Una vita alla Commissione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Una vita alla Commissione"

Transcript

1 TRIMESTRALE TRANSARDENNESE DEI TRADUTTORI ITALIANI Numero 15 Dicembre 2000 Servizio di traduzione Commissione europea Editoriale Una vita alla Commissione Una piovosa giornata primaverile nel lontano 1960 a Bruxelles. Entro per la prima volta nella sede della neonata Commissione della Comunità economica europea dove mi attende la prova scritta di traduzione. Mi ritrovo in un ufficiolo stretto stretto che dà su un cortile interno molto squallido, kafkiano e penso: "non potrei mai lavorare in un posto così brutto". Ci sono rimasta per più di 40 anni. In cantina tengo ancora il baule che conteneva le poche cose del mio trasloco da Milano a Bruxelles. Per lo più libri: le opere dei miei scrittori preferiti negli anni universitari, Goethe e Heine, un'antologia di poesia universale, l'orfeo, capolavori della letteratura russa dell'800. Ho sempre pensato che il baule in cantina fosse il simbolo, carico di grande forza emotiva, della mia avventura all'estero. "Un giorno - mi dicevo - tornerò alle m i e radici e vi rimetterò dentro le mie cose più care. Il soggiorno a Bruxelles è solo temporaneo". In questo scorcio d'anno in cui sto preparandomi al grande rientro mi rendo conto che il baule posso anche buttarlo via. Ed infatti, le cose importanti che dovrei metterci dentro sono "impalpabili", vivono in me. Quarant'anni: traccio il bilancio della mia vita. L'amore immenso per i miei due figli che hanno dato luce e senso alla mia - non facile - esistenza. L'impegno alla Commissione come traduttrice e - negli ultimi anni - coordinatrice linguistica; la fede incrollabile nell'ambizioso progetto federalista di Altiero Spinelli. La "svolta cinese" negli anni 80 che rispondeva ad un ancestrale richiamo verso le civiltà e culture orientali. Ed infine le relazioni umane, linfa vitale di qualsiasi ambiente di lavoro. Come mettere tutto questo in un baule? Parto con ben altro bagaglio umano e culturale che fa oramai parte della mia esperienza umana (l'erlebnis goethiano) e mi accompagnerà sempre nel mio cammino verso nuove mete. Ringrazio la vita per tutto questo e voi, cari lettori e colleghi, per la vostra amicizia. Maria Grazia Ricci

2 2 MOSTRE La luce del vero La mostra, allestita a Bergamo presso la Galleria d'arte Moderna e Contemporanea fino al 17 dicembre e intitolata "La luce del vero", presenta opere del Caravaggio, di Rembrandt, di Zurbarán e di Georges de La Tour. Nel caso di Zurbarán e La Tour l evento va segnalato in modo particolare, visto che si tratta di pittori le cui opere sono poco note al pubblico italiano. Per quanto riguarda il Caravaggio, invece, si ha la possibilità di ammirare la straordinaria "Deposizione nel sepolcro", prestito eccezionale del Vaticano. Le numerose incisioni di Rembrandt rendono l'insieme ancora più interessante. I quattro maestri sono pressoché contemporanei e hanno lasciato la loro impronta nel XVII secolo, secolo segnato da crisi profonde, eventi che hanno sconvolto la società europea, come il sacco di Roma ad opera dei Lanzichenecchi, ma anche momento in cui si fa strada lo spirito scientifico che porta allo studio dell'ottica e ad esperimenti con la camera oscura. I dipinti e le incisioni esposti ci dicono che per l'umanità è un periodo buio, dal quale è possibile emergere solo mediante la luce divina, la luce della Grazia. Le tenebre sono quasi la garanzia retrospettiva del "Fiat Lux", la prova "a contrario" dell'esistenza di Dio. Un esempio perfetto di questa impostazione è il "Sacrificio d'isacco", del Caravaggio, dove la luce divina cade dall'alto per illuminare il volto dell'angelo, mentre Giacobbe rimane nell'ombra, poiché non ha ancora capito il disegno divino. Zurbarán affronta il tema del chiaroscuro in modo diverso e nell'oscurità dei suoi quadri si percepisce un mondo denso, corporeo, fatto di un contenuto potenziale, dal quale va emergendo la forma colpita dalla luce, in modo tale da sembrare che la luce stessa scaturisca dalle tenebre. Nell'oscurità che fa da sfondo alla "Madonna bambina dormiente" si distingue una moltitudine di angeli che incorniciano il volto della Vergine, che sembra emanare luce propria. Quanto a Georges de La Tour, anch'egli nei "notturni", che peraltro rappresentano soltanto una parte della sua produzione, introduce un elemento singolare. La fonte dell'illuminazione è del tutto terrena, spesso una candela o una lanterna. L'effetto ottenuto è straordinario: la luce è intensa, ma fragile, quasi vacillante e fa temere che da un momento all'altro le tenebre possano trionfare. Nel complesso la mostra risulta ben equilibrata e molto ben allestita, anche per la gradevole presentazione delle tele con un'illuminazione (!) perfetta. Una passeggiata nelle vie e nelle piazze di Bergamo alta non può che completare la giornata, senza stonature. Clara Breddy

3 3 CULTURALIA BELLA O FEDELE Storie di traduzioni Una vita per la traduzione Ai primi di luglio la British Library ha annunciato l'imminente ristampa (la prima in quasi cinquecento anni) della traduzione del Nuovo Testamento che costò la vita a William Tyndale nel Tyndale nacque in Inghilterra, vicino alla frontiera con il Galles; la data di nascita varia da un biografo all'altro, ma si situa comunque fra il 1484 e il Laureatosi in retorica e lingue classiche ad Oxford e Cambridge, annunciò un giorno ad un chierico scandalizzato la propria intenzione di tradurre in inglese la Bibbia: "If God spare my life, ere many years I will cause a boy that driveth a plough shall know more of the Scripture than you do". In quegli anni un'impresa simile non era soltanto provocatoria, ma anche estremamente rischiosa: la conoscenza dei testi sacri era monopolio delle autorità ecclesiastiche, e non solo la loro traduzione, ma addirittura il possesso o la lettura di una copia in lingua volgare era punibile con la morte. Sul trono d'inghilterra si trovava all'epoca Enrico VIII, che però non aveva ancora attuato il famoso "strappo" con Roma. Nel 1524 Tyndale si recò dunque in Germania, dove due anni dopo diede alle stampe la prima versione integrale del Nuovo Testamento in inglese; costretto a cambiare città per sfuggire alle persecuzioni, visse prima a Colonia, poi a Worms. Stabilitosi infine ad Anversa, porto che per la sua vicinanza all'inghilterra gli permetteva facilmente di tenersi in contatto con i suoi seguaci, iniziò a lavorare sull'antico Testamento; in questa città, nel gennaio 1530, uscì la sua traduzione del Pentateuco. Quella di Tyndale non fu la prima traduzione in inglese di un testo scritturale: era stata infatti preceduta di una quarantina d'anni dalla versione della Vulgata di San Gerolamo ad opera di John Wycliffe (o Wyclif), filosofo e teologo la cui predicazione aveva prefigurato molti temi della Riforma e che, sebbene scomunicato da Gregorio XI, era riuscito a sfuggire alla condanna dei tribunali sia civili che ecclesiastici grazie alla protezione accordatagli dalla famiglia reale. Il Nuovo Testamento di Tyndale è però ben più solido e autorevole: egli scelse infatti di tradurre non più dal latino bensì dal greco e dall'ebraico, risalendo così alle fonti anziché accontentarsi della traduzione di una traduzione e, a differenza dello stile di Wycliffe, giudicato piuttosto pedestre, il suo si distingue per la forza espressiva oltreché per la fedeltà all'originale ("I call to God to record...that I never altered one syllable of God's Word against my conscience").

4 4 CULTURALIA BELLA O FEDELE Storie di traduzioni Una vita per la traduzione Attualmente il testo standard della Bibbia in inglese è rappresentato dall'"authorized Version" di re Giacomo I, uscita nel 1611 quando l'inghilterra era ormai passata definitivamente nel campo della Riforma. Nei paesi protestanti la lettura praticamente quotidiana dei testi sacri in lingua nazionale ha rappresentato un fenomeno culturale di importanza incalcolabile: spesso, nei secoli passati, l'unico libro presente nelle case era la "family Bible", sul cui frontespizio venivano annotati nascite, matrimoni e morti e che, in assenza di obbligo scolastico, costituiva la prima fonte di alfabetizzazione nonché il principale, se non l'unico, modello linguistico attendibile. È risaputo che Shakespeare e l'authorized Version sono i due grandi filoni lessicali cui ha attinto l'inglese moderno; meno noto è il fatto che il lavoro di Tyndale ha costituito la base imprescindibile di quest' ultima, definitiva versione, tanto che secondo stime recenti esso rappresenterebbe l'83% del testo del "King James New Testament". Molte espressioni coniate da Tyndale sono così passate nell'inglese di tutti i giorni: "Let there be light", "eat, drink and be merry" e "my brother's keeper" dall'antico Testamento, "the powers that be", "the salt of the Earth", "a law unto themselves", "signs of the times", "the spirit is willing, but the flesh is weak" dal Nuovo. Inoltre egli rimise in auge termini derivati dall'ebraico che le versioni latine avevano trascurato, come "Jehovah", o "Passover", la Pasqua ebraica (da "Pesah"), e creò il neologismo "scapegoat". Più controversa, al tempo in cui apparve, fu la traduzione del greco "ekklesia" con congregation" anziché "church", sulla scia di Erasmo, di cui Tyndale aveva tradotto l'"enchiridion Militis Christiani" (Manuale del soldato cristiano) e che aveva usato in questa accezione il termine "congregatio". Questa scelta terminologica, del resto, non era casuale, ma corrispondeva ad una sua ben precisa visione dell'organizzazione ecclesiale in cui il potere doveva essere appannaggio non più del clero, ma di tutti i credenti - "la stessa visione, cioè, che lo aveva spinto al lavoro

5 5 CULTURALIA BELLA O FEDELE Storie di traduzioni Una vita per la traduzione traduzione nonostante tutti i gravi pericoli che esso comportava: "... I had perceived by experience, how that it was impossibile to establish the lay people in any truth, except the Scripture were plainly laid before their eyes in their mother tongue, that they might see the process, order, and meaning of the text." L'arrivo e la diffusione (entrambi, ovviamente, clandestini) delle traduzioni di Tyndale in Inghilterra ebbero un profondo effetto sulla cultura teologica del paese e sulla futura espansione della Riforma; non a caso scatenarono successive ondate di persecuzioni. Ci si può fare un'idea dello zelo con il quale le autorità si accanivano a stanare libri e lettori dal fatto che, sebbene fossero state inviate nel paese migliaia di copie, ne sopravvive oggi una sola, più alcuni frammenti di una seconda. Anche dopo la rottura con Roma (marzo 1534) che avrebbe dato vita alla chiesa anglicana, la lettura della Bibbia in inglese continuò ad essere considerata attività sovversiva. Nel 1535 Tyndale, che viveva sempre ad Anversa, venne tradito da una spia cattolica, Henry Phillips, arrestato dalle autorità di Carlo V e imprigionato per diciotto mesi nella fortezza che allora esisteva a Vilvoorde. A testimonianza della sua vita in questo periodo resta una lettera, rinvenuta in archivi belgi nell'ottocento, in cui chiede di poter disporre di una lampada e di indumenti di lana, ma soprattutto di una copia della Bibbia in ebraico, di una grammatica e di un dizionario, così da poter continuare a studiare. Nell'agosto 1536 Tyndale fu dichiarato colpevole di eresia e condannato a morte. Il 6 ottobre, a Vilvoorde, fu legato al palo del rogo e strangolato; il suo corpo venne poi cremato. Le sue ultime parole furono: "Lord, open the king of England's eyes." Cristina Cona Fonti: The Life of William Tyndale; "No Tyndale, No Shakespeare"; Translating the Bible, tutti in : "Let There Be Light", in : ; William Tyndale: The Father of Our English Bible, in :

6 6 MOSTRE La " scoperta " del Mediterraneo al Grand Palais A chi prova di tanto in tanto il bisogno di evadere, sia pure virtualmente, dal grigiore del nostro lungo inverno, non possiamo che raccomandare di affrettarsi a visitare la mostra " Méditerranée De Courbet à Matisse " aperta fino al 15 gennaio 2001 a Parigi, al Grand Palais (tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 10 alle 20, il mercoledì dalle 10 alle 22; consigliabile prenotare: Potremmo vedere compendiato il senso di questa bella esposizione in una piccola tela di Gustave Courbet (Le Bord de mer à Palavas, 1854), in cui il pittore raffigura se stesso su una spiaggia, estasiato di fronte all immensità del mare, cui sembra rendere omaggio con un ampio gesto di saluto. Con teatrale intensità, l immagine esprime tutta l emozione della scoperta di questo nuovo orizzonte. Nella seconda metà dell Ottocento molti altri pittori scenderanno a sud, irresistibilmente attratti e soggiogati dal fascino del paesaggio della costa mediterranea. Chi per pochi giorni, come Vincent Van Gogh, che dal colore del mare resta però fortemente impressionato (" La Méditerranée a une couleur comme les maquereaux, c est-à-dire changeante, on ne sait pas toujours si c est vert ou violet, on ne sait pas toujours si c est bleu "), chi per viaggi o soggiorni più lunghi o per stabilirvisi definitivamente. Completata da qualche anno la costruzione della linea ferroviaria Parigi-Lione-Marsiglia-Ventimiglia, i viaggi si fanno più agevoli. Nel 1883 Auguste Renoir e Claude Monet intraprendono un primo viaggio da Marsiglia a Genova. La reazione è di sorpresa e di entusiasmo; scrive Renoir: " Tout est superbe. Des horizons dont on n a aucune idée. Ce soir les montagnes étaient roses ".

7 7 MOSTRE La " scoperta " del Mediterraneo al Grand Palais Monet, affascinato dai luoghi, decide di soggiornare qualche tempo a Bordighera (" Je suis installé dans un pays féerique. Je ne sais où donner de la tête, tout est superbe et je voudrais tout faire ") e vi trova l ispirazione per alcuni dei suoi dipinti più famosi (Palmiers à Bordighera, Villas à Bordighera). Ma alla luce e ai colori del Mediterraneo, al fascino dei paesaggi e delle atmosfere del Midi sono molti a soggiacere: da Cézanne a Signac, da Matisse a Bonnard, a Derain, a Munch (di cui si può vedere un sorprendente Paysage à Nice), a Picasso. La mostra del Grand Palais, organizzata per temi (" Rivages ", " Rochers ", "A travers les arbres ", ecc.), raccoglie, accanto a celebri capolavori, opere di autori meno noti, ma talora di singolare fascino, come Un cimetière en Provence di Frédéric Montenard o Les Îles d or di Henri-Edouard Cross. Solo italiano Telemaco Signorini, di cui sono esposte due stupende " marine ", Viareggio e Riomaggiore. Si è detto, per riassumere le ragioni dell attrazione esercitata da questo " paradiso dei pittori ", che i paesaggi della costa mediterranea, in fondo, erano (e purtroppo, dobbiamo aggiungere, in gran parte non sono più) un quadro, un quadro vivente che aspettava solo i pittori. Alda Muratore

8 8 Note terminologiche I SENSI DELLA LEGGE L'espressione "ai sensi della legge" mi provoca un marcato malessere ogni volta che l'incontro. So benissimo che è una formula più che consacrata dall'uso, ma non sarebbe giusto farle imboccare una volta per tutte il cammino dell'oblio per svecchiare un pò la lingua? Tanto più che vi sono alternative più chiare, eleganti e gagliarde. Effettivamente, se è ovvio che la legge debba (almeno in teoria) avere un senso, non è affatto evidente che gliene si debbano riconoscere un numero imprecisato. Sembra si voglia prevedere l'ipotesi che, in guisa di esangue damigella di anni ormai lontani, possa perderli afflosciandosi con languida eleganza su quello che in quei tempi veniva chiamato un canapé, suscitando negli astanti il riflesso pavloviano d'invocare il ricorso ai sali odorosi, tosto apportati con provvida sollecitudine dalla fedele fantesca. Scherzi a parte, non mi pare si possa considerare l'espressione in quanto tale un termine tecnico. Occorre quindi esaminare il contesto d'impiego. In tale ambito l'uso in questione della parola senso sembra costituire un caso a sé stante, che si colloca in una nicchia tutta sua, priva d'agganci con l'italiano corrente, così da rappresentare apparentemente un unicum. Per quanto mi riguarda non sono riuscito a trovare l'origine della locuzione; in particolare non ho trovato conferme al mio sospetto che esso ci giunga d'oltralpe, complici varie generazioni di anonimi travets dell'amministrazione sabauda, dato che in francese si fa solo un impiego moderato di au sens de. L'unico uso in qualche modo affine si riscontra nell'espressione "[voglia gradire/le esprimo/béccate mo'] i sensi della mia più [devota dedizione/alta stima/abietta servilità/totale indifferenza]", decisamente esiziale, ovvero nella sua consorella a mala pena più dignitosa "una persona di alti/nobili sensi", nelle quali "sensi" sta chiaramente per il più corretto "sentimenti". Entrambi gli usi sembrano comunque emanare u n a soffocante puzza di naftalina, quale si sprigiona quando si tirano fuori dall'armadio i vestiti ancora buoni, ma non più usati perché passati di moda o di misura. Per guardare al futuro rinunciando a formule avulse dal contesto linguistico generale giudicherei quindi preferibile l'impiego delle seguenti alternative:

9 9 Note terminologiche I SENSI DELLA LEGGE - a termini di - mai ai termini di! - quando si vuole fare riferimento alle precise parole utilizzate per formulare una disposizione (ingl. within the meaning); - in forza di per esprimere l'esistenza di un legame causale stretto ed immediato tra una disposizione ed un determinato atto; - in applicazione di per dare particolare risalto all'elemento prescrittivo delle disposizioni (ingl. pursuant to, quale utilizzato dalla Commissione nel titolo e talvolta nel corpo di strumenti giuridici in cui si concreta u n ' a z i o n e specifica di un'istituzione comunitaria); - a norma di quando il legame causale, ammesso che ci sia, è più fluido e/o indeterminato ovvero quando si parla di una generica rispondenza a prescrizioni di legge (si può utilizzare in alcuni casi per tradurre il francese conformément e l'inglese under, che equivale a pursuant to e tende ormai a sostituirlo, fatto salvo però il caso di cui sopra); - in ottemperanza a/osservanza di /ossequio a quando più che al legame causale si vuole dar risalto alla rispondenza ai dettami della legge (anche questo può servire per tradurre conformément e talvolta anche under/ pursuant to). L'Enciclopedia Europea - Grande dizionario della lingua italiana moderna della Garzanti, arrivato recentemente nella nostra biblioteca, alla voce senso recita: "14. Burocr. Disposto di norme giuridiche o di contratti; scopo che attraverso esse, così come sono enunciate e commesse, l'estensore intende raggiungere; clausola contrattuale. - A senso di, ai sensi di, ai sensi e per gli effetti di: per indicare un riferimento preciso. Ai sensi di legge: in osservanza al disposto legislativo in merito. Verbali del Consiglio d'amministrazione FIAT: Ai sensi di recenti disposizioni emanate dal ministero delle finanze, occorre provvedere alla iscrizione delle azioni Fiat nel listino delle borse di Roma e di Napoli." Come si vede, 1. si riconduce questo uso di senso ad un contesto burocratico isolato; 2. viene proposta la forma a senso di, che risulta tutto sommato più giustificabile (e sarebbe quindi semmai da preferire) per l'uso del singolare e la costruzione identica a quella di a termini di; 3. l'uso della locuzione viene limitato ai casi in cui significa in forza ovvero in osservanza di, cosicché l'uso a tappeto che se ne fa in certa prosa ministeriale non va preso ad esempio in quanto potrebbe considerarsi erroneo in alcuni casi e genera comunque maggiori possibilità di confusione. Cristiano Gambari

10 10 Note terminologiche STATO DELL'ARTE Nell'originale francese di alcuni documenti, in genere riguardanti tematiche connesse alla proprietà industriale, si trova l'espressione "état de la technique". Mi sembra si possa argomentare che la traduzione "stato della tecnica", per quanto non intrinsecamente erronea, sia solo a prima vista più calzante e risulti in realtà da sconsigliare. Cominciamo con un attacco proditorio sui lati osservando che "état de la technique" equivale per i colleghi inglesi a "state of the art". Si tratta quindi di stabilire se anche nella nostra lingua non sia preferibile parlare di stato dell'arte, un'espressione a proposito della quale v'è luogo di rilevare che: in primo luogo, è ormai ampiamente invalsa nell'uso (il che ha senz'altro la sua importanza, ma non è di per sé determinante); per quanto innegabilmente mutuata dall'inglese, nella sua struttura essa è solo apparentemente un anglicismo in quanto rispetta le radici profonde e, ciò che più conta, le valenze semantiche della nostra lingua. La seconda affermazione va chiarita. Effettivamente in italiano per vecchia tradizione ed affinità col latino il termine arte ha un significato più ampio che il francese art: nel Medio Evo le arti di arti e mestieri comprendevano infatti anche molte delle tecniche di una realtà economica preindustriale, come testimoniano l'esistenza e l'uso nella nostra lingua di parole come artiere, artefice, artefatto (soprattutto qua sostantivo) ed artificio in alcune sue accezioni (ad esempio artifici d'illuminazione - ingl. light effects, fr. jeux de lumières), alle quali corrispondono in francese termini che non contengono la radice art, ed artificiere, per la quale esiste artificier. L'unico legame vestigiale del francese con il latino si può forse osservare nel termine beaux arts, nel cui ambito sembra manifestarsi la necessità di specificare di quali arti si tratti; il cambiamento di genere però la dice di per sé lunga sull'allontanamento dalle radici latine, senza voler entrare nel merito delle accuse di maschilismo linguistico mosse da alcuni alla lingua d'oltralpe in rapporto alla scelta dei generi. Del resto nel campo degli appalti in italiano si parla correntemente di opere d'arte per indicare le opere d'ingegneria civile (ouvrages). Se invece che a Vinci Leonardo fosse nato a Vincennes forse anche i francesi vedrebbero le cose diversamente; sic stantibus rebus però la distinzione tra technique ed art sarà magari giusta, quando non addirittura doverosa, in francese (lingua la cui natura cartesiana ed esagonale comporta forse spigoli e rigidità di cui altre lingue riescono a fare brillantemente a meno), ma ciò non costituisce un valido motivo per recepirla in italiano. Utilizzando stato della tecnica per voler essere più precisi si rischia infatti piuttosto di generare confusione, inducendo chi legge a presumere che si tratti di qualcosa di diverso dallo stato dell'arte ormai consolidato nella prassi. Cristiano Gambari

11 11 CIBERSPAZIO CIBERSFIZIO Se obbligassimo mille persone a provare ciascuna tutti i giorni, a pranzo e a cena, una ricetta apparsa su Internet, molto probabilmente dopo dieci anni sarebbero ancora tutte a tavola. Il numero di siti gastronomici è infatti sterminato e continua oltretutto ad aumentare a ritmo pressoché quotidiano: inutile pretendere di offrire una panoramica esauriente, si può tutt'al più formulare qualche suggerimento per chi ha voglia di preparare qualcosa di nuovo, soprattutto in vista del fine anno. Cominciamo dai siti italiani, fonti inesauribili di idee anche per chi si è portato quassù il ricettario della mamma. C'è innanzitutto l'immancabile Gambero Rosso (www. gamberorosso.it) con i suoi numerosissimi suggerimenti, compresa la rubrica di gastronomia stagionale "Dodici mesi nel piatto". Un altro sito pregevole (a prescindere dal gioco di parole) è dove si trovano (fra l'altro) un glossario e r i c e t t e classificate non solo per portate, ma anche per ingredienti (si possono ad esempio cercare piatti che contengano solo certi ingredienti e non altri, o da preparare a seconda di quello che è rimasto nel frigo). Per trovare altri ricettari ben forniti si possono consultare www. mangiarebene.com, e com. Mi sia infine consentito di spezzare una lancia a favore della gastronomia della mia regione: venticinque ricette, in italiano e piemontese, si trovano su Valsangone/Cucina/Piem_ricette.htm; ben più ricco è il repertorio del sito piemonte.net, con le "Ricette di Pierre" che però - attenzione - non sono certo tutte piemontesi (per dire, mia nonna lo tzaziki non l'ha mai fatto). Per la preparazione di una "virtual bagna cauda" si cerchi sul sito index.htm. Piemontese d'adozione è l'egiziano Chef Kumalé, che dirige un'associazione gastronomica denominata (scusate, ci risiamo con i giochi di parole) The Couscous Clan, è consulente dello Slow Food e tiene una rubrica di ricette sulla Stampa. Il suo sito propone ricette del mondo intero, suddivise per aree geografiche; una ricerca analoga si può effettuare anche su (FR/EN) e - limitandosi stavolta alle cucine europee - sul sito anglofono european_cuisines_text.html. Cucina francese: piatti, consigli, collegamenti su e una quantità davvero enorme di ricette su htm. In cucina come in tante altre cose sono comunque i siti anglofoni a fare la parte del leone, anche perché questi ultimi vent'anni hanno visto un boom senza precedenti dell'interesse per la gastronomia in paesi come la Gran Bretagna, dove ormai i grandi chef sono personaggi di primo piano, chiacchierati e stizzosi quanto le stelle del cinema,

12 CIBERSPAZIO CIBERSFIZIO e i reparti "Cookery Books" delle librerie non sono costituiti da scaffali, ma da stanze intere. Un sito particolarmente raffinato è dove alcuni di questi grandi chef presentano le loro ricette; abbastanza simile, con numerosi collegamenti e ricerche interattive, Diversi siti nordamericani, sia pure con un taglio più sbrigativo (fra gli ingredienti: "1 cup frozen french fries"), sono comunque interessanti se non altro per la varietà e il numero di piatti presentati e l'impostazione molto pratica: e soprattutto il canadese che nell'utilissima rubrica "You Asked Us" risponde ad ogni sorta di quesiti, dal modo migliore di arrostire le castagne a quanto tempo si possono lasciare in frigo le uova sode. Per i vegetariani, infine, il sito (EN) contiene indirizzi (soprattutto americani) e collegamenti oltre a numerose ricette. Al di là di queste indicazioni pratiche, chi voglia saperne di più sulle iniziative attualmente in corso per difendere i prodotti tradizionali e il patrimonio gastronomico proprio di ciascun paese consulterà il sito della Slowfood (www.slowfood.it). Quest'organizzazione, che da tempo si batte per il diritto ad un cibo sano e di qualità, ha ormai ampiamente travalicato i confini nazionali e si sta imponendo come lobby a livello anche europeo ed internazionale. Cristina Cona SOMMARIO PAG. EDITORIALE: Una vita alla Commissione (Maria Grazia Ricci) 1 MOSTRE: La luce del vero (Clara Breddy) 2 CULTURALIA: Bella o fedele: Una vita per la traduzione (Cristina Cona) 3 MOSTRE: La «scoperta» del Mediterraneo al Grand Palais (Alda Muratore) 6 NOTE TERMINOLOGICHE: I sensi della legge (Cristiano Gambari) 8 Stato dell arte (Cristiano Gambari) 10 CIBERSPAZIO: Cibersfizio (Cristina Cona) 11 Comitato di redazione: C. Breddy, C. Cona, R. Gallus, G. Gigante, D. Murillo, F. Nassi, M. G. Ricci Collaboratori: C. Gambari, Alda Muratore, Grafica: A. A. Beaufay-D Amico (Anna Angela Beaufay

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Luca Mori Questo articolo presenta i passaggi salienti di una conversazione tra bambini di quinta elementare sulla percezione dell opera d arte 1,

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Introduzione... 7 Ti lascio una ricetta... 9 Ottobre... 13 Novembre... 51 Dicembre... 89 Gennaio...127 Febbraio...167 Marzo... 203 Aprile... 241

Dettagli

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE Dalle lunghe meditazioni solitarie di fratel Carlo de Foucauld, ora beatificato dalla Chiesa, era nata l idea della Fraternità. Gesù si era fatto chiamare

Dettagli

Cos è l infinito? Verso l'infinito... e oltre

Cos è l infinito? Verso l'infinito... e oltre Cos è l infinito? Infinito: che è assolutamente privo di determinazioni spaziali o temporali. l infinito è molto difficile da immaginare nel suo complesso: possiamo avere un accenno ammirando un cielo

Dettagli

La Riforma protestante

La Riforma protestante La Riforma protestante Alla fine del XV secolo la Chiesa attraversava una nuova crisi a causa delle corruzione e della decadenza dei costumi ecclesiastici. Gli studiosi umanisti avviarono uno studio critico

Dettagli

Eventi umani eventi urbani Opere fotografiche

Eventi umani eventi urbani Opere fotografiche CMC CENTRO CULTURALE DI MILANO Inaugurazione mostra Eventi umani eventi urbani Opere fotografiche Intervengono: Giovanni Chiaramonte fotografo Joel Meyerowitz fotografo Milano 10/11/1999 CMC CENTRO CULTURALE

Dettagli

BRESCIA 10 aprile 2011

BRESCIA 10 aprile 2011 BRESCIA 10 aprile 2011 Museo di Santa Giulia Matisse e Michelangelo La seduzione della forma Dall'11 Febbraio al 12 Giugno 2011 Ritrovo dei partecipanti e partenza per Brescia (orario e luogo da concordare).

Dettagli

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE

LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE LABORATORIO GIOCHI MATEMATICI ANNO SCOLASTICO 2010/2011 PRIMO QUADRIMESTRE Le immagini contenute in questa presentazione sono estratte da pagine web, se qualcuno dovesse trovare immagini coperte da copyright,

Dettagli

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013 DIREZIONE DIDATTICA STATALE LEONARDO DA VINCI Via Virgilio, 1 Mestre (VE) Tel. 041/614863 Fax 041/5346917 Cod. Fisc. 82011580279 * * * * * PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI CIRCOLO L. DA VINCI

Dettagli

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Contiene tre tipi di letteratura: Apocalisse: «Rivelazione (αποκαλυψις) di Gesù Cristo, che Dio gli diede per mostrare ai suoi servi le cose che devono avvenire tra

Dettagli

Perché è sempre troppo tardi quando inizi a occuparti della tua salute?

Perché è sempre troppo tardi quando inizi a occuparti della tua salute? Perché è sempre troppo tardi quando inizi a occuparti della tua salute? Succede spesso ed è un comportamento molto diffuso. Troviamo la motivazione per occuparci della nostra persona (fisico e mente) solo

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO Sommario Questo capitolo l aiuterà a pensare al suo futuro. Ora che è maggiormente consapevole dei suoi comportamenti di gioco e dell impatto che l azzardo

Dettagli

V INCONTRO. L atto di FEDE

V INCONTRO. L atto di FEDE V INCONTRO L atto di FEDE Siamo al quinto incontro. Come per tutte le altre volte vogliamo fare un riassunto delle puntate precedenti. Per questo lavoro chiediamo l aiuto di un personaggio conosciuto a

Dettagli

Le due diverse facce di Shanghai, la parte moderna del Pudong e la parte tradizionale tra mercati e case in

Le due diverse facce di Shanghai, la parte moderna del Pudong e la parte tradizionale tra mercati e case in Più volte ho provato a descrivere la realtà cinese, la frenetica realtà cinese, con il suo progresso e con il suo attaccamento alla tradizione, con i suoi colori e i suoi odori. Più volte ho provato e

Dettagli

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA 1 - IO NELLA CLASSE 1. Presentarsi nella propria particolarità 2. Capire che ognuno ha un posto 3. Comprendere che in classe non si è soli Presentazione degli insegnanti

Dettagli

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Cammino 3-6 anni 13 gennaio 2015 Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Premessa Prima di condividere con voi le idee che come equipe abbiamo pensato di

Dettagli

Note su un sondaggio con utenti di Internet di sensibilità cattolica tradizionalista

Note su un sondaggio con utenti di Internet di sensibilità cattolica tradizionalista Note su un sondaggio con utenti di Internet di sensibilità cattolica tradizionalista PierLuigi Zoccatelli Brevi cenni sull indagine Nella settimana fra il 30 settembre e il 7 ottobre 2010 si è svolta un

Dettagli

Parlare della malattia?

Parlare della malattia? L aspetto spirituale della malattia e della sofferenza nel dignitoso cammino verso il fine vita Sabato 10 maggio 2014 Villa Dei Cedri, Merate Relatore Padre Fiorenzo Reati 1 Parlare della malattia? Ricordo

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

L illuminazione. La cucina curativa

L illuminazione. La cucina curativa 5 L illuminazione Il Mio nome è Alessandro, faccio il cuoco, non sono un curatore e non posso fare miracoli, ma da qualche anno non uso più medicine o almeno cerco di evitarle il più possibile. Come? Semplice,

Dettagli

Ponzio a Bologna Maggio 2009

Ponzio a Bologna Maggio 2009 Ponzio a Bologna Maggio 2009 Intervento di Gregorio Scalise Il filosofo Hans Blumenberg parla di esistenza di un inadeguatezza del linguaggio rispetto alla sensazione, topos che ricorre nella poesia, e

Dettagli

Attenzione! Lavori in corso tetto! (Vedute Falconieri)

Attenzione! Lavori in corso tetto! (Vedute Falconieri) Attenzione! Lavori in corso tetto! (Vedute Falconieri) Mostra del pittore D a n i e l L Á s z l ó borsista dell'accademia d Ungheria in Roma Catalogo a cura di P é t e r T u so r Palazzo Falconieri ROM

Dettagli

La storia del giorno del Ringraziamento Ultimo aggiornamento 11/29/09

La storia del giorno del Ringraziamento Ultimo aggiornamento 11/29/09 La storia del giorno del Ringraziamento Ultimo aggiornamento 11/29/09 La storia della celebrazione del giorno del Ringraziamento in America di John A. Cofrancesco Mi è stato chiesto di scrivere una breve

Dettagli

apparire sufficienti per la formazione di cristiani adulti. Oggi non è più così. Non a caso il Concilio ha proposto la Lectio Divina per tutti.

apparire sufficienti per la formazione di cristiani adulti. Oggi non è più così. Non a caso il Concilio ha proposto la Lectio Divina per tutti. PRESENTAZIONE Dalla relazione svolta dal card. Carlo M. Martini a Camaldoli, luglio 2002, al convegno Cristianesimo e democrazia nel futuro dell Europa. La Bibbia divenga il libro del futuro dell Europa

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

Si parla molto oggi di quanti preferiscono

Si parla molto oggi di quanti preferiscono COPERTINA Natale: una grata dipendenza da Cristo Il messaggio per i lettori di 30Giorni di sua grazia Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury Si parla molto oggi di quanti preferiscono spiritualità a

Dettagli

COLLANA TEOLOGIA 5 COLLANA DIRETTA DAL PROF. LIVIO MELINA

COLLANA TEOLOGIA 5 COLLANA DIRETTA DAL PROF. LIVIO MELINA COLLANA TEOLOGIA 5 COLLANA DIRETTA DAL PROF. LIVIO MELINA ALAIN MATTHEEUWS Amarsi per donarsi Il sacramento del matrimonio Prefazione di JEAN-LOUIS BRUGUÈS Traduzione a cura di Paolo Caena, Revisione

Dettagli

LA CITTÀ DEI SEGNI E I SEGNI DELLA CITTÀ

LA CITTÀ DEI SEGNI E I SEGNI DELLA CITTÀ LA CITTÀ DEI SEGNI E I SEGNI DELLA CITTÀ Per un artista dedito alla ricerca e alla meditazione, abituato a parlare tramite i suoi quadri, è difficile comunicare la sensazione di piacere che si prova in

Dettagli

YQA 070 YQA 070 English Original Host: John Vennari / Guest: Father Gruner Topic: Che dire della cremazione? Your Questions Asked Shoot Date: 03-05-14

YQA 070 YQA 070 English Original Host: John Vennari / Guest: Father Gruner Topic: Che dire della cremazione? Your Questions Asked Shoot Date: 03-05-14 YQA 070 English Original Host: John Vennari / Guest: Father Gruner Topic: Che dire della cremazione? Your Questions Asked Shoot Date: 03-05-14 Time: 8:26[Musical Intro to 0:07] 2 voci maschili: - M1 =

Dettagli

Ma come si spiega una tale crescita? Quali sono i v antaggi (ed eventualmente i limiti) di un seminario così popoloso?

Ma come si spiega una tale crescita? Quali sono i v antaggi (ed eventualmente i limiti) di un seminario così popoloso? Da 1200 a 12.000 partecipanti in dieci anni. Sono queste le cifre impressionanti del corso Sprigiona il Potere che è in Te di motivazione personale di Anthony Robbins, uno dei massimi eventi formativi

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese RIFERIMENTI LEGISLATIVI DAGLI ORIENTAMENTI PER IL CONTRIBUTO AI PIANI PERSONALIZZATI DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DI INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

Dettagli

TRADUTTRICE E TRADUTTORE

TRADUTTRICE E TRADUTTORE Aggiornato il 9 luglio 2009 TRADUTTRICE E TRADUTTORE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 6 5. COMPETENZE... 8 Quali competenze sono necessarie?...

Dettagli

Senso della storia e azione politica

Senso della storia e azione politica Francesco Rossolillo Senso della storia e azione politica II. La battaglia per la Federazione europea a cura di Giovanni Vigo Società editrice il Mulino Sull inglese come lingua universale La decisione

Dettagli

La misura delle raccolte

La misura delle raccolte La misura delle raccolte Sala Borsa: primi materiali per una riflessione su criteri e metodi di sviluppo delle collezioni Laura Collodel Biblioteca Sala Borsa Bologna Laura.Collodel@comune.bologna.it Le

Dettagli

Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo

Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano - Pescara Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo III CONFERENZA ITALIANA PER IL TURISMO 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano-Pescara

Dettagli

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE

L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE L ARTE DELLA CREAZIONE CONSAPEVOLE GUIDA PRATICA IN 5 PASSI Sabrina Quattrini www.seichicrei.it Attenzione! Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale.

Dettagli

IN CARCERE MA LIBERI!

IN CARCERE MA LIBERI! PATRIZIO ASTORRI GENNARO CAROTENUTO TULLIO MENGON SILVANO SPAGNUOLO LORENZO ZOCCA IN CARCERE MA LIBERI! Terza edizione Chirico INDICE Presentazione del Cardinale Michele Giordano XI Lettera del cappellano

Dettagli

I Rapporti Alternativi nelle Letture di Cayce!

I Rapporti Alternativi nelle Letture di Cayce! I Rapporti Alternativi nelle Letture di Cayce *** Una delle controversie più forti di questi tempi sul sesso, forse anche di tutti i tempi, riguarda la ricerca di relazioni sessuali al di fuori del matrimonio.

Dettagli

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO 1 Argomento FASE STORICA 1 FASE : La prima colonia marina di Ostia nacque nel 1916, su progetto dell'architetto

Dettagli

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato Due sequenze tratte da due film assai diversi e lontani nel tempo: Charlot soldato di Charlie Chaplin (1918) e L attimo fuggente di Peter

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

Il Quotidiano in Classe

Il Quotidiano in Classe Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati dagli studenti sul HYPERLINK "ilquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Matilde Soana Supervisione di Sofia Macchiavelli

Dettagli

La complessa arte della traduzione. Parte I: estetica e significato

La complessa arte della traduzione. Parte I: estetica e significato La complessa arte della traduzione. Parte I: estetica e significato di Alejandra Crespo Martínez, Revista de Letras, tradotto da Serena Talento. Delle mie composizioni giudicherà ciascuno come crede; quanto

Dettagli

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 LE FONTI DELLA CATECHESI RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI Al capitolo VI il Documento di Base indica 4 fonti per la catechesi: 1. la SACRA

Dettagli

1.1. Diocesi di Lugano. Direttive per il ministero pastorale. 1.1. Il Battesimo

1.1. Diocesi di Lugano. Direttive per il ministero pastorale. 1.1. Il Battesimo 1.1. Diocesi di Lugano Direttive per il ministero pastorale 1.1. Il Battesimo 8 Il Battesimo 1.1.0. Norme generali sul Battesimo Sommario I. Preparazione al Battesimo II. Ministro del Battesimo III. Luogo

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Le frasi sono state mescolate

Le frasi sono state mescolate Roma o Venezia? 1 Questo percorso ti aiuterà a capire che cosa sia e come si costruisca un testo argomentativo Nella prossima pagina troverai un testo in cui ad ogni frase corrisponde un diverso colore.

Dettagli

Azienda Ospedaliera San Paolo Polo Universitario Centro Diurno Conca. Teatro Gusto: Ottobre 2013/Giugno 2014

Azienda Ospedaliera San Paolo Polo Universitario Centro Diurno Conca. Teatro Gusto: Ottobre 2013/Giugno 2014 Conca PROLOGO Teatro Gusto: Ottobre 2013/Giugno 2014 Il progetto si è rivolto agli utenti dei servizi psichiatrici (fino ad un massimo di 10) del Dipartimento Salute Mentale A.O San Paolo e seguiti dai

Dettagli

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada Che cos è la Lectio divina La Lectio Divina è l esercizio ordinato dell ascolto personale della Parola. ESERCIZIO: è qualcosa di attivo e, per questo, è importante.

Dettagli

Il fumetto tra i banchi di scuola

Il fumetto tra i banchi di scuola Il fumetto tra i banchi di scuola Claudio Masciopinto IL FUMETTO TRA I BANCHI DI SCUOLA saggio A Pupa e Angelo Tutte le immagini sono Copyright dei loro autori, dei loro rappresentanti o di chi comunque

Dettagli

Capodimonte. Fonte Wikipedia

Capodimonte. Fonte Wikipedia Capodimonte Fonte Wikipedia Il Museo nazionale di Capodimonte è un museo di Napoli, fu progettato dagli architetti Giovanni Antonio Medrano e Antonio Canevari ubicato all'interno della reggia omonima,

Dettagli

LA COMUNITÀ DELLE ORIGINI

LA COMUNITÀ DELLE ORIGINI UNITA PASTORALE BEATA TERESA di CALCUTTA Parrocchie di: PIEVE MODOLENA-RONCOCESI-S. PIO X-CAVAZZOLI Anno Pastorale 2013-14 Progetto Pastorale per Educarci alla vita Fraterna e di Comunione. L Unità Pastorale:

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

LUNGO LA SCIA DI UN'ELICA

LUNGO LA SCIA DI UN'ELICA LUNGO LA SCIA DI UN'ELICA Conoscere la storia italiana tra ottocento e novecento Confrontare la realtà di oggi con il periodo delle grandi emigrazioni degli italiani in America Comprendere gli avvenimenti

Dettagli

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno Parrocchia di S. Gregorio Magno Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno via Boccaccio, 91-35128 Padova, P. IVA 03386430288, C.F. 80041130289 Tel.e Fax 049-8071565, E mail: scuolamaterna@sangregoriomagnopadova.it,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA I.C. Gozzi-Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Insegnanti: Tanja Lo Schiavo Andrea Musso Silvia Trotta 1 Istituto Comprensivo Gozzi Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

Il Quotidiano in Classe

Il Quotidiano in Classe Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati dagli studenti sul HYPERLINK "../Downloads/ ilquotidiano.it"ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Laura Torelli Supervisione

Dettagli

RELIGIONE e ARTE. Arte e Controriforma. Il Barocco ed il trionfo della Chiesa

RELIGIONE e ARTE. Arte e Controriforma. Il Barocco ed il trionfo della Chiesa Arte e Controriforma Il Barocco ed il trionfo della Chiesa Arte e Controriforma Caravaggio Il Settecento: tra Neoclassicismo ed Illuminismo L età romantica: i Nazareni Il nome Nazareni venne dato ad un

Dettagli

I N T R O D U Z I O N E

I N T R O D U Z I O N E REGOLAMENTO INTRODUZIONE Anno Domini è un gioco di strategia e conquista. ambientato nel medioevo. Il miglior modo per imparare a giocare è quello di leggere attentamente il regolamento, passo dopo passo.

Dettagli

Luca Bracali, famoso fotografo, ama viaggiare senza ingombro e considera la serie X perfetta per il suo stile di vita nomade

Luca Bracali, famoso fotografo, ama viaggiare senza ingombro e considera la serie X perfetta per il suo stile di vita nomade INTERVISTA OBIETTIVO: XF14mm F2.8R ESPOSIZ: 1/30 sec a F4, ISO 1600 Luca Bracali, famoso fotografo, ama viaggiare senza ingombro e considera la serie X perfetta per il suo stile di vita nomade REGISTRATI!

Dettagli

BE DIFFERENT * BE WITH THE LOCALS. Viaggi con un anima

BE DIFFERENT * BE WITH THE LOCALS. Viaggi con un anima BE DIFFERENT * BE WITH THE LOCALS Viaggi con un anima Hai presente i malesi? Per noi un viaggio è qualcosa di molto importante. Non lo vediamo come un insieme di voli e servizi, ma come un insieme di emozioni,

Dettagli

La Bibbia. Divisione Ebraica delle Sacre Scritture

La Bibbia. Divisione Ebraica delle Sacre Scritture La Bibbia Divisione Ebraica delle Sacre Scritture Gli Ebrei suddividevano gli scritti dell'a.t. In tre gruppi: La Legge, i Profeti e gli Scritti Luca 24:44 La TORA' (Legge) NEBIIN (Profeti) KETHUBIM (Scritti)

Dettagli

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori FRATELLI D'ITALIA spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori Di seguito vi proponiamo una serie di tematiche, presenti nello spettacolo teatrale, che possono

Dettagli

DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico

DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico il primo giorno era un po strano tra noi ragazzi c era molto silenzio poi la situazione è migliorata penso che

Dettagli

VINCENT VAN GOGH. Il seminatore, 1888, Zurigo, Collezione E.G.Bührle

VINCENT VAN GOGH. Il seminatore, 1888, Zurigo, Collezione E.G.Bührle VINCENT VAN GOGH 1) IL MAESTRO E IL LAVORO Van Gogh nutriva per Millet una sconfinata ammirazione, arrivando a eleggerlo suo padre ideale, per gli insegnamenti di profonda moralità che traspaiono dalle

Dettagli

SIMBOLISMO Paul Gauguin (1848-1903)

SIMBOLISMO Paul Gauguin (1848-1903) Scuola Secondaria di I grado Pio X Artigianelli Firenze Arte e Immagine Prof. Fortunato Rao La pittura deve suggerire più che descrivere, come invero fa la musica. (Paul Gauguin) SIMBOLISMO Paul Gauguin

Dettagli

IL GIORNALE DI CHE COSA PARLANO I GIORNALI

IL GIORNALE DI CHE COSA PARLANO I GIORNALI IL GIORNALE Il termine giornale deriva da giorno. Tra i giornali distinguiamo i periodici (settimanali, quindicinali, mensili, trimestrali ecc.) e i quotidiani (dal latino cotidie che significa ogni giorno

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

LA VERA STORIA DELLA TELA DELL ULTIMA CENA DI GASPAR HOVIC

LA VERA STORIA DELLA TELA DELL ULTIMA CENA DI GASPAR HOVIC LA VERA STORIA DELLA TELA DELL ULTIMA CENA DI GASPAR HOVIC Di certo da oltre 400 anni, è stata ed è ancora, la tela più bella e affascinante conservata a Triggiano. Ma come già ampiamente descritto nel

Dettagli

YQA 032 Conduttore: John Vennari Ospite: Padre Gruner Topic: Ulteriori approfondimenti sul velo in Chiesa Shoot Date: 01-09-14

YQA 032 Conduttore: John Vennari Ospite: Padre Gruner Topic: Ulteriori approfondimenti sul velo in Chiesa Shoot Date: 01-09-14 Conduttore: John Vennari Ospite: Padre Gruner Topic: Ulteriori approfondimenti sul velo in Chiesa Shoot Date: 01-09-14 Time: 07:43 [Musical intro to 00:07] 2 Voci maschili: JV = John Vennari, FRG = Father

Dettagli

Intervento dell Avv. Franco Lucchesi - Presidente dell ACI

Intervento dell Avv. Franco Lucchesi - Presidente dell ACI Intervento dell Avv. Franco Lucchesi - Presidente dell ACI Desidero intanto ringraziare tutti voi per aver accolto l invito dell ACI a partecipare a questo incontro, che rappresenta un ritorno ad una tradizione

Dettagli

17 gennaio 2014. Dio disse: Sia la luce. Ma quale luce, se il sole viene creato il terzo giorno?

17 gennaio 2014. Dio disse: Sia la luce. Ma quale luce, se il sole viene creato il terzo giorno? 1 17 gennaio 2014 Introduzione al quarto incontro L introduzione è relativa a uno studio nuovo, che ho fatto, e ci introduce nella Scrittura per quanto riguarda il respiro: sono i primi cinque versetti

Dettagli

Mons. Claudio Maria CELLI

Mons. Claudio Maria CELLI Mons. Claudio Maria CELLI Nella nostra storia c è quel detto famoso: tu uccidi un uomo morto, credo che dopo queste mattinate e pomeriggi così intensi è mio dovere essere il più breve possibile. Per me

Dettagli

6 gennaio 1936 6 gennaio 2006: 70 anniversario della Prima idea. E il testamento spirituale che Germana ha preparato alle missionarie e per l Istitu-

6 gennaio 1936 6 gennaio 2006: 70 anniversario della Prima idea. E il testamento spirituale che Germana ha preparato alle missionarie e per l Istitu- Vincent Van Gogh, Il Seminatore al tramonto, 1888 6 gennaio 1936 6 gennaio 2006: 70 anniversario della Prima idea E il testamento spirituale che Germana ha preparato alle missionarie e per l Istitu- to.

Dettagli

BIBLIOTECA VAGABONDA

BIBLIOTECA VAGABONDA BIBLIOTECA VAGABONDA OSSERVAZIONI E VALUTAZIONI PROGETTO PEDAGOGICO per le SCUOLE SPECIALI promosso da Media e Ragazzi Ticino e Grigioni italiano a cura di Valentina Petrini 1 - Descrizione del progetto

Dettagli

Il corriere dell arte

Il corriere dell arte Il corriere dell arte della II D - a cura di Rebecca Vaudetto e Davide Cozzi, docente Giusi Raimondi Numero 1/2011 DA VEDERE LIGABUE La giungla nella Bassa È la produzione pittorica del più grande pittore

Dettagli

PROVA UNICA DI AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA E IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA. Anno Accademico 2013/2014

PROVA UNICA DI AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA E IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA. Anno Accademico 2013/2014 PROVA UNICA DI AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA E IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA Anno Accademico 2013/2014 La risposta esatta è la A. La risposta esatta è la C. TRATTO

Dettagli

Guerrino Bardeggia. Maternità Blu - tecnica mista collage su tavola 100x100. servizio di Lara Badioli - foto Giuseppe Badioli

Guerrino Bardeggia. Maternità Blu - tecnica mista collage su tavola 100x100. servizio di Lara Badioli - foto Giuseppe Badioli Guerrino Bardeggia Maternità Blu - tecnica mista collage su tavola 100x100 servizio di Lara Badioli - foto Giuseppe Badioli E sempre più difficile individuare esattamente cosa sia Arte. Dall impressionismo

Dettagli

Giuseppe Guarino A lezione di inglese con i fumetti lezione 1

Giuseppe Guarino A lezione di inglese con i fumetti lezione 1 Giuseppe Guarino arino A lezione di inglese con i fumetti lezione 1 Giuseppe Guarino A LEZIONE DI INGLESE CON I FUMETTI Lesson One Batman # 2 Lezioni di inglese? Ma quale inglese? E chi legge si chiederà:

Dettagli

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO Sommario Nel primo capitolo di questo quaderno lei ha ritenuto che il gioco d azzardo sta causando problemi nella sua vita. Si è posto obiettivi

Dettagli

Nuovi pensieri e ricordi. Forse aforismi

Nuovi pensieri e ricordi. Forse aforismi Nuovi pensieri e ricordi Forse aforismi Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Mauro Baldassini NUOVI PENSIERI E RICORDI

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

La soffitta di Höller

La soffitta di Höller La soffitta di Höller Dopo una polmonite all inizio leggera, ma aggravatasi all improvviso perché trascinata e trascurata, che aveva coinvolto tutto il mio corpo e mi aveva trattenuto non meno di tre mesi

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO - MONDOVI Insegnanti: CRAVERO ELENA FIORENTINO STEFANIA SALVAGNO MARIA ANNO SCOLASTICO 20-20 Traguardi per lo sviluppo delle competenze

Dettagli

La Manipolazione Mentale

La Manipolazione Mentale La Manipolazione Mentale Argomento vasto e complesso per le tante sfaccettature che può presentare. Innanzitutto poniamoci una domanda: cosa si intende per manipolazione mentale? Vuol dire semplicemente

Dettagli

FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA

FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA FRANCESCO GIAVAZZI ECONOMISTA Grazie. Dirò anche due cose su Venezia, impiegherò dieci minuti. Fatemi ricominciare riprendendo da dove ci siamo fermati questa mattina. E difficile per una persona che per

Dettagli

La destinazione dell uomo

La destinazione dell uomo Lettura 2 Johann Gottlieb Fichte La destinazione dell uomo Johann Gottlieb Fichte, Lezioni sulla missione del dotto, a cura di G.P. Marotta, Bergamo, Minerva Italica, 1969, pp. 47-53, 56-57, 59-60 Nel

Dettagli

SCUOLA DI ITALIANO RO MA BO LO GNA FI REN ZE MI LA NO CORSI 2014-2015

SCUOLA DI ITALIANO RO MA BO LO GNA FI REN ZE MI LA NO CORSI 2014-2015 SCUOLA DI ITALIANO CORSI 2014-2015 RO MA FI REN ZE BO LO GNA MI LA NO LA LINGUA E LA CULTURA ITALIANA COME PATRIMONIO UNIVERSALE DELL UMANITÀ! Gli studiosi più accreditati dicono che la lingua italiana

Dettagli