HP Business Continuity Services. Un approccio concreto ai servizi e alle infrastrutture di Business Continuity. Fabio Berno BCS Business Manager Italy

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "HP Business Continuity Services. Un approccio concreto ai servizi e alle infrastrutture di Business Continuity. Fabio Berno BCS Business Manager Italy"

Transcript

1 HP Business Continuity Services Un approccio concreto ai servizi e alle infrastrutture di Business Continuity Fabio Berno BCS Business Manager Italy Convegno ABILAB Sicurezza 2003 Roma - 28 Maggio 2003

2 Obiettivo Contribuire al Gruppo di Lavoro ABILAB sulla Business Continuity con un insieme di elementi metodologici e pratici derivanti dall esperienza pluriennale nell analisi, nel progetto e nell implementazione delle infrastrutture di B.C. page 2

3 Contenuti Perchè fare infrastrutture di Business Continuity Eventi di DR Paradigma: Tecnologia Logistica Organizzazione Livelli di servizio, contrattualistica Fase di progettazione e fase di gestione Approcci ed infrastrutture alternativi ed innovativi : Ship-to-site Disaster Tolerance page 3

4 Perchè fare infrastrutture di Business Continuity Perchè NO: costano....vanno gestite...devono funzionare solo quando serve. Si costituiscono su base probabilistica: Quanto business ( ) perde una azienda a fronte di un evento disastroso? Quali sono le probabilità del verificarsi di eventi di tipo Grave Minore? Business Impact Analysis Definizione della Finestra di vulnerabilità (tempo/ ) Tempo critico per il ripristino (RTO, recovery time Objective) Perdita di dati critica per il ripristino (RPO, Recovery Point Objective) page 4

5 Una classificazione degli eventi Eventi gravi 11 Settembre. Incendio Black-Out Air Conditioning Fault Errore umano / dolo Eventi minori Lavori interni / stradali Evacuazione dell edificio Gas polizia, scioperi, picchetti,.. page 5

6 Conseguenze degli eventi Lametàdelle societàche perdono i loro dati critici a seguito di un evento disastroso chiudono subito. 50% + (0,9*50% )= E il 90% di quelle che non chiudono subito, sono fuori dal business entro 2 anni = 50% + 45% = = 95% Twin Towers, attentato del 1993 Source: University of Texas Center for Research on Information Systems page 6

7 Contenuti Perchè fare infrastrutture di Business Continuity Eventi di DR Paradigma: Tecnologia Logistica Organizzazione Livelli di servizio, contrattualistica Fase di progettazione e fase di gestione Approcci ed infrastrutture alternativi ed innovativi : Ship-to-site Disaster Tolerance page 7

8 Paradigma Una infrastruttura di Business Continuity è efficace se e solo se sono presenti contemporaneamente e in modo bilanciato 3 componenti fondamentali: Tecnologia Logistica Organizzazione triangolo del fuoco Aria Calore Combustibile page 8

9 Paradigma - Tecnologia Il più possibile simile a quella di Erogazione dei Servizi nel Sito principale Si compone di: Potenza elaborativa Può essere ridotta ( ~ 60% ) Storage Flessibilità nelle soluzioni Linee TLC Possibilità anche di soluzioni miste o diverse dall Erogazione Replica dati sincrona, asincrona o mista Dimensionate sulla Modalità di replica dei dati Ampliabili su richiesta/attivazione in seguito a un vero DR page 9

10 Paradigma Tecnologia - replica dei dati Soluzione standard Asincrona o Sincrona SITO PRINCIPALE Dati Esercizio Asincrono Distanza senza limiti SINCRONO Distanza max circa 20 KM SITO DI DISASTER RECOVERY Copia remota RPO Asincrono: Sincrono: RTO Asincrono: Sincrono: 30 minuti zero ore 10 minuti 4 ore page 10

11 Paradigma Tecnologia - replica dei dati Soluzione avanzata combinata SITO PRINCIPALE Sito Intermedio Dati Esercizio SINCRONO Distanza max Copia Dati Esercizio SITO DI DISASTER RECOVERY 90% eventi (campus) RPO 0 circa 20 KM Copia Istantanea Copia remota RTO 20/24 ore 10% eventi (geografico) Asincrono Distanza senza limiti RPO 1/2 ora RTO 20/24 ore page 11

12 Paradigma - Logistica Il Sito di Disaster Recovery deve essere: Accessibile Sicuro Mezzi pubblici, strade Postazioni e sale dedicate ai servizi di DR/BC non normalmente utilizzati per altre funzioni come Help Desk, posti x personale, etc. Sorveglianza e reception Sale macchine di Classe A (anti-incendio etc) Sopra il livello stradale (l allagamento è uno dei disastri più probabili ) Presidiato Da operatori, sistemisti e personale logistico Dotato di servizi a supporto Magazzino Mensa Centralino dedicato page 12

13 Paradigma - Organizzazione e Contingency Plan Deve essere parte integrante della strategia aziendale, in accordo con: il management le priorità dei processi di business aziendali i contratti in essere con i fornitori e le società assicuratrici Deve essere semplice da attivare ed eseguire, vanno quindi definiti: Il Crisis Management Team Le soglie e le modalità di attivazione Gli scenari di ripristno conseguenti agli EFFETTI degli eventi disastrosi I team di ripristino (interni e/o con il supporto di fornitori esterni) Le priorità e le sequenze di ripristino, e relativi Checkpoint Le procedure operative e tecniche di ripristino dell erogazione in DR page 13

14 Paradigma - Organizzazione e Contingency Plan E assimilabile alle procedure di abbandono degli aeromobili e delle imbarcazioni: Semplice Veloce Comprensibile Da spiegare all inizio del viaggio Da collaudare..a prova di CEO e di operatore neoassunto.. page 14

15 Paradigma - Organizzazione e Audit Gli Auditor....NON sono i nemici della Business Continuity!! SONO una (la) risorsa fondamentale di supporto alla Business Continuity Rivedono il Contingency Plan Supervisionano il Sito di DR Partecipano e contribuiscono ai collaudi Identificano I buchi di sicurezza nel Piano: Tombini Accessi al Sito di DR ed ai sistemi HW Sicurezza e isolamento delle LAN e delle WAN Procedure di chiamata inefficaci Sono funzionali all efficacia del Recovery page 15

16 Contenuti Perchè fare infrastrutture di Business Continuity Eventi di DR Paradigma: Tecnologia Logistica Organizzazione Livelli di servizio, contrattualistica Fase di progettazione e fase di gestione Approcci ed infrastrutture alternativi ed innovativi : Ship-to-site Disaster Tolerance page 16

17 Livelli di servizio vs. - - Disaster Tolerant Services minuti minuti + Business Recovery Services ore ore Backup & Recovery Services giorni giorni Business Continuity Consulting Valuta & Determina RPO (Recovery Point Objective dati persi RTO Recovery Point Objective tempo di ripristino) page 17

18 Contrattualistica - 1 Un DR Service provider deve poter fornire (e contrattualizzare) : Durante il progetto realizzativo: Supporto alla definizione dei requisiti Supporto alla realizzazione dell infrastruttura ed alla delibera finale Documentazione dell infrastruttura e del progetto secondo metodologie standard Durante la normale gestione: Assistenza operativa remota (reboot, shutdown, patch.) Monitoraggio della replica dati on-line e/o del restore remoto Ritiro giornaliero dei backup e restore, Tape storage Disponibilità e supporto per I collaudi (anche nelle giornate non lavorative) Esperienze e metodologie consolidate (EMEA Worldwide) Disponibilità a modifiche del contratto e dell infrastruttura(change Management) page 18

19 Contrattualistica - 2 Un DR Service provider deve poter fornire (e contrattualizzare): In caso di attivazione del Disaster Recovery: Accesso ai locali nei tempi concordati Disponibilità contrattuale delle postazioni di lavoro anche in caso di concomitannza Supporto al ripristino Personale logistico, Sistemisti Service Manager per eventuali escalation Flessibilità per estensioni Di orari, di servizi page 19

20 Contenuti Perchè fare infrastrutture di Business Continuity Eventi di DR Paradigma: Tecnologia Logistica Organizzazione Livelli di servizio, contrattualistica Fase di progettazione e fase di gestione Approcci ed infrastrutture alternativi ed innovativi : Ship-to-site Disaster Tolerance page 20

21 Fasi di progetto Preliminare Analisi infrastruttura erogazione Consolidamento erogazione Consolidamento processi di Business Definizione requisiti di recovery (tempo, dati, ) Definizione scenari di recovery: Evento Effetto Comportamento Transizione e implementazione Collaudi parziali Documentazione Contingency Plan Procedure organizzative Procedure operative e tecniche di ripristino Collaudo finale e delibera dell infrastruttura Valore AGGIUNTO page 21

22 Fase di gestione Gestione day-by-day Change management (HW, SW, procedure.) Major changes Collaudi Periodici Meglio 1 annuale ben fatto che 2 frettolosi Meglio 2 annuali ben fatti Tape backup Doppie e triple copie, Daily restore Daily test Aggiornamento del Contingency Plan Procedure operative e tecniche Numeri di telefono page 22

23 Contenuti Perchè fare infrastrutture di Business Continuity Eventi di DR Paradigma: Tecnologia Logistica Organizzazione Livelli di servizio, contrattualistica Fase di progettazione e fase di gestione Approcci ed infrastrutture alternativi ed innovativi : Ship-to-site Disaster Tolerance page 23

24 Servizi innovativi: Disaster Tolerant Services analyze BC assessment BC plan audit BC workshop Risk assessment BIA metrics design BC strategy definition BC design RTO: ~0 RPO: ~0 RTO: 1 to 8 hrs RPO: <1 hr disaster tolerant services business application middleware database OS evolve BC program management RTO: 8 to 72hrs RPO: <24hrs RTO: >72hrs RPO: >24hrs business recovery services backup/ recovery services system storage network facilities build/ integrate BC implementation BC plan development strategy manage solutions BC program management page 24

25 Servizi innovativi: Ship-to-Site Services HW consegnato e configurato direttamente presso il sito di Recovery (HP o del cliente) entro 24 ore dall evento disastroso. La configurazione viene curata direttamente da consulenti e specialisti L HW è condiviso a livello EMEA in 4 magazzini ( hub ) prezzi convenienti per i clienti del Servizio Livello di servizio contrattualizzato Servizio disponibile 24x365 Possibilità di centro mobile di DR page 25

26 HP : Portafoglio completo di servizi Business Continuity Business Continuity Consulting Business Continuity Plan Audit Business Continuity Workshop Business Continuity Assessment Risk Assessment Business Impact Analysis Business Continuity Strategy Definition Business Continuity Design & Implementation - Disaster Tolerant Module - Business Recovery Module - Backup & Recovery Module Business Continuity Plan Development Business Continuity Program Management - Rehearsal Management Module - Plan Maintenance Module - Training Module Disaster Tolerant Services BC Design & Implementation -Disaster Tolerant Module - Data Replication Solution Service - MetroCluster Service - Continental Clusters Implementation Service Disaster Tolerant Management Service Facility & Site Services Business Recovery Services Business Recovery Services for the Data Center - BRS Core -Recovery Center - BRS Core -Ship-to-Site - BRS Core -Mobile Recovery Center - Relocation Recovery - Electronic Vaulting Business Recovery Services for the Office - Office Recovery Backup & Recovery Services Backup & Recovery Solution Service Recover-All Service Accidental Damage Protection page 26

27 Italian BCS Services business continuity consulting business impact assessment YES (EMEA ) recovery readiness assessment YES (EMEA ) business continuity workshop YES (EMEA ) business continuity audit/risk analysis YES business impact analysis YES business continuity plan YES office recovery centres ship to site services RecoverAll - priority hardware repair & replacement IT systems & storage recovery ITALIAN HP DR CENTER [MILAN Bicocca ] 130+ Workplaces 500 sq. mt Computer Rooms Backup & Recovery / Business recovery services Dedicated PBX REUTERS XTRA3000 KOBRA Financial Info. Services available Multi-vendor systems support/recovery professionals Full testing capabilities Tape transport, restore, management & Vaulting Full LAN/WAN secure connections YES (from Milan & EMEA ) YES YES (on-demand projects) 24 h Armed surveillance, canteen, IN -OUT services, photocopiers, fax continuous computing services HP - high availability / disaster tolerance YES (on-demand projects) managed continuity services YES page 27

28 Some current Italian customer references Client RTO Computer Room Financial Foreign Bank Financial Foreign Bank Financial Foreign Bank Manuf Italian WWL Pharma Italian Ital.Financial Istit. (current) Ital. Financial Istit. ( ) Entertainment Foreign WWL TLC Foreign Financial Foreign Insurance Foreign Logistics Foreign Food Foreign WWL HW Hosting Reuters XTRA 3000 BCRS Consultancy & Contingency Planning 24 h Shared 20 shared Dedicated AS/400 5 Yes 4 h Dedicated 96 shared Dedicated Yes 24 h Shared 45 shared Ded+Shared NT Yes Workplaces Ship-to- Site 24 h No No Dedicated SUN Yes Yes (500 km) 48 h Shared 10 shared Shared Yes 4 h 4 h Dedicated (300 sq. mt) 17 dedicated 30 dedicated Dedicated Dedicated Alpha, AIX, Os/390, EMC, STK 48 h Shared 10 shared Shared Yes continuos Shared no Shared Yes own Shared no Own 24 h Shared 20 shared Dedicated Yes Yes (Milan) Continuos Shared 60 shared Dedicated+shared Yes 24 h Shared 10 shared Shared Yes page 28

29 Worldwide references more than 5,000 disasters successfully handled since 1984 over 12,000 customers worldwide one of only two global business continuity service vendors in the industry over 50 recovery facilities located across 36 countries wide range of multi-vendor recovery systems - NT, Windows UNIX - HP, Sun, IBM - NonStop Servers - AS/400, iseries - MPE and OpenVMS expert consultants in: - business continuity consulting - disaster-tolerant design and implementation - facility & site services page 29

30 HP Business Continuity Services: size, stability, and global presence HP recovery facilities (includes hubs, satellites, data, and office facilities) HP is uniquely positioned in the business continuity market as one of only two global vendors to be able to offer business recovery services worldwide -IDC page 30

31

32 BACKUP SLIDES

33 NEW - Disaster Tolerant Services - Roadmap Phase 1 April 2003 Phase 2 June 2003 Phase 3 End 2003 NSS Product Announcements EVA Continuous Access Multi-Site DT Disaster Tolerant Management Services EVA attach to NDA Services Announcement Disaster Tolerant Management Services EVA CASA Multi-Site XP MetroClusters EMC OpenView Mgt. Platform Note: existing services for HSG80 DRM and OpenVMS DT page 33

34 NEW - Ship to Site services replacement configuration delivered to your recovery centre site or HP DR Centers HP business recovery consultants will install and commission your IT recovery configuration equipment and consultants available 24 hours a day, 365 days a year fast response time configurations can also be located in a mobile computer room environment with UPS and back-up generator page 34

35 Launch Details new BC Services portfolio Launch Date March 31 st - New External Web Site April 15 th - Continuous Access EVA launch by NSS with highlights on HP Disaster Tolerant Services June Storage Services Launch with highlights on Disaster Tolerant Management Services External Web Site page 35

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti,

Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti, Data Center ELMEC Il Data Center è al centro di ogni strategia IT. È una strategia complessa, decisa da esigenze di spazio fisico, dati, limiti delle reti, alimentazione e condizionamento. Con il nuovo

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET Internet una finestra sul mondo... Un azienda moderna non puo negarsi ad Internet, ma.. Per attivare un reale business con transazioni commerciali via Internet

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Release Management Obiettivi Obiettivo del Release Management è di raggiungere una visione d insieme del cambiamento nei servizi IT e accertarsi che tutti gli aspetti di una release (tecnici e non) siano

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Agenzia per l'italia Digitale I SERVIZI MINIMI ESSENZIALI PER L ADOZIONE DELLE SOLUZIONI DI DISASTER RECOVERY, IN LINEA CON L ART.

Agenzia per l'italia Digitale I SERVIZI MINIMI ESSENZIALI PER L ADOZIONE DELLE SOLUZIONI DI DISASTER RECOVERY, IN LINEA CON L ART. Agenzia per l'italia Digitale I SERVIZI MINIMI ESSENZIALI PER L ADOZIONE DELLE SOLUZIONI DI DISASTER RECOVERY, IN LINEA CON L ART. 50 BIS DEL CAD VERSIONE 2.4 DEL 30/07/2012 SOMMARIO 1. Introduzione 2

Dettagli

1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT

1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT Via Turati 4/3, 16128 Genova Tel. 348/4103643 Fax 010/8932429 ITIL (Information Technology Infrastructure Library) 1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT In un mercato in cui il successo delle aziende è

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM ARGOMENTI TRATTATI Il livello elevato Il disastro più diffuso e più probabile L'esempio da 10 miliardi di dollari per

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Milano 23 novembre 2011

Milano 23 novembre 2011 ORBIT - Open Day Milano 23 novembre 2011 Carlo Loveri Agenda 14.30 Benvenuto 14.45 Business Continuity & Disaster Recovery Management: Cenni; Standards di riferimento; Best practices. Carlo Loveri CEO

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence Lo Stard UCIP e le competenze per la Business Intelligence Competenze per l innovazione digitale Roberto Ferreri r.ferreri@aicanet.it Genova, 20 maggio 2008 0 AICA per lo sviluppo delle competenze digitali

Dettagli

C URR I C U L U M V I T A E

C URR I C U L U M V I T A E C URR I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Ercole Colonese Indirizzo Via Carlo Cattaneo 15, 00185 Roma Telefono (+39) 338 7248417 E-mail ercole@colonese.it (personale) Sito web www.colonese.it

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

numerazione potrebbe differire nella versione finale.

numerazione potrebbe differire nella versione finale. e atteso entro il 2011, è quello che assorbirà lo standard BS 25999-2 in uno standard internazionale, dando così notevole ulteriore impulso alla certificazione della CO. 3.6.1 Gli standard ISO 22399 e

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Best practice per il Service Mgmt

Best practice per il Service Mgmt Best practice per il Service Mgmt IBM e il nuovo ITIL v3 Claudio Valant IT Strategy & Architecture Consultant IBM Global Technology Services IBM Governance and Risk Agenda Introduzione ad ITIL V3 Il ruolo

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL DISASTER RECOVERY DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

LINEE GUIDA PER IL DISASTER RECOVERY DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LINEE GUIDA PER IL DISASTER RECOVERY DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ai sensi del c. 3, lettera b) dell art. 50bis del Codice dell Amministrazione Digitale Aggiornamento 2013 1 Sommario GUIDA ALLA LETTURA...

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA Prova Finale GESTIONE DELLA TRANSIZIONE SECONDO LO STANDARD ITIL ITIL SERVICE TRANSITION

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

La storia di I.NET. Da Gennaio 2008 I.NET S.p.A. diventa. BT Italia focalizzata ad indirizzare i bisogni ICT del mercato Business italiano

La storia di I.NET. Da Gennaio 2008 I.NET S.p.A. diventa. BT Italia focalizzata ad indirizzare i bisogni ICT del mercato Business italiano Company Overview La storia di I.NET 1994 2007 +14% Revenues,, +34% Margins 2008 Da Gennaio 2008 I.NET S.p.A. diventa una Business Unit di BT Italia focalizzata ad indirizzare i bisogni ICT del mercato

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

piano strategico triennale per l IT

piano strategico triennale per l IT Direzione Centrale Organizzazione Digitale piano strategico triennale per l IT INDICE o Premessa 5 o Strategia IT 9 o Sintesi Direzionale 11 o Demand Strategy 13 o INAIL 2016: la visione di business 14

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti Alessandro Bruni CIO at Baglioni Hotels Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business" 8/ 2/2011 Il gruppo Baglioni Hotels

Dettagli

Chi siamo. SIA Milano, 11 Giugno 2015 2

Chi siamo. SIA Milano, 11 Giugno 2015 2 Prevenzione dei rischi software in ambito finanziario. L esperienza del Gruppo SIA Armando Bolzoni, direttore Software Factory SIA SpA SIA Chi siamo SIA è leader europeo nella progettazione, realizzazione

Dettagli