Ex lanca Livrini, sottoscritta la convenzione tra Comune e Legambiente [1]

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ex lanca Livrini, sottoscritta la convenzione tra Comune e Legambiente [1]"

Transcript

1 Ex lanca Livrini, sottoscritta la convenzione tra Comune e Legambiente [1] Venerdì 15 novembre, tra il Comune di Cremona rappresentato dall assessore alle Politiche Ambientali Carlo Loffi, e l Associazione Legambiente Lombardia, rappresentata dal presidente Andrea Poggio è stata sottoscritta la convenzione per la gestione e la riqualificazione di un area golenale (ex lanca Livrini) e di un locale di servizio posto nell immobile delle ex colonie padane. Il Comune di Cremona ha in concessione dal Demanio Statale, tra le altre, un area della zona golenale, estesa per circa ha , di particolare interesse ambientale e situata in una posizione particolarmente adatta alla fruizione della cittadinanza qualora ripristinata a zona boschiva e correttamente gestita. Disposizioni legislative prevedono che gli Enti Pubblici, concessionari di pertinenze idrauliche, possano dare in gestione le medesime alle associazioni che svolgano attività forestali e protezione ambientale, sulla base di convenzioni stipulate per una durata non superiore a dieci anni, salva la facoltà di rinnovo. Da qui la convenzione con Legambiente, un iniziativa che parte dal presupposto che l'amministrazione intende promuovere la partecipazione dei cittadini alla costruzione e alla cura di quest'area verde, come parte di una strategia generale volta a favorire la presenza e la crescita delle espressioni della società civile nella risposta ai bisogni ambientali diffusi anche mediante visite guidate ed attività didattiche, conformando la propria azione al principio di sussidiarietà nel quadro delle azioni previste per dar corpo al processo di Agenda 21 locale. D altro canto Legambiente, attiva nel territorio di Cremona con un proprio circolo, da lungo tempo sostiene l'iniziativa per l'istituzione del Parco, nell'ambito di una strategia territoriale volta a valorizzare e ripristinare il territorio lungo la sponda lombarda del fiume Po. Legambiente ritiene estremamente qualificante, per i propri fini associativi, l'attivazione di un rapporto di collaborazione con le Amministrazioni Comunali. In proposito, lo Statuto regionale di Legambiente afferma che Legambiente " opera per la tutela della natura e dell'ambiente promuove la partecipazione dei

2 cittadini alla definizione della propria qualità di vita" e che, per l'affermazione dello scopo sociale, essa opera per " la promozione e l'organizzazione di ogni forma di volontariato attivo dei cittadini, soci e non, al fine di salvaguardare e/o recuperare l'ambiente naturale" e per " la gestione di aree, siti e zone di importanza naturalistica e storico culturale, parchi urbani e suburbani e delle relative strutture". Il 31 luglio scorso la Giunta Comunale ha espresso il proprio assenso all iniziativa che oggi si concretizza con la sottoscrizione di un apposita convenzione qui di seguito riportata. Art. 1 - Oggetto della convenzione Il presente accordo ha per oggetto la gestione e la manutenzione dell area golenale, estesa per circa ha , identificata catastalmente al foglio 106 antistante i mappali 22, 23, 32, oltre ad un locale di servizio posto nell immobile delle ex Colonie Padane. La convenzione comprende altresì l organizzazione e la gestione di attività culturali, didattiche e di intrattenimento quali ad es.: campi di volontariato internazionale, percorsi didattici, censimento della flora presente nella zona e organizzazione di mostre ad altri eventi riguardanti il fiume Po. Art. 2 Durata della convenzione La presente convenzione avrà decorrenza dalla sottoscrizione ed avrà durata triennale, con possibilità di rinnovo. L Amministrazione si riserva la possibilità di recedere, in qualsiasi momento, dagli obblighi della presente convenzione con preavviso di 30 giorni, ove ricorrano ragioni di pubblico interesse, per motivate necessità dell Ente o per ragioni di forza maggiore o per inadempienze di Legambiente, senza che la stessa possa pretendere compensi o indennizzi di sorta. Legambiente, a sua volta, potrà recedere dagli obblighi della presente convenzione, con preavviso di almeno 180 giorni a mezzo di lettera raccomandata. La convenzione è impegnativa per le parti contraenti dal momento della stipula dell atto.

3 Art. 3 - Obiettivi L affidamento della gestione dell area a Legambiente persegue le seguenti finalità: a. b. c. riqualificazione ambientale dell area da attuarsi mediante una manutenzione ordinaria e straordinaria che ne consenta la fruizione da parte della cittadinanza; b) svolgimento di attività didattiche sulle problematiche ambientali; custodia del locale di servizio posto nell immobile delle ex Colonie Padane. Art. 4 Obblighi dell'amministrazione L Amministrazione si impegna a corrispondere a Legambiente, per il corrente anno, l importo forfetario di ,00 per le attività gestionali svolte. A partire dal secondo anno di gestione, l Amministrazione si obbliga a corrispondere annualmente a Legambiente, per le spese sostenute per gli acquisti e i materiali di consumo, un importo di ,00 da versare, previa presentazione dei rispettivi giustificativi di spesa, attraverso due rate semestrali. Inoltre l Amministrazione si impegna a valutare il finanziamento, oltre le cifre sopra riportate, di particolari interventi straordinari che Legambiente potrà proporre entro il mese di ottobre dell anno precedente. L Amministrazione si impegna a fornire un idoneo locale nell immobile delle ex Colonie Padane, da utilizzare come sede operativa e in parte come ricovero attrezzi, facendosi inoltre carico di alcune opere di manutenzione qui di seguito elencate: a) realizzazione di un servizio igienico con doccia; a. b. c. d. rifacimento della pavimentazione e della piastrellatura esistente; sostituzione dei serramenti ammalorati (finestre e porta); rintonacatura dei soffitti e delle parti più ammalorate e tinteggiatura; sistemazione dell impianto elettrico, idraulico e di scarico delle acque; L Amministrazione si fa altresì carico di predisporre nelle vicinanze dell area golenale una presa d acqua e un punto luce per fornitura di energia elettrica.

4 Art. 5 Obblighi di Legambiente Legambiente si impegna ad adempiere ai seguenti impegni: sovrintendere alle attività di manutenzione dell area, assicurando la funzionalità e l'efficienza delle attrezzature e delle dotazioni, dirigendo e coordinando l'attività dei volontari che interverranno nell area in gestione, provvedendo inoltre alla formalizzazione di contratti assicurativi per gli stessi; eseguire in modo continuativo le attività che attengono alla cura del luogo, effettuando periodicamente la raccolta e la rimozione dei rifiuti, avvalendosi, qualora lo ritenesse necessario, del supporto di terzi prestatori di servizio da affiancare al lavoro dei propri volontari; favorire una fruizione consapevole e sostenibile dell area, organizzando e promuovendo d'intesa con le associazioni e i soggetti non profit presenti nella città, oltre che con l'amministrazione, eventi di animazione e partecipazione, quali giornate di volontariato e feste; progettare, pubblicizzare e sviluppare attività di educazione ambientale, concordando con l Amministrazione i servizi da rendere disponibili agli istituti scolastici del territorio di Cremona e le relative condizioni di adesione; orientare la gestione dell'area alla salvaguardia ed alla valorizzazione dei suoi aspetti naturalistici e paesaggisti, integrando la propria azione a quella prevista nel restante territorio del Parco Locale d'interesse Sovracomunale del Po e del Morbasco; valorizzare l'area attraverso i mezzi di comunicazione, inserendola anche all'interno del sistema "Retenatura" delle aree naturali gestite da Legambiente in Lombardia organizzando, eventualmente, campi di volontariato internazionale al fine di far conoscere l area anche all estero e favorire forme di scambio culturale con i giovani di Cremona; Legambiente potrà avvalersi, assumendosene ogni responsabilità, di proprio personale così come di prestatori di specifici servizi e volontari; Legambiente si impegna ad osservare tutte le direttive emanate dall Amministrazione, al fine di garantire il perseguimento degli interessi pubblici ed ambientali del parco, nonché a garantire l'esercizio di attività ispettiva al personale dell'amministrazione; Legambiente si impegna, inoltre, a fornire all Amministrazione un programma annuale di gestione entro due mesi dalla firma della convenzione, ed il resoconto delle attività svolte e dei relativi esiti. Art. 6 Modalità di utilizzo

5 Legambiente è tenuta ad utilizzare l area in concessione esclusivamente ai fini di cui all art. 5. Qualora fossero arrecati danni agli immobili, alle strutture ed attrezzature nonché alle proprietà confinanti da parte di Legambiente, la stessa dovrà risarcire il danno arrecato per propria colpa o negligenza. E fatto divieto di utilizzare il bene in modo difforme da quello stabilito nella convenzione, come pure di eseguire opere e lavori che possano, anche temporaneamente, variare la consistenza e la struttura del bene stesso senza l autorizzazione dell Amministrazione. È pure fatto divieto di modificare la destinazione del bene quale risulta dall atto di convenzione senza il previo consenso dell Amministrazione. Alla scadenza o alla revoca della convenzione il bene dovrà essere riconsegnato all Amministrazione nello stato di fatto riscontrato all atto della consegna ed inizio di convenzione e nei tempi e secondo le istruzioni impartite dagli uffici comunali. Qualora l Amministrazione intenda ritenere le opere eventualmente eseguite, nessun risarcimento sarà riconosciuto per i miglioramenti apportati al bene, salvo che sia diversamente convenuto con apposito atto redatto in accordo tra le parti. Art. 7 Risarcimento danni Fermo restando il diritto di risarcimento di cui all art. 6, l Amministrazione si riserva il diritto di esperire azione giudiziaria, qualora ne sussistano i presupposti, nei confronti dei responsabili dei danneggiamenti o furti. Art. 8 Controlli e Assistenza tecnica L Amministrazione si riserva la facoltà di controllare il rispetto della presente convenzione attraverso verifiche effettuate da proprio personale, in qualsiasi momento lo ritenga opportuno. L Amministrazione si impegna, qualora si verificassero inadempienze nello svolgimento dei lavori da parte di Legambiente, ad eseguire direttamente tutte le opere necessarie al mantenimento dell ordine e del decoro dell area verde, riservandosi di

6 esercitare il diritto di risarcimento nei confronti di Legambiente. L Amministrazione si impegna inoltre a garantire la supervisione e l assistenza tecnica necessaria al buon svolgimento dei lavori. Art. 9 Risoluzione Costituiscono cause di risoluzione anticipata della presente convenzione: modifica, scioglimento od estinzione dell'organizzazione; abusivo utilizzo dell'area e delle strutture; ripetuti gravi inadempienze agli obblighi assunti dalle parti con la presente convenzione. Art. 10 Spese contrattuali Tutte le spese relative e conseguenti all atto di convenzione saranno a carico dell Amministrazione. Art. 11 Controversie Per qualsiasi controversia fra le parti, relativa all interpretazione, esecuzione e risoluzione della presente, sarà competente in via esclusiva il Foro di Cremona, ferma la facoltà dell Amministrazione di adirne ogni altro competente ai sensi di legge. Tipologia News Categoria di News Comunicati stampa [2] Percorsi di navigazione Mi Interessa Vivere l'ambiente [3] Comune di Cremona - realizzato con Drupal da Metarete S.r.l. Collegamenti [1] [2] [3]

COMUNE DI ARQUATA SCRIVIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA SPONSORIZZAZIONE DELLE AREE VERDI PUBBLICHE

COMUNE DI ARQUATA SCRIVIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA SPONSORIZZAZIONE DELLE AREE VERDI PUBBLICHE Regione Piemonte Provincia di Alessandria COMUNE DI ARQUATA SCRIVIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA SPONSORIZZAZIONE DELLE AREE VERDI PUBBLICHE Approvato con deliberazione del Consiglio n. 61 in data 30/11/2009

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI

CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE ADIBITO AD USO DIVERSO DA QUELLO DI ABITAZIONE POSTI AUTO SITI IN REGISTRO SCRITTURE PRIVATE N REP. N. L anno duemila, il giorno del mese di, in Novate Milanese presso e

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431)

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431) CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431) TRA: la Signora ROSSI MARIA nata a ROMA (RM) il 03/08/1966 domiciliata in ROMA (RM), VIA DELLE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI COMUNE DI ISOLA D'ASTI Provincia di Asti P.zza Merlino, 1 - C.a.p. 14057 - Tel. 0141-958134 Fax 0141-958866 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO IN ADOZIONE DELLE AREE VERDI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI PALAU

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO IN ADOZIONE DELLE AREE VERDI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI PALAU REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO IN ADOZIONE DELLE AREE VERDI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI PALAU (approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 23 del 22.07.2014) Comune di Palau Pagina 1 Indice ARTICOLO

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI LOCALI E STRUTTURE FISSE DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI NORMA

REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI LOCALI E STRUTTURE FISSE DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI NORMA REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI LOCALI E STRUTTURE FISSE DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI NORMA Art. 1. OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente Regolamento,

Dettagli

ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 2 ART. 2 AVVIO DELLA PROCEDURA DI CONCESSIONE DEI SERVIZI E DEI LOCALI/DEGLI SPAZI... 2

ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 2 ART. 2 AVVIO DELLA PROCEDURA DI CONCESSIONE DEI SERVIZI E DEI LOCALI/DEGLI SPAZI... 2 Regolamento per la concessione di locali e spazi per servizi bar e/o distribuzione automatica di generi alimentari all interno degli Istituti Scolastici di pertinenza dell Amministrazione Provinciale ART.

Dettagli

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona SETTORE TECNICO SERVIZIO LAVORI PUBBLICI E PATRIMONIO Concessione di area pubblica parco 1 Maggio e per la gestione del chiosco-bar destinato all esercizio

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE RELATIVO AD ALCUNI LOCALI SITI. FONDAZIONE CITTÀ DI CREMONA con sede in CREMONA (CR),

CONTRATTO DI LOCAZIONE RELATIVO AD ALCUNI LOCALI SITI. FONDAZIONE CITTÀ DI CREMONA con sede in CREMONA (CR), CONTRATTO DI LOCAZIONE RELATIVO AD ALCUNI LOCALI SITI IN VIA XI FEBBRAIO N. 56 A CREMONA. FONDAZIONE CITTÀ DI CREMONA con sede in CREMONA (CR), PIAZZA GIOVANNI XXIII 1, codice fiscale 01312440199, qui

Dettagli

COMUNE DI VALPELLINE

COMUNE DI VALPELLINE COMUNE DI VALPELLINE c/o Municipio: Loc. Les Prailles, 7 11010 Valpelline (AO) - Tel. 0165/73227 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFITTO LOCALI DEL BAR RISTORANTE DI PROPRIETÀ COMUNALE, SITO IN FRAZ. LES PRAILLES

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MEZZAGO E L ASSOCIAZIONE VOLONTARI MEZZAGO PER LA GESTIONE DI ATTIVITA DI INTERESSE SOCIALE PREMESSO CHE

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MEZZAGO E L ASSOCIAZIONE VOLONTARI MEZZAGO PER LA GESTIONE DI ATTIVITA DI INTERESSE SOCIALE PREMESSO CHE CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MEZZAGO E L ASSOCIAZIONE VOLONTARI MEZZAGO PER LA GESTIONE DI ATTIVITA DI INTERESSE SOCIALE PREMESSO CHE - l Associazione Volontari Mezzago, con statuto registrato all Agenzia

Dettagli

DITTA SINET ITALIA S.R.L.

DITTA SINET ITALIA S.R.L. COMUNE DI SPINEA (Provincia di Venezia) CONVENZIONE CON LA DITTA SINET ITALIA S.R.L. DI PORTOGRUARO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA PER LA TRACCIABILITA E RINTRACCIABILITA DELLE INFORMAZIONI MARKETING

Dettagli

COMUNE DI MODENA Settore Politiche Economiche e Patrimoniali CONCESSIONE DI IMMOBILE

COMUNE DI MODENA Settore Politiche Economiche e Patrimoniali CONCESSIONE DI IMMOBILE ALLEGATO 2 COMUNE DI MODENA Settore Politiche Economiche e Patrimoniali CONCESSIONE DI IMMOBILE L anno ( ), il giorno ( ) del mese di ( ), in Modena, nella Residenza Municipale, FRA il Comune di Modena,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. ART. 1 - CAMPO DI APPLICAZIONE - Il presente regolamento disciplina l uso dei seguenti immobili di proprietà comunale:

Dettagli

Comune di Giugliano in Campania

Comune di Giugliano in Campania Comune di Giugliano in Campania SETTORE SPORT Convenzione tra il Comune di Giugliano in Campania e la Società/Associazione sportiva per la concessione in uso e per la gestione del Bocciodromo comunale

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA. Provincia di Bologna CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA. L anno, il giorno del mese di

COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA. Provincia di Bologna CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA. L anno, il giorno del mese di COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA Provincia di Bologna Rep. n CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN VIA EMILIA N.369 DESTINATO AD ATTIVITA TERZIARIE SPECIALIZZATE L anno, il giorno

Dettagli

COMUNE DI PIANSANO Provincia di Viterbo

COMUNE DI PIANSANO Provincia di Viterbo COMUNE DI PIANSANO Provincia di Viterbo Regolamento per gli affidamenti in economia. pagina 1 di pagine 10 Articolo 1 Ambito di applicazione, oggetto. Il presente regolamento disciplina l attività dell

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE. SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE. Art. 1 - OGGETTO E DURATA 1. La presente convenzione ha per oggetto la concessione dell uso

Dettagli

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI approvato con deliberazione di C.S. n. 50 del 19/3/2004 1 Art. 1 Oggetto Il presente

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER L ATTIVITA DI TRASPORTO SCOLASTICO E ASSISTENZA AL TRASPORTO DI ALUNNI E STUDENTI DISABILI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER L ATTIVITA DI TRASPORTO SCOLASTICO E ASSISTENZA AL TRASPORTO DI ALUNNI E STUDENTI DISABILI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER L ATTIVITA DI TRASPORTO SCOLASTICO E ASSISTENZA AL TRASPORTO DI ALUNNI E STUDENTI DISABILI 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE DI GESTIONE PALESTRA DI ARRAMPICATA SPORTIVA TRA IL COMUNE DI FARA SAN MARTINO E, PER ANNI TRE

SCHEMA DI CONVENZIONE DI GESTIONE PALESTRA DI ARRAMPICATA SPORTIVA TRA IL COMUNE DI FARA SAN MARTINO E, PER ANNI TRE SCHEMA DI CONVENZIONE DI GESTIONE PALESTRA DI ARRAMPICATA SPORTIVA TRA IL COMUNE DI FARA SAN MARTINO E, PER ANNI TRE Con la presente convenzione, tra le sottoscritte parti: o Comune di FARA SAN MARTINO,

Dettagli

COMUNE DI BARLETTA SETTORE ORGANIZZAZIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE

COMUNE DI BARLETTA SETTORE ORGANIZZAZIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE COMUNE DI BARLETTA SETTORE ORGANIZZAZIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE CONTRATTO DI ASSEGNAZIONE DI ALLOGGIO COMUNALE Il presente contratto integrativo di lavoro viene stipulato tra il Comune di Barletta,

Dettagli

Prot. 10/2014 RENDE NOTO

Prot. 10/2014 RENDE NOTO Prot. 10/2014 AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO PRIVATO CUI AFFIDARE LA GESTIONE DEL CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE DI ERACLEA MARE (CEA). IL PRESIDENTE DEL C.d.A DELLA

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO-TIPO

SCHEMA DI CONTRATTO-TIPO SCHEMA DI CONTRATTO-TIPO CONTRATTO DI APPALTO PRIVATO PER OPERE RELATIVE A IMMOBILI CIVILI Tra... d ora in avanti denominato il committente residente in. C.F... P. IVA - da una parte e.. d ora in avanti

Dettagli

C O M U N E D I L U Z Z A R A

C O M U N E D I L U Z Z A R A CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI GESTIONE, MANUTENZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PORTO LE GARZAIE E DELL AREA GOLENALE CIRCOSTANTE PERIODO ANNO 2009-2022 CUP J19E08000080004 - CIG 0249871810

Dettagli

MODALITÀ DI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DI AREE VERDI PUBBLICHE COMUNALI

MODALITÀ DI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DI AREE VERDI PUBBLICHE COMUNALI MODALITÀ DI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DI AREE VERDI PUBBLICHE COMUNALI Art. 1 Premessa L'Amministrazione Comunale riconoscendo l'importante valore sociale del patrimonio verde cittadino, che

Dettagli

BOZZA ATTO CONCESSORIO ENOTECA COMUNALE

BOZZA ATTO CONCESSORIO ENOTECA COMUNALE BOZZA ATTO CONCESSORIO ENOTECA COMUNALE L'anno duemilaquattordici il giorno.. del mese di.. in Piombino, nella Civica Residenza in Piombino Via Ferruccio, 4: SONO COMPARSI - il COMUNE DI PIOMBINO,.. E

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED UTILIZZAZIONE DELLA CASA DELLE ASSOCIAZIONI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED UTILIZZAZIONE DELLA CASA DELLE ASSOCIAZIONI COMUNE DI COMUN NUOVO Provincia di Bergamo P.zza De Gasperi, 10 24040 Comun Nuovo Tel. 035/595043 fax 035/595575 p.i.00646020164 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED UTILIZZAZIONE DELLA CASA DELLE ASSOCIAZIONI

Dettagli

DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA, DEL CAMPO SPORTIVO E DEI LOCALI SCOLASTICI.

DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA, DEL CAMPO SPORTIVO E DEI LOCALI SCOLASTICI. DISCIPLINARE DI AFFIDAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA, DEL CAMPO SPORTIVO E DEI LOCALI SCOLASTICI. A.S. 2012/2013 L Istituto scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO VIA LUIGI RIZZO, 1 di seguito chiamato scuola,

Dettagli

cooperativa sociale... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito e assistenza al pubblico) per le sedi del Servizio;

cooperativa sociale... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito e assistenza al pubblico) per le sedi del Servizio; ALLEGATO A SCHEMA DI CONVENZIONE OGGETTO: Convenzione tra Il Comune di Trieste Servizio Biblioteche Civiche e la cooperativa sociale.... per la fornitura dei servizi culturali (distribuzione, prestito

Dettagli

INDIRIZZI PER IL RILASCIO ED IL RINNOVO DI CONCESSIONI DI PERTINENZE IDRAULICHE DEMANIALI

INDIRIZZI PER IL RILASCIO ED IL RINNOVO DI CONCESSIONI DI PERTINENZE IDRAULICHE DEMANIALI INDIRIZZI PER IL RILASCIO ED IL RINNOVO DI CONCESSIONI DI PERTINENZE IDRAULICHE DEMANIALI Con le presenti direttive si forniscono indirizzi per il rilascio ed il rinnovo delle concessioni di pertinenze

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL CENTRO POLIVALENTE SITO IN VIA DONATORI DEGLI ORGANI

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL CENTRO POLIVALENTE SITO IN VIA DONATORI DEGLI ORGANI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL CENTRO POLIVALENTE SITO IN VIA DONATORI DEGLI ORGANI L anno 2012, nella residenza municipale, ai sensi di quanto disposto con atto determinativo n. del, esecutivo ai sensi

Dettagli

Allegato alla Delibera n. 89 CdA del 9 luglio 2014 ACCORDO QUADRO

Allegato alla Delibera n. 89 CdA del 9 luglio 2014 ACCORDO QUADRO ACCORDO QUADRO tra Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (di seguito denominato CNR), C.F. 80054330586, con sede in Roma, Piazzale Aldo Moro n. 7, rappresentato dal Prof. Luigi Nicolais, in qualità di

Dettagli

CITTA DI VIGEVANO. Regolamento per l assegnazione di beni immobili di proprietà del Comune di Vigevano

CITTA DI VIGEVANO. Regolamento per l assegnazione di beni immobili di proprietà del Comune di Vigevano CITTA DI VIGEVANO Regolamento per l assegnazione di beni immobili di proprietà del Comune di Vigevano Approvato con Deliberazione di C.C. n. 9 dell11/02/2010 Regolamento per l assegnazione di beni immobili

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO IN ADOZIONE DELLE AREE VERDI APPARTENENTI AL PATRIMONIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO IN ADOZIONE DELLE AREE VERDI APPARTENENTI AL PATRIMONIO COMUNALE COMUNE DI SANTA TERESA GALLURA PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO IN ADOZIONE DELLE AREE VERDI APPARTENENTI AL PATRIMONIO COMUNALE Approvato con Deliberazione Consiglio Comunale

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli

CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE

CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE Tra le sottoscritte parti: CASALE SPORTIVA SRL, con sede in Mirandola (MO), Via Giovanni Pico, 51, p. iva

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 41 DEL 12.05.2005 FINALITA ART. 1 Il presente regolamento viene emanato in esecuzione di

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (STIPULATO AI SENSI DELL'ART.2, COMMA 1, L.9 DICEMBRE 1998, N.431) TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (STIPULATO AI SENSI DELL'ART.2, COMMA 1, L.9 DICEMBRE 1998, N.431) TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (STIPULATO AI SENSI DELL'ART.2, COMMA 1, L.9 DICEMBRE 1998, N.431) TRA: IL SIG. ROSSI MARIO NATO A ROMA (RM) IL 11/01/2011 DOMICILIATO IN ROMA (RM), VIA PO 1, CODICE

Dettagli

CONVENZIONE DI CONCESSIONE D USO DI LOCALI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE. L anno 2012, TRA

CONVENZIONE DI CONCESSIONE D USO DI LOCALI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE. L anno 2012, TRA Allegato alla D.G. N. 55 DEL 30/03/2012 CONVENZIONE DI CONCESSIONE D USO DI LOCALI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE L anno 2012, TRA Il COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, (codice fiscale 00819880378)

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI COMUNALI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI COMUNALI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI COMUNALI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA Art. 1 Finalità 1. Le Associazioni svolgono una funzione sociale,

Dettagli

CONVENZIONE PER L'UTILIZZO DI IMMOBILI PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ALL'INTERNO DEL NUOVO CENTRO NATATORIO

CONVENZIONE PER L'UTILIZZO DI IMMOBILI PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ALL'INTERNO DEL NUOVO CENTRO NATATORIO CONVENZIONE PER L'UTILIZZO DI IMMOBILI PER INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ALL'INTERNO DEL NUOVO CENTRO NATATORIO Tra le sottoscritte parti: CASALE SPORTIVA SRL, con sede in Mirandola (MO), Via

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI DEL CENTRO ESPOSITIVO DI SAN MICHELE DEGLI SCALZI

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI DEL CENTRO ESPOSITIVO DI SAN MICHELE DEGLI SCALZI ALLEGATO A DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI DEL CENTRO ESPOSITIVO DI SAN MICHELE DEGLI SCALZI Art. 1) Ambito di applicazione Il presente disciplinare individua e regola i criteri

Dettagli

Comune di San Giuliano Milanese

Comune di San Giuliano Milanese Comune di San Giuliano Milanese REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI GUARDIA ECOLOGICA VOLONTARIA COMUNALE E DELLA FIGURA DI ISPETTORE AMBIENTALE COMUNALE (Allegato alla deliberazione di Consiglio Comunale n. 40

Dettagli

ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE N. 38 DEL 22.3.2013 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, AGRICOLTURA E ARTIGIANATO DI REGGIO EMILIA

ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE N. 38 DEL 22.3.2013 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, AGRICOLTURA E ARTIGIANATO DI REGGIO EMILIA ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE N. 38 DEL 22.3.2013 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, AGRICOLTURA E TRA ARTIGIANATO DI REGGIO EMILIA P.zza della Vittoria, 3 Reggio Emilia ********** CONTRATTO DI LOCAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEI LOCALI COMUNALI E DELL AULA CONSILIARE

REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEI LOCALI COMUNALI E DELL AULA CONSILIARE REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEI LOCALI COMUNALI E DELL AULA CONSILIARE Art. 1 - Scopi. Con il presente regolamento si definiscono direttive e linee orientative per l uso dei locali comunali e dell aula

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO Art.1 Oggetto dell accordo a- Le parti stipulano alle condizioni descritte un contratto della durata di un anno per i servizi espressamente scelti dal CLIENTE,

Dettagli

Art. 1 - Oggetto del contratto

Art. 1 - Oggetto del contratto CAPITOLATO TECNICO ECONOMICO PER LA CONTRAZIONE DI MUTUO DESTINATO AL FINANZIAMENTO DI SPESE DI INVESTIMENTO (D. LGS. 17/3/1995 N. 157, ART. 6, COMMA 1, LETT. A; ART. 23, COMMA 1, LETT. A; ALLEGATO 1,

Dettagli

COMUNE DI NIBIONNO PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI NIBIONNO PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI NIBIONNO PROVINCIA DI LECCO - UFFICIO TECNICO - CODICE FISCALE 82002070132 PARTITA IVA 00656340130 C.A.P. 23895 TELEFONO 031/690626 TELEFAX 031/690100 CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE IN DIRITTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DI AREE VERDI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DI AREE VERDI COMUNALI COMUNE DI SPRESIANO (Provincia di Treviso) REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DI AREE VERDI COMUNALI - Delibera C.C. n 39 del 28.11.2011: Regolamento per l adozione di aree verdi comunali - Approvazione. INDICE

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEI VEICOLI DEL COMITATO REGIONALE CRI DELLA TOSCANA CIG: 28951999C9

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO. La Sig.ra FAVERIO dott.ssa ALICE, che interviene al presente atto in qualità

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO. La Sig.ra FAVERIO dott.ssa ALICE, che interviene al presente atto in qualità CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO La Sig.ra FAVERIO dott.ssa ALICE, che interviene al presente atto in qualità di Responsabile dell Area amministrativa finanziaria del COMUNE DI FINO MORNASCO, C.F./P.IVA

Dettagli

COMUNE DI LAGONEGRO BOZZA DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D'USO DEL PALAZZO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI LAGONEGRO BOZZA DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D'USO DEL PALAZZO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI LAGONEGRO BOZZA DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D'USO DEL PALAZZO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE ART. 1 FINALITÀ ART. 2 DEFINIZIONE DEGLI AMBIENTI ART. 3 DESTINATARI DEI LOCALI ART. 4 COMODATO

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO DA ABITAZIONE. L'anno 20..., il giorno... del mese di..., in..., nella sede dell'agenzia di

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO DA ABITAZIONE. L'anno 20..., il giorno... del mese di..., in..., nella sede dell'agenzia di CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO DA ABITAZIONE L'anno 20..., il giorno... del mese di..., in..., nella sede dell'agenzia di... alla presenza dell'agente Immobiliare Sig...., tra i Signori:..., nato

Dettagli

SCRITTURA PRIVATA PREMESSO CHE

SCRITTURA PRIVATA PREMESSO CHE COMUNE DI CREMONA CONTRATTO DI COMODATO TRA IL COMUNE DI CREMONA E L AZIENDA AGRICOLA BASSINI TERESINA (C.F. BSS TSN 34L43 B914C) CON SEDE IN VIA RUGGERI LUIGI N. 63 POZZAGLIO (CR) ALL USO DI AREE PER

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL AZIENDA DI SOGGIORNO E TURISMO DI TERMOLI

SCHEMA DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL AZIENDA DI SOGGIORNO E TURISMO DI TERMOLI Allegato alla delibera n 04 del 20.01.2016 SCHEMA DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL AZIENDA DI SOGGIORNO E TURISMO DI TERMOLI Periodo 01 marzo 2016 31 dicembre 2018 Allegato alla

Dettagli

CONTRATTO 1. DISPOSIZIONI GENERALI

CONTRATTO 1. DISPOSIZIONI GENERALI CONTRATTO tra il Sig... codice fiscale... residente in... proprietario di (*)...di cui dispone dei libero uso, sito in... e il Sig... residente in... nella qualifica di... dell impresa... codice fiscale...

Dettagli

C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806

C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806 C O M U N E DI B O V A L I N O 89044 Provincia di Reggio Calabria Codice Fiscale 81000710806 AREA TECNICA E MANUTENTIVA 0964. 672324 0964.672300 e-mail ufficiotecnico@cert.comune.bovalino.rc.it SCHEMA

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna PERSICETO E CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI SAN GIOVANNI IN

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna PERSICETO E CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI SAN GIOVANNI IN \\SrvnasO I \utenti\segre\emanuela\contratti\contra2o I 2\GIOCHI E PAROLE 2.doc COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO ESENTE DALL IMPOSTA DI BOLLO E DALL IMPOSIA DI REGISTRO AI SENSI DELL ART. 8 - i DELLA

Dettagli

Spettabile. c.a. Sig. RingraziandoVi per la Vs. gentile richiesta, vi formuliamo la nostra migliore offerta.

Spettabile. c.a. Sig. RingraziandoVi per la Vs. gentile richiesta, vi formuliamo la nostra migliore offerta. Milano (MI) -07-2012 OFFERTA N MR01202 PROT: Spettabile c.a. Sig. RingraziandoVi per la Vs. gentile richiesta, vi formuliamo la nostra migliore offerta. Oggetto: CONTRATTO DI ASSISTENZA SISTEMISTICA Condizioni

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Le presenti condizioni generali di vendita si applicano ai contratti conclusi tra SOLON S.p.A. (di seguito SOLON ), persona giuridica che agisce nell esercizio della propria

Dettagli

COMUNE DI MOGLIANO VENETO

COMUNE DI MOGLIANO VENETO COMUNE DI MOGLIANO VENETO - Provincia di Treviso - Prot. n. ---------------------------------------------------------------- Convenzione per la gestione della palestra comunale G. Menegazzi e relative

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE Con la presente scrittura privata: il locatore Comune di Cairate con sede in Cairate (Va), Piazza Libertà n 7,codice fiscale 00309270122, nella persona di., nato a il

Dettagli

Comune di Villafranca Padovana Provincia di Padova

Comune di Villafranca Padovana Provincia di Padova Comune di Villafranca Padovana Provincia di Padova Area I Affari Generali e Servizi demografici e culturali ALLEGATO N. 3 CONTRATTO DI COMODATO di n 1 AUTOVEICOLO appositamente attrezzato per il trasporto

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA L ASP(Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) RETE - Reggio Emilia Terza Età con

Dettagli

Città di Portici Provincia di Napoli

Città di Portici Provincia di Napoli CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI RACCOLTA E SMALTIMENTO DEGLI OLII ESAUSTI DI ORIGINE DOMESTICA CLASSIFICATI CON IL C.E.R. 20.01.25 (OLI E GRASSI COMMESTIBILI) ART. 1 NATURA E OGGETTO DEL SERVIZIO

Dettagli

COMUNE DI SALZANO Provincia di Venezia. AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DA CALCIO CON RELATIVI ANNESSI (triennio 2014 2017)

COMUNE DI SALZANO Provincia di Venezia. AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DA CALCIO CON RELATIVI ANNESSI (triennio 2014 2017) COMUNE DI SALZANO Provincia di Venezia AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DA CALCIO CON RELATIVI ANNESSI (triennio 2014 2017) FOGLIO CONDIZIONI ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE Il Comune

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO. - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n.

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO. - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n. CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO Tra: - Pila S.p.a. (di seguito, per brevità, anche solo PILA ), con sede legale in Frazione Pila n. 16 11020 Gressan (AO), codice fiscale, partita I.V.A. e numero

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL "CENTRO RISORSE SOCIALI"

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL CENTRO RISORSE SOCIALI COMUNE DI POZZOLENGO Provincia di Brescia CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL "CENTRO RISORSE SOCIALI" Allegato alla delibera del Consiglio Comunale n 50 del 13/10/2009 Il Sindaco Vezzoli Davide Il Segretario

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE GENTILESCHI Via Nuova Agnano, 30 80125 Napoli Tel/fax 0817624019 sito web: www.istitutosuperioregentileschi.it

ISTITUTO SUPERIORE GENTILESCHI Via Nuova Agnano, 30 80125 Napoli Tel/fax 0817624019 sito web: www.istitutosuperioregentileschi.it Prot. 7193 del 28/10/2014 A TUTTA L UTENZA - AL SITO WEB P.C. ALLA PROVINCIA DI NAPOLI BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA dell ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE PER. IMMOBILE AD USO COMMERCIALE (art. 27 della legge n. 392 del 27 luglio 1978)

CONTRATTO DI LOCAZIONE PER. IMMOBILE AD USO COMMERCIALE (art. 27 della legge n. 392 del 27 luglio 1978) CONTRATTO DI LOCAZIONE PER IMMOBILE AD USO COMMERCIALE (art. 27 della legge n. 392 del 27 luglio 1978) L anno duemiladodici (2012), il giorno ( ) del mese di.., in Santa Fiora (GR), tra: Maurizio ONOFRI,

Dettagli

Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi

Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi Capitolato speciale d oneri Procedura aperta per la fornitura di n. 8 autoveicoli con prodotti assicurativi e finanziari connessi Pagina 1 di 8 INDICE ART. 1 OGGETTO ART. 2 QUALITÀ E CARATTERISTICHE ART.

Dettagli

COMUNE DI SAN VITO ROMANO Provincia di Roma

COMUNE DI SAN VITO ROMANO Provincia di Roma COMUNE DI SAN VITO ROMANO Provincia di Roma Regolamento per l affidamento a soggetti pubblici o privati della gestione di aree e spazi pubblici di proprietà del Comune di San Vito Romano Progetto Adotta

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PARCHEGGIO COPERTO SITO IN LOCALITÀ PREIL DI PROPRIETÀ DEL

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PARCHEGGIO COPERTO SITO IN LOCALITÀ PREIL DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI ROISAN VALLE D AOSTA COMMUNE DE ROISAN VALLEE D AOSTE REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PARCHEGGIO COPERTO SITO IN LOCALITÀ PREIL DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI ROISAN Approvato con deliberazione di

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO CAPITOLATO SPECIALE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PISTA CICLABILE DI C.DA ACQUAFREDDA ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE La concessione ha per oggetto la gestione della

Dettagli

PROPOSTA DI LOCAZIONE IMMOBILIARE. Il sottoscritto/a nato/a a il residente a Via tel. C.F. in qualità di

PROPOSTA DI LOCAZIONE IMMOBILIARE. Il sottoscritto/a nato/a a il residente a Via tel. C.F. in qualità di Modulo 6 PROPOSTA DI LOCAZIONE IMMOBILIARE Il sottoscritto/a nato/a a il residente a Via tel. C.F. in qualità di della società con sede a P. IVA, di seguito denominato/a proponente, tramite l'agenzia/studio

Dettagli

Comune di Montesano - prov. di Lecce SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE

Comune di Montesano - prov. di Lecce SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE Allegato B REPUBBLICA ITALIANA Comune di Montesano - prov. di Lecce SCHEMA CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE COMUNALE EX SCUOLA MATERNA via San Donato. In Montesano, addì -- del mese di ------ dell anno

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 28 del 16 Settembre 1996 REGIONE LOMBARDIA Promozione, riconoscimento e sviluppo dell' associazionismo

LEGGE REGIONALE N. 28 del 16 Settembre 1996 REGIONE LOMBARDIA Promozione, riconoscimento e sviluppo dell' associazionismo LEGGE REGIONALE N. 28 del 16 Settembre 1996 REGIONE LOMBARDIA Promozione, riconoscimento e sviluppo dell' associazionismo Pubblicata sul BOLLETTINO UFFICIALE della REGIONE LOMBARDIA n 38 del 21 settembre

Dettagli

COMUNE DI MARTIGNANO

COMUNE DI MARTIGNANO COMUNE DI MARTIGNANO Provincia di Lecce Valore dell atto: La presente Convenzione è a titolo gratuito. CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE IN COMODATO D USO GRATUITO DEI LOCALI SITI IN VIA GARIBALDI, AL PRIMO

Dettagli

VISTI. gli articoli 1, 2, 4, 5, 8, 9 della Legge 381/91 e l articolo 11 della Legge Regionale 21/2003 PREMESSO

VISTI. gli articoli 1, 2, 4, 5, 8, 9 della Legge 381/91 e l articolo 11 della Legge Regionale 21/2003 PREMESSO SCHEMA DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CREMONA E LA SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE L ARCA AI SENSI DELL ART. 5, COMMA 1, DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 1991, N. 381 (ESENTE DA BOLLO AI SENSI D.L. 4.12.1997 N. 460

Dettagli

REGOLAMENTO GESTIONE DI INTERVENTI A TUTELA DELL AMBIENTE URBANO A SOGGETTI PRIVATI E SPONSOR

REGOLAMENTO GESTIONE DI INTERVENTI A TUTELA DELL AMBIENTE URBANO A SOGGETTI PRIVATI E SPONSOR REGOLAMENTO ASSEGNAZIONE DELLA GESTIONE DI INTERVENTI A TUTELA DELL AMBIENTE URBANO A SOGGETTI PRIVATI E SPONSOR Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 27 del 29 febbraio 2000 1. Finalità

Dettagli

COMUNE DI SAGRADO Provincia di Gorizia

COMUNE DI SAGRADO Provincia di Gorizia COMUNE DI SAGRADO Provincia di Gorizia REGOLAMENTO D USO DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE Approvato con deliberazione consiliare n. 43 del 27.10.2008. - 1 - Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI (Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 32 del 20/05/2015) Art. 1 Individuazione dei locali L Amministrazione Comunale,

Dettagli

Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari

Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari COMUNE DI MONTECATINI VAL DI CECINA (Provincia di Pisa) Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del..,

Dettagli

COMUNE DI LUCOLI. (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI

COMUNE DI LUCOLI. (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI SCHEMA CONTRATTO DI CONCESSIONE ALLEGATO - C COMUNE DI LUCOLI (Provincia di L Aquila) CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO DEL TERRENO (LOTTO N. ) DI PROPRIETÀ COMUNALE PER L'INSTALLAZIONE DI STRUTTURE MOBILI

Dettagli

Comune di Laterza Provincia di Taranto

Comune di Laterza Provincia di Taranto CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA GESTIONE IN CONCESSIONE A TERZI DEL SERVIZIO DI CONDUZIONE E CUSTODIA DELLE ATTREZZATURE E CAMPO DI CALCETTO SITO ALL INTERNO DEL Art. 1 OGGETTO PARCO URBANO PAPA GIOVANNI

Dettagli

CONTRATTO DI COMODATO D USO DELL ALLOGGIO SITUATO PRESSO IL POLO SCOLASTICO DI VIA DOSSOLO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E VIGILANZA

CONTRATTO DI COMODATO D USO DELL ALLOGGIO SITUATO PRESSO IL POLO SCOLASTICO DI VIA DOSSOLO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E VIGILANZA CONTRATTO DI COMODATO D USO DELL ALLOGGIO SITUATO PRESSO IL POLO SCOLASTICO DI VIA DOSSOLO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI CUSTODIA E VIGILANZA REP. N. L anno duemiladieci, addì del mese di, in Gavardo

Dettagli

CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE. per eventi formativi organizzati dall Università degli Studi Milano. Bicocca TRA. La Società, con sede legale

CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE. per eventi formativi organizzati dall Università degli Studi Milano. Bicocca TRA. La Società, con sede legale marca da bollo da 14,62 CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE per eventi formativi organizzati dall Università degli Studi Milano Bicocca (A5_ECM_FC_contrattosponsor02-Rev.1-18/06/2009) Con la presente scrittura

Dettagli

COMUNE DI TONARA PROVINCIA DI NUORO CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI TONARA E L ASSOCIAZIONE DEI VOLONTARI PER LA PROTEZIONE CIVILE S ALASI

COMUNE DI TONARA PROVINCIA DI NUORO CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI TONARA E L ASSOCIAZIONE DEI VOLONTARI PER LA PROTEZIONE CIVILE S ALASI Allegato alla delibera di G.M. n. 04 del 09-01-2007 COMUNE DI TONARA PROVINCIA DI NUORO CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI TONARA E L ASSOCIAZIONE DEI VOLONTARI PER LA PROTEZIONE CIVILE S ALASI L anno 2007 il

Dettagli

CONVENZIONE. tra. avente come oggetto. la tutela e la valorizzazione del Patrimonio Storico-militare in Lombardia. Visti:

CONVENZIONE. tra. avente come oggetto. la tutela e la valorizzazione del Patrimonio Storico-militare in Lombardia. Visti: CONVENZIONE tra la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia, avente sede in corso Magenta, 24-20123 Milano, d ora in poi denominata semplicemente Direzione Regionale, nella

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

CIRCOLO LEGAMBIENTE REGIONE VALLE D AOSTA ADERENTE ALLA FEDERAZIONE LEGAMBIENTE VOLONTARIATO STATUTO

CIRCOLO LEGAMBIENTE REGIONE VALLE D AOSTA ADERENTE ALLA FEDERAZIONE LEGAMBIENTE VOLONTARIATO STATUTO CIRCOLO LEGAMBIENTE REGIONE VALLE D AOSTA ADERENTE ALLA FEDERAZIONE LEGAMBIENTE VOLONTARIATO Art. 1 STATUTO Il circolo Legambiente della Valle d Aosta è costituito ad Aosta, con sede in via delle Betulle

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO Stipulato oggi , in TRA: il Sig. ------------------------------------------------------------------ ----------------------------------- nato a

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLE STRUTTURE RESIDENZIALI A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 1 DISTRETTO DELLA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI POSTEGGI COPERTI FRAZIONI LA CRETAZ E LES GALLIANS, LE VOISINAL, CHEZ LES BREDY E LE BOUYOZ DI PROPRIETA DEL COMUNE DI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI POSTEGGI COPERTI FRAZIONI LA CRETAZ E LES GALLIANS, LE VOISINAL, CHEZ LES BREDY E LE BOUYOZ DI PROPRIETA DEL COMUNE DI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI POSTEGGI COPERTI FRAZIONI LA CRETAZ E LES GALLIANS, LE VOISINAL, CHEZ LES BREDY E LE BOUYOZ DI PROPRIETA DEL COMUNE DI OYACE 1 2 Art. 1 Oggetto....3 Art. 2. Divieti ed obblighi....3

Dettagli

AUSER VOLONTARIATO PROVINCIALE DI PIACENZA PER L USO E IL FUNZIONAMENTO DI IMPIANTI PUBBLICI SPORTIVI SITI IN ROTTOFRENO (Via Tobagi)

AUSER VOLONTARIATO PROVINCIALE DI PIACENZA PER L USO E IL FUNZIONAMENTO DI IMPIANTI PUBBLICI SPORTIVI SITI IN ROTTOFRENO (Via Tobagi) COMUNE DI ROTTOFRENO Assessorato allo Sport CONVENZIONE FRA il COMUNE DI ROTTOFRENO e l ASSOCIAZIONE AUSER VOLONTARIATO PROVINCIALE DI PIACENZA PER L USO E IL FUNZIONAMENTO DI IMPIANTI PUBBLICI SPORTIVI

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL VERDE SULLE INTERSEZIONI E PERTINENZE LUNGO LA RETE VIARIA PROVINCIALE * * * * * * * * *

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL VERDE SULLE INTERSEZIONI E PERTINENZE LUNGO LA RETE VIARIA PROVINCIALE * * * * * * * * * Allegato B SCHEMA DI CONVENZIONE CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL VERDE SULLE INTERSEZIONI E PERTINENZE LUNGO LA RETE VIARIA PROVINCIALE S.P.n. Km S.P.n. Km Intersezione: Comune: * * * * * * * * * L anno

Dettagli

COMUNE DI CALVENE DOMANDA E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE

COMUNE DI CALVENE DOMANDA E DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE COMUNE DI CALVENE BANDO PER LA CONCESSIONE QUINQUENNALE DELLA MALGA CIMA FONTE DA UTILIZZARE PER ATTIVITA RICREATIVE, FORMATIVE, CULTURALI E AMBIENTALI. SI RENDE NOTO che l'amministrazione Comunale di

Dettagli