Thermo Scientific Dewax and HIER Buffers

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Thermo Scientific Dewax and HIER Buffers"

Transcript

1 Thermo Scientific Dewax and HIER Buffers Jennifer Freeland BS, HTL(ASCP) cm, Thermo Fisher Scientific, Kalamazoo, MI, USA; Erico von Bueren MD, PhD, MOR, Thermo Fisher Scientific, Kalamazoo, MI, USA; Sharmini Muralitharan PhD, Thermo Fisher Scientific, Fremont, CA, USA; Xiao-Ying Meng MS, Thermo Fisher Scientific, Fremont, CA, USA; Marsha Harvey Quality Assurance Chemist, Thermo Fisher Scientific, Kalamazoo, MI, USA, William Lienhart, HT(ASCP), Thermo Fisher Scientific, Kalamazoo, MI, USA; Curt King, HT(ASCP), Thermo Fisher Scientific, Kalamazoo, MI, USA; Kelly Miliman, BA, Thermo Fisher Scientific, Kalamazoo, MI, USA; Ferda Filiz, MD, Thermo Fisher Scientific, Fremont, CA, USA. Application Note LV IT Parole chiave Immunoistochimica, IHC, pretrattamento, smascheramento (recupero) antigenico, HIER, sparaffinatura, solvente organico solubile in acqua. Obiettivi dello studio 1. Illustrare il ruolo critico di un solvente organico solubile in acqua nella nuova formulazione del tampone di sparaffinatura e pretrattamento. 2. Illustrare che la nuova formulazione del tampone di sparaffinatura e pretrattamento ha ottime prestazioni e permette di ottenere ottimi risultati di colorazioni immunoistochimiche. Introduzione La metodica dello smascheramento antigenico (abbreviato come HIER - heat-induced epitope retrieval) è stata sviluppata negli anni 90 per preparare sezioni di tessuto fissate in formalina per la colorazione immunoistochimica (IHC). La metodica originale richiedeva tre specifici passaggi di sparaffinatura della sezione mediante solvente, idratazione in scala di alcoli ed infine incubazione in acqua; HIER poteva successivamente essere realizzato in un tampone acquoso. Alla fine del decennio sono stati introdotti sul mercato sistemi mono passaggio (abbreviato come: all-in-one), nei quali sezioni in paraffina potevano essere sparaffinatura, reidratate e smascherate in una soluzione. Le formulazioni per la metodica all-in-one presentano differenze tra loro ma fondamentalmente utilizzano un surnatante per agire come detergente che agevola la rimozione della paraffina disciolta. Queste formulazioni tradizionali di tampone all-in-one sono efficienti per la rimozione la paraffina da una sezione di tessuto, ma la paraffina sciolta si raccoglie sulla superficie del tampone. Un vetrino posto orizzontalmente risponde bene al trattamento con i tamponi all-in-one di tradizionale formulazione. La paraffina sciolta galleggia sulla superficie del tampone, come uno strato oleoso, e viene lavata via dal successivo ciclo di lavaggio. Però questo sistema non funziona correttamente per vetrini trattati in posizione verticale. La paraffina sciolta, raccolta sulla superficie del tampone nel contenitore, può aderire nuovamente ai vetrini, quando vengono estratti dalla soluzione tampone. Questa nuova deposizione di paraffina può interferire con la successiva colorazione IHC. In considerazione del fatto che il Thermo Scientific PT Module prevede il trattamento dei vetrini in posizione verticale, la tradizionale formulazione dei tamponi all-in-one non era in grado di esprimere il suo totale potenziale (ad esempio i precedenti tamponi PTM 1, 2, 3, e 4). In particolare, è stato rilevato che risulta difficile rimuovere paraffine con alto contenuto di polimeri plastici (ad esempio: le paraffine Thermo Scientific Richard-Allan Scientific Type 9 e Histoplast LP) utilizzando formulazione tradizionale. Prove condotte per osservare l interazione tra la fase di paraffina sciolta, la fase acquosa, e la sezione di tessuto verticale, hanno permesso di rilevare come il problema principale riguardi la fase oleosa di paraffina sciolta sulla superficie della fase acquosa all interno del contenitore del PT Module. Da questo la decisione di sviluppare un nuovo tampone all-in-one, per migliorare le prestazioni, comunque solo a condizione che la paraffina sciolta potesse risultare dissolta nella fase acquosa. Senza additivo nel tampone che ne incoraggi la solubilità, la paraffina si raccoglie sulla superficie, come olio sull acqua (o olio d oliva sull aceto). Con un additivo scelto opportunamente specificamente un solvente organico solubile in acqua la paraffina si dissolve nella soluzione di tampone in temperatura. I tamponi Thermo Scientific Dewax and HIER Buffers contengono questo tipo di solvente. L obiettivo progettuale per la nuova formulazione è stato quello di ottenere la completa dissoluzione della paraffina nel tampone durante la fase di riscaldamento del processo HIER (circa 62 C). Durante questa fase ad alta temperatura la paraffina si scoglie dal vetrino. In mancanza di additivo nella soluzione tampone, in grado di rendere solubile la paraffina, questa si raccoglie sulla

2 2 superficie, come olio sull acqua (o olio d oliva sull aceto). Ma con un additivo scelto opportunamente specificamente un solvente organico solubile in acqua la paraffina si dissolve nella soluzione di tampone in temperatura. Una volta che i vetrini vengono estratti, non ci sono tracce di paraffina disciolta che coprono nuovamente i preparati. I vetrini possono essere lavati con tampone a temperatura ambiente ed essere inseriti nel Thermo Scientific Autostainer, per essere colorati. Questo studio illustra l importante ruolo che il solvente organico idrosolubile gioca nella possibilità di rendere solubile la paraffina disciolta durante la fase di riscaldamento dello smascheramento antigenico. Lo studio illustra inoltre i risultati di colorazione immunoistochimica ottenuti utilizzando il nuovo tampone e li mette a confronto con prodotti della concorrenza (Dako EnVision Flex Low ph) e con il procedimento convenzionale di sparaffinatura in solvente, reidratazione in alcool e smascheramento antigenico in soluzione tampone. Materiali & Metodi Tamponi concentrati: 1. : tampone per sparaffinatura e pretrattamento formulazione L, contenente sia glicole polietilenico 200 (PEG 200) che un solvente organico solubile in acqua (abbreviato come WSOS - water soluble organic solvent). 2. D2: come L1, ma privo di PEG200 sostituito da acqua distillata (22,0 ml) 3. D3: come L1, ma privo di PEG200 sostituito da acqua distillata (7,5 ml) 4. : tampone citrato standard per pretrattamento, senza proprietà sparaffinanti (controllo negativo) 5. Dako EnVision Flex Low ph (Red): tampone per sparaffinatura e pretrattamento della concorrenza (controllo negativo) Soluzioni di lavoro: 1. Preparare 100 ml con diluizione 1:15 aggiungendo a 6,7 ml 93,3 ml di acqua distillata 2. Preparare 100 ml con diluizione 1:15 aggiungendo a 6,7 ml D2 93,3 ml di acqua distillata 3. Preparare 100 ml con diluizione 1:15 aggiungendo a 6,7 ml D3 93,3 ml di acqua distillata 4. Preparare 100 ml con diluizione 1:100 aggiungendo a 1,0 ml 99,0 ml di acqua distillata 5. Preparare 100 ml con diluizione 1:50 aggiungendo a 2,0 ml Dako Flex Red 98,0 ml di acqua distillata Versare cinque grammi di paraffina Histoplast LP in 100 ml di soluzione di lavoro, preriscaldata a 58 C (punto di fusione della paraffina), e sottoposta ad agitazione costante. Rilevare la percentuale di paraffina disciolta alla temperatura di 58 C. Aumentare la temperatura della soluzione, sempre sottoposta ad agitazione costante, fino al completo scioglimento della paraffina, e rilevare la temperatura raggiunta. Per la soluzione, contenente WSOS, i 5 grammi di paraffina sono stati completamente disciolti ad una temperatura di 62 C. Aumentare la temperatura della soluzione fino C e lasciare raffreddare fino a 55 C (immediatamente al di sotto del punto di fusione della paraffina). Filtrare la soluzione a 55 C e pesare il residuo raccolto sulla carta filtro. La differenza di peso rispetto ai 5 grammi iniziali corrisponde alla quantità di paraffina completamente in soluzione a 55 C. La successione dei processi è stata ripetuta per tutte le soluzioni: D2, D3,, e e i risultati riportati in tabella 1. Metodica di colorazione immunoistochimica e reagenti Le soluzioni di ogni tampone sparaffinante e pretrattante L,, e Dako EnVision Flex Red sono state utilizzate parallelamente nel PT Module con successiva colorazione immunoistochimica su Autostainer 360. I vetrini sono stati trattati in parallelo, per potere rilevare la dissoluzione della paraffina e l efficacia della colorazione immunoistochimica. Per la colorazione immunoistochimica sono stati utilizzati i seguenti reagenti: Sistema di rivelazione: Thermo Scientific UltraVision Quanto HRP DAB Anticorpo primario: HER2 (RM-9103, 1:100), CD3 (RM- 9107, 1:150) e Ki67 (RM-9106 RTU) Controlli: vetrini di controllo CheQpoint HER2 allestiti con sezioni di tonsilla allestiti con tissue microarrayer, 4 μm Ematossilina di Mayer modificata Thermo Scientific Richard-Allan Scientific Un patologo ha esaminato e valutato i vetrini Risultati Solubilità della paraffina: Questo studio mostra che il solvente organico solubile in acqua permette al tampone acquoso la dissoluzione della paraffina disciolta nella soluzione alle temperature mostrate nella tabella seguente a temperature uguali o superiori al punto di fusione della paraffina. Entrambi i tamponi e D2 mostrano la dissoluzione di approssimativamente il 90% della paraffina a 58 C. Entrambi i tamponi and D2 mostrano la completa dissoluzione della paraffina a 62 C. and D2 hanno mantenuto questa solubilità fino a C. Allo scendere della temperatura, i tamponi e D2 hanno mostrato di mantenere una solubilità della paraffina del 5% sotto i 55 C (3 gradi sotto il punto di fusione della paraffina). Con il tampone D3, contenente glicole polietilenico ma non solvente organico solubile in acqua, è stato rilevato lo scioglimento del 90% della paraffina a

3 58 C, mentre il completo scioglimento è stato ottenuto solo a 66 C. La paraffina pare fondere e formare uno strato superficiale oleoso, anche a C. Il tampone D3 non è stato in grado di trattenere il 2% della paraffina sotto i 55 C. Solo il 40% della paraffina risultava disciolta nel tampone alla temperatura di 58 C e lo scioglimento completo è stato possibile solo al raggiungimento dei 79 C. La paraffina fusa e il tampone si sono mantenuti in fasi separate durante tutto il riscaldamento fino a C. Dopo raffreddamento a 55 C tutta la paraffina è stata rimossa tramite filtrazione e dunque nessuna paraffina è stata trattenuta nella soluzione sotto i 55 C. Con il tampone il 60% della paraffina risultava fusa a 58 C e il completo scioglimento è stato ottenuto a 68 C. La paraffina fusa e il tampone si sono mantenuti in fasi separate durante tutto il riscaldamento fino a C. Dopo raffreddamento a 55 C tutta la paraffina è stata rimossa tramite filtrazione e dunque nessuna paraffina è stata trattenuta nella soluzione sotto i 55 C. Le immagini mostrano i comportamenti agli effetti della solubilità descritti nei punti precedenti. Le foto dei tamponi e D2, scattate a C, mostrano un liquido torbido con uno strato superiore leggermente schiumoso, nessuna separazione tra i diversi strati. I tamponi D3 (con glicole polietilenico ma non solvente organico solubile in acqua),, e Dako Red mostrano uno strato chiaro e incolore al di sopra di una ben distinta fase acquosa. Lo strato superiore è paraffina fusa, lo strato inferiore acquoso. Costanza del ph e risultati della colorazione immunoistochimica Questo studio conferma che i tamponi e D2 mantengono il ph della soluzione concentrata, tra i diversi lotti e cicli di lavoro. Questa costanza del ph contribuisce alla buona qualità della colorazione immunoistochimica. I grafici mostrano le immagini microscopiche che confermano le elevate e costanti prestazioni dei tamponi,, e per l individuazione di HER2 amplificato in uno spot HER2 sul tissue microarray. Analogamente, la qualità della colorazione dello spot 2+ sul HER2 tissue microarray è comparabile tra i tre tamponi. Anche il Ki67 mostra alta e costante qualità della colorazione per i tre tamponi. Gli stessi risultati (qui non mostrati) sono stati ottenuti con altri anticorpi. 3 Tabella: Test di solubilità paraffina Step Action D 1 D 2 D 3 1 Preparare 100 ml di soluzione di lavoro. Formula No PEG200 No WSOS Controllo Concorrenza completa 2 Versare 5g di Histoplast LP peso esatto rilevato. 5,0058 g 5,0126 g 5,0222 g 5,0084 g 5,0057 g 3 Temperatura iniziale / temperatura a cui la 58 C / 62 C 58 C / 62 C 58 C / 66 C 58 C / 79 C 58 C / 68 C paraffina di discioglie completamente. 4 Percentuali di scioglimento alle temperature dello 90% / 100% 90% / 100% 40% / 100% 60% / 100% 60% / 100% step precedente (%). 5 Paraffina residua a 55 ºC. 4,6476 g 4,4546 g 4,8595 g 4,7556 g 4,7271 g 6 Paraffina residua a t.a. (24 ºC). 0,2337 g 0,2570 g 0,1010 g 0 g 0 g 7 Variazione paraffina residua tra 55 ºC e 24 ºC. 5% 5% 2% 0% 0% 8 Paraffina in soluzione a 55 ºC. 0,3582 g 0,5580 g 0,1627 g 0,2528 g 0,2786 g 9 Percentuale rispetto a quantità iniziale. 7% 11% 3% 5% 6%

4 4 Tampone sparaffinante 1 a 59 C. Notare la formazione di completa sospensione (torbida, opaca) e lo strato superiore leggermente schiumoso Tampone sparaffinante 2 a 58 C. Notare la formazione di completa sospensione (torbida, opaca) e lo strato superiore leggermente schiumoso Tampone sparaffinante 3 a 56 C. Notare il fondo chiaro di tampone (arancio), lo strato intermedio schiumoso, e il sottile strato superiore incolore (paraffina fusa) Tampone Dako EnVision Flex Low ph a 72 C. Notare lo strato parzialmente torbido di tampone ( rosa) e e lo strato superiore incolore (paraffina fusa). Tampone a 79 C. Notare lo strato inferiore di tampone incolore e lo strato superiore incolore (paraffina fusa)

5 Risultati ph 5 Concentrato Prima di ciclo 1 Prima di ciclo 2 Dopo ciclo D (basso ph) Tampone citrato di controllo Concentrato Prima di ciclo 1 Prima di ciclo 2 Dopo ciclo 2 HER2 : D2 (basso ph) Tampone citrato di controllo Risultati colorazione immunoistochimica HER2 : Dako Flex (Red) HER2 :

6 6 HER2 2+: Ki67 tonsilla: HER2 2+: Dako Flex (Red) HER2 2+:

7 Valutazioni dei risultati 7 HER2 Valutazione del patologo Ciclo 1 Ciclo 2 Vetrino 1 Vetrino 2 Vetrino 3 3/ Vetrino 1 Vetrino 2 Vetrino 3 3/ CD3 Valutazione del patologo Ciclo 1 Ciclo 2 Ki67 tonsilla Dako Flex (Red) Ki67 Valutazione del patologo Ciclo 1 Ciclo 2 Vetrino 1 Vetrino 2 Vetrino 3 Commenti Solubilità della paraffina I risultati di questo studio mostrano le prove qualitative che il solvente organico solubile in acqua contenuto nella formulazione del tampone ha un impatto rilevante e positivo sul comportamento della solubilità della paraffina. Questa è stata la formulazione base scelta per sviluppare i tamponi sparaffinanti e pretrattanti Dewax and HIER Buffers L, M, e H. Ki67 tonsilla: I tamponi e D2, con solvente organico solubile in acqua, sono stati in grado di solubilizzare la paraffina parzialmente tra 55 e 62 C e completamente a C. I solventi D3, HIERL, e senza solvente organico solubile in acqua, non sono stati in grado di solubilizzare la paraffina, anche ad alta temperatura. La paraffina si è semplicemente fusa e si è separata in uno strato incolore al di sopra della fase liquida, impossibile da omogeneizzare, anche temporaneamente, a nessuna temperatura.

8 I tamponi e L2 con mantengono in soluzione due volte e mezza più paraffina di quanto rilevato con il tampone D3 senza solvente organico solubile in acqua. Il tampone di controllo e quello della concorrenza ( e Dako Flex Red) non hanno trattenuto alcuna paraffina nello stesso range di temperatura; a temperature inferiori a 55 C tutta la paraffina è stata trattenuta dalla carta da filtro. I tamponi per sparaffinatura e pretrattamento con solvente organico solubile in acqua sono patent pending. I tamponi e L2 con mantengono in soluzione due volte e mezza più paraffina di quanto rilevato con il tampone D3 senza solvente organico solubile in acqua. ph e risultati della colorazione immunoistochimica Il solvente organico solubile in acqua non ha influenza sulla costanza del ph o sulla colorazione immunoistochimica. I risultati della colorazione immunoistochimica per tutti i tamponi per sparaffinatura e pretrattamento Thermo Scientific Dewax and HIER Buffers L, M, e H confermano la costanza del ph, la completezza della sparaffinatura e la eccellente qualità di colorazione. I risultati sono assolutamente comparabili con entrambi i prodotti concorrenti (Dako EnVision Flex Low e High ph, Cell Marque Trilogy) e con il metodo classico a tre step di sparaffinatura, reidratazione e pretrattamento. Ringraziamenti Un particolare ringraziamento a Alexis Stubelt per la realizzazione di questo documento. We would like to thank Langxing Pan, MD, PhD, for assistance with slide review. Bibliografia 1. Carson FL: Histotechnology: A Self-Instructional Text, 2nd ed. ASCP Press, Chicago, Dako. Data Sheet. Target Retrieval Solution Dako. Material Safety Data Sheet. Target Retrieval Solution Elias, JM. Immunohistochemistry: A Practical Approach to Diagnosis, 2nd Ed O Leary TJ, et al. Protein fixation and antigen retrieval: chemical studies. Biotechnic & Histochemistry, 99999:1, URL: Sheehan DC, Hrapchak BB: Theory and Practice of Histotechnology, 2nd ed. The C.V. Mosby Company, St. Louis, Shi SR, et al. Antigen retrieval in formalin-fixed, paraffin-embedded tissues: an enhancement method for immunohistochemical staining based on microwave oven heating of tissue sections. Journal of Histochemistry & Cytochemistry. 39: Application Note LV IT Conclusioni Quel che permette di eccellere nella rimozione della paraffina dai vetrini è questo unico comportamento di solvibilità del solvente contenuto nella nuova formulazione dei tamponi di sparaffinatura e pretrattamento. Specificamente, i nuovi tamponi Thermo Scientific Dewax and HIER Buffers L, M, e H ottengono le migliori prestazioni con sezioni di tessuto poste in posizione verticale, come nel caso del PT Module. Con la perfetta sparaffinatura si ottiene l ottimizzazione dei risultati della colorazione immunoistochimica, che risulta costante, omogenea, ripetibile e di alta qualità. Avremo il piacere di dimostrare i nuovi prodotti, ordinabili con i codici TA-999-DHBL, TA-999-DHBM e TA-999-DHBH. Quel che permette di eccellere nella rimozione della paraffina dai vetrini è questo unico comportamento di solvibilità del solvente contenuto nella nuova formulazione dei tamponi di sparaffinatura e pretrattamento. Specificamente, i nuovi tamponi Thermo Scientific Dewax and HIER Buffers L, M, e H ottengono le migliori prestazioni con sezioni di tessuto poste in posizione verticale, come nel caso del PT Module. 8. Shi RW, et al. Antigen retrieval techniques: current perspectives. Journal of Histochemistry & Cytochemistry. 49: Thermo Fisher Scientific. Data Sheet. HIER Buffers Thermo Fisher Scientific. Instructions for Use: Thermo Scientific Autostainer Thermo Fisher Scientific. Instructions for Use: Thermo Scientific PT Module Thermo Fisher Scientific. Instructions for Use: Thermo Scientific Quanto Detection System Thermo Fisher Scientific Inc. All rights reserved. EnVision is a trademark of Dako. All other trademarks are the property of Thermo Fisher Scientific Inc. and its subsidiaries. Anatomical Pathology LV10018-IT R9/ Campus Drive Kalamazoo, MI (800)

EnVision FLEX, High ph, (Dako Autostainer/Autostainer Plus)

EnVision FLEX, High ph, (Dako Autostainer/Autostainer Plus) EnVision FLEX, High ph, (Dako Autostainer/Autostainer Plus) Codice K8010 5 a edizione Il kit contiene reagenti sufficienti per 400 600 test. Per Dako Autostainer/Autostainer Plus Reagenti facoltativi:

Dettagli

ESTRAZIONE ACIDI NUCLEICI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A DNA ESTRATTO DA TESSUTI FISSATI IN FORMALINA E INCLUSI IN PARAFFINA (FFPE)

ESTRAZIONE ACIDI NUCLEICI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A DNA ESTRATTO DA TESSUTI FISSATI IN FORMALINA E INCLUSI IN PARAFFINA (FFPE) ESTRAZIONE ACIDI NUCLEICI CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A DNA ESTRATTO DA TESSUTI FISSATI IN FORMALINA E INCLUSI IN PARAFFINA (FFPE) SALVATORE GIRLANDO LABORATORIO PATOLOGIA MOLECOLARE ANATOMIA PATOLOGICA

Dettagli

Metodo III.1. Determinazione dell umidità. 1. Determinazione dell umidità nei fertilizzanti che non contengono sostanze volatili diverse dall acqua

Metodo III.1. Determinazione dell umidità. 1. Determinazione dell umidità nei fertilizzanti che non contengono sostanze volatili diverse dall acqua METODI III METODI DI DETERMINAZIONE DELL UMIDITA, GRANULOMETRIA, ph e SALINITA Metodo III.1 Determinazione dell umidità 1. Determinazione dell umidità nei fertilizzanti che non contengono sostanze volatili

Dettagli

Soluzioni Avanzate per la Pulizia. Manutenzione, riparazione e industria

Soluzioni Avanzate per la Pulizia. Manutenzione, riparazione e industria Soluzioni Avanzate per la Pulizia Manutenzione, riparazione e industria Per la pulizia professionale Affidatevi alla qualità Loctite I detergenti Loctite sono stati formulati per la pulizia di singoli

Dettagli

ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe

ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe Z-2124-200 20 (0.2 ml) Z-2124-50 5 (0.05 ml) Per la rilevazione della traslocazione che coinvolge il gene ALK a 2p23 mediante ibridazione in situ fluorescente

Dettagli

Protocollo di laboratorio per la purificazione manuale del DNA a partire da 0,5 ml di campione

Protocollo di laboratorio per la purificazione manuale del DNA a partire da 0,5 ml di campione Protocollo di laboratorio per la purificazione manuale del DNA a partire da 0,5 ml di campione Per la purificazione del DNA genomico proveniente dai kit di prelievo Oragene e ORAcollect. Per le istruzioni

Dettagli

ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe

ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe Z-2117-200 Z-2117-50 20 (0.2 ml) 5 (0.05 ml) Per la rilevazione del riarrangiamento dei geni ALK- EML4 mediante ibridazione in situ fluorescente (FISH).... Dispositivo

Dettagli

ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe

ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe Z-2015-200 Z-2015-50 20 (0.2 ml) 5 (0.05 ml) Per la rilevazione del gene umano HER2 e degli alfa-satelliti del cromosoma 17 mediante ibridazione in situ fluorescente

Dettagli

MICROELEMENTI CON TITOLO INFERIORE OD UGUALE AL 10% Metodo IX.1. Estrazione dei microelementi totali

MICROELEMENTI CON TITOLO INFERIORE OD UGUALE AL 10% Metodo IX.1. Estrazione dei microelementi totali METODI IX METODI DI DETERMINAZIONE DEI MICROELEMENTI E DEI METALLI PESANTI MICROELEMENTI CON TITOLO INFERIORE OD UGUALE AL 10% Metodo IX.1 Estrazione dei microelementi totali 1. Oggetto Il presente documento

Dettagli

RISOLUZIONE ENO 24/2004

RISOLUZIONE ENO 24/2004 RICERCA DI SOSTANZE PROTEICHE DI ORIGINE VEGETALE NEI VINI E NEI MOSTI L'ASSEMBLEA GENERALE, Visto l'articolo 2 paragrafo 2 iv dell'accordo del 3 aprile 2001 che istituisce l'organizzazione internazionale

Dettagli

P ARAMETRI FISICI, CHIMICI E CHIMICO-FISICI

P ARAMETRI FISICI, CHIMICI E CHIMICO-FISICI 2020. Colore Il colore di un acqua è dovuto alla presenza di ioni metallici (ferro, manganese, rame), sostanze organiche (acidi umici e fulvici) e scarichi industriali. Il colore di un acqua si riferisce

Dettagli

Fenomeni fisici. ESPERIENZA n 1. Recipiente di vetro, zucchero, acqua, cucchiaino, vetrino, microscopio.

Fenomeni fisici. ESPERIENZA n 1. Recipiente di vetro, zucchero, acqua, cucchiaino, vetrino, microscopio. ESPERIENZA n 1 Fenomeni fisici Recipiente di vetro, zucchero, acqua, cucchiaino, vetrino, microscopio. Osserviamo dello zucchero al microscopio. Esso si presenta in forma di piccoli granelli trasparenti,

Dettagli

ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe Kit

ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe Kit ZytoLight SPEC HER2/CEN 17 Dual Color Probe Kit Z-2020-20 20 Z-2020-5 5 Per la rilevazione del gene umano HER2 e delle regioni alfa-satellite del cromosoma 17 mediante ibridazione in situ fluorescente

Dettagli

ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe

ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe ZytoLight SPEC ERG Dual Color Break Apart Probe IVD Dispositivo medico-diagnostico in vitro Produttore: ZytoVision GmbH Codice: Z-2138-200 (0.2ml).. Per l identificazione della traslocazione che coinvolge

Dettagli

GUIDA ALLA MANUTENZIONE N

GUIDA ALLA MANUTENZIONE N N 1 dei parquet oliati DI LEGNO finitura grigia Per mantenere il vostro pavimento Di Legno luminoso nel tempo PERCHÈ QUESTA GUIDA? Benvenuti tra i felici possessori dei pavimenti Di Legno, i pavimenti

Dettagli

Cartucce e Filtri per Sistemi di purificazione dell acqua Thermo Scientific Barnstead. Valore eccezionale. configurazioni versatili

Cartucce e Filtri per Sistemi di purificazione dell acqua Thermo Scientific Barnstead. Valore eccezionale. configurazioni versatili Cartucce e Filtri per Sistemi di purificazione dell acqua Thermo Scientific Barnstead Valore eccezionale configurazioni versatili Thermo Scientific Barnstead Cartucce e Filtri Le tipologie d acqua desiderate

Dettagli

PRINCIPALI ATTREZZATURE IN ANATOMIA PATOLOGICA. Tecniche di Anatomia Patologica Dott. Giorgio Bettarelli

PRINCIPALI ATTREZZATURE IN ANATOMIA PATOLOGICA. Tecniche di Anatomia Patologica Dott. Giorgio Bettarelli PRINCIPALI ATTREZZATURE IN ANATOMIA PATOLOGICA La corretta manutenzione delle apparecchiature fa parte della buona pratica di laboratorio CORRETTA MANUTENZIONE CI CONSENTE DI AVERE SEMPRE A DISPOSIZIONE

Dettagli

P ARAMETRI FISICI, CHIMICI E CHIMICO-FISICI

P ARAMETRI FISICI, CHIMICI E CHIMICO-FISICI 2030. Conducibilità Si definisce conducibilità elettrica (o conduttanza) di un mezzo omogeneo il reciproco della sua resistenza (espressa in ohm). Per conducibilità elettrica specifica (o conduttività)

Dettagli

Unity Lab Services Training Courses

Unity Lab Services Training Courses Unity Lab Services Training Courses the key to your laboratory s success Corsi di Formazione 2012 Italia, Dionex Products Invest in Yourself Gentile Cliente, questo è stato un anno entusiasmante per Dionex.

Dettagli

Her2/Neu (EP3) Rabbit Monoclonal Antibody. Identificazione Prodotto. Definizione Dei Simboli. Principi E Procedure. Finalità D Uso

Her2/Neu (EP3) Rabbit Monoclonal Antibody. Identificazione Prodotto. Definizione Dei Simboli. Principi E Procedure. Finalità D Uso Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 45616 Her2/Neu 0,1 R (EP3) 45617 Her2/Neu 1 R (EP3) 45636 Her2/Neu RTU R (EP3) Definizione Dei Simboli P C A E S DIL DOC# DIS pronto uso concentrato asciti

Dettagli

GUIDA ALLA MANUTENZIONE N

GUIDA ALLA MANUTENZIONE N N 4 dei parquet oliati DI LEGNO finitura sbiancata Per mantenere il vostro pavimento Di Legno luminoso nel tempo PERCHÈ QUESTA GUIDA? Benvenuti tra i felici possessori dei pavimenti Di Legno, i pavimenti

Dettagli

CARLO ERBA Reagents. Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals

CARLO ERBA Reagents. Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals CARLO ERBA Reagents Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals CARLO ERBA Reagents Una nuova realtà per il laboratorio e l industria DASIT GROUP, con l acquisizione di CARLO ERBA Reagents,

Dettagli

Stazione Unica Appaltante

Stazione Unica Appaltante AUTORITA REGIONALE REGIONE CALABRIA Stazione Unica Appaltante Sezione Tecnica S.U.A. Calabria FAQ 1 Procedura Aperta per la fornitura in service di sistemi analitici per i Laboratori di Anatomia Patologica

Dettagli

POLVERI MULTIDOSE CAPSULE

POLVERI MULTIDOSE CAPSULE PLVERI MULTIDSE MENTL PLVERE CUTANEA PREPARARE UNA A SCELTA FRA LE DUE FRMULAZINI Composizione: levomentolo o mentolo racemico g 1.0 talco g 99.0 Preparazione 20 g TALC MENT-CANFRAT Composizioe: levomentolo

Dettagli

La determinazione quantitativa in microbiologia

La determinazione quantitativa in microbiologia La determinazione quantitativa in microbiologia La determinazione quantitativa è una tecnica microbiologica che permette di verificare il numero di microrganismi presenti in un campione, per unità di peso

Dettagli

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO

SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO SEZIONE A CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA, AI SEN DELL ART. 55 DEL D.LGS N. 163/2006, PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI: SERVICE MULTIFUNZIONALE AUTOMATICO PER INDAGINI IMMUISTOCHIMICHE E ISTOCHIMICHE,

Dettagli

P.D 4 Acqua come solvente P.D 4A Miscugli e separazione di miscugli Schede esperimenti Scuola secondaria di primo grado

P.D 4 Acqua come solvente P.D 4A Miscugli e separazione di miscugli Schede esperimenti Scuola secondaria di primo grado P.D 4 Acqua come solvente P.D 4A Miscugli e separazione di miscugli Schede esperimenti Scuola secondaria di primo grado ESPERIENZA: LE SOLUZIONI 3 bicchierini di plastica trasparenti sale zucchero Riempiamo

Dettagli

man uale utente Italiano Hoefer PR648 Slot Blot Manifold mu PR648-IM/Italian/Rev.F0/08-12

man uale utente Italiano Hoefer PR648 Slot Blot Manifold mu PR648-IM/Italian/Rev.F0/08-12 man uale utente Italiano Hoefer PR648 Slot Blot Manifold mu PR648-IM/Italian/Rev.F0/08-12 Indice Introduzione...1 Specificazioni...2 Procedura per l utilizzo standard del Hoefer PR648...3 Impostazione

Dettagli

Quesiti e problemi. 6 Indica l affermazione corretta. 7 Qual è la differenza tra un sistema omogeneo e un

Quesiti e problemi. 6 Indica l affermazione corretta. 7 Qual è la differenza tra un sistema omogeneo e un Quesiti e problemi SUL LIBRO DA PAG 39 A PAG 42 1 Gli stati tifisici i idella materia 2 I sistemi i omogenei e i sistemi i eterogenei 1 Costruisci una tabella che riassuma le caratteristiche degli stati

Dettagli

e più sensibile rispetto a quella con antigene correlato al fattore VIII. Principi E Procedure

e più sensibile rispetto a quella con antigene correlato al fattore VIII. Principi E Procedure Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 45131 IMPATH CD34 RTU M (QBEnd/10) Definizione Dei Simboli P A E S DOC# DIS pronto uso asciti siero supernatante numero documento distribuito da Finalità

Dettagli

Estrazione di RNA da Tessuti Cartilaginei utilizzando il Mulino Criogenico

Estrazione di RNA da Tessuti Cartilaginei utilizzando il Mulino Criogenico NOTA APPLICATIVA Estrazione di RNA da Tessuti Cartilaginei utilizzando il Mulino Criogenico Con la gentile concessione di ALTANA Pharma AG Lo scopo del presente studio è stata la determinazione di una

Dettagli

Introduzione L esperienza consiste nell assemblaggio di una cella solare (un dispositivo con la stessa funzione dei pannelli solari utilizzati in

Introduzione L esperienza consiste nell assemblaggio di una cella solare (un dispositivo con la stessa funzione dei pannelli solari utilizzati in Progetto Lauree Scientifiche Scienza dei materiali Verona febbraio 2007 1 Esperienze di laboratorio Realizzazione di una cella solare per la conversione di energia luminosa in energia elettrica Introduzione

Dettagli

HPV metodiche molecolari e considerazioni su una casistica omogenea

HPV metodiche molecolari e considerazioni su una casistica omogenea XIX Corso Nazionale per Tecnici di Laboratorio Biomedico Riccione, 22-25 maggio 2012 HPV metodiche molecolari e considerazioni su una casistica omogenea Dott. Filippo Micheli HPV I Papillomavirus sono

Dettagli

Aggiudicazione service immunoistochimica

Aggiudicazione service immunoistochimica Conf. nr. Test confezione (300 ul) Conf. annue Prezzo conf. Parziale 1 W01030711 K800221-2 Envision FLEX+, High ph, for Dako link Instruments 400 test 400 8 5.000,00 40.000,00 2 W01030799 S200380-2 Soluzione

Dettagli

Abbiamo provato per voi...

Abbiamo provato per voi... Abbiamo provato per voi... Liquidi Penetranti Elite Flaw-Findr di NDT ITALIANA 1. Introduzione Il controllo con liquidi penetranti è uno dei più diffusi metodi di indagine non distruttiva, in particolare

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTÀ DI FARMACIA E MEDICINA CORSO DI LAUREA DI 1 LIVELLO IN TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTÀ DI FARMACIA E MEDICINA CORSO DI LAUREA DI 1 LIVELLO IN TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTÀ DI FARMACIA E MEDICINA CORSO DI LAUREA DI 1 LIVELLO IN TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO Tesi di Laurea Ruolo del Tissue Microarray (TMA) nel sistema

Dettagli

Strumenti e Tecniche di studio in patologia

Strumenti e Tecniche di studio in patologia Strumenti e Tecniche di studio in patologia Gli strumenti della patologia: Microscopia Biologia molecolare Indagini biochimiche Microscopia Ottica citopatologia ed istopatologia citochimica ed istochimica

Dettagli

25/02/2015. ESERCITAZIONE n 9 PROVA INCOGNITA 1. SOSTANZA ORGANICA 2. SOSTANZA ORGANOMETALLICA 3. SOSTANZA ORGANICA

25/02/2015. ESERCITAZIONE n 9 PROVA INCOGNITA 1. SOSTANZA ORGANICA 2. SOSTANZA ORGANOMETALLICA 3. SOSTANZA ORGANICA ESERCITAZIONE n 9 PROVA INCOGNITA 1. SOSTANZA ORGANICA 2. SOSTANZA ORGANOMETALLICA 3. SOSTANZA ORGANICA 1 Il riconoscimento di una sostanza iscritta nella Ph. Eur. attraverso operazioni chimiche semplici,

Dettagli

Quando la Natura protegge la freschezza. l innovativo imballo alimentare brevettato SCHEDA TECNICA

Quando la Natura protegge la freschezza. l innovativo imballo alimentare brevettato SCHEDA TECNICA Quando la Natura protegge la freschezza. l innovativo imballo alimentare brevettato SCHEDA TECNICA CARATTERISTICHE TECNICHE Descrizione Imballaggio innovativo idoneo al contatto alimentare costituito in

Dettagli

Kit SPOT-Light HER2 CISH

Kit SPOT-Light HER2 CISH Kit SPOT-Light HER2 CISH N. cat. 84-0150 20 test con vetrini coprioggetto da 24 x 30 mm Uso previsto Per uso diagnostico in vitro Il kit SPOT-Light HER2 CISH è destinato alla determinazione quantitativa

Dettagli

RISOLUZIONE OIV-OENO 487-2013 REVISIONE DELLA MONOGRAFIA SULLA MISURA DELL ATTIVITÀ DELLA CINNAMIL ESTERASI NEI PREPARATI ENZIMATICI (OIV-OENO 6-2007)

RISOLUZIONE OIV-OENO 487-2013 REVISIONE DELLA MONOGRAFIA SULLA MISURA DELL ATTIVITÀ DELLA CINNAMIL ESTERASI NEI PREPARATI ENZIMATICI (OIV-OENO 6-2007) RISOLUZIONE OIV-OENO 487-2013 REVISIONE DELLA MONOGRAFIA SULLA MISURA DELL ATTIVITÀ DELLA CINNAMIL ESTERASI NEI PREPARATI ENZIMATICI (OIV-OENO 6-2007) L ASSEMBLEA GENERALE, Visto l articolo 2, paragrafo

Dettagli

DIAGNOSTICA FISH SU SEZIONI DI TESSUTO IN PARAFFINA: DALLA METODICA ALLA LETTURA DEI RISULTATI

DIAGNOSTICA FISH SU SEZIONI DI TESSUTO IN PARAFFINA: DALLA METODICA ALLA LETTURA DEI RISULTATI DIAGNOSTICA FISH SU SEZIONI DI TESSUTO IN PARAFFINA: DALLA METODICA ALLA LETTURA DEI RISULTATI C. BOTTA L. VERDUN di CANTOGNO Dipartimento di Scienze Biomediche ed Oncologia Umana, sezione di Anatomia

Dettagli

Associazione Italiana Allevatori RELAZIONE DEI TEST FUNZIONALI ESEGUITI SULLO STRUMENTO FOOD LAB

Associazione Italiana Allevatori RELAZIONE DEI TEST FUNZIONALI ESEGUITI SULLO STRUMENTO FOOD LAB Pagina 1 di 40 RELAZIONE DEI TEST FUNZIONALI ESEGUITI SULLO STRUMENTO FOOD LAB Nel periodo di luglio-ottobre 2001 sono state eseguite 2500 prove per verificare il funzionamento dello strumento FoodLab,

Dettagli

Scheda tecnica TRI118

Scheda tecnica TRI118 TRI REAGENT - RNA / DNA / PROTEIN ISOLATION REAGENT Cat. No. TR 118/50 Cat. No. TR 118/100 Cat. No. TR 118/200 Produttore: Molecular Research Center Distributore: Bio-Optica Conservare a 4-25 C DESCRIZIONE

Dettagli

IL SAPONE. PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE Università degli Studi della Basilicata. La storia del sapone

IL SAPONE. PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE Università degli Studi della Basilicata. La storia del sapone PROGETTO LAUREE SCIENTIFICHE Università degli Studi della Basilicata La storia del sapone IL SAPONE Il sapone ha una storia molto antica, basti pensare che già nel 2800 a.c. era conosciuto tra i babilonesi;

Dettagli

PAX-8 (MRQ-50) Mouse Monoclonal Antibody. Identificazione Prodotto. Definizione Dei Simboli. Finalità D Uso. Sommario E Spiegazione

PAX-8 (MRQ-50) Mouse Monoclonal Antibody. Identificazione Prodotto. Definizione Dei Simboli. Finalità D Uso. Sommario E Spiegazione Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 44753 PAX-8 0,1 M (MRQ-50) 44754 PAX-8 1 M (MRQ-50) 44367 PAX-8 RTU M (MRQ-50) Definizione Dei Simboli P C A E S DIL DOC# DIS pronto uso concentrato asciti

Dettagli

4029 Sintesi del dodecil fenil etere da bromododecano e fenolo

4029 Sintesi del dodecil fenil etere da bromododecano e fenolo 4029 Sintesi del dodecil fenil etere da bromododecano e fenolo OH C 12 H 25 Br (249.2) Br + NaOH (40.0) Adogen 464 C 25 H 54 ClN (404.2) C 6 H 6 O (94.1) C 18 H 30 O (262.4) O + NaBr (102.9) Classificazione

Dettagli

Ceramizzante. tutta la linea SottoSopra. Sanitari Piastrelle. Sotto Sopra il camaleonte di casa. Libretto di istruzioni. IT95K www.sottosopra.

Ceramizzante. tutta la linea SottoSopra. Sanitari Piastrelle. Sotto Sopra il camaleonte di casa. Libretto di istruzioni. IT95K www.sottosopra. tutta la linea SottoSopra TM Sotto Sopra il camaleonte di casa paints Ceramizzante Sanitari Piastrelle Colore per Interni Pareti e Mobili Vetrificante Resina di ancoraggio e finitura interno/esterno Libretto

Dettagli

RISPETTANO LA SALUTE DELLA PERSONA E L'AMBIENTE:

RISPETTANO LA SALUTE DELLA PERSONA E L'AMBIENTE: OFFICINA NATURAE produce e commercializza detersivi naturali, ecologici ed efficaci, con un ciclo di produzione e distribuzione etico ed eco-sostenibile. I detersivi naturali OFFICINA NATURAE sono stati

Dettagli

L AUTOMAZIONE IN CITOLOGIA SU STRATO SOTTILE: CONTROLLO DELLE FASI OPERATIVE.

L AUTOMAZIONE IN CITOLOGIA SU STRATO SOTTILE: CONTROLLO DELLE FASI OPERATIVE. L AUTOMAZIONE IN CITOLOGIA SU STRATO SOTTILE: CONTROLLO DELLE FASI OPERATIVE. C. Sintoni C. Galli Servizio di Anatomia Patologica - Presidio Ospedaliero S. M. delle Croci - Ravenna Attualmente nel nostro

Dettagli

Dissociazione elettrolitica

Dissociazione elettrolitica Dissociazione elettrolitica Le sostanze ioniche si solubilizzano liberando ioni in soluzione. La dissociazione elettrolitica è il processo con cui un solvente separa ioni di carica opposta e si lega ad

Dettagli

COMPARAZIONE DELLA METODICA AUTOMATICA SISH

COMPARAZIONE DELLA METODICA AUTOMATICA SISH COMPARAZIONE DELLA METODICA AUTOMATICA SISH (Silver Enhanced In Situ Hybridization) CON LA METODICA MANUALE FISH (Fluorescence In Situ Hybridization) PER LA VALUTAZIONE DELLO STATO DEL GENE HER2 (neu)

Dettagli

chimicamente chiamata: Acido Acetilsalicilico

chimicamente chiamata: Acido Acetilsalicilico SINTESI DELL' ASPIRINA R 25 S 36/37/39-45 chimicamente chiamata: Acido Acetilsalicilico UN P' DI STRIA Tavolette di argilla risalenti all età sumerica descrivono l uso delle foglie di salice come rimedio

Dettagli

BOZZA DI CAPITOLATO TECNICO

BOZZA DI CAPITOLATO TECNICO SEZIONE A BOZZA DI CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 55 DEL D.LGS N. 163/2006, PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI UN SERVICE MULTIFUNZIONALE AUTOMATICO PER INDAGINI IMMUNOISTOCHIMICHE

Dettagli

La combustione. Docente: prof.ssa Lobello Carmela

La combustione. Docente: prof.ssa Lobello Carmela La combustione Percorso didattico realizzato dalla classe II D Istituto d Istruzione secondaria di I grado S Francesco d Assisi Francavilla Fontana (Br) Docente: prof.ssa Lobello Carmela Perché la combustione?

Dettagli

assai utile nella distinzione dei tumori stromali gastrointestinali dal sarcoma di Kaposi e da tumori originati dalla muscolatura liscia.

assai utile nella distinzione dei tumori stromali gastrointestinali dal sarcoma di Kaposi e da tumori originati dalla muscolatura liscia. Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 45273 IMPATH CD117 RTU R (YR145) Definizione Dei Simboli P A E S DOC# DIS pronto uso asciti siero supernatante numero documento distribuito da Finalità D

Dettagli

SISTEMA GESTIONE QUALITA IN ANATOMIA PATOLOGICA: INDICI DI CRITICITA ED ERRORI IN FASE PRE-CLINICA E CLINICA.

SISTEMA GESTIONE QUALITA IN ANATOMIA PATOLOGICA: INDICI DI CRITICITA ED ERRORI IN FASE PRE-CLINICA E CLINICA. SISTEMA GESTIONE QUALITA IN ANATOMIA PATOLOGICA: INDICI DI CRITICITA ED ERRORI IN FASE PRE-CLINICA E CLINICA. S. Meloni, M. Alborno, M. Boetto, G. Castagneris M.A. Ferro, E. Fiorito, L. Lanza, F. Li Causi,

Dettagli

SISTEMI DI PROTEZIONE PER IL PARQUET: LINEA ULTRACOAT

SISTEMI DI PROTEZIONE PER IL PARQUET: LINEA ULTRACOAT SISTEMI DI PROTEZIONE PER IL PARQUET: LINEA ULTRACOAT SISTEMI DI PROTEZIONE PER IL PARQUET: LINEA ULTRACOAT Sistemi semplici e veloci per proteggere il parquet Dai laboratori Mapei, dopo i sistemi di posa

Dettagli

Prodotti professionali per gli installatori di impianti di riscaldamento e condizionamento IDRATERM IDRASOLAR

Prodotti professionali per gli installatori di impianti di riscaldamento e condizionamento IDRATERM IDRASOLAR Prodotti professionali per gli installatori di impianti di riscaldamento e condizionamento IDRATERM PROTEZIONE E PULIZIA PER IMPIANTI TERMICI IDRASOLAR ANTIGELO PREMISCELATO PER IL RIEMPIMENTO DEGLI IMPIANTI

Dettagli

consente al preparato di sopportare gli stress fisici e chimici insiti nelle successive fasi di disidratazione, inclusione e sezionamento.

consente al preparato di sopportare gli stress fisici e chimici insiti nelle successive fasi di disidratazione, inclusione e sezionamento. Prelievo dei tessuti Per ottenere buoni preparati, è necessario che il prelievo avvenga rapidamente, che il materiale sia molto fresco e che i pezzi non superino 1 cm di diametro, e che siano refrigerati

Dettagli

FINESTRE SUL FUTURO PRODOTTI PER LA CURA DI PORTE E FINESTRE. 11_271_Folder_Pflegeprodukte_I.indd 1

FINESTRE SUL FUTURO PRODOTTI PER LA CURA DI PORTE E FINESTRE. 11_271_Folder_Pflegeprodukte_I.indd 1 PRODOTTI PER LA CURA DI PORTE E FINESTRE 11_271_Folder_Pflegeprodukte_I.indd 1 INFORMAZIONI GENERALI PER LA PULIZIA, LA CURA E LA MANUTENZIONE DEL PRODOTTO I prodotti Internorm richiedono poca manutenzione

Dettagli

Efficiente. Economico. Ecologico. Varese

Efficiente. Economico. Ecologico. Varese Efficiente Ecologico Economico Varese COME NASCE IL PROGETTO? Vi è mai capitato di faticare per pulire griglie, fornelli, o, a scuola, l attrezzatura del laboratorio di Chimica? Esistono centinaia di detersivi

Dettagli

IL MICROSCOPIO OTTICO

IL MICROSCOPIO OTTICO IL MICROSCOPIO OTTICO Il microscopio ottico assolve due importanti funzioni: 1. ingrandisce oggetti invisibili ad occhio nudo 2. permette di vedere separati due oggetti che ad occhio nudo appaiono uniti.

Dettagli

Principi E Procedure. Materiali E Metodi

Principi E Procedure. Materiali E Metodi Identificazione Prodotto N Catalogo Descrizione 45194 IMPATH CEA RTU M (CEA31) Definizione Dei Simboli P A E S DOC# DIS pronto uso asciti siero supernatante numero documento distribuito da Finalità D Uso

Dettagli

Filtrazione semplice con imbuto.

Filtrazione semplice con imbuto. Filtrazione semplice con imbuto. Se si dispone di carta da filtro in fogli quadrati di 60 cm di lato, occorre tagliarli in 16 parti. Prendere una quadrato di carta da filtro di 15 cm di lato e piegarlo

Dettagli

Studio su film di oro impiegato per la metallizzazione di campioni SEM e TEM

Studio su film di oro impiegato per la metallizzazione di campioni SEM e TEM Studio su film di oro impiegato per la metallizzazione di campioni SEM e TEM - Preparazione substrato: Il substrato per questo studio è composto da un vetrino di laboratorio su cui sono stati posizionati

Dettagli

ausiliari a u x i l a per pittura

ausiliari a u x i l a per pittura ausiliari a u x i l a per pittura >medio ritardante È un prodotto a base acquosa che, grazie alle particolari materie prime contenute, ritarda l'essiccazione dei colori acrilici. Infatti, miscelato con

Dettagli

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA NOBILIUM VEL Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA Origine: Il velo è un prodotto relativamente nuovo nel settore edilizio ed è principalmente associato alla fibra di vetro e/o

Dettagli

Impianti per il trattamento chimico- fisico e biologico dei rifiuti liquidi

Impianti per il trattamento chimico- fisico e biologico dei rifiuti liquidi R IFIUTI PE R IC OLOS I Impianti per il trattamento chimico- fisico e biologico dei rifiuti liquidi Firenze, 13 dicembre 2007 R elazione a cura di: Dott. Chim. R enato Bargna CS A srl e-mai: r.bargna@

Dettagli

Corso di Laurea in TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO

Corso di Laurea in TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO Corso di Laurea in TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO Anno: 3 Semestre: 2 Corso integrato: TECNICHE DIAGNOSTICHE DI CITOPATOLOGIA ED ISTOPATOLOGIA Disciplina: BIOLOGIA MOLECOLARE APPLICATA ALL ANATOMIA

Dettagli

ALCOL PROPILICO urinario in GC-FID Codice GC06510

ALCOL PROPILICO urinario in GC-FID Codice GC06510 ALCOL PROPILICO urinario in GC-FID Codice GC BIOCHIMICA L alcol propilico è un alcol, che a temperatura ambiente si presenta come un liquido incolore dall'odore alcolico. È un composto molto infiammabile,

Dettagli

Silvia Vertuani, Sonia Molesini, Stefano Manfredini, Ermanno Piergentili, Federica Comanducci, Giuliano Nocentini

Silvia Vertuani, Sonia Molesini, Stefano Manfredini, Ermanno Piergentili, Federica Comanducci, Giuliano Nocentini Studio e sperimentazione Silvia Vertuani, Sonia Molesini, Stefano Manfredini, Ermanno Piergentili, Federica Comanducci, Giuliano Nocentini Colorazione ossidativa dei capelli: nuovi intermedi primari a

Dettagli

La conducibilità elettrica nelle soluzioni di elettroliti forti.

La conducibilità elettrica nelle soluzioni di elettroliti forti. La conducibilità elettrica nelle soluzioni di elettroliti forti. Salvatore Regalbuto e Sonia Formica 8 Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore Quintiliano Siracusa Misurazione della conducibilità

Dettagli

Preparazione dei provini per i test, ottenuti da impasti e filtrati dei processi di disinchiostrazione

Preparazione dei provini per i test, ottenuti da impasti e filtrati dei processi di disinchiostrazione Dicembre 2014 6 Pagine Preparazione dei provini per i test, ottenuti da impasti e filtrati dei processi Introduzione L impasto ottenuto da carta di recupero tipicamente contiene gli inchiostri di stampa

Dettagli

Analisi delle fibre tessili

Analisi delle fibre tessili Pioda 1 Analisi delle fibre tessili Analisi preliminare Esaminare il tessile per vedere se é leggero o pesante, caldo o fresco (mano), tipo di utilizzazione,... onde avere indizi sulla composizione. Le

Dettagli

Sfrutta subito i Vantaggi! Validità 1 Aprile 30 Giugno 2005. Scopri la qualità e il risparmio!

Sfrutta subito i Vantaggi! Validità 1 Aprile 30 Giugno 2005. Scopri la qualità e il risparmio! www.eppendorf.com/advantage/32 Get Eppendorf quality today! Validità 1 Aprile 30 Giugno 2005 Sfrutta subito i Vantaggi! Scopri la qualità e il risparmio! www.eppendorf.com/advantage/32 Get Eppendorf quality

Dettagli

Sotto Pavimenti S o p r a il camaleonte di casa Alto Spessore Colore Pareti e per Interni Mobili Resina di finitura autolivell ante

Sotto Pavimenti S o p r a il camaleonte di casa Alto Spessore Colore Pareti e per Interni Mobili Resina di finitura autolivell ante tutta la linea SottoSopra Colore per Interni Pareti e Mobili TM Sotto Sopra il camaleonte di casa paints Pavimenti Alto Spessore Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura autolivellante Libretto

Dettagli

Ferrofluido, personalità magnetica?

Ferrofluido, personalità magnetica? 2 Nel nostro esperimento andremo a scoprire come realizzare un ferrofluido, un liquido all apparenza senza nulla di particolare, ma che si rivela stupefacente non appena gli si avvicina un campo magnetico!

Dettagli

Il controllo di qualità dei fattori prognostici per il carcinoma della mammella in Piemonte

Il controllo di qualità dei fattori prognostici per il carcinoma della mammella in Piemonte Il controllo di qualità dei fattori prognostici per il carcinoma della mammella in Piemonte Anna Sapino Dip. Scienze Biomediche e Oncologia Umana Università di Torino Unità di Patologia Senologica AOU

Dettagli

Cod. EM6U4. Prove di stabilità dei Vini

Cod. EM6U4. Prove di stabilità dei Vini Cod. EM6U4 Prove di stabilità dei Vini Test di tenuta all aria Operazione: Prelevare 1 bicchiere di vino da testare; lasciare all aria per 12 24 ore; Vino limpido, quasi invariato, senza depositi; giudizio:

Dettagli

Materiali di riferimento, Armonizzazione di metodi ed Accreditamento dei laboratori

Materiali di riferimento, Armonizzazione di metodi ed Accreditamento dei laboratori Materiali di riferimento, Armonizzazione di metodi ed Accreditamento dei laboratori Roma 25-26 giugno 2009 Gli idrocarburi: aspetti critici e procedure di misura in matrici ambientali Patrizia Bolletti

Dettagli

Corso di Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Esame di Chimica Analitica e Complementi di Chimica Modulo di Chimica Analitica 8 Novembre 2012

Corso di Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Esame di Chimica Analitica e Complementi di Chimica Modulo di Chimica Analitica 8 Novembre 2012 Modulo di Chimica Analitica 8 Novembre 2012 1. Una soluzione viene preparata sciogliendo1210 mg di K 3 Fe(CN) 6 in 775 ml di acqua. Calcolare: a) la concentrazione analitica di K 3 Fe(CN) 6 b) la concentrazione

Dettagli

RELAZIONE LABORATORIO

RELAZIONE LABORATORIO SCIENZE E TECNOLOGIE CHIMICHE PER LA CONSERVAZIONE ED IL RESTAURO Conservazione dei materiali cartacei RELAZIONE DI LABORATORIO Susanna Marras A.A. 2006/2007 INTRODUZIONE Il laboratorio ci ha permesso

Dettagli

ACETATO DI ISOBUTILE urinario in GC-FID Codice GC02010

ACETATO DI ISOBUTILE urinario in GC-FID Codice GC02010 ACETATO DI ISOBUTILE urinario in GC-FID Codice GC BIOCHIMICA L acetato di isobutile è comunemente usato come solvente, nelle lacche e nella nitrocellulosa. E un liquido molto infiammabile. Il metodo proposto

Dettagli

metodi di estrazione e preparazione

metodi di estrazione e preparazione metodi di estrazione e preparazione distillazione a vapore Estrazione per pressione a freddo (spremitura) Estrazione per enfleurage Estrazione per solventi Estrazione delle resine Estrazione con anidride

Dettagli

LE SOLUZIONI 1.molarità

LE SOLUZIONI 1.molarità LE SOLUZIONI 1.molarità Per mole (n) si intende una quantità espressa in grammi di sostanza che contiene N particelle, N atomi di un elemento o N molecole di un composto dove N corrisponde al numero di

Dettagli

FOREVER. Quality is. Catalogo. Digital Transfer Applications Technology. Carta transfer per stampanti laser

FOREVER. Quality is. Catalogo. Digital Transfer Applications Technology. Carta transfer per stampanti laser Catalogo ITALIANO Quality is FOREVER Sviluppo inchiostri a sublimazione inchiostri dye/pigmentati Produzione Vendita Assistenza Digital Transfer Applications Technology Stampa a trasferimento digitale

Dettagli

Trattamenti delle acque primarie. Impianti Meccanici 1

Trattamenti delle acque primarie. Impianti Meccanici 1 Trattamenti delle acque primarie Impianti Meccanici 1 IMPUREZZE DELL ACQUA PRIMARIA Classificazione Per corpo idrico si intende una massa d acqua che presenti proprie caratteristiche idrologiche, fisiche,chimiche,

Dettagli

EFFICACIA E SICUREZZA

EFFICACIA E SICUREZZA Resana, 19 Ottobre 2007 TEST PRESTAZIONALI DI EFFICACIA E SICUREZZA Valentina Nardo Laboratorio prestazionale COSMETICI 1 TEST PRESTAZIONALI TEST DI EFFICACIA TEST DI SICUREZZA 2 TEST DI EFFICACIA Per

Dettagli

Lavorazione del latte

Lavorazione del latte Prodotti per Lavorazione del latte Il nostro assortimento di prodotti per Lavorazione del latte 3/16 Indice 1. Pulizia a circuito chiuso... 4 1 a) Circuito alcalino / Avvolgimenti. vagli e forme per formaggio...

Dettagli

Protocollo SAFE. Elettroforesi Verticale su gel di acrilamide a concentrazione crescente di denaturanti condotta in parallelo

Protocollo SAFE. Elettroforesi Verticale su gel di acrilamide a concentrazione crescente di denaturanti condotta in parallelo Scopo Protocollo SAFE Elettroforesi Verticale su gel di acrilamide a concentrazione crescente di denaturanti condotta in parallelo Separazione di frammenti di DNA in funzione della sequenza Reagenti 1.

Dettagli

Cos è il nastro autoadesivo?

Cos è il nastro autoadesivo? Cos è il nastro autoadesivo? Per nastro autoadesivo si intende una striscia di materiale che può aderire con la semplice pressione su varie superfici senza la necessità di calore, umettatura od altro.

Dettagli

UNIVERSITÀ - OSPEDALE di PADOVA MEDICINA NUCLEARE 1. Medicina Nucleare in Vitro o metodiche radionuclidiche non imaging.

UNIVERSITÀ - OSPEDALE di PADOVA MEDICINA NUCLEARE 1. Medicina Nucleare in Vitro o metodiche radionuclidiche non imaging. UNIVERSITÀ - OSPEDALE di PADOVA MEDICINA NUCLEARE 1 Medicina Nucleare in Vitro o metodiche radionuclidiche non imaging Lezione 7: Generalità à sul RIA D. Cecchin, F. Bui Diverse tipologie di RIA? 1) DOSAGGIO

Dettagli

L'uso dell'anidride carbonica nella pulizia, nello sgrassaggio e nella preparazione delle superfici e dei manufatti industriali

L'uso dell'anidride carbonica nella pulizia, nello sgrassaggio e nella preparazione delle superfici e dei manufatti industriali Sabino Di Pierro Fismet Industriale S.r.l. L'uso dell'anidride carbonica nella pulizia, nello sgrassaggio e nella preparazione delle superfici e dei manufatti industriali FISMET INDUSTRIALE S.r.l. VIA

Dettagli

DESIGILLANTI. per prodotti POLISOLFURICI. e SILICONICI. Informazioni generali e bollettini tecnici. Aviochem s.r.l.,

DESIGILLANTI. per prodotti POLISOLFURICI. e SILICONICI. Informazioni generali e bollettini tecnici. Aviochem s.r.l., Prodotti R P M DESIGILLANTI per prodotti POLISOLFURICI e SILICONICI Informazioni generali e bollettini tecnici Distributed by : Aviochem s.r.l., Via Artigianale 29/A Ph : +39 030.217 0 211, Fx : +39 030

Dettagli

Naturale è reale tutto il resto imita la natura

Naturale è reale tutto il resto imita la natura Naturale è reale tutto il resto imita la natura Nail Tek utilizza quella che viene chiamata Scienza Assistenziale ossia, la scienza che assiste il corpo nei naturali processi di crescita, sviluppo e riparazione.

Dettagli

Procedure di manutenzione

Procedure di manutenzione Mercato: Oggetto: Mezzi di trasporto Procedure di manutenzione 1 Pavimenti in gomma ARTIGO Dopo la posa, proteggere sempre il pavimento con fogli di cartone o polietilene per evitare possibili danni dovuti

Dettagli

Buono a sapersi. Pulizia & cura del parquet

Buono a sapersi. Pulizia & cura del parquet Buono a sapersi Pulizia & cura del parquet Avete scelto un parquet Bauwerk di prima qualità e siamo certi che Ve lo godrete a lungo. Bauwerk Parkett offre una vasta gamma di prodotti per la pulizia e la

Dettagli

Detergente enzimi (es. preparato per ammorbidire la

Detergente enzimi (es. preparato per ammorbidire la LABORATORIO 2: ESTRAZIONE ED ANALISI ELETTROFORETICA DI DNA GENOMICO Come fare? Seguiamo 3 semplici passaggi: Detergente enzimi (es. preparato per ammorbidire la carne) Alcol Cooome?? E' così facile??

Dettagli

10) Se ad una soluzione aumentiamo la temperatura cosa succede? Dire quale delle seguenti affermazioni è corretta.

10) Se ad una soluzione aumentiamo la temperatura cosa succede? Dire quale delle seguenti affermazioni è corretta. Associazione di Promozione Sociale Lesina (FG) Cognome e Nome Sede: Via Principe di Piemonte, 93-71010 - Lesina (FG) - C.F. 93034730718 Tel. 0882.992808 E-mail: mail@antoniotucci.net - www.agora.lesina.org

Dettagli