ATTO N. 31 DEL 26/09/2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ATTO N. 31 DEL 26/09/2008"

Transcript

1 !"# $ Via A Grandi 1 Tel ax Cod Comune: 1115 Originale/Copia V B A L L B A O N L CONSGLO COMUNAL ATTO N 31 L 26/9/28 OGGTTO : COMUNCAON L SNACO L'anno duemilaoo addì venisei del mese di seemre alle ore 21: presso quesa sede omunale previa l'osservanza di ue le formalià presrie dalla vigene legge vennero oggi onvoai a sedua sraordinaria ed in prima onvoazione i Signori Consiglieri Comunali Assume la presidenza il Sindao Suhi Maurizio Pareipa il Segreario Comunale Lala Gaeano PSNT ASSNT STUCC MAUO SNACO Sì == BOSC PANGLO CONSGL Sì == OA MAO CONSGL Sì == CSP PATA CONSGL Sì == MATTAVLL ANLA CONSGL Sì == BAMBLLA AUSTO CONSGL Sì == CAVNAG ANA CONSGL == Sì ANON CLAUO CONSGL Sì == PASSON OBTO CONSGL == Sì PAOLN SLVO CONSGL Sì == COLOMBO CCAO CONSGL Sì == OA LUCA CONSGL Sì == ANTONA PAOLO CONSGL Sì == CONO ALBTO CONSGL == Sì CSP LOANO CONSGL Sì == LAAN ALSSANO CONSGL == Sì CANOBBO ONG CONSGL Sì == 13 4 l presidene aerao il numero legale per poer delierare validamene invia il Consiglio Comunale ad assumere le proprie deerminazioni sulla proposa di delierazione indiaa in oggeo

2 @ T T h N ~ ( J ~ J ~ _ N? _ ] %')(+*-/132/46587/96582/7/7/: JL3M6 A/ /)3N O PJ8 Q/ 1 OSO3 UT VN O 3JLXAY/[T\ ]^ JL _ 3L 3M` /)a _ ` `` Cd P3Ae1 / CA36 Q /8f)13gAAh Ti C 3 j Ti kl/y / 3N Y PJ8mYU]n o _ ` ph pq/3 A UTr6 /A dtrsb )h/h/ )uy3 TivTi 31 dt /x/)dti" O _ ) UTr 3" O yo ]\ J8 /1O vjlau 3M6 A 6 a V/ / )f /3M`mJUe P/z _ OP `f /1 CA1p1 { + P /A )m)s / UTi =J8 a 1hU PM6 1 J8Ax)vPJ8JL } AU)[Ti P/AY)dTi 1=J8A1 /1Y 3 Q/~ Jde 3JLJ8A) pp SO) T dti U)/ P3 A A3 O_ au/ Ti /)O Q ^ /JLJUe1 3 pgy/ T UTn j 3M6 a ƒ) 6 Ti /) C YP TnTi1o13M6 A 1 J8 2/:6589 O * 4/ (/7 O /J`JLˆq A //YO_ a3/pa PM6 A /1O JLJUe) C13A/ JL 'Š\ Q \ /J8 [T / _ OU) Ti zt\utntrœca36 P e3 `` 6U)L M6 A U)[Tr PUTr f nž UT <ŒAU]n ) z/) CA1 A Š ) 3M6 ) O _ /)a /1)/3Jd dtizj81su)l M6 A /3PPz)/ T Ž Uˆ Ti ] Q ^ /J8JUe/ 3 /A O )PUP j Jd M6 N h/ UT / ` )/P{ dtru)pjue U T a PJUUm /1 /dtr )h/h/ ) fptnti)`j TnTi VJL)d PM6 1 V/ ]\O) Tr3 Q/ Tr Ti )_ ; P TrY/ dtivj8a Pˆ T f /)PJ8 Q AU ' l /3 C1 A [Ti J8Ad PM6 1 qjjl)s Ti _ A UTr1 T Ž /1 š A Q/ [T\ Tr )_ ; 3 Jde Sœ [TidTi T Tr) Ti Y dtiuti ST V J6 M61om3ASU 3Vd/UTi J8APJ / 6 )1 vu T / >[Tr / UTr C1 d 3)v ) [Ti ]n = Tr Ti /]n] T JLUTi `AU Ti 1 TnTr [T\ T UT UT Y ž ) L T Ž J8A U/J8 qua/yh/ T Ž /8 A3PM6 A Ÿ ~ z]n S ƒjue 1A UTr 3zJ8Az A TizJ8Ad 3M6 1 J8A Q "JLAĤ UT\ nž /APˆ T 1)/ L Ti PU [Tr Ti{J81{ S J6 T Ž 1 z CAAUTi C i UT 1O _ P PM6 mhu)pj8 8`PTnTiVJLˆfˆ dtntr 31 1 )/U TiV1)/P p fj81ut / 6 TidTr/J8Am C+)S/ V 6 / 3M` Q/ ˆ`qOo1 6T JLAU3/Jde o Y AdTr 2/7/7/:V{2/7/7/ š Ti /) Y AodTi OP]n z Ÿ T 1/ q Ti //a U/8Lah/ T Ž ŸdTnTr 3 Q/ [Tr TiSJ8AV Q Y PPTr M6 / Y ln [Ti1pU Jde au]n )P ){PJ8JL JU M6 ) h/ dt J8A1/ J8dTi O 3JL ˆ 3/A " C1Ĥ L xc1p/p " JU M6 C+AU] oxjde L T dtnti /3 o1) ] [TiPM6 1 ƒ 6UA/ah/ T Ž q `f ) CA1/ fj TnTi ƒ UTi ) 6UA/`1h/ /)a y ``/Jd PM8 A/gŸ/`y // ga/` h O š A PM6 A u ) Jde J6Ge31/3 AU)[Ti 1 / TnTi l]ndtntryh/ T Ž z M`M` )3 g NA X L / PM`}`1/ Ti f)h/ 6 a _ Ÿ A T Ž / C1p/1A )6/ J6 UT m U) T = ~ ) A Ž PJ8 A1 6 Ti /)/ _O9/7z 1 C1p/1 M`M` [JU3 JL)/` Tr A h/h/ /ª)/ ] [TidTi qua/yh/ T Ž ƒ TnT qu)6 M6 1 z 3 Y{J`/` ]n] TnTr ) T Ž 6UA1YhP T Ž ]\YP/3M6 ]nutntrah/ T Ž Tr A3 «M`M` [T UTnTr Jde e3 / // TnTr P UT\ T Ž /J8 `P /J8 TrUTnTi )O JLUT A+ h/h/ 1zUTnTr PUTiz13Jde ) 3 3 3M6 ) ` g A ) V{ N JUe e31/3mj81p/1 JLUTi LUA)ah/ T Ž f)[t / TnTiƒ 1 J8/` 3/13 T `` O` z J813A JUe A'% Az` nž /P[T UTnTr 31h/h JL h 3[ 3dTi{Jde P)m ±Ž J8/[Tr/1h/h Jd PA J8A3] a UTi /)a _ {JLA J8A3 A dt J8AU)fJUO dti 3 OO_ aut 3 /)O J8ASUPAY Jde Tr nž _ A 3M6 ) ˆ )La UT 13]n1 PM6 A Ÿ pau dtr V 1 `/J81UTi /)a o1/ ] [TiPM6 1) / TnT Sh JUe ep/)pv/ [Ti /PP3 `Jd3 ²J81 ]^ J ]\ ³JLA UTnTi A U p JUe q/j8) Tr /)O a _ ³`J6P u3 UTrYPUT T aoƒpo1uti J8A )Pzh/UAP ) m )J8dTnTr P 1ˆ Ti e3/13 `` )`PTnTi O m{ J8 VTrUTnTr {] 1 J [Tr ) {/1Y _ A 3ML A JUe e3mj8a/ dtr Ti /UT P/ P YS A1> / )GodTr J6' LŒ 1 / P q TnTi / JL)[Tr>/ )/ ]i J8dTr / T p/ ' / TnTi JUe `AP Y3 Tr) OO_ OUT 3 /)O PA A U / L A {/ /T 1)1 O zu)f /1Y z Oo

3 Š N T / T 'PTiT 13 A3 T Ž M`M`3M6 A JUe µœ fptnti" /JLJUe) ŒTrUTnTr PJUe " J81pUPA3 /JLAp1/ J8PM6 A /1) M`M`UTi _ a3/pa PM6 1 Vœ [TidTi M`M`UTiVJLA{ //1 8f3/Al Tix`Ah P ]n]\ J8PJU x //1ª` hp dt ]npj8ju )x`jup ˆ ƒepvj8 / Tiu 1 A3 m mh /JUe) p 1 UTiPM6 1 JUe q3 O /pp PUTnTr 3 A TiVCAĤ q ep{ `` ª A TiªA dt a T\UTnT v JLˆ / 6 / dtr>l h/ UT L ŒAO)3 TrdTnT v [Tr TrPM6 1) /JL /) /Y J8dT A )a P)OUJU A AP Œ Ÿ i 3 P A /1) [Ti1pU L`zPM6 / AA dti J813A Jd /1 \ JLAp/1 JL3M6 A œ [TidTi M`M`dTipJLA{ J81UT ah/uti / 36UA3f 1)a 3SJ8)[TiVM _ SY/O[T 3M6 A p A Ti a3 PM6 / )PJ8 j`/[t ) Ti JUe `13 a3j6yu dt ª PM6 / JUe ep)13 d3 UTiS J81UTr G/)a pfju3 Šr)N O PJ8{Jde) 3/ )N/ Ti / O /)a / pfjup p ` ¹ ¹ º3»=¼ Šr C)/L x½ 131)lC 1 }Jde/ P/ JUe )/USCAp/ Ti f ¹¾¹ ºA >¼lPA3JUePÀ 6U) Ti dt dtnti h /JUe1 V/)a myp)p) PM6 1 Oo1U/}P dtntr _ a /UTiuJ8A1/ JL3M6 A x/1 /) )/U ~ O[TiC ) JL /1A*/* :PÁ N Ÿ [ ¹¾¹ º)Â>¼qº >OÃ

4 esa del Sano eiore ( OA ACCAMOGLLA LA STA!!!) Con un anno di riardo (e si le piogge del 25 e la neviaa del 26 ) finalmene è arrivao il momeno della fesa d inaugurazione della nuova suola ed è per noi un ao dovuo irare le somme di quano è sao l impegno finanziario omplessivo anhe se i rendiamo ono he l argomeno può essere ormai annoiane Aiamo quindi hieso all amminisrazione omunale di forniri il ono oale (ns leera del 1 luglio 8) ma i è sao risposo he gli ai sono a disposizione e il ono avremmo dovuo farelo da noi (leera del 17 luglio 8) e osì aiamo fao: MPOTO COMPLSSVO NUOVO PLSSO SCOLASTCO (deliera GC 18 del 18/6/5) 7758 CONOM APPALTO BASS ASTA risparmi oenui nell assegnazione dei lavori (deliera GC 117 del 18/9/7) NUOVA VABLTA PACGG A SUPPOTO NUOVA SCUOLA opere frone suola in via MLaura e V novemre e srada he ollega le due vie ompresi i osi per il rifaimeno della reinzione dei vialei inerni e delle ripianumazioni del onveno delle suore (deliera GC 65 del 25/5/6) 2 NTVNT MGLOAMNTO mariapiedi e vialei reinzione pensilina opera verso la palesra modifia impiano di risaldameno imianaura loali inerni e opere in ferro predisposizione impiani per mensa (SMBANO TUTT MNTCAN PU C MGLO!!) (deliera GC 131 del 8/11/7) A (deliera GC 75 del 27/5/8) CCLOPONAL POTTTA P ACCSSO NUOVA SCUOLA ALLSTMNTO NTVO NUOVO PLSSO SCOLASTCO SPS P L NAUGUAON Sono inluse le spese per il seemre suliaese (deliera GC 76 del 1/6/8) COSTO COMPLSSVO euro Qualuno andava diendo he i sagliavamo nel sosenere he la suola saree osaa 1 miliardi di lire ora possiamo ammeerlo: è vero C SBAGLAVAMO!!! erano si C ma MLON UO!!!!!!!! Cari oniadini durane l inaugurazione non dimenihiamoi poi he la fesa oserà 3 euro (a moli non asa 1 anno per guadagnarli a pohi asa 1 giorno per spenderli!!!) e se malauguraamene fae anhe pare dei famosi 1184 (referendum 22) riordaevi he avee un deio on il reso dei suliaesi di 8133 euro a esa sarà la vosra osienza a suggerirvi ome fare per saldarlo Ora he aiamo fao la suola on quello he i resa erhiamo di fare Suliae!! ***

5 Per ompleezza d informazione di seguio riporiamo le modalià di finanziameno: MUTUO l rimorso è in 3 anni per l anno 28 la raa è euro 239 (pag 23 relazione della giuna allegaa al ilanio prevenivo 28) VNTA VCCO CO SCOLASTCO NANAMNTO GONAL (deliera GC 74 del 27/5/8) LAVO A SCOMPUTO ON UBANAON lavori svoli dai loizzani di un piano produivo di Via del Lavoro (deliera GC 7 del 22/5/7) A CACO TTO LL CASS COMUNAL (per differenza)

6 Ä=ÅYÅsÆÇ COST L LA SCUOLA È ÉUÊ Ë>ÌAÌ)Í ÎiÊ^Ï=ÐË=ÎnÎ¾Ë Í'ÌŸÌ1Ñ>Ò Ê¾Í Ó=Ê Ô=Ê Õ`Ë>Ò1Ö8ÑØ Ù ÚxÛŒÜ Ý Þ ß-ÝáàPâ ÙvÒ ã Ñ É8ÑvÎ ËªÒ ä Ë åjíçæèå Ë Ò ã Ë=ÉLÑ=Ó>ÔŒÍ Ô Ê ÖPÉ ÍŒé>Ñ É Ë Ñ=Ó>Ì1Í É8Ѫê ä>ñ'î Ì ë Ë ã Í=Î^ÎsÍvÌ ëjë Ì+ÊjÌ+É8Ë>Ô'Ñ Ï ìÿí`îðïzñ ò)ó ï ò)ñ ô õ ö >ø=ù úõ6ö"ø'ú û ö ü1ý þÿ`õ/ÿrú =ÿ ÿ ù ú Pó ñ òÿó ï òañ ô ö ø ö >ÿ ø ú õ)õ zøjö > ø'úþù ölõpÿuô þÿlõ3ÿrú =ÿ ÿ ù ú û ípñªòaó ï òÿñ ô ú 'ÿ ø=ÿ^ûû ö ÿ ú Añ!ó" ñ#" ó%$ í Oñ(')*Ÿó+ ñ->öxù / ÿnû>ú Œî132\ü45 ù ú È(CÈ67<:8 È6GAiÈ>ÐSÐSÈJL7M=N;OC?PA:; Q?J3:S?BTÈU7)Ð 7<:7<C?BTÈAA;VJ Q?PA; XY æxêiînê Í=Ó=Ê C ;>A?P6È[TÈAA9;OCÈ QQ \ 7<;GJ Q?]A9; Q ÈT :; ^P_Ỳ X æxêiînê Í=Ó=Ê aaa3aa3aaa3aa3aaasaasaa TÊsÕ[Õ`Ë=É8Ë ÓAÑªË Õ[Õ`Ë Ö8ÖUÊ é>ñªô'ñ ã Ñ Ñ É`Ë dyd æèênî^êsí Ó=Ê e f ï îgðîoó î9hœî i5$añh ñ#"8î9pó!'3ó+ Œî9Œîj'9$Aó îãò îgðî îgkpñ'l'3ñ( ï îgðîoó î3ó ï*"m*aó 7)Ó ã'é8ñ ÖPʾÌ)Ñ#Ì ÊƒÉ8Ë>Ò1Ö8Ñ Ô'Ñ ã Ñ'Ñ É Ë#ÒŸÍ ÎsÍ ÊiÎNn o Ô'Ë Î{Ì)Í'Ò1Ö Í Ô'Ë'ÎiξÑ#ÒŸÌ ä Í ÎsÑY ã Ñ=É6Ê{Ñqp æèê^înê¾í Ó'Êsr õˆî$ÿñh4 í ïzóªîg+ýñ î9pó* ò4 ï*"m*aókpó ï!!uvh>îg*'<" óªîg4'aîj ï! zñ îyx`*"m* ílî '9*ðò îoñ"z 4'1î 4 ²ñ í`í`î # {)ñ'll írñÿó 4 ²ñ9Œí ñaó ñ}'l*)óoñ~$ ñ"8îlñ î ó "8í î$ író'l')îðï î+ýkœîï*9"*ÿó32 ÿ h îoñ îjñ+ÿñðîj' "8îŒî ƒ [ %ˆ S ŠŒ í>$añ')'pñ í [ñgoñ[ í`î "zivñgoñxò*hœî ñ î xï î ðîoó î LóOñ"8îgŸó \ ;pðsð? ; 7 Ð :3? 7 ;>A: 6È}J 8 ÈJlÈY *"8îgðî ïzñ 9 Ÿó+$Ÿó'l'PóŸó( ')'l í!pó4'1îj í\ñ"`!pó ï!!pó' "8î9 šoñ(')*aóoñ ô Ò1Ö3É8ÑŒÔ ËËã Ñ=É8Ì ë Ë3ć ÊVã Ë'É[Xæ ÊiÎiÊsÍ Ó=Ê a 'PóŸó îš ) _YzœXæxÊiÎnÊ Í=Ó=Ê9 í`îjh*ÿñ íñ+ÿóîg í`î x ñ1îðï! " ó gž [Œî jÿsÿb >ó ï ò í üþ ñœíüõqñ+* í\ñ ñ *Ÿóñ '<"Lírññ 9 j Pógj h ñ ñ *Aóñ $ îoñl3ñ ï! ípñ" ó pî$añ í9 9hhŒî9 $Aó"8írñAó*'Uñ í vñ+44 š Oó írñ#" ó í`îoó>oñ *Aóñ ïzñ"` íañ îš+ï! ípñ" ó îg9) "8író('9$Aó í "8îó >î x x îž1îg 'Pó' "` 4 í! %$ í *4 ' "8îOñó í`î9' "8írñ ñðî Oñk'l9*AóOñ(')îOñ(3ó' " ñ"[ñ e ï îgðîoó î îg$ îg 3 Ì Ê¾Ì Î¾Í ã ËŒÔ'Í=Ó>Ñ ÎsË ã É`ÍŒÖ Ë ÖLÖ Ñ ã Ë=ÉP«ªª'æèÊnÎ Ñ"Ë ä=é`í a 'Uó)ó/îaí Uñ e M îš ó ï ÿ" í`îœî41î ñ òî Ãî îgvjî ñ Ÿ>ñ xrí 9ñN >ñm"üþ ñ>í õqñ+*írñmþ-ñ"" ñ# # gðî þ ó í\ó ïzó+ "[ó *"8îgÃî $ íphãî' "m* "8îlï ñ Aó 3ó+9"` hh>îoñ ò îgðî4 +93ó'<" ó( goñ(')*ÿó+ ñ«2 Ñ=ÉUÉLË>Ô=Ê Y{Ò ãjëœòaë³ô ÊÖ3É8ÑŒÒξÍ'Ì1ÍË³Ñ ÎsÖ3É`˲é>Ñ=É6Ê¾Ë ãjë É%ª=æxÊnÎ¾Ñ Ë'ä=É8Í a * í`î ó'3ó îg4'l í`îðí î 3ó'<"8î>î Pó' "8í*)îOó } Oñ}'l*ŸóOñ î ñ+ óáí } šg Oñ í`í ñ ï! 9" ó îg 3ó'<" ó "8írñ'OóPókj ïzñ î x '<" ñ)îoó î9œîîgÿñ*h* írñ)îoó!! *4 j! + ""` ï ò í!'9*ðò îoñ"z 4'l 3 >î $ îg óh ñ ó j!pó')ẅÿó!' " ñaókpó ï!!'$)ñ í\ñaóªîòaó ï ò)ñáíróðî9>î# +ƒ# [ 3 ŠŒ ƒ ò4 'Œ `ô _ ñgj [3ñ'l'l Pó ï*ÿñ+ãî'ã Ë=ɃξÑxÒAÌ ä>í=î ÑxÒŸÍ Ó>Í äœòÿì Ê Ö3Ê Yzd}æxÊiÎnÊ Í=Ó=ÊL ['<"8îOñ ïzóyîš îj)îoñ óvñ $Ÿñhñ í j $ í`îðï! írñ"`! ï*"m*ÿóv"8í "` Añj! ñ% ï îgðîoó î±2

7 %j ó$4 í 5'<"8írññðî$ í{üfvï îgãîoó îœó>í ÓxÒŸÍ Ó>Í}ÔŒÑ ã Ñ'Ñ'É8Ë $4 í4²øí Ÿñ+Ãîjl3ñ#"` % ñ $ í`îñ"8î 3óáï! ó í`î>î *+í`ò)ñ î lpñ)îoó {³ ñ+ óáí 1 ý ýxï îgðî ó+ î µ%>î*îg"` í # " ó îš*4' "8í`îOñj ñ3ó í\ñ(ññ#4 îoñ í 2 p Phðî)ñ í`í >î'3óaó5$)ñhñ"lî93ó+$ÿñ í "z! gg Oññ4Pó(>îò îgoñ41îoók e ý ý [³`1î óuªîí`îj'$ÿñáí`ï îmx ñ" "8î 4 e ý ý µ j )îjoñ ò îgãî î"8írñ'oó î[ "m*"" j ïzñ î x ' " ñ1î ó+ î[ Ø ""` ï ò í '9*ðò îoñ"z 4'l {'PóŸó $Ÿñh ñ"` {Uó+¹$1ñ í "` gg ñ# ñ+4pó~œîvò îgoñ)îoó ³`1î óuîví`î '$Añ í`ï î µ e ý ýºs2 J=Ë ã'é8í ãœéuêsíô Í å'å'ê¾ñœæví ÖUÉ8ÍŒéjÑ É8ËXÌ+ë=ÊpÑ å å'êsñ Ô Ë å'êsö3êgéjë É8ÒAÍ ÊSÒ ä Îiå'Ê¾Ñ Ö6Ë>Ò ÊgY! äœñ=é8ô ʾьævÍ Ñć ÎiÊ ÑçævæèÊnÓ ÊsÒ)ÖPÉ8Ñ Ö6Í É ÊŒÔ=Ê' ÙáÚèÛŒÜ Ý Þ ß Ý à â Ù"Ì+ë>Ë ë>ñ'ó=ó>ívò ã'é8ëœì)ñ Ö8Í d Ñ'Ó=Ó=Ê Ô Ê Ö6ËŒæèã ÍvË[n ÊiÓ=äáÖUÊiÎiÊVã'É8Í3ŒË Ö8ÖPÊÔ ÊpÒAÌä>Í ÎsÑ»/å>ä Ö`Ö6Ñ=Ó>Ô'ÍXÑ Îé>Ë=Ó Ö8Í d3ªª'æxênî¾ñë=ä É ÍÔŒË=ÊVÓ>Í'Ò1ÖUÉUÊpÒ1Í Î¾Ô Ê^Ͻ¼ Ñ=Î Ö Ë'ÉUÓ>Ñ ÖPÊsé>Ñ Ñ²ê ä Ë ÎnÎ¾Ñ ć Ê ¾²Ñ=ã'ã'É ÍŒé>Ñ Ö6ÑÓ Ë=ÎN_ÀÀSÁË²Ì ëœëó Í ÊÑ=å'å'ÊsÑ'æµÍ É8Ë Ñ=Î^Ê AÑ Ö8Í ÊiÓ Ö3É8Ë Ñ=Ó=Ó'Ê Ô Ê>Î Ñ é>í É`ÍvÒ1Ë=ÉUÊsÍYlÊiÓáÖ8Ë=Ó>Ò1ÍÝ Ô=ÊsÕ[Õ6Ê¾Ì ÊiÎsË Ë>Ô Ë'Ó ÖPä>Ò ÊsÑ>Ò+ævÑ'Ó Ö Ë3r ÿâÿó' "8író í*$$ÿóxí`îgh>í\ñ1îoñoñ îš*" ñ$ ívîgoñó író ' ó+ "[ó ["*9""Lî=î'*ðò î ñ#"` ')î Sïzó " ó * ï! író'1î9!'póðîž ñ+ãî AñŸó5$Añ í "z 41îg$Ÿñ#" ók v3ó>î îj'3ó( * '<"[ókhœírñ $+íróh ""[óx îgÿñ+ãï! "`Ï x sîjl ï! "`! ò í`î goñ"` ï! "` íäñðî lpñ" ó32írñ)îj zñv"m*""8î±2 ü1k') "" ï ò í e ý ý1

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 1 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale.

Dettagli

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI La massa dei singoli atomi ha un ordine di grandezza compreso tra 10-22 e 10-24 g. Per evitare di utilizzare numeri così piccoli, essa è espressa relativamente a

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

NUMERI DI OSSIDAZIONE

NUMERI DI OSSIDAZIONE NUMERI DI OSSIDAZIONE Numeri in caratteri romani dotati di segno Tengono conto di uno squilibrio di cariche nelle specie poliatomiche Si ottengono, formalmente, attribuendo tutti gli elettroni di valenza

Dettagli

GEOMETRIA I Corso di Geometria I (seconda parte)

GEOMETRIA I Corso di Geometria I (seconda parte) Corso di Geometria I (seconda parte) anno acc. 2009/2010 Cambiamento del sistema di riferimento in E 3 Consideriamo in E 3 due sistemi di riferimento ortonormali R e R, ed un punto P (x, y, z) in R. Lo

Dettagli

TEMPORIZZATORE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A. GARRO ) SCHEMA A BLOCCHI : NE555 1 T. reset (4) VCC R6 10K. C5 10uF

TEMPORIZZATORE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A. GARRO ) SCHEMA A BLOCCHI : NE555 1 T. reset (4) VCC R6 10K. C5 10uF TEMPOIZZATOE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A GAO ) SCHEMA A BLOCCHI : M (8) NE555 00K C7 00uF STAT S 4 K C6 0uF (6) (5) () TH C T A B 0 0 Q S Q rese T DIS (7) OUT () 0 T T09*()*C7 (sec) GND () (4) 6

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Il condensatore. Carica del condensatore: tempo caratteristico

Il condensatore. Carica del condensatore: tempo caratteristico Il condensaore IASSUNTO: apacia ondensaori a geomeria piana, cilindrica, sferica La cosane dielerica ε r ondensaore ceramico, a cara, eleroliico Il condensaore come elemeno di circuio: ondensaori in serie

Dettagli

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data...

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data... I numeri rzionli Cpitolo Numeri rzionli Verifi per l lsse prim COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. P E. R Svz szz pz - CNR L f sh s s mp pph ; p è pps pm pssbà p sss è ss vs, s s mp mq sz, ; s (, svh.) pss ss s z. I sh ss s spsv è sfvm fz m pph s p:

Dettagli

MC2. La centrale MC2 è un gruppo elettroidraulico compatto e modulare. La qualità dei singoli particolari unita alla

MC2. La centrale MC2 è un gruppo elettroidraulico compatto e modulare. La qualità dei singoli particolari unita alla IUI HYUIQU echnical atalogue ecember a centrale è un gruppo elettroidraulico compatto e modulare. a qualità dei singoli particolari unita alla semplicità del loro montaggio consente applicazioni con ingombri

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

SOLUZIONI, DILUIZIONI, TITOLAZIONI

SOLUZIONI, DILUIZIONI, TITOLAZIONI SOLUZIONI, DILUIZIONI, TITOLAZIONI 1. Quanti ml di NaOH 1,25 N debbono essere aggiunti ad 1 litro di NaOH 0,63 N per ottenere una soluzione 0,85 N? [550 ml] 2. Quali volumi 0,55 N e 0,098 N debbono essere

Dettagli

VALORE EFFICACE DEL VOLTAGGIO

VALORE EFFICACE DEL VOLTAGGIO Fisica generale, a.a. /4 TUTOATO 8: ALO EFFC &CCUT N A.C. ALOE EFFCE DEL OLTAGGO 8.. La leura con un mulimero digiale del volaggio ai morsei di un generaore fornisce + in coninua e 5.5 in alernaa. Tra

Dettagli

Lezione 11. Inflazione, produzione e crescita della moneta

Lezione 11. Inflazione, produzione e crescita della moneta Lezione 11 (BAG cap. 10) Inflazione, produzione e crescia della monea Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Universià di Pavia Tre relazioni ra produzione, disoccupazione e inflazione Legge di Okun

Dettagli

ESERCIZI ph SOLUZIONI

ESERCIZI ph SOLUZIONI ESERCIZI ph SOLUZIONI 1. Una soluzione contiene 3,6 g di LiOH (PM = 23,9 g/mole). Calcolare il ph di questa soluzione [13,3] 2. Calcolare il ph di una soluzione preparata con 10,85 ml di HCl (PM = 36,46

Dettagli

Sviluppi di Taylor Esercizi risolti

Sviluppi di Taylor Esercizi risolti Esercizio 1 Sviluppi di Taylor Esercizi risolti Utilizzando gli sviluppi fondamentali, calcolare gli sviluppi di McLaurin con resto di Peano delle funzioni seguenti fino all ordine n indicato: 1. fx ln1

Dettagli

Momento di una forza rispettto ad un punto

Momento di una forza rispettto ad un punto Momento di un fo ispettto d un punto Rihimimo lune delle definiioni e popietà sui vettoi già disusse ll iniio del oso Podotto vettoile: ϑ ϑ sin sin θ Il vettoe è dietto lungo l pependiole l pino individuto

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario Pagina 1 di 8 LEGGE 3 luglio 2014, n. 99 Ratifica ed esecuzione dell'accordo fra il Governo della Repubblica italiana e il Governo degli Stati Uniti d'america sul rafforzamento della cooperazione nella

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

Lezione n.7. Variabili di stato

Lezione n.7. Variabili di stato Lezione n.7 Variabili di sao 1. Variabili di sao 2. Funzione impulsiva di Dirac 3. Generaori impulsivi per variabili di sao disconinue 3.1 ondizioni iniziali e generaori impulsivi In quesa lezione inrodurremo

Dettagli

TELEGESTIONE E CONTROLLO DI QUALUNQUE TIPO DI CALDAIE E BRUCIATORI PER QUALUNQUE TIPO DI IMPIANTO

TELEGESTIONE E CONTROLLO DI QUALUNQUE TIPO DI CALDAIE E BRUCIATORI PER QUALUNQUE TIPO DI IMPIANTO NUMERO 2 del 23.04.08 COSER COSER IME Applicazioni Apparecchiature Numero 2 del 23-04-08 APPLICAZIONI APPARECCHIAURE E IMPIANI LE VARIE SOLUZIONI SARANNO ELENCAE NEL MODO PIÙ SINEICO POSSIBILE. ROVAA LA

Dettagli

COMPITO DI CHIMICA DEL 19-04-2013

COMPITO DI CHIMICA DEL 19-04-2013 COMPITO DI CHIMICA DEL 19-04-2013 1) Una certa quantità di solfato di ferro (II), sciolta in una soluzione acquosa di acido solforico, viene trattata con 1.0 10-3 mol di permanganato di potassio. Si ottengono

Dettagli

Esercizi sul calcolo del ph. Generalità introduttive. 2. Spiega il significato del termine «acido coniugato» e «base coniugata».

Esercizi sul calcolo del ph. Generalità introduttive. 2. Spiega il significato del termine «acido coniugato» e «base coniugata». Esercizi sul calcolo del ph Generalità introduttive 1. L'ammoniaca :NH 3 non possiede alcun ruppo ossidrilico. Come puoi spieare il suo comportamento basico? 2. Spiea il sinificato del termine «acido coniuato»

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ]

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ] ESERCIZI DI CHIMICA 1. Calcolare:a) le moli di H 2 O e le moli di atomi d idrogeno ed ossigeno contenuti in 10g di H 2 O; b) il numero di molecole di H 2 O e di atomi di idrogeno e di ossigeno. [0,55 moli;

Dettagli

Quesiti e problemi (sul libro da pag. 510)

Quesiti e problemi (sul libro da pag. 510) Quesiti e problemi (sul libro da pag. 510) 2 Il numero di ossidazione 1 Assegna il n.o. a tutti gli elementi dei seguenti composti. a) Hg 3 (PO 3 ) 2 Hg: +2; P: +3; O: 2 b) Cu(NO 2 ) 2 Cu: +2; N: +3; O:

Dettagli

Analisi funzionale. Riccarda Rossi Lezione 9

Analisi funzionale. Riccarda Rossi Lezione 9 Riarda Rossi Lezione 9 Caratterizzazione della onvergenza debole in L p (Ω) Siano 1 < p < e {f n}, f L p (Ω): allora f n f in L p (Ω) Teorema di ompattezza debole in L p (Ω) Teorema Siano 1 < p < e {f

Dettagli

Problema 1: Una collisione tra meteoriti

Problema 1: Una collisione tra meteoriti Problema : Una colliione ra meeorii Problemi di imulazione della econda prova di maemaica Eami di ao liceo cienifico 5 febbraio 05 Lo udene deve volgere un olo problema a ua cela Tempo maimo aegnao alla

Dettagli

Valore di costo procedimen+ sinte+ci

Valore di costo procedimen+ sinte+ci Corso di valutazione es+ma+va del proge5o Clasa a.a. 2012/13 Valore di costo procedimen+ sinte+ci Docente Collaboratore prof. Stefano Stanghellini arch. Pietro Bonifaci Il mercato delle costruzioni LE

Dettagli

Matrice rappresent. Base ker e img. Rappresentazione cartesiana ker(f) + im(f).

Matrice rappresent. Base ker e img. Rappresentazione cartesiana ker(f) + im(f). Due Matrici A,B. Ker f = ker g. 1- Ridurre a scala A e B e faccio il sistema. 2 Se Vengono gli stessi valori allora, i ker sono uguali. Cauchy 1 autovalore, 1- Metto a matrice x1(0),x2(0),x3(0) e la chiamo

Dettagli

F N dell'area edificata in settori a pericolosità geologica elevata individuata nella "Carta di Sintesi" 25 27 B LOCALITA'

F N dell'area edificata in settori a pericolosità geologica elevata individuata nella Carta di Sintesi 25 27 B LOCALITA' LOALITA' Aa NTRO STORIO I b γ Ab NTRO STORIO I Ac NTRO STORIO I a LASS I IONITA' URANISTIA IR. 7/LAP ascia fluviale ex PS PRSRIZIONI INTGRATIV RISPTTO Presenza di tratti stradali, convoglianti le acque

Dettagli

è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo

è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo Politica fiscale Politica fiscale è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo polit fiscale 2 Saldo complessivo B s Entrate

Dettagli

Rexroth Pneumatics. Cilindro senz asta Cilindri senza stelo. Pressione di esercizio min/max Temperatura ambiente min./max.

Rexroth Pneumatics. Cilindro senz asta Cilindri senza stelo. Pressione di esercizio min/max Temperatura ambiente min./max. Rexroth Pneumatics 1 Pressione di esercizio min/max 2 bar / 8 bar Temperatura ambiente min./max. -10 C / +60 C Fluido Aria compressa Dimensione max. particella 5 µm contenuto di olio dell aria compressa

Dettagli

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer Mea a punto avanzata più emplice utilizzando Funzione Load Oberver EMEA Speed & Poition CE Team AUL 34 Copyright 0 Rockwell Automation, Inc. All right reerved. Co è l inerzia? Tutti comprendiamo il concetto

Dettagli

1 2-6 7-74 Commento * Continuazione riga! Viene ignorato tutto quello che viene scritto dopo questo carattere [etichett a]

1 2-6 7-74 Commento * Continuazione riga! Viene ignorato tutto quello che viene scritto dopo questo carattere [etichett a] La programmazione è l'arte di far ompiere al omputer una suessione di operazioni atte ad ottenere il risultato voluto. Srivere un programma è un po' ome dialogare ol omputer, dobbiamo fornirgli delle informazioni

Dettagli

Lezione 4. Risposte canoniche dei sistemi del primo e del secondo ordine

Lezione 4. Risposte canoniche dei sistemi del primo e del secondo ordine Lezione 4 Ripoe canoniche dei iemi del primo e del econdo ordine Parameri caraeriici della ripoa allo calino Per ripoe canoniche i inendono le ripoe dei iemi dinamici ai egnali coiddei canonici (impulo,

Dettagli

Buon appetito 3. comunicazione. grammatica. vocabolario Espresso. bene / buono

Buon appetito 3. comunicazione. grammatica. vocabolario Espresso. bene / buono Buon appeio comunicazione Cosa desidera? Vorrei solo un primo Che cosa avee oggi? Prende un caffè? Scusi, mi pora ancora un po di pane? Il cono, per coresia È possibile prenoare un avolo? grammaica I verbi

Dettagli

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Laboraorio di Algorimi e Sruure Dai Aniello Murano hp://people.na.infn.i people.na.infn.i/ ~murano/ 1 Algorimi per il calcolo di percori minimi u un grafo 1 Un emplice problema Pr oblema: Supponiamo che

Dettagli

COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE

COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE Durane un erreoo, le oscillazioni del erreno di fondazione provocano nelle sovrasani sruure delle oscillazioni forzae. Quando il erreoo si arresa, i ovieni della sruura

Dettagli

Equazioni alle differenze finite (cenni).

Equazioni alle differenze finite (cenni). AL 011. Equazioni alle differenze finite (cenni). Sia a n } n IN una successione di numeri reali. (Qui usiamo la convenzione IN = 0, 1,,...}). Diremo che è una successione ricorsiva o definita per ricorrenza

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

Una formula molecolare è una formula chimica che dà l'esatto numero degli atomi di una molecola.

Una formula molecolare è una formula chimica che dà l'esatto numero degli atomi di una molecola. Una formula molecolare è una formula chimica che dà l'esatto numero degli atomi di una molecola. La formula empirica e una formula in cui il rappporto tra gli atomi e il piu semplice possibil Acqua Ammoniaca

Dettagli

In copertina: A. Minorenti Il moto Browniano

In copertina: A. Minorenti Il moto Browniano 1 In copertina: A. Minorenti Il moto Browniano 2 Nomenclatura chimica e formule brute/struttura ELEMENTI Metalli Non metalli + O 2 Ossidi Anidridi + H 2 O Idrossidi Ossoacidi o Acidi Sali Gli Elementi

Dettagli

CATALOGO LINEA PRODOTTI 2013/2014 ED. SETTEMBRE 2013

CATALOGO LINEA PRODOTTI 2013/2014 ED. SETTEMBRE 2013 CATALOGO LINEA PRODOTTI 2013/2014 ED. SETTEMBRE 2013 2 ELETTRIFICATORI PORTATILI 0615200 *0615200* FENCELINE B200 STD CON PICCHETTO MASSA, CONNESSIONE LINEA E TERRA 9V: 0,16J (12V: 0,21J) 0615202 *0615202*

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

Figura 2.1. A sottoinsieme di B

Figura 2.1. A sottoinsieme di B G Sammito, ernardo, Formulario di matematia Insiemi F Cimolin, L arletta, L Lussardi Insiemi Generalità Un insieme è una ollezione distinguibile di oggetti, detti elementi dell'insieme Quando un elemento

Dettagli

SULLE CORRISPONDENZE FRA SUPERFICIE DELLA VARIETÁ DI SEGRE

SULLE CORRISPONDENZE FRA SUPERFICIE DELLA VARIETÁ DI SEGRE SULLE CORRISPONDENZE FRA SUPERFICIE DELLA VARIETÁ DI SEGRE di M. VILLA. e L. MURACCHINI (a Bologna) 1. - Nelle nostre ricerche sull'applicabilita proiettiva delle trasformazioni puntuali fra piani, abbiamo

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI.

IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI. IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI. PH. ELLIA Indice Introduzione 1 1. Divisori di un numero. 2 2. Numeri primi: definizioni. 4 2.1. Fare la lista dei numeri primi.

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

M P = PA^V. Il risultante e denito semplicemente come la somma dei vettori di a

M P = PA^V. Il risultante e denito semplicemente come la somma dei vettori di a VETTORI APPLICATI Sistema di vettori applicati L'ente matematico costituito da un punto P e da un vettore (libero) V, si dice vettore applicato in P e si denota con (P;V). E comodo rappresentare il vettore

Dettagli

CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI. Solvente: normalmente liquido in eccesso Soluto: gas, liquido o solido, normalmente in difetto

CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI. Solvente: normalmente liquido in eccesso Soluto: gas, liquido o solido, normalmente in difetto CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI Solvente: normalmente liquido in eccesso Soluto: gas, liquido o solido, normalmente in difetto Percentuale in peso = g soluto / g soluzione x 100 H 2 O 2 al 3% Percentuale

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

C O M U N E.Di FO R M TA

C O M U N E.Di FO R M TA C O M U N E.Di FO R M TA P r o v in c ia di L a t in a SETTO RE : POLIZIA LOCALE E SERVIZI SOCIALI SERVIZIO : UFFICIO SCUOLA e d i r i t t o a l l o s t u d i o 1 2 FEB. 2015 N. 3 o D e t e r m in a z

Dettagli

DALLA MOLE AI CALCOLI STECHIOMETRICI

DALLA MOLE AI CALCOLI STECHIOMETRICI Conversione Massa Moli DALLA MOLE AI CALCOLI STECHIOMETRICI - ESERCIZI GUIDATI - LEGENDA DEI SIMBOLI: M = Peso molecolare m(g) = quantità in g di elemento o di composto n = numero di moli Ricorda che l'unità

Dettagli

Esercizio 1 ( es 1 lez 11) La matrice è diagonalizzabile: verificare, trovando la matrice diagonalizzante, che A è simile a A.

Esercizio 1 ( es 1 lez 11) La matrice è diagonalizzabile: verificare, trovando la matrice diagonalizzante, che A è simile a A. Eserciio ( es le La marice è diagonaliabile: verificare, rovando la marice diagonaliane, che è simile a. Esisono re auovalori: mol.alg(- dim V - ; mol.alg( dim V ; mol.alg(- dim V -. Esise una marice simile

Dettagli

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME 10216 Parte 1 - TR2 Non 3059-1:87 Acciaio al Carbonio 3601:87 Acciaio al Carbonio 1629:84 1630 49-111:78 (p Usi Generali Temperatura Ambiente

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Cristian Secchi Pag. 1

Cristian Secchi Pag. 1 Controlli Digitali Laurea Magistrale in Ingegneria Meccatronica CONTROLLORI PID Tel. 0522 522235 e-mail: secchi.cristian@unimore.it Introduzione regolatore Proorzionale, Integrale, Derivativo PID regolatori

Dettagli

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE Soluzioni di quesiti e prolemi trtti dl Corso Bse Blu di Mtemti volume 5 [] (Es. n. 8 pg. 9 V) Dell prol f ( ) si hnno le seguenti informzioni, tutte

Dettagli

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1,

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1, NUMERI QUANTICI Le autofuzioi soo caratterizzate da tre parametri chiamati NUMERI QUANTICI e soo completamete defiite dai loro valori: : umero quatico pricipale l : umero quatico secodario m : umero quatico

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren.

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren. Cari lettori Oggi della pulizia del nostro paese vi voglio parlare, che per come funziona, troppo cara ce la fanno pagare. Pe quanda solt co senec ne fasce pagà de rummat, Putignan er a iess nu paes, splendente

Dettagli

VITO PERBONI. "Formazione Formatorí

VITO PERBONI. Formazione Formatorí {BC CONSULTING FORI,IAZIOÀlE E COACHING Specìel isti del mondo,{ssicuretivo ATTESTATO DI FORMAZIONE ABC CONSULTING FORT4AZTONT E CoAcHING rilascia a VITO PERBONI il presente attestato comprovante il conseguimento

Dettagli

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI Visto che il 20% di un numero è uguale a frazionario per calcolare le percentuali. 20 100 n allora possiamo utilizzare il calcolo DATI n= numero intero p= frazione (percentuale) r= numeratore (tasso di

Dettagli

INDICE TRATTAMENTO SUPERFICI

INDICE TRATTAMENTO SUPERFICI INDICE TRATTAMENTO SUPERFICI CODICE ARTICOLO DESCRIZIONE U.M. 5752050 SPAZZOLE-PAG.8 ASTA PER SCOVOLI IN PPL MM.1400 SIT PEZZO 5752050 SPAZZOLE-PAG.8 ATTACCO FLESSIBILE IN ACCIAIO PER SCOVOLI M.12 SIT

Dettagli

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Direzione generale degli affari generali e riforma La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Dematerializzazione dei document i dell Amministrazione Regionale Conferenza stampa dell Assessore Massimo

Dettagli

VERBALEDror"**"xtzol?;?îfÈiftc4r-NTACOMUN

VERBALEDror**xtzol?;?îfÈiftc4r-NTACOMUN COMUNE DI MAGLIANO VETERE. 84050 MAGLIANO VETERE (SA) C.so Umberro t @ 0974/s92A32 _992076 COPIA VERBALEDror"**"xtzol?;?îfÈiftc4r-NTACOMUN OGGETTO: Approvazione Progetto esecutivo di efficientamento energetico

Dettagli

*'ffis. bk# crrrà DI AcIREALE COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. in opera di attrezzature.

*'ffis. bk# crrrà DI AcIREALE COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. in opera di attrezzature. \w *'ffis bk# crrrà D AcREALE SETTORE PROTEZONE CVLE --ooooooo Automatizzazione del parcheggio a pagamento di via Galatea - Fornitura e posa in opera di attrezzature. COMPUTO METRCO ESTMATVO., ':. \ r

Dettagli

1. Agli estremi di una resistenza di 30 ohm è applicata una tensione di 120 volt. Calcolare la quantità di elettricità passata in 12 ore.

1. Agli estremi di una resistenza di 30 ohm è applicata una tensione di 120 volt. Calcolare la quantità di elettricità passata in 12 ore. ESERCIZI pag: 458 1. Agli estremi di una resistenza di 30 ohm è applicata una tensione di 120 volt. Calcolare la quantità di elettricità passata in 12 ore. 2. Una dinamo produce 6 amp a 160 v. Calcolare

Dettagli

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI \ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOL AMENTO EDI L I ZI O E RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E REGOL AMENTI - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI

Dettagli

+ t v. v 3. x = p + tv, t R. + t. 3 2 e passante per il punto p =

+ t v. v 3. x = p + tv, t R. + t. 3 2 e passante per il punto p = 5. Rette e piani in R 3 ; sfere. In questo paragrafo studiamo le rette, i piani e le sfere in R 3. Ci sono due modi per desrivere piani e rette in R 3 : mediante equazioni artesiane oppure mediante equazioni

Dettagli

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE G. Smmito, A. Bernrdo, Formulrio di mtemti Equzioni lgerihe F. Cimolin, L. Brlett, L. Lussrdi. EQUAZIONI ALGEBRICHE. Prinipi di equivlenz Si die identità un'uguglinz tr due espressioni ontenenti un o più

Dettagli

Modello elettronico di cui all'art. 3, comma 1, lett. b) della direttiva emanata con Delibera n. 254/04/CSP del 10 novembre 2004 1/20. Aemcom s.r.l.

Modello elettronico di cui all'art. 3, comma 1, lett. b) della direttiva emanata con Delibera n. 254/04/CSP del 10 novembre 2004 1/20. Aemcom s.r.l. Modello elettronico di cui all'art. 3, comma 1, lett. b) della direttiva emanata con Delibera n. 254/04/CSP del 10 novembre 2004 1/20 OPERATORE: Aemcom s.r.l. PERIODO DI RILEVAZIONE DEI DATI: 2 semestre

Dettagli

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG Piazza Toselli n. 1-96010 Buccheri (SR) Tel. 0931880359 - Fax 0931880559 DETERMINA DEL CAPO AREA AFFARI GENERATI DETERMINAN,/UóDEL Z>,n zorrr Reg. Gen. Oggetto: Liquidazione fatîure a ll'associazio ne

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie C o rs o d i L a u re a in In fe rm ie ris tic a Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia PROG E T T O DI AP P RE N DIME N T O IN AMB

Dettagli

Esercizi Le leggi dei gas. Lo stato gassoso

Esercizi Le leggi dei gas. Lo stato gassoso Esercizi Le lei dei as Lo stato assoso Ua certa quatità di as cloro, alla pressioe di,5 atm, occupa il volume di 0,58 litri. Calcola il volume occupato dal as se la pressioe viee portata a,0 atm e se la

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Interruttori di pressione Honeywell. Dati tecnici

Interruttori di pressione Honeywell. Dati tecnici Interruttori di pressione oneywell Alta pressione: Series, E Series Impostazione in fabbrica da 150 psi a 4500 psi [da 10,34 bar a 310,26 bar] Bassa pressione: L Series, LE Series Impostazione in fabbrica

Dettagli

+ / operatori di confronto (espressioni logiche/predicati) / + 5 3 9 = > < Pseudo codice. Pseudo codice

+ / operatori di confronto (espressioni logiche/predicati) / + 5 3 9 = > < Pseudo codice. Pseudo codice Pseudo codice Pseudo codice Paolo Bison Fondamenti di Informatica A.A. 2006/07 Università di Padova linguaggio testuale mix di linguaggio naturale ed elementi linguistici con sintassi ben definita e semantica

Dettagli

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci JOH EBTI BCH Invnzon a u voc BWV 772 7 cura Lug Catal trascrzon ttuata con UP htt//ckngmuscarchvorg/ c 200 Lug Catal (lucatal@ntrrt) Ths ag s ntntonally lt ut urchtg nltung Wormt nn Lbhabrn s Clavrs, bsonrs

Dettagli

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE PROVINCIA DI SIENA

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE PROVINCIA DI SIENA CHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINITRAZIONE PROVINCIA DI IENA QUADRO DELLE RIORE DIPONIBILI ARCO TEMPORALE DI VALIDITÀ DEL PROGRAMMA TIPOLOGIE RIORE Disponibilità finanziaria

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

Prolog: aritmetica e ricorsione

Prolog: aritmetica e ricorsione Capitolo 13 Prolog: aritmetica e ricorsione Slide: Aritmetica e ricorsione 13.1 Operatori aritmetici In logica non vi è alcun meccanismo per la valutazione di funzioni, che è fondamentale in un linguaggio

Dettagli

Anello commutativo. Un anello è commutativo se il prodotto è commutativo.

Anello commutativo. Un anello è commutativo se il prodotto è commutativo. Anello. Un anello (A, +, ) è un insieme A con due operazioni + e, dette somma e prodotto, tali che (A, +) è un gruppo abeliano, (A, ) è un monoide, e valgono le proprietà di distributività (a destra e

Dettagli

L ACQUA : STRUTTURA E PROPRIETA

L ACQUA : STRUTTURA E PROPRIETA L ACQUA : STRUTTURA E PROPRIETA 1. Sostanza più abbondante in tutti gli esseri viventi 2. Più del 70% del peso di tutti gli esseri viventi 3. Influenza la struttura e la proprietà di tutte le molecole

Dettagli

1 INCONTRO CHIMICA (PROF.SSA PAOLA BURANI) Ogni sostanza chimica è costituita dalla combinazione, in diverse proporzioni, di 92 tipi di atomi.

1 INCONTRO CHIMICA (PROF.SSA PAOLA BURANI) Ogni sostanza chimica è costituita dalla combinazione, in diverse proporzioni, di 92 tipi di atomi. 1 INCONTRO CHIMICA (PROF.SSA PAOLA BURANI) 1 Atomi e Legami Ogni sostanza chimica è costituita dalla combinazione, in diverse proporzioni, di 92 tipi di atomi. Il termine atomo significa indivisibile e

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

ENTE: APOF-IL PROVINCIA: POTENZA ALTRI ALLEGATI

ENTE: APOF-IL PROVINCIA: POTENZA ALTRI ALLEGATI ALTRI ALLEGATI Anno 2014 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja - Tito (PZ) Pagina 2 di 15 CAPACITA' DI INDEBITAMENTO Anno 2014 Procedura realizzata da Publisys S.p.A. C.da Santa Loja

Dettagli

CONTROLLO AUTOMATICO DEI DEVIATOI Quadro normativo di riferimento

CONTROLLO AUTOMATICO DEI DEVIATOI Quadro normativo di riferimento CONTROLLO AUTOMATICO DEI DEVIATOI Quadro normativo di riferimento Ing. GianPiero Pavirani Bologna, 21 Novembre 2012 Sommario 1. Le attività di manutenzione 2. La normativa di riferimento: 1. 2. 3. Istruzione

Dettagli

LE SOLUZIONI 1.molarità

LE SOLUZIONI 1.molarità LE SOLUZIONI 1.molarità Per mole (n) si intende una quantità espressa in grammi di sostanza che contiene N particelle, N atomi di un elemento o N molecole di un composto dove N corrisponde al numero di

Dettagli

L EQUILIBRIO CHIMICO

L EQUILIBRIO CHIMICO EQUIIBRIO CHIMICO Molte reazioni chimiche possono avvenire in entrambe i sensi: reagenti e prodotti possono cioè scambiarsi fra di loro; le reazioni di questo tipo vengono qualificate come reazioni reversibili.

Dettagli

Letture progressive per la prima

Letture progressive per la prima Letture progressive per la prima Alunno/a ------------ Classe --- ORDINE DI PRESENTAZIONE DELLE LETTERE O I A U - E M R S L F P T - N B V - Z D CA CO CU Q CE CI GA GO GU GE GI H CHE CHI GHE GHI SCHE SCHI

Dettagli

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m ista rappresenta l'alternativa economica per molte possibilità applicative. Essendo un contatore

Dettagli

Risposta temporale: esercizi

Risposta temporale: esercizi ...4 Risposta temporale: esercizi Esercizio. Calcolare la risposta al gradino del seguente sistema: G(s) X(s) = s (s+)(s+) Y(s) Per ottenere la risposta al gradino occorre antitrasformare la seguente funzione:

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

SULLE VARIETÀ ALGEBRICHE A TRE DIMENSIONI AVENTI TUTTI I GENERI NULLI

SULLE VARIETÀ ALGEBRICHE A TRE DIMENSIONI AVENTI TUTTI I GENERI NULLI G. FANO (Torino - Italia) SULLE VARIETÀ ALGEBRICHE A TRE DIMENSIONI AVENTI TUTTI I GENERI NULLI 1. - La distinzione, che pareva tradizionale, tra scienze di ragionamento e scienze sperimentali è ormai

Dettagli