Ottimizzare gli investimenti per la realizzazione di infrastrutture per sale CED e apparati di rete

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ottimizzare gli investimenti per la realizzazione di infrastrutture per sale CED e apparati di rete"

Transcript

1 Ottimizzare gli investimenti per la realizzazione di infrastrutture per sale CED e apparati di rete White Paper # 37 Rev. 4

2 Sintesi L'infrastruttura fisica e di alimentazione dei data center e delle sale per apparati di rete è generalmente sovradimensionata di oltre il 100%. Nel presente documento vengono riportate le statistiche relative al sovradimensionamento con quantificazione dei costi che ne derivano e vengono descritte un'architettura e una metodologia che consentono di evitare questa inefficienza. 2

3 Introduzione Nel presente documento verrà dimostrato che il sovradimensionamento rappresenta il singolo costo più rilevante legato alla classica infrastruttura di un data center o sala per apparati di rete, un costo assolutamente evitabile. Il tasso di utilizzo dell'infrastruttura fisica e di alimentazione di un data center o sala per apparati di rete è solitamente di gran lunga inferiore al 50%. La capacità inutilizzata di un data center e sala per apparati di rete costituisce un costo di capitale che è possibile evitare, senza contare che genera costi di gestione e di manutenzione anch'essi evitabili. Il presente documento è costituito da tre parti. Nella prima sono riportati i dati e le statistiche relativi al sovradimensionamento. Nella seconda sono esposti i motivi all'origine di questo fenomeno mentre nella terza vengono descritte un'architettura e una metodologia che consentono di non incorrere nei suddetti costi. Dati e statistiche relativi al sovradimensionamento Chiunque lavori nella Divisione informatica o nella Gestione strutture di un'azienda ha avuto modo di notare lo spazio inutilizzato all'interno di un data center e di osservare la potenza erogata inutilizzata o l'utilizzo solo parziale di altri elementi infrastrutturali del data center. Per poter quantificare la portata di questo fenomeno, è importante dare una definizione dei termini utilizzati nel corso della presentazione. Definizione dei termini relativi al sovradimensionamento Nel presente documento si definiscono come segue i termini riportati nella tabella: Termine Vita utile di progetto Potenza erogabile a livello di sala Potenza erogabile installata Carico stimato Carico effettivo Definizione Vita utile complessiva pianificata del data center che generalmente è compresa tra 6 e 15 anni. Il valore medio ipotizzato è pari a 10 anni. Carico massimo applicabile a livello di sala. Tutti o parte degli apparati di alimentazione e di raffreddamento necessari per supportare il carico in questione possono essere installati al momento dell'avvio Potenza di carico degli apparati di alimentazione e raffreddamento installati, uguale o inferiore alla potenza erogabile a livello di sala. Potenza stimata richiesta al momento dell'entrata in funzione del sistema e nel corso della sua vita utile. Generalmente varia nel tempo ed aumenta a partire dal momento dell'entrata in funzione. Potenza effettiva richiesta al momento dell'entrata in funzione del sistema e nel corso della sua vita utile. Generalmente varia nel tempo ed aumenta a partire dal momento dell'entrata in funzione 3

4 Ipotesi di modellazione Al fine di acquisire e analizzare dati relativi al sovradimensionamento, APC ha condotto dei sondaggi presso gli utenti e ha sviluppato un modello semplificato per descrivere la pianificazione della capacità di un'infrastruttura di data center. Il modello si basa sulle seguenti ipotesi: La vita utile di progetto è pari a 10 anni; La progettazione di un data center comprende una potenza erogabile massima di progetto e una potenza richiesta stimata all'avvio; Nel ciclo di vita convenzionale di un data center si ipotizza un aumento lineare del carico stimato a partire dal carico stimato all'avvio fino al raggiungimento di un valore massimo finale intorno alla metà della vita utile prevista. Il modello di cui sopra genera il modello di pianificazione riportato nella Figura 1, che viene considerato rappresentativo della modalità di pianificazione dei sistemi. Figura 1 Potenza erogabile di progetto e potenza richiesta durante la vita utile di un data center 120% % POTENZA 100% 80% 60% 40% 20% MASSIMA POTENZA INSTALLABILE POTENZA INSTALLATA CARICO PREVISTO Spreco Per sovradimensionamento CARICO REALE 0% ANNI La figura illustra un ciclo di pianificazione standard. La potenza erogabile installata degli apparati di alimentazione e di raffreddamento è pari alla potenza erogabile a livello di sala: in altri termini, l'intero sistema viene realizzato fin dall'inizio. Secondo il progetto, il carico stimato, pari inizialmente al 30% del 4

5 carico del data center o della sala per apparati di rete, si avvicina gradualmente a un valore massimo di carico stimato. Generalmente, però, il carico effettivo all'avvio è inferiore al carico stimato all'avvio e si avvicina gradualmente a un carico effettivo massimo, di gran lunga inferiore alla capacità erogabile installata (non bisogna poi dimenticare che la potenza erogabile di targa degli apparati effettivamente installati può essere superiore alla capacità erogabile installata per motivi di ridondanza o per via di una riduzione del carico pianificata dall'utente). Dati provenienti da installazioni reali Per avere un'idea precisa del grado di sovradimensionamento delle installazioni reali, APC ha raccolto dati presso numerosi clienti attraverso sondaggi e censimenti delle installazioni effettive. Da questa indagine è emerso che il carico stimato all'avvio è pari generalmente al 30% del carico stimato massimo, che il carico effettivo all'avvio è pari generalmente al 30% del carico stimato all'avvio e che il carico effettivo massimo è solitamente pari al 30% della potenza erogabile installata. Una sintesi di questi dati è riportata nella Figura 1. Il data center medio è di fatto sovradimensionato di 3 volte nel valore di progetto. Al momento dell'entrata in funzione, il sovradimensionamento è ancora più considerevole, essendo generalmente dell'ordine di dieci volte. Costi eccedenti derivanti dal sovradimensionamento I costi legati al ciclo di vita derivanti dal sovradimensionamento sono di due tipi: costi di capitale e costi di gestione. I costi di capitale eccedenti sono indicati nell'area ombreggiata all'interno della Figura 1, area che rappresenta la percentuale di potenza erogabile che resta inutilizzata in un'installazione media. L'eccesso di capacità si trasforma automaticamente in costi di capitale eccedenti che, oltre ai costi legati direttamente agli apparati di alimentazione e di raffreddamento, comprendono anche costi di progetto e di installazione, cablaggio e canalizzazioni inclusi. I sistemi di alimentazione e di raffreddamento di una data center standard da 100 kw costano dollari, ovvero 5 dollari a watt. Da questa analisi emerge che il 70% dell'investimento, paria dollari, va perduto e, nei primi anni, la perdita è ancora più consistente. Se viene inserita la componente temporale del costo del denaro, la perdita standard derivante dal sovradimensionamento sfiora il 100% dell'intero costo di capitale del data center. In altri termini, gli interessi applicati al capitale originario ripagano quasi per intero l'investimento effettuato. I costi eccedenti legati al ciclo di vita derivanti dal sovradimensionamento comprendono anche i costi di gestione dell'impianto, che comprendono contratti di manutenzione, materiale di consumo ed energia elettrica. Se la manutenzione degli apparati viene effettuata sulla base delle istruzioni del costruttore, generalmente i costi di manutenzione sono leggermente inferiori ai costi di capitale durante la vita utile del data center o sala per apparati di rete. Poiché alcuni apparati sottoutilizzati a causa del sovradimensionamento sono comunque oggetto di manutenzione, va perduta anche una buona 5

6 percentuale dei costi di manutenzione. Nell'esempio del data center da 100 kw, la perdita ammonta a dollari durante la vita utile del sistema. I costi elettrici eccedenti sono ingenti quando un data center o sala per apparati di rete sono sovradimensionati. La perdita per il mancato utilizzo del sistema di alimentazione di un data center o di una sala per apparati di rete è pari al 5% della potenza di targa, una percentuale che sale al 10% quando si tiene conto dei costi di raffreddamento. In un data center da 100 kw dove il sovradimensionamento raggiunge valori standard, l'energia elettrica che viene sprecata nei 10 anni di vita utile media del sistema è pari a kw/h, equivalenti a dollari. Durante la vita utile del data center o sala per apparati di rete, i costi eccedenti totali saranno pari in media al 70% del costo dell'infrastruttura di alimentazione e di raffreddamento, una somma che in teoria potrebbe essere recuperata se l'infrastruttura fosse in grado di adattarsi e di evolvere in linea con le esigenze reali. Per molte aziende la perdita in termini di costi di capitale e di gestione si trasforma in una perdita di opportunità il cui costo può essere notevolmente superiore rispetto all'esborso effettivo. Per esempio, le aziende attive nell'internet hosting falliscono quando il capitale immobilizzato e inutilizzato in una determinata installazione non può essere impiegato per cogliere un'altra opportunità. Perché si verifica il sovradimensionamento? I dati raccolti nelle installazioni reali indicano un grado di sovradimensionamento delle infrastrutture di data center e sale per apparati di rete molto elevato ed estremamente variabile. A questo punto nasce spontanea la domanda se si tratta di un sovradimensionamento voluto e previsto, se è invece provocato da errori di pianificazione o se esistono dei motivi ben precisi alla base di questo fenomeno. Sovradimensionamento pianificato Dalle interviste ai responsabili di installazioni standard emerge che i data center vengono pianificati in modo da soddisfare la massima potenza di carico prevista per il futuro. La potenza erogabile a livello di sala e la potenza erogabile installata sono leggermente superiori al carico stimato massimo. Molti clienti riducono automaticamente il valore di targa del sistema di alimentazione utilizzando solo una percentuale, es.: l'80%, della potenza erogabile di targa nella convinzione che, facendo funzionare il sistema a un valore inferiore al massimo previsto, ne risulti massimizzata l'affidabilità complessiva. L'abitudine di pianificare una potenza erogabile installata più elevata del carico stimato massimo in un data center si riflette nella Figura 1. Si tratta di un tipo di sovradimensionamento pianificato e intenzionale che rappresenta una forma di sottoutilizzo anche se non è il contributo più significativo ai costi eccedenti complessivi. Eventuali difetti del processo di pianificazione 6

7 Il processo standard di pianificazione di un data center e di una sala per apparati di rete comprende un certo numero di ipotesi circa la potenza richiesta futura, tra le quali figurano: Il costo che presuppone un'insufficienza di capacità nel data center o sala per apparati di rete è molto elevato e deve essere eliminato. E' molto costoso aumentare la potenza erogabile durante la vita utile del data center o della sala per apparati di rete. L'aumento della potenza erogabile durante la vita utile del data center o della sala per apparati di rete è all'origine di un rischio notevole e inaccettabile di fermo macchina. La potenza erogabile massima del data center o sala per apparati di rete deve essere pianificata e predisposta tecnicamente fin dall'inizio. La potenza di carico richiesta nel data center o sala per apparati di rete aumenterà sicuramente ma è difficile prevedere in modo affidabile l'entità dell'incremento. Sulla base di queste ipotesi i data center o sale per apparati di rete sono pianificati, tecnicamente progettati e costruiti fin dall'inizio per soddisfare esigenze non quantificate e la potenza erogabile del data center o sala per apparati di rete è pianificata sulla base di un calcolo conservativo che tiene conto della percentuale più elevata di uno scenario di crescita ragionevole. Motivi principali alla base del sovradimensionamento Il processo di pianificazione dà origine a progetti che, in media, generano un tasso di utilizzo piuttosto scarso, come dimostrato dalla realtà e che possono essere definiti un fallimento dal punto di vista economico. L'analisi effettuata del processo di pianificazione non ha però evidenziato alcun difetto di base ma è possibile risolvere questa apparente contraddizione tramite uno studio più approfondito dei dati e dei vincoli del processo. Nella Figura 2 viene riportata la distribuzione della percentuale di utilizzo massimo nelle installazioni reali, ovvero il carico effettivo massimo diviso per la potenza erogabile massima installata. Dallo studio dei dati emerge quanto segue: La percentuale prevista di utilizzo effettivo è di circa il 30% Il valore previsto di potenza erogabile non necessaria o eccedente è pari al 70% La percentuale di utilizzo effettiva varia considerevolmente, evidenziando in media una scarsa capacità predittiva in corso di progettazione Se la potenza erogabile installata fosse fissata di routine al valore previsto del 30% invece che ai valori generalmente selezionati, il 50% dei sistemi non sarebbero in grado di soddisfare la potenza di carico richiesta durante la loro vita utile. L'attuale tecnica di dimensionamento rappresenta il miglior compromesso perché un sistema sovradimensionato è una garanzia contro il grado elevato di variabilità del carico effettivo massimo in quanto riduce la probabilità che il sistema non sia in grado di soddisfare la potenza di carico richiesta durante la sua vita utile. 7

8 Figura 2 Percentuale massima di utilizzo di data center standard % DISTI 18% 16% 14% 12% 10% 8% 6% 4% 2% 0% Percentuale di potenza erogabile effettivamente utilizzata Si giunge così alla sorprendente conclusione che, alla luce dei vincoli della progettazione e della imprevedibilità della potenza richiesta futura, il metodo attuale di pianificazione di data center e sale per apparati di rete ha una sua base logica. Se per un'azienda il costo di un data center o sala per apparati di rete che non riescono a soddisfare la potenza richiesta è elevato, in base alla metodologia convenzionale di progettazione di data center e sale per apparati di rete il modo migliore di ridurre al minimo il costo complessivo previsto del sistema consiste nel procedere a un ampio sovradimensionamento. Architettura e metodologia che consentono di evitare il sovradimensionamento L'impossibilità di prevedere con certezza la potenza richiesta futura nel corso del processo di pianificazione delle infrastrutture di data center e sale per apparati di rete rappresenta un ostacolo insormontabile che non può essere eliminato senza lanciarsi in previsioni del futuro. In una situazione del genere, la soluzione migliore consiste nel realizzare un'infrastruttura di data center e sale per apparati di rete in grado di soddisfare una domanda imprevedibile. Barriere all'adattabilità La domanda che sorge spontaneamente dopo aver analizzato l'entità del problema del sovradimensionamento è la seguente: perché l'infrastruttura di data center e sale per apparati di rete deve essere realizzata per intero fin dall'inizio invece di crescere gradualmente in linea con il carico effettivo richiesto? 8

9 Di fatto, nel progetto di molti data center è insita una certa percentuale di crescita graduale. Per esempio, spesso la collocazione dei rack avviene per fasi, così come la realizzazione del segmento finale della distribuzione di alimentazione nello spazio del data center. In alcuni casi può essere graduale anche la realizzazione di un modulo UPS ridondante. Se, da un lato, questi approcci danno origine ad alcuni risparmi nei costi complessivi legati alla vita utile del data center, dall'altro in molti casi i costi eccedenti derivanti da un'installazione successiva sono di gran lunga superiori a quelli sostenuti installando fin dall'inizio tutti gli apparati, per cui molti pianificatori optano per questa seconda alternativa. Il risparmio sui costi così ottenuto è quindi di piccola entità. Metodologia di creazione di infrastrutture adattabili L' ideale sarebbe poter disporre di una metodologia e di un'architettura che consentono una continua adattabilità a esigenze in evoluzione. Le suddette metodologia e architettura dovrebbero presentare le seguenti caratteristiche: la componente di ingegnerizzazione insita nella progettazione del data center e sala per apparati di rete dovrebbe risultare notevolmente ridotta, se non eliminata; l'infrastruttura di alimentazione del data center o sala per apparati di rete sarà fornita sotto forma di unità base modulari pre-ingegnerizzate; i vari componenti potranno essere trasportati sul luogo dell'installazione passando attraverso ingressi di dimensioni standard e con l'uso di normali ascensori e collegati direttamente senza necessità di effettuare prove di cablaggio su circuiti alimentati; eliminazione di elementi particolari come pavimenti flottanti il sistema deve essere in grado di funzionare in configurazioni N, N+1 o 2N senza dover apportare alcuna modifica; eliminazione di interventi di installazione quali collegamenti di cavi, perforazioni e tagli non sono necessarie autorizzazioni particolari da parte delle autorità competenti per l'aumento della potenza erogabile; il costo degli apparati di un sistema di alimentazione modulare deve essere uguale o inferiore al costo del sistema centralizzato tradizionale; il costo di manutenzione di un sistema di alimentazione modulare deve essere uguale o inferiore a quello di un sistema centralizzato tradizionale. Livelli di adattabilità concreti e realizzabili Quando viene realizzato un sistema adattabile per l'infrastruttura fisica, è possibile ridurre in larga misura la perdita dovuta al sovradimensionamento indicata nell'area ombreggiata della precedente Figura 1 mentre il risparmio ottenibile è riportato nella Figura 3 di seguito. Vale la pena di sottolineare che la potenza erogabile installata non equivale fin dall'inizio alla potenza erogabile a livello di sala al momento dell'avvio e che la potenza erogabile installata varia in linea con l'andamento del carico effettivo. Figura 3 Potenza erogabile di progetto e potenza richiesta durante la vita utile di un data center 9

10 120% 100% MASSIMA POTENZA INSTALLABILE % POTENZA 80% 60% 40% 20% CARICO PREVISTO POTENZA INSTALLATA Spreco Per Sovradimensionamento CARICO REALE 0% ANNI Un esempio di sistema adattabile in grado di soddisfare i suddetti requisiti è l'architettura InfraStruXure di APC. In questa sede non viene fornita una descrizione completa del sistema. Nell'architettura InfraStruXure è possibile realizzare oltre il 70% del sistema di alimentazione in modo tale che cresca in linea con l'incremento della potenza richiesta nel data center o sala per apparati di rete. In pratica, l'unica parte del sistema di alimentazione che viene realizzata per intero fin dall'inizio è composta dall'interruttore principale di ingresso e dai quadri principali di distribuzione dell'alimentazione che vengono dimensionati in modo tale da soddisfare le esigenze in termini di potenza erogabile massima a livello di sala. Il gruppo di continuità, i moduli batterie, le unità di distribuzione dell'alimentazione, l'interruttore di bypass e il cablaggio di alimentazione dei rack sono tutti installati in modo modulare in linea con l'evoluzione del carico. Non va dimenticato che questa presentazione ha riguardato soprattutto le caratteristiche dei sistemi di alimentazione e di raffreddamento che sono all'origine di gran parte dei costi totali dell'infrastruttura del data center e della sala per apparati di rete. Per essere completa, la stessa analisi può e deve essere estesa allo spazio fisico necessario, agli impianti antincendio e ai requisiti di sicurezza. Conclusioni In linea generale, i data center e le sale per apparati di rete sono sovradimensionati di tre volte rispetto alla potenza richiesta. Il sovradimensionamento provoca costi di capitale e di manutenzione eccedenti che rappresentano una percentuale considerevole del costo complessivo della vita utile del data center. E' possibile recuperare la maggior parte dei costi in eccesso tramite l'adozione di una metodologia e di 10

11 un'architettura in grado di adattarsi in modo economico all'incremento della potenza richiesta pur garantendo un'elevata affidabilità. Bibliografia Mitchell-Jackson, J.D., Koomey, J.G., Nordman, B., Blazek, M., Data Center Power Requirements: Measurements From Silcon Valley, May 16, Master s Thesis, Energy and Resources Group, University of California. Berkeley, California. Disponibile all'indirizzo: 11

Creare un'infrastruttura IT che si adatti al business GUIDA AL CAMBIAMENTO

Creare un'infrastruttura IT che si adatti al business GUIDA AL CAMBIAMENTO Creare un'infrastruttura IT che si adatti al business GUIDA AL CAMBIAMENTO Per decenni, i data center sono stati caratterizzati da un eccesso di provisioning, due o tre volte superiore alle necessità,

Dettagli

Tecnologie alternative per la generazione di energia elettrica per data center e sale CED

Tecnologie alternative per la generazione di energia elettrica per data center e sale CED Tecnologie alternative per la generazione di energia elettrica per data center e sale CED White Paper n. 64 Revisione 1 Sintesi Le pile a combustibile e le microturbine sono delle nuove tecnologie alternative

Dettagli

Strategie di installazione di blade server nelle sale CED esistenti

Strategie di installazione di blade server nelle sale CED esistenti Strategie di installazione di blade server nelle sale CED esistenti Di Neil Rasmussen White Paper n. 125 Revisione 1 Sintesi Quando i blade server sono densamente popolati è possibile che venga superata

Dettagli

Impianti fotovoltaici in rete Residenziali e Commerciali in Europa, SolarEdge vs Concorrenza

Impianti fotovoltaici in rete Residenziali e Commerciali in Europa, SolarEdge vs Concorrenza Impianti fotovoltaici in rete Residenziali e Commerciali in Europa, SolarEdge vs Concorrenza Lior Handelsman, Shalhevet Bar-Asher SolarEdge Premessa Gli impianti fotovoltaici residenziali e commerciali

Dettagli

Efficienza energetica per l intralogistica tecnologie avanzate per il risparmio energetico

Efficienza energetica per l intralogistica tecnologie avanzate per il risparmio energetico CALBATT WHITE PAPER SOMMARIO Efficienza energetica per l intralogistica. 1 Tecnologia di carica tradizionale...2 Tecnologia HF....3 La tecnologia avanzata CalBatt...4 Conclusioni...5 Efficienza energetica

Dettagli

1 Le densità per rack e fila indicate nella Figura 1 utilizzano una superficie equivalente di pavimento

1 Le densità per rack e fila indicate nella Figura 1 utilizzano una superficie equivalente di pavimento Il consumo di potenza delle apparecchiature alloggiate in un singolo armadio a rack può variare sensibilmente. Il consumo energetico medio di un armadio in un Data Center è di circa 1,7 kw, ma la potenza

Dettagli

Ottimizzazione della gestione della sicurezza con McAfee epolicy Orchestrator

Ottimizzazione della gestione della sicurezza con McAfee epolicy Orchestrator Documentazione Ottimizzazione della gestione della sicurezza con Efficacia comprovata dalle ricerche I Chief Information Officer (CIO) delle aziende di tutto il mondo devono affrontare una sfida molto

Dettagli

Guida pratica per pianificare il disaster recovery in modo economico ed efficace

Guida pratica per pianificare il disaster recovery in modo economico ed efficace White paper www.novell.com Guida pratica per pianificare il disaster recovery in modo economico ed efficace Indice Misurazione del costo totale di gestione...3 Misurazione delle prestazioni...4 Valutazione

Dettagli

Raffreddamento modulare per alte densità. Soluzioni di raffreddamento prevedibile per un ambiente imprevedibile

Raffreddamento modulare per alte densità. Soluzioni di raffreddamento prevedibile per un ambiente imprevedibile Raffreddamento modulare per alte densità Soluzioni di raffreddamento prevedibile per un ambiente imprevedibile Indice Introduzione 3 Problematiche delle attuali sale CED 4 Limiti del raffreddamento tradizionale

Dettagli

Application note. CalBatt NomoStor per i sistemi di accumulo di energia

Application note. CalBatt NomoStor per i sistemi di accumulo di energia 1. Panoramica Application note CalBatt NomoStor per i sistemi di accumulo di energia Gli Energy Management Systems () sono dispositivi atti al controllo dei flussi di energia dalle sorgenti di produzione

Dettagli

Watt e Voltampere: facciamo chiarezza

Watt e Voltampere: facciamo chiarezza Watt e Voltampere: facciamo chiarezza White Paper n. 15 Revisione 1 di Neil Rasmussen > Sintesi Questa nota spiega le differenze tra Watt e VA e illustra l uso corretto e non dei termini utilizzati per

Dettagli

Seminario Il System Engineering Una disciplina nata per i programmi spaziali ma applicabile a tutti i settori dell Ingegneria

Seminario Il System Engineering Una disciplina nata per i programmi spaziali ma applicabile a tutti i settori dell Ingegneria Seminario Il System Engineering Una disciplina nata per i programmi spaziali ma applicabile a tutti i settori dell Ingegneria Ing. Francesco De Angelis - EMNE PhD Student 29.01.2014 Indice degli argomenti:

Dettagli

Soluzioni di protezione dell alimentazione elettrica per il settore sanitario

Soluzioni di protezione dell alimentazione elettrica per il settore sanitario Soluzioni di protezione dell alimentazione elettrica per il settore sanitario Quando in gioco c'è la salute dei pazienti, i black-out non sono ammissibili. Schneider Electric fornisce tecnologie in grado

Dettagli

Implementazione di Data Center ad elevata efficienza energetica

Implementazione di Data Center ad elevata efficienza energetica Implementazione di Data Center ad elevata efficienza energetica White Paper 114 Revisione 1 di Neil Rasmussen > In sintesi I costi associati al consumo di energia elettrica rappresentano una quota in costante

Dettagli

EUROPEAN COMMISSION DIRECTORATE-GENERAL ENERGY AND TRANSPORT IL PROGRAMMA EUROPEO MOTOR CHALLENGE. Modulo: Sistemi di Pompaggio

EUROPEAN COMMISSION DIRECTORATE-GENERAL ENERGY AND TRANSPORT IL PROGRAMMA EUROPEO MOTOR CHALLENGE. Modulo: Sistemi di Pompaggio EUROPEAN COMMISSION DIRECTORATE-GENERAL ENERGY AND TRANSPORT New Energies & Demand Management Promotion of Renewable Energy Sources & Demand Management Brussels, 01 Gennaio 2003 IL PROGRAMMA EUROPEO MOTOR

Dettagli

Impianti fotovoltaici in rete Residenziali e Commerciali in Europa, SolarEdge vs Concorrenza

Impianti fotovoltaici in rete Residenziali e Commerciali in Europa, SolarEdge vs Concorrenza Impianti fotovoltaici in rete Residenziali e Commerciali in Europa, SolarEdge vs Concorrenza Lior Handelsman, Shalhevet Bar-Asher SolarEdge Technologies Premessa Gli impianti fotovoltaici residenziali

Dettagli

ANALISI E PIANIFICAZIONE FINANZIARIA

ANALISI E PIANIFICAZIONE FINANZIARIA L ANALISI FINANZIARIA Prof. Francesco Albergo Docente di PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Corso di Laurea in Economia Aziendale Curriculum in Gestione Aziendale Organizzata UNIVERSITA degli Studi di Bari DOTTORE

Dettagli

Migrazione a un data center a 40 Gbps con la tecnologia bidirezionale QSFP di Cisco

Migrazione a un data center a 40 Gbps con la tecnologia bidirezionale QSFP di Cisco White paper Migrazione a un data center a 40 Gbps con la tecnologia bidirezionale QSFP di Cisco Panoramica A seguito del consolidamento del data center, della virtualizzazione dei server e delle nuove

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Rapporto concernente lo stato dell'infrastruttura ferroviaria delle ferrovie private svizzere

Rapporto concernente lo stato dell'infrastruttura ferroviaria delle ferrovie private svizzere Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni DATEC Ufficio federale dei trasporti UFT Divisione Finanziamento Rapporto concernente lo stato dell'infrastruttura

Dettagli

Sistema UPS trifase modulare. Conceptpower DPA 500 100 kw 3 MW UPS modulare, ora fino a 3 MW

Sistema UPS trifase modulare. Conceptpower DPA 500 100 kw 3 MW UPS modulare, ora fino a 3 MW Sistema UPS trifase modulare Conceptpower DPA 500 100 kw 3 MW UPS modulare, ora fino a 3 MW L UPS per chi ha bisogno di operatività senza interruzioni ABB Conceptpower DPA 500 è un sistema UPS ad alta

Dettagli

Symantec realizza la propria visione strategica con il data center sicuro di nuova generazione grazie a Cisco ACI

Symantec realizza la propria visione strategica con il data center sicuro di nuova generazione grazie a Cisco ACI IDC ExpertROI SPOTLIGHT Symantec realizza la propria visione strategica con il data center sicuro di nuova generazione grazie a Cisco ACI Sponsorizzato da: Cisco Matthew Marden Maggio 2015 Brad Casemore

Dettagli

STOCK CUTTER. Previsioni. della domanda. Pianificazione delle scorte. Programmazione ordini a fornitori LOGISTIC C O N S U L T I N G

STOCK CUTTER. Previsioni. della domanda. Pianificazione delle scorte. Programmazione ordini a fornitori LOGISTIC C O N S U L T I N G Previsioni della domanda Pianificazione delle scorte Programmazione ordini a fornitori LOGISTIC C O N S U L T I N G Lo scenario nel quale le aziende si trovano oggi ad operare è spesso caratterizzato da

Dettagli

Come il monitoraggio dell'infrastruttura può contribuire a incrementare l'efficienza e la disponibilità del data center

Come il monitoraggio dell'infrastruttura può contribuire a incrementare l'efficienza e la disponibilità del data center Come il monitoraggio dell'infrastruttura può contribuire a incrementare l'efficienza e la disponibilità del data center Introduzione Nei primi dieci anni del 21 secolo, il data center si è dimostrato un'importante

Dettagli

Come dimensionare un UPS?

Come dimensionare un UPS? EQ-POWER è un marchio della SEREL s.r.l. Via R. Luxembourg, 12/14-10093 Collegno TO - Italy Tel. (+ 39) 011.797.982 Fax (+ 39) 011.797.610 http://www.serel.it e-mail:eqpower@serel.it Come dimensionare

Dettagli

I Costi Occulti della Migrazione dei Dati

I Costi Occulti della Migrazione dei Dati I Costi Occulti della Migrazione dei Dati Brett Callow Copyright Acronis, Inc., 2000 2008 Quando si sostituiscono o consolidano i sistemi e si incontrano esigenze in continua crescita rispetto alle capacità,

Dettagli

I vantaggi dell internazionalizzazione delle imprese

I vantaggi dell internazionalizzazione delle imprese delle imprese presentazione Le imprese che avviano un attività di esportazione hanno la possibilità di cogliere una serie importante di opportunità di sviluppo e prosperità quali ad esempio: aumento del

Dettagli

MASSIMIZZARE IL RITORNO SULL'INVESTIMENTO NELL'INTEGRAZIONE GRAZIE A UN AMBIENTE APPLICATIVO IBRIDO

MASSIMIZZARE IL RITORNO SULL'INVESTIMENTO NELL'INTEGRAZIONE GRAZIE A UN AMBIENTE APPLICATIVO IBRIDO NOTA SULLA RICERCA marzo 2014 MASSIMIZZARE IL RITORNO SULL'INVESTIMENTO NELL'INTEGRAZIONE GRAZIE A UN AMBIENTE APPLICATIVO IBRIDO I PROFITTI Sebbene l'adozione di applicazioni Software as-a-service (SaaS)

Dettagli

Specifica dell'architettura modulare dei Datacenter

Specifica dell'architettura modulare dei Datacenter Specifica dell'architettura modulare dei Datacenter White Paper 160 Revisione 0 di Neil Rasmussen Contenuti Cliccate su una sezione per accedervi > In sintesi Introduzione 2 Si registra una tendenza sempre

Dettagli

Assessment delle infrastrutture critiche

Assessment delle infrastrutture critiche Assessment delle infrastrutture critiche Assessment delle infrastrutture critiche L'esame professionale condotto dagli esperti di Emerson Network Power assicurerà alla vostra infrastruttura un funzionamento

Dettagli

Vantaggi aziendali concreti di Cisco UCS: pianificazione e aggiornamento della capacità nei data center

Vantaggi aziendali concreti di Cisco UCS: pianificazione e aggiornamento della capacità nei data center pianificazione e aggiornamento della capacità nei data center Presentazione della soluzione Novembre 2011 Caratteristiche Consolidamento più efficace ed efficiente Cisco UCS (Unified Computing System )

Dettagli

Controllo qualità. Controllo qualità della confezione Controllo del contenuto netto

Controllo qualità. Controllo qualità della confezione Controllo del contenuto netto Controllo qualità della confezione Controllo del contenuto netto Miliardi di confezioni di ogni tipo vengono riempite ogni giorno in tutto il mondo. Tutti i prodotti preconfezionati per legge devono riportare

Dettagli

Dalla virtualizzazione al Datacenter ad Alta Efficienza Energetica "

Dalla virtualizzazione al Datacenter ad Alta Efficienza Energetica Dalla virtualizzazione al Datacenter ad Alta Efficienza Energetica " Antonella TRONO APC by Schneider Electric All content in this presentation is protected 2008 American Power Conversion Corporation Una

Dettagli

Calcolatore Energetico

Calcolatore Energetico Calcolatore Energetico Istruzioni Il calcolatore energetico è uno strumento semplice che può darvi un'idea approssimativa della energia prodotta dal vostro impianto, nonché informazioni interessanti come

Dettagli

Analisi dei rischi e Business Continuity

Analisi dei rischi e Business Continuity Analisi dei rischi e Business Continuity Sala cluster 'Ulisse' Dipartimento di Matematica Università degli Studi di Milano Alessio Alessi Lorenzo Farolfi E' fondamentale per qualunque piano programmatico

Dettagli

Guida pratica alle applicazioni Smart Process

Guida pratica alle applicazioni Smart Process Guida pratica alle applicazioni Smart Process Aprile 2014 Kemsley Design Limited www.kemsleydesign.com www.column2.com Panoramica La qualità delle interazioni con clienti e partner è vitale per il successo

Dettagli

Infrastruttura fisica del datacenter: ottimizzare il valore aziendale

Infrastruttura fisica del datacenter: ottimizzare il valore aziendale Infrastruttura fisica del datacenter: ottimizzare il valore aziendale White Paper 117 Revisione 1 A cura di Wendy Torell > In sintesi Per continuare a essere competitive nell'odierna realtà in rapida evoluzione,

Dettagli

Standardizzazione e modularità nella Network-Critical Physical Infrastructure

Standardizzazione e modularità nella Network-Critical Physical Infrastructure Standardizzazione e modularità nella Network-Critical Physical Infrastructure A cura di Suzanne Niles White Paper n. 116 Sintesi La mancata adozione della standardizzazione modulare come strategia progettuale

Dettagli

Soluzioni per architetture di distribuzione dell'aria per impianti critici

Soluzioni per architetture di distribuzione dell'aria per impianti critici Soluzioni per architetture di distribuzione dell'aria per impianti critici di Neil Rasmussen White Paper n. 55 Revisioni 1 Sintesi Esistono nove metodi di base per utilizzare l'aria come mezzo di raffreddamento

Dettagli

Misurazione dell'efficienza elettrica del Data Center

Misurazione dell'efficienza elettrica del Data Center Misurazione dell'efficienza elettrica del Data Center White Paper 154 Revisione 2 di Neil Rasmussen Contenuti Cliccate su una sezione per accedervi > In sintesi Introduzione 2 L'efficienza elettrica del

Dettagli

Dati economici delle reti

Dati economici delle reti White Paper Dati economici delle reti Sommario: Un'azienda di servizi di consulenza indipendente ha analizzato il TCO delle reti dei clienti aziendali Cisco e lo ha confrontato con quello di reti di qualità

Dettagli

Alcatel-Lucent OmniVista TM 4760 Sistema di gestione della rete

Alcatel-Lucent OmniVista TM 4760 Sistema di gestione della rete Alcatel-Lucent OmniVista TM 4760 Sistema di gestione della rete Sistemi di gestione della rete I responsabili delle telecomunicazioni richiedono strumenti flessibili di gestione della rete per poter essere

Dettagli

Implementazione del BIM per le infrastrutture: guida alle fasi essenziali

Implementazione del BIM per le infrastrutture: guida alle fasi essenziali Implementazione del BIM per le infrastrutture: guida alle fasi essenziali Scoprite come cambiano i vostri processi e l'approccio ai progetti con l'adozione del BIM 1 Riepilogo Nei progetti di infrastrutture

Dettagli

Soluzioni UPS per la media tensione Quando e perché?

Soluzioni UPS per la media tensione Quando e perché? Soluzioni UPS per la media tensione Quando e perché? Sommario 1 Introduzione... 3 2 La domanda di alimentazione e distribuzione nelle applicazioni critiche odierne... 4 3 Limiti della distribuzione in

Dettagli

Architettura completa di storage e protezione dei dati per VMware vsphere

Architettura completa di storage e protezione dei dati per VMware vsphere Architettura completa di storage e protezione dei dati per VMware vsphere Sommario esecutivo I vantaggi della virtualizzazione in termini di flessibilità e risparmio sui costi sono più che dimostrati.

Dettagli

Eaton. Il quinto elemento della converged infrastructure

Eaton. Il quinto elemento della converged infrastructure Eaton. Il quinto elemento della converged infrastructure La protezione dell'alimentazione è talmente essenziale per il funzionamento affidabile delle architetture convergenti da poter essere considerata

Dettagli

10 argomenti a favore dell over IP

10 argomenti a favore dell over IP Quello che i fornitori di telecamere analogiche non dicono 10 argomenti a favore dell over IP Le telecamere di rete non sono certo una novità, infatti il primo modello è stato lanciato nel 1996. Nei primi

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment

La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica della soluzione La prossima ondata di innovazione aziendale introdotta da Open Network Environment Panoramica La crescente importanza dei ruoli assunti da tecnologie come cloud, mobilità, social

Dettagli

Lezione 12 Applicazioni: Internet stock, fusioni ed acquisizioni

Lezione 12 Applicazioni: Internet stock, fusioni ed acquisizioni Lezione 12 Applicazioni: Internet stock, fusioni ed acquisizioni Analisi degli Investimenti 2014/15 Lorenzo Salieri Internet Stock In concomitanza alla crescente popolarità del settore Internet osservata

Dettagli

Generalità - Potenza reattiva e fattore di potenza

Generalità - Potenza reattiva e fattore di potenza 1 Sommario Generalità - Potenza reattiva e fattore di potenza Rifasamento Progetto di un impianto di rifasamento Rifasamento concentrato Rifasamento individuale (distribuito) Rifasamento per gruppi Rifasamento

Dettagli

Management briefing 8 suggerimenti per calcolare il ROI di una soluzione SCP&O

Management briefing 8 suggerimenti per calcolare il ROI di una soluzione SCP&O 8 suggerimenti per calcolare il ROI di una soluzione SCP&O Evita le insidie più comuni legate al ritorno sugli investimenti e giungi a una stima più precisa. PIANIFICAZIONE E OTTIMIZZAZIONE DELLA SUPPLY

Dettagli

Eolic Ligthstreet Distributed Energy Resource [ELDER] Eolic Ligthstreet Distributed Energy Resource [ELDER] I ndice Premessa...3 L idea...4 Elementi di ricerca e innovazione....6 Analisi economica...8

Dettagli

Dall età della pietra all era moderna, ovvero dal centro meccanografico al moderno EDP

Dall età della pietra all era moderna, ovvero dal centro meccanografico al moderno EDP Relazione introduttiva Dall età della pietra all era moderna, ovvero dal centro meccanografico al moderno EDP Ing. Adileno Boeche - Direttore Responsabile della Divisione DPS Manens-TIFS spa di Padova

Dettagli

Modalità ECO-mode: vantaggi e rischi delle modalità a risparmio energetico per gli UPS

Modalità ECO-mode: vantaggi e rischi delle modalità a risparmio energetico per gli UPS Modalità ECO-mode: vantaggi e rischi delle modalità a risparmio energetico per gli UPS White Paper 157 Revisione 1 di Neil Rasmussen > In sintesi Molti sistemi UPS (Uninterruptible Power Supply, gruppo

Dettagli

Le scelte progettuali

Le scelte progettuali OberoNET Dopo aver sviluppato Oberon, il software per l'installatore, Axel si è concentrata sul reale utilizzatore dei sistemi di sicurezza con OberoNET: la suite di applicativi per la gestione in rete

Dettagli

Sistemi modulari: l'evoluzione dell'affidabilità

Sistemi modulari: l'evoluzione dell'affidabilità Sistemi modulari: l'evoluzione dell'affidabilità Di Neil Rasmussen Suzanne Niles White Paper n. 76 Sintesi La natura ci insegna che la modularità rappresenta la soluzione ottimale per la sopravvivenza

Dettagli

Grazie alla virtualizzazione, l'azienda ha ridotto il numero di server da 650 a 22 unità e ha tagliato i costi energetici del 90%

Grazie alla virtualizzazione, l'azienda ha ridotto il numero di server da 650 a 22 unità e ha tagliato i costi energetici del 90% Ottimizzazione dell'infrastruttura Microsoft Case study sulle soluzioni per i clienti Grazie alla virtualizzazione, l'azienda ha ridotto il numero di server da 650 a 22 unità e ha tagliato i costi energetici

Dettagli

OPERAZIONI, ATTIVITÀ E PASSIVITÀ IN VALUTA ESTERA

OPERAZIONI, ATTIVITÀ E PASSIVITÀ IN VALUTA ESTERA OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI OPERAZIONI, ATTIVITÀ E PASSIVITÀ IN VALUTA ESTERA BOZZA PER LA CONSULTAZIONE Si prega di inviare eventuali osservazioni preferibilmente entro il

Dettagli

ESERCITAZIONE CORSO DI COGENERAZIONE STUDIO PRELIMINARE PER LA VALUTAZIONE DI UN INTERVENTO COGENERATIVO SU UN'UTENZA CIVILE DI MODESTA ENTITA'

ESERCITAZIONE CORSO DI COGENERAZIONE STUDIO PRELIMINARE PER LA VALUTAZIONE DI UN INTERVENTO COGENERATIVO SU UN'UTENZA CIVILE DI MODESTA ENTITA' ESERCITAZIONE CORSO DI COGENERAZIONE STUDIO PRELIMINARE PER LA VALUTAZIONE DI UN INTERVENTO COGENERATIVO SU UN'UTENZA CIVILE DI MODESTA ENTITA' 1 1 - Introduzione L'obiettivo di questa analisi è valutare

Dettagli

Bosch Video Management System Sicurezza garantita con il sistema IP

Bosch Video Management System Sicurezza garantita con il sistema IP Bosch Video Management System Sicurezza garantita con il sistema IP Videosorveglianza IP Tutto in un'unica soluzione Bosch Video Management System (VMS) consente di gestire video, audio e dati IP e digitali,

Dettagli

CRM Downsizing Program

CRM Downsizing Program Azzerare i costi inutili del CRM e massimizzare il valore di quanto già realizzato S empre, e in special modo durante periodi di crisi, risulta vitale in azienda individuare tutte le potenziali fonti di

Dettagli

Documento tecnico - Europa Pianificazione dell'installazione del microinverter M215

Documento tecnico - Europa Pianificazione dell'installazione del microinverter M215 Documento tecnico - Europa Pianificazione dell'installazione del microinverter M215 Microinverter M215 Enphase Il microinverter M215 è il modello più potente ed efficiente mai realizzato da Enphase. Con

Dettagli

Efficienza operativa nel settore pubblico. 10 suggerimenti per ridurre i costi

Efficienza operativa nel settore pubblico. 10 suggerimenti per ridurre i costi Efficienza operativa nel settore pubblico 10 suggerimenti per ridurre i costi 2 di 8 Presentazione La necessità impellente di ridurre i costi e la crescente pressione esercitata dalle normative di conformità,

Dettagli

Kaseya. Perché ogni azienda dovrebbe automatizzare la gestione dei sistemi IT

Kaseya. Perché ogni azienda dovrebbe automatizzare la gestione dei sistemi IT Kaseya è il software per la gestione integrata delle reti informatiche Kaseya controlla pochi o migliaia di computer con un comune browser web! Kaseya Perché ogni azienda dovrebbe automatizzare la gestione

Dettagli

ENTERPRISE CLUB MICROSOFT B USINESS I NTELLIGENCE. Disponibile anche sul sito: www.microsoft.com/italy/eclub/

ENTERPRISE CLUB MICROSOFT B USINESS I NTELLIGENCE. Disponibile anche sul sito: www.microsoft.com/italy/eclub/ B USINESS I NTELLIGENCE MICROSOFT ENTERPRISE CLUB Disponibile anche sul sito: www.microsoft.com/italy/eclub/ I vantaggi del TCO di SQL Server In base all analisi di NerveWire, utilizzando SQL Server rispetto

Dettagli

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica

SERIE 90 EIB. Apparecchi per la domotica Apparecchi per la domotica 179 IL SISTEMA BUS KNX/ E LA SUA ARCHITETTURA I sistemi BUS costituiscono una moderna tecnologia per la realizzazione degli impianti negli edifici residenziali, in quelli dedicati

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Il Presidente Trento, 03 SET.2012 Prot.n. P319/12/453 /6.7.3/21-11 EUROPEAN COMMISSION For the attention of the State Aid Registry 1049 BRUXELLES Anticipata via email all'indirizzo

Dettagli

1st Class Teleselling

1st Class Teleselling Ridurre i costi e incrementare i risultati delle reti indirette L orientamento verso una rete di vendita indiretta rappresenta per l azienda una scelta di flessibilità organizzativa che garantisce rapidità

Dettagli

Flessibilità ed integrazione degli impianti

Flessibilità ed integrazione degli impianti climatizzazione - progettazione Flessibilità ed integrazione degli impianti Di flessibilità degli ambienti di lavoro per uffici si parla da anni ma sono ancora pochi gli esempi di impianti veramente in

Dettagli

CALBATT. Sito web: www.calbatt.com Email: info@calbatt.com Telefono: +39 0984 494273 LinkedIn: CalBatt

CALBATT. Sito web: www.calbatt.com Email: info@calbatt.com Telefono: +39 0984 494273 LinkedIn: CalBatt CALBATT CalBatt è una società spin-off dell'università della Calabria. La Società è stata fondata nel 2011 per valorizzare il know-how e la proprietà intellettuale nel campo dei sistemi elettronici, sviluppati

Dettagli

LA SOLUZIONE IDEALE PER I MEDI E PICCOLI DATA CENTER

LA SOLUZIONE IDEALE PER I MEDI E PICCOLI DATA CENTER LA SOLUZIONE IDEALE PER I MEDI E PICCOLI DATA CENTER OTTIMO controllo della temperatura, anche con carichi critici, indipendentemente dalle condizioni ambientali bassi consumi di ENERGIA alimentazione

Dettagli

WHITE PAPER SmartAisle e il contenimento del corridoio freddo

WHITE PAPER SmartAisle e il contenimento del corridoio freddo WHITE PAPER SmartAisle e il contenimento del corridoio freddo Introduzione Per ogni euro speso per alimentare il proprio data center possiamo dire che ci sia una buona percentuale spesa per raffreddarlo,

Dettagli

Tech-Clarity Insight: Consolidamento delle soluzioni CAD. Vantaggi di una strategia CAD unificata

Tech-Clarity Insight: Consolidamento delle soluzioni CAD. Vantaggi di una strategia CAD unificata Tech-Clarity Insight: Consolidamento delle soluzioni CAD Vantaggi di una strategia CAD unificata Tech-Clarity, Inc. 2010 Sommario Sommario... 2 Panoramica... 3 Costi generali IT ridotti... 3 Riutilizzo...

Dettagli

PROGETTAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO

PROGETTAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO Le utenze domestiche PROGETTAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO II dato di base per il dimensionamento di un sistema è rappresentato dal consumo giornaliero di energia elettrica da parte dell'utenza. Tale

Dettagli

Pianificazione finanziaria

Pianificazione finanziaria Pianificazione finanziaria La rappresentazione della dinamica finanziaria prospettica capitolo 7 La dinamica finanziaria prospettica Il capitolo 7 approfondisce il tema della proiezione della dinamica

Dettagli

Pianificazione, controllo di gestione, analisi degli scostamenti, abc, costo del lavoro

Pianificazione, controllo di gestione, analisi degli scostamenti, abc, costo del lavoro Temi in preparazione alla maturità Pianificazione, controllo di gestione, analisi degli scostamenti, abc, costo del lavoro di Piero BERTOGLIO MATERIE: ECONOMIA AZIENDALE (Classe 5 a Istituto Professionale

Dettagli

Programma di utilizzazione della rete e piano di utilizzazione della rete

Programma di utilizzazione della rete e piano di utilizzazione della rete Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e delle comunicazioni DATEC Ufficio federale dei trasporti UFT 20 ottobre 2015 Programma di utilizzazione della rete e piano di utilizzazione

Dettagli

ARIES. Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES

ARIES. Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES ARIES Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES ARIES è una metodologia per implementare rapidamente sistemi informativi aziendali complessi,

Dettagli

Sintesi dell intervento

Sintesi dell intervento La programmazione dell efficientamento energetico comunale: alcune riflessioni. Marcello Magoni (Dastu Politecnico di Milano) con la collaborazione di Rachele Radaelli (Dastu Politecnico di Milano) e Chiara

Dettagli

Tutti i vantaggi della tecnologia open IP nel controllo degli accessi fisici. AXIS A1001 Network Door Controller

Tutti i vantaggi della tecnologia open IP nel controllo degli accessi fisici. AXIS A1001 Network Door Controller Tutti i vantaggi della tecnologia open IP nel controllo degli accessi fisici. AXIS A1001 Network Door Controller Aprire la porta al futuro. AXIS A1001 Network Door Controller introduce una maggiore libertà

Dettagli

Utilizzo di ClarityTM per la gestione del portfolio di applicazioni

Utilizzo di ClarityTM per la gestione del portfolio di applicazioni WHITE PAPER: Application Portfolio Management febbraio 2012 Utilizzo di CA PPM ClarityTM per la gestione del portfolio di applicazioni David Werner CA Service & Portfolio Management agility made possible

Dettagli

Un sistema innovativo per la gestione delle sottostazioni elettriche

Un sistema innovativo per la gestione delle sottostazioni elettriche Memoria presentata al Forum Telecontrollo Bologna 6-7 Novembre 2013 Relatori: Luigi Aurelio Borghi Skema Didelme Maurizio Cappelletti Rockwell Automation Sommario Viene presentata una soluzione, realizzata

Dettagli

ANALISI DEI CONSUMI ENERGETICI

ANALISI DEI CONSUMI ENERGETICI Ambito progetto ANALISI DEI CONSUMI ENERGETICI Realizzato per INTERSEALS S.r.l. Esigenza IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA PER IL MONITORAGGIO E L ANALISI DEI CONSUMI ENERGETICI AI FINI DI VERIFICARE INEFFICENZE

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF Ottimizzazione della pianificazione delle capacità tramite Application Performance Management Come fare a garantire un'esperienza utente eccezionale per applicazioni business critical e

Dettagli

Scelta tra sistemi di raffreddamento per Data Center basati su sala, fila o rack

Scelta tra sistemi di raffreddamento per Data Center basati su sala, fila o rack Scelta tra sistemi di raffreddamento per Data Center basati su sala, fila o rack White Paper 130 Revisione 2 di Kevin Dunlap e Neil Rasmussen > In sintesi Le apparecchiature IT a densità elevata e variabile

Dettagli

LA GENERAZIONE COMBINATA DI ENERGIA ELETTRICA E CALORE

LA GENERAZIONE COMBINATA DI ENERGIA ELETTRICA E CALORE LA GENERAZIONE COMBINATA DI ENERGIA ELETTRICA E CALORE Per soddisfare i fabbisogni di energia elettrica e termica si può pensare ad una fornitura che prevede il ricorso a due servizi distinti oppure attraverso

Dettagli

Misurare il successo Guida alla valutazione dei service desk per le medie imprese:

Misurare il successo Guida alla valutazione dei service desk per le medie imprese: WHITE PAPER SULLE BEST PRACTICE Misurare il successo Guida alla valutazione dei service desk per le medie imprese: Come scegliere la soluzione ottimale per il service desk e migliorare il ROI Sommario

Dettagli

Esigenze evolute, soluzioni esclusive. Condizionatori, refrigeratori e pompe di calore per qualsiasi requisito di raffreddamento

Esigenze evolute, soluzioni esclusive. Condizionatori, refrigeratori e pompe di calore per qualsiasi requisito di raffreddamento Esigenze evolute, soluzioni esclusive Condizionatori, refrigeratori e pompe di calore per qualsiasi requisito di raffreddamento DC ALBERGHI AC AEROPORTI E FERROVIE OSPEDALI MUSEI IMPIANTI SOLARI CONTROL

Dettagli

Documento tecnico. Affidabilità dei microinverter Enphase. Riepilogo. Introduzione

Documento tecnico. Affidabilità dei microinverter Enphase. Riepilogo. Introduzione Affidabilità dei microinverter Enphase Documento tecnico Riepilogo L'attuale generazione di microinverter Enphase presenta un tempo medio fra i guasti (MTBF) di oltre 300 anni. Il concetto di MTBF viene

Dettagli

Emerson Network Power Servizi per infrastrutture critiche. Data Center Services for Business-Critical Continuity

Emerson Network Power Servizi per infrastrutture critiche. Data Center Services for Business-Critical Continuity Emerson Network Power Servizi per infrastrutture critiche Data Center Services for Business-Critical Continuity Offerta di Servizi Per la funzionalità di tutta la vostra infrastruttura critica affidatevi

Dettagli

VEDERE MEGLIO. ILLUMINAZIONE A LED PER GLI EDIFICI INDUSTRIALI.

VEDERE MEGLIO. ILLUMINAZIONE A LED PER GLI EDIFICI INDUSTRIALI. VEDERE MEGLIO. ILLUMINAZIONE A LED PER GLI EDIFICI INDUSTRIALI. TAUREO UN CAMBIAMENTO CHE CONVIENE. Quando è il momento di rinnovare i sistemi d'illuminazione negli spazi di produzione, nei magazzini e

Dettagli

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business 2 La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business (2 - migliorate la vostra credibilità: i 5 passi per dimostrare l efficacia del Marketing) Pagina 1 di 9 SOMMARIO PREMESSA...

Dettagli

PARCHEGGI PER BICICLETTE IN AREE RESIDENZIALI

PARCHEGGI PER BICICLETTE IN AREE RESIDENZIALI Infrastrutture Give Cycling a Push INFRASTRUTTURE / PARCHEGGI PARCHEGGI PER BICICLETTE IN AREE RESIDENZIALI Visione d insieme Nelle zone residenziali tutti gli abitanti dovrebbero poter disporre di un

Dettagli

I DATI IN SINTESI per la costruzione del Piano Strutturale

I DATI IN SINTESI per la costruzione del Piano Strutturale Forum Bologna. Città che cambia. I DATI IN SINTESI per la costruzione del Piano Strutturale 6. L EVOLUZIONE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Bologna aprile 2005 Indice 1. LE ABITAZIONI IN COMPLESSO...1 2. LE

Dettagli

CALCOLO DEL RISPARMIO ENERGETICO IN SEGUITO ALLA SOSTITUZIONE DI UN MOTORE CON UNO A PIÙ ALTA EFFICIENZA

CALCOLO DEL RISPARMIO ENERGETICO IN SEGUITO ALLA SOSTITUZIONE DI UN MOTORE CON UNO A PIÙ ALTA EFFICIENZA CALCOLO DEL RISPARMIO ENERGETICO IN SEGUITO ALLA SOSTITUZIONE DI UN MOTORE CON UNO A PIÙ ALTA EFFICIENZA Introduzione I motori a più alta efficienza hanno minori perdite rispetto a quelli tradizionali.

Dettagli

Giugno 2009 Domande e risposte sul tema Green VoIP

Giugno 2009 Domande e risposte sul tema Green VoIP Giugno 2009 Domande e risposte sul tema Green VoIP Indice Cosa si intende con Green VoIP?... 3 A livello energetico sono più efficienti i centralini VoIP o quelli tradizionali?... 3 Paragonati ai centralini

Dettagli

COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS?

COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS? COME MIGLIORARE IL PROPRIO BUSINESS? Le soluzioni INNOVA CRM sono la risposta L ESIGENZA DI UN NUOVO SISTEMA GESTIONALE E tipico e auspicabile per un Azienda, nel corso degli anni, avere un processo di

Dettagli

Miglioramento del raffreddamento dei rack mediante l'uso di pannelli fittizi

Miglioramento del raffreddamento dei rack mediante l'uso di pannelli fittizi Miglioramento del raffreddamento dei rack mediante l'uso di pannelli fittizi A cura di Neil Rasmussen White Paper #44 Revisione 1 Sintesi Lo spazio verticale inutilizzato nei rack aperti e negli armadi

Dettagli

Diagnostica Impianti Fotovoltaici

Diagnostica Impianti Fotovoltaici Diagnostica Impianti Fotovoltaici Tecnologia fotovoltaica Presente e futuro Trend di mercato Integrazione architettonica Integrazione nelle Smart Grid Raggiungimento della grid parity Sfide tecnologiche

Dettagli