Appunti OpenOffice 2.3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Appunti OpenOffice 2.3"

Transcript

1 Appunti OpenOffice 2.3 Giuseppe Prencipe Diparti mento di Infor m atica Università di Pisa Dicembre 2007

2

3 Indice I Appunti CALC...2 I.1 Formattare Celle e Fogli...2 I.1.1 Formattare Numeri...2 I Format code per i Numeri...2 I Frazioni...3 I Inserire interi che iniziano con lo zero...3 I Passare da testo a numeri...3 I Formattare le Date...4 I Utilizzare AutoFormat per le tabelle...4 I Inserire Note...5 I.2 Espressioni Regolari...5 I.3 Gestire Fogli Multipli...7 I.4 Indirizzare le celle...7 I.4.1 Indirizzamento relativo e assoluto...7 I.4.2 Indirizzamento per nome...7 I.4.3 Etichette per righe e colonne...8 I.4.4 Creare un DB in CALC: etichettare aree...8 I.5 Grafici...8 I.6 Registrare un DB esterno...9 I.6.1 Connessione a un DB MySQL via JDBC...10 I.7 Accesso a dati esterni...10 I.7.1 Collegamento a un altro foglio CALC...10 I.7.2 Importare dati da tabelle esterne...11 I.8 Calcolare su dati di un DB CALC...12 I.8.1 Sort e Filter...12 I.8.2 Subtotali...12 I.8.3 Calcolare con Calc...12 I DataPilot...12 I Consolidare i dati...13 I Goal Seek...14 I Operazioni Multiple su una variabile con una formula...14 I Operazioni Multiple su una variabile con più formule...15 I Operazioni Multiple su due variabili...15 I Utilizzare gli scenari...16 I Validare il contenuto delle celle...16 I.9 Stampare...16 I.10 Esportare e importare in CSV...17 I

4 I.11 Congelare colonne e righe...17 I.12 Split...17 I.13 Formattazione condizionale...17 I.14 Revisione documenti...17 I.15 Versione dei documenti...18 I.16 Protezione...18 I.16.1 Proteggere il documento...18 I.16.2 Proteggere le revisioni...19 I.16.3 Proteggere un foglio di calcolo...19 I.16.4 Proteggere grafici e oggetti...19 I.17 Customizzazioni...19 I.18 Templates...19 I.19 Utilizzare formule...20 I.20 Moduli...20 I.20.1 Design Mode...20 I.20.2 Inserire campi di controllo...20 I.20.3 Configurare i campi di controllo...21 I.20.4 Collegamento a una fonte dati...22 I Combo box...23 I List box...23 I Gruppi di controllo opzionali...24 I.20.5 Collegamento al foglio stesso...24 II Appunti WRITER...25 II.1 Master Document...25 II.2 Stili...25 II.2.1 Stile paragrafo...25 II Utilizzare uno stile paragrafo...26 II Modificare uno stile paragrafo...26 II Stili collegati e prossimo stile...26 II Creare un nuovo stile paragrafo...27 II Modificare uno stile paragrafo...27 II Stili paragrafo condizionali...29 II.2.2 Stile pagina...29 II Interruzioni di pagina...29 II Header e Footer di pagina...30 II Fields: numerare le pagine...30 II Fields: includere nomi di capitoli/sezioni...31 II.2.3 Stile carattere...31 II.2.4 Stile frame...32 II.2.5 Stile lista...32 II.2.6 AutoUpdate (paragraph e frame)...33 II.2.7 Copiare e spostare gli stili...33 II

5 II.3 Numerazione paragrafi, sezioni, e capitoli...34 II.4 Templates...34 II.4.1 Creare un Template...34 II Creare un Template da un documento...34 II Creare un Template utilizzando il Wizard...34 II Modificare un Template...35 II Extension Manager...35 II Configurare il Tamplate di default...35 II Organizzare i Template...35 II.5 Creare lettere, etichette e buste...36 II.5.1 Creare una sorgente dati...36 II Registrare una sorgente dati...36 II.5.2 Creare un modello di lettera manualmente...37 II.5.3 Creare etichette...37 II.5.4 Creare buste...39 II.5.5 Creare un modello di lettera tramite StampaUnione...39 II.6 Field...41 II.6.1 Inserire un Field...41 II AutoText...41 II.6.2 Proprietà del documento...42 II.6.3 Creare un Field contenente una Sequenza Numerata...42 II.6.4 Riferimenti incrociati...43 II Definire un riferimento...43 II Inserire un riferimento...43 II.6.5 Contenuti condizionali...44 II Scelta o definizione di una variabile...44 II Applicare la condizione al contenuto...46 II Modificare il valore di una variabile...48 II.7 Sezioni...48 II.7.1 Creare una sezione...48 II.7.2 Configurare una sezione...48 II.8 Footnote e Endnote...49 II.9 Indice e Indice Analitico...49 II.9.1 Indice...49 II.9.2 Indice Analitico...50 II Inserimento di una voce...50 III Xforms...51 III.1 Introduzione...51 III.1.1 Instance Data e Campi di Controllo...52 III.1.2 Bindings...52 III.1.3 Submissions...53 III.2 Principali campi di controllo...53 III

6 III.2.1 Testo...54 III.2.2 Radio Buttons...54 III.2.3 Check Boxes...54 III.2.4 List Box e Combo Box...54 IV Riferimenti...56 IV.1 Riferimenti utili...56 IV

7 Page 1

8 Appunti CALC I.1 Formattare Celle e Fogli I.1.1 Formattare Nu meri I Appunti CALC Per inserire in u na cella u n n u mero come testo, utilizzare un apostrof prima del n u mero (es. '2007). L'apostrofo non è visibile nella cella (delimita solo l'inizio del testo). L'utilizzo dell'apostrofo è utile, ad ese m pio, quando vengono inseriti n u meri di telefono che iniziano per 0 (per evitare che vengano interpretati come n u meri, e per evitare quindi che lo 0 iniziale venga eliminato). I n u meri possono avere vari for mati, che sono controllati dal For mato Celle. Uno di questi for mati è Numero, il cui for mato è controllato dal For mat Code. I Format code per i Numeri Format Code: consiste al più di 3 s e zi oni se ce ne sono 2 la prima gestisce n u meri > = 0 la seconda gestisce n u mero < 0 se ce ne sono 3 la prima gestisce n u mero > 0 la seconda gestisce n u meri < 0 la terza gestisce n u meri = 0 Le se zioni sono separate da punto e virgola. Un for mat code è s pecificato da dei placeholders. Ne esistono di tre tipi: #,0, e?. placeholders lo # rappresenta le cifre significative se u n n u mero contiene più cifre a destra del delimitatore decimale dei placeholders presenti nel for mat code, allora il n u mero viene arroton dato in m a niera corrispon dente es. #,##: 1234, > 1234,57 l'arrotonda mento avviene solo per la visualizza zione (interna mente viene cioè me moriz zato 1234,5678) se un nu mero contiene più cifre a sinstra del delimitatore decimale dei placeholders presenti nel for mat code, allora il n u mero viene m ostrato intera mente es. #,####: 1234, > 1234,5678 con gli 0 vengono visualizzati zeri se ci sono meno cifre nel n u mero di quelle presenti nel for mat code es. 0000: > 0123 il? Rappresenta il n u mero di cifre da includere nel n u meratore o Page 2

9 Formattare Celle e Fogli deno minatore di u na frazione è possibile s pecificare anche i separatori delle migliaia, inserendo. nel for mat code È possibile s pecificare i colori di u na se zione: Colori di u na sezione: tra parentesi qua dre È possibile utilizzare anche condizioni per s pecificare quando utilizzare u na certa sezione (e quindi m o dificare la gestione standard appena descritta). Condizioni: si s pecificano tra parentesi quadre. È possibile utilizzare gli operatori di confronto ese m pio: [BLUE][<20] #.#,00; [RED][>30} #.#,000 la prima sezione viene BLUE e rappresenta n u meri < 20, mentre la seconda sezione viene RED e rappresenta n u meri > 30. Tutti gli altri avranno rappresenta zione Standard. I Frazioni Tra i for mati per i n u meri esiste anche Fraction, che per mette di gestire le frazioni. Inserendo 0 1 / 5 in una cella, viene visualiz zata la frazione, m a il valore contenuto nella cella è 0,2. Se si inserisce 0 1 / 2 viene visualiz zato u n carattere s peciale per questa fra zione. Questa impostazione è presente in Tools,AutoCorrect,Options. In ogni caso, per la visualizza zione delle frazioni viene effettuata la se m plificazione (ad ese m pio, inserendo 12 / 32 viene visualiz zato 3 / 8). I Inserire interi che iniziano con lo zero Nor malmente, nei nu meri che iniziano per zero, lo zero viene auto maticamente eliminato. Ci sono vari m o di per visualizzare n u meri che iniziano per zero: I inserire il nu mero come testo (facendolo iniziare con u n apostrofo). In questo caso, il n u mero viene interpretato come testo e quindi non possono essere effettuati calcoli su di esso for mattare la cella con u n for mato che inserisca gli zeri all'inizio, come ad ese m pio \ 0 000, che inserisce zeri all'inizio se il n u mero inserito ha m eno di 4 cifre. Passare da testo a numeri È possibile trasfor mare celle che contengono n u meri rap presentati come testo n uovamente in celle contenenti n u meri s u cui è possibile effettuare calcoli. Ese m pio: Inserire in d ue celle d ue nu meri in formato testo (utilizzando u n Page 3

10 Formattare Celle e Fogli apostrofo), e provare a so m m arli, ponen do il risultato in u na terza cella Selezionare le celle di cui si vuole m o dificare il for mato selezionare Numbers come loro formato s ele zio na re Edit,Find&Replace nel box SearchFor inserire ^[0-9] I nel box ReplaceWith inserire & s ele zio na re CurrentSelectionOnl y selezionare ReplaceAll Formattare le Date È possibile gestire le date ed effettuare calcoli s u di esse. La fun zione Now() restituisce la data corrente. Per le operazioni tra date selezione Number come for mato per la cella risultato (il risultato sarà infatti u n n u mero). Gli anni sono s pesso identificati da d ue sole cifre. È possibile s pecificare se le d ue cifre si riferiscono a questo o allo scorso secolo (cioè, se 30 vuol dire 1930 o 2030). Lo si imposta da Tool s, Option s, OpenOffice.org, General (se è s pecificato , allora le d ue cifre vengono interpretate in questo intervallo se più gran di di 30; altrimenti verranno interpretate come 20xx). I Utilizzare AutoFormat per le tabelle Da Format, AutoFormat (si attiva selezionando u na z ona contenente almeno 3x3 celle) è possibile for mattare auto maticamente parti del foglio. Formattando u na tabella come vogliamo, e poi invocando Add da AutoFormat, creiamo u n n uovo stile di for matta zione (da More è possibile deselezionare elementi di for matta zione). Nota sui colori del testo: i colori del testo sono impostati auto maticamente se HighlightValues è selezionato in Tools,Options,OpenOffice.org Calc,View oppure se è selezionato ValueHighlighting in View. Questa fun zione colora auto maticamente testo e n u meri con colori predefiniti in tutto il foglio (prevale su altre colorazioni definite dall'utente). Text cells are for m atted in black, nu m ber cells in blue, and all other types of cells, such as for m ulas, logical values, and dates, are for m atted in green È possibile eliminare la visualiz zazione della griglia da Tools,Options,OpenOffice.org Calc,View (da qui è anche possibile s pecificarne il colore). Page 4

11 Formattare Celle e Fogli È possibile anche inserire u n im m agine di sfondo, da Format,Page,Background (in questo caso l'im magine viene visualiz zata solo da File,PagePreview ), o da Ins ert,picture,fromfile I Inserire Note È possibile inserire note in u na cella da Insert,Note. La loro presenza è eviden ziata da u n triangolino rosso in alto a destra nella cella (se NoteIndicator è selezionato in Tools,Options,OpenOffice.org Calc,View). La nota viene m ostrata quando il p u ntatore del m o use pass s ulla cella (Tips deve essere selezionato in Tools,Options,OpenOffice.org,General). I.2 Espressioni Regolari La seguente tabella riassu me i caratteri utilizzati per comporre le espressioni regolari in Ope noffice. Carattere Any character Risultato / Utili z z o Represents any single character unless otherwise specified.. Represents any single character except for a line break or paragraph break. For example, the search term "sh.rt" returns both "shirt" and "short". ^ Only finds the search term if the term is at the beginning of a paragraph. Special objects such as empty fields or characteranchored frames, at the beginning of a paragraph are ignored. Example: "^Peter". $ Only finds the search term if the term appears at the end of a paragraph. Special objects such as empty fields or characteranchored frames at the end of a paragraph are ignored. Example: "Peter$". * Finds zero or more of the characters in front of the "*". For example, "Ab*c" finds "Ac", "Abc", "Abbc", "Abbbc", and so on. + Finds one or more of the characters in front of the "+". For example, "AX.+4" finds "AXx4", but not "AX4". The longest possible string that matches this search pattern in a paragraph is always found. If the paragraph contains the string "AX 4 AX4", the entire passage is highlighted.? Finds zero or one of the characters in front of the "?". For example, "Texts?" finds "Text" and "Texts" and "x(ab c)?y" finds "xy", "xaby", or "xcy". \ Search interprets the special character that follows the "\" as a normal character and not as a regular expression (except for the combinations \n, \t, \>, and \<). For example, "tree\." finds "tree.", not "treed" or "trees". Page 5

12 Espressioni Regolari \n Represents a line break that was inserted with the Shift+Enter key combination. To change a line break into a paragraph break, enter \n in the Search for and Replace with boxes, and then perform a search and replace. \n in the Search for text box stands for a line break that was inserted with the Shift+Enter key combination. \n in the Replace with text box stands for a paragraph break that can be entered with the Enter or Return key. \t Represents a tab. You can also use this expression in the Replace with box. \> Only finds the search term if it appears at the end of a word. For example, "book\>" finds "checkbook", but not "bookmark". \< Only finds the search term if it appears at the beginning of a word. For example, "\<book" finds "bookmark", but not "checkbook". ^$ Finds an empty paragraph. ^. Finds the first character of a paragraph. & [abc123] Adds the string that was found by the search criteria in the Search for box to the term in the Replace with box when you make a replacement. For example, if you enter "window" in the Search for box and "&frame" in the Replace with box, the word "window" is replaced with "windowframe". You can also enter an "&" in the Replace with box to modify the Attributes or the Format of the string found by the search criteria. Represents one of the characters that are between the brackets. [a-e] Represents any of the characters that are between a and e. [a-eh-x] Represents any of the characters that are between a-e and h-x. [^a-s] Represents any character that is not between a and s. \xxxxx Represents a special character based on its four-digit hexadecimal code (XXXX). The code for the special character depends on the font used. You can view the codes by choosing Insert - Special Character. Finds the terms that occur before or after the " ". For example, "this that" finds "this" and "that". {2} Defines the number of times that the character in front of the opening bracket occurs. For example, "tre{2}" finds "tree". {1,2} Defines the number of times that the character in front of the opening bracket can occur. For example, "tre{1,2}" finds both "tree" and "treated". {1,} Defines the minimum number of times that the character in front of the opening bracket can occur. For example, "tre{2,}" finds "tree", "treee", and "treeeee". Page 6

13 Espressioni Regolari ( ) Defines the characters inside the parentheses as a reference. You can then refer to the first reference in the current expression with "\1", to the second reference with "\2", and so on. For example, if your text contains the number and you search using the regular expression (8)7\1\1, "8788" is found. You can also use () to group terms, for example, "a(bc)?d" finds "ad" or "abcd". [:digit:] [:space:] [:print:] [:cntrl:] [:alnum:] [:alpha:] [:lower:] [:upper:] Represents a decimal digit. Represents a white space character such as space. Represents a printable character. Represents a nonprinting character. Represents an alphanumeric character ([:alpha:] and [:digit:]). Represents an alphabetic character. Represents a lowercase character if Match case is selected in Options. Represents an uppercase character if Match case is selected in Options. I.3 Gestire Fogli Multipli È possibile avere più fogli (Sheet). Dati possono essere inseriti conte m poranea mente in più fogli: è s ufficiente selezionare (con Ctrl) i fogli destinazione dei dati: le linguette dei fogli selezionati sono colorate di bianco. Nota s ugli indiriz zi dei fogli: nelle form ule, l'indiriz zo di u na cella contiene anche l'indirizzo del foglio a cui appartiene quella cella. In generale, contiene anche il no me del file (e il suo path nel file syste m). I.4 Indirizzare le celle I.4.1 Indiriz z a m ento relativo e assoluto Le celle possono essere indiriz zate in m a niera relativa o assoluta. Se d urante u n'opera zione di copia per trascina mento di una cella contenente una for m ula si tiene pre m uto Ctrl, la foru mla non viene aggiornata. I.4.2 Indiriz z a m ento per no me È possibile assegnare no mi a intervalli di celle, per poi utilizzarli nelle for m ule (per rendere le for m ule più com prensibili). Si procede nel seguente m o do: selezionare l'area da no minare selezionare Insert,Names,Define inserire il no me Page 7

14 pre mere Add aggiungere eventuali altre regioni chiudere il dialogo con Ok Indirizzare le celle Posizionandosi su u na cella e pre mendo Ctrl +* (utilizzando lo * della tastierina n u merica) Ooffice auto maticamente s uggerisce la tabella a cui quella cella potrebbe ap partenere. La tabella è definita come una m atrice di dati, possibilmente delimitati da u na intesta zione per le righe e u na per le colonne, e sen za righe o colonne completa mente vuote). Ese m pio: Creare u n foglio Tabella con u na tabella di dati, e darle u n no me I.4.3 Etichette per righe e colonne Se Tools,Options,OpenOffice.org Calc,Calculate,Automatically find column and row labels è selezionato, allora Ooffice cerca di assegnare auto maticamente delle etichette alle righe e alle colonne, che poi è possibile utilizzare nelle for m ule. Utilizzare gli apici (') per identificare una etichetta di riga o colonna. Nota: non è possibile utilizzare etichette su righe che già contengono for m ule. I.4.4 Creare un DB in CALC: etichettare aree Chiara mente è possibile utilizzare u n foglio di calcolo come u n se m plice DB. inserire dei dati come in u n DB si creano d u nque delle colonne con delle intesta zioni (nomi dei campi) si riem piono queste colonne con dei dati da Data,Define Range si definisce u n insieme di celle selezionate come u n DB selezionare Contains columns header: in questo m o do la prima riga viene considerata co me intesta zione dare u n no me al DB chiudere con Ok Il DB così creato compare tra i dati a cui è possibile collegarsi (Ins ert,linktoexternaldata, vedi Sezio ne I.7.1). I.5 Grafici I dati possono essere rappresentati graficamente tra mite grafici. Ese m pio: Utilizzare i dati in Prova per testare questa parte sui grafici Page 8

15 Grafici Inserire dati in un foglio, inserendo anche intesta zioni di riga e di colonna Selezionare questi dati (includen do le intesta zioni) Attivare Ins ert,chart Definire le imposta zioni Una volta inserito il grafico, con u n dop pio clic s u u no dei p u nti del grafico viene aperto u n m e n ù da cui è possibile m o dificare ulteriori caratteristiche del grafico, come il tipo di linee nel grafico, o il tipo di p u nti che vengono utiliz zati nel grafico, o i colori da utilizzare per le barre dei grafici 3D è possibile utiliz zare anche bit ma p, accedendo al tab Area dell'object Proeperties nel m enù di contesto che si attiva dalla barra del grafico che si vuole m o dificare), o se si seleziona come tipo di grafico quello a Linea, il m e n ù extra che si apre contiene anche u na sezione Statistics, che per mette di calcolare alcune fun zioni statistiche s u dati. È possibile accedere ad ulteriori caratteristiche dal menù Format che si ottiene nella barra dei m e nù do po aver cliccato d ue volte sul grafico. I.6 Registrare un DB esterno Per poter accedere dati contenuti in u n DB esterno, bisogna registrare in OpenOffice il DB stesso. La p rocedura di registra zione è se m plice: selezionare View,DataSources viene aperto il browser dei DB a questo p u nto bisogna registrare il DB esterno da cui si vogliono importare dati. Si p uò fare in d ue m o di: p ulsante destro del m o use s ulla parte sinistra del browser, e selezionare RegisteredDatabases. A questo p u nto selezionare New e procedere da Tools,Options,OpenOffice.org Base,Databases. A questo p u n to si procede come prima u na volta registrato, il DB com pare nella parte sinistra del browser dei DB. Il DB p uò essere navigato e le tabelle esplorate La procedura appena descritta consente di registrare solo DB creati in BASE. Per registrare DB creati con altri tool, bisogna in u n certo senso importarli in BASE. Ecco come fare: selezionare File,New,Database s ele zio na re Conn ecttoanexistingdatabas e Page 9

16 Registrare un DB esterno impostare le corrette infor ma zioni che consentono a BASE di collegarsi al DB selezionato per connessioni MySql utilizzan do JDBC, vedere il Paragrafo I.6.1 al ter mine della procedura guidata, viene creato u n DB in BASE contenente le stesse infor mazioni presenti nel DB a cui ci sia mo collegati a questo p u nto, registrare il DB in BASE ap pena creato (tipicamente, d urante la procedura guidata, viene chiesto se si vuole auto maticamente registrare in OpenOffice il DB appena creato) Una volta effettuata la connessione, ogni m odifica apportata al DB in BASE co mporta una m odifica al DB originale (a cui si è collegati). Nota: u na tabella non p uò essere m o dificata se non è definita per essa u na chiave primaria Nota: i DB creati a partire da u n foglio di calcolo CALC (spreadsheet) non possono s ubire m o difiche I.6.1 Connessione a un DB MySQL via JDBC Ecco i passi da effettuare: settare il driver JDBC in Tools,Options,Java,ClassPath il driver è scaricabile dal sito di MySql a questo p u nto, OpenOffice deve caricare il driver. Per fare questo, riavviare OpenOffice in Windows, accertarsi di uccidere il processo soffice.bin (dal Task Manager) a questo p u nto, per collegarsi al DB MySql via JDBC, procedere se m plicemente come descritto nel paragrafo precedente. I.7 Accesso a dati esterni Esistono vari m o di per poter utilizzare in u n foglio di calcolo dati presenti in fonti esterne. I.7.1 Collega m ento a un altro foglio CALC È possibile far riferimento (link) a tabelle presenti in altri fogli (a cui è stato assegnato u n no me, come descritto in Sezione I.4), in altri file, o che sono presenti in fogli di calcolo a qualche URL. Per utiliz zare quest'ultima opzione: s ele zio na re Ins ert,linktoexternaldata inserire la URL del docu mento selezionare le tabelle da utilizzare selezionare (opzionalmente) il te m po di u p date dei dati Page 10

17 Accesso a dati esterni chiudere con Ok In Tools,Options,OpenOffice.org Calc,General è possibile impostare come devono essere effettuati gli u p date (che possono comunque essere effettuati m a n ualmente da Edit,Links). Ese m pio: Creare u n foglio di lavoro Prova (in u n n u ovo file) che u s a Tabella come fonte esterna di dati I.7.2 Importare d ati d a ta belle esterne Per trasferire dati da tabelle esterne è possibile procedere in tre m o di: 1. Aprendo il file. Semplicemente apren do il file che contiene la tabella da File,Open. In questo m o do è possibile aprire file di tipo.dbf o csv. Alla fine, viene creato un foglio di calcolo contenente la tabella aperta. Le intesta zioni nella pri ma riga contengono infor ma zioni sul tipo di dato e s ulla lunghe z za dei cam pi relativi. 2. Drag and Drop. Il secondo metodo consiste nell'utiliz zare Drag an d Drop: selezionare View,DataSources selezionare il DB (che deve essere registrato in OpenOffice) da cui si intende importare i dati quan do abbia mo individuato i dati di interesse, è possibile importarli nel foglio mediante se m plice Drag an d Drop selezionare i record per riga dal DB (si possono effettuare selezioni m ultiple) e poi trascinare nel p u nto del foglio in cui vogliamo trasferire i dati i dati da trasferire possono essere filtrati (per se m plificare la selezione dei record da importare, nel caso di gran di qua ntità di dati) come mostrato in precedenza e posizionandosi nelle celle del DB da filtrare le icone per i filtri sono quelle a forma di imbuto che compaiono insieme al browser dei DB 3. Copia e Incolla. Il terzo modo consiste nel copiare la tabella direttamente da Base selezionare la tabella, cliccare con il pulsante destro e scegliere Copy incollare nel foglio di calcolo Nota: con i metodi appena descritti non viene creato alcun collegamento al DB (se i dati del DB cambiano, questi cambiamenti non si riflettono nel foglio in cui i dati sono stati importati). Per ottenere un collegamento ai dati, bisogna utilizzare la tecnica descritta nel Paragrafo I.7.1. Page 11

18 Calcolare su dati di un DB CALC I.8 Calcolare su dati di un DB CALC I.8.1 Sort e Filter I dati di un DB definito in CALC possono ora essere ordinati da Data,Sort o filtrati con Data,Filter. (eventuali filtri possono essere rimossi da Data,Remo vefilter). Data,AutoFilter rappresenta u n altro interessante m o do per ap plicare u n filtro al DB. I.8.2 Subtotali Per creare subtotali da u n DB, utilizzare Data,Subtotals. Si seleziona il cam po rispetto al quale raggruppare i dati (quindi il calcolo viene effettuato s u tutti i dati che hanno lo stesso valore per questo campo), il tipo di calcolo da effettuare (som ma, media, ecc.), e su quale cam po effettuare il calcolo (da quale ca m po prelevare i dati). Dopo aver dato l'ok, i s ubtotali vengono calcolati, e s ulla sinistra compaiono dei bottoni che facilitano la visualizza zione dei risultati. I.8.3 Ese m pio: Provare sul DB creato in preceden za Calcolare con Calc Calc offre vari metodi per utilizzare e analiz zare i dati inseriti. I DataPilot DataPilot aiuta ad analiz zare i dati mediante la creazione di una tabella interattiva che per mette di raggruppare e riassu mere i dati in m a niera totalmente definibile dall'utente. selezionare la tabella (insieme di celle) da cui costruire il DataPilot, com prese le intestazioni di riga (nome dei ca m pi) s ele zio na re Data,DataPilot,Start confermare con Ok Com pare u na finestra in cui bisogna inserire 3 elementi: Row, Column, e Data. Questi elementi definiscono u n m o do per raggruppare i dati: i dati vengono raggruppati secondo i ca m pi definiti in Row e Column i dati corrispon denti ad ogni interse zione di Row e Column vengono presi dal ca m po Data definito l'operazione da effettuare sui dati viene s pecificata dall'utente (SUM è quella predefinita) Selezionan do More è possibile s pecificare dove inserire il DataPilot. In More com pare anche Identify Categories, che per mette di creare auto maticamente i Page 12

19 Calcolare su dati di un DB CALC no mi delle categorie dalle intesta zioni di riga, Ignore e mpty rows. Quando abbiamo finito con le imposta zioni, selezionare Ok: la n uova tabella com pare nel p u nto s pecificato. Il DataPilot ap pena creato p uò essere editato selezionando Start d al menù di contesto di u no qualsiasi dei bottoni del DataPilot. I bottoni del DataPilot possono essere s postati libera mente (per m o dificare il layout del DataPilot stesso) o eliminati (trascinan doli fuori dal DataPilot). Nel DataPilot ap pena creato compare anche u n p ulsante Filter (che p uò essere eliminato da More) per il filtraggio dei dati. Aggiungendo u n campo anche in Page Fileds (durante la creazione del DataPilot), com pare anche u n p ulsante m e diante cui è possibile filtrare secondo il ca m po inserito in Page Fileds. In More compare anche Enable Drill to Details: consente di avere m aggiore dettaglio in fase di visualiz za zione del DataPilot. Per utiliz zare questa opzione selezionare Enable Drill to Details in More dopo la creazione del DataPilot, cliccare d ue volte s u u n ca m po qualsiasi (riga o colonna) com pare u na finestra di dialogo che ci chiede quale dettaglio vogliamo sceglierne u no, e il DataPilot viene m o dificato conseguente mente il dettaglio ap pena inserito p uò essere eliminato selezionando Start dal menù di contesto di uno qualsiasi dei bottoni del DataPilot I dati del DataPilot possono essere aggiornati selezionan do Refresh dal menù di contesto di u no dei bottoni del DataPilot, o selezionando Data,DataPilot,Refresh dopo essersi posizionati all'interno del DataPilot. I Consolidare i dati L'operazione di consolida mento per mette di combinare dati provenienti da diversi fogli. Dal docu mento che deve contenere i dati consolidati: selezionare Data,Consolidate aggiungere le aree contenenti i dati da consolidare (utilizzando il p ulsante Add quante volte necessario) ter minare con Ok Da More si seleziona: Link to source data, per copiare le for m ule e non solo i risultati (ogni ca mbia mento nelle sorgenti viene riportato nel consolida mento) Row Labels e Column Labels, per ricavare le intesta zioni dei dati dalle intestazioni di riga o colonna presenti nelle sorgenti dati Com paiono anche p ulsanti s ulla sinistra che per mettono di navigare tra i dati consolidati. Page 13

20 Calcolare su dati di un DB CALC Nota: il consolida mento dati non è altro che u n m o do grafico per effettuare opera zioni s u insiemi o mogenei (intesta zione dei dati uguali, altrimenti l'operazione potrebbe non pro durre risultati accettabili) di dati presenti in fogli diver si. I Goal Seek Questa fun zione serve per rendere variabile un valore nel calcolo di u na for m ula. Ese m pio: Segue ese m pio di utilizzo Goal Seek Supponia mo di voler calcolare l'interesse per un certo capitale. Creiamo u na tabella che contenga i dati necessari (capitale, tasso d'interesse, n u mero di anni, interesse accu m ulato). La for m ula che ci interessa è Intere s se =Ca pitale*anni*tass o A questo p u nto ci chiedia mo quanto bisognerebbe investire per ottenere u n deter minato interesse, assu mendo che tasso e n u mero di anni restino costanti. Per fare questo si invoca la fun zione di Goal Seek: selezionare Tools,GoalSeek inserire la cella contenente la formula (in questo caso quella contenente il calcolo d ell'interes se) inserire la cella variabile (in questo caso il capitale) inserire il risultato (target) che vorre m mo ottenere (in questo caso l'interesse che vorre mo guadagnare) selezionare Ok A questo p u nto il calcolo viene effettuato e ci viene chiesto se vogliamo me m oriz zare il risultato ottenuto. I Operazioni Multiple su una variabile con una formula È possibile calcolare u na for m ula utiliz zando un valore variabile che viene preso da u n certo insieme di dati (e quindi la for m ula viene ricalcolata per ogni valore possibile che viene indicato). Procediamo con u n ese m pio. Ese m pio: Segue ese m pio di opera zioni m ultiple con u na for m ula Vogliamo calcolare i p rofitti annui che si ottengono dalla vendita di u n certo oggetto. Si inseriscano in u n foglio i dati relativi ai costi di pro du zione e di vendita di u n oggetto: A1: n u mero di oggetti venduti in u n anno B1: pre z zo u nitario di vendita C1: costi fissi annuali per la produzione Page 14

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Utilizzare il NetBeans GUI Builder. Dott. Ing. M. Banci, PhD

Utilizzare il NetBeans GUI Builder. Dott. Ing. M. Banci, PhD Utilizzare il NetBeans GUI Builder Dott. Ing. M. Banci, PhD Lavorare con i Beans Queste slide ci guidano nel processo di creazione di un bean pattern nel progetto NetBeans 15 Giugno 2007 Esercitazione

Dettagli

Sito web della Provincia di Udine Guida pratica per pubblicatori

Sito web della Provincia di Udine Guida pratica per pubblicatori Sito web della Provincia di Udine Guida pratica per pubblicatori Indice Premessa... 3 1. Redazione del sito web... 4 2. Inserire un file/documento in un sito... 5 3. Edit delle pagine web... 8 3.1 Regole

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database Cosa è Basi di dati Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Microsoft Access Access è un DBMS relazionale in grado di supportare: Specifica grafica dello schema della base dati Specifica grafica delle interrogazioni

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 3 Cortina d Ampezzo, 4 dicembre 2008 ELABORAZIONE TESTI Grazie all impiego di programmi per l elaborazione dei testi, oggi è possibile creare documenti dall aspetto

Dettagli

Guida Rapida all utilizzo di Microsoft Excel

Guida Rapida all utilizzo di Microsoft Excel Guida Rapida all utilizzo di Microsoft Excel Giorgio Delzanno L ambiente Excel Excel è un foglio elettronico costituito da tre diverse componenti: un gestore di cartelle di lavoro, un gestore di database

Dettagli

ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL

ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL ECVUSBO MANUALE DEL PRODOTTO DEVICE MANUAL INDICE TABLE OF CONTENTS 1. Introduzione... pag. 3 1. Introduction... pag. 3 2. Requisiti di sistema... pag. 3 1. System requirements... pag. 3 3. Installazione...

Dettagli

Guida Rapida all utilizzo di Microsoft Word

Guida Rapida all utilizzo di Microsoft Word Guida Rapida all utilizzo di Microsoft Word Giorgio Delzanno Contenuti Contenuti... 1 L ambiente Word.... 1 Guida in linea (Help).... 1 Gestione dei File... 1 Visualizzazione (View)... 2 Impostazione pagine

Dettagli

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del testo... 6 Selezione attraverso il mouse... 6 Selezione

Dettagli

4. UTILZZO DI EXCEL RELATIVAMENTE AI FOGLI ELETTRONICI, LE TABELLE E I DATI SUL WEB

4. UTILZZO DI EXCEL RELATIVAMENTE AI FOGLI ELETTRONICI, LE TABELLE E I DATI SUL WEB This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

CORSO PRATICO WinWord

CORSO PRATICO WinWord CORSO PRATICO WinWord AUTORE: Renato Avato 1. Strumenti Principali di Word Il piano di lavoro di Word comprende: La Barra del Titolo, dove sono posizionate le icone di ridimensionamento: riduci finestra

Dettagli

Corso di introduzione all informatica. Microsoft Excel. Tutorial. Prof. Elena Spera

Corso di introduzione all informatica. Microsoft Excel. Tutorial. Prof. Elena Spera Corso di introduzione all informatica Microsoft Excel Tutorial Prof. Elena Spera Sommario Introduzione Formattazione del foglio di lavoro Formule e funzioni Grafici e cartine Manipolazione dei dati Integrazione

Dettagli

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12 $FFHVV;3 A Sommario cura di Ninni Terranova Marco Alessi DETERMINARE L INPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 DETERMINARE L OUTPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 CREARE LA STRUTTURA DI UNA TABELLA 3 STABILIRE

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

1. MODALITA' DI LAVORO SUL FOGLIO ELETTRONICO.

1. MODALITA' DI LAVORO SUL FOGLIO ELETTRONICO. 1. MODALITA' DI LAVORO SUL FOGLIO ELETTRONICO. Excel esegue una analisi della riga introdotta o modificata in una cella per stabilire se si tratta di un valore e di che tipo (numero semplice, data, formula,

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 1. Novità di Excel 2003 MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 CAPITOLO 1 Microsoft Office Excel 2003 ha introdotto alcune novità ed ha apportato miglioramenti ad alcune funzioni già esistenti nelle precedenti versioni

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli

You can visualize the free space percentage in Compact Flash memory from the MENU/INFO C.F. UTILITY-FREE SPACE page.

You can visualize the free space percentage in Compact Flash memory from the MENU/INFO C.F. UTILITY-FREE SPACE page. This release introduces some new features: -TUNE PITCH -FREE SPACE -TUNER -DRUMKIT EDITOR From the PARAM MIDI page, it is possible to modify the "TUNE PITCH" parameter, which allows you to tune up the

Dettagli

sdforexcontest2009 Tool

sdforexcontest2009 Tool sdforexcontest2009 Tool Guida all istallazione e rimozione. Per scaricare il tool del campionato occorre visitare il sito dell organizzatore http://www.sdstudiodainesi.com e selezionare il link ForexContest

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

GerbView. 25 novembre 2015

GerbView. 25 novembre 2015 GerbView GerbView ii 25 novembre 2015 GerbView iii Indice 1 Introduzione a GerbView 2 2 Schermo principale 2 3 Top toolbar 3 4 Barra strumenti sinistra 4 5 Comandi nella barra del menu 5 5.1 File menu.......................................................

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4 Il Foglio elettronico: Excel 2010 Lisa Donnaloia - lisa.donnaloia@libero.it

Dettagli

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale Foglio di calcolo Foglio di calcolo Foglio organizzato in forma matriciale: migliaia di righe e centinaia di colonne In corrispondenza di ciascuna intersezione tra riga e colonna vi è una CELLA Una cella

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

SOFTWARE USER S GUIDE SitagriPro Infinite

SOFTWARE USER S GUIDE SitagriPro Infinite SOFTWARE USER S GUIDE SitagriPro Infinite Prodotto da: FINANCEAGRI c o r p o r a t e CONTENUTI FASE 1 : Installazione del software... p.3 1. Introduzione 2. Download del certificato FASE 2 : Identificazione...

Dettagli

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA Kreativa realizza corsi di informatica di base e corsi di office di diversi livelli, per utenti privati, dipendenti e aziende CORSO INFORMATICA DI BASE PER AZIENDE Modulo

Dettagli

DISPENSA SU FRONTPAGE (EDITOR E ACCENNI A EXPLORER)

DISPENSA SU FRONTPAGE (EDITOR E ACCENNI A EXPLORER) DISPENSA SU FRONTPAGE (EDITOR E ACCENNI A EXPLORER) L editor di FrontPage è un editor di pagine scritte con il linguaggio HTML. Un testo HTML è un documento ipermediale, scritto secondo certe convenzioni

Dettagli

USO DI EXCEL COME DATABASE

USO DI EXCEL COME DATABASE USO DI EXCEL COME DATABASE Le funzionalità di calcolo intrinseche di un foglio di lavoro ne fanno uno strumento eccellente per registrarvi pochi dati essenziali, elaborarli con formule di vario tipo e

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Microsoft Excel è un programma che permette di lavorare con i fogli di calcolo, chiamati anche fogli elettronici.

Microsoft Excel è un programma che permette di lavorare con i fogli di calcolo, chiamati anche fogli elettronici. Indice generale Introduzione...1 Celle...3 Aggiungere componenti non presenti...7 Protezione...8 Stampa...9 Formule...10 Riferimenti...11 I nomi...11 Funzioni...13 DataBase...16 Grafici...19 PIVOT...20

Dettagli

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE Quando una parola non è presente nel dizionario di Word, oppure nello scrivere una frase si commettono errori grammaticali, allora si può eseguire una delle seguenti

Dettagli

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery Writer è il programma per l'elaborazione di testi della suite OpenOffice.org che ti consente di creare documenti, lettere, newsletter, brochures, grafici, etc. Gli elementi dello schermo: Di seguito le

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante)

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) Access - Lezione 02 Basi di dati Parte seconda (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) 1.0 Operazioni di base 1.1 Impostare e pianificare un

Dettagli

Programmazione in Excel con il linguaggio Visual Basic

Programmazione in Excel con il linguaggio Visual Basic Programmazione in Excel con il linguaggio Visual Basic L'ambiente di programmazione Il foglio elettronico Excel, così come gli altri prodotti Office di Microsoft, possiede un vero e proprio ambiente di

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

www.brunopramaggiore.net

www.brunopramaggiore.net Manual eexcel Avanzat o Cr eat ebybr unopr amaggi or e www. br unopr amaggi or e. net Sommario Excel Avanzato 2010 GESTIONE ELENCHI DI DATI... 4 DEFINIZIONE E IMPOSTAZIONE DI UN ELENCO DI DATI... 4 ORDINAMENTO....................................................

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

Informatica Corso di Laurea in Infermieristica A.A. 2007/08 Prof. Ludovico Bosio

Informatica Corso di Laurea in Infermieristica A.A. 2007/08 Prof. Ludovico Bosio Informatica Corso di Laurea in Infermieristica A.A. 2007/08 Prof. Ludovico Bosio Lezione 2: Windows e applicazioni software Contenuto del documento Operazioni su file e cartelle Principali applicazioni

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL)

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) 1. Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei Personal computer. Essi

Dettagli

Videoscrittura con OpenOffice Writer V

Videoscrittura con OpenOffice Writer V Videoscrittura con OpenOffice Writer V Videoscrittura con OpenOffice Writer V 1. Importare fogli di calcolo o altri oggetti 2. Tabulazione 3. Realizzazione di un volantino con suddivisione in colonne 4.

Dettagli

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro,

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro, EXCEL PER WINDOWS95 1.Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area

Dettagli

Sistemi di Elaborazione delle Informazioni

Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche Sistemi di Elaborazione delle Informazioni - Metodologia della Ricerca applicata - A.A. 2013/14 Docente: Gianni Pantaleo Dipartimento

Dettagli

Strumenti per la costruzione di modelli economici in Excel. Parte 4. Altre Funzioni

Strumenti per la costruzione di modelli economici in Excel. Parte 4. Altre Funzioni Strumenti per la costruzione di modelli economici in Excel Parte 4. Altre Funzioni Agenda 1. Obiettivi del documento 2. Funzioni basilari 3. Strumenti per analisi di sensitività 4. Strumenti di ottimizzazione

Dettagli

Aggiornamento dispositivo di firma digitale

Aggiornamento dispositivo di firma digitale Aggiornamento dispositivo di firma digitale Updating digital signature device Questo documento ha il compito di descrivere, passo per passo, il processo di aggiornamento manuale del dispositivo di firma

Dettagli

Modulo AM4. Foglio Elettronico. Livello Avanzato. Software di Riferimento: Microsoft Excel 2000/XP OpenOffice.org / StarOffice

Modulo AM4. Foglio Elettronico. Livello Avanzato. Software di Riferimento: Microsoft Excel 2000/XP OpenOffice.org / StarOffice Gabriella Grignolio Marina Cabrini Paolo Fezzi Modulo AM4 Foglio Elettronico Guida Critica del Syllabus 1.0 per Esaminatori Livello Avanzato Edizione Giugno 2006 Software di Riferimento: Microsoft Excel

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file 2.1 L AMBIENTE DEL COMPUTER 1 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere correttamente il computer Riavviare il computer Uso del mouse Caratteristiche

Dettagli

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 SISTEMA A SUPPORTO DEI PROCESSI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE NELLE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 Copyright 2010 CSIO Società di Informatica

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Informatica Aritmetica 1 trevisini EDITORE

g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Informatica Aritmetica 1 trevisini EDITORE g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Aritmetica 1 trevisini EDITORE 2 Excel: la matematica con i fogli di calcolo Excel è il programma di fogli di calcolo, o fogli elettronici, più

Dettagli

Manuale a supporto dell utilizzo di Business Objects

Manuale a supporto dell utilizzo di Business Objects Business Objects Manuale a supporto dell utilizzo di Business Objects Il presente documento costituisce il manuale a supporto dell utilizzo di Business Objects per l interrogazione e l analisi dei dati

Dettagli

Guida utente User Manual made in Italy Rev0

Guida utente User Manual made in Italy Rev0 Guida utente User Manual Rev0 made in Italy Indice/Index Informazioni generali General Info... 3 Guida Rapida per messa in funzione Start Up procedure... 3 Login Login... 3 Significato dei tasti Botton

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Versione ridotta Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client 21 1 - Prerequisiti

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

THIS DOCUMENT WILL GUIDE YOU STEP BY STEP THROUGH THE DONATION PROCESS RELATED TO THE CROWDFUNDING CAMPAIGN MADE BY STANZE AL GENIO S HOUSE MUSEUM.

THIS DOCUMENT WILL GUIDE YOU STEP BY STEP THROUGH THE DONATION PROCESS RELATED TO THE CROWDFUNDING CAMPAIGN MADE BY STANZE AL GENIO S HOUSE MUSEUM. QUESTO DOCUMENTO TI GUIDA PASSO PASSO NELLA PROCEDURA DI DONAZIONE NELL AMBITO DELLA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI PROMOSSA DALLA CASA MUSEO STANZE AL GENIO. THIS DOCUMENT WILL GUIDE YOU STEP BY STEP THROUGH

Dettagli

Breve guida a WORD per Windows

Breve guida a WORD per Windows 1. COSA È Il Word della Microsoft è pacchetto applicativo commerciale che rientra nella categoria dei word processor (elaboratori di testi). Il Word consente il trattamento avanzato di testi e grafica,

Dettagli

Fondamenti di RefWorks

Fondamenti di RefWorks Introduzione Questo manuale, la cui prima redazione è stata realizzata dal Training Specialist di CSA Michele Walker, è stato ideato per fornire agli utenti informazioni sull'utilizzo di alcune funzionalità

Dettagli

Manuale per la gestione di siti web

Manuale per la gestione di siti web Manuale per la gestione di siti web 2 CAPITOLO 1. INFORMAZIONI GENERALI 1.1 - LOGIN Per accedere al sistema è necessario effettuare il login all indirizzo http://81.174.70.191:8080/unionemarmilla/opencms/system/login

Dettagli

Le query. Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti

Le query. Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti Le query Le query sono oggetti del DB che consentono di visualizzare, modificare e analizzare i dati in modi diversi. Si possono utilizzare query come origine

Dettagli

MODULO N. 2 Elaborazione dei testi

MODULO N. 2 Elaborazione dei testi MODULO N. 2 Elaborazione dei testi I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la competenza del corsista nell uso del personal computer come elaboratore di testi. Egli deve essere in grado di effettuare

Dettagli

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Utilizzo delle funzioni... 1 Utilizzo di intervalli nelle formule... 2 Riferimenti di cella e di intervallo... 5 Indirizzi assoluti, relativi e misti...

Dettagli

WWW.ICTIME.ORG. NVU Manuale d uso. Cimini Simonelli Testa

WWW.ICTIME.ORG. NVU Manuale d uso. Cimini Simonelli Testa WWW.ICTIME.ORG NVU Manuale d uso Cimini Simonelli Testa Cecilia Cimini Angelo Simonelli Francesco Testa NVU Manuale d uso EDIZIONE Gennaio 2008 Questo manuale utilizza la Creative Commons License www.ictime.org

Dettagli

Scansione in tempo reale con le tecniche di analisi in RadarScreen. Sommario

Scansione in tempo reale con le tecniche di analisi in RadarScreen. Sommario Scansione in tempo reale con le tecniche di analisi in RadarScreen Sommario RadarScreen..... 1 Ordinamento e classificazione dei simboli 6 Inserimento dei simboli 2 Impostazione delle allerte in RadarScreen...

Dettagli

Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk.

Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk. Installazione Il programma di installazione per l'applicazione SanDisk +Cloud si trova sull'unità flash SanDisk. Assicurarsi che il computer sia collegato ad internet. Successivamente, collegare l'unità

Dettagli

drag & drop visual programming appinventor storia appinventor un esempio di drag & drop programming: Scratch

drag & drop visual programming appinventor storia appinventor un esempio di drag & drop programming: Scratch drag & drop visual programming appinventor realizzazione app per Google Android OS appinventor è un applicazione drag & drop visual programming Contrariamente ai linguaggi tradizionali (text-based programming

Dettagli

Microsoft Excel Nozioni di base

Microsoft Excel Nozioni di base Sistemi di elaborazione delle informazioni Microsoft Excel Nozioni di base Luca Bortolussi SOMMARIO Introduzione Interfaccia Excel Celle Immissioni dati Formattazione Gestione fogli di lavoro Formattazione

Dettagli

SCRIVERE TESTI CON WORD

SCRIVERE TESTI CON WORD SCRIVERE TESTI CON WORD Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello occorre un programma di elaborazione testo. Queste lezioni fanno riferimento al programma più conosciuto: Microsoft

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CONFIGURAZIONE ED

GUIDA PRATICA ALLA CONFIGURAZIONE ED GUIDA ALL UTILIZZO DI MICROSOFT EXCEL 2000 GUIDA PRATICA ALLA CONFIGURAZIONE ED ALL UTILIZZO DEL FOGLIO ELETTRONICO MICROSOFT EXCEL 2000 A CURA DI FABIO SOLARINO dott. Fabio Solarino -- Servizio web della

Dettagli

Quablo MANUALE UTENTE Versione 2.0

Quablo MANUALE UTENTE Versione 2.0 Quablo MANUALE UTENTE Versione 2.0 Java, Oracle, Microsoft, Microsoft Excel, Microsoft Excel, Windows, Windows 7, Windows 8, Windows Vista e Windows XP sono marchi di fabbrica o marchi registrati negli

Dettagli

Software applicativi. Videoscrittura:

Software applicativi. Videoscrittura: Software applicativi Videoscrittura: dal Blocco Note a Microsoft Word I programmi di videoscrittura I programmi di videoscrittura sono la categoria di software più utilizzata in assoluto. Tutti hanno bisogno

Dettagli

Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView

Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView Università Iuav di Venezia - CIRCE / dp Corso di addestramento all'uso di ESRI ArcView Francesco Contò Unità 7 - Impaginazione di una carta tematica per la stampa (layout di stampa) Informazioni generali:

Dettagli

Macro Key Manager Manuale per l utente

Macro Key Manager Manuale per l utente Macro Key Manager Manuale per l utente IT Macro Key Manager Introduzione Macro Key Manager è un particolare tipo di software applicativo per tablet, che consente di impostare operazioni da tastiera (Copia

Dettagli

Traccia delle lezioni svolte in laboratorio Excel 2003. Excel 2003 Excel 2010

Traccia delle lezioni svolte in laboratorio Excel 2003. Excel 2003 Excel 2010 Traccia delle lezioni svolte in laboratorio Excel 2003 Excel 2003 Excel 2010 INTRODUZIONE A EXCEL EXCEL è un programma di Microsoft Office che permette di analizzare grandi quantità di dati (database)

Dettagli

Modulo AM3 Elaborazione Testi

Modulo AM3 Elaborazione Testi Edizione 2011 Silvana Lombardi Piero Del Gamba Modulo AM3 Elaborazione Testi Guida introduttiva Syllabus 2.0 Livello Avanzato Software di Riferimento: Microsoft Word XP/2007 Silvana Lombardi Piero Del

Dettagli

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003 STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003 INDICE 1 Strumenti di Presentazione... 4 2 Concetti generali di PowerPoint... 5 2.1 APRIRE POWERPOINT... 5 2.2 SELEZIONE DEL LAYOUT... 6 2.3 SALVARE LA PRESENTAZIONE...

Dettagli

Excel Foglio elettronico: esempio

Excel Foglio elettronico: esempio Excel Sist.Elaborazione Inf. excel 1 Foglio elettronico: esempio Sist.Elaborazione Inf. excel 2 Foglio elettronico o spreadsheet griglia o tabella di celle o caselle in cui è possibile inserire: diversi

Dettagli

Le principali novità di Word XP

Le principali novità di Word XP Le principali novità di Word XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina Il programma può essere aperto in diversi modi, per esempio con l uso dei pulsanti di seguito riportati. In alternativa

Dettagli

Manuale Utente. versione 1.2.0.6. BIS S.r.l.

Manuale Utente. versione 1.2.0.6. BIS S.r.l. Manuale Utente versione 1.2.0.6 BIS S.r.l. Via Trieste, 31 20080 Bubbiano MI Italia Tel.: +39 02 90834207 Fax: +39 02 90870542 e-mail: info@bilanceonline.it P.IVA e C.F.: 03774900967 INDICE 1 INTRODUZIONE...

Dettagli

Concetti Fondamentali

Concetti Fondamentali EXCEL Modulo 1 Concetti Fondamentali Excel è un applicazione che si può utilizzare per: Creare un foglio elettronico; costruire database; Disegnare grafici; Cos è un Foglio Elettronico? Un enorme foglio

Dettagli

corretta Domanda testo lunedì 28 dicembre 2009 Pagina 1 di 34 Cosa indicano i cerchi rappresentati in figura?

corretta Domanda testo lunedì 28 dicembre 2009 Pagina 1 di 34 Cosa indicano i cerchi rappresentati in figura? Cosa indicano i cerchi rappresentati in figura? che quei valori sono ricavati da una formula che quei valori non sono ammessi dalle regole di convalida dei dati che quei valori sono sbagliati perché nell'esercizio

Dettagli

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial &RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD Microsoft Word Tutorial Sommario Introduzione Formattazione del documento Formattazione della pagina Layout di pagina particolari Personalizzazione del documento Integrazione

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Corso di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni A.A. 2011/2012 Prof. Ing. Ivan Giammona

Dettagli

Lezione del 31/05/2010 - Foglio elettronico e didattica

Lezione del 31/05/2010 - Foglio elettronico e didattica Lezione del 31/05/2010 - Foglio elettronico e didattica Attività della giornata lezione sul foglio elettronico generalità indirizzi delle celle, indirizzi relativi indirizzi di aree di celle, nomi delle

Dettagli

Suite di produttività office automation

Suite di produttività office automation Suite di produttività office automation Cosa è una SUITE Una suite è una collezione di applicativi software ciascuno dei quali svolge un ruolo specifico all interno di un medesimo ambito (es: sicurezza,

Dettagli

MANUALE DELL UTENTE DELLA SERIE HD PER IL BACKUP

MANUALE DELL UTENTE DELLA SERIE HD PER IL BACKUP MANUALE DELL UTENTE DELLA SERIE HD PER IL BACKUP GRAZIE per avere acquistato il dispositivo Clickfree Backup. Le presenti istruzioni sono state preparate per aiutare l utente ad utilizzare il prodotto,

Dettagli

Talento LAB 5.1 - GLI ACCESSORI LA CALCOLATRICE. In questa lezione imparerete a: Procedura. Attività

Talento LAB 5.1 - GLI ACCESSORI LA CALCOLATRICE. In questa lezione imparerete a: Procedura. Attività Lab 5.1 Gli accessori LAB 5.1 - GLI ACCESSORI In questa lezione imparerete a: Utilizzare la calcolatrice, Eseguire un semplice calcolo, Utilizzare il programma Paint, Avviare un elaboratore di testi, Aprire

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

8.9 CREARE UNA TABELLA PIVOT

8.9 CREARE UNA TABELLA PIVOT 8.9 CREARE UNA TABELLA PIVOT Utilizziamo la tabella del foglio di Excel Consumo di energia elettrica in Italia del progetto Aggiungere subtotali a una tabella di dati, per creare una Tabella pivot: essa

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

Dragon NaturallySpeaking Versione 13 Note sulla versione

Dragon NaturallySpeaking Versione 13 Note sulla versione Dragon NaturallySpeaking Versione 13 Note sulla versione 8 May 2015 Copyright 2015 Nuance, Inc. Novità di Dragon 13...1 Requisiti di sistema di Dragon...3 Preparazione all aggiornamento...4 Aggiornamento

Dettagli