QUI STORAGE IBM SYSTEM STORAGE: STRATEGIE, SOLUZIONI E TESTIMONIANZE PER IT MANAGER. Dicembre 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUI STORAGE IBM SYSTEM STORAGE: STRATEGIE, SOLUZIONI E TESTIMONIANZE PER IT MANAGER. Dicembre 2007"

Transcript

1 QUI STORAGE IBM SYSTEM STORAGE: STRATEGIE, SOLUZIONI E TESTIMONIANZE PER IT MANAGER. n 5 Dicembre 2007

2 QUI STORAGE. IBM SYSTEM STORAGE: STRATEGIE, SOLUZIONI, TESTIMONIANZE PER IT MANAGER. QUI STORAGE. IBM SYSTEM STORAGE: STRATEGIE, IN QUESTO NUMERO: IN PRIMO PIANO OLTRE IL BACKUP SOLUZIONI IBM PER L ARCHIVIAZIONE INFORMATION LIFECYCLE MANAGEMENT IBM ENTERPRISE CONTENT MANAGEMENT SOLUZIONI STORAGE PER DIGITAL MEDIA & ENTERTAINMENT DS3000 E DS4000 SI RINNOVANO DS8000 TURBO IBM SYSTEM STORAGE N SERIES VIRTUAL FILE MANAGER L ESPERIENZA DEI PARTNER NOVITÀ DALLA RICERCA IBM SYSTEM STORAGE NEWS TESTIMONIANZE

3 IN PRIMO PIANO IN PRIMO PIANO Nei primi numeri di QUI STORAGE abbiamo trattato il tema della semplificazione delle infrastrutture IT, punto di partenza irrinunciabile per poter affrontare successivamente, a costi accettabili, le esigenze di miglioramento della continuità operativa e della protezione delle informazioni per poter supportare adeguatamente i processi di business. Seguendo questo percorso logico, nel precedente numero quattro abbiamo iniziato ad affrontare i temi legati alla gestione del ciclo di vita delle informazioni aziendali in termini di valorizzazione dei contenuti, integrazione con i processi di business e adeguamento alle esigenze e normative di conservazione di lungo periodo. Vista l ampiezza del tema abbiamo deciso di proporre ulteriori argomenti di riflessione e di novità legati alle soluzioni per la gestione e valorizzazione delle informazioni aziendali. Come anticipato, il rinnovato obbiettivo di una soluzione storage in questo ambito è quello di allineare nel tempo il costo di gestione con il valore delle informazioni per affrontare con successo, al minore dei costi possibili, la gestione dell intero ciclo di vita. L importanza di queste tematiche per IBM, che le affronta con la strategia Information on Demand, è confermata dalla recente acquisizione di Princeton Softech, che consentirà di ampliare ulteriormente il portafoglio di soluzioni per l archiviazione intelligente dei contenuti provenienti dai database operativi. Ancora più recente l acquisizione di NovusCG mediante la quale IBM sarà in grado di fornire soluzioni per migliorare l accesso alle informazioni, controllare gli adempimenti in materia di conservazione e migliorare le prestazioni dei sistemi. Un importante riconoscimento per IBM sui temi della gestione delle informazioni aziendali e della strategia Information on Demand vengono da Gartner Group che posiziona IBM nel settembre 2007 come leader assoluto per quanto riguarda lo sviluppo e la completezza di visione nelle soluzioni di Enterprise Content Management (1). Parleremo quindi di novità di prodotto con il recente miglioramento del portafoglio soluzioni nelle aree PMI ed enterprise e del potenziamento delle soluzioni di virtualizzazione dello storage con l introduzione di una soluzione per la virtualizzazione dei file server e delle risorse NAS. Al fine di rendere i contenuti più interessanti, abbiamo deciso di trattare anche temi legati ad uno specifico settore di industria: inizieremo in questo numero a trattare alcuni esempi di soluzioni storage IBM per il settore del digital media e del broadcasting. Infine, come sempre, la parola ai nostri business partner e ai nostri clienti che ci racconteranno come hanno affrontato con successo le sfide della gestione del ciclo di vita delle informazioni aziendali. Ringrazio ancora una volta per il rinnovato interesse e la fiducia accordataci e vi auguro come sempre buona lettura!!! Stefano Gamboni Manager of System Storage, IBM Italy (1) Gartner Group - Magic Quadrant for Enterprise Content Management, September 2007

4 OTTIMIZZARE OLTRE IL BACKUP IL verso TRAFFICO lo storage management DI RETE La proliferazione dell elaborazione distribuita e l uso di Internet, unitamente alla maggiore capacità dei dischi e dei nastri con costi in continua diminuzione e all enorme crescita dei dati, stimolano le aziende a implementare soluzioni di backup e restore sempre più adeguate al diverso valore dei dati e al fatto che essi assumono un valore diverso nel corso del loro ciclo di vita. Da qui, requisiti differenziati per le diverse tipologie di dati e per la loro diversa importanza devono essere riconosciuti e gestiti in modo automatizzato dalle soluzioni di backup messe in opera. Questi fattori forniscono la spinta per andare oltre la semplice procedura di backup fino a un paradigma di storage management più completo, che controlli i costi e automatizzi i compiti comuni. IBM Tivoli Storage Manager (TSM), offre una soluzione integrata che opera con funzioni di backup, archiviazione e gestione dello spazio (Hierarchical Space Management) in ambienti distribuiti ed eterogenei. IBM TSM è una soluzione di ampia flessibilità, totalmente automatizzabile e che garantisce la gestione completa ed efficiente delle risorse di storage. Oltre a ridurre al minimo la quantità di dati che occorre salvare in operazioni di backup successive, IBM TSM ottimizza la collocazione dei dati per le operazioni di ripristino. IBM TSM è una soluzione estremamente scalabile, multipiattaforma sia in termini di server di salvataggio che di client da salvare. IBM TSM, oltre al modulo base per i file, dispone anche di moduli specializzati per il salvataggio on-line di applicazioni specifiche quali Microsoft SQL Server, Oracle, IBM DB2, IBM Informix, Lotus Domino, Microsoft Exchange, Microsoft SharePoint, IBM Websphere, e MySAP. Viene inoltre fornita un interfaccia per la programmazione di applicazioni client (API). La chiave per comprendere i vantaggi della soluzione IBM TSM è la comprensione che ciascuna delle sue tecnologie core può offrire valore ai clienti e che più queste caratteristiche sono sfruttate, più benefici possono essere ottenuti. Di seguito vengono illustrate queste tecnologie e caratteristiche. OTTIMIZZAZIONE DEL TRAFFICO DI RETE Il Progressive Incremental Backup La maggior parte delle metodologie di backup si basa sull utilizzo di nastri come mezzo per immagazzinare i dati salvati, questo però richiede l esecuzione di un consolidamento periodico dei dati. Il consolidamento dei nastri è necessario perché i file cambiano a velocità diverse. Ad ogni operazione di backup i file modificati vengono memorizzati come nuove copie e questo lascia dei buchi logici nei nastri, buchi che sono occupati dalle versioni precedenti di tali file. I tradizionali metodi di backup incrementale o differenziale realizzano il consolidamento eseguendo periodicamente un nuovo backup completo di tutti i dati su un nuovo set di nastri. Questo metodo libera i nastri originali, che possono quindi essere riutilizzati, ma ha l effetto collaterale di rispedire periodicamente tutti i dati (immutati) attraverso la rete. Questo metodo non soltanto costituisce uno spreco di larghezza di banda, di cicli di elaborazione e di nastri, ma comporta anche una maggiore quantità di dati da gestire. Il Progressive Incremental Backup di IBM TSM opera in modo tale che, una volta salvati, i dati immutati non vengono rispediti al server (sottoposti a nuovo backup). Questa metodologia assicura che il traffico di backup sia ridotto al minimo. Inoltre il consolidamento avviene a livello server mediante il processo di reclamation (descritto in seguito), che consente di riorganizzare e ottimizzare i dati presenti sui nastri di backup. La tecnologia Adaptive Subfile Differencing La tecnologia Adaptive Subfile Differencing di IBM TSM estende la filosofia di inviare solo i dati modificati quando si è in ambienti di comunicazione estremamente lenti o a bassa 4

5 ARCHIVIAZIONE ISTANTANEA capacità. Questa tecnologia, quando specificato, consente di inviare al server di backup solo le parti modificate dei file aggiornati. Trasferimento dati LAN-free Il traffico di backup sulla rete di comunicazione può essere ridotto al minimo attraverso l uso di una storage area network (SAN). In questo caso i dati sono movimentati sulla SAN invece che sulla LAN. La rete di comunicazione viene utilizzata soltanto per scambiare informazioni di controllo. Questa tecnica non solo libera la rete di comunicazione, ma consente anche un minore impegno elaborativo da parte del server TSM. Archiviazione istantanea e ripristino rapido Tramite la generazione di un backup-set, IBM TSM consente di creare una copia autosufficiente e stand-alone dei dati di uno o più nodi client. Questa copia può essere generata in modalità point-in-time e scritta su uno dei possibili media di backup gestiti dal server TSM. Questa funzionalità può essere utilizzata per archiviare i dati per lungo tempo e/o per effettuare un rapido ripristino dei dati e senza occupare il network. Infatti il client IBM TSM è in grado di leggere i media contenenti il backup-set, senza dover contattare il server TSM. La funzionalità di Checkpoint Restart Con IBM TSM le operazioni di backup/restore interrotte possono essere rilanciate dal punto in cui si è verificata l interruzione. Questo fa risparmiare tempo, non dovendo avviare un operazione di backup/restore dall inizio. Il protocollo NDMP IBM TSM può utilizzare il protocollo Network Data Management Protocol (NDMP) per eseguire il backup di dispositivi network-attached storage (NAS). I dati possono essere inviati alle unità a nastro direttamente collegate al dispositivo NAS oppure al server TSM (e alla sua gerarchia di storage) attraverso la LAN. L UTILIZZO INTELLIGENTE DELLO STORAGE La gerarchia di storage IBM TSM consente di organizzare i media, che contengono i dati salvati, in modo da formare una gerarchia di storage a costi differenziati. IBM TSM può supportare centinaia di dispositivi all interno della propria gerarchia dai sistemi con dischi a basso costo, come Serial Advanced Technology Attachment (SATA), ai sistemi a nastro automatizzati. La gerarchia offre un livello di astrazione e solitamente è strutturata con i dispositivi più costosi e di prestazioni più elevate (come un disco) in alto e i dispositivi più lenti e più economici (accesso sequenziale) in basso. Attraverso l utilizzo di tali gerarchie di memoria è possibile migrare i dati salvati da un tipo media ad un altro (e quindi anche da disco a nastro) in maniera semplice e veloce. TSM IBM è concepito per migrare i dati a richiesta o automaticamente al superamento di soglie di riempimento, stabilite su ciascun tipo di media. La migrazione è trasparente al client, in caso di restore è il server TSM che si fa carico di reperire i dati nella sua gerarchia di storage. La gerarchia di storage aiuta anche a gestire il processo di trasferimento dei dati su nuove tecnologie. Ciò si verifica ad esempio quando i dati, che devono essere mantenuti per lungo termine, sopravvivono a una particolare tecnologia. Senza un metodo sicuro e affidabile per la migrazione, le aziende potrebbero subire la perdita di dati memorizzati su una particolare tecnologia hardware, quando questa non sarà più supportata. Con IBM TSM la nuova tecnologia può essere semplicemente definita nella gerarchia di storage e la migrazione può essere avviata utilizzando la politica appropriata. 5

6 GARANZIA DI SICUREZZA DATI La funzionalità di Reclamation La quantità di dati utilizzabili su storage sequenziale può diminuire nel tempo quando i singoli file scadono attraverso il versioning o come risultato della politica di conservazione. Quando questi file raggiungono la loro data di scadenza, sul nastro iniziano a comparire degli spazi vuoti logici. Questa frammentazione spreca spazio sui nastri e rallenta il processo di ripristino a causa del tempo necessario per saltare gli spazi vuoti. Quando la quantità di spazio riutilizzabile su un volume raggiunge la soglia di reclamation, i restanti dati utilizzabili (o validi) sul nastro sono copiati su un nuovo nastro. Il nastro originale si svuota e diventa nuovamente disponibile. Il processo di reclamation consente di usare in maniera più efficace i dati, aiuta a migliorare i tempi di ripristino e soprattutto rende obsolete le tradizionali metodologie di backup incrementale e differenziale che necessitano di un full periodico. La funzionalità di Collocation La funzione di collocation permette di specificare che i dati di un particolare client o gruppi di client devono risiedere su un particolare nastro o su una particolare serie di nastri. Mediante la collocation si ottiene il beneficio di limitare al minimo i media necessari a contenere i dati di backup e di velocizzare i ripristini perché si devono montare meno nastri. Lo Space Management La funzionalità di Space Management, detta anche Hierarchical Storage Management (HSM), consente di implementare politiche di gestione dati che permettano di spostare automaticamente i dati rispondenti a predefiniti criteri di selezione su storage secondario sia esso altro disco o nastro, liberando spazio sullo storage primario delle applicazioni aziendali. IBM TSM automaticamente migra e ripristina il file in modo totalmente trasparente per l'utente finale e le applicazioni. Dal punto di vista dell utente finale e delle applicazioni, il file sembra risiedere in locale anche quando, in realtà, si trova all interno della gerarchia di storage gestita dal server TSM. Con questa funzionalità IBM TSM consente lo spostamento automatico dei dati su memorie di costo inferiore al decadere della frequenza di utilizzo, in tal modo si riesce ad allineare il costo di gestione con il valore della informazione nel tempo. LA GARANZIA DELL INTEGRITÀ E DELLA SICUREZZA DEI DATI Il catalogo dati centralizzato IBM TSM dispone di un catalogo dati memorizzato su database che assicura l affidabilità del processo di gestione e garantisce l integrità dei dati. Per mantenere l integrità dei dati, infatti, il database del server TSM utilizza un recovery log che consente il roll-back di ogni modifica, nel caso in cui la transazione non sia andata a buon fine. Inoltre per offrire una maggiore affidabilità e disponibilità, IBM TSM ha la capacità di porre il database ed il recovery log in mirroring. IBM TSM può eseguire operazioni di backup del database su nastro o su altro media mentre il server è in esecuzione e disponibile per i client. La funzionalità di Encryption Per aumentare la sicurezza, IBM TSM ha la possibilità di criptare i dati prima che questi vengano spediti al server di backup. Questo non solo significa che i dati viaggiano criptati durante la trasmissione, ma anche che questi sono salvati criptati sul server di backup. IBM TSM è capace di generare la chiave per l algoritmo di crifratura (viene utilizzata la tecnologia a 256-bit Advanced Encryption Standard AES) e questa chiave viene salvata e protetta nel suo catalogo. Inoltre IBM TSM fornisce la gestione delle chiavi 6

7 COPY STORAGE POOLS di cifratura e le funzioni Key Store per il tape drive IBM System Storage TS1120 e IBM LTO 4. Oltre alla modalità precedentemente descritta IBM TSM supporta la configurazione in cui le chiavi di cifratura sono gestite nativamente dalla libreria o dal sistema operativo del server di backup quando questo è su IBM AIX. Queste funzionalità di gestione delle chiavi permettono alle aziende di assicurarsi che solo le figure autorizzate possano decrittare le informazioni contenute nel nastro e che le chiavi di decriptazione siano disponibili solo quando e dove si rendano necessarie. Gli Active-Data Pool IBM TSM utilizza il concetto di active-data pool per accelerare i ripristini. Questa funzionalità consente di creare uno storage pool separato su cui conservare una copia delle versioni attive dei dati. Quando si rende necessario un ripristino dei dati più recenti, i dati possono essere prelevati da questo storage pool anziché dal normale pool, portando ad un miglioramento significativo nel tempo di ripristino. Il Data shredding Il data shredding è la sovrascrittura esplicita di dati cancellati (non più presenti nel repository del TSM) per rendere difficile la scoperta e la ricostruzione di tali dati a posteriori. I dati sensibili possono essere maggiormente protetti configurando il server TSM in modo che siano salvati esclusivamente nello storage pool in cui è attivo lo shredding. I Copy Storage Pools e il Disaster Recovery Manager Se uno o più media vengono perduti o danneggiati, i dati possono andare perduti in modo permanente. Con IBM TSM, per migliorare la disponibilità dei dati, è possibile creare una ulteriore copia dei dati salvati mediante la funzionalità di copy storage pool. I media duplicati possono essere utilizzati in caso di guasto dei media primari o per finalità di disaster recovery off-site. Le copie possono essere create in due modi: in modalità asincrona attraverso la schedulazione, oppure in modalità sincrona durante le operazioni di backup o archiviazione. Dato che l operazione è applicata a livello di file, i media primari e i media di copia possono utilizzare anche dispositivi completamente diversi. Inoltre, mediante la funzionalità di Disaster Recovery Manager (DRM), IBM TSM gestisce e traccia il movimento dei media di backup e aiuta a determinare quali debbano essere mantenuti on-site e quali debbano essere trasportati off-site. Tramite DRM un amministratore è in grado di identificare facilmente i nastri on-site, in transito, off-site e in vault. Implementando il DRM è possibile definire una strategia di Disaster Recovery per i dati distribuiti e creare in maniera automatica un piano di Disaster Recovery e tutti i passi necessari per la sua esecuzione. LA GESTIONE CENTRALIZZATA E BASATA SU POLITICHE Le politiche di gestione IBM TSM offre automatizzazione e gestione dei salvataggi e delle archiviazioni basata su politiche in modo da liberare gli amministratori dalla maggior parte dell operatività giornaliera. Le politiche sono definibili in maniera indipendente dal tipo di sistema operativo e sono configurabili fino a livello di singolo file. Possono essere impostate come semplici default oppure come opzioni personalizzate. Il risultato finale è sintetizzabile nella espressione set-it-and-forget-it. La gestione per politiche riduce il carico di lavoro degli amministratori e aiuta ad assicurare che i dati vengano protetti nel modo corretto. 7

8 FUNZIONALITÀ DATA RETENTION Una gestione di tipo Enterprise Nel caso in cui si debba gestire più di un server TSM, la sfida è di farlo senza aumentare sensibilmente il costo amministrativo. La funzione di Enterprise Administration facilita l adozione di politiche di salvataggio generalizzate consentendone la distribuzione tra server TSM. L amministratore può definire centralmente le politiche comuni e le informazioni di configurazione su di un server centrale e quindi propagare queste informazioni agli altri server TSM. Questa struttura a più livelli aumenta la velocità di distribuzione delle politiche e delle modifiche assicurandone nel contempo la consistenza e l aderenza agli standard aziendali. Le schedulazioni IBM TSM è ideato per permettere l impostazione di tutte le schedulazioni che sono necessarie per soddisfare le esigenze di salvataggio degli utenti. Anche i compiti amministrativi di routine possono essere automatizzati mediante appropriate schedulazioni. La schedulazione di operazioni sia client che server possono avvenire con uno schedulatore esterno oppure con lo schedulatore integrato di IBM TSM. L interfaccia amministrativa IBM TSM offre un interfaccia utente basata su WEB che consente la gestione completa dell intero ambiente di backup aziendale da una singola postazione. L amministratore del sistema può gestire da un unica postazione uno o più server IBM TSM distribuiti all interno dell azienda o anche geograficamente e su piattaforme eterogenee. L interfaccia utente si basa sul framework IBM ISC (Integrated Solutions Console) e sull applicazione Administration Center. Si tratta di una soluzione task-oriented e dotata di wizard per semplificare e ridurre al minimo il tempo necessario a completare anche i compiti più complessi. L Operational Reporting Il modulo di Operational reporting consente di creare report sull ambiente di backup da inviare direttamente agli amministratori. I report possono essere personalizzati per rispondere alle proprie esigenze oppure possono essere utilizzati come sono. I report possono essere visionati come , come allarmi sul desktop, attraverso la console oppure esportati a un sito web. LA FUNZIONALITÀ DI DATA RETENTION IBM System Storage Archive Manager La versione di TSM denominata IBM System Storage Archive Manager (SSAM) consente di rispondere in maniera flessibile ai requisiti di archiviazione sicura dei dati in ottemperanza a regolamentazioni e normative vigenti. IBM SSAM è stato sviluppato per soddisfare quei requisiti di archiviazione che tipicamente richiedono la conservazione per lungo periodo e spesso la non cancellabilità del dato. IBM SSAM protegge la sicurezza dei dati archiviati prevedendo anche la possibilità di crittografare i dati sia durante la trasmissione che sul supporto di archiviazione. IBM SSAM eredita dal TSM sia la gestione dello storage a più livelli (gerarchia): per ridurre i costi nel lungo periodo e per massimizzare l efficienza operativa, sia la funzionalità di migrazione: che consente il trasferimento dei dati dai sistemi di storage più vecchi a quelli più nuovi, di pari passo con i progressi compiuti dalla tecnologia nell arco della vita dei dati. Le principali funzionalità che caratterizzano IBM SSAM sono: Data Retention Protection - I dati archiviati sono protetti in modo tale che non possano essere volutamente o inavvertitamente cancellati, anche nel caso in cui siano memorizzati su dispositivi riscrivibili. IBM SSAM fornisce a tali dispositivi caratteristiche di tipo 8

9 PROTEZIONE DATI AZIENDALI WORM (Write Once Read Many), siano essi dispositivi a nastri e/o disco; Event-based Retention - I dati sono mantenuti e protetti, per un intervallo di tempo successivo all occorrenza di evento. Tale evento è responsabile della attivazione della retention. Allo scadere del periodo di retention gli oggetti archiviati sono automaticamente cancellati; Expiration / Deletion Hold - Consente di inibire (Hold) la normale scadenza del dato. Una volta rilasciato tale vincolo i dati saranno sottoposti alla normale regole di expiration. IBM SSAM dispone inoltre di una interfaccia API (Application Program Interface) che consente l integrazione con applicazioni di terze parti. Esistono diverse applicazioni che sono già integrate con IBM SSAM, tra queste citiamo la famiglia dei prodotti IBM Content Manager e Commonstore. IBM offre inoltre un sistema di conservazione e archiviazione dei dati integrato hardware e software. Si tratta della soluzione IBM System Storage DR550, una soluzione per l'archiviazione di dati che consente alle aziende di rispondere alle esigenze del business on demand con flessibilità e rapidità, preconfigurata per aiutare a memorizzare, richiamare, gestire, condividere e proteggere dati regolamentati e non. IBM System Storage DR550 si avvale per la componente software delle funzionalità messe a disposizione da IBM SSAM. I dati archiviati sono memorizzati su array di dischi di capacità SATA da 750GB gestiti integralmente da uno o due sistemi IBM System Storage DS4700. IBM System Storage DR550 è progettato per aiutare le aziende ad affrontare la sempre più impegnativa sfida di gestire e garantire la sicurezza di dati con efficienza operativa. IBM System Storage DR550 è stato nominato Best of Show per la tecnologia di protezione dei dati più innovativa, nella categoria Information Lifecycle Management, in occasione del primo Data Protection Summit annuale, tenutosi a Irvine in California. I premi Best of Show assegnano un riconoscimento alle aziende i cui prodotti e servizi hanno elevato lo standard per la protezione dei dati. Di recente disponibilità il dispositivo DR550 File System Gateway che aggiunge, oltre alla citata interfaccia API, la possibilità di accedere al sistema DR550 con protocolli standard CIFS e NFS. CONCLUSIONI La protezione dei dati non è più il processo che era una volta, quando si potevano usare dei semplici strumenti di backup per gestire i dati memorizzati su macchine stand-alone. La crescita dei dati ha dato origine a nuovi ambienti complessi come le storage area network e a una gamma sempre più grande di dispositivi di storage. Le applicazioni moderne richiedono un supporto per un utilizzo di tecniche sofisticate per eseguire il backup dei dati e ripristinarli in modo rapido e flessibile. I regolamenti e altri imperativi aziendali sottolineano il bisogno di implementare soluzioni e processi di backup che siano allineati con esigenze che possono variare nel tempo e che siano in grado di tener conto della diversa importanza che il dato assume durante il suo ciclo di vita (Information Lifecycle Management). IBM Tivoli Storage Manager fornisce una soluzione unificata per la protezione di tutti i dati aziendali. IBM Tivoli Storage Manager con le sue funzionalità e in particolare con la nozione di gerarchia di storage fornisce una soluzione che può essere configurata per rispondere adeguatamente e a costi accettabili a tutte le esigenze di protezione dati delle aziende moderne. La gestione centralizzata basata sul Web, le tecniche di memorizzazione (backup incrementale progressivo), lo spostamento intelligente dei dati e l'automazione completa basata su politiche consentono di ridurre i costi di gestione per la protezione dei dati e di disporre di una soluzione efficiente ed affidabile. 9

10 STORAGE SOLUZIONI IBM PER L ARCHIVIAZIONE e la conservazione MULTI-LIVELLO delle informazioni Una delle aree di intervento in una strategia di Information Lifecycle Management a tutto campo riguarda le soluzioni per l archiviazione e la conservazione delle informazioni. IBM è in grado di offrire un ricco portafoglio di soluzioni per affrontare con successo tali esigenze: Infrastruttura storage multi-livello: IBM offre un ampia gamma di soluzioni storage che si differenziano per costo, connettività e scalabilità. Questo consente a ogni azienda in base alle proprie esigenze di definire la gerarchia storage multi-livello più adeguata e in linea con le esigenze di conservazione e i volumi da gestire. Classificazione delle informazioni: normalmente ogni sistema di gestione delle informazioni è in grado di recepire a livello di metadati le esigenze di archiviazione e di conservazione degli oggetti gestiti.tipici esempi sono le soluzioni IBM FileNet di Enterprise Content Management e di , database e application archive. Per aiutare la classificazione delle altre tipologie di dati aziendali IBM ha disponibile nella suite TotalStorage Productivity Center (TPC) la componente TPC for Data in grado di analizzare come, da chi e quanto i vari oggetti sono utilizzati e aiuta a stabilirne una classificazione in ottica ILM. Movimentazione nella gerarchia delle memorie: stabilite le regole di archiviazione e di conservazione IBM offre diversi software di gestione dello storage per posizionare correttamente gli oggetti nella gerarchia delle memorie allineando il costo e le caratteristiche di gestione con il valore nel tempo. Inalterabilità delle informazioni: le soluzioni storage sono oggi in grado di garantire l inalterabilità dei dati in praticamente tutte le varianti tecnologiche dai dischi ai nastri ai supporti ottici. Infrastruttura storage multi-livello Attualmente le tecnologie storage più utilizzate per realizzare un infrastruttura storage multi-livello (tiered storage) sono: dischi di prestazione, dischi di capacità, nastri virtualizzati e librerie nastro automatizzate. Al livello più alto della gerarchia i sistemi a disco di prestazione che si basano su moduli disco FC o SAS e sono destinati ad ospitare i dati più importanti con livelli di servizio più elevati. Scendendo di un livello si hanno i sistemi a disco di capacità basati su moduli disco SATA o FATA. Sistemi a disco di capacità possono essere utilizzati per simulare unità nastro fornendo soluzioni di virtual tape. Le applicazioni pensano di utilizzare una risorsa nastro ma in realtà lavorano con sistemi a disco ad accesso diretto. Al livello più basso della gerarchia troviamo oggi le librerie a nastro dove un certo numero di tape drive viene condiviso da un gran numero di cartucce nastro. In alcuni casi per esigenze molto particolari (requisiti di supporti optical WORM) vengono usate anche librerie con cartucce ottiche WORM. Tipicamente una libreria a dischi ottici ha delle caratteristiche di costo/prestazioni intermedie tra dischi di capacità e librerie nastro. L evoluzione tecnologica prevista nei prossimi anni interesserà e migliorerà il rapporto prezzo/prestazioni di tutte le tecnologie a disco, ottiche e a nastro citate precedentemente e quindi manterrà attuale una gerarchia multi-livello di questo tipo. IBM è in grado di fornire soluzioni storage che utilizzano le varie tecnologie elencate e in grado di supportare le varie modalità di connessione in rete oggi utilizzate (SAN, NAS e iscsi) in modalità centralizzata o distribuita in grid. 10

11 CLASSIFICARE LE INFORMAZIONI Classificazione delle informazioni Nel caso in cui gli oggetti da archiviare non provengano da un sistema di gestione contenuti, di archiviazione posta, database o applicazioni in grado di fornire le politiche di archiviazione, IBM fornisce uno strumento di analisi chiamato TPC for Data. Con questa soluzione software è possibile analizzare in modo dettagliato i contenuti della infrastruttura storage ed estrarre utili indicazioni su chi ha prodotto e con quale frequenza utilizza un certo oggetto, le dimensioni, il trend di crescita, quando è stato protetto l utima volta, etc. TPC for Data è quindi di valido aiuto per analizzare come viene effettivamente utilizzata una infrastruttura storage e definire delle regole di gestione per un gran numero di dati presenti nei database e nei nei file system. TPC for Data può anche essere utilizzato per definire delle soglie di riempimento dei vari livelli gerarchici e attivare dei processi di archiviazione opportuni verso livelli inferiori. Movimentazione degli oggetti IBM fornisce diverse soluzioni software complementari per spostare oggetti all interno di una o più gerarchie in base alle politiche di gestione predefinite. Per esempio il software IBM Tivoli Storage Manager (TSM) oltre a fornire una soluzione per la protezione dei dati (data backup/restore e disaster recovery) è in grado di migrare dati tra storage pool di qualunque tipo in base alle esigenze di archiviazione realizzando la totale indipendenza dai supporti di memorizzazione. Se si è alla ricerca di una soluzione di virtualizzazione dei sistemi storage a disco sulla rete SAN può essere utile valutare IBM SAN Volume Controller (SVC) che grazie appunto alla virtualizzazione è in grado di spostare in modo trasparente alle applicazioni che li utilizzano dati tra sistemi storage di classe differente. In una realtà dove sono presenti più siti geograficamente distribuiti in cui sono conservate e utilizzate informazioni può essere interessante una soluzione di tipo grid storage. IBM offre un software chiamato Grid Access Method (GAM) che permette di conservare oggetti in un grid di risorse storage garantendo i livelli di servizio (tipo di supporto e prossimità) e i requisiti di protezione (numero di copie) richiesti realizzando la totale indipendenza dalla localizzazione fisica degli oggetti. Di recente disponibilità la soluzione IBM Virtual File Manager (VFM) in grado di aggregare logicamente i vari file server e NAS di una rete fornendo un unico name space virtuale in cui i file vengono movimentati in base alle esigenze di gestione stabilite. Inalterabilità delle informazioni Una delle esigenze più sentite in un progetto di archiviazione è quella di avere soluzioni di memorizzazione delle informazioni che garantiscono la non modificabilità dei dati una volta scritti (WORM Write Once Ready Many). Sono disponibili sul mercato varie soluzioni che, con modalità differenti, forniscono questo tipo di funzionalità: le tecnologie ottiche dispongono di cartucce speciali di tipo WORM e lo stesso è disponibile in ambito tape con cartucce di tipo WORM. Per dati memorizzati su dischi magnetici intrinsecamente riscrivibili si utilizza di solito un software esterno o interno al sistema storage stesso che in base alle policy di ritenzione simula un compor- 11

12 MOVIMENTARE GLI OGGETTI tamento WORM. Nel portafoglio IBM i software TSM e GAM sono in grado di imporre l inalterabilità delle informazioni fino alla loro scadenza e in seguito il recupero dello spazio. I sistemi storage IBM DR550 e IBM N series sono invece esempi di sistemi storage dotati di software interno. IBM DR550 utilizza una versione speciale pre-caricata di TSM (chiamata IBM System Storage Archive Manager lo SSAM) ottimizzata per la data-retention e può integrare nella propria gerarchia dispositivi esterni di altro tipo (nastri, ottici, etc.). IBM System Storage N series dispone invece di funzionalità SnapLock in grado di bloccare fino alla scadenza la modifica e la cancellazione di oggetti con particolari esigenze. Grazie al software VFM già citato è possibile spostare o replicare, in modo trasparente agli utilizzatori, oggetti dai vari sistemi NAS e di file serving verso unità N series con SnapLock dedicate alla conservazione normativa. 12

13 _GIORNALE DI BORDO DELL INFRASTRUTTURA _GIORNO 53: Siamo letteralmente sepolti da montagne di informazioni. Dati. . Video. Sono praticamente inaccessibili, intrappolati in sistemi scollegati tra loro. Non riusciamo a trovare le informazioni giuste. _Gigi mi chiede di dargli una mano. Purtroppo io soffro di vertigini. _GIORNO 54: Ecco la risposta: le soluzioni IBM possono aiutarci a costruire un infrastruttura in grado di integrare e gestire meglio le informazioni che si accumulano quotidianamente. Per una visione unificata, il middleware IBM integra i dati - strutturati e non - anche lasciandoli all interno dei loro contenitori, mentre i server e lo storage IBM ci offrono la virtualizzazione necessaria per un utilizzo migliore. _Ora le nostre informazioni ci aiuteranno davvero a prendere le decisioni giuste. Senza dover scalare montagne.

14 STORAGE INFORMATION LIFECYCLE MANAGEMENT: un approccio OPTIMIZATION progettuale La continua crescita e gestione delle informazioni aziendali è una sfida che pone l IT di un azienda a dover fornire i propri servizi garantendo l accessibilità dei dati su cui le applicazioni e il business operano. Fino a poco tempo fa l IT garantiva queste esigenze aggiungendo ogni anno capacità storage per la gestione della crescita dei dati in maniera soddisfacente. I tempi però sono cambiati e un approccio di questo tipo a costi infiniti non è più in grado di sostenere queste esigenze. Quali ne sono i motivi? Principalmente sono due: Sicurezza delle informazioni e legislazioni di conservazione che stanno imponendo alle organizzazioni aziendali, specialmente all IT, di dover memorizzare i dati secondo priorità di importanza, mantenendo i costi di gestione controllati e garantendo l accessibilità nel tempo a seconda delle richieste che provengono dalle varie linee di business dell azienda. E ormai consolidata quindi la necessità da parte dell IT di avere una infrasruttura a supporto delle informazioni che tenga conto da una parte del valore di business dell informazione nel tempo e dall altra delle necessità di conservazione e protezione che garantisca la reperibilità delle stesse secondo politiche di conservazione. Quanto sopra esposto in termini di esigenze viene definito Information Lifecycle Management (ILM). Che cosa è l ILM? Esistono varie definizioni o interpretazioni di ILM, principalmente forniti da vari fornitori di tecnologie e prodotti sul tema; IBM ha però adottato quella definita dalla SNIA (Storage Networking Industry Association) che è la seguente: ILM is comprised of the policies, processes, practices, and tools used to align the business value of information with the most cost effective IT infrastructure from the time information is conceived through its final disposition. Information is aligned with business processes through management of service levels associated with applications, metadata, information, and data. In altre parole, ILM è una modalità di evoluzione delle infrastrutture storage da un modello datacentrico ad un modello business-centrico che ha l obiettivo di gestire con maggiore efficacia le informazioni in accordo con il loro valore per l azienda, dal momento della creazione al momento della loro cancellazione o archiviazione. Per IBM quindi ILM è fornire soluzioni che adeguano le dimensioni dell IT, l organizzazione, i processi e le tecnologie, alle esigenze di accesso delle informazioni nel tempo, permettendo all IT di fornire servizi coerenti con costi di gestione e di adeguamento in linea. Ma come si ottiene questo obiettivo? L IBM ha una risposta esauriente che permette alle organizzazioni di IT di adottare l ILM, in quanto ha definito delle best practice che consentono di trasformare l IT a seconda delle priorità di applicazione e di ritorno dell investimento nel tempo, secondo un modello di maturità della struttura che permette di erogare i servizi secondo il modello di Utility. Fig. 1 Le best practice IBM per l ILM 14

15 STORAGE VIRTUALIZATION Le best practice che IBM ha definito sono: Tiered Information Infrastructure: consente la creazione di un modello di governance che definisce i livelli di servizio, le politiche di utilizzo, ruoli e responsabilità organizzative, i processi e l architettura e le tecnologie abilitanti, con l obiettivo di avere la corretta infrastruttura a supporto della memorizzazione delle informazioni nel tempo. Tale obiettivo ha il suo elemento di ingresso nella Classificazione delle Informazioni e sfrutta lo Storage Tiering per realizzare una infrastruttura storage composta da tecnologie differenti su cui allineare nel tempo i costi di memorizzazione con il valore dell informazione. Storage Optimization and Virtualization: attraverso questa best practice e l adozione delle tecnolgie abilitanti di virtualizzazione dello storage, è possibile ridurre i costi di gestione e aumentare l efficienza delle risorse storage. Archiving and Retention: la conservazione dei dati è una delle esigenze di maggior rilievo per molte delle aziende. I fattori scatenanti l esigenza sono individuati sia dal punto di vista del business che dell IT e vanno dall aderenza alle norme e ai regolamenti per la conservazione dei dati, ove imposto da authority o da indicazioni della corporate, alla riduzione dei rischi per mancato reperimento delle informazioni, legali, fiscali o altro, all efficienza produttiva delle applicazioni. Archiviare i dati storici dei database contribuisce al mantenimento delle dimensioni corrette degli stessi per la produzione. Nell ambito dell archiviazione ha particolare enfasi l utilizzo di tecnologie abilitanti la conservazione, quali il WORM, la data retention e l encryption, e l utilizzo di strumenti che consentono la migrazione dei dati nei supporti di memorizzazione evoluti nel tempo, trasparentemente alle applicazioni. Content Management: l esigenza di migliorare i processi di gestione documentale, la riduzione della carta, l accesso delle informazioni memorizzate su strutture destrutturate e semistrutturate, quali i files, hanno nel Content Management la risposta di infrastruttura adeguata. Process Enhancement and Automation: l adeguamento dell IT per fornire i propri servizi come Utility vuol dire adottare tecnologie, processi e modalità organizzative integrate nell ambito dell IT Service Management, con utilizzo di workflow di processo per l ILM strutturati integrando gli strumenti di analisi e gestione dello storage integrati ed automatizzati. Fig. 2 ILM Utility Model 15

16 CONTENT MANAGEMENT Come affermato in precedenza, l IBM con queste best practice permette ai clienti di stabilire le aree di investimento, pianificare le iniziative da intraprendere e le modalità di realizzazione con l obiettivo di fornire i Servizi IT storage su base ILM, secondo il grado di maturità che vuole raggiungere. Secondo quanto riportato nella figura ILM Maturity Model, l applicazione delle best practice consente ai clienti di fornire i Servizi IT in varie modalità di erogazione, che presuppone gli interventi opportuni per evolvere l IT verso il vero e proprio concetto di servizio. Fig. 3 ILM Maturity Model Qual è il punto di partenza per arrivare ad utilizzare l ILM per le proprie esigenze di memorizzazione e conservazione dei dati? Ovviamente si può partire con iniziative di carattere tecnologico, adottando prodotti hw e sw per specifici contesti applicativi, ma questo approccio ha i suoi limiti nel rischio di adottare una proliferazione di strumenti che, anche se risolvono esigenze specifiche, potrebbero non risolvere i problemi di costo di gestione, di ottimizzazione delle risorse e di integrazione delle varie parti tecnologiche. L approccio consulenziale proposto da IBM è di analizzare come trasformare l infrastruttura IT per ILM, identificare gli obiettivi di infrastruttura, tecnologici di processo e organizzativi, definire le iniziative da intrapendere per raggiungerli, misurare i gap e identificare la roadmap di trasformazione. Per permettere ai clienti una visione di lungo periodo, IBM ha in portafoglio consulenze che forniscono supporto nelle strategie, pianificazioni e disegno nella trasformazione delle infrastrutture storage di tipo business centrico. Queste consulenze, denominate Systems Management Consulting and Design Services - Information Lifecycle Management (SMCD-ILM) sono state definite sulla base della lunga esperienza e tradizione della IBM e attraverso l adozione di specifiche metodologie e tool aiutano i clienti ad ottenere i seguenti benefici: Ottimizzare l infrastruttura storage Gestire i costi di acquisizione e di cambiamento dell infrastruttura Allinearsi a normative di conservazione e avere benefici di ROI Identificare e adottare gli strumenti abilitanti l ILM, quali strumenti di resource management e software di utilizzo. Minimizzare gli impatti di trasformazione dell infrastruttura. 16

17 ARCHIVING AND RETENTION L SMCD-ILM viene erogato secondo quattro fasi di attività, come illustrato nella figura la metodologia SMCD-ILM di seguito, e fornisce tutte le informazioni per adottare una infrastruttura storage ILM: Classificazione delle Informazioni, criticità del dato per il business aziendale; Classi di Servizio a supporto della criticità; Politiche ILM da applicare per ogni classe di servizio; Tiering storage di memorizzazione dei dati; processi e strumenti di gestione e di abilitazione. In conclusione l utilizzo dei Servizi di Consulenza di IBM consente ai clienti di beneficiare dell esperienza e della competenza di personale altamente qualificato e di tutte le tecnologie IBM che consentono di gestire i dati secondo l ILM. Fig. 4 La metodologia SMCD-ILM 17

18 SERVIZI IBM ENTERPRISE CONTENT MANAGEMENT e l integrazione con FILENET le tecnologie storage P8 La gestione a livello aziendale di contenuti, processi e conformità rappresenta una delle sfide più importanti per molte aziende di tutto il mondo. Le organizzazioni non riescono a tenere il passo con l enorme crescita di dati non strutturati, che registrano un incremento del 75 percento annuo. Per affrontare queste sfide, le società e le imprese pubbliche richiedono soluzioni di livello enterprise, che condividano una piattaforma comune. IBM FileNet P8 è una piattaforma unificata di Enterprise Content Management e Business Process Management che fornisce il primo ambiente unificato per contenuti, processi e conformità, offrendo la massima flessibilità operativa, accelerando il rilascio delle applicazioni e riducendo il Total Cost of Ownership. IBM FileNet P8 prevede l interoperabilità con la più ampia gamma di database, applicazioni, sistemi operativi, portali, sicurezza, server, storage, tool di gestione sistemi e ambienti di pubblicazione web. Può essere installato come piattaforma SOA (Service Oriented Architecture) per servizi condivisi, aiutando le organizzazioni a ridurre il costo di gestione e a semplificare l infrastruttura IT globale. IBM FileNet P8 supporta i fornitori di storage leader di mercato e la relativa gamma completa di offerte hardware e software. Ciò offre alle organizzazioni la massima flessibilità per scegliere la soluzione di storage e ridurre i costi di archiviazione dei dati. Sia le tecnologie riscrivibili che write-once sono supportate nei formati di disco magnetico, ottico e nastro magnetico, per tutte le topologie di storage networking, tra cui SAN, NAS e iscsi. IBM FileNet P8 supporta una funzionalità denominata Active Storage and Retrieval (ASAR) che permette ai clienti un approccio intelligente alla movimentazione dei contenuti soggetti a regolamentazione lungo tutto il ciclo di vita dell'archiviazione - un processo noto come Information Lifecycle Management (ILM). I servizi ASAR permettono di integrare la piattaforma IBM FileNet P8 con le tecnologie di storage IBM consentendo di gestire con intelligenza il ciclo di vita dei contenuti e di migrare i contenuti su diversi livelli e piattaforme di archiviazione, tenendo conto del valore di business delle informazioni. In questo modo le aziende possono mappare i dispositivi storage utilizzando policy per gestire i contenuti in base al loro contesto e al loro valore calcolando una serie di fattori come tipo di contenuto, età, processo di business associato, stato utente, nonché requisiti normativi o di business come conservazione, accesso, protezione ed eliminazione. Considerando tutti questi attributi, i contenuti possono essere spostati automaticamente sulla tipologia di supporto storage che garantisce il miglior rapporto prezzo/prestazioni in base al contesto e al valore dei contenuti nel tempo. IBM FileNet P8 gestisce l'intero ciclo di vita delle informazioni - dalla creazione fino all'archiviazione e alla distruzione - inclusi i metadati, che forniscono il contesto associato a ciascun contenuto. Inoltre è tenuta traccia dell utilizzo dei documenti e delle applicazioni con cui vengono usati, per migliorare il processo decisionale nel rispetto dei requisiti storage e di conformità. 18

19 ACTIVE STORAGE AND RETRIEVAL I SERVIZI IBM FILENET P8 ACTIVE STORAGE AND RETRIEVAL I servizi IBM FileNet P8 Active Storage and Retrieval (ASAR) risiedono sul layer della piattaforma IBM FileNet P8 dedicato ai servizi dati. I servizi ASAR sfruttano le componenti P8 in modo da realizzare una gestione intelligente del ciclo di vita del documento. La prima operazione consiste nel definire una o più Storage Policy, le quali stabiliscono una mappatura tra le classi documentali e le componenti di storage (Storage Area Object). Quindi, occorre definire quali siano i possibili stati caratterizzanti un documento lungo il suo ciclo di vita (Lifecycle). In ultimo, occorre decidere quali siano i cambiamenti di stato del documento che richiedano la modifica della policy. Poiché all'interno di P8 è implementato un processore di eventi, è possibile collegare al cambiamento di stato del documento l'assegnazione di una nuova Storage Policy al documento stesso. Diventa così possibile spostare i contenuti da un supporto riscrivibile (es. SAN) ad uno non modificabile (WORM) in base al ciclo di vita dei dati stessi. Tutti gli eventi correlati alla movimentazione dei contenuti sono automaticamente e sistematicamente gestiti e tracciati. Un esempio tipico di tali eventi è una cartella clinica che rimane inattiva per un certo periodo di tempo; in questo caso le informazioni del paziente possono essere spostate su un supporto storage adatto alla conservazione a lungo termine. Qualora la cartella clinica venga richiesta per controlli da parte di personale autorizzato, i dati possono essere automaticamente trasferiti su supporti più rapidi come dischi transazionali o nearline. I servizi IBM FileNet P8 ASAR vantano inoltre una funzionalità BPM che permette agli utenti di programmare eventi all'interno di processi di business automatizzati per spostare i dati da un supporto storage all'altro secondo le necessità. Per esempio, una transazione business potrebbe essere programmata in modo che, al verificarsi di talune condizioni, un documento venga registrato permanentemente. In questo caso, il processo mapperebbe il documento verso una risorsa storage protetta in conformità con requisiti normativi richiesti. I servizi ASAR mettono a disposizione un'interfaccia applicativa aperta che gestisce praticamente qualunque tipologia di dispositivo storage a disco magnetico o supporto rimovibile. 19

20 SEMPLIFICARE LA GESTIONE Storage IBM N Series: 10 buoni motivi per una valida scelta in ambiente FileNet MIGLIORARE LA SCALABILITÀ E LA CONFORMITÀ 1. Servire contenuti rapidamente: grazie ai sistemi storage IBM N series con dischi di prestazione FC viene garantito un accesso veloce ai contenuti IBM FileNet in particolare per applicazioni di Business Process Management, aumenta la soddisfazione degli utenti e viene assicurata una facile scalabilità dello storage fino a centinaia di terabyte. 2. Ottimizzare conformità e conservazione dei dati: la tecnologia SnapLock basata su dischi WORM di IBM N series si integra con le applicazioni IBM FileNet, proteggendo i documenti a livello di storage e impedendone la manomissione o la cancellazione anticipata. SnapLock semplifica la conformità alle normative utilizzando standard aperti e senza influire sulle prestazioni. SEMPLIFICARE LA GESTIONE E RIDURRE I COSTI 3. Spendere meno, archiviare di più: ridurre il Total Cost of Ownership archiviando respository di contenuti in continua espansione su array di dischi di capacità SATA all interno di sistemi IBM N series che consentono inoltre l espansione dinamica della capacità storage senza fermi applicativi. 4. Semplificare la gestione dei supporti: sostituire unità ottiche WORM con sistemi storage N series con SnapLock e protezione RAID, ultra-affidabile. Per protezione da disastri, replicare i dati più frequentemente e in automatico via rete WAN, anziché spedire i supporti ottici all esterno ogni giorno. di database Oracle, Microsoft SQL Server e IBM DB2 UDB. I backup istantanei e i ripristini rapidi aiutano a ridurre il downtime. La clonazione istantanea e il provisioning semplificato riducono le attività amministrative, migliorando la produttività. PROTEGGERE DATI E PROCESSI CRITICI 6. Rendere i sistemi altamente disponibili: ridondanza componenti hardware, controlli d integrità dati automatici e supporto per il clustering dei server massimizzano i tempi di operatività delle applicazioni IBM FileNet, proteggendo i dati da corruzione o perdita. L innovativo schema di protezione RAID-DP a doppia parità di IBM N series fornisce una protezione fino a volte superiore rispetto alla RAID standard, senza riduzioni significative in termini di prestazioni o di spazio disco utilizzabile. 7. Fornire backup istantanei e ripristini rapidi: con le tecnologie SnapShot e SnapRestore di IBM N series si possono realizzare backup istantanei più frequenti e ripristini quasi istantanei, riducendo rischi e downtime. 8. Copie duplicate per il disaster recovery: la collaudata tecnologia SnapMirror di IBM N series semplifica il disaster recovery delle applicazioni IBM FileNet e garantisce la continuità delle operazioni mediante replica dei data repository a qualsiasi distanza, dall ufficio a fianco ad un altro continente. 5. Semplificare la gestione dello storage del database IBM FileNet: IBM N series fornisce funzionalità per il back-up e restore istantanei 20

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp Efficienza e performance Soluzioni di storage NetApp Sommario 3 Introduzione n EFFICIENZA A LIVELLO DI STORAGE 4 Efficienza di storage: il 100% dei vostri dati nel 50% del volume di storage 6 Tutto in

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

MailStore Server PANORAMICA

MailStore Server PANORAMICA MailStore Server PANORAMICA Lo standard per archiviare e gestire le Email Le aziende possono beneficiare legalmente, tecnicamente, finanziariamente ed in modo moderno e sicuro dell'archiviazione email

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi Analisi per tutti Considerazioni principali Soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti con analisi semplici e avanzate Coinvolgere le persone giuste nei processi decisionali Consentire l'analisi

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli