Ridurre la mobilità Pazienti e relative associazioni come parti attive nella valutazione di esito Patient Reported Outcomes Preferenze dei pazienti pag

27 Market access e imprese Regulatory affairs Marketing & Sales (inclusi KAM) Direzione medica MA Governmental and Public Affairs (inclusa Comunicazione) Business Development Procurement P&R (relazioni con Aifa nel farmaceutico) Health Economics / Outcome Research pag

28 Come ottimizzare il rapporto con i pagatori (1) Bisogni (prima) Maggiore conoscenza della patologia Azioni Formazione / Informazione su caratteristiche della patologia (epidemiologiche, di impatto economico / sociale, modelli assistenziali, ecc.) Collaborazione su registri / database amministrativi (nazionali, regionali, interaziendali) Razionalizzazione dei percorsi / processi assistenziali Realizzazione di studi sui Percorsi Diagnostico-Terapeutici- Assistenziali (PDTA), finalizzati ad una lettura comparata degli stessi (tra aziende sanitarie) e ad una loro ridefinizione (diagnosi errate, duplicazioni di prestazioni, tempi di accesso alla terapia) Costruzione di sistemi informativi integrati pag

29 Come ottimizzare il rapporto con i pagatori (2) Dispositivo (poi) Azioni Valore aggiunto Studi post-marketing su beneficio / rischio, ecc. Valore aggiunto del farmaco rispetto ad alternative esistenti e confronto con i costi Valutazioni di impatto sul budget aziendale / regionale / nazionale di un nuovo farmaco Valutazioni economiche Analisi di budget impact pag

HTA e farmaci: il ruolo dell AIFA

HTA e farmaci: il ruolo dell AIFA HTA e farmaci: il ruolo dell AIFA Simona Montilla 12 luglio 2013 Dichiarazione di trasparenza/interessi* Le opinioni espresse in questa presentazione sono personali e non impegnano in alcun modo l AIFA

Dettagli

ALLEGATO N. 1 LINEE ATTUATIVE E METODOLOGICHE DELLA RETE REGIONALE HTA

ALLEGATO N. 1 LINEE ATTUATIVE E METODOLOGICHE DELLA RETE REGIONALE HTA ALLEGATO N. 1 LINEE ATTUATIVE E METODOLOGICHE DELLA RETE REGIONALE HTA 1. Definizione di Health Technology Assessment (HTA). L HTA si basa su attività scientifiche multidisciplinari rivolte alla continua

Dettagli

TECNOLOGIE SANITARIE

TECNOLOGIE SANITARIE Corso di aggiornamento in cardiologia nucleare ULSS n.6 Vicenza, 18 settembre 2004 Technology assessment: aspetti metodologici Paolo Spolaore Regione Veneto Definizioni TECNOLOGIE SANITARIE Dispositivi

Dettagli

L'accesso ai farmaci a livello europeo ed il posizionamento dell Italia Claudio Jommi (claudio.jommi@pharm.unipmn.it)

L'accesso ai farmaci a livello europeo ed il posizionamento dell Italia Claudio Jommi (claudio.jommi@pharm.unipmn.it) L'accesso ai farmaci a livello europeo ed il posizionamento dell Italia Claudio Jommi (claudio.jommi@pharm.unipmn.it) pag. 1 Agenda Tendenze in atto nella governance dell accesso dei farmaci nei principali

Dettagli

CORSO MARKET ACCESS PROGRAMMA

CORSO MARKET ACCESS PROGRAMMA CORSO MARKET ACCESS PROGRAMMA OBIETTIVI Preparare professionisti del settore life-science a ricoprire ruoli nel Market Access e a interagire efficacemente con la struttura di Market Access. Far conoscere

Dettagli

Determinanti, modelli di diffusione e impatto di medical device cost saving nel Servizio Sanitario Nazionale

Determinanti, modelli di diffusione e impatto di medical device cost saving nel Servizio Sanitario Nazionale Determinanti, modelli di diffusione e impatto di medical device cost saving nel Servizio Sanitario Nazionale Documento elaborato dall Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari Nell ambito

Dettagli

CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE IN MARKET ACCESS PHARMA

CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE IN MARKET ACCESS PHARMA CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE IN MARKET ACCESS PHARMA IL PROFILO DELL ENTE ALMA LABORIS, Organismo Integrato per l Alta Formazione Manageriale e lo Sviluppo d Impresa, nasce come Associazione di Promozione

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ADVANCED LEVEL MARKET ACCESS FARMACEUTICO MASF

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ADVANCED LEVEL MARKET ACCESS FARMACEUTICO MASF CORSO DI SPECIALIZZAZIONE ADVANCED LEVEL MARKET ACCESS FARMACEUTICO MASF (32 ore) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Esculapio - Dio della Medicina - Musei Capitolini Polo Didattico MILANO INIZIO FEBBRAIO

Dettagli

Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale (PNPV) 2012 2014. Angela Testi. testi@economia.unige.it. Università di Genova 20 novembre 2013

Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale (PNPV) 2012 2014. Angela Testi. testi@economia.unige.it. Università di Genova 20 novembre 2013 Angela Testi Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale (PNPV) 2012 2014 testi@economia.unige.it Università di Genova 20 novembre 2013 L OMS ha pubblicato nel 2005 un documento che rappresenta un punto di riferimento

Dettagli

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010

Piano degli studi. Master Universitario di II Livello in. (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello in Health Technology Assessment & Management (Valutazione e gestione delle tecnologie sanitarie) Piano degli studi Roma, 18 gennaio 2010 Master Universitario di II Livello

Dettagli

HTA e screening. Paolo Giorgi Rossi AUSL Reggio Emilia

HTA e screening. Paolo Giorgi Rossi AUSL Reggio Emilia HTA e screening Paolo Giorgi Rossi AUSL Reggio Emilia L Aquila 20 Giugno 2012 Perchè? Obiettivi di un Sistema Sanitario Dare una risposta alle aspettative dei cittadini fornendo servizi di altà qualità

Dettagli

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Bruno Meduri Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Follow up condiviso Il follow-up attivo della donna trattata è parte integrante del

Dettagli

Mirco Magnani Modelli di HTA nell'acquisizione dei sistemi digitali Loreto (AN) 19 Novembre 2011

Mirco Magnani Modelli di HTA nell'acquisizione dei sistemi digitali Loreto (AN) 19 Novembre 2011 Diagnostica per immagini e Radioterapia nel 2011: Fare sistema L amministrazione dei sistemi complessi di diagnostica per immagini nei contesti aggiornati e le nuove tecnologie Mirco Magnani Modelli di

Dettagli

La valutazione economica dei farmaci biologici in reuma, gastro e derma

La valutazione economica dei farmaci biologici in reuma, gastro e derma La valutazione economica dei farmaci biologici in reuma, gastro e derma Sergio Iannazzo ISBEM - Istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo SIHS Health Economics Consulting SCELTA COLLETTIVITA SCELTA

Dettagli

MAXER CONSULTING: PROFILO E AREE DI COMPETENZA. www.maxerconsulting.com. Luglio 2015

MAXER CONSULTING: PROFILO E AREE DI COMPETENZA. www.maxerconsulting.com. Luglio 2015 MAXER CONSULTING: PROFILO E AREE DI COMPETENZA www.maxerconsulting.com Luglio 2015 INDICE Profilo Aree di competenza Pharma Specific Comunicazione Process & Change Management Progetti identitari Programmi

Dettagli

GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale

GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale Arezzo, Centro Affari e Convegni 28 novembre 1 dicembre 2007 II FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITÀ GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale C. Favaretti Presidente SIHTA Direttore Generale

Dettagli

UN SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE MODERNO, EQUO, SOSTENIBILE E UNIVERSALE

UN SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE MODERNO, EQUO, SOSTENIBILE E UNIVERSALE UN SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE MODERNO, EQUO, SOSTENIBILE E UNIVERSALE - 1 - Il SSN è un valore per tutti gli italiani. Concorrere a migliorarlo continuamente è un impegno di tutti: Medici, Pazienti,

Dettagli

Innovazione e sostenibilità economica nel settore dei dispositivi medici. Sabrina Trippoli Unità di HTA Estav Centro regione Toscana

Innovazione e sostenibilità economica nel settore dei dispositivi medici. Sabrina Trippoli Unità di HTA Estav Centro regione Toscana Innovazione e sostenibilità economica nel settore dei dispositivi medici Sabrina Trippoli Unità di HTA Estav Centro regione Toscana Guanti in vinile Stent coronarici Valvola aortica percutanea Mammografo

Dettagli

Priorità di Governo Clinico

Priorità di Governo Clinico Convention Nazionale Clinical Governance e Management Aziendale Sostenibilità delle innovazioni organizzative nell era del federalismo sanitario Bologna, 15-16 ottobre 2010 Survey Priorità di Governo Clinico

Dettagli

Organizzazione dell azienda farmacia e farmacoeconomia

Organizzazione dell azienda farmacia e farmacoeconomia Organizzazione dell azienda farmacia e farmacoeconomia La regolazione del mercato farmaceutico Claudio Jommi claudio.jommi@pharm.unipmn.it I soggetti coinvolti nelle politiche del farmaco UE: Ema gran

Dettagli

I T A L I A N J O U R N A L O F P U B L I C H E A L T H. Raccomandazioni circa le linee guida praticabili in ambito BPCO

I T A L I A N J O U R N A L O F P U B L I C H E A L T H. Raccomandazioni circa le linee guida praticabili in ambito BPCO Raccomandazioni circa le linee guida praticabili in ambito BPCO Introduzione Il lavoro è proseguito con l indicazione di una Esistono diverse Linee Guida che prendono serie di premesse che preludono alle

Dettagli

Il Farmacista Ospedaliero tra la Gestione dei Farmaci e la Clinica

Il Farmacista Ospedaliero tra la Gestione dei Farmaci e la Clinica Il Farmacista Ospedaliero tra la Gestione dei Farmaci e la Clinica Massimo Medaglia Dipartimento Farmaceutico AO Sacco Milano Farmaci Anti HIV e Anti HCV: dalla ricerca farmacologica all accesso alla clinica

Dettagli

SCHEDA FARMACO (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) Nintedanib (VARGATEF)

SCHEDA FARMACO (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) Nintedanib (VARGATEF) Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta SCHEDA FARMACO (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) Nintedanib (VARGATEF)

Dettagli

Il ruolo dell Health Technology Assessment (HTA) nell allocazione delle risorse

Il ruolo dell Health Technology Assessment (HTA) nell allocazione delle risorse AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 23 - Gesundheitswesen Amt 23.0.2 Operative Einheit Clinical Governance (Akkreditierung, Qualität, Risk Management und HTA) PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO

Dettagli

COCHRANE LIBRARY E CLINICAL EVIDENCE: DOVE E COME TROVARE REVISIONI SISTEMATICHE IORI RITA 2008

COCHRANE LIBRARY E CLINICAL EVIDENCE: DOVE E COME TROVARE REVISIONI SISTEMATICHE IORI RITA 2008 COCHRANE LIBRARY E CLINICAL EVIDENCE: DOVE E COME TROVARE REVISIONI SISTEMATICHE IORI RITA 2008 2 Too much information, too little time THE COCHRANE LIBRARY - Pubblicazione elettronica aggiornata ogni

Dettagli

Roma, 11 Giugno, 2010. Università degli Studi di Pavia, Facoltà di Farmacia S.A.V.E. Studi Analisi Valutazioni Economiche, Milano. S.A.V.E.

Roma, 11 Giugno, 2010. Università degli Studi di Pavia, Facoltà di Farmacia S.A.V.E. Studi Analisi Valutazioni Economiche, Milano. S.A.V.E. La valutazione economica dei farmaci innovativi: tra Budget-Impact Analysis e Percorsi Diagnostici Terapeutici Roma, 11 Giugno, 2010 Giorgio i L. Colombo Università degli Studi di Pavia, Facoltà di Farmacia

Dettagli

ALLEGATO _C _ Dgr n. del pag. 1/7

ALLEGATO _C _ Dgr n. del pag. 1/7 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO _C _ Dgr n. del pag. 1/7 Progetto ex Accordo Stato-Regioni rep. atti 13/CSR del 20/02/ 2014 per l utilizzo delle risorse vincolate per la realizzazione degli obiettivi

Dettagli

EPIDEMIOLOGICAL FORUM

EPIDEMIOLOGICAL FORUM Hotel Melià, via Masaccio 19 - Milano 9.30 17.30 INTRODUZIONE Il valore e il ruolo degli studi osservazionali ed epidemiologici nello sviluppo del farmaco o dispositivo, nella definizione delle linee guida

Dettagli

2011 HBI - Health Business Improvement Srl Tutti i diritti riservati Riproduzione vietata. Il Market Access come strategia

2011 HBI - Health Business Improvement Srl Tutti i diritti riservati Riproduzione vietata. Il Market Access come strategia Il Market Access come strategia Nel garantire la salute in modo sostenibile il Sistema Sanitario deve evolvere il modello di gestione Maggiore diffusione delle informazioni Crescita dei disavanzi regionali

Dettagli

Aspetti Critici degli Studi Clinici nel SNC

Aspetti Critici degli Studi Clinici nel SNC Aspetti Critici degli Studi Clinici nel SNC SSFA, Milano 10 settembre 2012 Eva J Runggaldier Clin. Ops. Therapeutic Area Leader Medical Affairs & Clinical Operations Roche SpA Summary Status della Ricerca

Dettagli

Il ruolo dei database della medicina generale

Il ruolo dei database della medicina generale III SESSIONE HEALTH TECHNOLOGY ASSESSMENT E ADERENZA ALLA TERAPIA Moderatori: C.B. Giorda, F. Rodeghiero Il ruolo dei database della medicina generale O. Brignoli Health Search-CSD LPD 31 Dicembre 2010

Dettagli

sguardo all Europa (e al mondo)

sguardo all Europa (e al mondo) Roma, 4 Ottobre 2011 La valutazione economica in sanità: uno sguardo all Europa (e al mondo) Americo Cicchetti Director of Research HTA Unit A. Gemelli University Hospital Professor of Health Care Management

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

Secondo il Patto per la Salute 2014-2016

Secondo il Patto per la Salute 2014-2016 CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE Standard Generali di Qualità per l Assistenza Ospedaliera Secondo il Patto per la Salute 2014-2016 Bologna, settembre 2015 febbraio 2016 MANAGEMENT & policy making Il Patto

Dettagli

Le principali sfide del Market Access: i fattori critici di successo per competere in un mercato in continuo cambiamento.

Le principali sfide del Market Access: i fattori critici di successo per competere in un mercato in continuo cambiamento. Le principali sfide del Market Access: i fattori critici di successo per competere in un mercato in continuo cambiamento. Gianpiero Data Senior Consultant 4 dicembre 2014 Market Access: lo scenario Accentuazione

Dettagli

Studio sull Efficacia delle carrozzine elettroniche nella domiciliarietà - POwered Wheelchairs Effectiveness in Real life study (POWER)

Studio sull Efficacia delle carrozzine elettroniche nella domiciliarietà - POwered Wheelchairs Effectiveness in Real life study (POWER) Ricerca corrente 2014 Titolo: Studio sull Efficacia delle carrozzine elettroniche nella domiciliarietà - POwered Wheelchairs Effectiveness in Real life study (POWER) Anagrafica progetto: Responsabile Progetto:

Dettagli

Semantica e tassonomia del risk management:

Semantica e tassonomia del risk management: Il risk management nelle attività del territorio Semantica e tassonomia del risk management: la gestione del rischio nei servizi sanitari di base Dott.ssa Simona Amato 22 maggio 2013 Errare humanum est,

Dettagli

Principi di base dell HTA: una overview metodologica Marzia Bonfanti

Principi di base dell HTA: una overview metodologica Marzia Bonfanti WORKSHOP: "Implementazione di un modello regionale di HB-HTA: istruzioni per l'uso " Principi di base dell HTA: una overview metodologica Marzia Bonfanti Agenda Valutazioni economico sanitarie e limiti

Dettagli

Il Diabete nel Veneto. Epidemiologia, morbidità e mortalità

Il Diabete nel Veneto. Epidemiologia, morbidità e mortalità Congresso Regionale Congiunto SID - AMD Padova 25 novembre 2006 Il Diabete nel Veneto. Epidemiologia, morbidità e mortalità Paolo Spolaore Scenario Contesto demografico crescente invecchiamento della popolazione

Dettagli

Il ruolo di AIFA nella Ricerca Clinica. Luca Pani DG@aifa.gov.it

Il ruolo di AIFA nella Ricerca Clinica. Luca Pani DG@aifa.gov.it Il ruolo di AIFA nella Ricerca Clinica Luca Pani DG@aifa.gov.it Dichiarazione di trasparenza/interessi* Le opinioni espresse in questa presentazione sono personali e non possono essere considerate o citate

Dettagli

Agenda ricchissima di questioni di attualità:

Agenda ricchissima di questioni di attualità: Agenda ricchissima di questioni di attualità: -Patto per la salute e sostenibilità -Ruolo delle evidenze -Differenze inter-regionali -Gare in equivalenza -Registri di monitoraggio -Farmaci anti-hcv -Criteri

Dettagli

Dall appropriatezza d uso dei farmaci alla programmazione sanitaria

Dall appropriatezza d uso dei farmaci alla programmazione sanitaria Dall appropriatezza d uso dei farmaci alla programmazione sanitaria Pierluigi Russo 26 Gennaio 2015 Dichiarazione di trasparenza/interessi* Le opinioni espresse in questa presentazione sono personali e

Dettagli

L automisurazione della pressione e aderenza al trattamento

L automisurazione della pressione e aderenza al trattamento Firenze, 2-3 Dicembre 2011 Aula Magna del Seminario Arcivescovile Maggiore L automisurazione della pressione e aderenza al trattamento Mauro Vannucci Elena Tamburini Il 62% delle visite dal medico danno

Dettagli

GLI STRUMENTI DELL HTA

GLI STRUMENTI DELL HTA Corso in HEALTH TECHNOLOGY ASSESSMENT IN SANITA 1 Milano, 14 giugno 2014 Dott. Responsabile Servizio HTA presso U.O. Ingegneria Clinica Fondazione IRCCS Ca Granda Ospedale Maggiore Policlinico Email: paolo.cassoli@policlinico.mi.it

Dettagli

Health technology assessment in oncologia

Health technology assessment in oncologia RASSEGNA Health Technology Assessment in oncologia Manuela Casula Centro Universitario di Epidemiologia e Farmacologia Preventiva (SEFAP), Università degli Studi di Milano L Health Technology Assessment

Dettagli

Principi e metodi di valutazione delle tecnologie in

Principi e metodi di valutazione delle tecnologie in Principi e metodi di valutazione delle tecnologie in ambito biomedico in sanità. Enrico M. Staderini Presentazione didattica intesa per una classe di studenti di laurea specialistica di area medica. Non

Dettagli

CURRICULUM VITAE DOTT. SABINO CIRULLI

CURRICULUM VITAE DOTT. SABINO CIRULLI CURRICULUM VITAE DOTT. SABINO CIRULLI Nato a Roma il 12-04-1961 e ivi residente in Via Antonino Giuffrè 129 Laureato in Medicina e Chirurgia presso l Università degli Studi di Roma La Sapienza il 07-04-1988

Dettagli

Differenze di sopravvivenza e percorsi di diagnosi e trattamento in Europa

Differenze di sopravvivenza e percorsi di diagnosi e trattamento in Europa L impatto dei tumori sui sistemi sanitari: approcci ed esperienze a confronto Aula Marconi, CNR, P.le Aldo Moro, 7 - Roma 4 febbraio 2014 Differenze di sopravvivenza e percorsi di diagnosi e trattamento

Dettagli

Il professionista allergologo: il management dell attività libero-professionale. 23-25 maggio 2013 Casali Santa Brigida via Braccianese km 11.

Il professionista allergologo: il management dell attività libero-professionale. 23-25 maggio 2013 Casali Santa Brigida via Braccianese km 11. Il professionista allergologo: il management dell attività libero-professionale 23-25 maggio 2013 Casali Santa Brigida via Braccianese km 11.100 Roma Il professionista allergologo: il management dell attività

Dettagli

Management della Farmacia Ospedaliera

Management della Farmacia Ospedaliera - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ & NON

Dettagli

Health Technology Assessment

Health Technology Assessment Health Technology Assessment Strumento strategico per la valutazione delle Tecnologie Sanitarie 1 Tecnologia e Sanita Lo sviluppo di spazi e strutture a supporto dei percorsi assistenziali deve tenere

Dettagli

ANIMO E FONDAZIONE FADOI Esperienze e Prospettive. G. VESCOVO MD, PhD, FESC Dipartimento Medicina Interna VICENZA

ANIMO E FONDAZIONE FADOI Esperienze e Prospettive. G. VESCOVO MD, PhD, FESC Dipartimento Medicina Interna VICENZA ANIMO E FONDAZIONE FADOI Esperienze e Prospettive G. VESCOVO MD, PhD, FESC Dipartimento Medicina Interna VICENZA Società Scientifica di Medicina Interna Ospedaliera Federazione di Associazioni Regionali

Dettagli

Pay for outcomes: scenari e prospettive. Silvio Brusaferro

Pay for outcomes: scenari e prospettive. Silvio Brusaferro Pay for outcomes: scenari e prospettive Silvio Brusaferro L intervento Creare valore nei sistemi sanitari Misurare il valore I PPDTA Il ruolo del paziente pay for perfomance e pay for outcomes Verso nuovi

Dettagli

RE I-MUR. Ottimizzazione delle risorse e contestualizzazione dei risultati. Andrea Manfrin & Janet Krska. a.manfrin@kent.ac.uk / j.krska@kent.ac.

RE I-MUR. Ottimizzazione delle risorse e contestualizzazione dei risultati. Andrea Manfrin & Janet Krska. a.manfrin@kent.ac.uk / j.krska@kent.ac. RE I-MUR Ottimizzazione delle risorse e contestualizzazione dei risultati Andrea Manfrin & Janet Krska a.manfrin@kent.ac.uk / j.krska@kent.ac.uk Medway School of Pharmacy Pharmacy Practice Research Group

Dettagli

STRUMENTI INFORMATICI PER MIGLIORARE L APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA:

STRUMENTI INFORMATICI PER MIGLIORARE L APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA: STRUMENTI INFORMATICI PER MIGLIORARE L APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA: LE INTERAZIONI TRA FARMACI IN OSPEDALE E LA REVISIONE DELLA TERAPIA AL DOMICILIO Annalisa Campomori, per il gruppo di progetto Simplify,

Dettagli

La NeurostimolazioneMidollare nel trattamento del dolore cronico post-intervento vertebrale

La NeurostimolazioneMidollare nel trattamento del dolore cronico post-intervento vertebrale "Da HTA a Hospital-based HTA: un evoluzione sostenibile?" Con il patrocinio di: Con il contributo incondizionato di: La NeurostimolazioneMidollare nel trattamento del dolore cronico post-intervento vertebrale

Dettagli

Revisioni sistematiche Metanalisi Linee guida Health Technology Assessment report

Revisioni sistematiche Metanalisi Linee guida Health Technology Assessment report LE PUBBLICAZIONI SECONDARIE Sono così definite perché i ricercatori prendono i dati da studi già pubblicati (o anche non pubblicati), ne riassumono ed analizzano i risultati combinati, traggono conclusioni

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

DCR consulting email: info@dcrconsulting.it website: www.dcrconsulting.it - cellulare: 345.502.0019 - telefono: 0824.42.969 Partiva iva 01559270622

DCR consulting email: info@dcrconsulting.it website: www.dcrconsulting.it - cellulare: 345.502.0019 - telefono: 0824.42.969 Partiva iva 01559270622 PROGRAMMA CORSO MARKETING ED INNOVAZIONE NEL MERCATO FARMACEUTICO TITOLO RAZIONALE PRINCIPALI ARGOMENTI ORE Modulo 1 Modulo 2 Marketing strategico Marketing operativo Questo modulo introduce gli aspetti

Dettagli

Linkage tra Database Sanitari

Linkage tra Database Sanitari Workshop La Drug Utilization attraverso i Database Amministrativi Linkage tra Database Sanitari Valutare il peso delle comorbilità Verificare l effectiveness dei trattamenti Supportare ipotesi di ricerca

Dettagli

L Osservatorio ARNO esperienze e nuove prospettive

L Osservatorio ARNO esperienze e nuove prospettive L Osservatorio ARNO esperienze e nuove prospettive Workshop Osservatorio ARNO Bologna, 2 dicembre 2008 Marisa De Rosa SISS Sistemi Informativi e Servizi per la Sanità Cineca www.cineca.it Cineca è un Consorzio

Dettagli

Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei

Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei Approccio multidisciplinare e medicina personalizzata Roberto Labianca Direttore Cancer Center AO Papa Giovanni XXIII Direttore DIPO Bergamo

Dettagli

SCHEDA FARMACO. (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro)

SCHEDA FARMACO. (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) SCHEDA FARMACO (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta Dabrafenib (Tafinlar)

Dettagli

PASQUALE FREGA Assobiotec

PASQUALE FREGA Assobiotec ITALIAN ORPHAN DRUGS DAY Venerdì 13 febbraio 2015 Sala conferenze Digital for Business - Sesto San Giovanni (MI) PASQUALE FREGA Assobiotec www.digitalforacademy.com Italian Orphan Drug Day Malattie Rare

Dettagli

PROFADIA ASL di MILANO

PROFADIA ASL di MILANO PROFADIA ASL di MILANO Background La patologia diabetica mostra una chiara tendenza, in tutti i paesi industrializzati, ad un aumento sia dell incidenza sia della prevalenza. L accresciuta prevalenza nel

Dettagli

Tecniche di valutazione economica in sanità. Dr.ssa Cecilia Quercioli

Tecniche di valutazione economica in sanità. Dr.ssa Cecilia Quercioli Tecniche di valutazione economica in sanità Dr.ssa Cecilia Quercioli Perché sono necessarie valutazioni economiche in sanità? Razionale: scarsità delle risorse a disposizione È necessario fare delle scelte

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

L Ingegnere Clinico nella Sanità Italiana. Lorenzo Leogrande Presidente AIIC

L Ingegnere Clinico nella Sanità Italiana. Lorenzo Leogrande Presidente AIIC L Ingegnere Clinico nella Sanità Italiana Lorenzo Leogrande Presidente AIIC 1 L AIIC ASSOCIAZIONE ITALIANA INGEGNERI CLINICI Fondata nel 1993 MISSION: Promuovere l'ingegnere Clinico e l'ingegneria Clinica

Dettagli

TABAGISMO E PREVENZIONE

TABAGISMO E PREVENZIONE TABAGISMO E PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE IN ITALIA Carlo La Vecchia Prevalenza di fumo in Italia, 1955-2010 2 Prevalenza di fumo in Italia, 2010 3 Prevalenza di fumo in Italia, 1955-2010 Nel 2010 diceva

Dettagli

Statement. Confermato in più occasioni il profilo di efficacia e sicurezza di dabigatran etexilato

Statement. Confermato in più occasioni il profilo di efficacia e sicurezza di dabigatran etexilato Confermato in più occasioni il profilo di efficacia e sicurezza di dabigatran etexilato Il British Medical Journal pubblica un articolo non equilibrato riguardante dabigatran Ingelheim, Germany, 23 luglio

Dettagli

scenario, trend, opportunità

scenario, trend, opportunità Cloud Computing nelle Imprese Italiane scenario, trend, opportunità Alfredo Gatti Managing Partner MODELLI EMERGENTI di SVILUPPO ed IMPLEMENTAZIONE Unione Parmense degli Industriali Pal. Soragna Parma

Dettagli

L approccio dell HTA: opportunità e vincoli

L approccio dell HTA: opportunità e vincoli La prevenzione cardiovascolare efficace Firenze, 12 settembre 2011 HTA e aderenza terapeutica L approccio dell HTA: opportunità e vincoli Carlo Favaretti Direttore generale, AOU di Udine Presidente SIHTA

Dettagli

HTA. Il protagonista del mese Nicola Laforgia Direttore della Sezione di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale del Policlinico di Bari

HTA. Il protagonista del mese Nicola Laforgia Direttore della Sezione di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale del Policlinico di Bari 38 giugno 2015 corso di perfezionamento in HTA ISSN 2038-4238 Mensile - Anno VII - Poste Italiane S.p.A. Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) Art. 1 Comma 1 - DCB Roma contiene

Dettagli

Medici per San Ciro Grottaglie, 28 gennaio 2012. Sinergia Ospedale e Territorio: Mito o Realta?

Medici per San Ciro Grottaglie, 28 gennaio 2012. Sinergia Ospedale e Territorio: Mito o Realta? Medici per San Ciro Grottaglie, 28 gennaio 2012 Il Buon Uso dell Ospedale nel Territorio: gestione, pratica e ricerca Il Metodo come cambiamento Sinergia Ospedale e Territorio: Mito o Realta? Ezio Degli

Dettagli

Innovazione & sostenibilità: la sfida del Sistema Salute

Innovazione & sostenibilità: la sfida del Sistema Salute Innovazione & sostenibilità: la sfida del Sistema Salute Giorgio Ghignoni Direttore Esecutivo Public Affairs & Policies Pfizer Italia Palazzo Marini Roma, 26 giugno 2008-1- Definizione dell Innovazione

Dettagli

Gestione degli errori nei sistemi clinici informatizzati. Paolo Zilioli ICT Manager Business Application Direzione Centrale ICT IEO / CCM

Gestione degli errori nei sistemi clinici informatizzati. Paolo Zilioli ICT Manager Business Application Direzione Centrale ICT IEO / CCM Gestione degli errori nei sistemi clinici informatizzati Paolo Zilioli ICT Manager Business Application Direzione Centrale ICT IEO / CCM L Istituto Europeo di Oncologia Lo IEO è uno dei 42 Istituti italiani

Dettagli

Lo stato dell arte del Risk Management in Italia

Lo stato dell arte del Risk Management in Italia Sicurezza del Paziente e degli Operatori Sanitari: obiettivo comune per un assistenza di qualità A.O. San Filippo Neri Roma, 14 Dicembre 2011 Lo stato dell arte del Risk Management in Italia Alessandro

Dettagli

Riepilogo del progetto

Riepilogo del progetto Riepilogo del progetto 1. Contesto e scopo della agenda strategica Le malattie neurodegenerative (MN) sono condizioni debilitanti e in gran parte incurabili, strettamente legate all'invecchiamento. Tra

Dettagli

Il Mercato del Farmaco: Potere di Mercato e Asimmetrie Informative. Cinzia Di Novi *

Il Mercato del Farmaco: Potere di Mercato e Asimmetrie Informative. Cinzia Di Novi * Il Mercato del Farmaco: Potere di Mercato e Asimmetrie Informative Cinzia Di Novi * L industria farmaceutica comprende research-based e generics-based companies. Mentre le prime investono in ricerca e

Dettagli

IMPLEMENTATION AND EVALUATION OF A TRAINING PROGRAMME ON ORPHAN DRUGS TARGETING PATIENTS' ASSOCIATIONS AND FAMILIES OF PATIENTS WITH RARE DISEASES

IMPLEMENTATION AND EVALUATION OF A TRAINING PROGRAMME ON ORPHAN DRUGS TARGETING PATIENTS' ASSOCIATIONS AND FAMILIES OF PATIENTS WITH RARE DISEASES Questionario per la valutazione dei bisogni formativi delle Associazioni di pazienti di malattie rare e loro familiari sui farmaci orfani per il progetto: IMPLEMENTATION AND EVALUATION OF A TRAINING PROGRAMME

Dettagli

I conflitti di interesse delle associazioni. Cinzia Colombo IRCCS - Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri

I conflitti di interesse delle associazioni. Cinzia Colombo IRCCS - Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri I conflitti di interesse delle associazioni Cinzia Colombo IRCCS - Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri I conflitti di interesse delle associazioni di pazienti Cinzia Colombo IRCCS - Istituto

Dettagli

Il modello centralizzato degli acquisti in sanità: utilizzo delle tecnologie sanitarie, HTA e razionalizzazione dei costi

Il modello centralizzato degli acquisti in sanità: utilizzo delle tecnologie sanitarie, HTA e razionalizzazione dei costi Meeting ACQUISTI NELLA FILIERA DELLA SALUTE Strategie e politiche di acquisto nella filiera della salute 10/10/2013 18:15-20:30 LUISS Business School Viale Pola 12, Roma AULA A13 Il modello centralizzato

Dettagli

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE Sviluppare competenze manageriali innovative per il mondo della Sanità Health Care Management School Il Sistema Sanitario rappresenta uno dei settori

Dettagli

LA SOLUZIONE MICROSOFT E AVANADE PER IL PATIENT RELATIONSHIP MANAGEMENT

LA SOLUZIONE MICROSOFT E AVANADE PER IL PATIENT RELATIONSHIP MANAGEMENT LA SOLUZIONE MICROSOFT E AVANADE PER IL PATIENT RELATIONSHIP MANAGEMENT Il paziente al centro è uno dei concetti più popolari in sanità che tuttavia, nella maggioranza dei casi, rimane soltanto un buon

Dettagli

Revisioni Sistematiche e Linee Guida: DOVE REPERIRLE?

Revisioni Sistematiche e Linee Guida: DOVE REPERIRLE? Revisioni Sistematiche e Linee Guida: DOVE REPERIRLE? Rita Iori Arcispedale Santa Maria Nuova Biblioteca Medica Reggio Emilia Chiara Bassi Ce.V.E.A.S Centro per la Valutazione della Efficacia dell Assistenza

Dettagli

Focus su Epatite C e terapie di nuova generazione - Genova, 9 aprile 2014

Focus su Epatite C e terapie di nuova generazione - Genova, 9 aprile 2014 Focus su Epatite C e terapie di nuova generazione - Genova, 9 aprile 2014 L entusiasmo dettato dalla messa a punto degli inibitori delle proteasi che avrebbe segnato la svolta nella cura dell Epatite C

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Oggetto ed obiettivi dell applicativo di riferimento (sperimentato ed in uso per

Oggetto ed obiettivi dell applicativo di riferimento (sperimentato ed in uso per SISabile: caratteristiche tecniche e funzionali Una piattaforma software per la sperimentazione e l acquisizione di abilità operative nella gestione del percorso diagnostico-terapeutico assistenziale del

Dettagli

Dott.ssa Iolanda Coletta

Dott.ssa Iolanda Coletta La Telemedicina: Esperienza nella ASL Roma B Dott.ssa Iolanda Coletta ASL RMB: UOC DIETOLOGIA, DIABETOLOGIA E MALATTIE METABOLICHE OSPEDALE SANDRO PERTINI ROMA Responsabile Dott. Sergio Leotta Le Linee

Dettagli

Nuovi regimi terapeutici nel trattamento del mieloma multiplo in pazienti non candidabili a trapianto

Nuovi regimi terapeutici nel trattamento del mieloma multiplo in pazienti non candidabili a trapianto Nuovi regimi terapeutici nel trattamento del mieloma multiplo in pazienti non candidabili a trapianto Antonio Palumbo Divisione di Ematologia Universitaria, Ospedale Molinette, Torino Per più di quattro

Dettagli

sponsor unico econilpatrociniodi Comune di Pesaro Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord

sponsor unico econilpatrociniodi Comune di Pesaro Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord sponsor unico econilpatrociniodi Comune di Pesaro Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord PREMESSA Il quadro economico, sociale e demografico attuale è caratterizzato in maniera oramai strutturale

Dettagli

SSN FAST FORWARD PROPOSTE PER RENDERE IL SSN PIU EFFICACE, EQUO E SOSTENIBILE

SSN FAST FORWARD PROPOSTE PER RENDERE IL SSN PIU EFFICACE, EQUO E SOSTENIBILE SSN FAST FORWARD PROPOSTE PER RENDERE IL SSN PIU EFFICACE, EQUO E SOSTENIBILE Sintesi a cura di Patrizio Armeni, Clara Carbone, Lorenzo Fenech, Francesco Longo, Francesco Petracca, Alberto Ricci e Silvia

Dettagli

Linee guida e formazione in Day Surgery

Linee guida e formazione in Day Surgery Linee guida e formazione in Day Surgery Azienda Ospedaliero-Universitaria Udine Day Surgery Direttore: Dott. Luigi Conte Responsabile Infermieristica: Mariuccia Rizzuto Page 1 Day Surgery Gastro-enterologia

Dettagli

STOP ALLA TUBERCOLOSI IN ITALIA

STOP ALLA TUBERCOLOSI IN ITALIA STOP ALLA TUBERCOLOSI IN ITALIA Prefazione Alla fine degli anni 90, i programmi di controllo della tubercolosi (TBC) in Italia sono stati adeguati alla mutata realtà epidemiologica, caratteristica di un

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo

La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo LO SCOMPENSO CARDIACO 1-2 % DELLA POPOLAZIONE 14.000.000 IN EUROPA 1.000.000 IN ITALIA LO SCOMPENSO CARDIACO CARDIOLOGIA ELEVATA COMPETENZA

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Maturita classica conseguita presso il Liceo Classico di Melito P.S. (RC) nell anno scolastico 1978/79.

CURRICULUM VITAE. Maturita classica conseguita presso il Liceo Classico di Melito P.S. (RC) nell anno scolastico 1978/79. CURRICULUM VITAE Dottor SERRANO FRANCESCO nato a Melito P.S. (RC) il 09-04-1960 abitante a Siderno M. in via Fiume 64 RC Cell. 348-9041758. e mail: serranofrancesco çyahoo,it Dal 01.10.1999 a tutt oggi,

Dettagli

RIMBORSO DELLE VALVOLE AORTICHE PERCUTANEE BASATO SULLA MODALITA DEL PAYMENT BY RESULTS

RIMBORSO DELLE VALVOLE AORTICHE PERCUTANEE BASATO SULLA MODALITA DEL PAYMENT BY RESULTS RIMBORSO DELLE VALVOLE AORTICHE PERCUTANEE BASATO SULLA MODALITA DEL PAYMENT BY RESULTS Sabrina Trippoli ESTAV Centro Gruppo di lavoro: G. Burchini, C. Giambastiani, C. Marinai, D.Meacci, A.Messori, B.

Dettagli

DIPARTIMENTO DIABETE

DIPARTIMENTO DIABETE CORTE DI GIUSTIZIA POPOLARE PER IL DIRITTO ALLA SALUTE III CONGRESSO NAZIONALE IL DIRITTO ALLA SALUTE: UN DIRITTO INALIENABILE CRITICITÀ A CONFRONTO COMMISSIONE TECNICA NAZIONALE DIPARTIMENTO DIABETE FederAnziani

Dettagli