Autorità per l energia elettrica e il gas

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Autorità per l energia elettrica e il gas"

Transcript

1 Autorità per l energia elettrica e il gas PROCEDURA DI GARA RISTRETTA ACCELERATA, IN AMBITO COMUNITARIO, PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO AVENTE AD OGGETTO LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI APPLICATIVI E INFRASTRUTTURALI RELATIVI AI SISTEMI WEB-BASED DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS PROCEDURA DI GARA RISTRETTA ACCELERATA RIF. 474/2012/A CIG FB4 CHIARIMENTI N. 3 DEL 9 GENNAIO 2013 Come previsto all art. 2 del Disciplinare di gara prima fase di prequalificazione - rif. 474/2012/A, CIG FB4 - con la presente nota si rappresentano alcune richieste di chiarimento pervenuta da varie imprese e le risposte inviate dall Autorità per l energia elettrica e il gas, al fine di garantire la massima trasparenza e nel rispetto del principio generale di par condicio tra i concorrenti. Stante la tipologia della procedura di gara adottata dall'autorità (procedura ristretta come illustrata nello specifico nel Disciplinare di gara prima fase di qualificazione) - si è comunque provveduto a fornire alcune risposte anche se a fronte di domande prettamente tecniche che non dovrebbero rilevare ai fini della fase di prequalificazione in corso (prima fase subprocedimentale della gara nel suo complesso). Inoltre, come puntualmente indicato nel medesimo disciplinare di gara, nella seconda fase a inviti, l Amministrazione procederà alla conferma sia del amministrativo, che del tecnico (e allegati), ovvero all indicazione di quali parti degli stessi (e fermo comunque l impianto generale) sono state oggetto di modifiche che si dovessero rendere necessarie per soddisfare esigenze funzionali dell Autorità. Pertanto le domande tecniche potranno essere da riformulate dai concorrenti nel corso della seconda fase della gara ed in esito alla qualificazione che concluderà la prima fase in atto. Documento Riferimento Argomento Chiarimento/Domanda Risposta Portale Tecnico Tecnico 3.5 Documentazione e gestione del portale della documentazione di fornitura Rilievi, penali e azioni correttive Rilievi In riferimento all accesso via SSO Accenture puo mettere a disposizione dell Autorità un portale interno sul quale saranno accedibili le informazioni e dati richieste. A questo proposito si richiede il numero indicativo di Persone dell Autorità che avranno accesso a detto Portale In riferimento alla modalità con cui i rilievi possono venire emessi dal responsabile del contratto dell Autorità o dai responsabili di progetto e/o di servizio dell Autorità, secondo una casistica definita, e sono formalizzati attraverso una nota di rilievo, formalizzata nei modi più opportuni (anche via ). E possibile condividere la casistica di rilievi definita? indicativamente 30 persone (personale specialistico della direzione DTIC e referenti delle diverse aree applicative nelle Direzioni interessate). al momento non è definita una casistica e i rilievi vengono emessi solo dal responsabile del contratto dell Autorità. Allegato 3 al Tecnico - INDICATO RI DI QUALITÀ E LIVELLI DI SERVIZIO RICHIESTI PER LA FORNITUR A Allegato 3 al 3.4 IQ-06: Tempo di ripristino dell operatività per anomalie applicative del SW in garanzia SLA Applicazioni Storici e Volumi In riferimento allo SLA evidenziato si richiede conferma del fatto che tale SLA si applica su tutte le applicazioni in ambito alla Gara intendendo con queste che rappresentano tutte applicazioni critiche In riferimento agli SLA richiesti e descritti di cui all allegato e possibile condividere i dati storici dell ultimo anno lo SLA di cui all Allegato 3, Indicatore IQ-06 si applica a tutte le applicazioni incluse nel perimetro di presa in carica applicativa di cui al paragrafo del tecnico. Si sottolinea che la distinzione tra malfunzionamenti critici e bloccanti è riferita ai malfunzionamenti e non alle applicazioni. i dati disponibili sui volumi degli ultimi anni sono indicati nell Allegato 1. In particolare, nel capitolo 7 dell Allegato 1 sono contenuti 1

2 Tecnico - INDICATO RI DI QUALITÀ E LIVELLI DI SERVIZIO RICHIESTI PER LA FORNITUR A ed i volumi su cui sono stati rilevati? 4.1 Presa in carico applicativa dei sistemi web-based dell Autorit à tecnico tecnico tecnico Presa in Carico Termini e modalità di attivazione dei servizi di manutenzione adeguativa Mappatura Fornitori attuali Dimensiona mento Caratteristic he dei Servizi Caratteristic he dei Quanti fornitori sono attestati sulle applicazioni in ambito, ed e possibile avere una matrice fornitori / applicazione con il numero di risorse per ogni area applicativa In relazione agli interventi di Manutenzione adeguativa, poichè l'attività viene valorizzata, congiuntamente alla manutenzione correttiva, a canone trimestrale, si chiede di specificare il volume in gg/p di Manutenzione Adeguativa da considerarsi inclusa nel canone. Si prega di specificare gli orari di servizio attesi per ognuno dei servizi in ambito Si prega di specificare eventuali vincoli / necessità di presidio utenza / altre dati storici sulla difettosità delle applicazioni incluse nel perimetro di presa in carica applicativo e nel capitolo 6 sono contenuti dati storici sui volumi di richieste di assistenza al Service Desk. Come indicato al paragrafo del tecnico, sono attualmente in essere rapporti contrattuali con due fornitori: a un primo provider è affidata l erogazione dei servizi applicativi e infrastrutturali del Portale istituzionale internet, incluso il sistema redazionale, del sistema Trova Offerte, dei sistemi di tipo extranet diversi da quello per la vigilanza Robin Tax e dei relativi sistemi di reportistica, nonché dei sistemi intranet; a un secondo provider è affidata l erogazione dei servizi applicativi e infrastrutturali del sistema extranet per la vigilanza Robin Tax e del relativo sistema di reportistica. Il numero di risorse impiegato da ciascun Fornitore non è rilevante per i rapporti contrattuali che sono in prevalenza basati non sulla prestazione d opera ma sul conteggio funzionale del software sviluppato e manutenuto o su canoni standard. il volume in giorni-persona di manutenzione adeguativa e correttiva non è noto al Committente in quanto il rapporto contrattuale è basato su un canone standard (parametrizzato rispetto alla baseline). Si segnala comunque che nel paragrafo del tecnico sono state descritte accuratamente le attività incluse nel servizio di manutenzione adeguativi e che inoltre sono stati forniti specifici esempi nel Box 2 ( tecnico, p. 53). Per quanto riguarda la disponibilità dei sistemi, le applicazioni devono essere disponibili agli utenti su base 24x7, per tutti i giorni dell anno salvo fermi programmati e concordati. Per quanto riguarda i servizi di assistenza remota, gli orari del Service Desk applicativo sono indicati al paragrafo e gli orari dell Export Service Desk infrastrutturale sono indicati al paragrafo Per quanto concerne i servizi di sviluppo/mev e di assistenza specialistica, pur sottolineando che gli orari di lavoro non sono rilevanti ai fini del contratto con l Autorità in quanto le consuntivazioni sono basate sui risultati effettivi, si precisa che l orario di apertura degli uffici dell Autorità è compreso tra le 8.30 e le dei giorni feriali. Non è richiesta una specifica necessità di presidio presso gli uffici dell Autorità. Ancora

3 Servizi esigenze di copertura di specifiche Sedi per la prestazione inerente l ambito dei servizi applicativi una volta si sottolinea che il Fornitore è responsabile della propria organizzazione necessaria a fornire i servizi richiesti e che la consuntivazione avviene a fronte dei risultati Allegato 1 Dimensiona mento MAC Si chiede di confermare che lo storico degli interventi di correttiva riportato all interno dell Allegato 1 (tabella 7.2, pag. 83) è relativo a tutti gli applicativi in ambito della fornitura Allegato 4 Baseline FP All interno dell Allegato 4 sono riportati i livelli del Fattore Correzione Complessivo FCC (aspetto x livello). Si chiede se possibile fornire la distribuzione dell attuale baseline ( FP) in funzione dei valori del Fattore Correttivo Allegato 1 Allegato 1 Servizio Assistenza Remota Sito internet Istituzionale All interno dell Allegato 3 si fa riferimento alla tabella 6.1, che non è però riportata all interno del documento. Si richiede di fornirla. Si chiede di chiarire la modalità utilizzata dall utente finale del sito per evidenziarne malfunzionamenti. Se si utilizzano key users del cliente AEEG si prega di fornirne la numerosità e non dell effort. I dati riportati nella tabella 7.2 dell Allegato 1 al tecnico sono quelli disponibili e riguardano solo le applicazioni della Extranet e in particolare le Raccolte dati attualmente incluse nella baseline. Non sono pertanto inclusi nella tabella gli interventi di manutenzione correttiva di applicazioni che attualmente non sono incluse nella baseline a Function Point (sito internet, sito intranet e workflow interni, reportistica SAS, Robin Tax). Per gli altri sistemi diversi dalla extranet non sono disponibili dati relativi agli interventi correttivi. Nell Allegato 4 al tecnico, nel paragrafo 10.5, dopo la tabella aspetto x livello, è disponibile un apposito file excel annesso (inserito come oggetto nel file word e pertanto disponibile ai concorrenti) che descrive anche la caratterizzazione di FCC per le aree applicative esistenti. Il concorrente può incrociare questi dati con i dati, disponibili nell Allegato 1, circa la consistenza della baseline per le applicazioni attualmente gestite a Function Point (TrovaOfferte, Anagrafica Operatori, Raccolte dati, Unbundling contabile). Si rammenta peraltro che il parametro Fcc non è in uso nel contratto in essere. Risposta: Per un refuso nella legenda, la tabella che inizia a p. 76 dell'allegato 1 non è la tabella 6.2 come erroneamente indicato nella legenda di tale tabella, bensì la tabella 6.1. Essa reca i volumi di richieste di assistenza ricevute per le Raccolte dati, come specificato peraltro a p. 75 dell'allegato 1. E' invece mancante la tabella 6.2, che si allega alla presente nota di chiarimenti, recante i volumi di richieste di assistenza ricevute per il sistema Unbundling contabile. Nella versione definitiva dell'allegato A verranno incluse entrambe le tabelle, correttamente nominate Le segnalazioni sui malfunzionamenti del sito sono in prevalenza segnalate da personale interno dell Autorità, che a sua volta può raccogliere segnalazioni provenienti dall esterno (operatori, consumatori, giornalisti). Al momento non sono impiegati key users. Saltuariamente possono essere trasmesse segnalazioni anche tramite il Service desk applicativo. Tecnico Servizi in ambito Si chiede di confermare che il servizio di Application Operation (gestione e recupero scarti, schedulazione processi giornalieri,...) risulta essere fuori ambito Servizi come quelli indicati, se riferiti alla gestione delle funzionalità in esercizio delle applicazioni incluse nel perimetro di presa in carica applicativa o a ulteriori sviluppi/mev eseguiti nel corso del periodo contrattuale, sono compresi nel servizio di Manutenzione Adeguativa. Si veda in particolare il paragrafo del capitolato tecnico Volumi per In riferimento ai documenti Per un refuso, a pag. 37 del tecnico

4 Tecnico / Disciplinare Gara servizi Sviluppo e MEV Tecnico Allegato 2 Allegato 2 Par Paragrafo Paragrafo Licenze Software Database Server Applicativi Backup Backup Apparati HW Backup Test DR - Tecnico (pag FP annui (pari a un massimo di FP complessivi durante l intero periodo contrattuale )) - Disciplinare Gara (pag. 6, pt.c: Il servizio a misura di sviluppo/mev, per il quale è stato stimato un monte-function Point di n FP/anno ) si prega di fornire il corretto valore (annuale e totale contratto) dei volumi in FP. Con riferimento alla richiesta di fornire le licenze Software necessarie per l erogazione del servizio, si chiede di precisare se per licenze Software in carico al fornitore si intendono quelle relative all infrastruttura (hypervisor, sistema operativo, database, prodotti ) oppure anche quelle relative alle applicazioni (es. Alfresco, SAS, etc.). Nel paragrafo è riportato "Alle istanze di produzione corrispondono istanze di sviluppo e di pre-produzione configurate in modo analogo". È corretta l'interpretazione (immagine nel paragrafo 8.3.1) per cui esistono due Server di Produzione e due di preproduzione/sviluppo? E corretto assumere la presenza di due nodi di produzione e due nodi per preproduzione/sviluppo? Indicare lo spazio storage sorgente associato alle seguenti policy di backup e la retention richiesta: -Full backup settimanale + backup incrementale giornaliero: per i sistemi operativi dei sistemi Linux dei server fisici -Full backup dei server virtuali con cadenza di 2-3 volte la settimana per i server senza dati variabili -Full backup giornaliero dei database E mandatorio mantenere in essere le due soluzioni di SW Backup Exec e Tivoli? Indicare la presenza di eventuali apparati HW (box storage, Tape Library, Server...) di proprietà del cliente potenzialmente riutilizzabili Chiarire se l'attuale infrastruttura prevede servizi di vaulting remoto dei dati di backup e relative policy. In caso negativo chiarire se tale servizio deve essere previsto sulla nuova infrastruttura e per quali volumi dati Si richiede di specificare se necessario prevedere i test di DR senza interruzione del servizio di replica tra i siti primario e deve leggersi sono stimati in un massimo di FP annui in luogo di sono stimati in un massimo di FP annui. Per il totale contratto, si fa riferimento alla durata di 4 anni, risultando quindi FP (in luogo di come erroneamente indicato a p. 37 del tecnico). In caso di rinnovo per un periodo massimo di 12 mesi oltre i 4 anni iniziali, si deve presumere un ulteriore ammontare di FP. Si intendono tutte le licenze necessarie e pertanto anche quelle relative alle piattaforme attualmente utilizzate (Alfresco e SAS) o a quelle alternative che il Fornitore potrà proporre. Come indicato nel diagramma esistono due server di produzione e due di sviluppo/preproduzione. Si rammenta che l allegato 2 è comunque solo descrittivo: la soluzione scelta dal fornitore viene valutata in base alla capacità di soddisfare i requisiti delle applicazioni e di un corretto processo di sviluppo e test L interpretazione è corretta. Anche per questa risposta vale la cvonsiderazione del secondo paragrafo della risposta alla domanda numero 22 Nell allegato 1 sono state fornite le stime di crescita delle dimensioni delle basi dati delle applicazioni. Il fornitore può ricavare lo spazio necessario per il backup da quelle informazioni. Il fatto che esistono due soluzioni è dovuto al fatto che esistono due fornitori e l ìautorità non vincola i fornitori stessi a una particolare tecnologia per il Backup. Quindi non è mandatorio mantenere due soluzioni e non è nemmeno mandatorio adottare una delle due soluzioni attualmente in essere Nessun apparato è di proprietà del cliente Il disegno della soluzione infrastrutturale deve essere effettuato e verrà valutato in base ai requisiti delle applicazioni, specificati nel capitolato tecnico. Tra questi requisiti sono compresi anche quelli di sicurezza sui dati di backup (si veda in particolare il paragrafo Politiche di sicurezza e riservatezza dei dati personali. Non è strettamente necessario. Naturalmente, nella valutazione complessiva del disegno del servizio di DR e quindi anche questo aspetto

5 secondario. può essere rilevante Migrazione Si richiede di confermare la possibilità di prevedere la virtualizzazione dei sistemi fisici per il server Oracle Standalone del blocco "PORTALE INTERNET E SISTEMA INFORMATIVO" e per i sistemi del blocco funzionale "Robin Hood Tax" e di specificare eventuali vincoli capitolato tecnico. Allegato 1 Infrastruttur a Network Backup Server Storage Numero utenti Si richiede di specificare per quali componenti infrastrutturali è possibile prevedere una condivisione fisica degli apparati (es. network, backup, ). L infrastrttura Network AS-IS dei primi 4 blocchi funzionali è condivisa o dedicata? L infrastrttura di Backup AS-IS dei primi 4 blocchi funzionali è condivisa o dedicata? L infrastrttura Server AS-IS dei primi 4 blocchi funzionali è condivisa o dedicata? L infrastrttura SAN AS-IS dei primi 4 blocchi funzionali è condivisa o dedicata? 1) Si prega di fornire di fornire il numero utenti / collaboratori per i seguenti sistemi -) Portale Internet Autorità : numero utenti che possono indirizzare segnalazioni al servizio di Service Desk -) Sistema Unbundling contabile 2) Si prega di confermare che il numero di utenti / copllaboratori riportati per gli altri sistemi rappresenta la totalità degli utilizzatri del sistema in grado di aprire segnalazioni al Service Desk Non esistono vincoli rispetto alla virtualizzazione completa degli ambienti. Naturalmente devono essere affrontati e risolti i problemi abbastanza comuni legati alle performance della basi dati virtualizzate e al licensing delle istanze RDBMS su sistemi virtuali,così come tutti i problemi posti dal Non esiste alcun apparato dell infrastruttura esistente condiviso con organizzazioni diverse dall Autorità, e tale condivisione non è in alcun modo permessa. POer quanto riguarda invece la condivisione di risorse e apparati tra i diversi blocchi funzionali, si richiama quanto espressamente indicato al paragrafo del tecnico: gli attuali blocchi funzionali sono frutto di evoluzioni storiche e pertanto non devono necessariamente essere replicati nella nuova infrastruttura. Spetta al Fornitore individuare l architettura più efficiente e performante, anche dal punto di vista della sicurezza. 1) Per quanto riguarda il portale Internet di norma le segnalazioni di malfunzionamento vengono indirizzate al fornitore dalla redazione (circa 5 persone). In casi molto rari, misurabili nell ordine di grandezza delle unità, l Help Desk, conosciuto dagli operatori come punto di contatto relativo alle applicazioni extranet ha ricevuto anche segnalazione di malfunzionamenti. Le segnalazioni sono naturalmente state gestite. Per quanto riguarda il sistema unbundling, trattandosi di una applicazione extranet, tutti gli utenti accreditati come appartenenti a qualche operatore possono potenzialmente aprire ticket Allegato 1 Volumi - Reportisitica 1) Si prega di fornire il numero di reports attualmente gestiti / prodotti per i singoli sistemi costituenti le macro aree - Applicativi Internet : Sito Istituzionale / Ambiente redazionale sito istituzionale / Trova Offerte / Pesa Consumi - Applicativi Intranet : Sito intranet Autorità / Gestione utenza interna / Gestione missioni / Programmazione attività 2) Si chiede inoltre conferma che i sistemi di reportistica illustrati nel paragrafo 4 Sistemi di Reportistica sono esaustivi per la macro area Applicativi Extranet : Anagrafica operatori / Raccolta dati / Sistema Unbundling contabile / Sistema Robin Tax 2) Si conferma tale affermazione. Si sottolinea che L apertura di segnalazioni all Help Desk NON è soggetta a richiesta di accreditamento presso lo stesso Help Desk o autenticazione precedente al contatto. Naturalmente l utente si identifica con l operatore di Help Desk prima di specificare la richiesta 1) Per I sistemi indicati nella richiesta, per i quali non sono state fornite indicazioni nella sezione dell allegato 1 denominata reportistica, si deve considerare la reportistica come embedded nell applicazione stessa, realizzata con la stessa tecnologia ( senza l ausilio di piattaforme specifiche) e non riconoscibile dagli utenti come separata dall applicazione stessa. Per alcune di queste applicazioni, la cui vocazione è di amministrare dati, esistono, tra le altre, funzionalità di ricerca più o meno avanzate, che permettono di ottenere report, in alcuni casi esportabili in excel. 2) Il capitolo 4 fornisce una visione completa delle applicazioni di reportistica attualm ente in essere a supporto di quelle di raccolta e trattamento dati, con la situazione

6 aggiornata al 30/6/2012. Dal momento che, come indicato espressamente al paragrafo 2.3 del tecnico, I sistema web-based di reportistica dell Autorità sono soggetti a sviluppi anche nel corso della presente Gara, il Fornitore aggiudicatario è tenuto alla presa in carico del sistema di reportistica quale si presenterà all avvio delle attività, inclusa tutta l evoluzione sopravvenuta. Ciò naturalmente si applica a tutte le applicazioni descritte nell allegato 1. Milano, 9 gennaio 2013 Direzione Affari Generali e Risorse Unità Gare Contratti Il Responsabile (Massimo Donghi)

7 Tabella 6.2 Richieste di assistenza ricevute solo in tema di separazione contabile anno Settimana Totale richieste per Relative a sistema separazione contabile Raccolte dati Relative a sistema Unbundling 2011 Settimana 26 dal 27/06/11 al 30/06/ Settimana 25 dal 20/06/11 al 26/06/ Settimana 24 dal 13/06/11 al 19/06/ Settimana 23 dal 06/06/11 al 12/06/ Settimana 22 dal 30/05/11 al 05/06/ Settimana 21 dal 23/05/11 al 29/05/ Settimana 20 dal 16/05/11 al 22/05/ Settimana 19 dal 09/05/11 al 15/05/ Settimana 18 dal 02/05/11 al 08/05/ Settimana 17 dal 25/04/11 al 01/05/ Settimana 16 dal 18/04/11 al 24/04/ Settimana 15 dal 11/04/11 al 17/04/ Settimana 14 dal 04/04/11 al 10/04/ Settimana 13 dal 28/03/11 al 03/04/ Settimana 12 dal 21/03/11 al 27/03/ Settimana 11 dal 14/03/11 al 20/03/ Settimana 10 dal 07/03/11 al 13/03/ Settimana 9 dal 28/02/11 al 06/03/ Settimana 8 dal 21/02/11 al 27/02/ Settimana 7 dal 14/02/11 al 20/02/ Settimana 6 dal 07/02/11 al 13/02/ Settimana 5 dal 31/01/11 al 06/02/ Settimana 4 dal 24/01/11 al 30/01/ Settimana 3 dal 17/01/11 al 23/01/ Settimana 2 dal 10/01/11 al 16/01/ Settimana 1 dal 03/01/11 al 09/01/ Settimana 52 dal 27/12/10 al 02/01/ Settimana 51 dal 20/12/10 al 26/12/ Settimana 50 dal 13/12/10 al 19/12/

8 2010 Settimana 49 dal 06/12/10 al 12/12/ Settimana 48 dal 29/11/10 al 05/12/ Settimana 47 dal 22/11/10 al 28/11/ Settimana 46 dal 15/11/10 al 21/11/ Settimana 45 dal 08/11/10 al 14/11/ Settimana 44 dal 01/11/10 al 07/11/ Settimana 43 dal 25/10/10 al 31/10/ Settimana 42 dal 18/10/10 al 24/10/ Settimana 41 dal 11/10/10 al 17/10/ Settimana 40 dal 04/10/10 al 10/10/ Settimana 39 dal 27/09/10 al 03/10/ Settimana 38 dal 20/09/10 al 26/09/ Settimana 37 dal 13/09/10 al 19/09/ Settimana 36 dal 06/09/10 al 12/09/ Settimana 35 dal 30/08/10 al 05/09/ Settimana 34 dal 23/08/10 al 29/08/ Settimana 33 dal 16/08/10 al 22/08/ Settimana 32 dal 09/08/10 al 15/08/ Settimana 31 dal 02/08/10 al 08/08/ Settimana 30 dal 26/07/10 al 01/08/ Settimana 29 dal 19/07/10 al 25/07/ Settimana 28 dal 12/07/10 al 18/07/ Settimana 27 dal 05/07/10 al 11/07/ Settimana 26 dal 01/07/10 al 04/07/ TOT

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based

Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Tematiche tecniche relative ai contratti di Housing/Hosting e Servizi Web-Based Prof. Franco Sirovich Dipartimento di Informatica Università di Torino www.di.unito.it franco.sirovich@di.unito.it 1 Definizioni

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana SOMMARIO INTRODUZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI PANORAMICA FUNZIONI DI ACUT erp AREA ACQUISTI QUALITA DELLA FORNITURA

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

8. Le scelte che determinano impatti sui costi

8. Le scelte che determinano impatti sui costi 8. Le scelte che determinano impatti sui costi 8.1 INTRODUZIONE Per valutare e controllare i costi di una soluzione e-learning è necessario conoscere in maniera approfondita i fattori da cui dipendono

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione?

1. Anagrafica. 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? 2. In quale territorio è situata la sua organizzazione? 1. Anagrafica 1. Qual è la ragione sociale della sua organizzazione? Cooperativa Sociale Comune Consorzio Sociale ASL Azienda Servizi alla persona Organizzazione di volontariato Azienda Speciale Comunità

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Dizionario delle Forniture ICT

Dizionario delle Forniture ICT Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale operativo Dizionario delle Forniture ICT Classe di Fornitura Gestione

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE IL DIRETTORE CENTRALE Visto l articolo 47 comma 1, del decreto legge 24 aprile 2014, n.

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA

INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA INDENNIZZI A FAVORE DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL AUTORITA PER L ENERGIA Per tutelare i clienti che subiscono interruzioni o disservizi nella fornitura di energia elettrica e gas e per incentivare le società

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

D.M. 2 DICEMBRE 2014 entrato in vigore il 06 gennaio 2015

D.M. 2 DICEMBRE 2014 entrato in vigore il 06 gennaio 2015 D.M. 2 DICEMBRE 2014 entrato in vigore il 06 gennaio 2015 (Fonte Ministero Dell'ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) Linee guida, relative alla definizione delle modalità con cui gli operatori

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO REGIONE BASILICATA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA INTEGRATO SERB ECM DELLA REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06)

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Il Part-Time in Poste Italiane

Il Part-Time in Poste Italiane Il Part-Time in Poste Italiane Vademecum Che cos è? Il contratto a tempo parziale è un contratto di lavoro subordinato che prevede una prestazione di lavoro di durata inferiore rispetto alle 36 ore settimanali

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli