EnVision FLEX, High ph, (Dako Autostainer/Autostainer Plus)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EnVision FLEX, High ph, (Dako Autostainer/Autostainer Plus)"

Transcript

1 EnVision FLEX, High ph, (Dako Autostainer/Autostainer Plus) Codice K a edizione Il kit contiene reagenti sufficienti per test. Per Dako Autostainer/Autostainer Plus Reagenti facoltativi: Codice Nome prodotto Test K8004 EnVision FLEX Target Retrieval Solution, High ph (50x) K8005 EnVision FLEX Target Retrieval Solution, Low ph (50x) K8006 EnVision FLEX Antibody Diluent K8007 K8018 K8019 K8022 EnVision FLEX Wash Buffer (20x) EnVision FLEX Hematoxylin, (Dako Autostainer/Autostainer Plus) EnVision FLEX+ Rabbit (LINKER), (Dako Autostainer/Autostainer Plus) EnVision FLEX+ Mouse (LINKER), (Dako Autostainer/Autostainer Plus) Altre opzioni K8020 FLEX IHC Microscope Slides 500 ( ) P03909IT_01_K8010/ p.1/11

2 Indice generale Pagina Uso previsto... 3 Cenni introduttivi... 3 Reagenti... 4 A. Materiali forniti... 4 B. Materiali necessari ma non forniti... 5 C. Reagenti facoltativi... 5 Precauzioni... 6 Conservazione... 6 Preparazione dei reagenti... 7 Raccolta e preparazione dei campioni... 7 Procedura... 8 A. Procedura di pretrattamento... 8 B. Procedura di colorazione... 9 Controllo della qualità Interpretazione dei risultati Limiti Spiegazione dei simboli ( ) P03909IT_01_K8010/ p.2/11

3 ITALIANO Uso previsto Per uso diagnostico in vitro. Il sistema di rilevazione Dako EnVision FLEX è idoneo ad essere utilizzato nei test di immunoistochimica unitamente agli strumenti Dako Autostainer/Autostainer Plus. Il sistema rileva gli anticorpi primari di topo e di coniglio e visualizza la reazione mediante il prodotto EnVision FLEX DAB+ Chromogen. Se utilizzato con EnVision FLEX+ Rabbit (LINKER) (codice K8019) o EnVision FLEX+ Mouse (LINKER) (codice K8022), è possibile ottenere un amplificazione del segnale degli anticorpi primari rispettivamente di topo o di coniglio. I reagenti EnVision FLEX sono idonei per essere utilizzati su sezioni di tessuto fissate in formalina e incluse in paraffina. Cenni introduttivi Il sistema di rilevazione Dako EnVision FLEX è stato formulato per essere un sistema flessibile e fornisce una colorazione ottimale sugli strumenti Dako Autostainer/Autostainer Plus, quando si utilizza il protocollo consigliato in questo foglietto illustrativo. Prima della colorazione, è necessario che le sezioni di tessuto fissate in formalina e incluse in paraffina vengano sottoposte alla rimozione della paraffina e all idratazione, seguite dallo smascheramento termoindotto dell epitopo (HIER, Heat-Induced Epitope Retrieval) con il metodo di smascheramento dell epitopo specificato nel foglietto illustrativo dell anticorpo primario. Vedere anche la sezione Procedura per la preparazione dei campioni 3-in-1. Il codice K8010 comprende EnVision FLEX Target Retrieval Solution, High ph (50x) (DM828). In alternativa, si consigliano EnVision FLEX Target Retrieval Solution, High ph (50x) (codice K8004) o EnVision FLEX Target Retrieval Solution, Low ph (50x) (codice K8005). Alcuni anticorpi primari necessitano di un pretrattamento enzimatico del tessuto anziché di un trattamento HIER per assicurare una colorazione ottimale. È necessario bloccare la perossidasi endogena con EnVision FLEX Peroxidase-Blocking Reagent (DM821) incluso nel kit. Vista l efficacia della procedura di lavaggio e la presenza di proteine stabilizzanti nei reagenti Dako, non sono necessarie fasi di bloccaggio extra per ridurre la colorazione aspecifica dello sfondo. Si consiglia di utilizzare EnVision FLEX Wash Buffer (20x) (DM831) incluso nel kit o disponibile quale reagente facoltativo (codice K8007). Gli anticorpi primari non sono forniti con il kit. Si consiglia di utilizzare Dako FLEX Ready-to-Use Primary Antibodies o Dako concentrated Primary Antibodies. Si consiglia di utilizzare EnVision FLEX Antibody Diluent (codice K8006) per la diluizione di Dako concentrated Primary Antibodies. EnVision FLEX+ Rabbit (LINKER) (codice K8019) può essere applicato per un ottima amplificazione del segnale degli anticorpi primari di coniglio. Per l amplificazione del segnale quando si usano anticorpi primari di topo, può essere applicato EnVision FLEX+ Mouse (LINKER) (codice K8022 o incluso nel codice K8012) Come suggerimento: EnVision FLEX+ Rabbit (LINKER) fornisce un amplificazione del segnale di 2 3 volte, mentre EnVision FLEX+ Mouse (LINKER) fornisce un amplificazione del segnale di 4 5 volte. Il reagente Dako EnVision FLEX /HRP detection reagent (DM822), contenuto nel kit, è costituito da una catena di destrano a cui si appaiano le diverse molecole di perossidasi di rafano (HRP) e dell anticorpo secondario. Per l appaiamento entra in gioco una speciale reazione chimica che consente il legame di un massimo di 100 molecole di HRP e un massimo di 20 molecole di anticorpo per ogni catena. Il sistema substrato contenuto nel kit è costituito da due componenti: EnVision FLEX DAB+ Chromogen (DM827), soluzione concentrata di diaminobenzidina (DAB), e EnVision FLEX Substrate Buffer (DM823), tampone contenente perossido di idrogeno. Prima dell uso è necessario diluire EnVision FLEX DAB+ Chromogen in EnVision FLEX Substrate Buffer. Il sistema substrato genera un prodotto di colore marrone intenso nel sito dell antigene bersaglio. Per la colorazione di contrasto si consiglia di utilizzare EnVision FLEX Hematoxylin (codice K8018). Il reagente fornisce una colorazione del nucleo azzurro chiaro. È possibile montare le sezioni di tessuto colorate con un mezzo acquoso o un solvente organico. ( ) P03909IT_01_K8010/ p.3/11

4 Reagenti A. Materiali forniti DM821 DM822 DM827 DM823 DM828 DM831 EnVision FLEX Peroxidase-Blocking Reagent 10 x 13 ml, pronto all uso Tampone fosfato contenente perossido di idrogeno, 15 mmol/l NaN 3 e detergente. EnVision FLEX/HRP 10 x 13 ml, pronto all uso Destrano appaiato a molecole di perossidasi e a molecole di anticorpo secondario di capra contro le immunoglobuline di coniglio e topo. In soluzione tamponata contenente proteina stabilizzante e conservante. EnVision FLEX DAB+ Chromogen 3 x 3 ml 3,3 -diaminobenzidina tetracloridrato in solvente organico. Il colore di questo reagente può variare da viola intenso a neutro senza incidere sulle prestazioni del kit. EnVision FLEX Substrate Buffer 20 x 13 ml Soluzione tamponata contenente perossido di idrogeno e conservante. EnVision FLEX Target Retrieval Solution, High ph (50x) 9 x 30 ml, ad una concentrazione 50x Tampone Tris/EDTA, ph 9 EnVision FLEX Wash Buffer (20x) 4 x 1 L, ad una concentrazione 20x Soluzione salina tamponata-tris contenente Tween 20, ph 7,6 (±0,1). ( ) P03909IT_01_K8010/ p.4/11

5 B. Materiali necessari ma non forniti Strumenti Dako Autostainer/Autostainer Plus Dako PT Link Dako Proteinase K, Ready-to-Use (se necessario) Dako FLEX Ready-to-Use Primary Antibodies o anticorpi primari di coniglio o topo concentrati a marchio Dako opportunamente diluiti DakoFLEX Ready-to-Use Rabbit o Mouse Universal Negative Control o un reagente di controllo negativo equivalente per l anticorpo primario Utensili per strumenti Dako Vetrini per microscopio, per es. FLEX IHC Microscope Slides Reagenti generici di laboratorio per la rimozione della paraffina dalle sezioni di tessuto incluse in paraffina Mezzo di montaggio (acquoso o solvente organico) e vetrini coprioggetto C. Reagenti facoltativi K8004 DM828 K8005 DM829 K8006 DM830 K8007 DM831 K8018 DM826 K8019 DM825 K8022 DM824 EnVision FLEX Target Retrieval Solution, High ph (50x) 3 x 30 ml, ad una concentrazione 50x Tampone Tris/EDTA, ph 9 EnVision FLEX Target Retrieval Solution, Low ph (50x) 3 x 30 ml, ad una concentrazione 50x Tampone Citrate, ph 6.1 EnVision FLEX Antibody Diluent 120 ml, ready-to-use Tampone Tris, ph 7.2, contenente 15 mmol/l NaN 3 e proteina. EnVision FLEX Wash Buffer (20x) 1 L, ad una concentrazione 20x Soluzione salina tamponata-tris contenente Tween 20, ph 7.6 (±0,1). EnVision FLEX Hematoxylin 10 x 13 ml, pronto all uso Soluzione acquosa di ematossilina. EnVision FLEX+ Rabbit (LINKER) 3 x 13 ml, pronto all uso Soluzione tamponata contenente proteina stabilizzante e un agente antimicrobico. EnVision FLEX+, Mouse (LINKER) 3 x 13 ml, pronto all uso Soluzione tamponata contenente proteina stabilizzante e un agente antimicrobico. ( ) P03909IT_01_K8010/ p.5/11

6 Precauzioni 1. Per uso professionale. 2. EnVision FLEX /HRP, EnVision FLEX+ Mouse (LINKER) e EnVision FLEX+ Rabbit (LINKER) contengono materiale di origine animale, pertanto non è possibile escludere la presenza di tracce di materiale umano lasciate durante il processo produttivo. Adottare le normali procedure previste per il trattamento dei prodotti di origine biologica. 3. Non esporre il prodotto EnVision FLEX DAB+ Chromogen EnVision FLEX Substrate Buffer o EnVision FLEX Substrate Working Solution a fonti di luce intensa durante la procedura. 4. Su richiesta, è disponibile una scheda di sicurezza per utenti professionisti per EnVision FLEX Target Retrieval Solution, High ph (50x) e EnVision FLEX Target Retrieval Solution, Low ph (50x). 5. Su richiesta, è disponibile una scheda di sicurezza per utenti professionisti per EnVision FLEX Wash Buffer (20x). 6. Su richiesta, è disponibile una scheda di sicurezza per utenti professionisti per EnVision FLEX Peroxidase-Blocking Reagent. 7. EnVision FLEX DAB+ Chromogen contiene 1 5% di 3,3 -diaminobenzidina tetracloridrato e riporta l etichetta: Nocivo. R40 Prove limitate di un effetto cancerogeno. R43 Può causare sensibilizzazione in caso di contatto con la cute. R68 Possibile rischio di effetti irreversibili. S35 Non disfarsi del prodotto e del recipiente se non con le dovute precauzioni. S36/37 Indossare abbigliamento e guanti protettivi adeguati. Di norma, l utilizzo di questo prodotto non è consentito ai minori di 18 anni. Gli utenti devono essere accuratamente informati relativamente alla procedura di lavoro adeguata, alle proprietà pericolose del prodotto e alle istruzioni di sicurezza necessarie (secondo la Direttiva dell Unione Europea 94/33/EC). Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla scheda di sicurezza dei materiali (Material Safety Sheet, MSDS) corrispondente. USA: 3,3 -diaminobenzidina (DAB) può essere nociva se inalata, a contatto con la cute e se ingerita. Il materiale è irritante per occhi e cute. Se tale sostanza entra a contatto con la cute, lavare l area interessata con sapone e acqua. NOTA: anche se la diaminobenzidina è strutturalmente correlata alla benzidina, non esiste alcuna prova della cancerogenicità della diaminobenzidina. Consultare le direttive federali, statali o locali per lo smaltimento. 8. Il reagente facoltativo EnVision FLEX Antibody Diluent (codice K8016) contiene sodio azide (NaN 3 ), una sostanza chimica fortemente tossica in forma pura. Sebbene non sia classificato come prodotto rischioso, il contenuto di sodio azide alle concentrazioni indicate può reagire con il rame e il piombo delle tubature formando azidi metalliche fortemente esplosive. Durante lo smaltimento, sciacquare le tubature con abbondante acqua per prevenire l eventuale accumulo di azide metallica. 9. Indossare dispositivi di protezione personale per evitare il contatto con la cute e gli occhi. 10. Una soluzione inutilizzata deve essere smaltita secondo le direttive locali, statali e federali. Conservazione Conservare i reagenti EnVision FLEX e EnVision FLEX+ ad un temperatura pari a 2 8 C. Conservare EnVision FLEX Hematoxylin (codice K8018) al buio a temperatura ambiente. Non utilizzare dopo la data di scadenza stampata sulle fiale. Se i reagenti sono conservati in condizioni diverse da quelle specificate, le loro condizioni dovranno essere verificate dall utente. Dopo la preparazione, conservare la Substrate Working Solution a 2 8 C, al buio e usarla entro 5 giorni. Qualora si ottenga una colorazione imprevista, che non sia cioè giustificata da un cambiamento delle procedure di laboratorio ma sia dovuta ad un probabile problema del prodotto, contattare l Assistenza Tecnica Dako. ( ) P03909IT_01_K8010/ p.6/11

7 Preparazione dei reagenti A.1 EnVision FLEX Target Retrieval Solution, High ph (50x) (DM828, codice K8004) Diluire una quantità sufficiente di EnVision FLEX Target Retrieval Solution, High ph (50x) a un rapporto di 1:50 utilizzando acqua distillata o deionizzata per la procedura di colorazione pianificata. La soluzione diluita inutilizzata può essere conservata a 2 8 C per un mese. Se si usa Dako PT Link per il pretrattamento, è possibile eseguire la diluizione versando il contenuto della fiala di Target Retrieval Solution (50x) nel serbatoio Dako PT Link e aggiungendo acqua distillata o deionizzata fino alla linea contrassegnata (linea di riempimento). Eliminare la soluzione se appare torbida. Se abbinata a PT Link per la procedura di preparazione del campione 3 in 1, la soluzione diluita può essere utilizzata 3 volte nell arco di 5 giorni, a condizione che venga conservata a temperatura ambiente. A.2 EnVision FLEX Target Retrieval Solution, Low ph (50x) (DM829, codice K8005) Diluire una quantità sufficiente di EnVision FLEX Target Retrieval Solution, High ph (50x) a un rapporto di 1:50 utilizzando acqua distillata o deionizzata per la procedura di colorazione pianificata. Se si usa Dako PT Link per il pretrattamento, è possibile eseguire la diluizione versando il contenuto della fiala di Target Retrieval Solution (50x) nel serbatoio Dako PT Link e aggiungendo acqua distillata o deionizzata fino alla linea contrassegnata (linea di riempimento). La soluzione diluita inutilizzata può essere conservata a 2 8 C per un mese. Eliminare l a soluzione se appare torbida. Se abbinata a PT Link per la procedura di preparazione del campione 3 in 1, la soluzione diluita può essere utilizzata 3 volte nell arco di 5 giorni, a condizione che venga conservata a temperatura ambiente. A.3 EnVision FLEX Wash Buffer (20x) (DM831, codice K8007) Diluire una quantità sufficiente di EnVision FLEX Wash Buffer (20x) secondo un rapporto 1:20 utilizzando acqua distillata o deionizzata per la procedura di colorazione pianificata. Diluire aggiungendo il Wash Buffer concentrato in una quantità presmisurata di acqua distillata o deionizzata onde ridurre la formazione di schiuma. Mescolare delicatamente finché la soluzione diluita è omogenea. La soluzione diluita inutilizzata può essere conservata a 2 8 C per un mese. Eliminare la soluzione se appare torbida. Se abbinata a PT Link per la procedura di preparazione del campione 3 in 1, la soluzione diluita può essere utilizzata 3 volte nell arco di 5 giorni, a condizione che venga conservata a temperatura ambiente. A.4 EnVision FLEX Substrate Working Solution La EnVision FLEX Substrate Working Solution contenente DAB viene preparata miscelando con cura 1 goccia di EnVision FLEX DAB+ Chromogen (DM827) per 1 ml EnVision FLEX Substrate Buffer (DM823). Usare EnVision FLEX Substrate Working Solution entro 5 giorni (conservare al buio a 2 8 C). Raccolta e preparazione dei campioni I campioni possono essere delle sezioni di tessuto fissate in formalina, incluse in paraffina. Il tempo di fissazione dipende dal fissativo e dal tipo/spessore di tessuto. Per esempio, i blocchi di tessuto con spessore di 3 4 mm devono essere fissati in formalina tamponata neutra per ore. Lo spessore ottimale delle sezioni incluse in paraffina è di circa 4 µm. I campioni devono essere montati su vetrini per microscopio, per es. FLEX IHC Microscope Slides (codice K8020). Montare le sezioni sui vetrini distendendole il più possibile, finché non risultano completamente lisce. I risultati della colorazione possono essere compromessi dalla presenza di un numero eccessivo di pieghe. NOTA: le dimensioni dei vetrini per microscopio devono essere adeguate ai requisiti dello strumento Dako Autostainer/Autostainer Plus in uso. Per una definizione dei vetrini per microscopio idonei, fare riferimento al manuale dell operatore dello strumento Dako in uso. Montare le sezioni in paraffina da un bagnomaria preriscaldato contenente acqua distillata o deionizzata. Il bagnomaria non deve contenere additivi quali gelatina, polilisina, ecc. Asciugare le sezioni a una temperatura in genere non superiore a 60 C per almeno 60 minuti. Per far sì che le sezioni aderiscano perfettamente ai vetrini, prima di avviare la fase di asciugatura rimuovere tutta l acqua intrappolata sotto. ( ) P03909IT_01_K8010/ p.7/11

8 Procedura Gli strumenti Dako Autostainer/Autostainer Plus usano tecniche basate su diversi principi che assicurano risultati ottimali. Prima di eseguire i protocolli sullo strumento Dako Autostainer/Autostainer Plus, leggere attentamente il manuale dell operatore per lo strumento Dako specifico. Per garantire la riproducibilità dello smascheramento dell epitopo, si consiglia si caricare sempre completamente il contenitore dei vetrini. Tale operazione assicura un riscaldamento uniforme delle sezioni in ogni seduta. A. Procedura di pretrattamento Procedura consigliata per la preparazione del campione 3 in 1 utilizzando PT Link È possibile effettuare deparafinizzazione, reidratazione e usare la tecnica HIER (Heat-Induced Epitope Retrieval) su sezioni di tessuto fissate in formalina e incluse in paraffina servendosi della procedura di preparazione dei campioni 3 in Preparare una soluzione di lavoro diluendo la EnVision FLEX Target Retrieval Solution a un rapporto di 1:50 in acqua distillata o deionizzata. 2. Riempire i serbatoi PT Link con una quantità sufficiente di (1,5 L) di soluzione di lavoro sufficiente a ricoprire le sezioni di tessuto. 3. Impostare PT Link per preriscaldare la soluzione fino a raggiungere una temperatura di 65 C. 4. Immergere le sezioni di tessuto montate, fissate in formalina, e incluse in paraffina in EnVision TM FLEX Target Retrieval Solution preriscaldata (soluzione di lavoro) nei serbatoi PT Link quindi incubare per minuti a 97 C. Il tempo di incubazione o ttimale dovrebbe essere determinato dall utente. 5. Lasciare raffreddare le sezioni in PT Link finché la temperatura non raggiunge 65 C. 6. Rimuovere ogni rack per vetrini Autostainer con i vetrini dal serbatoio PT Link e immergere immediatamente i vetrini in un vaso/serbatoio (per es. PT Link Rinse Station, codice PT109) contenente il tampone EnVision Wash Buffer (20x) diluito, a temperatura ambiente. 7. Lasciare i vetrini immersi nel tampone EnVision FLEX Wash Buffer (20x) diluito a temperatura ambiente, per 1 5 minuti. 8. Posizionare i vetrini su uno strumento Autostainer/Autostainer Plus e procedere con la colorazione. Le sezioni non devono essiccarsi durante il trattamento o durante la procedura di colorazione immunoistochimica. 9. Dopo la colorazione, si consiglia di eseguire le operazioni di disidratazione, schiarimento e montaggio permanente. NOTA: quando viene utilizzata su PT Link per la procedura di preparazione del campione 3 in 1, la soluzione Target Retrieval diluita e il tampone Wash Buffer diluito possono essere utilizzati 3 volte in un periodo di 5 giorni, se conservati a temperatura ambiente. Procedura HIER utilizzando PT Link Dopo la rimozione della paraffina e l idratazione con il tampone (acqua), le sezioni di tessuto devono essere sottoposte allo smascheramento termoindotto dell epitopo (HIER): 1. Preparare una soluzione di lavoro diluendo EnVision Target Retrieval Solution (50x) a un rapporto di 1:50 in acqua distillata o deionizzata. 2. Riempire i serbatoi PT Link con una quantità sufficiente di (1,5 L) di soluzione di lavoro sufficiente a ricoprire le sezioni di tessuto. 3. Impostare PT Link per preriscaldare la soluzione fino a raggiungere una temperatura di 65 C. 4. Deparaffinare manualmente e reidratare le sezioni di tessuto montate sul vetro dei vetrini. Per una migliore adesione del tessuto al vetrino, si consiglia l uso di vetrini silanizzati o rivestiti. 5. Immergere le sezioni di tessuto a temperatura ambiente in EnVision Target Retrieval Solution preriscaldata (soluzione di lavoro) quindi incubare per circa minuti a 97 C. Il tempo di incubazione ottimale dovrebbe essere determinato dall utente. 6. Lasciare raffreddare le sezioni in PT Link finché la temperatura non raggiunge 65 C. ( ) P03909IT_01_K8010/ p.8/11

9 7. Rimuovere ogni rack per vetrini dal serbatoio PT Link e immergere immediatamente i vetrini in un vaso/serbatoio (per es. PT Link Rinse Station, codice PT109) contenente il tampone EnVision FLEX Wash Buffer (20x) diluito, a temperatura ambiente. 8. Lasciare i vetrini immersi nel tampone EnVision FLEX Wash Buffer (20x) diluito a temperatura ambiente, per 1 5 minuti. 9. Posizionare i vetrini su uno strumento Dako Autostainer/Autostainer Plus e procedere con la colorazione. Le sezioni non devono essiccarsi durante il trattamento o durante la procedura di colorazione immunoistochimica. 10. Dopo la colorazione dei vetrini, montare i vetrini utilizzando un mezzo di montaggio acquoso o non acquoso. NOTA: quando la procedura viene utilizzata su PT Link per HIER, la soluzione Target Retrieval diluita e il tampone Wash Buffer diluito possono essere utilizzati 3 volte in un periodo di 5 giorni, se conservati a temperatura ambiente. Procedura HIER utilizzando vaschette Coplin: Dopo la rimozione della paraffina e l idratazione con il tampone (acqua), le sezioni di tessuto devono essere sottoposte allo smascheramento termoindotto dell epitopo (HIER): 1. Immergere in un bagnomaria le vaschette per la colorazione contenenti la soluzione diluita EnVision FLEX Target Retrieval Solution (50x). 2. Riscaldare il bagnomaria e le vaschette riempite con la soluzione EnVision FLEX Target Retrieval Solution (soluzione di lavoro) a C. Coprire le vaschette con i coperchi in modo da stabilizzare la temperatura e impedire l evaporazione. 3. Immergere le sezioni a temperatura ambiente nelle vaschette per la colorazione con la soluzione EnVision FLEX Target Retrieval Solution (soluzione di lavoro) precedentemente riscaldata. 4. Riportare la temperatura del bagnomaria e della soluzione EnVision FLEX Target Retrieval Solution a C. Incubare per 20 ( ±1) minuti a C. 5. Rimuovere tutta la vaschetta con i vetrini dal bagnomaria. Lasciare i vetrini a temperatura ambiente nella soluzione EnVision FLEX Target Retrieval Solution per 20 (±1) minuti, in modo che si raffreddino. 6. Decantare la soluzione EnVision FLEX Target Retrieval Solution e lavare le sezioni con EnVision FLEX Wash Buffer (20x) diluito e a temperatura ambiente per 1 5 minuti. 7. Posizionare il cestello con le sezioni lavate in uno strumento Dako Autostainer/Autostainer Plus. Iniziare immediatamente la seduta di colorazione precedentemente programmata. NOTA: quando la procedura viene utilizzata su vaschette Coplin HIER, la soluzione Target Retrieval diluita e il tampone Wash Buffer diluito possono essere utilizzati 1 sola volta (monouso). Esistono alcuni epitopi che non tollerano il trattamento HIER e altri che necessitano di un pretrattamento enzimatico. Fare riferimento al foglietto illustrativo dell anticorpo primario Dako corrispondente. Evitare che le sezioni di tessuto si secchino durante il trattamento o nella successiva fase di colorazione immunoistochimica. Affinché le sezioni di tessuto aderiscano perfettamente ai vetrini, si consiglia di utilizzare FLEX IHC Microscope Slides (codice K8020). B. Procedura di colorazione Gli anticorpi FLEX Dako Ready-to-Use Primary Antibodies possono essere utilizzati con il sistema di rilevazione Dako EnVision FLEX+ su sezioni di tessuto fissate in formalina e incluse in paraffina. Il foglietto illustrativo dell anticorpo primario concentrato fornisce le istruzioni sulla diluizione per gli anticorpi primari concentrati Dako. È necessario diluire gli anticorpi primari concentrati usando EnVision FLEX Antibody Diluent (DM830, codice K8006). I cicli di colorazione e i tempi di incubazione sono preimpostati nel software di Dako Autostainer/Autostainer Plus con i seguenti protocolli: Protocollo modello: FLEX_200 (200 µl volume da dispensare) o FLEX_300 (300 µl volume da dispensare) Autoprogramma per cicli di colorazione: ( ) P03909IT_01_K8010/ p.9/11

10 FLEX (protocollo FLEX) FLEX_Mo (protocollo FLEX+ Mouse (LINKER)) FLEX_Rb (protocollo FLEX+ Rabbit (LINKER)) La fase Extra deve essere impostata su tampone di lavaggio nei cicli di colorazione con 10 vetrini. La fase Extra deve essere impostata su none per cicli di colorazione con più di 10 vetrini. Ciò garantisce dei tempi di lavaggio confrontabili. Tutte le fasi di incubazione devono svolgersi a temperatura ambiente. Per dettagli, fare riferimento al manuale dell operatore relativo allo strumento dedicato. Se i protocolli non sono disponibili sullo strumento Dako Autostainer utilizzato, rivolgersi all Assistenza Tecnica Dako. I tempi di incubazione ottimali dell anticorpo primario e di EnVision FLEX /HRP dipendono dall anticorpo primario applicato. Fare riferimento al foglietto illustrativo dell anticorpo primario Dako corrispondente. L utente deve verificare il protocollo applicato. Al termine della procedura di colorazione, è necessario montare i campioni. Si consiglia di eseguire le operazioni di disidratazione, schiarimento e montaggio permanente se i vetrini sono stati trattati secondo la procedura di preparazione del campione 3 in 1. I vetrini trattati seconda la procedura HIER possono essere montati usando un mezzo di montaggio acquoso o permanente. Per il montaggio acquoso, si consiglia di utilizzare mezzi di montaggio quali Dako Glycergel Mounting Medium, codice C0563, o Faramount Aqueous Mounting Medium, codice S3025. Controllo della qualità Ogni seduta di colorazione dovrebbe includere un campione di controllo positivo noto per confermare che le prestazioni di tutti i reagenti siano adeguate. Se il campione di controllo positivo non produce una colorazione positiva, la marcatura dei campioni analizzati non può essere considerata valida. È necessario includere un reagente di controllo negativo con ogni campione per identificare l eventuale colorazione aspecifica. Se non è possibile distinguere la colorazione aspecifica dalla colorazione specifica, la marcatura dei campioni di analisi non può essere considerata valida. Interpretazione dei risultati La soluzione Substrate Working Solution contenente diaminobenzidina produce un colore marrone nel sito dell antigene bersaglio che viene riconosciuto dall anticorpo primario. Il colore marrone deve essere visibile nel campione di controllo positivo nel punto in cui è prevista la presenza dell antigene bersaglio. L eventuale colorazione aspecifica sarà di tipo marrone piuttosto diffuso e interesserà i vetrini sottoposti a trattamento con il reagente di controllo negativo. I nuclei risulteranno blu a causa della colorazione di contrasto a base di ematossilina. Limiti 1. Solo per uso automatizzato su strumenti Dako Autostainer. Quando si esegue la colorazione manualmente, la procedura ottimale va determinata e verificata a cura dell utente, salvo diverse indicazioni riportate nel foglietto illustrativo del Dako Primary Antibody specifico. 2. Usare solo su sezioni di tessuto fissate in formalina e incluse in paraffina. Quando si usano sezioni congelate o strisci cellulari, la procedura ottimale va determinata e verificata a cura dell utente, salvo diverse indicazioni riportate nel foglietto illustrativo del Dako Primary Antibody specifico. Le variazioni della procedura possono influire sul numero di test forniti nel kit. ( ) P03909IT_01_K8010/ p.10/11

11 Spiegazione dei simboli Num ero di catalogo Lim iti di temperatura Data di sc adenza Dis positivo m edico diagnostico in vitro Contiene m ateriale per <n> test Produttore Consultare le is truzioni per l uso Codice batch Nocivo I sistemi Dako EnVision sono coperti dal Brevetto USA n e dal Brevetto Europeo n Prodotto da: Dako North America, Inc. Prodotto per: Dako Denmark A/S Produktionsvej 42 DK-2600 Glostrup Danimarca Tel Fax ( ) P03909IT_01_K8010/ p.11/11

EnVision G 2 Doublestain System, Rabbit/Mouse (DAB+/Permanent Red)

EnVision G 2 Doublestain System, Rabbit/Mouse (DAB+/Permanent Red) EnVision G 2 Doublestain System, Rabbit/Mouse (DAB+/Permanent Red) Codice K5361 Seconda edizione Per l uso con anticorpi primari di coniglio e topo. Idoneo per 150 test. (114146-002) K5361/IT/SGA/13.10.06

Dettagli

FluoroSpheres Codice n. K0110

FluoroSpheres Codice n. K0110 FluoroSpheres Codice n. K0110 Quinta edizione Sfere di calibrazione per il monitoraggio giornaliero della citometria a flusso. Il kit contiene i reagenti per 40 calibrazioni. (105800-003) K0110/IT/TJU/2010.11.03

Dettagli

7900003 24 test Circulating Tumor Cell Control Kit

7900003 24 test Circulating Tumor Cell Control Kit 7900003 24 test Circulating Tumor Cell Control Kit 1 IMPIEGO PREVISTO Per uso diagnostico in vitro Il Kit CELLSEARCH Circulating Tumor Cell Control è stato formulato per essere utilizzato come controllo

Dettagli

Laboratorio di Tecniche Microscopiche AA 2007-2008 Lezione 12 Marzo 2008 Ore 15-16

Laboratorio di Tecniche Microscopiche AA 2007-2008 Lezione 12 Marzo 2008 Ore 15-16 Laboratorio di Tecniche Microscopiche AA 2007-2008 Lezione 12 Marzo 2008 Ore 15-16 L'immunoistochimica e' una tecnica ampiamente utilizzata per l'identificazione e la localizzazione di costituenti cellulari

Dettagli

Kit SPOT-Light HER2 CISH

Kit SPOT-Light HER2 CISH Kit SPOT-Light HER2 CISH N. cat. 84-0150 20 test con vetrini coprioggetto da 24 x 30 mm Uso previsto Per uso diagnostico in vitro Il kit SPOT-Light HER2 CISH è destinato alla determinazione quantitativa

Dettagli

ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe

ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe Z-2015-200 Z-2015-50 20 (0.2 ml) 5 (0.05 ml) Per la rilevazione del gene umano HER2 e degli alfa-satelliti del cromosoma 17 mediante ibridazione in situ fluorescente

Dettagli

Autostainer 480S+PT Module. Autostainer 480S

Autostainer 480S+PT Module. Autostainer 480S Autostainer 480S+PT Module Dispositivo medico - diagnostico in vitro Codice CND: W0202059002 Notizie generali Sistema completo di strumento (autostainer 480-2D) e PT Module Codice strumentazione: 61-A80500027

Dettagli

ABX CRP REA A91A00692BIT Revisione 07/11/2011. Denominazione della sostanza: Codice della sostanza: Rif. HORIBA Medical: 0501015 (R1 + R2 + R3)

ABX CRP REA A91A00692BIT Revisione 07/11/2011. Denominazione della sostanza: Codice della sostanza: Rif. HORIBA Medical: 0501015 (R1 + R2 + R3) Scheda di sicurezza Conforme al regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH), Allegato II ABX CRP REA A91A00692BIT Revisione 1. Identificazione della sostanza e dell'azienda produttrice 1.1. Identificazione della

Dettagli

ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe

ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe IVD Dispositivo medico-diagnostico in vitro Produttore: ZytoVision GmbH Codice: Z-2138-200 (0.2ml).. Per l identificazione della traslocazione che coinvolge

Dettagli

ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe

ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe Z-2117-200 Z-2117-50 20 (0.2 ml) 5 (0.05 ml) Per la rilevazione del riarrangiamento dei geni ALK- EML4 mediante ibridazione in situ fluorescente (FISH).... Dispositivo

Dettagli

Material Safety Data Sheet

Material Safety Data Sheet Material Safety Data Sheet Human Placental Lactogen (HPL) ELISA Catalog Number: 20-HPLHU-E01 pagina 1/8 Standard 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1 Identificazione

Dettagli

LA SICUREZZA IN LABORATORIO. di F. Luca

LA SICUREZZA IN LABORATORIO. di F. Luca LA SICUREZZA IN LABORATORIO di F. Luca IN LABORATORIO NORME DI COMPORTAMENTO X. NON correre. NON ingombrare con gli zaini lo spazio intorno ai banconi di lavoro o in prossimità delle uscite X. NON mangiare

Dettagli

ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe

ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe Z-2124-200 20 (0.2 ml) Z-2124-50 5 (0.05 ml) Per la rilevazione della traslocazione che coinvolge il gene ALK a 2p23 mediante ibridazione in situ fluorescente

Dettagli

ESTRAZIONE ACIDI NUCLEICI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A DNA ESTRATTO DA TESSUTI FISSATI IN FORMALINA E INCLUSI IN PARAFFINA (FFPE)

ESTRAZIONE ACIDI NUCLEICI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A DNA ESTRATTO DA TESSUTI FISSATI IN FORMALINA E INCLUSI IN PARAFFINA (FFPE) ESTRAZIONE ACIDI NUCLEICI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A DNA ESTRATTO DA TESSUTI FISSATI IN FORMALINA E INCLUSI IN PARAFFINA (FFPE) SALVATORE GIRLANDO LABORATORIO PATOLOGIA MOLECOLARE ANATOMIA PATOLOGICA

Dettagli

Epstein-Barr Virus (MRQ-47)

Epstein-Barr Virus (MRQ-47) Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 44590 Epstein-Barr Virus 0,1 R (MRQ-47) 44591 Epstein-Barr Virus 1 R (MRQ- 47) 44284 Epstein-Barr Virus RTU R (MRQ-47) Definizione Dei Simboli P C A E S

Dettagli

Thermo Scientific Dewax and HIER Buffers

Thermo Scientific Dewax and HIER Buffers Thermo Scientific Dewax and HIER Buffers Jennifer Freeland BS, HTL(ASCP) cm, Thermo Fisher Scientific, Kalamazoo, MI, USA; Erico von Bueren MD, PhD, MOR, Thermo Fisher Scientific, Kalamazoo, MI, USA; Sharmini

Dettagli

Protezione delle mani e istruzioni per l uso di guanti

Protezione delle mani e istruzioni per l uso di guanti Protezione delle mani e istruzioni per l uso di guanti INTRODUZIONE I prodotti chimici possono essere usati in modo sicuro se l utilizzatore identifica tutti i pericoli possibili e prende le dovute precauzioni

Dettagli

Estrogen Receptor (EP1)

Estrogen Receptor (EP1) Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 44592 Estrogen Receptor 0,1 R (EP1) 44593 Estrogen Receptor 1 R (EP1) 44285 Estrogen Receptor RTU R (EP1) Definizione Dei Simboli P C A E S DIL DOC# DIS

Dettagli

RIDASCREEN FAST T-2 Toxin

RIDASCREEN FAST T-2 Toxin RIDASCREEN FAST T-2 Toxin Saggio immunoenzimatico per l analisi quantitativa della tossina T-2 Cod. R5302 Test in vitro Conservare a 2-8 C R-Biopharm AG, Darmstadt, Germany Tel.: +49 (0) 61 51 81 02-0

Dettagli

Elettroforesi. Elettroforesi: processo per cui molecole cariche si separano in un campo elettrico a causa della loro diversa mobilita.

Elettroforesi. Elettroforesi: processo per cui molecole cariche si separano in un campo elettrico a causa della loro diversa mobilita. Elettroforesi Elettroforesi: processo per cui molecole cariche si separano in un campo elettrico a causa della loro diversa mobilita. A qualunque ph diverso dal pi le proteine hanno una carica netta quindi,

Dettagli

presenta Il nuovo test rapido sulle intolleranze alimentari

presenta Il nuovo test rapido sulle intolleranze alimentari presenta Il nuovo test rapido sulle intolleranze alimentari Cos è il Food-Detective? E un test rapido per la rilevazione delle intolleranze alimentari E un test sicuro ed affidabile E un test che si esegue

Dettagli

Adipophilin (Polyclonal)

Adipophilin (Polyclonal) Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 46916 Adipophilin 0,1 R ( Poly) 46917 Adipophilin 1 R ( Poly) 46915 Adipophilin RTU R ( Poly) Definizione Dei Simboli P C A E S DIL DOC# DIS pronto uso concentrato

Dettagli

Esperienza 14: il test ELISA

Esperienza 14: il test ELISA Esperienza 14: il test ELISA La tecnica di dosaggio immuno-assorbente legato a un enzima (in inglese Enzyme-Linked Immuno Assay) o ELISA è principalmente utilizzato in immunologia al fine di rilevare e/o

Dettagli

Strumenti e Tecniche di studio in patologia

Strumenti e Tecniche di studio in patologia Strumenti e Tecniche di studio in patologia Gli strumenti della patologia: Microscopia Biologia molecolare Indagini biochimiche Microscopia Ottica citopatologia ed istopatologia citochimica ed istochimica

Dettagli

ABX MINOTROL CRP A91A00707CIT Revisione 08/09/2008

ABX MINOTROL CRP A91A00707CIT Revisione 08/09/2008 Scheda di sicurezza ABX MINOTROL CRP A91A00707CIT Revisione 1. Identificazione del prodotto e dell'azienda 1.1. Identificazione del prodotto Identificazione del prodotto: Denominazione del prodotto: 1.2.

Dettagli

Kit didattico Edvotek: la Tecnica del DNA fingerprinting

Kit didattico Edvotek: la Tecnica del DNA fingerprinting International pbi S.p.A. Milano Copyright pbi MARZO 2003 Kit didattico Edvotek: la Tecnica del DNA fingerprinting Introduzione L analisi del profilo di restrizione del DNA, detto anche DNA fingerprinting,

Dettagli

e più sensibile rispetto a quella con antigene correlato al fattore VIII. Principi E Procedure

e più sensibile rispetto a quella con antigene correlato al fattore VIII. Principi E Procedure Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 45131 IMPATH CD34 RTU M (QBEnd/10) Definizione Dei Simboli P A E S DOC# DIS pronto uso asciti siero supernatante numero documento distribuito da Finalità

Dettagli

Her2/Neu (EP3) Rabbit Monoclonal Antibody. Identificazione Prodotto. Definizione Dei Simboli. Principi E Procedure. Finalità D Uso

Her2/Neu (EP3) Rabbit Monoclonal Antibody. Identificazione Prodotto. Definizione Dei Simboli. Principi E Procedure. Finalità D Uso Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 45616 Her2/Neu 0,1 R (EP3) 45617 Her2/Neu 1 R (EP3) 45636 Her2/Neu RTU R (EP3) Definizione Dei Simboli P C A E S DIL DOC# DIS pronto uso concentrato asciti

Dettagli

Principi E Procedure. Materiali E Metodi

Principi E Procedure. Materiali E Metodi Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 44366 PAX-5 0,1 R (EP156) 45628 PAX-5 1 R (EP156) 45642 PAX-5 RTU R (EP156) Definizione Dei Simboli P C A E S DIL DOC# DIS pronto uso concentrato asciti

Dettagli

RISOLUZIONE ENO 24/2004

RISOLUZIONE ENO 24/2004 RICERCA DI SOSTANZE PROTEICHE DI ORIGINE VEGETALE NEI VINI E NEI MOSTI L'ASSEMBLEA GENERALE, Visto l'articolo 2 paragrafo 2 iv dell'accordo del 3 aprile 2001 che istituisce l'organizzazione internazionale

Dettagli

Per la conservazione viene aggiunta sodio azide a una concentrazione finale inferiore allo 0,1 %.

Per la conservazione viene aggiunta sodio azide a una concentrazione finale inferiore allo 0,1 %. Scheda Tecnica 0123 Technical File No.: 46 Prodotto: Categoria di prodotto secondo la classificazione CE: Anti-Xga coombsreactive Policlonale, umano IgG Allegato III Autocertificazione del produttore Struttura

Dettagli

EDI Kit ELISA Cromogranina A umana ELISA Kit per la valutazione della Cromogranina A umana nel siero

EDI Kit ELISA Cromogranina A umana ELISA Kit per la valutazione della Cromogranina A umana nel siero EDI Kit ELISA Cromogranina A umana ELISA Kit per la valutazione della Cromogranina A umana nel siero EPI-KT 812 Italiano US: Per determinazioni in vitro FINALITA D USO kit ELISA per la determinazione quantitativa

Dettagli

QUANTA Lite ACA IgG III 708625 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata

QUANTA Lite ACA IgG III 708625 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata QUANTA Lite ACA IgG III 708625 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata Finalità d uso QUANTA Lite TM ACA IgG III è un test immunoenzimatico per la ricerca semi-quantitativa di anticorpi

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL GLUTINE IN ALIMENTI E SUPERFICI

DETERMINAZIONE DEL GLUTINE IN ALIMENTI E SUPERFICI Numero 01/2012 marzo 2012 DETERMINAZIONE DEL GLUTINE IN ALIMENTI E SUPERFICI Considerata l'elevata incidenza delle allergie alimentari e gli effetti anche gravi che possono provocare sull'uomo, le normative

Dettagli

CD163 (MRQ-26) Mouse Monoclonal Antibody. Identificazione Prodotto. Definizione Dei Simboli. Finalità D Uso. Principi E Procedure

CD163 (MRQ-26) Mouse Monoclonal Antibody. Identificazione Prodotto. Definizione Dei Simboli. Finalità D Uso. Principi E Procedure Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 44844 CD163 0,1 M (MRQ-26) 44469 CD163 1 M (MRQ-26) 44223 CD163 RTU M (MRQ-26) Definizione Dei Simboli P C A E S DIL DOC# DIS pronto uso concentrato asciti

Dettagli

EGFR pharmdx. Codice K1494 50 test per il sistema Dako Autostainer Edizione 9/27/2006. Uso previsto Per uso diagnostico In Vitro.

EGFR pharmdx. Codice K1494 50 test per il sistema Dako Autostainer Edizione 9/27/2006. Uso previsto Per uso diagnostico In Vitro. EGFR pharmdx Codice K1494 50 test per il sistema Dako Autostainer Edizione 9/27/2006 Uso previsto Per uso diagnostico In Vitro. Il saggio EGFR pharmdx è un sistema di analisi qualitativa immunoistochimica

Dettagli

Test Monofase di Ovulazione Strisce (Urina) - Autodiagnosi

Test Monofase di Ovulazione Strisce (Urina) - Autodiagnosi Test Monofase di Ovulazione Strisce (Urina) - Autodiagnosi MANUALE D USO ATTENZIONE: Gli operatori devono leggere e capire completamente questo manuale prima di utilizzare il prodotto. 0197 ITALIANO 2

Dettagli

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA ai sensi della Direttiva 91/155/EEC 1 1. Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa. 1.1 Identificazione della sostanza DOXORUBICINA CLORIDRATO 1.2 Identificazione

Dettagli

Protocollo di laboratorio per la purificazione manuale del DNA a partire da 0,5 ml di campione

Protocollo di laboratorio per la purificazione manuale del DNA a partire da 0,5 ml di campione Protocollo di laboratorio per la purificazione manuale del DNA a partire da 0,5 ml di campione Per la purificazione del DNA genomico proveniente dai kit di prelievo Oragene e ORAcollect. Per le istruzioni

Dettagli

bioblot VEDI CAMBI RISALTATI

bioblot VEDI CAMBI RISALTATI VEDI CAMBI RISALTATI bioblot HCV 3000-1474 18 test Test qualitativo immunoenzimatico per il rilevamento degli anticorpi del virus dell epatite C (HCV) nel siero o nel plasma umano. È indicato come test

Dettagli

Autostainer 360-2D. Coloratore automatico per immunistochimica con barcode

Autostainer 360-2D. Coloratore automatico per immunistochimica con barcode Scheda tecnica LV360-2D Autostainer 360-2D Dispositivo medico diagnostico in vitro Codice CND: W0202059002 Codice CIVAB: CAT LNP 36 Notizie generali Tipo strumento: Coloratore automatico per immunistochimica

Dettagli

CellSolutions General Cytology Preservative

CellSolutions General Cytology Preservative CellSolutions General Cytology Preservative Codice di catalogo: C-101 (10 ml fiala) C-101-25 (25 x 10 ml fiale) C-101-200 (8 x 25 x 10 ml fiale) C-101-500 (20 x 25 x 10 ml fiale) C-101L (1 L) C-101G (4

Dettagli

SCHEDA TECNICA N 12 GLUTARALDEIDE

SCHEDA TECNICA N 12 GLUTARALDEIDE SCHEDA TECNICA N 12 GLUTARALDEIDE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE AZIENDALE V I A A L B E R T O N I, 1 5-4 0 1 3 8 B O L O G N A 0 5 1. 6 3. 6 1. 1 3 7 - FA X 0 5 1. 6 3. 6 1. 1 4 5 E-mail: spp@aosp.bo.it

Dettagli

Istruzioni d uso. BAG Cycler Check. REF 7104 (10 test) REF 71044 (4 test) Kit per la validazione dell uniformità della temperatura nei termociclatori

Istruzioni d uso. BAG Cycler Check. REF 7104 (10 test) REF 71044 (4 test) Kit per la validazione dell uniformità della temperatura nei termociclatori Istruzioni d uso BAG Cycler Check REF 7104 (10 test) REF 71044 (4 test) Kit per la validazione dell uniformità della temperatura nei termociclatori pronto all uso, prealiquotato Indice 1. Descrizione del

Dettagli

ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe Kit

ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe Kit ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe Kit Z-2020-20 20 Z-2020-5 5 Per la rilevazione del gene umano HER2 e delle regioni alfa-satellite del cromosoma 17 mediante ibridazione in situ fluorescente

Dettagli

Elementi di Servizio SAFECHEM

Elementi di Servizio SAFECHEM Elementi di Servizio SAFECHEM Valigetta test MAXICHECK Concentrati di agenti stabilizzanti MAXISTAB Analisi di laboratorio Training dei solventi clorurati e consulenza chimica e tecnica Manipolazione sicura

Dettagli

Chromogranin A (LK2H10)

Chromogranin A (LK2H10) Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 45195 IMPATH Chromogranin A RTU M (LK2H10) Definizione Dei Simboli P A E S DOC# DIS pronto uso asciti siero supernatante numero documento distribuito da

Dettagli

SCHEDA SULLA SICUREZZA DEI MATERIALI (MSDS)

SCHEDA SULLA SICUREZZA DEI MATERIALI (MSDS) SCHEDA SULLA SICUREZZA DEI MATERIALI (MSDS) IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO (SOSTANZA) E DEL FORNITORE (1) Nome del prodotto: Numero del prodotto: Uso previsto: Nome del fornitore: Indirizzo: Telefono: Telefono

Dettagli

Protocollo Crime Scene Investigation

Protocollo Crime Scene Investigation Protocollo Crime Scene Investigation Precauzioni da adottare in laboratorio: - non mangiare o bere - indossare sempre i guanti quando si maneggiano i tubini, i gel, le micropipette - nel dubbio, chiedere!

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome del prodotto: SODIUM ACETATE Solution Nome del corredo: SOLiD(TM) FRAGMENT SEQUENCING BUFFER KIT

Dettagli

SEZIONE 2 - RISCHI INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI

SEZIONE 2 - RISCHI INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI SEZIONE 1 IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E FABBRICANTE Nome Del Prodotto: MICROALBUMINA CARD (test rapido Cardiaco Combo) SDS ID: C-44 N. di registrazione: non richiesto CE-Codice di Registrazione: DE / CA81

Dettagli

Scheda di sicurezza In conformità alla Direttiva CE No. 1907/2006 (REACH)

Scheda di sicurezza In conformità alla Direttiva CE No. 1907/2006 (REACH) Data di revisione: 2012 03 28 Versione: 5.0 1. Identificazione del preparato e della società produttrice Prodotto otto: ISH Accessories (Buffers, Wash Buffers, Mounting Solutions) Codice prodotto to: AB-0001,

Dettagli

in vitro e condurre diagnosi cliniche ausiliarie dell infertilità e autovalutazione della fertilità e

in vitro e condurre diagnosi cliniche ausiliarie dell infertilità e autovalutazione della fertilità e Kit per individuazione conta Spermatica (metodo colorimetrico) Istruzioni d uso INTRODUZIONE Il presente kit viene usato per individuare qualitativamente la conta spermatica del seme umano in vitro e condurre

Dettagli

WITNESS DIROFILARIA. Dirofilaria immitis.

WITNESS DIROFILARIA. Dirofilaria immitis. WITNESS DIROFILARIA WITNESS DIROFILARIA INFORMAZIONI GENERALI La dirofilariosi cardiaca del cane è una malattia a diffusione mondiale ed è causata da un nematode filariforme denominato Dirofilaria immitis.

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Pagina: 1 di 6 Doc. N 90HLX100 rev.0 Data di emissione: 06/05/2015 Data di revisione: 06/05/2015 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela

Dettagli

Corso di Laboratorio di Chimica Generale Esperienza 6: ph, sua misura e applicazioni

Corso di Laboratorio di Chimica Generale Esperienza 6: ph, sua misura e applicazioni Corso di Laboratorio di Chimica Generale Esperienza 6: ph, sua misura e applicazioni Una delle più importanti proprietà di una soluzione acquosa è la sua concentrazione di ioni idrogeno. Lo ione H + o

Dettagli

SCHEDA SICUREZZA RESINA R00500 Revisione del 24/06/2009 Nome del Prodotto:R00500 Riferimento: SDS_R00500_20090624

SCHEDA SICUREZZA RESINA R00500 Revisione del 24/06/2009 Nome del Prodotto:R00500 Riferimento: SDS_R00500_20090624 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETÀ PRODOTTO RESINA R00500 Nome chimico: Forma ionica: Uso del preparato utilizzi principali: Società produttrice: SOCIETA DISTRIBUTRICE: Acido

Dettagli

Basi opache all acqua Envirobase T4xx Diluente Envirobase T494

Basi opache all acqua Envirobase T4xx Diluente Envirobase T494 GLOBAL REFINISH SYSTEM Gennaio 2007 Scheda Tecnica ENVIROBASE HIGH PERFORMANCE PRODOTTI Basi opache all acqua Envirobase T4xx Diluente Envirobase T494 Envirobase High Performance è un sistema tintometrico

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Data ultima revisione: 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/ PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1/5 K5331 Vial 2 HER2 FISH pharmdx Kit K5333 Vial 2 TOP2A FISH pharmdx Kit K5599 Vial 2 Histology FISH Accessory

Dettagli

TECNICHE DI BIOLOGIA MOLECOLARE. LA REAZIONE POLIMERASICA A CATENA Principi teorici e aspetti pratici

TECNICHE DI BIOLOGIA MOLECOLARE. LA REAZIONE POLIMERASICA A CATENA Principi teorici e aspetti pratici TECNICHE DI BIOLOGIA MOLECOLARE LA REAZIONE POLIMERASICA A CATENA Principi teorici e aspetti pratici POLYMERASE CHAIN REACTION (PCR) 1955 A. Kronembreg e coll. (Stanford University) scoprono la DNA-polimerasi

Dettagli

Serie 7. The Future Starts Now. ph / mv / Temp. phmetro portatile ph7. Cond. / Temp. Conduttimetro portatile COND7. ph / mv / Cond. / Temp.

Serie 7. The Future Starts Now. ph / mv / Temp. phmetro portatile ph7. Cond. / Temp. Conduttimetro portatile COND7. ph / mv / Cond. / Temp. Serie 7 phmetro portatile ph7 Conduttimetro portatile COND7 Multiparametro portatile PC7 ph / mv / Temp. Cond. / Temp. ph / mv / Cond. / Temp. The Future Starts Now Serie 7 _ Ver. 1.2a 09/2013 Indice dei

Dettagli

Istruzioni per l uso IVD Matrix HCCA-portioned

Istruzioni per l uso IVD Matrix HCCA-portioned Istruzioni per l uso IVD Matrix HCCA-portioned Matrice purificata per spettrometria di massa a tempo di volo con desorbimento e ionizzazione laser assistita da matrice (MALDI-TOF-MS). I prodotti CARE sono

Dettagli

SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO MATERIA 3

SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO MATERIA 3 SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO MATERIA 3 Materia 3 è una vernice decorativa ecologica in dispersione acquosa. Materia 3 è un prodotto caratterizzato dall utilizzo di speciali additivi che creano uno speciale

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA DEL PRODOTTO

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA DEL PRODOTTO SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA DEL PRODOTTO 1. Identificazione della sostanza/preparato e della impresa Nome del preparato: Uso del preparato: Fornitore: DAZIDE ENHANCE Regolatore orticolo della crescita

Dettagli

SC5b-9 Plus SOMMARIO E SPIEGAZIONE PRINCIPIO DELLA PROCEDURA FINALITÀ D USO

SC5b-9 Plus SOMMARIO E SPIEGAZIONE PRINCIPIO DELLA PROCEDURA FINALITÀ D USO SC5b-9 Plus Saggio immunoenzimatico per la quantizzazione del complesso SC5b-9 presente nel plasma o nel siero umani Il Sommario di EIA MicroVue SC5b-9 Plus Preparato di il Campione ed il reagente Diluire

Dettagli

RISOLUZIONE OIV-OENO 487-2013 REVISIONE DELLA MONOGRAFIA SULLA MISURA DELL ATTIVITÀ DELLA CINNAMIL ESTERASI NEI PREPARATI ENZIMATICI (OIV-OENO 6-2007)

RISOLUZIONE OIV-OENO 487-2013 REVISIONE DELLA MONOGRAFIA SULLA MISURA DELL ATTIVITÀ DELLA CINNAMIL ESTERASI NEI PREPARATI ENZIMATICI (OIV-OENO 6-2007) RISOLUZIONE OIV-OENO 487-2013 REVISIONE DELLA MONOGRAFIA SULLA MISURA DELL ATTIVITÀ DELLA CINNAMIL ESTERASI NEI PREPARATI ENZIMATICI (OIV-OENO 6-2007) L ASSEMBLEA GENERALE, Visto l articolo 2, paragrafo

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA

SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA (In accordo alla direttiva 91/155/CE e s.m.i.) P016 Intonaco Cementizio Fibrorinforzato 1/8 1. Identificazione del preparato e del produttore 1.1 Identificazione

Dettagli

Z500 000 Z500 001. Gamma prodotti BaCoGa 2013

Z500 000 Z500 001. Gamma prodotti BaCoGa 2013 Gamma prodotti BaCoGa 2013 LIQUIDO AUTOSIGILLANTE BCG SPECIAL Z500 000 Z500 001 Il sigillante BCG SPECIAL è un liquido brevettato emulsionabile specifico per eliminare le perdite di acqua negli impianti

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE ESCULINA 41BAV0071

SCHEDA DI SICUREZZA. secondo direttiva 1907/2006/CE ESCULINA 41BAV0071 Biolife Italiana Srl Pagina: 1 di 6 SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 1907/2006/CE Doc. N 41BAV0071 rev.0 Data di emissione: 05/05/2015 Data di revisione 05/05/2015 SEZIONE 1: Identificazione della

Dettagli

PIANO Lauree Scientifiche (CHIMICA)

PIANO Lauree Scientifiche (CHIMICA) PIANO Lauree Scientifiche (CHIMICA) Università degli Studi di Napoli Federico II PRODUZIONE DI SAPONE DA OLI ESAUSTI PREMESSA Si effettua una reazione chimica, l idrolisi basica di un estere, per ottenere

Dettagli

MUC4 (8G7) Mouse Monoclonal Antibody. Identificazione Prodotto. Definizione Dei Simboli. Finalità D Uso. Principi E Procedure. Sommario E Spiegazione

MUC4 (8G7) Mouse Monoclonal Antibody. Identificazione Prodotto. Definizione Dei Simboli. Finalità D Uso. Principi E Procedure. Sommario E Spiegazione Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 46952 MUC4 0,1 M (8G7) 46953 MUC4 1 M (8G7) 46951 MUC4 RTU M (8G7) Definizione Dei Simboli P C A E S DIL DOC# DIS pronto uso concentrato asciti siero supernatante

Dettagli

Pulire il Rame. Pulire Ottone

Pulire il Rame. Pulire Ottone Pulire il Rame La pulizia del rame viene effettuata come facevano i vecchi.si scioglie del sale con dell aceto o con del succo di limone e si strofina con uno straccio o una spugnetta non abrasiva tutta

Dettagli

assai utile nella distinzione dei tumori stromali gastrointestinali dal sarcoma di Kaposi e da tumori originati dalla muscolatura liscia.

assai utile nella distinzione dei tumori stromali gastrointestinali dal sarcoma di Kaposi e da tumori originati dalla muscolatura liscia. Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 45273 IMPATH CD117 RTU R (YR145) Definizione Dei Simboli P A E S DOC# DIS pronto uso asciti siero supernatante numero documento distribuito da Finalità D

Dettagli

Protocollo SAFE. Elettroforesi Verticale su gel di acrilamide a concentrazione crescente di denaturanti condotta in parallelo

Protocollo SAFE. Elettroforesi Verticale su gel di acrilamide a concentrazione crescente di denaturanti condotta in parallelo Scopo Protocollo SAFE Elettroforesi Verticale su gel di acrilamide a concentrazione crescente di denaturanti condotta in parallelo Separazione di frammenti di DNA in funzione della sequenza Reagenti 1.

Dettagli

Innu-Science NU-Flow

Innu-Science NU-Flow 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome commerciale Innu-Science NU-Flow 1.2. Pertinenti usi identificati della sostanza o miscela

Dettagli

1. Precauzioni di sicurezza

1. Precauzioni di sicurezza Contenuti 1. Precauzioni di sicurezza 2. Informazioni generali 3. Operazioni preliminari 4. Funzionamento 5. Specifiche 6. Manutenzione 7. Garanzia e reclami 8. Dichiarazione di conformità 2 1. Precauzioni

Dettagli

PURIFICAZIONE DI DNA

PURIFICAZIONE DI DNA PURIFICAZIONE DI DNA Esistono diverse metodiche per la purificazione di DNA da cellule microbiche, più o meno complesse secondo il grado di purezza e d integrità che si desidera ottenere. In tutti i casi

Dettagli

QUANTA Lite SS-A ELISA 708570 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata

QUANTA Lite SS-A ELISA 708570 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata QUANTA Lite SS-A ELISA 708570 Per uso diagnostico In Vitro Complessità CLIA: elevata Finalità d uso QUANTA Lite SS-A è un test immunoenzimatico per la ricerca semi-quantitativa di anticorpi anti-ss-a nel

Dettagli

Come evitare gli errori della fase preanalitica in emogasanalisi

Come evitare gli errori della fase preanalitica in emogasanalisi Come evitare gli errori della fase preanalitica in emogasanalisi Gitte Wennecke e Gitte Juel, Radiometer Medical ApS. Copyright 2005 Radiometer Medical ApS, Denmark. Radiometer Medical ApS, DK-2700 Brønshøj,

Dettagli

TFE3 (MRQ-37) Rabbit Monoclonal Antibody. Identificazione Prodotto. Definizione Dei Simboli. Finalità D Uso. Principi E Procedure

TFE3 (MRQ-37) Rabbit Monoclonal Antibody. Identificazione Prodotto. Definizione Dei Simboli. Finalità D Uso. Principi E Procedure Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 45339 IMPATH TFE3 RTU R (MRQ- 37) Definizione Dei Simboli P A E S DOC# DIS pronto uso asciti siero supernatante numero documento distribuito da Finalità

Dettagli

SDS-PAGE/Western blot

SDS-PAGE/Western blot SDS-PAGE/Western blot preparare 2 gels: 7.5% di acrilamide, SPACERS 1.5 mm. Uno verrà utilizzato per il trasferimento su nitrocellulosa, l altro colorato con il blu di coomassie. caricare i campioni dell

Dettagli

TOSSICOLOGIA. TOSSICO Ogni sostanza capace di provocare in un organismo modificazioni funzionali DANNOSE mediante una azione fisica o chimica.

TOSSICOLOGIA. TOSSICO Ogni sostanza capace di provocare in un organismo modificazioni funzionali DANNOSE mediante una azione fisica o chimica. TOSSICOLOGIA COS E UN FARMACO? - ogni sostanza capace di provocare in un organismo modificazioni funzionali mediante un azione fisica o chimica. - Per l OMS è farmaco una sostanza o un prodotto utilizzato

Dettagli

CONTROLLO E UTILIZZO DELL INCHIOSTRO

CONTROLLO E UTILIZZO DELL INCHIOSTRO Conservazione dell inchiostro CONTROLLO E UTILIZZO DELL INCHIOSTRO E opportuno conservare l inchiostro in luogo secco, ventilato e buio con una temperatura compresa tra i 10 e i 25 C (evitare le radiazioni

Dettagli

Il Sistema Gestione Ambientale dell Ateneo. Gestione integrata dei rifiuti

Il Sistema Gestione Ambientale dell Ateneo. Gestione integrata dei rifiuti Gestione integrata dei rifiuti IL RUOLO DELL ATENEO NELLA GESTIONE E NELLA TUTELA DELL AMBIENTE AMIANTO ACQUA UPS ARIA RIFIUTI LA GESTIONE UNICA DEI RIFIUTI DELL ATENEO Regolamento di Ateneo per la gestione

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO SALVANS OXYD - EMULSIONE OSSIDANTE PROFUMATA 40 VOL.

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO SALVANS OXYD - EMULSIONE OSSIDANTE PROFUMATA 40 VOL. SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO SALVANS OXYD - EMULSIONE OSSIDANTE PROFUMATA 40 VOL. Data di emissione della scheda : 08/06/2012 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione del

Dettagli

Calprotectina ELISA KIT Per la determinazione di calprotectina fecale in vitro (MRP 8/14)

Calprotectina ELISA KIT Per la determinazione di calprotectina fecale in vitro (MRP 8/14) Li StarFish S.r.l. Via Cavour, 35 20063 Cernusco sul Naviglio (MI), Italy Tel. +39-02-92150794 Fax. +39-02-92157285 info@listarfish.it - www.listarfish.it Calprotectina ELISA KIT Per la determinazione

Dettagli

SCHEDE TECNICHE E SISTEMI APPLICATIVI ULTRA PRIMER RAPIDO

SCHEDE TECNICHE E SISTEMI APPLICATIVI ULTRA PRIMER RAPIDO SCHEDE TECNICHE E SISTEMI APPLICATIVI ULTRA PRIMER RAPIDO REV. 1-2015 ULTRA PRIMER RAPIDO Descrizione del Prodotto L uso di Ultra Pimer Rapido è fortemente consigliato nella preparazione di tutti i tipi

Dettagli

LIFECODES B-Screen test

LIFECODES B-Screen test ISTRUZIONI PER L USO LIFECODES B-Screen test REF BCSG IVD INDICE USO... 2 RIASSUNTO E SPIEGAZIONE... 2 PRINCIPIO... 2 REAGENTI... 2 AVVERTENZE... 3 PRECAUZIONI... 3 RACCOLTA CAMPIONI... 3 PROCEDURA...

Dettagli

CANDULOR AG, Pünten 4, CH-8602 Wangen ZH Swizzera

CANDULOR AG, Pünten 4, CH-8602 Wangen ZH Swizzera Conforme a 91/155 / EEC Data di stampa 14.09.2004 Scheda no. EGSDO722 Pagina 1 di 5 Azienda CANDULOR AG, Pünten 4, CH-8602 Wangen ZH Swizzera 1 Nome commerciale e fornitore 1.1 Nome commerciale / Contrassegno

Dettagli

Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012

Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012 Il sistema BD/RDM: integrazione dei Dispositivi medico diagnostici in vitro La rilevazione degli IVD Incontro con ASSOBIOMEDICA Roma, 07 maggio 2012 Agenda Le attuali modalità di notifica per i dispositivi

Dettagli

Lista di controllo La protezione della pelle nell industria alimentare e nei servizi di ristorazione collettiva e catering

Lista di controllo La protezione della pelle nell industria alimentare e nei servizi di ristorazione collettiva e catering Sicurezza realizzabile Lista di controllo La protezione della pelle nell industria alimentare e nei servizi di ristorazione collettiva e catering Potete affermare che nella vostra azienda si presta sufficiente

Dettagli

C-peptide. Codice K6220. Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativadi C-peptide in campioni clinici umani.

C-peptide. Codice K6220. Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativadi C-peptide in campioni clinici umani. C-peptide Codice K6220 Immunodosaggio enzimatico per la misurazione quantitativadi C-peptide in campioni clinici umani. Il kit contiene i reagenti sufficienti per 96 micropozzetti. (111857-002) K6220/IT/CKJ/2009.06.17

Dettagli

Sommario Processo negativo-positivo... 2 Processo diapositivo... 7 Trattamenti a colori - 1/13

Sommario Processo negativo-positivo... 2 Processo diapositivo... 7 Trattamenti a colori - 1/13 TRATTAMENTI A COLORI Sommario Processo negativo-positivo... 2 Processo diapositivo... 7 Trattamenti a colori - 1/13 Processo negativo-positivo Negativo (trattamento C-41) Originale: 1. Esposizione pellicola

Dettagli

Aggiudicazione service immunoistochimica

Aggiudicazione service immunoistochimica Conf. nr. Test confezione (300 ul) Conf. annue Prezzo conf. Parziale 1 W01030711 K800221-2 Envision FLEX+, High ph, for Dako link Instruments 400 test 400 8 5.000,00 40.000,00 2 W01030799 S200380-2 Soluzione

Dettagli

Disinfettanti - Multi Medical Services Srl neodisher SeptoClean

Disinfettanti - Multi Medical Services Srl neodisher SeptoClean Campi di applicazione Caratteristiche: Utilizzato per la disinfezione automatizzata dello strumentario chirurgico termostabile e termolabile (micro-chirurgia invasiva, dentistico, anestesia, zoccoli da

Dettagli

Informazioni Tecniche SOLARCLIN. Liquido di Depurazione per i Sistemi Solari Termici

Informazioni Tecniche SOLARCLIN. Liquido di Depurazione per i Sistemi Solari Termici Informazioni Tecniche SOLARCLIN Liquido di Depurazione per i Sistemi Solari Termici Applicazioni per i prodotti TYFO Energia rinnovabile Gli impianti solari termici richiedono requisiti stringenti sulle

Dettagli

AlfaAdd. Prodotto di pulizia per scambiatori di calore

AlfaAdd. Prodotto di pulizia per scambiatori di calore AlfaAdd Prodotto di pulizia per scambiatori di calore La formazione di depositi sulle superfici degli scambiatori di calore è un problema che si riscontra frequentemente in quasi tutte le applicazioni.

Dettagli

SCHEDA SICUREZZA MATERIALI

SCHEDA SICUREZZA MATERIALI SCHEDA SICUREZZA MATERIALI 1. Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa Nome preparato: FALGRO TABLET Utilizzo del preparato: Regolatore della crescita orticola per uso professionale

Dettagli

Askoll test S C H E D E D AT I D I S I C U R E Z Z A. Askoll. L acquario facile

Askoll test S C H E D E D AT I D I S I C U R E Z Z A. Askoll. L acquario facile Askoll test S C H E D E D AT I D I S I C U R E Z Z A Askoll L acquario facile Test ph acqua dolce Askoll test ph acqua dolce 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETÀ 1.1 Identificazione

Dettagli

MODALITA DI IMPIEGO E CONSERVAZIONE DEI DISINFETTANTI: PRINCIPI GENERALI

MODALITA DI IMPIEGO E CONSERVAZIONE DEI DISINFETTANTI: PRINCIPI GENERALI MODALITA DI IMPIEGO E CONSERVAZIONE DEI DISINFETTANTI: PRINCIPI GENERALI Superfici pulite ( lavate e asciugate) Rispettare concentrazione e diluizione Modalità d uso e tempo di contatto Destinazioni d

Dettagli