Fondi per ristrutturare le case

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fondi per ristrutturare le case"

Transcript

1 SETTEMBRE ANNO 5 - NUMERO 9 - euro 1,00 - distribuzione gratuita Fondi per ristrutturare le case euro assegnabili ai privati come contributo fino al 35% delle spese La conferma uf ficiale è st ata dat a dal Sindaco Pasquale Lubinu nell ultima seduta del Consiglio Comunale: sono disponibili 470 mila euro che verranno assegnati, tramite un bando pubblico, come contributo a fondo perduto fino a un massimo di 25 mila euro a progetto per chi intende acquistare e/o ristrutturare case costruite prima del Si trat - ta di fondi residui di uno st anziamento risalente al 1998 relativo alla legge 179 (edilizia abitativa) che il Sindaco è riuscito a sbloccare concordando con l assessore regionale ai lavori Pubblici Carlo Mannoni la riapertura del bando. Entro ottobre verrà fatta una assemblea popolare per illustrare le agevolazioni e poi il bando pubblico per chi è interessato. PIBERE & PIBERONE SOMMARIO Pag. 1 - Contributi a fondo perduto Pag. 2 - Intervista al Sindaco Pag. 3 - I nuovi uffici comunali Pag. 4 - E se lottizza il Comune? Pag. 5 - Piano Particolareggiato Pag. 6 - Sos frammengos... Pag. 7 - Quanto ci è costato il papa? Pag. 8 - Le bugie del Governo Se questo buffone è ministro Le pericolose riforme di un ministro da betola Da un lato ci sono i formalismi, il cerimoniale, il fatto che in certe occasioni si dicono certe frasi, e dall altra, invece c è l anticonformismo, il rompere gli schemi. Questi due stili o atteggiamenti se sono usati col giusto equili - brio possono essere entrambi accettabili, però vedere la foto - grafia qui a fian - co di un Ministro della repubblica Italiana, è una cosa che lascia davvero stupiti. Non per via di un becero moralismo, del politically correct, come dicono gli ingle - si, ma perchè, c è un limite alla decenza oltre il quale sarebbe bene non andare mai. Il ministro Gelmini del centrodestra ripropone l insegnamento dell educazione civica nelle scuole, però poi come spiegherebbe ad un alunno che vede questa foto, che se il Ministro fa così ai giornalisti, lui non può ruttare in classe? L asino grande Bossi si com - porta come un bambino male - ducato? Il fatto è che quest a fotografia rap - presenta pro - prio il programma e l azione di governo, che cosa altro è infatti il federalismo fiscale se non fottere il sud It alia? ce ne accorgeremo fra qualche anno... Via Deledda 10 Via Tissi Via Litterai Via Roma Via S. Teresa SPENDIMENO - OSSI

2 2 Un insieme di azioni coerenti ed integrate Intervista al Sindaco sul complesso programma di riqualificazione urbana Pile di carta sulla scrivania ed un elenco con una cinquantina di cose da port are avanti contemporaneamente, mentre il trasloco degli uf fici incombe, abbiamo incontrato il Sindaco Pasquale Lubinu nei giorni scorsi, per discutere dei vari bandi sui finanziamenti per la parte antica del paese. Sindaco, come mai questi due bandi contemporaneamente? I bandi sono emanati dalla Regione Sardegna, quindi i tempi non li decidia - mo noi, si tratt a di una serie di opportu - nità che riguardano sia i Comuni, sia i privati cit - tadini che sono invit ati a presentare proposte. Comune e privati assieme? Si il bando Biddas ad esempio, che è una variante della legge 29 del 1998 sui centri stori - ci, tiene insieme in un unico finanziamento un contributo regionale per i privati che finanzia il 40% dei lavori ed un contributo per i comuni che finanzia al 90%. le opere pubbliche. Tutti e due riguardano solo il cen - tro storico? Più che il centro storico, la p arte antica del p aese, infatti dopo il Piano Paesaggistico Regionale, oltre la zona A, il vecchio centro storico del Puc, c è una fascia molto più ampia che è consi - derata centro di prima e antica formazione e che va da V ia Olimutos, fino a S iscala e parte di Via Roma. Su questa zona si interviene con due modalità, la prima quella del bando biddas al quale partecipiamo come Unione dei Comuni del Coros, di cui sono Presidente, che finanzia le ristrutturazioni di case fino a un massimo di contributo a fondo morto di 10 mila euro. Il bando Posadas invece chi riguarda? Posadas è rivolto solo ai privati e non ai Comuni, ed è relativo alla creazione di posti letto secondo le tre modalità previ - ste dalle leggi regionali di settore, ossia finanziamenti a fondo perduto fino al 50% del capitale per chi intende acquist are e ristrutturare case nel centro matrice al fine di adibirle ad albergo diffuso, albergo rurale, ecc. Questi interventi completano i lavori di p avimentazione delle vie del centro? Certo! Abbiamo messo in campo una serie di azioni coerenti ed integrate, sia per ciò che riguarda la riqualificazione del Centro storico i cui lavori sono iniziati, sia per quanto riguarda l edilizia abit ativa, col finanziamento del canone moderato, le cui risorse sono sicure, poi con i due bandi biddas e posadas stiamo cer - cando di stimolare i privati, ed infine un ulteriore bando comunale per finanzia - menti a fondo perduto verrà emanato verso metà ottobre e riguarderà anche le case al di fuori del centro matrice. Quindi anche Sos Pianos e Litterai? Si, abbiamo deciso di non accavallare le cose per non creare confusione, i bandi in realtà sono tre, i due di cui abbiamo detto, il cui finanziamento dipende dalla graduatoria che farà la Regione, in Posadas abbiamo molte chanches perchè stiamo aderendo ad una rete di oltre 50 p aesi e c è una disponibilità di 15 milioni di euro. Infine c è il bando che faremo a ottobre legato alla legge n 179, disponiamo di 470 mila euro per contri - buti a fondo morto ai privati fino al 35% per acquisto e ristrutturazione di case costruite prima del 1975 non necessa - riamente nel centro storico. Tale inter - vento è in perfett a sintonia con i Piani particolareggiati che abbiamo approvato e con quelli che approveremo a breve. Grazie per la disponibilità. Grazie a voi! SCHEDA TECNICA Le azioni poste in essere dal Comune di Ossi relative al Centro storico e non solo riguardano i seguenti interventi: Riqualificazione: euro Si tratta dei lavori di rifacimento della pavimentazione, sottoservizi, ecc. Canone moderato: euro Prevede il recupero di 7 case acqui - state dal comune e da affittare a canone agevolato. Legge 179: euro Per erogare contributi a fondo morto del 35% per acquisto e/o ristrutturazione case costruite prima del Oltre questi gia finanziati ci sono i seguenti progetti per cui si chiede il finanziamento Bando Biddas Contributi a fondo morto fino a 10 mila euro per rifare facciate e tetti delle case nel centro matrice. Bando Posadas Contributi a fondo morto del 50% fino a 500 mila euro e del 40% per cifre più alte per acquist are, ristrutturare case nel centro matrice da destinare a ricettività (posti letto). Editore ed amministratore Associazione Culturale Su Kérku Via Sassari n 14 - Ossi (SS) Stampa: Tipografia Moderna (SS) Registrazione: Tribunale di Sassari n 420/04 la tiratura è di copie Questa pubblicazione non ha scopo di lucro. Trovate il mensile nelle rivendite dei quotidiani Acciaro, Murgia, Mudadu, Piras e dagli sponsor

3 Da ottobre aperti i nuovi uffici comunali Il cambiamento della storica sede comunale avverrà dal 29 settembre al 4 ottobre Gli uffici comunali dal prossimo sei otto - bre si troveranno presso le scuole ele - mentari di V ia Roma al secondo piano. A Sos Pianos nascerà progressivamen - te un vero e proprio polo scolastico che vedrà presenti la scuola materna, le (nuove) scuole element ari e le scuole medie. La prima sarà collocata nei locali al Piano terra, resi indipendenti e nei quali aveva sede la ludoteca comunale prima che fosse trasferita. La scuola elementare sarà costruita ex novo nel cortile che da su Piazza Matteotti e sarà dimensionata alle ef fettive esigenze didattiche. Gia da ottobre nel caseggiato di Via Roma al secondo piano dei due edifici saranno ospit ati tutti gli uf fici ad eccezione dell Anagrafe e dello S tato civile che rimarranno in V ia Marconi fin - tanto che non saranno complet ate le nuove scuole elementari. L obiettivo che gli amministratori intendono raggiungere è quello di avere una sede, non solo dignitosa, ma anche suf ficiente ad ospitare tutti gli uffici, i garages per le auto, e gli archivi, che oggi sono divisi in tre sedi diverse. Il nuovo Municipio potrà dispor - re degli ampi p archeggi di Piazza Gramsci, dei p archeggi di V ia Roma, in cui verrà attivato il disco orario per avere continuo ricambio di spazi, ed i parcheggi interni al caseggiato in cui però si Incontro coi commercianti del centro storico Una riunione positiva per organizzare i lavori condividendoli coi titolari delle attività Lo scorso dieci settembre il Sindaco e gli assessori ai lavori pubblici e commercio, Cicino e Nando Canu, e gli ingegneri Floris e Cambule, direttori dei lavori, hanno incontrato i commercianti del centro storico per discutere assieme dell or - ganizzazione dei lavori di riqualificazione della viabilità che comporteranno il bloc - co della circolazione a turno nelle vie oggetto di intervento. Lo scopo della riu - nione era sia quello di informare, sia quello di condividere e decidere assieme con che priorità organizzare l esecuzio - ne dei lavori. La riunione ha visto la pre - senza di una ventina di operatori che hanno avuto modo di proporre diverse potrà accedere solo comp atibilmente con la sicurezza per l ingresso e l uscit a dei bambini. Il vecchio municipio diven - terà la sede dell Unione dei Comuni del Coros, tutto il secondo piano verrà libe - rato da subito, mentre al piano terra rimarrà l Ufficio anagrafe fino al definitivo trasloco delle scuole element ari a Sos pianos. Con il nuovo municipio il Comune di Ossi si dot a di una struttura degna di un paese di seimila abitanti. varianti che sono st ate tutte accolte, dall Amministrazione. In sostanza le due imprese nel periodo compreso fra otto - bre e dicembre lavoreranno nella viabi - lità secondaria, dopo V ia Luzzati, i cui lavori sono in corso, Via Brigata Sassari, Via Statuto, Via marconi e Via V. Veneto (parte finale). Una volt a ultimate queste vie, dopo gennaio del 2009, si chiuderà la parte bassa di Via V. Veneto, all angolo con V ia Angioy e la p arte alt a di S iscala, quindi sarà la volta di Piazza M. Sole fino all angolo con Via P. Umberto e di V ia Colombo, V ia Sassari e Largo Diaz, poi la p arte da V ia Angioy fino a ricongiungersi con V ia V. V eneto, V ia Riapre il Casablanca 3 Il 3 ottobre riapre il cinema Casablanca. Per la st agione invernale sono previsti tantissimi titoli dei film di prossima pro - grammazione, tutti in prima visione. Non mancheranno certamente i film d'essai e altri interessanti come Il p apà di Giovanna, Il matrimonio di Lorna, Paris, Il seme della discordia, Pinuccio Lovero, Machan, La fabbrica dei tedeschi e tanti altri. Ma anche i più piccini potranno divertirsi con Le cronache di Narnia, Il cavaliere oscuro, Ku Fù Panda, L'era glaciale tre. Ci saranno tre proiezioni al giorno, per cinque giorni alla settimana, dal venerdì al martedì, alle ore 16,30-18,30-20,30. Il prezzo del biglietto intero sarà di cinque euro, per i bambini fino a nove anni, sono previsti i biglietti ridotti di tre euro così anche per gli studenti universitari. Durante il periodo nat alizio, il cinema sarà aperto tutti i giorni a partire dal 12 dicembre fino al 10 febbraio. Gli appuntamenti sono tutti interessanti, dunque, quale migliore occasione per farsi un bel bagno di cultura cinemato - grafica, approfittando della presenza di una sala di proiezione ad Ossi per stare in comp agnia della propria famiglia e trascorrere due ore di sano divertimen - to? Un saluto da Alfredo Moreno. Trieste e V ia delle Frasche e la p arte finale di Via Angioy. In tutte i microlotti in cui sono divisi i lavori occorreranno: 1-2 settimane per raschiare l asfalto ad una profondità di cm, un p aio di setti - mane per gli allacci e il gettito di cemento e 15 giorni per asciugare, 1-2 setti - mane per collocare la p avimentazione ed altri 15 giorni per asciugare, quindi un periodo di almeno due mesi e mezzo di chiusura in ogni via, salvo le giornate di pioggia in cui non si potrà lavorare ed eventuali imprevisti che sono sempre possibili quando si interviene nei sotto - servizi. L impegno condiviso è quello di ridurre al minimo possibile i disagi.

4 4 Il Comune programma tre lottizzazioni Una novità senza precedenti di pianificazione urbanistica comunale all interno del PUC Prima l ediliza in un Comune dipendeva dalla quantità di pietre e calce che aveva disponibili il propriet ario di un lotto. Se erano molte faceva tre piani, se erano poche un piano! Ed in effetti camminando per il Centro storico si not a come l edificato antico sia irregolare e disomogeneo. A partire dal 1971 per costruire una casa è obbligatorio un progetto redatto da un tecnico e del 1979 è il primo Piano di Fabbricazione di Ossi che censisce le zone urbanistiche. Nel 1997 è st ato approvato il Puc (Piano Urbanistico Comunale) che è tuttora vigente. Chiunque abbia una casa o un area fabbricabile sa bene che dif ferenza corre fra la zona A (centro storico) le zone B (edificato) e le zone C (di completamento). In particolare i proprietari di terreni in zona C sanno che per poter ef fettivamente costruire una casa occorre pre - sentare un piano esecutivo di lottizzazione, ossia bisogna lottizzare, cioè piani- Si conclude il progetto l Altra Isola Realizzato anche un documentario sui percorsi dell identità nei comuni del Coros ficare le strade, i p archeggi, le aree verdi, le fognature, l acquedotto, ecc. La prima difficoltà che in un Puc come quello di Ossi (classe 2) si incontra è che occorrono almeno mq per lottiz - zare, e spesso per raggiungere t ale estensione si devono mettere assieme numerosi propriet ari e non sempre è possibile mettere assieme t ante teste, che a volte sono pure teste di rap a. C è però una possibilità: se i confinanti non sono daccordo nel lottizzare, ma si dispone di almeno mq si può pre - vedere una lottizzazione di mq che verrà port ata all approvazione del Comune, di cui esecutivo un lotto minimo di almeno mq. C è ancora un altra possibilità che non è st ata mai percorsa finora: che sia il Comune a proporre una lottizzazione. In effetti volendo il Comune potrebbe non solo lottizzare, ma anche fare le urbanizzazioni, vendere i lotti e pagare il terreno ai proprietari. Il Comune di Ossi, però, non è interessato alla rea - lizzazione di urbanizzazioni, ma ha deci - so di intervenire in alcune zone particolari del Puc, dove, per via dello sviluppo edificatorio, e della particolare conformazione si è creat a una situazione nella Il settembre scorsi in Capo Corso ed in Costa Verde in Corsica c è stata la conferenza conclusiva del progetto L Altra Isola finanziato dall Unione Europea nel piano di cooperazione Italia-Francia Interreg 3, misura A, progetti di cooperazione transfront aliera. Il pro - getto vede insieme vari p artners: per la Francia, come detto, la Corsica ed i Comuni del Capo Corso e della Costa Verde, per l Italia, da un lato la Toscana e l Isola d Elba e dall altro la Sardegna ed otto comuni del Coros (Ossi, Tissi, Usini, Uri, Osilo, Putifigari, Romana e Codrongianos). La conferenza finale è stata l occasione per un bilancio di tre anni di lavoro che hanno portato alla creazione degli itinerari dell identità, ossia dei persorsi attraverso la storia, la cultura, le tradizioni ed i prodotti tipici di queste tre regioni, unite dal filo conduttore che dà il titolo al pro - getto, ossia altra isola, non solo il mare e gli ombrelloni, ma tante altre cose, forse quale è bene che ci sia un intervento di pianificazione. La p articolarità di questi interventi del Comune consiste nel fatto che si è riusciti a disporre le strade, gli standard (parcheggi, eree verdi, ecc.) in modo che se ci sono più propriet ari ognuno possa procedere indipendente - mente dagli altri ottenendo dei lotti per - fettamente indipendenti e funzionanti. Non si pensi che il Comune adott a questa scelta perchè dispone di un potere che i privati non hanno! Anche uno o più proprietari che arrivano almeno a mq se vogliono possono proporre una lottizzazione di mq anche se i confinanti non sono daccordo ed il Comune è tenuto ad approvarla. Queste informazioni sono verificabili presso un qualunque ingegnere, architetto o geo - metra pratico di lottizzazioni ed è bene che siano conosciute anche dai cittadini, infatti molti che hanno idea di lottizzare si fermano appena si accorgono che i confinanti non sono interessati, invece è possibile andare avanti lo stesso anche se il confinante non è daccordo. più nascoste ma ugualmente af fascinanti. Il titolo l Altra Isola ha infatti un dupli - ce significato, da un lato, come si diceva, queste isole non sono solo mare e spiagge, quindi esiste un altra isola che non è quella costiera, poi c è un significato diverso, infatti conoscere e scoprire la propria identità è possibile anche cono - scendo un altra isola, due altre isole, tante altre isole, nel mediterraneo europeo. L esperienza di questi tre anni ha port ato allo scambio di conoscenze, di saperi, ha consentito ai Comuni del Coros di cooperare e di conoscersi tra loro, ancor prima che con quelli della Corsica e dell Elba. Nella conferenza finale del progetto che si è tenut a nel Capo Corso, nel Comune di Rogliano, tutti i p artners hanno deciso di confermare quest a esperienza partecipando a marittimo il nuovo piano di cooperazione dell Unione Europea per il

5 Pronto il Piano particolareggiato di Litterai Ultimi comparti per completare l imponente lavoro di pianificazione urbanistica Come annunciato dall Amministrazione Comunale all ultima assemblea popolare sul piano particolareggiato di Sos Pianos, a maggio, mantenendo quindi gli impegni presi, entro il prossimo mese di ottobre verrà port ato all approvazione del Consiglio Comunale anche il piano p articolareggiato relativo alla p arte che man - cava di Litterai, e alcuni altri comp arti all intorno del cosiddetto centro matrice. Si tratt a dei comp arti dal numero 57 al numero 73 che sono st ati present ati in un assemblea pubblica lo scorso 26 set - tembre presso la sala Sa funt ana noa. Con questo terzo gruppo di comp arti si completa un lavoro di pianificazione urbanistica senza precedenti per il Comune di Ossi. Infatti tutte le case costruite da almeno 40 anni ad un solo piano sono state dot ate di nuova cubatura per le sopraelevazioni o per gli ampliamenti. Primo intervento (lotti 1-17) 69 sopraelevazioni, 3 ampliamenti, ulte - riori abitanti insediabili 300, incremento di volume: ,73 mc, superficie zona B2 interessata: ,75 mq Secondo intervento (lotti 18-56) 92 sopraelevazioni, 122 ampliamenti, ulteriori abit anti insediabili Incremento di volume: ,31mc, superficie zona B2 interessat a: ,93 mq; I federalismo fiscale distruggerà l Italia Ci si nasconde dietro un dito per non dire la verità: è una secessione per via fiscale Si sente sempre più parlare di federalismo, accomp agnato dall aggettivo fiscale. Il cavallo di batt aglia della Lega Nord un tempo era la devoluzione di poteri alle regioni ed ai comuni, insomma un federalismo amministra - tivo che portasse maggiori poteri decisionali dal centro alla periferia. In una democrazia matura può essere positivo che le decisioni si prendano a livello locale, però in alcuni casi ciò è un danno, infatti in una nazione è bene che ci sia un sistema sanit ario, un sistema scolastico, e non venti siste - mi sanit ari regionali o venti sistemi scolastici regionali. Oggi la battaglia è per il federalismo fiscale, che vuol dire una cosa molto semplice la quale però viene camuffata. Il sistema fiscale it aliano prevede che gli incassi di tutte (o quasi tutte) le t asse vadano allo Stato il quale poi le distribuisce sul territorio nazionale. Tale distribuzione però comporta un riequilibrio, cioè, le regioni non ricevono indietro dallo Stato esatt amente quanto versano, ma una percentuale superiore o infe - riore. Detto in altre p arole, la Lombardia, il Piemonte ed il V eneto, con il nuovo sistema sono le tre regioni più avvant aggiate, avranno più risorse a disposizione, mentre la Calabria, la Puglia e la Basilicat a saranno le tre regioni più svant aggiate, cioè risorse ne avranno meno. Da un lato c è un discorso egoistico che dice: perchè 7 regioni devono mante - nere le altre 13 regioni? Siccome un discorso simile suona male agli altri, si sostiene che lasciando ad ogni regio - ne le sue risorse, tutte le regioni com - batteranno gli sprechi, spenderanno 5 Terzo intervento (lotti 57-73) 94 sopraelevazioni, 65 ampliamenti, ulteriori abit anti insediabili 629. Superficie B1 interessat a: mq ,5313, volume iniziale: ,55 mc, incremento ,22 mc. meno e meglio. La lotta agli sprechi è sacrosanta, lo stesso intervento chi - rurgico non è possibile che costi 9 mila euro a Milano e 120 mila euro a Palermo, però il fatto di ridurre i fondi alla Sicilia, non farà diminuire quei costi come ingenuamente pensa Calderoli, occorre invece un sistema centralizzato di spesa, cioè lo S tato deve verificare quanto si spende in ogni regione e intervenire per impedire che quell intervento a Palermo costi così tanto in più, se no lasciando le regioni con infiltrazioni mafiose non si avrà nessun miglioramento, ma la conclusione sarà un altra: le regioni più ricche vorranno separarsi da quelle più povere e quindi la secessione che non è riuscita per via politica, riuscirà per via fiscale, altro che fare finta di nulla complice Berlusconi. Dott. ALESSIO MARRAS Via Corraduzza 33/A Sassari Tel Fax

6 6 Sos poveros funi gai poveros chi, lèada una giorra, piènada l'ana de fàmine cubìdu e andados sunu a la bèndere. Sos riccos comente ana idu custa primizia fora de istagione, si l'ana luego comporada, ca sos riccos chi in vida issoro aìana mandigadu de totu, dai su caviale protosalmonadu a su bucu de su cannagulu ripienu de "coccodrillu nanu"e cottu in braja, cherìan connòrcher puru su sabore de su fàmine de sos meschinos. Pro unu p agu 'e tempus sos poveros ana tiradu a denanti, poi sunu torrados pius bisonzosos de primmu, t ando ite fàghere? Dezìdini de pònnere su sidis in brocca e andèini a si lu bèndere. Sos riccos chi non aìana assazadu su sidis de sos poveros, comporein puru cussu, ca in vida issoro aìana bufadu de totu, dai sa malvasia isciampagnada de Leonora d'arborea a sa ijucadura 'e carradellu, cun su "retrogusto" de su pisciu ist antiu de battia bezza illumbada. Pro p agu tempus sos poveros ana trampist adu, pro poi torrare a sa miseria "alla grande". Sos poveros leadu ana s'airamentu e postu l'ana "sotto vuoto" in d'unu sac - cheddu de pràstica e lu bendein a sos riccos. Sos riccos chi passan sa vida ruttende, imbuffados comente rospos bez - zos e cun brujore atrotze a s'ist ampa 'e Sa ballada de sos frammengos La ballata dei poveri su culu, s'airamentu aberu no l'aiana mai proadu. Poi sos poveros incominzèin a si bèndere s'onore, sa dignitade, sa birgonza ponzende totu sutt'aghedu, e postu ana in ampulla sa piedade, s'isciopero e sa ribellione. Cun su passare de su tempus, sos riccos colletzionaian, ump are a sos binos de annada, su fàmine cubìdu de sos rivolutzionarios frantzesos, af facca a sas norcinerias, s'arrenegu de sos teraccos e malianes de "su connottu" de s'annu Umpare a sos muscatellos e ispumantes, ana fattu logu pro che pònner sos fora de conca, distruidos dai sa malaria e dai su bisonzu, sutta sale bi fudi s'orgogliu e su sacrifitziu de sos sin - dacalistas chi aiana difesu sos dirittos de sos tribagliadores de sas minieras de Buggerru, cun sos massajos e p astores. Tra un'ampulla de filuferru e una de murta, oe b'est tota s'umiliatzione de sos disoccupados, sos precarios chenza afficcu de unu crasa, cussos chi non tenen domo e sos disimperados pedido - res cun su fiagu de su corru. Oramai sos poveros aìana bèndidu totu, no aìana pius nudda. Tando s'armèini de fosiles, cannones e de mitraglias e marciadu ana a su p alattu de sa Bastiglia. Cando funi sutta su poggiolu, s'accerèidi su Presidente conca 'e televisione, si frimmèini totus a sa muda chenza nde li bescire nemmancu unu tunciu, ca proi - te funi diventados mudos, chenza dignitade né orgogliu e né cultura, funi diventados una massa de tostoinos crast a- dos. Ca chie no tenet sa "cuscienzia de classe" podet fagher solu sa "rivoluzio - ne de gaf felatte". Tando su Presidente conca de televisione falat a chentina e nde torrat cun d'unu fiascu, inue intro bi fudi impresonada sa libert ade, apartènnida a sos mannos issoro. Sos fizzos sa libertade si l'aìana bèndida dai tempus; a custu puntu su Presidente la torrèidi a su populu. Ist appèini su fiascu, ma no resessèin a bi fagher nudda, ca sa peraula Libertade, nada chenza cum - bintzione, no bàlede assolut amente a nudda. A custu puntu su Presidente conca de televisione aìada cumpresu chi sos poveros giuttu aìan su caveddu a s'ammassu de "mediaset, telenove - las, reality, coca cola, tuttirricchi, alle - gria", s'ìntrat sa manu in d'una buscia - chitta e nde ògada unu p acchittu de "cciuingamm" e lu dada a su "popolo". Dai cussu mamentu sos poveros funi liberos; liberos de fàghere busciccas de "cingomma" e vivèin totus felitzes e cuntentos comente puddos in batteria. A.K.47 Dolmusikfestival Si è svolt a ad Ossi, a fine agosto, la prima edizione del DolmusikFestival, una tre giorni di musica, arte e cultura nello scenario suggestivo della Necropoli Prenuragica di Mesu 'e Montes. La cooperativa Shardana, in collaborazione con il gruppo musicale degli Scekinà e la Sequoia, con il patrocinio del Comune di Ossi, hanno orga - nizzato questa manifestazione per promuovere i beni archeologici del territo - rio di Ossi, coinvolgere gli agriturismo, i bed&breakfast, le strutture alberghiere e i diversi ristoranti che operano sul territorio. A tale scopo, durante i tre giorni di Festival si sono svolte visite guidate alla vicina necropoli di Mesu 'e Montes, dalla mattina sino al pomeriggio, con orari e gruppi prestabiliti. La sera, dalle 21,00 in poi, si sono alternati sul p alco principale artisti di fama internazionale come i Terrakota di Lisbona e i Dubzoic dell'abruzzo e band sarde quali i Tenores di Bitti, Scekinà, Nasodoble, Barrio Sud di Sassari, Jah Dub e Peddizzi Trasporti di Cagliari. Erano presenti alcuni famosi Dj isolani che con la loro performance musicale hanno accomp agnato l'intera manife - stazione. Matt atori della serat a Moris Pastice e Monsieur Temporaire. Gli organizzatori ringraziano l'amministrazione Comunale che ha reso possibile il Festival e in particolare l'assessore Angelo Cau per il sostegno dato. Encomiabile la collaborazione delle Compagnie Barracellari di Ossi e Tissi che hanno garantito il buon fine dell'iniziativa attivandosi per tutte tre le giornate. Running tour 2008 La maratonina dei tre Comuni (Ossi, Usini e Tissi) nata nel 1998 per volere delle tre amministrazioni comunali, quest anno è stata organizzata dal Comune di Ossi, sede di partenza e di arrivo dei 14 km del percorso. Novità dell edizione 2008 l inserimento della manifestazione nel circuito di tre date denominato running tour 2008 che vedeva il 7 settem - bre la maratonina dei tre comuni, il 14 settembre la Sassari-Osilo giunt a alla 27 esima edizione e il 21 la prima edi - zione di S tintino corre. Soddisfatto l Assessore allo sport Angelo Cau.

7 Il Papa ci è costato euro al minuto euro per una visita di dieci ore: 45 euro al secondo, alla faccia dei poveri! La visita di un papa in Sardegna è una nel 1985, quanto ci è cost ato al minuto? Ore Parla con i vescovi dell'isola cosa rara, ed un evento import ante per Rimanendo stupito da tutto questo fiume (costo ) i credenti visto che si tratt a della loro di soldi, vi saluto af fettuosamente, cari guida spirituale e morale che tutte le Ore Pranza con i vescovi sardi. frateli e sorele, e vi raccomando di leg - domeniche su rai uno p arla ai fedeli (costo ) gere e medit are il V angelo, quello origi - sparsi in tutto il mondo (dopo Linea Verde di Federico Fazzuoli). Una cosa però lascia perplessi: la visita del santo nale di Gesù Cristo, dif fidate delle imitazioni, perchè l originale può essere utile per capire quando certi comport amenti Ore Riposo postprandiale (ossia la famosa pennichella nota anche pisolino) (costo ) padre è durat a 10 ore, precisamente con quel libro non ci entrano nulla. Ore Foto di gruppo con il comit ato dalle 9,30 del mattino, ora di arrivo TUTTO IL PAPA organizzatore all'aeroporto di Elmas, fino alle ore MINUTO PER MINUTO (costo ) 19,30 del pomeriggio, ora della rip artenza da quell'aeroporto. Sapere che la Regione Sardegna ha st anziato prima un milione di euro, poi su richiesta della Ore 9.30 Arrivo a Elmas, accolto da Silvio Berlusconi (si capisce il perchè...) (costo ) Ore In cattedrale incontra preti e religiosi,adorazione davanti al Santissimo (costo ). curia arcivescovile di Cagliari altri Ore 9,35-9,45: Percorre viale Elmas Ore Largo Carlo Felice. Incontro euro per un totale di un milione viale Sant Avendrace-via Roma soprattutto con i giovani. e quattrocento mila euro, cui si sono (costo ) (costo ) aggiunti altri soldi, finanziati dal comune di Cagliari per euro e dalla provincia di Cagliari per altri euro, viale Diaz passa in piazza dei Centomila, all aeroporto di Elmas. Ore 9.45: sale sulla papamobile, entra in Ore Lascia via Roma e rientra per un tot ale, davvero impressionante per via Bottego e viale Bonaria arriva al (costo ) di: Euro. Provate a dividere sagrato. Ore Partenza per Roma. questa somma, ad esempio, per il (costo ) (a spese dello Stato) numero di ore: per 10 ore si tratta di una Ore Sulla terrazza più alt a del spesa di euro all'ora, provate sagrato il Papa riceve il saluto del sindaco TOTALE: EURO Emilio Floris. poi a dividerla per i minuti, e scoprirete La fede e la devozione popolari in che fa euro al minuto e poi per i (costo ). Sardegna sono veramente straordinarie, secondi, e fa 45 euro al secondo: vi Ore All ingresso in basilica è salu - potremmo dire che non hanno prezzo, chiedo: ma vi rendete conto? Beati i tato dalla comunità dei p adri mercedari. mentre per tutto il resto c è mastercard, poveri? Questi soldi concessi alla curia Il Papa in chiesa trova un gruppo di centenari e ammalati gravi. Padre Jago ossia i soliti contribuenti nolenti. di Cagliari, non sono gli stessi dell' 8x mille o della Cei, nè quelli dei fedeli, ma (costo ) sono fondi delle istituzioni sarde! Per PIBERE & PIBERONE sentire il capo di una religione, anche Ore ,00 Santa Messa: chi si è accontent ato di vederlo solo in (costo ) televisione, ha rinunciato ad una cifra Ore 12,00 - benedizione della navicella equivalente allo stipendio di operai per un mese, oppure, ha rinunciato (costo ) d oro dedicata alla Madonna alla costruzione di nuove case popolari, oppure all'acquisto di 20 Ore Angelus. ambulanze, con quei soldi si sarebbe (costo ) potuto assicurare un p asto caldo a Ore Il Pap a lascia la basilica e in persone povere, oppure forni - re medicinali a chi ne ha bisogno, o acquistare vaccini per i popoli papamobile si dirige al seminario regio - nale in via Parraguez. (costo ). dell Africa, invece non si capisce come Ore Accolto dal rettore del semi - siano andati spesi nel dett aglio. Ma nario si dirige in cappella, la benedice e quando p apa W oijtila ossia Giovanni parla ai seminaristi riuniti. Paolo secondo, è venuto in Sardegna (costo ). 7

8

Infrastrutture e legge urbanistica, le novità preparate dal governo 06-04 - 2014

Infrastrutture e legge urbanistica, le novità preparate dal governo 06-04 - 2014 Segreteria Ordine Architetti L'Aquila Da: Segreteria Ordine Architetti L'Aquila [infolaquila@archiworld.it] Inviato: lunedì 7 aprile 2014 10:21 A: 'arch.m.bruno@virgilio.it' Oggetto: I: [Inu - Istituto

Dettagli

PeR LAVORI. ESTATe 2008. COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici

PeR LAVORI. ESTATe 2008. COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici Poste Italiane Spa Tassa pagata Invii senza indirizzo AUT. DC/DCI/PD/7919/00/CS del 27-10-00 A tutte le Famiglie del Comune di Curtarolo ESTATe 2008 APeRTI

Dettagli

COMUNE DI PIETRACAMELA NORME TECNICHE

COMUNE DI PIETRACAMELA NORME TECNICHE COMUNE DI PIETRACAMELA Versate teramano del Gran Sasso d Italia PROGRAMMA DI FABBRICAZIONE NORME TECNICHE Pietracamela lì 25.5.1971 Il Progettista Dott. Ing. Mario Dragone Comune di Pietracamela Piano

Dettagli

Asse di intervento A. Recupero degli edifici rurali

Asse di intervento A. Recupero degli edifici rurali Progetto 3P Tavolo Paesaggio dell edilizia rurale Verbale dell incontro del 23 aprile 2008 Presenti: Nome Lino Balotti Ivan Bernardi Lorenzo Cervelli Alessia Chiappini Renato Marchesi Marcella Salvetti

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

Laboratorio sulla riqualificazione urbana: La città edificata Laboratorio su orti urbani e spazi verdi: coltiviamo la città

Laboratorio sulla riqualificazione urbana: La città edificata Laboratorio su orti urbani e spazi verdi: coltiviamo la città Ascoltare il Territorio Fase 3 Sintesi dei Laboratori del P.O.C. 28 Gennaio 2014 6 Febbraio 2014 Laboratorio sulla riqualificazione urbana: La città edificata Laboratorio su orti urbani e spazi verdi:

Dettagli

BUS GRATUITI A VITERBO, L'ASSESSORE BARTOLETTI: "PROVARE PER CREDERE"

BUS GRATUITI A VITERBO, L'ASSESSORE BARTOLETTI: PROVARE PER CREDERE BUS GRATUITI A VITERBO, L'ASSESSORE http://www.latuavoce.it/notizie/notizia.asp?id=31532 Pagina 1 di 2 09/12/2010 Cerca nelle notizie storiche da "La Tua Voce" in Qualsiasi categoria ANNO IV n 1300 Giovedì

Dettagli

Informazioni generali: - Sardegna -

Informazioni generali: - Sardegna - Informazioni generali: - Sardegna - LE ORIGINI DEL NOME: Il nome deriva dall antico popolo che la abitava: i Sardi. Colonizzata dai Fenici, poi dai Greci, fu da questi ultimi chiamata Ienusa, perché nella

Dettagli

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi.

Che arriva a Venezia in macchina deve cercare un parcheggio in Piazzale Roma e poi andare in città con il vaporetto o a piedi. 1.Introduzione Venezia nasce nel 452 e poco dopo la fondazione della città i commercianti veneziani cominciano a portare dall Oriente prodotti che gli Europei non conoscono: le spezie, il cotone, i profumi

Dettagli

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO 1 Argomento FASE STORICA 1 FASE : La prima colonia marina di Ostia nacque nel 1916, su progetto dell'architetto

Dettagli

Brochure informativa

Brochure informativa Siete partiti in 114.000 mila Siete rimasti in 800 Finale Nazionale Giochi del Mediterraneo 2015 Palermo 09 Maggio Brochure informativa Con il patrocinio dell Università degli Studi di Palermo 1. PROGRAMMA

Dettagli

Città di Biella. Provincia di Biella. Regione Piemonte. RELAZIONE ILLUSTRATIVA del progetto di massima e delle opere di urbanizzazione primaria

Città di Biella. Provincia di Biella. Regione Piemonte. RELAZIONE ILLUSTRATIVA del progetto di massima e delle opere di urbanizzazione primaria Città di Biella Provincia di Biella Regione Piemonte PIANO PARTICOLAREGGIATO DI COMPLETAMENTO DEL COMPARTO ZONA SUD COMPRESO TRA VIA PER CANDELO E LA STRADA TROSSI U.I.2 GARDENVILLE - STRADA TROSSI 27/A,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R

F O R M A T O E U R O P E O P E R F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MOLINARI DAVIDE Indirizzo VIA BENEDETTO DA ROVEZZANO N 9 Telefono 0789-565112 Fax 0789-1840501 E-mail davide.molinari@gmail.com

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E

C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Dott. Ing. Pasquale Caboni Data di nascita 26/02/1974 Ente Comune Di Bosa - C.so Garibaldi 8 08013 Bosa (OR) Qualifica Istruttore Direttivo Tecnico

Dettagli

Complesso Residenziale Alberghiero a Montalcino (SI)

Complesso Residenziale Alberghiero a Montalcino (SI) Complesso Residenziale Alberghiero a Montalcino (SI) Il lotto e situato a Torrenieri, una frazione del comune di Montalcino (Si). I terreni risultano all interno delle zone definite d.o.c. per la produzione

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

BIDDAS 2008. Invito a presentare proposte di valorizzazione dell'edificato storico della Sardegna Utilizzo Economie

BIDDAS 2008. Invito a presentare proposte di valorizzazione dell'edificato storico della Sardegna Utilizzo Economie COMUNE di GONNOSNÒ Provincia di Oristano via Oristano n 30-09090 Gonnosnò E-mail: ut.gonnosno@libero.it - Web.: www.comune.gonnosno.or.it Partita iva 00069670958 0783/931678-0783/931679 UFFICIO TECNICO

Dettagli

II European Franciscan Meeting Santiago de Compostela 9-15 agosto 2009

II European Franciscan Meeting Santiago de Compostela 9-15 agosto 2009 II European Franciscan Meeting Santiago de Compostela 9-15 agosto 2009 Giovani provenienti da tutta Europa insieme Francescani da 800 anni annunciatori di cristo Obiettivi - Incontrare Cristo seguendo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PARTONO I LAVORI PER LA COSTRUZIONE DELLA NUOVA SEDE UNICA DELLA REGIONE PIEMONTE

COMUNICATO STAMPA PARTONO I LAVORI PER LA COSTRUZIONE DELLA NUOVA SEDE UNICA DELLA REGIONE PIEMONTE COMUNICATO STAMPA Torino, 30 novembre 2011 PARTONO I LAVORI PER LA COSTRUZIONE DELLA NUOVA SEDE UNICA DELLA REGIONE PIEMONTE Si inaugura all insegna della sicurezza del lavoro la costruzione della sede

Dettagli

Parroco: Micotti don Adriano. Casa Parrocchiale di Trobaso e FAX 0323-57.16.68. 338-50.59.656 d.adri@infinito.it www.parrocchiainrete.

Parroco: Micotti don Adriano. Casa Parrocchiale di Trobaso e FAX 0323-57.16.68. 338-50.59.656 d.adri@infinito.it www.parrocchiainrete. PARROCCHIE DI S. BARTOLOMEO CAPREZZO S. BRIZIO COSSOGNO E S. PIETRO - TROBASO Parroco: Micotti don Adriano Casa Parrocchiale di Trobaso e FAX 0323-57.16.68 338-50.59.656 d.adri@infinito.it www.parrocchiainrete.it

Dettagli

Sui passi di S. Giorgio vescovo da Suelli a Cagliari 17 19. 10. 2014

Sui passi di S. Giorgio vescovo da Suelli a Cagliari 17 19. 10. 2014 Sui passi di S. Giorgio vescovo da Suelli a Cagliari 17 19. 10. 2014 Come preannunciato, anche i camminanti di san Giorgio vescovo di Suelli partecipano all ONDADICAMMINI, iniziativa della Associazione

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

COMUNE di Mesoraca. Provincia di Crotone

COMUNE di Mesoraca. Provincia di Crotone COMUNE di Mesoraca Provincia di Crotone COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 19 del 07-10-2013 Prot: 11197 Data: 14.10.2013 Oggetto: DECRETO LGS N. 163/2006 E D.M. MINISTERO DELLE IN= FRASTRUTTURE

Dettagli

Il progetto come approvato prevede la realizzazione entro quattro anni delle opere di urbanizzazione. Queste consistono:

Il progetto come approvato prevede la realizzazione entro quattro anni delle opere di urbanizzazione. Queste consistono: allegato A Relazione tecnica SUAP1 In data 18/06/2011, prot 6146, è stata presentata da parte di Terruzzi Fercalx spa, istanza volta all ottenimento del permesso di costruire per la realizzazione di un

Dettagli

PIANO DI LOTTIZZAZIONE

PIANO DI LOTTIZZAZIONE Settore Urbanistica ed Edilizia Privata Comune di Cittadella Servizio Urbanistica Relazione tecnico descrittiva PIANO DI LOTTIZZAZIONE già denominato Brotto Ianeselli Spazio riservato all Ufficio Protocollo

Dettagli

AssociazioneCulturale

AssociazioneCulturale patrocinio del Con il AssociazioneCulturale WORKSHOP FOTOGRAFICO NATURALISTICO 25 / 26 / 27 MAGGIO 2012 Presso il Club Village & Hotel Spiaggia Romea Via Oasi, 2-44020 Lido delle Nazioni (FE) www.spiaggiaromea.it

Dettagli

Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014

Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014 Calendario delle visite guidate Pavia, da febbraio a dicembre 2014 FEBBRAIO Sabato 15, ore 16 - Ponte coperto (lato città) MARZO Sabato 8, ore 16 - piazza S. Michele (basilica) PAVIA, CAPITALE DI REGNO

Dettagli

X 5. L abbonamento per studenti si può fare all inizio di ogni mese. X 6. L abbonamento impersonale è più costoso di altri. X

X 5. L abbonamento per studenti si può fare all inizio di ogni mese. X 6. L abbonamento impersonale è più costoso di altri. X Livello A2 Unità 1 Trasporti urbani Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Vero Falso 1. Il costo dei biglietti urbani di Siena dipende dai km

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore E. Majorana. Liceo Linguistico, Scientifico e delle Scienze Umane. Guidonia (Roma)

Istituto d Istruzione Superiore E. Majorana. Liceo Linguistico, Scientifico e delle Scienze Umane. Guidonia (Roma) Istituto d Istruzione Superiore E. Majorana Liceo Linguistico, Scientifico e delle Scienze Umane Guidonia (Roma) GEMELLAGGIO LICEO MAJORANA (GUIDONIA) - MARCQ INSTITUTION (LILLE) RELAZIONE VIAGGIO D ISTRUZIONE

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

PREZZO DI VENDITA 1.400.000,00 (eurounmilionequattrocentomila/00).

PREZZO DI VENDITA 1.400.000,00 (eurounmilionequattrocentomila/00). Complesso in vendita nel Comune di Assago MQ L area ricopre una superficie di Mq 4.125. L edificio esistente ricopre una superficie lorda complessiva (SLP) di Mq 802,00; di cui Mq 436,00 per il piano primo

Dettagli

Il cinema e i cinema del prossimo futuro

Il cinema e i cinema del prossimo futuro Il cinema e i cinema del prossimo futuro Leggi regionali di sostegno alle strutture e alle attività del cinema (con esclusione dell adeguamento alla tecnologia digitale) LIGURIA Legge regionale 3 maggio

Dettagli

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino 13/288 Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino ASSUNZIONE DI UN FINANZIAMENTO FINALIZZATO ALLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO RESIDUO CORRELATO ALLA REALIZZAZIONE DEL CENTRO DEL DESIGN

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 161 del 13.03.2015

DETERMINAZIONE N. 161 del 13.03.2015 Direzione Generale della Sanità Servizio Programmazione sanitaria e economico finanziaria e controllo di gestione DETERMINAZIONE N. 161 del 13.03.2015 Oggetto: Formazione specifica in medicina generale

Dettagli

SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015. 2 Anno. L uomo in Cristo

SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015. 2 Anno. L uomo in Cristo SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015 2 Anno L uomo in Cristo DIOCESI DI MILANO Zona Pastorale IV Decanato di Bollate INTRODUZIONE La rivelazione cristiana, oltre a comunicarci il volto di

Dettagli

NON DI SOLO PANE. Tema generale: TENTAZIONE E MISERICORDIA. Brano biblico: LUCA 4,1-13 PRESENTAZIONE

NON DI SOLO PANE. Tema generale: TENTAZIONE E MISERICORDIA. Brano biblico: LUCA 4,1-13 PRESENTAZIONE NON DI SOLO PANE Tema generale: TENTAZIONE E MISERICORDIA Brano biblico: LUCA 4,1-13 PRESENTAZIONE Questo secondo anno pastorale vuole continuare il cammino iniziato in quello precedente e portato avanti

Dettagli

Percorsi per fidanzati in cammino verso il matrimonio

Percorsi per fidanzati in cammino verso il matrimonio Vicariato di Verona centro Percorsi per fidanzati in cammino verso il matrimonio Parrocchia della Cattedrale Ogni incontro vorrà essere sempre un esperienza di ecclesialità e tenendo presente i seguenti

Dettagli

Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca. Milano - Monza - Cinisello Balsamo

Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca. Milano - Monza - Cinisello Balsamo Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca Milano - Monza - Cinisello Balsamo Residenza Universitaria denominata U10.2 Piazza dell Ateneo Nuovo, 2 Milano Superficie totale Alloggi

Dettagli

richiesta di valutazione preventiva ai sensi dell'art.16 della L.R. 31/02

richiesta di valutazione preventiva ai sensi dell'art.16 della L.R. 31/02 Comune di Monterenzio Provincia di Bologna Area Servizi Tecnici Piazza Guerrino De Giovanni, 1 40050 Monterenzio telefono 051 929002 fax 0516548992 e-mail ediliziaprivata@comune.monterenzio.bologna.it

Dettagli

BASSANO DEL GRAPPA. agosto 2014 - R 04

BASSANO DEL GRAPPA. agosto 2014 - R 04 agosto 2014 - R 04 Dove si trova Bassano del Grappa è un centro di lontane origini situato ai piedi delle Prealpi Venete, lungo una delle antiche vie di diretta comunicazione tra l Italia e l Austria oggi

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

ANAGRAFE EDILIZIA SCOLASTICA

ANAGRAFE EDILIZIA SCOLASTICA ANAGRAFE EDILIZIA SCOLASTICA Roma, 7 agosto 2015 #MutuiBei Anagrafe Nazionale Per la prima volta una fotografia completa degli edifici scolastici È prevista dall art. 7 della legge n. 23 del 1996, ma non

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

da Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry

da Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry Il mio disegno non era il disegno di un cappello. Era il disegno di un boa che digeriva un elefante. Affinchè vedessero chiaramente che cos era, disegnai l interno del boa. Bisogna sempre spiegargliele

Dettagli

Arch. Carlo Adolfo Giani via Rimembranze, 6 Mapello tel. 035.909010 CURRICULUM PROFESSIONALE. fax. 1786047462

Arch. Carlo Adolfo Giani via Rimembranze, 6 Mapello tel. 035.909010 CURRICULUM PROFESSIONALE. fax. 1786047462 Arch. Carlo Adolfo Giani via Rimembranze, 6 Mapello tel. 035.909010 CURRICULUM PROFESSIONALE fax. 1786047462 Nato a Bergamo il 26.08.1957, con studio a Mapello via Rimembranze n. 6 residente a Mapello

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE. Laurea in Architettura conseguita presso il Politecnico di Torino in data 22 Febbraio 1988;

FORMAZIONE PROFESSIONALE. Laurea in Architettura conseguita presso il Politecnico di Torino in data 22 Febbraio 1988; FORMAZIONE PROFESSIONALE NOME: Paolo COGNOME: Negri DATA DI NASCITA: 31.05.1960 LUOGO DI NASCITA: Govone (CN) CITTADINANZA: italiana INDIRIZZO: via G. Rossini, 10/1 14015 San Damiano d Asti Iscritto all

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio - Servizio Turismo SECONDA FASE SYMPOSIUM 2008 ALLEGATO B)

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio - Servizio Turismo SECONDA FASE SYMPOSIUM 2008 ALLEGATO B) - Viale Trieste, 105-09123 CAGLIARI SECONDA FASE SYMPOSIUM 2008 ALLEGATO B) Documento: SPECIFICHE TECNICHE ALLEGATE ALL AVVISO PUBBLICO PER IL COORDINAMENTO DELLE ATTIVITA INERENTI LA SECONDA FASE DELLA

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

I. Turismo e vacanze in Italia

I. Turismo e vacanze in Italia I. Turismo e vacanze in Italia Ogni anno tantissimi turisti passano le loro vacanze in Italia. Che cosa attira questi turisti? Il clima temperato, le bellezze naturali, la ricchezza del patrimonio storico,

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni;

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni; ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI FINANZE Direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della Vigilanza edilizia del 21/04/2008 OGGETTO: Verifica di conformità ai sensi dell art. 52 delle

Dettagli

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008 Religione Cattolica Classe A.S. 007/008 O.S.A. U.A. O.F. Contenuti Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Nuova scuola, nuovi compagni, io in crescita insieme agli altri Le bellezze della natura sono

Dettagli

CONFERENZA URBANISTICA MUNICIPALE MUNICIPIO III

CONFERENZA URBANISTICA MUNICIPALE MUNICIPIO III CONFERENZA URBANISTICA MUNICIPALE MUNICIPIO III SEDUTA INIZIALE 5 MAGGIO 2014 CONFERENZA URBANISTICA PERCORSO COMPLESSIVO 1. Seduta iniziale della conferenza municipale Illustrazione delle questioni, degli

Dettagli

RELAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

RELAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CANTALUPA Area Economico Finanziaria (Ragioneria Tributi - Gestione contabile del personale) C.A.P. 10060 CANTALUPA (TO) - Via Chiesa n. 43 - C.F. 01689900015 Sito: www.comune.cantalupa.to.it

Dettagli

Programmi innovativi in ambito urbano denominati "Contratti di quartiere II" Allegato 1

Programmi innovativi in ambito urbano denominati Contratti di quartiere II Allegato 1 Servizio Qualità urbana e politiche abitative Programmi innovativi in ambito urbano denominati "Contratti di quartiere II" Allegato 1 Aggiornato al 31 dicembre 2009 ELENCO RIASSUNTIVO DEGLI INTERVENTI

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Riepilogo beni immobili in Concessione/locazione a lungo termine

Riepilogo beni immobili in Concessione/locazione a lungo termine ALLEGATO A Riepilogo beni immobili in alienazione IMMOBILE UBICAZIONE VALORE di stima VALORE inventario 1) Terreno inutilizzato in loc. Mazzetta 2) Ex area stradale in loc. Mazzetta(Questura) 3) Frastagli

Dettagli

Viterbo. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. A Viterbo un viaggio nell 800 a 150 anni dall unità d Italia

Viterbo. www.trekkingurbano.info. www.trekkingurbano.info. A Viterbo un viaggio nell 800 a 150 anni dall unità d Italia A Viterbo un viaggio nell 800 a 150 anni dall unità d Italia Partendo dalla Chiesa di S. Maria delle Fortezze scendiamo verso Via Garibaldi e Via dei Mille, per proseguire per via della Verità, alla scoperta

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia.

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Questo - in ordine cronologico - l ultimo appuntamento organizzato dall Istituto Comprensivo

Dettagli

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce.

Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. Consiglio Per ricordare meglio le parole nuove, scrivile e contemporaneamente leggile ad alta voce. La mia famiglia Federico ci presenta la sua famiglia. Guarda il disegno e completa con i nomi della famiglia.

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON IL COMUNE DI TRIGGIANO FINALIZZATO ALL ATTUAZIONE DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE - ZONA DI ESPANSIONE C4-4

SCHEMA DI CONVENZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON IL COMUNE DI TRIGGIANO FINALIZZATO ALL ATTUAZIONE DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE - ZONA DI ESPANSIONE C4-4 SCHEMA DI CONVENZIONE Allegato alla deliberazione di C.C. n./.. SCHEMA DI CONVENZIONE CON IL COMUNE DI TRIGGIANO FINALIZZATO ALL ATTUAZIONE DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE - ZONA DI ESPANSIONE C4-4 REPUBBLICA

Dettagli

VERBALE della Riunione del Tavolo delle AREE OMOGENEE del giorno 16 Settembre 2014 Fossa, USRC

VERBALE della Riunione del Tavolo delle AREE OMOGENEE del giorno 16 Settembre 2014 Fossa, USRC VERBALE della Riunione del Tavolo delle AREE OMOGENEE del giorno 16 Settembre 2014 Fossa, USRC Il giorno martedì 16 settembre 2014, alle ore 15,30, presso la sala delle aree omogenee dell USRC di Fossa,

Dettagli

Comune di Cantagallo Provincia di Prato

Comune di Cantagallo Provincia di Prato Comune di Cantagallo Provincia di Prato REGOLAMENTO COMUNALE PER I CRITERI DI RIPARTIZIONE E PER LA REGOLAMENTAZIONE DELLA PROCEDURA INERENTE I CONTRIBUTI INTROITATI DAL COMUNE A TITOLO DI ONERI DI URBANIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI BARDELLO Provincia di Varese

COMUNE DI BARDELLO Provincia di Varese COMUNE DI BARDELLO Provincia di Varese VERBALE DI DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE COPIA Numero 37 del 29-09-2009 Oggetto: L.R. 16 LUGLIO 2009 N. 13 - RIDUZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E REPERIMENTO

Dettagli

Comune di Budrio Provincia di Bologna. Il bilancio di previsione 2011 Presentazione sintetica

Comune di Budrio Provincia di Bologna. Il bilancio di previsione 2011 Presentazione sintetica Il bilancio di previsione 2011 Presentazione sintetica In Italia c èc un grande debito pubblico. Ma come è suddiviso? (fonte Presidenza del Consiglio dei Ministri, 29 settembre 2010) Debito pubblico sul

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) n. 12 Del 08/07/2014

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) n. 12 Del 08/07/2014 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) DELIBERAZIONE del Consiglio Comunale n. 12 Del 08/07/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE DEI REGOLAMENTI DI DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - APPROVAZIONE

Dettagli

LA RONDA DELLA GIOIA

LA RONDA DELLA GIOIA ASSOCIAZIONE ALBERGO DIFFUSO ANVERSA DEGLI ABRUZZI LA RONDA DELLA GIOIA 1 Festival di Musica Popolare, Teatro, Danze e Giochi della tradizione. 21 (dalle h 15:00)-22-23 Agosto 2009 Anversa degli Abruzzi

Dettagli

Comune di Venezia. Progetto AEV DESE

Comune di Venezia. Progetto AEV DESE Comune di Venezia Progetto AEV DESE Relazione descrittiva delle opportunita di sviluppo immobiliare di un area destinata ad attrezzature economiche varie, ad uso industriale logistico - commerciale direzionale

Dettagli

Cassa depositi e prestiti PENTAGRAMMA PIEMONTE S.P.A.

Cassa depositi e prestiti PENTAGRAMMA PIEMONTE S.P.A. PENTAGRAMMA PIEMONTE S.P.A. Torino, Palazzo del Lavoro Veicolo societario 100% Pentagramma Piemonte S.p.A. (50% CDP Immobiliare S.r.l. - 50% G.E.F.I.M.) Localizzazione L edificio del Palazzo del Lavoro

Dettagli

COMUNE DI PIOMBINO DESE Provincia di Padova Area Urbanistica - Edilizia Privata

COMUNE DI PIOMBINO DESE Provincia di Padova Area Urbanistica - Edilizia Privata COMUNE DI PIOMBINO DESE Provincia di Padova Area Urbanistica - Edilizia Privata SERVIZIO URBANISTICA (FAQ: Frequently Asked Questions) Come si ottiene il rilascio di un certificato di destinazione urbanistica

Dettagli

FRANCIA SOGGIORNI STUDIO

FRANCIA SOGGIORNI STUDIO SOGGIORNI STUDIO FRANCIA CANNES Dislocata sulla costa delle Alpi Marittime. E conosciuta in tutto il mondo per il tappeto rosso del Festival del cinema. Si trova sulla Cote d Azur, caratterizzata dal clima

Dettagli

BNP Paribas Real Estate Investment Management Italy

BNP Paribas Real Estate Investment Management Italy BNP Paribas Real Estate Investment Management Italy Comune di Camposampiero (PD) IL PARCO DI CAMPOSAMPIERO STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE Sintesi non Tecnica 2 Studio di Impatto Ambientale Il Parco di Camposampiero

Dettagli

Servizio Edilizia Residenziale BANDO PUBBLICO

Servizio Edilizia Residenziale BANDO PUBBLICO ALLEGATO 1 alla determinazione DS. N. 41899 REP. N. 2478 DEL 02.12.2013 Servizio Edilizia Residenziale BANDO PUBBLICO PROGRAMMI INTEGRATI DI RIQUALIFICAZIONE URBANA DI AMBITI CARATTERIZZATI DALLA PRESENZA

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA, 1980-2000 (valori percentuali)

LA POVERTÀ IN ITALIA, 1980-2000 (valori percentuali) LA POVERTÀ IN ITALIA, 198-2 (valori percentuali) 3 3 25 25 2 Mezzogiorno 2 15 Italia 15 1 5 Nord Centro 1 5 198 1982 1984 1986 1988 199 1992 1994 1996 1998 2 vecchia serie nuova serie Fonte: Commissione

Dettagli

I.C.I. (Imposta Comunale sugli Immobili) INFORMAZIONI UTILI anno 2011

I.C.I. (Imposta Comunale sugli Immobili) INFORMAZIONI UTILI anno 2011 I.C.I. (Imposta Comunale sugli Immobili) INFORMAZIONI UTILI anno 2011 ESENZIONE ICI PRIMA CASA Si precisa che con decreto legge 93/2008 il governo ha stabilito l esenzione dell Ici per l unità adibita

Dettagli

ROMA: NON C E ECONOMIA SENZA CULTURA. - dati e tendenze* -

ROMA: NON C E ECONOMIA SENZA CULTURA. - dati e tendenze* - ROMA: NON C E ECONOMIA SENZA CULTURA Proposte per un nuovo modello di città - dati e tendenze* - La dotazione culturale e l offerta L area della Capitale si distingue nel panorama nazionale, e non solo,

Dettagli

Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.

Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail. Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.com AL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni

Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni Pagina 1 di 5 Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni giovedì 17 settembre 2015 Chiamparino: soddisfazione per una scelta condivisa, ora accelerazione nei confronti con il

Dettagli

Brooks Valsusa Trail 9 e 10 Novembre 2013 Prima Edizione 1. 9 e 10 Novembre 2013

Brooks Valsusa Trail 9 e 10 Novembre 2013 Prima Edizione 1. 9 e 10 Novembre 2013 9 e 10 Novembre 2013 Cari amici mancano pochissimi giorni alla prima edizione del Brooks Valsusa Trail, con questa guida vogliamo spiegarvi meglio come verrà organizzata la manifestazione per creare meno

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI CENTRALI E TERRITORIALI DELLA REPUBBLICA COSTA 6,4 MILIARDI DI EURO (209

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

COMUNE DI MONTEBELLUNA

COMUNE DI MONTEBELLUNA Elaborato 47 Elaborati Approvati COMUNE DI MONTEBELLUNA ATTIVITA RICETTIVE Piano Regolatore Comunale LR 11/2004 Piano di Assetto del territorio PAT 2012 Adozione Approvazione Il Sindaco Prof. Marzio Favero

Dettagli

COSTRUTTORI DI CARTELLE

COSTRUTTORI DI CARTELLE COSTRUTTORI DI CARTELLE E ora di cominciare a viaggiare in lungo e in largo per l Italia e raccogliere ricordi virtuali da registrare sul nostro computer; costruiamo la prima cartella, Viaggio in Italia

Dettagli

XXX Assemblea Nazionale Della Federazione italiana dei Club e Centri Unesco e Corso di Formazione

XXX Assemblea Nazionale Della Federazione italiana dei Club e Centri Unesco e Corso di Formazione XXX Assemblea Nazionale Della Federazione italiana dei Club e Centri Unesco e Corso di Formazione Sala Congressi del T Hotel Cagliari 30 Aprile 3 Maggio 2009 Programma Preliminare Cagliari, Giovedì 30

Dettagli

Lezione 11. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni

Lezione 11. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni Lezione 11 Coordinatrice didattica: Paola Baccin Collaborazione: Sandra Gazzoni ALCUNI VERBI ALL INDICATIVO PRESENTE: RIPASSO Il contrario di accendere (la luce, una candela, il computer, la televisione)

Dettagli

Comune di Alcamo PROVINCIA DI TRAPANI Copia deliberazione della Giunta Municipale

Comune di Alcamo PROVINCIA DI TRAPANI Copia deliberazione della Giunta Municipale Proposta N 42 / Prot. Data 10/02/2015 Inviata ai capi gruppo Consiliari il Prot.N L impiegato responsabile Comune di Alcamo PROVINCIA DI TRAPANI Copia deliberazione della Giunta Municipale N 45 del Reg.

Dettagli

Il restauro e la premialità nel PGT di Milano Un esempio: la Grande Brera

Il restauro e la premialità nel PGT di Milano Un esempio: la Grande Brera Il restauro e la premialità nel PGT di Milano Un esempio: la Grande Brera (Intervento al convegno Restaurare il passato per costruire il futuro, promosso dagli Amici dei Navigli nella Sala delle Conferenze

Dettagli

COMUNE DI CREDARO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CREDARO Provincia di Bergamo PIANO DEI SERVIZI: SCHEDA DI SINTESI SERVIZI DI COLLETTIVO: VALUTAZIONE DELLO STATO DI FATTO Studio Dott. Arch. Piergiorgio Tosetti via Paglia 22/A - Bergamo Tipologie di attrezzature valutate: MUNICIPIO

Dettagli

Amici di Palazzo Reale

Amici di Palazzo Reale Amici di Palazzo Reale 55 56 Umberto e Maria Josè. Ultimi Principi a Palazzo Una mostra per un ritrovato percorso di visita Giulia Piovano L hanno fornito l occasione per riaprire al pubblico le sale del

Dettagli

RELAZIONE PIANO INTEGRATO AT5 A

RELAZIONE PIANO INTEGRATO AT5 A RELAZIONE PIANO INTEGRATO AT5 A IL CONTESTO URBANO ESISTENTE Il contesto urbano che circonda l area ULTROCCHI è caratterizzato da una tipica morfologia di ambito periferico rispetto al nucleo originario

Dettagli

Università di Camerino Esame di Stato di Abilitazione ad Esercizio della Professione di Architetto Sessione Giugno 2009 (Laurea Specialistica 4/s)

Università di Camerino Esame di Stato di Abilitazione ad Esercizio della Professione di Architetto Sessione Giugno 2009 (Laurea Specialistica 4/s) Università di Camerino Esame di Stato di Abilitazione ad Esercizio della Professione di Architetto Sessione Giugno 2009 (Laurea Specialistica 4/s) Tema N.1 Il candidato imposti il progetto di un complesso

Dettagli

MARINELLA EUSEBI MANGANO TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA ELEMENTI DI GEOGRAFIA ED ECONOMIA PER DONNE NORD AFRICANE I T A L I A LIVELLO 1

MARINELLA EUSEBI MANGANO TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA ELEMENTI DI GEOGRAFIA ED ECONOMIA PER DONNE NORD AFRICANE I T A L I A LIVELLO 1 MARINELLA EUSEBI MANGANO TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA ELEMENTI DI GEOGRAFIA ED ECONOMIA PER DONNE NORD AFRICANE I T A L I A LIVELLO 1 EDIZIONE 2014 LIBERAMENTE ISPIRATO A DIRITTI E ROVESCI

Dettagli

PROGRAMMA O R A R I O

PROGRAMMA O R A R I O PROGRAMMA O R A R I O in gesù cristo il nuovo umanesimo 5 Convegno Ecclesiale Nazionale Firenze, 9-13 novembre 2015 9 Novembre, Lunedì APERTURA DEL CONVEGNO 15.30 AVVIO DELLE PROCESSIONI nelle quattro

Dettagli

Sussidiarietà orizzontale nelle politiche regionali in materia di parità scolastica. (a cura del prof. Bruno Bordignon)

Sussidiarietà orizzontale nelle politiche regionali in materia di parità scolastica. (a cura del prof. Bruno Bordignon) Sussidiarietà orizzontale nelle politiche regionali in materia di parità scolastica (a cura del prof. Bruno Bordignon) 1 ABRUZZO 1 BASILICATA BOLZANO (Provincia Autonoma di) A livello di normativa sono

Dettagli

11 TIGNA 7 S Sole, mare e rugby. Torneo maschile - Rugby a sette 16 squadre. Torneo Under 18- Rugby a sette 4 squadre

11 TIGNA 7 S Sole, mare e rugby. Torneo maschile - Rugby a sette 16 squadre. Torneo Under 18- Rugby a sette 4 squadre 11 TIGNA 7 S Sole, mare e rugby Torneo maschile - Rugby a sette 16 squadre Torneo Under 18- Rugby a sette 4 squadre Torneo Under 16- Rugby a sette 4 squadre Torneo Old - Rugby a Quindici 4 squadre 05,

Dettagli