3 Road Show Nuovo Mercato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "3 Road Show Nuovo Mercato"

Transcript

1 3 Road Show Nuovo Mercato Company Presentation Palazzo Mezzanotte - Milano, 20 Novembre Dott. Valerio Casari CFO Esprinet SpA 2 Page 1 1

2 Agenda ö Overview del Gruppo Esprinet ö Il contesto di mercato ö Il Piano strategico : priorità e azioni ö Le acquisizioni: Pisani e Assotrade ö EWG-European Wholesale Group Gmbh ö Lo start-up di Esprifinance ö L avvio del nuovo polo logistico ö Financial highlights Q Overview Gruppo Esprinet 1 Distributore IT in Italia Market share 2001 pro-forma: 15% ( 1 ) 1 Distributore HP-Compaq, Toshiba, Epson, Canon, Fujitsu-Siemens, 3Com ( 2 ) Miglior Distributore dell Anno CRN It Awards 2002 promosso da VNU Italia Business Publications Vincitore di 6 categorie su 10 It Awards Distributore IT in Europa ( 3 ) 510 dipendenti, 45 indiretti ( 4 ) clienti, articoli trattati, 160 brand a listino Focalizzazione sulla distribuzione pura (Broadline/Multichannel) La più completa gamma di servizi per i rivenditori informatici in Italia 48% del fatturato e 70% degli ordini veicolati sul portale esprinet.com (set-02 ytd) ( 1 ) fonte: elaborazioni societarie su dati Sirmi, ottobre 2002; include le market share di Pisani SpA e Assotrade SpA ( 2 ) fonte: elaborazioni societarie su dati di mercato ( 3 ) fonte: elaborazioni societarie su dati IT Europe; include le market share di Pisani SpA e Assotrade SpA ( 4 ) Non include il personale di cooperativa LDE 4 Page 2 2

3 Struttura societaria del Gruppo esprinet s.p.a. Nova Milanese - (MI) 60% 100% Logistica Distr. Europea S.r.l. (2) Nova Milanese - (MI) Multimedia Planet S.p.a. Nova Milanese - (MI) 100% Interdata S.r.l. in liquidazione Torino 100% Esprifinance S.r.l. (3) Nova Milanese - (MI) 100% Pisani S.p.A. (1) Cinisello Balsamo - (MI) Variazioni recenti (1) Acquisizione Pisani SpA in data 3 settembre 2002 (2) Fusione per incorporazione di Lombardia Distribuzione Express in Logistica Distribuzione Europea in data 20 giugno 2002 (3) Costituzione Esprifinance Sr.l. nel giugno Struttura organizzativa Direzione Commerciale Area Web Marketing & Communication Answer Division esprinet campus Marketing di Prodotto Web business CONSUMER COMPANY BUSINESS COMPANY IMAGING COMPANY INDUSTRIAL COMPANY Multimedia Planet Catena Franchising Account Digital GDO / GDS Inside Sales Office Specialist Open Shopping Cash & Carry Customer Dev. Supplies Subdistribuzione 6 Page 3 3

4 Il contesto di mercato MERCATO IT ITALIA, E Milioni di Euro E 2003 E 2004 E 2005 E 98/97 99/98 00/99 01/00 02/01 03/02 04/03 05/04 Hardware 5.102, , , , , , , , ,0 15,2% 17,7% 19,4% 6,6% -5,8% -2,4% 2,5% 4,2% Software 2.205, , , , , , , , ,0 12,4% 11,1% 10,5% 8,6% 4,5% 5,8% 6,8% 9,0% Servizi 6.481, , , , , , , , ,0 11,2% 12,9% 12,4% 10,8% 6,6% 8,3% 9,8% 12,5% Manutenzione Hw 1.032,9 965,8 888,3 826,3 764,4 700,0 650,0 600,0 550,0-6,5% -8,0% -7,0% -7,5% -8,4% -7,1% -7,7% -8,3% Totale IT , , , , , , , , ,0 11,5% 13,1% 13,8% 8,1% 1,1% 3,7% 6,4% 8,8% Totale IT 2002E: bn 23,250 eu ,0 Var. 2002E vs 2001: +1,1% Var. HW: -5,8% ,0 Totale Microinformatica: 15,63 eu bn ,0 Manutenzione Hw Var. 2002E vs 2001: -4,6% ,0 Servizi Software Hardware , ,0 0,0 Fonte: Sirmi, ottobre E 2003 E 2004 E 2005 E 7 Osservatorio It.alia 100% % molto di più di più 60% 40% più o meno uguale di meno Previsioni di spesa delle famiglie (2002 vs 2001) 20% 0% giugno'02 40 ottobre '02 35 molto di meno Orientamento alla spesa delle aziende molto positivo positivo stazionario negativo molto negativo giu-02 ott-02 8 Page 4 4

5 La spesa IT dei primi 9 mesi ha confermato i segnali di rallentamento del semestre precedente Le stime indicano tuttavia una progressiva stabilizzazione delle condizioni di mercato Il CAGR per il periodo è stimato pari al 6,3%, ed è trainato dall andamento di Software e Servizi Dopo la battuta d arresto del 2002, il settore della Distribuzione IT dovrebbe riprendere a crescere nel 2003 Il fatturato aggregato dei Top 20 Distributors è previsto in aumento del 4,0% nel 2003 Le rilevazioni di Osservatorio It.alia, realizzato da esprinet in collaborazione con ISPO, per il Q indicano una propensione al consumo da parte delle famiglie invariata rispetto al 2001 La propensione di spesa delle aziende è, al contrario, maggiormente positiva, scontando l eccessiva prudenza dei primi 3 trimestri ed i benefici della Legge Tremonti 9 Il piano strategico: priorità e azioni Priorità Azioni Completamento brand portfolio Microsoft, Cisco, Symantec, Corel, Fujifilm, Minolta, Olympus, Nikon, Pentax Crescita per acquisizioni Pisani, Assotrade Bit Technology Channel re-mix Company Imaging, Pisani Fine tuning servizi tradizionali Fatture on-line, DDT personalizzate, ecc. Rafforzamento servizi innovativi Esprifinance / logistica avanzata / e-learning Internazionalizzazione European Wholesale Group 10 Page 5 5

6 Siamo in anticipo sui tempi di deployment del Piano Vantiamo la combinazione brand/prodotti più completa nel panorama distributivo italiano ed una leadership di settore incontrastata Abbiamo concluso 2 acquisizioni di rilievo Abbiamo esteso i confini del nostro settore di riferimento in termini di combinazioni cliente/prodotto (Pisani, digital image, office) Fine tuning permanente nei servizi tradizionali per i rivenditori: tool offerte, fatture online, delivery tracking, DDT personalizzate, homeservice, Oracle/Cisco configuration center Abbiamo dato vita a EWG, un iniziativa unica in Europa, in risposta ai bisogni di globalizzazione dei Vendor Abbiamo lanciato Esprifinance, prima iniziativa del genere promossa da un distributore, e concluso accordi nell e-learning (Global Knowledge) Abbiamo attivato la piattaforma logistica che ci permetterà di erogare i servizi logistici avanzati ai nostri clienti 11 Descrizione di Assotrade Costituita nel 1990 come Consorzio di Acquisto Distributore nazionale di prodotti IT Sede operativa a Sesto San Giovanni (MI) e magazzino de-centralizzato presso Addventure (Milano) 41 dipendenti Ricavi 2001: 231,5 eu mn Ricavi H202: 113,3 eu mn Market share 2001: 3,0% (10 in Italia, fonte: Sirmi) N. brand in portafoglio: 20 N. clienti totali: Page 6 6

7 Modelli di business a confronto Tipologia Prodotti distribuiti Famiglie di prodotto N. Brand distribuiti Tipologia clientela Utenza finale target N. Clienti attivi Peso % primi 20 clienti Peso % primi 40 clienti Customer retention (2002) Fatturato pro-capite (2001) Gross Margin (avg 99-01) SG&A (avg 99-01) Logistica Esprinet VAD-Value Added Distributor broadline/multi-channel HW,SW PC, server, storage, periferiche, digital imaging, networking, consumabili, software 160 VAR, Corporate reseller, System integrator, computer shop, GDO PMI/Consumer % 15% 75% 2,4 eu mn 8,5% 5,6% in house (LDE) Assotrade VAD-Value Added Distributor mono-channel HW,SW PC, server, storage 20 VAR, Corporate reseller, System integrator Enterprise/Grandi imprese % 80% 100% 5,7 eu mn 5,6% 2,7% outsourcing (Addventure) 13 Termini e condizioni Tipologia operazione: acquisto di Azienda (asset deal) Closing: 31 dicembre 2002 Condizioni accessorie: Antitrust ( 1 ) Prezzo: P. Netto Azienda al Closing + Goodwill (Fisso e Variabile) Goodwill Fisso: 3,5 milioni di euro Goodwill Variabile: 3,0 milioni di euro ( 2 ) Pagamento : in 3 tranches entro maggio 2003 (parte fissa) ( 3 ) in 2 tranches al 14 e 26% mese (parte variabile) Altre condizioni: contratto interinale di affitto Azienda Assotrade ( 4 ) ( 1 ) comunicazione preventiva in data 9 ottobre 2002 ( 2 ) vincolato al mantenimento di indici di penetrazione su un numero selezionato di clienti considerati strategici ( 3 ) importo ad oggi non noto ( 4 ) decorrente dal 1 ottobre Page 7 7

8 Key driver dell acquisizione Fattori di successo di Assotrade: - elevati standard di servizio (logistica, assistenza, collegamento S.I. clienti) - elevati tassi di fidelizzazione della clientela - struttura di costo efficiente - modello chiuso : Club (non-price competition) Valenza strategica per Esprinet: - copertura di un target di clientela nuovo (Enterprise) - acquisizione di un concorrente potenziale - blocco alla crescita esterna dei competitors italiani 15 L operazione Pisani Tipologia operazione: acquisto 100% capitale sociale (share deal) Closing: 3 settembre 2002 Prezzo Definitivo: 4,15 milioni di euro Affitto interinale Azienda: 1 agosto 2002 Integrazione operativa: 1 agosto 2002 (S.I./logistica/procedure) Cessione immobile non core : entro dicembre 2002 (2,5 eu mn) Fusione: 1 trimestre Page 8 8

9 Descrizione di Pisani Costituita nel 1975 Distributore nazionale di prodotti office, consumabili e IT Sede operativa a C. Balsamo (MI) e magazzino de-centralizzato presso Bartolini SpA (Sedriano-MI) 69 dipendenti e 21 indiretti (agenti di vendita outbound ) Ricavi 2001: 126,5 eu mn Ricavi H202: 61,8 eu mn Market share 2001: 1,9% (15 in Italia, fonte: Sirmi) N. brand in portafoglio: 70 N. clienti totali: PdV affiliati Master Team 1 PdV take-away presso la sede di Cinisello B. 17 Key driver dell acquisizione Fattori di successo di Pisani: - forte posizionamento in office automation e consumabili - forte presidio di alcuni brand (Canon, Epson) Valenza strategica per Esprinet: - aumento della massa critica - accelerazione del processo di crescita nella Bit technology - copertura di un target di clientela nuovo (specialisti office e fornituristi ufficio) - rafforzamento area consumer (integrazione Multimedia Planet e Master Team) - blocco alla crescita esterna dei competitors italiani - cross selling 18 Page 9 9

10 EWG: il progetto Partnership strategica Meta-distributore pan-europeo al servizio delle strategie globali dei Vendor Obiettivi: sviluppare una capacità di roll-out rapido ed efficace di programmi commerciali e logistici da proporre ai vendor a livello pan-europeo, minimizzando i relativi investimenti Benefici per i membri di EWG: partecipare ai programmi pensati su scala europea, quindi maggiore potenzialità di fatturato e accesso a contribuzioni on-top non disponibili per programmi solo locali Benefici per i Vendor: disporre di interlocutori flessibili e maggiormente cost-effective per effetto dell assenza di strutture centrali (vantaggio competitivo rispetto ai multinazionali del settore) 19 EWG: la joint company Costituita il 24 ottobre 2002 Società a responsabilità limitata di diritto elvetico Sede a Hergiswil (Cantone di Nidwalden) Capitale sociale: CHF ( euro) Azionariato: esprinet SpA 22,5% Also Holding AG 22,5% Copaco Netherland BV 22,5% Westcoast Ltd 22,5% A. Sozonoff 10,0% La joint company si occuperà della gestione dei programmi di marketing upstream (Vendor side) e non costituirà un centro di logistica/fatturazione 20 Page 10 10

11 EWG - Gli sponsor (dati riferiti al 2001) Esprinet Also Copaco Westcoast Totale Ricavi Distribuzione IT 801 eu mn eu mn 412 eu mn 191 eu mn eu mn Presenza Geografica IT CH, D, A NL, B UK Ranking 1 (IT) 1 (CH) 4 (DE) 3 (NL) 6 (UK) Market share 10,3% (IT) 17,3% (CH) 7,5% (NL) 1,1% (UK) N. Dipendenti Fonte: company reports Distributori locali Posizioni di leadership sui rispettivi mercati geografici Mercato indirizzato: rivenditori IT in Europa 21 Lo start-up di Esprifinance Costituita nel giugno 2002, operativa dal settembre 2002 Attività: consulenza e brokeraggio di strumenti finanziari (modello fee-based ) Value proposition: supporto finanziario dedicato al canale dei rivenditori IT, senza diretta assunzione di rischi, attraverso l individuazione e l offerta degli strumenti finanziari più idonei Modello innovativo di generazione e gestione delle transazioni: e-lease Benefici per esprinet: 1) Lead generation (leva di marketing) 2) Customer loyalty 3) Ottimizzazione CCN / riduzione rischio credito 4) Centro di profitto: break even dal 2003 Strumenti finanziari: Leasing finanziario, Leasing Operativo, Prestito finalizzato, Factoring, Receivables discount 22 Page 11 11

12 L avvio del nuovo polo logistico Località: Cambiago (MI) Inizio operatività: 29 agosto 2002 Durata affitto: 12 anni + 6 Superficie coperta: mq Capacità di stoccaggio: locazioni Capacità di ricevimento/delivery: 13 baie in ingresso / 13 baie in uscita Capacità produttiva: > colli/giorno Tempi di resa: consegne in tutta Italia in 24/48 ore (isole escluse) Servizi particolari: Configuration center Consegne speciali (al piano, alla data, in orari prestabiliti) Ritiro del cliente con prenotazione Consegne con logo personalizzato Lavorazioni c/terzi (Vendor) 23 Financial highlights Q Conto economico (eu mn) 2002 (9m) 2001(9m) Var. Q3 02 Q3 01 Ricavi totali 599,5 549,8 +9,0% 160,9 150,8 di cui, prodotti e servizi 596,3 546,4 +9,1% 160,1 149,9 Gross Margin 47,7 45,2 +5,7% 12,2 11,8 Gross Margin % 8,0% 8,2% 7,8% 7,6% EBITDA 14,3 17,1-16,3% 1,1 2,9 EBITDA margin 2,4% 3,1% EBIT 12,0 15,0-20,3% 0,4 2,0 EBIT margin 2,0% 2,7% Utile gest. ordinaria ( 1 ) 7,9 8,6-8,3% (1,2) 0,4 Utile gest. ord. % 1,3% 1,6% Utile ante imposte ( 2 ) 6,7 9,4-29,0% (1,1) 0,9 Utile ante imposte % 1,1% 1,7% ( 1 ) risultato ante gestione straordinaria e minorities ( 2 ) al netto minorities 24 Page 12 12

13 Financial highlights Q Stato Patrimoniale mn) Capitale circolante netto (eu , ,8 Var. % -20,0% ,5 Capitale fisso 19,3 10,4 8,6 (-) Fondi (4,5) (2,7) (2,6) Capitale investito 132,2 154,5-14,4% 162,5 Debiti finanziari netti 90,2 114,1-20,9% 125,4 Patrimonio netto 42,1 40,4 37,1 Fonti 132,2 154,5-14,4% 162,5 25 Ricavi delle vendite in crescita nei primi 9 mesi del 9,1% a 596,3 eu mn (+7% nel Q3) Crescita like-for-like del 7,5%, nonostante il debole quadro congiunturale di ago/set e gli impatti negativi dell integrazione di Pisani e dell avvio del nuovo polo logistico Margini percentualmente in calo da 8,2% a 8,0%: effetto HP-COQ Sales re-mix verso prodotti a maggior valore intrinseco: PCs in calo sul totale (44%) ed ulteriore spostamento dai desktop ai notebook, maggiore apporto consumabili e prodotti office Sales re-mix verso segmenti di clientela più redditizi (dealer) Maggiore incidenza SG&A: costo del lavoro (inserimento dipendenti ex Pisani), logistica (trasloco, minore produttività per start-up nuova piattaforma), svalutazione crediti, assistenza hardware e software (nuovo sistema di forecasting acquisti) Oneri non ricorrenti: trasferimento magazzini, duplicazione costi locazione Contributo negativo gestione straordinaria (-0,6 eu mn) Riduzione oneri finanziari (-36%) per il miglioramento della PFN e calo tassi Focus sulla ottimizzazione CCN (-40,9 eu mn) e generazione di liquidità (+35,2 eu mn) 26 Page 13 13

14 Sales-mix: canali 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% 1,3% 6,5% 4,4% 48,3% 39,4% 30 sett 01 0,0% 5,3% 8,2% 50,1% 36,5% 30 sett 02 VAR Dealer e computer shop GDO Sub-distributori Altro 27 Sales mix: i prodotti 100,0% 80,0% 60,0% 0,7% 5,9% 2,2% 4,9% 3,2% 33,2% 0,7% 10,4% 2,8% 7,0% 3,3% 31,2% 40,0% 20,0% 49,9% 44,5% 0,0% 30 sett sett 02 PC e Server Periferiche Netw orking Softw are Workstation e Sistemi Consumabili e accessori Servizi e altri 28 Page 14 14

15 Corporate Governance Recepimento Codice di Autodisciplina ( Codice Preda ) 2 Consiglieri indipendenti Comitato per il controllo interno Comitato per la remunerazione Comitato per le proposte di nomina Comitato per le strategie, le acquisizioni e lo sviluppo Responsabile del controllo del rispetto degli obblighi informativi e di trasparenza Responsabile del Controllo interno Regolamento Assembleare (30/04/01) 29 L azionariato 5,3% 2,4% 2,3% 20% 30,1% 20% 20% F. Monti G. Calì P. Stefanelli M. Rota M. Restelli F. Caffù Mercato 30 Page 15 15

16 IPO al Nuovo Mercato: 25 Luglio 2001 N. azioni: IPO Price: 14,0 euro Quotazione attuale (14-nov-02): 12,6 euro Capitalizzazione (14-nov-02): 60,3 eu mn Var. da 28-dic-01: -2% Var. da IPO: -10% L andamento del titolo Esprinet (PRT.MI) vs Indici Numtel e Nasdaq (12 mesi) 31 Investor Relator Dott. Valerio Casari, CFO Esprinet SpA Analyst s Coverage Emittente Nome e cognome Telefono Intermonte Alberto Villa 02/ Caboto Luca Bacoccoli 02/ Centrosim Simona Pedrazzini 02/ CAI-Cheuvreux Vittorio Villa 02/ Eptasim Emanuele Oggioni 02/ Meliorbanca Silvio De Peppo 02/ Twice Lorenzo Vinazzani 02/ Page 16 16

17 Appendici 33 Consolidated income statement (eu mn) set-02 set-01 var. % Ricavi netti 599,5 100,0% 549,8 100,0% 9% di cui: Ricavi da vendite 596,3 546,4 9% Costo del venduto (551,8) (504,6) Margine lordo 47,7 8,0% 45,2 8,2% 6% Costi operativi e per servizi (21,4) -3,6% (18,7) -3,4% Costo del lavoro (12,0) -2,0% (9,4) -1,7% EBITDA 14,3 2,4% 17,1 3,1% -16% Ammortamenti e accant. (2,3) -0,4% (2,1) -0,4% EBIT 12,0 2,0% 15,0 2,7% -20% Proventi (Oneri) finanziari (4,1) -0,7% (6,4) -1,2% -36% Risultato gestione ordinaria 7,9 1,3% 8,6 1,6% -8% Proventi (Oneri) straordinari (0,6) -0,1% 1,2 0,2% -149% Risultato ante imposte 7,3 1,2% 9,8 1,8% -26% Minorities (0,6) -0,1% (0,4) -0,1% Risultato ante imposte di Gruppo 6,7 1,1% 9,4 1,7% -29% 34 Page 17 17

18 Consolidated balance sheet (eu mn) set-02 dic-01 set-01 Capitale immobilizzato 19,3 14,6% 8,6 5,3% 10,4 6,7% Crediti v/clienti 150,1 259,0 173,4 Rimanenze 70,3 75,1 63,5 Debiti v/fornitori (104,4) (177,5) (94,3) Altre attività/passività correnti 1,5 (0,1) 4,2 Capitale circolante netto 117,5 88,8% 156,5 96,3% 146,8 95,0% Fondi (4,5) -3,4% (2,6) -1,6% (2,7) -1,7% Capitale investito netto 132,3 100,0% 162,5 100,0% 154,5 100,0% Debiti finanziari netti 90,2 68,2% 125,4 77,2% 114,1 73,8% Patrimonio netto di Gruppo 41,1 36,7 39,9 Patrimonio netto di terzi 1,0 0,4 0,6 Patrimonio netto 42,1 31,8% 37,1 22,8% 40,4 26,2% Fonti di copertura 132,3 100,0% 162,5 100,0% 154,5 100,0% 35 Consolidated cash flow statement (eu mn) set-02 set-01 EBITDA 14,3 17,1 Imposte - - Flusso di circolante gestione corrente 14,3 17,1 Variazione CCN 40,9 46,4 Investimenti (12,9) (3,2) Operating Free Cash Flow 42,3 60,3 Proventi (Oneri) straordinari (0,6) 1,2 Proventi (Oneri) finanziari (4,1) (6,4) Distribuzione dividendi (2,4) - IPO proceeds - 12,7 Altre variazioni - - Net Cash flow 35,2 67,8 PFN iniziale (125,4) (181,9) Net Cash flow 35,2 67,8 PFN finale (90,2) (114,1) 36 Page 18 18

19 Ranking Top 20 Italian IT Distributors (milioni di euro) Fatturato Market share ESPRINET ( 1 ) 585,2 790, , ,9 12,3% 13,3% 14,2% 14,9% OPENGATE GRUPPO 516,5 715,7 718,0 760,0 10,9% 12,0% 10,0% 9,8% CDC 306,1 385,5 509,9 501,9 6,4% 6,5% 7,1% 6,5% INGRAM MICRO 250,5 320,2 440,4 469,0 5,3% 5,4% 6,1% 6,1% TECH DATA 300,6 393,5 480,3 464,8 6,3% 6,6% 6,7% 6,0% TECNODIFFUSIONE ITALIA 213,0 253,0 343,7 370,5 4,5% 4,2% 4,8% 4,8% COMPUTER GROSS 126,4 169,6 248,7 317,6 2,7% 2,8% 3,5% 4,1% DATABASE GRUPPO 113,6 195,2 317,6 330,5 2,4% 3,3% 4,4% 4,3% ALGOL GRUPPO 109,9 150,1 200,7 245,3 2,3% 2,5% 2,8% 3,2% ACTEBIS 100,0 117,8 159,6 227,2 2,1% 2,0% 2,2% 2,9% BREVI 87,8 95,8 124,8 216,9 1,8% 1,6% 1,7% 2,8% DATAMATIC GRUPPO 109,5 122,9 160,1 179,2 2,3% 2,1% 2,2% 2,3% AVNET COMPUTER MKTG 118,8 144,6 162,7 160,0 2,5% 2,4% 2,3% 2,1% AZLAN 28,9 56,3 94,1 108,5 0,6% 0,9% 1,3% 1,4% MICROTEK 91,9 100,6 99,6 100,7 1,9% 1,7% 1,4% 1,3% IS PRODUCTS (INCAS) 38,2 52,2 73,0 90,0 0,8% 0,9% 1,0% 1,2% EXECUTIVE 64,4 70,3 81,9 82,6 1,4% 1,2% 1,1% 1,1% IT WAY 7,7 17,0 33,6 51,3 0,2% 0,3% 0,5% 0,7% FATTURATO AGGREGATO PRIMI , , , ,0 66,7% 69,6% 73,2% 75,4% FATTURATO TOTALE AGGREGATO 4.754, , , ,9 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% FATTURATO TOTALE CONSOLIDATO 3.873, , , ,0 Fonte: elaborazioni societarie su dati Sirmi, 2002 ( 1 ) pari alla somma dei fatturati aggregati di Esprinet, Pisani e Assotrade 37 Ranking Top 20 European IT Distributors (milioni di US$) Fatturato % su primi 1000 Country Dipendenti Tech Data Europe European HQ n/a 7.315,0 n/a 8,3% Ingram Micro Europe European HQ , ,0 8,4% 8,1% Actebis Holding GmbH European HQ , ,0 4,0% 5,1% Arrow Electronics SA European HQ , ,4 3,9% 4,4% Medion AG Germany , ,0 1,6% 1,7% Europa.IT Ltd European HQ , ,7 1,4% 1,5% ALSO Holding AG European HQ , ,0 1,2% 1,4% Esprinet Italy , ,9 1,0% 1,2% Scribona AB European HQ , ,4 1,0% 1,2% Bell Microproducts European HQ , ,0 0,8% 1,1% Opengate Group SpA European HQ ,0 950,0 0,8% 1,1% ISA International plc European HQ ,6 810,0 0,8% 0,9% SCH Distribution UK n/a 750,0 n/a 0,8% Despec Group BV European HQ ,0 725,0 0,7% 0,8% Ideal Hardware PLC UK ,0 702,0 0,7% 0,8% Maxdata Computer GmbH & Co. KG European HQ ,0 693,0 0,8% 0,8% SerCom Distribution European HQ ,4 680,4 0,6% 0,8% Azlan Group Plc European HQ ,4 679,6 0,7% 0,8% Anixter Europe European HQ ,8 630,0 0,7% 0,7% Landis Group N.V. European HQ ,8 617,4 0,7% 0,7% FATTURATO TOTALE PRIMI , ,7 40,6% 42,0% FATTURATO TOTALE PRIMI , ,1 100,0% 100,0% Fonte: elaborazioni societarie su dati IT Europe, 2002 [I dati di fatturato includono anche i ricavi realizzati in area non-it Distribution] 38 Page 19 19

Matteo Restelli Direttore Commerciale gruppo esprinet

Matteo Restelli Direttore Commerciale gruppo esprinet Matteo Restelli Direttore Commerciale gruppo esprinet 2002: LE PROMESSE MANTENUTE Cosa ci eravamo detti VI AVEVAMO PARLATO DI: Focalizzazione Company in Company Bit Technology Servizi Crescita per acquisizioni

Dettagli

Stefano Perboni. CEO Gruppo Opengate. Road Show Nuovo Mercato. Palazzo Mezzanotte. 20 Novembre 2002

Stefano Perboni. CEO Gruppo Opengate. Road Show Nuovo Mercato. Palazzo Mezzanotte. 20 Novembre 2002 Road Show Nuovo Mercato Stefano Perboni CEO Gruppo Opengate Palazzo Mezzanotte 20 Novembre 2002 1 Crescita e consolidamento 3 anni di quotazione Presenza in piu settori 3 anni di quotazione 989 (+92%)

Dettagli

Presentazione del Gruppo SeSa

Presentazione del Gruppo SeSa Presentazione del Gruppo SeSa LUGANO SMALL & MID CAP INVESTOR DAY IV Edizione Hotel Splendide Royal 20 settembre 2013 Settembre 2013 Disclaimer Il presente documento (il Documento ) è stato predisposto

Dettagli

Gruppo Mondadori Risultati 1Q15

Gruppo Mondadori Risultati 1Q15 Gruppo Mondadori Risultati 1Q15 Investor Presentation Conference call 12 Maggio 2015 Agenda Highlights 1Q15 Risultati 1Q15 Focus sulle Aree di Business Outlook FY 2015 2 Highlights 1Q15 ( m) RICAVI 2015

Dettagli

Il presente contributo alla Rubrica ICT e Innovazione

Il presente contributo alla Rubrica ICT e Innovazione ICT E INNOVAZIONE D IMPRESA Casi di successo Rubrica a cura di Roberto Bellini, Chiara Francalanci La rubrica ICT e Innovazione d Impresa vuole promuovere la diffusione di una maggiore sensibilità sul

Dettagli

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2015

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2015 BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2015 Ricavi 1H15 in crescita del +23% (Euro 99,7 milioni vs Euro 81,2 milioni nel 1H14), rispetto al +13% 1 registrato nell 1H14 vs 1H13 o +25% i Ricavi

Dettagli

Appuntamenti con gli Operatori. Progetto

Appuntamenti con gli Operatori. Progetto SIRMI Appuntamenti con gli Operatori Progetto IL CANALE E I VENDOR In un tessuto economico-industriale parcellizzato e frammentato come quello del Sistema della Domanda in Italia, il ruolo del Canale è

Dettagli

Gruppo Mondadori Risultati FY14

Gruppo Mondadori Risultati FY14 Gruppo Mondadori Risultati FY14 Presentazione alla comunità finanziaria Milano, 12 Marzo 2015 Agenda Highlights FY14 Focus sulle Aree di Business Risultati FY14 Priorità e Outlook FY 2015 2 Highlights

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL GRUPPO CAD IT

PRESENTAZIONE DEL GRUPPO CAD IT PRESENTAZIONE DEL GRUPPO CAD IT Milano, 2 Dicembre 2004 CAD IT S.p.A. Via Torricelli, 44a 37136 Verona VR - ITALY Tel. +39 045 8211236 Fax. +39 045 8211411 email cadit@cadit.it web www.cadit.it Overview

Dettagli

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 MARZO 2015

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 Significativa crescita dei Ricavi o +20% nel 1Q15 vs 1Q14 (Euro 49,7 milioni rispetto a Euro 41,3 milioni nel 1Q14) rispetto al +12% 1 di crescita registrato

Dettagli

Consiglio di Sorveglianza Consiglio di Gestione Mediobanca

Consiglio di Sorveglianza Consiglio di Gestione Mediobanca Consiglio di Sorveglianza Consiglio di Gestione Mediobanca Milano, 7 marzo 2008 Approvato il Piano 2009-2011 del Gruppo Mediobanca p Crescita trainata da nuove iniziative strategiche: Posizionamento europeo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 30 SETTEBRE 2009

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 30 SETTEBRE 2009 COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 30 SETTEBRE 2009 PRIMI NOVE MESI DEL 2009 IN LINEA CON LE GUIDANCE DI AGOSTO, NONOSTANTE IL CONTESTO NEGATIVO DI MERCATO. LA MARGINALITA

Dettagli

POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ

POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ MC-linkoggi è un operatore di Telecomunicazioni la cui mission è quella di fornire servizi dati, telefonia, internet e data center di eccellenza. INTERNET La sua attività è

Dettagli

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 1

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 1 MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 1 MONCLER: RICAVI IN CRESCITA DEL 18% A TASSI DI CAMBIO COSTANTI Ricavi Consolidati: Euro

Dettagli

GRUPPO ITWAY: CRESCONO I RICAVI (+5,3%), IN FLESSIONE I MARGINI REDDITUALI NELL ESERCIZIO 2009-10

GRUPPO ITWAY: CRESCONO I RICAVI (+5,3%), IN FLESSIONE I MARGINI REDDITUALI NELL ESERCIZIO 2009-10 COMUNICATO STAMPA Il CdA del Gruppo Itway approva il progetto di bilancio dell esercizio ed il bilancio consolidato per l esercizio chiuso al 30 settembre 2010 (esercizio sociale dal 1 ottobre 2009 al

Dettagli

OVS SpA - Il Consiglio di Amministrazione riunitosi oggi a Venezia ha approvato i risultati del primo semestre 2015 (1 Febbraio 2015 31 Luglio 2015).

OVS SpA - Il Consiglio di Amministrazione riunitosi oggi a Venezia ha approvato i risultati del primo semestre 2015 (1 Febbraio 2015 31 Luglio 2015). OVS SpA - Il Consiglio di Amministrazione riunitosi oggi a Venezia ha approvato i risultati del primo semestre 2015 (1 Febbraio 2015 31 Luglio 2015). OVS chiude il primo semestre 2015 con ottimi risultati

Dettagli

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 DICEMBRE 2014

BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 DICEMBRE 2014 BANZAI: IL CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 DICEMBRE 2014 Significativa crescita dei Ricavi o +21% i Ricavi totali (Euro 185,0 milioni rispetto a Euro 153,0 milioni nel 2013) o +23% i Ricavi e-commerce (Euro

Dettagli

Consiglio di Gestione di Mediobanca

Consiglio di Gestione di Mediobanca Consiglio di Gestione di Mediobanca Milano, 7 marzo 2008 Approvata la relazione semestrale al 31 dicembre 2007 * * * Redditività in aumento malgrado il deterioramento dei mercati Aperte le filiali di Francoforte

Dettagli

Di seguito è riportata una selezione dei dati di bilancio di maggiore rilievo.

Di seguito è riportata una selezione dei dati di bilancio di maggiore rilievo. Approvato il progetto di bilancio al 31/12/2003 con un valore della produzione di 28 Milioni di Euro e ricavi per 25 Milioni di Euro. Considerevole miglioramento di EBITDA (+52%) ed EBIT (+53%) rispetto

Dettagli

Retail & Consumer Summit 2011

Retail & Consumer Summit 2011 www.pwc.com/it Retail & Consumer Summit 2011 La gestione della discontinuità e del cambiamento: sfide e opportunità 11 ottobre 2011 1 1 Discontinuità nei consumi: come sta cambiando il comportamento d

Dettagli

TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA

TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA Ricavi pari a Euro 36,3 milioni: +76% rispetto al I semestre 2009 EBITDA pari a Euro 5,9 milioni: +109% rispetto

Dettagli

Deutsche Bank. Deutsche Bank Easy. La nuova banca leggera di Deutsche Bank. Milano, 5 giugno 2013

Deutsche Bank. Deutsche Bank Easy. La nuova banca leggera di Deutsche Bank. Milano, 5 giugno 2013 La nuova banca leggera di Milano, 5 giugno 2013 Flavio Valeri Chief Country Officer di Italia Agenda 1 in Italia 2 Il retail di Italia 3 : la nuova banca leggera 2 : la solidità di un gruppo globale, una

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 47,3 MLN DI EURO (+22%)

COMUNICATO STAMPA RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 47,3 MLN DI EURO (+22%) COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 31 MARZO 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA E RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI IN FORTE CRESCITA RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * :

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Crescita dei ricavi: 185,7 milioni di Euro nel trimestre (+16% su base annua) portano i ricavi nei nove mesi a 539,3

Dettagli

Project HTML. Giugno 2014

Project HTML. Giugno 2014 Project HTML Giugno 2014 Agenda 1. Introduzione 2. Target Overview 3. Descrizione dell operazione 4. Business Plan Disclaimer Introduzione Overview del Gruppo HTML Descrizione del Gruppo HTML e cenni storici

Dettagli

AIM INVESTOR DAY. II Edizione. Palazzo Mezzanotte 15 aprile 2015

AIM INVESTOR DAY. II Edizione. Palazzo Mezzanotte 15 aprile 2015 AIM INVESTOR DAY II Edizione Palazzo Mezzanotte 15 aprile 2015 0 Agenda INDICE Chi siamo pag. 2 Business model pag. 3 I nostri punti di forza pag. 4 Strategia pag. 10 Business Plan 2015-2017 pag. 12 Dividend

Dettagli

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 1

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 1 MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 1 MONCLER: RICAVI IN CRESCITA DEL 30% A CAMBI COSTANTI. UTILE NETTO A EURO 40 MILIONI (+69%)

Dettagli

AIM INVESTOR DAY. I Edizione Palazzo Mezzanotte 3 aprile 2014

AIM INVESTOR DAY. I Edizione Palazzo Mezzanotte 3 aprile 2014 AIM INVESTOR DAY I Edizione Palazzo Mezzanotte 3 aprile 2014 POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ MC-linkoggi èun operatore di Telecomunicazionila cui mission èquella di fornire servizi dati, telefonia, internet

Dettagli

Base di Preparazione. Analisi dei Ricavi Semestrali

Base di Preparazione. Analisi dei Ricavi Semestrali COMUNICATO STAMPA CERVED INFORMATION SOLUTIONS: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO FIRMATO CONTRATTO DI FINANZIAMENTO FORWARD START DI EURO 660 MILIONI PER RIFINANZIARE A

Dettagli

ROAD SHOW 2008 Company Results

ROAD SHOW 2008 Company Results ROAD SHOW 2008 Company Results Milano, 24 marzo 2009 1 Relatori Luca Bronchi Direttore Generale Ugo Borgheresi Investor Relator 2 Agenda Company Highlights 31 Dicembre 2008 Linee Guida Piano Industriale

Dettagli

Il luogo in cui Finanza e Industria si incontrano.

Il luogo in cui Finanza e Industria si incontrano. GE Capital Italia Il luogo in cui Finanza e Industria si incontrano. Il Gruppo General Electric $150B ricavi 287.000 dipendenti Energy Infrastructure Technology Infrastructure GE Capital NBC Universal

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Expert System: il CDA approva la relazione finanziaria al 30 giugno 2014

COMUNICATO STAMPA. Expert System: il CDA approva la relazione finanziaria al 30 giugno 2014 Expert System: il CDA approva la relazione finanziaria al 30 giugno 2014 Valore della Produzione pari a Euro 6,48 milioni (Euro 6,68 milioni nel 1H2013) EBITDA pari a Euro 0,11 milioni (Euro 1,21 milioni

Dettagli

Ma l innovazione porta risultati? (il dilemma trend / cash flow)

Ma l innovazione porta risultati? (il dilemma trend / cash flow) Ma l innovazione porta risultati? (il dilemma trend / cash flow) Assemblea Assogiocattoli 27 maggio 2010 Antonio Fossati Managing Partner RDS Consulting Università Pavia 1 2 REMAP YOUR SALES RESHAPE YOUR

Dettagli

EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2014

EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2014 EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2014 Convocata l Assemblea ordinaria della società per il prossimo 24 aprile in unica convocazione Valutati i requisiti di indipendenza

Dettagli

Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016

Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016 Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016 Valore della produzione di Primi sui Motori SpA 2013 pari a Euro 11,5 milioni, +9,4% rispetto al 2012 (Euro 10,5 milioni)

Dettagli

Presentazione del Gruppo CAD IT

Presentazione del Gruppo CAD IT Presentazione del Gruppo CAD IT STAR Conference 17 Marzo 2010 Indice Presentazione del Gruppo CAD IT Risultati Finanziari Strategie Comunicati stampa e News Allegati 2 Presentazione del Gruppo CAD IT When

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA: 915,1 MLN DI EURO, SOSTANZIALMENTE IN LINEA CON L ANNO PRECEDENTE

COMUNICATO STAMPA RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA: 915,1 MLN DI EURO, SOSTANZIALMENTE IN LINEA CON L ANNO PRECEDENTE COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2006: IN ATTESA DELLA PIENA APPLICAZIONE DELLA NUOVA NORMATIVA FISCALE (1 OTTOBRE 2006) RALLENTA L ATTIVITÀ DEL TERZO TRIMESTRE RICAVI AGGREGATI

Dettagli

IL GRUPPO TELECOM ITALIA MEDIA

IL GRUPPO TELECOM ITALIA MEDIA highlights >> bilancio highlights IL GRUPPO TELECOM ITALIA MEDIA Ricavi ricostruiti MOL ricostruito 75 15 11,6 577,4 594,6 5 5-5 25-15 -25-27,9-35 Personale (n teste) 2.7 2.284 1.8 2.29 Risultato operativo

Dettagli

Newsletter per gli Azionisti Sintesi 2013

Newsletter per gli Azionisti Sintesi 2013 Newsletter per gli Azionisti Sintesi 2013 Gentili Azionisti, vi inviamo la newsletter interamente dedicata agli investitori privati di DeA Capital, relativa ai risultati del 2013. Vi ricordiamo che siamo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4%

COMUNICATO STAMPA. Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4% COMUNICATO STAMPA ILLUSTRATE ALLA COMUNITA FINANZIARIA LE STRATEGIE E GLI OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2006-2008 DEL GRUPPO TELECOM ITALIA E DELLA BUSINESS UNIT OPERATIONS Attesa una crescita organica dei

Dettagli

Saetech Group è un azienda di Online Trading che opera nel settore ICT e nei settori chiave di supporto ai mercati internazionali.

Saetech Group è un azienda di Online Trading che opera nel settore ICT e nei settori chiave di supporto ai mercati internazionali. Saetech Group è un azienda di Online Trading che opera nel settore ICT e nei settori chiave di supporto ai mercati internazionali. Nasce nel Luglio del 2007 come Family Company in seguito agli investimenti

Dettagli

Presentazione alla Comunità Finanziaria

Presentazione alla Comunità Finanziaria Presentazione alla Comunità Finanziaria 17 Settembre 2009 DISCLAIMER Questa Presentazione è stata preparata da Conafi Prestitò S.p.A. ( Conafi o la Società ) per essere utilizzata nel corso della presentazione

Dettagli

ASP: ORIGINI, CARATTERISTICHE E OGGETTO DI PRODUZIONE 1

ASP: ORIGINI, CARATTERISTICHE E OGGETTO DI PRODUZIONE 1 INDICE CAPITOLO PRIMO ASP: ORIGINI, CARATTERISTICHE E OGGETTO DI PRODUZIONE 1 1. La nascita degli ASP nell ambito dell evoluzione tecnologica indotta dalla «Net Economy»...1 2. Le evoluzioni tecnologiche

Dettagli

Andamento della gestione del Gruppo al 30 giugno 2015

Andamento della gestione del Gruppo al 30 giugno 2015 COMUNICATO STAMPA PRELIOS: APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 GIUGNO 2015 I RISULTATI SCONTANO LA TEMPORANEA FLESSIONE DELLE MASSE GESTITE IN ITALIA RIDOTTE A UN TERZO LA PERDITE RISPETTO ALLO STESSO PERIODO

Dettagli

REPLY PROFILO AZIENDALE 2007

REPLY PROFILO AZIENDALE 2007 REPLY PROFILO AZIENDALE 2007 REPLY Company Profile 2007 1 CARATTERI IDENTIFICATIVI DEL GRUPPO Reply è una società di Consulenza, System Integration e Application Management, leader nella progettazione

Dettagli

IL BUSINESS PLAN. Il Business Plan - definizioni

IL BUSINESS PLAN. Il Business Plan - definizioni IL BUSINESS PLAN Il Business Plan definizioni Il business plan, o piano di impresa, riassume i contenuti, le caratteristiche e le aspettative future di un iniziativa, di un progetto o di un attività Può

Dettagli

Star Conference 2006. Presentazione del gruppo CAD IT. Marzo 2006

Star Conference 2006. Presentazione del gruppo CAD IT. Marzo 2006 Star Conference 2006 Presentazione del gruppo CAD IT Marzo 2006 Agenda Introduzione: chi è CAD IT Le attività del gruppo I dati economici Le strategie Allegati 2 Overview del gruppo CAD IT è fornitore

Dettagli

Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012

Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012 Poligrafica S. Faustino S.p.A.: approvato il progetto di bilancio 2012 Vendite pari a Euro 40,7 milioni (Euro 41,4 milioni al 31 dicembre 2011) EBITDA negativo per Euro 0,66 milioni (negativo per Euro

Dettagli

Salvatore Ferragamo S.p.A.

Salvatore Ferragamo S.p.A. COMUNICATO STAMPA Salvatore Ferragamo S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2015 Continua la crescita dei Ricavi e dei Profitti del

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

...Un Gruppo Multinazionale partner senza uguali nei servizi alla Sanità

...Un Gruppo Multinazionale partner senza uguali nei servizi alla Sanità ...Un Gruppo Multinazionale partner senza uguali nei servizi alla Sanità LUGANO SMALL & MID CAP INVESTOR DAY VI Edizione Hotel Splendide Royal 25 settembre 2015 Dott. Enea Righi Vice Presidente e CEO ...UN

Dettagli

Vi offriamo il futuro, oggi. Esigenze diverse, un unica risposta. SIDIN S.r.l.

Vi offriamo il futuro, oggi. Esigenze diverse, un unica risposta. SIDIN S.r.l. Company Profile SIDIN S.r.l. sede: Via Umbria, 27/A - 10099 San Mauro Torinese - TO - Italy Cod. Fisc. e Registro Imprese di Torino 02592380105 Part. IVA 11038340011 Capitale Sociale Euro 100.000 i.v.

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2004

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2004 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2004 Dimissioni di Renato Soru: Vittorio Serafino nuovo Presidente di Tiscali 538 milioni di Euro di ricavi nel semestre

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2009

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2009 COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2009 EBITDA IN LINEA CON LA GUIDANCE E MANTENIMENTO DI UNA ELEVATA MARGINALITA GRAZIE ALL EFFICACE AZIONE DI CONTENIMENTO

Dettagli

La società e le sue attività Pag. 1. I servizi offerti e le aziende clienti Pag. 3

La società e le sue attività Pag. 1. I servizi offerti e le aziende clienti Pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La società e le sue attività Pag. 1 I servizi offerti e le aziende clienti Pag. 3 I fattori critici di successo e le linee strategiche di sviluppo Pag. 8 La quotazione

Dettagli

ICT Trade 2012 Incontro Nazionale con le Terze Parti dell ICT XI Edizione

ICT Trade 2012 Incontro Nazionale con le Terze Parti dell ICT XI Edizione ICT Trade 2012 Incontro Nazionale con le Terze Parti dell ICT XI Edizione Ferrara Fiere, 8 e 9 Maggio 2012 L ICT come Industria, nell Agenda Digitale italiana ICT TRADE, LA MANIFESTAZIONE DEDICATA AL CANALE

Dettagli

Soluzioni IT. Il partner informatico per valorizzare il vostro business. Entusiasmo e spirito di squadra. Soluzioni tecnologiche avanzate e innovative

Soluzioni IT. Il partner informatico per valorizzare il vostro business. Entusiasmo e spirito di squadra. Soluzioni tecnologiche avanzate e innovative pragmaprogetti.it Soluzioni IT Il partner informatico per valorizzare il vostro business Cosa rende Pr agma Progetti una società diversa e unica nel panoram a delle aziende che realizzano sistemi in formativi

Dettagli

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile Relazioni Esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel.

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile Relazioni Esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel. CARTELLA STAMPA IR Top Consulting Media Relations Via C. Cantù, 1 Milano Luca Macario, Domenico Gentile, Maria Antonietta Pireddu Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 ufficiostampa@irtop.com LVenture Group Responsabile

Dettagli

Beni Stabili Siiq: il CdA approva i risultati al 31 marzo 2014

Beni Stabili Siiq: il CdA approva i risultati al 31 marzo 2014 Beni Stabili Siiq: il CdA approva i risultati al 31 marzo 2014 Sintesi dei risultati al 31 marzo 2014 Risultato netto ricorrente EPRA 1 (generazione ricorrente di cassa): + 20,3 milioni rispetto a + 18,3

Dettagli

Premessa... 1. Indagine sul processo di pianificazione del business plan... 3. Verifica dell accuratezza storica di budget e piani di sviluppo...

Premessa... 1. Indagine sul processo di pianificazione del business plan... 3. Verifica dell accuratezza storica di budget e piani di sviluppo... Esame e analisi critica di un business plan Premessa... 1 Indagine sul processo di pianificazione del business plan... 3 Verifica dell accuratezza storica di budget e piani di sviluppo... 3 Analisi di

Dettagli

Giugno 2003: Numero 1

Giugno 2003: Numero 1 Giugno 2003: Numero 1 In questo numero: - Il saluto del Presidente LA NEWSLETTER PER GLI - PSF, la storia di un azienda grafica innovativa - Perché la quotazione al STAKEHOLDER Nuovo Mercato? - Internet

Dettagli

LEZIONE 3 CUSTOMER RELATIONSHIP ICT GOVERNANCE. ECONOMIA dell ICT ECONOMIA DELL ICT 1. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata

LEZIONE 3 CUSTOMER RELATIONSHIP ICT GOVERNANCE. ECONOMIA dell ICT ECONOMIA DELL ICT 1. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata LEZIONE 3 CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) ICT GOVERNANCE ECONOMIA dell ICT ECONOMIA DELL ICT 1 Sviluppo storico del CRM 50 60 Avvento dei brand items e delle agenzie di pubblicità 70 Avvento del

Dettagli

L ERP COME STRUMENTO STRATEGICO DI GESTIONE D AZIENDA

L ERP COME STRUMENTO STRATEGICO DI GESTIONE D AZIENDA L ERP COME STRUMENTO STRATEGICO DI GESTIONE D AZIENDA CONTENUTI Background: lo scenario attuale La funzione degli ERP: che cosa sono e a che cosa servono Le caratteristiche e i vantaggi di un ERP I possibili

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale Milano, 5 Agosto 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: I dati consolidati del 1 semestre 2011 Le Previsioni 2011 Le Linee guida del prossimo Piano Industriale

Dettagli

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98)

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) INDICE PREMESSA... 4 RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015... 5 HIGHLIGHTS DEL PERIODO... 6

Dettagli

PRESENTAZIONE DATA SERVICE 1 ROAD SHOW DEL NUOVO MERCATO

PRESENTAZIONE DATA SERVICE 1 ROAD SHOW DEL NUOVO MERCATO PRESENTAZIONE DATA SERVICE 1 ROAD SHOW DEL NUOVO MERCATO Milano, 30 novembre 2000 COMPOSIZIONE DELL AZIONARIATO DEL GRUPPO DATA SERVICE Caratteristiche dell offerta globale Fam. Martusciello 19,49% Azionariato

Dettagli

ll Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2005

ll Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2005 ll Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2005 Crescita dei ricavi: 736,2 milioni di Euro, +12% su base annua: accelerazione in Regno Unito, Olanda e Italia

Dettagli

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 28 ottobre 2004. Approvati i dati trimestrali al 30 settembre 2004 del Gruppo Mediobanca

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 28 ottobre 2004. Approvati i dati trimestrali al 30 settembre 2004 del Gruppo Mediobanca Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 28 ottobre 2004 Approvati i dati trimestrali al 30 settembre 2004 del Gruppo Mediobanca I primi tre mesi confermano la crescita registrata nel passato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * : 1.071,9 MLN DI EURO (+17%) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 164 MLN DI EURO;

Dettagli

Gruppo Mondadori Risultati 1H14. Conference Call analisti

Gruppo Mondadori Risultati 1H14. Conference Call analisti Gruppo Mondadori Risultati 1H14 Conference Call analisti 31 Luglio 2014 Highlights risultati 1H14 Ricavi in contrazione del -10,3% (-7,0% a livello omogeneo per il conferimento da 1/1/2014 delle attività

Dettagli

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile relazioni esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel.

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile relazioni esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel. CARTELLA STAMPA IR Top Consulting Media Relations Via C. Cantù, 1 Milano Luca Macario, Domenico Gentile, Maria Antonietta Pireddu Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 ufficiostampa@irtop.com LVenture Group Responsabile

Dettagli

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 COMUNICATO STAMPA Riunito il Consiglio di Amministrazione PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 RICAVI 1.607,4 MLN (+10,7% SU 2005) EBITDA 204 MLN, PARI AL 12,7% DEL FATTURATO (+10,4% SU 2005)

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATO DAL CDA IL PROGETTO DI BILANCIO 2005: IN FORTE CRESCITA TUTTI I PRINCIPALI INDICATORI

COMUNICATO STAMPA APPROVATO DAL CDA IL PROGETTO DI BILANCIO 2005: IN FORTE CRESCITA TUTTI I PRINCIPALI INDICATORI COMUNICATO STAMPA APPROVATO DAL CDA IL PROGETTO DI BILANCIO 2005: IN FORTE CRESCITA TUTTI I PRINCIPALI INDICATORI RICAVI AGGREGATI: 3.507,2 MLN DI EURO, +29% (2.714 MLN NEL 2004) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO

Dettagli

NewCo. Business Plan

NewCo. Business Plan NewCo Business Plan 1 NewCo... 1 Business Plan... 1 Executive Summary... 3 Customer Value Proposition... 4 Demand Pull... 4 Technology Push... 4 Enterpreneurial Team... 5 Market Analysis... 6 Macro analisi

Dettagli

Il mondo del Private Equity

Il mondo del Private Equity Pietro Busnardo Il mondo del Private Equity Obiettivi e modalità di intervento Reggio Emilia, 11 marzo 2014 Cosa si intende per Private Equity Finanza Debito Equity Mercati Corporate Il Private Equity

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2013. Performance in netto miglioramento nel 3Q2013

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2013. Performance in netto miglioramento nel 3Q2013 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2013. Performance in netto miglioramento nel 3Q2013 Cagliari, 14 novembre 2013 Il Consiglio di Amministrazione di ha approvato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 GIUGNO 2006: + 17% UTILE NETTO CONSOLIDATO

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 GIUGNO 2006: + 17% UTILE NETTO CONSOLIDATO COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 GIUGNO 2006: + 17% UTILE NETTO CONSOLIDATO RICAVI AGGREGATI: 1.706,2 MLN DI EURO, SOSTANZIALMENTE IN LINEA CON L ANNO PRECEDENTE RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009.

COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. COMUNICATO STAMPA LANDI RENZO S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2009. Fatturato oltre le attese e marginalità in forte miglioramento. Il quarto trimestre è in forte

Dettagli

Allegato D Demo a supporto della produzione delle informazioni relative al progetto imprenditoriale

Allegato D Demo a supporto della produzione delle informazioni relative al progetto imprenditoriale Allegato D Demo a supporto della produzione delle informazioni relative al progetto imprenditoriale Documento di supporto alla presentazione dell idea imprenditoriale Milano, 18/12/2009 2 Indice 1 Premessa...

Dettagli

Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010

Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 Poligrafici Printing RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 18 CARICHE SOCIALI Consiglio di Amministrazione: (per l esercizio 2010) Presidente Consiglieri Giovanni TOSO Nicola NATALI Sergio VITELLI * *

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2006

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2006 COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI DELL ESERCIZIO 2006 2006 ANNO DI SVOLTA PER SEAT PAGINE GIALLE CON UN SECONDO SEMESTRE IN FORTE CRESCITA GRAZIE ALLE INNOVAZIONI

Dettagli

Expert System: il CdA approva la Relazione Finanziaria al 30 giugno 2015

Expert System: il CdA approva la Relazione Finanziaria al 30 giugno 2015 Expert System: il CdA approva la Relazione Finanziaria al 30 giugno 2015 Prosegue la forte crescita internazionale per il consolidamento della leadership nell ambito del cognitive computing e dell analisi

Dettagli

APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015:

APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015: Comunicato Stampa ai sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015: RICAVI CONSOLIDATI IN CRESCITA DEL 3% A 31,9 MLN (VS 30,9

Dettagli

Value based management e EVA Testo: Analisi Finanziaria, E. Pavarani (a cura di) Capitolo 9

Value based management e EVA Testo: Analisi Finanziaria, E. Pavarani (a cura di) Capitolo 9 UNIVERSITA DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA Corso di pianificazione finanziaria A.a. 2002/2003 Parma, 27 novembre 2002 Value based management e EVA Testo: Analisi Finanziaria, E. Pavarani (a cura di) Capitolo

Dettagli

Comunicato Stampa. Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015

Comunicato Stampa. Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 Comunicato Stampa Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 Ricavi netti 3.875 migliaia ( 3.164 migliaia al 30 giugno 2014)

Dettagli

Più vantaggi con Xerox Fai crescere la tua azienda con il programma Xerox Authorised Supplies Partner

Più vantaggi con Xerox Fai crescere la tua azienda con il programma Xerox Authorised Supplies Partner Xerox Office Europe Programma Authorised Supplies Partner Più vantaggi con Xerox Fai crescere la tua azienda con il programma Xerox Authorised Supplies Partner Ancora più opportunità Rendete più redditizia

Dettagli

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria.

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Milano, 14 maggio TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del

Dettagli

PRESENTAZIONE IL PIANO INDUSTRIALE 2009-2011. Milano, 23 luglio 2009

PRESENTAZIONE IL PIANO INDUSTRIALE 2009-2011. Milano, 23 luglio 2009 PRESENTAZIONE IL PIANO INDUSTRIALE 2009- Milano, 23 luglio 2009 Relatori Luca Bronchi Direttore Generale Ugo Borgheresi Investor Relator Agenda Obiettivi e direttive strategiche Principali interventi Proiezioni

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2006 e un nuovo finanziamento

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2006 e un nuovo finanziamento Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2006 e un nuovo finanziamento Ricavi nel trimestre a 202,7 milioni di Euro, in crescita del 17% su base annua EBITDA nel

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ELICA S.p.A. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.p.A. APPROVA I RISULTATI PRECONSUNTIVI AL 31 DICEMBRE 2013

COMUNICATO STAMPA. ELICA S.p.A. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.p.A. APPROVA I RISULTATI PRECONSUNTIVI AL 31 DICEMBRE 2013 COMUNICATO STAMPA ELICA S.p.A. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.p.A. APPROVA I RISULTATI PRECONSUNTIVI AL 31 DICEMBRE 2013 NELL ANNO RICAVI IN CRESCITA DEL 4,2% A CAMBI COSTANTI E DELL 1,8% AL

Dettagli

Small Cap Conference 19 novembre 2015

Small Cap Conference 19 novembre 2015 Small Cap Conference 19 novembre 2015 1 Introduzione Qualsiasi spazio pubblicitario, che sia in TV, radio, carta stampata, affissioni o altro, viene venduto dalle concessionarie di pubblicità all inserzionista,

Dettagli

Modena, 29 Maggio 2015

Modena, 29 Maggio 2015 Expert System: Valore della Produzione consolidata al 31 dicembre 2014, pari a Euro 17,2 milioni ed EBITDA pari a Euro 2,3 milioni (EBITDA margin 13,6%) Principali risultati consolidati al 31/12/2014 Valore

Dettagli

CE DIGITAL TRUST (1) 2013 2014 Δ Δ% Valore della produzione 32.4 41.6 9.2 28.40% EBITDA 6.5 8.7 2.2 33.85%

CE DIGITAL TRUST (1) 2013 2014 Δ Δ% Valore della produzione 32.4 41.6 9.2 28.40% EBITDA 6.5 8.7 2.2 33.85% COMUNICATO STAMPA Tecnoinvestimenti S.p.A.: il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio di Esercizio e di Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014. I risultati confermano un significativo

Dettagli

GALA Fast Forward AIM Investor Day 3 aprile 2014

GALA Fast Forward AIM Investor Day 3 aprile 2014 GALA Fast Forward AIM Investor Day 3 aprile 2014 Reliability. Fairness. Clarity Power&Gas. Renewables. Engineering About GALA Il nostro profilo Gruppo privato attivo nel settore energetico (vendita, produzione

Dettagli

Modena, 29 Maggio 2015

Modena, 29 Maggio 2015 Expert System: Valore della Produzione consolidata al 31 dicembre 2014, pari a Euro 17,2 milioni ed EBITDA pari a Euro 2,3 milioni (EBITDA margin 13,6%) Principali risultati consolidati al 31/12/2014 Valore

Dettagli

PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI

PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI Milano, 17 Marzo 2010 AGENDA 1. Il Gruppo 2. Il mercato 3. Dati economico-finanziari 4. Il titolo Pag. 2 RELATORI LUIGI LUZZATI Presidente del CDA di Centrale del Latte di Torino

Dettagli

Company Profile. ED Electronics Distribution. Release: 07_2012

Company Profile. ED Electronics Distribution. Release: 07_2012 Company Profile Release: 07_2012 ED Srl Sede legale: via Maspero 5-21100 Varese Capitale sociale euro 100.000,00 C.F. P.IVA IT 03274030125 REA VA-337722 Company Overview ED Electronics Distribution opera

Dettagli

APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2014:

APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2014: Comunicato Stampa ai sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2014: RICAVI CONSOLIDATI PARI A 34,8 MLN (IN CALO VS 39,7 MLN DEL

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Nessuna sanzione è stata applicata nei confronti di Piaggio, a conferma della correttezza e trasparenza dell'operato del Gruppo.

Nessuna sanzione è stata applicata nei confronti di Piaggio, a conferma della correttezza e trasparenza dell'operato del Gruppo. COMUNICATO STAMPA GRUPPO PIAGGIO: PROGETTO DI BILANCIO 2013 Ricavi consolidati 1.212,5 milioni di euro (1.406,2 milioni nel 2012) con incidenza negativa dell'effetto cambio per 53 milioni di euro Ebitda

Dettagli