Provincia di Forlì Cesena. Progetto. Emilia Romagna Valorizzazione Economica del Territorio Funzione Efficienza Ambientale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Provincia di Forlì Cesena. Progetto. Emilia Romagna Valorizzazione Economica del Territorio Funzione Efficienza Ambientale"

Transcript

1 Provincia di Forlì Cesena Progetto Tecnologie e prodotti più puliti per la riduzione delle emissioni di COV Risultati della fase sperimentale Relazione relativa alla sperimentazione svolta da Falegnameria F.N. Emilia Romagna Valorizzazione Economica del Territorio Funzione Efficienza Ambientale

2 Gruppo di lavoro: per Falegnameria F.N. Sig. Leandro Fabbri Sig. Giancarlo Nanni per ERVET S.p.a. Dr. Alessandro Pullini Dr.ssa Carlotta Ranieri 2

3 Tecnologie e prodotti più puliti per la riduzione delle emissioni di COV Relazione relativa alla sperimentazione svolta da Falegnameria F.N. INDICE Introduzione...4 La sperimentazione condotta con la Falegnameria F.N....4 Analisi del ciclo produttivo...5 I prodotti coinvolti nella sperimentazione...6 Descrizione della sperimentazione condotta e dei risultati ottenuti...6 Sostituzione del prodotto ignifugo...6 Sostituzione del prodotto di finitura per mobili...9 Ulteriori considerazioni...11 Conclusioni

4 Introduzione Le sostanze utilizzate nelle lavorazioni per la produzione di mobili, infissi, pavimenti e vari manufatti di legno sono spesso fonte di inquinamento subdolo e persistente, tanto più ingannatore poiché si ritiene il legno il materiale ecologico per eccellenza. Una delle fasi di lavorazione che richiede più attenzione e consapevolezza è la verniciatura poiché in essa sono raggruppati i maggiori rischi ambientali, sia per i solventi presenti, sia per la produzione di rifiuti legata alla resa di applicazione del prodotto e all esercizio degli impianti di abbattimento. La vernice, pertanto, per i componenti che la costituiscono, si configura come una sostanza pericolosa per l uomo e l ambiente. L utilizzo di prodotti alternativi, l applicazione di tecnologie più pulite, diventano, pertanto, obiettivo prioritario per eliminare o ridurre, con un approccio preventivo, gli aspetti ambientali e di salute legati alle attività di verniciatura. A tal fine, consapevole dell importanza di diffondere tale approccio, la Provincia di Forlì-Cesena ha promosso il progetto Tecnologie e prodotti più puliti per la riduzione delle emissioni di solventi e stirene all interno del quale è stata realizzata anche una fase di sperimentazione di soluzioni alternative che ha visto la diretta partecipazione di imprese provinciali interessate. Le sperimentazioni sono state portate avanti attraverso un lavoro di gruppo nel quale sono stati coinvolti i referenti delle aziende che hanno condiviso la sprimentazione, i tecnici di Ervet incaricati dalla Provincia per la realizzazione del progetto e i fornitori delle tecnologie o dei prodotti individuati come più idonei per ogni specifica applicazione. I risultati del lavoro svolto indicano, per quanto possibile a oggi, che si possono trovare soluzioni per un futuro più sostenibile. La sperimentazione condotta con la Falegnameria F.N. La Ditta F.N. di Santa Sofia, titolare dell omonima falegnameria, ha aderito al progetto provinciale per lo svolgimento della fase sperimentale. Affiancata dai tecnici Ervet e dalle Ditte produttrici di vernici (ICA, ITALVIS PROTECT), ha avviato una verifica relativa all utilizzo di sostanze vernicianti a ridotto contenuto di solventi. La sperimentazione ha interessato due diverse lavorazioni svolte dalla Falegnameria F.N., ovvero: la verniciatura di manufatti cui devono essere assegnate proprietà ignifughe; la finitura di mobili. 4

5 Analisi del ciclo produttivo Le attività svolte dalla Ditta F.N. sono rappresentate nel diagramma di Fig.1 e riguardano sia la fabbricazione di pezzi considerati finiti per la ditta, ma destinati a successive lavorazioni, esempio scocche grezze per sedute di poltrone, sia mobili per l arredo interno. Fig.1 Il ciclo produttivo della Falegnameria F.N. Le lavorazioni del ciclo produttivo interessate dall uso di sostanze contenenti COV sono solo quelle di verniciatura in quanto per le operazioni di assemblaggio è già in uso un adesivo a matrice vinilica a base acquosa. Come precedentemente evidenziato, la sperimentazione ha, quindi, interessato le attività di verniciatura. 5

6 I prodotti coinvolti nella sperimentazione Per il trattamento dei componenti in legno impiegati per la fabbricazione di poltrone di locali pubblici (auditorium, teatri, ecc.) è utilizzato un prodotto verniciante ignifugo a solvente ( VIS 120 trasparente Italvis Protect) e per la sperimentazione è stato testato un prodotto ignifugo trasparente alternativo ( Aquavis Italvis Protect) in dispersione acquosa. Per la finitura di mobili si fa solitamente uso di una vernice poliuretanica trasparente a solvente ( OP 383 ICA), nella sperimentazione è stata effettuata la verifica dell efficacia di applicazione di un prodotto opaco poliuretanico trasparente all acqua ( A0470 ICA). Descrizione della sperimentazione condotta e dei risultati ottenuti Sostituzione del prodotto ignifugo Sono stati sottoposti a trattamento verniciante ignifugo n 600 pezzi (300 coppie di sedili a schienale) per circa 0,5 mq di superficie per ogni pezzo da verniciare. Il prodotto verniciante a base solvente ( VIS 120 trasparente) ha una reazione al fuoco classe 1, è un rivestimento bicomponente poliuretanico a solvente incolore, con buone caratteristiche di resistenza all acqua e all azione meccanica e permette di mantenere l effetto estetico del legno. Deve essere applicato direttamente sul legno grezzo perfettamente pulito, asciutto, privo di polvere. In alternativa al VIS120 trasparente a solvente, per contenere le emissioni di COV in atmosfera, è stato utilizzato AQUAVIS in dispersione acquosa. E un prodotto verniciante ignifugo trasparente di classe 1, avente spiccate caratteristiche di resistenza all acqua e all azione meccanica. Va applicato direttamente sul legno grezzo, le superfici da trattare devono essere pulite, asciutte e prive di polvere. Idoneo anche per la protezione dal fuoco di manifatti soggetti a calpestio o abrasione, come scale, panche, palchi, o pavimentazioni di legno. I risultati ottenuti dalla sperimentazione evidenziano una alternanza di valori che registrano caratteristiche diverse alquanto significative. Il tempo di essicazione di ore per l ignifugo a solvente diventa di ore per l ignifugo a dispersione acquosa. La resa del prodotto alternativo è superiore del 38% e lo spessore del film per ottenere l effetto desiderato del manufatto risulta inferiore al 10-55% circa rispetto al prodotto finora in uso. Il tempo per l impiego del prodotto (pot life) si riduce ad 1/3 nel prodotto sperimentato. Vis 120 trasparente a solvente è nocivo per esposizione acuta e provoca gravi rischi per la salute se inalato o portato a contatto con la pelle. 6

7 La pulizia delle apparecchiature utilizzate per l applicazione di Vis 120 deve essere effettuata con solvente che non deve poi essere disperso nell ambiente, ma smaltito tramite ditte autorizzate al ritiro, come deve avvenire per tutti i rifiuti considerati pericolosi e identificati da specifici codici. Aquavis, di contro, non presenta nella composizione del prodotto base (ovvero la resina componente il prodotto verniciante) differenze sostanziali per quanto riguarda gli effetti sull uomo, ma accertata è la riduzione di emmissioni di COV in atmosfera che si riconducono a 1/10 di quelle rilasciate da VIS 120 con conseguente diminuzione degli effetti sulla salute legati all esposizione degli addetti a tali componenti. La pulizia delle apparecchiature di verniciatura, nel caso di impiego di Aquavis, avviene con acqua immediatamente dopo l uso e il liquido risultante viene scaricato nella vasca raccolta rifiuti liquidi. I residui solidi del processo di verniciatura sono declassati a rifiuti solidi non pericolosi, con conseguente riduzione del costo di smaltimento. Non si generano odori sgradevoli sia all interno, sia all esterno dell ambiente di lavoro. Per lo smaltimento dei rifiuti liquidi pericolosi si seguono le metodologie di VIS 120 trasparente a base solvente. Gli addetti al processo di verniciatura hanno segnalato che il prodotto utilizzato in alternativa ha un processo di asciugatura più lento e che risulta meno agevole la stesura della vernice in strato uniforme. Alle basse temperature, inoltre, il prodotto diventa viscoso. Tali difficoltà sottolineano l importanza di una regolazione ottimale della temperatura dell ambiente di lavoro così da mantenere il prodotto nelle migliori condizioni di utilizzo. Il costo maggiore dell ignifugo in dispersione acquosa, pari a Euro 0,221/mq, è compensato dalle migliori qualità estetiche dei prodotti finiti, dal minor impatto ambientale durante l abbattimento, dall economia di stoccaggio dei prodotti verniciati, dalla riduzione della quantità di solvente presente nel prodotto, dalla riduzione di incidenza delle malattie professionali, dai minori costi della assicurazione antincendio. I dati di dettaglio relativi al confronto tra i due prodotti, inerenti sia ai parametri di efficienza sia ai parametri ambientali ed economici, sono riportati in Tab.1, esemplificativa dei valori considerati nell esperienza. L utilizzo del prodotto ignifugo all acqua usato su scocche grezze di sedute per poltrone destinate a locali pubblici, al momento è possibile solo per commesse nazionali, in quanto in Spagna, area di mercato della Falegnameria F.N., è ancora vigente la omologazione del prodotto ignifugo a solvente; a breve si prevede un cambiamento della normativa che renderà possibile l estensione dell impiego della vernice testata anche per la produzione di pezzi destinati a tali mercati esteri. 7

8 Tab.1 - Sperimentazione relativa a prodotto ignifugo trasparente Situazione 1 Situazione 2 parametri di efficienza (sistema di applicazione utilizzato in azienda:sistema AIRLESS) valore udm valore udm resa ( consumo di prodotto) 500 g/m g/m 2 efficienza di trasferimento % % temperatura di essiccazione C C tempi di essiccazione h h tempo per l'impiego del prodotto (pot life ) 24h 20 C 8h 20 C brillantezza della finitura 80 gloss 65 gloss durezza della finitura all'abrasione e al graffio Buona buona resistenza all'umidità e all'acqua 8 da1 a 10 da 6 a 7 da 1 a 10 resistenza agli UV Buona ottima spessore del film per ottenere l'effetto desiderato 240 m da 110 a 220 m n mani necessarie per ottenere lo spessore desiderato 1 n da 1 a 2 n esigenze di pulizia apparecchiature (pistola e cabina): mezzo pulente utilizzabile, frequenza di pulizia, tempo di pulizia, ecc. solvente (sistema airless 1-2 volte al giorno)-cabina a cicli periodici min. con acqua immediatamente dopo l'uso, il liquido risultante viene scaricato nella vasca raccolta rifiuti liquidi min. parametri ambientali valore udm valore udm pericolosità per uomo e ambiente delle vernici FRASI R: FRASI R: / / produzione di emissioni Tabella D-DM 12/07/1990 mg/m 3 Tabella D-DM 12/07/1990 Allegato 1 Allegato 1 I residui derivanti da vernici a base produzione di rifiuti solidi pericolosi: CER: kg acquosa sono declassati a rifiuti non pericolosi, con conseguente riduzione del costo di smaltimento produzione di rifiuti liquidi pericolosi CER: kg produzione di rifiuti liquidi non pericolosi generazione di odori sgradevoli SI / NO necessità di aspirazione SI / SI consumo di energia elettrica SI SI parametri economici valore udm valore udm costo del prodotto verniciante (al litro o al kg) 6,58 Euro/Kg 9,75 Euro/kg costo smaltimento rifiuti CER: ,90 Euro 300,00 Euro costo trattamento acque reflue CER: ,26 Euro 250,00 medio previsto Euro costo energetico relativo a: applicazione prodotto, essiccazione, aspirazione. costo costruzione cabina essicazione una tantum da ,00 - a ,00 Euro costo di gestione annuo 750,00 Euro costo di gestione annuo 750,00 euro costi di assicurazione antincendio maggiori minori

9 Sostituzione del prodotto di finitura per mobili Altra parte della sperimentazione è stata rivolta alla ricerca di prodotti a basso contenuto di solvente indicati per la finitura di mobili per arredo interno. Sono stati in particolare messi a confronto due prodotti. Il primo, OP 383 è una finitura poliuretanica a solvente dotata di elevata copertura, perfetta trasparenza, ottima morbidezza e resistenza al graffio adatta per la finitura di qualsiasi superficie in legno destinata all interno, ma con tutte le peculiarità del prodotto a solvente. Il secondo, di contro, AO 470 è un prodotto opaco poliuretanico bicomponente trasparente all acqua, idoneo alla finitura di mobili e arredamenti in legno per usi interni. I due prodotti a confronto non presentano differenze apprezzabili nei parametri di efficienza. OP 383 finitura poliuretanica a solvente è nocivo per esposizione acuta e provoca gravi rischi per la salute se inalato o portato a contatto con la pelle. La pulizia delle apparecchiature di verniciatura avviene tramite acetone che non deve essere disperso nell ambiente, ma smaltito tramite ditte autorizzate al ritiro come deve avvenire per tutti i rifiuti considerati pericolosi e identificati da specifici codici. AO 470 presenta ridotta pericolosità in relazione alla considerevole diminuzione del contenuto di solventi, sebbene permangano le caratteristiche derivanti dal componente base presente nella formulazione. La quantità di COV persi in atmosfera è dieci volte inferiore al prodotto a solvente, con conseguente notevole diminuzione dell esposizione degli addetti alla verniciatura. La pulizia delle apparecchiature di verniciatura avviene con acqua immediatamente dopo l uso e il liquido risultante viene scaricato nella vasca raccolta rifiuti liquidi. I residui solidi del processo di verniciatura sono declassati a rifiuti solidi non pericolosi, con conseguente riduzione del costo di smaltimento. Non si generano odori sgradevoli sia all interno, sia all esterno dell ambiente di lavoro. Per lo smaltimento dei rifiuti liquidi pericolosi si seguono le metodologie di OP 383 a base solvente. Il beneficio economico di AO 470 si riscontra nello smaltimento dei rifiuti, nell assenza di locale dedicato all essiccazione, nei minori costi di assicurazione antincendio, ma soprattutto nel minore impatto ambientale. In Tab.2 possono essere visionati nel dettaglio i dati raccolti della sperimentazione e mettere così a confronto le diversità dei due prodotti per quanto concerne gli aspetti ambientali ed economici, oltre che di efficienza. 9

10 Tab.2 - Sperimentazione relativa al prodotto di finitura per mobili Situazione 1 Situazione 2 parametri di efficienza (sistema di applicazione utilizzato in azienda: SISTEMA AIRLESS) valore udm valore udm resa ( consumo di prodotto) 300 g/m g/m 2 efficienza di trasferimento % % temperatura di essiccazione C C tempi di essiccazione min min tempo per l'impiego del prodotto (pot life ) 2-4h 20 C 4-6h 20 C brillantezza della finitura 25 gloss 30 gloss durezza della finitura all'abrasione e al graffio -abrasimetro Taber - 40 mg 40 mg resistenza all'umidità e all'acqua idrorepellente ottima resistenza agli UV elevata eccellente spessore del film per ottenere l'effetto desiderato variabile variabile n mani necessarie per ottenere lo spessore desiderato 2 n 2 n con acqua immediatamente dopo l'uso, il esigenze di pulizia apparecchiature (pistola e cabina): mezzo pulente acetone min. liquido risultante viene scaricato nella vasca min. utilizzabile, frequenza di pulizia, tempo di pulizia, ecc. raccolta rifiuti liquidi. parametri ambientali valore udm valore udm pericolosità per uomo e ambiente delle vernici FRASI R: / FRASI R: / produzione di emissioni Tabella D-DM 12/07/1990 mg/m 3 Tabella D-DM 12/07/1990 Allegato 1 Allegato 1 produzione di rifiuti solidi pericolosi: CER: kg I residui derivanti da vernici a base acquosa sono declassati a rifiuti non pericolosi, con conseguente riduzione del costo di smaltimento produzione di rifiuti liquidi pericolosi CER: kg produzione di rifiuti liquidi non pericolosi generazione di odori sgradevoli SI / NO necessità di aspirazione SI / SI consumo di energia elettrica si si parametri economici valore udm valore udm costo del prodotto verniciante (al litro o al kg) 3,40 /Kg 4,00 /Kg costo smaltimento rifiuti CER: ,90 300,00 costo trattamento acque reflue CER: ,26 250,00 medio previsto costo energetico relativo a: applicazione prodotto, essiccazione, aspirazione. costo costruzione cabina essicazione una tantum da ,00 - a ,00 costo di costo di gestione annuo 750,00 euro gestione annuo 750,00 costi di assicurazione antincendio maggiori minori

11 Ulteriori considerazioni Per una completa valutazione delle prestazioni dei prodotti vernicianti occorre considerare anche altri aspetti comuni ai prodotti analizzati quali: caratteristiche tossicologiche: si deve tenere presente la concentrazione delle singole sostanze presenti nel prodotto (per cui i prodotti all acqua risultano migliorativi), ma va posta adeguata attenzione, nella pianificazione gestionale delle attività e nella dotazione dei mezzi di protezione, al fatto che comunque generalmente l esposizione ripetuta e prolungata al prodotto provoca vari disturbi (irritazione degli occhi, della pelle, in coordinazione, mal di testa, sonnolenza, nausea, eczemi, vertigini e altro); misure di controllo dell esposizione e/o protezione individuale: nel caso di prodotti contenenti solventi è necessario aerare adeguatamente i locali dove il prodotto viene stoccato e/o manipolato e fornire agli addetti gli opportuni sistemi di protezione; caratteristiche ecologiche: in entrambi i casi va evitata la dispersione del prodotto nell ambiente e occorre utilizzare le vernici secondo le buone pratiche lavorative; va evitato che il prodotto giunga nei corsi d acqua, nelle acque di scarico e che penetri nel terreno; metodiche di smaltimento: i rifiuti pericolosi vanno inviati ad impianti di smaltimento autorizzati o ad incenerimento in condizioni controllate. Nel caso dell impiego dei prodotti all acqua si ha la riduzione delle quantità di rifiuti pericolosi prodotti in quanto le morchie di verniciatura sono declassate a rifiuti non pericolosi; informazioni relative al trasporto: occorre prestare attenzione anche alla fase di trasporto delle sostanze, sia in termini di prevenzione di eventuali situazioni incidentali sia in relazione all integrità dei prodotti. Il trasporto delle vernici a base acquosa non è sottoposto alla problematica del rischio di incendio. Tali specifiche e altre caratteristiche interessanti sono riportate nelle schede tecniche e di sicurezza che accompagnano il prodotto e rappresentano, quindi, uno strumento operativo fondamentale per orientare correttamente la scelta verso prodotti alternativi a quelli in uso. E opportuno ribadire che tutti i prodotti esaminati a seconda della composizione base risultano irritanti per la pelle, nocivi per ingestione e per inalazione e possono causare lesioni oculari e altro. La differenza è, tuttavia, sostanziale perché nei prodotti alternativi è ridotto o eliminato il solvente (causa di incidenza del cancro polmonare, perdita di equilibrio, emorragie, edema polmonare, ecc.) con riscontrati benefici per l uomo e per l ambiente. Si riducono le emissioni di COV, la produzione di rifiuti solidi pericolosi e la generazione di odori sgradevoli, ovvero è possibile conseguire miglioramenti sia per l ambiente di lavoro che per l ambiente esterno. 11

12 Conclusioni Dopo un accurata analisi dei risultati conseguiti nel corso dell esperienza in merito agli aspetti ambientali e di sicurezza salute, la Falegnameria F.N. ha deciso di convertire il ciclo di verniciatura sostituendo i prodotti a solvente, finora utilizzati, con prodotti all acqua. La sperimentazione ha permesso di evidenziare, in sintesi, i seguenti vantaggi: i risultati ottenuti prefigurano uno scenario, derivante dalla sostituzione dei prodotti in uso con quelli testati, di una riduzione di emissione di COV nell atmosfera di circa il 90%; durante le fasi di applicazione e di essiccazione del prodotto non sono emerse esalazioni sgradevoli e/o nocive che caratterizzano, invece, i prodotti a solvente; la pericolosità per gli addetti ai lavori è risultata quindi più contenuta. E comunque sempre opportuno approfondire ulteriormente l aspetto di salute e sicurezza con accertamenti dedicati; il mantenere l uso di vernici a solvente per manufatti che durante l essiccazione, per quantità, non possono essere contenuti dentro lo specchio di cattura della cabina di verniciatura, determina la necessità di eseguire lavori di ristrutturazione e modifica dei locali e degli impianti, con la realizzazione di separato locale per l essiccazione dei prodotti verniciati, con notevole incidenza economica. In quest ottica la conversione a prodotti all acqua rappresenta un possibile risparmio in quanto viene a decadere la necessità di creare una zona di asciugatura separata. Per quanto esposto la Ditta F.N., compatibilmente alla richiesta dei clienti, conferma l intenzione di procedere alla totale conversione del ciclo di verniciatura dei propri manufatti con prodotti all acqua, gradualmente entro l anno Per il futuro potrebbe essere valutata anche la possibilità di conoscere e proporre l utilizzo di prodotti naturali privi di solventi, additivi, pigmenti di sintesi chimica. 12

Provincia di Forlì Cesena. Progetto. Emilia Romagna Valorizzazione Economica del Territorio Funzione Efficienza Ambientale

Provincia di Forlì Cesena. Progetto. Emilia Romagna Valorizzazione Economica del Territorio Funzione Efficienza Ambientale Provincia di Forlì Cesena Progetto Tecnologie e prodotti più puliti per la riduzione delle emissioni di COV Risultati della fase sperimentale Relazione relativa alla sperimentazione svolta da TGP s.r.l.

Dettagli

INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO

INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO 05 INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO 05 INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO Come ormai risaputo, l amianto che si disperde nell aria costituisce un reale pericolo cancerogeno per coloro che si trovano a inalarne le

Dettagli

SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO MATERIA 3

SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO MATERIA 3 SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO MATERIA 3 Materia 3 è una vernice decorativa ecologica in dispersione acquosa. Materia 3 è un prodotto caratterizzato dall utilizzo di speciali additivi che creano uno speciale

Dettagli

Provincia di Forlì Cesena. Progetto. Emilia Romagna Valorizzazione Economica del Territorio. Funzione Efficienza Ambientale

Provincia di Forlì Cesena. Progetto. Emilia Romagna Valorizzazione Economica del Territorio. Funzione Efficienza Ambientale Provincia di Forlì Cesena Progetto Tecnologie e prodotti più puliti per la riduzione delle emissioni di COV Risultati della fase sperimentale Relazione relativa alla sperimentazione svolta da CALZATURIFICIO

Dettagli

MSDS - Scheda. Seieffe Industrie Via Appia Km 240,300 82013 BONEA (BN) Italia. Tel.: +39 0824 847911 Fax: +39 0824 847999

MSDS - Scheda. Seieffe Industrie Via Appia Km 240,300 82013 BONEA (BN) Italia. Tel.: +39 0824 847911 Fax: +39 0824 847999 MSDS - Scheda dati di Sicurezza Seieffe Industrie Via Appia Km 240,300 82013 BONEA (BN) Italia Tel.: +39 0824 847911 Fax: +39 0824 847999 okite@okite.com www.okite.com 6 - MSDS - Scheda dati di Sicurezza

Dettagli

Provincia di Forlì Cesena. Progetto. Emilia Romagna Valorizzazione Economica del Territorio Funzione Efficienza Ambientale

Provincia di Forlì Cesena. Progetto. Emilia Romagna Valorizzazione Economica del Territorio Funzione Efficienza Ambientale Provincia di Forlì Cesena Progetto Tecnologie e prodotti più puliti per la riduzione delle emissioni di COV Risultati della fase sperimentale Relazione relativa alla sperimentazione svolta da CALZATURIFICIO

Dettagli

Relazione sull attuazione della direttiva 1999/13/CE sulla limitazione delle emissioni di composti organici volatili

Relazione sull attuazione della direttiva 1999/13/CE sulla limitazione delle emissioni di composti organici volatili Relazione sull attuazione della direttiva 1999/1/CE sulla limitazione delle emissioni di composti organici volatili (redatta ai sensi dell articolo 11 della direttiva 1999/1/CE secondo il formato stabilito

Dettagli

D E L T A COMPACTLASUR PLUS

D E L T A COMPACTLASUR PLUS CD-Color Scheda tecnica Nr. D-5003 D E L T A COMPACTLASUR PLUS stato: 04/01 Tipo di prodotto Questa vernice idrosolubile trasparente per legno indicata per ambienti interni ed esterni è senza biocida e

Dettagli

SIERI PER CAPELLI (BASI SILICONICHE)

SIERI PER CAPELLI (BASI SILICONICHE) SIERI PER CAPELLI (BASI SILICONICHE) IDENTIFICAZIONE DEI PRODOTTI E DELLA SOCIETA Nome Commerciale Cod. 15933 TRI ACTION HEAT PROTECTIUM SERUM STYLE PERFETTO Descrizione del prodotto Fluido idratante protettivo

Dettagli

Basi opache all acqua Envirobase T4xx Diluente Envirobase T494

Basi opache all acqua Envirobase T4xx Diluente Envirobase T494 GLOBAL REFINISH SYSTEM Gennaio 2007 Scheda Tecnica ENVIROBASE HIGH PERFORMANCE PRODOTTI Basi opache all acqua Envirobase T4xx Diluente Envirobase T494 Envirobase High Performance è un sistema tintometrico

Dettagli

VERNICI UV PER ARREDI INTERNI APPROCCIO TECNOLOGICO E SOSTENIBILE

VERNICI UV PER ARREDI INTERNI APPROCCIO TECNOLOGICO E SOSTENIBILE VERNICI UV PER ARREDI INTERNI APPROCCIO TECNOLOGICO E SOSTENIBILE VERNICI UV PER ARREDI INTERNI APPROCCIO TECNOLOGICO E SOSTENIBILE SPECIALIZZAZIONE E PERSONALIZZAZIONE A SUPPORTO DEL CLIENTE Il laboratorio

Dettagli

PUNTI DI FORZA DEI PRODOTTI SEAM TRATTAMENTO DEI PAVIMENTI IN CEMENTO

PUNTI DI FORZA DEI PRODOTTI SEAM TRATTAMENTO DEI PAVIMENTI IN CEMENTO PUNTI DI FORZA DEI PRODOTTI SEAM TRATTAMENTO DEI PAVIMENTI IN CEMENTO TRATTAMENTO DEI PAVIMENTI IN CEMENTO GENERALITA' Un pavimento in cemento presenta una superficie molto dura, altamente porosa e mediamente

Dettagli

Descrizione del prodotto è un sistema ad alte prestazioni di top coatings da polimerizzare a raggi UV, per pavimenti e segnaletica.

Descrizione del prodotto è un sistema ad alte prestazioni di top coatings da polimerizzare a raggi UV, per pavimenti e segnaletica. 1 SCHEDA INTRODUTTIVA 08-04-2012 Tecnologia ai raggi UV per la realizzazione istantanea di linee e segnaletica di sicurezza. Descrizione del prodotto è un sistema ad alte prestazioni di top coatings da

Dettagli

Scheda informativa prodotto cosmetico ad uso professionale LEG AME CREMA MANI 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA

Scheda informativa prodotto cosmetico ad uso professionale LEG AME CREMA MANI 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA Scheda informativa prodotto cosmetico ad uso professionale LEG AME CREMA MANI Data di compilazione: 26 febbraio 2013 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA INFORMAZIONI GENERALI : Nome Commerciale

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA (91/155 CEE - 2001/58/CE) Decreto 7 settembre 2002 Ministero della Salute 2001/58/CE SABBIA SILICEA

SCHEDA DI SICUREZZA (91/155 CEE - 2001/58/CE) Decreto 7 settembre 2002 Ministero della Salute 2001/58/CE SABBIA SILICEA SCHEDA DI SICUREZZA (91/155 CEE - 2001/58/CE) Decreto 7 settembre 2002 Ministero della Salute 2001/58/CE SABBIA SILICEA 1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO 1.1. Identificazione della sostanza o preparato. Sabbia

Dettagli

VINILIKA D2 valida da: 01/2012. 1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa

VINILIKA D2 valida da: 01/2012. 1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa Scheda dei dati di sicurezza VINILIKA D2 valida da: 01/2012 1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa Indicazioni sul prodotto: Nome commerciale: VINILIKA D2 (Colla vinilica

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEI GRANULI DI GUSCI DI NOCE

SCHEDA DI SICUREZZA DEI GRANULI DI GUSCI DI NOCE 8 revisione del 20/10/2014 SCHEDA DI SICUREZZA DEI GRANULI DI GUSCI DI NOCE 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO 1.1. Nome commerciale: Granuli di noce. 1.2. Nome del prodotto: Granuli di gusci di noce. 1.3.

Dettagli

Turchi s.r.l. Introduzione

Turchi s.r.l. Introduzione Progetto di una cabina per la verniciatura manuale delle pelli avente sistema di abbattimento a secco con filtri multistrato ignifughi raccoglivernice Introduzione Lo scopo di tale progetto è quello di

Dettagli

Alcune tecniche di applicazione e proprietà del film verniciante essiccato. Proprietà tecniche

Alcune tecniche di applicazione e proprietà del film verniciante essiccato. Proprietà tecniche L ARIA COMPRESSA NEGLI IMPIANTI DI VERNICIATURA Lo scopo principale del processo di verniciatura, oltre a motivi estetici, è quello di proteggere il manufatto dalle aggressioni degli agenti ossidanti,

Dettagli

CICLO: Pavimento lavorato con 2 mani di Epoflex raso Finitura con 2 mani a specchio

CICLO: Pavimento lavorato con 2 mani di Epoflex raso Finitura con 2 mani a specchio CICLO: Pavimento lavorato con 2 mani di Epoflex raso Finitura con 2 mani a specchio Malte rasanti Tr att amento iniziale dei fondi, restaur o fughe e buche Foto del prodotto Dettaglio del prodotto e della

Dettagli

2) PRESCRIZIONI DI CARATTERE TECNICO COSTRUTTIVO E GESTIONALE

2) PRESCRIZIONI DI CARATTERE TECNICO COSTRUTTIVO E GESTIONALE 4.1) Requisiti tecnico costruttivi e gestionali degli impianti di verniciatura di oggetti vari in metalli o vetro con utilizzo complessivo di prodotti vernicianti pronti all uso non superiore a 50 kg/g

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Rev. 1 Novembre 2008 Pag.:1/5 1 Materiale / Processo e Società 1.1 Nome del prodotto: "URSA XPS" 1.2 Dati del fabbricante: 1.2.1 Distributore per l Italia: URSA ITALIA s.r.l. via Paracelso, 16 20041 Agrate

Dettagli

Riduzione dei consumi di prodotto chimico dal 50 al 70%,

Riduzione dei consumi di prodotto chimico dal 50 al 70%, Riduzione dei consumi di prodotto chimico dal 50 al 70%, sia nelle rimonte che sui fissativi; Costante ed uniforme distribuzione del prodotto chimico su tutti i punti della pelle (compresi i bassi di spessore);

Dettagli

3974 AQUAPUR PRIMER 2K BEIGE

3974 AQUAPUR PRIMER 2K BEIGE 394 AQUAPUR PRIMER 2K BEIGE NOME CONVERTER DESTINAZIONE Primer idoneo per applicazione su superfici in ghisa, acciaio, leghe leggere (alluminio) e superfici zincate adeguatamente preparate. Idoneo per

Dettagli

Il fuoco ha i minuti contati LISTINO PREZZI. Ignifughe ed intumescenti. valido dal. 1 Giugno 2015 LISTINO

Il fuoco ha i minuti contati LISTINO PREZZI. Ignifughe ed intumescenti. valido dal. 1 Giugno 2015 LISTINO Il fuoco ha i minuti contati LISTINO PREZZI Ignifughe ed intumescenti valido dal 1 Giugno 2015 LISTINO 2015 VERNICI IGNIFUGHE ED INTUMESCENTI ELEMENTI DI ARREDAMENTO E RIVESTIMENTI IN LEGNO Amotherm Wood

Dettagli

PROCESSI DI STAMPA Aspetti legati alla salute dei lavoratori

PROCESSI DI STAMPA Aspetti legati alla salute dei lavoratori PROCESSI DI STAMPA Aspetti legati alla salute dei lavoratori Marco Fontana - Roberto Riggio Struttura Semplice 20.02 Igiene industriale Utilizzo di agenti chimici nelle lavorazioni di stampa metalli pesanti

Dettagli

Caratteristiche degli impianti di aspirazione a servizio delle lavorazioni del legno

Caratteristiche degli impianti di aspirazione a servizio delle lavorazioni del legno La salute negli ambienti di lavoro Caratteristiche degli impianti di aspirazione a servizio delle lavorazioni del legno Servizio di Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro ASS6 Friuli Occidentale

Dettagli

Uso del prodotto Adesivo per carta e cartone. Chiamate urgenti Centro Antiveleni Ospedale Niguarda Milano Tel. 0266101029

Uso del prodotto Adesivo per carta e cartone. Chiamate urgenti Centro Antiveleni Ospedale Niguarda Milano Tel. 0266101029 3M ITALIA S.P.A. VIA SAN BOVIO 1/3 I20090 SEGRATE MI ITALY ======================================================================== Scheda di dati di sicurezza ========================================================================

Dettagli

VERNICI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Come intervenire internamente al ciclo produttivo. Ancona, 21 gennaio 2012

VERNICI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Come intervenire internamente al ciclo produttivo. Ancona, 21 gennaio 2012 VERNICI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Come intervenire internamente al ciclo produttivo. Ancona, 21 gennaio 2012 1 ALCUNI DATI del GRUPPO ICA 106,6 milioni di : fatturato consolidato 2011 27 milioni di Kg:

Dettagli

Leggere attentamente l etichetta e la Scheda di 2Sicurezza (SDS)

Leggere attentamente l etichetta e la Scheda di 2Sicurezza (SDS) Leggere attentamente l etichetta e la Scheda di 2Sicurezza (SDS) Come si legge un etichetta L etichetta di un agrofarmaco deriva dalla valutazione di numerosi studi effettuati sul prodotto inerenti aspetti

Dettagli

CONFORMAL COATING. srl Via Villoresi 64 20029 Turbigo Mi Tel. 0331 177 0676 Fax 0331 183 9425 email: info@geatrade.it

CONFORMAL COATING. srl Via Villoresi 64 20029 Turbigo Mi Tel. 0331 177 0676 Fax 0331 183 9425 email: info@geatrade.it CONFORMAL COATING COSA SONO I CONFORMAL COATING? I C.C. sono prodotti (RESINE) utilizzati per la protezione dei circuiti stampati dalle influenze dell ambiente in cui vanno ad operare Il film di protezione

Dettagli

PANNELLI IN FIBRA MINERALE edizione 1

PANNELLI IN FIBRA MINERALE edizione 1 SCHEDA DI SICUREZZA PANNELLI IN FIBRA MINERALE edizione 1 1 Identificativi del prodotto e della società Nomi commerciali: York / Boston / Boston Micro Utilizzo: Pannelli per controsoffitti modulari Produttore:

Dettagli

INFORMAZIONE AI LAVORATORI/ UTENTI DEL COLLEGIO. PROCEDURE DI SICUREZZA: RISCHIO CHIMICO dovuto all uso di stampanti e toner

INFORMAZIONE AI LAVORATORI/ UTENTI DEL COLLEGIO. PROCEDURE DI SICUREZZA: RISCHIO CHIMICO dovuto all uso di stampanti e toner PROCEDURE DI SICUREZZA: RISCHIO CHIMICO dovuto all uso di stampanti e toner Procedure di sicurezza: RISCHIO CHIMICO DOVUTO ALL USO DI STAMPANTI E TONER Autore: IEC S.r.l. Revisione: settembre 2014 INDICE

Dettagli

PROCEDURE PER LA MANUTENZIONE

PROCEDURE PER LA MANUTENZIONE Vernici all acqua per esterno PROCEDURE PER LA MANUTENZIONE PROCEDURE PER LA MANUTENZIONE Rev.30/04/2015 pag. 1/8 Introduzione La durata nel tempo e la funzionalità di manufatti in legno esposti all'esterno

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Data ultima revisione: 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/ PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1/5 K5331 Vial 2 HER2 FISH pharmdx Kit K5333 Vial 2 TOP2A FISH pharmdx Kit K5599 Vial 2 Histology FISH Accessory

Dettagli

1. INTRODUZIONE 2 2. OBIETTIVO 2 3. QUANTIFICAZIONE ECONOMICA 2 4. COSTI ANNUI 6 5. RIDUZIONE EMISSIONI 9

1. INTRODUZIONE 2 2. OBIETTIVO 2 3. QUANTIFICAZIONE ECONOMICA 2 4. COSTI ANNUI 6 5. RIDUZIONE EMISSIONI 9 Ê ÔÔÓÖØÓ Ø Ò Ó Ô Ö Ë ÐÓ ÖÓÙÔ Á Á ÒØÖÓ ÁÒØ Ö Ô ÖØ Ñ ÒØ Ð ÐÙ Ó Ò Ñ Á Ö ÙÐ Í Ò ¾¾ Ë ØØ Ñ Ö ¾¼¼ Î ÐÙØ Þ ÓÒ ÐÐÓ Ò Ö Ó ÓÒÓÑ Ó¹ Ñ ÒØ Ð Ô Ö Ð³ ÑÔ ÒØÓ ÈÖ Ò Ó ØØÓ Ù ÓÒ ÙÑ Ó Ø Ñ ÓÒ Ðг ÙÑ ÒØÓ Ðг ÒÞ ØÖ Ö Ñ ÒØÓ Ò

Dettagli

Esemplificazione sulle caratteristiche tecniche di un impianto di recupero e trattamento

Esemplificazione sulle caratteristiche tecniche di un impianto di recupero e trattamento Allegato 1 Esemplificazione sulle caratteristiche tecniche di un impianto di recupero e trattamento Si riporta di seguito, in via del tutto esemplificativo, la strutturazione di un impianto di trattamento

Dettagli

IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA

IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA SCHEDA DI SICUREZZA Decorrenza validità: Gennaio 2012 Ed. 0 Rev. 1 1) IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 NOME COMMERCIALE IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO ROSSO TIPO VERONA 1.2 CARATTERISTICHE

Dettagli

COFARM srl via matteotti 12-18038 sanremo - Italy phone:0184532703 - fax 0184575445 EMail:info@cofarm-srl.it - www.cofarm-srl.it

COFARM srl via matteotti 12-18038 sanremo - Italy phone:0184532703 - fax 0184575445 EMail:info@cofarm-srl.it - www.cofarm-srl.it SCHEDA DATI DI SICUREZZA 1) IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA - DENOMINAZIONE DEL PRESIDIO EXYDINA 10 - SOCIETA PRODUTTRICE COFARM srl-via MATTEOTTI 12 SANREMO TEL.0184532703 2) COMPOSIZIONE

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INCENDIO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INCENDIO PAGINA 1 di 10 SOMMARIO RIFERIMENTI NORMATIVI... 2 PREMESSA... 3 OBBIETTIVI DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI D INCENDIO... 3 CRITERI ADOTTATI NELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI D INCENDIO... 4 VALUTAZIONE DEI RISCHI

Dettagli

Protettivo antiacido per pietre naturali

Protettivo antiacido per pietre naturali Protettivo antiacido per pietre naturali Trattamento nanotecnologico antigraffiti Trattamento nanotecnologico per metallo Protettivo antiacido per pietre naturali La superficie da trattare deve essere

Dettagli

Foglio dati di sicurezza, su 6-pagine (secondo 91/155/EWG) No. 8038 Data di elaborazione: 12/98 Ultima rielaborazione:

Foglio dati di sicurezza, su 6-pagine (secondo 91/155/EWG) No. 8038 Data di elaborazione: 12/98 Ultima rielaborazione: Eberhard-Finckh-Straße Nome Commerciale: S-U-DENTA-VLIES 39 D-89075 Ulm (Donau) Germany Foglio dati di sicurezza, su 6-pagine (secondo 91/155/EWG) No. 8038 Data di elaborazione: 12/98 Ultima rielaborazione:

Dettagli

1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA' / IMPRESA PRODUTTRICE

1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA' / IMPRESA PRODUTTRICE 1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA' / IMPRESA PRODUTTRICE 1.1 Identificazione della sostanza: PBT 1.2 Denominazione commerciale:kunder PBT H G30 RAL 7042 RG 1.3 Identificazione

Dettagli

SCHEDA TECNICA MONOSTRATO AMALFI

SCHEDA TECNICA MONOSTRATO AMALFI SCHEDA TECNICA EXT/ma/02 SCHEDA TECNICA MONOSTRATO AMALFI Qualità tecniche MONOSTRATO AMALFI è un rivestimento continuo per esterni, tipo intonachino, ad effetto frattazzato o spugnato. Grazie alla sua

Dettagli

SCHEDA SICUREZZA RESINA R00500 Revisione del 24/06/2009 Nome del Prodotto:R00500 Riferimento: SDS_R00500_20090624

SCHEDA SICUREZZA RESINA R00500 Revisione del 24/06/2009 Nome del Prodotto:R00500 Riferimento: SDS_R00500_20090624 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETÀ PRODOTTO RESINA R00500 Nome chimico: Forma ionica: Uso del preparato utilizzi principali: Società produttrice: SOCIETA DISTRIBUTRICE: Acido

Dettagli

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA

1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA SCHEDA DI SICUREZZA REVISIONE 00 DEL 04/03/2014 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1. Identificazione della sostanza o del preparato 1.1.1. Nome commerciale: Unidry

Dettagli

Scheda tecnica GORI. PRESERVANTE PER IL LEGNO PREVENTIVO E CURATIVO Insetticida, fungicida e antitermiti

Scheda tecnica GORI. PRESERVANTE PER IL LEGNO PREVENTIVO E CURATIVO Insetticida, fungicida e antitermiti Scheda tecnica GORI PRESERVANTE PER IL LEGNO PREVENTIVO E CURATIVO Insetticida, fungicida e antitermiti DEFINIZIONE. Il GORI 11 è un preservante idrosolubile con proprietà insetticide, fungicide e antitermiti,

Dettagli

BINDAN-B4 Colla monocomponente B4/D4 valida da: 01/2006. Via F. lli. 95/p

BINDAN-B4 Colla monocomponente B4/D4 valida da: 01/2006. Via F. lli. 95/p Scheda dei dati di sicurezza (a norma CEE 91/155) BINDAN-B4 Colla monocomponente B4/D4 valida da: 01/2006 1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa Indicazioni sul prodotto:

Dettagli

Scheda di Dati di Sicurezza secondo (CE) n. 1907/2006- ISO 11014-1

Scheda di Dati di Sicurezza secondo (CE) n. 1907/2006- ISO 11014-1 Scheda di Dati di Sicurezza secondo (CE) n. 1907/2006- ISO 11014-1 pagine 1 di 5 Loctite 5070 SDB n. : 157264 V002.1 revisione: 23.07.2010 Stampato: 15.11.2010 Nome commerciale: Loctite 5070 1. Identificazione

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA: SOPPALCO MULTISPAZIO

DESCRIZIONE TECNICA: SOPPALCO MULTISPAZIO DESCRIZIONE TECNICA: SOPPALCO MULTISPAZIO INTRODUZIONE La logistica ha oggi una rilevanza particolare nelle aziende produttive e di distribuzione, e la sua ottimizzazione comporta notevoli vantaggi all

Dettagli

Il fuoco ha i minuti contati LISTINO PREZZI. Ignifughe ed intumescenti AMOTHERM MONOKOTE. valido dal 1 APRILE 2014 LISTINO

Il fuoco ha i minuti contati LISTINO PREZZI. Ignifughe ed intumescenti AMOTHERM MONOKOTE. valido dal 1 APRILE 2014 LISTINO Il fuoco ha i minuti contati LISTINO PREZZI Ignifughe ed intumescenti AMOTHERM MONOKOTE valido dal 1 APRILE 2014 LISTINO 2014 VERNICI IGNIFUGHE ED INTUMESCENTI ELEMENTI DI ARREDAMENTO E RIVESTIMENTI IN

Dettagli

Ridolfi Vasco & Figlio Posa in opera Parquet & Scale LA LEVIGATURA

Ridolfi Vasco & Figlio Posa in opera Parquet & Scale LA LEVIGATURA LA LEVIGATURA La levigatura del pavimento di legno consiste nelle operazioni di spianamento e di lisciatura della superficie in modo da renderla adatta ai successivi trattamenti di finitura. Si effettua

Dettagli

Scheda Scheda Tecnica GORI

Scheda Scheda Tecnica GORI Scheda Scheda Tecnica GORI TINTA PER LEGNO OPACA Opaca, idrosolubile. Resine acriliche alchidiche. Bianco, colori standard e 5 basi di tinteggiatura. DEFINIZIONE Tinta per legno opaca con finitura satinata,

Dettagli

GHERL. GreenHouse Effect Reduction from Landfill

GHERL. GreenHouse Effect Reduction from Landfill LIFE ENVIRONMENT PROJECT LIFE05-ENV/IT/000874 GreenHouse Effect Reduction from Landfill Dipartimento di Energetica "Sergio Stecco", Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Scienze e Tecnologie

Dettagli

Scheda dati di sicurezza conforme a (CE) n. 1907/2006-ISO 11014-1

Scheda dati di sicurezza conforme a (CE) n. 1907/2006-ISO 11014-1 Scheda dati di sicurezza conforme a (CE) n. 1907/2006-ISO 11014-1 SDS n.: 27618 WWEU09000481 revisione: 06.11.2009 1. Identificazione della sostanza/preparato e della società/impresa Identificazione della

Dettagli

Sistema criogenico di pulizia tecnica industriale mediante la proiezione di granuli di ghiaccio secco (anidride carbonica solida)

Sistema criogenico di pulizia tecnica industriale mediante la proiezione di granuli di ghiaccio secco (anidride carbonica solida) SVERNICIATURA E SEPARAZIONI CRIOGENICHE IMPIANTI CRIOGENICI SERVIZIO CO2 GHIACCIO SECCO Sistema criogenico di pulizia tecnica industriale mediante la proiezione di granuli di ghiaccio secco (anidride carbonica

Dettagli

La nuova normativa ambientale e la riduzione delle emissioni dei composti organici volatili

La nuova normativa ambientale e la riduzione delle emissioni dei composti organici volatili La nuova normativa ambientale e la riduzione delle emissioni dei composti organici volatili Treviso, 13 Aprile 2007 Franco Giacomin 1 Ambito di applicazione Soglie minime ategorie di attività di consumo

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA

SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA Secondo normativa 1907/2006/EC, Articolo 31 Stampata il 24.11.2008 Revisione 24.11.2008 1. Identificazione prodotto NOME COMMERCIALE: VpCI 329 Olio protettivo

Dettagli

Descrizione prodotto

Descrizione prodotto 1 GUAINA INCAPSULANTE PER CEMENTO AMIANTO Descrizione prodotto ASBESTOP È UN PRODOTTO VERNICIANTE INCAPSULANTE E INERTIZZANTE FORMULATO CON RESINE ELASTOMERICHE IN DISPERSIONE ACQUOSA CHE HANNO COME PRINCIPALE

Dettagli

7.6. FASE 6 - Lavaggio e pulizia locali (manuale e con macchine) 1. COMPARTO: Ristorazione

7.6. FASE 6 - Lavaggio e pulizia locali (manuale e con macchine) 1. COMPARTO: Ristorazione 7.6. FASE 6 - Lavaggio e pulizia locali (manuale e con macchine) 1. COMPARTO: Ristorazione 2. FASE DI LAVORAZIONE: Lavaggio e pulizia locali (manuale e con macchine) 3. CODICE INAIL: 4. FATTORE DI RISCHIO:

Dettagli

Nome commerciale: PROMASPRAY P300 Data di pubblicazione 10/11/2010 La presente versione annulla sostituisce le precedenti

Nome commerciale: PROMASPRAY P300 Data di pubblicazione 10/11/2010 La presente versione annulla sostituisce le precedenti 1. Identificazione del prodotto e della Società Nome del prodotto: PROMASPRAY P300 Impiego previsto: PROMASPRAY P300 è un intonaco applicato a spruzzo, adatto per la protezione passiva al fuoco di strutture

Dettagli

Prodotti vernicianti in polvere: proprietà e prove di caratterizzazione.

Prodotti vernicianti in polvere: proprietà e prove di caratterizzazione. Convegno Surface Treatments News 2012 In ambito METEF Prodotti vernicianti in polvere: proprietà e prove di caratterizzazione. di Giuseppe Casati Verona, 19 Aprile 2012 Sommario Introduzione Formulazione

Dettagli

SISTEMI DECORATIVI MICROCEMENTI PER PARETI, SOFFITTI E PAVIMENTI

SISTEMI DECORATIVI MICROCEMENTI PER PARETI, SOFFITTI E PAVIMENTI SISTEMI DECORATIVI MICROCEMENTI PER PARETI, SOFFITTI E PAVIMENTI INDICE creatività FINITURE esclusività 1. IL MICROCEMENTO 4 1.1. VANTAGGI E APPLICAZIONI DEL SISTEMA SikaDecor Nature 6 1.2. STRUTTURA DEL

Dettagli

ELCART ART. 7/4335 PAGINA 1 DI 5. servizio automatico documentazione tecnica. Scheda di Dati di Sicurezza secondo (CE) n. 1907/2006- ISO 11014-1

ELCART ART. 7/4335 PAGINA 1 DI 5. servizio automatico documentazione tecnica. Scheda di Dati di Sicurezza secondo (CE) n. 1907/2006- ISO 11014-1 ART. 7/4335 PAGINA 1 DI 5 Scheda di Dati di Sicurezza secondo (CE) n. 1907/2006- ISO 11014-1 pagine 1 di 5 Sista Silicone Facile, tutti colori, cartuccia SDB n. : 279231 V001.0 revisione: 07.12.2007 Stampato:

Dettagli

L autorizzazione alle emissioni in atmosfera per le ditte soggette alle disposizioni dell art. 275 del D.Lgs. 152/06 e s.m.i.

L autorizzazione alle emissioni in atmosfera per le ditte soggette alle disposizioni dell art. 275 del D.Lgs. 152/06 e s.m.i. L autorizzazione alle emissioni in atmosfera per le ditte soggette alle disposizioni dell art. 275 del D.Lgs. 152/06 e s.m.i. Normativa di riferimento DM n. 44/04 Recepimento della direttiva 99/13/CE relativa

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA

SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA (In accordo alla direttiva 91/155/CE e s.m.i.) P016 Intonaco Cementizio Fibrorinforzato 1/8 1. Identificazione del preparato e del produttore 1.1 Identificazione

Dettagli

ELETTROFORESI. www.octoral.com

ELETTROFORESI. www.octoral.com LA NUOVISSIMA TECNOLOGIA PRIMER DESTINATA ALLA VERNICIATURA OEM E AFTERMARKET IN ELETTROFORESI www.octoral.com A GRANDI PASSI CON IL NOSTRO NUOVO HIGH PRODUCTION NON SANDING PRIMER Il nuovo prodotto Octoral

Dettagli

index azienda / profilo / pag 1 prodotti / pag 2 realizzazioni / interni / pag 6 realizzazioni / esterni / pag 10 ricerca e sviluppo / pag 13

index azienda / profilo / pag 1 prodotti / pag 2 realizzazioni / interni / pag 6 realizzazioni / esterni / pag 10 ricerca e sviluppo / pag 13 index azienda / profilo / pag 1 prodotti / pag 2 realizzazioni / interni / pag 6 realizzazioni / esterni / pag 10 ricerca e sviluppo / pag 13 azienda / profilo L impresa Trapletti Pittori con sede a Coldrerio

Dettagli

EPOVECO REVISIONE 2 APPROVATO DA: TLI SEZ. SMALTI EPOSSIDICI FEBBRAIO 2006 SCHEDA COMPOSTA DA N. 5 PAGINE EPOVECO RIVESTIMENTO ATOSSICO PER ALIMENTI

EPOVECO REVISIONE 2 APPROVATO DA: TLI SEZ. SMALTI EPOSSIDICI FEBBRAIO 2006 SCHEDA COMPOSTA DA N. 5 PAGINE EPOVECO RIVESTIMENTO ATOSSICO PER ALIMENTI 1 1. Descrizione EPOVECO RIVESTIMENTO ATOSSICO PER ALIMENTI Certificato analisi 358/19 del 9/2/82. EPOVECO atossico è un prodotto epossidico speciale a due componenti con catalizzatore a base di ammina

Dettagli

Proteggere le superfici dalla pioggia nelle prime 24-48 ore dall applicazione. Caratteristiche tecniche: il prodotto sez. 7

Proteggere le superfici dalla pioggia nelle prime 24-48 ore dall applicazione. Caratteristiche tecniche: il prodotto sez. 7 Scheda Tecnica EXT/ia/04 SCHEDA TECNICA ---------------------------------------- Exterior -------------------------------------- Intonaco Antico Qualità tecniche sez. 1 INTONACO ANTICO by OIKOS è un rivestimento

Dettagli

Il sottoscritto. Titolare della Ditta. Legale Rappresentante della Ditta con sede legale nel Comune di località Via...n... CAP.Prov...

Il sottoscritto. Titolare della Ditta. Legale Rappresentante della Ditta con sede legale nel Comune di località Via...n... CAP.Prov... A.O.O. Provincia di Roma Servizi di Tutela Ambientale Anno Classificazione Fascicolo.. N.. DATA. Modello I-5bis (Provincia Modello_E-bis Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di Civitavecchia

Dettagli

Alta penetrazione per la protezione del legno

Alta penetrazione per la protezione del legno Alta penetrazione per la protezione del legno 11 Insetticida preventivo e curativo EN 46, 118/ EN 22, 370, 118 Fungicida preventivo EN 113,73,84 Registrato al minist. Sanità nr. 18968 Per uso esterno ed

Dettagli

DIACRETE. Sistema poliuretanico per pavimentazioni industriali in resina ad elevata resistenza chimica e meccanica

DIACRETE. Sistema poliuretanico per pavimentazioni industriali in resina ad elevata resistenza chimica e meccanica DIACRETE Sistema poliuretanico per pavimentazioni industriali in resina ad elevata resistenza chimica e meccanica Che cosa é? Diacrete rappresenta la soluzione ideale per il mondo delle pavimentazioni

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Vernici decorative per l interno

Vernici decorative per l interno Vernici decorative per l interno 1 TREPPEN- & PARKETTLACK Vernice trasparente a base acqua per la protezione di scale e pavimenti all interno 6 TREPPEN- & PARKETTPFLEGE Prodotto a base d acqua per la

Dettagli

Istruzioni per il Mantenimento

Istruzioni per il Mantenimento Livello Il Livello di mantenimento si riferisce a pavimenti oliati, naturali o bianchi. Lo sporco è la principale causa di usura nei pavimenti in legno, per questa ragione è necessaria un adeguata e periodica

Dettagli

I tavoli e le sedie operativi, destinati ad essere utilizzati da videoterminalisti, devono essere conformi all'allegato VII del D.Lgs. 626/94.

I tavoli e le sedie operativi, destinati ad essere utilizzati da videoterminalisti, devono essere conformi all'allegato VII del D.Lgs. 626/94. Oggetto: Si trasmettono le prescrizioni tecniche per gli arredi in base alla Legislazione di Igiene e Sicurezza del Lavoro, Prevenzione Incendi e relative norme tecniche: Le sedie imbottite devono essere

Dettagli

Un valore chiamato futuro

Un valore chiamato futuro Un valore chiamato futuro Ecopadana nasce nel 1985, si sviluppa e si propone nel settore della raccolta e smaltimento dei rifiuti industriali, a volte soverchiando quanto previsto dalle normative in materia,

Dettagli

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA Pagina 1 di 9 SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA NITRATO POTASSICO / MULTIGREEN NK 13.0.46 1. Identificazione del prodotto e dell azienda 1.1. Identificazione della sostanza / preparato: - Denominazione NITRATO

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ATTENZIONE: MANIPOLARE CON PRUDENZA

SCHEDA DI SICUREZZA ATTENZIONE: MANIPOLARE CON PRUDENZA Pag. 1 di 5... SCHEDA DI SICUREZZA 1. Denominazione della sostanza/preparato e della Ditta (Registr. n. 10113 del 27/07/1999) Ditta: 2. Composizione - Informazioni sui componenti Carattere chimico Contiene

Dettagli

Smaltimento. Depurazione. Bonifica

Smaltimento. Depurazione. Bonifica GRANIFIX s.r.l Viale dell Artigianato, 15-35026 Conselve (PD) Tel. 049 9500268-049 9500322 - Fax 049 9500326 - info@granifix.it Smaltimento Depurazione Bonifica La tranquillità La tranquillità di affidarvi

Dettagli

OSMOCEM D-S Componente A

OSMOCEM D-S Componente A Xi Revisione n 2 del 6/07/2005 SCHEDA DATI DI SICUREZZA CONFORME ALLA DIRETTIVA 91/155/CEE OSMOCEM D-S Componente A 1) IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione del preparato Tipo

Dettagli

COLORDOC LEGNO MONOCOMPOENTE

COLORDOC LEGNO MONOCOMPOENTE COLORDOC Rev.01 del 21-04-13 COLORDOC LEGNO MONOCOMPOENTE FINITURA AGGREGANTE MONOCOMPONENTE IN EMULSIONE ACQUOSA ANTIGRAFFIO, ANTIMACCHIA, BATTERIOSTATICO, IDRO-OLEOREPELLENTE- DOCCHEM S.r.l. Strada Della

Dettagli

il nostro sito www.eurekacolour.com

il nostro sito www.eurekacolour.com CATALOGO Visita il nostro sito www.eurekacolour.com 2 CHI SIAMO Eureka Colour viene fondata nel 1991 da Aurelio Meler come azienda con attività di progettazione, produzione e vendita di prodotti vernicianti

Dettagli

SCHEDA TECNICA INFORMATIVA OLEO GELEE USO PROFESSIONALE TECNOLOGIA ODS

SCHEDA TECNICA INFORMATIVA OLEO GELEE USO PROFESSIONALE TECNOLOGIA ODS SCHEDA TECNICA INFORMATIVA OLEO GELEE USO PROFESSIONALE TECNOLOGIA ODS IDENTIFICAZIONE DEL DISTRIBUTORE L Oréal Italia S.p.A. - Via Garibaldi 42 10122 Torino - Tel. 011/4603111 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Scheda tecnica di sicurezza dei materiali

Scheda tecnica di sicurezza dei materiali Scheda tecnica di sicurezza dei materiali Sezione 1. Identificazione del prodotto e della società Nome prodotto: Inchiostro Eco solvente Prime Nero Descrizione: Inchiostro eco-solvente organico, colore

Dettagli

Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti

Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti Il PVTRAIN PhotovoltaicTrain - è un progetto pilota della durata di 3 anni (iniziato il 1 Novembre 2002 e terminato il 31 Ottobre 2005) realizzato dalla

Dettagli

STABILIMENTI PER LA RIPARAZIONE DI CARROZZERIE DI VEICOLI

STABILIMENTI PER LA RIPARAZIONE DI CARROZZERIE DI VEICOLI ALLEGATO 3 STABILIMENTI PER LA RIPARAZIONE DI CARROZZERIE DI VEICOLI A) REQUISITI TECNICO-COSTRUTTIVI E GESTIONALI E PRESCRIZIONI RELATIVE ALL'INSTALLAZIONE E ALL'ESERCIZIO. 1) Lo stabilimento per la riparazione

Dettagli

COLORANTI INT.. (serie) VEICOLI LCF ISOLANTI ISA13

COLORANTI INT.. (serie) VEICOLI LCF ISOLANTI ISA13 Coniugare il livello estetico delle finiture dei mobili e degli arredamenti per interni con l attenzione alla salute dell utilizzatore e a quella dell ambiente, grazie alla continua produzione di innovative

Dettagli

SprayMax KIT professionale per rinnovare i fari in policarbonato

SprayMax KIT professionale per rinnovare i fari in policarbonato SprayMax KIT professionale per rinnovare i fari in policarbonato Codice: 684 099 Il Kit è composto da: 1 x 250 ml Primer 1K codice 684 098 1 x 250 ml Vernice Trasparente 2K codice 684 066 Headlight Repair

Dettagli

Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua

Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua tutta la linea SottoSopra Colore per Interni Pareti e Mobili TM Sotto Sopra il camaleonte di casa paints Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua Libretto di istruzioni

Dettagli

Gli obblighi normativi in merito alla valutazione e gestione del rischio chimico. Ing. Davide Casaro Area Ambiente e Sicurezza 1 dicembre 2015

Gli obblighi normativi in merito alla valutazione e gestione del rischio chimico. Ing. Davide Casaro Area Ambiente e Sicurezza 1 dicembre 2015 Gli obblighi normativi in merito alla valutazione e gestione del rischio chimico Ing. Davide Casaro 1 dicembre 2015 GLI AGENTI CHIMICI Il d.lgs. n.81/08 individua quali agenti chimici da considerare tutti

Dettagli

Profili per pavimenti in legno e laminato Alfix 615

Profili per pavimenti in legno e laminato Alfix 615 PROFILPAS S.P.A. VIA EINSTEIN, 38 35010 CADONEGHE (PADOVA) ITALY TEL. +39 (0)49 8878411 +39 (0)49 8878412 FAX. +39 (0)49-706692 EMAIL: INFO@PROFILPAS.COM Profili per pavimenti in legno e laminato Alfix

Dettagli

DOCUMENTO A SUPPORTO DEL PIANO DI RISANAMENTO DELLA QUALITA DELL ARIA

DOCUMENTO A SUPPORTO DEL PIANO DI RISANAMENTO DELLA QUALITA DELL ARIA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l Ambiente dell Emilia-Romagna Via Po, n. 5 40139 - BOLOGNA tel 051/6223811 - fax 051/543255 P.IVA e C.F. 04290860370 Sezione Provinciale di Forlì-Cesena C.P. 345

Dettagli

I NUOVI SCENARI DELL ECONOMIA DEL FUTURO. Bologna, 30 Novembre 2011

I NUOVI SCENARI DELL ECONOMIA DEL FUTURO. Bologna, 30 Novembre 2011 Il mercato degli acquisti verdi della pubblica amministrazione nell ambito dei manufatti in legno I NUOVI SCENARI DELL ECONOMIA DEL FUTURO Bologna, 30 Novembre 2011 Patrizia Bianconi I progetti regionali

Dettagli

Scheda informativa prodotto cosmetico ad uso professionale OSSIDANTI PER TINTURE, RIFLESSANTI E DECOLORANTI

Scheda informativa prodotto cosmetico ad uso professionale OSSIDANTI PER TINTURE, RIFLESSANTI E DECOLORANTI Allegato 3 Scheda informativa prodotto cosmetico ad uso professionale OSSIDANTI PER TINTURE, RIFLESSANTI E DECOLORANTI INFORMAZIONI GENERALI Nome commerciale: Descrizione prodotto: : soluzioni di acqua

Dettagli

ELENCO DELLE FRASI DI RISCHIO R E DEI CONSIGLI DI PRUDENZA S E DELLE LORO RELATIVE COMBINAZIONI ELENCO DELLE FRASI DI RISCHIO R

ELENCO DELLE FRASI DI RISCHIO R E DEI CONSIGLI DI PRUDENZA S E DELLE LORO RELATIVE COMBINAZIONI ELENCO DELLE FRASI DI RISCHIO R Le sigle R e S sempre presenti sulle etichette dei prodotti chimici utilizzati in laboratorio rappresentano rispettivamente una definizione dei rischi specifici connessi con l impiego della sostanza chimica

Dettagli

SUPERLAVABILE - ANTI-INQUINAMENTO

SUPERLAVABILE - ANTI-INQUINAMENTO SUPERLAVABILE - ANTI-INQUINAMENTO La salute passa anche attraverso le pareti di casa La qualità dell aria in interno L aria che respiriamo all interno degli edifici, contrariamente a quanto si può pensare,

Dettagli

Dinolin design. Sistemi per la protezione e decorazione del legno

Dinolin design. Sistemi per la protezione e decorazione del legno Dinolin design Sistemi per la protezione e decorazione del legno Dinolin D e s i g n Sistemi per la protezione e decorazione del legno Fondi sistema Dinolin Dinolin Holzschutzgrund H-10 Fondo impregnante

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA pagina 1/5 Beauty ortho B Data di stampa: 5 ottobre 2015 1. Identificazione della sostanza/miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale: Beauty Ortho B 1.2 Utilizzi

Dettagli