Il presente volume viene pubblicato con licenza Creative Commons - Attribuzione 3.0 Italia (CCBY 3.0 IT)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il presente volume viene pubblicato con licenza Creative Commons - Attribuzione 3.0 Italia (CCBY 3.0 IT)"

Transcript

1

2 Il presente volume viene pubblicato con licenza Creative Commons - Attribuzione 3.0 Italia (CCBY 3.0 IT) Tu sei libero di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare quest opera, di modificare quest opera, di usare quest opera per fini commerciali alle seguenti condizioni: Attribuzione Devi attribuire la paternità dell opera nei modi indicati dall autore o da chi ti ha dato l opera in licenza e in modo tale da non suggerire che essi avallino te o il modo in cui tu usi l opera. Prendendo atto che: Rinuncia E possibile rinunciare a qualunque delle condizioni sopra descritte se ottieni l autorizzazione dal detentore dei diritti. Pubblico Dominio Nel caso in cui l opera o qualunque delle sue componenti siano nel pubblico dominio secondo la legge vigente, tale condizione non è in alcun modo modificata dalla licenza. Altri Diritti La licenza non ha effetto in nessun modo sui seguenti diritti: Le eccezioni, libere utilizzazioni e le altre utilizzazioni consentite dalla legge sul diritto d autore; I diritti morali dell autore; Diritti che altre persone possono avere sia sull opera stessa che su come l opera viene utilizzata, come il diritto all immagine o alla tutela dei dati personali. Nota Ogni volta che usi o distribuisci quest opera, devi farlo secondo i termini di questa licenza, che va comunicata con chiarezza. Questo è un riassunto in linguaggio accessibile a tutti del Codice Legale (la licenza integrale) è online all indirizzo Internet CopyRight 2015 NEXTVALUE All Rights Reserved.Reproduction and distribution of this publication in any form without prior written permission is forbidden. The information contained herein has been obtained from sources believed to be reliable. NEXTVALUE disclaims all warranties as to the accuracy, completeness or adequacy of such information. Although NEXTVALUE s research may discuss legal issues related to the information technology business, NEXTVALUE does not provide legal advice or services and its research should not be construed or used as such. NEXTVALUE

3 SOMMARIO PREMESSA Premessa Unisys Consumatori al posto di lavoro 5 7 CAPITOLO 1 Definizione e ambiti del Workspace as a Service I diversi aspetti del Workspace as a Service Caso 1: Flessibilità e capacità di recovery tramite l outsourcing del data center CAPITOLO 2 Workspace as a service: il panorama italiano Introdurre un paradigma WaaS Opportunità ed ostacoli La situazione degli investimenti Ruoli e competenze Conclusioni L importanza di un approccio globale alla Waas trasformation Caso 2: dinamicità e riduzione dei costi operativi CAPITOLO 3 What s next 34

4 INDICE Indice delle Figure e Tabelle CAPITOLO 1 Schema 1 Da un modello incentrato sul dispositivo ad un modello incentrato sull utente 10 Tabella 1 Principali ambiti di applicazione di un sistema WaaS aziendale 11 Video 1 Nelsonhall in merito alla Desktop Virtualisation 15 Capitolo 2 Matrice Priorità di Investimento nei prossimi 12 mesi 16 Figura 1 Ragioni per introdurre un nuovo paradigma relativo al Workspace in azienda 17 Figura 2 Principali esigenze dell impresa in ambito WaaS 18 Figura 3 Situazione attuale delle iniziative WaaS in azienda 19 Figura 4 Principali tecnologie e iniziative adottate o previste in ambito WaaS dall azienda 19 Figura 5 Elementi che rendono di successo un progetto WaaS in azienda 20 Figura 6 Ostacoli al successo di un progetto WaaS in azienda 22 Figura 7 Importanza assegnata alle Opportunità che derivano da un progetto WaaS 22 Figura 8 Percentuali dell investimento in progetti WaaS sul Budget IT Esterno 23 Figura 9 Dimensione economica dell investimento WaaS nel 2014 e nel Figura 10 Presenza in azienda di competenze adeguate per affrontare la trasformazione WaaS 26 Figura 11 Ambito di riferimento del progetto WaaS complessivo o del pilot 26 Figura 12 Ruolo del CIO nel progetto WaaS 27 Figura 13 Il 2015 è l anno dei progetti WaaS? 28 Schema 2 Piramide di applicazione paradigma Workspace as a Service in azienda 29 Video 2 Boost User Productivity 30

5 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE Prefazione Unisys CUSTOM INSIGHTS 2015 Marco Mancuso Hybrid Enterprise & Security Portfolio Leader Unisys Italia Il mondo dell end-user computing sta cambiando, innovandosi nel modo in cui ciascuno di noi vive e lavora. Sempre di più le aziende clienti ci chiedono, attraverso le nostre tecnologie e quelle dei nostri partner, come realizzare esperienze e situazioni di lavoro confortevoli ma altamente produttive per i propri dipendenti. L approccio di Unisys e dei suoi partner, incentrato sulla persona e quindi vicino al suo stile di vita, permette di intraprendere un percorso di cambiamento verso l adozione del workspace digitale. La trasformazione del tradizionale posto di lavoro faciliterà l enterprise social networking, il crowdsourcing, le enterprise mobile apps, la semplificazione nella condivisione di dati e conoscenza, integrandosi così con abitudini e stili di vita quotidiani per diventare workspace as a service. Questo importante cambiamento potrebbe presentare ostacoli, superabili solo con un forte impegno del Top Management nel voler rendere l azienda più dinamica e più efficace. La trasformazione richiede inoltre specifiche competenze di sicurezza e compliance per non creare aree di rischio in questi ambiti. In questo Insight di NEXTVALUE, emerge evidente l inevitabile processo di innovazione del workspace e dell end-user computing più in generale, fornendo agli IT Manager, spunti importanti per rendere le proprie aziende più competitive in un contesto di lavoro più facilmente ed efficacemente orientato agli 5

6 COSTUM INSIGHTS 2015 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE obiettivi strategici aziendali. Ringrazio NEXTVALUE per il pregevole lavoro qui presentato, nell auspicio che contribuisca ad amplificare le iniziative di trasformazione del posto di lavoro. 6

7 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE PREMESSA Consumatori al posto di lavoro CUSTOM INSIGHTS 2015 Alfredo Gatti Managing Partner NEXTVALUE Siamo tutti un po più consumatori anche quando siamo al lavoro. Non smettiamo mai di esserlo e sempre più vorremmo che il nostro posto di lavoro facesse sempre più parte di un unico e più ampio stile di vita, per cui la scelta degli stessi strumenti di computing fosse determinata in misura maggiore dall accrescere la nostra efficienza e dal produrre situazioni ed esperienze più confortevoli e piacevoli. I leader dell IT hanno oggi una formidabile opportunità di contribuire a migliorare il business creando un ambiente di lavoro più flessibile, che viene incontro alle esigenze del collaboratore-consumatore. Certamente la complessità è enorme: il posto di lavoro di oggi è fatto da una miriade di strumenti, l organizzazione del lavoro prevede collaboratori ovunque, la forza lavoro è attiva e più social, ciascuno di noi deve poter accedere con la stessa facilità a risorse e competenze interne ed esterne alla propria organizzazione. Il workspace digitale porta vantaggi molto significativi al collaboratoreconsumatore. Anzitutto offre la possibilità di esplorare nuovi stili e modalità, come il crowdsourcing, il social networking, il job sharing, l immediata condivisione di informazione, ecc.; in altre parole consente di migliorare la produttività, il coinvolgimento individuale, la flessibilità della forza lavoro, di accumulare, condividere e riutilizzare esperienza. Ma il nocciolo della questione è che 7

8 COSTUM INSIGHTS 2015 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE si può trarre un maggior ritorno, un ROI più chiaro, dall investimento nelle tecnologie, migliorare la condivisione di best practice, attrarre i migliori talenti. A distanza di un anno dal nostro Insight sulla situazione dell end-user computing in Italia e sulle sue prospettive di sviluppo nelle principali imprese, promosso da Unisys e dai suoi partner, ritorniamo oggi sull argomento, sempre grazie al nostro business partner. Il tradizionale gap tra il computing in ambiente di lavoro e nella vita privata trae ragione da fattori culturali, di sicurezza e di compliance. Tuttavia, alla luce di tanti fatti nuovi, come l evoluzione del Bring Your Own Device o dello sviluppo di App in ambiente business, la situazione va rivista ed è proprio quello che ci accingiamo a fare in questo Insight, grazie anche all apporto di esperienze e di casi di successo di clienti di Unisys. Grazie di nuovo al nostro business partner e a tutti voi per l attenzione che, come sempre, ci riservate. Buon lavoro, 8

9 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE CAPITOLO 1 Definizione e ambiti del Workspace as a Service CUSTOM INSIGHTS 2015 L avvento di Internet e di nuove tecnologie, ha modificato e, sta modificando, in maniera sempre più pervasiva la vita privata e lavorativa di ogni individuo. Ogni persona è spesso abituata a vivere, in uno stato di connessione permanente e continua availability delle proprie informazioni o documenti, tramite l utilizzo di dispositivi mobili e piattaforme cloud. Inoltre, numerosi store virtuali mettono a disposizione migliaia di applicazioni istantaneamente e con semplicità su più device, semplificando e ampliando il rapporto quotidiano tra software e utente. Un dipendente millenial si aspetta quindi di poter replicare lo stesso tipo di user experience presente nella sua vita privata anche nella propria vita lavorativa: accesso istantaneo alle risorse aziendali su dispositivi multipli, spesso anche non di proprietà dell azienda, un ambiente di lavoro semplice ed intuitivo e la possibilità di lavorare con comodità in qualsiasi luogo e orario. Si è quindi modificato il tradizionale concetto di workspace, inteso come luogo in cui le persone svolgono il proprio lavoro, in il lavoro che si reca dalle persone, su un numero crescente di dispositivi, sotto forma di patrimonio di applicazioni, servizi e dati, in qualsiasi luogo ed orario: nasce il Workspace as a Service (WaaS). Per i responsabili IT le complessità ed i rischi sono cresciuti in maniera esponenziale. Un esempio può essere denotato dalla necessità di venire incontro alle nuove esigenze dei propri end user, che richiedono di poter accedere, modificare e condividere i propri file in mobilità e su più dispositivi, la cui proliferazione può facilmente esporre l azienda a problemi di sicurezza e compliance. Al contempo, la mancata adozione di strumenti di condivisione (File Sync&Share) può portare gli utenti ad adottare soluzioni alternative in autonomia, come ad esempio l utilizzo di piattaforme cloud di tipo consumer, con conseguenti rischi ancora maggiori legati all esposizione del patrimonio intellettuale. Anche i confini aziendali tendono a diventare più sfumati : non è raro che nelle aziende multinazionali numerosi contractors lavorino insieme a consulenti esterni, oltre che ai dipendenti a tempo indeterminato, ampliando così sempre di più l ampiezza del network aziendale. Le aziende del nuovo millennio tendono ad essere organizzate in maniera più agile e flessibile rispetto al passato e, di conseguenza, la funzione IT deve seguire l evoluzione delle persone che compongono l azienda, non rimanere ancorata ad una visione legata al singolo dispositivo, che da un semplice desktop si è ormai trasformato in un ampio portafoglio di device differenti. Come per tutti i cambiamenti, a derivarne non sono però solo problemi 9

10 COSTUM INSIGHTS 2015 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE e complessità ma anche notevoli opportunità: dall incremento di produttività dei propri lavoratori, dovuto alla possibilità di avere accesso al proprio pacchetto di servizi, applicazioni e informazioni in mobilità, al ROI derivante da un abbattimento dei costi di gestione a, paradossalmente, un possibile aumento della sicurezza e della compliance. Questo è possibile soltanto grazie all implementazione di un sistema infrastrutturale di Waas adeguato tramite un approccio olistico alla trasformazione aziendale, che comprenda tecnologia, organizzazione e cultura. Ciò che risulta ormai evidente è che la semplice introduzione di policy o restrizioni all utilizzo di determinati dispositivi o software non è sufficiente, mentre sembra ormai necessario prendere in considerazione l introduzione di una strategia a lungo termine che comprenda la realizzazione della piena mobilità aziendale e contemperi la sicurezza con la creazione di un workspace flessibile e user-friendly. SCHEMA 1 DA UN MODELLO INCENTRATO SUL DISPOSITIVO AD UN MODELLO INCENTRATO SULL UTENTE 10 Fonte: NEXTVALUE Febbraio 2015

11 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE I diversi aspetti del Workspace as a Service Un posto di lavoro flessibile e dinamico viene reso possibile grazie agli avanzamenti tecnologici dell ultimo decennio: grazie allo sviluppo di nuovi dispositivi oltre il classico desktop, dal laptop fino allo smartphone di ultima generazione, è nata la possibilità di virtualizzare e rendere quindi immateriale l intero patrimonio di informazioni ed applicazioni che ogni utente sviluppa durante la propria vita lavorativa. Per incontrare le diverse esigenze e peculiarità di un azienda, anche le possibilità di applicazione di sistemi WaaS sono molteplici, dal profile virtualisation al VDI [Tabella 1]. Le diverse opzioni tecnologiche possono essere calate in casi pratici di applicazione per meglio comprendere la loro funzionalità in ambito aziendale. Mobility e BYOD Non è difficile accorgersi come l utilizzo di tablet e smartphone sia ormai per molti aspetti pervasivo nella vita quotidiana di molte persone. Al lavoro, CUSTOM INSIGHTS 2015 TABELLA 1 PRINCIPALI AMBITI DI APPLICAZIONE DI UN SISTEMA WAAS AZIENDALE Tipologia Caratteristiche Opportunità e limiti Profile Virtualisation Permette agli utenti di muoversi tra diversi desktop, con la possibilità di portare ovunque con sé le proprie impostazioni e preferenze Utile in ambienti di lavoro dove pratica comune è l hot-desking, la condivisione della scrivania con altri utenti dello stesso ufficio. Una limitazione è data dal fatto che ogni utente può avere accesso solo alle specifiche applicazioni installate su ogni dispositivo fisso. Per questo motivo, generalmente soluzioni di profile virtualisation vengono sviluppate in comune con altre tipologie di virtualizzazione Application Virtualisation (AV) Consiste nella decuplicazione delle applicazioni a partire da immagini del desktop, consentendo ad ogni applicazione di funzionare in isolamento rispetto alle altre. L AV permette di eliminare problemi di compatibilità, come consentire ad una applicazione di operare su versioni più o meno recenti di un determinato sistema operativo. Viene spesso utilizzato per semplificare il deployment delle applicazioni. Può essere suddiviso in due diverse opzioni: Streamed app virtualisation: ogni applicazione opera in streaming all interno di un sandbox situato sul desktop, isolato dalla altre applicazioni, dal registro di sistema e dal sistema operativo stesso; Permette alla funzione IT di distribuire rapidamente e gestire e aggiornare con facilità le applicazioni, al contempo offrendo a tutti gli utenti un accesso sicuro e affidabile al proprio ambiente di lavoro. L opzione di Streamed app virtualisation funziona molto bene in caso all utente non sia possibile connettersi alla rete aziendale, ma non consente di avere accesso alle applicazioni Windows da un dispositivo non- Windows. 11

12 COSTUM INSIGHTS 2015 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE Session virtualisation: le applicazioni sono installate in un server su un data center, e permette ad utenti multipli di connettersi tramite remote protocol. Sessioni multiple possono connettersi simultaneamente ad una singola applicazione, ed ogni utente dispone del proprio storage allocation sul network aziendale per i file creati- Altri opzioni disponibili sono l offerta in streaming delle applicazioni sul server o direttamente ospitate sul dispositivo dell utente. Al contrario, l opzione Session Virtualisation può essere utilizzata con desktop tradizionali, virtuali e dispositivi non-windows, ma dipende dalla presenza di una rete aziendale affidabile e a bassa latenza. 12 Visual Desktop Infrastructure (VDI) Astrae completamente il software dall hardware di un computer, sia desktop sia laptop. Consiste di gestire separatamente l hardware dal sistema operativo, dalla applicazioni e dalle impostazioni utente, permettendo di ridurre l eccedenza dei dati, il carico di lavoro ed i processi operativi. Server-based: consiste nel fornire agli utenti, tramite hosted desktop condivisi, un esperienze di ambiente di lavoro completa al minor costo possibile, creando diverse sessioni utente multiple che operano sullo stesso server Windows. Un altra tipologia, il dedicated desktop permette di creare una vera e propria macchina virtuale ospitato su un server remoto, su cui possono essere ospitati in simultanea centinaia di desktop virtuali. Il modello pooled desktop consiste nell utilizzare un immagine virtuale condivisa da tutti gli utenti, mentre tutti i cambiamenti gestiti da ogni utente vengono solo temporaneamente salvati sul server. Il modello streamed desktop consiste invece in un immagine dell ambiente di lavoro fornita in streaming da un server al dispositivo dell utente per l esecuzione locale. Il VDI può ridurre significativamente i costi operativi, eliminando attività tipicamente caratterizzate da un notevole carico di lavoro, come la manutenzione sul sito. Permette inoltre la semplificazione di altre operazioni, come la distribuzione di nuovo software, mentre la centralizzazione dei dati e delle applicazioni consente di incrementare sicurezza e conformità ai regolamenti, e di semplificare le attività di back up e recovery management in caso di imprevisti. E possibile anche ridurre i costi energetici in casi di VDI server based, dal momento che l utente necessita soltanto di potenza sufficiente a inviare e ricevere dati relativi alla tastiera, allo schermo e al mouse. L opzione di dedicated desktop permette invece agli utenti di personalizzare la configurazione e installare liberamente applicazioni, ma talvolta alcune periferiche locali possono non operare correttamente. Inoltre, come nel caso dell AV, il VDI server-based necessita di una connessione permanente, affidabile e a bassa latenza, e non è quindi particolarmente adatto per utenti che non possono accedere alla rete aziendale. Il modello pooled raggiunge la sua massima efficienza in un ambiente service desk quandotutti gli utenti necessitano delle medesime applicazioni, mentre nel caso del modello streamed desktop è invece solitamente necessaria la presenza di un supervisore per installarlo sul desktop. Fonte: NEXTVALUE Unisys Corporation Febbraio 2015

13 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE gli utenti finali si aspettano di poter disporre della stessa dinamicità e flessibilità di utilizzo che sperimentano a casa con i propri dispositivi personali, o addirittura di poter utilizzare gli stessi anche durante la vita lavorativa. Le tecnologie di Session virtualisation sono utili per permettere la compatibilità tra le applicazioni desktop ed eventuali dispositivi mobili non-windows, mentre forme di Pool VDI consentono di accedere ad applicazioni Windows anche da remoto. La soluzione VDI può però risultare molto costosa, poiché necessita di una virtual machine (VM) per ogni utente finale. Disaster recovery del desktop Occuparsi di disaster recovery non significa solo prendere precauzioni in caso di imprevisti al data center, ma anche in caso l utente non sia in grado di recarsi in ufficio. Tramite tecnologie di VDI, gli end user sono in grado di accedere al proprio desktop in qualsiasi luogo da diversi dispositivi. Dinamiche di Pooled e Dedicated desktop possono essere utilizzate per la recovery del desktop: essendo le sue immagini virtuali salvate in data center esterno, è possibile effettuare il backup e recuperare le informazioni in un altro data center. Sicurezza Il valore della proprietà intellettuale delle aziende presenti su milioni di dispositivi desktop o laptop è davvero difficile da quantificare. La perdita o il danneggiamento di uno di questi dispositivi può trasformarsi in una considerevole perdita di dati per le organizzazioni coinvolte. Inoltre, dipendenti insoddisfatti possono anche sfruttare tali informazioni a scapito dell azienda. Tecnologie di virtualizzazione del desktop a partire da un data center permettono di garantire ulteriore sicurezza: quando il contratto di un dipendente a tempo determinato giunge a termine, un ambiente virtuale può facilmente esser reso inaccessibile, mentre in caso di VDI Server based le informazioni non possono essere facilmente trasferite su una memoria USB.Come dimostrato dagli approcci presenti nella tabella, ogni azienda può scegliere tra una vasta gamma di soluzioni per virtualizzazione del proprio ambiente di lavoro. Da un punto di vista pratico, non esiste in realtà una soluzione che possa definirsi universalmente corretta, o un approccio vincente rispetto agli altri, piuttosto, per ogni singolo caso di applicazione è necessario analizzare quale opzione, o insieme di opzioni, sia più appropriata per una determinata organizzazione. Per giungere a tale decisione è necessario prendere in considerazione diverse variabili, come i costi del capitale, i costi operativi, la velocità della rete, la sicurezza aziendale o le necessità degli utenti, ed armonizzarle in un unica strategia di azione integrata. Per un approfondimento riguardo i trend di desktop virtualisation e sul perché molte organizzazioni stanno valutando di adottare questa tecnologia è possibile ascoltare il punto di vista di NelsonHall [Video 1]. CUSTOM INSIGHTS

14 COSTUM INSIGHTS 2015 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE VIDEO 1 NELSONHALL IN MERITO ALLA DESKTOP VIRTUALISATION Fonte: 204 Unisys Corporation. All rights reserved. 14

15 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE Caso 1: Flessibilità e capacità di recovery tramite l outsourcing del data center De Beers, azienda leader nel settore della ricerca, estrazione e vendita di diamanti con numerosi location internazionali, tra cui Regno Unito, Canada, Sud Africa e Namibia individua durante una fase di risk assessment la presenza di alcuni problemi di continuità all interno del sistema IT aziendale. CUSTOM INSIGHTS 2015 La necessità L obiettivo primario consiste nel rendere l infrastruttura IT aziendale più flessibile ed aggiornata, migliorando le capacità di disaster recovery e massimizzando il valore degli investimenti tecnologici. L opzione di ousourcing dei dati viene introdotta come policy aziendale per ridurre le complessità della gestione in proprio dell ambiente IT. Il processo Le componenti IT vengono trasferite in outsourcing a due data center di Unisys, dove tramite processi di virtualizzazione e consolidamento dei dati viene creato un ambiente efficiente e facilmente gestibile per le principali applicazioni aziendali, le quali sono a loro volta ospitate su due server in ogni data center. La soluzione Oltre al servizio di outsourcing, Unisys sviluppa un infrastruttura ridondata per l archiviazione dei dati, con dual mirroring e archiviazione dei dati in tempo reale, per ridurre drasticamente il rischio che un interruzione possa compromettere lo svolgimento di operazioni critiche. In aggiunta, vengono introdotti un pacchetto di servizi di supporto agli utenti finali in lingua locale (come supporto hardware e software via telefono o , diagnostica, manutenzione e riparazione da remoto) per semplificare e ridurre i costi di gestione dei problemi, garantendo anche un supporto immediato all utente. 15 I risultati Tramite l outsourcing di gran parte delle operazioni IT, De Beers ha scoperto di poter distribuire nuove applicazioni ai propri utenti in molto meno tempo: infatti, un applicazione di business intelligence è stata distribuita sul server in quattro settimane, un tempo decisamente inferiore a quello di gestione tramite personale e risorse interne. In generale, i servizi di Unisys hanno permesso all azienda di incrementare la sicurezza di svolgimento delle attività, potenziando le capacità di recovery, aumentando la flessibilità del sistema infrastrutturale e diminuendo il grado di complessità all interno dell organizzazione.

16 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE CAPITOLO 2 Workspace as a service: il panorama italiano Dopo aver considerato le principali funzioni e caratteristiche del Workspace as a Service, approfondiamo come si caratterizza il quadro italiano per tecnologie adottate, opportunità ed ostacoli percepiti e grandezza degli investimenti. Per analizzare il grado di comprensione e adozione del paradigma WaaS, possiamo prendere come punto di partenza la matrice di attrattività pubblicata nel nostro Assintel Report 2014, derivante dalle risposte di un panel di 250 imprese Top e Medio Grandi del panorama italiano [Matrice di attrattività 1]. Focalizzando la nostra attenzione sul quadrante di Nicchia, è possibile constatare come dinamiche WaaS siano considerate da imprese Top come un investimento ad alta priorità, seppur non diffuso presso la maggioranza delle aziende. Per alcune importanti aziende italiane rivoluzionare il workspace aziendale rappresenta quindi una chiave strategica di valore per il Abbiamo quindi sottoposto allo stesso CUSTOM INSIGHTS 2015 MATRICE DI ATTRATTIVITA 1- PRIORITÀ DI INVESTIMENTO NEI PROSSIMI 12 MESI (Imprese Top e Medio Grandi 250) 16 Fonte: NEXTVALUE Ricerca sulla Domanda di Software e Servizi in Italia 2015

17 COSTUM INSIGHTS 2015 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE panel di imprese Top, nella figura del loro Chief Information Officer, una breve survey update del nostro Insight sull End User Computing di febbraio 2014, rivolgendo loro alcune domande mirate in merito alla conoscenza, al grado di adozione ed alle previsioni future riguardo la dinamicità del posto di lavoro nelle proprie aziende. Introdurre un paradigma WaaS Procediamo quindi con analizzare più in dettaglio le possibili motivazioni per cui un azienda sia interessata a introdurre dei sistemi WaaS in azienda. Come indicato in [Figura 1], per l 88% del panel si tratterebbe di una scelta finalizzata ad analizzare le diverse necessità degli utenti finali. Questa percentuale indica come ben più della maggioranza delle imprese intervistate abbia compreso come l inserimento di un paradigma WaaS sia necessario non esclusivamente come innovazione tecnologica, bensì come una scelta consapevole di venire incontro alle reali necessità dei propri end user. Abbiamo inoltre voluto chiedere, attraverso risposte multiple e per un massimo di tre, quale tra le affermazioni proposte si avvicini di più alle problematiche aziendali nell ambito del Workspace as a Service. Tra queste, vengono volutamente contemplate sia proposte che possano rimandare a decisioni strategiche già adottate in precedenza, sia suggerimenti per iniziative con fini maggiormente opportunistici. A dimostrazione delle necessità legate FIGURA 1 RAGIONI PER INTRODURRE UN NUOVO PARADIGMA RELATIVO AL WORKSPACE IN AZIENDA D: Quale aspetto ritiene essere il punto di partenza per un progetto di Workspace as a Service? 17 Fonte: NEXTVALUE Febbraio 2015

18 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE alla proliferazione dei dispositivi, è proprio la Mobility a rappresentare la principale motivazione per introdurre sistemi WaaS in azienda [Figura 2]. Per i rispondenti alle prime due domande la principale motivazione strategica è quindi dettata dal garantire un accesso continuo alle applicazioni aziendali in condizioni di lavoro flessibile ed in mobilità. Non viene comunque trascurata la necessità di ridurre i costi operativi legati alla gestione del sistema desktop e di non perdere d occhio il tema legato alla sicurezza del patrimonio intellettuale aziendale. La domanda seguente vuole invece far luce su ciò che è già stato implementato, o pianificato nel breve periodo, in ambito WaaS. In totale, il 28% del panel ha già introdotto progetti di trasformazione in alcuni reparti (19%) o nell intero complesso aziendale (9%), mentre globalmente per il 32% un progetto pilota è già in corso d opera o è stato pianificato durante uno dei tre trimestri del In fase di polarizzazione sono invece le percentuali di coloro che stanno valutando un l applicazione di un iniziativa WaaS (22%), e di chi invece non la considera per niente una strategia per il prossimo periodo (15%) [Figura 3]. Per ottenere risposte complete in merito alla conoscenza dei principali applicativi WaaS, abbiamo rivolto la domanda soltanto a coloro che hanno dichiarato di aver già realizzato nel 2014 delle iniziative in proposito, o che prevedono di realizzarle nel 2015 [Figura 4]. CUSTOM INSIGHTS 2015 FIGURA 2 PRINCIPALI ESIGENZE DELL IMPRESA IN AMBITO WAAS D: Quali delle seguenti affermazioni descrivono meglio le esigenze specifiche della sua azienda in ambito WaaS? 18 Fonte: NEXTVALUE Febbraio 2015

19 COSTUM INSIGHTS 2015 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE FIGURA 3 SITUAZIONE ATTUALE DELLE INIZIATIVE WAAS IN AZIENDA D: La sua azienda sta valutando di intraprendere iniziative di trasformazione in ambito WaaS? Fonte: NEXTVALUE dicembre 2014 FIGURA 4 PRINCIPALI TECNOLOGIE E INIZIATIVE ADOTTATE O PREVISTE IN AMBITO WAAS DALL AZIENDA D: Con specifico riferimento alla sua azienda, quali tecnologie/iniziative ha utilizzato e/o valuta di utilizzare per la trasformazione dell ambiente WaaS nel 2014? E nel 2015? (% di coloro che hanno iniziative e che hanno dichiarato una approfondita conoscenza della problematica) 19 Fonte: NEXTVALUE Febbraio 2015

20 WORKSPACE AS A SERVICE. LA RIVOLUZIONE DEL MODO DI LAVORARE I risultati mostrano come la tecnologia maggiormente adottata nel 2014 sia il VDI, seguita da vicino da Application Virtualization e Server-based Computing o Terminal server (con percentuali rispettivamente del 62%, del 60% e del 55%). Le percentuali presentate non stupiscono, poiché si riferiscono a tecnologie mature e già conosciute, la cui adozione prevista per il 2015 risulta in decremento. Appaiono invece con una tendenza crescente iniziative più recenti in ambito mobile, sia per quanto riguarda l Enteprise Mobile Management, sia per lo sviluppo di applicazioni dedicate, come da notare è inoltre la notevole crescita prevista per il 2015 (65%) per iniziative di File Sync&Share. Opportunità ed ostacoli In questa sezione abbiamo voluto approfondire le motivazioni ed opportunità che possono favorire l introduzione di un paradigma di Workspace as a Service, ma anche i possibili rischi ed ostacoli all adozione. Al panel è stato quindi chiesto di scegliere tra diversi elementi che possono rendere un processo di trasformazione WaaS realmente di successo [Figura 5]. L elemento considerato di gran lunga più importante (79%) è l analisi delle specifiche esigenze di ogni categoria di utente finale, in modo da adottare la soluzione più idonea. Possiamo interpretare questo dato con due visioni discordanti: la prima è che davvero le CUSTOM INSIGHTS 2015 FIGURA 5 ELEMENTI CHE RENDONO DI SUCCESSO UN PROGETTO WAAS IN AZIENDA D: Dal suo punto di vista, quali elementi hanno reso/renderebbero un progetto di trasformazione WaaS di successo, nello specifico contesto della sua azienda? (% di tutti i rispondenti Risposte multiple Panel = 250) 20 Fonte: NEXTVALUE Febbraio 2015

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing

Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Ottimizzazione dell infrastruttura per la trasformazione dei data center verso il Cloud Computing Dopo anni di innovazioni nel settore dell Information Technology, è in atto una profonda trasformazione.

Dettagli

NEXTVALUE 2014. Presentazione

NEXTVALUE 2014. Presentazione NEXTVALUE 2014 Presentazione NEXTVALUE 2014 CALENDARIO ATTIVITA E-commerce in Italia. Aziende e Operatori a confronto. End-user Computing in Italia. What s next. Information Security Management in Italia.

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Virtualization. Strutturare per semplificare la gestione. ICT Information & Communication Technology

Virtualization. Strutturare per semplificare la gestione. ICT Information & Communication Technology Virtualization Strutturare per semplificare la gestione Communication Technology Ottimizzare e consolidare Le organizzazioni tipicamente si sviluppano in maniera non strutturata e ciò può comportare la

Dettagli

Desktop Cloud: modelli, vantaggi, criticità

Desktop Cloud: modelli, vantaggi, criticità Dipartimento di Elettronica e Informazione Desktop Cloud: modelli, vantaggi, criticità Eugenio Capra eugenio.capra@polimi.it Evento ZeroUno, Milano, 24 marzo 2011 Le esigenze degli IT manager Le principali

Dettagli

Windows 7 più semplice con. Citrix XenDesktop. www.citrix.it

Windows 7 più semplice con. Citrix XenDesktop. www.citrix.it Windows 7 più semplice con Windows 7 offre alle aziende e alle loro organizzazioni IT un opportunità e una sfida. Dopo anni di investimenti rimandati e ambienti desktop obsoleti, l implementazione dell

Dettagli

PICCOLE E MEDIE IMPRESE, UNA SOLUZIONE AD HOC. Soluzioni per le PMI

PICCOLE E MEDIE IMPRESE, UNA SOLUZIONE AD HOC. Soluzioni per le PMI PICCOLE E MEDIE IMPRESE, UNA SOLUZIONE AD HOC Soluzioni per le PMI Windows Server 2012 e System Center 2012 Informazioni sul copyright 2012 Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati. Il presente

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Gestire il laboratorio in maniera semplice

Gestire il laboratorio in maniera semplice Gestire il laboratorio in maniera semplice Guida al LIMS Software as a Service Eusoft White Paper Introduzione La tecnologia oggi offre alle organizzazioni grandi possibilità di innovazione e trasformazione

Dettagli

Come ottenere la flessibilità aziendale con un Agile Data Center

Come ottenere la flessibilità aziendale con un Agile Data Center Come ottenere la flessibilità aziendale con un Agile Data Center Panoramica: implementare un Agile Data Center L obiettivo principale è la flessibilità del business Nello scenario economico attuale i clienti

Dettagli

IL PRIVATE CLOUD DELLA FRIENDS' POWER

IL PRIVATE CLOUD DELLA FRIENDS' POWER IL PRIVATE CLOUD DELLA FRIENDS' POWER Evoluzione al Cloud Computing Condivisione dei lavori Integrazione con Android & iphone Cos è il Cloud: le forme e i vantaggi Durante la rivoluzione industriale, le

Dettagli

Kaseya. Perché ogni azienda dovrebbe automatizzare la gestione dei sistemi IT

Kaseya. Perché ogni azienda dovrebbe automatizzare la gestione dei sistemi IT Kaseya è il software per la gestione integrata delle reti informatiche Kaseya controlla pochi o migliaia di computer con un comune browser web! Kaseya Perché ogni azienda dovrebbe automatizzare la gestione

Dettagli

Il ROI del consolidamento dei Server

Il ROI del consolidamento dei Server Il ROI del consolidamento dei Server Sul lungo periodo, un attività di consolidamento dei server è in grado di far scendere i costi IT in modo significativo. Con meno server, le aziende saranno in grado

Dettagli

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni SERVER E VIRTUALIZZAZIONE Windows Server 2012 Guida alle edizioni 1 1 Informazioni sul copyright 2012 Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati. Il presente documento viene fornito così come

Dettagli

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud CLOUD COMPUTING Che cos è il Cloud Durante la rivoluzione industriale, le imprese che si affacciavano per la prima volta alla produzione dovevano costruirsi in casa l energia che, generata da grandi macchine

Dettagli

PICCOLA? MEDIA? GRANDE!

PICCOLA? MEDIA? GRANDE! PICCOLA? MEDIA? GRANDE! UNA NUOVA REALTÀ PER LE IMPRESE Il mondo odierno è sempre più guidato dall innovazione, dall importanza delle nuove idee e dallo spirito di iniziativa richiesti dalla moltitudine

Dettagli

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server La nuova generazione di soluzioni per le piccole imprese Vantaggi per le piccole imprese Progettato per le piccole imprese e commercializzato

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology Cloud Computing...una scelta migliore Communication Technology Che cos è il cloud computing Tutti parlano del cloud. Ma cosa si intende con questo termine? Le applicazioni aziendali stanno passando al

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

UN SOLO PROGRAMMA BUSINESS PER TUTTI

UN SOLO PROGRAMMA BUSINESS PER TUTTI UN SOLO PROGRAMMA BUSINESS PER TUTTI LOTTIAMO PER LA LIBERTÀ DIGITALE F-SECURE è un pioniere della sicurezza digitale da oltre 25 anni grazie a un team coeso di tecnici e partner globali. DA SEMPRE ALL

Dettagli

Cloud Survey 2012: lo stato del cloud computing in Italia

Cloud Survey 2012: lo stato del cloud computing in Italia Cloud Survey 2012: lo stato del cloud computing in Italia INTRODUZIONE EXECUTIVE SUMMARY Il cloud computing nelle strategie aziendali Cresce il numero di aziende che scelgono infrastrutture cloud Perché

Dettagli

Cloud Road Map Easycloud.it

Cloud Road Map Easycloud.it Cloud Road Map Pag. 1 è un Cloud Service Broker(CSB) fondata nel 2012 da Alessandro Greco. Ha sede presso il Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT, situato in Via Cavour 2, a Lomazzo (Como). La missione

Dettagli

Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni

Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni La tua azienda è perfettamente connessa? È questa la sfida cruciale dell attuale panorama aziendale virtuale e mobile, mentre le

Dettagli

VDI IN A BOX. www.lansolution.it - info@lansolution.it - 051 5947388

VDI IN A BOX. www.lansolution.it - info@lansolution.it - 051 5947388 VDI IN A BOX Con le soluzioni Citrix e la professionalità di Lansolution, ora puoi: -Ridurre i costi -Garantire la sicurezza -Incrementare la produttività -Lavorare ovunque* La flessibilità del luogo di

Dettagli

Engagement semplice per aziende di medie dimensioni

Engagement semplice per aziende di medie dimensioni Engagement semplice per aziende di medie dimensioni La tua azienda è ben connessa? È questa la sfida cruciale dell attuale panorama aziendale virtuale e mobile, mentre le aziende si sforzano di garantire

Dettagli

CREARE UN AMBIENTE SMART STORAGE CLOUD CON IBM SMARTCLOUD STORAGE ACCESS

CREARE UN AMBIENTE SMART STORAGE CLOUD CON IBM SMARTCLOUD STORAGE ACCESS CREARE UN AMBIENTE SMART STORAGE CLOUD CON IBM SMARTCLOUD STORAGE ACCESS GENNAIO 2013 Molte organizzazioni ritengono che la propria grande rete di storage funzioni a compartimenti stagni o che sia dedicata

Dettagli

STRUTTURA OPERATIVA 1AREA CUSTOMER 1AREA DELIVERY 1AREA SUPPORT 1AREA DIREZIONE E AMMINISTRAZIONE DARIO TECCHIO LUCA GIUMAN MASSIMO TECCHIO

STRUTTURA OPERATIVA 1AREA CUSTOMER 1AREA DELIVERY 1AREA SUPPORT 1AREA DIREZIONE E AMMINISTRAZIONE DARIO TECCHIO LUCA GIUMAN MASSIMO TECCHIO DARIO TECCHIO partner - direttore area customer LUCA GIUMAN direttore generale MASSIMO TECCHIO partner - direttore area delivery ROBERTO TECCHIO partner -direttore area support amministratore unico STRUTTURA

Dettagli

domotica, tutto comincia con un tocco... e continua con la tua fantasia

domotica, tutto comincia con un tocco... e continua con la tua fantasia domotica, tutto comincia con un tocco... e continua con la tua fantasia FACCIAMO SOLO CIO IN CUI SIAMO BRAVI: LA DOMOTICA MISSION Fin dal suo esordio, il marchio Easydom ha fatto della domotica il suo

Dettagli

BYOD e virtualizzazione

BYOD e virtualizzazione Sondaggio BYOD e virtualizzazione Risultati dello studio Joel Barbier Joseph Bradley James Macaulay Richard Medcalf Christopher Reberger Introduzione Al giorno d'oggi occorre prendere atto dell'esistenza

Dettagli

company profile struttura operativa 1AREA CUSTOMER 1AREA DELIVERY 1AREA SUPPORT 1AREA DIREZIONE E AMMINISTRAZIONE

company profile struttura operativa 1AREA CUSTOMER 1AREA DELIVERY 1AREA SUPPORT 1AREA DIREZIONE E AMMINISTRAZIONE DARIO TECCHIO partner - direttore area customer MASSIMO TECCHIO partner - direttore area delivery LUCA GIUMAN direttore generale STEFANO RAGNO direttore commerciale Infonet NW company profile Infonet Solutions

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

UNA SOLUZIONE COMPLETA

UNA SOLUZIONE COMPLETA P! investimento UNA SOLUZIONE COMPLETA La tua azienda spende soldi per l ICT o li investe sull ICT? Lo scopo dell informatica è farci lavorare meglio, in modo più produttivo e veloce, e questo è l obiettivo

Dettagli

I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno

I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno In questi ultimi anni gli investimenti

Dettagli

Scenario competivivo e previsioni di sviluppo del mercato italiano dei servizi di datacenter

Scenario competivivo e previsioni di sviluppo del mercato italiano dei servizi di datacenter Scenario competivivo e previsioni di sviluppo del mercato italiano dei servizi di datacenter Elena Vaciago Senior Associate Consultant IDC Italia ICT4Green Conference Nhow Hotel, Milano 17 Febbraio 2009

Dettagli

L ' O P I N I O N E D I I D C. Sponsorizzato da: VMware. Brett Waldman Maggio 2013

L ' O P I N I O N E D I I D C. Sponsorizzato da: VMware. Brett Waldman Maggio 2013 Sede centrale: 5 Speen Street Framingham, MA 01701 - Stati Uniti Tel. 508 872 8200 Fax 508 935 4015 www.idc.com W H I T E P A P E R E s t e n s i o n e d e l l a g e s t i o n e d e l c i c l o d i v i

Dettagli

SYSTIMAX Solutions. imvisiontm. la gestione dell infrastruttura resa semplice.

SYSTIMAX Solutions. imvisiontm. la gestione dell infrastruttura resa semplice. SYSTIMAX Solutions imvisiontm. la gestione dell infrastruttura resa semplice. Tutte le reti devono essere gestite. La domanda è: COME? La visione: il successo dell azienda inizia da una migliore gestione

Dettagli

Cloud Service Area. www.elogic.it. Ci hanno scelto: elogic s.r.l. - Via Paolo Nanni Costa, 30 40133 Bologna - Tel. 051 3145611 info@elogic.

Cloud Service Area. www.elogic.it. Ci hanno scelto: elogic s.r.l. - Via Paolo Nanni Costa, 30 40133 Bologna - Tel. 051 3145611 info@elogic. Cloud Service Area Private Cloud Managed Private Cloud Cloud File Sharing Back Up Services Disaster Recovery Outsourcing & Consultancy Web Agency Program Ci hanno scelto: elogic s.r.l. - Via Paolo Nanni

Dettagli

NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI

NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI Una nuova azienda che, grazie all'esperienza ventennale delle sue Persone, è in grado di presentare soluzioni operative, funzionali e semplici, oltre ad un'alta qualità del

Dettagli

Misurare il successo Guida alla valutazione dei service desk per le medie imprese:

Misurare il successo Guida alla valutazione dei service desk per le medie imprese: WHITE PAPER SULLE BEST PRACTICE Misurare il successo Guida alla valutazione dei service desk per le medie imprese: Come scegliere la soluzione ottimale per il service desk e migliorare il ROI Sommario

Dettagli

Gartner Group definisce il Cloud

Gartner Group definisce il Cloud Cloud Computing Gartner Group definisce il Cloud o Cloud Computing is a style of computing in which elastic and scalable information technology - enabled capabilities are delivered as a Service. Gartner

Dettagli

La trasformazione in atto nei Data center

La trasformazione in atto nei Data center La trasformazione in atto nei Data center Data Center Hands On Milano, 13 marzo 2012 Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it I nuovi dispositivi Videocamera Console & Player Tablet Smart TV Dual screen

Dettagli

Zerouno IBM IT Maintenance

Zerouno IBM IT Maintenance Zerouno IBM IT Maintenance Affidabilità e flessibilità dei servizi per supportare l innovazione d impresa Riccardo Zanchi Partner NetConsulting Roma, 30 novembre 2010 Il mercato dell ICT in Italia (2008-2010P)

Dettagli

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Raffaello Balocco School of Management Politecnico di Milano 26 Giugno 2012 Il mercato del cloud mondiale: una crescita inarrestabile According to IDC Public

Dettagli

Telecom Italia, Gruppo innovatore nell ICT, punta sulla flessibilità adottando un server ottimizzato per il cloud

Telecom Italia, Gruppo innovatore nell ICT, punta sulla flessibilità adottando un server ottimizzato per il cloud Telecom Italia, Gruppo innovatore nell ICT, punta sulla flessibilità adottando un server ottimizzato per il cloud Panoramica Paese: Italia Settore: ICT Profilo del cliente Telecom Italia è uno dei principali

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

ICT Information &Communication Technology

ICT Information &Communication Technology ICT Information &Communication Technology www.tilak.it Profile Tilak Srl, azienda specializzata in soluzioni in ambito Communication Technology opera nell ambito dei servizi di consulenza, formazione e

Dettagli

Come Funziona. Virtualizzare con VMware

Come Funziona. Virtualizzare con VMware Virtualize IT Il Server? Virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente

Dettagli

IT Cloud Service. Semplice - accessibile - sicuro - economico

IT Cloud Service. Semplice - accessibile - sicuro - economico IT Cloud Service Semplice - accessibile - sicuro - economico IT Cloud Service - Cos è IT Cloud Service è una soluzione flessibile per la sincronizzazione dei file e la loro condivisione. Sia che si utilizzi

Dettagli

Migrazione dei desktop virtuali su cloud WHITE PAPER

Migrazione dei desktop virtuali su cloud WHITE PAPER Migrazione dei desktop virtuali su cloud WHITE PAPER Sommario Quadro di sintesi.... 3 Desktop: pronti per il cambiamento... 3 L'unica risposta è VDI?... 3 Vantaggi dei desktop in hosting su cloud... 4

Dettagli

IBM Tivoli Storage Manager for Virtual Environments

IBM Tivoli Storage Manager for Virtual Environments Scheda tecnica IBM Storage Manager for Virtual Environments Backup senza interruzioni e ripristino immediato: un processo più semplice e lineare Caratteristiche principali Semplificare la gestione del

Dettagli

Checklist per la migrazione delle applicazioni a Windows 7

Checklist per la migrazione delle applicazioni a Windows 7 Checklist per la migrazione delle applicazioni a Windows 7 Solutions Brief Checklist per la migrazione delle applicazioni a Windows 7 Accelerare la pianificazione della migrazione a Windows 7 2 Sia che

Dettagli

CIO Survey 2013 Executive Summary Iniziativa promossa

CIO Survey 2013 Executive Summary Iniziativa promossa CIO Survey 2013 Executive Summary Iniziativa promossa da CIO Survey 2013 NetConsulting 2013 1 CIO Survey 2013: Executive Summary Tanti gli spunti che emergono dall edizione 2013 della CIO Survey, realizzata

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

Unified Communications: principali tendenze in atto nelle medie imprese

Unified Communications: principali tendenze in atto nelle medie imprese Un profilo personalizzato di adozione della tecnologia commissionato da Cisco Gennaio 2014 Unified Communications: principali tendenze in atto nelle medie imprese 1 Introduzione In un panorama aziendale

Dettagli

IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile

IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile IBM i5/os garantisce la continua operatività della vostra azienda IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile Caratteristiche principali Introduzione del software HASM (High Availability

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Sicurezza accessi, su software e piattaforme diverse, anche da dispositivi mobili, com è possibile?

Sicurezza accessi, su software e piattaforme diverse, anche da dispositivi mobili, com è possibile? Rimini, 1/2015 Sicurezza accessi, su software e piattaforme diverse, anche da dispositivi mobili, com è possibile? Le configurazioni con Server e desktop remoto (remote app), che possa gestire i vostri

Dettagli

DIGITAL ASSET MANAGEMENT DAI SILOS AL CLOUD COMPUTING UN PERCORSO CHE MIGLIORA L ESPERIENZA DEI CLIENTI. Luca Leonardini

DIGITAL ASSET MANAGEMENT DAI SILOS AL CLOUD COMPUTING UN PERCORSO CHE MIGLIORA L ESPERIENZA DEI CLIENTI. Luca Leonardini DIGITAL ASSET MANAGEMENT DAI SILOS AL CLOUD COMPUTING UN PERCORSO CHE MIGLIORA L ESPERIENZA DEI CLIENTI Luca Leonardini Digital Asset Management: dai silos al Cloud Computing, un percorso che migliora

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.8

Dettagli

L evoluzione dei data center verso il cloud

L evoluzione dei data center verso il cloud DICEMBRE 2012 Nonostante la virtualizzazione abbia dato il via a una fase di investimenti nell ottica del consolidamento e della razionalizzazione dei data center, oggi molte imprese si trovano a metà

Dettagli

Hitachi Systems CBT S.p.A.

Hitachi Systems CBT S.p.A. Hitachi Systems CBT S.p.A. EasyCloud : Cloud Business Transformation LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DEL RINNOVAMENTO AZIENDALE Accompagniamo aziende di ogni dimensione e settore nella trasformazione strategica

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA Il project management nella scuola superiore di Antonio e Martina Dell Anna 2 PARTE II ORGANIZZAZIONE DEL PROGETTO UDA 4 IL TEAM DI PROGETTO LEZIONE: IL

Dettagli

Dell Executive Roundtable

Dell Executive Roundtable Dell Executive Roundtable Un data center flessibile per un'azienda competitiva Sergio Patano Research Manager IDC Italia Milano, 24 Gennaio 2012 Copyright 2011 IDC. Reproduction is forbidden unless authorized.

Dettagli

L altra faccia della virtualizzazione in ambito enterprise: la Desktop Virtualization

L altra faccia della virtualizzazione in ambito enterprise: la Desktop Virtualization L altra faccia della virtualizzazione in ambito enterprise: la Desktop Virtualization di Michelangelo Uberti Introduzione Le aziende di medie e grandi dimensioni sono sempre state abituate a gestire un

Dettagli

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc.

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc. AS/400 STAMPANTI SERVER WINDOWS WORKSTATIONS MATERIALI DI CONSUMO SERVER LINUX CORSI DI FORMAZIONE CHI SIAMO Solution Line è una società di consulenza composta da professionisti di pluriennale esperienza,

Dettagli

Telecom sceglie la virtualizzazione desktop per tagliare i costi e ottimizzare il provisioning

Telecom sceglie la virtualizzazione desktop per tagliare i costi e ottimizzare il provisioning Telecom sceglie la virtualizzazione desktop per tagliare i costi e ottimizzare il provisioning La soluzione VDI ci permetterà di risparmiare milioni di dollari permettendo nel contempo di fornire risorse

Dettagli

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Nel Semestre di Presidenza del Consorzio ELIS FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Executive Summary Sistema integrato di iniziative formative di innovazione per la famiglia professionale ICT Febbraio 2011

Dettagli

Soluzioni innovative per la semplificazione dell infrastruttura IT. Virtualizzazione con il sistema operativo IBM i, PowerVM e Power Systems

Soluzioni innovative per la semplificazione dell infrastruttura IT. Virtualizzazione con il sistema operativo IBM i, PowerVM e Power Systems Soluzioni innovative per la semplificazione dell infrastruttura IT Virtualizzazione con il sistema operativo IBM i, PowerVM e Power Systems Caratteristiche principali La flessibilità e la scalabilità della

Dettagli

La soluzione XTerminal di NIXO!

La soluzione XTerminal di NIXO! La soluzione XTerminal di NIXO! NIXO con XTerminal si rivolge alle esigenze IT delle aziende con un approccio nuovo ed assolutamente competitivo: offrire le applicazioni come dei servizi, rendendole accessibili

Dettagli

Implementare la desktop virtualization: l esperienza di Servizi Bancari Associati

Implementare la desktop virtualization: l esperienza di Servizi Bancari Associati Implementare la desktop virtualization: l esperienza di Servizi Bancari Associati Carlo Lattanzio, Direttore Generale Servizi Bancari Associati 27 settembre 2011 Servizi Bancari Associati Spa 1 Agenda

Dettagli

L ottimizzazione dei processi con Microsoft Office System: come generare e misurare il valore per le aziende

L ottimizzazione dei processi con Microsoft Office System: come generare e misurare il valore per le aziende MICROSOFT BUSINESS DESKTOP MICROSOFT ENTERPRISE CLUB Disponibile anche sul sito: www.microsoft.com/italy/eclub/ L ottimizzazione dei processi con Microsoft Office System: come generare e misurare il valore

Dettagli

Nuvola digitale. Quanto è pulita?

Nuvola digitale. Quanto è pulita? Nuvola digitale. Quanto è pulita? Presentazione del rapporto di Greenpeace International How clean is your cloud? La nuvola e noi Facebook, Amazon, Apple, Microsoft, Google, Yahoo! e altri nomi, magari

Dettagli

Consolidamento Server

Consolidamento Server Consolidamento Server Consolidare i server significa ridurre il numero di computer della sala macchine lasciando invariati i servizi offerti grazie alla tecnologia di virtualizzazione, che è lo strumento

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

Seqrite. Mantieni il controllo totale sui dati che ti appartengono. www.seqrite.it

Seqrite. Mantieni il controllo totale sui dati che ti appartengono. www.seqrite.it (DLP) Mantieni il controllo totale sui dati che ti appartengono Panoramica Il volume di informazioni distribuite digitalmente è in continua crescita e le organizzazioni devono adeguarsi. Il fenomeno BYOD

Dettagli

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Giovanni Vecchio Marketing Program Manager - Hewlett Packard Italiana S.r.l. Treviso, 13

Dettagli

Le soluzioni Cisco di business continuity

Le soluzioni Cisco di business continuity Le soluzioni Cisco di business continuity Un efficace piano di business continuity dovrebbe includere: Analisi del rischio: analisi dei processi produttivi, costi dei downtime e del ripristino Piano di

Dettagli

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI

IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI LA CONTINUITÀ OPERATIVA È UN DOVERE La Pubblica Amministrazione è tenuta ad assicurare la continuità dei propri servizi per garantire il corretto svolgimento

Dettagli

La Gestione Integrata dei Documenti

La Gestione Integrata dei Documenti Risparmiare tempo e risorse aumentando la sicurezza Gestione dei documenti riservati. Protezione dati sensibili. Collaborazione e condivisione file in sicurezza. LA SOLUZIONE PERCHE EAGLESAFE? Risparmia

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione I sistemi gestionali e le Piccole Medie Imprese A cura di Fabrizio Amarilli Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione Articoli Sono noti

Dettagli

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza. Presentazione al G-Award 2012

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza. Presentazione al G-Award 2012 MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza Presentazione al G-Award 2012 Responsabile del progetto: Francesco Lazzaro Capo dell Ufficio DGAI IV Sviluppo

Dettagli

Ottimizzazione dell infrastruttura

Ottimizzazione dell infrastruttura Ottimizzazione dell infrastruttura Matteo Mille Direttore Divisione Server &Tools Microsoft Italia Ottimizzazione e Dynamic IT Ottimizzazione dell infrastruttura Di Base Standardizzata Razionalizzata Dinamica

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.7 Cloud

Dettagli

Uniamo tecnologia, strategia e passione per soluzioni uniche.

Uniamo tecnologia, strategia e passione per soluzioni uniche. Uniamo tecnologia, strategia e passione per soluzioni uniche. Chi siamo Il progetto ITTWEB nasce nel 2000 dall idea di Marco Macari e Massimo Frisoni di fornire a multinazionali e PMI consulenza e tecnologia

Dettagli

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO Report globale e suggerimenti Gennaio 2013 Autore: Filigree Consulting Promosso da: SMART Technologies Executive

Dettagli

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD

IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD IT ARCHITECTURE: COME PREPARARSI AL CLOUD Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it L ICT come Commodity L emergere del Cloud Computing e i nuovi modelli di delivery Trend n. 1 - ICT Commoditization

Dettagli

Proteggere il proprio Business: Il governo della sicurezza dell Informazione nell organizzazione aziendale

Proteggere il proprio Business: Il governo della sicurezza dell Informazione nell organizzazione aziendale Proteggere il proprio Business: Il governo della sicurezza dell Informazione nell organizzazione aziendale Visionest S.p.A. Padova, 11 giugno 2002 David Bramini david.bramini@visionest.com > Agenda Proteggere

Dettagli

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Osservatorio Cloud & ICT as a Service Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Mariano Corso Stefano Mainetti 17 Dicembre 2013 Collaborative Business

Dettagli

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili Var Group, attraverso la sua società di servizi, fornisce supporto alle Aziende con le sue risorse e competenze nelle aree: Consulenza, Sistemi informativi, Soluzioni applicative, Servizi per le Infrastrutture,

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

Cloud Service Broker

Cloud Service Broker Cloud Service Broker La nostra missione Easycloud.it è un Cloud Service Broker fondato nel 2012, che ha partnership commerciali con i principali operatori del settore. La nostra missione: aiutare le imprese

Dettagli